SOMMARIO UNITÀ LINEARI. Serie CC - Unità con cilindro con stelo. - Unità con cilindro senza stelo. Serie CM - Unità con cinghia mobile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SOMMARIO UNITÀ LINEARI. Serie CC - Unità con cilindro con stelo. - Unità con cilindro senza stelo. Serie CM - Unità con cinghia mobile"

Transcript

1

2 SOMMARIO UNITÀ LINEARI UNITÀ LINEARI AFP pag. 2 AFP - SERIE CC pag. 8 AFP - SERIE CS pag. 11 AFP - SERIE CM pag. 14 AFP - SERIE VT pag. 17 UNITÀ LINEARI PFP pag. 23 PFP - SERIE CC pag. 30 PFP - SERIE CS pag. 33 PFP - SERIE CM pag. 36 PFP - SERIE VT pag. 39 Serie CC - Unità con cilindro con stelo Serie CS - Unità con cilindro senza stelo Serie CM - Unità con cinghia mobile Serie VT - Unità con vite a ricircolo di sfere I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo aggiornamento tecnico e costruttivo.

3 UNITÀ LINEARI AFP UNITÀ LINEARI SERIE AFP ASSI FLESSIBILI PLURIAZIONATI Le unità lineari AFP, da oltre 20 anni sul mercato mondiale, si caratterizzano per l estrema ampiezza di applicabilità e per le caratteristiche di flessibilità costruttiva e modularità. La possibilità di movimentare le unità con cilindri pneumatici con e senza stelo, cinghia dentata, catena, vite a ricircolo di sfere, abbinata alle elevate caratteristiche di resistenza meccanica e precisione di posizionamento, distinguono le unità AFP come la gamma più performante di unità lineari oggi presente sul mercato. Tutte le unità commercializzate, prima di essere immesse sul mercato, vengono sottoposte a una fitta serie di test al banco per verificare le caratteristiche progettuali di precisione, durata e rigidità. Inizialmente disponibili in 4 differenti taglie (la sigla corrisponde alla larghezza approssimativa dell unità espressa in cm), attualmente le unità lineari AFP vengono proposte nelle 2 taglie inferiori (08-11) in quanto le due superiori (15-20) sono state sostituite dalle nuove unità PFP, caratterizzate dall impiego di pattini a ricircolo di sfere in sostituzione delle boccole a ricircolo di sfere (vd. pag. 24). CARATTERISTICHE GENERALI Gamma prodotto Due differenti taglie dimensionali - 08: larghezza unità 88 mm - 11: larghezza unità 110 mm Quattro differenti azionamenti standard - CC: cilindro pneumatico con stelo - CS: cilindro pneumatico senza stelo - CM: cinghia dentata mobile - VT: vite a ricircolo di sfere rullata (a richiesta rettificata VTR) Tre differenti azionamenti speciali - CF:cinghia dentata fissa - CT:catena - PC:pignone e cremagliera Prestazioni Velocità di traslazione fino a 3 m/s (versione a cinghia dentata) Accelerazioni fino a 10 m/s 2 (funzione azionamento e applicazione) Corse fino a 4000 mm (funzione azionamento e applicazione) Precisione di posizionamento fino a 25 µm/ 300 mm (versioni a vite) 1 Ripetibilità di posizionamento fino a ±25 µm (versione a vite passo 5) Tecnologia Standardizzazione delle cave longitudinali su trave e carro per consentire un collegamento modulare di differenti unità aventi taglia e/o azionamento differente Profilo estruso ingegnerizzato per il montaggio rapido di differenti accessori e per l integrazione di differenti azionamenti Accurata standardizzazione dei componenti finalizzata ad una riduzione dei prezzi e dei tempi di consegna Manutenzione semplice e ridotta nel tempo Elevata affidabilit Elevati standard di qualità UNI EN ISO 9001 Accessori Soffietti di protezione in poliuretano o fibra di vetro Arresti intermedi (solo versioni pneumatiche) Dispositivi anticaduta a cremagliera Accessori vari per il fissaggio (linguette, piedini, piastre di interfaccia) Staffe per sostegno catene portacavi Dispositivi per il controllo corsa intermedi (solo versioni pneumatiche) 1 Valore riferito a viti classe G5 per lunghezza utile 300 mm (standard classe G7) 2 I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

4 UNITÀ LINEARI AFP SCHEMA DI ORDINAZIONE AFP 11 CC A Taglia 08 Larghezza unità 88 mm 11 Larghezza unità 110 mm 2 Azionamento (standard) CC Cilindro pneumatico con stelo CS Cilindro pneumatico senza stelo CM Cinghia dentata mobile VT Vite a ricircolo di sfere rullata (versione standard) VTR Vite a ricircolo di sfere rettificata 5 Numero di sensori 0 Solo predisposizione 1 1 proximity Ø 8 mm 2 2 proximities Ø 8 mm (Solo per versioni pneumatiche CC/CS) 6 Soffietti N Senza soffietti A Soffietti in poliuretano B Soffietti in fibra di vetro (fino a 150 C) 2 Azionamento (speciale) CF Cinghia dentata fissa 7 Versione... Standard CT PC Catena Pignone e cremagliera SP Speciale (Per le dimensioni e le caratteristiche delle unità con azionamento speciale contattare l Ufficio Tecnico Mapor Caldart) 3 Corsa utile (mm) 4 Lunghezza totale (mm) (Per il calcolo della lunghezza totale, utilizzare le formule riportate per ogni singolo modello) VERSIONI SPECIALI Le versioni speciali vengono realizzate fondamentalmente per aumentare le capacità di carico delle unità standard a parità di durata dei ball bushing. Nel seguito vengono illustrate le versioni speciali più diffuse. Tuttavia, si consiglia l utilizzatore di contattare l Ufficio Tecnico Mapor Caldart per verificare ogni singola applicazione non standard. A) Carro con doppi ball bushing Raddoppiando il numero di ball bushing installati sul carro mobile (4+4), mantenendo invariate le dimensioni esterne, si ottiene un aumento del 50% dei carichi statici C0 e di quelli dinamici C limite riportati a pag. 5 B) Carro con lunghezza maggiorata Aumentando la lunghezza del carro, con conseguente aumento della lunghezza dell unità, si ottiene un aumento proporzionale dei carichi My e Mz (sia statici che dinamici) riportati a pag. 5 C) Doppio carro È possibile fornire ogni singola unità con un secondo carro folle di lunghezza standard o speciale. La lunghezza dell unità varierà in proporzione alla lunghezza del carro stesso e alla distanza di installazione rispetto a quello azionato I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 3

5 UNITÀ LINEARI AFP SEZIONI E ANCORAGGI CARATTERISTICHE MECCANICHE DEI PROFILI ESTRUSI DI BASE Caratteristiche Unità di misura AFP 08 AFP 11 Max sollecitazione ammessa σ N/mm Momento d inerzia J xx mm Momento d inerzia J yy mm Ordinata del baricentro h mm 10,0 14,5 Diametro colonne guida mm Massa del profilo base e guide kg/m 7,1 8,5 4 I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

6 UNITÀ LINEARI AFP CAPACITÀ DI CARICO UNITÀ AFP Nelle due tabelle sottostanti sono riportati i valori limite dei singoli carichi Fy, Fz e dei singoli momenti Mx, My e Mz applicabili alle unità lineari AFP (il valore del carico Fx è riportato separatamente nel seguito in quanto è variabile in funzione della tipologia di azionamento). La prima tabella si riferisce ai carichi statici C0 che comprendono, oltre al peso del carro e delle masse ad esso applicate, le forze e i momenti che si sviluppano per reazione a forze di altra natura quali forze e momenti inerziali generati da altre unità collegate al carro stesso. La seconda tabella si riferisce ai carichi dinamici C che comprendono, oltre ai carichi statici, le forze e i momenti inerziali dovuti al moto accelerato dell unità. Calcolati, in funzione dell applicazione, i carichi Fx, Fy, Fz e Mx, My e Mz, e valutato separatamente Fx come illustrato nelle pagine specifiche dei singoli azionamenti, si possono presentare due casi: A) Tutte le componenti, eccetto una, sono nulle o molto piccole rispetto ai limiti indicati in tabella. In questo caso si confronta la forza o momento dominante con il rispettivo valore limite. Se risulta inferiore significa che l unità è idonea per l applicazione in esame B) Vi è più di una forza o momento dominanti per cui è necessario l impiego del programma di dimensionamento elaborato dalla Mapor Caldart che permette la rapida verifica di tutte le applicazioni caratterizzate da sollecitazioni composte caratterizzate da qualsiasi combinazione di forze e momenti TABELLA DEI LIMITI Co AMMESSI PER CARICHI STATICI AFP 08 AFP 11 AFP 15 AFP 20 N.B. Questi limiti sono calcolati per un fattore di sicurezza 2 che è appropriato per carro fermo o lentissimo moto in assenza di urti. In presenza di forti urti o vibrazioni o per una miglior scorrevolezza, si consiglia di usare il fattore 4, il che significa dimezzare i limiti della tabella. TABELLA DEI LIMITI C AMMESSI PER CARICHI DINAMICI AFP 08 AFP 11 AFP 15 AFP 20 Tipo Tipo Fz N Fz N Fy N Fy N Mx Nm Mx Nm My Nm My Nm Mz Nm Mz Nm N.B. I limiti indicati sono calcolati per una durata pari a 500km di percorso totale del carro, con affidabiità del 90% e in condizioni ambientali normali (assenza di urti, ambiente pulito). I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 5

7 UNITÀ LINEARI AFP DURATA La resistenza meccanica alle sollecitazioni esterne delle boccole a ricircolo di sfere è determinata con criteri che tengono conto della fatica del materiale; per questo motivo sono indicati i due limiti precedentemente descritti C0 statico, C dinamico. Il carico dinamico C è stato calcolato per una durata (detta anche vita) di 500 km di percorso; si tratta di un valore statistico in quanto rappresenta il carico sotto il quale l organo ha il 90% di probabilità di non cedere dopo aver percorso 500 km. Essendo le unità caratterizzate da un moto alternativo, è utile la formula che lega il percorso in km alla durata in ore, conoscendo la lunghezza della corsa in mm e la frequenza di lavoro in doppie corse/min H = L 10 4 /(1,2 C F) ovvero L = C F H 1, dove: H = durata in [ore] L = percorso in [km] C = corsa in [mm] F = frequenza in [doppie corse/min] Tra il carico dinamico C e la durata esiste una relazione di proporzionalità rappresentata nel seguente diagramma e indicata come Fattore di correzione F che è il numero per cui bisogna moltiplicare il valore di C ammesso per 500 km (quello indicato in tabella) per ottenere il carico ammissibile a durate differenti. Inversamente, avendo calcolato il carico dinamico effettivo si può calcolare la durata effettiva dell unità entrando nel grafico con il valore di F calcolato come rapporto fra il carico effettivo e il limite ammesso per 500 km ricavato dalla tabella. Fattore di Correzione SISTEMI DI FISSAGGIO Durata in km Per il fissaggio della trave alla struttura portante e per il fissaggio delle attrezzature al carro, le unità lineari AFP sono corredate di una completa serie di accessori (linguette e piedini) di seguito descritti che sfruttano le cave longitudinali presenti sul profilo estruso. Su richiesta specifica del cliente, è inoltre possibile fornire l unità lineare con fori filettati M6 e fori spina Ø 6 per il fissaggio sia sulla trave sia sul carro. Contattare l Ufficio Tecnico Mapor Caldart per verificare la fattibilità dell applicazione. 6 I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

8 UNITÀ LINEARI AFP SOFFIETTI DI PROTEZIONE Utilizzando le unità AFP in ambienti particolarmente ostili, in presenza di elementi che possono determinare una riduzione della loro durata di vita, quali trucioli di lavorazione, polveri abrasive, residui di saldatura, si consiglia l utilizzo dei soffietti standard di protezione. Per ognuna delle due taglie dimensionali AFP 08 e 11 sono disponibili le seguenti tipologie: - soffietto in poliuretano (per temperature fino a 70 ) - soffietto in fibra di vetro (per temperature fino a 150 ) Le dimensioni in sezione dei soffietti sono indicate nelle due figure seguenti: SENSORI DI FINE CORSA Tutte le unità possono essere dotate, a richiesta, di staffe per sensori di prossimità M12 per il controllo di posizioni finali e/o intermedie della corsa. I sensori vengono staffati alla struttura di base e leggono una camma installata sul carro mobile (vd. fig. 1). Nel caso di unità azionate con cilindro senza stelo o con stelo (AFP CS e CC), nella versione senza soffietto, gli stessi sensori possono essere montati sulle testate dell unità per il controllo delle posizioni estreme della corsa (vd. fig. 2). La posizione della camma sul carro è indicata sui disegni delle singole unità. I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 7

9 UNITÀ LINEARI AFP UNITÀ LINEARI AFP SERIE CC Azionamento mediante cilindro a doppio effetto con stelo Alimentazione pneumatica con aria compressa filtrata lubrificata o non lubrificata Pressione di esercizio 2 10 bar Temperature di esercizio da -20 C a +80 C Velocità di traslazione massima 2 m/s Predisposizione per cilindri pneumatici a norma ISO 6431 e VDMA Posizione di installazione a scelta dell utilizzatore in funzione dell applicazione Predisposizione per sensori di prossimità Ø8 o Ø12 mm per controllo della corsa Possibilità di montaggio di arresti intermedi con relativi sensori per il controllo della posizione Possibilità di montaggio di dispositivi anticaduta a cremagliera Predisposizione per staffe di sostegno catene portacavi Versioni speciali con carri maggiorati per applicazioni particolarmente gravose (Vd. pag. 3) Versione con soffietti di protezione (poliuretano o fibra di vetro) per applicazioni in ambienti ostili Regolazione fine della corsa mediante - puntalini di arresto - deceleratori idraulici regolabili AFP-CC DATI TECNICI Grandezza unità Alesaggio cilindro (mm) Fx tiro a 6 bar (N) Fx spinta a 6 bar (N) Volume d aria per doppia corsa (cm 3 ) C=corsa in nm Peso totale unità senza soffietto (kg) C=corsa in nm Peso totale unità con soffietto (Kg) C=corsa in nm Deceleratori energia assorbita (J) * Corsa massima (mm) ** AFP x C 2,3 + 0,014 x C 2,6 + 0,015 x C AFP ,6 x C 3,0 + 0,018 x C 3,3 + 0,019 x C * A richiesta è possibile fornire l unità lineare con N 2 deceleratori per lato (in questo caso l energia assorbita risulta doppia) ** Per corse maggiori contattare l Ufficio Tecnico Mapor Caldart 8 I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

10 UNITÀ LINEARI AFP DIMENSIONI DI INGOMBRO AFP-08-CC SENZA SOFFIETTI CORSA 50A = CORSA CORSA > 50A = 2 x CORSA AFP-08-CC CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,0825 x CORSA + 5 CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA + 5 SE SP 15 allora SP = 15 CORSA 50A = CORSA + SP CORSA > 50A = 2 x CORSA + SP I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 9

11 UNITÀ LINEARI AFP DIMENSIONI DI INGOMBRO AFP-11-CC SENZA SOFFIETTI CORSA 60A = CORSA CORSA > 60A = 2 x CORSA AFP-11-CC CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,0825 x CORSA + 5 CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA + 5 SE SP 18,5 allora SP = 18,5 CORSA 60A = CORSA + SP + 227,5 CORSA > 60A = 2 x CORSA + SP + 167,5 10 I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

12 UNITÀ LINEARI AFP UNITÀ LINEARI AFP SERIE CS Azionamento mediante cilindro a doppio effetto senza stelo L utilizzo di cilindri senza stelo permette la riduzione in lunghezza dell unità a parità di corsa rispetto alla versione pneumatica con stelo Alimentazione pneumatica con aria compressa filtrata lubrificata o non lubrificata Pressione di esercizio 2 10 bar Temperature di esercizio da -20 C a +80 C Velocità di traslazione massima 2 m/s Posizione di installazione a scelta dell utilizzatore in funzione dell applicazione Versione con soffietti di protezione (poliuretano o fibra di vetro) per applicazioni in ambienti ostili Regolazione fine della corsa mediante - puntalini di arresto - deceleratori idraulici regolabili Predisposizione per sensori di prossimità Ø8 o Ø12 mm per controllo della corsa Possibilità di montaggio di arresti intermedi con relativi sensori per il controllo della posizione Possibilità di montaggio di dispositivi anticaduta a cremagliera Predisposizione per staffe di sostegno catene portacavi Versioni speciali con carri maggiorati per applicazioni particolarmente gravose (Vd. pag. 3) AFP-CS DATI TECNICI Grandezza unità Alesaggio cilindro (mm) Fx tiro/spinta a 6 bar (N) Volume d aria per doppia corsa (cm 3 ) C=corsa in nm Peso totale unità senza soffietto (kg) C=corsa in nm Peso totale unità con soffietto (Kg) C=corsa in nm Deceleratori energia assorbita (J) * Corsa massima (mm) ** AFP ,4 x C 3,4 + 0,06 x C 3,7 + 0,007 x C AFP ,0 x C 3,0 + 0,010 x C 5,4 + 0,011 x C * A richiesta è possibile fornire l unità lineare con N 2 deceleratori per lato (in questo caso l energia assorbita risulta doppia) ** Per corse maggiori contattare l Ufficio Tecnico Mapor Caldart I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 11

13 UNITÀ LINEARI AFP DIMENSIONI DI INGOMBRO AFP-08-CS SENZA SOFFIETTI A = CORSA AFP-08-CS CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,0825 x CORSA + 5 CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA + 5 SE SP 15 allora SP = 15 A = CORSA + 2 x SP I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

14 UNITÀ LINEARI AFP DIMENSIONI DI INGOMBRO AFP-11-CS SENZA SOFFIETTI A = CORSA AFP-11-CS CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,0825 x CORSA + 5 CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA + 5 SE SP 20.5 allora SP = 20.5 A = CORSA + 2 x SP I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 13

15 UNITÀ LINEARI AFP UNITÀ LINEARI AFP SERIE CM Azionamento a cinghia mobile Temperature di esercizio da -20 C a +80 C Velocità di traslazione massima 3 m/s Ripetibilità di posizionamento fino a ±0,1 mm (valore influenzato dall azionamento usato, dalla corsa e dallo stato di manutenzione e pretensionamento della cinghia) Movimentazione mediante cinghia mobile dentata in poliuretano rinforzata con cavi d acciaio interni Pretensionamento della cinghia mediante tenditore installato sulla testata di rinvio Versione con soffietti di protezione (poliuretano o fibra di vetro) per applicazioni in ambienti ostili Arresti di estremità in gomma per smorzamento urti del carro contro le testate Possibilità di montaggio di dispositivi anticaduta a cremagliera Predisposizione per staffe di sostegno catene portacavi Versioni speciali con carri maggiorati per applicazioni particolarmente gravose (Vd. pag. 3) Posizione di installazione a scelta dell utilizzatore in funzione dell applicazione AFP-CM DATI TECNICI Grandezza unità Tipo di cinghia Diametro primitivo puleggia (mm) Fx max (N) Potenza max (W) Peso totale unità senza soffietto (kg) C=corsa in nm Peso totale unità con soffietto (Kg) C=corsa in nm Corsa massima (mm) * AFP 08 AT ,8 + 0,006 x C 4,1 + 0,007 x C 3000 AFP 11 AT , ,4 + 0,009 x C 6,7 + 0,010 x C 4000 * Per corse maggiori contattare l Ufficio Tecnico Mapor Caldart 14 I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

16 UNITÀ LINEARI AFP DIMENSIONI DI INGOMBRO AFP-08-CM SENZA SOFFIETTI A = CORSA M = A AFP-08-CM CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,0825 x CORSA + 5 CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA + 5 SE SP 15 allora SP = 15 A = CORSA x SP M = A I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 15

17 UNITÀ LINEARI AFP DIMENSIONI DI INGOMBRO AFP-11-CM SENZA SOFFIETTI A = CORSA M = A AFP-11-CM CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,0825 x CORSA + 5 CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA + 5 SE SP 20.5 allora SP = 20.5 A = CORSA x SP M = A I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

18 UNITÀ LINEARI AFP UNITÀ LINEARI AFP SERIE VT Azionamento con vite madrevite a ricircolo di sfere Temperature di esercizio da -20 C a +80 C Ripetibilità di posizionamento fino a ±25 µm Precisione di posizionamento fino a 25 µm/ 300 mm (valore riferito a viti classe G5 per lunghezza utile 300 mm. Standard classe G7) Movimentazione mediante vite rullata su cuscinetti di precisione e madrevite precaricata a ricircolo di sfere Possibilità di utilizzo di viti speciali rettificate per altissime precisioni di posizionamento Versione con soffietti di protezione (poliuretano o fibra di vetro) per applicazioni in ambienti ostili Arresti di estremità in gomma per smorzamento urti del carro contro le testate Possibilità di montaggio di dispositivi anticaduta a cremagliera Predisposizione per staffe di sostegno catene portacavi Versioni speciali con carri maggiorati per applicazioni particolarmente gravose (Vd. pag. 3) Posizione di installazione a scelta dell utilizzatore in funzione dell applicazione AFP-VT DATI TECNICI Grandezza unità Diametro Vite Passo Vite (mm) Massa inerziale parti mobili Slitta + madrevite + vite (kg) Peso totale unità senza soffietto (kg) C=corsa in nm Peso totale unità con soffietto (Kg) C=corsa in nm Corsa massima (mm) * AFP ,8 + 0,052 x C 4,1 + 0,007 x C 4,4 + 0,008 x C 2000 AFP ,3 + 0,134 x C 6,2 + 0,010 x C 6,5 + 0,011 x C 4000 * Per corse maggiori contattare l Ufficio Tecnico Mapor Caldart I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 17

19 UNITÀ LINEARI AFP DIMENSIONI DI INGOMBRO AFP-08-VT SENZA SOFFIETTI M = CORSA AFP-08-VT CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,0825 x CORSA + 5 CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA + 5 SE SP 15 allora SP = 15 M = CORSA x SP 18 I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

20 UNITÀ LINEARI AFP DIMENSIONI DI INGOMBRO AFP-11-VT SENZA SOFFIETTI M = CORSA AFP-11-VT CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,0825 x CORSA + 5 CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA + 5 SE SP 20.5 allora SP = 20.5 M = CORSA x SP I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 19

21 UNITÀ LINEARI AFP CALCOLO DELLA VELOCITÀ DI TRASLAZIONE La velocità di traslazione della slitta, funzione del passo della vite e del numero di giri al minuto di rotazione si ricava applicando la seguente formula: dove V = 1,66 x 10-5 x n x p V = velocità di traslazione della slitta n = numero di giri al minuto della vite p = passo della vite m/s giri/min mm Il numero di giri/min massimo ammissibile della vite è funzione della lunghezza della vite stessa e si ricava dal diagramma sottostante. A sua volta, la lunghezza utile della vite si ricava dalla tabella seguente in funzione della lunghezza dell unità. Unità AFP 08 AFP 11 Senza soffietto Lvite = M - 54 Lvite = M - 60 Con soffietto Lvite = M - (SP) - 40 Lvite = M - (SP) - 46 Esempio: Calcolare quale possa essere la massima velocità di traslazione di una AFP 08 con corsa 800 mm senza soffietti. Dal disegno di pag. 18 si ricava e quindi la lunghezza della vite risulta M = = 1027 mm Lvite = = 963 mm Quindi dal diagramma per questa lunghezza di vite si trova che il massimo numero di giri per la AFP 08 è 1600 giri/min a cui corrisponde, una velocità di traslazione V = 0, x 1600 x 5 = 0,133 m/s 20 I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

22 UNITÀ LINEARI AFP CALCOLO DEL MASSIMO CARICO ASSIALE FX Nella tabella sottostante sono riportati i valori limite, sia statici Co che dinamici C, del carico assiale Fx applicabile alla vite a ricircolo di sfere Tipo Diametro vite Passo vite C (N) Co (N) L max Rendimento (mm) (mm) AFP ,898 AFP ,896 Il carico statico Co è il carico assiale massimo applicabile a vite ferma. Il carico dinamico C è calcolato per un percorso di 500 km con affidabilità 90%; per durate differenti moltiplicare il valore di C per il fattore di correzione della durata ricavato dal grafico di pag. 6. Il valore di C deve essere superiore alla forza assiale Fx, agente nell una o nell altra direzione sulla vite stessa, che include, oltre ai carichi applicati, anche la componente inerziale dovuta all accelerazione. Nel caso che il carico Fx sia applicato in direzione tale da caricare in compressione la vite, occorre inoltre effettuare la verifica del carico di punta sul seguente diagramma dal quale è possibile ricavare la lunghezza massima della vite in funzione del carico applicato. CALCOLO DELLA POTENZA Nota la forza Fx in N e la velocità V di traslazione in m/s, la potenza necessaria per traslare l unità si ricava con la formula: W = F x x V x R (Watt) dove R è il rendimento della vite indicato nella tabella precedente. Se ad Fx si sostituisce C ed a V la velocità massima ricavata dal metodo di calcolo precedentemente illustrato, si ottiene la massima potenza teorica applicabile alle unità (per durata di 500 km), che vale circa 600 W per tutte le unità con passo 5 mm e circa 1200 W per tutte le unità con passo 10 mm. I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 21

23

24 23

25 UNITÀ LINEARI SERIE PFP La nuova serie di unità lineari serie PFP nelle due taglie 15 e 20 (la sigla corrisponde alla larghezza approssimativa dell unità espressa in cm) è stata sviluppata per l impiego in applicazioni particolarmente gravose in sostituzione delle precedenti unità AFP della medesima taglia presenti da oltre 20 anni sul mercato mondiale. La caratteristica fondamentale che contraddistingue le unità PFP rispetto alle AFP è l impiego di pattini a ricircolo di sfere in sostituzione dei ball bushing; queste unità sono caratterizzate da elevata rigidità e precisione di posizionamento per cui sono adatte per impieghi con carichi statici e dinamici elevati. Le unità PFP sono dimensionalmente intercambiabili con le precedenti AFP; risultano invariate altezza, larghezza e lunghezza del profilo di base, mentre subisce una maggiorazione solo la larghezza del carro che, a differenza delle AFP, non è ricavato da un profilo estruso bensì viene ottenuto per lavorazione meccanica. Per quanto riguarda il fissaggio dell unità è rimasto invariato quello della trave (il profilo estruso presenta le stesse cave longitudinali delle AFP), mentre per quanto riguarda il fissaggio delle attrezzature al carro, quest ultimo è fornito con 6 fori filettati e 2 fori spina (Vd. pag. 26). La possibilità di movimentare le unità con cilindri pneumatici con e senza stelo, cinghia dentata, catena, vite a ricircolo di sfere, abbinata alle elevate caratteristiche di resistenza meccanica e precisione di posizionamento, distinguono le unità PFP come la gamma più performante di unità lineari oggi presente sul mercato. Tutte le unità commercializzate, prima di essere immesse sul mercato, vengono sottoposte a una fitta serie di test al banco per verificare le caratteristiche progettuali di precisione, durata e rigidità. CARATTERISTICHE GENERALI Gamma prodotto Due differenti taglie dimensionali - 15: larghezza unità 154 mm - 20: larghezza unità 198 mm Quattro differenti azionamenti standard - CC: cilindro pneumatico con stelo - CS: cilindro pneumatico senza stelo - CM: cinghia dentata mobile - VT: vite a ricircolo di sfere rullata (a richiesta rettificata VTR) Tre differenti azionamenti speciali - CF: cinghia dentata fissa - CT: catena - PC: pignone e cremagliera Prestazioni Velocità di traslazione fino a 3 m/s (versione a cinghia dentata) Accelerazioni fino a 10 m/s 2 (funzione azionamento e applicazione) Corse fino a 5500 mm (funzione azionamento e applicazione) Precisione di posizionamento fino a 25 µm/ 300 mm (versioni a vite) 2 Ripetibilità di posizionamento fino a ±25 µm (versione a vite passo 5) Tecnologia Standardizzazione delle cave longitudinali su trave e carro per consentire un collegamento modulare di differenti unità aventi taglia e/o azionamento differente Profilo estruso ingegnerizzato per il montaggio rapido di differenti accessori e per l integrazione di differenti azionamenti Accurata standardizzazione dei componenti finalizzata ad una riduzione dei prezzi e dei tempi di consegna Manutenzione semplice e ridotta nel tempo Elevata affidabilità Elevati standard di qualità UNI EN ISO 9001 Accessori Soffietti di protezione in poliuretano o fibra di vetro Arresti intermedi (solo versioni pneumatiche) Dispositivi anticaduta a cremagliera Accessori vari per il fissaggio (linguette, piedini, piastre di interfaccia) Staffe per sostegno catene portacavi Dispositivi per il controllo corsa intermedi (solo versioni pneumatiche) 2 Valore riferito a viti classe G5 per lunghezza utile 300 mm (standard classe G7) 24 I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

26 SCHEMA DI ORDINAZIONE PFP 15 CM A Taglia 15 Larghezza unità 154 mm 20 Larghezza unità 198 mm 5 Numero di sensori 0 Solo predisposizione 1 1 proximity Ø 8 mm 2 2 proximities Ø 8 mm 2 Azionamento (standard) CC Cilindro pneumatico con stelo CS Cilindro pneumatico senza stelo (Solo per versioni pneumatiche CC/CS) 6 Soffietti N Senza soffietti CM Cinghia dentata mobile A Soffietti in poliuretano VT Vite a ricircolo di sfere rullata (versione standard) B Soffietti in fibra di vetro (fino a 150 C) VTR Vite a ricircolo di sfere rettificata 2 Azionamento (speciale) CF Cinghia dentata fissa 7 Versione... Standard CT PC Catena Pignone e cremagliera SP Speciale (Per le dimensioni e le caratteristiche delle unità con azionamento speciale contattare l Ufficio Tecnico Mapor Caldart) 3 Corsa utile (mm) 4 Lunghezza totale (mm) (Per il calcolo della lunghezza totale, utilizzare le formule riportate per ogni singolo modello) VERSIONI SPECIALI Le versioni speciali vengono realizzate fondamentalmente per aumentare le capacità di carico delle unità standard a parità di durata dei pattini a ricircolo di sfere. Nel seguito vengono illustrate le versioni speciali più diffuse. Tuttavia, si consiglia l utilizzatore di contattare l Ufficio Tecnico Mapor Caldart per verificare ogni singola applicazione non standard. A) Carro con doppi pattini a ricircolo di sfere Raddoppiando il numero di pattini a ricircolo di sfere installati sul carro mobile (4+4), mantenendo invariate le dimensioni esterne, si ottiene un aumento del 50% dei carichi statici Co e di quelli dinamici C limite riportati a pag. 27 B) Carro con lunghezza maggiorata Aumentando la lunghezza del carro con conseguente aumento della lunghezza dell unità si ottiene un aumento proporzionale dei carichi My e Mz (sia statici che dinamici) riportati a pag. 27 C) Doppio carro È possibile fornire ogni singola unità con un secondo carro folle di lunghezza standard o speciale. La lunghezza dell unità varierà in proporzione alla lunghezza del carro stesso e alla distanza di installazione rispetto a quello azionato I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 25

27 SEZIONI E ANCORAGGI DIMENSIONI E FORATURE FISSAGGIO CARRI STANDARD CARATTERISTICHE MECCANICHE DEI PROFILI ESTRUSI DI BASE Caratteristiche Unità di misura PFP 15 PFP 20 Max sollecitazione ammessa σ Momento d inerzia Jxx (Profilo + guide) N/mm 2 mm Momento d inerzia Jyy (Profilo + guide) mm Ordinata del baricentro h mm 25 34,5 Massa del profilo + guide kg/m 13,5 23,9 26 I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

28 CAPACITÀ DI CARICO UNITÀ PFP Nelle due tabelle sottostanti sono riportati i valori limite dei singoli carichi Fy, Fz e dei singoli momenti Mx, My e Mz applicabili alle unità lineari PFP (il valore del carico Fx è riportato separatamente nel seguito in quanto è variabile in funzione della tipologia di azionamento). La prima tabella si riferisce ai carichi statici CO che comprendono, oltre al peso del carro e delle masse ad esso applicate, le forze e i momenti che si sviluppano per reazione a forze di altra natura quali forze e momenti inerziali generati da altre unità collegate al carro stesso. La seconda tabella si riferisce ai carichi dinamici C che comprendono, oltre ai carichi statici, le forze e i momenti inerziali dovuti al moto accelerato dell unità. Calcolati, in funzione dell applicazione, i carichi Fx, Fy, Fz e Mx, My e Mz, e valutato separatamente Fx come illustrato nelle pagine specifiche dei singoli azionamenti, si possono presentare due casi: A) Tutte le componenti, eccetto una, sono nulle o molto piccole rispetto ai limiti indicati in tabella. In questo caso si confronta la forza o momento dominante con il rispettivo valore limite. Se risulta inferiore significa che l unità è idonea per l applicazione in esame B) Vi è più di una forza o momento dominanti per cui è necessario l impiego del programma di dimensionamento elaborato dalla Mapor Caldart che permette la rapida verifica di tutte le applicazioni caratterizzate da sollecitazioni composte caratterizzate da qualsiasi combinazione di forze e momenti TABELLA DEI LIMITI Co AMMESSI PER CARICHI STATICI PFP 15 PFP 20 Tipo Fz N Fy N Mx Nm My Nm Mz Nm N.B. Questi limiti sono calcolati per un fattore di sicurezza 2 che è appropriato per carro fermo o lentissimo moto in assenza di urti. In presenza di forti urti o vibrazioni o per una miglior scorrevolezza, si consiglia di usare il fattore 4, il che significa dimezzare i limiti della tabella. TABELLA DEI LIMITI C AMMESSI PER CARICHI DINAMICI PFP 15 PFP 20 Tipo Fz N Fy N Mx Nm My Nm Mz Nm N.B. I limiti indicati sono calcolati per una durata pari a 500km di percorso totale del carro, con affidabiità del 90% e in condizioni ambientali normali (assenza di urti, ambiente pulito). I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 27

29 DURATA La resistenza meccanica alle sollecitazioni esterne dei pattini a ricircolo di sfere è determinata con criteri che tengono conto della fatica del materiale; per questo motivo sono indicati i due limiti precedentemente descritti C0 statico, C dinamico. Il carico dinamico C è stato calcolato per una durata (detta anche vita) di 500 km di percorso; si tratta di un valore statistico in quanto rappresenta il carico sotto il quale l organo ha il 90% di probabilità di non cedere dopo aver percorso 500 km. Essendo le unità caratterizzate da un moto alternativo, è utile la formula che lega il percorso in km alla durata in ore, conoscendo la lunghezza della corsa in mm e la frequenza di lavoro in doppie corse/min H = L 10 4 /(1,2 C F) ovvero L = C F H 1, dove: H = durata in [ore] L = percorso in [km] C = corsa in [mm] F = frequenza in [doppie corse/min] Tra il carico dinamico C e la durata esiste una relazione di proporzionalità rappresentata nel seguente diagramma e indicata come Fattore di correzione F che è il numero per cui bisogna moltiplicare il valore di C ammesso per 500 km (quello indicato in tabella) per ottenere il carico ammissibile a durate differenti. Inversamente, avendo calcolato il carico dinamico effettivo si può calcolare la durata effettiva dell unità entrando nel grafico con il valore di F calcolato come rapporto fra il carico effettivo e il limite ammesso per 500 km ricavato dalla tabella. Fattore di Correzione SISTEMI DI FISSAGGIO Durata in km Per il fissaggio della trave alla struttura portante analogamente alle unità AFP anche le PFP sono corredate di una completa serie di accessori (linguette) di seguito descritti che sfruttano le cave longitudinali presenti sul profilo estruso. Per il fissaggio delle attrezzature al carro si possono invece sfruttare i fori filettati e i fori spina praticati sugli stessi (Vd. in proposito le dimensioni a pag. 26). 28 I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

30 SOFFIETTI DI PROTEZIONE Utilizzando le unità PFP in ambienti particolarmente ostili, in presenza di elementi che possono determinare una riduzione della loro durata di vita, quali trucioli di lavorazione, polveri abrasive, residui di saldatura, si consiglia l utilizzo dei soffietti standard di protezione. Per ognuna delle due taglie dimensionali PFP 15 e 20 sono disponibili le seguenti tipologie: - soffietto in poliuretano (per temperature fino a 70 ) - soffietto in fibra di vetro (per temperature fino a 150 ) Le dimensioni in sezione dei soffietti sono indicate nelle due figure seguenti: SENSORI DI FINE CORSA Tutte le unità possono essere dotate, a richiesta, di staffe per sensori di prossimità M12 per il controllo di posizioni finali e/o intermedie della corsa. I sensori vengono staffati alla struttura di base e leggono una camma installata sul carro mobile (fig. 1). Nel caso di unità azionate con cilindro senza stelo o con stelo (PFP CS e CC), nella versione senza soffietto, gli stessi sensori possono essere montati sulle testate dell unità per il controllo delle posizioni estreme della corsa (fig. 2). La posizione della camma sul carro è indicata sui disegni delle singole unità. I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 29

31 UNITÀ LINEARI PFP SERIE CC Azionamento mediante cilindro a doppio effetto con stelo Alimentazione pneumatica con aria compressa filtrata lubrificata o non lubrificata Pressione di esercizio 2 10 bar Temperature di esercizio da -20 C a +80 C Velocità di traslazione massima 2 m/s Predisposizione per cilindri pneumatici a norma ISO 6431 e VDMA Posizione di installazione a scelta dell utilizzatore in funzione dell applicazione Predisposizione per sensori di prossimità Ø8 o Ø12mm per controllo della corsa Possibilità di montaggio di arresti intermedi con relativi sensori per il controllo della posizione Possibilità di montaggio di dispositivi anticaduta a cremagliera Predisposizione per staffe di sostegno catene portacavi Versioni speciali con carri maggiorati per applicazioni particolarmente gravose (vd. pag. 25) Versione con soffietti di protezione (poliuretano o fibra di vetro) per applicazioni in ambienti ostili Regolazione fine della corsa mediante - puntalini di arresto - deceleratori idraulici regolabili PFP-CC DATI TECNICI Grand. unità Alesaggio cilindro (mm) Fx tiro a 6 bar (N) Fx spinta a 6 bar (N) Volume d aria per doppia corsa (cm 3 ) C=corsa in nm Peso totale unità senza soffietto (kg) C=corsa in nm Peso totale unità con soffietto (Kg) C=corsa in nm Deceleratori energia assorbita (J) * Corsa massima (mm) ** PFP ,9 x C 13,8 + 0,03 x C 14,3 + 0,035 x C ,5 PFP x C ,05 x C 23,5 + 0,058 x C ,5 Massa carro (kg) * A richiesta è possibile fornire l unità lineare con N 2 deceleratori per lato (in questo caso l energia assorbita risulta doppia) ** Per corse maggiori contattare l Ufficio Tecnico Mapor Caldart 30 I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

32 DIMENSIONI DI INGOMBRO PFP-15-CC SENZA SOFFIETTI CORSA 113 A = CORSA CORSA > 113 A = 2 x CORSA PFP-15-CC CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,107 x CORSA + 10 CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA + 10 SE SP 23 allora SP = 23 CORSA 113 A = CORSA CORSA > 113 A = 2 x CORSA I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 31

33 DIMENSIONI DI INGOMBRO PFP-20-CC SENZA SOFFIETTI CORSA 180A = CORSA CORSA > 180A = 2 x CORSA PFP-20-CC CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,0825 x CORSA CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA SE SP 25 allora SP = 25 CORSA 180A = CORSA + SP CORSA > 180A = 2 x CORSA + SP I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

34 UNITÀ LINEARI PFP SERIE CS Azionamento mediante cilindro a doppio effetto senza stelo L utilizzo di cilindri senza stelo permette la riduzione in lunghezza dell unità a parità di corsa rispetto alla versione pneumatica con stelo Alimentazione pneumatica con aria compressa filtrata lubrificata o non lubrificata Pressione di esercizio 2 10 bar Temperature di esercizio da -20 C a +80 C Velocità di traslazione massima 2 m/s Posizione di installazione a scelta dell utilizzatore in funzione dell applicazione Versione con soffietti di protezione (poliuretano o fibra di vetro) per applicazioni in ambienti ostili Regolazione fine della corsa mediante - puntalini di arresto - deceleratori idraulici regolabili Predisposizione per sensori di prossimità Ø8 o Ø12 mm per controllo della corsa Possibilità di montaggio di arresti intermedi con relativi sensori per il controllo della posizione Possibilità di montaggio di dispositivi anticaduta a cremagliera Predisposizione per staffe di sostegno catene portacavi Versioni speciali con carri maggiorati per applicazioni particolarmente gravose (Vd. pag. 25) PFP-CS DATI TECNICI Grandezza unità Alesaggio cilindro (mm) Fx tiro/spinta a 6 bar (N) Volume d aria per doppia corsa (cm 3 ) C=corsa in nm Peso totale unità senza soffietto (kg) C=corsa in nm Peso totale unità con soffietto (Kg) C=corsa in nm Deceleratori energia assorbita (J) * Corsa massima (mm) ** Massa carro (kg) PFP ,5 x C ,02 x C ,023 x C ,5 PFP ,9 x C 28,5 + 0,036 x C 29,5 + 0,04 x C ,5 * A richiesta è possibile fornire l unità lineare con N 2 deceleratori per lato (in questo caso l energia assorbita risulta doppia) ** Per corse maggiori contattare l Ufficio Tecnico Mapor Caldart I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 33

35 DIMENSIONI DI INGOMBRO PFP-15-CS SENZA SOFFIETTI A = CORSA PFP-15-CS CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,107 x CORSA + 10 CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA + 10 SE SP 27.5 allora SP = 27.5 A = CORSA + 2 x SP I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

36 DIMENSIONI DI INGOMBRO PFP-20-CS SENZA SOFFIETTI A = CORSA PFP-20-CS CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,0825 x CORSA + 15 CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA + 15 SE SP 25 allora SP = 25 A = CORSA + 2 x SP I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 35

37 UNITÀ LINEARI PFP SERIE CM Azionamento a cinghia mobile Temperature di esercizio da -20 C a +80 C Velocità di traslazione massima 3 m/s Ripetibilità di posizionamento fino a ±0,1 mm (valore influenzato dall azionamento usato, dalla corsa e dallo stato di manutenzione e pretensionamento della cinghia) Movimentazione mediante cinghia mobile dentata in poliuretano rinforzata con cavi d acciaio interni Pretensionamento della cinghia mediante tenditore installato sulla testata di rinvio Versione con soffietti di protezione (poliuretano o fibra di vetro) per applicazioni in ambienti ostili Arresti di estremità in gomma per smorzamento urti del carro contro le testate Possibilità di montaggio di dispositivi anticaduta a cremagliera Predisposizione per staffe di sostegno catene portacavi Versioni speciali con carri maggiorati per applicazioni particolarmente gravose (vd. pag. 25) Posizione di installazione a scelta dell utilizzatore in funzione dell applicazione PFP-CM DATI TECNICI Grandezza unità Tipo di cinghia Diametro primitivo puleggia (mm) Fx max (N) Potenza max (W) Peso totale unità senza soffietto (kg) C=corsa in nm Peso totale unità con soffietto (Kg) C=corsa in nm Corsa massima (mm) * Massa carro (kg) PFP 15 AT Ø ,5 + 0,015 x C 18,5 + 0,017 x C ,7 PFP 20 AT Ø ,5 + 0,026 x C 36,5 + 0,029 x C ,8 * Per corse maggiori contattare l Ufficio Tecnico Mapor Caldart 36 I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

38 DIMENSIONI DI INGOMBRO PFP-15-CM SENZA SOFFIETTI A = CORSA M = A PFP-15-CM CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,107 x CORSA + 5 CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA + 5 SE SP 17 allora SP = 17 A = CORSA + 2 x SP M = A I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 37

39 DIMENSIONI DI INGOMBRO PFP-20-CM SENZA SOFFIETTI A = CORSA M = A PFP-20-CM CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,107 x CORSA + 5 CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA + 5 SE SP 17 allora SP = 17 A = CORSA + 2 x SP M = A I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

40 UNITÀ LINEARI PFP SERIE VT Azionamento con vite-madrevite a ricircolo di sfere Temperature di esercizio da -20 C a +80 C Ripetibilità di posizionamento fino a ±25 µm Precisione di posizionamento fino a 25 µm/ 300 mm (valore riferito a viti classe G5 per lunghezza utile 300 mm. Standard classe G7) Movimentazione mediante vite rullata su cuscinetti di precisione e madrevite precaricata a ricircolo di sfere Possibilità di utilizzo di viti speciali rettificate per altissime precisioni di posizionamento Versione con soffietti di protezione (poliuretano o fibra di vetro) per applicazioni in ambienti ostili Arresti di estremità in gomma per smorzamento urti del carro contro le testate Possibilità di montaggio di dispositivi anticaduta a cremagliera Predisposizione per staffe di sostegno catene portacavi Versioni speciali con carri maggiorati per applicazioni particolarmente gravose (Vd. pag. 25) Posizione di installazione a scelta dell utilizzatore in funzione dell applicazione PFP-VT DATI TECNICI Grandezza unità Diametro Vite (mm) Passo Vite (mm) Massa inerziale parti mobili Slitta + madrevite + vite (kg) Peso totale unità senza soffietto (kg) C=corsa in nm Peso totale unità con soffietto (Kg) C=corsa in nm Corsa massima (mm) * PFP e ,354 x C ,017 x C ,019 x C 5500 PFP e ,012 x C ,030 x C ,034 x C 5500 * Per corse maggiori contattare l Ufficio Tecnico Mapor Caldart I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 39

41 DIMENSIONI DI INGOMBRO PFP-15-VT SENZA SOFFIETTI M = CORSA PFP-15-VT CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,107 x CORSA + 5 CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA + 5 SE SP 17 allora SP = 17 M = CORSA + 2 x SP I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

42 DIMENSIONI DI INGOMBRO PFP-20-VT SENZA SOFFIETTI M = CORSA PFP-20-VT CON SOFFIETTI CON SOFFIETTI IN POLIURETANO: SP = 0,0825 x CORSA + 5 CON SOFFIETTI IN FIBRA DI VETRO: SP = 0,1365 x CORSA + 5 SE SP 17 allora SP = 17 M = CORSA + 2 x SP I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo 41

43 CALCOLO DELLA VELOCITA DI TRASLAZIONE DEL CARRO La velocità di traslazione della slitta, funzione del passo della vite e del numero di giri al minuto di rotazione si ricava applicando la seguente formula: dove V = 1,66 x 10-5 x n x p V = velocità di traslazione della slitta n = numero di giri al minuto della vite p = passo della vite m/s giri/min mm Il numero di giri/min massimo ammissibile della vite è funzione della lunghezza della vite stessa e si ricava dal diagramma sottostante. A sua volta, la lunghezza utile della vite si ricava dalla tabella seguente in funzione della lunghezza dell unità. Unità PFP 15 PFP 20 Senza soffietto Lvite = M - 64 Lvite = M - 21 Con soffietto Lvite = M - SP - 47 Lvite = M - SP I dati di questo catalogo non sono impegnativi e possono subire, senza preavviso, modifiche suggerite dal continuo miglioramento tecnico e costruttivo

MotionLine hp. Caratteristiche generali

MotionLine hp. Caratteristiche generali Caratteristiche generali La linea MotionLlne HP è stata realizzata per coprire le applicazioni in cui è richiesta protezione della parti meccaniche interne da polvere o altri corpi estranei. E realizzata

Dettagli

Modulo lineare MLM7 N

Modulo lineare MLM7 N Modulo lineare MLM7 N Prestazioni dinamiche elevate Esecuzione robusta Elevata capacità di carico Elevata precisione di posizionamento Gamma potenziata con il nuovo modulo MLM7 N DALL ESPERIENZA E DAL

Dettagli

ATTUATORI ELETTRICI MechForce

ATTUATORI ELETTRICI MechForce Attuatori con viti a ricircolo Quattro taglie: 50-63 - 80-100 50 63 80 100 size Attuatori lineari potenti e precisi ATTUATORI ELETTRICI MechForce Caratteristiche generali CARATTERISTICHE GENERALI Gli attuatori

Dettagli

COMPONENTI AVANZATI Moduli lineari cartesiani A cinghia dentata e a vite a ricircolo di sfere

COMPONENTI AVANZATI Moduli lineari cartesiani A cinghia dentata e a vite a ricircolo di sfere Ottobre 2012 COMPONENTI AVANZATI Moduli lineari cartesiani A cinghia dentata e a vite a ricircolo di sfere COMPONENTI ITALIANI CONVENIENTI, AFFIDABILI E...ITALIANI! La nuova serie di moduli lineari Omas

Dettagli

CILINDRO SENZA STELO SERIE PU ATTUATORI

CILINDRO SENZA STELO SERIE PU ATTUATORI CILINDRO SENZA STELO SERIE PU 1 CILINDRO SENZA STELO SERIE PU CILINDRO SENZA STELO SERIE PU I cilindri senza stelo della serie PU sono caratterizzati dalla bandella interna, per la tenuta longitudinale,

Dettagli

Catalogo guide lineari a 4 ricircoli di rulli HIWIN

Catalogo guide lineari a 4 ricircoli di rulli HIWIN Catalogo guide lineari a 4 ricircoli di rulli HIWIN Serie RG - Trasmissioni Industriali S.a.s. - Via Lago di Annone,15 3615 Z.I. Schio ( VI ) Tel. 445/5142-511 Fax. 445/518 info@trasmissioniindustriali.com

Dettagli

UNITÀ LINEARI SERIE LINEAR UNITS SERIES. www.elmore.it AFFIDABILITÀ.VELOCITÀ.PRECISIONE. RELIABILITY.VELOCITY.ACCURACY.

UNITÀ LINEARI SERIE LINEAR UNITS SERIES. www.elmore.it AFFIDABILITÀ.VELOCITÀ.PRECISIONE. RELIABILITY.VELOCITY.ACCURACY. UNITÀ LINEARI SERIE LINEAR UNITS SERIES VR 140 AFFIDABILITÀ.VELOCITÀ.PRECISIONE. RELIABILITY.VELOCITY.ACCURACY. www.elmore.it Il sistema Il profilo Il profilo autoportante usato per l unità lineare EL.MORE

Dettagli

NITÀ DI GUIDA SERIE UG

NITÀ DI GUIDA SERIE UG 606_082-093 Serie UG-CC* 18-10-2004 18:19 Pagina 82 82 U NITÀ DI GUIDA SERIE UG Unità di guida per cilindri a normativa ISO 6431 e ISO 6432 Diametri 12, 16, 20, 25, 32, 40, 50, 63, (80, 100 solo per serie

Dettagli

L 130 45 180 CORSA = L- 180

L 130 45 180 CORSA = L- 180 APPLICAZIONI Unita' lineare con cinghia 16 AT10 Art.810016 10 L 10 151 65 68 129.6 MVF0F Bonfiglioli 45 CORSA = L- CINGHIA 16 AT10: TRAZIONE MAX CARICO DI ROTTURA CARRELLO: ROTELLA: CARICO STATICO CARICO

Dettagli

[ significa: Connubio perfetto di stabilità e dinamica. FAmup Linearmill 600. Centro di lavoro a 5 assi ad elevate prestazioni

[ significa: Connubio perfetto di stabilità e dinamica. FAmup Linearmill 600. Centro di lavoro a 5 assi ad elevate prestazioni [ E[M]CONOMy] significa: Connubio perfetto di stabilità e dinamica. FAmup Linearmill 600 Centro di lavoro a 5 assi ad elevate prestazioni FAmup Linearmill 600 [Magazzino utensili] - Magazzino utensili

Dettagli

INTECNO. LINEAR Motion TRANSTECNO. UNITÀ LINEARI A CINGHIA SERIE MTJ e MRJ BY. member of. group

INTECNO. LINEAR Motion TRANSTECNO. UNITÀ LINEARI A CINGHIA SERIE MTJ e MRJ BY. member of. group LINEAR Motion UNITÀ LINEARI A CINGHIA SERIE BY member of TRANSTECNO group 2012 INTECNO UNITÀ LINEARI A CINGHIA Indice Pagina Caratteristiche Come ordinare Dati tecnici Disegno costruttivo A1 A3 A4 A6

Dettagli

[ significa: Design to Cost. EMCOMILL E1200 E900 E600 E350. Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di lotti piccoli e medi

[ significa: Design to Cost. EMCOMILL E1200 E900 E600 E350. Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di lotti piccoli e medi [ E[M]CONOMY] significa: Design to Cost. EMCOMILL E200 E900 E600 E350 Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di lotti piccoli e medi EMCOMILL E200 Test di collaudo UNI ISO 079-7 Distributore

Dettagli

Attuatori con guida integrata Serie QCT e QCB

Attuatori con guida integrata Serie QCT e QCB > Cilindri Serie QC Attuatori con guida integrata Serie QCT e QCB Doppio effetto, magnetici, guidati ø 20, 25, 32, 40, 50, 63 mm Sensori magnetici a scomparsa Montaggio su entrambi i lati. QCT: versione

Dettagli

DIMENSIONAMENTO DEL MARTINETTO PER RICIRCOLO DI SFERE

DIMENSIONAMENTO DEL MARTINETTO PER RICIRCOLO DI SFERE DIMENSIONAMENTO DEL MARTINETTO PER RICIRCOLO DI SFERE Per un corretto dimensionamento del martinetto a ricircolo di sfere è necessario operare come segue: definizione dei dati del dell applicazione (A)

Dettagli

M/46800/PM LINTRA Cilindri pneumatici per impieghi pesanti

M/46800/PM LINTRA Cilindri pneumatici per impieghi pesanti M/46800/PM LINTR Cilindri pneumatici per impieghi pesanti Doppio effetto - dimensioni cilindro: 16, 5, 40 & 63 Guida lineare precisa Le scanalature a T poste all'esterno della struttura consentono diverse

Dettagli

Moduli lineari. Linear and motion solutions

Moduli lineari. Linear and motion solutions Moduli lineari Linear and motion solutions Indice pag. 1. Descrizione del prodotto I moduli... 4 Sistemi di guida... 6 Sistemi di trasmissione... 7 2. Moduli lineari AXC 40-Z... 8 AXC 40-S... 10 AXN 45-Z...

Dettagli

KIT PER PROFILI IN ALLUMINIO

KIT PER PROFILI IN ALLUMINIO Pagina 1 KIT PER PROFILI IN ALLUMINIO La gamma dei kit per estrusi in alluminio e-motus è l evoluzione naturale delle offerte ai profili in alluminio. Il creare una struttura in profilo di alluminio e

Dettagli

Criteri di selezione martinetti

Criteri di selezione martinetti Criteri di selezione martinetti I martinetti meccanici trasformano il moto rotatorio in un movimento lineare. Questa trasformazione avviene con una perdita di potenza fra vite e madrevite. Questa perdita

Dettagli

Attuatori con guida integrata Serie QCT e QCB

Attuatori con guida integrata Serie QCT e QCB Attuatori con guida integrata Serie QCT e QCB Doppio effetto, magnetici, guidati ø 20, 25, 32, 40, 50, 63 mm Sensori magnetici a scomparsa Montaggio su entrambi i lati. QCT: versione con bronzina QCB:

Dettagli

unità lineari ULCO ULCV 44O- 66O- 66V- 88O- 132O- 132V-

unità lineari ULCO ULCV 44O- 66O- 66V- 88O- 132O- 132V- unità lineari ULCO ULCV 44O- 66O- 66V- 88O- 132O- 132V- unità lineari ULCO ULCV codice ordine 44O- 66O- 66V- 88O- 132O- 132Vpag. 4 6 8 10 12 14 16 Le unità lineari UMS sono costituite da un sistema modulare

Dettagli

GLI ATTUATORI PNEUMATICI

GLI ATTUATORI PNEUMATICI GLI ATTUATORI PNEUMATICI 1. Attuatori pneumatici In generale gli attuatori sono gli organi finali di un sistema automatico. Essi trasformano una energia (elettrica o di pressione di un liquido o di un

Dettagli

Martinetti meccanici. Descrizione martinetti meccanici. Caratteristiche costruttive

Martinetti meccanici. Descrizione martinetti meccanici. Caratteristiche costruttive Descrizione martinetti meccanici I martinetti meccanici permettono di trasformare un movimento rotativo fornito da un motore elettrico, idraulico o pneumatico o perfino manuale in un movimento lineare

Dettagli

[ significa: Design to Cost. EMCOMILL E1200 E900 E600 E350. Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di lotti piccoli e medi

[ significa: Design to Cost. EMCOMILL E1200 E900 E600 E350. Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di lotti piccoli e medi [ E[M]CONOMY] significa: Design to Cost. EMCOMILL E200 E900 E600 E350 Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di lotti piccoli e medi EMCOMILL E200 Test di collaudo UNI ISO 079-7 Distributore

Dettagli

Viti a sfera rullate e supporti d estremità

Viti a sfera rullate e supporti d estremità ROMANI COMPONENTS Viti a sfera rullate e supporti d estremità Warner Linear HighDYN Indice Warner Linear Introduzione pag. Tabelle chiocciole standard pag. 3 Questionario viti a ricircolo di sfere pag.

Dettagli

ATTUATORE CON VITE A SFERE. DIMENSIONI DI INGOMBRO La = Lc + Corsa Corsa. Attacco base con foro filettato BA. Supporto posteriore SP

ATTUATORE CON VITE A SFERE. DIMENSIONI DI INGOMBRO La = Lc + Corsa Corsa. Attacco base con foro filettato BA. Supporto posteriore SP ATTUATORE CON VITE A SFERE UBA 0 DIMENSIONI DI INGOMBRO La = Lc + Corsa Corsa Lc Interruttori reed finecorsa FCM T prof. 7 Attacco base con foro filettato BA (motore con freno) (motore con encoder) Supporto

Dettagli

Unità di posizionamento LINE TECH

Unità di posizionamento LINE TECH all interno Unità di posizionamento LINE TECH DISTRIBUITI IN ITALIA DA: ORGANI DI TRASMISSIONE EDIZIONE 02/03 Ci riserviamo il diritto di apportare modifiche alle dimensioni e alle caratteristiche tecniche

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

Tecnologia compatta per massima efficienza EMCOMILL 1200 ed EMCOMILL 750

Tecnologia compatta per massima efficienza EMCOMILL 1200 ed EMCOMILL 750 [ E[M]CONOMy] significa: Tecnologia compatta per massima efficienza EMCOMILL 1200 ed EMCOMILL 750 Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di particolari di piccole e medie dimensioni

Dettagli

Cilindri a norme ISO 15552 ECOLIGHT

Cilindri a norme ISO 15552 ECOLIGHT Serie 19 192 Cilindri a norme ISO 12 COIHT Caratteristiche costruttive Testate Stelo Camicia Boccole guida stelo Semipistoni uarnizioni Viti regolazione ammortizzi Alluminio pressofuso Acciaio C cromato

Dettagli

VERSIONE. / Doppio effetto. TIPO PISTONE N Non magnetico. VARIANTE 2 1 Stelo e dado in INOX. 2 Guarnizioni Viton VARIANTE 3 RICAMBI KIT GUARNIZIONI

VERSIONE. / Doppio effetto. TIPO PISTONE N Non magnetico. VARIANTE 2 1 Stelo e dado in INOX. 2 Guarnizioni Viton VARIANTE 3 RICAMBI KIT GUARNIZIONI a norma ISO 5552 DESCRIZIONE I cilindri pneumatici della sono conformi alla norma ISO 5552, che ne assicura la completa intercambiabilità con i precedenti cilindri a norma ISO 643 e VDMA 24562. Sono fornibili

Dettagli

Martinetti meccanici con vite a sfere

Martinetti meccanici con vite a sfere . Descrizione martinetti meccanici con vite a ricircolo di sfere I martinetti meccanici permettono di trasformare un movimento rotativo fornito da un motore elettrico, idraulico o pneumatico in un movimento

Dettagli

MODULI LINEARI. Mondial. Novità all interno ORGANI DI TRASMISSIONE

MODULI LINEARI. Mondial. Novità all interno ORGANI DI TRASMISSIONE Novità all interno MODULI LINEARI Mondial ORGANI DI TRASMISSIONE INDICE Pag. 4 SCELTA MODULO Pag. 6 SISTEMI LINEARI TMT SERIE MLT 100 Pag. 7 Pag. 8 Pag. 9 Pag. 10 SISTEMI LINEARI HIWIN SERIE KK SISTEMI

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA DEI CILINDRI PNEUMATICI DI SERIE A NORME ISO 6431, NORME CETOP RP 43 P (DAL Ø 32 AL 200)

DESCRIZIONE TECNICA DEI CILINDRI PNEUMATICI DI SERIE A NORME ISO 6431, NORME CETOP RP 43 P (DAL Ø 32 AL 200) CILINDRI A TIRANTI OMLAC S.n.c. Via Treves, - 4143 Formigine (MO) - Italy Tel. +39 59 5595 - Fax +39 59 5728 DESCRIZIONE TECNICA DEI CILINDRI PNEUMATICI DI SERIE A NORME ISO 6431, NORME CETOP RP 43 P (DAL

Dettagli

MODULI LINEARI STANDARD

MODULI LINEARI STANDARD MODULI LIEARI STADARD 2007 X Y Z ALPHA Trasmissione a cinghia dentata Trasmissione pignone cremagliera Kit di fissaggio Riduttori Alpha DISTRIBUITO DA TECOGROUP - 33170 Pordenone Via Bassani 6 Tel. +39

Dettagli

La forza Q che esercita la puleggia sull albero può essere approssimata, per cinghie trapezoidali da:

La forza Q che esercita la puleggia sull albero può essere approssimata, per cinghie trapezoidali da: SOLUZIONE La presente soluzione verrà redatta facendo riferimento al manuale: Caligaris, Fava, Tomasello Manuale di Meccanica Hoepli. - Modellazione dell albero e calcolo delle forze L albero è sollecitato

Dettagli

CILINDRI OLEODINAMICI

CILINDRI OLEODINAMICI CILINDRI OLEODINMICI I cilindri oleodinamici sono degli attuatori lineari che realizzando la conversione dell energia idraulica in energia meccanica producono una forza e lo spostamento lineare del carico.

Dettagli

[ significa: Far fronte a tutte le sfide. EMCO FAMUP MC e MCP. Centri di lavoro verticali CNC con e senza cambio pallet

[ significa: Far fronte a tutte le sfide. EMCO FAMUP MC e MCP. Centri di lavoro verticali CNC con e senza cambio pallet [ E[M]CONOMY] significa: Far fronte a tutte le sfide. EMCO FAMUP MC e MCP Centri di lavoro verticali CNC con e senza cambio pallet MC 120-60 e MC 75-50 La serie MC di EMCO FAMUP. Uno dei sistemi più avanzati

Dettagli

Cilindri senza stelo Serie 52

Cilindri senza stelo Serie 52 > Cilindri Serie 52 CATALOGO > Release 8.6 Cilindri senza stelo Serie 52 Doppio effetto, magnetici ammortizzati Ø 25, 32,40, 50, 63 mm»» Tre versioni principali: standard, guidato a strisciamento e guidato

Dettagli

Dimensione max. particella 50 µm. Pressione per determinare le forze del pistone 6,3 bar

Dimensione max. particella 50 µm. Pressione per determinare le forze del pistone 6,3 bar Ø - mm a doppio effetto cuscinetto a sfera Ammortizzamento: idraulico, regolato saldamente 1 Temperatura ambiente min./max. +0 C / +65 C Fluido Aria compressa imensione max. particella 50 µm contenuto

Dettagli

ESAME DI STATO 2005/06 INDIRIZZO MECCANICA TEMA DI : MECCANICA APPLICATA E MACCHINE A FLUIDO

ESAME DI STATO 2005/06 INDIRIZZO MECCANICA TEMA DI : MECCANICA APPLICATA E MACCHINE A FLUIDO ESAME DI STATO 2005/06 INDIRIZZO MECCANICA TEMA DI : MECCANICA APPLICATA E MACCHINE A FLUIDO Proporzionamento della trasmissione a cinghie Noti la potenza nominale P n del motore, il tipo di motore e di

Dettagli

VITI TRAPEZIE. Viti trapezie rullate di precisione RPTS. Vite metrica trapezia secondo le norme DIN 103

VITI TRAPEZIE. Viti trapezie rullate di precisione RPTS. Vite metrica trapezia secondo le norme DIN 103 VITI TRAPEZIE Viti Trapezie rullate Con la rullatura il filetto presenta un indurimento superficiale ed una bassa rugosità, consentendo di non interrompere la naturale direzione delle fibre del materiale.

Dettagli

Rexroth Pneumatics. Cilindro senz asta Cilindri senza stelo. Pressione di esercizio min/max Temperatura ambiente min./max.

Rexroth Pneumatics. Cilindro senz asta Cilindri senza stelo. Pressione di esercizio min/max Temperatura ambiente min./max. Rexroth Pneumatics 1 Pressione di esercizio min/max 2 bar / 8 bar Temperatura ambiente min./max. -10 C / +60 C Fluido Aria compressa Dimensione max. particella 5 µm contenuto di olio dell aria compressa

Dettagli

Guide telescopiche ed a ricircolo di sfere

Guide telescopiche ed a ricircolo di sfere Guide telescopiche ed a ricircolo di sfere inear and Motion Solutions C 1016 Guide telescopiche ed a ricircolo di sfere Sommario Guide telescopiche Guide telescopiche in acciaio 2 elementi di guida 3 elementi

Dettagli

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C Informazione tecnica Indice Caratteristiche 2 Vantaggi dei cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C 2 Tenuta e lubrificazione 2 Temperatura

Dettagli

GUIDE A RICIRCOLO DI SFERE

GUIDE A RICIRCOLO DI SFERE GUIDE A RICIRCOLO DI SFERE Indice Caratteristiche delle guide a ricircolo di sfere pag. 3 Componenti delle guide a ricircolo di sfere STAF pag. 4 Classi di precisione standard pag. 5 Scelta del precarico/rigidità

Dettagli

Campo d'impiego Struttura Cambio utensile/pallet Caratteristiche tecniche

Campo d'impiego Struttura Cambio utensile/pallet Caratteristiche tecniche Campo d'impiego Struttura Cambio utensile/pallet Caratteristiche tecniche Meccaniche Arrigo Pecchioli Via di Scandicci 221-50143 Firenze (Italy) - Tel. (+39) 055 70 07 1 - Fax (+39) 055 700 623 e-mail:

Dettagli

Rinvii angolari. Catalogo 01/12

Rinvii angolari. Catalogo 01/12 Rinvii angolari Catalogo 01/12 INDICE Descrizione rinvii angolari... pag. 2 Caratteristiche costruttive... pag. 2 Materiali e componenti... pag. 3 Selezione di un rinvio angolare... pag. 4 Potenza termica...

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE

CARATTERISTICHE TECNICHE ovali 18-80 mm Cilindro ovale di dimensioni compatte con ammortizzo pneumatico regolabile e magnetico di serie; la sua forma inoltre permette il montaggio di più cilindri accoppiati con ingombri ridotti

Dettagli

Cilindri Serie 40 1/1.10.01. MOVIMENTO Doppio effetto, ammortizzati, magnetici Ø 160-200 - 250-320 mm CARATTERISTICHE GENERALI

Cilindri Serie 40 1/1.10.01. MOVIMENTO Doppio effetto, ammortizzati, magnetici Ø 160-200 - 250-320 mm CARATTERISTICHE GENERALI > Cilindri Serie 40 Cilindri Serie 40 CATALOGO > Novità 202 Doppio effetto, ammortizzati, magnetici 60-200 - 250-320 mm»»»» Conformi alla normativa ISO 5552 e alle precedenti ISO 643 VDMA 24562 Ammortizzatore

Dettagli

Trasportatori meccanici fissi

Trasportatori meccanici fissi Trasporti interni Trasportatori meccanici fissi Trasportatori meccanici fissi Trasportatori a rulli e a catene trasportatori a rulli trasportatori a catene Trasportatori a nastro Trasportatori a piastre

Dettagli

Dimensione max. particella 5 µm. Pressione per determinare le forze del pistone 6,3 bar. Materiali:

Dimensione max. particella 5 µm. Pressione per determinare le forze del pistone 6,3 bar. Materiali: Cilindro senz asta Cilindri senza stelo 1 Pressione di esercizio min/max 2 bar / 8 bar Temperatura ambiente min./max. -10 C / +60 C Fluido Aria compressa Dimensione max. particella 5 µm contenuto di olio

Dettagli

Unità lineari a cinghia

Unità lineari a cinghia Unità lineari a cinghia Gamma completa di soluzioni per la realizzazione di movimentazioni lineari ad uno o più assi. Soluzioni a cinghia, a vite o a cremagliera Ampia gamma di accessori per realizzazioni

Dettagli

CUSCINETTI SPECIALI PER MOVIMENTAZIONE

CUSCINETTI SPECIALI PER MOVIMENTAZIONE CUSCINETTI SPECIALI PER MOVIMENTAZIONE La realizzazione del presente catalogo è avvenuta nel controllo più rigoroso dei dati in esso contenuti. In seguito alla costante evoluzione tecnica dei nostri prodotti,

Dettagli

PINZE A DUE GRIFFE PARALLELE A CORSA LUNGA SERIE GPLK

PINZE A DUE GRIFFE PARALLELE A CORSA LUNGA SERIE GPLK A DUE GRIFFE PARALLELE A CORSA LUNGA SERIE GPLK Pinze parallele a doppio effetto con possibilità di presa sia interna che esterna. Grazie alla corsa lunga sono adatte per afferrare pezzi di diverse dimensioni

Dettagli

LINEA MIRAGE 600 C d l 20408730000

LINEA MIRAGE 600 C d l 20408730000 Per LINEA linea automatica MIRAGE di taglio 600 si intende un processo lavorativo dove la barra viene caricata manualmente in un magazzino, per poi essere traslata per mezzo di uno spingi barra in una

Dettagli

Informazioni sul prodotto. Macchine di misura a portale mobile

Informazioni sul prodotto. Macchine di misura a portale mobile Informazioni sul prodotto PIONEER Macchine di misura a portale mobile PIONEER... PIONEER è la soluzione perfetta sia per utilizzatori che acquistano la loro prima macchina di misura a coordinate sia per

Dettagli

Cilindri a norma ISO 1 5552 con tiranti 1 25 320 DESCRIZIONE I cilindri serie XL sono conformi alla normativa ISO 1 5552 che ne assicura la completa intercambiabilità con i precedenti cilindri a norma

Dettagli

TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 1520, 1525, 1L532

TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 1520, 1525, 1L532 TORNI VERTICALI A DUE MONTANTI Mod. 15, 155, 1L5 M.I.R.M.U. Via Baldinucci, 4 158 Milano Tel.959 Fax.9954 info @mirmu.it 1 Le macchine sono destinate alle operazioni di sgrossatura e di finitura di pezzi

Dettagli

Via Emilia Ovest, 21/A 42048 Rubiera (R.E.) Tel. 0522/629909; fax. 626229 e.mail: pfollo@tin.it - P.IVA 01207970359 C.F.

Via Emilia Ovest, 21/A 42048 Rubiera (R.E.) Tel. 0522/629909; fax. 626229 e.mail: pfollo@tin.it - P.IVA 01207970359 C.F. Via Emilia Ovest, 1/A 4048 Rubiera (R.E.) Tel. 05/69909; fax. 669 e.mail: pfollo@tin.it - P.IVA 0107970359 C.F. FLLPLA48L06I496U MONTANTE PER ANCORAGGIO DISPOSITIVI INDIVIDUALI CONTRO LA CADUTA DAI TETTI,

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

Catalogo Tecnico Giunti GF con gabbia in resina

Catalogo Tecnico Giunti GF con gabbia in resina Catalogo Tecnico Giunti GF con gabbia in resina - Trasmissioni Industriali S.a.s. - Via Lago di Annone,15 36015 Z.I. Schio ( VI ) Tel. 0445/500142-500011 Fax. 0445/500018 NUOVO SITO GIFLEX GF CON MANICOTTO

Dettagli

Nuovi prodotti. Stampi per tranciatura 2014. Guide modulari. Guide compatte

Nuovi prodotti. Stampi per tranciatura 2014. Guide modulari. Guide compatte Nuovi prodotti Stampi per tranciatura 2014 5.8.3.1 Catalogo CD e lin Catalogo on Con il nuovo ampliamento di prodotti abbiamo voluto dare voce ai vostri desideri e consigli. Come fornitore sistematico

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 F111.HT.01 Sensore a Turbina per installazioni in carico MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 INDICE 1. Introduzione 2 1.1 Istruzioni per la sicurezza 2 2. Descrizzione 2 Caratteristiche principali... 3 Dati

Dettagli

CILINDRI OLEODINAMICI - serie COMPATTI

CILINDRI OLEODINAMICI - serie COMPATTI CILINDRI OLEODINAMICI - serie COMPATTI INDICE CILINDRI COMPATTI CARATTERISTICHE TECNICHE pag. 2-3 o ALIMENTAZIONE pag. 2 o GUARNIZIONI pag. 3 o PRESSIONE DI UTILIZZO pag. 3 CODICE DI ORDINAZIONE pag. 4

Dettagli

Dimensionamento di un azionamento di avanzamento

Dimensionamento di un azionamento di avanzamento Dimensionamento di un azionamento di avanzamento Saranno forniti i criteri per la scelta dei servomotori e dei principali componenti meccanici di un azionamento di avanzamento. dimensionamento stazionario

Dettagli

CNC Robot Robomachine. M-2iA

CNC Robot Robomachine. M-2iA CNC Robot Robomachine M-2iA M-2iA/3S M-2iA/3SL Contenuto Introduzione... 03 Punti di forza del prodotto... 04 Specifiche... 05 Diagramma di carico al polso In modalità inerzia standard... 06 Opzione: in

Dettagli

MOLTIPLICATORE DI PRESSIONE ARIA/OLIO

MOLTIPLICATORE DI PRESSIONE ARIA/OLIO Il moltiplicatore di pressione sfrutta una combinazione di aria/olio ottenendo notevoli pressioni. Il principio si basa sulla differenza della superficie dei due pistoni collegati tra di loro da un unico

Dettagli

La serie ELEKTRON. Da 300 a 5.500 kn

La serie ELEKTRON. Da 300 a 5.500 kn La serie ELEKTRON Da 300 a 5.500 kn ELEKTRON La pressa a iniezione totalmente elettrica per tutti La serie ELEKTRON è il risultato di anni di innovazione di Milacron nella tecnologia delle presse a iniezione

Dettagli

DS 0002 MOV 2014 DISTITEC Srl

DS 0002 MOV 2014 DISTITEC Srl DS 0002 MOV 2014 DISTITEC Srl La realizzazione del presente catalogo è avvenuta nel controllo più rigoroso dei dati in esso contenuti. In seguito alla costante evoluzione tecnica dei nostri prodotti, ci

Dettagli

Punto 1. q Trovare il momento torcente adatto e conforme all'operazione di rotazione. Esercizio. Moto statico. Moto dinamico(1)

Punto 1. q Trovare il momento torcente adatto e conforme all'operazione di rotazione. Esercizio. Moto statico. Moto dinamico(1) Criteri di Scelta Esecuzione a paletta Punto 1 1 Segliere il momento adatto per gli attuatori. (Vedere diagrammi 1 e 2.) q Trovare il momento torcente adatto e conforme all'operazione di rotazione. Serie

Dettagli

SISTEMAS VS CATALOGO TECNICO COMPLETO

SISTEMAS VS CATALOGO TECNICO COMPLETO CATALOGO TECNICO COMPLETO LAMMAS srl Strada Castellamonte-Bairo 1/A 10010 Bairo (TO) Italy. Tel: +390124501266 Fax: +390124501047 Email: ufcomm@lammas.it Catalogo tecnico gruppi standard SISTEMAS VS DESCRIZIONE

Dettagli

CENTRO DI LAVORO DMG a montante mobile Mod. DMF 360 LINEAR. Tecno In Srl Macchine Utensili info@tecnoinsrl.it www.tecnoinsrl.

CENTRO DI LAVORO DMG a montante mobile Mod. DMF 360 LINEAR. Tecno In Srl Macchine Utensili info@tecnoinsrl.it www.tecnoinsrl. CENTRO DI LAVORO DMG a montante mobile Mod. DMF 360 LINEAR Tecno In Srl Macchine Utensili info@tecnoinsrl.it www.tecnoinsrl.it 0171-260658 CARATTERISTICHE TECNICHE CORSA LONGITUDINALE X: mm 3600 CORSA

Dettagli

CILINDRI A DOPPIO EFFETTO Ø da 32 a 100 mm

CILINDRI A DOPPIO EFFETTO Ø da 32 a 100 mm CILINDRI A DOPPIO EFFETTO Ø da 3 a 100 mm CONFORMI ALLE NORME ISO 1555-AFNOR NF ISO 1555-DIN ISO 1555 SERIE 453 - TIPO: PES (a canna profilata) P9-IT-R4 CILINDRI PNEUMATICI A DOPPIO EFFETTO - TIPO PES

Dettagli

Cilindri Idraulici. Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto. 23.1 Possibilità di variazioni di ordine tecnico DE-STA-CO

Cilindri Idraulici. Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto. 23.1 Possibilità di variazioni di ordine tecnico DE-STA-CO Cilindri Idraulici Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto Pressione di esercizio max. 350 bar I cilindri idraulici avvitabili sono fondamentali nell industria automobilistica e nelle attrezzature.

Dettagli

CENTRO DI LAVORO EC43 a 5 assi

CENTRO DI LAVORO EC43 a 5 assi Meccaniche Arrigo Pecchioli Via di Scandicci 221-50143 Firenze (Italy) - Tel. (+39) 055 70 07 1 - Fax (+39) 055 700 623 e-mail: pear@pear.it - www.pear.it Altri file a disposizione per informazioni complementari

Dettagli

Guida a croce LM Tipo CSR

Guida a croce LM Tipo CSR Guida a croce LM Tipo CSR Rotaia LM Tenuta frontale Frontale di ricircolo Sfere Lamierino di trattenuta delle sfere Nipplo ingrassatore Carrello LM Tenuta laterale Rotaia LM Figura 1: Struttura della guida

Dettagli

SISTEMI DI BLOCCAGGIO PER GUIDE LINEARI E STELI

SISTEMI DI BLOCCAGGIO PER GUIDE LINEARI E STELI SISTEMI DI BLOCCAGGIO PER GUIDE LINEARI E STELI ERRE.DI. è un azienda dinamica, attenta a comprendere e risolvere le nuove esigenze del mercato, forte di un esperienza ventennale nel campo della meccanica

Dettagli

CENTRO DI LAVORO A CONTROLLO NUMERICO A 3 ASSI

CENTRO DI LAVORO A CONTROLLO NUMERICO A 3 ASSI ARGO 70 CENTRO DI LAVORO A CONTROLLO NUMERICO A 3 ASSI Il centro di lavoro ARGO 70 è stato progettato per eseguire lavorazioni di foratura e fresatura su profilati in alluminio o acciaio. Le specifiche

Dettagli

Monoguida a ricircolo di sfere

Monoguida a ricircolo di sfere Monoguida a ricircolo di sfere Indice Caratteristiche delle guide SBI 1 Definizione di carico C e di durata nominale L 2 Resistenza per attrito 5 Esempi di fissaggio 8 Procedure di montaggio 9 Lubrificazione

Dettagli

Cilindri a norme ISO 15552

Cilindri a norme ISO 15552 Serie 36 3 Serie 36 3 Cilindri a norme ISO eneralità Il nuovo cilindro, costruito secondo le normative ISO, nasce dell'esperienza delle ormai collaudate versioni 3-3- e 3-3-3. L'attuatore è disponibile

Dettagli

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 M.I.R.M.U. - Via Baldinucci, 40 20158 Milano - Tel 02.39320593 Fax 02.39322954 info @mirmu.it 1 La macchina utensile di tipo universale con un montante anteriore mobile

Dettagli

ATTUATORI ELETTRICI AVT Caratteristiche generali

ATTUATORI ELETTRICI AVT Caratteristiche generali ATTUATORI ELETTRICI AVT Caratteristiche generali GENERALITA SUGLI ATTUATORI A VITE TRAPEZIA Famiglia di attuatori lineari con vite trapezia e riduttore a vite senza fine mossi da motori asincroni mono/trifase

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

LPRE1405-8A LINEA DI IMBALLAGGIO AUTOMATICO CON CARTONE A MODULO CONTINUO. Oggetto: BOX DOCCIA. PRODOTTO DA IMBALLARE: DIMENSIONI PRODOTTO:

LPRE1405-8A LINEA DI IMBALLAGGIO AUTOMATICO CON CARTONE A MODULO CONTINUO. Oggetto: BOX DOCCIA. PRODOTTO DA IMBALLARE: DIMENSIONI PRODOTTO: Oggetto: LPRE1405-8A LINEA DI IMBALLAGGIO AUTOMATICO CON CARTONE A MODULO CONTINUO. PRODOTTO DA IMBALLARE: BOX DOCCIA. DIMENSIONI PRODOTTO: LUNGHEZZA (X) MIN. 800 MM MAX. 2200 MM LARGHEZZA (Y) MIN. 240

Dettagli

1 A DISEGNO PROGETTAZIONE ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE. T n. =C, con C = 366 ed n = 0.25, Motore

1 A DISEGNO PROGETTAZIONE ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE. T n. =C, con C = 366 ed n = 0.25, Motore Disegno, Progettazione ed rganizzazione Industriale esame 03 DISEGN PRGETTZINE RGNIZZZINE INDUSTRILE Sessione ordinaria 03 L albero di trasmissione rappresentato in figura trasmette una potenza P = 5 kw

Dettagli

Rulliere modulari. * Trademark application

Rulliere modulari. * Trademark application Rulliere modulari Rulliere modulari Rulliere modulari per la movimentazione folle. Consentono la realizzazione di piani di scorrimento o di contenimento adatti a molteplici applicazioni e differenti settori:

Dettagli

COMBITEC Centro di deformazione

COMBITEC Centro di deformazione Centro di deformazione Più potenza e spazio per una nuova prospettiva produttiva L efficiente centro di deformazione COMBITEC apre nuove prospettive per la produzione. In virtù dell elevatissima potenza

Dettagli

ITIS OTHOCA ORISTANO I CUSCINETTI VOLVENTI. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08

ITIS OTHOCA ORISTANO I CUSCINETTI VOLVENTI. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 ITIS OTHOCA ORISTANO I CUSCINETTI VOLVENTI Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 I cuscinetti volventi Il cuscinetto volvente, detto anche cuscinetto a rotolamento, è un elemento posizionato tra il perno di

Dettagli

Nuovi prodotti. Stampi per tranciatura IV / 2015. Unità di centraggio fino E 5660

Nuovi prodotti. Stampi per tranciatura IV / 2015. Unità di centraggio fino E 5660 Nuovi prodotti Stampi per tranciatura IV / 2015 Catalogo CD 5.9.1.0 Catalogo online Abbiamo provveduto ad ampliare nuovamente la gamma dei prodotti per soddisfare i vostri desideri e le vostre richieste.

Dettagli

INFORMAZIONI SUL PRODOTTO DEA PIONEER. La Macchina di Misura a Coordinate dalla qualità accessibile

INFORMAZIONI SUL PRODOTTO DEA PIONEER. La Macchina di Misura a Coordinate dalla qualità accessibile INFORMAZIONI SUL PRODOTTO DEA PIONEER La Macchina di Misura a Coordinate dalla qualità accessibile DEA PIONEER... DEA PIONEER è la soluzione perfetta sia per i costruttori che acquistano la loro prima

Dettagli

10.1 Disegno, p. o. i. V

10.1 Disegno, p. o. i. V 0. tema proposto all'esame di Stato 20 DIMENSIONAMENTO DELL'ALBERO L'albero, che ha una lunghezza complessiva di 700 mm (0,70 m), è da considerarsi come una trave isostatica disposta su due cerniere ed

Dettagli

R310IT 2302 (2006.04) The Drive & Control Company

R310IT 2302 (2006.04) The Drive & Control Company R31IT 232 (26.4) The Drive & Control Company Bosch Rexroth AG Linear Motion and Assembly Technologies Guide a sfere su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Viti a sfere Sistemi lineari Meccanica

Dettagli

STAR Unità viti a sfere con motore ad albero cavo Sistema di azionamento MHS 40. RI 83 315/2001-01 Rev.2. Linear Motion and Assembly Technologies

STAR Unità viti a sfere con motore ad albero cavo Sistema di azionamento MHS 40. RI 83 315/2001-01 Rev.2. Linear Motion and Assembly Technologies STAR Unità viti a sfere con motore ad albero cavo Sistema di azionamento MHS 40 RI 83 315/2001-01 Rev.2 Linear Motion and Assembly Technologies STAR Unità viti a sfere Sistema di azionamento MHS 40 L'

Dettagli

FRESATRICE A BANCO FISSO FMC 4 ASSI

FRESATRICE A BANCO FISSO FMC 4 ASSI 1 FRESATRICE A BANCO FISSO FMC 4 ASSI (QUATTRO ASSI LINEARI ) CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE STRUTTURA DELLA MACCHINA La struttura, realizzata completamente in fusione di ghisa perlitica stabilizzata, garantisce

Dettagli

KOMSA - LINEA 3 BLINDOTUBO 920/1500. Sistemi di aspirazione gas di scarico. Alta efficienza di aspirazione. Facile da usare.

KOMSA - LINEA 3 BLINDOTUBO 920/1500. Sistemi di aspirazione gas di scarico. Alta efficienza di aspirazione. Facile da usare. BLINDOTUBO 920/1500 SISTEMA QUALITA ISO 9001 SISTEMA AMBIENTALE ISO 14001 Alta efficienza di aspirazione Facile da usare Design moderno Aspirazione gas di scarico di veicoli in sosta (furgoni, TIR) Aspirazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 Corso di Disegno Tecnico Industriale per i Corsi di Laurea triennale in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria dell Energia Elementi di

Dettagli

Chiudiporta aerei Serie D7200

Chiudiporta aerei Serie D7200 Chiudiporta aerei Serie D7200 Introduzione VERSATILE ED ELEGANTE La serie a camme e braccio scorrevole CISA D7200 combina un design pulito e lineare con performance di altissimo livello, tutto compreso

Dettagli

PUNTI DI ANCORAGGIO PROVVISORI

PUNTI DI ANCORAGGIO PROVVISORI DISPOSITIVI TEMPORANEI PUNTI DI ANCORAGGIO PROVVISORI NORMA DI RIFERIMENTO UNI EN 795:2012 DEFINIZIONE TIPO B Dispositivo di ancoraggio con uno o più punti di aggancio / ancoraggio fissi, senza la necessità

Dettagli

ACCESSORI LL-25 INTERFACCE & ACCESSORI

ACCESSORI LL-25 INTERFACCE & ACCESSORI HANDLING - PLASTICS - SENSORS ACCESSORI LL-25 INTERFACCE & ACCESSORI SERIE 0-200 Dimensioni standard Ogni carrello completo pesa 0.82 kg. La guida (profilo in alluminio più barre in acciaio) pesa 4.22

Dettagli

Macchina multifunzione monotesta a controllo numerico. modello MONO SPD

Macchina multifunzione monotesta a controllo numerico. modello MONO SPD it Macchina multifunzione monotesta a controllo numerico modello MONO SPD Dal Prete Engineering S.r.l. N Registro Imprese : VR-1998-60155 - Cod. Fiscale 02891240232 Sede Legale: Via Napoleone 22-37015

Dettagli