I Wiki e il controllo qualità del software

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I Wiki e il controllo qualità del software"

Transcript

1 I Wiki e il controllo qualità del software Uno strumento online di scrittura collaborativa Ercole Colonese, Consulente e socio Aicq Felice Del Mauro, Direttore tecnico istream. Pubblicato su Qualità, N Sommario L adozione di metodologie e standard per la produzione del software da parte di piccole organizzazioni - ad esempio quelle definite con meno di 25 elementi e denominate VSE (Very Small Enterprises) in ISO/IEC TR Software engineering, Lifecycle profiles for Very Small Entities - si scontra puntualmente con le esigenze di flessibilità da un lato e con la mancanza di risorse infrastrutturali e di presidi metodologici dall altro. Questa mancanza fa si che anche i tentativi di adozione, magari sulla spinta di un progetto, non riescano a sopravvivere, nella loro applicazione, ai progetti stessi, e l organizzazione si ritrovi spesso a reiterare tali iniziative. Per il superamento di queste difficoltà, un ruolo essenziale è ricoperto dall uso di strumenti che facilitino la diffusione della cultura degli standard e delle metodologie e che si presentino con la facilità d uso e la flessibilità, che consentano cioè un uso quasi personale dei dati, dei software di produttività individuale tipo Office. D altro lato rispetto all uso personale dei documenti, un aspetto metodologicamente importante nella gestione della qualità, la cui rilevanza cresce con il tempo, è la collaborazione e condivisione del lavoro e delle informazioni durante l ideazione e progettazione di un prodotto, ed il fiorire di numerosissime soluzioni quali Blog, Wiki, Forum etc. di uso sempre più crescente in ambito tecnico ne è la testimonianza. Le caratteristiche di gratuità, accessibilità, facilità d uso anche per personale non specializzato, forniscono alle nuove piattaforme tecnologiche citate una valida chance per rappresentare una possibile soluzione al problema dell adozione delle metodologie se impiegati nei processi operativi e di controllo del ciclo di vita del software. Nell articolo si riportano i risultati di una sperimentazione effettuata mediante un prototipo di applicazione che utilizza i Wiki di ultima generazione per gestire i Requisiti e i Casi D uso all interno del ciclo di vita più snello dello standard in ISO/IEC TR per le piccole organizzazioni. La gestione dei Requisiti del prodotto, e successivamente degli Use Case, nelle loro specifiche caratteristiche di elementi informativi semistrutturati che devono essere compresi, integrati, catalogati e validati, è fatta secondo moduli molto flessibili che possono essi stessi integrati dagli utenti per incorporare nuove informazioni e quindi, con il contributo di una pluralità di soggetti, convergere verso una forma completa e stabile (definitiva). Le recenti tecnologie software, nel caso di quest applicazione le tecnologie legate al Web Semantico, offrono crescenti opportunità per superare le barriere di natura organizzativa legate all introduzione di metodologie e standard; in tale contesto lo strumento dei Wiki potrà sicuramente trovare proficui ambiti per applicazioni di successo nel Software Engineering e la Gestione della Qualità

2 Il contesto I sistemi di qualità nelle aziende di software manifestano il duplice aspetto di apparente necessità e di inutile vincolo. Come descritto nell articolo menzionato in bibliografia [1], l applicazione dei sistemi ISO 9001 è stata e spesso tuttora è una pratica onerosa soprattutto a causa della mole di documentazione generata. Il problema della documentazione pone due diverse considerazioni: Quanto è utile e funzionale all esecuzione dei processi tecnici di produzione la documentazione necessaria e prevista dal sistema di qualità? Quanto è aggiornata con i documenti vivi utilizzati dagli attori del processo (progettisti, sviluppatori, manutentori etc.) di sviluppo software la documentazione prodotta per il sistema di qualità? Il problema che si affronta nell articolo è quello relativo all utilizzo di una nuova e versatile forma di documentazione e di condivisione della conoscenza costituita dalla tecnologia dei Wiki come veicolo per la realizzazione di applicazioni a supporto della qualità nello sviluppo software. Si osserva come le capacità di attrarre interesse e sviluppare forme spontanee di collaborazione nelle fasi di ideazione e progettazione dei prodotti sia un formidabile fattore di competitività e di sviluppo in una economia sempre più aperta e paritaria [1]. In quest ottica, lo strumento del Wiki, oltre a quello dei Blog, sta guadagnando una crescente fiducia nelle comunità degli utenti per la sua facilità d uso. Nell industria del software il Wiki, introdotto inizialmente come strumento di documentazione tecnica del prodotto, può essere utilizzato come strumento di gestione e controllo del processo produttivo, grazie alle sue recenti evoluzioni. In questo modo si possono trasferire ad altri ambiti le caratteristiche di flessibilità e aderenza verso la realtà operativa che lo caratterizzano. Qui di seguito è illustrato un utilizzo del Wiki, nelle sue forme più recenti, come strumento di Quality Assurance delle fasi iniziali del processo di sviluppo del software che consente di rispondere alle domande che si pongono nel corso della realizzazione: 2 A che punto è il progetto rispetto agli obiettivi? Quali requisiti o caratteristiche sono stati analizzati finora? Quali componenti sono stati codificati e testati? Quali sono ancora in fase di sviluppo? Come si prevede di testare le funzionalità? Quali sono i risultati del test eseguiti finora? Quali sono i problemi ancora aperti? Figura 1 - Form per l inserimento dei requisiti Il Wiki come architettura della soluzione Volendo riassumere in un unica frase la definizione di un classico Wiki si può dire che esso è uno strumento online di scrittura collaborativa in cui ciascuno può aggiungere nuovo contenuto o modificare quello esistente e pubblicato [7]. Le funzioni di base che un autore può utilizzare sui Wiki sono: Creare un articolo1 su un tema d interesse; Integrare o Modificare gli articoli scritti da altri; Creare collegamenti (link) tra articoli, raggrupparli in categorie etc. La caratteristica fondamentale di questi strumenti è la possibilità di scrivere, usando il proprio browser e senza dover conoscere il relativo linguaggio (es.: HTML), articoli contenenti elementi diversi, quali ad esempio, immagini, tabelle e link, che vengono visualizzati come pagine web. Questa facilità consente ad un grande numero di utenti (non solo sviluppatori, esperti delle tecnologie e 1 Il termine articolo, nato in origine per indicare una pubblicazione sulla Rete, indica, in questo contesto la scheda descrittiva di un elemento del processo, come un requisito, un caso d uso, una specifica etc., un programma etc. Un Documento dei Requisiti o Documento di Specifiche è composto assemblando tutti gli articoli a lui inerenti

3 dei linguaggi di programmazione, ma anche utenti non esperti) di condividere informazioni su ogni argomento, di collaborare nell ambito di processi collettivi di produzione di conoscenza, come i progetti di sviluppo software, e di accumulare una grande mole di informazioni sempre a disposizione per la consultazione. La tecnologia dei Wiki, si è evoluta, nella sue funzionalità di base limitata alla produzione di testo libero, ossia senza struttura, da parte degli utenti, verso una seconda generazione detta Enterprise Wiki o Structured Wiki che presenta, in aggiunta alle caratteristiche precedenti, nuove funzionalità che fanno del Wiki una piattaforma per lo sviluppo di applicazioni quali: Event Tracker (Sales Pipeline Tracker, Trouble Ticketing etc.); Document Management (Content Management, Document Workflow etc.); Project Management (Activity Management etc.); Knowledge Sharing (Blog, Forum, Newsletters etc.). Con il diffondersi delle tecnologie legate al Semantic Web [2], gli Enterprise Wiki hanno acquisito la possibilità di estendere il testo con metadati di markup e consentono all utente di effettuare delle annotazioni semantiche *3+ utili per il recupero successivo delle informazioni per fare incroci, confronti etc. Uno dei Wiki Engine con queste caratteristiche è SMW + (Semantic MediaWiki) con le estensioni Halo [3], add-in di MediaWiki ([8], [9]), il Wiki engine utilizzato dalla celeberrima Wikipedia [10]. SMW +, che implementa delle soluzioni facenti parte del Web Semantico come RDF [2], è stato usato nella realizzazione del prototipo presentato in questo articolo per creare delle form per l inserimento di informazioni semistrutturate come Requisiti, Use Case e Test Case e per definire le corrispondenti relazioni di tracciabilità. La flessibilità dello strumento ha consentito di realizzare agevolmente componenti di presentazione quali: Liste generate automaticamente per confrontare l input e l output di attività, l elenco degli Use Case con i Test; liste che risultano sempre attuali a fronte dell 3 aggiornate dei dati primari e che possono essere personalizzate anche da chi non possiede conoscenze di programmazione. Presentazione visuale delle informazioni con i dati semistrutturati mostrati in forma di grafici, mappe semantiche, calendari e altro, fornendo una panoramica più ricca di quella restituita dalle semplici liste. Moduli costruiti al volo per un inserimento guidato delle informazioni. Le estensioni Halo permettono ad un utente di definire delle form per l inserimento dei dati senza avere in backend uno schema di Database e quindi rendendo il ciclo di progettazionerealizzazione-acquisizione di dati molto più rapido che nelle applicazioni tradizionali. Rispetto all usuale approccio Top Down dei sistemi di Content Management che propongono schemi rigidi di gestione della documentazione per la qualità con template predefiniti e adattati al processo da controllare, il Wiki favorisce un approccio collaborativo in cui è possibile per gli utenti, in modo controllato, modificare le form proposte per aggiungere informazioni, classificare gli item informativi in modo originale e quindi raccogliere, da parte di stakeholder, utenti, programmatori etc., con maggiore facilità informazioni non completamente prevedibili a priori. Questa libertà di proposta favorisce l utilizzo della documentazione come strumento operativo che vive nella comunità degli utenti riducendo i rischi di obsolescenza. Un esempio applicativo: la raccolta dei requisiti Per illustrare le possibilità della soluzione proposta è stato sviluppato un prototipo di applicazione Web che traccia il processo di lavorazione dei requisiti assumendo un ciclo di vita del software adatto a piccole realtà (Very Small Entity). Si è così ipotizzato un modulo d inserimento e descrizione dei requisiti nel Wiki come quello mostrato di seguito. Ogni requisito possiede un codice univoco, un titolo, una tipologia, una priorità e una descrizione. Un requisito, una volta inserito, può essere discusso, modificato, versionato e approvato. A valle del consolidamento dei requisiti si produrranno gli Use Case che, nello scenario degli

4 eventi, delineano la funzionalità applicativa. La Figura 2 mostra la forma per l inserimento di un caso d uso con tale strumento sperimentato. Figura 2 - Form per l inserimento dei casi d uso A fronte della descrizione del caso d uso, l utente può selezionare i requisiti direttamente indirizzati dallo Use Case. Queste informazioni di tracciabilità permettono il controllo e il tracciamento dei requisiti confluiti negli Use Case. Figura 3 matrici di copertura requisiti-casi d uso Nella Figura 3 sono infine riportati diversi elenchi che permettono di costruire matrici di tracciabilità. Dapprima è riportato l elenco dei casi d uso con relativo codice univoco, obiettivo, attori coinvolti ed evento indirizzato dal caso. Il secondo elenco riporta la matrice di copertura dei requisiti indirizzati da parte dei singoli casi d uso, permettendo di controllare l ambito (scope) del singolo use case (quali requisiti indirizza). 4 Il terzo elenco riporta infine la matrice di copertura dei requisiti da parte dei casi d uso permettendo di controllare che nessun requisito rimanga fuori dalla progettazione e, nello stesso tempo, in quanti casi d uso diversi lo stesso requisito è indirizzato nell ambito dell applicazione. Analogo discorso è stato fatto per i casi di test. Un form specifico permette di descrivere un caso di test nei termini tradizionali (codice univoco, titolo, obiettivo, dati in ingresso, azioni da svolgere e risultati attesi) e di identificare i requisiti che s intende verificare. Analoghe liste di controllo mostrano la matrice di copertura dei requisiti da parte dei casi di test e, ai fini della progettazione, la matrice di copertura dei casi di test rispetto ai casi d uso. Vale la pena di osservare come è stata generata la matrice di copertura Requisiti vs Use Case. La query, scritta nel linguaggio di query sparql [5], che seleziona tutti i requisiti con o senza un caso d uso collegato, viene scritta utilizzando lo stesso editor del Wiki usato da utenti ed analisti per scrivere la documentazione e nella stessa pagina, in modalità di edit, che visualizza il suo risultato, riportata in Figura 3. Questa capacità di incorporare istruzioni e testo facilita enormemente la modificabilità dello strumento da parte degli utenti stessi dando loro la possibilità di intervenire ritagliandolo secondo le esigenze della comunità che lo usa. Conclusioni e sviluppi futuri Il prototipo realizzato ha permesso di sperimentare diversi aspetti all interno del ciclo di vita del software. Un primo risultato ha permesso un controllo della qualità puntuale durante tutte le fasi del ciclo di vita tramite la costruzione delle matrici di copertura in tempo reale e mantenute costantemente aggiornate. In ogni fase (meglio sarebbe dire in ogni momento) si aveva il controllo sui requisiti e il loro sviluppo di fase in fase. Nell ultima fase di test, infine, la matrice di copertura ha permesso di ottimizzare il tempo a disposizione consentendo di progettare un numero di casi di test sufficienti a coprire tutti i requisiti e a evitare duplicazioni e ridondanze. La mancanza di dati storici (problema endemico di tutte le organizzazioni software, piccole, medie e grandi) non ha permesso, purtroppo, di effettuare confronti con il passato e valutare eventuali

5 miglioramenti nelle prestazioni del progetto (produttività nelle varie fasi del ciclo di vita). Sicuramente si è notato un miglioramento nella qualità del software rilasciato con un numero medio di errori riscontrati in produzione inferiore a progetti analoghi realizzati dal gruppo di sviluppo oggetto della sperimentazione. Il prototipo è stato infatti messo in esercizio presso il gruppo di lavoro che l ha realizzato ed è utilizzato come strumento per la produzione della documentazione tecnica di progetto. In una seconda fase il prototipo è stato ulteriormente arricchito con una funzionalità importante che permette di produrre la documentazione tecnica richiesta dai progetti (documento dei requisiti, specifiche funzionali tramite casi d uso e casi di test) utilizzando direttamente i dati del progetto gestiti dal Wiki e adoperando dei modelli (template) per produrre documenti elettronici (.doc). Un secondo vantaggio di sicuro appeal è costituito dl fatto che i Wiki sono una tecnologia open source e quindi adoperabili a costo zero. Un terzo vantaggio è costituito dall aderenza nativa di queste applicazioni all Architettura Cloud Computing. In particolare la possibilità di aggiungere/modificare form, scrivere query etc. via web consente non solo l accesso alla base informativa ma anche lo sviluppo continuo su un applicazione facilmente virtualizzabile. Un ulteriore vantaggio è costituito dalla possibilità di integrazione con un ontologia per linguaggio controllato, migliorando così enormemente la comunicazione all interno del gruppo di sviluppo e, se collegato, con gli utenti finali e con gli stakeholder del progetto (Management e Committenza). Da ciò deriverebbe un miglioramento significativo anche della qualità finale del software potendo risolvere, in buona parte, i problemi (gli errori) dovuti alla cattiva interpretazione dei requisiti e di ogni altra forma di comunicazione. Ultimo vantaggio, ma non di minore importanza, è costituito dalla possibilità di avere la documentazione tecnica aggiornata e prodotta in maniera automatica. Le dimensioni modeste del prototipo realizzato e del relativo gruppo di lavoro coinvolto richiedono ulteriori sperimentazioni per affinare la soluzione e ricavare maggiori informazioni da confrontare con 5 altre soluzioni proprietarie esistenti sul mercato. Anche se parziali, i risultati ottenuti fanno ben sperare e promettiamo di ritornare con un articolo più dettagliato sull argomento. BIBLIOGRAFIA [1] Wikinomics, Don Tapscott, Anthony D. Williams, ETAS, 2007 [2] The Semantic Web, T. Berners-Lee, Scientific American 2001 [3] SMW +: [4] ISO/IEC Life Cycle Profiles for Very Small Entities (VSEs) [5] SPARQL Query Language for RDF, W3C Recommendation 15 January 2008, [6] Calero, Ruiz et. al., Ontologies for Software Engineering and Software Technology, Springer, 2006 [7] West, Using Wikis for Online Collaboration, Wiley, 2009 [8] Barrett, MediaWiki, O Reilly, 2009 [9] Mediawiki, [10] Wikipedia,

catalogo corsi di formazione 2015/2016

catalogo corsi di formazione 2015/2016 L offerta formativa inserita in questo catalogo è stata suddivisa in quattro sezioni tematiche che raggruppano i corsi di formazione sulla base degli argomenti trattati. Organizzazione, progettazione e

Dettagli

L istruzione degli utenti e la promozione dei servizi delle biblioteche. Blog e wiki

L istruzione degli utenti e la promozione dei servizi delle biblioteche. Blog e wiki L istruzione degli utenti e la promozione dei servizi delle biblioteche Blog e wiki Biblioteca 2.0 la biblioteca sta cambiando l impatto del Web 2.0 (Open Acess, Wikis, Google book, blogosfera, Flickr,

Dettagli

catalogo corsi di formazione 2014/2015

catalogo corsi di formazione 2014/2015 L offerta formativa inserita in questo catalogo è stata suddivisa in quattro sezioni tematiche che raggruppano i corsi di formazione sulla base degli argomenti trattati. Organizzazione, progettazione e

Dettagli

WebRatio. Per il settore Servizi Finanziari. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8

WebRatio. Per il settore Servizi Finanziari. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 WebRatio Per il settore Servizi Finanziari Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 Il divario tra Business e IT nel settore Servizi Finanziari Il settore dei servizi finanziari è

Dettagli

ACTIVITY TRACKING PER UNA MAGGIORE EFFICIENZA ALL INTERNO DELL IMPRESA

ACTIVITY TRACKING PER UNA MAGGIORE EFFICIENZA ALL INTERNO DELL IMPRESA ACTIVITY TRACKING PER UNA MAGGIORE EFFICIENZA ALL INTERNO DELL IMPRESA Activity Tracking è l applicazione ideata in Fiat Group Automobiles (FGA) e sviluppata da Cluster Reply per gestire la tracciabilità

Dettagli

Archiviazione Documentale

Archiviazione Documentale Archiviazione Documentale Il Progetto OPEN SOURCE tutto Italiano per la Gestione Elettronica della documentazione, firma digitale, conservazione sostitutiva, fatturazione elettronica e protocollo informatico.

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

MediaWiki. Giuseppe Frisoni

MediaWiki. Giuseppe Frisoni MediaWiki Giuseppe Frisoni MediaWiki: costruire insieme 1/2 L'enorme successo di Wikipedia, la nota enciclopedia online, è sotto gli occhi di tutti; cosa meno nota, invece, è la piattaforma con cui è progettata.

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

Content Management Systems

Content Management Systems Content Management Systems Gabriele D Angelo http://www.cs.unibo.it/~gdangelo Università degli Studi di Bologna Dipartimento di Scienze dell Informazione Aprile, 2005 Scaletta della lezione

Dettagli

Infoshop Mobile: accesso mobile a dati e documenti di business in Eni E&P

Infoshop Mobile: accesso mobile a dati e documenti di business in Eni E&P Infoshop Mobile: accesso mobile a dati e documenti di business in Eni E&P Carlo Michele Garbujo, Eni e&p Abstract: Un anno fa in Eni e&p abbiamo realizzato il prototipo di una app gis per tablet e smartphone

Dettagli

I processi aziendali e l industria della cornice di legno.

I processi aziendali e l industria della cornice di legno. I processi aziendali e l industria della cornice di legno. Productio Flow può essere classificato come un sistema software progettato ad hoc sulle esigenze gestionali dell industria della cornice di legno

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

La selezione e la formazione on-line come supporto alla gestione del capitale intellettuale

La selezione e la formazione on-line come supporto alla gestione del capitale intellettuale La selezione e la formazione on-line come supporto alla gestione del capitale intellettuale di Alberto Boletti INTRODUZIONE Lo studio dell organizzazione aziendale ha sempre suscitato in me una forte curiosità,

Dettagli

Convegno delle Stelline 20ᵃ edizione

Convegno delle Stelline 20ᵃ edizione Convegno delle Stelline 20ᵃ edizione RDA e Linked data: un binomio naturale. Linee guida e tecnologie per gli ILS di nuova generazione Tiziana Possemato @Cult I dati delle biblioteche nel web semantico

Dettagli

SOLUZIONE DI PROTOCOLLO INFORMATICO E DI GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI

SOLUZIONE DI PROTOCOLLO INFORMATICO E DI GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI Sede amministrativa Via E. Ramarini, 7 00015 Monterotondo Scalo Roma Tel. + 39 06 90.60.181 Fax. + 39 06.90.69.208 info@bucap.it www.bucap.it Sede legale Via Innocenzo XI, 8 00165 Roma Se d SOLUZIONE DI

Dettagli

WebRatio. L altra strada per il BPM. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8

WebRatio. L altra strada per il BPM. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 WebRatio L altra strada per il BPM Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 Il BPM Il BPM (Business Process Management) non è solo una tecnologia, ma più a grandi linee una disciplina

Dettagli

DOCUMENT & PROCESS MANAGEMENT

DOCUMENT & PROCESS MANAGEMENT DOCUMENT & PROCESS MANAGEMENT Soluzione rivolta a tutte le aziende che generano, validano, trasmettono documenti MCI DOC Soluzione di Document Management creata per archiviare, gestire, ritrovare, proteggere

Dettagli

Il CMS Moka. Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna

Il CMS Moka. Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna Il CMS Moka Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna Moka è uno strumento per creare applicazioni GIS utilizzando oggetti (cartografie, temi, legende, database, funzioni) organizzati in un catalogo condiviso.

Dettagli

Pubblicazione di Linked Data in e-commerce: Progettazione e Sperimentazione (Riassunto)

Pubblicazione di Linked Data in e-commerce: Progettazione e Sperimentazione (Riassunto) Universitá degli Studi di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione Corso di Laurea in Informatica Pubblicazione di Linked Data in e-commerce: Progettazione e Sperimentazione

Dettagli

Introduzione allo sviluppo ed alla gestione self-service di applicazioni software e database in cloud con piattaforma apaas.

Introduzione allo sviluppo ed alla gestione self-service di applicazioni software e database in cloud con piattaforma apaas. 2015 Corso di formazionef Contenuto: Introduzione allo sviluppo ed alla gestione self-service di applicazioni software e database in cloud con piattaforma apaas. [CORSO: SOFTWARE E DATABASE SELF-SERVICE

Dettagli

Copyright Hook & Festa 2013. Tutti I diritti riservati

Copyright Hook & Festa 2013. Tutti I diritti riservati Copyright Hook & Festa 2013. Tutti I diritti riservati INDICE 0.1 Premessa 0.2 Il processo di sviluppo 0.3 Le principali caratteristiche 0.4 Le principali funzionalità 0.1 Premessa PREMESSA Lo User Centered

Dettagli

elisa - LIMS Tecnologia Microsoft per la gestione completa del processo di analisi di laboratorio

elisa - LIMS Tecnologia Microsoft per la gestione completa del processo di analisi di laboratorio elisa - LIMS Tecnologia Microsoft per la gestione completa del processo di analisi di laboratorio Panoramica LISA Web è il software LIMS di riferimento per i laboratori di analisi Gestio Sviluppato in

Dettagli

ECDL Base. Moduli compresi: Descrizione.

ECDL Base. Moduli compresi: Descrizione. ECDL Base Com'è facilmente deducibile anche dal nome, la certificazione ECDL Base attesta il livello essenziale di competenze informatiche e web del suo titolare, aggiornate alle funzionalità introdotte

Dettagli

Il linguaggio per la moderna progettazione dei processi aziendali

Il linguaggio per la moderna progettazione dei processi aziendali Il linguaggio per la moderna progettazione dei processi aziendali Organizzare un azienda sotto il profilo dei processi è oramai diventata una disciplina a cavallo tra la competenza aziendalistica ed informatica.

Dettagli

METHODY: l unica one stop shop solution per i vostri progetti di e- learning

METHODY: l unica one stop shop solution per i vostri progetti di e- learning METHODY: l unica one stop shop solution per i vostri progetti di e- learning 1 METHODY: the one stop shop solution for your e-learning projects La FAD (Formazione a Distanza) dopo anni di sperimentazione

Dettagli

2012 Extreme srl riproduzione riservata

2012 Extreme srl riproduzione riservata Web & Social Media: il BIG DATA* Le aziende devono gestire il BIG DATA perché è attraverso di esso che sviluppano relazioni con i clienti, riscontrano e gestiscono la customer satisfaction, studiano e

Dettagli

ICT Information &Communication Technology

ICT Information &Communication Technology ICT Information &Communication Technology www.tilak.it Profile Tilak Srl, azienda specializzata in soluzioni in ambito Communication Technology opera nell ambito dei servizi di consulenza, formazione e

Dettagli

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved WEB TECHNOLOGY Il web connette LE persone Indice «Il Web non si limita a collegare macchine, ma connette delle persone» Il Www, Client e Web Server pagina 3-4 - 5 CMS e template pagina 6-7-8 Tim Berners-Lee

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Innovare e competere con le ICT: casi

Dettagli

Gestione dei documenti in strutture tecniche complesse

Gestione dei documenti in strutture tecniche complesse Gestione dei documenti in strutture tecniche complesse Versione marzo 2015 Indice Introduzione... 3 La sfida per le imprese tecniche... 3 Il suffisso fa la differenza: da DMS a DMS tec... 4 I documenti

Dettagli

Enterprise Content Management

Enterprise Content Management Enterprise Content Management SOLUZIONI PER LA COLLABORAZIONE SOCIAL Condividi l informazione, snellisci I flussi, ottimizza la produttività Freedoc è un applicazione documentale multicanale per il trattamento

Dettagli

ADA. E learning e open source

ADA. E learning e open source 1 ADA. E learning e open source ADA 1.7.1 Come cresce un Ambiente Digitale per l'apprendimento open source Maurizio Graffio Mazzoneschi 2 Cos'è il software libero Libertà 0, o libertà fondamentale: la

Dettagli

Una soluzione per la gestione del packaging online

Una soluzione per la gestione del packaging online Una soluzione per la gestione del packaging online WebCenter WebCenter è un efficiente piattaforma web per la gestione del packaging, dei processi aziendali, dei cicli di approvazione e delle risorse digitali.

Dettagli

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER Lezione 1 1 Web Design Lafiguracentralenelprogettodiunsitowebèilwebdesigner:eglisioccupadell'aspetto visivo e del coinvolgimento emotivo di siti Web business to business

Dettagli

Definizione di enterprise 2.0

Definizione di enterprise 2.0 L enterprise 2.0 Definizione di enterprise 2.0 Piattaforme sociali Canali e piattaforme Modalità emergente Sware enterprise Social sware Piattaforme - emergenza Definizione di McAfee tecnocentrica Mcafee

Dettagli

Introduzione al Semantic Web

Introduzione al Semantic Web Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale Corso di Sistemi Informativi Modulo II A. A. 2013-2014 Giuseppe Loseto Dal Web al Semantic Web 2 Dal Web al Semantic Web: Motivazioni Il Web dovrebbe

Dettagli

Una storia di successo: Alpitel

Una storia di successo: Alpitel Una storia di successo: Alpitel La suite applicativa People Talent conquista l'azienda italiana, leader nello sviluppo e nella realizzazione di reti ed impianti per le telecomunicazioni. L esigenza La

Dettagli

SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze

SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze Caso di successo Microsoft Integration SACE BT SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze Informazioni generali Settore Istituzioni finanziarie Il Cliente Il Gruppo

Dettagli

Semplificato! Recruiting. Forniamo applicativi web based che portano la gestione delle Risorse Umane un passo avanti.

Semplificato! Recruiting. Forniamo applicativi web based che portano la gestione delle Risorse Umane un passo avanti. Web based software for human resources Recruiting Semplificato! Forniamo applicativi web based che portano la gestione delle Risorse Umane un passo avanti. Lavora meglio e più efficacemente con i tuoi

Dettagli

Metodologia Classica di Progettazione delle Basi di Dati

Metodologia Classica di Progettazione delle Basi di Dati Metodologia Classica di Progettazione delle Basi di Dati Metodologia DB 1 Due Situazioni Estreme Realtà Descritta da un documento testuale che rappresenta un insieme di requisiti del software La maggiore

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Gestione WEB Viaggi e Turismo

Gestione WEB Viaggi e Turismo Pag. 1 di 11 Gestione WEB Viaggi e Turismo Pag. 2 di 11 SOMMARIO 1. INTRODUZIONE...3 2. CARATTERISTICHE E VANTAGGI DI IN.TOUR...4 3. FUNZIONALITA E STRUTTURA SOFTWARE E HARDWARE...6 4. STRUTTURA E CONTENUTI

Dettagli

CONTENT MANAGEMENT SYSTEM

CONTENT MANAGEMENT SYSTEM CONTENT MANAGEMENT SYSTEM P-2 PARLARE IN MULTICANALE Creare un portale complesso e ricco di informazioni continuamente aggiornate, disponibile su più canali (web, mobile, iphone, ipad) richiede competenze

Dettagli

Verso una Coop 2.0. Media e comunicazione nelle imprese cooperative: tecnologie comunicative, pratiche e partecipazione.

Verso una Coop 2.0. Media e comunicazione nelle imprese cooperative: tecnologie comunicative, pratiche e partecipazione. Verso una Coop 2.0 Media e comunicazione nelle imprese cooperative: tecnologie comunicative, pratiche e partecipazione Agata Meneghelli Obiettivi ricerca Che potenzialità hanno i nuovi media digitali per

Dettagli

WebRatio. Per il settore Energy e Utilities. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7

WebRatio. Per il settore Energy e Utilities. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7 WebRatio Per il settore Energy e Utilities Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7 Il divario tra Business e IT nel settore Energy e Utilities Il settore Energy e Utilities è in grande

Dettagli

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PORTALE WEB NELL AMBITO DELLA MISURA 2.6. DEL POI ENERGIA FESR 2007 2013

Dettagli

Sistemi per la produzione, gestione e conservazione di contenuti digitali CMS. L12 - Comunicazione e archiviazione digitale A.A 2015-2016.

Sistemi per la produzione, gestione e conservazione di contenuti digitali CMS. L12 - Comunicazione e archiviazione digitale A.A 2015-2016. Sistemi per la produzione, gestione e conservazione di contenuti digitali L12 - Comunicazione e archiviazione digitale A.A 2015-2016 Carlo Savoretti carlo.savoretti@unimc.it Produzione Contenuti prodotti

Dettagli

EIPASS Web. Programma analitico d esame. ver. 3.0

EIPASS Web. Programma analitico d esame. ver. 3.0 EIPASS Web Programma analitico d esame ver. 3.0 Pagina 2 di 21 Premessa Questa pubblicazione, riservata ai Candidati agli esami per il conseguimento del titolo EIPASS nel profilo di riferimento, intende

Dettagli

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation.

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation. Collaboration, content, people, innovation. The Need for a Learning Content Management System In un mercato in continua evoluzione, dominato da un crescente bisogno di efficienza, il capitale intellettuale

Dettagli

LA SOLUZIONE SME.UP PER LE AZIENDE METALLURGICHE E SIDERURGICHE

LA SOLUZIONE SME.UP PER LE AZIENDE METALLURGICHE E SIDERURGICHE LA SOLUZIONE SME.UP PER LE AZIENDE METALLURGICHE E SIDERURGICHE SCEGLIERE PER COMPETERE : Soluzione Sme.UP per i processi metallurgici e siderurgici La logica Bringing Light per il governo dell azienda

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

non richiede installazioni perchè è

non richiede installazioni perchè è quase online è una applicazione web della famiglia gesti online nata dalla partnership tra Studio Ferroli Associati e la software-house Acknow. La competenza maturata da Studio Ferroli Associati nel campo

Dettagli

Thea PDM. Cos è Thea PDM? Il PDM (Product Data Management)

Thea PDM. Cos è Thea PDM? Il PDM (Product Data Management) Thea PDM Il PDM (Product Data Management) Nell'industria manifatturiera il PDM è un software per la raccolta ed organizzazione dei file nelle divere fasi di ideazione, progettazione, produzione ed obsolescenza

Dettagli

GRUPPO AMADORI: TRACCIABILITA DOWNSTREAM PER ALIMENTI CONFEZIONATI SURGELATI

GRUPPO AMADORI: TRACCIABILITA DOWNSTREAM PER ALIMENTI CONFEZIONATI SURGELATI GRUPPO AMADORI: TRACCIABILITA DOWNSTREAM PER ALIMENTI CONFEZIONATI SURGELATI Già da un certo tempo le architetture orientate ai servizi (SOA) hanno assicurato alle aziende un supporto di considerevole

Dettagli

Il progetto di ricerca Ellade

Il progetto di ricerca Ellade Il progetto di ricerca Ellade Ellade ELectronic Live ADaptive Learning Gruppo di lavoro Università degli Studi della Calabria, Dipartimento di Matematica Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria,

Dettagli

SisTabWeb Web. Sistema Tabelle. for Enterprise

SisTabWeb Web. Sistema Tabelle. for Enterprise SisTabWeb Web Sistema Tabelle for Enterprise Overview La condivisione del patrimonio dati a livello aziendale diventa essenziale nel momento in cui il sistema informativo, elemento chiave per l'efficienza

Dettagli

HTML5 e Accessibilità

HTML5 e Accessibilità HTML5 e Accessibilità Antonio Giovanni Schiavone, ISTI-CNR schiavone@isti.cnr.it Cos è l HTML? L'HyperText Markup Language (HTML) è il linguaggio di markup usato per la formattazione di documenti ipertestuali

Dettagli

Caratteristiche generali

Caratteristiche generali Descrizione Caratteristiche generali CMSDOC permette la gestione di siti web dinamici, ricchi di contenuti e accessibili, gestendo il processo di editazione e pubblicazione delle informazioni, anche da

Dettagli

La ricerca delle informazioni nei siti web di Ateneo con Google Search Appliance Progetto, implementazione e sviluppi

La ricerca delle informazioni nei siti web di Ateneo con Google Search Appliance Progetto, implementazione e sviluppi La ricerca delle informazioni nei siti web di Ateneo con Google Search Appliance Progetto, implementazione e sviluppi Il progetto del sistema di ricerca delle informazioni L'esigenza del sistema di ricerca

Dettagli

WEB 2.0 PER CRESCERE. Sfruttare le potenzialità del Web 2.0 per far conoscere la Lunigiana

WEB 2.0 PER CRESCERE. Sfruttare le potenzialità del Web 2.0 per far conoscere la Lunigiana WEB 2.0 PER CRESCERE Sfruttare le potenzialità del Web 2.0 per far conoscere la Lunigiana Web 2.0 L'insieme di tutte quelle applicazioni online che permettono uno spiccato livello di interazione tra il

Dettagli

LibrERP in sintesi. www.didotech.com. Completa

LibrERP in sintesi. www.didotech.com. Completa LibrERP in sintesi LibrERP è una suite completa di applicazioni aziendali dedicate alla gestione delle vendite, dei clienti, dei progetti, del magazzino, della produzione, della contabilità e delle risorse

Dettagli

Online Sessione AIDA

Online Sessione AIDA Online Sessione AIDA Londra 2 dicembre 2003 Roma 31 marzo 2004 Il content management per la ricerca e la didattica Paola Gargiulo gargiulo@caspur.it Sommario di cosa parliamo quando parliamo di content

Dettagli

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING I N F I N I T Y Z U C C H E T T I Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere MARKETING SALES SUPPORT CMS KNOWLEDGE BASE E COMMERCE B2B E COMMERCE B2C AD HOC INFINITY ACQUISIZIONE PROTOCOLLAZIONE

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Brochure Internet. Versione 2010.1 The Keyrules Company s.r.l. Pagina 2 di 8

Brochure Internet. Versione 2010.1 The Keyrules Company s.r.l. Pagina 2 di 8 Ogni organizzazione possiede un sistema di regole che la caratterizzano e che ne assicurano il funzionamento. Le regole sono l insieme coordinato delle norme che stabiliscono come deve o dovrebbe funzionare

Dettagli

Groupware e workflow

Groupware e workflow Groupware e workflow Cesare Iacobelli Introduzione Groupware e workflow sono due parole molto usate ultimamente, che, a torto o a ragione, vengono quasi sempre associate. Si moltiplicano i convegni e le

Dettagli

e.toscana Compliance visione d insieme

e.toscana Compliance visione d insieme Direzione Generale Organizzazione e Sistema Informativo Area di Coordinamento Ingegneria dei Sistemi Informativi e della Comunicazione I.T.S.A.E. e.toscana Compliance visione d insieme Gennaio 2007 Versione

Dettagli

Sistemi Informativi e WWW

Sistemi Informativi e WWW Premesse Sistemi Informativi e WWW WWW: introduce un nuovo paradigma di diffusione (per i fornitori) e acquisizione (per gli utilizzatori) delle informazioni, con facilità d uso, flessibilità ed economicità

Dettagli

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 MANUALE www.logisticity.it Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 INDICE Presentazione... pag. 02 Applicativo... pag. 03 Amministrazione...pag. 06 Licenza...pag.

Dettagli

Le nuove tecnologie dell informazione: verso il Social Semantic Web. Roberto Boselli Alessandria 04-05-2007

Le nuove tecnologie dell informazione: verso il Social Semantic Web. Roberto Boselli Alessandria 04-05-2007 Le nuove tecnologie dell informazione: verso il Social Semantic Web Roberto Boselli Alessandria 04-05-2007 Outline Web 2.0 e Semantic Web Social Software Semantica e Ontologie SEDIMENTO 2 Obiettivi Aggiungere

Dettagli

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO Associazione dei Comuni del Comprensorio TRIGNO-SINELLO PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO RELAZIONE TECNICA E CRONOPROGRAMMA

Dettagli

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli I sistemi informativi Il processo

Dettagli

Progetto DOCUMENTAZIONE MULTIMEDIALE ESPERIENZE DI PROGETTAZIONE CURRICOLARE. Tecnico-ricercatore referente: Claudia Perlmuter

Progetto DOCUMENTAZIONE MULTIMEDIALE ESPERIENZE DI PROGETTAZIONE CURRICOLARE. Tecnico-ricercatore referente: Claudia Perlmuter Progetto DOCUMENTAZIONE MULTIMEDIALE ESPERIENZE DI PROGETTAZIONE CURRICOLARE Tecnico-ricercatore referente: Claudia Perlmuter Le esperienze da multimedializzare Nell ambito del percorso di lavoro Documentare

Dettagli

Manuale di Gestione del Protocollo Informatico, dei documenti e dell archivio. Allegato K Formati Informatici

Manuale di Gestione del Protocollo Informatico, dei documenti e dell archivio. Allegato K Formati Informatici Manuale di Gestione del Protocollo Informatico, dei documenti e dell archivio Allegato K Formati Informatici Premessa In generale tutti i formati che rispondono alle seguenti caratteristiche possono essere

Dettagli

SimplERP in sintesi. Open Source SimplERP è un progetto Open Source. Il software è pubblicato sotto licenza AGPL ed AGPL + Uso Privato.

SimplERP in sintesi. Open Source SimplERP è un progetto Open Source. Il software è pubblicato sotto licenza AGPL ed AGPL + Uso Privato. SimplERP in sintesi SimplERP è una suite completa di applicazioni aziendali dedicate alla gestione delle vendite, dei clienti, dei progetti, del magazzino, della produzione, della contabilità e delle risorse

Dettagli

Configuratore di Prodotto Diapason

Configuratore di Prodotto Diapason Configuratore di Prodotto Diapason Indice Scopo di questo documento...1 Perché il nuovo Configuratore di Prodotto...2 Il configuratore di prodotto...3 Architettura e impostazione tecnica...5 Piano dei

Dettagli

I P E R T E C H w h i t e p a p e r Pag. 1/6

I P E R T E C H w h i t e p a p e r Pag. 1/6 Ipertech è un potente sistema per la configurazione tecnica e commerciale di prodotto. È una soluzione completa, che integra numerose funzioni che potranno essere attivate in relazione alle necessità del

Dettagli

Ciclo di Vita Evolutivo

Ciclo di Vita Evolutivo Ciclo di Vita Evolutivo Prof.ssa Enrica Gentile a.a. 2011-2012 Modello del ciclo di vita Stabiliti gli obiettivi ed i requisiti Si procede: All analisi del sistema nella sua interezza Alla progettazione

Dettagli

1- Corso di IT Strategy

1- Corso di IT Strategy Descrizione dei Corsi del Master Universitario di 1 livello in IT Governance & Compliance INPDAP Certificated III Edizione A. A. 2011/12 1- Corso di IT Strategy Gli analisti di settore riportano spesso

Dettagli

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web 1 Prerequisiti Architettura client/server Elementi del linguaggio HTML web server SQL server Concetti generali sulle basi di dati 2 1 Introduzione Lo

Dettagli

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale Lezione 1 Introduzione e Modellazione Concettuale 1 Tipi di Database ed Applicazioni Database Numerici e Testuali Database Multimediali Geographic Information Systems (GIS) Data Warehouses Real-time and

Dettagli

Oggetto: formazione online per insegnanti dal Politecnico di Milano

Oggetto: formazione online per insegnanti dal Politecnico di Milano Apertura iscrizioni master online in tecnologie per la didattica Prof. Paolo Paolini Politecnico di Milano HOC-LAB Viale Rimembranze di Lambrate 14 20134 MILANO Al Dirigente scolastico Milano, 2 Dicembre

Dettagli

Analisi di esperienze Open Source in ambito PA

Analisi di esperienze Open Source in ambito PA Analisi di esperienze Open Source in ambito PA Andrea Montemaggio Concreta-Mente a.montemaggio@gmail.com www.concreta-mente.it OSPA 2009 in sintesi Il concetto Open Source (Studies) nella Pubblica Amministrazione

Dettagli

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione I sistemi gestionali e le Piccole Medie Imprese A cura di Fabrizio Amarilli Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione Articoli Sono noti

Dettagli

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand Alfresco ECM La gestione documentale on-demand Alfresco 3.2 La gestione documentale on-demand Oltre alla possibilità di agire sull efficienza dei processi, riducendone i costi, è oggi universalmente conosciuto

Dettagli

Sistematizzare la documentazione di progetto Una metodologia per un Quality-controlled Subject Gateway del design

Sistematizzare la documentazione di progetto Una metodologia per un Quality-controlled Subject Gateway del design Dipartimento INDACO Facoltà del Design - III Facoltà d Architettura Politecnico di Milano Sistematizzare la documentazione di progetto Una metodologia per un Quality-controlled Subject Gateway del design

Dettagli

MCi BUSINESS SUITE MANAGEMENT

MCi BUSINESS SUITE MANAGEMENT MCi BUSINESS SUITE MANAGEMENT Acquisizione, archiviazione, gestione e consultazione flussi documentali Fatturazione elettronica e conservazione sostitutiva Soluzione rivolta a tutte le aziende che : generano,

Dettagli

E 2 T 2 ENTERPRISE ENGINE FOR TROUBLE TICKETING

E 2 T 2 ENTERPRISE ENGINE FOR TROUBLE TICKETING E 2 T 2 ENTERPRISE ENGINE FOR TROUBLE TICKETING Cluster Reply ha sviluppato un framework software basato sulla tecnologia Microsoft SharePoint 2007 (MOSS 2007) che, sfruttando alcune funzionalità native

Dettagli

ECDL Base. ECDL Full Standard

ECDL Base. ECDL Full Standard http://www.nuovaecdl.it/ Modulo ECDL Base ECDL Full Standard ECDL Standard Computer Essentials Sì Sì Sì (1) Online Essentials Sì Sì Sì (1) Word Processing Sì Sì Sì (1) Spreadsheets Sì Sì Sì (1) IT Security

Dettagli

JUNAK3 SISTEMA GESTIONE AZIENDALE

JUNAK3 SISTEMA GESTIONE AZIENDALE JUNAK3 SISTEMA GESTIONE AZIENDALE Modulo di Gestione Magazzino www.kisar.it JUNAK3 - SISTEMA DI GESTIONE AZIENDALE Il Sistema di Gestione Aziendale JUNAK3 è una piattaforma realizzata in ambiente Windows,

Dettagli

EURONICS: IL NUOVO PORTALE ECOMMERCE FIRMATO REPLY

EURONICS: IL NUOVO PORTALE ECOMMERCE FIRMATO REPLY EURONICS: IL NUOVO PORTALE ECOMMERCE FIRMATO REPLY Per Euronics la scelta di intervenire radicalmente sul proprio portale web è frutto di un cambiamento che mette al centro il presidio delle tecnologie

Dettagli

La piattaforma di Protocollo Informatico a norma di legge

La piattaforma di Protocollo Informatico a norma di legge La piattaforma di Protocollo Informatico a norma di legge josh Protocol! è il rivoluzionario sistema di Protocollo Informatico scalabile ed idoneo alle esigenze di grandi e piccole amministrazioni Non

Dettagli

Corso di Web Programming

Corso di Web Programming Corso di Web Programming 1. Introduzione a Internet e al WWW Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Informatica

Dettagli

La Skills Card relativa alle certificazioni Nuova ECDL è svincolata dalla singola certificazione.

La Skills Card relativa alle certificazioni Nuova ECDL è svincolata dalla singola certificazione. ECDL Standard Descrizione. La certificazione ECDL Standard si proprone come un'alternativa più ricca rispetto alla certificazione ECDL Base è più flessibile della certificazione ECDL Full Standard. La

Dettagli