Capitolo 3. I servizi di base del TCP/IP: FTP e Telnet 3.1 FTP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolo 3. I servizi di base del TCP/IP: FTP e Telnet 3.1 FTP"

Transcript

1 Capitolo 3 I servizi di base del TCP/IP: FTP e Telnet Il TCP/IP è il protocollo standard utilizzato per tutte le comunicazioni su Internet. I servizi di base disponibili su Internet sono rappresentati da due importanti applicazioni che fanno parte integrante del TCP/IP: FTP e Telnet. FTP (File Transfer Protocol) è un protocollo che permette agli utenti di trasferire file arbitrariamente grandi tra computer eterogenei collegati in rete. Telnet è un protocollo di terminale remoto. Esso permette all utente di un computer di collegarsi ad una macchina remota e di aprire su di essa una sessione interattiva nel corso della quale l utente può lanciare dal proprio computer l esecuzione di programmi residenti sull elaboratore remoto. Nell ultimo paragrafo di questo capitolo mostreremo un esempio di applicazione clinica che utilizza i protocolli FTP e Telnet. 3.1 FTP Il protocollo FTP (File Transfer Protocol) viene utilizzato per trasferire file tra computer. Mediante FTP è infatti possibile trasferire file sia da un computer remoto al proprio che dal proprio computer ad una macchina remota, se quest ultima lo permette. Come tutti i servizi Internet anche l FTP si basa su un architettura Client/Server, in cui i Client gestiscono l interazione con l utente e i Server eseguono le operazioni richieste fornendo ai Client le risposte appropriate. Un sito FTP è un computer che svolge funzione di Server e che consente di memorizzare e/o prelevare file mediante il protocollo FTP. I siti FTP che permettono a chiunque di prelevare file senza avere un account personale (username e password) abilitato sul Server sono conosciuti come siti anonymous FTP. Numerosissimi sono oggi i siti FTP presenti su Internet che mettono a disposizione dell'utenza: 1. file che possono essere trasferiti sul proprio computer (per esempio software di pubblico dominio); 2. spazio disco da utilizzare per lo scambio di file di qualsiasi natura (testuali o binari) arbitrariamente grandi. Per poter trasferire file tra due computer occorre avere installato su entrambi il protocollo TCP/IP. Il TCP/IP è in realtà costituito da una suite di protocolli che comprende vari protocolli, tra cui l FTP. È possibile utilizzare il protocollo FTP in due modalità: 1. mediante un interfaccia a caratteri; 2. mediante programmi con interfaccia grafica.

2 50 Capitolo FTP con interfaccia a caratteri In questo paragrafo ci concentreremo sull utilizzo del servizio FTP con interfaccia a caratteri, supponendo di operare su un PC avente come sistema operativo Windows95 o Windows98. Per utilizzare il protocollo FTP tramite un interfaccia a caratteri occorre digitare ftp dal command prompt del DOS del proprio computer. Prendiamo prima in considerazione il trasferimento di un file da un sito FTP al proprio computer. Successivamente consideremo il caso in cui si voglia trasferire un file dal proprio computer ad un sito FTP. Trasferimento di un file da un sito FTP al proprio computer Per eseguire questa operazione colleghiamoci con un sito anonymous FTP, che permette di recuperare file senza avere un account personale abilitato sul Server. Innanzitutto occorre lanciare la finestra del Command Prompt del DOS e successivamente, tramite il comando cd (change directory), spostarsi nella directory del proprio computer in cui vogliamo sia memorizzato il file che trasferiremo dalla macchina remota. Dopo esserci posizionati nella directory desiderata, supponendo di volersi collegare al sito FTP dell Università di Stanford, si può digitare il seguente comando: ftp ftp.stanford.edu Se dopo qualche secondo non sarà stabilita alcuna connessione premere i tasti Ctrl + C per ritornare alla linea di comando. In caso contrario riceveremo un messaggio simile al seguente: Connected to ftp.stanford.edu Welcome ftp FTP Server version... ready User <ftp.stanford.edu:<none>>: Per accedere al sito occorre digitare lo username anonymous e premere il pulsante Enter. A questo punto apparirà il seguente messaggio: Guest login OK, send your complete address as password. Password: La password da inserire per l'utente anonymous è il proprio indirizzo di inserirlo e premere Enter. A questo punto riceveremo un messaggio che ci segnala che siamo entrati all'interno del sito FTP: Guest login OK, access restrictions apply Per listare il contenuto della directory del computer remoto a cui ci siamo collegati occorre digitare il comando dir oppure ls -l. Il comando ls -l more, valido solo se il

3 Guida Internet per la Medicina 51 sito FTP remoto risiede su un Server con sistema operativo UNIX, è utile nel caso in cui il numero dei file e delle directory è così elevato da occupare più di una schermata. Si otterrà comunque una videata simile alla seguente, che interpreteremo sommariamente: 200 PORT command successful. 150 Opening ASCII mode data connection for /bin/ls. d--x--x--x 1 owner group 0 Nov 11:09 bin drwx--x--x 1 owner group 0 Nov 11:09 pub d owner group 0 Nov 11:09 etc owner group 409 Nov 11:09 README.TXT d owner group 0 Nov 11:09 temp 226 Transfer complete.... La prima lettera di ogni riga indica se la risorsa è un file o una directory. Se la prima lettera è una d allora ci troviamo di fronte a una directory, altrimenti ad un file. Per semplicità non descriviamo il significato delle lettere successive alla prima e delle altre colonne: segnaliamo unicamente che i numeri prima della data indicano le dimensioni del file in byte. Vorremmo infine sottolineare che la directory di entrata all interno del FTP Server contiene spesso un file che descrive il contenuto del sito da un punto di vista generale. In questo esempio il file in questione è README.TXT: supponiamo di volerlo copiare sul nostro hard-disk per leggerlo. Prima di trasferire un file dal FTP Server al proprio computer occorre digitare il comando ascii o bin, in funzione del tipo di file che si intende trasferire. Digitando il comando bin impostiamo la trasmissione in modalità binaria adatta a trasferire immagini, programmi, file in formato Word, ecc.. Se invece dobbiamo trasferire un file di testo (per esempio file con estensione.txt o.htm) al posto di bin occorre digitare il comando ascii. Abbiamo supposto di voler trasferire sul nostro hard-disk il file README.TXT che è di tipo testuale. Digiteremo allora: ascii e premeremo il pulsante Enter. Riceveremo il seguente messaggio: Type set to A Per eseguire il trasferimento occorre poi utilizzare il comando get <nomefile>, cioè: get README.TXT Otterremo il seguente messaggio:

4 52 Capitolo 3 PORT command successful Opening ASCII mode data connection for README.TXT Transfer complete.. bytes sent in... seconds Il messaggio di completamento del trasferimento (Transfer complete) ci assicura che l operazione è avvenuta correttamente. Supponiamo ora che il file README.TXT indichi che la directory bin contenga un programma che vogliamo traferire sul nostro computer. Per spostarsi nella directory bin occorre digitare cd bin Successivamente riceveremo un messaggio simile al seguente: CWD command successful Supponiamo di voler trasferire un file con estensione.exe. Dobbiamo allora digitare il comando bin Riceveremo il seguente messaggio: Type set to I Ora possiamo trasferire il file sul nostro computer digitando il comando get <nomefile.exe> Riceveremo il seguente messaggio: PORT command successful Opening BINARY mode data connection for nomefile.exe Transfer complete.. bytes sent in... seconds Il messaggio di completamento del trasferimento (Transfer complete) ci assicura che l operazione è avvenuta correttamente. Vorremmo a questo punto segnalare che se il sito FTP a cui ci colleghiamo risiede su un computer con sistema operativo UNIX occorre digitare i nomi dei file prestando attezione alle lettere maiuscole e minuscole. Ricordate sempre di chiudere una connessione FTP digitando il comando Quit oppure bye

5 Guida Internet per la Medicina 53 In entrambi i casi comparirà un messaggio di risposta simile al seguente: Bye Trasferimento file dal proprio computer ad un FTP Server Molto spesso gli utenti utilizzano la posta elettronica per scambiarsi file di dimensioni dell'ordine dei Megabyte. In realtà la procedura corretta per il trasferimento di file di queste dimensioni è l uso del protocollo FTP. Infatti un sito FTP puo mettere a disposizione dei suoi utenti spazio disco da utilizzare per lo scambio di file di qualsiasi natura, binari o testuali, arbitrariamente grandi. Per fare questo occorre che l amministratore del FTP Server abbia preventivamente creato uno specifico account (username e password) affinchè l utente possa accedere in scrittura ad una o più directory sul computer remoto in cui memorizzare i file. Descriviamo il trasferimento di un file dal proprio computer alla directory incoming del sito fittizio ftp.colori.com. Supponiamo che l amministratore del FTP Server abbia preventivamente creato un apposito account (username: neri; password: bianchi) abilitato a trasferire file nella directory incoming del Server. Dapprima occorre lanciare sul proprio computer la finestra del Command Prompt del DOS. Successivamente è necessario digitare il comando cd (change directory) per spostarsi nella directory del proprio computer che contiene il file da trasferire. Dopo essersi posizionati nella directory corretta possiamo collegarci al sito FTP digitando il seguente comando ftp ftp.colori.com Se dopo qualche secondo non sarà stabilita alcuna connessione premete i tasti Ctrl+C per ritornare alla linea di comando. In caso contrario riceveremo un messaggio simile al seguente: Connected to ftp.colori.com colori Microsoft FTP Service User <ftp.colori.com:<none>>: Se vogliamo trasferire un file sul Server FTP a cui ci siamo collegati, il nome utente da digitare è neri. A questo punto apparirà il seguente messaggio: Password required for neri. Password: La password da inserire per l utente neri è bianchi. Riceveremo il seguente messaggio che ci segnala che siamo entrati nell FTP Server remoto: Welcome to the FTP Server Colori

6 54 Capitolo 3 Per listare il contenuto della directory in cui ci troviamo occorre digitare il comando dir oppure ls -l. Supponiamo di ottenere una videata simile alla seguente: 200 PORT command successful. 150 Opening ASCII mode data connection for /bin/ls. d owner group 0 Nov 11:09 bin d owner group 0 Nov 11:09 doc d owner group 0 Nov 11:09 img d owner group 0 Nov 11:09 incoming owner group 409 Nov 11:09 README.TXT d owner group 0 Nov 11:09 temp 226 Transfer complete.... La prima lettera di ogni riga indica se la risorsa è un file o una directory. Se la prima lettera è una d allora ci troviamo di fronte a una directory, altrimenti ad un file. Per semplicità non descriviamo il significato delle lettere successive alla prima e delle altre colonne: segnaliamo unicamente che i numeri prima della data indicano le dimensioni dei file in byte. Abbiamo supposto che la directory incoming sia l area del Server FTP remoto abilitata a memorizzare i file che potranno essere inviati dall utente neri. Per accedere alla directory incoming occorre digitare cd incoming Riceveremo un messaggio simile al seguente: CWD command successful Per trasferire un file sul Server FTP a cui siamo connessi occorre digitare il comando ascii o bin, in funzione del tipo di file da trasferire. Se dobbiamo trasferire un file in formato Word (estensione.doc) o Powerpoint (estensione.ppt), o un programma (estensione.exe) ecc. occorre digitare il comando: bin e premere il pulsante Enter. Riceveremo così il seguente messaggio: Type set to I Se invece dobbiamo trasferire un file di testo al posto di bin occorre digitare il comando ascii

7 Guida Internet per la Medicina 55 e poi premere Enter. Riceveremo il seguente messaggio: Type set to A Supponiamo di dover trasferire un file con estensione.doc dal proprio computer al Server FTP a cui ci siamo collegati. Per eseguire questa operazione occorre utilizzare il comando put <nomefile>. Dobbiamo prima impostare il tipo di trasmissione digitando il comando bin e successivamente: put <nomefile.doc> Riceveremo il seguente messaggio: PORT command successful Opening BINARY mode data connection for nomefile.doc Transfer complete.. bytes sent in... seconds Il messaggio di completamento del trasferimento (Transfer complete) ci assicura che l operazione è avvenuta correttamente. Digitando il comando dir è possibile verificare che il file presente sul proprio computer abbia effettivamente la stessa dimensione in byte del file che si trova sul Server FTP remoto. Ricordate sempre di chiudere una connessione FTP digitando il comando Quit oppure bye In entrambi i casi comparirà il messaggio che interromperà la connessione fra i due computer: Bye Programmi con interfaccia grafica Sono disponibili programmi che consentono di utilizzare il protocollo FTP mediante una interfaccia grafica: ne esistono per tutti i sistemi operativi. Agli utenti che lavorano in ambiente Windows consigliamo l utilizzo di CuteFTP, disponibile all indirizzo anche se è possibile trasferire un file tra un sito FTP e il proprio computer mediante il Client FTP integrato all interno di Netscape Communicator o Internet Explorer. Nella nostra descrizione supponiamo di collegarci ad un sito FTP remoto e di utilizza-

8 56 Capitolo 3 re un browser della Netscape. Per iniziare tale operazione occorre lanciare il browser e selezionare File Open Location, comparirà una finestra all interno della quale l utente digiterà ftp:// indirizzo sito FTP remoto Cliccare poi su OK. Se avrà luogo la connessione, il listato del contenuto della directory di entrata del computer remoto verrà mostrato come una normale pagina Web all'interno della quale sarà possibile navigare: le cartelle corrispondono alle directory, i fogli ai file (figura 3.1). Figura 3.1 Per consultare il contenuto di una directory basterà cliccare sulla cartella gialla corrispondente. Se il file che intendiamo trasferire sul nostro computer è di tipo testuale (ad esempio con estensione.txt o.htm), un semplice click del mouse sul suo nome provocherà l immediata visualizzazione del suo contenuto nella finestra di Netscape. Se invece volessimo trasferire un file di tipo binario (ad esempio con estensione.exe,.doc,.ppt) per copiare il file sul proprio Hard Disk occorre cliccare sul nome del file corrispondente (ciò equivale all esecuzione del comando get <nomefile> del protocollo FTP). Successivamente all utente apparirà una finestra con quattro opzioni (figura 3.2). Per salvare il file sul proprio HardDisk occorre premere il pulsante Save File Apparirà una finestra (figura 3.3) che consentirà all utente di indicare in quale directory del proprio computer intende memorizzare il file. Infine per salvare il file premere il pulsante Save. Subito dopo inizierà il trasferimento del file.

9 Guida Internet per la Medicina 57 Figura 3.2 Figura 3.3 Non descriveremo la procedura di trasferimento file dal proprio computer ad un sito FTP remoto tramite Netscape o Internet Explorer perchè i Client FTP integrati in tali programmi realizzano questa operazione in modo non univoco e spesso complicato. 3.2 Telnet Telnet è un protocollo di terminale remoto. Esso permette all utente di un computer di collegarsi ad una macchina remota e di aprire su di essa una sessione interattiva nel corso della quale l utente può lanciare dal proprio computer l esecuzione di programmi residenti sull elaboratore remoto. Telnet consente pertanto ad apparecchiature di basso costo collegate in rete, quali PC, di sfruttare le risorse di sistemi remoti più evoluti. Il protocollo Telnet si utilizza tramite un interfaccia a caratteri. Supponendo di disporre di un computer avente come sistema operativo Windows95 o Windows98, per prima cosa occorre aprire la finestra del Command Prompt del DOS e successivamente digitare il comando Telnet <indirizzo computer remoto> L indirizzo del computer remoto può essere espresso sia come indirizzo fisico (IP address) che come indirizzo simbolico.

10 58 Capitolo 3 Una volta stabilita la connessione è possibile utilizzare le risorse del computer remoto. Ma molto spesso per accedere ai servizi esistenti su un computer remoto un utente deve avere il permesso di utilizzazione di tale risorsa; cioè l accesso agli applicativi installati su un computer remoto in genere non è libero ma avviene tramite l inserimento di uno specifico username e password da parte dell utente. Durante una sessione Telnet l utente ha l impressione che il suo terminale sia connesso direttamente alla macchina remota: infatti ciò che viene digitato è inviato all elaboratore remoto e l output di quest ultimo viene visualizzato sul terminale dell utente. Il comando quit chiude una sessione Telnet e riporta l utente sul computer locale. 3.3 Esempio di applicazione clinica in cui si utilizzano i protocolli FTP e Telnet Presso la Sezione di Medicina Nucleare del Dipartimento di Fisiopatologia Clinica (DFC) dell Università di Firenze si sta svolgendo da tempo un progetto di ricerca che si rivolge a problematiche di ricostruzione di dati di tomografia per emissione (ECT). La SPECT è una tecnica tomografica che fornisce la distribuzione spaziale dei traccianti radioattivi iniettati nel corpo del paziente allo scopo di ispezionare specifiche funzioni fisiologiche e di rintracciare eventuali stati patologici. Le potenzialità dell ECT sono ostacolate da inevitabili fenomeni fisici che avvengono durante la fase di acquisizione dei dati; essi infatti riducono la risoluzione spaziale di questa tecnica e rendono arduo qualsiasi tentativo di corretta quantificazione fisiologica. Questi errori possono essere compensati utilizzando sofisticati algoritmi di ricostruzione che si basano su accurati modelli matematici dei processi fisici coinvolti nell'acquisizione dei dati. La produzione di questi algoritmi rappresenta il punto di arrivo di una ricerca che si è svolta presso la Sezione di Medicina Nucleare del DFC che aveva un duplice scopo: migliorare la qualità dell immagine e rendere più accurata la quantificazione dei dati fisiologici. Tale lavoro ha dimostrato l importanza degli algoritmi iterativi come strumento capace non solo di prendere in considerazione i processi fisici coinvolti nell acquisizione dei dati migliorando così la risoluzione spaziale e la attendibilità delle quantificazioni dei dati fisiologici, ma anche di ridurre l influenza di altri effetti fisici collaterali. Sfortunatamente questo approccio al problema implica grosse richieste di memoria ed un alto carico computazionale che non possono essere forniti dai sistemi computerizzati delle apparecchiature di acquisizione dei dati ECT. Supponendo di usare computer convenzionali, tanto più aumenta l accuratezza e la complessità del modello fisico tanto più cresce il tempo computazionale della procedura di ricostruzione, sino a rendere questo approccio di uso impossibile in un ambiente clinico. Per tale motivo è pratica comune ricostruire le immagini mediche con modelli fisici approssimati, che mancano della capacità di estrarre dai dati originali tutta l'informazione che vi è contenuta. Questi ultimi anni sono stati però caratterizzati da un grosso sviluppo delle connessioni telematiche che ha portato a concentrare nei grossi centri di elaborazione computer di elevate capacità, e a permettere l utilizzo remoto di tali risorse, rendendo così possibile ad apparecchiature a basso costo collegate in rete, quali i PC, di fornire prestazioni di buona qualità se messe in grado di sfruttare le risorse di sistemi remoti più evoluti.

11 Guida Internet per la Medicina 59 Questo ha assunto una notevole importanza presso la Medicina Nucleare dell Università di Firenze dove infatti non sono presenti computer di elevate capacità elaborative e dove pertanto la possibilità di sfruttare le potenzialità di macchine più potenti presenti sulla rete ha aperto nuove prospettive. Le connessioni telematiche attualmente presenti presso la Sezione e la disponibilità di potenti elaboratori paralleli connessi in rete hanno infatti offerto nuovi strumenti per la risoluzione delle problematiche inerenti la ricostruzione dei dati SPECT. La concomitanza di questi due fattori ha infatti permesso di utilizzare dai PC della Medicina Nucleare del DFC architetture parallele remote per effettuare la ricostruzione di dati SPECT. Il computer remoto utilizzato, disponibile in rete per applicazioni di interesse scientifico, si trova presso il CINECA di Bologna ed è rappresentato dal CRAY T3D. Il CRAY T3D è un sistema a parallelismo massiccio, cioè un sistema caratterizzato da più processori di tipo generale (CPU) su cui eseguire contemporaneamente più processi; in particolare il CRAY T3D consiste di 128 processori DEC Alpha connessi tra loro attraverso una rete di interconnessione toroidale 3D ad alta larghezza di banda. Tutti i computer della Medicina Nucleare dell Università di Firenze sono connessi alla rete locale della Sezione e collegati ad Internet. Grazie alle connessioni di rete, da un qualsiasi PC della Sezione, utilizzando due applicativi che fanno parte del protocollo TCP/IP, è possibile lanciare la ricostruzione di uno studio SPECT cerebrale sul CRAY T3D del CINECA di Bologna per vedersi ritornare sul PC stesso, nel giro di alcuni secondi, l intero set di immagini ricostruite. I passi necessari per attuare questa ricostruzione a distanza possono essere così schematizzati. Il software di ricostruzione dei dati tomografici risiede sul CRAY T3D; tale programma può essere lanciato remotamente da un PC della Medicina Nucleare affinchè, a partire da un insieme di proiezioni acquisite sulla gamma-camera PICKER presente presso la Sezione, venga ricostruito il set di immagini del paziente. Il tutto può riassumersi (figura 3.4) nei tre seguenti passi fondamentali: Figura 3.4

12 60 Capitolo 3 1. da un PC della Medicina Nucleare si apre una connessione FTP con il CRAY per trasferire sul computer remoto i file proiezione acquisiti dalla gamma-camera Picker Prism 3000; 2. ultimato il trasferimento delle proiezioni, dal PC è possibile lanciare il software di ricostruzione che risiede appunto sulla macchina remota: ciò viene fatto aprendo dal PC una sessione Telnet con il CRAY che permette appunto di sfruttare le elevate risorse computazionali del computer parallelo remoto; 3. terminata la ricostruzione del set di immagini queste, tramite l apertura di una nuova connessione FTP con il CRAY, vengono trasferite dal CRAY al PC e poi di nuovo alla Picker, dove saranno utilizzate per la valutazione clinica. Anche in condizioni di elevato traffico sulla rete il tempo necessario per effettuare la ricostruzione tomografica a distanza sul CRAY T3D di un intero studio SPECT cerebrale, composto da circa 30 sezioni ognuna delle quali avente matrice 128x128, può essere stimato in alcuni minuti. Bibliografia 1) Calvo M., Ciotti F., Roncaglia G., Zela M.A. Internet 98. Editori Laterza ) Formiconi A. R., Passeri A., Guelfi M. R., Masoni M., Pupi A., Meldolesi U., Malfetti P., Calori L., Guidazzoli A. World Wide Web Interface for Advanced SPECT Reconstruction Algorithms Implemented on a Remote Massively Parallel Computer. Proceedings of European Congress of the Internet in Medicine, October 1996 Brighton (UK) 3) Formiconi A. R., Passeri A., Guelfi M. R., Masoni M., Pupi A., Meldolesi U., Malfetti P., Calori L., Guidazzoli A. World Wide Web interface for advanced SPECT reconstruction algorithms implemented on a remote massively parallel computer. Int J Med Inform 47 : , 1997

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY Interfaccia Full Ascii Con questa interfaccia è possibile inviare i dati al Server utilizzando solo caratteri Ascii rappresentabili e solo i valori che cambiano tra un sms e l altro, mantenendo la connessione

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO La seguente guida mostra come trasferire un SiteManager presente nel Server Gateanager al Server Proprietario; assumiamo a titolo di esempio,

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master

Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master Industry Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master Dispositivi utilizzati: - 2 LOGO! 0BA7 (6ED1 052-1MD00-0AB7) - Scalance X-208 LOGO! 0BA7 Client IP: 192.168.0.1 LOGO! 0BA7 Server IP:

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo Lezione 1 Obiettivi della lezione: 1 Cos è un calcolatore? Cosa c è dentro un calcolatore? Come funziona un calcolatore? Quanti tipi di calcolatori esistono? Il calcolatore nella accezione più generale

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

CORSO RETI INFORMATICHE

CORSO RETI INFORMATICHE CORSO RETI INFORMATICHE Che cos è una rete Una rete è un sistema di interconnessione non gerarchico tra diverse unità. Nel caso dei computer la rete indica l insieme delle strutture hadware, tra cui anche

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Editor vi. Editor vi

Editor vi. Editor vi Editor vi vi 1 Editor vi Il vi è l editor di testo standard per UNIX, è presente in tutte le versioni base e funziona con qualsiasi terminale a caratteri Permette di visualizzare una schermata alla volta

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli