PROVINCIA DE CASTEDDU. Taccuino avvenimenti Provincia di Cagliari Cronaca e politica regionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVINCIA DE CASTEDDU. Taccuino avvenimenti Provincia di Cagliari Cronaca e politica regionale"

Transcript

1 PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU RASSEGNA STAMPA 22 MARZO Prime pagine Taccuino avvenimenti Provincia di Cagliari Cronaca e politica regionale Viabilità Pag. 2 Pag. 5 Pag. 7 Pag. 17 Pag. 25 La rassegna stampa è stata ultimata alle ore Appena possibile sarà inserita l'unione sarda 1

2 2

3 3

4 4

5 TACCUINO AVVENIMENTI DI OGGI - "Le origini dello studio generale sassarese nel mondo universitario europeo nell'eta' moderna" e' il titolo del convegno internazionale di studi organizzato dal presidente del Comitato per le celebrazioni dei 450 anni dell'universita' di Sassari (Sassari - rettorato Universita' - ore 9) - Sit-in dei lavoratori in cassa integrazione e mobilita' organizzato dalle segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil per protestare contro i ritardi nell'erogazione degli ammortizzatori sociali in deroga da parte della Regione. In mattinata i sindacati incontreranno l'assessore regionale al Lavoro Antonello Liori (Cagliari - davanti all'assessorato al Lavoro - via XXVIII Febbraio - ore 9) - Iniziano i lavori del workshop "Bonifiche, procedure e possibilita' di sviluppo delle aree minerarie dismesse" promosso dal Servizio tutela dell'atmosfera e del territorio dell'assessorato regionale alla Difesa dell'ambiente (Cagliari - Idea Hotel - circonvallazione Pirri - ore 9) - I consiglieri regionali dei gruppi di centrosinistra presentano alla stampa la mozione sulla mancata attuazione del programma di infrastrutturazione e riconversione produttiva dell'area industriale e portuale di Arbatax (Cagliari - sala stampa Consiglio regionale - via Roma, 25 - ore 9.30) - Conferenza stampa di Confesercenti Sardegna in concomitanza con la Giornata di sensibilizzazione e mobilitazione per il sostegno alle piccole e medie imprese promossa dalla presidenza nazionale della confederazione (Cagliari - sede Confesercenti - via Cavalcanti 32 - ore 10) - Si riunisce il Consiglio regionale (Cagliari - palazzo del Consiglio regionale - via Roma - ore 10) - Presentazione alla stampa dell'iniziativa di donazione del sangue promossa dall'avis provinciale di Sassari per il prossimo fine settimana nel quartiere di Latte Dolce (Sassari - sede provinciale Upc - viale Dante 4 - ore 10) - Presentazione alla stampa del documento del Consiglio regionale dell'economia e del lavoro (Crel) su "Importanza strategica del settore agroalimentare in Sardegna e suoi fattori competitivita'" (Cagliari - sala riunioni - via Roma, ore 10.30) - Viene presentata alla stampa la "Giornata Fai di Primavera 2012" promossa dai Fondo per l'ambiente italiano in collaborazione con l'azienda Trasporti Pubblici di Sassari (Sassari - sala conferenze "Gesuino Porcu" Atp - via Caniga 5 - ore 10.30) - Il giocatore del Cagliari Michele Canini incontra gli alunni dell'istituto comprensivo di Lunamatrona nell'amito dell'iniziativa "Lo stadio ai bambini" (Lunamatrona - istituto comprensivo via Iglesias - ore 10.30) - Vengono illustrati alla stampa i risultati della ricerca sulle previsioni per la stagione turistica 2012 in Sardegna effettuata dalla sezione turismo di Confindustria Sardegna Meridionale (Cagliari sede Confindustria - viale Colombo 2 - ore 10.30) - Presentazione alla stampa della Festa della Primavera in programma domenica prossima a Cagliari, promossa dal Comitato Societa' Etica Impresa (Cagliari - Parco di Monte Claro - via Cadello - ore 10.30) - Presentazione alla stampa del programma dei "Riti della settimana Santa" di Sassari (Sassari sala conferenze - Palazzo Ducale - ore 15.30) - "Simulazione modellistica e strumenti informativi per la propagazione di incendi boschivi" e' il titolo del primo appuntamento della "Collana di seminari 2012" promossa dal Crs4 (Cagliari Presidenza Facolta' di Architettura - Palazzo Cugia - via Santa Croce 67 - ore 15.30) - "Fiscalita' e controllo degli enti associativi- Focus sulle associazioni non profit" e' il tema del convegno organizzato dalla Provincia del Medio Campidano in collaborazione con la direzione regionale dell'agenzia delle Entrate e la Federazione delle Bande musicali della Sardegna (Villacidro - Consiglio provinciale - ore 16) - Il sindaco di Cagliari e gli assessori comunali alla Cultura e ai Lavori Pubblici presentano alla 5

6 stampa le due aperture straordinarie al pubblico del parco di Tuvixeddu del 25 aprile e del 21 e 22 aprile (Cagliari - ex sala Giunta - Municipio - via Roma, ore 16.30) - "Europa a un bivio. Fine di un sogno o occasione di rilancio?" e' il tema del terzo convegno Bachelet organizzato dalla facolta' Teologica della Sardegna, dal gruppo Meic di Cagliari e dall'universita' di Cagliari (Cagliari - aula tesi - Pontificia Facolta' Teologica - via Sanjust 13 - ore 16.30) - "Editoria e critica musicale. Puccini" e' il tema della conferenza tenuta da Elena Sibiriu promossa dalla Lutec-Libera universita' della terza eta' di Carbonia (Carbonia - sede Lutec - liceo classico - via Brigata Sassari - ore 16.30) - "Iconografia dell'annunciazione" e' il titolo della conferenza a cura della storica dell'arte Maria Francesca Porcella per il ciclo "Incontri del Giovedi' in Pinacoteca" organizzato dalla Soprintendenza per i beni architettonici, paesaggistici, Storici, artistici ed etnoantropologici per le province di Cagliari e Oristano (Cagliari - Pinacoteca nazionale - Cittadella dei Musei - piazza Arsenale - ore 17) - "Con le mani e col tornio. Plastica figurata nella Sardegna punica" e' il titolo della conferenza a cura di Marco Minoja della Soprintendenza per i Beni archeologici per le province di Cagliari e Oristano nell'ambito del ciclo "L'arte antica in Sardegna" organizzato da Italia Nostra (Cagliari sala conferenze Search - sottopiano Municipio - Largo Carlo Felice 2 - ore 17.30) (AGI) Sol/Cog 6

7 RAZZISMO: MAXIGIROTONDO NELLA PIAZZA DEL CARMINE A CAGLIARI A INIZIATIVA PROVINCIA ANCHE PRESIDENTE QUAQUERO E SINDACO ZEDDA CAGLIARI (ANSA) - CAGLIARI, 21 MAR - Bandiere, musica, e un maxigirotondo di trecento persone che ha circondato festosamente tutta piazza del Carmine per dire no al razzismo. E' stato il momento clou della manifestazione organizzata a Cagliari dalla Provincia, in contemporanea con altre 32 città italiane, intitolata "No a tutti i razzismi". Sulle note della canzone di Jovanotti "L'ombelico del mondo", hanno girato attorno alla grande piazza anche il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, e la presidente della Provincia, Angela Quaquero. Un megacerchio in movimento che ha visto uniti, presi per mano, i rappresentanti delle comunità straniere residenti in provincia: cinesi, filippini, senegalesi, ucraini. Ma anche i curdi, forse il gruppo con minore residenti in provincia: da loro è partito un messaggio-appello per i connazionali in giro per il mondo ricordando anche gli ultimi episodi di violenza che hanno visto come vittime proprio il cosiddetto "popolo senza patria". (ANSA). 7

8 Razzismo: maxigirotondo nella piazza del Carmine a Cagliari (ANSA) - CAGLIARI, 21 MAR - Bandiere, musica e maxigirotondo di centinaia di persone che ha circondato festosamente tutta piazza del Carmine per dire no al razzismo. E' stato il momento clou della manifestazione organizzata a Cagliari dalla Provincia, in contemporanea con altre 32 citta' italiane, intitolata "No a tutti i razzismi". Sulle note della canzone di Jovanotti L'ombelico del mondo, hanno girato attorno alla piazza anche il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, e la presidente della Provincia, Angela Quaquero. Per mano anche molti rappresentanti delle comunita' straniere residenti in provincia. (ANSA). 8

9 Girotondo in piazza del Carmine a Cagliari per la giornata contro il razzismo Una festa attorno a piazza del Carmine per dire no al razzismo. Anche Cagliari ha partecipato alla giornata mondiale contro questa forma di discriminazione, celebrata per ricordare il massacro di Sharpeville del 1960, la giornata più sanguinosa dell apartheid in Sudafrica: in quell occasione, infatti, 69 manifestanti neri vennero uccisi da 300 poliziotti bianchi. Al girotondo organizzato nella centrale piazza del capoluogo erano presenti anche la vice presidente della provincia Angela Quaquero e il sindaco Massimo Zedda. CAGLIARI - Il girotondo è stato il momento più importante della manifestazione organizzata a Cagliari dalla Provincia, in contemporanea con altre 32 città italiane, intitolata No a tutti i razzismi. Sulle note della canzone di Jovanotti L'ombelico del mondo, hanno girato attorno alla piazza anche il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, e la vice presidente della Provincia, Angela Quaquero. Per mano anche molti rappresentanti delle comunità straniere residenti in provincia. Cagliari città aperta. E' stata bellissima l'accoglienza che ho ricevuto oggi da parte di tutti i cittadini che hanno partecipato a questa importante manifestazione - ha detto il Sindaco Massimo Zedda - da parte mia e della città di Cagliari ho voluto dare un segnale concreto, contro ogni forma di razzismo e discriminazione, dando la cittadinanza a una bambina cinese. Significativa la nota su un social network come facebook della vice presidente della Provincia Angela Quaquero Oggi abbiamo dato a 53 bambini richiedenti asilo altrettanti attestati di appartenenza alla Provincia di Cagliari. Avremmo voluto dare molto di più: la cittadinanza italiana ai bambini nati in Italia e a quelli che in Italia vivono, studiano, giocano e fanno sport. Proprio come tutti gli altri bambini. E chieder troppo?. Cagliari ancora una volta si è dimostrata città ospitale, sempre pronta ad aprire le porte ad altre culture e altre religioni al grido di Benvenuto nuovo popolo di Sardegna. Ultimo aggiornamento: :02 9

10 Girotondo in piazza del Carmine: Zedda e Quaquero contro il razzismo 21/03/ :01 Un girotondo in piazza del Carmine per dire no al razzismo. Con oltre trecento persone che hanno manifestato questa mattina, una spontanea catena umana per aderire all invito di altre 34 città in una giornata particolare contro l odio razziale. In piazza c era anche la vice presidente della Provincia Angela Quaquero, e con lei anche il sindaco Massimo Zedda in prima linea per l integrazione sociale. Un grandissimo successo, Cagliari si è di fatto fermata contro il razzismo in una bellissima manifestazione di piazza. Tutti presi oer mano, insieme al sindaco, per dire al mondo che le razze sono tutte uguali. Nella foto, anche il sindaco Massimo Zedda per mani insieme ai cittadini comuni. 10

11 Pag. 21 Girotondo contro il razzismo Anche il sindaco Zedda in piazza del Carmine MICHELE CIAMPI CAGLIARI. Un abbraccio attorno alla madonna dell Immacolata Concezione in piazza Del Carmine per dire un «no» forte a tutte le discriminazioni. Anche Cagliari risponde presente alla Giornata mondiale contro tutti i razzismi. È infatti fra le 35 città italiane che ieri hanno celebrato questo evento. L iniziativa, organizzata dall Unar (l Ufficio nazionale antidiscriminazione razziale della presidenza del consiglio dei ministri con il patrocinio di Unhcr, l Agenzia Onu per i Rifugiati), mira a sensibilizzare l opinione pubblica sul rifiuto del razzismo e della xenofobia, ricordando quanto accadde nello stesso giorno del 1960 a Sharpeville nel Sudafrica dell apartheid, dove 300 poliziotti bianchi uccisero 69 manifestanti che protestavano contro quel regime che imponeva ai cittadini sudafricani neri di esibire uno speciale permesso se fermati nelle aree riservate ai bianchi. Cittadini, associazioni, mondo della cultura, scuole, comunità straniere hanno formato una catena umana, intorno ad uno dei luoghi simbolo delle città, per dire ancora una volta e in modo chiaro: no al razzismo. In una piazza assolata il gruppo X-press alle 10,30 si è messo a suonare, in contemporanea con le altre piazze italiane - da Torino a Lecce, da Trento a Palermo - il pezzo di Jovanotti L ombelico del mondo. E i partecipanti, che indossano una maglietta con la scritta no a tutti i razzismi, fanno un girotondo al quale partecipa anche il sindaco Massimo Zedda. Oltre al primo cittadino partecipa all evento la Provincia, la cooperativa La carovana, la Chiesa evangelica, il comitato Primo Marzo, il coordinamento volontario giustizia, Unica 2.0 e una rappresentanza degli immigrati che vivono in città (5mila da 60 Paesi, 11mila in tutta la Provincia). Arrivano dal Senegal, dall Ucraina, dalla Cina e molti dalle Filippine. Anche una famiglia di Curdi che vive da alcuni anni in città ha partecipato indossando il costume tradizionale e leggendo un messaggio per ricordare la condizione di discriminazione nella quale vive il popolo Curdo. Cagliari, città accogliente, non abbassa la guardia, ma anzi moltiplica le sue forze perché sa che solo dall incontro delle diversità nasce l arricchimento e l uguaglianza fra le persone e che è compito di ciascuno salvaguardare l umano. 11

12 12

13 PROVINCIA CAGLIARI: APPROVATO ODG SU DANNI FAUNA A PESCATORI (AGI) - Cagliari, 21 mar. - Il consiglio provinciale di Cagliari, ha approvato all'unanimita' il riconoscimento di un debito fuori bilancio e il regolamento per la prevenzione e l'indennizzo dei danni causati dalla fauna selvatica alle produzioni ittiche. Composto da 16 articoli e illustrato all'aula dall'assessore alle Politiche energetiche e ambientali, Ignazio Tolu, il regolamento stabilisce che i contributi per la prevenzione e l'indennizzo dei danni sono riservati ai titolari di concessioni di pesca e ai proprietari/conduttori di impianti di allevamento di specie ittiche; sono oggetto di contributo i sistemi di prevenzione dei danni che posso essere causati dalla fauna selvatica. Gli interventi di prevenzione dovranno essere realizzati direttamente dal concessionario/conduttore. In base al giudizio di idoneita' che verra' effettuato dal responsabile del procedimento, la Provincia determinera' con apposito provvedimento l'entita' del contributo ammissibile che, per singolo beneficiario, non puo' superare annualmente l'importo di 15 mila euro. L'erogazione del contributo avverra' unicamente su richiesta dell'interessato da presentare tra il 1 e il 30 aprile di ogni anno. L'apposito modulo puo' essere scaricato dal sito o richiesto presso gli uffici della Provincia - settore Ambiente (via Giudice Guglielmo, 46 Cagliari) o all'urp (via Giudice Guglielmo, 40). (AGI) com-cog 13

14 Pag. 22 PROVINCIA Danni ai prodotti ittici, rimborsi per i pescatori Il consiglio provinciale di Cagliari ha approvato all unanimità il riconoscimento di un debito fuori bilancio e il regolamento per la prevenzione e l indennizzo dei danni causati dalla fauna selvatica alle produzioni ittiche. Composto da 16 articoli e illustrato all aula dall assessore alle Politiche energetiche e ambientali, Ignazio Tolu, il regolamento stabilisce che i contributi per la prevenzione e l indennizzo dei danni siano riservati ai titolari di concessioni di pesca e ai proprietari-conduttori di impianti di allevamento di specie ittiche. 14

15 Selargius: trasporti a Is Corrias Dopo una interrogazione in Provincia della consigliera del Pd Rita Corda, il presidente della commissione consiliare Trasporti, Luca Mereu e la vice presidente Angela Quaquero hanno incontrato la direzione del Ctm. Nei prossimi giorni sarà avviata una rapida indagine conoscitiva per capire le esigenze di trasporto degli abitanti del quartiere di Is Corrias. Rilevando che Barracca Manna e Monserrato sono serviti rispettivamente dal numero 15 e dal numero 29 del Ctm, Rita Corda aveva chiesto un autorevole intervento della Provincia per l'avvio di un confronto con il Consorzio Trasporti e mobilità affinché quei mezzi potessero servire anche il quartiere di Is Corrias. La Quaquero, così come aveva annunciato la settimana scorsa, ha contattato il Ctm per trovare soluzioni rapide e praticabili e dare risposte alle legittime istanze e al bisogno di mobilità degli abitanti di Is Corrias. Mercoledì 21 marzo :45

16 Pag. 23 «Il reparto Ostetricia va riaperto subito» Interrogazione di Omar Zaher capogruppo dell IdV in consiglio provinciale ISILI. «È necessario ripristinare urgentemente il reparto Ostetricia e Ginecologia nell ospedale San Giuseppe Calenzano»: lo sostiene in un interrogazione Omar Zaher, capogruppo dell Italia dei Valori nel consiglio provinciale. Da quando è stato definitivamente soppresso il punto-nascita del presidio ospedaliero del capoluogo del Sarcidano Barbagia di Seulo (nel 2008) le gestanti di Escalaplano, Nuragus, Gergei, Nurallao, Escolca, Genoni, Isili, Orroli, Laconi, Villanovatulo, Nurri, Serri, Esterzili, Seulo e Sadali, sono costrette a partorire negli ospedali cagliaritani. «La situazione è diventata non più tollerabile. - sottolinea Zaher - Nell ultimo periodo due donnehanno partorito in ambulanza. Nella zona c è un unico poliambulatorio dove non c è neanche un ecografo. L Asl 8 dopo la soppressione del reparto si era impegnata ad attivare un Centro donna, integrato con quello del presidio ospedaliero Binaghi di Cagliari in una logica di rete, in grado di seguire ambulatorialmente le varie problematiche delle donne, in particolare relative alla gravidanza e alla preparazione al parto e alle patolgie femminili». Nell ospedale cittadino a livello amubulatoriale operano dal lunedi al venerdì dalle 8 alle 14 un ginecologo e un ostetrica: nelle rimanenti ore e il sabato e la domenica il servizio è scoperto. Infatti, né il ginecologo che l ostetrica hanno la reperibilità. «La Asl 8 - ha detto la vicepresidente della Provincia, Angela Quaquero - dopo la chiusura del punto nascita, contro la quale ci siamo battuti fino all ultimo, si era impegnata ad assicurare un servizio di emergenza per le partorienti. Purtroppo i fatti dicono che non è stato fatto nulla. La situazione è molto grave: solleciteremo nuovamente la trattazione di questo problema per trovare quanto prima una soluzione positiva per il territorio». (g.c.b.)

17 Pag. 5 Prorogato il contratto, il governo e Cin vogliono salvare Tirrenia UMBERTO AIME CAGLIARI. L affare Tirrenia-Cin non è morto ieri, a mezzanotte. Senza aspettare che gli armatori facessero l annunciato passo indietro, è stato il ministero ai Trasporti a farne ben tre in avanti. Con un comunicato, ha prorogato il contratto di altri tre mesi. In questi novanta giorni, la «Compagnia italiana di navigazione» dovrà riequilibrare la sua compagine sociale, per liberarsi dalla contestazione europea che «così com è, adesso è un inaccettabile monopolio nei trasporti marittimi». Il colpo di genio. È stato del ministro Passera, che ieri dalle mani degli armatori ha tolto la pistola fumante, con una possibile rescissione improvvisa del contratto. Dopo aver dato mandato al commissario straordinario della Tirrenia, Giancarlo D Andrea, di ammorbidire le posizioni rigide, fino a ventiquattr ore prima, della Cin, missione riuscita, Passera ha autorizzato la proroga dell opzione per altri novanta giorni. L ha firmata lui stesso e così ha evitato alla «Compagnia italiana» anche il sospetto di essersi rimangiata troppo in fretta la voglia che aveva di uscire subito dall affare Tirrenia. È stato dunque un venirsi incontro, per rimettere in linea di galleggiamento una privatizzazione prossima a far la fine del Titanic. Cin 2. Entro metà giugno, la «Compagnia italiana di navigazione» si è impegnata a rivedere l assetto societario, per poi ripresentarsi, con una veste tutta nuova, all Antitrust europeo. Non è stato un sacrificio per Ettore Morace, l amministratore delegato della cordata, accettare l ultima condizione, perché come ha dichiarato martedì a La Nuova «da tempo i nostri uffici sono al lavoro per riequilibrare il peso delle quote». Quote che ora sono divise in parti uguali - il 33 per cento a testa - fra gli armatori Gianlugi Aponte (controlla le compagnie Gnv e Snav), Manuel Grimaldi (Grimaldi Group) e Vincenzo Onorato (Moby Lines). Che insieme non solo valgono oggi un quota troppa alta nel mercato del cabotaggio, ma - stando alle indiscrezioni dell Unione europea - in futuro rappresenterebbero «un quasi monopolio nelle rotte da e per la Sardegna visto che due soci su tre (Aponte e Onorato) già operano sulle stesse linee». Morace avrà tre mesi di tempo per rimescolare le carte, ma si sa che caldeggia già questa ipotesi: l uscita di Aponte dalla società e l armatore è d accordo, il ridimensionamento delle quote sottoscritte da Onorato, per poi aprire le porte a nuovi soci. Soci che dovrebbero essere alcuni armatori europei, mentre un 20 per cento potrebbe essere offerto alla Regione. Regione che ora Passera vuole come alleato in questa corsa frenetica per salvare l affare Tirrenia. Aiuti di Stato. Se Cin dovrà occuparsi della parte societaria, il ministero ha preso l impegno che farà ogni passo possibile per evitare che l Europa chieda indietro ai vincitori della gara, proprio la Cin, i 400 milioni che sta per pretendere dalla Tirrenia, perché li ritiene aiuti di Stato. Sotto questo aspetto diventerebbe decisiva l alleanza fra governo e Regione: insieme potrebbero convincere l Europa a rivedere il giudizio negativo sui contributi concessi alla compagnia pubblica dal 1994 in poi. Rimane Tirrenia. Il ministro ha assicurato che fino a quando tutte le procedure non saranno concluse, il servizio sarà garantito e gestito dalla Tirrenia commissariata, cioè da Giancarlo D Andrea. Ma stavolta al liquidatore sarebbe stato messo qualche paletto in più rispetto alla libertà che gli era stata concessa dal precedente governo. Anche D Andrea dovrà imparare a dialogare con la Regione. La giunta Cappellacci. Continua a perseguire una strategia attendista. Ha capito che il ministro ha bisogno della Regione per uscire dall impasse e ora proverà a dettare qualche condizione. Ma nel frattempo non rinuncerà alla Flotta Sarda. La Cisl. Molto più equilibrata della segreteria nazionale, la Cisl regionale ha scritto: «I soldi pubblici vanno offerti solo a chi è in grado di garantire ai sardi rotte efficienti e deve essere questo l impegno del governo». RIPRODUZIONE RISERVATA

18 Pag. 9 E il Consiglio si scopre «indipendentista» Approvato anche il documento dei sardisti: «Tutta da verificare la lealtà dello Stato» CAGLIARI. Due votazioni apparentemente contradditorie in Consiglio regionale sulla Vertenza Sardegna. Con la prima, all unanimità, si rafforza il confronto tra la giunta Cappellacci e il governo Monti. Con la seconda (dal sapore indipendentista: e le coalizioni si spaccano) si apre una «verifica sulla lealtà dello Stato». La sintesi della giornata, una sintesi forse di comodo, l ha fatta Ugo Cappellacci, il quale ha condiviso entrambi gli ordini del giorno: «Va bene proseguire il confronto con il governo Monti in modo unitario - ha detto il presidente della giunta - ma è anche giusto andare avanti senza remore e tenendo conto che per molti anni lo Stato è stato più che inadempiente nel rapporto con la Sardegna». Per il Pd, che ha votato a favore dell ordine del giorno unitario e contro quello «indipendentista», le due votazioni sono proprio contradditorie. «Come fa una Regione che non è riuscita a fare neanche una riforma ed è in ritardo nella sua politica economica - ha detto Mario Bruno, vice presidente del Consiglio regionale - a scaricare tutte le responsabilità nei confronti dello Stato? Sono ragionamenti di comodo, così Cappellacci dà le colpe ad altri e il Psd Az ha l alibi per rimanere in questa maggioranza del tutto fallimentare». I veri vincitori della giornata sono proprio i sardisti e, al loro interno, Paolo Maninchedda, presidente della commissione Riforme, che ha materialmente scritto l ordine del giorno «indipendentista» firmato anche da Udc e Fli della maggioranza e da Sel, Idv e Api dell opposizione. «E la prima volta che in Italia - ha spiegato - una Regione mette in discussione la lealtà dello Stato e gli chiede di dimostrare la legittimità del rapporto di appartenenza». Oltre al Pd (compatto) hanno votato contro l ordine del giorno sardista i Riformatori e alcuni esponenti del Pdl, tra i quali il capogruppo Mario Diana e il leader della minoranza dissidente Nanni Campus. L ordine del giorno unitario, votato all unanimità, impegna la giunta a chiedere a Monti, che ha già aperto il tavolo «tecnico», la convocazione «urgente del tavolo politico allargato alle autonomie locali, ai sindacati e alle associazioni di categoria e imprese». E la linea scaturita dalla seduta di venerdì scorso degli Stati Generali. Si chiede inoltre che il governo «in via pregiudiziale e urgente favorisca l applicazione integrale dell articolo 8 riformato dello Statuto speciale» (il caso delle entrate fiscali). Il secondo ordine del giorno, quello «indipendentista», ha avuto 34 sì e 25 no. Con il documento il Consiglio «delibera di avviare una sessione speciale di lavori, aperta ai rappresentanti della società sarda, per la verifica dei rapporti di lealtà istituzionale, sociale e civile con lo Stato, che dovrebbero essere a fondamento della presenza e della permenenza della Regione Sardegna nella Repubblica italiana». Per chi ha votato a favore queste parole rafforzano con la discussione il rapporto con lo Stato, chi ha votato contro afferma che la presa di posizione mina le ragioni dell unità dello Stato. RIPRODUZIONE RISERVATA

19 Pag. 9 AMBIENTE Nuovo Piano paesaggistico, «linee guida» della giunta ora all esame dell assemblea CAGLIARI. Le «linee guida» del nuovo Piano paesaggistico regionale saranno illustrate da Ugo Cappellacci al Consiglio regionale nel mese di aprile. La delibera approvata martedì sera dalla giunta è «politica», di indirizzo generale, mentre la parte più tecnica del documento non è ancora pronta. La revisione del Ppr varato da Renato Soru nella passata legislatura riguarderà gli ambiti costieri e ricomprenderà, con la redazione originale, anche le zone interne. Ieri la presidenza della Regione non ha diffuso notizie, ma da quanto si è appreso si ribadisce che «il paesaggio rappresenta per la collettività isolana un valore fondante della cultura identitaria e delle tradizioni e, in quanto risorsa strategica per lo sviluppo, è un bene che va salvaguardato anche per le future generazioni». Le linee si muovono «in coerenza con i dettati della Convenzione europea del paesaggio e del Codice del paesaggio». Obiettivo fondamentale è «l equilibrio ambiente-paesaggio unito a nuove forme di urbanizzazioni nel rispetto delle peculiarità dei luoghi e delle identità storico-culturali delle nostre comunità, costiere e interne, la salvaguardia e la difesa del paesaggio rurale, la tutela e la valorizzazione delle aree extraurbane e il rilancio e la rivitalizzazione dei borghi rurali». SERVITÙ MILITARI Ecco i fondi ai singoli Comuni CAGLIARI. La giunta ha ripartito gli indennizzi ai Comuni per le servitù militari: La Maddalena euro; Arbus ; Villasor ; Decimomannu ; Villaputzu ; Perdasdefogu ; Villagrande ; Ulassai ); Teulada ; S. Anna Arresi euro.

20

21 Pag. 21 Più crocieristi meno canone Il bando del terminal al «Rinascita» premia la quantità CAGLIARI. Da Miami a Livorno per vincere la scommessa di lanciare il porto di Cagliari nel mondo delle crociere e farne lo scalo di partenza di compagnie internazionali. Per dare corpo alle promesse servono azioni di marketing e strutture portuali all avanguardia. L autorità portuale comincia con una firma a Livorno. Domani il presidente dell autorità portuale Piergiorgio Massidda sarà a Livorno per firmare una nuova intesa su Cometi, la società costituita nel 2000 tra Cagliari, Olbia e Civitavecchia per un progetto di marketing dove i tre porti si presentano assieme sulla scena internazionale. «Bisogna far conoscere Cagliari - dice Massidda di ritorno da Miami dove ogni due anni si svolge il meeting internazionale degli armatori di navi da crociera e degli operatori portuali - e bisogna far crescere la logistica, cioè le strutture di appoggio per le navi da crociera e non solo. A Miami abbiamo stabilito contatti interessanti, alcune compagnie hanno scoperto Cagliari e quindi l hanno inserita al primo posto in una sorta di lista d attesa dei porti sui quali cominciare a dirottare il proprio traffico. Abbiamo inoltre creato un alleanza coi porti di Malta, Messina, Palermo e Tunisi per favorire gli spostamenti di traffico di navi fra questi porti. Ma quello che ci dà ottimismo è l accoglienza molto favorevole che è stata riservata al bando per la gestione del molo Rinascita e alla sua formulazione». In sostanza: più croceristi arrivano a Cagliari, meno paghi. Sul sito dell autorità portuale il bando è stato pubblicato e la filosofia del disciplinare di gara per l affidamento in concessione dell area demaniale marittima di circa diecimila metri quadrati sul molo Rinascita è proprio quella di incoraggiare la quantità. Importanti le regole fissate per il canone: la quota fissa annuale è di oltre 44mila euro. Si deve aggiungere una quota variabile per passeggero (0,50). E poi un altra quota di 35 centesimi per passeggero incrementata della percentuale offerta in sede di gara. E qui entra in gioco il fattore croceristi: praticamente uno stimolo al concessionario a far arrivare il maggior numero di visitatori. Per 40mila passeggeri all anno si pagherà il 100 per cento della percentuale di aumento offerta nella gara. Ma nello scaglione da a 60mila passeggeri si pagherà il 75 per cento e avanti così. In ballo poi anche il fattore «home port»: per la determinazione degli scaglioni i passeggeri saranno conteggiati una sola volta per l imbarco e lo sbarco. Mentre, in caso di visitatori in partenza o in arrivo al porto di Cagliari, i passeggeri saranno conteggiati due volte. Il bando scade l 8 maggio. Tra i compiti affidati al concessionario anche l accoglienza, le informazioni turistiche, la manutenzione delle aree, lo shuttle-bus per Cagliari e i varchi portuali coi controlli di security. Il vincitore dovrà anche allestire le strutture, amovibili, per accogliere i turisti: la superficie utilizzabile è di metri quadrati con un altezza non superiore ai 4 metri.

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4

LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4 6232 LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4 Semplificazioni del procedimento amministrativo. Modifiche e integrazioni alla legge regionale 12 aprile 2001, n. 11 (Norme sulla valutazione dell impatto ambientale),

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

~cieiiq$~~ cieii~~ ecie/kt~

~cieiiq$~~ cieii~~ ecie/kt~ MIUR.AOODGSIP.REGISTRO UFFICIALE(U).0000887.05-02-2015 ~cieiiq$~~ cieii~~ ecie/kt~ 9])tjuMctimento ju»c il 6idMna ~ ck' MM~ e ck'fo~ [!Z)r/MXUNU?tlene)l{{~jteJr lo ~wnù, t$'tte;rca«unte e la P!1-M

Dettagli

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Club Alpino Italiano Sezione di Valenza Davide e Luigi Guerci Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Sabato 19 settembre 2015 Viaggio andata Ritrovo dei

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002 SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva Roma, 30 maggio 2002 Indice Lo scenario italiano 3-10! Come la pensano gli italiani! Le cause sociali di maggiore interesse! Alcuni casi italiani! Il consumatore

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza)

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Allegato 2 Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Sono molto frequenti le situazioni in cui l obbligo di effettuare valutazioni ambientali

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

1865 SARDINIA 1. COMPONENTI DEL GIOCO 2. PREPARAZIONE. 1865: Sardinia Rules Summary. Sunto del regolamento in italiano; Versione regole originali E

1865 SARDINIA 1. COMPONENTI DEL GIOCO 2. PREPARAZIONE. 1865: Sardinia Rules Summary. Sunto del regolamento in italiano; Versione regole originali E 1865 SARDINIA Sunto del regolamento in italiano; Versione regole originali E Attenzione: il regolamento originale va comunque letto. Il presente sunto ha il solo scopo di fare da introduzione e veloce

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 AMMORTIZZATORI SOCIALI : LUCE E OMBRE PENALIZZATI LAVORATORI E LAVORATRICI STAGIONALI CON UN REDDITO NETTO MENSILE DI

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro (adottate dall Ente in data 10/06/2014) La Provincia di Cuneo intende promuovere un ambiente di lavoro scevro da qualsiasi tipologia di discriminazione.

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

inform@ata news n.02.15

inform@ata news n.02.15 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it inform@ata news n.02.15 la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi.

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 1 2 OGGETTO: Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. L anno 2012 (Duemiladodici) addì 27 (Ventisette) del mese

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

SE MI LASCI NON CRESCI

SE MI LASCI NON CRESCI F.S.E. Fai Scuola con l'europa Evento di lancio del nuovo POR FSE 2014-2020 REGOLAMENTO CONCORSO VIDEO SE MI LASCI NON CRESCI RIVOLTO AGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI II GRADO Regolamento del

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

dalla legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 (Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione). LEGGE REGIONALE 10 aprile 2015, n.

dalla legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 (Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione). LEGGE REGIONALE 10 aprile 2015, n. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 53 suppl. del 15 04 2015 9 LEGGE REGIONALE 10 aprile 2015, n. 17 Disciplina della tutela e dell uso della costa. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati

Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati OMI Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati Introduzione Il fenomeno dell arrivo via mare di rifugiati e migranti non è nuovo. Fin dai tempi più antichi, molte persone in tutto

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

12 - APQ Beni Culturali

12 - APQ Beni Culturali 12 - APQ Beni Culturali Assessorato Pubblica Istruzione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio 2007 12 - Beni Culturali Indice Pag. Intervento 1 APQ Originario 1 1 - SarBC-SF1

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET VERBALE n. 8 DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO dell Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet di Abbiategrasso in data 11 ottobre 2013 Il giorno 11 ottobre 2013 alle ore 18.00 nella Sala Professori dell Istituto,

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli