MicroCheque DDTP Client Date revision 02/2004 MicroCheque DDTP Client 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.emmedi.com MicroCheque DDTP Client Date revision 02/2004 www.emmedi.com MicroCheque DDTP Client 1"

Transcript

1 T MicroCheque DDTP Client Date revision 02/2004 MicroCheque DDTP Client 1

2 SOMMRO 1 TRODUZOE COS E MCROCHEQUE DDTP CET? PERCHE E STTO PESTO? QU PROBEMTCHE VUOE RSOVERE? 4 2 DESCRZOE ORGZZZOE 5 T O 2.2 SPEGZOE DEE FUZOT' MODT DUR MODT OTTUR MODT MST MODT WORKSTTO STZOE TTVZOE CEZE MODU MCROCHEQUE CORRET REQUST DE SSTEM 17 3 MCROCHEQUE DDTP CET DESCRZOE MODT DUR MODT OTTUR MODT MST 22 MicroCheque DDTP Client 2

3 3.5 MODT WORKSTTO TEST COESSOE MODT' DE REPORT 23 4 PRMETR D COFGURZOE DESCRZOE DE PRMETR D COFGURZOE 25 5 PROBEM PU' COMU ERROR ED OME PU' COMU 27 6 OG FES 34 T O 6.1 OG FES TRCE EVES 34 7 UTORESTRT MODT UTORESTRT 35 MicroCheque DDTP Client 3

4 1. TRODUZOE 1.1 COS E MicroCheque DDTP Client? MicroCheque DDTP Client è un programma (o servizio) pensato per inviare in modo veloce e sicuro i documenti digitali presenti nel database di filiale (MicroCheque DataBase STD/PRO) alla sede centrale, usando il protocollo DDTP (Digital Document Transfer Protocol) attraverso una rete TCP/P e sfruttando il protocollo FTP. l corretto trasferimento è garantito anche in caso di guasto o malfunzionamento temporaneo della rete e la condizione di funzionamento viene ripristinata in maniera automatica senza alcun intervento dell operatore. d ogni errore, c è la possibilità di inviare una mail all amministratore del sistema. Questa mail contiene informazioni riguardanti l errore accaduto. 1.2 PERCHE E STTO PESTO? T O l sistema MicroCheque DDTP Client è stato pensato per trasferire grandi quantità di documenti digitali da un database MicroCheque ad un altro database centrale che si trova geograficamente distante utilizzando il protocollo DDTP (Digital Document Transfer Protocol che garantisce consistenza e correttezza dell informazione in ogni istante). 1.3 QU PROBEMTCHE VUOE RSOVERE MicroCheque DDTP Client automatizza il trasferimento in un database centrale dei documenti digitali acquisiti in una filiale. documenti digitali (record + immagini) per essere archiviati, richiedono grandi quantità di spazio (memoria), è quindi necessario che questi documenti siano trasferiti in maniera veloce ed economica ma soprattutto sicura, senza l utilizzo di supporti fisici (CD-ROM, dischi ZP ecc.) e senza l intervento dell operatore. MicroCheque DDTP Client 4

5 2. DESCRZOE 2.1 ORGZZZOE DE PROGRMM l programma è composto fondamentalmente da: 1. MicroCheque DDTP Client che svolge tutte le funzioni di ricerca dei documenti che necessitano di essere archiviati e la loro spedizione; 2. a libreria DDTP.D che implementa il protocollo DDTP per i sistemi operativi più utilizzati (Windows 2000, Windows T ecc.); 3. a libreria MDEM.D per l invio di all amministratore del sistema quando si verifica un errore. 4. ibreria CTRCE.D per il trace remoto 5. a libreria OG32.D che scrive su file lo stato di esecuzione per aiutare l operatore ad analizzare eventuali problemi e trovarne la causa e la soluzione. 6. l file di configurazione CET. che contiene la configurazione per il protocollo DDTP. 7. a tabella di configurazione del programma DDTPPRM.DBF che contiene ulteriori parametri necessari a MicroCheque DDTP Client. T O l programma (o servizio) MicroCheque DDTP Client accede ad un database Microcheque già esistente e, da questo, reperisce i documenti digitali per effettuarne la spedizione verso il database centrale. file necessari al perfetto funzionamento di MicroCheque DDTP Client risiedono nella directory di lavoro di MicroCheque. Durante l esecuzione del programma (o servizio) il file DDTPC.OG viene costantemente aggiornato, mantenendo così traccia di tutte le operazioni eseguite in una determinata sessione di lavoro. Per non rischiare di perdere informazioni su quanto accaduto durante l esecuzione di MicroCheque DDTP Client, sul server di centrale, vengono creati ulteriori file di OG (uno per ogni filiale) denominati Cnomefiliale.OG (es. C001.OG), anch essi contenenti informazioni sulle operazioni effettuate da un determinato client. MicroCheque DDTP Client 5

6 2.2 SPEGZOE DEE FUZOT MicroCheque DDTP Client dispone di 4 modalità di funzionamento: diurna, notturna, mista e workstation MODT DUR a modalità diurna rimane in attesa (per un periodo di tempo configurabile a seconda delle esigenze di filiale) di documenti digitali da trasferire. Una volta trasferiti si rimette di nuovo in attesa di documenti. STRT DY MODE T O YES EW DOCUMET TO SED? O TRSFER 1 DOCUMET V DDTP MicroCheque DDTP Client 6

7 2.2.2 MODT OTTUR a modalità notturna trasferisce tutti i documenti salvati in MicroCheque DataBase STD/PRO non ancora esportati e al termine dell operazione esce dal programma (o servizio). STRT GHT MODE T O EW DOCUMET TO SED? O EXT YES TRSFER 1 DOCUMET V DDTP MicroCheque DDTP Client 7

8 2.2.3 MODT MST a modalità mista esegue un controllo sulla priorità assegnata ai documenti e a seconda che sia 0 o 1 li trasferisce con la modalità notturna o diurna. STRT MXED MODE PRORTY T O 0 1 DOCUMET SED GHT MODE DOCUMET SED DY MODE MODT WORKSTTO a modalità workstation è pensata per far girare il ddtp client su ogni postazione della filiale, anziche sul server di filiale. l DDTP Server vedrà ogni postazione della filiale come una filiale distinta. Questa modalità viene lanciata tramite il parametro WS della riga di comando. Opzionalmente puo essere specificato il codice postazione. l codice postazione verra usato per i records che quel ddtp client deve spedire. e quattro modalità di funzionamento elencate saranno spiegate più nel dettaglio nei capitoli seguenti MicroCheque DDTP Client 8

9 MicroCheque DDTP Client 9

10 2.3 STZOE Per installare il programma (o servizio) MicroCheque DDTP Client lanciare il SETUP di installazione. Una volta completato il SETUP è necessario eseguire il programma ed effettuare la sua configurazione. a configurazione del programma avviene tramite un apposita interfaccia utente che appare quando mancano dei parametri oppure quando viene richiamata con l apposito tasto. Per accedere all interfaccia è necessario conoscere una password che all installazione è nulla. E possibile modificare la directory dove si trova il database che di default e la sottodirectory DBF modificando il parametro DB sotto la sezione [DRECTORES] nel file di test client.ini parametri modificabili tramite l interfaccia di configurazione sono: OPZO SERVER DDTP T O Queste opzioni riguardano la comunicazione tra il computer client (server di filiale) ed il computer server (server centrale) tramite il protocollo DDTP PDDRESS PORT indirizzo P del server DDPT porta TCP/P usata dal protocollo DDTP MicroCheque DDTP Client 10

11 T O OPZO CET Queste opzioni riguardano il client FE Codice filiale del client DY MODE STRT T Ora di inizio della modalità idle GHT MODE STRT T Ora di fine della modalità idle MX GETSTTUS COMMDS TEST COECTO getstatus effettuati nel test connection TRCEPORT Porta di trace remoto umero di MicroCheque DDTP Client 11

12 T O OPZO DE TRSFERMETO FES TRSFER MODE permette di selezionare il tipo di trasferimento FTP oppure COPYFE DDRESS indirizzo P del server FTP su cui vengono scaricate le immagini nella modalità FTP, path nel caso di copyfile PORT porta TCP/P usata dal protocollo FTP (normalmente 21) USER username dell utente per accedere al server ftp (relativo alla filiale) PSSWORD password dell utente per accedere al server ftp DRECTORY directory dove vengono scaricate le immagini per l utente stabilito (nome della filiale) MX SED RETRY numero massimo di tentativi di invio di un file prima di abortire l operazione MicroCheque DDTP Client 12

13 T O OPZO PER OTFC V E-M M O ERROR PDDRESS USER DESTTO può essere 0 oppure 1. Se 0 la mail di notifica dell errore non viene inviata all amministratore del sistema, altrimenti, se 1, viene inviata all indirizzo specificato in DESTTO indirizzo P (o nome) del server di posta SMTP (es. mail.iol.it) nome utente indirizzo al quale verrà inviata la mail di notifica di un eventuale errore MicroCheque DDTP Client 13

14 T O ota: Se l SMTP specificato non è il server di posta dell utente che invia la mail, il parametro USER dovrà identificare l indirizzo completo del mittente (esempio: se l SMTP e mail.aol.it e l utente che spedisce la mai e ddtpcl del server onebank.au, USER sara OPZO RGURDT TEMP DE MODE STRT T DE MODE ED T TMEOUT COECTO WT DOCUMET REDY indica l ora del giorno (0-23) di inizio della sospensione giornaliera del programma indica l ora del giorno (0-23) di fine della sospensione giornaliera del programma numero di ore dopo cui viene dichiarata fallita la connessione nella modalità notturna e il programma esce inviando una mail di errore tempo di attesa (in millisecondi) per il controllo di documenti da spedire MicroCheque DDTP Client 14

15 DEY BETWEE DOCUMETS tempo di attesa (in millisecondi) tra un operazione e l altra T O ota: «DEY BETWEE DOCUMETS» e «STEP OPERTO DEY» devono essere molto bassi (es. 50 e 5) se si vuole una grande velocità di trasferimento. Esempio di installazione: SPECFCHE: - Si vogliono installare 10 clients in 10 filiali che appartengono a una rete intranet con indirizzo P * - indirizzo del server DDTP è Si vuole usare un unico utente FTP (BRCH-USER) sul server per tutti i client MicroCheque DDTP Client 15

16 - indirizzo del server SMTP è mail.onebank.com - utente di posta ddtp client e ddtpcl - a porta DDTP è STRUZO: - nstallare una filiale con il programma di setup; - configurare le seguenti opzioni: - Server Options: - P ddress: Port: Client Options: - Filiale: Ftp Options: - P ddress: Port 21 - User: branch-user - Password: pass - Directory: Max send file retry: 3 T O - Mail options: - Mail On Error: 1 - P ddress: mail.onebank.com - User: - Destination: - Uscire e rientrare dal programma MicroCheque DDTP Client - Esegire il test di connessione per verificare che il client colloqui correttamente con il server - Se possibile, provare a trasferire alcuni documenti digitali - Proseguire configurando gli altri client (server di filiale). 2.4 TTVZOE CEZ Per utilizzare il programma Microcheque DDTP Client è necessario effettuare l attivazione della licenze d uso. MicroCheque DDTP Client 16

17 Per attivare la licenza, premere il tasto OK, altrimenti, premendo il tasto nnulla, il programma esce. nserire il codice di attivazione nell apposita casella ( ctivation key ), inserire il nominativo della licenze e premere la spunta per confermare i dati inseriti. Una volta premuto il tasto di conferma, il programma MicroCheque DDTP Client sarà terminato e all avvio successivo la licenza sarà attivata. Per annullare l operazione premere la X. 2.5 MODU MCROCHEQUE CORRET moduli microcheque correlati al Microcheque DDTP Client sono: Microcheque Database Standard/Professional: è il database da cui vengono reperiti i documenti digitali. Microcheque ScanRead P: insieme di strumenti e di librerie (D, OCX, J) che permette di acquisire i documenti in formato digitale. Microcheque McDb P: insieme di strumenti e di librerie (D, OCX, J) che permette di inserire i documenti acquisiti con Microcheque ScanRead P nel database di filiale. MicroCheque DDTP Client 17

18 Microcheque Scan: programma che permette l acquisizione dei documenti ed il loro inserimento nel database locale. Microcheque DDTP Server: servizio che riceve i documenti inviati dal modulo MicroCheque DDTP Client e li inserisce nel database centrale. 2.6 REQUST DE SSTEM Configurazione minima pe l installazione di MicroCheque DDTP Client: - PC Pentium 64Mb RM o superiore - Windows 98 o superiore - Connessione ad una rete TCP/P - TCP/P installato e funzionante - MicroCheque DataBase STD/PRO T O MicroCheque DDTP Client 18

19 3. MCROCHEQUE DDTP CET 3.1 DESCRZOE a finestra principale del programma è divisa in 3 parti. a parte superiore contiene le informazioni sullo stato del client, la parte centrale contiene la lista che mostra il procedere delle operazioni e la parte inferiore che contiene i tasti con cui l utente può interagire con il programma. T O e informazioni nella parte superiore sono riferite alla sessione di lavoro corrente: n. docs numero di documenti inviati nella sessione di lavoro corrente last ultima volta che è stato trasferito un documento n. files numero di files trasferiti last ultima volta che è stato trasferito un file n. connections numero di connessioni con il server effettuate MicroCheque DDTP Client 19

20 last ultima volta che è stata effettuata una connessione n. errors numero di errori last ultima volta che c e stato un errore destra, nella parte superiore della finestra è indicato lo stato di esecuzione in cui si trova MicroCheque DDTP Client. Esistono 3 macrostati: COECTED SEDG DSCOECTED Ognuno di questi è diviso in un certo numero di sottostati indicati con un numero accanto allo stato. Sotto allo stato è rappresentato un led che assume colori diversi a seconda dello stato. ed GRGO: ed VERDE: ed VERDE CHRO: ed GO: ed ROSSO: il client è fermo il client è connesso il client sta trasferendo un record il client è disconnesso il client è in errore T O a parte centrale della finestra è occupata dalla lista che indica in tempo reale le operazioni che vengono svolte, indicando data e ora dell operazione. ella parte inferiore ci sono i tasti con i quali l utente può interagire con MicroCheque DDTP Client e sono: RU DY MODE lancia la modalità diurna RU GHT MODE lancia la modalità notturna RU MXED MODE lancia la modalitaà mista STOP ferma le operazioni e si disconnette COFGURE Permette di configurare il client (vedi paragrafo 2.3) TEST COECTO Esegue un test per la connessione con il client EXT uscita da Microcheque DDTP Client l programma non necessita dell operatore e può essere lanciato con un parametro che indica la modalità con cui partire, questo parametro può assumere tre valori: DY parte in modalità diurna; GHT parte in modalità notturna; MXED parte in modalità mista; WS <POSTZOE> parte in modalità workstation Se il programma viene lanciato senza parametri non si collega al server, ma attende l intervento dell operatore. MicroCheque DDTP Client 20

21 3.2 MODT DUR Questa modalità controlla se esistono documenti che non sono ancora stati spediti al server, se ne esistono si connette al server, spedisce il primo documento, controlla se ne esiste un altro, se seiste lo spedisce, altrimenti si disconnette e rimane in attesa di nuovi documenti da spedire. STRT DY MODE EW DOCUMET TO SED? YES T O O COECT TO SERVER GET EXT DOCUMET OK? O YES SED FES SED RECORD MicroCheque DDTP Client 21

22 3.3 MODT OTTUR Questa modalità controlla se esistono documenti che non sono ancora stati spediti al server, se ne esistono si connette al server, spedisce il primo documento, controlla se ne esiste un altro, se esiste lo spedisce, altrimenti si disconnette. STRT GHT MODE T O EW DOCUMET TO SED? O EXT GET EXT DOCUMET OK? COECT TO SERVER SED FES SED RECORD O EXT YES MicroCheque DDTP Client 22

23 3.4 MODT MST a modalità mista esegue un controllo sulla priorità assegnata ai documenti e a seconda che sia 0 o 1 li trasferisce con la modalità notturna o diurna. Dato che la modalità mista è l insieme della modalità diurna e di quella notturna rifarsi al diagramma nel cap. 2 par MODT WORKSTTO a modalità workstation può essere selezionata solo da riga di comando. Questa modalità è uguale alla modalità diurna, tranne che il nome del client e composto da codice filiale e codice postazione. noltre nel nome del file che viene spedito c e il numero movimento. n questo modo su ogni postazione di acquisizione puo essere installato un DDTP client e il server vedra tutte le postazioni della filiale su cui gira il Ddtp Client in modalità workstation come filiali indipendenti. T O MicroCheque DDTP Client 23

24 3.6 TEST COECTO Questa opzione permette di testare la connessione con il server ed è utile in fase di installazione per verificare il funzionamento della connessione con il server. Per effettuare il test sulla connessione premere il tasto TEST COECTO. 3.7 MODT DE Esiste un periodo di tempo, durante la giornata in cui il client è fermo e non esegue nessuna attività. E possibile decidere questo intervallo di tempo dalla finestra di configurazione nei parametri del Client, DE STRT T, DE ED T. Questo intervallo di tempo è utile per eseguire altre procedure esterne (ad esempio la procedura di cancellazione). 3.8 REPORT Per ogni sessione di lavoro viene generato un file di report nella sottodirectory REPORT della directory di lavoro di MicroCheque. l file di report ha come nome DDTPC<data>.txt e mostra: 1) inizio e fine sessioni di lavoro 2) connessioni e disconnessioni 3) numero di record trasferiti correttamente durante la sessione 4) errori l report è giornaliero, se una sessione attraversa la mezzanotte, verrà generato un altro file di report durante quella sessione. Un esempio di report è questo: T O 24/05/ :49:56 >STRTG... 24/05/ :49:59 >STRTG DY MODE FROM USER 24/05/ :50:00 >COECT TO SERVER /05/ :50:14 >RECORD SET CORRECTY 24/05/ :50:28 >RECORD SET CORRECTY 24/05/ :50:41 >RECORD SET CORRECTY 24/05/ :50:55 >RECORD SET CORRECTY 24/05/ :51:09 >RECORD SET CORRECTY 24/05/ :51:14 >DSCOECT TO SERVER /05/ :51:14 >STOP DYY MODE FROM USER 24/05/ :51:19 >COSG SESSO TRSFERED 5 RECORDS 24/05/ :51:48 >STRTG... 24/05/ :51:50 >STRTG DY MODE FROM USER 24/05/ :51:51 >COECT TO SERVER /05/ :52:01 >ERROR:RECORD COT BE SET, COT OG O FTP SERVER,ERROR MicroCheque DDTP Client 24

25 24/05/ :52:04 >DSCOECT TO SERVER /05/ :55:06 >COECT TO SERVER /05/ :55:15 >ERROR:RECORD COT BE SET, COT OG O FTP SERVER,ERROR /05/ :55:18 >DSCOECT TO SERVER /05/ :55:35 >STOP DYY MODE FROM USER 24/05/ :55:40 >COSG SESSO TRSFERED 0 RECORDS Oltre al file di report esiste anche un file che contiene gli errori che sono avvenuti. Tale file si chiama ERROR.TXT e si trova nella directory di lavoro di Microcheque. T O MicroCheque DDTP Client 25

26 4. PRMETR D COFGURZOE 4.1 DESCRZOE DE PRMETR D COFGURZOE FE 001 Codice filiale DCO Ritardo di connessione DFORDOC 6000 Ritardo tra la spedizione di un documento e l altro DDSCO 4000 Ritardo per la disconnessione MXRETRY 3 umero massimo di tentativi per la trasmissione di un file GETSTTUS 5 umero di getstatus eseguiti nel test di connessione SERVERP ndirizzo P del server DDTP OGDR C:\MCROCHEQ Directory del file di log UE TRCEEVE 4 ivello di trace del file di log OGSZE 2000 (1) Dimensione massima del file di log in Kb MDEST ndirizzo di destinazione delle ain.it notifiche degli errori SMTPSERVER mail.domain.it ndirizzo dell smtp server SMTPUSR Ddtpcl01 ome dell utente che invia le mails MERR 1 1 = notifica degli errori via mail, 0 = nessuna notifica EXTPSS MCROPSS Password di accesso del programma ERRTME 12 Ore dopo le quali la riconnessione e ritenuta fallita FTPDR 001 Sottodirectory sul server FTP della filiale DCHECK ntervallo per il controllo della presenza di documenti FTPSERVER ndirizzo P del server ftp FTPPORT 21 Porta per il trasferimento FTP FTPUSER Fil001 Utente FTP della filiale FTPPWD Pass001 Password per l utente FTP della filiale DESTRT 22 Ora di inizio dello stato di idle del programma DESTOP 3 Ora di fine dello stato di idle del programma TRCEPORT 8001 Porta per il trace remoto UTORESTR T * 0 n caso di errore presenta una message box se vale 0, esce se vale 1 DB *.\ Directory dove si trova il database (es: MicroCheque DDTP Client 26 T O

27 c:\microcheque) FUMMOV 1 Se nella modalità workstation il nome de file immagine spedito contiene il nummov oppure no PREFXF1 FR el caso di FUMMOV=1, prefisso nel nome del file del fronte 1 (Es: se nummov= , FR jpg) PREFXF2 FG el caso di FUMMOV=1, prefisso nel nome del file sul fronte 2 (Es: se nummov= , FG jpg) PREFXR B el caso di FUMMOV=1, prefisso nel nome del file retro (Es: se nummov= , B jpg) TRCEFE C:\microcheque\d dtpcl.txt el caso di modalita workstation, nome del file di trace delle operazioni ETRCEFE 1 Se abilitare o meno il file di trace delle operazioni * parametro presente solo nel file client.ini MicroCheque DDTP Client 27

28 5. PROBEM PU COMU 5.1 ERROR ED OME PU COMU a causa di errore più frequente è l impossibilità di connettersi e comunicare con il server. Ci possono essere 2 configurazioni: 1) il server DDTP e il server FTP sono la stessa macchina Questo puo avvenire prima della connessione o durante la connessione. Se avviene prima della connessione si verifica l errore (errore di connessione), altrimenti si possono verificare gli errori (errore di comunicazione) -3001(errore di connessione ftp) e (errore di trasferimento ftp), in questi casi il programma client si disconnette e tenta di riconnettersi. Quello che succede è che si riporta nella condizione di errore prima della connessione e vi permane finche la connessione non viene ripristinata. T O 2) il server DDTP e il server FTP non sono la stessa macchina a differenza rispetto alla configurazione precedente è il fatto potrebbe non essere possibile comunicare con il server FTP. Se avviene prima della connessione con il server FTP si verifica l errore (errore di connessione FTP), altrimenti si può verificare l errore (errore di comunicazione), in questo caso il programma client si disconnette e tenta di riconnettersi. Quello che succede è che si riporta nella condizione di errore prima della connessione ftp e vi permane finche la connessione non viene ripristinata, nonostante si ricolleghi al server DDTP correttamente. Errore di connessione TPO D ERRORE POSSB CUSE E RMED Errore di connessione Server ddpt P errato Porta tcp/ip del DDTP diversa dal server, bloccata da dispositivi di sicurezza (routers, firewalls, ecc.) settare in Server Options l'indirizzo del server corretto settare la porta TCP/P corretta, chiedere all' amministratore di aprire una porta, usare eventualmente una MicroCheque DDTP Client 28

29 porta libera Server spento lanciare il programma ddtp server sul server centrale Rete molto lenta,timeout nella ricecezione del Verificare la comando di verifica connessione connessione, aumentare i timeout di attesa comando sul server Server non raggungibile verificare la connessione Server bloccato riavviare il programma server sul server centrale COMPORT- METO DE PROGRMM DDTPC Riprova a collegarsi ad intervalli di tempo DCO (ddtpparm.dbf) per ERRTME (ddtpparm.dbf) ore, se non riesce a connettersi in questo tempo invia una mail di notifica errore. n modalità notturna esce, in modalita diurna continua a tentare di ricollegarsi ERROR.OG STRTG SESSO 30/05/ :34:19 31/05/ :38:07 >ERROR:Cannot connect to Server,Error STRTG SESSO 31/05/ :38:07 REPORT 30/05/ :34:19 >STRTG... 30/05/ :34:21 >STRTG GHT MODE 30/05/ :34:44 >DSCOECT TO SERVER /05/ :38:07 >ERROR:Cannot connect to Server,Error /05/ :38:07 >RESTRTG... 31/05/ :38:07 >COSG SESSO TRSFERED 0 RECORDS M Return-Path: <ddtpcl> From: Ddtp Client To: Subject: F: 001,DDTP CET ERROR OTFCTO Date: Fri, 31 May :38: Error Cannot OTE T O Errore di comunicazione TPO D ERRORE POSSB CUSE E RMED Errore di comunicazione il client e' riuscito a connettersi al server,ma durante il trasferimento dei records la connessione si è interrotta Se la connessione e momentaneamente interrotta, l errore viene recuperato automaticamente, MicroCheque DDTP Client 29

30 COMPORT METO DE PROGRMM DDTPC altrimenti controllare la connessione Server spento anciare il programma ddtp server sul server centrale, il client si riallineerà automaticamente rete molto lenta,timeout nella ricecezione del comando di verifica connessione Verificare la connessione, aumentare i timeout di attesa comando sul server Server non raggungibile Verificare la connessione Server bloccato riavviare il programma server sul server centrale Si scollega e tenta di ricollegarsi ad intervalli di DCO (vedi ddtpparn.dbf) per ERRTME (vedi ddtpparm.dbf) ore, se non ci riesce nel caso di modalità notturna invia una mail di notifica errore ed esce, nel caso di modalità diurna invia la mail e tenta di ricollegarsi ERROR.OG STRTG SESSO 31/05/ :16:43 31/05/ :21:42 >ERROR:RECORD COT BE SET, FES COMMUCTO ERROR /06/ :25:28 REPORT M OTE >ERROR:Cannot connect to Server,Error STRTG SESSO 01/06/ :25:30 31/05/ :19:10 >STRTG DY MODE FROM USER 31/05/ :19:13 >COECT TO SERVER /05/ :19:33 >RECORD SET CORRECTY 31/05/ :19:52 >RECORD SET CORRECTY 31/05/ :21:42 >ERROR:RECORD COT BE SET, FES COMMUCTO ERROR /05/ :21:44 >DSCOECT TO SERVER /05/ :22:08 >DSCOECT TO SERVER /06/ :25:28 >ERROR:Cannot connect to Server,Error Return-Path: <ddtpcl> From: Ddtp Client To: Subject: F: 001,DDTP CET ERROR OTFCTO Date: Fri, 31 May :21: Error Cannot send record Timeout T O Errore di trasferimento FTP MicroCheque DDTP Client 30

31 TPO D ERRORE POSSB CUSE E RMED COMPOR- TMETO DE PROGRM- M DDTPC Errore di trasferimentop FTP la connessione ftp non permette di trasferire il file Se la connessione e momentaneamente interrotta, l errore viene recuperato automaticamente, altrimenti controllare la connessione Server ftp spento lanciare il server ftp sul server centrale Server ftp non raggungibile Verificare la connessione ftp server bloccato Riavviare il programma ftp server sul server centrale Tenta di inviare il file 3 volte, se non ci riesce invial la mail di notifica e si disconnette si riconnette, tenta di inviare il file 3 volte, se non ci riesce non invia piu' la mail ERROR.OG STRTG SESSO 30/05/ :39:14 30/05/ :41:01 >ERROR:RECORD COT BE SET, FES COT BE SET,ERROR /05/ :45:50 >ERROR:RECORD COT BE SET, FES COT BE SET,ERROR /05/ :50:36 >ERROR:RECORD COT BE SET, FES COT BE SET,ERROR REPORT 30/05/ :39:14 >STRTG... 30/05/ :39:16 >STRTG GHT MODE 30/05/ :39:18 >COECT TO SERVER /05/ :41:01 >ERROR:RECORD COT BE SET, FES COT BE SET,ERROR /05/ :41:04 >DSCOECT TO SERVER /05/ :44:06 >COECT TO SERVER /05/ :45:50 >ERROR:RECORD COT BE SET, FES COT BE SET,ERROR /05/ :45:51 >DSCOECT TO SERVER /05/ :48:53 >COECT TO SERVER /05/ :50:36 >ERROR:RECORD COT BE SET, FES COT BE SET,ERROR /05/ :50:37 >DSCOECT TO SERVER /05/ :50:57 >STOP DYY MODE FROM USER 30/05/ :51:13 >COSG SESSO TRSFERED 0 RECORDS T O MicroCheque DDTP Client 31

32 M OTE Return-Path: <ddtpcl> From: Ddtp Client To: Subject: F: 001,DDTP CET ERROR OTFCTO Date: Thu, 30 May :41: Error Cannot send files in record Errore di connessione FTP TPO D ERRORE POSSB CUSE E RMED COMPOR- TMETO DE PROGRM- M DDTPC Errore di connessione FTP il server ftp e' spento Configurazione errata di server ftp,porta,utente o password il server ftp non è accessibile al momento attivare il server ftp configurare correttamente il programma l programma si riconnetterà finchè il server non sarà accessibile nvia la mail e si disconnette si riconnette dopo DCO millisecondi (vedi ddtpparm.dbf) ERROR.OG STRTG SESSO 30/05/ :58:10 30/05/ :01:27 >ERROR:RECORD COT BE SET, FES COMMUCTO ERROR /05/ :05:14 >ERROR:RECORD COT BE SET, COT OG O FTP SERVER,ERROR /05/ :09:00 >ERROR:RECORD COT BE SET, COT OG O FTP SERVER,ERROR /05/ :12:46 >ERROR:RECORD COT BE SET, COT OG O FTP SERVER,ERROR /05/ :16:32 >ERROR:RECORD COT BE SET, COT OG O FTP SERVER,ERROR REPORT 30/05/ :12:28 >STRTG DY MODE FROM USER 30/05/ :12:31 >COECT TO SERVER /05/ :13:51 >RECORD SET CORRECTY 30/05/ :14:33 >ERROR:RECORD COT BE SET, COT OG O FTP SERVER,ERROR /05/ :14:36 >DSCOECT TO SERVER /05/ :17:40 >COECT TO SERVER T O MicroCheque DDTP Client 32

33 M OTE 30/05/ :18:19 >ERROR:RECORD COT BE SET, COT OG O FTP SERVER,ERROR /05/ :18:22 >DSCOECT TO SERVER /05/ :21:26 >COECT TO SERVER /05/ :21:36 >ERROR:RECORD COT BE SET, COT OG O FTP SERVER,ERROR /05/ :21:39 >DSCOECT TO SERVER /05/ :24:42 >COECT TO SERVER /05/ :26:03 >RECORD SET CORRECTY 30/05/ :26:43 >DSCOECT TO SERVER /05/ :26:43 >STOP DYY MODE FROM USER 30/05/ :27:52 >COSG SESSO TRSFERED 2 RECORDS Return-Path: <ddtpcl> From: Ddtp Client To: Subject: F: 001,DDTP CET ERROR OTFCTO Date: Thu, 30 May :56: Error Cannot login on ftp server T O Errore di directory FTP TPO D ERRORE POSSB CUSE E RMED COMPORT METO DE PROGRMM DDTPC Errore di directory FTP errata non esiste la directory sul server Creare la directory sul server non e' accessibile la directory sul server Verificare l accesso alla directory sul server nvia la mail e si disconnette Si riconnette dopo DCO millisecondi (vedi ddtpparm.dbf) a mail viene inviata finchè l amministratore non corregge il problema ERROR.OG STRTG SESSO 30/05/ :10:33 30/05/ :16:50 >ERROR:Directory FTP error /05/ :20:34 >ERROR:Directory FTP error REPORT 30/05/ :16:38 >COECT TO SERVER /05/ :16:50 >ERROR:Directory FTP error /05/ :16:51 >DSCOECT TO SERVER /05/ :19:55 >COECT TO SERVER /05/ :20:34 >ERROR:Directory FTP error /05/ :20:35 >DSCOECT TO SERVER /05/ :20:52 >STOP DYY MODE FROM USER 30/05/ :21:14 M >COSG SESSO TRSFERED 0 RECORDS Return-Path: <ddtpcl> From: Ddtp Client To: MicroCheque DDTP Client 33

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS Page 1 of 6 GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS 1) Impossibile inviare il messaggio. Uno dei destinatari non è stato accettato dal server. L'indirizzo di posta elettronica non accettato è "user@dominio altro

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY Interfaccia Full Ascii Con questa interfaccia è possibile inviare i dati al Server utilizzando solo caratteri Ascii rappresentabili e solo i valori che cambiano tra un sms e l altro, mantenendo la connessione

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Utilizzare Dev-C++ Tutti i programmi che seranno realizzati richiedono progetti separati

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Windows Compatibilità

Windows Compatibilità Che novità? Windows Compatibilità CODESOFT 2014 é compatibile con Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2 CODESOFT 2014 Compatibilità sistemi operativi: Windows 8 / Windows 8.1 Windows Server 2012 / Windows

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Il compilatore Dev-C++

Il compilatore Dev-C++ Il compilatore Dev-C++ A cura del dott. Marco Cesati 1 Il compilatore Dev-C++ Compilatore per Windows: http://www.bloodshed.net/devcpp.html Installazione Configurazione Utilizzazione 2 1 Requisiti di sistema

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 1 Indice 1. Descrizione del sistema e Requisiti hardware e software per l installazione... 4 1.1 Descrizione del

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Indice. http://www.fe.infn.it/documenti/mail.pdf

Indice. http://www.fe.infn.it/documenti/mail.pdf http://www.fe.infn.it/documenti/mail.pdf Indice Indice 1. Introduzione...2 2. Primi passi... 3 2.1 Quale programma di posta... 3 2.2 Lasciare i messaggi sul server centrale?... 3 2.3 Spam e dintorni...4

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO Poste ALL. 15 Informazioni relative a FDA (Food and Drug Administration) FDA: e un ente che regolamenta, esamina, e autorizza l importazione negli Stati Uniti d America d articoli che possono avere effetti

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Principali caratteristiche piattaforma web smsmobile.it

Principali caratteristiche piattaforma web smsmobile.it SmsMobile.it Principali caratteristiche piattaforma web smsmobile.it Istruzioni Backoffice Post get http VERSION 2.1 Smsmobile by Cinevision srl Via Paisiello 15/ a 70015 Noci ( Bari ) tel.080 497 30 66

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Inter Process Communication. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese

Inter Process Communication. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese Inter Process Communication Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese Introduzione Più processi o thread Concorrono alla relaizzazione di una funzione applicativa Devono poter realizzare Sincronizzazione

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa di Ilaria Lorenzo e Alessandra Palma Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa Code::Blocks

Dettagli

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+...

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+... Setup delle ConnessioniTCP Una connessione TCP viene instaurata con le seguenti fasi, che formano il Three-Way Handshake (perchè formato da almeno 3 pacchetti trasmessi): 1) il server si predispone ad

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO La seguente guida mostra come trasferire un SiteManager presente nel Server Gateanager al Server Proprietario; assumiamo a titolo di esempio,

Dettagli

CMN4i (Vers. 1.1.0 del 27/02/2014)

CMN4i (Vers. 1.1.0 del 27/02/2014) CMN4i (Vers. 1.1.0 del 27/02/2014) Il monitoring che permette di avere la segnalazione in tempo reale dei problemi sul vostro sistema IBM System i Sommario Caratterisitche... Errore. Il segnalibro non

Dettagli

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi I semestre 03/04 Inidirizzi IP e Nomi di Dominio Domain Name System Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica

Dettagli

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL.

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL. Data: 8 Ottobre 2013 Release: 1.0-15 Feb 2013 - Release: 2.0 - Aggiunta procedura per inviare email da Windows con php Release: 2.1-20 Mar 2013 Release: 2.2-8 Ottobre 2013 - Aggiunta procedura per inviare

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI... ambiente Windows INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...8 GESTIONE DELLE COPIE DI SICUREZZA...10 AGGIORNAMENTO

Dettagli

Specifiche API. Gestione utenti multipli

Specifiche API. Gestione utenti multipli Specifiche API Gestione utenti multipli v1.3.73 Last update: Ludovico 28/12/2009 Sommario Descrizione del servizio... 3 Come diventare partner... 3 Modalità di accesso al servizio con gestione utenti multipli...

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Integrare le MFC con Irrlicht. Sezione 1: Creazione del progetto. by Raffaele White tiger Mancuso

Integrare le MFC con Irrlicht. Sezione 1: Creazione del progetto. by Raffaele White tiger Mancuso Integrare le MFC con Irrlicht by Raffaele White tiger Mancuso In questo topic spiegherò come integrare irrlicht in un documento singolo MFC *(1). Io ho usato il visual c++ 6 ma la procedura dovrebbe essere

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master

Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master Industry Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master Dispositivi utilizzati: - 2 LOGO! 0BA7 (6ED1 052-1MD00-0AB7) - Scalance X-208 LOGO! 0BA7 Client IP: 192.168.0.1 LOGO! 0BA7 Server IP:

Dettagli

sull argomento scelto ( evidenziare il testo passandoci sopra con il tasto sinistro del mouse e copiare premendo i tasti Ctrl + C )

sull argomento scelto ( evidenziare il testo passandoci sopra con il tasto sinistro del mouse e copiare premendo i tasti Ctrl + C ) This work is licensed under the Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. To view a copy of this license, visit http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/.

Dettagli

Descrizioni VHDL Behavioral

Descrizioni VHDL Behavioral 1 Descrizioni VHDL Behavioral In questo capitolo vedremo come la struttura di un sistema digitale è descritto in VHDL utilizzando descrizioni di tipo comportamentale. Outline: process wait statements,

Dettagli

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Zabbix 4 Dummies Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Relatore Nome: Biografia: Dimitri Bellini Decennale esperienza su sistemi operativi UX based, Storage Area Network, Array Management e tutto

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli