Editoriale. Agosto 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Editoriale. Agosto 2015"

Transcript

1 Investment Strategy & Research Economia e mercati Agosto 215 Editoriale Quest estate non mancano certo le tragedie finanziarie: l ultimo atto della crisi greca si è appena consumato e già assistiamo a un crollo delle borse in Cina. Quanto dobbiamo preoccuparci? Agli investitori esteri è riservato solo un accesso limitato al mercato azionario cinese (cosiddette azioni A), in quanto la Cina non abbassa le forti restrizioni sui flussi di capitale internazionali. Per tale ragione le perdite delle borse cinesi hanno effetti solo limitati sui patrimoni al di fuori del paese. Tuttavia, se questo crollo dovesse essere il segnale di una contrazione più marcata dell economia cinese, gli effetti sulla congiuntura globale e di conseguenza sui nostri mercati finanziari dovrebbero essere presi maggiormente sul serio. Noi continuiamo tuttavia a ritenere limitato il rischio di un «atterraggio brusco» della Cina, per la semplice ragione che il governo dispone di mezzi sufficienti per sostenere la congiuntura. A conferma di ciò sono già riconoscibili, in conseguenza di varie misure di stimolo, i primi segni di una stabilizzazione congiunturale: la concessione di crediti da parte delle banche è ripresa e i prezzi degli immobili paiono assestarsi. Se da un lato i problemi strutturali della Cina (ad es. gli elevati eccessi di capacità produttiva nell industria pesante) sono ben lungi dall essere risolti, dall altro sembrano esservi sia la volontà sia le risorse per una riorganizzazione dell economia. Nel caso della Grecia ciò è meno evidente. Oliver Adler Responsabile Economic Research Le nostre stime in breve La dinamica congiunturale globale rimane contenuta, ma per il 2 semestre si prevede un lieve miglioramento. La Fed dovrebbe iniziare a rialzare i tassi. Sui mercati finanziari c è da attendersi una maggiore volatilità. Congiuntura Crescita lievemente migliore nel 2 semestre per i G3 e la Cina; esportazioni svizzere ancora sotto pressione e Brasile e Russia in recessione. Tassi d interesse e obbligazioni I tassi a breve crescono di una qualche misura negli USA, ma non nell UME né in. I rendimenti obbligazionari restano ri dotti all osso nella maggior parte dei mercati. Valute Azioni Materie prime Immobili L USD resta la nostra valuta preferita. La coppia USD/ CHF dovrebbe tendere alla parità, mentre il cambio EUR/CHF rimarrà presumibilmente sopra quota 1.5. Dal punto di vista tattico preferiamo le azioni della e dell eurozona. Entrambe beneficiano infatti di una valuta relati vamente debole e di migliori utili. La domanda della maggior parte delle materie prime rimane debole e le capacità produttive sono ancora troppo elevate. I rialzi dei tassi da parte della Fed penalizzano l oro. L aumento della domanda di immobili residenziali svizzeri si fa sempre più ridotto. Ciò comporta anche un appiattimento della crescita dei prezzi.

2 Congiuntura Economia mondiale in lieve accelerazione Ultimamente la dinamica della crescita mondiale è stata piuttosto contenuta. Allo stesso tempo, tuttavia, aumentano i segnali di un accelerazione dell economia mondiale nel secondo semestre. Ad esempio la soluzione (almeno temporanea) della crisi greca riduce i rischi per la ripresa nell eurozona, mentre in Cina si notano chiaramente segnali di stabilizzazione. Inoltre ci attendiamo una lieve accelerazione della crescita in Giappone, mentre in Brasile e Russia la recessione dovrebbe almeno non acutizzarsi. La forza del franco pesa sul settore delle esportazioni Nel primo semestre i ricavi delle esportazioni di merci si sono ridotti del 5,2% rispetto allo stesso periodo dell anno precedente. Anche i volumi delle esportazioni sono diminuiti (,8%), sebbene in misura decisamente meno pesante. Evidentemente le imprese sono riuscite a mantenere pressoché invariati i volumi produttivi grazie a ribassi dei prezzi. Un confronto dell andamento effettivo delle esportazioni con quello che ci si sarebbe atteso sulla base della situazione congiunturale all estero dimostra come l apprezzamento del franco nel primo semestre sia costata cinque punti percentuali in termini di crescita dell export, ovvero circa cinque miliardi di franchi in termini di ricavi delle esportazioni. Lo «shock della BNS» si riflette nelle esportazioni svizzere Fonte: Statistica doganale svizzera, Credit Suisse Crescita effettiva delle esportazioni Crescita attesa delle esportazioni Tassi d interesse e obbligazioni Tassi d interesse La Fed conferma le proprie intenzioni di aumentare i tassi La Federal Reserve statunitense rimane intenzionata ad aumentare il tasso guida di almeno,25 punti percentuali quest anno, mentre la Banca centrale europea (BCE) proseguirà ancora a lungo il proprio programma di acquisto di obbligazioni (QE) e la politica di tassi zero. In ogni caso questa politica mostra i suoi effetti: i tassi sui crediti per le PMI sono nettamente diminuiti soprattutto nei paesi dell Europa meridionale. Anche la Banca nazionale svizzera (BNS) dovrebbe attenersi, almeno per il momento, ai suoi tassi negativi. Finché il franco non si indebolirà sensibilmente, un rialzo dei tassi da parte della BNS appare altamente improbabile. Obbligazioni Prospettive più caute per le obbligazioni L imminente irrigidimento della politica monetaria da parte della Fed dovrebbe tradursi in un aumento dei rendimenti dei benchmark globali. La divergenza geopolitica tra gli USA e la zona dell euro dovrebbe riflettersi soprattutto in un sensibile allargamento degli spread per i titoli di breve durata. I mercati periferici europei possono ancora contare sul sostegno della BCE. Noi invece rimaniamo cauti per quel che riguarda le obbligazioni Investment Grade. Anche i titoli obbligazionari ad alto rendimento e dei paesi emergenti potrebbero rimanere sotto pressione, laddove tuttavia gli interessi più elevati creano un certo «cuscinetto» di rendimento. Interessi sui crediti per le PMI in calo nei paesi periferici dell UME Fonte: Banca centrale europea, Credit Suisse Germania, Francia, Paesi Bassi Italia, Spagna Grecia, Portogallo

3 Valute L USD rimane la nostra valuta preferita Il dollaro ha terminato la propria fase di consolidamento ed è salito oltre quota.95 contro il franco svizzero. I dati sull economia statunitense sono in miglioramento e il primo innalzamento dei tassi da parte della Fed si avvicina. Il conseguente maggiore vantaggio dei tassi statunitensi unito a un quadro tecnico positivo e la sopravvalutazione del CHF depongono a favore di un apprezzamento dell USD rispetto al franco verso la parità. Il dollaro USA dovrebbe guadagnare ulteriore terreno anche rispetto all EUR. Le valute degli esportatori di materie prime (prima fra tutte l AUD) e dei paesi emergenti rimangono deboli. EUR/CHF: neutrale nonostante il recente incremento L accordo tra la Grecia e i suoi creditori ha sostenuto l EUR su un ampio fronte. Anche il cambio EUR/CHF si è staccato dai minimi storici intorno a quota 1.3/1.4, che avevano provocato l intervento della BNS. Ciononostante l incremento della coppia EUR/CHF è destinato a rimanere ancora limitato, in quanto la politica monetaria espansiva della BCE dovrebbe mantenere basso lo spread. Per quanto riguarda il cambio EUR/CHF manteniamo pertanto la nostra posizione tattica neutrale. In un ottica di 12 mesi, la sopravvalutazione del CHF dovrebbe tuttavia subire una lieve diminuzione e pertanto prevediamo nel lungo termine un CHF leggermente più debole. Il differenziale dei tassi depone a favore di un ulteriore ripresa dell USD USD/CHF Swap spread 2 anni USD meno CHF (scala dx) 3,5 3, 2,5 2, 1,5 1,,5 -,5 Azioni ed eurozona le regioni preferite, rischi nei paesi emergenti Dopo l accordo tra la Grecia e i suoi creditori, le azioni si sono brevemente riprese, per poi tornare a cedere parte di questi guadagni verso la fine di luglio. Tra i mercati principali continuiamo a prediligere le azioni dell eurozona e della. Dopo la solida performance, riteniamo al contrario più limitato il potenziale dei mercati di USA e Giappone; i buoni dati fondamentali paiono infatti già scontati. Sulle azioni dei paesi emergenti il nostro giudizio ora è «Underperform», poiché in questi paesi, ad eccezione della Cina e dell India, le prospettive di crescita ed esportazioni rimangono cattive oppure l inflazione è troppo elevata. Fattori trainanti fondamentali ancora positivi per le azioni svizzere A luglio il mercato azionario svizzero è stato uno dei mercati più redditizi. Da un lato ha infatti beneficiato della vicinanza alla zona dell euro e ha potuto così mettere a segno forti guadagni dopo l accordo sulla crisi della Grecia. Dall altro le sue qualità difensive sono risultate premianti quando, verso la fine del mese, le azioni globali hanno ricominciato a perdere terreno. Per tali ragioni continuiamo a ritenere che le azioni svizzere siano ben posizionate per beneficiare dell attesa ripresa economica dell eurozona e del possibile deprezzamento del CHF, soprattutto rispetto all USD. Performance delle azioni svizzere migliorata dopo la crisi della Grecia MSCI (indicizzato) MSCI AC World (indicizzato)

4 Strategia d investimento Forte preferenza per i mercati azionari della e dell eurozona Le prospettive di tassi d interesse persistentemente bassi continuano a condizionare la nostra strategia d investimento per i clienti svizzeri. I titoli di Stato mantengono valutazioni poco allettanti, ragion per cui continuiamo a preferire nettamente le azioni. Per quanto concerne la strategia azionaria regionale diamo una maggiore preferenza alla e alla zona dell euro. Oltre a fattori ciclici come ad es. le positive revisioni degli utili, per questi due mercati è infatti migliorato anche il quadro tecnico. Inoltre entrambi i mercati azionari dovreb bero beneficiare di una valuta in fase di indebolimento, soprattutto rispetto all USD. In un contesto di tassi ridotti e volatilità elevata, gli investimenti alternativi e soprattutto gli hedge fund rimangono una componente importante del portafoglio. Dopo la recente correzione anche i fondi immobiliari svizzeri presentano ora valutazioni più eque e, grazie agli allettanti rendimenti da Asset allocation per la strategia «bilanciata» Fonte: Credit Suisse Benchmark (BM) 2 42,5 2 42, ,5 32,5 BM AAT Liquidità 5,% 13,% Obbligazioni 32,5% 24,5% Azioni 42,5% 42,5% Investimenti alternativi 2,% 2,% Asset allocation tattica (AAT) dividendo e alla differenza di rendimento altrettanto interessante, rappresentano un alternativa alle più costose obbligazioni elvetiche. Materie prime Prospettive ancora negative per i prezzi delle materie prime La domanda della maggior parte di materie prime è ancora troppo debole per assorbire le eccedenze attualmente riscontrabili sui mercati fisici. I prezzi rimarranno sicuramente sotto pressione finché i consumi non aumenteranno o la produzione non subirà tagli. Quest ultima condizione è tuttavia un processo lungo, soprattutto per quel che riguarda i metalli di base e il greggio, i cui produttori cercano di difendere le proprie quote di mercato. L oro e gli altri metalli preziosi sono particolarmente esposti ai primi rialzi dei tassi negli USA. Prezzi in calo quest anno per quasi tutte le materie prime variazione in % dal , in USD Benzina Argento Brent Oro Piombo WTI Zinco Alluminio Olio comb. Rame Platino Stagno Palladio Nichel -6,59-6,73-7,15-8,67-11,4-11,25-11,52-13,59-17,65-18,34-19,1-22,87-27,19 26, Focus Inflazione: in lieve aumento, ma in molte regioni ancora inferiore all obiettivo Sulla scia della crisi finanziaria globale, nei grandi paesi industrializzati l inflazione è scesa sotto lo zero. Solo l intervento deciso di governi e banche centrali ha potuto evitare la spirale deflazionistica. Allo stesso tempo la forte domanda proveniente dalla Cina ha portato a una rapida ripresa dei prezzi dell energia e di altre materie prime, facendo aumentare sensibilmente la cosiddetta inflazione apparente. Il nuovo crollo dei prezzi dell -energia verificatosi a partire dalla metà del 214 ha riportato questo indicatore ell inflazione a quota zero. Tuttavia, a patto che i prezzi dell energia non scendano ulteriormente, l inflazione dovrebbe umentare lievemente nel secondo semestre (cfr. fig.). Tuttavia l infla zione Probabile aumento dell inflazione, tranne in caso di prezzi del petrolio in forte diminuzione core, da cui sono esclusi i prezzi volatili dell energia e dei 2 6, Fonte: Datastream, Credit Suisse generi alimentari, si attesterà ancora sotto l obiettivo delle 4, , 6, banche centrali 3, in molte regioni. Solo in paesi come gli USA, 4,5 4,5 3, la Gran Bretagna 1,5 e la Germania, dove i mercati dei beni, 3,, 1,5 1,5 dei servizi e del lavoro hanno riacqui stato una maggiore -1,5,, solidità, questo indicatore dell inflazione potrebbe tornare a - -3, ,5-1, , -3, Prezzo del petrolio (Brent) Prezzo del petrolio (Brent) Prezzo del Brent stabile Prezzo del petrolio (Brent) Prezzo del Brent stabile Inflazione core dei G3 (scala destra) Prezzo del Brent stabile Inflazione core dei G3 (scala destra) Inflazione core dei G3 (scala destra) registrare una certa crescita. Ciò potrebbe valere anche per la, se tale processo non fosse stato ritardato dallo shock dell apprezzamento del franco del 15 gennaio. Immobili Prosegue il raffreddamento della crescita dei prezzi per le proprietà abitative La proprietà abitativa rimane molto ambita. Tuttavia, a causa delle misure di regolamentazione e dei prezzi in alcuni casi elevati, gli ostacoli per l acquisto sono grandi. La crescita dei prezzi delle pro prietà abitative resta quindi molto contenuta, con un aumento del 2% nel 2 trimestre 215. La domanda di proprietà abitative continua tuttavia a crescere, seppur in misura solo modesta. Ciò si riflette sullo sviluppo del volume dei crediti ipotecari, che con il 3,5% è ancora superiore alla crescita del PIL. Prosegue la fase di calma sul mercato immobiliare svizzero Fonte: Datastream, Credit Suisse Crescita dei volumi di crediti ipotecari delle economie domestiche Crescita dei prezzi delle proprietà abitative

5 Panoramica dei rendimenti e delle previsioni Congiuntura e inflazione Crescita del PIL reale (in %) Inflazione (in %) Globale 3,2 3,2 3,7 3, 2,8 3,2 Stati Uniti 2,4 2,5 2,5 1,6,3 2,1 Giappone -,1,8 1,5 2,7,9 1,2 Eurozona,9 1,6 1,8,4,2 1,1 Germania 1,6 2, 1,8,8,4 1,3 Paesi emergenti 2 5,8 5,5 5,9 3,9 3,4 3,6 Cina 7,4 7,1 7,3 2, 1,5 2,1 2,,8 1,2, -1,3, Interessi (in %) Interessi a breve termine (Libor a 3 mesi) 3 Rendimenti dei titoli di Stato a 1 anni a 3 mesi a 12 mesi 29.7 a 3 mesi a 12 mesi Stati Uniti,3,6 1,4 2,28 2,5 2,9 Germania -,2,1,1,67,8 1,1 Gran Bretagna,5,6 1,1 1,98 2,1 2,5 Giappone,17,1,1,41,4,5 -,74 -,7 -,7 -,2,2,5 Principali categorie d investimento Rendimento complessivo in CHF (%) Azioni (fino al 29.7) Ultimi 3 anni (p.a.) Ultimi 5 anni (p.a.) Rendimento atteso 5 e rischio (% p.a.) 1 anno 5 anni Rischio 7 MSCI World,4 12,6 9,3 8,5 6,5 16,5 S&P5,3 16,8 14,6 4,3 6,4 15,5 Eurostoxx 5 3,3 14,8 4,8 11,9 6,6 2,2 SMI 7,6 17,1 12,2 8,6 6,4 18,2 MSCI Emerging -7,2,5 -,6 5,1 7,6 26,9 Markets Obbligazioni 8,,7,2-1,3,4 2,7 Eurozona -11,9 1,, -,1 1, 4, Stati Uniti -3,8 1,8 3,2,4 2,2 6,4 Paesi emergenti -1, -5,7-2,1 5, 5,3 15,9 Mercato monetario (CHF) -,2,,1 -,8 -,5 1,9 Investimenti alternativi DJ UBS Commodities -1,6-12,1-4,9-2, 5, 16,5 Oro -1,2-12,7-2,9-8,7 2,5 14, Fondi immobiliari 7,5 5,8 7, 3,5 4,3 7, (SIX) Indice CS Hedge Fund -1,2 6,5 4,3 6, 5,2 8,7 Informazioni importanti Il presente documento è stato redatto dal Credit Suisse. Le opinioni ivi espresse sono Fonte del Credit Suisse al momento della redazione e sono suscettibili di modifiche in qualsiasi momento. Il presente documento ha unicamente scopo informativo a uso del destinatario e non costituisce pertanto né un offerta né una sollecitazione da parte o per conto del Credit Suisse alla compra vendita di valori mobiliari. Non contiene alcuna raccomandazione di natura giuridica o relativa a investimenti, rendiconti e imposte. Non rappresenta in alcun modo una strategia o un investimento studiato per o adatto alla situazione personale del cliente né una diversa raccomandazione con orientamento personalizzato. I corsi e i valori degli investimenti descritti nonché i proventi che ne risul tano sono soggetti a oscillazioni, aumenti o riduzioni. Un riferimento alla performance passata non rappresenta una garanzia di pari performance futura. Le informazioni ivi contenute sono state ottenute da fonti ritenute attendibili. Il Credit Suisse non fornisce tuttavia alcuna garanzia in merito alla loro attendibilità e completezza e declina qualsivoglia responsabilità per le perdite derivanti dall utilizzo di tali informazioni. È possibile che il Credit Suisse abbia operato sulla base delle informazioni e analisi contenute nel presente documento prima di averle rese accessibili ai suoi clienti. Gli investimenti sui mercati emergenti hanno carattere speculativo e sono notevolmente più volatili di quelli sui mercati tradizionali. Alcuni dei rischi principali sono di natura politica, economica e mone taria o sono correlati al mercato. Inoltre, gli investimenti in monete estere sono esposti alle fluttuazioni dei tassi di cambio. Prima di effettuare un operazione raccomandiamo pertanto all investitore di chiarire, sulla base della propria valutazione indipendente (ed eventualmente di quella di specialisti professionali), l adeguatezza di tale operazione per la propria situazione personale tenendo conto dei rischi finanziari particolari nonché delle conseguenze fiscali, giuridiche, normative, creditizie e contabili della medesima. Né il presente documento né copie dello stesso possono essere inviati o portati negli Stati Uniti oppure consegnati negli Stati Uniti o a una US Person (ai sensi della Regu lation S dello US Securities Act del 1933 nella versione rispettivamente v i g e n t e). Leggi o disposizioni locali possono limitare la distribuzione di documenti di Research in determinati ordinamenti giuridici. Questo documento è distribuito dal Credit Suisse, una banca svizzera soggetta all autorizzazione e regolamentazione dell Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari. La riproduzione integrale o parziale del presente documento non è consentita senza il permesso scritto del Credit Suisse. Copyright 215 Credit Suisse Group SA e/o aziende a esso collegate. Tutti i diritti riservati. Valute CHF rispetto a valuta estera 3 Rispetto all euro a 3 mesi a 12 mesi 29.7 a 3 mesi a 12 mesi CHF USD CAD GBP JPY CNY Fonte: Credit Suisse, Bloomberg, Datastream 1 Previsioni 2 Otto maggiori paesi emergenti 3 Previsioni del Prezzo di risp. JPY e CNY in CHF 5 Azioni e obbligazioni in valuta locale, indice DJ UBS Commodity, oro e indice CS Hedge Fund in USD 6 I rendimenti azionari storici e le previsioni a 1 anno per MSCI World AC e per MSCI Emerging Markets sono comprensive dei dividendi 7 Deviazione standard attesa del rendimento 8 : Credit Suisse LSI non della Confederazione; eurozona: Barclays EUR Investment Grade Corp.; Stati Uniti: Barclays USD Investment Grade Corp.; paesi emergenti: JPM GBI EM Global Diversified; mercato monetario (CHF): CHF 3M Libor Sigla editoriale Editore Credit Suisse SA, Investment Strategy & Research, Casella postale 3, 87 Zurigo Internet https://investment.credit-suisse.com Intranet (solo per i collaboratori) https://isrpublications.csintra.net Redazione Maxime Botteron, Manuel Moser Contributi Oliver Adler, Denise Fries, Stefan Graber, Marcus Hettinger, Karsten Linowsky, Florence Lombardo, Claude Maurer, Philipp Waeber, Nora Wassermann, Jin Wiederkehr Traduzioni euroscript Layout LINE Communications AG, Zurigo Responsabile di produzione Manuel Moser

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Patto per una Svizzera produttiva

Patto per una Svizzera produttiva Unia Segretariato centrale Weltpoststrasse 20 CH-3000 Berna 15 T +41 31 350 21 11 F +41 31 350 22 11 www.unia.ch Patto per una Svizzera produttiva La Svizzera ha bisogno di un fondo per la produzione basato

Dettagli

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Roberta Mosca (settembre 2008) 1 - L impennata dei prezzi delle materie prime La stabilità e la crescita dell economia globale è stata di recente

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii . 2011-2014: il bilancio della crisi Il volume è stato realizzato a cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Il presidente della Bundesbank a La Stampa: nei trattati va previsto il crac di uno Stato TONIA MASTROBUONI INVIATA A FRANCOFORTE

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

UBS CIO Monthly Letter

UBS CIO Monthly Letter ab CIO WM Ottobre 2012 UBS CIO Monthly Letter I banchieri centrali vestono il mantello dei supereroi Alexander S. Friedman CIO UBS WM Quando ero piccolo, mi piaceva guardare film come Superman. Oggi quei

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Giugno 2015 CIO View Un pezzo dopo l altro Verso l integrazione fiscale europea Nove posizioni Le nostre previsioni L aumento

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014 Indice 1 2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 214 RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI EDIZIONE 214 ISBN 978-88-458-1784-7 214 Istituto nazionale di statistica

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE

RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE A Ugo che ci ha insegnato con competenza e passione ad apprezzare ogni riga del Rapporto RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE Il presente rapporto è stato redatto

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia SCHREBERGARTEN 8 luglio 2015 Questione greca e scontro di civiltà Le città del mondo sono fatte di case, strade, piazze, fabbriche e parchi ma sono anche piene

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager Soluzioni orientate ai risultati Obiettivo raggiunto L esperienza trentennale di UBS Global Asset Management nella gestione dei

Dettagli

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco 12/03/2015 Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco Giornalista: Dott.Greco questo bilancio chiude la prima fase del suo impegno sulla società. Qual è il messaggio che arriva al mercato da questi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

Adottare una prospettiva di più lungo periodo

Adottare una prospettiva di più lungo periodo Adottare una prospettiva di più lungo periodo Discorso di Jaime Caruana, Direttore generale della Banca dei Regolamenti Internazionali in occasione dell Assemblea generale ordinaria della Banca tenuta

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04.

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04. Report dei prodotti del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 7.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su Carrefour, Nestlé,

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

La Svizzera in cifre.

La Svizzera in cifre. ab Edizione 2014 / 2015 Addetti per divisione economica 20 8 La Svizzera in cifre. UBS Partner di Svizzera Turismo Addetti per settori Settore primario Agricoltura 12 Settore secondario Industria, artigianato

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Politica economica in economia aperta

Politica economica in economia aperta Politica economica in economia aperta Economia aperta L economia di ciascun paese ha relazioni con il Resto del Mondo La bilancia dei pagamenti (BP) è il documento contabile che registra gli scambi commerciali

Dettagli

La Banca nazionale in breve

La Banca nazionale in breve La Banca nazionale in breve La Banca nazionale in breve Indice 2 La Banca nazionale in breve Introduzione 5 1 Il mandato della Banca nazionale 6 2 La strategia di politica monetaria 9 3 L attuazione della

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4 I SUSSIDI ALLE ESPORTAZIONI NELL AGRICOLTURA E NEI SETTORI AD ALTA TECNOLOGIA 10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo

è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo Politica fiscale Politica fiscale è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo polit fiscale 2 Saldo complessivo B s Entrate

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Progetto IMPORT STRATEGICO 2015 Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Milano, 10 febbraio 2015 IRAN - dati macroeconomici 2013 2014

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Consulenza Finanziaria Indipendente

Consulenza Finanziaria Indipendente Consulenza Finanziaria Indipendente Investire per il lungo periodo GROUP Via Traversa Pistoiese 83-59100 Prato Tel: +39 0574 613447 email: info@kcapitalgroup.com www.kcapitalgroup.com L industria del risparmio

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 L originale Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Piano dei conti svizzero

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese

Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese 16 Annual Assicurazioni de Il Sole 24 Ore Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese Intervento del presidente dell Ania Aldo Minucci Milano, 28 ottobre 2014 1 Sono particolarmente contento

Dettagli

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline

Dettagli

OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL'INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI. a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi

OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL'INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI. a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL'INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Luglio 2014 L Osservatorio congiunturale sull industria delle costruzioni è curato dalla

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Il controllo della moneta e il ruolo delle Banche Centrali

Il controllo della moneta e il ruolo delle Banche Centrali Monetario Mercato monetario e mercato finanziario Finanziario Breve termine: 0-18 m. Lungo termine: > 18 m. Impiego liquidità Valuta / banconote / B.o.t. (buoni ordinati del tesoro) C/c (conto corrente)

Dettagli

Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1

Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1 Martin Scheicher +43 1 40420 7418 martin.scheicher@oenb.at Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1 I prezzi azionari oscillano al

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 5.3.2014 COM(2014) 150 final COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO Risultati degli esami approfonditi ai sensi del regolamento

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli