PROGETTO ESECUTIVO. Lavori di realizzazione di parte del collettore intercomunale della Valle Camonica e del depuratore di Esine (BS).

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO ESECUTIVO. Lavori di realizzazione di parte del collettore intercomunale della Valle Camonica e del depuratore di Esine (BS)."

Transcript

1

2 Comunità Montana di Valle Camonica Valle Camonica Servizi S.p.A. PROGETTO ESECUTIVO Lavori di realizzazione di parte del collettore intercomunale della Valle Camonica e del depuratore di Esine (BS). Primo stralcio funzionale per un importo dei Lavori a base d asta (compresi oneri per la sicurezza) di! ,00

3 La Provincia di Brescia prevedeva già nel 1986 di far confluire tutti i reflui della Valle Camonica (da Cedegolo a Esine) e quelli della Val Grigna al DEPURATORE DI ESINE previsto a servizio di A. E. E

4 P R I M O L O T T O (già realizzato e funzionante):!collettamento del tratto Breno - Esine circa AE!Depuratore di Esine per A.E.

5 S E C O N D O L O T T O!Collettamento della Val Grigna da Esine a Prestine: - Lunghezza collettore 8 km - Abitanti Equivalenti serviti circa A.E.! Collettamento da Breno a Berzo Demo: - Lunghezza collettore 18 km - Abitanti Equivalenti serviti circa A.E.! Ampliamento del Depuratore di Esine da a A.E. Costo stimato nel Progetto Definitivo per Lavori a Base d Asta! ,00

6 IMPORTO FINANZIATO Importo Finanziato! ,83 di cui per Lavori a Base d Asta:! NECESSITÀ DI SUDDIVIDERE IL LAVORO IN STRALCI FUNZIONALI 1. FUNZIONALITÀ: 2. TUTELA AMBIENTALE: il collettore è da realizzarsi da valle verso monte. a parità di investimento economico si è scelto di servire un maggior numero di Abitanti Equivalenti

7 INTERVENTI PREVISTI NEL 1 STRALCIO FUNZIONALE INTERVENTO A COLLETTAMENTO DELLA VAL GRIGNA DA ESINE A BIENNO Lunghezza: 4,2 km Abitanti Equivalenti serviti: AE circa Costo dell intervento:! Comuni interessati dai lavori: ESINE e BERZO INF.

8 INTERVENTI PREVISTI NEL 1 STRALCIO FUNZIONALE INTERVENTO B INTERVENTO DA BRENO A CAPO DI PONTE Lunghezza: 8,7 km Abitanti Equivalenti serviti: AE circa Costo dell intervento:! ,60 Comuni interessati dai lavori: BRENO, NIARDO, LOSINE, BRAONE, CETO e CAPO DI PONTE

9 INTERVENTI PREVISTI NEL 1 STRALCIO FUNZIONALE INTERVENTO C RADDOPPIO DEL DEPURATORE DI ESINE

10 INTERVENTI PREVISTI NEL 1 STRALCIO FUNZIONALE INTERVENTO C "Raddoppio da A.E. a A.E. " Costo dell intervento:! ,00 "Comuni interessati dai lavori: ESINE c

11 RADDOPPIO DEL DEPURATORE DI ESINE INTERVENTO C CAPANNONE PRETRATTAMENTI: Dissabbiatore e disoleatore

12 RADDOPPIO DEL DEPURATORE DI ESINE INTERVENTO C VASCHE DI TRATTAMENTO BIOLOGICO

13 RADDOPPIO DEL DEPURATORE DI ESINE INTERVENTO C FILTRAZIONE

14 STATO DI A V A N Z A M E N T O DEI LAVORI

15 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI 1 STRALCIO FUNZIONALE C O L L E T T A M E N T O U l t i m a t o il tratto di collettore lungo la VAL GRIGNA (da Esine a Bienno) Q u a s i u l t i m a t o il collettore lungo l asta del fiume Oglio, relative opere di riqualificazione ambientale (da Breno a Capo di Ponte) C o m p l e t a t a stazione di pompaggio a Capo di Ponte

16 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI Collettore tratto Esine - Bienno

17 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI Collettore tratto Breno - Capo di Ponte

18 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI Stazione di sollevamento - Capo di Ponte

19 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI 1 STRALCIO FUNZIONALE D E P U R A Z I O N E C o m p l e t a t o il 95% circa delle opere edili (vasche pretrattamenti, vasche biologiche, filtrazione e disinfezione a raggi UV) I n f a s e d i c o m p l e t a m e n t o le opere di collegamento idraulico ed elettrico delle apparecchiature meccaniche

20 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI VASCHE DI PRETRATTAMENTO

21 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI VASCHE DI PRETRATTAMENTO

22 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI VASCHE DI PRETRATTAMENTO

23 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI VASCHE TRATTAMENTI BIOLOGICI

24 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI VASCHE TRATTAMENTI BIOLOGICI

25 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI VASCHE TRATTAMENTI BIOLOGICI

26 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI INTERNI VASCHE PRETRATTAMENTI

27 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI INTERNI VASCHE TRATTAMENTI BIOLOGICI

28 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI INTERNI VASCHE TRATTAMENTI BIOLOGICI

29 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI INTERNI VASCHE TRATTAMENTI BIOLOGICI

30 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI INTERNI VASCHE TRATTAMENTI BIOLOGICI

31 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI INTERNI VASCHE TRATTAMENTI BIOLOGICI

32 STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI FILTRAZIONE FINALE

33 LAVORI A BASE D ASTA Somme derivanti da ribasso d asta di competenza dell Ufficio d'ambito Per la realizzazione del II stralcio funzionale (collettamento da Capo di Ponte a Sellero e da Bienno a Prestine)!

34 INTERVENTI PREVISTI NEL 2 STRALCIO FUNZIONALE INTERVENTO A COLLETTAMENTO DELLA VAL GRIGNA DA BIENNO A PRESTINE Lunghezza: 1,3 km Abitanti Equivalenti serviti: 570 AE circa Comuni interessati dai lavori: BIENNO E PRESTINE

35 INTERVENTI PREVISTI NEL 2 STRALCIO FUNZIONALE INTERVENTO B COLLETTAMENTO DA CAPO DI PONTE A SELLERO Lunghezza: 2,1 km Abitanti Equivalenti serviti: AE circa Comuni interessati dai lavori: CAPO DI PONTE, SELLERO

36 DEPURAZIONE IN VALLE CAMONICA Totale abitanti residenti in Valle Camonica Situazione Attuale N Abitanti residenti serviti da depurazione Percentuale di abitanti residenti serviti da depurazione ,4% Intervento in corso di realizzazione e ormai ultimato INTERVENTI IN PROGETTO Abitanti residenti che verranno serviti da depurazione Totale abitanti residenti depurati Percentuale totale abitanti residenti depurati GIA FINANZIATO INIZIO LAVORI 29/2/2012 Ampliamento depuratore di Esine e collettamento Media Valle Camonica (2 lotto 1 stralcio funzionale) %

37 DEPURAZIONE IN VALLE CAMONICA Prossimi interventi da realizzare INTERVENTI IN PROGETTO Abitanti residenti che verranno serviti da depurazione Totale abitanti residenti depurati Percentuale totale abitanti residenti depurati Finanziato in parte da Ufficio D Ambito con ribasso Collettamento Media Valle Camonica (II stralcio funzionale - prima parte da Bienno a Prestine e da Capo di Ponte a Sellero) % In attesa di finanziamento Collettamento Media Valle Camonica (II stralcio funzionale - ultima parte da Sellero a Berzo Demo) % Parzialment e finanziato Realizzazione collettore e depuratore intercomunale per Edolo - Sonico - Malonno % In attesa di finanziamento Potenziamento impianto di sollevamento Costa Volpino % In attesa di finanziamento Altri piccoli interventi %

38 DEPURAZIONE IN VALLE CAMONICA

39 F i n e p r e s e n t a z i o n e

AVVISO PUBBLICO Rivolto a soggetti svantaggiati non percettori di indennità o sussidi derivanti dallo stato di disoccupazione o inoccupazione

AVVISO PUBBLICO Rivolto a soggetti svantaggiati non percettori di indennità o sussidi derivanti dallo stato di disoccupazione o inoccupazione AVVISO PUBBLICO Rivolto a soggetti svantaggiati non percettori di indennità o sussidi derivanti dallo stato di disoccupazione o inoccupazione 1. PREMESSA Il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale,

Dettagli

Servizi Idrici Valle Camonica s.r.l.

Servizi Idrici Valle Camonica s.r.l. Servizi Idrici Valle Camonica s.r.l. VERBALE DETERMINAZIONI AMMINISTRATORE UNICO n. 1 del 05 gennaio 2015 Il giorno 05 gennaio 2015, presso la sede sociale di Via Mario Rigamonti n. 65 in Darfo Boario

Dettagli

Geom. Donato Taboni. Cognome e Nome : Taboni Donato. Data e Luogo di Nascita: 23 ottobre 1960 Breno (BS)

Geom. Donato Taboni. Cognome e Nome : Taboni Donato. Data e Luogo di Nascita: 23 ottobre 1960 Breno (BS) Via Cappuccini nr. 21 25043 BRENO (BS) Geom. Donato Taboni Dati Generali Cognome e Nome : Taboni Donato Data e Luogo di Nascita: 23 ottobre 1960 Breno (BS) Istruzione 1973 1978 Istituto Tecnico Commerciale

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SOCIO SANITARI

CARTA DEI SERVIZI SOCIO SANITARI CARTA DEI SERVIZI SOCIO SANITARI ASL DI VALLECAMONICA - SEBINO NUOVA EDIZIONE OTTOBRE 2012 Vicini al cittadino: non è uno slogan, ma un impegno concreto da tradurre ogni giorno in realtà. La Carta dei

Dettagli

ASSOCIAZIONE TITOLARI DI SINDACATO REGIONALE ORDINE DEI FARMACISTI FARMACIA BRESCIA TITOLARI DI FARMACIA BRESCIA

ASSOCIAZIONE TITOLARI DI SINDACATO REGIONALE ORDINE DEI FARMACISTI FARMACIA BRESCIA TITOLARI DI FARMACIA BRESCIA gruppo "B" 1 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

PIANO DI INTERVENTO PER TRASPORTO PERSONE DISABILI PRESSO I SERVIZI DIURNI SOCIO-SANITARI

PIANO DI INTERVENTO PER TRASPORTO PERSONE DISABILI PRESSO I SERVIZI DIURNI SOCIO-SANITARI Allegato alla Deliberazione della Giunta Esecutiva n. del Comunità Montana di Valle Camonica Breno (Bs) UFFICIO DI PIANO PIANO DI INTERVENTO PER TRASPORTO PERSONE DISABILI PRESSO I SERVIZI DIURNI SOCIO-SANITARI

Dettagli

RELAZIONE DESCRITTIVA CONSISTENZA dell INFRASTRUTTURA

RELAZIONE DESCRITTIVA CONSISTENZA dell INFRASTRUTTURA Relazione descrittiva consistenza dell inrastruttura CONSORZIO SERVIZI VALLE CAMONICA 25047 Daro Boario Terme (BS) Via Mario Rigamonti, 65 Tel. 0364.542111 - Fax 0364.535230 Codice Fiscale 01254100173

Dettagli

SCHEDA FOGNATURA COMUNALE

SCHEDA FOGNATURA COMUNALE Catasto scarichi - Pubbliche fognature Pag. 1 CATASTO SCARICHI - PUBBLICHE FOGNATURE SCHEDA FOGNATURA COMUNALE Data compilazione: 1.GENERALITA FOGNATURA COMUNALE 1.1 : COMUNE 1.2 GESTORE DELLA FOGNATURA

Dettagli

VISITA GUIDATA AI PROGETTI

VISITA GUIDATA AI PROGETTI VISITA GUIDATA AI PROGETTI LAVORI EDILI DI COMPLETAMENTO E ACQUISTO MACCHINARI DI UNA CANTINA DELL ISOLA. PROVINCIA DI CAGLIARI struttura esistente e completare la zona adibita alla lavorazione dei prodotti,

Dettagli

Ruolo della Comunità Montana in Valle Camonica

Ruolo della Comunità Montana in Valle Camonica Premesse Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) è uno strumento di semplificazione amministrativa telematico: attraverso l ausilio di altri strumenti di semplificazione - come ad esempio

Dettagli

Elenco delle risorse finanziarie pubbliche da reperire e provenienza

Elenco delle risorse finanziarie pubbliche da reperire e provenienza Allegato 12 PRUSST : identificativo dell' intervento Elenco delle risorse finanziarie pubbliche da reperire e provenienza PRUSST AREA URBANA DI ANCONA Titolo dell'intervento Pubblico Tipo Totale Risorse

Dettagli

F S A I S TE T M E PO P RA R L A I L INT N E T R E V R E V N E T N I T ( 1 ST S R T A R L A C L I C O) 1 FA F S A E S E

F S A I S TE T M E PO P RA R L A I L INT N E T R E V R E V N E T N I T ( 1 ST S R T A R L A C L I C O) 1 FA F S A E S E ACCORDO DI PROGRAMMA QUADRO TUTELA DELLE ACQUE E GESTIONE INTEGRATA DELLE RISORSE IDRICHE Accordo Integrativo per la tutela delle risorse idriche del Basso Valdarno e del Padule di Fucecchio attraverso

Dettagli

PRUSST Area urbana di Ancona Pagina 1 CRONOPROGRAMMA allegato all'accordo Quadro

PRUSST Area urbana di Ancona Pagina 1 CRONOPROGRAMMA allegato all'accordo Quadro 1 8.1 Sistemazione Fiume Esino e Fosso Acquaticcio 2 8.1 sub1 Sistemazione Fiume Esino 3 Progettazione definitiva 4 Progettazione esecutiva 5 Esecuzione lavori 6 8.1 sub2 Sistemazione Fosso Acquaticcio

Dettagli

ALTO TREVIGIANO SERVIZI s.r.l.

ALTO TREVIGIANO SERVIZI s.r.l. 1 INDICE 1. PREMESSA... 2 2. IL CALCOLO DEI CARICHI IDRAULICI AFFERENTI ALL IMPIANTO DI SALVATRONDA. 4 2.1 I COMUNI INTERESSATI DALL INTERVENTO DI PROGETTO... 4 2.2 PORTATE NERE TEORICHE... 4 2.3 PORTATE

Dettagli

La TABELLA allegata riporta tutte le informazioni di riepilogo del Piano d Ambito organizzate per AGGLOMERATI.

La TABELLA allegata riporta tutte le informazioni di riepilogo del Piano d Ambito organizzate per AGGLOMERATI. La TABELLA allegata riporta tutte le informazioni di riepilogo del Piano d Ambito organizzate per AGGLOMERATI. In tabella sono stati inseriti i seguenti dati: 1) AGGLOMERATI Fabbisogno depurativo totale

Dettagli

SISTEMA CON CERTIFICAZIONE ISO 9001:2000 GN-004

SISTEMA CON CERTIFICAZIONE ISO 9001:2000 GN-004 SISTEMA CON CERTIFICAZIONE ISO 9001:2000 GN-004 INDICE: 1 PREMESSA... 2 2 Costi parametrici Servizio Acquedotto... 3 2.1 Costo nuove condotte di adduzione dell acquedotto... 3 2.2 Costo nuove condotte

Dettagli

API. VIA F. LIPPI, 30 25134 BRESCIA TEL. 030/23076 FAX 030/2304108 e-mail: info@api.bs.it ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE ADERENTE ALLA CONFAPI

API. VIA F. LIPPI, 30 25134 BRESCIA TEL. 030/23076 FAX 030/2304108 e-mail: info@api.bs.it ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE ADERENTE ALLA CONFAPI ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE ADERENTE ALLA CONFAPI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE UBICATE NELLE AREE DEPRESSE (FESR - Docup Obiettivo 2 Regione Lombardia 2000-2006) AVVIO BANDI DI PRESENTAZIONE DELLE

Dettagli

Orari di Ambulatorio Medici e Pediatri di Famiglia

Orari di Ambulatorio Medici e Pediatri di Famiglia Codice: 39036 ALBERTINELLI AGNESE 335_7041996 DARFO BOARIO TERME Via de Gasperi, 28 0364_527648 10.00 12.00 SI ANGOLO TERME Via Regina Elena, 34 0364_548961 8.00 9.30 SI ANGOLO TERME TERZANO Via P.Riverberi

Dettagli

REGOLAMENTO D USO PER LA CONCESSIONE DEL MARCHIO COLLETTIVO PARCO DELL ADAMELLO

REGOLAMENTO D USO PER LA CONCESSIONE DEL MARCHIO COLLETTIVO PARCO DELL ADAMELLO REGOLAMENTO D USO PER LA CONCESSIONE DEL MARCHIO COLLETTIVO PARCO DELL ADAMELLO (APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DELLA COMUNITA MONTANA DI VALLE CAMONICA N 237 IN DATA 08/11/2006) SOMMARIO

Dettagli

1. SERVIZIO DI SEGRETARIATO SOCIALE DI BASE

1. SERVIZIO DI SEGRETARIATO SOCIALE DI BASE La rete dei servizi 1. SERVIZIO DI SEGRETARIATO SOCIALE DI BASE Tabella n. 35. Distretto di Valle Camonica. Numero prestazioni e cartelle aperte per comune di residenza. I semestre 2008. COMUNI N. CARTELLE

Dettagli

ALLEGATO A5.14 - SCHEDA FOGNATURA-DEPURAZIONE BRIANZACQUE AGGLOMERATO N. 1

ALLEGATO A5.14 - SCHEDA FOGNATURA-DEPURAZIONE BRIANZACQUE AGGLOMERATO N. 1 ALLEGATO A5.14 - SCHEDA FOGNATURA-DEPURAZIONE BRIANZACQUE AGGLOMERATO N. 1 1. CARATTERISTICHE GENERALI Codice AG01522401 Denominazione : Truccazzano 1.1 COMUNI APPARTENENTI 1. Bellinzago Lombardo 2. Bussero

Dettagli

SCHEDA 3 NOTIZIE SULLA RETE

SCHEDA 3 NOTIZIE SULLA RETE Pag. 1 di 10 SCHEDA 3 NOTIZIE SULLA RETE (da compilare per ogni rete) NOTA: AD OGNI RETE FOGNARIA CORRISPONDE UN SOLO SCARICO FINALE RETE NUMERO 3.A DATI GENERALI 3.A.1 UBICAZIONE RETE CAPOLUOGO FRAZIONE

Dettagli

La tutela delle acque fluviali, lagunari e marine

La tutela delle acque fluviali, lagunari e marine La tutela delle acque fluviali, lagunari e marine Città di Chioggia 22 maggio 2009 Il sistema idraulico/fognario di Padova ed il completamento ed ampliamento del Depuratore di Cà Nordio - In data 13 febbraio

Dettagli

DEPURATORI PREFABBRICATI "AD OSSIDAZIONE TOTALE" PER ACQUE DI SCARICO CIVILI DI MEDIO-GRANDI COMUNITA' ABITATIVE E SIMILARI

DEPURATORI PREFABBRICATI AD OSSIDAZIONE TOTALE PER ACQUE DI SCARICO CIVILI DI MEDIO-GRANDI COMUNITA' ABITATIVE E SIMILARI 1 VENETA PREFABBRICATI S.a.s. di BABETTO geom. ROBERTO & C. Via Dell Artigianato, 18 Zona Artig. Vanzo 35020 S. PIETRO VIMINARIO ( PD ) - Italia Tel. 0429-760173 (linee ric. automatica) Fax 0429-760180

Dettagli

IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Chi sono? Marco Rusconi Ingegnere, responsabile del settore contratti di Idrolario Srl (project manager per l esecuzione degli interventi di piano d ambito e delle manutenzioni

Dettagli

Pubblicazione: BURL n. del. Architetto Fausto Bianchi

Pubblicazione: BURL n. del. Architetto Fausto Bianchi Regione Lombardia P G T2010 Comune di Berzo Demo Provincia di Brescia Comune di BERZO DEMO Piano di Governo del Territorio Documento di Piano Adozione: Delibera del Consiglio Comunale n. del Approvazione:

Dettagli

Valle Camonica Servizi S.p.A..

Valle Camonica Servizi S.p.A.. Valle Camonica Servizi S.p.A.. Descrizione Codice REMI Fisico Comune Tipologia Impianto Impianto Codice Re.Mi. Aggregato Descrizione Pian Camuno BS 1'p Rogno 34453201 ROGNO (BG) Fisico IT00BSY01205J Artogne

Dettagli

ISO 9001 C.n.3242. ISO 14001 C.n. 0137A. OHSAS 18001 C.n. 0017L

ISO 9001 C.n.3242. ISO 14001 C.n. 0137A. OHSAS 18001 C.n. 0017L ISO 9001 C.n.3242 ISO 14001 C.n. 0137A OHSAS 18001 C.n. 0017L Società patrimoniale a totale partecipazione pubblica, è proprietaria dell impianto di depurazione San Rocco di Monza, nonché della rete dei

Dettagli

LA MISURA DELL'EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI IMPIANTI DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE

LA MISURA DELL'EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI IMPIANTI DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE LA MISURA DELL'EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI IMPIANTI DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE Paola Foladori, Gianni Andreottola Università degli Studi di Trento via Mesiano 77, Trento Giuseppe Bonacina ABB SpA,

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Linea a 380 Kv "S.Fiorano (I) Robbia (Ch)" in doppia terna di interconnessione Italia - Svizzera SCHEDA N. 175 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

per i clienti del Ciclo Idrico Integrato

per i clienti del Ciclo Idrico Integrato Soluzioni di successo Soluzioni di successo per i clienti del Ciclo Idrico Integrato Installazione del controller OSCAR per l'areazione intermittente per l adeguamento dell impianto di depurazione di Savigliano

Dettagli

CASE STORY 4 IMPLEMENTAZIONE EXPERIOR IMPIANTO P3

CASE STORY 4 IMPLEMENTAZIONE EXPERIOR IMPIANTO P3 Oggetto: IMPLEMENTAZIONE PACCHETTO EXPERIOR SU UN SOLLEVAMENTO FOGNARIO DI ESISTENTE DENOMINATO P3 PREMESSA L impianto in oggetto è gestito da Tecnocasic, società per azioni controllata dal CACIP, operante

Dettagli

PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO PROVINCIALE. Allegato III alla Relazione: STATO DI FATTO DELLE RETI TECNOLOGICHE.

PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO PROVINCIALE. Allegato III alla Relazione: STATO DI FATTO DELLE RETI TECNOLOGICHE. PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO PROVINCIALE VARIANTE DI ADEGUAMENTO ALLA L.R. N.12 DELL' 11 MARZO 2005 Delibera C.P di adozione Delibera C.P di approvazione BOZZA DI PIANO Allegato III alla Relazione:

Dettagli

I N D I C E. Relazione Tecnico-Illustrativa

I N D I C E. Relazione Tecnico-Illustrativa I N D I C E 1. PREMESSA... 1 2. STATO ATTUALE DEI SISTEMI DI COLLETTAMENTO E DEPURAZIONE... 4 2.1 COMPRENSORIO DI BORGHETTO SANTO SPIRITO (SV)... 4 2.2 COMUNE DI CERIALE (SV)... 5 2.3 COMUNE DI PIETRA

Dettagli

CENSIMENTO DELLE ACQUE PER USO CIVILE 2013 (dati 2012)

CENSIMENTO DELLE ACQUE PER USO CIVILE 2013 (dati 2012) CENSIMENTO DELLE ACQUE PER USO CIVILE 0 (dati 0) SEZIONE A - DATI IDENTIFICATIVI DELL ENTE GESTORE (Controllare ed eventualmente modificare i dati identificativi del Gestore). DATI IDENTIFICATIVI DELL

Dettagli

AZIENDA SERVIZI VALTROMPIA S.p.A.

AZIENDA SERVIZI VALTROMPIA S.p.A. AZIENDA SERVIZI VALTROMPIA S.p.A. INDIVIDUAZIONE DI UN POSSIBILE SISTEMA DI COLLETTAMENTO E TRATTAMENTO LOCALE DEI REFLUI FOGNARI DIEGO TOSCANI (PRESIDENTE ASVT) La Conferenza d Ambito della Provincia

Dettagli

AL COMUNE DI CONSELICE

AL COMUNE DI CONSELICE AL COMUNE DI CONSELICE PIANO URBANISTICO ATTUATIVO VIA MERLO, COMPARTI 39/A-39/B PROPRIETA': Cooperativa Ceramica d'imola S.c. Via Vittorio Veneto, 13 40026 Imola (Bo) R.E.A. BO 5545 - C.F. e Reg. Impr.

Dettagli

Iridra Srl fitodepurazione e gestione sostenibile delle acque via la Marmora 51, 50121 Firenze Tel. 055470729 Fax 055475593 www.iridra.

Iridra Srl fitodepurazione e gestione sostenibile delle acque via la Marmora 51, 50121 Firenze Tel. 055470729 Fax 055475593 www.iridra. Fitodepurazione per frazioni e comunità isolate Iridra Srl fitodepurazione e gestione sostenibile delle acque via la Marmora 51, 50121 Firenze Tel. 055470729 Fax 055475593 www.iridra.com Frazioni e comunità

Dettagli

Ristrutturazione potenziamento ed adeguamento depuratore di Lignano Sabbiadoro al D. Lgs 152/99 2 Intervento

Ristrutturazione potenziamento ed adeguamento depuratore di Lignano Sabbiadoro al D. Lgs 152/99 2 Intervento DESCRIZIONE SINTETICA DELLE CARATTERISTICHE SALIENTI Il progetto costituisce il secondo Intervento funzionale all interno di un piano di interventi complessivi per l adeguamento del depuratore di Lignano

Dettagli

DIREZIONE SOCIALE 82

DIREZIONE SOCIALE 82 DIREZIONE SOCIALE 82 Servizio Farmaceutico Aziendale FARMACIA OSPEDALIERA La Farmacia Ospedaliera, quale servizio sanitario di supporto all attività clinico-assistenziale, ha come scopo quello di favorire

Dettagli

Telecontrollo via GPRS per gestire le reti idriche dei comuni del Lago di Garda e proteggere l ambiente

Telecontrollo via GPRS per gestire le reti idriche dei comuni del Lago di Garda e proteggere l ambiente Telecontrollo via GPRS per gestire le reti idriche dei comuni del Lago di Garda e proteggere l ambiente Roland CRAMBERT Direttore Marketing LACROIX Sofrel Giuliano FANTATO Responsabile telecontrollo GARDA

Dettagli

RELAZIONE TECNICA, QUADRO ECONOMICO ED ELENCO STRADE OGGETTO DELL APPALTO

RELAZIONE TECNICA, QUADRO ECONOMICO ED ELENCO STRADE OGGETTO DELL APPALTO PROVINCIA DI BRESCIA AREA TECNICA SETTORE MANUTENZIONE E VIABILITA RELAZIONE TECNICA, QUADRO ECONOMICO ED ELENCO STRADE OGGETTO DELL APPALTO INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA DELLA SEGNALETICA STRADALE

Dettagli

Conoscere il Parco. La Via della Pietra. Itinerario storico-culturale. Parco dell Adamello. Comune di Braone

Conoscere il Parco. La Via della Pietra. Itinerario storico-culturale. Parco dell Adamello. Comune di Braone Conoscere il Parco 7 La Via della Pietra Itinerario storico-culturale Parco dell Adamello Comune di Braone Presentazione Il territorio del Parco dell'adamello è caratterizzato, come la quasi totalità

Dettagli

DOCUMENTO ISTRUTTORIO

DOCUMENTO ISTRUTTORIO DOCUMENTO ISTRUTTORIO OGGETTO: DISCIPLINARE TECNICO, PARTE IV SEZ 1, ART. 4 AUTORIZZAZIONE DEL PROGETTO DEL PIANO D AMBITO DEFINITIVO: Nuovo collettore di costa per raccolta sfiori rete fognaria e relativi

Dettagli

Allegato 2. Tab. 1 - Modifiche al Programma degli interventi per la Gestione S.I. MARCHE s.c.r.l.:

Allegato 2. Tab. 1 - Modifiche al Programma degli interventi per la Gestione S.I. MARCHE s.c.r.l.: Allegato 2 Tab. 1 Modifiche al Programma degli interventi per la Gestione S.I. MARCHE s.c.r.l.: Intervento in Programma di adeguamento : Rif. Piano d Ambito vigente: Variazione: S02/NOFD058 S02/NOFD059

Dettagli

cod. ISTAT del Comune prevalente di insediamento delle opere 26008 1.1 Autore, provenienza e denominazione del progetto

cod. ISTAT del Comune prevalente di insediamento delle opere 26008 1.1 Autore, provenienza e denominazione del progetto Sezione 1 - Informazioni generali 1. Codici d'identificazione del progetto cod. del progetto 268431 Cod. 268431 cod. ISTAT del Comune prevalente di insediamento delle opere 268 1.1 Autore, provenienza

Dettagli

PROGETTO GENERALE DI SMALTIMENTO DELLE ACQUE ( PGS - FASE 3 )

PROGETTO GENERALE DI SMALTIMENTO DELLE ACQUE ( PGS - FASE 3 ) Cantone dei Grigioni Comune di Calanca Frazione di Landarenca PROGETTO GENERALE DI SMALTIMENTO DELLE ACQUE ( PGS - FASE 3 ) PROGETTO PRELIMINARE RELAZIONE TECNICA Incarico no. : 560.1.2 Piano no. : 560.1.2.01

Dettagli

P.L.U. PS1.1 Piano di Lottizzazione d Ufficio Ambito di Trasformazione Produttivo e Servizi PS1.1

P.L.U. PS1.1 Piano di Lottizzazione d Ufficio Ambito di Trasformazione Produttivo e Servizi PS1.1 COMUNE DI GADESCO PIEVE DELMONA PROVINCIA DI CREMONA P.L.U. PS1.1 Piano di Lottizzazione d Ufficio Ambito di Trasformazione Produttivo e Servizi PS1.1 RELAZIONE TECNICA Arch. Flavio Tomasoni marzo 2014

Dettagli

PICCOLI IMPIANTI: POTENZIAMENTO O DISMISSIONE? DUE CASI

PICCOLI IMPIANTI: POTENZIAMENTO O DISMISSIONE? DUE CASI PICCOLI IMPIANTI: POTENZIAMENTO O DISMISSIONE? DUE CASI DI STUDIO Ing. L. Falletti PICCOLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE: UPGRADE, OTTIMIZZAZIONE GESTIONALE O DISMISSIONE? Verona, 26 Ottobre 2011 I piccoli impianti

Dettagli

Pubblicazione: BURL n. del. Architetto Fausto Bianchi

Pubblicazione: BURL n. del. Architetto Fausto Bianchi Regione Lombardia P G T2011 Comune di Cevo Provincia di Brescia Comune di CEVO Piano di Governo del Territorio Documento di Piano Adozione: Delibera del Consiglio Comunale n. del Approvazione: Delibera

Dettagli

www.vallecamonicacultura.it/carlomagno www.vallecamonicacultura.it www.museidivallecamonica.it info@turismovallecamonica.it

www.vallecamonicacultura.it/carlomagno www.vallecamonicacultura.it www.museidivallecamonica.it info@turismovallecamonica.it Questo volume è stato realizzato grazie al contributo del Distretto Culturale di Valle Camonica ed è parte del progetto Un percorso di ricerca storica e turismo culturale Un progetto del Distretto Culturale

Dettagli

P.L.U. PS1.2 Piano di Lottizzazione d Ufficio Ambito di Trasformazione Produttivo e Servizi PS1.2

P.L.U. PS1.2 Piano di Lottizzazione d Ufficio Ambito di Trasformazione Produttivo e Servizi PS1.2 COMUNE DI GADESCO PIEVE DELMONA PROVINCIA DI CREMONA P.L.U. PS1.2 Piano di Lottizzazione d Ufficio Ambito di Trasformazione Produttivo e Servizi PS1.2 RELAZIONE TECNICA Arch. Flavio Tomasoni marzo 2014

Dettagli

PROGRAMMA DI CONTROLLO DEGLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE NELLA REGIONE FINALIZZATO ALLA VERIFICA DELLA LORO FUNZIONALITA. ANNO 2002

PROGRAMMA DI CONTROLLO DEGLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE NELLA REGIONE FINALIZZATO ALLA VERIFICA DELLA LORO FUNZIONALITA. ANNO 2002 PROGRAMMA DI CONTROLLO DEGLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE NELLA REGIONE FINALIZZATO ALLA VERIFICA DELLA LORO FUNZIONALITA. ANNO 2002 IMPIANTO MASSA MARTANA COMUNE E LOCALITA MASSA MARTANA CAPOLUOGO (SARRIOLI)

Dettagli

12 APPENDICE: MONOGRAFIE DEI PRINCIPALI IMPIANTI DI DEPURAZIONE

12 APPENDICE: MONOGRAFIE DEI PRINCIPALI IMPIANTI DI DEPURAZIONE Servizio di redazione delle indagini e degli studi finalizzati alla predisposizione del Piano d ambito per i comuni dell ATO 2 Marche Centro, Ancona - Programma degli interventi 12 APPENDICE: MONOGRAFIE

Dettagli

COMUNE DI SCHIGNANO Provincia di Como ADEGUAMENTO DELLE RETI FOGNARIE COMUNALI E DELL INTERCONNESSIONE CON QUELLA CONSORTILE

COMUNE DI SCHIGNANO Provincia di Como ADEGUAMENTO DELLE RETI FOGNARIE COMUNALI E DELL INTERCONNESSIONE CON QUELLA CONSORTILE Ing. Robe rto M ag na gh i Ing. A lessandro M agnaghi P.i.e. Paolo Epistolio COMUNE DI SCHIGNANO Provincia di Como ADEGUAMENTO DELLE RETI FOGNARIE COMUNALI E DELL INTERCONNESSIONE CON QUELLA CONSORTILE

Dettagli

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il Comune di Frascati Provincia di Roma pag. 1 RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il suo collegamento al collettore ACEA lungo Via Enrico Fermi.

Dettagli

Criticità Descrizione Indicatore 2014 2015 2016 2017 2014 2015 2016 2017

Criticità Descrizione Indicatore 2014 2015 2016 2017 2014 2015 2016 2017 SORGEAQUA s.r.l. IMPORTO INVESTIMENTI LORDI PERCENTUALI DI INVESTIMENTO SUL TOTALE Criticità Descrizione Indicatore 2014 2015 2016 2017 2014 2015 2016 2017 A1 Assenza infrastrutture Estensione acquedotto

Dettagli

COMUNE DI CHIUSI (PROVINCIA DI SIENA)

COMUNE DI CHIUSI (PROVINCIA DI SIENA) COMUNE DI CHIUSI (PROVINCIA DI SIENA) PROGETTO ESECUTIVO Depurazione di Chiusi, Sarteano e Cetona Ampliamento impianto di depurazione e collettori fognari al servizio della località Querce al Pino DIMENSIONAMENTO

Dettagli

Sommario. Sommario. A04 Stima dei costi elementari. 1. Premessa... 2. Tubazioni di acquedotto... 3.1. Pozzi, sorgenti, captazioni superficiali...

Sommario. Sommario. A04 Stima dei costi elementari. 1. Premessa... 2. Tubazioni di acquedotto... 3.1. Pozzi, sorgenti, captazioni superficiali... Piano di Ambito dell ATO della Provincia di Varese A04 Stima dei costi elementari A04 Stima dei costi elementari Sommario 1. Premessa... 2 2. Tubazioni di acquedotto... 3 3. Opere di acquedotto... 8 3.1.

Dettagli

AEM TORINO il sistema di teleriscaldamento di Torino e sue estensioni. ing. Marco Codognola Direttore business development e grandi progetti

AEM TORINO il sistema di teleriscaldamento di Torino e sue estensioni. ing. Marco Codognola Direttore business development e grandi progetti AEM TORINO il sistema di teleriscaldamento di Torino e sue estensioni ing. Marco Codognola Direttore business development e grandi progetti Impianti AEM Torino VALLE ORCO 273 MW TORINO AREA 12 MW VAL di

Dettagli

MASTER PLAN DEPURAZIONE TIGULLIO ORIENTALE

MASTER PLAN DEPURAZIONE TIGULLIO ORIENTALE MASTER PLAN DEPURAZIONE TIGULLIO ORIENTALE PREMESSA METODOLOGICA Gli studi di fattibilità presentati potrebbero avere livelli di approfondimento tra loro non sempre omogenei, anche per via delle differenti

Dettagli

RELAZIONE TECNICA Smaltimento reflui biologici e trattamento acque superficiali

RELAZIONE TECNICA Smaltimento reflui biologici e trattamento acque superficiali COMUNE DI BLUFI PROVINCIA DI PALERMO PIANO DI LOTTIZZAZIONE IN C.DA COMMENDA - TRE AREE ZONA T.O. DEL P.R.G. : D.2 ( area per insediamenti produttivi industriale-artigianale ) ITAL SYSTEM Spa - sede in

Dettagli

Le previsioni del progetto generale delle fognature di Cividale del Friuli

Le previsioni del progetto generale delle fognature di Cividale del Friuli Relazione idraulica Premesse Il progetto generale delle fognature comunali non è conforme allo standard progettuale del gestore Acquedotto Poiana spa. Ciononostante abbiamo ritenuto indispensabile intervenire

Dettagli

CAPACITÀ PRESTAZIONALI DEI DEPURATORI OPERANTI NEL SISTEMA IDRICO DEI REGI LAGNI. Depuratore di Acerra - Rilievi Aggiornati al 2010.

CAPACITÀ PRESTAZIONALI DEI DEPURATORI OPERANTI NEL SISTEMA IDRICO DEI REGI LAGNI. Depuratore di Acerra - Rilievi Aggiornati al 2010. CAPACITÀ PRESTAZIONALI DEI DEPURATORI OPERANTI NEL SISTEMA IDRICO DEI REGI LAGNI. Depuratore di Acerra - Rilievi Aggiornati al 2010. (Determinazione ENEA n. 267 / 2006/ D.G.) Ing. R. Pica, ENEA novembre

Dettagli

IMPIANTI AUTOLAVAGGI

IMPIANTI AUTOLAVAGGI GARANZIA 25 ANNI IMPIANTI AUTOLAVAGGI 2014 Impianto per autolavaggio 2 Rototec Impianti autolavaggi - 2014 Il crescente interesse verso la tutela e la salvaguardia dell ambiente si sta focalizzando sempre

Dettagli

Richiedente: Domanda di autorizzazione allo scarico P. di di acque reflue urbane non depurate

Richiedente: Domanda di autorizzazione allo scarico P. di di acque reflue urbane non depurate Alla PROVINCIA di COMO SETTORE ECOLOGIA E AMBIENTE SERVIZIO ACQUE via Borgovico, 148 22100 COMO Il/La sottoscritto /a C.F. in qualità di (*) del Comune di / del Consorzio / della Società nato/a a prov.

Dettagli

5.2: Reti tecnologiche

5.2: Reti tecnologiche 5.2: Reti tecnologiche Presentazione: Il corretto funzionamento e l efficienza delle reti tecnologiche di distribuzione e depurazione delle acque è senza dubbio alla base di una gestione corretta e sostenibile

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SERVIZIO ENERGIA, ARIA E RUMORE

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SERVIZIO ENERGIA, ARIA E RUMORE PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SERVIZIO ENERGIA, ARIA E RUMORE Prot. Generale N. 0042789 / 2014 Atto N. 1886 OGGETTO: Autorizzazione alle

Dettagli

R.2.2 Relazione tecnica di processo

R.2.2 Relazione tecnica di processo Via XXV Aprile, 18 - Rovato COMUNE DI PALAZZOLO SULL OGLIO PROVINCIA DI BRESCIA UPGRADING DEL DEPURATORE COMUNALE DI PALAZZOLO SULL OGLIO PROGETTO DEFINITIVO R.2.2 Relazione tecnica di processo Rovato,

Dettagli

REGIONE CALABRIA (Provincia di Cosenza) -Ambito Territoriale Ottimale Calabria 1-

REGIONE CALABRIA (Provincia di Cosenza) -Ambito Territoriale Ottimale Calabria 1- REGIONE CALABRIA (Provincia di Cosenza) Ambito Territoriale Ottimale Calabria 1 Consorzio Valle Crati C/da Cutura SS 107 Rende (CS) Ufficio del Responsabile Unico del Procedimento STUDIO DI FATTIBILITA

Dettagli

ACQUA depurazione fognature acquedotti progetti

ACQUA depurazione fognature acquedotti progetti ACQUA depurazione fognature acquedotti progetti Regione Marche (anno 1984 e 1989) (Finanziamento FIO 85) Coordinamento, progettazione impianti, supervisione alla costruzione e gestione per conto della

Dettagli

SCHEDA TECNICA DETERMINAZIONE CICLI DI VITA APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO

SCHEDA TECNICA DETERMINAZIONE CICLI DI VITA APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO SCHEDA TECNICA DETERMINAZIONE CICLI DI VITA APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO PANORAMICA SUI SERVIZI OFFERTI GESTIONE APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO - I SERVIZI OFFERTI DA TRESIGMA S.r.l. Con il proprio staff di

Dettagli

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DELLE ACQUE REFLUE URBANE Decreto Legislativo 3 aprile 2006 n. 152

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DELLE ACQUE REFLUE URBANE Decreto Legislativo 3 aprile 2006 n. 152 DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DELLE ACQUE REFLUE URBANE Decreto Legislativo 3 aprile 2006 n. 152 Provincia di Brescia Settore Ambiente Ufficio Acqua Via Milano n.13 25126 Brescia OGGETTO: Decreto

Dettagli

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI PROGETTO GENERALE DEFINITIVO A N N O 2 0 0 8 IMPORTO 10.500.000! 1 LOTTO STRALCIO ESECUTIVO A N N O 2 0 1 0 IMPORTO 1.000.000! 2 LOTTO STRALCIO ESECUTIVO P E R I O D O 2 0 1

Dettagli

1900 - BACINO DEL MARECCHIA

1900 - BACINO DEL MARECCHIA 19 - BACINO DEL MARECCHIA CARATTERISTICHE DEL BACINO IDROGRAFICO E IMPATTO DELL'ATTIVITÀ ANTROPICA Superficie del bacino Portata media alla foce Carico generato nel bacino Carichi sversati nei corpi idrici

Dettagli

Allegato parte integrante Allegato A) Protocollo d'intesa

Allegato parte integrante Allegato A) Protocollo d'intesa Allegato parte integrante Allegato A) Protocollo dintesa " " % " " % & ( Pag. 1 di 12 All. 001 RIFERIMENTO: 2006-S129-00033 )""" * " + " " + ", )+ % " -, "., + Pag. 2 di 12 All. 001 RIFERIMENTO: 2006-S129-00033

Dettagli

2) Determinazione della portata nera prodotta dall insedimanento scolasticoresidenziale

2) Determinazione della portata nera prodotta dall insedimanento scolasticoresidenziale COMUNE DI DESENZANO D/G PROVINCIA DI BRESCIA COMMITTENTE SOCIETÀ AGRICOLA TREZZA Studio idraulico preliminare per lo smaltimento delle acque reflue del piano integrato- PII Grezze RELAZIONE TECNICA GIUSTIFICATIVA

Dettagli

Architetto Fausto Bianchi. Studio Tecnico Arch. Fausto Bianchi via Sala 38-25048 Edolo (BS) tel. 0364 73207 - fax. 0364 71156

Architetto Fausto Bianchi. Studio Tecnico Arch. Fausto Bianchi via Sala 38-25048 Edolo (BS) tel. 0364 73207 - fax. 0364 71156 Regione Lombardia P G T2014 Comune di Temù Provincia di Brescia Comune di TEMU' Piano di Governo del Territorio Documento di Piano Adozione: Delibera del Consiglio Comunale n. 38 del 27/12/2013 Approvazione:

Dettagli

COLLETTORE INTECOMUNALE PROVINCIA DI BRESCIA

COLLETTORE INTECOMUNALE PROVINCIA DI BRESCIA GARDA UNO SPA. Via Barbieri 20 25080 PADENGHE SUL GARDA. Telefono 030/9995401 Fax 030/9995420 e-m ail garda.uno@ g ardauno.it Cod. Fisc. 87007530170 P.IVA 00726790983 COLLETTORE INTECOMUNALE PROVINCIA

Dettagli

DISPOSIZIONI PER LA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NECESSARI A RISOLVERE SITUAZIONI DI EMERGENZA O CRITICITÀ

DISPOSIZIONI PER LA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NECESSARI A RISOLVERE SITUAZIONI DI EMERGENZA O CRITICITÀ DISPOSIZIONI PER LA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NECESSARI A RISOLVERE SITUAZIONI DI EMERGENZA O CRITICITÀ Articolo 1 - Oggetto delle disposizioni 1. Le presenti disposizioni

Dettagli

PIANO DI TUTELA DELL AMBIENTE MARINO E COSTIERO

PIANO DI TUTELA DELL AMBIENTE MARINO E COSTIERO PIANO DI TUTELA DELL AMBIENTE MARINO E COSTIERO AMBITO COSTIERO 08 Unità fisiografiche del Centa, Centa Sud e Maremola ART. 41 LEGGE REGIONALE N 20/2006 Relazione sulla qualità delle acque costiere (RA)-

Dettagli

La Presidente della Giunta regionale dell'umbria

La Presidente della Giunta regionale dell'umbria O.P.G.R. 21 giugno 2004, n. 83 ( 1). Ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri 18 luglio 2002, n. 3230: «Disposizioni urgenti per fronteggiare l'emergenza nel settore dell'approvvigionamento

Dettagli

7 GLI INTERVENTI PER IL SERVIZIO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE

7 GLI INTERVENTI PER IL SERVIZIO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE 7 GLI INTERVENTI PER IL SERVIZIO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE 7.1 Gli interventi per criticità Di seguito vengono riportati gli interventi previsti in funzione delle criticità che vanno a risolvere. Tabella

Dettagli

REFERTO CONTROLLO DI GESTIONE 2009 COMUNE DI BIENNO (BRESCIA)

REFERTO CONTROLLO DI GESTIONE 2009 COMUNE DI BIENNO (BRESCIA) REFERTO CONTROLLO DI GESTIONE 2009 COMUNE DI BIENNO (BRESCIA) INDICE INTRODUZIONE AL REFERTO PARTE PRIMA: CARATTERISTICHE GENERALI DELL ENTE PARTE SECONDA: ANALISI DELLA GESTIONE FINANZIARIA PARTE TERZA:

Dettagli

Ruolo delle E.S.Co. e Certificati Bianchi nel Servizio Idrico Integrato

Ruolo delle E.S.Co. e Certificati Bianchi nel Servizio Idrico Integrato Ruolo delle E.S.Co. e Certificati Bianchi nel Servizio Idrico Integrato ing. Alessandro Zago Edilvi S.p.A. Divisione E.S.Co. zago@edilvi.it «Energia e Acqua» Milano, 09 ottobre 2015 Chi siamo Impresa di

Dettagli

Metodi e strumenti per l efficienza di settore

Metodi e strumenti per l efficienza di settore Metodi e strumenti per l efficienza di settore A cura di Yos Zorzi SINERGIA s.r.l. In sintesi Inquadramento sulle attività di smaltimento delle acque reflue urbane in Emilia Romagna I costi di depurazione

Dettagli

TRIVIGNANO ZELARINO INTERVENTI DI ESTENSIONE E AMMODERNAMENTO DELLA RETE FOGNARIA

TRIVIGNANO ZELARINO INTERVENTI DI ESTENSIONE E AMMODERNAMENTO DELLA RETE FOGNARIA TRIVIGNANO ZELARINO INTERVENTI DI ESTENSIONE E AMMODERNAMENTO DELLA RETE FOGNARIA 23-10-2014 INTERVENTI NELLA ZONA DI TRIVIGNANO - ZELARINO VIE TARU E MOLINO MARCELLO VIA CA LIN A NORD DI VIA GATTA PROGETTO

Dettagli

Relazione tecnica del processo depurativo

Relazione tecnica del processo depurativo Relazione tecnica del processo depurativo La presente Relazione ha lo scopo di illustrare il processo depurativo, dell impianto di trattamento acque reflue civili, sito in Riva Ligure (IM). L impianto

Dettagli

STRADE E OPERE STRUTTURALI

STRADE E OPERE STRUTTURALI STRADE E OPERE STRUTTURALI "Nuova Palestra presso l'edificio della nuova scuola elementare di Gavardo" lavori di 2 stralcio funzionale Comune di Gavardo 2012/2013 Progettazione strutturale, Direzione Lavori

Dettagli

IMPIANTI PREFABBRICATI PER LA DEPURAZIONE DELLE ACQUE

IMPIANTI PREFABBRICATI PER LA DEPURAZIONE DELLE ACQUE IMPIANTI PREFABBRICATI PER LA DEPURAZIONE DELLE ACQUE Serie DEPUR-DOMO IMPIANTI BIOLOGICI A FANGHI ATTIVI DA 5 A 20 ABITANTI EQUIVALENTI (rev. 01 del 18/02/2011) La serie DEPUR-DOMO Gli impianti prefabbricati

Dettagli

FOGNATURE: DEFINIZIONI, NORMATIVA DI RIFERIMENTO E ORGANIZZAZIONE

FOGNATURE: DEFINIZIONI, NORMATIVA DI RIFERIMENTO E ORGANIZZAZIONE Corso di Costruzioni idrauliche (E.A.) A.A. 2010/2011 FOGNATURE: DEFINIZIONI, NORMATIVA DI RIFERIMENTO E ORGANIZZAZIONE (Appunti tratti dalla lezione del 8/45/2011, non rivisti dal docente) Riferimenti

Dettagli

Le violazioni alla direttiva si verificano quando un agglomerato > 2.000 Abitanti equivalenti presenta una o più delle seguenti criticità:

Le violazioni alla direttiva si verificano quando un agglomerato > 2.000 Abitanti equivalenti presenta una o più delle seguenti criticità: La Direttiva 91/271/CEE «concernente il trattamento delle acque reflue urbane» per tutelare le risorse idriche dispone che il territorio sia adeguatamente servito da reti fognarie e da impianti di depurazione.

Dettagli

NUOVE NORME INTRODOTTE DAL NUOVO PIANO ITTICO IN VIGORE DAL 26 FEBBRAIO 2012

NUOVE NORME INTRODOTTE DAL NUOVO PIANO ITTICO IN VIGORE DAL 26 FEBBRAIO 2012 PROVINCIA DI BRESCIA Settore Caccia e Pesca NUOVE NORME INTRODOTTE DAL NUOVO PIANO ITTICO IN VIGORE DAL 26 FEBBRAIO 2012 per quanto non espressamente qui contenuto, valgono le disposizioni contenute nell

Dettagli

Con il patrocinio di. Relatore: dr. Giorgio Serra, Gruppo Gestione Processi, PIAVE SERVIZI www.pianeta-acqua.com

Con il patrocinio di. Relatore: dr. Giorgio Serra, Gruppo Gestione Processi, PIAVE SERVIZI www.pianeta-acqua.com Con il patrocinio di Affidataria del Servizio Idrico Integrato dall A.A.T.O. VENETO ORIENTALE. Società interamente partecipata da 39 Enti Locali tra le Provincie di Venezia e Treviso, composta dalla fusione

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA 1 RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA OGGETTO: Lavori di urbanizzazione primaria della collina Coppolino villaggio S. Lucia sopra Contesse - completamento e la messa in esercizio della rete fognante, acque

Dettagli

Il bacino imbrifero ALTO LURA. Informazioni sul territorio gravante sull impianto centralizzato di depurazione di Bulgarograsso

Il bacino imbrifero ALTO LURA. Informazioni sul territorio gravante sull impianto centralizzato di depurazione di Bulgarograsso Il bacino imbrifero ALTO LURA Informazioni sul territorio gravante sull impianto centralizzato di depurazione di Bulgarograsso ALTO LURA S.r.l. Alto Lura S.r.l., ex Consorzio per la raccolta e la depurazione

Dettagli

- PROGETTO DEFINITIVO - ELENCO ELABORATI

- PROGETTO DEFINITIVO - ELENCO ELABORATI PROGETTO DEFINITIVO DELLE OPERE DI NORMALIZZAZIONE DELLA FOGNATURA NERA, ADEGUAMENTO DELL IMPIANTO DI DEPURAZIONE E COSTRUZIONE DEL COLLETTORE EMISSARIO A SERVIZIO DELL AGGLOMERATO DI PORTO CESAREO - PROGETTO

Dettagli

Evoluzione e prospettive delle attività di gestione tecnica e di manutenzione delle reti fognarie in Provincia di Bergamo

Evoluzione e prospettive delle attività di gestione tecnica e di manutenzione delle reti fognarie in Provincia di Bergamo Evoluzione e prospettive delle attività di gestione tecnica e di manutenzione delle reti fognarie in Provincia di Bergamo Bergamo, 27 settembre 2013 Ing. Marco Milanesi - Ing. Emilio D Alessio Necessità

Dettagli

ALLEGATO A - 1. Il PIANO dei COSTI GENERALE

ALLEGATO A - 1. Il PIANO dei COSTI GENERALE ALLEGATO A - 1. Il PIANO dei COSTI GENERALE Investimenti PIANO DEI COSTI Totale Opere edili 14.318.000 Progettazione opere edili 2.512.000 Impianti 3.504.000 Allestimenti 5.974.000 Progettazione allestimenti

Dettagli

POSSIBILI IMPIANTI APPLICATIVI

POSSIBILI IMPIANTI APPLICATIVI POSSIBILI IMPIANTI APPLICATIVI Impianti da posizionare a valle del trattamento secondario a fanghi attivi ed idonei a decolorare drasticamente le acque reflue el fine di renderle idonee al loro riutilizzo

Dettagli