AlpenBank Equity Strategy

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AlpenBank Equity Strategy"

Transcript

1 KEPLER FONDS AlpenBank Equity Strategy Relazione semestrale dal 1 agosto 2014 al 31 gennaio 2015

2 Società di gestione: KEPLER-FONDS Kapitalanlagegesellschaft m.b.h. Europaplatz 1a 4020 Linz Telefono: (0732) Fax: (0732) Banca depositaria / Depositaria: Raiffeisenlandesbank Oberösterreich Aktiengesellschaft Gestione dei fondi: Alpenbank Aktiengesellschaft Kaiserjägerstraße 9, 6020 Innsbruck Revisore: KPMG Austria GmbH, Wirtschaftsprüfungs- und Steuerberatungsgesellschaft ISIN delle singole tranche: Quota di capitalizzazione Quota di capitalizzazione integrale Quota di capitalizzazione integrale IT (1) AT AT0000A0AHR9 AT0000A0E0V6 1) La tranche istituzionale (AT0000A0E0V6) del fondo aperto è stata ritirata. L ultimo valore calcolato risale al 7 gennaio Relazione semestrale relativa all'esercizio dal 1 agosto 2014 al 31 gennaio 2015 Pagina 2

3 Indice Informazioni generali sulla società di gestione 4 Dati generali sul fondo 5 Relazione sull'andamento del mercato finanziario e sulla politica di investimento del fondo 6 Prospetto patrimoniale 9 Composizione del patrimonio del fondo 13 Relazione semestrale relativa all'esercizio dal 1 agosto 2014 al 31 gennaio 2015 Pagina 3

4 Informazioni generali sulla società di gestione Azionisti: Raiffeisenlandesbank Oberösterreich Aktiengesellschaft Oberösterreichische Landesbank Aktiengesellschaft Oberösterreichische Versicherung Aktiengesellschaft Commissari statali: Jutta Raunig Ingrid Oberleitner Consiglio di sorveglianza: Christian Ratz Franz Jahn, MBA Uwe Hanghofer Ludwig Hirnschrott-Diehl, MBA Othmar Nagl Johann Schillinger Direzione: Andreas Lassner-Klein Dott. Robert Gründlinger, MBA Procuratori: Dott. Michael Bumberger Rudolf Gattringer Bernhard Hiebl Uli Krämer Renate Mittmannsgruber I dati e le informazioni sono stati raccolti e verificati con la massima cura. Non si assume tuttavia alcuna responsabilità né garanzia per l'attualità, la correttezza e la completezza dei dati messi a disposizione. Le fonti consultate sono state considerate affidabili. Il software utilizzato effettua calcoli con una precisione maggiore delle due cifre decimali mostrate. Non è possibile escludere discrepanze tra ulteriori calcoli e i risultati mostrati. Relazione semestrale relativa all'esercizio dal 1 agosto 2014 al 31 gennaio 2015 Pagina 4

5 AlpenBank Equity Strategy Stimati investitori, la società KEPLER-FONDS Kapitalanlagegesellschaft m.b.h. è lieta di presentarvi la relazione semestrale di AlpenBank Equity Strategy - OICVM ai sensi degli artt. 2 e 50 della legge sui fondi di investimento del 2011 (fondo di comproprietà) - dal 1 agosto 2014 al 31 gennaio La tranche istituzionale (AT0000A0E0V6) del fondo aperto è stata ritirata. L ultimo valore calcolato risale al 7 gennaio Le rispettive società di gestione hanno addebitato ai comparti gestiti una compensazione per la gestione compresa tra lo 0,10% e il 4,00% annuo (esclusa l'eventuale tariffa dipendente dai risultati). Per l'acquisto delle quote non sono stati addebitati sovrapprezzi di emissione. Confronto tra i dati del fondo alla data di riferimento e all'inizio del periodo in esame Dati del fondo al 31/07/2014 al 31/01/2015 EUR EUR Patrimonio del fondo , ,25 Valore calcolato per quota di capitalizzazione 76,17 86,18 Prezzo di emissione per quota di capitalizzazione 79,98 90,49 Valore calcolato per quota di capitalizzazione integrale 76,29 86,33 Prezzo di emissione per quota di capitalizzazione integrale 80,10 90,65 Valore calcolato per quota di capitalizzazione totale IT (1) 81,00 n.d. Prezzo di emissione per quota di capitalizzazione totale IT (1) 85,05 n.d. Distribuzione/Pagamento per quota di capitalizzazione 0,0000 Distribuzione/Pagamento per quota di capitalizzazione integrale 0,0000 Distribuzione/Pagamento per quota di capitalizzazione integrale IT (1) 0,0000 Quote correnti del fondo AlpenBank Equity Strategy alla data di riferimento Quote di capitalizzazione al 31/07/ ,706 Emissioni ,235 Riscatti ,294 Quote di capitalizzazione al 31/01/ ,647 Quote di capitalizzazione integrale al 31/07/ ,913 Emissioni 7.352,065 Riscatti ,297 Quote di capitalizzazione integrale al 31/01/ ,681 Quote di capitalizzazione integrale IT al 31/07/ ,767 Emissioni 0,000 Riscatti ,924 Quote di capitalizzazione integrale IT al 07/01/2015 (1) 2.911,843 1) La tranche istituzionale (AT0000A0E0V6) del fondo aperto è stata ritirata. L ultimo valore calcolato risale al 7 gennaio Relazione semestrale relativa all'esercizio dal 1 agosto 2014 al 31 gennaio 2015 Pagina 5

6 Relazione sull'andamento del mercato finanziario 31/07/ /01/2015 Variazione Variazione 5 anni 31/07/ /01/2015 Variazione p.a. INDICI AZIONARI (in valuta (in EUR) (in EUR) RENDIMENTI OBBLIGAZIONARI (10 anni in %) locale) US: Dow Jones Ind , ,0 +3,6% +22,9% +16,0% Stati Uniti 2,65 1,64-92 BP US: S&P , ,0 +3,3% +22,5% +18,0% Germania 1,16 0,30-86 BP US: Nasdaq 4.369, ,2 +6,1% +25,8% +21,6% Austria 1,39 0, BP EU: Europa Stoxx , ,4 +7,6% +7,6% +3,8% Regno Unito 2,60 1, BP DE: DAX 9.407, ,3 +13,7% +13,7% +13,8% Giappone 0,54 0,28-26 BP AT: ATX 2.310, ,1-5,2% -5,2% -2,6% TASSI DEL MERCATO MONETARIO (3 mesi in %) GB: FTSE , ,4 +0,3% +5,8% +8,5% Stati Uniti 0,24 0,25 +1 BP JP: Nikkei , ,4 +13,1% +17,5% +10,4% Zona euro 0,21 0,05-16 BP MSCI World (USD) 4.525, ,5-1,4% +16,9% +15,4% Regno Unito 0,56 0,56 +0 BP MSCI Emerg. Mkts. 444,1 403,9-9,0% +7,8% +7,4% Giappone 0,13 0,10-3 BP (USD) TASSI DI CAMBIO TASSI DI RIFERIMENTO DELLE BANCHE CENTRALI (in %) EUR/USD 1,3385 1, ,7% -4,1% US: Fed Funds 0,25 0,25 +0 BP EUR/JPY 137,66 132,53-3,7% +1,1% EL: Tasso Refi 0,15 0,05-10 BP EUR/GBP 0,7927 0,7515-5,2% -2,8% GB: Base-Rate 0,50 0,50 +0 BP EUR/CHF 1,2169 1, ,7% -6,8% JP: Diskont 0,07 0,07 +0 BP MATERIE PRIME TASSI DEI PRODOTTI SPREAD (media di tutti i periodi in %) Oro (USD/oz) 1.282, ,6-0,5% +18,0% +7,7% Emerging 5,14 5, BP Markets Argento (USD/oz) 20,42 17,2-15,8% -0,1% +5,5% EmMa-Spread BP (BP) Greggio (Brent) 106,0 53,0-50,0% -40,7% -1,8% Corporates A 1,60 1,00-60 BP Indice delle materie prime 294,4 218,8-25,7% -11,9% +0,3% Corporates BBB 2,05 1,60-45 BP Fonte: Bloomberg Ultimo aggiornamento: 30/01/2015 L'evoluzione del valore in passato non è indicativa dell'evoluzione futura del valore di un fondo. Le oscillazioni monetarie negli investimenti non in euro possono incidere sull'andamento del valore e determinare l'aumento o la riduzione dei ricavi. Panoramica dei mercati Mentre nel terzo trimestre, gli Stati Uniti hanno fatto registrare una crescita economica consistente attestatasi a quota 5,0% (crescita trimestrale annualizzata), nel quarto trimestre, con una crescita del 2,6%, è stato invece segnato un rallentamento (prima stima). Per il 2015, gli analisti prevedono una crescita del PIL del 3,2%. Il tasso di disoccupazione è sceso passando dal 6,1% al 5,7%. Anche l inflazione ha subito una contrazione ed è scesa dall 1,7% all 0,8% (dicembre 2014). Il deficit di bilancio degli Stati Uniti scenderà quest'anno al livello più basso mai raggiunto dall insediamento di Barack Obama, attestandosi ai minimi dal Le stime del 2015 però parlano di una ripresa e di un deficit pari a 1,1 miliardi di dollari. Nonostante la fase di recupero dell economia e il basso tasso di disoccupazione (il più basso in sei anni), la Federal Reserve (Fed) - banca centrale statunitense ha bloccato il tasso di riferimento fra lo 0 e lo 0,25%. Un primo aumento dei tassi d interesse è atteso non prima di metà anno. Uno dei motivi alla base di tale timido andamento è rappresentato dal fatto che i prezzi aumentano più lentamente di quanto previsto dalla banca centrale a causa dei bassi costi energetici. Da dicembre 2013, sono stati prima ridotti e poi completamente sospesi i fondi destinati al programma per l acquisto di titoli di Stato e di titoli immobiliari. Nel secondo trimestre 2014 la performance economica nell area euro ha fatto segnare una ripresa moderata, salendo dello 0,1%, per continuare la sua risalita nel terzo trimestre con uno 0,2%. Nel periodo in esame l inflazione dei 19 paesi dell eurozona ha fatto registrare una flessione passando dallo 0,4% a -0,6%, trascinando l area euro nel mese di dicembre - per la prima volta dopo più di cinque anni - nella deflazione. Dopo una curva favorevole a inizio anno, la crescita economica tedesca ha però innescato la retromarcia nel secondo trimestre. Il PIL è sceso dello 0,1% rispetto al trimestre precedente, registrando una crescita moderata nel terzo trimestre pari allo 0,1%. Per tutto il 2015, in Germania è prevista una crescita pari all 1,2%. L Italia, terza economia dell eurozona, è nuovamente scivolata nella recessione. Nel terzo trimestre 2014, il PIL era calato dello 0,1%, mentre nel secondo trimestre la crescita economica si era assottigliata dello 0,2%. Ha invece destato poca sorpresa il risultato dello stress test condotto dalla BCE nell autunno 2014: sebbene il test non sia stato superato da 25 istituti europei certificati su 130, la parte del leone del buco di capitali (calcolata al 31/12/2013) potrebbe presto essere compensata dalle banche. Nel mese di giugno 2014, la BCE ha nuovamente abbassato il tasso di riferimento allo 0,15%, attestatosi a settembre ai minimi storici dello 0,05%. Con una manovra di proporzioni gigantesche da miliardi di euro per l acquisto di obbligazioni, la BCE intende contrastare la minaccia deflazionistica che incombe sull eurozona e stimolare la ripresa congiunturale. A tal fine saranno acquisiti da marzo 2015 a settembre 2016 ogni mese titoli di Stato, obbligazioni ipotecarie e titoli cartolarizzati (ABS) per un valore complessivo di 60 miliardi di euro. Il PIL giapponese è aumentato solo dello 0,1% nel secondo trimestre 2014, per passare nel terzo trimestre dell anno a un calo dello 0,9%. Con uno yen debole ed elevate importazioni di energia, il 2014 si è trasformato nell anno dal deficit più alto mai registrato nella bilancia commerciale nipponica salito dell 11% a quota miliardi di yen. La banca centrale del paese del sol levante ha riconfermato l acquisto di titoli di Stato pluriennali fino a 582 miliardi di euro annui, al fine di contribuire alla Relazione semestrale relativa all'esercizio dal 1 agosto 2014 al 31 gennaio 2015 Pagina 6

7 riduzione dei tassi di interesse a lungo termine e alla lotta contro la deflazione. L obiettivo inflazionistico posto dalla banca centrale giapponese si attesta al 2% entro il Tale misura inizia già a mostrare i suoi effetti e il Giappone intravede già la fine di un crollo dei prezzi durato per anni. Dopo aver superato la soglia del 3% nei mesi estivi, l inflazione si attesta attualmente al 2,4% (dicembre 2014). Per il 2014 le accise sono state aumentate dal cinque all'otto per cento. Un passo questo resosi necessario a causa dell'elevato debito pubblico pari al 240 per cento. L aumento previsto al 10% per il 2015 è stato posticipato al 2017, dopo aver assistito a una riduzione massiccia dei consumi a seguito del primo passo dell'innalzamento fiscale che ha rischiato di trascinare il paese nella recessione. Il tasso di riferimento nipponico resta invariato allo 0,1%. Il boom scoppiato negli Stati Uniti intorno all olio di scisto e la conseguente offerta eccessiva di petrolio hanno contribuito a ridurre il prezzo di quest ultimo. Anche l Arabia Saudita sta iniziando a contrastare tale andamento riducendo il prezzo del petrolio per portarlo al di sotto del costo di produzione delle aziende statunitensi. A ciò si aggiunge il fatto che l'opec ha deciso di non effettuare tagli alla produzione. Dalla scorsa estate il petrolio si è quindi visto ridurre il prezzo di oltre il 50%. Attualmente un barile di Brent del Mare del Nord si attesta a 53 dollari statunitensi, registrando il valore più basso da maggio A inizio maggio 2014, il cambio euro dollaro è salito a quota 1,3925, per poi vedere la moneta unica perdere vistosamente terreno (circa il 18%), attestandosi attualmente a 1,1288 dollari, ossia al minimo storico dal La congiuntura debole nell eurozona, l acuirsi della situazione politica in Grecia e l ondata di liquidità della BCE pesano sulla moneta unica, cui si aggiunge l annuncio della banca centrale svizzera di abbandonare il tasso di cambio minimo di 1,20 franchi che ha fatto schizzare alle stelle la valuta elvetica. Sviluppo dei mercati obbligazionari L annuncio del nuovo governo di Atene di non voler più mantenere gli accordi del pacchetto di austerity nella loro forma attuale, ha avuto serie ripercussioni sulla fiducia degli investitori, mettendo fortemente sotto pressione le obbligazioni del paese. Il rendimento sui titoli decennali è salito al 10,98%. S&P ha abbassato l affidabilità creditizia della Russia a livello spazzatura (BB+), motivando il suo declassamento con pessime previsioni congiunturali, entrate in calo a causa del prezzo del petrolio basso e sanzioni imposte sul paese dall occidente. A causa delle sanzioni UE e del crollo del prezzo del petrolio, il rendimento dei titoli di Stato decennali russi si attesta attualmente a circa il 13%. I titoli di Stato tedeschi con scadenza decennale rendono attualmente, a causa della congiuntura debole, lo 0,30% attestandosi al minimo storico (-86 pb). Mentre i corrispondenti titoli statunitensi, ossia gli US-Treasuries a 10 anni, registrano invece nel periodo in esame un rendimento inferiore di 92 punti base, pari all 1,64%. Le obbligazioni Emerging Market hanno registrato un andamento volatile nel periodo in esame. I disagi politici, le turbolenze valutarie e il calo netto del prezzo del petrolio sono in alcuni paesi all origine delle sensibili perdite registrate. I rendimenti minimi negli Stati Uniti e nell area euro hanno sostenuto il mercato e il rendimento medio delle obbligazioni dei paesi emergenti denominate in dollari statunitensi si è attestato ultimamente al 5,59%. Le obbligazioni corporate di tipo high grade (con rating AAA - BBB) hanno registrato nell ultimo semestre - a differenza delle obbligazioni Emerging Market e di tipo high yield - una performance relativamente stabile, registrando un risultato complessivo positivo. La domanda elevata di questa categoria di obbligazioni continua ininterrottamente la sua corsa. Nel periodo in esame, le obbligazioni corporate di tipo high yield (con rating BB - CCC) non sono invece riuscite a tenere il passo delle obbligazioni di tipo high grade. L andamento dei corsi è stato relativamente volatile, sebbene a differenza delle obbligazioni europee una maggiore volatilità sia stata registrata quelle statunitensi di tipo high yield. Sviluppo dei mercati azionari Da alcuni mesi il conflitto in Ucraina, le preoccupazioni congiunturali, il crollo del prezzo del petrolio e la crisi del rublo continuano a tenere gli investitori con il fiato sospeso, contribuendo a importanti oscillazioni di corso sulle borse. Tuttavia, la politica monetaria espansiva adottata dalle banche centrali di Europa, Stati Uniti e Giappone ha favorito, sebbene in via temporanea, il raggiungimento di nuovi massimi storici sui mercati azionari internazionali. Si pensi ad esempio all aumento del 3,6% registrato nel periodo di riferimento dal Dow Jones Industrial Index che per la prima volta nella sua storia raggiungeva a fine dicembre 2014 un record storico di oltre punti. L'indice azionario tedesco è salito in questo periodo del 13,7% per chiudere per la prima volta nel mese di giugno oltre la soglia dei punti. Attualmente si attesta a ,3 punti. L indice Nikkei che ad aprile si attestava ancora sotto la soglia dei punti è salito a fine anno al massimo storico degli ultimi sette anni (17.935,64 punti) ed è attualmente scambiato a ,4 punti. Politica d investimento Nel periodo in esame appena concluso il fondo ha potuto trarre vantaggio dell atmosfera positiva sui mercati dei capitali superando con la sua performance il valore di benchmark. L asset allocation è stata mantenuta stabile in questo periodo. Soltanto nella fase di forte correzione coincisa con il mese di ottobre si è deciso di aumentare per motivi strategici, a causa dell elevata volatilità sui mercati di capitali, la quota di liquidità. A livello regionale, dopo una riduzione nella fase di elevata volatilità abbiamo ripreso in autunno a rafforzare i nostri investimenti in azioni europee. Dopo le evidenti outperformance dei titoli azionari statunitensi riconosciamo adesso le maggiori potenzialità dell Europa. Oltre agli impulsi di politica monetaria arrivati con il nuovo programma di quantitative easing della BCE, l eurozona dovrebbe poter approfittare anche dei bassi prezzi del petrolio e di un euro debole. A livello di comparto sono state operate nel periodo in esame unicamente variazioni marginali. All inizio del periodo abbiamo ceduto il BGF Euro Markets, spinti dalla volontà di puntare su fondi di tutta l Europa, proprio sulla scorta del deterioramento Relazione semestrale relativa all'esercizio dal 1 agosto 2014 al 31 gennaio 2015 Pagina 7

8 delle condizioni economiche dell eurozona. Alla luce di questo contesto, sono infatti proprio i mercati azionari britannico ed elvetico a mostrare un miglior carattere difensivo. Nel corso del periodo in esame abbiamo poi ridotto le Small Cap europee prediligendo Large Cap, riconoscendo nell attuale contesto dei mercati dei capitali opportunità migliori per il segmento Large Cap. Parimenti abbiamo ridotto la nostra esposizione in Mainfirst Top European Ideas (orientamento troppo ciclico) e M&G Global Dividend (underperformance). Hanno invece contribuito sensibilmente a una performance positiva in Europa proprio MFS European Value, Allianz Europe Equity Growth e Invesco Pan European Structured Equity. Negli Stati Uniti ha convinto soprattutto MS US Advantage, mentre l andamento degli altri fondi è rimasto entro i limiti del benchmark. Anche i fondi dei paesi emergenti (Emerging Markets) hanno registrato una performance migliore rispetto al proprio benchmark. Mentre in assoluto l andamento migliore è stato messo a segno da Polar Capital Healthcare Opportunities, con un +31,05% messo a segno nel periodo in esame. Deludente si è invece rivelata la performance di First State Global Resources, con -19,13%. Questo fondo ha subito fortemente gli effetti del crollo del prezzo del greggio soprattutto sul mercato del petrolio. Un andamento al di sotto della media è stato registrato per M&G Global Dividend (+6,13 %) e Mainfirst Top European Ideas (+6,87 %). Nel periodo in esame non sono state concluse operazioni di prestito titoli, pronti contro termine né total return swap. Relazione semestrale relativa all'esercizio dal 1 agosto 2014 al 31 gennaio 2015 Pagina 8

9 Prospetto patrimoniale al 31/01/2015 ISIN DENOMINAZIONE DEL TITOLO UNITÀ'/ ACQUISTI VENDITE TASSO NOMINALE IN ACQUISIZIONI CESSIONI DI MIGLIAIA CAMBIO VALORE DI MERCATO QUOTA IN EUR IN % Patrimonio in titoli Certificati di investimento inclusi in altri mercati Quote di OICVM e OIC denominate in EUR LU AGIF-EUR.EQU.GRTH IT EO , ,25 7,64 GB00B2PF4L24 FIRST ST.GL RES ACC. B EO , ,30 1,79 LU INVESCO PAN EUR.STR.EQU.C , ,00 8,21 GB00B39R2T55 M+G GL DIVIDEND CA EO , ,20 2,51 LU MAINFIRST-TOP EUR.ID.FD C , ,00 4,36 LU MAND.FD-M.UNIQ.S.+M.C.E.G , ,52 1,71 LU MFS M.-EUROP.VALUE I1 EO , ,00 7,81 IE00B3K83P04 POLAR CAP.-HEALT.OPPS IEO , ,00 2,46 LU SCHR.ISF-EUR.OPPORT.CAEO , ,00 6,16 GB THREADN.INV.-EU.S.C.T.A , ,96 2, ,23 45,47 denominate in GBP GB FIRST ST.-ASIA PAC. L. B , ,50 5,55 GB FIRST ST.-GL.EM.M.L. B , ,72 4, ,22 10,10 denominate in JPY LU INV.FDS-JAP.EQ.ADV.C YN C , ,76 2,83 LU PICTET-JAPAN IND.NA.IS YN , ,81 1, ,57 3,83 denominate in USD LU FAST-EMERG.MKTS FD Y DL , ,16 2,67 IE00B29QBH63 MAC.C.F.-D.I.US L.C.V.IDL , ,02 3,88 LU MSI-GLOBAL BRANDS Z DL , ,81 2,17 LU MSI-US ADVANTAGE FD I , ,68 5,16 LU NOR.1-NORT.AM.AL.CA.BIUSD , ,41 4,95 LU PICTET-USA INDEX IS DL , ,83 11,06 LU ROBECO US PREM.EQU.I DL , ,84 6,92 LU VONTOBEL-EM.MKTS EQU.I-DL , ,99 2, ,74 39,39 Totale ,76 98,79 Totale ,76 98,79 Totale patrimonio in titoli ,76 98,79 VALORE DI DENOMINAZIONE DEL TITOLO NOMINALE/ OPENING CLOSING TASSO CAMBIO QUOTA CONTRATTI DI CAMBIO IN EUR IN % Relazione semestrale relativa all'esercizio dal 1 agosto 2014 al 31 gennaio 2015 Pagina 9

10 Prodotti derivati Operazioni in valuta a termine Vendita JPY/EUR durata fino al 20/02/2015 1) Totale ,05-0, ,05-0,07 Totale ,05-0,07 Totale prodotti derivati ,05-0,07 2) Mediante l'impiego di tale derivato si riduce il rischio complessivo del fondo. Depositi bancari/passività EUR ,67 1,40 Valute diverse dall euro 3.420,69 0,01 Denaro vincolato 126,12 0,00 Totale depositi bancari / passività ,48 1,41 Altri valori patrimoniali Pagamenti insoluti ,60-0,13 Commissioni diverse -471,12 0,00 Interessi su conti di investimento 16,78 0,00 Totale altri valori patrimoniali ,94-0,13 Patrimonio del fondo ,25 100,00 Relazione semestrale relativa all'esercizio dal 1 agosto 2014 al 31 gennaio 2015 Pagina 10

11 Tassi di cambio I valori patrimoniali in valuta estera sono stati convertiti ai seguenti tassi di cambio: VALUTA TASSO DI CAMBIO Sterlina britannica (GBP) 0,7512 Yen giapponese (JPY) 133,7800 Dollaro statunitense (USD) 1,1305 I componenti degli altri valori patrimoniali sono stati valutati sulla base dei cambi e dei tassi di mercato al 29 gennaio 2015, o i più recenti noti. Regole per la valutazione del patrimonio Il valore di una quota si ottiene dalla divisione del valore complessivo del fondo d investimento, compresi i ricavi, per il numero di quote. Nel caso dei fondi d investimento con più classi di quote, il valore di una quota appartenente a una data classe si evince dalla divisione del valore di una classe di quote ivi inclusi i ricavi per numero di quote in circolazione appartenenti a tale classe. Il valore complessivo del fondo d investimento è calcolato sulla base dei pertinenti valori di mercato dei titoli presenti nel fondo, degli strumenti del mercato monetario, delle quote in fondi d investimento e delle opzioni di acquisto, unitamente al valore degli investimenti finanziari appartenenti al fondo d investimento, degli importi di liquidità, dei saldi positivi, dei crediti e degli altri diritti, al netto delle passività. I valori di mercato degli elementi patrimoniali sono calcolati come segue: a) Il valore degli elementi patrimoniali quotati o negoziati in borsa o su un altro mercato regolamentato viene determinato in linea di principio sulla base dell'ultima quotazione disponibile. b) Se un elemento patrimoniale non è quotato o negoziato in borsa o su un altro mercato regolamentato, oppure se la quotazione di un elemento patrimoniale quotato o negoziato in borsa o su un altro mercato regolamentato non ne rispecchia adeguatamente il reale valore di mercato, si utilizzano le quotazioni indicate da banche dati affidabili o, in alternativa, i prezzi di mercato di titoli simili, oppure altri metodi di valutazione approvati. c) Le quote di un OICVM, OIC o FIA sono valutate agli ultimi prezzi di rimborso disponibili ovvero, qualora le quote siano negoziate in borse o mercati regolamentati (es. ETF) alle ultime quotazioni di chiusura disponibili. d) Il valore di liquidazione di future e opzioni negoziate in una borsa valori o un altro mercato regolamentato è calcolato sulla base degli ultimi prezzi di liquidazione disponibili. Per la determinazione del prezzo del fondo d'investimento vengono impiegati sostanzialmente gli ultimi corsi pubblicati o disponibili relativi ai valori patrimoniali acquisiti dal fondo d'investimento. Laddove sulla base della situazione politica o economica l'ultimo corso pubblicato non corrisponde affatto e non solo in via eccezionale ai valori reali sarà possibile omettere una determinazione dei prezzi per il fondo d'investimento, qualora quest'ultimo abbia investito una quota pari o superiore al 5% del proprio patrimonio in valori patrimoniali privi di alcun corso ovvero i cui corsi non risultino conformi all'andamento di mercato. Relazione semestrale relativa all'esercizio dal 1 agosto 2014 al 31 gennaio 2015 Pagina 11

12 Acquisti e vendite di titoli effettuati nel corso del periodo in esame non evidenziati nel prospetto patrimoniale ISIN DENOMINAZIONE DEL TITOLO ACQUISTI INCREMENTI UNITÀ'/NOMINALE IN MIGLIAIA VENDITE DECREMENTI UNITÀ'/NOMINALE IN MIGLIAIA Patrimonio in titoli Certificati di investimento inclusi in altri mercati Quote di OICVM e OIC LU BGF-EO-MARKETS N.D2 EO Prodotti derivati Operazioni in valuta a termine Acquisto JPY/EUR durata fino al 12/12/ Vendita JPY/EUR durata fino al 12/09/ JPY/EUR durata fino al 12/12/ JPY/EUR durata fino al 29/10/ Relazione semestrale relativa all'esercizio dal 1 agosto 2014 al 31 gennaio 2015 Pagina 12

13 Composizione del patrimonio del fondo al 31/01/2015 Patrimonio in titoli EUR % Certificati di investimento inclusi in altri mercati Quote di OICVM e OIC ,76 98,79 Totale patrimonio in titoli ,76 98,79 Prodotti derivati EUR % Operazioni in valuta a termine ,05-0,07 Totale prodotti derivati ,05-0,07 Depositi bancari/passività EUR % Totale depositi bancari/passività ,48 1,41 Altri valori patrimoniali EUR % Totale altri valori patrimoniali ,94-0,13 PATRIMONIO DEL FONDO ,25 100,00 Linz, febbraio 2015 KEPLER-FONDS Kapitalanlagegesellschaft m.b.h. Andreas Lassner-Klein Dott. Robert Gründlinger, MBA Relazione semestrale relativa all'esercizio dal 1 agosto 2014 al 31 gennaio 2015 Pagina 13

AlpenBank Bond Strategy

AlpenBank Bond Strategy KEPLER FONDS AlpenBank Bond Strategy Relazione semestrale dal 1 maggio 2014 al 31 ottobre 2014 Società di gestione: KEPLER-FONDS Kapitalanlagegesellschaft m.b.h. Europaplatz 1a 4020 Linz Telefono: (0732)

Dettagli

KEPLER FONDS. ZertifikateChamps. Relazione semestrale. dal

KEPLER FONDS. ZertifikateChamps. Relazione semestrale. dal KEPLER FONDS ZertifikateChamps Relazione semestrale dal 1 agosto 2014 al 31 gennaio 2015 Società di gestione: KEPLER-FONDS Kapitalanlagegesellschaft m.b.h. Europaplatz 1a 4020 Linz Telefono: (0732) 6596-25314

Dettagli

AlpenBank Equity Strategy

AlpenBank Equity Strategy Relazione sulla gestione relativa all'esercizio dal 1 agosto 2014 al 31 luglio 2015 Società di gestione: AlpenBank Equity Strategy KEPLER-FONDS Kapitalanlagegesellschaft m.b.h. Europaplatz 1a 4020 Linz

Dettagli

AlpenBank Bond Strategy. Relazione semestrale

AlpenBank Bond Strategy. Relazione semestrale Relazione semestrale dal 1 maggio 2015 al 31 ottobre 2015 Società di gestione: KEPLER-FONDS Kapitalanlagegesellschaft m.b.h. Europaplatz 1a 4020 Linz Telefono: (0732) 6596-25314 Fax: (0732) 6596-25319

Dettagli

AlpenBank Bond Strategy

AlpenBank Bond Strategy Relazione sulla gestione relativa all'esercizio dal 1 maggio 2014 al 30 aprile 2015 Società di gestione: AlpenBank Bond Strategy KEPLER-FONDS Kapitalanlagegesellschaft m.b.h. Europaplatz 1a 4020 Linz Telefono:

Dettagli

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 L analisi dei mercati

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 CASSA DI PREVIDENZA - FONDO PENSIONE PER I DIPENDENTI DELLA RAI E DELLE ALTRE SOCIETÀ DEL GRUPPO RAI - CRAIPI Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 SETTEMBRE 2012 Studio Olivieri

Dettagli

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente Cosa ci dobbiamo aspettare dai mercati obbligazionari nel 2015? Intervista a Paul Read (Co-Head di Invesco Fixed Interest Henley Gestore di Invesco Euro Corporate Bond, Invesco Pan European High Income

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 20 novembre 2014 S.A.F.

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Morning Call 14 GENNAIO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Tassi:

Dettagli

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: inflazione in ripresa in Italia, +0,2% a/a l indice nazionale e +0,5% a/a quello

Dettagli

Morning Call 30 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato

Morning Call 30 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato Morning Call 30 MARZO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato Tassi: resta sui

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Morning Call 18 GIUGNO 2015 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento I temi del giorno Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Il Fomc riduce di 25bp le proiezioni

Dettagli

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo.

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo. Morning Call 21 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di volatilità sul Dax: andamento I temi del giorno Mercati nervosi: nuove elezioni in Grecia, economia cinese in rallentamento, valute dei Paesi emergenti

Dettagli

GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI. 06 Maggio 2016

GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI. 06 Maggio 2016 GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI 06 Maggio 2016 PANORAMICA MACRO Principali Lunedì +/- Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì indici / currency 02/05/2016 03/05/2016-04/05/2016-05/05/2016-06/05/2016

Dettagli

VIEW DI MERCATO: DALL ANALISI MACRO ALL ASSET ALLOCATION STRATEGICA

VIEW DI MERCATO: DALL ANALISI MACRO ALL ASSET ALLOCATION STRATEGICA VIEW DI MERCATO: DALL ANALISI MACRO ALL ASSET ALLOCATION STRATEGICA relatori: Alessandro Stanzini, Fabio Bottani Corso istituzionale - Neo private banking: una prima formazione tecnico relazionale VIEW

Dettagli

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento intraday ieri e oggi I temi del giorno La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Tassi:

Dettagli

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice FtseMib: andamento I temi del giorno Macro: Pmi dei servizi (Area euro) in miglioramento, Ism non manifatturiero (Usa) in calo sotto i 60 punti Bce:

Dettagli

Morning Call 3 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 3 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 3 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Usa, tasso di disoccupazione: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro Usa: rallenta la crescita dei nuovi occupati, +223mila a giugno; il tasso

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Marzo 2015 Rischio? Quale rischio? Le prime settimane dell anno nuovo sono state caratterizzate dai temi

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 30 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 30 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Treasury a 10 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Pil Usa del terzo trimestre a +1,5% annualizzato; meglio delle

Dettagli

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 Sotto i riflettori Eur/Jpy: andamento I temi del giorno Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Tassi: Treasury a 10 anni in lieve rialzo al 2,35%;

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 14 GENNAIO 2016 Sotto i riflettori Indice S&P500: andamento I temi del giorno Macro Area euro: calo marcato per la produzione industriale dell Area, a dicembre -0,7% su base mensile Banche

Dettagli

Morning Call 17 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 17 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 17 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Grecia, oggi il via libera dei Paesi Ue al prestito ponte da 7mld; nuovi fondi Ela per la banche greche

Dettagli

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Aprile 2015 Quo vadis, FED? Ancora una volta un trimestre è stato fortemente influenzato dalle banche centrali.

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Luglio 2015 Calure estive Quest estate potrebbe essere rovente e non solo in senso meteorologico. Probabilmente

Dettagli

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC. Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC. Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico ASSET SG S.p.A. A SOCIO UNICO Via Tre Settembre, 210 47891 Dogana R.S.M.

Dettagli

Morning Call 1 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 APRILE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: nell Area euro a marzo i prezzi al consumo a -0,1% a/a, oggi i Pmi dell attività manifatturiera

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Aprile 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. Abbandonato l impegno ad essere pazienti, nell attendere i tempi e le condizioni

Dettagli

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Morning Call 18 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva a scadenza dei Treasury: oggi e al 30 settembre 2015 I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Mercati

Dettagli

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Euribor ad 1 mese: andamento I temi del giorno Macro Usa: sotto le attese i nuovi occupati ad agosto a +173mila unità, tasso di disoccupazione al 5,1% Tassi:

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi il dato finale sul Pil del Q3 e le vendite delle case esistenti.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi il dato finale sul Pil del Q3 e le vendite delle case esistenti. Morning Call 22 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice Ibex: andamento I temi del giorno Macro: oggi il dato finale del Pil Usa del terzo trimestre Il voto spagnolo e lo stallo politico pesano su azionario

Dettagli

1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO

1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO 1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO 13 1.1 Cenni sull economia Nel 2013 l economia mondiale è cresciuta ad un ritmo modesto. Il Prodotto Interno Lordo (PIL) mondiale è salito del 3% circa, in linea con il +3,1%

Dettagli

Morning Call 9 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi

Morning Call 9 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi Morning Call 9 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi Tassi: spread

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2014 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 2.200.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Morning Call 15 APRILE 2015 Sotto i riflettori Irs a 5 anni: andamento I temi del giorno Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Pil della Cina nel primo

Dettagli

Morning Call 18 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: invariato t/t il Pil dell Area nel Q2, +0,7% su base annua

Morning Call 18 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: invariato t/t il Pil dell Area nel Q2, +0,7% su base annua Morning Call 18 AGOSTO 2014 Sotto i riflettori Rendimento Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: invariato t/t il Pil dell Area nel Q2, +0,7% su base annua Nuovi minimi storici per

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

Morning Call 10 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo

Morning Call 10 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo Morning Call 10 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Cambio Usd/Yuan: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo Banche centrali:

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 8 agosto 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Morning Call 21 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Indie FtseMib: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Prosegue la tendenza

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre Morning Call 30 OTTOBRE 2015 I temi della settimana Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. la Fed, possibile il rialzo a dicembre Pil Usa del terzo trimestre in calo all 1,5%

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 86 MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il 29 giugno

Dettagli

Market movers Europa: oggi la produzione industriale della Francia, Itala e Regno Unito. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso.

Market movers Europa: oggi la produzione industriale della Francia, Itala e Regno Unito. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso. Morning Call 10 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Grecia, rendimento del benchmark a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: in rialzo il saldo della bilancia commerciale tedesca a 19,1 mld di euro;

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 1. QUADRO MACROECONOMICO INTERNAZIONALE Negli ultimi mesi del 2011 si è verificato un peggioramento delle prospettive di crescita nelle principali economie

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Giugno 2015 Il ritorno della volatilità Nelle ultime settimane, agli investitori è stato ricordato che

Dettagli

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Eur/Usd: andamento a 5 giorni I temi del giorno Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Tassi: le aspettative

Dettagli

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Ottobre 2014 Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Eurozona Previsioni "La ripresa nella zona euro sta perdendo impulso, la crescita del PIL si è fermata nel secondo trimestre, le informazioni

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo in Francia. Stati Uniti: oggi l indice principale e la fiducia commerciale elaborata dalla Fed di Philadelphia.

Europa: oggi i prezzi al consumo in Francia. Stati Uniti: oggi l indice principale e la fiducia commerciale elaborata dalla Fed di Philadelphia. Morning Call 19 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Rendimento Treasury a 10 anni: andamento I temi del giorno Grecia: domani l Eurogruppo per trovare un compromesso; la Bce amplia a 68,3 miliardi l Ela per

Dettagli

FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE

FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE ZENIT MC BREVE TERMINE ZENIT MC OBBLIGAZIONARIO ZENIT MC PIANETA ITALIA ZENIT MC EVOLUZIONE ZENIT MC PARSEC ZENIT MC MEGATREND RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2014

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5 5 NOVEMBRE 2015 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Lo scenario economico globale non è più contrassegnato solo da fattori favorevoli. La frenata degli

Dettagli

Morning Call 23 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato

Morning Call 23 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato Morning Call 23 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva spot a scadenza dei tassi Euribor I temi del giorno Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato Scambi ridotti in

Dettagli

Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato

Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bonos a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato Tassi: rendimenti

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012 1. EVOLUZIONE DELLA CRISI ECONOMICA INTERNAZIONALE Nel secondo trimestre del 2012 le incertezze sull evoluzione della crisi greca e le difficoltà del

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 2012 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

3. Il mercato internazionale dei titoli di debito

3. Il mercato internazionale dei titoli di debito Gregory D. Sutton (+41 61) 280 8421 greg.sutton@bis.org 3. Il mercato internazionale dei titoli di debito La decelerazione dell economia mondiale sembra aver frenato la domanda di nuovi finanziamenti internazionali,

Dettagli

Relazione semestrale al 30 giugno 2015 del Fondo Comune di Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Mix Giugno 2020 istituito

Relazione semestrale al 30 giugno 2015 del Fondo Comune di Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Mix Giugno 2020 istituito Relazione semestrale al 30 giugno 2015 del Fondo Comune di Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Mix Giugno 2020 istituito e gestito da BancoPosta Fondi S.p.A. SGR INDICE Relazione

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Settembre 2015 La volatilità torna alla ribalta Nel 2015 l indice azionario S&P 500 non solo ha fatto registrare

Dettagli

Morning Call 6 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005

Morning Call 6 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005 Morning Call 6 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Ism non manifatturiero: andamento I temi del giorno Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005 Rendimenti in rialzo, Bund a 10

Dettagli

Investment Insight. Il segmento High Yield in Europa nel 2016. Dal team European High Yield di AXA IM Dicembre 2015

Investment Insight. Il segmento High Yield in Europa nel 2016. Dal team European High Yield di AXA IM Dicembre 2015 Investment Insight Dal team European High Yield di AXA IM Dicembre 2015 Il segmento High Yield in Europa nel 2016 I mercati continuano ad essere nervosi a fine 2015, a causa di una serie di eventi risk-off.

Dettagli

Morning Call 22 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta di Tsipras

Morning Call 22 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta di Tsipras Morning Call 22 GIUGNO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo tedeschi e francesi e le minute della Bce. Stati Uniti: oggi le vendite al dettaglio.

Europa: oggi i prezzi al consumo tedeschi e francesi e le minute della Bce. Stati Uniti: oggi le vendite al dettaglio. Morning Call 13 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Market movers Cina: terza svalutazione per lo yuan, nuova parità

Dettagli

Morning Call 19 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Cina Pil nel terzo trimestre +6,9% a/a, sotto il 7,0% per la prima volta dal 2009

Morning Call 19 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Cina Pil nel terzo trimestre +6,9% a/a, sotto il 7,0% per la prima volta dal 2009 Morning Call 19 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Pil della Cina, a/a: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: in Cina Pil nel terzo trimestre +6,9% a/a, sotto il 7,0% per la prima volta

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Gennaio/Febbraio 2015 Si preferiscono gli USA L inizio dell anno è cautamente positivo se parliamo dei

Dettagli

Morning Call 21 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi le prime stime dei Pmi dell Area euro

Morning Call 21 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi le prime stime dei Pmi dell Area euro Morning Call 21 AGOSTO 2014 Sotto i riflettori Eur/Usd: andamento I temi del giorno Macro: oggi le prime stime dei Pmi dell Area euro Minute Fed: la ripresa Usa sarà più forte nella seconda parte dell

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

Morning Call 31 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la fiducia delle imprese sale al valore più alto del giugno 2011

Morning Call 31 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la fiducia delle imprese sale al valore più alto del giugno 2011 Morning Call 31 MARZO 2015 Sotto i riflettori Fiducia delle imprese in Italia: andamento I temi del giorno Macro: in Italia la fiducia delle imprese sale al valore più alto del giugno 2011 Tassi: nuovi

Dettagli

Europa: oggi i prezzi alla produzione dell Area euro. Stati Uniti: oggi l occupazione Adp, gli ordini di fabbrica e il Beige Book della Fed.

Europa: oggi i prezzi alla produzione dell Area euro. Stati Uniti: oggi l occupazione Adp, gli ordini di fabbrica e il Beige Book della Fed. Morning Call 2 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice Dow Jones: andamento I temi del giorno Macro: nella manifattura in calo l Ism (Usa), stabile il Pmi (Area euro) Fmi: il rallentamento della Cina

Dettagli

Market movers Europa: oggi la produzione industriale in Germania e la riunione della Banca d Inghilterra. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso.

Market movers Europa: oggi la produzione industriale in Germania e la riunione della Banca d Inghilterra. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso. Morning Call 9 APRILE 2015 Sotto i riflettori Tasso implicito del future Euribor 3 mesi dic 2019: andamento I temi del giorno Macro Area euro: vendite al dettaglio in rialzo del 3,0% su base annua; deludono

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO MULTISTRATEGY 2007

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO MULTISTRATEGY 2007 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO MULTISTRATEGY 2007 Art.1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, l Impresa ha costituito

Dettagli

1 MESE IN 10 IMMAGINI

1 MESE IN 10 IMMAGINI 1 MESE IN 10 IMMAGINI Con 1 mese in 10 immagini SYZ Wealth Management presenta una panoramica mensile dell attività economica mondiale. Visto che un immagine può valere più di mille parole, selezioniamo

Dettagli

SCENARIO 2009 PICCOLE E MEDIE IMPRESE MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 2 SEMESTRE. Vicini a voi.

SCENARIO 2009 PICCOLE E MEDIE IMPRESE MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 2 SEMESTRE. Vicini a voi. SCENARIO 2009 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 2 SEMESTRE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Vicini a voi. Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti, Responsabile Strategia Eurizon

Dettagli

Morning Call 12 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi l inflazione in Germania e Francia e la. nell Area euro

Morning Call 12 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi l inflazione in Germania e Francia e la. nell Area euro Morning Call 12 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: oggi l inflazione in Germania e Francia e la produzione industriale nell Area euro Tassi: per

Dettagli

Panoramica del terzo trimestre

Panoramica del terzo trimestre Panoramica del terzo trimestre Obbligazioni Tassi Credito Azioni Volatilità Hedge funds USD Oro Petrolio Tendenze degli ultimi 3 mesi Il terzo trimestre ha scavato il differenziale tra l economia statunitense

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo nel Regno Unito. Stati Uniti: oggi le nuove costruzioni abitative ed i permessi edilizi.

Europa: oggi i prezzi al consumo nel Regno Unito. Stati Uniti: oggi le nuove costruzioni abitative ed i permessi edilizi. Morning Call 18 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Questa mattina scende di oltre il 6,0% la Borsa di Shanghai su timori di ulteriori svalutazioni

Dettagli

Morning Call 31 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania

Morning Call 31 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania Morning Call 31 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento Treasury 2 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania Fed: il vicepresidente

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CORE BETA 15 EM

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CORE BETA 15 EM REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CORE BETA 15 EM DATA VALIDITA : dal 28/02/2013 Art. 1 Gli aspetti generali del Fondo interno La Compagnia costituisce e gestisce, secondo le modalità del presente Regolamento,

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 Marzo 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Consumi finali delle famiglie pro-capite

Consumi finali delle famiglie pro-capite Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Fondo comune di investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE INDICE Considerazioni Generali - Commento Macroeconomico...

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 febbraio 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Il programma di Quantitative Easing finalmente

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo Comparto. Non si tratta di un documento

Dettagli

Relazione semestrale al 30 giugno 2014 del Fondo Comune di Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Trend istituito e promosso

Relazione semestrale al 30 giugno 2014 del Fondo Comune di Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Trend istituito e promosso Relazione semestrale al 30 giugno 2014 del Fondo Comune di Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Trend istituito e promosso da BancoPosta Fondi S.p.A. SGR e gestito da Amundi

Dettagli

Regolamento dei Fondi Interni

Regolamento dei Fondi Interni Regolamento dei Fondi Interni Art.1 Istituzione dei Fondi Interni Intesa Sanpaolo Vita S.p.A., di seguito denominata Compagnia, ha istituito e gestisce, al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago. Morning Call 24 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di Borsa di Shanghai: andamento I temi del giorno Proseguono le tensioni sui mercati: questa mattina Shanghai segna un -8,7% e il Nikkei segue con

Dettagli

Europa: oggi la fiducia dei consumatori e delle imprese in Italia. Stati Uniti: oggi la decisione sui tassi della Fed.

Europa: oggi la fiducia dei consumatori e delle imprese in Italia. Stati Uniti: oggi la decisione sui tassi della Fed. Morning Call 28 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: cala la fiducia dei consumatori negli Usa, Pil del Regno Unito del terzo trimestre sotto

Dettagli

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap Small Cap Piccole imprese grandi opportunità. A sei anni dall inizio della crisi finanziaria internazionale, l economia mondiale sembra recuperare, pur in presenza di previsioni di crescita moderata. In

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED)

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 609 i dossier www.freefoundation.com L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 23 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nella giornata del 18 settembre la Federal Reserve, andando contro

Dettagli

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI 60 Victoria Embankment London EC4Y 0JP ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI Economie divergenti

Dettagli

Fondo Interno Core. 31 luglio 2012

Fondo Interno Core. 31 luglio 2012 Fondo Interno Core 31 luglio 2012 Indice FIDEURAM VITA INSIEME Commento mensile FVI - Fondo Interno Core Classe K FVI - Fondo Interno Core Classe Y FVI - Fondo Interno Core Classe Z Indice Luglio 2012

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID)

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID) INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID) : Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. Non si tratta di un documento

Dettagli