Le Crisi, l Italia, il lavoro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le Crisi, l Italia, il lavoro"

Transcript

1 Le Crisi, l Italia, il lavoro Carlo Scarpa Università di Brescia (grazie a Tito Boeri )

2 Carlo Scarpa 2

3 Due crisi.due film? La vera storia dietro il contagio della malattia Greca Il Debito Colpisce Ancora Carlo Scarpa 3

4 Comuni denominatori Crisi maturate fuori dai mercati finanziari si trasmettono a questi ultimi scatenando crisi globale Problema di debito eccessivo (prima privato poi pubblico) Garanzie, assicurazioni, titoli ritenuti sicuri che si rivelano ad alto rischio. Panico. Carlo Scarpa 4

5 Come funzionano i mercati finanziari Famiglia deposita 100 euro Banca tiene 10 in deposito e presta 90 euro a impresa Ripaga 90 euro + 5 euro di interessi = 95 euro Restituisce 100 euro + 2 di interessi Banca mette in contatto chi risparmia con chi investe guadagnando 3 euro Carlo Scarpa 5

6 Inoltre Mercati finanziari mettono in contatto chi ha soldi da mettere via con chi ha idee-progetti per farli fruttare Ma hanno un altra funzione. Pensate di essere una famiglia che ha 100 euro di risparmi e conoscete un impresa che ha bisogno di soldi e che vi darà 105 euro fra un anno Potreste fare a meno dei mercati finanziari? Carlo Scarpa 6

7 No perchè Cosa accade se fra una settimana vi si rompe il frigorifero e avete bisogno dei vostri 100 euro per ripararlo? Se li avete messi in banca, li potrete prelevare. Rinuncerete a parte dei vostri interessi, ma potrete salvare le vostre arance. La banca vi offre un assicurazione detta liquidità Carlo Scarpa 7

8 Come fa la banca a darvi questa assicurazione? Banca # Carlo Scarpa 8

9 Che succede se qualcuno ritira i propri soldi? 100 Banca #1 La banca ha raccolto 100x10=1000 euro di depositi Ha investito 90x10=900 euro e messo da parte 10x10=100 euro in riserve Se una famiglia vuole ritirare i suoi soldi, la banca è in grado di accontentarla Carlo Scarpa 9

10 E se anche qualche impresa fallisce? Banca # Banca # Mercato interbancario Carlo Scarpa 10

11 Il prezzo dei prestiti Tasso di interesse Offerta di fondi da investire 5% 4% Domanda di fondi da investire $1,200 $1,500 Prestiti Carlo Scarpa 11

12 Come guadagnano gli intermediari finanziari con tassi bassi? Prestando sempre di più. Entrate date da prezzo (interessi) per quantità (prestiti) Se non ci sono controlli sul loro operato, ridurranno le riserve e presteranno anche a famiglie a basso reddito permettendo loro di acquistare una casa Come garanzia prenderanno la casa stessa (mutui ipotecari). Carlo Scarpa 12

13 I subprime Congresso USA chiude un occhio se non incoraggia. Aiuta i poveri a realizzare un sogno in un paese sempre più disuguale. Ma è un investimento rischioso. Non poche famiglie possono non riuscire a pagare le rate del mutuo. Banche si assicurano contro questo rischio. Come? Carlo Scarpa 13

14 Le cartolarizzazioni e i titoli strutturati Si cedono i crediti ad altri (cartolarizzazioni) intermediari (ancora meno regolamentati) che emettono a loro volta titoli complessi in cui far perdere traccia dei rischi originari (non sappiamo il loro nome; non è Signor Rossi o Fiat, ma obbligazione strutturata). La valutazione del grado di rischio dei titoli richiede agenzie specializzate, che concedono la tripla A. Per un po tutto funziona. Carlo Scarpa 14

15 Tutto sale. Mutui più facili Più famiglie accendono mutui Domanda di case aumenta Prezzo case aumenta Carlo Scarpa 15

16 La bolla immobiliare Carlo Scarpa 16

17 Lo scoppio della bolla Prima della scoppio Dopo Indebitamento famiglie aumenta Indebitamento famiglie diminuisce Prestiti diventano più sicuri Domanda case aumenta Prestiti diventano più rischiosi Domanda case crolla Prezzo case aumenta Prezzo case crolla Carlo Scarpa 17

18 Titoli con tripla A diventano titoli tossici. Nessuno sa dove sono. Panico. Corsa agli sportelli 1929 e 2008 Carlo Scarpa 18

19 Questa volta Più che corsa agli sportelli di famiglie, sono le banche che smettono di prestarsi soldi fra di loro Interi segmenti del sistema finanziario non possono più operare Carlo Scarpa 19

20 La risposta dei Governi Salvataggi bancari: US$ miliardi Europa US$ miliardi Stati Uniti Banche centrali prestano soldi alle banche Si vuole bloccare crisi di sfiducia Carlo Scarpa 20

21 Chi salva le banche in difficoltà? Prestatori di ultima istanza: Federal Reserve Bank, USA Banca Centrale Europea Carlo Scarpa 21

22 Evitato il peggio: Grande Depressione e Grande Recessione Prodotto Industriale Mondiale Commercio Mondiale Fonte: Eichengreen e O Rourke Carlo Scarpa 22

23 Carlo Scarpa 23

24 La crisi degli Stati Sovrani Anche gli Stati si indebitano: chiedono a prestito denaro emettendo Buoni del Tesoro Titoli di stato paesi dell Euro ritenuti sicuri Stati dell Euro si indebitano a basso costo Ma si scopre che la Grecia ha truccato i conti e gli altri paesi dell Euro non intervengono a ripianare il debito ma chiedono alla Grecia di tagliare spese e aumentare tasse Carlo Scarpa 24

25 Scelte non troppo popolari Carlo Scarpa 25

26 Dal debito pubblico ai mercati finanziari Uno stato della zona Euro può fallire! Chi detiene la gran parte del debito degli Stati dell Euro? Le banche europee Se gli Stati non riescono a ripagare il debito, le banche non incassano i loro crediti Rischio bancarotta anche per le banche: questa volta i titoli tossici sono i titoli di Stato! Carlo Scarpa 26

27 Risposta politica più debole che nel 2008 Non ci sono più soldi per salvataggi E per aiutare le famiglie Banca Centrale Europea deve tenere conto del fatto che i tedeschi non vogliono metterci i soldi per salvare gli scansafatiche del Sud.. Carlo Scarpa 27

28 31/07/ /08/ /09/ /10/ /11/ /12/ /01/ /02/ /03/ /04/ /05/ /06/ /07/ /08/ /09/ /10/ /11/ /12/ /01/ /02/ /03/ /04/ /05/ /06/ /07/ /08/ /09/ /10/ /11/ /12/ Il contagio. Costo per gli Stati di Explosion of Greek Crisis prendere a prestito Deauville Walk, Merkel- Sarkozy: Private Sector Involvement ITA ESP POR GRE FR IRE BEL 5 0 Differences between 10 yrs National Government Bonds and German Bund. Source: Datastream. Carlo Scarpa 28

29 Come il debito diventa insostenibile Se mercati si convincono che un paese è a rischio, sono disposti a comprare i suoi titoli di Stato solo a tassi sempre più alti Ogni volta che lo Stato deve ripagare i titoli in scadenza deve offrire rendimenti molto più alti del suo tasso di crescita Spirale di interessi più alti (lo spread) e rischio sempre più alto di fallimento Le aspettative si autorealizzano Carlo Scarpa 29

30 Cosa fare per interrompere la spirale? Invertire le aspettative. Ripristinare credibilità Come ogni famiglia indebitata: tagliare la spesa aumentare le entrate (tasse, possibilmente non troppo) Cercare di aumentare i redditi che sono la base delle entrate dei Governi Quello che conta per i mercati è il rapporto fra debito e reddito nazionale (prodotto interno lordo) Carlo Scarpa 30

31 A cosa servono le liberalizzazioni p O Prima delle liberalizzazioni: Quantità fissa di notai sul mercato 4514 Se la domanda non varia, il prezzo rimane fisso: p D q Carlo Scarpa 31

32 A cosa servono le liberalizzazioni O O Dopo le liberalizzazioni p p Quantità di notai aumenta (sempre fissa): q = 6000 Diminuzione del prezzo, p <p D q q Carlo Scarpa 32

33 A cosa servono le liberalizzazioni p p p O O D Nel corso del tempo la domanda (probabilmente) diventa più sensibile al prezzo. Si cambia notaio Effetto più forte sulle quantità (q >>q) più contenuto sul prezzo (p ) D q q q Carlo Scarpa 33

34 Riassumendo Notevoli similitudini fra le due crisi Questa volta sin qui risposta dei Governi più debole E l Italia è nell occhio del ciclone Dobbiamo tornare a crescere. Compito di tutti. Ciascun italiano «dovrebbe chiedersi non tanto cosa il governo può fare per tornare a crescere, ma anche e soprattutto cosa ciascuno di noi può fare per tornare a crescere» Carlo Scarpa 34

35 Carlo Scarpa 35

36 Germany Netherlands Canada Turkey Japan Denmark Slovak Republic Mexico Ireland Austria Estonia Portugal OECD - Total Israel Australia European Union Poland Spain United States Slovenia Czech Republic Finland Chile France Belgium Hungary New Zealand United Kingdom Korea Norway Greece Iceland Sweden Italy Graduatoria internazionale 3,5 3 2,5 2 1,5 1 0,5 0 Rapporto tra disoccupazione giovanile e disoccupazione totale Carlo Scarpa 36

37 Giorni di indennizzo Un indennizzo a gradini NORMATIVA ATTUALE Durata (months) Carlo Scarpa 37

38 Un sistema professionale superiore Secondo il sistema tedesco Fachhochscule 50% dell istruzione all università, 50% nell impresa Controllo reciproco sulla qualità della formazione Si imparano mestieri Gli studenti iniziano a guadagnare mentre sono ancora nel sistema universitario, e si possono comprare la propria istruzione Carlo Scarpa 38

39 Conclusioni Questa doppia recessione sembra fatta apposta contro i giovani. Anche perché più dura nei paesi con dualismo contrattuale e mismatch istruzionelavoro. L Europa non pensa ai giovani: condizionalità e protocolli di intesa dovrebbero allungare gli orizzonti dei governi, non certo accorciarli Spetta a tutti noi pensare ai giovani, tutti, e non solo ai nostri figli 39 Carlo Scarpa

40 Debito pubblico Carlo Scarpa 40

41 Da cosa dipende l andamento del rapporto debito/pil? (1) Il debito pubblico all anno t, indicato con B t, è pari a: B t = B t-1 + D t + r B t-1 vale a dire: il debito all anno t-1 più il disavanzo dell anno t. Quest ultimo è pari alla somma del disavanzo primario, D t, e della spesa per interessi (il tasso di interesse nominale r per il debito dell anno t-1). Si può scrivere: B t = (1+r)B t-1 + D t Il PIL dell anno t, indicato con Y t, è pari a: Y t = (1+g)Y t-1 dove g è il tasso di crescita nominale del PIL. Carlo Scarpa 41

42 Da cosa dipende l andamento del rapporto debito/pil? (1) Il rapporto tra debito pubblico e PIL è quindi pari a: B Y t t 1 r B t 1 1 g Y t 1 D t Si vede subito che se g=r, il rapporto non cresce se il saldo primario è nullo se g<r, il rapporto non cresce solo se il saldo primario è positivo se g>r, il rapporto può non crescere anche con un saldo primario negativo Carlo Scarpa 42

43 Il debito pubblico in Italia Il rapporto tra debito pubblico e Pil dal Nel 1994 il debito pubblico, espresso in percentuale del PIL, dopo trenta anni di crescita sempre più rapida, è arrivato a 121,8, superando i livelli toccati nel periodo bellico. Nella seconda metà degli anni '90 si è avviato un percorso di rientro che è proseguito fino al 2004 per poi interrompersi. Nel 2007 il rapporto è stato pari a 103,5, nel 2009 è tornato a 115,9 (superiore al livello 1998). Carlo Scarpa 43

44 Come si è formato il debito pubblico italiano % PIL Saldo primario Spesa per interessi Indebita mento Il grafico mostra l'andamento del saldo del conto delle AP, in rapporto al PIL, al lordo (indebitamento) e al netto (saldo primario) degli interessi. Negli anni '70 e '80, l'indebitamento è notevolmente aumentato. In una prima fase, a partire dalla fine degli anni 60, l'aumento è stato determinato dalla componente "primaria", in seguito, dagli anni 80, è stata la spesa per interessi ad alimentare la crescita del deficit. Negli anni '90 si è iniziato a realizzare un rilevante avanzo primario, che si è riflesso in una diminuzione del disavanzo complessivo e, in un secondo tempo, dopo l'ingresso nell'unione monetaria europea, della spesa per interessi. Carlo Scarpa 44

45 Altri ingredienti Carlo Scarpa 45

46 Elementi in comune tra le due crisi: La crescita sempre più disuguale nel mondo Carlo Scarpa 46

47 C è chi consuma di meno di quanto produce e chi di più Current Account Surplus (Billions USD) China USA Carlo Scarpa 47

48 Chi ha surplus dove mette i soldi? Investimento in titoli a basso rischio. Verso una somma oggi per avere, domani, questa somma + interessi Aumento ricchezza paesi emergenti Domanda titoli a basso rischio Mercati finanziari ne creano di nuovi Carlo Scarpa 48

49 Effetto moltiplicatore della moneta Deposita 100 euro Banca #1 Presta 100x0,9=90 euro Deposita 90 euro Banca #2 Presta 90x0,9=81 euro Deposita 81 euro Banca #3 Deposita Banca #4 72,9 Presta euro 81x0,9=72,9 euro Famiglia Impresa #1 Deposito iniziale: 100 euro Impresa #2 Impresa #3 Offerta di moneta finale: ,9 Carlo Scarpa 49

Le Crisi, l Italia, il lavoro

Le Crisi, l Italia, il lavoro Le Crisi, l Italia, il lavoro Liceo Cremona 20 maggio 2013 Peggio che nel 1929 20 September, 2010 3 Due crisi.due film? La vera storia dietro il contagio della malattia Greca Il Debito Colpisce Ancora

Dettagli

Corso di. Economia Politica

Corso di. Economia Politica Prof.ssa Blanchard, Maria Laura Macroeconomia Parisi, PhD; Una parisi@eco.unibs.it; prospettiva europea, DEM Università Il Mulino di 2011 Brescia Capitolo I. Un Viaggio intorno al mondo Corso di Economia

Dettagli

La crisi iniziata nel 2007

La crisi iniziata nel 2007 La crisi iniziata nel 2007 In questa lezione: Analizziamo lo scoppio della crisi finanziaria. Studiamo l effetto della crisi finanziaria sull economia reale. 300 L origine della Crisi Nell autunno del

Dettagli

La crisi dei debiti sovrani in Europa

La crisi dei debiti sovrani in Europa La crisi dei debiti sovrani in Europa Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia Una crisi che viene da lontano La crisi attuale è la conseguenza diretta dei provvedimenti di politica economica presi

Dettagli

L Europa di oggi tra sfide e opportunità epocali

L Europa di oggi tra sfide e opportunità epocali L Europa di oggi tra sfide e opportunità epocali Francesco Daveri Università di Parma, e SDA Bocconi Storia dell Europa dalle origini al suo ruolo attuale Bergamo, 1 marzo 2013 Due sfide epocali per l

Dettagli

L'impatto della crisi economica (e dell austerità) sul mercato del lavoro e sulla situazione sociale. Un confronto europeo.

L'impatto della crisi economica (e dell austerità) sul mercato del lavoro e sulla situazione sociale. Un confronto europeo. Senato della Repubblica, S.Com. Pol. sociali, 1 Aprile 2015 L'impatto della crisi economica (e dell austerità) sul mercato del lavoro e sulla situazione sociale. Un confronto europeo. Pasquale Tridico

Dettagli

I segnali dell Economia

I segnali dell Economia I segnali dell Economia Tito Boeri Università Bocconi 15 novembre 2006, Piccolo Teatro, Milano The sick man of Europe Lo siamo davvero? 2000 2002 9 8 7 6 5 4 3 2 1 0 Il crollo della produttività (tassi

Dettagli

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info La crisi del sistema Dicembre 2008 www.quattrogatti.info Credevo avessimo solo comprato una casa! Stiamo vivendo la più grande crisi finanziaria dopo quella degli anni 30 La crisi finanziaria si sta trasformando

Dettagli

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici Giorgio Ricchiuti Cosa abbiamo visto fin qui Abbiamo presentato e discusso alcuni concetti e fenomeni aggregati: 1) Il PIL, il risparmio e il debito pubblico.

Dettagli

Istituto Statale Istruzione Secondaria Superiore Piedimonte Matese. Prof.ssa A. Malinconico 1

Istituto Statale Istruzione Secondaria Superiore Piedimonte Matese. Prof.ssa A. Malinconico 1 Istituto Statale Istruzione Secondaria Superiore Piedimonte Matese 1 Rendimento, tassi di interesse, commissioni Istituto Statale Istruzione Secondaria Superiore Piedimonte Matese 25 febbraio 2016 Prof.ssa

Dettagli

IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI

IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI - analisi, confronto e rafforzamento del sistema sanitario Stefano Scarpetta, Direttore della Direzione del Lavoro, Occupazione e Affari Sociali Il Lavoro dell

Dettagli

La crisi dei debiti sovrani in Europa

La crisi dei debiti sovrani in Europa La crisi dei debiti sovrani in Europa Prof. Andrea Fumagalli Università di Pavia utilizzando i dati elaborati dal Prof. Carluccio Bianchi, Università di Pavia Una crisi che viene da lontano La crisi attuale

Dettagli

Risparmio Investimenti Sistema Finanziario

Risparmio Investimenti Sistema Finanziario 26 Risparmio Investimenti Sistema Finanziario Il Sistema Finanziario Il sistema finanziario è costituito dalle istituzioni che operano per far incontrare l offerta di denaro (risparmio) con la domanda

Dettagli

Risparmio, investimenti e sistema finanziario

Risparmio, investimenti e sistema finanziario Risparmio, investimenti e sistema finanziario Una relazione fondamentale per la crescita economica è quella tra risparmio e investimenti. In un economia di mercato occorre individuare meccanismi capaci

Dettagli

Apertura internazionale, ricerca e innovazione nell economia italiana

Apertura internazionale, ricerca e innovazione nell economia italiana Apertura internazionale, ricerca e innovazione nell economia italiana Lelio Iapadre (Università dell Aquila e UNU-CRIS, Bruges) Corso per i poli regionali di innovazione ITA, Roma, 3 febbraio 2015 Sommario

Dettagli

WARREN MOSLER LE SETTE INNOCENTI FRODI CAPITALI

WARREN MOSLER LE SETTE INNOCENTI FRODI CAPITALI WARREN MOSLER LE SETTE INNOCENTI FRODI CAPITALI PRIMA FRODE Il governo (quello sovrano, non quello che ha rinunciato alla sovranità come il nostro) spende ciò che raccoglie con tasse e prestiti. FALSO!

Dettagli

Dalla crisi economica alla crisi sociale: cause e rimedi

Dalla crisi economica alla crisi sociale: cause e rimedi Dalla crisi economica alla crisi sociale: cause e rimedi I numeri della disoccupazione Cercano lavoro 3 milioni 12% Scoraggiati 3 milioni 12% TOTALE 6 MILIONI 24% DISOCCUPAZIONE GIOVANILE 40% (700mila)

Dettagli

L ECONOMIA APERTA CHAPTER 5. The Open Economy

L ECONOMIA APERTA CHAPTER 5. The Open Economy L ECONOMIA APERTA 0 COSA IMPAREREMO: La contabilità nazionale in economia aperta Il saldo commerciale e i flussi internazionali di capitale Il tasso di cambio nominale e reale. Importazioniedesportazioni

Dettagli

Lo Scenario Macroeconomico Rischi ed Opportunita

Lo Scenario Macroeconomico Rischi ed Opportunita Lo Scenario Macroeconomico Rischi ed Opportunita City Wire Events September 2015 Professor Paolo Surico London Business School 1 Disclaimer 2 Previsioni in macroeconomia: Scienza Source: FMI WEO 2014 Previsioni

Dettagli

Grande Depressione e Grande Recessione: una prospettiva storica. Lezione 16_2 Mauro Rota mauro.rota@uniroma1.it

Grande Depressione e Grande Recessione: una prospettiva storica. Lezione 16_2 Mauro Rota mauro.rota@uniroma1.it Grande Depressione e Grande Recessione: una prospettiva storica Lezione 16_2 Mauro Rota mauro.rota@uniroma1.it Il Quadro attuale Anche prima della crisi le economie europee avevano bassi tassi di crescita

Dettagli

Università di Siena Sede di Grosseto Secondo Semestre 2010-2011. Macroeconomia. Paolo Pin ( pin3@unisi.it ) Lezione 3 18 Aprile 2011

Università di Siena Sede di Grosseto Secondo Semestre 2010-2011. Macroeconomia. Paolo Pin ( pin3@unisi.it ) Lezione 3 18 Aprile 2011 Università di Siena Sede di Grosseto Secondo Semestre 2010-2011 Macroeconomia Paolo Pin ( pin3@unisi.it ) Lezione 3 18 Aprile 2011 Nuovo Orario Riassunto lezione precedente Definizione e misurazione: PIL

Dettagli

i dossier LEZIONI AMERICANE PER MONTI www.freefoundation.com 2 aprile 2012 a cura di Renato Brunetta

i dossier LEZIONI AMERICANE PER MONTI www.freefoundation.com 2 aprile 2012 a cura di Renato Brunetta 52 i dossier www.freefoundation.com LEZIONI AMERICANE PER MONTI 2 aprile 2012 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Il presidente della Federal Reserve, la banca centrale americana, Ben Bernanke

Dettagli

Globalizzazione economica

Globalizzazione economica Globalizzazione economica Docente: Antonio Forte Lezione 13 La diffusione del contagio (cap 3) Le cause della crisi (cap.3) La diffusione del contagio - 1 Un fallimento di 250 miliardi di dollari (i mutui

Dettagli

Risparmio, investimenti e sistema finanziario

Risparmio, investimenti e sistema finanziario Risparmio, investimenti e sistema finanziario Testo di studio raccomandato: Mankiw, Principi di Economia, 3 ed., 2004, Zanichelli Capitolo 26 Il sistema finanziario Il sistema finanziario fa in modo che

Dettagli

La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei dati Ocse 2002

La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei dati Ocse 2002 HW Health World Ocse health data 2002 di Mario Coi e Federico Spandonaro Ceis Sanità, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma Tor Vergata La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei

Dettagli

Liberalizzazione del mercato dei capitali

Liberalizzazione del mercato dei capitali Liberalizzazione del mercato dei capitali euros euros Curve del prodotto marginale del capitale K Capital flow Esportazione di capitale r o r MPK* A MPK r r* o K o K*o * K o +K* o 1 Effetti di benessere

Dettagli

PRESSIONE FISCALE ED ECONOMIA SOMMERSA

PRESSIONE FISCALE ED ECONOMIA SOMMERSA PRESSIONE FISCALE ED ECONOMIA SOMMERSA di Tommaso Di Nardo Sommario: 1. La pressione fiscale in Italia dal 1980 al 2014. 2. Pressione tributaria diretta e indiretta. 3. La pressione fiscale in Europa.

Dettagli

LE VARIABILI NOMINALI: LA MONETA, I PREZZI E L INFLAZIONE

LE VARIABILI NOMINALI: LA MONETA, I PREZZI E L INFLAZIONE LE VARIABILI NOMINALI: LA MONETA, I PREZZI E L INFLAZIONE 0 COSA IMPAREREMO La teoria classica dell inflazione cause effetti Costi sociali In che senso classica? Assumiamo che i prezzi siano flessibili

Dettagli

Stiamo vivendo la più grande crisi economico-finanziaria dagli anni 30 del secolo scorso (Grande Depressione)

Stiamo vivendo la più grande crisi economico-finanziaria dagli anni 30 del secolo scorso (Grande Depressione) La crisi in atto: cause, conseguenze e risposte di politica economica Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla

Dettagli

UD 7.2. Risparmio, investimento e sistema finanziario

UD 7.2. Risparmio, investimento e sistema finanziario UD 7.2. Risparmio, investimento e sistema finanziario Inquadramento generale In questa unità didattica analizzeremo come i risparmi delle famiglie affluiscono alle imprese per trasformarsi in investimenti.

Dettagli

Economia monetaria. Per capire meglio come circolano i soldi e la crisi finanziaria

Economia monetaria. Per capire meglio come circolano i soldi e la crisi finanziaria Economia monetaria Per capire meglio come circolano i soldi e la crisi finanziaria Cosa sono i soldi? Definizione problematica (x gli economisti!) Moneta-merce: un bene intrinsecamente dotato di valore

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Il sistema monetario

Il sistema monetario Il sistema monetario Premessa: in un sistema economico senza moneta il commercio richiede la doppia coincidenza dei desideri. L esistenza del denaro rende più facili gli scambi. Moneta: insieme di tutti

Dettagli

Fondi pensione ed economia Italiana

Fondi pensione ed economia Italiana Fondi pensione ed economia Italiana Mauro Marè Università della Tuscia e Mefop Previdenza privata e crescita economica: idee e prospettive LUISS, Roma 14 dicembre 2015 Outline 1. L industria dei fondi

Dettagli

TORNEREMO MILIONARI! IL RISPARMIO E UN VALORE SOCIALE: USIAMOLO BENE! Adriano Biasoli

TORNEREMO MILIONARI! IL RISPARMIO E UN VALORE SOCIALE: USIAMOLO BENE! Adriano Biasoli TORNEREMO MILIONARI! IL RISPARMIO E UN VALORE SOCIALE: USIAMOLO BENE! 1 DOVE METTIAMO I NOSTRI SOLDI? - Conti e depositi bancari e postali - Titoli 2 TITOLI: Azioni Obbligazioni Titoli di Stato Azioni:

Dettagli

e arrivano le prime perdite

e arrivano le prime perdite e arrivano le prime perdite Con i prezzi delle case in ribasso, le banche che avevano concesso molti mutui subprime ora iniziano a registrare delle perdite sempre più grandi. Concessione del mutuo Pignoramento

Dettagli

Domande sulla parte monetaria date nei precedenti compiti scritti di Economia Internazionale e riportate qui un po alla rinfusa

Domande sulla parte monetaria date nei precedenti compiti scritti di Economia Internazionale e riportate qui un po alla rinfusa Domande sulla parte monetaria date nei precedenti compiti scritti di Economia Internazionale e riportate qui un po alla rinfusa 1. Il surplus persistente della bilancia dei pagamenti correnti giapponese

Dettagli

ECONOMIC OUTLOOK 2013 OCSE: LA CRISI ITALIANA CONTINUA

ECONOMIC OUTLOOK 2013 OCSE: LA CRISI ITALIANA CONTINUA 423 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com ECONOMIC OUTLOOK 2013 OCSE: LA CRISI ITALIANA CONTINUA 30 maggio 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Le previsioni sull economia Alcuni grafici

Dettagli

Economia. La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa

Economia. La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa Economia La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa DIECI PRINCIPI DELL ECONOMIA Così come in una famiglia, anche in una economia si devono affrontare molte

Dettagli

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Siamo un gruppo di studenti di master in economia. Con questa presentazione vogliamo fare informazione sui temi economici della campagna elettorale. Tutti

Dettagli

DEBITI SOVRANI E POLITICA EUROPEA Dott. Marcello Minenna

DEBITI SOVRANI E POLITICA EUROPEA Dott. Marcello Minenna DOPO LA GRANDE CRISI. PER UNA NUOVA ECONOMIA DEBITI SOVRANI E POLITICA EUROPEA Dott. Marcello Minenna Responsabile dell Ufficio Analisi Quantitativa e Innovazione Finanziaria della CONSOB * Le opinioni

Dettagli

INFLAZIONE O DEFLAZIONE, DOVE STIAMO ANDANDO?

INFLAZIONE O DEFLAZIONE, DOVE STIAMO ANDANDO? INFLAZIONE O DEFLAZIONE, DOVE STIAMO ANDANDO? Vito Lops giornalista e social media editor Sole 24 Ore vito.lops@ilsole24ore.com www.twitter.com/vitolops L INFLAZIONE INFLAZIONE VUOL DIRE AUMENTO DEI PREZZI.

Dettagli

LE VARIABILI REALI: LA PRODUZIONE, IL TASSO DI INTERESSE REALE.

LE VARIABILI REALI: LA PRODUZIONE, IL TASSO DI INTERESSE REALE. LE VARIABILI REALI: LA PRODUZIONE, IL TASSO DI INTERESSE REALE. 0 COSA IMPAREREMO: Cosa determina la produzione totale di un economia. (Ripasso sulla remunerazione dei fattori di produzione e la distribuzione

Dettagli

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta 357 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Usa: il «sequestro» Cosa è successo negli

Dettagli

IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES. Roma, 20 aprile 2010

IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES. Roma, 20 aprile 2010 OSSERVATORIO SULLA DIFFUSIONE DELLE RETI TELEMATICHE E DEI SERVIZI ON LINE IL FUTURO DELLA RETE LA DOMANDA DI INTERNET LE RETI E LE INIZIATIVE PUBBLICHE PER LA BANDA LARGA KEY FIGURES Roma, 20 aprile 2010

Dettagli

I mercati finanziari. Obiettivi: cosa determina il tasso di interesse come la Banca centrale influenza i tassi di interesse

I mercati finanziari. Obiettivi: cosa determina il tasso di interesse come la Banca centrale influenza i tassi di interesse I mercati finanziari Obiettivi: cosa determina il tasso di interesse come la Banca centrale influenza i tassi di interesse Le attività finanziarie Due attività: Moneta non frutta interessi serve per le

Dettagli

La tassazione del lavoro: l Italia nel contesto europeo

La tassazione del lavoro: l Italia nel contesto europeo Econpubblica - Centre for Research on the Public Sector La tassazione del lavoro: l Italia nel contesto europeo Giampaolo Arachi Università del Salento e Econpubblica Alberto Zanardi, Università di Bologna

Dettagli

BANQUE PRIVÉE EDMOND DE ROTHSCHILD EUROPE

BANQUE PRIVÉE EDMOND DE ROTHSCHILD EUROPE BANQUE PRIVÉE EDMOND DE ROTHSCHILD EUROPE Crisi dell Euro: il rischio bancario Giorgio Solcia Vicenza, 25 giugno 2012 Credenze incrollabili...crollate Gli immobili sono un investimento sicuro che non farà

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

Digital Payment Summit. Roma, 12 Giugno 2014

Digital Payment Summit. Roma, 12 Giugno 2014 Digital Payment Summit Roma, 12 Giugno 2014 Internet People & Internet Banking People - Worldwide Internet Banking (Percentage of individuals who used Internet in the last 3 months) Self-first I Finland

Dettagli

Il sistema monetario

Il sistema monetario Il sistema monetario Premessa: in un sistema economico senza moneta il commercio richiede la doppia coincidenza dei desideri. L esistenza del denaro rende più facili gli scambi. Moneta: insieme di tutti

Dettagli

Mutui inaccessibili, tassazione alle stelle, mercato dell affitto proibitivo, boom di sfratti e nessun piano di edilizia sociale.

Mutui inaccessibili, tassazione alle stelle, mercato dell affitto proibitivo, boom di sfratti e nessun piano di edilizia sociale. SCHEDA STAMPA DATI Mutui inaccessibili, tassazione alle stelle, mercato dell affitto proibitivo, boom di sfratti e nessun piano di edilizia sociale. È STATO MESSO A DURA PROVA IL BENE PIÙ AMATO DAGLI ITALIANI

Dettagli

Dalla CRISI ECONOMICA DEL alla CRISI DEL DEBITO SOVRANO Massimo Del Gatto (Università d Annunzio DEc, CRENoS)

Dalla CRISI ECONOMICA DEL alla CRISI DEL DEBITO SOVRANO Massimo Del Gatto (Università d Annunzio DEc, CRENoS) Dalla CRISI ECONOMICA DEL 2007-2008 alla CRISI DEL DEBITO SOVRANO Massimo Del Gatto (Università d Annunzio DEc, CRENoS) Massimo Del Gatto - «G.d'Annunzio» University and CRENoS 1 Tasso di crescita del

Dettagli

Il mercato della moneta

Il mercato della moneta Il mercato della moneta Dopo aver analizzato il mercato dei beni (i.e. i mercati reali) passiamo allo studio dei mercati finanziari. Ricordo che, proprio come nello studio del settore reale (IS), anche

Dettagli

I MERCATI FINANZIARI

I MERCATI FINANZIARI I MERCATI FINANZIARI 1 SCOPRIREMO cosa determina il tasso di interesse come la Banca centrale influenza i tassi di interesse 2 LE ATTIVITÀ FINANZIARIE Due attività: Moneta non frutta interessi serve per

Dettagli

Welfare: sfide e opportunità. Prof. Alberto Brambilla Coordinatore Giornata Nazionale della Previdenza Itinerari Previdenziali

Welfare: sfide e opportunità. Prof. Alberto Brambilla Coordinatore Giornata Nazionale della Previdenza Itinerari Previdenziali Welfare: sfide e opportunità Prof. Alberto Brambilla Coordinatore Giornata Nazionale della Previdenza Itinerari Previdenziali Lo scenario della previdenza complementare in Italia La spesa e i numeri del

Dettagli

Alessandro Scopelliti. alessandro.scopelliti@unirc.it

Alessandro Scopelliti. alessandro.scopelliti@unirc.it Alessandro Scopelliti alessandro.scopelliti@unirc.it La crisi del debito pubblico Il vincolo di bilancio del governo e il disavanzo pubblico L avanzo primario e la riduzione del debito pubblico Le determinanti

Dettagli

ISSIS DON MILANI LICEO ECONOMICO SOCIALE Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA. Liceo Don Milani classe I ECONOMICO SOCIALE Romano di Lombardia 1

ISSIS DON MILANI LICEO ECONOMICO SOCIALE Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA. Liceo Don Milani classe I ECONOMICO SOCIALE Romano di Lombardia 1 ISSIS DON MILANI LICEO Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA 1 NEL MERCATO FINANZIARIO SI NEGOZIANO TITOLI CON SCADENZA SUPERIORE A 18 MESI AZIONI OBBLIGAZIONI TITOLI DI STATO 2 VALORE DEI TITOLI VALORE

Dettagli

Donne e mercato del lavoro in Italia: tra la grande crisi e ritardi strutturali

Donne e mercato del lavoro in Italia: tra la grande crisi e ritardi strutturali Donne e mercato del lavoro in Italia: tra la grande crisi e ritardi strutturali GIUSEPPE GAROFALO Prof. di Economia Dipartimento di Economia e Impresa Università della Tuscia Occupati in Italia 9,2 milioni

Dettagli

RISPARMIO, INVESTIMENTO E SISTEMA FINANZIARIO

RISPARMIO, INVESTIMENTO E SISTEMA FINANZIARIO Università degli studi di MACERATA Facoltà di SCIENZE POLITICHE ECONOMIA POLITICA: MICROECONOMIA A.A. 2009/2010 RISPARMIO, INVESTIMENTO E SISTEMA FINANZIARIO Fabio CLEMENTI E-mail: fabio.clementi@univpm.it

Dettagli

CORSO DI MACROECONOMIA

CORSO DI MACROECONOMIA CORSO DI MACROECONOMIA Prof. Giuseppe Travaglini Dott.ssa Elisa Lenti Anno accademico 2014-20152015 TEMI DI RIFLESSIONE MACROECONOMICA L Offerta: Il Pil, la Spesa Aggregata, la struttura produttiva delle

Dettagli

Crescita della moneta e inflazione

Crescita della moneta e inflazione Crescita della moneta e inflazione Alcune osservazioni e definizioni L aumento del livello generale dei prezzi è detto inflazione. Ultimi 60 anni: variazione media del 5% annuale. Effetto: i prezzi sono

Dettagli

Crisi dell Eurozona ed effetti sui mercati energetici: un approccio globale

Crisi dell Eurozona ed effetti sui mercati energetici: un approccio globale Crisi dell Eurozona ed effetti sui mercati energetici: un approccio globale Ruggero de Rossi Partner, Chief Investment Officer Tandem Global Partners, New York Master SAFE Roma, 27 Gennaio 2012 Cause della

Dettagli

Sistema di contabilità nazionale

Sistema di contabilità nazionale Sistema di contabilità nazionale Registra il valore del reddito nazionale che risulta dalla produzione e dalla spesa I produttori percepiscono reddito dagli acquirenti, che spendono per l acquisto di beni

Dettagli

29 Il Sistema Monetario

29 Il Sistema Monetario 29 Il Sistema Monetario LA MONETA Si definisce moneta l insieme dei valori utilizzati in un sistema economico dagli individui (famiglie, imprese) per acquistare beni e servizi. La moneta ha tre funzioni

Dettagli

OCSE PISA 2009 Programme for International Student Assessment

OCSE PISA 2009 Programme for International Student Assessment 7 dicembre 2010 INVALSI OCSE PISA 2009 Programme for International Student Assessment Risultati nazionali La rilevazione OCSE PISA 2009 Quarta edizione del programma PISA (rilevazioni triennali). Obiettivo

Dettagli

Investire acquistando appartamenti in Germania

Investire acquistando appartamenti in Germania Investire acquistando appartamenti in Germania Monopoli Trade Ltd - 3 Lloyd's Avenue - Suite 108 London EC3N 3DS United Kingdom Company N.07827716 MONOPOLI Trade Ltd Società con sede giuridica in Inghilterra

Dettagli

La crisi finanziaria del 2007-2010

La crisi finanziaria del 2007-2010 La crisi finanziaria del 2007-2010 1 La cronologia Agosto 2007-Agosto 2008: il preludio alla crisi 31 luglio 2007: Bearn Sterns liquida due hedge funds (fondi speculativi) che investono in attività finanziarie

Dettagli

Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla L.S.E.

Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla L.S.E. La crisi globale del 2007-2009: cause e conseguenze Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla L.S.E.) Stiamo ancora

Dettagli

ECONOMIA URBANA. Valeria Costantini Facoltà di Architettura, Università Roma Tre. Contatti: costanti@uniroma3.it

ECONOMIA URBANA. Valeria Costantini Facoltà di Architettura, Università Roma Tre. Contatti: costanti@uniroma3.it ECONOMIA URBANA Valeria Costantini Facoltà di Architettura, Università Roma Tre Contatti: costanti@uniroma3.it LA MACROECONOMIA Economia Urbana 2 L economia aperta Per economia aperta si intende l insieme

Dettagli

Erasmus + ASPETTI FINANZIARI

Erasmus + ASPETTI FINANZIARI Erasmus + ASPETTI FINANZIARI KA1 per l Istruzione Superiore Mobilità per Studio (ex SMS) Mobilità per Traineeship (ex SMP) Staff Mobility (ex STA IN/OUT STT) Organisational Support (ex OM) KA1 - Mobilità

Dettagli

Trend e cicli economici nell'economia mondiale: le opportunità per il 2016

Trend e cicli economici nell'economia mondiale: le opportunità per il 2016 Trend e cicli economici nell'economia mondiale: le opportunità per il 2016 Professor Lucrezia Reichlin London Business School Mondohedge Roma 26 novembre 2015 Disclaimer Previsioni FMI 10 GDP, constant

Dettagli

ESERCITAZIONI per il corso di ECONOMIA DELL ARTE E DELLA CULTURA 1 1 MODULO (prof. Bianchi) a.a. 2007-2008

ESERCITAZIONI per il corso di ECONOMIA DELL ARTE E DELLA CULTURA 1 1 MODULO (prof. Bianchi) a.a. 2007-2008 ESERCITAZIONI per il corso di ECONOMIA DELL ARTE E DELLA CULTURA 1 1 MODULO (prof. Bianchi) a.a. 2007-2008 A. Il modello macroeconomico in economia chiusa e senza settore pubblico. A.1. Un sistema economico

Dettagli

10 FINANZA PUBBLICA, DISAVANZO E DEBITO. 10.1: Il quadro della finanza pubblica in Italia. 10.2: Saldi, disavanzo e debito: definizioni e relazioni

10 FINANZA PUBBLICA, DISAVANZO E DEBITO. 10.1: Il quadro della finanza pubblica in Italia. 10.2: Saldi, disavanzo e debito: definizioni e relazioni 10 FINANZA PUBBLICA, DISAVANZO E DEBITO 10.1: Il quadro della finanza pubblica in Italia 10.2: Saldi, disavanzo e debito: definizioni e relazioni 10.3: Debito pubblico, rimborso e stabilizzazione. 10.4:

Dettagli

Gli sviluppi della crisi e la posizione internazionale dell Italia

Gli sviluppi della crisi e la posizione internazionale dell Italia Gli sviluppi della crisi e la posizione internazionale dell Italia Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia Lezioni Lincee di Economia Milano -15 febbraio 2012 1/49 I prodromi della crisi attuale: il

Dettagli

Mobilità del personale e analisi dei fabbisogni nella PA

Mobilità del personale e analisi dei fabbisogni nella PA Mobilità del personale e analisi dei fabbisogni nella PA Workshop AIDP.PA Confronto su D.L. n. 101/2013 convertito con modificazioni dalla legge n. 125/2013 Bologna, 15 novembre 2013 Pierluigi Mastrogiuseppe

Dettagli

Organizzazione sanitaria e

Organizzazione sanitaria e Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Economia Organizzazione sanitaria e Sistemi sanitari comparati Prof. Gualtiero Ricciardi Direttore, Istituto di Igiene Professore Ordinario di Igiene presso

Dettagli

Euro sì, euro no, euro forse. 29/6/2012

Euro sì, euro no, euro forse. 29/6/2012 La crisi dell eurozona: un film già visto Debito sovrano? Debito sovrano!? Alberto Bagnai Dipartimento di Economia Università Gabriele d Annunzio CREAM Université de Rouen http://goofynomics.blogspot.it/

Dettagli

IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE

IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE Francesca Colombo, Divisione Salute OCSE 2 Aprile 2013 Il lavoro sulla sanità all OCSE è cresciuto nel tempo, come il budget sanità % GDP 12 France Germany Italy United

Dettagli

L ECONOMIA APERTA CHAPTER 5. The Open Economy

L ECONOMIA APERTA CHAPTER 5. The Open Economy L ECONOMIA APERTA 0 COSA IMPAREREMO: La contabilità nazionale in economia aperta Il saldo commerciale e i flussi internazionali di capitale Il tasso di cambio nominale e reale. Importazioniedesportazioni

Dettagli

Ma di cosa stiamo parlando?

Ma di cosa stiamo parlando? Ma di cosa stiamo parlando? Spiegare l'economia e la finanza Trento, 19 novembre 2014 Roberto Tamborini Università di Trento, Dipartimento di Economia e Management Spread Lo spread è la differenza tra

Dettagli

Credito, rischio e mercati La crisi sub-prime

Credito, rischio e mercati La crisi sub-prime Credito, rischio e mercati La crisi sub-prime Dr. Mario Mazzocchi m.mazzocchi@unibo.it Ricevimento: indicativamente venerdì 11-13, ma disponibile anche in altri giorni e orari (meglio confermare per posta

Dettagli

Avv. Franco Toffoletto. La disciplina delle mansioni. Optime - Grand Hotel et de Milan. 1 luglio 2015

Avv. Franco Toffoletto. La disciplina delle mansioni. Optime - Grand Hotel et de Milan. 1 luglio 2015 La disciplina delle mansioni Optime - Grand Hotel et de Milan 1 luglio 2015 Jobs Act 1 (L. 16 maggio 2014, n. 78) Contratti a termine (superato dal D.lgs 15 giugno 2015, n. 81) Jobs Act 2 (L. 23 dicembre

Dettagli

La Sanità. Raffaele Lagravinese. 18 Novembre 2013

La Sanità. Raffaele Lagravinese. 18 Novembre 2013 La Sanità Raffaele Lagravinese 18 Novembre 2013 Argomenti della lezione Aspetti demografici e Sanità Le Giustificazioni dell intervento pubblico in Sanità Sistemi Sanitari a confronto La Spesa sanitaria

Dettagli

prezzi industriali Di Mauro Novelli 25-9-2013

prezzi industriali Di Mauro Novelli 25-9-2013 Il PuntO n 277 UE 28. Capacità di spesa pro capite (PPS) e prezzi di benzina e gasolio. Una analisi comparata: A) Tra tutti i paesi UE. B) Tra i 5 maggiori paesi UE e C) Tra Lussemburgo e Italia Fonti:

Dettagli

operatori finanziari in piazza Godiasco Salice Terme 14-15-16 settembre 2012

operatori finanziari in piazza Godiasco Salice Terme 14-15-16 settembre 2012 1 operatori finanziari in piazza Godiasco Salice Terme 14-15-16 settembre 2012 Interventi sul tema: Le origini della crisi La bolla dei sub-prime e il fallimento di Lehman Brothers La globalizzazione dei

Dettagli

Giovanni Verga: La politica della BCE e la «frammentazione» nell Eurozona

Giovanni Verga: La politica della BCE e la «frammentazione» nell Eurozona Giovanni Verga: La politica della BCE e la «frammentazione» nell Eurozona Le tre crisi del mercato monetario creditizio Euro interbank risk USA interbank Rirk Sovereign rates: PIIGS-Germ. TARGET2: saldi

Dettagli

Risparmio e Investimento

Risparmio e Investimento Risparmio e Investimento Risparmiando un paese ha a disposizione più risorse da utilizzare per investire in beni capitali I beni capitali a loro volta fanno aumentare la produttività La produttività incide

Dettagli

Capitolo 16. Il sistema bancario, la Banca Centrale e la politica monetaria

Capitolo 16. Il sistema bancario, la Banca Centrale e la politica monetaria Capitolo 16 Il sistema bancario, la Banca Centrale e la politica monetaria La quantità di moneta in circolazione può influenzare l'andamento macroeconomico Che cosa si considera moneta? Tipicamente, la

Dettagli

RISPARMIO Scheda di lavoro

RISPARMIO Scheda di lavoro Domande di comprensione Spuntate le affermazioni corrette, e motivate ogni volta la vostra risposta. Esercizio 1 Quali affermazioni sul risparmio sono corrette? Fornite una motivazione per ogni risposta.

Dettagli

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Alessandro Nova Università L. Bocconi Roma, 18 febbraio 2014 Filiera della carta 2014 - Alessandro Nova 1 La Filiera della

Dettagli

Corso di Politiche Economiche Europee Prof. Gianfranco Viesti

Corso di Politiche Economiche Europee Prof. Gianfranco Viesti Dipartimento di Scienze Politiche - Università di Bari Corso di Politiche Economiche Europee Prof. Gianfranco Viesti Modulo 13 Il Patto di Stabilità Per poter usare la moneta unica, occorreva la convergenza

Dettagli

studieremo quali sono gli indicatori più importanti per determinare lo stato di salute di un economia

studieremo quali sono gli indicatori più importanti per determinare lo stato di salute di un economia La Produzione Aggregata: metodi di misurazione del livello di attività e della congiuntura In questa lezione: studieremo quali sono gli indicatori più importanti per determinare lo stato di salute di un

Dettagli

Economia Aperta. In questa lezione: Analizziamo i mercati dei beni e servizi in economia aperta. Analizziamo i mercati finanziari in economia aperta

Economia Aperta. In questa lezione: Analizziamo i mercati dei beni e servizi in economia aperta. Analizziamo i mercati finanziari in economia aperta Economia Aperta In questa lezione: Analizziamo i mercati dei beni e servizi in economia aperta Analizziamo i mercati finanziari in economia aperta 158 Economia aperta applicata ai mercati dei beni mercati

Dettagli

Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income

Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La congiuntura economica Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income Angelo Drusiani Banca Albertini Syz & C. SpA - Milano

Dettagli

(LA RESPONSABILITÀ DELLA VERSIONE ITALIANA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI NEL BLOG DEL PROFESSOR NAVARRO È DEL L ENORME SCANDALO DELLE BANCHE PRIVATE

(LA RESPONSABILITÀ DELLA VERSIONE ITALIANA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI NEL BLOG DEL PROFESSOR NAVARRO È DEL L ENORME SCANDALO DELLE BANCHE PRIVATE (LA RESPONSABILITÀ DELLA VERSIONE ITALIANA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI NEL BLOG DEL PROFESSOR NAVARRO È DEL TRADUTTORE, MICHELE ORINI) L ENORME SCANDALO DELLE BANCHE PRIVATE Vicenç Navarro 2/10/2014 Una

Dettagli

Scopri il Rent to Buy, il metodo più moderno per acquistare casa...

Scopri il Rent to Buy, il metodo più moderno per acquistare casa... Hai riscontrato che accendere un mutuo oggi è piuttosto complicato e non sempre conveniente? Scopri il Rent to Buy, il metodo più moderno per acquistare casa... Immagina di poter: entrare subito nella

Dettagli

Macroeconomia. quindi: C

Macroeconomia. quindi: C Macroeconomia. Modello Keynesiano Politica economica è interna. Quindi le uniche componenti che ci interessano per la domanda aggregata sono il consumo, gli investimenti e la spesa pubblica. (.) D = C

Dettagli

CAPITOLO 19 La domanda e l offerta di moneta

CAPITOLO 19 La domanda e l offerta di moneta CAPITOLO 19 La domanda e l offerta di moneta Domande di ripasso 1. In un sistema a riserva frazionaria il sistema bancario crea moneta perché in genere le banche detengono come riserva solo una parte dei

Dettagli