Supply Chain e Sostenibilità

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Supply Chain e Sostenibilità"

Transcript

1 Supply Chain e Sostenibilità Mattia Cavanna Senior Vice President International programs, Energy and Logistics Pisa, 23 marzo 2011

2 Indice 1. La sostenibilità in un gruppo tecnologico internazionale 2. L approccio alla supply chain 3. Attività implementate a livello di approvvigionamenti 4. Energia e logistica dei trasporti: coniugare risparmio e ambiente 5. Cleantech Pag. 2

3 10 World megatrends World Merchandise Trade Growth WORLD POPULATION The world population is expected to surpass 9 bnpeople in World Population (Billions) 9,30 6,80 2, Source: UNDESA, Population Division. TRANSPORTATION World trade of goods forecast increase by over 60% between 2008 and 2018, double the increase in global GDP. Source: WTO ECONOMY G7 debt-to-gdp ratio is the largest weakening of fiscal accounts since World War II and it is expected to break 100% in G7 DEBT / GDP Ratio 100% 72% 40% Sources: IMF, Prometeia, World Bank, 2010 FOOD AND WATER Around 2.5 billion people live in regions suffering from water scarcity, predominantly in Africa, the Middle East, as well as Central and East Asia MULTIPLE STRESSED ZONES Source: MoD, Global Strategic Trends Out to 2040, 2008 GLOBALISATION More than 40% of US government debt held by is held by China and Japan. Leading Foreign owners of US Treasury Securities 21% 20% 11% China Japan UK Sources: Source: US Treasury Department GLOBAL CO 2 EMISSIONS Annual average CO 2 concentration in atmosphere shows an increasing trend (from 0.53 ppm/yr registered in 1960 up to 2.42 ppm/yr in 2010) Source: NOAA National Oceanic And Atmosferic Administration ENERGY World Energy Consumpt. (quad Btu) World primary energy demand doubled in the last 50 yrs and will 355 grow +36% between 2008 and 2035, with China as 2035 largest energy consumer. Sources: EIA, International Energy Outlook 2010 GEOPOLITICS Shift to a Multi-polar System: US, China, India, Brazil, Russia, EU, non-state actors. Power as a % of global power % 10% USA China EU India Sources: NIC & EUISS INFRASTRUCTURES World projected Global Infrastructures Investments are equal to 41,000 B$ between 2005 and Infrastr. Invest (trillion $) 22,8 9,0 7,8 1,8 Air & Road Power Seaports Water & Rail Sources: Frost & Sullivan SECURITY The Major World Leaders and Organizations put Earth-Care Issues between top priorities in their Core Tasks and Security Strategies. Sources: Frost & Sullivan Pag. 3

4 The challenge Global Greenhouse Gas Emissions Il contributo del settore industriale nella lotta contro il cambiamento climatico può rivestire un ruolo strategico. Il Gruppo FNM produce soluzioni che possono avere un impatto notevole sulle emissioni di sostanze inquinanti. FNM PRODUCTS INDIRECT CONTRIBUTION FNM direct emissions contribution United Nations Environment Programme (UNEP) /GRID-Arendal, World Greenhouse Gas Emissions by Sector, UNEP/GRID-Arendal Maps and Graphics Library Pag. 4

5 Products Environmental Impact Gli effetti ambientali dei prodotti lungo l'intero ciclo di vita sono legati alla loro produzione e utilizzo, con pesi diversi per ogni specifica area. - ENVIRONMENTAL IMPACT ALONG PRODUCT LIFECYCLE (%) USE PRODUCTION TRAIN HEAVY TRUCK OIL TYRE WASHING MACHINE CAR PLANE FOOD IPAD MOBILE PHONE Use / Maintenance Activities related to Trains are responsible of 95% of the Environmental Impact across the entire product Life. CLEAN SKY is expected to lead the earlier introduction of new, radically greener Air Transport products that will accelerate the delivery of technologies for radically improving the environmental impact of air transport. FNM ACTIVITIES Fonte: siti web di case costruttrici e analisi di settore LIFECYCLE MANAGEMENT ECODESIGN CO 2 ALONG SUPPLY CHAIN DOW JONES SUSTAINABILITY INDEX RAEE, REACH Pag. 5

6 Sostenibilità: risultati di Gruppo (1/3) Dow Jones Sustainability Indexes Nel 2010 Finmeccanica è entrata nel Dow Jones Sustainability Indexes World e Europe Nel DJSI World Finmeccanica risulta l unica società Difesa fra le quattro società ammesse all indice aggiunge a Bombardier, United Technologies e Rolls Royce. e si Nel DJSI Europe Finmeccanica entra per la prima volta fra le tre società ammesse a quest indice, sostituendo BAE Systems, ed aggiungendosi a Rolls Royce e EADS. Rapporto Sostenibilità Il rapporto 2009 ha analizzato : 170 Siti Rappresentati (2008: 135 Siti; +25%) 36 Società 7 Settori Attività Rendicontazione secondo le linee guida del Global Reporting Initiative (GRI) Un sito su tre è certificato ISO Riduzione del 12% dei consumi energetici di Gruppo Riduzione del 7% dei consumi idrici di Gruppo Il 46% dei rifiuti prodotti dal Gruppo viene recuperato Carbon Disclosure Project Finmeccanica partecipa dal 2009 alla compilazione volontaria del questionario del Carbon Disclosure Project. Il CDP è gestito da un Associazione indipendente no-profit Elicotteri,Elettronica per la Difesa e Sicurezza, Aeronautica, Spazio, Sistemi di Difesa, Energia e Trasporti. 6 Pag. 6

7 Sostenibilità: risultati di Gruppo (2/3) Renewable Energy Certificate System 21% delle FORNITURE ENERGETICHE 2011 di Gruppo proveniente da FONTE RINNOVABILE 4% da fonti rinnovabili dirette (IDROELETTRICO) 17% da fonti rinnovabili indirette (acquisto di CERTIFICATI RECS). Community Energy Managers e Transport Managers Finmeccanica Group Service ha creato la community di Energy Manager e Transport Manager di Gruppo, che si riunisce periodicamente in workshop dedicati, per condividere le attività in corso, idee per nuove iniziative e divulgare BEST PRACTICE. MindShare Ecodesign Gruppo di lavoro per la progettazione di PRODOTTI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE in ottica LifeCycle Green Procurement Finmeccanica Group Service favorisce l adozione di una serie di scelte sostenibili a livello di Gruppo 2010 COSTI PER ACQUISTI BENI E SERVIZI FINMECCANICA ca. 11 MLD ACQUISTI CENTRALI ATTRAVERSO FGS 1,6 MLD SPESA PER ACQUISTO DI ENERGIA ELETTRICA E GAS ITA 81 M /y SPESA PER TRASPORTI E TRAVEL 210 M /y 7

8 Sostenibilità: risultati di Gruppo (3/3) Nel 2009 con l introduzione del Carbon Management System la CO 2 viene inserita come metrica nel rapporto con gli stakeholder. Tipologia di emissioni rendicontate GAS A EFFETTO SERRA : CO 2 biossido di carbonio; CH 4 metano ; N 2 O Ossido di diazoto; PFCs Perfluorocarburi; Combustione Processo Consumo EE Viaggi di lavoro Materie prime Trasporto merce Smaltimento rifiuti HFCs Idrofluorocarburi; SF 6 Esafloruro di zolfo SCOPO I Emissioni GHG dirette SCOPO II Emissioni GHG indirette SCOPO III Altre emissioni che sono una conseguenza delle attività ma che non possono essere controllate. Emissions related to the use of goods and services produced, to the outsourced activities and to employees commuting, excluded from the 2009 calculation, will be included next years 8

9 ENEA - Progetto Pilota AGLOS Analisis of Global Supply Chain (AGLOS) OBIETTIVO DEFINIZIONE DI UN SISTEMA STANDARD DI RENDICONTAZIONE DI DATI AMBIENTALI LUNGO LA SUPPLY CHAIN METODOLOGIA Creare un sistema informatico che estrapoli dati sensibili in materia ambientale restituendo dati organizzati associati agli impatti RUOLO FGS Analisi/suggerimenti delle problematiche sul processo di implementazione della rendicontazione dei dati, tool informatici e implicazioni connesse STATUS Il progetto, attualmente in fase di valutazione presso la CE, potrà supportare e implementare le relazioni tra: LCA e REACH; FATTORI DI RISCHIO LUNGO LA SUPPLY CHAIN; PRODUZIONE E TRASPORTI; RISCHI GEOPOLITICI. 9

10 Indice 1. La sostenibilità in un gruppo tecnologico internazionale 2. L approccio alla supply chain 3. Attività implementate a livello di approvvigionamenti 4. Energia e logistica dei trasporti: coniugare risparmio e ambiente 5. Cleantech

11 L approccio alla supply chain Evoluzione Shared Services A fronte di un ricavo complessivo 2010 pari a oltre 18 MLD, l acquistato di beni e servizi di Gruppo è stato pari a ca. 11 MLD di cui un 1,6 MLD acquistati tramite Finmeccanica Group Services. ~11 MLD (+2,1%) 18 MLD (+2,9 ) Acquistato (Mln ) Progetti di Efficientamento E-Procurement Sourcing Mln Mln Mln 775 Mln 648 Mln 380 accordi 5200 eventi negoziali 180 fornitori oggetto di Vendor Rating 563 Mln 270 Mln 72 Mln ACQUISTATO BENI E SERVIZI 2010 FNM RICAVI 2010

12 La procedura di gestione fornitori in FGS FGS gestisce i fornitori attraverso diverse tipologie di accordi al fine di: AMPLIARE I REQUISITI DI SOSTENIBILITÀ PER I FORNITORI POTENZIARE IL DIALOGO TRA LE AZIENDE DEL GRUPPO E I FORNITORI RENDERE TRASPARENTE IL PROCESSO DI SELEZIONE E ASSEGNAZIONE FORNITURE PIANIFICAZIORE INTERVENTI FORMATIVI IN MATERIA DI RISK MANAGEMENT Pag. 12

13 Indice 1. La sostenibilità in un gruppo tecnologico internazionale 2. L approccio alla supply chain 3. Attività implementate a livello di approvvigionamenti 4. Energia e logistica dei trasporti: coniugare risparmio e ambiente 5. Cleantech

14 Iniziative intraprese: Attività implementate nel 2010 (1/2) PARCO AUTO AZIENDALI Descrizione Impatto Analisi delle emissioni del parco auto del Gruppo Introduzione di modelli ecologici Valutazione fornitori sulla base di criteri di sostenibilità ambientale Adozione parametri di emissione come elemento di scelta vettura TRAVEL & TRASPORT Descrizione Impatto Stima delle emissioni viaggiato Finmeccanica Introduzione VIDEO-CONFERENCE per ridurre i volumi del Business Travel GESTIONE DEI CHIMICI Descrizione Impatto Riduzione delle sostanze inquinanti Riduzioni delle emissioni GHS Progressivo allineamento ai limiti di emissione previsti per il 2012 dalla UE Riduzioni delle emissioni di GHS Gestione dell intero ciclo di vita del prodotto attraverso Service Provider Adeguato smaltimento dei chimici Compliance con la normativa REACH Riduzione sprechi Smaltimento adeguato ed eventuale recupero SMALTIMENTO DEI RIFIUTI Descrizione Impatto Scelta della fornitura secondo criteri di massimizzazione della percentuale dei rifiuti a recupero/riciclo Rispetto della vigente normativa in materia di gestione rifiuti Recupero, ove possibile, dei rifiuti prodotti Riduzione dei rifiuti destinati alle discariche Pag. 14

15 Iniziative intraprese: Attività implementate nel 2010 (2/2) SERVIZI DI PULIZIA Descrizione Impatto Introduzione di parametri (quali dosaggio e utilizzo dei concentrati, promozione raccolta differenziata, utilizzo biodegradabile) come elemento di valutazione dei fornitori Smaltimento adeguato ed eventuale recupero Riduzione delle sostanze inquinanti I PROGETTI FGS Descrizione Impatto Firma digitale e archiviazione sostitutiva RFID Smaterializzazione e digitalizzazione documentale Minore deforestazione CARTA Descrizione Introduzione di carta di qualità con grammatura inferiore e di carta riciclata con prezzi vantaggiosi per favorirne l utilizzo Impatto Minore deforestazione MENSE Descrizione Impatto Introduzione di parametri di valutazione fornitori in fase di selezione in riferimento alla fattibilità e extra-costi associati ad iniziative ambientali e di sostenibilità Maggiore sensibilizzazione dei fornitori e delle aziende clienti sul tema della riduzione degli impatti ambientali Pag. 15

16 Indice 1. La sostenibilità in un gruppo tecnologico internazionale 2. L approccio alla supply chain 3. Attività implementate a livello di approvvigionamenti 4. Energia e logistica dei trasporti: coniugare risparmio e ambiente 5. Cleantech Pag. 16

17 Sostenibilità SOSTENIBILITÀ Economico Finanziaria progetti che si autofinanziano e che aumentino la competitività Ambientale progetti che riducono bisogno di risorse a parità di output business MODELLO ENERGY MANAGEMENT OTTIMIZZAZIONE TRASPORTI Pag. 17

18 Bollette La Bolletta di Finmeccanica in Italia Voce Costo (M ) Energia e gas 81 Trasporti e Travel 201 Acqua 4 Rifiuti 12 TOTALE 331 pari a ~ 900 K /GIORNO Pag. 18

19 Energy Management: esempio di connubio tra interessi economici ed ambientali Intervenire in fase di approvvigionamento e di utilizzo dell energia sta consentendo al Gruppo di ottenere benefici economici e contemporaneamente di contribuire alle sempre più stringenti sfide ambientali. Tradizionali leve di sourcing (acquisto di energia verde ) Efficienza energetica Global Service Energie Rinnovabili Cogenerazione Minor spesa Minori emissioni CO2 Minore dipendenza X = + Prezzo Volumi Spesa energia Altri benefici 19

20 Finmeccanica Group Services: Modello di Energy Management - key data ENERGY SUPPLY RIDUZIONE PREZZI (SPOT) 26 Audit effettuati (05-10) Copertura: 70% ITA - 40% UK - USA CHECK-UP ENERGETICI ENERGY DEMAND RIDUZIONE CONSUMI (RICORRENTE) BILL AUDIT 0,66 M nel periodo INVESTIMENTI EFFICIENZA ENERGETICA >15 M investimenti NEGOZIAZIONI FORNITURE EE-GAS 1 6 Spesa Energetica di Gruppo: 100 M TELERILEVAMENTO 95% controllo 5 GLOBAL SERVICE (ESCO) > 50% con partner di Gruppo AUTOPRODUZIONE (Cogenerazione, Fonti Rinnovabili) Studi di Fattibilità INCENTIVI E TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA AMBIENTE (KYOTO) E GREEN ICT TEE certificati da AEEG CONVENZIONE ENERGY DAY DIPENDENTI 20

21 Payback time tecnologie Il confronto tra i pay-back medi delle tecnologie ad alta efficienza energetica e quelle di autoproduzione da fonti rinnovabili evidenzia i diversi rendimenti finanziari degli impianti. Le valutazioni includono gli incentivi disponibili a livello nazionale garantiti per impianti realizzati a regola d arte. 24,0 Payback Time Tecnologie Efficienti e Rinnovabili 21,0 18,0 15,0 12,0 9,0 Focus Gruppo FNM dal ,0 3,0 0,0 Efficienza energetica Cogenerazione Minieolico Olii vegetali Solare Termico Biomassa solida Fotovoltaico Fuel Cells (5y) 21

22 Piano Efficienza Energetica di Gruppo Sintesi Investimenti Saving Nel periodo il Gruppo ha investito/impegnato circa 15 M in interventi di efficienza energetica, generando un risparmio economico cumulato di circa 10,5 M. Grazie alle misure di efficientamento sono stati ridotti i consumi energetici nel 2010 di circa 25 GWh di energia elettrica e di circa mc di gas naturale che hanno evitato l immissione di tonnellate di CO 2 Milioni 5,20 PIANO DI EFFICIENZA Investimento cumulato 15M 3,20 saving da interventi 2009 savingda interventi 2010 Saving cumulato 10,5 M saving da interventi ,20 saving da interventi 2007 INVESTIMENTI saving da interventi 2006 Gestione Automatica del carico 25,4% -0, Recupero Termico Centrale frigorifera 20,9% 12,9% -2,80 Centrale termica Centrale pneumatica 10,0% 9,7% Motori e Pompe alta efficienza 6,5% -4,80 Investimenti (M ) Illuminazione Isolamento 6,3% 3,1% Monitoraggio 2,4% 22

23 Programma di Efficienza energetica di Gruppo ton CO Emissioni CO 2 evitate ( ) ton CO 2 CO2 indiretta evitata Gruppo FNM CO2 diretta evitata Gruppo FNM Il solo risparmio del 2010 ha permesso di evitare l immissione in atmosfera di 13 Mton CO 2 pari al consumo di: Utilitaria (140 gco 2 /km) 9700 Albero (20 kg/anno) kw/y 9250 (160 g/km CO2) mc/y 1300 (225 g/km CO2) 6000 Fonte: CommissioneEuropea

24 Routing Center Potenziali benefici I benefici potenziali traguardabili attraverso un modello di gestione dei trasporti ottimizzato sono molteplici e fanno riferimento alle diverse aree di processo. Risparmio fino al 15% sulle spese di Process Actions trasporto e CO 2 Sourcing Transport Sourcing Optimization Improve Transportation Sourcing Process Optimize purchasing costs & conditions Improve back office efficiency Improve round trip Planning Improve asset management Optimize Frequency and Delivery Time Optimize truck load Transport Achieve synergies upstream / downstream Execution Shipment Management TPs communication management Tracking & Tracing Improve back office efficiency : (Reporting, Monitoring KPI) Reduce amount of km Invoicing Management Improve back office efficiency Reduce conflicts and improve quality 24

25 Indice 1. La sostenibilità in un gruppo tecnologico internazionale 2. L approccio alla supply chain 3. Attività implementate a livello di approvvigionamenti 4. Energia e logistica dei trasporti: coniugare risparmio e ambiente 5. Cleantech 25

26 Finmeccanica EARTH-CARE solutions - The payoff - PLANET EARTH is the most complex and fragile System of systems FINMECCANICA has a UNIQUE SET OF CAPABILITIES to respond to GLOBAL SUSTAINABILITY RELATED THREATS Finmeccanica EARTH-CARE solutions can provide awareness, mitigation and adaptation answers to major environmental and social issues 1 GROUP 1 SET OF SOLUTIONS 6 CAPABILITIES 100+ products 20+% OF REVENUES International footprint Tens of active customers Ultimately this will guarantee optimized use of scarce RESOURCES, COST reduction, less POLLUTION and finally more SECURITY for society at large. Pag. 26

27 CONFIDENTIAL DRAFT Green Technology Audit Doc 2011_1_GTA internal POV.ppt M.Cavanna FINMECCANICA EARTH-CARE SUITE EARTH OBSERVATION FUTURE AIRCRAFTS ATMOSPHERE AND WEATHER MONITORING / FORECASTING AIR AND WATER MONITORING PUBLIC TRANSPORT OIL & GAS MONITORING MOBILITY MANAGEMENT SYSTEMS ENVIRONMENTAL LOCAL SENSORS SUITE ALTERNATIVE VEHICLES, ENGINES, FUELS CCS & FUEL CELLS WASTE MANAGEMENT AND DECONTAMINATION CARTHOGRAPHY, LAND AND CITY MAPPING SMART GRIDS LAND AND FOOD MONITORING PUBLIC SAFETY AND CRISIS MANAGEMENT FIRST AID COMMUNICATION SERVICES IT ENERGY SYSTEMS GREEN ENERGY PROCUREMENT ENERGY EFFICIENCY & SERVICE TELEMEDICINE SIMULATION BIO-MEDICAL ENGINEERING NUCLEAR ENERGY & DECOMMISSIONING WASTE 2 ENERGY RENEWABLES AND DISTRIBUTED GENERATION. CYBER-SECURITY CRITICAL INFRASTRUCTURE SURVEILLANCE TRADITIONAL GENERATION 27

28 GRAZIE Mattia Cavanna Senior Vice President International programs, Energy & Logistics 28

LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI. Carta d identità al 31 dicembre 2010. Italia 5.502 Regno Unito 1.534 Stati Uniti 2.276 Altri Paesi 2.874 Totale 12.

LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI. Carta d identità al 31 dicembre 2010. Italia 5.502 Regno Unito 1.534 Stati Uniti 2.276 Altri Paesi 2.874 Totale 12. LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI Trasferiamo valore economico nella catena di fornitura acquistando volumi consistenti di beni e servizi. Promuoviamo la collaborazione e l efficienza nella catena della fornitura;

Dettagli

Finmeccanica Group Services

Finmeccanica Group Services Finmeccanica Group Services Energy Management Giugno 2013 1 1. MODELLO DI ENERGY MANAGEMENT FINMECCANICA 2. ENERGY SUPPLY MODELLI DI APPROVVIGIONAMENTO ANDAMENTO MERCATI STRUMENTI DI DIVERSIFICAZIONE DEL

Dettagli

Smart Cities, Sistemi di Governo del Territorio: La Mobilità Urbana. Alcuni considerazioni sui Sistemi di Mobilità a basso impatto ambientale.

Smart Cities, Sistemi di Governo del Territorio: La Mobilità Urbana. Alcuni considerazioni sui Sistemi di Mobilità a basso impatto ambientale. Smart Cities, Sistemi di Governo del Territorio: La Mobilità Urbana. Alcuni considerazioni sui Sistemi di Mobilità a basso impatto ambientale. Prof. ing. Umberto De Martinis Ordinario di Gestione Razionale

Dettagli

Visione di sistema per la città intelligente

Visione di sistema per la città intelligente www.planetinspired.info Giornata APRE - ICT "Opportunità SMART CITIES 2013 Visione di sistema per la città intelligente Roma 13 Settembre 2012 1 Principali piattaforme FNM al servizio del Paese SICOTE

Dettagli

CERTIFICAZIONI AMBIENTALI PER LA SOSTENIBILITÁ. Dr. Michele CRIVELLARO Divisione Ambiente - CSQA Certificazioni

CERTIFICAZIONI AMBIENTALI PER LA SOSTENIBILITÁ. Dr. Michele CRIVELLARO Divisione Ambiente - CSQA Certificazioni CERTIFICAZIONI AMBIENTALI PER LA SOSTENIBILITÁ Dr. Michele CRIVELLARO Divisione Ambiente - CSQA Certificazioni CONTESTO - SCENARIO STRUMENTI NORMAZIONE E CERTIFICAZIONE 3 FOOD E GHG 4 2001 - LIBRO VERDE

Dettagli

CAMBIAMENTI CLIMATICI Il caso STM

CAMBIAMENTI CLIMATICI Il caso STM CAMBIAMENTI CLIMATICI Il caso STM 2 Aprile 2014 M. Bianchi Corporate EHS Group Environmental Project Leader Chi siamo 2 A global semiconductor leader The largest European semiconductor company 2013 revenues

Dettagli

Elena Cervasio LRQA Italy. La certificazione dell impronta di carbonio secondo la ISO 14067:2013 - il chiusino KIO

Elena Cervasio LRQA Italy. La certificazione dell impronta di carbonio secondo la ISO 14067:2013 - il chiusino KIO Elena Cervasio LRQA Italy La certificazione dell impronta di carbonio secondo la ISO 14067:2013 - il chiusino KIO Motivazioni e Milestone INNOVAZIONE E SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE 2 Scenario INNOVAZIONE E

Dettagli

Indice. Prefazione 13

Indice. Prefazione 13 Indice Prefazione 13 1 Energia e sostenibilità: il ruolo chiave dell Energy 15 management 1.1 Sviluppo sostenibile e sistemi energetici 16 1.2 Il contesto delle politiche energetiche: competitività, energia

Dettagli

GLI IMPEGNI E LE AZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ

GLI IMPEGNI E LE AZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ GLI IMPEGNI E LE AZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ Contributo allo sviluppo sostenibile Finmeccanica interpreta il concetto di sostenibilità come capacità di un organizzazione di generare valore nel tempo. Il

Dettagli

GREEN TOOLS Armando Romaniello Direttore Marketing Industry Management e Certificazione di prodotto

GREEN TOOLS Armando Romaniello Direttore Marketing Industry Management e Certificazione di prodotto GREEN TOOLS Armando Romaniello Direttore Marketing Industry Management e Certificazione di prodotto Mantova, 25 novembre 2015 Consumatore e mercato globale: ogni giorno più esigenti - Sicurezza (conditio

Dettagli

Dalle Smart Grid alle Smart Cities Un opportunit. opportunità di innovazione Andrea Costa

Dalle Smart Grid alle Smart Cities Un opportunit. opportunità di innovazione Andrea Costa Dalle Smart Grid alle Smart Cities Un opportunit opportunità di innovazione Andrea Costa Le sfide di Europa 2020 3 direttrici Smart Growth Sviluppo di un economia basata su innovazione e conoscenza. Sviluppo

Dettagli

Politica per la Qualità e per l Ambiente di Fujitsu Technology Solutions Italia

Politica per la Qualità e per l Ambiente di Fujitsu Technology Solutions Italia Politica per la Qualità e per l Ambiente di Fujitsu Technology Solutions Italia Marzo 2012 Indice Premessa 2 Il Sistema di gestione di Fujitsu Technology Solutions 3 Politica per la qualità e per l ambiente

Dettagli

Workshop Industria. Il processo di efficienza energetica nel settore industriale: i risultati ottenuti con l approccio Carbon Footprint neutra

Workshop Industria. Il processo di efficienza energetica nel settore industriale: i risultati ottenuti con l approccio Carbon Footprint neutra Workshop Industria Il processo di efficienza energetica nel settore industriale: i risultati ottenuti con l approccio Carbon Footprint neutra Gianluca Catalano Siram SpA Panel seminari efficienza energetica

Dettagli

Carbon Footprint. A. Contin - Gestione Ambientale VII - 0

Carbon Footprint. A. Contin - Gestione Ambientale VII - 0 Carbon Footprint VII - 0 Gestione delle emissioni di gas serra Settore cogente Settore volontario VII - 1 L impronta climatica Carbon Footprint Carbon Footprint di di azienda azienda Carbon Footprint di

Dettagli

RICOH E L AMBIENTE. Ottobre 2013. TQM/CSR Department

RICOH E L AMBIENTE. Ottobre 2013. TQM/CSR Department RICOH E L AMBIENTE Ottobre 2013 TQM/CSR Department 1 Strategia di sostenibilità Ricoh L approccio delle 3P assicura che il modello di business sia continuamente finalizzato al raggiungimento degli obiettivi

Dettagli

The role of the Green Economy. and Green Business

The role of the Green Economy. and Green Business INTERNATIONAL WORKSHOP Sviluppo Sostenibile: prodotti, consumo, promozione e marketing territoriale The role of the Green Economy in promoting a new model of Development and Green Business Edoardo Croci

Dettagli

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Contesto di riferimento Framework Lo standard

Dettagli

La nuova direttiva sull'efficienza energetica. Paolo Bertoldi

La nuova direttiva sull'efficienza energetica. Paolo Bertoldi La nuova direttiva sull'efficienza energetica Paolo Bertoldi L utilizzo dell energia è una fonte importante di emissioni Parte dei gas ad effetto serra 2008 Agricoltura 10% Industria 8% Rifiuti 3% Energia

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Efficienza Energetica: problematiche, possibilità,, sviluppi Marcello Capra Dipartimento per l Energia FAST, Fiera di Milano 26 maggio 2009 Il quadro di riferimento nazionale

Dettagli

CARBON FOOTPRINT ANALYSIS

CARBON FOOTPRINT ANALYSIS CARBON FOOTPRINT ANALYSIS PROFILO AzzeroCO 2 è una società di consulenza energetico-ambientale creata da Legambiente, Kyoto Club e Ambiente Italia. Accreditata come ESCo (Energy Service Company), analizza

Dettagli

Paolo Luigi Bizzozero IBM Tivoli Client Technical Professional Smarter Infrastructure

Paolo Luigi Bizzozero IBM Tivoli Client Technical Professional Smarter Infrastructure Paolo Luigi Bizzozero IBM Tivoli Client Technical Professional Smarter Infrastructure Green Infrastructure: gestione di un edificio sostenibile e risparmio energetico L edificio... Persona Organizzazione

Dettagli

DIGITAL INDUSTRY 4.0 Le leve per ottimizzare la produttività di fabbrica. Bologna, 19/03/2015

DIGITAL INDUSTRY 4.0 Le leve per ottimizzare la produttività di fabbrica. Bologna, 19/03/2015 DIGITAL INDUSTRY 4.0 Le leve per ottimizzare la produttività di fabbrica Bologna, 19/03/2015 Indice La quarta evoluzione industriale Internet of things sul mondo Manufacturing Le leve per ottimizzare la

Dettagli

World Bank Group. International Finance Corporation

World Bank Group. International Finance Corporation World Bank Group International Bank for Reconstruction and International Association International Finance Corporation Mutilateral Investment Guarantee Agency International Center for the Settlement of

Dettagli

23/11/2011. Titolo sezione 1. Agenda. La certificazione ambientale di prodotto LCA & EPD: dall Analisi all Azione

23/11/2011. Titolo sezione 1. Agenda. La certificazione ambientale di prodotto LCA & EPD: dall Analisi all Azione La certificazione ambientale di prodotto LCA & EPD: dall Analisi all Azione Laura Marchelli Barilla HSE&E Manager Agenda 1 Lo strumento LCA e i KPI utilizzati 2 Il percorso verso la sostenibilità 3 Obiettivi

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Linee di sviluppo governative in tema di efficienza energetica Marcello Capra Dipartimento per l Energia EFFICIENZA ENERGETICA, POLITICHE TERRITORIALI E TELERISCALDAMENTO EGEA - Alba, 18 novembre 2011

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA D IMPRESA PER IL GRUPPO INTESA SANPAOLO

EFFICIENZA ENERGETICA D IMPRESA PER IL GRUPPO INTESA SANPAOLO EFFICIENZA ENERGETICA D IMPRESA PER IL GRUPPO INTESA SANPAOLO Gianmarco Manzone Divisione Banca dei Territori Ufficio Finanziamenti e Confidi 1 Roma, 22 ottobre 2008 La storia di Intesa Sanpaolo 1998 2000

Dettagli

L'attuazione di politiche ambientali ed il monitoraggio dei processi in un grande gruppo industriale

L'attuazione di politiche ambientali ed il monitoraggio dei processi in un grande gruppo industriale L'attuazione di politiche ambientali ed il monitoraggio dei processi in un grande gruppo industriale Simone Cencetti Environment, Health and Safety Fiat Group Automobiles 20 Novembre, 2010 Il Gruppo Fiat

Dettagli

LA PARROCCHIA SOGGETTO DI RESPONSABILITÀ PER IL CREATO

LA PARROCCHIA SOGGETTO DI RESPONSABILITÀ PER IL CREATO Claudio G. Ferrari - Presidente Esco Italia SpA - ferrari@escoitalia.eu ESCO ITALIA SPA Seminario di studio LA PARROCCHIA SOGGETTO DI RESPONSABILITÀ PER IL CREATO Roma, 3 marzo 2007 I PROBLEMI NON POSSONO

Dettagli

Metodologie e vantaggi. Ing. Matteo Locati Responsabile Servizi Sostenibilità Certiquality

Metodologie e vantaggi. Ing. Matteo Locati Responsabile Servizi Sostenibilità Certiquality GLI STRUMENTI VOLONTARI DI RENDICONTAZIONE DELLE EMISSIONI DI GAS A EFFETTO SERRA (GHG) Lo standard ISO 14064 Metodologie e vantaggi Ing. Matteo Locati Responsabile Servizi Sostenibilità Certiquality VERSO

Dettagli

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade.

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. Cloros è una società certificata ISO 9001 e UNI CEI 11352, che ha

Dettagli

Efficienza Energetica degli edifici: le nuove tecnologie. Ivan Mangialenti, Business Support Manager Milano, 25 Giugno 2014

Efficienza Energetica degli edifici: le nuove tecnologie. Ivan Mangialenti, Business Support Manager Milano, 25 Giugno 2014 Efficienza Energetica degli edifici: le nuove tecnologie e il ruolo di una grande Utility Ivan Mangialenti, Business Support Manager Milano, 25 Giugno 2014 Con oltre 170 di storia e una forte vocazione

Dettagli

Le energie rinnovabili in Italia tra Stato e Mercato

Le energie rinnovabili in Italia tra Stato e Mercato Le energie rinnovabili in Italia tra Stato e Mercato The Adam Smith Society Massimo Orlandi Amministratore Delegato Sorgenia Roma, 22 gennaio 28 Sorgenia: Il primo operatore privato italiano nel settore

Dettagli

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego alessandro.perego@polimi.it Milano, Matching 2009, 23 Novembre 2009 Non-solo-distribuzione La logistica non è solo distribuzione fisica

Dettagli

VANTAGGI CONDIVISI PER LE ESCO E PER GLI UTENTI:

VANTAGGI CONDIVISI PER LE ESCO E PER GLI UTENTI: VANTAGGI CONDIVISI PER LE ESCO E PER GLI UTENTI: IL PROGRAMMA ASSOESCO Vittorio Cossarini Modena, 29 aprile 2014 Agenda a. Efficienza b. Le ESCo c. ASSOESCo Vittorio Cossarini - Direttivo ASSOESCo Partner

Dettagli

Risparmio energetico e sostenibilità:

Risparmio energetico e sostenibilità: Risparmio energetico e sostenibilità: ora o mai più Consumi del settore edifici Gli edifici (residenziali e commerciali) rappresentano dal 25 al 40% dell energia finale consumata nei paesi dell OCSE e

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA

EFFICIENZA ENERGETICA EFFICIENZA ENERGETICA Profilo aziendale Nata nel 1986 come azienda artigiana per lo sviluppo di impianti tecnologici industriali, NUOVA ELETTRICA garantisce affidabilità e professionalità, unitamente all

Dettagli

Progetti per l efficienza energetica e meccanismi di incentivazione

Progetti per l efficienza energetica e meccanismi di incentivazione Progetti per l efficienza energetica e meccanismi di incentivazione A. D Orazio 15 maggio 2008 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Struttura intervento Consumi energetici e cambiamento climatico

Dettagli

Leo Breedveld - 2B 15/07/2008

Leo Breedveld - 2B 15/07/2008 LCA dell agroalimentare Introduzione alla Valutazione del Ciclo di Vita e potenzialità dello strumento nei settori agricolo e agroalimentare Camera di Commercio di Padova Centro Studi Leo Breedveld 15

Dettagli

Il Modello di Corporate Shared Value di Telecom Italia #ilfuturoèditutti

Il Modello di Corporate Shared Value di Telecom Italia #ilfuturoèditutti GRUPPO TELECOM ITALIA Roma, 1 dicembre 2015 Il Modello di Corporate Shared Value di Telecom Italia #ilfuturoèditutti Lucia Pecora Corporate Shared Value Il Modello di CSV: dalla Corporate Social Responsibility

Dettagli

Stati Generali della Green Economy

Stati Generali della Green Economy Stati Generali della Green Economy Le misure e le riforme economiche e fiscali necessarie per attivare un green new deal Romano Stasi Segretario Generale, ABI Lab r.stasi@abilab.it www.abilab.it ABI Energia

Dettagli

VERSO UNA SOCIETÀ A BASSA INTENSITÀ DI CARBONIO. I sistemi di inventario secondo lo standard ISO 14064. Bergamo, 06/03/2010 Dicembre 2012

VERSO UNA SOCIETÀ A BASSA INTENSITÀ DI CARBONIO. I sistemi di inventario secondo lo standard ISO 14064. Bergamo, 06/03/2010 Dicembre 2012 VERSO UNA SOCIETÀ A BASSA INTENSITÀ DI CARBONIO I sistemi di inventario secondo lo standard ISO 4064 Bergamo, 06/03/200 Dicembre 202 Italcementi è un produttore globale (5 al mondo) e la sostenibilità

Dettagli

Italog, Gruppo Alpha: Lead Logistics Provider. Innovation, High performances and Sustainability as key success factors

Italog, Gruppo Alpha: Lead Logistics Provider. Innovation, High performances and Sustainability as key success factors Genova, 30 Novembre 2007 LOGISTICA SOSTENIBILE: Pubblico e privato possono vincere insieme Italog, Gruppo Alpha: Lead Logistics Provider. Innovation, High performances and Sustainability as key success

Dettagli

Mauro Annunziato. Sub-coordinatore European Joint Programme Smart Cities - EERA

Mauro Annunziato. Sub-coordinatore European Joint Programme Smart Cities - EERA Smart Cities: la ricerca dei modelli vincenti Mauro Annunziato Sub-coordinatore European Joint Programme Smart Cities - EERA mauro.annunziato@enea.it The user produced city plasmare la città sulle persone

Dettagli

L IMPRESA SOSTENIBILE Il valore della sostenibilità per il Made In

L IMPRESA SOSTENIBILE Il valore della sostenibilità per il Made In L IMPRESA SOSTENIBILE Il valore della sostenibilità per il Made In Francesca Rulli 25 marzo 2015 - Dossobuono di Villafranca (Vr) DALLA DECISIONE STRATEGICA ALLA PIANIFICAZIONE OPERATIVA L impresa SOSTENIBILE

Dettagli

ECBA Project è una società specializzata nell analisi costibenefici di progetti e politiche di investimento, con una focalizzazione sulle componenti

ECBA Project è una società specializzata nell analisi costibenefici di progetti e politiche di investimento, con una focalizzazione sulle componenti ECBA Project è una società specializzata nell analisi costibenefici di progetti e politiche di investimento, con una focalizzazione sulle componenti economiche, sociali ed ambientali da qui il nome ECBA,

Dettagli

Logistica Integrata. Introduzione

Logistica Integrata. Introduzione Logistica Integrata Introduzione Supply Chain : Introduzione Cos è il Supply Chain Management e la Logistica? Perché Supply Chain Management? Problematiche fondamentali 2 Che cos è la logistica? Perché

Dettagli

Alessandra Cavalletti, PhD

Alessandra Cavalletti, PhD I nuovi strumenti Nazionali di pianificazione: dal Piano Nazionale delle Riduzioni delle Emissioni alla Decarbonizzazione dell economia, una opportunità per le imprese Alessandra Cavalletti, PhD Energia

Dettagli

Dalla prospettiva del Tesoro: trade-off tra vari possibili obiettivi di policy

Dalla prospettiva del Tesoro: trade-off tra vari possibili obiettivi di policy Dalla prospettiva del Tesoro: trade-off tra vari possibili obiettivi di policy Riforma del sistema europeo per lo scambio di quote di emissione verso l elaborazione di un approccio italiano alla luce della

Dettagli

Smart Cities: Le città del futuro

Smart Cities: Le città del futuro Smart Cities: Le città del futuro Il contributo del Distributore allo sviluppo delle città intelligenti Arezzo 22 novembre 2012 Enel: operatore energetico internazionale Presenza in 40 paesi Capacità installata

Dettagli

La sostenibilità negli atenei: il contesto internazionale e un caso italiano. Sottotitolo: imparare facendo, educare dando il buon esempio.

La sostenibilità negli atenei: il contesto internazionale e un caso italiano. Sottotitolo: imparare facendo, educare dando il buon esempio. La sostenibilità negli atenei: il contesto internazionale e un caso italiano Sottotitolo: imparare facendo, educare dando il buon esempio. Educare alla sostenibilità - San Michele All'Adige, 27 ottobre

Dettagli

Il percorso di sostenibilità ambientale

Il percorso di sostenibilità ambientale Esperienze, sviluppi ed evoluzioni 2 Luglio 2015, Milano Stefania Furfori, Sustainability & LCA Specialist Gianluca Nardelotto, Health & Safety and Environment Manager Gli assi principali della sostenibilità

Dettagli

Servizi a valore aggiunto per l efficienza energetica

Servizi a valore aggiunto per l efficienza energetica Servizi a valore aggiunto per l efficienza energetica Aumenta la tua consapevolezza energetica e riduci i consumi www.siemens.it/efficienzaenergetica Identificare Consulenza energetica Conforme alla ISO

Dettagli

Forum ABI, Roma 17 giugno 2011 Green Energy: rinnovare il credito alle energie rinnovabili. Massimo Beccarello Direttore Energia Confindustria

Forum ABI, Roma 17 giugno 2011 Green Energy: rinnovare il credito alle energie rinnovabili. Massimo Beccarello Direttore Energia Confindustria Forum ABI, Roma 17 giugno 2011 Green Energy: rinnovare il credito alle energie rinnovabili Massimo Beccarello Direttore Energia Confindustria Dipendenza dalle fonti primarie in Italia e in Europa Rapporto

Dettagli

Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri

Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri Gianfilippo Mancini Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Italia Convegno Assocarboni 28 marzo 2014 Evoluzione domanda e parco Italia

Dettagli

Lowendalmasaï Enterprise Cost Management

Lowendalmasaï Enterprise Cost Management Lowendalmasaï Enterprise Cost Management Workshop LA RIFORMA DEL LAVORO VISTA DA VICINO Milano, 28 Settembre 2012 Corporate profile Punto di riferimento sul mercato.ottimizzazione del Cash Flow, dei Costi

Dettagli

D = Day-by-Day R = R&D E = Education A = Awareness M = Marketing

D = Day-by-Day R = R&D E = Education A = Awareness M = Marketing Environment and Us Crediamo profondamente nella responsabilità ambientale e vogliamo essere parte attiva per un futuro sostenibile. Grazie a questa filosofia all inizio 2014 - anno del nostro 40 anniversario

Dettagli

L Efficienza Energetica Paola Petroni - Roma 11 dicembre 2012

L Efficienza Energetica Paola Petroni - Roma 11 dicembre 2012 L Efficienza Energetica Paola Petroni - Roma 11 dicembre 2012 The context of the future networks European Commission Strategic Energy Technology plan targets by 2020: 20 % reduction of GHG emissions (when

Dettagli

Servizi per la sostenibilità

Servizi per la sostenibilità Servizi per la sostenibilità Servizi per la sostenibilità Analisi del ciclo di vita o LCA (Life Cycle Assessment) Carbon Footprint di prodotto o impronta di carbonio Water Footprint Inventario delle emissioni

Dettagli

GHERL. GreenHouse Effect Reduction from Landfill

GHERL. GreenHouse Effect Reduction from Landfill LIFE ENVIRONMENT PROJECT LIFE05-ENV/IT/000874 GreenHouse Effect Reduction from Landfill Dipartimento di Energetica "Sergio Stecco", Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Scienze e Tecnologie

Dettagli

Gli strumenti della BEI a favore delle RINNOVABILI

Gli strumenti della BEI a favore delle RINNOVABILI Gli strumenti della BEI a favore delle RINNOVABILI Convention Credito al Credito Angela Mancinelli Roma, 26 novembre 2010 INDICE 1. 2. 3. 4. BEI Quadro generale ENERGIA Contesto operativo ENERGIA Strumenti

Dettagli

La Gestionale Ambientale in Enel

La Gestionale Ambientale in Enel La Gestionale Ambientale in Enel Il contesto della Gestione Ambientale Politiche, Regolazione e principi internazionali Corporations Impatti sugli ecosistemi locali Impatti sull ecosistema globale Movimenti

Dettagli

Terza conferenza nazionale sulle rinnovabili termiche

Terza conferenza nazionale sulle rinnovabili termiche Terza conferenza nazionale sulle rinnovabili termiche Roma, 30 maggio 2012 Custodi del bosco. La filiera bosco-legno-energia I protagonisti della filiera Alberto Ribolla Presidente Lombardy Energy Cluster

Dettagli

Le reti urbane intelligenti e cooperative: il progetto Res Novae. Mauro Annunziato ENEA Sub-coordinatore European Joint Programme Smart Cities

Le reti urbane intelligenti e cooperative: il progetto Res Novae. Mauro Annunziato ENEA Sub-coordinatore European Joint Programme Smart Cities Le reti urbane intelligenti e cooperative: il progetto Res Novae Mauro Annunziato ENEA Sub-coordinatore European Joint Programme Smart Cities RES NOVAE Obiettivo Sviluppare e dimostrare una soluzione integrata

Dettagli

SUSTAINABLE TRENDS scenari e tendenze di sostenibilità dall impresa alle scelte del consumatore

SUSTAINABLE TRENDS scenari e tendenze di sostenibilità dall impresa alle scelte del consumatore SUSTAINABLE TRENDS scenari e tendenze di sostenibilità dall impresa alle scelte del consumatore Introduzione Negli ultimi anni le scelte di acquisto dei consumatori, sono maggiormente orientate alla ricerca

Dettagli

Il marchio di sostenibilità ambientale

Il marchio di sostenibilità ambientale Giunta Regionale Direzione Programmazione, innovazione e competitività dell'umbria Ambito di coordinamento: Imprese e lavoro Servizio Politiche per il credito e Internazionalizzazione delle imprese Il

Dettagli

Un anno dopo Rio+20 Rilanciare la crescita con la Green Economy Edoardo Croci edoardo.croci@unibocconi.it Milano, 16 settembre 2013

Un anno dopo Rio+20 Rilanciare la crescita con la Green Economy Edoardo Croci edoardo.croci@unibocconi.it Milano, 16 settembre 2013 Un anno dopo Rio+20 Rilanciare la crescita con la Green Economy Edoardo Croci edoardo.croci@unibocconi.it Milano, 16 settembre 2013 Relazione fra ambiente e sistema economico Principali cause dell insostenibilità

Dettagli

Il progetto Energy Saving Omron. Roma, 21 Marzo 2013 Marco Viganò

Il progetto Energy Saving Omron. Roma, 21 Marzo 2013 Marco Viganò Il progetto Energy Saving Omron Roma, 21 Marzo 2013 Marco Viganò Introduzione Il tema del Risparmio Energetico è diventato di grande interesse a causa dei problemi legati alla dipendenza energetica nazionale

Dettagli

Maintenance & Energy Efficiency

Maintenance & Energy Efficiency Industrial Management School Maintenance & Conoscenze, metodi e strumenti per operare nel campo della gestione dell energia - Integrare le politiche di manutenzione con quelle legate all energia - Ottimizzare

Dettagli

CYBERSECURITY IN ACTION Come cambia la risposta delle aziende al Cyber Threat e quali sono le strategie per una Secure Mobility

CYBERSECURITY IN ACTION Come cambia la risposta delle aziende al Cyber Threat e quali sono le strategie per una Secure Mobility CYBERSECURITY IN ACTION Come cambia la risposta delle aziende al Cyber Threat e quali sono le strategie per una Secure Mobility Elena Vaciago Research Manager The Innovation Group CYBERSECURITY & ENTERPRISE

Dettagli

Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici

Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato Commissione Attività Produttive della Camera Roma,

Dettagli

Convegno Intelligenze per l energia

Convegno Intelligenze per l energia Convegno Intelligenze per l energia Gestione dell energia e dell efficienza Energetica L esperienza Fenice S.p.A. Gruppo EDF 28 Febbraio 2008 26/02/2008 1 Agenda 1. Fenice S.p.A. Principali dati Servizi

Dettagli

L Inventario delle Emissioni del Comune di Padova

L Inventario delle Emissioni del Comune di Padova L Inventario delle Emissioni del Comune di Padova Padova verso il Piano Clima Michele Zuin Settore Ambiente Comune di Padova Adesione al Patto dei sindaci e alla Campagna SEE Con deliberazione di Consiglio

Dettagli

Efficienza energetica e prospettive per l industria Lo scenario: i consumi energetici e le applicazioni

Efficienza energetica e prospettive per l industria Lo scenario: i consumi energetici e le applicazioni Efficienza energetica e prospettive per l industria Lo scenario: i consumi energetici e le applicazioni Prof. Stefano Campanari Dipartimento di Energia, Politecnico di Milano stefano.campanari@polimi.it

Dettagli

Carbon Footprint di un organizzazione

Carbon Footprint di un organizzazione CHE COSA E LA CARBON FOOTPRINT? La Carbon Footprint misura il contributo che le attività umane producono sull effetto serra, espresso in tonnellate di biossido di carbonio equivalente (CO 2 eq). Il tema

Dettagli

Proprietà di Comau SpA Riproduzione vietata. ecomau Efficienza energetica per l'industria

Proprietà di Comau SpA Riproduzione vietata. ecomau Efficienza energetica per l'industria ecomau Efficienza energetica per l'industria Agenda ecomau Presenza e origini ecomau ecomau services 2 ecomau nel mondo Italia Francia Germania Regno Unito Polonia Romania Russia U.S.A. Messico Brasile

Dettagli

La sostenibilità delle Smart Cities

La sostenibilità delle Smart Cities SMART EPO 2015: SMART PLANNING, SMART BUILDING, SMART CONNECTING Fiera Milano 8 maggio 2014 Smartainability: il contributo delle tecnologie smart alla sostenibilità del sito Expo Antonio Negri - Pierpaolo

Dettagli

8 Maggio 2014 Smartainability. P. Girardi, A. Negri, A. Temporelli

8 Maggio 2014 Smartainability. P. Girardi, A. Negri, A. Temporelli 8 Maggio 2014 Smartainability P. Girardi, A. Negri, A. Temporelli 8 Maggio 2014 Smartainability P. Girardi, A. Negri, A. Temporelli SMART EPO 2015 - SMART PLANNING, SMART BUILDING, SMART CONNECTING 8 MAGGIO

Dettagli

LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO

LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO Ing. Roberto Gerbo Energy Manager - CSR Italia Italia 5900 5900 filiali filiali 80000 80000 addetti addetti 11,3 11,3 mil milclienti Estero Estero

Dettagli

Workshop Energy Optimization System. Parma, 23 Maggio 2012

Workshop Energy Optimization System. Parma, 23 Maggio 2012 Workshop Energy Optimization System Parma, 23 Maggio 2012 Panorama Attuale Schneider Electric leader mondiale sia nella distribuzione elettrica sia nell automazione industriale Da sempre due offerte specifiche

Dettagli

Il protocollo di Kyoto

Il protocollo di Kyoto Protocollo di Kyoto Il protocollo di Kyoto E' il primo tentativo globale di coordinamento delle politiche economiche di singoli stati sovrani. Il protocollo di Kyoto è lo storico accordo internazionale

Dettagli

Edison Energy Solutions SpA Servizi per l Efficienza Energetica

Edison Energy Solutions SpA Servizi per l Efficienza Energetica Edison Energy Solutions SpA Servizi per l Efficienza Energetica Dalla diagnosi energetica all Energy Performance Contract: l esperienza di Edison nel percorso dell efficienza energetica Giuseppe Merola

Dettagli

Gli standard ISO 14064 (Gas Serra) e ISO 50001 (Gestione energetica)

Gli standard ISO 14064 (Gas Serra) e ISO 50001 (Gestione energetica) Seminario Internazionale - EnSURE project Buone pratiche per l uso sostenibile dell energia 6-7 Marzo 2012 Padova Gli standard ISO 14064 (Gas Serra) e ISO 50001 (Gestione energetica) Ing. Alessandro Manzardo

Dettagli

Creare Valore con il Supply Chain Management Bologna, 26 se:embre 2013. Roberto Pinto CELS Dip. di Ingegneria Università degli Studi di Bergamo

Creare Valore con il Supply Chain Management Bologna, 26 se:embre 2013. Roberto Pinto CELS Dip. di Ingegneria Università degli Studi di Bergamo Creare Valore con il Supply Chain Management Bologna, 26 se:embre 2013 Roberto Pinto CELS Dip. di Ingegneria Università degli Studi di Bergamo Caccia al logo No endorsement is granted 2 Caccia al logo

Dettagli

Telecontrol systems for renewables: from systems to services

Telecontrol systems for renewables: from systems to services ABB -- Power Systems Division Telecontrol systems for renewables: from systems to Adrian Timbus - ABB Power Systems Division, Switzerland Adrian Domenico Timbus Fortugno ABB - Power ABB Power Systems Systems

Dettagli

L importanza del risparmio energetico nella raffinazione

L importanza del risparmio energetico nella raffinazione L importanza del risparmio energetico nella raffinazione Conferenza Nazionale per l'efficienza Energetica Roma, 21-22 novembre 2012 www.eni.it I consumi energetici: Il pianeta di notte Domanda di energia

Dettagli

ELETTROGREEN POWER S.r.l.

ELETTROGREEN POWER S.r.l. PRESENTAZIONE ATTIVITA Latina, 18 settembre 2012 PRESENTAZIONE ATTIVITA Elettrogreen Power fondata a Genova nel 2006; qualificata come E.S.Co. dal 2006; costituita da un team di ingegneri e dottori in

Dettagli

Il Protocollo di Kyoto

Il Protocollo di Kyoto Il Protocollo di Kyoto Con il Protocollo di Kyoto i paesi industrializzati si impegnano a ridurre, durante il primo periodo di applicazione, 2008-2012, il totale delle emissioni di sei gas ad effetto serra,

Dettagli

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Ottimizzazione energetica nelle imprese e nelle istituzioni Labmeeting I settori più energivori:

Dettagli

We measure the value of your life, energy and future

We measure the value of your life, energy and future We measure the value of your life, energy and future Oggi, le sfide più importanti per le imprese sono quelle di integrare nelle proprie attività la tutela dell ambiente, gestire in modo razionale le risorse,

Dettagli

Costi energetici in aumento? Lo standard ISO 50001 li tiene sotto controllo.

Costi energetici in aumento? Lo standard ISO 50001 li tiene sotto controllo. Costi energetici in aumento? Lo standard ISO 50001 li tiene sotto controllo. Fate il pieno di BSI. Il nostro know-how può trasformare la vostra azienda. Per oltre un secolo abbiamo combattuto la resistenza

Dettagli

I mercati per l ambiente

I mercati per l ambiente I mercati per l ambiente Il piano «20-20-20» A marzo 2007, il Consiglio Europeo si è prefissato di raggiungere entro l anno 2020: a)la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra di almeno il 20%

Dettagli

"CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI"

CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI "CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI" Marco Beltrami COMPA, Novembre 2004 COMPA Bologna 2004 IBM oggi non solo Information Technology! L ottava società mondiale per dimensione 45%

Dettagli

Alberto Carriero Cassa Depositi e Prestiti, Roma Smart city: progetti di sviluppo e strumenti di finanziamento

Alberto Carriero Cassa Depositi e Prestiti, Roma Smart city: progetti di sviluppo e strumenti di finanziamento SMART CITY SECONDO NATURA FLUSSI URBANI E GESTIONE DEL VERDE 16 settembre 2014 Bergamo - I Maestri del Paesaggio Piazza Vecchia, Palazzo della Ragione, Sala dei Giuristi - Bergamo Alta Alberto Carriero

Dettagli

La gestione del Carbon Footprint a livello di organizzazione: competitività di impresa nella low-carbon economy

La gestione del Carbon Footprint a livello di organizzazione: competitività di impresa nella low-carbon economy Centro Studi Qualità Ambiente Dipartimento di Processi Chimici dell Ingegneria Università degli Studi di Padova 049 8275536-9 www.cesqa.it cesqa@unipd.it Prof. Antonio Scipioni Ing. Alessandro Manzardo

Dettagli

Energie Rinnovabili ed Efficienza energetica

Energie Rinnovabili ed Efficienza energetica Energie Rinnovabili ed Efficienza energetica AGENZIA PER LA DIFFUSIONE DELLE TECNOLOGIE PER L INNOVAZIONE Fondazione Silvio Tronchetti Provera Milano, 20 giugno 2011 Prof. Massimo Beccarello Facoltà di

Dettagli

La trasformazione della Supply Chain: quali sono i fattori critici oggi?

La trasformazione della Supply Chain: quali sono i fattori critici oggi? La trasformazione della Supply Chain: quali sono i fattori critici oggi? Sergio Gimelli Sales Consulting Director Oracle Italy Fabbrica Futuro Bologna, 6 Marzo 2013 1 Copyright 2012, Oracle and/or its

Dettagli

Smart Grids come fattore abilitante nello sviluppo delle Smart Cities. Jon Stromsather Pisa, 26 Maggio 2011

Smart Grids come fattore abilitante nello sviluppo delle Smart Cities. Jon Stromsather Pisa, 26 Maggio 2011 Smart Grids come fattore abilitante nello sviluppo delle Smart Cities Jon Stromsather Pisa, 26 Maggio 2011 Uso: Riservato Outline Introduzione Le Smart Grids e Smart Cities Progetti Smart Grids di Enel

Dettagli

Consorzio Romagna Energia S.c.p.A. Ing. Fabrizio Caldi. Firenze 29 Luglio 2009 Ing. Fabrizio Caldi

Consorzio Romagna Energia S.c.p.A. Ing. Fabrizio Caldi. Firenze 29 Luglio 2009 Ing. Fabrizio Caldi Consorzio Romagna Energia S.c.p.A. 1 Ing. Fabrizio Caldi PROGRAMMA PREMESSA I MERCATI PER L AMBIENTE IL RISPARMIO ENERGETICO E LE OPPORTUNITA DI MERCATO 2 PREMESSA 3 PREMESSA DIPENDENZA ENERGETICA NEL

Dettagli

19 giugno 2013. Vittorio Chiesa Politecnico di Milano, Energy & Strategy Group www.energystrategy.it

19 giugno 2013. Vittorio Chiesa Politecnico di Milano, Energy & Strategy Group www.energystrategy.it 19 giugno 2013 Vittorio Chiesa Politecnico di Milano, Energy & Strategy Group Il trend dei consumi Gli obiettivi stabiliti dalla SEN per l efficienza energetica: - 24% sui consumi primari (-20 Mtep); -

Dettagli

Le attivitàdi prevenzione nel settore degli imballaggi: l esperienza di CONAI

Le attivitàdi prevenzione nel settore degli imballaggi: l esperienza di CONAI Le attivitàdi prevenzione nel settore degli imballaggi: l esperienza di CONAI Roberto Magnaghi Responsabile Area Tecnica Treviso, 25 novembre 2010 1 Chi siamo L attività di prevenzione e CONAI Il Dossier

Dettagli