Capitolo 3. I servizi di base del TCP/IP: FTP e Telnet 3.1 FTP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolo 3. I servizi di base del TCP/IP: FTP e Telnet 3.1 FTP"

Transcript

1 Capitolo 3 I servizi di base del TCP/IP: FTP e Telnet Il TCP/IP è il protocollo standard utilizzato per tutte le comunicazioni su Internet. I servizi di base disponibili su Internet sono rappresentati da due importanti applicazioni che fanno parte integrante del TCP/IP: FTP e Telnet. FTP (File Transfer Protocol) è un protocollo che permette agli utenti di trasferire file arbitrariamente grandi tra computer eterogenei collegati in rete. Telnet è un protocollo di terminale remoto. Esso permette all utente di un computer di collegarsi ad una macchina remota e di aprire su di essa una sessione interattiva nel corso della quale l utente può lanciare dal proprio computer l esecuzione di programmi residenti sull elaboratore remoto. Nell ultimo paragrafo di questo capitolo mostreremo un esempio di applicazione clinica che utilizza i protocolli FTP e Telnet. 3.1 FTP Il protocollo FTP (File Transfer Protocol) viene utilizzato per trasferire file tra computer. Mediante FTP è infatti possibile trasferire file sia da un computer remoto al proprio che dal proprio computer ad una macchina remota, se quest ultima lo permette. Come tutti i servizi Internet anche l FTP si basa su un architettura Client/Server, in cui i Client gestiscono l interazione con l utente e i Server eseguono le operazioni richieste fornendo ai Client le risposte appropriate. Un sito FTP è un computer che svolge funzione di Server e che consente di memorizzare e/o prelevare file mediante il protocollo FTP. I siti FTP che permettono a chiunque di prelevare file senza avere un account personale (username e password) abilitato sul Server sono conosciuti come siti anonymous FTP. Numerosissimi sono oggi i siti FTP presenti su Internet che mettono a disposizione dell'utenza: 1. file che possono essere trasferiti sul proprio computer (per esempio software di pubblico dominio); 2. spazio disco da utilizzare per lo scambio di file di qualsiasi natura (testuali o binari) arbitrariamente grandi. Per poter trasferire file tra due computer occorre avere installato su entrambi il protocollo TCP/IP. Il TCP/IP è in realtà costituito da una suite di protocolli che comprende vari protocolli, tra cui l FTP. È possibile utilizzare il protocollo FTP in due modalità: 1. mediante un interfaccia a caratteri; 2. mediante programmi con interfaccia grafica.

2 50 Capitolo FTP con interfaccia a caratteri In questo paragrafo ci concentreremo sull utilizzo del servizio FTP con interfaccia a caratteri, supponendo di operare su un PC avente come sistema operativo Windows95 o Windows98. Per utilizzare il protocollo FTP tramite un interfaccia a caratteri occorre digitare ftp dal command prompt del DOS del proprio computer. Prendiamo prima in considerazione il trasferimento di un file da un sito FTP al proprio computer. Successivamente consideremo il caso in cui si voglia trasferire un file dal proprio computer ad un sito FTP. Trasferimento di un file da un sito FTP al proprio computer Per eseguire questa operazione colleghiamoci con un sito anonymous FTP, che permette di recuperare file senza avere un account personale abilitato sul Server. Innanzitutto occorre lanciare la finestra del Command Prompt del DOS e successivamente, tramite il comando cd (change directory), spostarsi nella directory del proprio computer in cui vogliamo sia memorizzato il file che trasferiremo dalla macchina remota. Dopo esserci posizionati nella directory desiderata, supponendo di volersi collegare al sito FTP dell Università di Stanford, si può digitare il seguente comando: ftp ftp.stanford.edu Se dopo qualche secondo non sarà stabilita alcuna connessione premere i tasti Ctrl + C per ritornare alla linea di comando. In caso contrario riceveremo un messaggio simile al seguente: Connected to ftp.stanford.edu Welcome ftp FTP Server version... ready User <ftp.stanford.edu:<none>>: Per accedere al sito occorre digitare lo username anonymous e premere il pulsante Enter. A questo punto apparirà il seguente messaggio: Guest login OK, send your complete address as password. Password: La password da inserire per l'utente anonymous è il proprio indirizzo di inserirlo e premere Enter. A questo punto riceveremo un messaggio che ci segnala che siamo entrati all'interno del sito FTP: Guest login OK, access restrictions apply Per listare il contenuto della directory del computer remoto a cui ci siamo collegati occorre digitare il comando dir oppure ls -l. Il comando ls -l more, valido solo se il

3 Guida Internet per la Medicina 51 sito FTP remoto risiede su un Server con sistema operativo UNIX, è utile nel caso in cui il numero dei file e delle directory è così elevato da occupare più di una schermata. Si otterrà comunque una videata simile alla seguente, che interpreteremo sommariamente: 200 PORT command successful. 150 Opening ASCII mode data connection for /bin/ls. d--x--x--x 1 owner group 0 Nov 11:09 bin drwx--x--x 1 owner group 0 Nov 11:09 pub d owner group 0 Nov 11:09 etc owner group 409 Nov 11:09 README.TXT d owner group 0 Nov 11:09 temp 226 Transfer complete.... La prima lettera di ogni riga indica se la risorsa è un file o una directory. Se la prima lettera è una d allora ci troviamo di fronte a una directory, altrimenti ad un file. Per semplicità non descriviamo il significato delle lettere successive alla prima e delle altre colonne: segnaliamo unicamente che i numeri prima della data indicano le dimensioni del file in byte. Vorremmo infine sottolineare che la directory di entrata all interno del FTP Server contiene spesso un file che descrive il contenuto del sito da un punto di vista generale. In questo esempio il file in questione è README.TXT: supponiamo di volerlo copiare sul nostro hard-disk per leggerlo. Prima di trasferire un file dal FTP Server al proprio computer occorre digitare il comando ascii o bin, in funzione del tipo di file che si intende trasferire. Digitando il comando bin impostiamo la trasmissione in modalità binaria adatta a trasferire immagini, programmi, file in formato Word, ecc.. Se invece dobbiamo trasferire un file di testo (per esempio file con estensione.txt o.htm) al posto di bin occorre digitare il comando ascii. Abbiamo supposto di voler trasferire sul nostro hard-disk il file README.TXT che è di tipo testuale. Digiteremo allora: ascii e premeremo il pulsante Enter. Riceveremo il seguente messaggio: Type set to A Per eseguire il trasferimento occorre poi utilizzare il comando get <nomefile>, cioè: get README.TXT Otterremo il seguente messaggio:

4 52 Capitolo 3 PORT command successful Opening ASCII mode data connection for README.TXT Transfer complete.. bytes sent in... seconds Il messaggio di completamento del trasferimento (Transfer complete) ci assicura che l operazione è avvenuta correttamente. Supponiamo ora che il file README.TXT indichi che la directory bin contenga un programma che vogliamo traferire sul nostro computer. Per spostarsi nella directory bin occorre digitare cd bin Successivamente riceveremo un messaggio simile al seguente: CWD command successful Supponiamo di voler trasferire un file con estensione.exe. Dobbiamo allora digitare il comando bin Riceveremo il seguente messaggio: Type set to I Ora possiamo trasferire il file sul nostro computer digitando il comando get <nomefile.exe> Riceveremo il seguente messaggio: PORT command successful Opening BINARY mode data connection for nomefile.exe Transfer complete.. bytes sent in... seconds Il messaggio di completamento del trasferimento (Transfer complete) ci assicura che l operazione è avvenuta correttamente. Vorremmo a questo punto segnalare che se il sito FTP a cui ci colleghiamo risiede su un computer con sistema operativo UNIX occorre digitare i nomi dei file prestando attezione alle lettere maiuscole e minuscole. Ricordate sempre di chiudere una connessione FTP digitando il comando Quit oppure bye

5 Guida Internet per la Medicina 53 In entrambi i casi comparirà un messaggio di risposta simile al seguente: Bye Trasferimento file dal proprio computer ad un FTP Server Molto spesso gli utenti utilizzano la posta elettronica per scambiarsi file di dimensioni dell'ordine dei Megabyte. In realtà la procedura corretta per il trasferimento di file di queste dimensioni è l uso del protocollo FTP. Infatti un sito FTP puo mettere a disposizione dei suoi utenti spazio disco da utilizzare per lo scambio di file di qualsiasi natura, binari o testuali, arbitrariamente grandi. Per fare questo occorre che l amministratore del FTP Server abbia preventivamente creato uno specifico account (username e password) affinchè l utente possa accedere in scrittura ad una o più directory sul computer remoto in cui memorizzare i file. Descriviamo il trasferimento di un file dal proprio computer alla directory incoming del sito fittizio ftp.colori.com. Supponiamo che l amministratore del FTP Server abbia preventivamente creato un apposito account (username: neri; password: bianchi) abilitato a trasferire file nella directory incoming del Server. Dapprima occorre lanciare sul proprio computer la finestra del Command Prompt del DOS. Successivamente è necessario digitare il comando cd (change directory) per spostarsi nella directory del proprio computer che contiene il file da trasferire. Dopo essersi posizionati nella directory corretta possiamo collegarci al sito FTP digitando il seguente comando ftp ftp.colori.com Se dopo qualche secondo non sarà stabilita alcuna connessione premete i tasti Ctrl+C per ritornare alla linea di comando. In caso contrario riceveremo un messaggio simile al seguente: Connected to ftp.colori.com colori Microsoft FTP Service User <ftp.colori.com:<none>>: Se vogliamo trasferire un file sul Server FTP a cui ci siamo collegati, il nome utente da digitare è neri. A questo punto apparirà il seguente messaggio: Password required for neri. Password: La password da inserire per l utente neri è bianchi. Riceveremo il seguente messaggio che ci segnala che siamo entrati nell FTP Server remoto: Welcome to the FTP Server Colori

6 54 Capitolo 3 Per listare il contenuto della directory in cui ci troviamo occorre digitare il comando dir oppure ls -l. Supponiamo di ottenere una videata simile alla seguente: 200 PORT command successful. 150 Opening ASCII mode data connection for /bin/ls. d owner group 0 Nov 11:09 bin d owner group 0 Nov 11:09 doc d owner group 0 Nov 11:09 img d owner group 0 Nov 11:09 incoming owner group 409 Nov 11:09 README.TXT d owner group 0 Nov 11:09 temp 226 Transfer complete.... La prima lettera di ogni riga indica se la risorsa è un file o una directory. Se la prima lettera è una d allora ci troviamo di fronte a una directory, altrimenti ad un file. Per semplicità non descriviamo il significato delle lettere successive alla prima e delle altre colonne: segnaliamo unicamente che i numeri prima della data indicano le dimensioni dei file in byte. Abbiamo supposto che la directory incoming sia l area del Server FTP remoto abilitata a memorizzare i file che potranno essere inviati dall utente neri. Per accedere alla directory incoming occorre digitare cd incoming Riceveremo un messaggio simile al seguente: CWD command successful Per trasferire un file sul Server FTP a cui siamo connessi occorre digitare il comando ascii o bin, in funzione del tipo di file da trasferire. Se dobbiamo trasferire un file in formato Word (estensione.doc) o Powerpoint (estensione.ppt), o un programma (estensione.exe) ecc. occorre digitare il comando: bin e premere il pulsante Enter. Riceveremo così il seguente messaggio: Type set to I Se invece dobbiamo trasferire un file di testo al posto di bin occorre digitare il comando ascii

7 Guida Internet per la Medicina 55 e poi premere Enter. Riceveremo il seguente messaggio: Type set to A Supponiamo di dover trasferire un file con estensione.doc dal proprio computer al Server FTP a cui ci siamo collegati. Per eseguire questa operazione occorre utilizzare il comando put <nomefile>. Dobbiamo prima impostare il tipo di trasmissione digitando il comando bin e successivamente: put <nomefile.doc> Riceveremo il seguente messaggio: PORT command successful Opening BINARY mode data connection for nomefile.doc Transfer complete.. bytes sent in... seconds Il messaggio di completamento del trasferimento (Transfer complete) ci assicura che l operazione è avvenuta correttamente. Digitando il comando dir è possibile verificare che il file presente sul proprio computer abbia effettivamente la stessa dimensione in byte del file che si trova sul Server FTP remoto. Ricordate sempre di chiudere una connessione FTP digitando il comando Quit oppure bye In entrambi i casi comparirà il messaggio che interromperà la connessione fra i due computer: Bye Programmi con interfaccia grafica Sono disponibili programmi che consentono di utilizzare il protocollo FTP mediante una interfaccia grafica: ne esistono per tutti i sistemi operativi. Agli utenti che lavorano in ambiente Windows consigliamo l utilizzo di CuteFTP, disponibile all indirizzo anche se è possibile trasferire un file tra un sito FTP e il proprio computer mediante il Client FTP integrato all interno di Netscape Communicator o Internet Explorer. Nella nostra descrizione supponiamo di collegarci ad un sito FTP remoto e di utilizza-

8 56 Capitolo 3 re un browser della Netscape. Per iniziare tale operazione occorre lanciare il browser e selezionare File Open Location, comparirà una finestra all interno della quale l utente digiterà ftp:// indirizzo sito FTP remoto Cliccare poi su OK. Se avrà luogo la connessione, il listato del contenuto della directory di entrata del computer remoto verrà mostrato come una normale pagina Web all'interno della quale sarà possibile navigare: le cartelle corrispondono alle directory, i fogli ai file (figura 3.1). Figura 3.1 Per consultare il contenuto di una directory basterà cliccare sulla cartella gialla corrispondente. Se il file che intendiamo trasferire sul nostro computer è di tipo testuale (ad esempio con estensione.txt o.htm), un semplice click del mouse sul suo nome provocherà l immediata visualizzazione del suo contenuto nella finestra di Netscape. Se invece volessimo trasferire un file di tipo binario (ad esempio con estensione.exe,.doc,.ppt) per copiare il file sul proprio Hard Disk occorre cliccare sul nome del file corrispondente (ciò equivale all esecuzione del comando get <nomefile> del protocollo FTP). Successivamente all utente apparirà una finestra con quattro opzioni (figura 3.2). Per salvare il file sul proprio HardDisk occorre premere il pulsante Save File Apparirà una finestra (figura 3.3) che consentirà all utente di indicare in quale directory del proprio computer intende memorizzare il file. Infine per salvare il file premere il pulsante Save. Subito dopo inizierà il trasferimento del file.

9 Guida Internet per la Medicina 57 Figura 3.2 Figura 3.3 Non descriveremo la procedura di trasferimento file dal proprio computer ad un sito FTP remoto tramite Netscape o Internet Explorer perchè i Client FTP integrati in tali programmi realizzano questa operazione in modo non univoco e spesso complicato. 3.2 Telnet Telnet è un protocollo di terminale remoto. Esso permette all utente di un computer di collegarsi ad una macchina remota e di aprire su di essa una sessione interattiva nel corso della quale l utente può lanciare dal proprio computer l esecuzione di programmi residenti sull elaboratore remoto. Telnet consente pertanto ad apparecchiature di basso costo collegate in rete, quali PC, di sfruttare le risorse di sistemi remoti più evoluti. Il protocollo Telnet si utilizza tramite un interfaccia a caratteri. Supponendo di disporre di un computer avente come sistema operativo Windows95 o Windows98, per prima cosa occorre aprire la finestra del Command Prompt del DOS e successivamente digitare il comando Telnet <indirizzo computer remoto> L indirizzo del computer remoto può essere espresso sia come indirizzo fisico (IP address) che come indirizzo simbolico.

10 58 Capitolo 3 Una volta stabilita la connessione è possibile utilizzare le risorse del computer remoto. Ma molto spesso per accedere ai servizi esistenti su un computer remoto un utente deve avere il permesso di utilizzazione di tale risorsa; cioè l accesso agli applicativi installati su un computer remoto in genere non è libero ma avviene tramite l inserimento di uno specifico username e password da parte dell utente. Durante una sessione Telnet l utente ha l impressione che il suo terminale sia connesso direttamente alla macchina remota: infatti ciò che viene digitato è inviato all elaboratore remoto e l output di quest ultimo viene visualizzato sul terminale dell utente. Il comando quit chiude una sessione Telnet e riporta l utente sul computer locale. 3.3 Esempio di applicazione clinica in cui si utilizzano i protocolli FTP e Telnet Presso la Sezione di Medicina Nucleare del Dipartimento di Fisiopatologia Clinica (DFC) dell Università di Firenze si sta svolgendo da tempo un progetto di ricerca che si rivolge a problematiche di ricostruzione di dati di tomografia per emissione (ECT). La SPECT è una tecnica tomografica che fornisce la distribuzione spaziale dei traccianti radioattivi iniettati nel corpo del paziente allo scopo di ispezionare specifiche funzioni fisiologiche e di rintracciare eventuali stati patologici. Le potenzialità dell ECT sono ostacolate da inevitabili fenomeni fisici che avvengono durante la fase di acquisizione dei dati; essi infatti riducono la risoluzione spaziale di questa tecnica e rendono arduo qualsiasi tentativo di corretta quantificazione fisiologica. Questi errori possono essere compensati utilizzando sofisticati algoritmi di ricostruzione che si basano su accurati modelli matematici dei processi fisici coinvolti nell'acquisizione dei dati. La produzione di questi algoritmi rappresenta il punto di arrivo di una ricerca che si è svolta presso la Sezione di Medicina Nucleare del DFC che aveva un duplice scopo: migliorare la qualità dell immagine e rendere più accurata la quantificazione dei dati fisiologici. Tale lavoro ha dimostrato l importanza degli algoritmi iterativi come strumento capace non solo di prendere in considerazione i processi fisici coinvolti nell acquisizione dei dati migliorando così la risoluzione spaziale e la attendibilità delle quantificazioni dei dati fisiologici, ma anche di ridurre l influenza di altri effetti fisici collaterali. Sfortunatamente questo approccio al problema implica grosse richieste di memoria ed un alto carico computazionale che non possono essere forniti dai sistemi computerizzati delle apparecchiature di acquisizione dei dati ECT. Supponendo di usare computer convenzionali, tanto più aumenta l accuratezza e la complessità del modello fisico tanto più cresce il tempo computazionale della procedura di ricostruzione, sino a rendere questo approccio di uso impossibile in un ambiente clinico. Per tale motivo è pratica comune ricostruire le immagini mediche con modelli fisici approssimati, che mancano della capacità di estrarre dai dati originali tutta l'informazione che vi è contenuta. Questi ultimi anni sono stati però caratterizzati da un grosso sviluppo delle connessioni telematiche che ha portato a concentrare nei grossi centri di elaborazione computer di elevate capacità, e a permettere l utilizzo remoto di tali risorse, rendendo così possibile ad apparecchiature a basso costo collegate in rete, quali i PC, di fornire prestazioni di buona qualità se messe in grado di sfruttare le risorse di sistemi remoti più evoluti.

11 Guida Internet per la Medicina 59 Questo ha assunto una notevole importanza presso la Medicina Nucleare dell Università di Firenze dove infatti non sono presenti computer di elevate capacità elaborative e dove pertanto la possibilità di sfruttare le potenzialità di macchine più potenti presenti sulla rete ha aperto nuove prospettive. Le connessioni telematiche attualmente presenti presso la Sezione e la disponibilità di potenti elaboratori paralleli connessi in rete hanno infatti offerto nuovi strumenti per la risoluzione delle problematiche inerenti la ricostruzione dei dati SPECT. La concomitanza di questi due fattori ha infatti permesso di utilizzare dai PC della Medicina Nucleare del DFC architetture parallele remote per effettuare la ricostruzione di dati SPECT. Il computer remoto utilizzato, disponibile in rete per applicazioni di interesse scientifico, si trova presso il CINECA di Bologna ed è rappresentato dal CRAY T3D. Il CRAY T3D è un sistema a parallelismo massiccio, cioè un sistema caratterizzato da più processori di tipo generale (CPU) su cui eseguire contemporaneamente più processi; in particolare il CRAY T3D consiste di 128 processori DEC Alpha connessi tra loro attraverso una rete di interconnessione toroidale 3D ad alta larghezza di banda. Tutti i computer della Medicina Nucleare dell Università di Firenze sono connessi alla rete locale della Sezione e collegati ad Internet. Grazie alle connessioni di rete, da un qualsiasi PC della Sezione, utilizzando due applicativi che fanno parte del protocollo TCP/IP, è possibile lanciare la ricostruzione di uno studio SPECT cerebrale sul CRAY T3D del CINECA di Bologna per vedersi ritornare sul PC stesso, nel giro di alcuni secondi, l intero set di immagini ricostruite. I passi necessari per attuare questa ricostruzione a distanza possono essere così schematizzati. Il software di ricostruzione dei dati tomografici risiede sul CRAY T3D; tale programma può essere lanciato remotamente da un PC della Medicina Nucleare affinchè, a partire da un insieme di proiezioni acquisite sulla gamma-camera PICKER presente presso la Sezione, venga ricostruito il set di immagini del paziente. Il tutto può riassumersi (figura 3.4) nei tre seguenti passi fondamentali: Figura 3.4

12 60 Capitolo 3 1. da un PC della Medicina Nucleare si apre una connessione FTP con il CRAY per trasferire sul computer remoto i file proiezione acquisiti dalla gamma-camera Picker Prism 3000; 2. ultimato il trasferimento delle proiezioni, dal PC è possibile lanciare il software di ricostruzione che risiede appunto sulla macchina remota: ciò viene fatto aprendo dal PC una sessione Telnet con il CRAY che permette appunto di sfruttare le elevate risorse computazionali del computer parallelo remoto; 3. terminata la ricostruzione del set di immagini queste, tramite l apertura di una nuova connessione FTP con il CRAY, vengono trasferite dal CRAY al PC e poi di nuovo alla Picker, dove saranno utilizzate per la valutazione clinica. Anche in condizioni di elevato traffico sulla rete il tempo necessario per effettuare la ricostruzione tomografica a distanza sul CRAY T3D di un intero studio SPECT cerebrale, composto da circa 30 sezioni ognuna delle quali avente matrice 128x128, può essere stimato in alcuni minuti. Bibliografia 1) Calvo M., Ciotti F., Roncaglia G., Zela M.A. Internet 98. Editori Laterza ) Formiconi A. R., Passeri A., Guelfi M. R., Masoni M., Pupi A., Meldolesi U., Malfetti P., Calori L., Guidazzoli A. World Wide Web Interface for Advanced SPECT Reconstruction Algorithms Implemented on a Remote Massively Parallel Computer. Proceedings of European Congress of the Internet in Medicine, October 1996 Brighton (UK) 3) Formiconi A. R., Passeri A., Guelfi M. R., Masoni M., Pupi A., Meldolesi U., Malfetti P., Calori L., Guidazzoli A. World Wide Web interface for advanced SPECT reconstruction algorithms implemented on a remote massively parallel computer. Int J Med Inform 47 : , 1997

Navigare in Internet

Navigare in Internet Navigare in Internet Navigare in Internet Scopo del modulo Gli scopi del modulo consistono nel mettere in grado di : Usare particolari tipi di file e protocolli e di meccanismi di accesso remoto Usare

Dettagli

ftp://ftp.bluegold.it

ftp://ftp.bluegold.it Gentile cliente, ISTRUZIONI PER ACCESSO FTP CLIENTI BLUE GOLD puo' prelevare o depositare materiale sul server FTP di Blue Gold nella area protetta a lei riservata cliccando sul link qui di seguito riportato

Dettagli

Funzionamento del protocollo FTP

Funzionamento del protocollo FTP Alunno:Zamponi Claudio Numero matricola:4214118 Corso: Ingegneria Informatica Funzionamento del protocollo FTP L'FTP, acronimo di File Transfert Protocol (protocollo di trasferimento file), è uno dei protocolli

Dettagli

FTP. Appunti a cura del prof. ing. Mario Catalano

FTP. Appunti a cura del prof. ing. Mario Catalano FTP Appunti a cura del prof. ing. Mario Catalano Il protocollo FTP 1/2 Attraverso il protocollo FTP (File Transfer Protocol) è possibile trasferire uno o più files di qualsiasi tipo tra due macchine Tale

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Risorse e strumenti di Internet

Risorse e strumenti di Internet Ing. Valerio Lacagnina Risorse Internet 1/35 Risorse e strumenti di Internet E-Mail Network News Telnet Gopher Risorse Internet 2/35 E-Mail La possibilità di comunicare è l essenza della rete La posta

Dettagli

Reti di Calcolatori PROTOCOLLO FTP

Reti di Calcolatori PROTOCOLLO FTP Reti di Calcolatori PROTOCOLLO FTP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 8-1 File File Transfer Protocol Modello FTP Operazioni FTP Comandi del protocollo Esempi di Client FTP avanzati D. Talia RETI DI

Dettagli

Programmazione in Rete

Programmazione in Rete Programmazione in Rete a.a. 2005/2006 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/prog-rete/prog-rete0506.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì ore 10-12 Sommario della

Dettagli

Cos è una rete. La rete Locale

Cos è una rete. La rete Locale GUIDA RETI Reti 1 Reti 2 Reti Reti...1 Cos è una rete...4 La rete Locale...4 Internet...5 Comunicare attraverso la rete...6 Ping...6 Ftp...7 Telnet...7 Posta Elettronica...8 Pine...8 Esercitazione...11

Dettagli

www.associazioni.milano.it - Il sito dedicato alle associazioni no-profit di Milano e provincia

www.associazioni.milano.it - Il sito dedicato alle associazioni no-profit di Milano e provincia Pubblicare le pagine via FTP Per pubblicare le pagine web della vostra Associazione sullo spazio all'indirizzo: http://www.associazioni.milano.it/nome occorrono i parametri sotto elencati, comunicati via

Dettagli

Reti di Calcolatori PROTOCOLLO FTP. File. File Transfer Protocol Modello FTP Operazioni FTP Comandi del protocollo Esempi di Client FTP avanzati

Reti di Calcolatori PROTOCOLLO FTP. File. File Transfer Protocol Modello FTP Operazioni FTP Comandi del protocollo Esempi di Client FTP avanzati Reti di Calcolatori PROTOCOLLO FTP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 8-1 File Modello FTP Operazioni FTP Comandi del protocollo Esempi di Client FTP avanzati D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 8-2

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

Protocolli per il Web. Impianti Informatici. Protocolli applicativi

Protocolli per il Web. Impianti Informatici. Protocolli applicativi Protocolli per il Web Protocolli applicativi I protocolli applicativi 2 Applicazioni Socket interface HTTP (WEB) SMTP (E-MAIL) FTP... NFS RPC DNS... Trasporto TCP UDP Rete ICMP RIP OSPF IP ARP RARP Non

Dettagli

Internet Terminologia essenziale

Internet Terminologia essenziale Internet Terminologia essenziale Che cos è Internet? Internet = grande insieme di reti di computer collegate tra loro. Rete di calcolatori = insieme di computer collegati tra loro, tramite cavo UTP cavo

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Parte V. Sistemi Operativi & Reti. Sistemi Operativi. Sistemi Operativi

Parte V. Sistemi Operativi & Reti. Sistemi Operativi. Sistemi Operativi Parte V & Reti Sistema operativo: insieme di programmi che gestiscono l hardware Hardware: CPU Memoria RAM Memoria di massa (Hard Disk) Dispositivi di I/O Il sistema operativo rende disponibile anche il

Dettagli

Hosting Applicativo Installazione Web Client

Hosting Applicativo Installazione Web Client Hosting Applicativo Installazione Web Client Utilizzo del portale di accesso e guida all installazione dei client Versione ridotta Marzo 2012 Hosting Applicativo Installazione Web Client 21 1 - Prerequisiti

Dettagli

Reti di calcolatori. Reti di calcolatori

Reti di calcolatori. Reti di calcolatori Reti di calcolatori Reti di calcolatori Rete = sistema di collegamento tra vari calcolatori che consente lo scambio di dati e la cooperazione Ogni calcolatore e un nodo, con un suo indirizzo di rete Storia:

Dettagli

Hosting Applicativo Installazione Web Client

Hosting Applicativo Installazione Web Client Hosting Applicativo Installazione Web Client Utilizzo del portale di accesso e guida all installazione dei client Marzo 2012 Hosting Applicativo Installazione Web Client Introduzione Le applicazioni CIA,

Dettagli

Contenuti. Applicazioni di rete e protocolli applicativi

Contenuti. Applicazioni di rete e protocolli applicativi Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

I Principali Servizi del Protocollo Applicativo

I Principali Servizi del Protocollo Applicativo 1 I Principali Servizi del Protocollo Applicativo Servizi offerti In questa lezione verranno esaminati i seguenti servizi: FTP DNS HTTP 2 3 File Transfer Protocol Il trasferimento di file consente la trasmissione

Dettagli

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prof. Orlando De Pietro Programma L' hardware Computer multiutente e personal computer Architettura convenzionale di un calcolatore L unità centrale

Dettagli

Gestione password per le utenze del dominio di autenticazione AMM (amm.dom.uniroma1.it)

Gestione password per le utenze del dominio di autenticazione AMM (amm.dom.uniroma1.it) Centro Infosapienza Ufficio gestione sistemi Settore sistemi centrali e per l office automation Gestione password per le utenze del dominio di autenticazione AMM (amm.dom.uniroma1.it) Sommario 1. Premessa...

Dettagli

Gestione del database Gidas

Gestione del database Gidas Gestione del database Gidas Manuale utente Aggiornamento 20/06/2013 Cod. SWUM_00535_it Sommario 1. Introduzione... 3 2. Requisiti e creazione del Database Gidas... 3 2.1.1. SQL Server... 3 2.1.2. Requisiti

Dettagli

Collegamento a Raiffeisen OnLine Istruzione per l installazione di Internet Explorer

Collegamento a Raiffeisen OnLine Istruzione per l installazione di Internet Explorer Collegamento a Raiffeisen OnLine di Internet Explorer A. Presupposti La connessione ad Internet via Raiffeisen OnLine presuppone l installazione di diversi componenti nel Suo sistema. In particolare, oltre

Dettagli

Telnet, FTP e NFS. Applicazioni. Protocolli Applicativi: Telnet. Il protocollo TELNET

Telnet, FTP e NFS. Applicazioni. Protocolli Applicativi: Telnet. Il protocollo TELNET a.a. 2002/03 Telnet, FTP e NFS Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 2 Applicazioni L Internet

Dettagli

Operazioni da eseguire su tutti i computer

Operazioni da eseguire su tutti i computer Preparazione Computer per l utilizzo in Server Farm SEAC Reperibilità Software necessario per la configurazione del computer... 2 Verifica prerequisiti... 3 Rimozione vecchie versioni software...4 Operazioni

Dettagli

LABORATORIO DI TELEMATICA

LABORATORIO DI TELEMATICA LABORATORIO DI TELEMATICA COGNOME: Ronchi NOME: Valerio NUMERO MATRICOLA: 41210 CORSO DI LAUREA: Ingegneria Informatica TEMA: Analisi del protocollo FTP File Transfer Protocol File Transfer Protocol (FTP)

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services)

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Rev. 01-15 ITA Versione Telenet 2015.09.01 Versione DB 2015.09.01 ELECTRICAL BOARDS FOR REFRIGERATING INSTALLATIONS 1 3232 3 INSTALLAZIONE HARDWARE

Dettagli

Prima di cominciare verificare la disponibilità di tutti i componenti e le informazioni necessarie. Modem ADSL DSL-300T. CD-ROM (contenente manuale )

Prima di cominciare verificare la disponibilità di tutti i componenti e le informazioni necessarie. Modem ADSL DSL-300T. CD-ROM (contenente manuale ) Il presente prodotto può essere configurato con un qualunque browser web aggiornato, per esempio Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-300T Modem ADSL Prima di cominciare Prima di cominciare

Dettagli

Come gestire le directory con R

Come gestire le directory con R Come gestire le directory con R Stefano F. Tonellato Dipartimento di Statistica Indice 1 Perché è importante saper gestire le directory 1 2 Come scegliere la directory su cui R deve lavorare 1 2.1 Windows...............................

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS) MANUALE D USO. Versione 2.3

INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS) MANUALE D USO. Versione 2.3 INTERNET CLE@RING WORK STATION (ICWS) MANUALE D USO Versione 2.3 Novembre 2002 Cassa di Compensazione e Garanzia S.p.A. Tutti i diritti riservati. I diritti di riproduzione, di adattamento totale o parziale

Dettagli

Internet Architettura del www

Internet Architettura del www Internet Architettura del www Internet è una rete di computer. Il World Wide Web è l insieme di servizi che si basa sull architettura di internet. In una rete, ogni nodo (detto host) è connesso a tutti

Dettagli

Manuale per l installazione Internet-Starter-Kit. Windows 95/98/ME Istruzioni per l'installazione Internet-Starter-Kit 3.2

Manuale per l installazione Internet-Starter-Kit. Windows 95/98/ME Istruzioni per l'installazione Internet-Starter-Kit 3.2 Manuale per l installazione Internet-Starter-Kit I Windows 95/98/ME Istruzioni per l'installazione Internet-Starter-Kit 3.2 Bluewin SA Telefono Customer Care Services: Hardturmstrasse 3 HighWay 0900 900

Dettagli

Come accedere alle pubblicazioni da remoto con Windows

Come accedere alle pubblicazioni da remoto con Windows Come accedere alle pubblicazioni da remoto con Windows 1. Introduzione Molti utenti lamentano la difficoltà di accedere alle riviste scientifiche quando non si trovano in Dipartimento di Fisica, il problema

Dettagli

Servizio di Posta elettronica Certificata (PEC)

Servizio di Posta elettronica Certificata (PEC) Pag. 1 di 6 Servizio di Posta elettronica Certificata (PEC) Manuale Utente Accesso tramite Webmail Pag. 2 di 6 INDICE 1.MODALITÀ DI ACCESSO AL SERVIZIO...3 2.ACCESSO TRAMITE WEBMAIL...4 2.1. CAMBIO PASSWORD...5

Dettagli

Rete informatica del Giorgi

Rete informatica del Giorgi Rete informatica del Giorgi La rete informatica: Schema e funzionamento della rete Accesso dei docenti e non docenti alla rete Accesso degli alunni alla rete Come modificare la propria Password Accesso

Dettagli

I browser più comuni sono Explorer, Mozilla Firefox, Chrome, Safari

I browser più comuni sono Explorer, Mozilla Firefox, Chrome, Safari INTERNET Internet, cioè la rete di interconnessione tra calcolatori, è uno dei pochi prodotti positivi della guerra fredda. A metà degli anni sessanta il Dipartimento della difesa USA finanziò lo studio

Dettagli

Informatica d ufficio

Informatica d ufficio Informatica d ufficio Anno Accademico 2008/2009 Lezione N 2 Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo è un programma che è sempre in funzione durante l utilizzo del PC (quando si accende

Dettagli

Manuale per l installazione Internet-Starter-Kit. Windows NT 4.0 Istruzioni per l'installazione Internet-Starter-Kit 3.2

Manuale per l installazione Internet-Starter-Kit. Windows NT 4.0 Istruzioni per l'installazione Internet-Starter-Kit 3.2 Manuale per l installazione Internet-Starter-Kit I Windows NT 4.0 Istruzioni per l'installazione Internet-Starter-Kit 3.2 Bluewin SA Telefono Customer Care Services: Hardturmstrasse 3 HighWay 0900 900

Dettagli

SDT SEGNALI DALLA TERRA

SDT SEGNALI DALLA TERRA ARI Associazione Radioamatori Italiani SDT SEGNALI DALLA TERRA Progetto per la realizzazione di una rete permanente di monitoraggio dei segnali elettromagnetici possibili precursori sismici Coordinatore:

Dettagli

Guida Connessione Rete WiFi HotSpot Internavigare

Guida Connessione Rete WiFi HotSpot Internavigare Guida Connessione Rete WiFi HotSpot Internavigare Indice: - 1.1 Configurazione Windows Xp 2.1 Configurazione Windows Vista 3.1 Configurazione Windows Seven 1.1 - WINDOWS XP Seguire i seguenti passi per

Dettagli

Collegamento a Raiffeisen OnLine Istruzione per l installazione di Netscape Communicator

Collegamento a Raiffeisen OnLine Istruzione per l installazione di Netscape Communicator Collegamento a Raiffeisen OnLine di Netscape Communicator A. Presupposti La connessione ad Internet via Raiffeisen OnLine presuppone l installazione di diversi componenti nel Suo sistema. In particolare,

Dettagli

Il salvataggio sui pc locali è consentito solo per il tempo strettamente necessario al loro utilizzo.

Il salvataggio sui pc locali è consentito solo per il tempo strettamente necessario al loro utilizzo. Istruzioni per l accesso Server del Gruppo di Biofisica È stato messo in funzione il server per i file degli utenti del gruppo di Biofisica. Esso sarà utilizzato per memorizzare i file degli utenti del

Dettagli

HORIZON SQL MENU' FILE

HORIZON SQL MENU' FILE 1-1/9 HORIZON SQL MENU' FILE 1 MENU' FILE... 1-2 Considerazioni generali... 1-2 Funzioni sui file... 1-2 Apri... 1-3 Nuovo... 1-3 Chiudi... 1-4 Password sul file... 1-5 Impostazioni... 1-5 Configurazione

Dettagli

SISTEMA OPERATIVO WINDOWS

SISTEMA OPERATIVO WINDOWS SISTEMA OPERATIVO WINDOWS Per fare attivazione e necessario che che il comune abbia versione HH >= 05.00.00 DEFINIZIONE DELLA DIRECTORY DI log (dal server) Prima di creare la cartella di log e necessario

Dettagli

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione Conoscenze Informatiche 51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione 52) Un provider è: A) un ente che fornisce a terzi l accesso a Internet B) un protocollo di connessione

Dettagli

Objectway ActivTrack

Objectway ActivTrack Objectway ActivTrack Manuale Utente Gruppo ObjectWay Guida OW ActivTrack 1.0.docx 22-01-2012 Pag. 1 di 13 Indice 1. Che cosa è Ow ActivTrack... 3 1.1. Le caratteristiche principali di Ow ActivTrack...

Dettagli

AXWIN6 QUICK INSTALL v.3.0

AXWIN6 QUICK INSTALL v.3.0 AXWIN6 QUICK INSTALL v.3.0 Procedura per l installazione di AxWin6 AxWin6 è un software basato su database Microsoft SQL Server 2008 R2. Il software è composto da AxCom: motore di comunicazione AxWin6

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

Manuale per l installazione Internet-Starter-Kit. Windows 95/98 Istruzioni dell'installazione Internet-Starter-Kit 3.0

Manuale per l installazione Internet-Starter-Kit. Windows 95/98 Istruzioni dell'installazione Internet-Starter-Kit 3.0 Manuale per l installazione Internet-Starter-Kit I Windows 95/98 Istruzioni dell'installazione Internet-Starter-Kit 3.0 Bluewin SA Telefono Customer Care Services: Hardturmstrasse 3 HighWay 0900 900 777

Dettagli

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Crotone, maggio 2005 Windows Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Sistema Operativo Le funzioni software di base che permettono al computer di funzionare formano il sistema operativo. Esso consente

Dettagli

ATA-172 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

ATA-172 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP ATA-172 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP ATA-172 Guida alla Configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 SCHEMA DI COLLEGAMENTO...3 ACCESSO ALL APPARATO...4 CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP...7

Dettagli

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows www.informarsi.net Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows Sistema operativo Il sistema operativo, abbreviato in SO (in inglese OS, "operating system") è un particolare software, installato su un sistema

Dettagli

Guida di riferimento

Guida di riferimento Guida di riferimento 1 Premessa Agenda Sql è un programma di gestione appuntamenti, studiato per grandi volumi di introduzione contemporanei di dati. Può gestire un numero elevato di agende, mantenendo

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE VPN

ACCESSO AL PORTALE VPN Indice generale ACCESSO AL PORTALE VPN...3 ACCESSO CON MICROSOFT INTERNET EXPLORER...3 ACCESSO CON MOZILLA FIREFOX...4 ACCESSO CON GOOGLE CHROME...5 IL PORTALE PER LA GESTIONE DELLE CONNESSIONI...6 CONFIGURAZIONE

Dettagli

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 6.0)

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 6.0) Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 6.0) Nota Bene: Si raccomanda di leggere queste dispense di fronte al computer, provando passo dopo passo le funzionalità descritte. Per

Dettagli

7 Internet e Posta elettronica II

7 Internet e Posta elettronica II Corso di informatica avanzato 7 Internet e Posta elettronica II 1. Impostare la pagina iniziale 2. Cookie, file temporanei e cronologia 3. Salvataggio di pagine web. Copia e incolla. 4. Trasferimento file

Dettagli

Trasmissione del certificato medico di malattia per zone non raggiunte da adsl (internet a banda larga).

Trasmissione del certificato medico di malattia per zone non raggiunte da adsl (internet a banda larga). Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Coordinamento Generale Medico Legale Roma, 10-03-2011 Messaggio n. 6143 Allegati n.1 OGGETTO:

Dettagli

Profim2000 Rete (Guida operativa)

Profim2000 Rete (Guida operativa) Profim2000 Rete (Guida operativa) :: INDICE :: 1 INSTALLAZIONE... 3 1.1 REQUISITI MININI... 3 1.2 VERIFICA IMPOSTAZIONI NUMERO DI ISCRIZIONE ALL ORDINE... 3 1.3 PRELEVAMENTO DEL FILE DI INSTALLAZIONE...

Dettagli

Nella finestra Centro connessioni di rete e condivisione selezionare Gestisci connessioni di rete :

Nella finestra Centro connessioni di rete e condivisione selezionare Gestisci connessioni di rete : Istruzioni per l accesso alla rete di Ateneo tramite il servizio AZULUU Di seguito si descrivono i passi da seguire per configurare un PC dotato di sistema operativo Windows Vista per accedere in maniera

Dettagli

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO 2 Uso del Computer e Gestione dei file ( Windows XP ) A cura di Mimmo Corrado MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 2 FINALITÁ Il Modulo 2, Uso del computer

Dettagli

TRASMISSIONE DEL CERTIFICATO MEDICO DI MALATTIA PER ZONE NON RAGGIUNTE DA ADSL

TRASMISSIONE DEL CERTIFICATO MEDICO DI MALATTIA PER ZONE NON RAGGIUNTE DA ADSL Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Dipartimento Studi e Legislazione 00187 ROMA Via Piave 61 sito internet: www.flp.it Email: flp@flp.it tel. 06/42000358 06/42010899 fax. 06/42010628

Dettagli

Servizio di Posta elettronica Certificata. Procedura di configurazione dei client di posta elettronica

Servizio di Posta elettronica Certificata. Procedura di configurazione dei client di posta elettronica Pag. 1 di 42 Servizio di Posta elettronica Certificata Procedura di configurazione dei client di posta elettronica Funzione 1 7-2-08 Firma 1)Direzione Sistemi 2)Direzione Tecnologie e Governo Elettronico

Dettagli

NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE. Giugno 2009

NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE. Giugno 2009 NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE Giugno 2009 INDICE Configurazioni 3 Configurazioni Windows Firewall.. 3 Configurazioni Permessi DCOM. 4 Installazione Sql Server 2005 9 Prerequisiti Software 7 Installazione

Dettagli

Easy Access 2.0 Remote Control System

Easy Access 2.0 Remote Control System Easy Access 2.0 Remote Control System 1 Easy Access 2.0 è un nuovo metodo per accedere all HMI da qualsiasi parte del mondo. Con Easy Access 2.0, diventa molto più facile poter monitorare un HMI/PLC che

Dettagli

CAPITOLO VI. Internet Termini più usati Apparecchiature necessarie Software necessari Avviare Internet explorer Avviare Outlook Express

CAPITOLO VI. Internet Termini più usati Apparecchiature necessarie Software necessari Avviare Internet explorer Avviare Outlook Express CAPITOLO VI Internet Termini più usati Apparecchiature necessarie Software necessari Avviare Internet explorer Avviare Outlook Express 45 46 INTERNET INTERNET è un collegamento in tempo reale tra i computer

Dettagli

DSL-G604T Wireless ADSL Router

DSL-G604T Wireless ADSL Router Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-G604T Wireless ADSL Router Prima di cominciare 1. Se si intende utilizzare

Dettagli

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it -

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it - 1 ARGO DOC ARGO DOC è un sistema per la gestione documentale in formato elettronico che consente di conservare i propri documenti su un server Web accessibile via internet. Ciò significa che i documenti

Dettagli

Manuale per la configurazione di AziendaSoft in rete

Manuale per la configurazione di AziendaSoft in rete Manuale per la configurazione di AziendaSoft in rete Data del manuale: 7/5/2013 Aggiornamento del manuale: 2.0 del 10/2/2014 Immagini tratte da Windows 7 Versione di AziendaSoft 7 Sommario 1. Premessa...

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15 Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet Istituto Tecnico Commerciale - Liceo Linguistico Liceo Scientifico Liceo Scienze Umane Via Stignani, 63/65 20081 Abbiategrasso Mi PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE

Dettagli

Internet. Internet. Internet Servizi e Protocolli applicativi. Internet. Organizzazione distribuita

Internet. Internet. Internet Servizi e Protocolli applicativi. Internet. Organizzazione distribuita Organizzazione distribuita Il messaggio viene organizzato in pacchetti dal calcolatore sorgente. Il calcolatore sorgente instrada i pacchetti inviandoli ad un calcolatore a cui è direttamente connesso.

Dettagli

Videoregistratori Serie DX

Videoregistratori Serie DX Pagina:1 DVR per telecamere AHD, analogiche, IP Manuale programma CMS Come installare e utilizzare il programma client per i DVR Pagina:2 Contenuto del manuale In questo manuale viene descritto come installare

Dettagli

Aggiornamenti Sistema Addendum per l utente

Aggiornamenti Sistema Addendum per l utente Aggiornamenti Sistema Addendum per l utente Aggiornamenti Sistema è un servizio del server di stampa che consente di tenere il software di sistema sul proprio server di stampa sempre aggiornato con gli

Dettagli

Digital Persona Client/Server

Digital Persona Client/Server Documentazione Tecnica Digital Persona Client/Server Installazione 03/10/2012 INDICE DOCUMENTO Introduzione... 3 Versioni del documento... 3 Premessa... 3 Digital Persona... 3 Prerequisiti... 3 Installazione...

Dettagli

Corso GNU/Linux - Lezione 6. Davide Giunchi - davidegiunchi@libero.it

Corso GNU/Linux - Lezione 6. Davide Giunchi - davidegiunchi@libero.it Corso GNU/Linux - Lezione 6 Davide Giunchi - davidegiunchi@libero.it Riepilogo TCP/IP Ogni host nella rete deve avere un proprio indirizzo ip Due o piu computer nella stessa rete, per poter comunicare

Dettagli

Istruzioni per la configurazione e l utilizzo del proprio dispositivo con. sistema Wi-Fi Guglielmo

Istruzioni per la configurazione e l utilizzo del proprio dispositivo con. sistema Wi-Fi Guglielmo Istruzioni per la configurazione e l utilizzo del proprio dispositivo con TM sistema Wi-Fi Guglielmo Guglielmo si occupa della realizzazione di Hot Spot pubblici per la connettività Wi-Fi in ambito pubblico

Dettagli

Web e HTTP. path name. host name Realizzato da Roberto Savino. www.someschool.edu/somedept/pic.gif

Web e HTTP. path name. host name Realizzato da Roberto Savino. www.someschool.edu/somedept/pic.gif Web e HTTP Terminologia Una pagina web consiste di oggetti Un oggetto può essere un file HTML, una immagine JPG, ecc. Una pagina web consiste di un file HTML base che fa riferimento a diversi oggetti al

Dettagli

Manuale per l installazione Internet-Starter-Kit. Windows NT 4.0 Istruzioni dell'installazione Internet-Starter-Kit 3.0

Manuale per l installazione Internet-Starter-Kit. Windows NT 4.0 Istruzioni dell'installazione Internet-Starter-Kit 3.0 Manuale per l installazione Internet-Starter-Kit I Windows NT 4.0 Istruzioni dell'installazione Internet-Starter-Kit 3.0 Bluewin SA Telefono Customer Care Services: Hardturmstrasse 3 HighWay 0900 900 777

Dettagli

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 7.0)

Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 7.0) Uso di un browser (con riferimento a Microsoft Internet Explorer 7.0) Nota Bene: Si raccomanda di leggere queste dispense di fronte al computer, provando passo dopo passo le funzionalità descritte. Per

Dettagli

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3 Corso per iill conseguiimento delllla ECDL ((Paatteenttee Eurropeeaa dii Guiidaa deell Computteerr)) Modullo 2 Geessttiionee ffiillee ee ccaarrtteellllee Diisspenssa diidattttiica A curra dell ssiig..

Dettagli

GERICO 2015 p.i. 2014

GERICO 2015 p.i. 2014 Studi di settore GERICO 2015 p.i. 2014 Guida operativa 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ASSISTENZA ALL UTILIZZO DI GERICO... 4 3. CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 4. INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO DA INTERNET...

Dettagli

Accesso alle risorse del laboratorio informatico del Dipartimento di Matematica

Accesso alle risorse del laboratorio informatico del Dipartimento di Matematica Accesso alle risorse del laboratorio informatico del Dipartimento di Matematica Marco Liverani 26 settembre 2012 Il laboratorio informatico del Dipartimento di Matematica mette a disposizione degli studenti

Dettagli

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-504T ADSL Router Prima di cominciare Prima di iniziare la procedura d

Dettagli

Protocolli Applicativi in Internet

Protocolli Applicativi in Internet CdL in Ingegneria Integrazione d Impresa Corso di Reti di Calcolatori Protocolli Applicativi in Internet Franco Zambonelli A.A. 2005-2006 PROTOCOLLI APPLICATIVI Sfruttano I protocolli TCP/IP (spesso) o

Dettagli

CERTIFICATI DIGITALI. Manuale Utente

CERTIFICATI DIGITALI. Manuale Utente CERTIFICATI DIGITALI Procedure di installazione, rimozione, archiviazione Manuale Utente versione 1.0 pag. 1 pag. 2 di30 Sommario CERTIFICATI DIGITALI...1 Manuale Utente...1 Sommario...2 Introduzione...3

Dettagli

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Questo manuale illustra le operazioni più comuni per la manutenzione e aggiornamento del sito web http://terremoti.ingv.it/ultimi eventi/ tramite l interfaccia

Dettagli

Word Processor: WORD (livello base) Classificazione

Word Processor: WORD (livello base) Classificazione Parte 5 Word Processor: WORD (livello base) Elementi di Informatica - AA 2008/2009 - MS Word 1 di 60 Classificazione Esistono diversi strumenti per la realizzazione di documenti testuali: Editor di testo

Dettagli

Networking Wireless con Windows XP

Networking Wireless con Windows XP Networking Wireless con Windows XP Creare una rete wireless AD HOC Clic destro su Risorse del computer e quindi su Proprietà Clic sulla scheda Nome computer e quindi sul pulsante Cambia Digitare il nome

Dettagli

INTERAZIONE CON L UTENTEL

INTERAZIONE CON L UTENTEL IL SISTEMA OPERATIVO Insieme di programmi che opera al di sopra della macchina fisica, mascherandone le caratteristiche e fornendo agli utenti funzionalità di alto livello. PROGRAMMI UTENTE INTERPRETE

Dettagli

Manuale configurazione rete, accesso internet a tempo e posta elettronica

Manuale configurazione rete, accesso internet a tempo e posta elettronica accesso internet a tempo e posta elettronica Indice 1. REQUISITI NECESSARI -------------------------------------------------------------------------- 4 1.1. PREDISPORRE I COLLEGAMENTI --------------------------------------------------------------------

Dettagli

MANUALE TECNICO n. 01.00 AGGIORNATO AL 05.04.2013 INSTALLAZIONE ACCESSO SERVER FARM SU WINDOWS 7

MANUALE TECNICO n. 01.00 AGGIORNATO AL 05.04.2013 INSTALLAZIONE ACCESSO SERVER FARM SU WINDOWS 7 MANUALE TECNICO N.01.00 DEL 05.04.2013 INSTALLAZIONE ACCESSO SERVER FARM SU WINDOWS 7 Indice Reperibilità e scarico del software di accesso alla Server Farm Pag. 2 Installazione del software di accesso

Dettagli

SERVIZI OFFERTI DA INTERNET INTERNET POSTA ELETTRONICA

SERVIZI OFFERTI DA INTERNET INTERNET POSTA ELETTRONICA Reti Informatiche SERVIZI OFFERTI DA INTERNET INTERNET POSTA ELETTRONICA INTERNET Il prototipo della grande rete si chiamava ARPAnet ed alla fine del 1960 collegava i computer dell UCLA, dello Stanford

Dettagli

IL SISTEMA OPERATIVO IL SISTEMA OPERATIVO INTERFACCE TESTUALI INTERFACCE TESTUALI FUNZIONI DEL SISTEMA OPERATIVO INTERFACCE GRAFICHE

IL SISTEMA OPERATIVO IL SISTEMA OPERATIVO INTERFACCE TESTUALI INTERFACCE TESTUALI FUNZIONI DEL SISTEMA OPERATIVO INTERFACCE GRAFICHE IL SISTEMA OPERATIVO Insieme di programmi che opera al di sopra della macchina fisica, mascherandone le caratteristiche e fornendo agli utenti funzionalità di alto livello. PROGRAMMI UTENTE INTERPRETE

Dettagli

GUIDA OPERATIVA CGM PH-NET CGM PH-NET. CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it. 1 di 16

GUIDA OPERATIVA CGM PH-NET CGM PH-NET. CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it. 1 di 16 GUIDA OPERATIVA 1 di 16 INDICE 1... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 1.2.1 Prerequisiti... 3 1.2.2 Verifiche preliminari... 4 1.2.3 Attivazione su postazione medico... 4

Dettagli