FIABA ONLUS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.fiaba.org FIABA ONLUS"

Transcript

1 FIABA ONLUS Sede Nazionale Via Achille Russo, Roma Tel Fax Sede Roma EUR - Piazzale degli Archivi, Roma Tel. / Fax

2 Presidenza del Consiglio dei Ministri... è stata successivamente decisa dal Consiglio l indizione della Giornata nazionale per l abbattimento delle barriere architettoniche (FIABA DAY), individuata nella prima domenica di ottobre di ogni anno, in occasione della quale verranno avviate iniziative concrete a sostegno dell integrazione sociale di persone affette da disabilità e di anziani, nonché campagne di sensibilizzazione civica sui temi connessi alla necessità di abbattere le barriere architettoniche esistenti. Direttiva Presidente Consiglio Ministri 28 febbraio 2003 (in GU 11 Aprile 2003, n. 85) Indizione della Giornata nazionale per l abbattimento delle barriere architettoniche IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Vista la proposta dell Associazione FIABA Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche di dedicare una giornata nazionale nei confronti delle tematiche relative all abbattimento delle barriere architettoniche; Emana Le seguenti attività: ART. 1 È istituita la Giornata nazionale per l abbattimento delle barriere architettoniche che si terrà la prima domenica di ottobre di ogni anno. 2

3 CHI SIAMO FIABA ha come obiettivo quello di promuovere l eliminazione di tutte le barriere fisiche, culturali, psicologiche e sensoriali per la diffusione della cultura delle pari opportunità e a favore di un ambiente ad accessibilità e fruibilità totale secondo i concetti di Design for all e Universal Design. Nel 2002 si presenta alle istituzioni pubbliche e private presso la sede del CNEL, Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro e nel 2008 con un provvedimento del Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali l attività di FIABA viene riconosciuta di evidente funzione sociale. Tutti i più importanti eventi di FIABA si svolgono sotto l Alto Patronato della Presidenza della Repubblica. La MISSIONE di FIABA è quella di promuovere presso le istituzioni pubbliche e private e nell opinione pubblica l idea della Total Quality, la qualità totale che, se applicata all intera società, permette di arrivare ad una vivibilità ottimale dell ambiente per tutti. COMITATO D ONORE ( al ) Sen. Renato Schifani Presidente del Senato della Repubblica On. Gianfranco Fini Presidente della Camera dei Deputati On. Silvio Berlusconi Presidente del Consiglio dei Ministri Gen. Vincenzo Camporini Capo di Stato Maggiore della Difesa Pref. Antonio Manganelli Capo Polizia di Stato - Dir. Gen. Pubblica Sicurezza Pref. Giovanni De Gennaro Già Capo Polizia di Stato Gen. C.A. Giuseppe Valotto Capo di Stato Maggiore dell Esercito Amm. Bruno Branciforte Capo di Stato Maggiore della Marina Gen. S.A. Giuseppe Bernardis Capo di Stato Maggiore dell Aeronautica Gen. C.A. Leonardo Gallitelli Com. Gen. dell Arma dei Carabinieri Gen. C.A. Nino Di Paolo Com. Gen. Guardia di Finanza Amm. Ispettore Capo (CP) Raimondo Pollastrini Già Com. Gen. Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera Amm. Ispettore Capo Luciano Dassatti Già Com. Gen. Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera Prof. Guido Trombetti Già Presidente CRUI 3

4 I PROTOCOLLI D INTESA FIABA è presente sul territorio nazionale attraverso una rete di oltre 300 sottoscrittori di Protocollo d Intesa: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministeri, Regioni, Province, Comuni, Istituti di cultura, Enti, Associazioni, Università, Ordini professionali. Partner importanti con cui è continuo il dialogo e la collaborazione per impedire il sorgere e la diffusione di nuove barriere culturali e fisiche. In sinergia con FIABA i sottoscrittori si impegnano a stimolare gli organi preposti a rafforzare la vigilanza sul rispetto della normativa vigente in materia di barriere, costituendo uno specifico gruppo di lavoro, con l obiettivo di concretizzare i vari punti di coerenza presenti nelle finalità delle rispettive missioni per la tutela delle pari opportunità. 4 IL PRESIDENTE DI FIABA Giuseppe Trieste, Commendatore al merito della Repubblica, ha un brillante trascorso nello sport con la partecipazione a tre Paralimpiadi Cofondatore per lo Sport per disabili in Italia, nel 1983 costituisce ANTHAI che tuttora presiede. Nel 2000 fonda FIABA Onlus. Presidente della Federazione FIDIA, ha promosso la costituzione dell OPAF -Osservatorio Parlamentare Accessibilità e Fruibilità e come esperto ha collaborato alla realizzazione del Piano Strategico per la Mobilità Sostenibile del Comune di Roma (PSMS). Membro dell Osservatorio Nazionale per l Associazionismo e per il Volontariato, inoltre, è stato nominato componente dell Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità organismo istituito contestualmente alla ratifica da parte dell'italia della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità.

5 FIABA: IN RETE OLTRE 320 PROTOCOLLI D INTESA Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Protezione Civile Ministro per gli Affari Regionali Ministro per l Attuazione del Programma di Governo Ministro per la Funzione Pubblica Ministro per le Pari Opportunità Ministro per le Politiche Comunitarie Ministro per i Rapporti con il Parlamento Ministero degli Affari Esteri Ministero dell'ambiente e della Tutela del Territorio Ministero per i Beni e le Attività Culturali Ministero delle Attività Produttive Ministero delle Comunicazioni Ministero della Difesa Ministero delle Politiche Agricole e Forestali Ministero della Giustizia Ministero delle Infrastrutture e Trasporti Ministero dell'interno Ministero dell Istruzione, dell'università e della Ricerca Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero della Salute Corte dei Conti Conferenza Presidenti Regioni e Province Autonome UPI Unione Province d'italia ANCI Associazione Nazionale Comuni Italiani CONFINDUSTRIA Generale CRUI Conferenza dei Rettori delle Università Italiane ABI Associazione Bancaria Italiana L elenco completo dei Protocolli è disponibile su: 5

6 I RICONOSCIMENTI PREMIO SCANNO 2010 A FIABA è stato conferito il prestigioso Premio Scanno, sezione Valori, dedicata a Riccardo Tanturri, per il nobile impegno per una realtà più sensibile, attenta e migliore grazie alla costante azione svolta negli anni per l abbattimento delle barriere architettoniche e culturali, che non sono solo di ostacolo alla vita quotidiana ma che si traducono spesso in un colpevole atteggiamento mentale, psicologico e culturale. OSSERVATORIO NAZIONALE SULLA DISABILITÀ FIABA è membro effettivo dell Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità insieme ad altre tredici associazioni più rappresentative. Tale organismo è previsto dalla legge che ha ratificato in Italia la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità e ha finalità consultive e di supporto tecnico-scientifico per l elaborazione delle politiche nazionali in materia di disabilità. 6

7 GLI EVENTI FIABADAY La Giornata Nazionale per l abbattimento delle barriere architettoniche, denominata FIABADAY, è stata istituita nel 2003 con Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri su richiesta di FIABA. Sotto l Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, la manifestazione si svolge ogni anno la prima domenica di ottobre ed è presentata con una conferenza stampa presso Palazzo Chigi. L evento è preceduto da un Torneo di Calcio tra le rappresentanze delle principali istituzioni. Il FIABADAY si caratterizza per le tradizionali visite a Palazzo Chigi riservate alle persone con disabilità, ai bambini, agli anziani e loro accompagnatori. L importanza dell eliminazione di tutte le barriere viene ricordata anche dal Santo Padre nel corso dell Angelus domenicale. Dall edizione 2009 si è arricchita di un iniziativa importante con un palco allestito a Piazza Colonna (di fronte la sede del Governo) dove per l intera giornata, si tengono numerosi dibattiti con esperti di vari ministeri e rappresentanti della cultura, del mondo sociale, della politica e dello spettacolo. Le iniziative collegate al FIABADAY proseguono per tutto il mese di Ottobre sul territorio nazionale con la collaborazione dei partner sottoscrittori di Protocollo d intesa con FIABA. 7

8 PREMIO FIABA Il Premio FIABA è un riconoscimento che ogni anno viene assegnato agli enti, associazioni, aziende e persone fisiche che si distinguono per il particolare impegno a favore dell abbattimento delle barriere fisiche, culturali, sensoriali e psicologiche e nel promuovere la costruzione del nuovo senza barriere. Premi speciali sono stati assegnati alla trasmissione televisiva Striscia La Notizia e alla Protezione Civile. PREMIO INTERNAZIONALE PIRANESI Dal 2008 FIABA è membro della Giuria del Premio internazionale "Piranesi Prix de Rome", il concorso internazionale di architettura organizzato dall Accademia Adrianea di Architettura e Archeologia. La collaborazione è volta a formare la coscienza di giovani architetti e archeologi per far sì che tutti possano godere dei beni culturali e del patrimonio ambientale. Attraverso FIABA il Presidente della Repubblica conferisce una medaglia al Premio"Piranesi Prix de Rome". 8

9 CONCORSO FIABA MIUR UN MONDO SENZA BARRIERE COME COSTRUIRLO? Il concorso scolastico nasce dalla collaborazione tra FIABA e il Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca e coinvolge tutti gli studenti di ogni ordine e grado, invitati a produrre un disegno o un elaborato scritto o audiovisivo sul tema in concorso. L'obiettivo è quello di stimolare i giovani ad nuovo modo di concepire la realtà che non è solo piena di ostacoli fisici ma soprattutto di barriere culturali e psicologiche. FIABA AL FORUM P.A. Tra gli appuntamenti di FIABA vi è la partecipazione al FORUM P.A. L obiettivo è il confronto con le Istituzioni e con gli Enti pubblici e privati, cogliendo la rinnovata occasione di dialogo favorita dalla manifestazione. FIABA partecipa a questo momento di approfondimento e di valorizzazione, attenta alle iniziative di innovazione che provengono dai diversi sistemi di settore. 9

10 FONDI FIABA CITTÀ PER CITTÀ Il FONDO FIABA Città per Città per l abbattimento delle barriere architettoniche è un progetto nazionale che prevede l apertura da parte di FIABA di un conto corrente in cui per la prima volta tutti i cittadini, le istituzioni pubbliche e private possono versare una donazione per finanziare iniziative per l abbattimento delle barriere architettoniche all interno del proprio territorio per una reale e effettiva accessibilità totale. L iniziativa vede già coinvolte numerose regioni d Italia come il Lazio, la Lombardia, la Campania, l Abruzzo e la Calabria. FONDO FIABA CITTÀ DI ROMA CONCERTO BENEFICO DELL ESERCITO ITALIANO Il FONDO FIABA CITTÀ DI ROMA per l abbattimento delle barriere architettoniche ha l obiettivo di realizzare una Capitale senza barriere e Città modello europeo di accessibilità e fruibilità globale dove tutti possono muoversi liberamente e senza ostacoli in nome della pari opportunità e della qualità totale percepita dai cittadini. L iniziativa ha ricevuto il patrocinio del Comune di Roma e del Comando Militare della Capitale ed è stata presentata presso l Auditorium Parco della Musica con un concerto benefico della Banda dell Esercito italiano. Ai primi mille donatori è stato rilasciato l attestato di socio fondatore. Per essere sostenitore del Fondo è sufficiente un contributo totalmente deducibile dalla dichiarazione dei redditi, da versare sul conto corrente postale n Si può donare anche con Paypal o Carta di Credito cliccando a destra su Dona con Paypal tramite il sito 10

11 LE STELLE DI FIABA FIABA TURISMO Il Turismo accessibile è un opportunità, sinonimo di civiltà e realizzarlo non può che rendere sempre più competitiva la nostra offerta in ambito internazionale. Esso rappresenta un importante fattore di sviluppo economico e occupazionale, essendo un settore con margini potenziali e di crescita maggiori rispetto agli altri. Occuparsi di turismo accessibile significa dare risposte concrete a milioni di potenziali visitatori del nostro Paese e favorire l ingresso di tutti coloro che non hanno mai avuto la possibilità di viaggiare in Italia. Pensare un offerta turistica accessibile significa migliorare la qualità generale della destinazione Italia, customizzare il servizio partendo dall ascolto delle esigenze degli ospiti per offrire elevati livelli di accoglienza per tutti. FIABA SPORT È il dipartimento dedicato allo sport per unire tutti tramite l attività fisica e vincere le barriere culturali. In occasione del FIABADAY ogni anno viene organizzato un Torneo di calcio tra le rappresentanze dei maggiori organi istituzionali e altri enti. GLOBETROTTERS TOUR 2009 FIABA SPORT ha partecipato, in qualità di partner sociale, al Tour 2009 dei Globetrotters, i campioni del basket americano che diffondono i valori di crescita e coesione dello sport. 11

12 FIABA HOUSING La società consortile di FIABA viene costituita allo scopo di supportare i progettisti nella realizzazione di strutture conformi ai concetti di Total Quality e ai principi dell Universal Design per il miglioramento della fruibilità dell ambiente e della qualità della vita di tutte le persone. In forza del patrimonio di conoscenze e di esperienze maturate nel corso degli anni, FIABA può offrire un importante servizio sia in termini di studio dell ambiente costruito che delle specifiche progettuali e realizzative, frutto della ricerca condotta dai propri tecnici, esperti e ricercatori. FIABA INTERNATIONAL CORPORATE FIABA in conformità ai propri obiettivi statutari si propone l ulteriore mission di aiutare a migliorare la posizione competitiva delle Pubbliche Amministrazioni italiane ed estere e delle imprese sul mercato. La Fondazione International Corporate è concepita come strumento preordinato a sviluppare le competenze strategiche delle organizzazioni, a promuovere i processi di apprendimento ed innovazione e a costituire un indispensabile supporto alla comunicazione, alla realizzazione degli obiettivi, della cultura delle Pubbliche Amministrazioni e dei valori aziendali. I principali destinatari della formazione sono la dirigenza pubblica italiana ed estera, i manager aziendali e tutti gli altri soggetti della catena del valore mediante anche alleanze con i centri istituzionali del sapere italiano ed estero. 12

13 FIABA TRASPORTI FIABA promuove il concetto di mobilità sostenibile per tutti, sostenuto dal Libro Bianco della Commissione Europea. È necessario puntare su una produzione di mezzi di trasporto pubblici e privati globalizzata e a totale accessibilità, che metta al centro l individuo nella sua totalità, con tutti i suoi bisogni. FIABA, grazie all esperienza in fatto di mobilità per tutti, ha contribuito, come membro del Comitato Tecnico Scientifico della struttura operativa, alla redazione del Piano Strategico per la Mobilità Sostenibile del Comune di Roma. FIABA WEB TV Nasce dalla pluriennale esperienza e presenza di FIABA nei mass media. Lo scopo è quello di avere un canale dedicato esclusivamente alla diffusione di una cultura universale volta all eliminazione di tutte le barriere. FIABA CULTURA Esprime il main concept di FIABA: diffondere una cultura nuova dell accessibilità e fruibilità universale per tutti, come requisito indispensabile per realizzare un inclusione democratica e permettere ad ognuno di vivere l ambiente senza limitazioni. 13

14 FIABA ALBANIA LA RETE ESTERA REPUBBLICA CECA FIABA ROMANIA L uguaglianza dei cittadini, la dignità dell uomo, il diritto di circolazione, di movimento e la sicurezza sono i pilastri a cui non si può rinunciare e che devono essere ogni giorno rafforzati soprattutto da chi offre servizi di rilevanza pubblica e, quindi, rivolti a tutti i cittadini indistintamente. Per questo FIABA ha deciso di uscire oltre i confini nazionali e di coinvolgere principalmente i Paesi di nuova adesione all Ue e le altre realtà estere nella diffusione della cultura del nuovo senza barriere. Nel 2008 è nata FIABA ALBANIA e in seguito FIABA ROMANIA. Di recente costituzione è FIABA REPUBBLICA CECA che nel luglio 2010 ha siglato il primo protocollo d intesa. Partner firmatario è stato il NIPI CR, l Istituto Nazionale per l Integrazione delle Persone a mobilità ridotta. 14

15 AIUTACI ANCHE TU A COSTRUIRE UN MONDO SENZA BARRIERE DONA IL 5 X MILLE A FIABA ONLUS Segnala nella dichiarazione dei redditi il codice fiscale CONTO CORRENTE POSTALE PER DONAZIONI CON PAYPAL O CARTA DI CREDITO SU - Tel

16

17 Comunicati di FIABA

18 Chi siamo Banca Prossima è la banca del Gruppo Intesa Sanpaolo dedicata esclusivamente al mondo nonprofit laico e religioso. In Europa non vi sono esperienze paragonabili. La banca è stata pensata per rispondere meglio alle necessità e ai bisogni delle imprese del terzo settore, per migliorare la qualità dei servizi bancari e per partecipare alla crescita dell economia del bene comune. Banca Prossima ha oggi, a poco più di due anni dall inizio delle proprie attività, clienti e oltre un miliardo di euro tra raccolta e impieghi, con un ottima qualità del credito (deterioramento del credito dello 0,5% vs il 5,5% della media nazionale). Creiamo valore sociale. Per statuto. Banca Prossima ha come fine la creazione di valore sociale ( ) A tale scopo sosterrà con il credito le migliori iniziative nonprofit per i servizi alla persone, la diffusione della cultura e dell istruzione, la fruizione e la protezione dell ambiente e dell arte, l accesso al credito e al lavoro. (Art.4 dello Statuto di Banca Prossima). Vogliamo assicurare il massimo livello di servizio e una capacità nuova di far crescere le migliori iniziative, spesso penalizzate dai criteri convenzionali di valutazione bancaria: per questo ci siamo dotati di uno strumento innovativo, un modello di rating che considera le peculiarità delle organizzazioni nonprofit. Abbiamo creato un Fondo per lo sviluppo dell impresa sociale al quale versiamo ogni anno almeno la metà dei nostri utili*. Il Fondo ci consente di erogare credito ai progetti più belli ma più difficili. Sulle linee guida di utilizzo del Fondo è chiamato a esprimersi un Comitato di Solidarietà e Sviluppo formato da personalità appartenenti al mondo nonprofit: autorevoli, rigorose, indipendenti. Siamo presenti in tutte le filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo e abbiamo filiali dedicate in tutto il territorio nazionale, dove operano oltre 150 specialisti, i nostri Responsabili di Relazione, scelti per le loro competenze professionali e perché nella vita privata operano tutti nel Volontariato. * per i primi dieci anni la totalità degli utili

19 Poste Italiane sostiene l 8 edizione del FIABA DAY ottobre, Roma - Piazza Colonna Il 3 ottobre si svolgerà a Roma, nella cornice di Piazza Colonna, l ottava edizione della manifestazione FIABADAY organizzata dal Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche (FIABAOnlus). L evento vuole sensibilizzare l opinione pubblica alla realizzazione di un ambiente accessibile a tutti. Nel corso della manifestazione si alterneranno sul palco testimonial del mondo politico, sportivo, dello spettacolo, della cultura e del no profit. Anche quest anno, come nelle precedenti edizioni, saranno riservate ai disabili e ai loro accompagnatori delle visite guidate a Palazzo Chigi. Poste Italiane sostenendo la manifestazione ribadisce il forte senso di appartenenza del Gruppo ai valori di solidarietà con l obiettivo di fornire un sostegno concreto alla sensibilizzazione e all informazione sul tema dell abbattimento delle barriere fisiche e culturali. Nel 2006, tra le varie attività della Onlus, nasce il Premio FIABA, che viene assegnato a dieci enti pubblici o privati che ogni anno si distinguono nel promuovere la costruzione senza barriere. Proprio nella prima edizione a Poste Italiane è stato conferito il riconoscimento per l impegno dell Azienda nell eliminazione delle barriere architettoniche all interno degli Uffici Postali. Poste Italiane fra innovazione e tradizione Il Gruppo Poste Italiane negli ultimi anni ha avviato un profondo processo di rinnovamento tecnologico con l obiettivo di innalzare la qualità dei servizi e ampliare la gamma dell offerta. Questa visione strategica, accompagnata ad un programma di cospicui investimenti in infrastrutture e formazione, ha consentito a Poste Italiane di elevare in breve tempo gli standard di efficienza. Il piano di ristrutturazione e il potenziamento dei servizi hanno fatto raggiungere al Gruppo il primato sui mercati internazionali. Poste Italiane è infatti un punto di riferimento anche per molti operatori postali europei e interpreta la propria missione nel Paese, mantenendo ferma l attenzione sulle esigenze di cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione. L offerta si articola attraverso la capillare presenza sul territorio di 14 mila uffici postali, più di 70 mila postazioni e un organico di 150 mila addetti. Ogni componente è perfettamente integrata in un sistema che coniuga la tradizione con l innovazione tecnologica e la formazione professionale. Il Gruppo, con PosteMobile, è inoltre attivo nel settore delle telefonia.

20 Comunicato Stampa Aams e Sisal con Fiaba in favore dell abbattimento delle barriere culturali e architettoniche Roma, 29 settembre 2010 Per il secondo anno Sisal sostiene FIABADAY, la campagna di sensibilizzazione promossa da Fiaba, Onlus attiva nell abbattimento delle barriere fisiche e culturali. Nell edizione di quest anno, SuperEnalotto e Vinci per la vita - Win for Life, due dei giochi pubblici più amati dagli italiani, rappresenteranno AAMS Amministrazione Autonoma Monopoli di Stato - e Sisal alla manifestazione di solidarietà in programma a Roma il 2 e 3 ottobre. La Giornata Nazionale per l Abbattimento delle Barriere Architettoniche si svolgerà sotto l Alto Patronato del Presidente della Repubblica e in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri. L impegno etico di Sisal si è tradotto anche in una piena adesione al programma di Gioco Responsabile promosso da AAMS, con lo studio e l adozione dei marchi Gioca il giusto e 18+ e l avvio di una serie di iniziative di informazione e sensibilizzazione Dallo scorso anno Sisal ha voluto testimoniare ulteriormente il proprio impegno sociale con un programma di Corporate Social Responsibility che individua nei giovani i principali destinatari e si sviluppa in più aree di intervento: Sisal Junior Stars, Sisal Academy, Sisal per lo Sport, Sisal per le Arti e Sisal per la Ricerca. SISAL è l azienda italiana che dal 1946 gestisce i giochi pubblici affidati in concessione e, con una rete di punti capillarmente distribuiti sul territorio nazionale, genera risorse per lo sviluppo sociale e culturale del Paese. E oggi un Gruppo operante in Italia e composto da diverse società: Sisal, Sisal Match Point, Sisal Slot. SISAL è controllata da Sisal Holding Finanziaria, che controlla anche Sisal Bingo. SISAL è attiva nel comparto dei giochi con SuperEnalotto e Vinci per la vita - Win for Life e offre un ampia gamma di servizi al cittadino. Sisal Match Point è attiva nel settore delle scommesse e distribuisce Tris, Totocalcio, Totogol, Big Match con circa punti vendita - di cui 160 fra agenzie e negozi. L offerta di Sisal Match Point è disponibile anche online attraverso internet e mobile. L offerta di gioco si completa con Sisal Poker, il sito dedicato al poker on line. Sisal Slot è attiva nel settore degli apparecchi d intrattenimento, con oltre apparecchi collegati, dei quali di proprietà. Per informazioni: Sisal Comunicazione Tel

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI A tutti i Ministeri - Uffici di Gabinetto -Uffici del

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

CONCETTI GENERALI. Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione

CONCETTI GENERALI. Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione Fondazione Don Carlo Gnocchi ONLUS-IRCCS Centro S. Maria Nascente Milano 5 febbraio 2014 Organizzazione

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGE 11 agosto 2014, n. 125. Disciplina generale sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA Attesto che il Senato della Repubblica, l 8 luglio 2015, ha approvato, con modificazioni, il seguente disegno di legge, già approvato dalla Camera dei deputati in un testo risultante

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE Adottata all'unanimità a Parigi durante la 31esima sessione della Conferenza Generale dell'unesco, Parigi, 2 novembre 2001 La Conferenza

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

PARMA PER GLI ALTRI ONG

PARMA PER GLI ALTRI ONG PARMA PER GLI ALTRI ONG «Il bisogno degli Altri, del prossimo che non può attendere il futuro per concretizzarsi. Quando? Ora, ma a piccoli passi : la goccia che riempie i mari, che cade in continuazione,

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it Vivi un mondo accessibile con Abiliatour www.abiliatour.it Che cos è Abiliatour O.N.L.U.S. L Associazione Abiliatour O.N.L.U.S. ha come scopo principale l assistenza e l aiuto alle persone disabili e alle

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LA COSTITUZIONE DI UN PREMESSO CHE: nell ambito delle rispettive competenze, hanno promosso la costituzione

PROTOCOLLO D INTESA PER LA COSTITUZIONE DI UN PREMESSO CHE: nell ambito delle rispettive competenze, hanno promosso la costituzione PROTOCOLLO D INTESA PER LA COSTITUZIONE DI UN OSSERVATORIO REGIONALE DEI PREZZI DEL MERCATO IMMOBILIARE E DEI COSTI DI MANUTENZIONE RISTRUTTURAZIONE E RESTAURO DELLE OPERE EDILI PREMESSO CHE: - La Camera

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 22 aprile 2015

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 22 aprile 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 917 RISOLUZIONE GRUPPO FORZA ITALIA Risoluzione presentata dal Gruppo Forza Italia

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3 non statuto REGOLAMENTO pagina 2 di 5 Articolo 1 Natura e Sede 3 Articolo 2 Durata. 3 Articolo 3 - Contrassegno 3 Articolo 4 Oggetto e finalità 3 Articolo 5 Adesione al MoVimento 4 Articolo 6 Finanziamento

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN NOI CON GLI ALTRI CAMERUN Solidarietà e cooperazione come valori fondanti per le nuove generazioni Promosso da: Fondazione Un cuore si scioglie onlus, in collaborazione con la Regione Toscana e Mèta cooperativa

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170. Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192)

LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170. Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192) Gazzetta Ufficiale N. 244 del 18 Ottobre 2010 LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192) La Camera dei deputati ed il Senato

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA

PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA FONDAZIONE VITAE MYSTERIUM NUOVO STATUTO DELLA FONDAZIONE VITAE MYSTERIUM Preambolo La Fondazione autonoma "Vitae Mysterium" è stata eretta canonicamente dall'em.mo Card. Angelo

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

SMART MOVE: un autobus per amico

SMART MOVE: un autobus per amico SMART MOVE: un autobus per amico "SMART MOVE" è la campagna internazionale promossa dall'iru (International Road Transport Union) in tutti i Paesi europei con l'obiettivo di richiamare l'attenzione di

Dettagli

Allegato II L ONU e le persone con disabilità

Allegato II L ONU e le persone con disabilità Allegato II L ONU e le persone con disabilità L impegno delle Nazioni Unite sul miglioramento dello Stato delle persone con disabilità Oltre mezzo miliardo di persone sono disabili come risultato di una

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

PRO MEMORIA PER LE PUBBLICAZIONI (SETTORI ORDINARI) Riepilogo pubblicità

PRO MEMORIA PER LE PUBBLICAZIONI (SETTORI ORDINARI) Riepilogo pubblicità PRO MEMORIA PER LE PUBBLICAZIONI (SETTORI ORDINARI) Riepilogo pubblicità LAVORI (articoli, e del decreto legislativo n. del 00) Importi in euro: fino a 00.000 da 00.000 a.000.000 da.000.000 di preinformazione

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189 Regolamento concernente il riconoscimento dei titoli di studio accademici, a norma dell'articolo 5 della legge 11 luglio 2002, n. 148. (09G0197)

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Buone prassi di conservazione del patrimonio BENESSERE GIOVANI COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando con scadenza 9 aprile 2015 Buone prassi di conservazione del

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi.

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. 6 maggio 2013 Perché l embrione umano è già uno di noi Comitato italiano UNO DI NOI Lungotevere dei Vallati 10, 00186

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli