All UFFICIO TECNICO DEL COMUNE DI ALBIANO Via S. Antonio, ALBIANO (TN)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "All UFFICIO TECNICO DEL COMUNE DI ALBIANO Via S. Antonio, 30 38041 ALBIANO (TN)"

Transcript

1 Modello A CONTRIBUTO FACCIATE PROTOCOLLO MARCA BOLLO DA EURO 14,62.= All UFFICIO TECNICO DEL COMUNE DI ALBIANO Via S. Antonio, ALBIANO (TN) DOMANDA DI CONCESSIONE CONTRIBUTO PER INTERVENTI DI RESTAURO E RISANAMENTO DELLE FACCIATE ESTERNE DEGLI EDIFICI ESISTENTI. (Delibere consiliari n. 42/2007 e n. 8/2009) N.B. Questo modello dovrà essere compilato in ogni sua parte e barrando le caselle che interessano e dovrà essere consegnato al Comune di Albiano, completo degli allegati richiesti dal Regolamento, a partire dal 01 ottobre al 30 novembre di ogni anno. LE DOMANDE INCOMPLETE NON VERRANNO ACCETTATE. nato/a a il Codice Fiscale residente in prov. ( ) C.A.P. Via/Piazza/Frazione nr. civ. recapito (se diverso dalla residenza) presso : prov. ( ) casa cellulare PER CONTO: proprio; proprio e dei soggetti elencati nella tabella allegata (Modello B CONTRIBUTO FACCIATE) della ditta P.IVA sede in prov. ( ) Via/Piazza/Località nr. civ. C.A.P. che rappresenta in qualità di 1 intende procedere alla restauro e risanamento delle facciate esterne dell edificio come di seguito individuato: 1 Amministratore, legale rappresentante, procuratore, etc..

2 IMMOBILE INTERESSATO DAI LAVORI: UBICAZIONE: Località Via/Piazza/ nr. civ. DATI CATASTALI: p.ed. p.m. C.C. Albiano costruendo edificio eretto in p.f. C.C. Albiano CHIEDE la concessione del contributo previsto dall apposito Regolamento comunale, (approvato con deliberazione consiliare n. 42 dd. 26 settembre 2007 e successivamente modificato con delibera consiliare n. 8 dd. 11/02/2009) a seguito dei lavori di: 2 ed in particolare: INTERVENTI SULLE FACCIATE: sola tinteggiatura facciate sottopoggiolo ripristino/consolidamento/rifacimento sottofondo con successiva tinteggiatura cappotto con tinteggiatura rifacimento e consolidamento parziale o totale intonaco restauro/sistemazione e sostituzione rivestimenti in legno (perlinature e simili) pulizia e restauro elementi a vista in pietra ripristino a vista delle condizioni originarie (es. muri in pietra) pulizia e restauro decorazioni o simili altro (specificare) SERRAMENTI, INFISSI, PARAPETTI: ripristino/sistemazione e sostituzione parapetti ripristino/sistemazione e sostituzione serramenti ripristino/sistemazione e sostituzione ante ad oscuro/tapparelle tamponamenti sottogronda altro (specificare) MANTO DI COPERTURA: sostituzione manto di copertura in lastre di porfido; ripristino manto di copertura in lastre di porfido; ALTRO: 2 Indicare l oggetto dell intervento (da copiare dall oggetto della Concessione//D.I.A. se già richiesta).

3 PER I QUALI: È già stato ottenuto il titolo abilitativo derivante da: Concessione n. dd. D.I.A. n. dd. È già stato ottenuto il titolo abilitativo derivante da: comunicazione manutenzione ordinaria prot. n. dd. comunicazione manutenzione ordinaria prot. n. dd. Si intende chiedere il prescritto titolo abilitativo prima dell esecuzione dell intervento. A tal fine, ai sensi dell art. 47 del D.P.R n. 445 e ss.mm., consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere e falsità negli atti, richiamate dall art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm. DICHIARA di possedere idoneo titolo in quanto: proprietario ESCLUSIVO comproprietario con i soggetti elencati nella tabella allegata (Modello B CONTRIBUTO FACCIATE) avente/i idoneo titolo (specificare) che l edificio oggetto di intervento è stato realizzato ex novo/integralmente ristrutturato nell anno alla stregua del seguenti titoli abilitativi: licenza edilizia n. dd. concessione n. dd. autorizzazione n. dd. D.I.A. n. dd. NON ESISTE TITOLO ABILITATIVO in quanto l edificio è stato costruito e/o integralmente ristrutturato prima dell entrata in vigore della Legge 6 agosto 1967 e precisamente nell anno che i lavori sono stati ultimati in data che l edificio: PRESENTA elementi o particolari decorativi di valore storico-artistico quali affreschi e decorazioni per le quali è previsto il restauro; NON PRESENTA elementi o particolari decorativi di valore storico-artistico; di NON AVERE RICHIESTO e ottenuto sull edificio e per l intervento di cui alla presente domanda altri contributi, previsti da parte di Enti Pubblici;

4 che il sottoscritto e gli altri aventi diritto non hanno beneficiato del finanziamento in oggetto nel periodo antecedente i 5 anni dalla data della presente domanda di richiesta contributo; di impegnarsi a procedere alla tinteggiatura esterna o sostituzione manto di copertura (compresi se necessario, serramenti, infissi, balconcini, etc.) entro i termini stabiliti dal Regolamento comunale e con l osservanza delle prescrizioni che indicherà l Amministrazione comunale e/o la P.A.T. Commissione Comprensoriale per la Tutela Paesaggistico Ambientale nel Comprensorio della Valle dell Adige; di essere a conoscenza che ai sensi dell art. 8 del Regolamento comunale in oggetto delle clausole che comportano la revoca e/o la decadenza del contributo. Data e luogo IL RICHIEDENTE DOCUMENTI ED ELABORATI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA. Fotocopia carta d'identità dei richiedenti e del codice fiscale se non indicato nel modulo Documentazione fotografica a colori di tutte le facciate interessate dall intervento compresi eventuali particolari quali elementi in pietra, decorazioni o simili ecc Mappa catastale aggiornata, orientata, indicante i numeri delle particelle interessate dall'intervento Relazione illustrativa 3 sommaria Preventivo analitico di spesa sottoscritto dall impresa, artigiano del settore e libero professionista mediante la redazione di un computo metrico estimativo degli interventi da effettuare 3 Relazione sommaria illustrante l entità dell intervento previsto, lo stato attuale, la necessità dei lavori, la tinta prevista e quant altro ritenuto utile per un adeguato esame della domanda di contributo.

5 Modello B CONTRIBUTO FACCIATE ALTRI COMPROPRIETARI o SOGGETTI AVENTI TITOLO

6

7 MOD.liquidazione A PROTOCOLLO All UFFICIO TECNICO DEL COMUNE DI ALBIANO Via S. Antonio, ALBIANO (TN) RICHIESTA LIQUIDAZIONE CONTRIBUTO PER INTERVENTI DI RESTAURO E RISANAMENTO DELLE FACCIATE DEGLI EDIFICI ESISTENTI (ai sensi della delibera consiliare n. 42/2007 succ. modificata con delibera consiliare n. 08/2009) C.A.P. Via/Piazza/Frazione nr. civ. Codice Fiscale in qualità di: proprietario/i comproprietario/i avente/i idoneo titolo (specificare) della p.ed. p.m. p.f. in C.C. Albiano in loc. ALTRI COMPROPRIETARI : non ci sono altri comproprietari o aventi diritto: vedasi tabella allegata alla richiesta liquidazione contributo (MOD.liquidazione B) con riferimento alla delibera giuntale n. dd. di ammissione a contributo visto che sono stati ultimati i lavori di così come da allegata dichiarazione di fine lavori e certificazione di regolare esecuzione rilasciata da tecnico abilitato. CHIEDE la liquidazione del contributo: comunico inoltre le coordinata bancarie per l accredito della somma: IBAN 4 Banca: trattasi di C/C intestato a: 4 Il codice IBAN è riportato nell estratto conto (27 caratteri alfanumerici)

8 A tal fine sotto la mia responsabilità e consapevole delle sanzioni penali previste dall art. 76 del D.P.R n. 445 e dall art. 495 del codice penale in caso di dichiarazioni mendaci, ai sensi e agli effetti di cui all art. 6, comma 3, del Regolamento per l erogazione di contributi per interventi di restauro e risanamento delle facciate degli edifici esistenti (approvato con D.C. n. 42 dd. 26/09/2007 succ. mod. con D.C. n. 8 dd. 11/02/2009) DICHIARA che sono STATI ULTIMATI ED ESEGUITI a perfetta regola d arte i lavori eseguiti in p.ed./p.f. P.M. concernenti in 2 che le quantità effettivamente eseguite sono le seguenti: INTERVENTI SULLE FACCIATE: sola tinteggiatura facciate sottopoggiolo ripristino/consolidamento/rifacimento sottofondo con successiva tinteggiatura cappotto con tinteggiatura rifacimento e consolidamento parziale o totale intonaco restauro/sistemazione e sostituzione rivestimenti in legno (perlinature e simili) pulizia e restauro elementi a vista in pietra ripristino a vista delle condizioni originarie (es. muri in pietra) pulizia e restauro decorazioni o simili altro (specificare) SERRAMENTI, INFISSI, PARAPETTI: ripristino/sistemazione e sostituzione parapetti ripristino/sistemazione e sostituzione serramenti ripristino/sistemazione e sostituzione ante ad oscuro/tapparelle tamponamenti sottogronda altro (specificare) MANTO DI COPERTURA: sostituzione manto di copertura in lastre di porfido; ripristino manto di copertura in lastre di porfido; ALTRO 2 Indicare l oggetto dell intervento (da copiare dall oggetto della Concessione//D.I.A. o alla domanda di contributo).

9 effettuate presso la p.ed./p.f. P.M. C.C. Albiano e quindi vi è rispondenza fra le quantità eseguite e le seguenti fatture: alla fattura n. dd. emessa dalla ditta alla fattura n. dd. emessa dalla ditta alla fattura n. dd. emessa dalla ditta alla fattura n. dd. emessa dalla ditta alla fattura n. dd. emessa dalla ditta Data a luogo FIRMA DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA RICHIESTA: Fotocopia carta d'identità dei richiedenti e del codice fiscale se non indicato nel modulo Fatture riportanti sinteticamente i lavori realizzati Documentazione fotografica a colori di tutte le facciate interessate dall intervento compresi eventuali particolari quali elementi in pietra, decorazioni o simili ecc Comunicazione di fine lavori (MOD.liquidazione C) Certificato finale di regolare esecuzione (MOD.liquidazione D)

10 MOD.liquidazione B FIRMA ALTRI SOGGETTI AVENTI TITOLO La presente istanza è sottoscritta in solido dai seguenti soggetti aventi titolo, i quali chiedono che l eventuale finanziamento sia erogato nelle seguenti modalità: liquidato al sig.re/ra il quale agisce come referente unico autorizzato a riscuotere e quietanzare in rappresentanza di tutti i comproprietari; liquidato a ciascun comproprietario in proporzione alla quota di rispettiva comproprietà come sotto indicato.

11

12 MOD.liquidazione C PROTOCOLLO All UFFICIO TECNICO DEL COMUNE DI ALBIANO Via S. Antonio, ALBIANO (TN) COMUNICAZIONE di FINE LAVORI D.I.A. (art. 91 bis della L.P. 22/91) titolare della Denuncia di inizio attività n. dd. COMUNICA CHE in data si sono conclusi i lavori previsti dalla denuncia inizio attività sopra citata. IMMOBILE INTERESSATO DAI LAVORI: UBICAZIONE: Località Via/Piazza/ nr. civ. DATI CATASTALI: p.ed. p.m. C.C. Albiano p.f. C.C. Albiano Data e luogo L IMPRESA COSTRUTTRICE (timbro e firma) TITOLARE (firma) IL DIRETTORE DEI LAVORI (timbro e firma)

13 MOD.liquidazione D PROTOCOLLO All UFFICIO TECNICO DEL COMUNE DI ALBIANO Via S. Antonio, ALBIANO (TN) CERTIFICATO FINALE DI REGOLARE ESECUZIONE DELLE OPERE REALIZZARE IN CONFORMITA AL PROGETTO PRESENTATO 1 (ai sensi dell art. 91 bis, comma 8, della L.P. 22/91) codice fiscale/p.iva residente/con sede in prov. ( ) C.A.P. Via/Piazza/Frazione nr. civ. indirizzo iscritto all Albo della provincia di al nr. fax: Esaminato il progetto allegato alla denuncia inizio attività redatto da ed esperiti i necessari accertamenti e sopralluoghi sull immobile interessato dalla denuncia di inizio attività, consapevole della responsabilità che assume ai sensi dell art. 481 del Codice Penale CERTIFICA che le opere eseguite a seguito della denuncia inizio attività citata in premessa, come individuate negli elaborati progettuali, sono state eseguite in conformità alla documentazione depositata. Data e luogo IL TECNICO ABILITATO (timbro e firma) 1 IL CERTIFICATO FINALE DI REGOLARE ESECUZIONE NON DEVE ESSERE NECESSARIAMENTE compilato nel caso di lavori previsti dall art. 83 lettera p) della L.P. 22/91 (le opere interne alle costruzioni che non comportino modificazioni della sagoma e dei prospetti della costruzione né aumento delle superfici utili e del numero delle unità immobiliari, che non modifichino la destinazione d uso delle costruzioni e delle singole unità immobiliari, non rechino pregiudizio alla statica dell immobile e rispettino le originarie caratteristiche costruttive degli edifici )

14 MOD.proroga E PROTOCOLLO All UFFICIO TECNICO DEL COMUNE DI ALBIANO Via S. Antonio, ALBIANO (TN) RICHIESTA PROROGA TERMINE DI FINE LAVORI Contributo per interventi di restauro e risanamento delle facciate degli edifici esistenti ai sensi della delibera consiliare n. 42/2007 succ. modificata con delibera consiliare n. 08/2009 nato/a a il Codice Fiscale residente in prov. ( ) C.A.P. Via/Piazza/Frazione nr. civ. casa cellulare in qualità di p.ed./p.f. C.C. Albiano dell immobile contraddistinto dalla PER CONTO anche dei comproprietari dell immobile succitato e oggetto del finanziamento: sig.ri Con riferimento alla delibera giuntale n. dd. di ammissione al contributo di cui in oggetto; Visto il Regolamento per l erogazione di contributi per interventi di restauro e risanamento delle facciate degli edifici esistenti, in particolare l art. 6 Termini per l esecuzione dei lavori che dispone quanto segue: 1. I lavori ammessi a contributo dovranno essere ultimati entro il termine di un anno dalla data del provvedimento di concessione del finanziamento; 2. E ammessa la proroga del termine di fine lavori per un periodo massimo di mesi sei da richiedersi per iscritto entro la scadenza del termine di cui al precedente punto. 3. omissis. CHIEDE La PROROGA DEL TERMINE DI FINE LAVORI DI MESI 6 (SEI) dalla data della delibera di ammissione al contributo citata in premessa, in quanto i lavori finanziati non sono ultimati per le seguenti motivazioni: Data e luogo IL BENEFICIARIO (timbro e firma)

REGOLAMENTO COMUNALE PER L'INCENTIVAZIONE DI OPERE CHE CONCORRONO ALLA VALORIZZAZIONE ESTETICA DEI CENTRI ABITATI

REGOLAMENTO COMUNALE PER L'INCENTIVAZIONE DI OPERE CHE CONCORRONO ALLA VALORIZZAZIONE ESTETICA DEI CENTRI ABITATI COMUNE DI CASTELLO - MOLINA DI FIEMME Provincia di Trento REGOLAMENTO COMUNALE PER L'INCENTIVAZIONE DI OPERE CHE CONCORRONO ALLA VALORIZZAZIONE ESTETICA DEI CENTRI ABITATI Approvato con deliberazione del

Dettagli

SI RICORDA CHE SONO AMMESSI AL CONTRIBUTO SOLO GLI INTERVENTI REALIZZATI NELL ANNO 2012

SI RICORDA CHE SONO AMMESSI AL CONTRIBUTO SOLO GLI INTERVENTI REALIZZATI NELL ANNO 2012 Marca da bollo Se non dovuta Barrare la casella a pag. 4 AL COMUNE DI BAGNO A RIPOLI Area 6 Pianificazione e Gestione del Territorio e del Paesaggio Piazza della Vittoria n. 1 50012 BAGNO A RIPOLI OGGETTO

Dettagli

GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO

GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO GRAZIE AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO ORA PUOI SMALTIRE L AMIANTO! Leggi il bando per sapere come fare Per informazioni: Comune di Castelfranco Veneto

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 ( Da presentarsi DOPO l ottenimento degli eventuali altri atti previsti dalle normative

Dettagli

Parte riservata all ufficio

Parte riservata all ufficio Tecnico comunale Numero sopralluogo Data sopralluogo Parte riservata all ufficio MODELLO - IMPRESE Marca da bollo Spazio riservato all Ufficio Protocollo Al COMUNE DI PROVINCIA DI AVVERSITA ATMOSFERICHE

Dettagli

Parte riservata all ufficio

Parte riservata all ufficio Tecnico comunale Numero sopralluogo Parte riservata all ufficio MODELLO A - PRIVATI Marca da bollo Data sopralluogo Spazio riservato all Ufficio Protocollo Al COMUNE DI PROVINCIA DI EVENTI ALLUVIONALI

Dettagli

COMUNE DI CROVIANA PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI CROVIANA PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI CROVIANA PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER PIANO COLORE E PITTURE MURALI DEL COMUNE DI CROVIANA. (allegato alla Deliberazione Consiliare n. dd

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 Settore Governo del Territorio Mod SCIA_08 / 02.2015 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi art. 49 comma 4 bis della Legge 30.07.2010 n. 122 ( Da presentarsi DOPO l ottenimento

Dettagli

Comune di Bagnaria Arsa

Comune di Bagnaria Arsa Comune di Bagnaria Arsa Provincia di Udine L.R. 26.10.1987, n.34, Capo V. Restauro delle facciate degli edifici che si affacciano su spazio pubblico compresi nelle zone di recupero Decreto n. 2434 del

Dettagli

CITTA DI CASTELFRANCO VENETO

CITTA DI CASTELFRANCO VENETO Allegato alla deliberazione della G.C. n. 327 del 12/12/2013 BANDO DIRETTO ALLA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI FINALIZZATI AL RISPARMIO ENERGETICO E ALLA TUTELA DELL ATMOSFERA

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) PRATICA EDILIZIA N. ANNO NUOVA VARIANTE A DEL Comune di Vedano al Lambro ANNULLAMENTO / ARCHIVIAZIONE - RICHIESTA DEL PROT. DA PRESENTARSI DOPO L OTTENIMENTO DEGLI EVENTUALI ALTRI ATTI PREVISTI DALLE NORMATIVE

Dettagli

Proprietario cognome nome residente a via n. codice fiscale tel. fax email certificata

Proprietario cognome nome residente a via n. codice fiscale tel. fax email certificata COMUNE DI USMATE VELATE PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA Corso Italia n. 22-20040 USMATE VELATE P.I. 00714670965 - C.F. 01482570155 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi

Dettagli

DI ANGUILLARA SABAZIA

DI ANGUILLARA SABAZIA 1 CITTÀ DI ANGUILLARA SABAZIA PROVINCIA DI ROMA Area Urbanistica - Edilizia Privata - Patrimonio - Edilizia Residenziale Pubblica MODULO C.I.L.A. In duplice copia COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI ASSEVERATA

Dettagli

COMUNE DI MOGORO Provincia di Oristano

COMUNE DI MOGORO Provincia di Oristano COMUNE DI MOGORO Provincia di Oristano 1/6 SOMMARIO Art.1 - Oggetto... 3 Art.2 - Interventi che possono accedere ai contributi... 3 Art.3 - Soggetti beneficiari... 3 Art.4 Tipologia dei colori... 3 Art.5-

Dettagli

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01 e s.m.i. come modificati

Dettagli

Denuncia di inizio attività ai sensi dell'art. 41 c. 2 e 42 della L.R. 11 marzo 2005 n. 12

Denuncia di inizio attività ai sensi dell'art. 41 c. 2 e 42 della L.R. 11 marzo 2005 n. 12 ALLO SPRTELLO UNICO PER L EDILZIA DEL COMUNE DI BREGNANO Denuncia di inizio attività ai sensi dell'art. 41 c. 2 e 42 della L.R. 11 marzo 2005 n. 12 l sottoscrit.. (C.F. ) residente a in Via.. Tel. in qualità

Dettagli

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art.

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art. S.C.I.A. n. / (riservato al Comune) Timbro del Protocollo Generale AL COMUNE DI ROSTA UFFICIO TECNICO Piazza Vittorio Veneto 1 10090 Rosta Torino OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA RIMOZIONE DI MATERIALI CONTENENTI AMIANTO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 21del 19.04.2002 Modificato con deliberazione

Dettagli

Richiesta del parere preventivo della Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio (ai sensi dell art. 18 del Regolamento Edilizio)

Richiesta del parere preventivo della Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio (ai sensi dell art. 18 del Regolamento Edilizio) COMUNE DI FERRARA Città patrimonio dell Umanità Marca da Bollo PG Allo Sportello Unico per l Edilizia PR Ufficio Ricezione Data di arrivo Richiesta del parere preventivo della Commissione per la Qualità

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA RISTRUTTURAZIONE DI FACCIATE

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA RISTRUTTURAZIONE DI FACCIATE COMUNE DI SESTU PROVINCIA DI CAGLIARI ASSESSORATO URBANISTICA EDILIZIA PRIVATA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA RISTRUTTURAZIONE DI FACCIATE Allegato alla deliberazione del Consiglio

Dettagli

Bando per la concessione di contributi per gli edifici ESISTENTI Condomini Domanda Modello A2

Bando per la concessione di contributi per gli edifici ESISTENTI Condomini Domanda Modello A2 AL COMUNE DI VIGGIANO SPORTELLO PER LO SVILUPPO VIA ROMA, 51 85059 VIGGIANO (PZ) OGGETTO: D DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DI EDIFICI RESIDENZIALI ESISTENTI.

Dettagli

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n.

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n. PROTOCOLLO Responsabile del procedimento 14,62 Al Ministero per i beni e le attività culturali Soprintendenza..... Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni

Dettagli

BANDO ROTTAMAZIONE CALDAIE 2008/09. Premessa

BANDO ROTTAMAZIONE CALDAIE 2008/09. Premessa DIREZIONE PARCHI, TERRITORIO, AMBIENTE, ENERGIA UFFICIO ATTIVITÀ TECNICHE ECOLOGICHE Servizio Politica Energetica Qualità dell Aria Inquinamento Acustico ed Elettromagnetico Rischio Ambiente SINA Via Passolanciano,

Dettagli

Richiesta liquidazione del contributo relativo al S.A.L. FINALE

Richiesta liquidazione del contributo relativo al S.A.L. FINALE Riservato all'ufficio PROTOCOLLO Riservato all'ufficio PROGRESSIVO B.D.E. Oggetto: O.P.C.M. n.. Contributo definitivo n... Il /La sottoscritto/a nato/a il. residente a.. Via/Piazza. n... Codice Fiscale

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO

DOMANDA DI CONTRIBUTO PROVINCIA DI SONDRIO Oggetto: bando per la concessione di finanziamenti per interventi preventivi di manutenzione del versante Retico terrazzato - Legge n. 102 del 2 maggio 1990, articolo 3 - Interventi

Dettagli

Esente da bollo ai sensi D.P.R.26.10.1972, n.642 e succ. mod. ed integr. TAB all.b art.21/bis.

Esente da bollo ai sensi D.P.R.26.10.1972, n.642 e succ. mod. ed integr. TAB all.b art.21/bis. SCHEMA BASE PER LA PREDISPOSIZIONE DI PERIZIA ASSEVERATA RELATIVA ALL INVESTIMENTO E CONTENENTE COMPUTO METRICO CONSUNTIVO COMPLETO DELLE TABELLE DI RAFFRONTO CON IL COMPUTO METRICO ESTIMATIVO PREVENTIVO

Dettagli

9.9 Modulo richiesta anticipazione per ristrutturazione prima casa

9.9 Modulo richiesta anticipazione per ristrutturazione prima casa 9.9 Modulo richiesta anticipazione per ristrutturazione prima casa Azienda di appartenenza Autorizzo l invio del prospetto di liquidazione all indirizzo e-mail sopra indicato. Chiedo UN ANTICIPAZIONE,

Dettagli

MODELLO D.1 DOMANDA DI CONTRIBUTO AI SENSI DELLA L.R. 20.08.1987, N. 44 PER I BENI IMMOBILI COPIA COMUNE 1 COPIA REGIONE 1

MODELLO D.1 DOMANDA DI CONTRIBUTO AI SENSI DELLA L.R. 20.08.1987, N. 44 PER I BENI IMMOBILI COPIA COMUNE 1 COPIA REGIONE 1 MODELLO D.1 DOMANDA DI CONTRIBUTO AI SENSI DELLA L.R. 20.08.1987, N. 44 PER I BENI IMMOBILI COPIA COMUNE 1 COPIA REGIONE 1 Spazio riservato al Comune Al Signor SINDACO del Comune di Spazio riservato alla

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 47660/AEP del 15/09/06 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE L ALLACCIAMENTO ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DEL GAS METANO PER LA TRASFORMAZIONE A GAS NATURALE DEGLI IMPIANTI PER RISCALDAMENTO

Dettagli

Al Responsabile del Servizio Tecnico e Territoriale del Comune di SANTA MARIA DELLA VERSA (PV)

Al Responsabile del Servizio Tecnico e Territoriale del Comune di SANTA MARIA DELLA VERSA (PV) Comune di SANTA MARIA DELLA VERSA Provincia di Pavia Servizio Tecnico e Territoriale Sportello Unico per l Edilizia Spazio riservato per il protocollo SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ex articolo

Dettagli

Bando per la concessione di contributi per gli edifici residenziali di nuova costruzione Domanda Modello A

Bando per la concessione di contributi per gli edifici residenziali di nuova costruzione Domanda Modello A AL COMUNE DI VIGGIANO SPORTELLO PER LO SVILUPPO VIA ROMA, 51 85059 VIGGIANO (PZ) OGGETTO: DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DI EDIFICI RESIDENZIALI DI NUOVA COSTRUZIONE.

Dettagli

ANNUALITA 2009. Art. 1 Finalità

ANNUALITA 2009. Art. 1 Finalità BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO FINALIZZATI ALLA RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO DA MANUFATTI, FABBRICATI ED EDIFICI CIVILI, PRODUTTIVI, COMMERCIALI E TERZIARI SUL TERRITORIO

Dettagli

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ AI SENSI DELL'ART. 42 DELLA L.R. 11 MARZO 2005 N. 12

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ AI SENSI DELL'ART. 42 DELLA L.R. 11 MARZO 2005 N. 12 Interno N : Protocollo Generale Numero: Spazio riservato all ufficio ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA DEL COMUNE DI CASALZUIGNO DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ AI SENSI DELL'ART. 42 DELLA L.R. 11 MARZO

Dettagli

TIMBRO PROTOCOLLO N. PRATICA

TIMBRO PROTOCOLLO N. PRATICA COMUNE DI PORDENONE TIMBRO PROTOCOLLO N. PRATICA Nominativo del dichiarante (1) altri titolari oltre al presente dichiarante NO SI n (in caso di più dichiaranti, compilare una scheda anagrafica per ogni

Dettagli

Comune di Villa di Serio Provincia di Bergamo

Comune di Villa di Serio Provincia di Bergamo Comune di Villa di Serio Provincia di Bergamo Regolamento per il riconoscimento di incentivi economici per il recupero degli edifici nel centro storico Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

contestualmente alla data di presentazione all ufficio protocollo comunale della presente S.C.I.A.,

contestualmente alla data di presentazione all ufficio protocollo comunale della presente S.C.I.A., Bollo 16,00 Allo Sportello Unico Dell Edilizia del Comune di Sgurgola Via Roma 8 03010 SGURGOLA (FR) Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01

Dettagli

Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Mondovì

Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Mondovì Marca da bollo del valore corrente Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Mondovì PEC comune.mondovi@postecert.it Oggetto: Progetto Imprese nel centro storico. Domanda di ammissione all

Dettagli

Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1

Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1 Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1 Da inviare (su carta intestata dell ente) a: Dichiarazione di Spesa FINALE numero del / / Oggetto: La concessione del contributo/finanziamento è avvenuto

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINALIZZATO ALL INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINALIZZATO ALL INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINALIZZATO ALL INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELL AMIANTO DA FABBRICATI ED EDIFICI CIVILI, PRODUTTIVI, COMMERCIALI/TERZIARI,

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DI ASSEVERAMENTO (Art. 23, comma 1, del D.P.R. 06/06/2001, n. 380 e s.m.i.)

RELAZIONE TECNICA DI ASSEVERAMENTO (Art. 23, comma 1, del D.P.R. 06/06/2001, n. 380 e s.m.i.) Estremi archiviazione pratica edilizia: Prot. Gen. n. del Pratica Edilizia N Denuncia di inizio attività N ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA DEL COMUNE DI OGGETTO: Denuncia di inizio attività presentata

Dettagli

CITTÀ DI TEVEROLA. Provincia di Caserta. Assessorato all Ambiente

CITTÀ DI TEVEROLA. Provincia di Caserta. Assessorato all Ambiente CITTÀ DI TEVEROLA Provincia di Caserta Assessorato all Ambiente CAPITOLATO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO FINALIZZATI ALL INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO DI PICCOLE

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ESEGUITA ATTIVITA (C.E.A.)

COMUNICAZIONE DI ESEGUITA ATTIVITA (C.E.A.) Protocollo Generale Numero: Area Tecnica Sportello Unico edilizia Responsabile del servizio Geom. Benfatto Alessandro COMUNE DI CAGNO Provincia di COMO Piazza Italia, 1-22070 Cagno (CO) Tel. 031/806050

Dettagli

COMUNE DI SIGNA Provincia di Firenze

COMUNE DI SIGNA Provincia di Firenze allegato 1 COMUNE DI SIGNA Provincia di Firenze BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGRAMMI DI INTERVENTO da parte dei SOGGETTI PREVISTI dall'articolo 120 comma 4 della L.R. 1/2005 e D.C.R.T. n. 84/89 (Centri

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I. SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I. All Ufficio Tecnico del Comune di Carasco Via IV Novembre 28 16042 CARASCO (GE) Carasco, li

Dettagli

nella misura massima consentita pari al 75% della posizione individuale maturata incrementata di tutte le anticipazioni percepite e non reintegrate;

nella misura massima consentita pari al 75% della posizione individuale maturata incrementata di tutte le anticipazioni percepite e non reintegrate; Spett.le FONDO PENSIONE DEI LAVORATORI UNIPOL BANCA Piazza della Costituzione, 2 40128 Bologna Iscritto all Albo dei Fondi Pensione al nr. 1251 Spett.le UNIPOL BANCA Funzione Personale Rapporti Previdenziali

Dettagli

RISOLUZIONE N. 74/E ESPOSIZIONE DEL QUESITO

RISOLUZIONE N. 74/E ESPOSIZIONE DEL QUESITO RISOLUZIONE N. 74/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 agosto 2015 OGGETTO: Interpello art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 - Condominio minimo - Detrazione spese per interventi edilizi - art. 16-bis

Dettagli

1. Dati del dichiarante IL SOTTOSCRITTO

1. Dati del dichiarante IL SOTTOSCRITTO Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data L addetto alla ricezione N.B: Il presente documento è privo di validità in assenza di vidimazione da parte del SUAP. La vidimazione

Dettagli

Ditta: Progettista DD.LL. Impresa Costruttrice

Ditta: Progettista DD.LL. Impresa Costruttrice ELENCO DOCUMENTI DA PRESENTARE ALL'UFFICIO TECNICO COMUNALE PER LA RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA AI SENSI DEGLI ART.25 DEL TESTO UNICO ATTIVITA EDILIZIA E S.M.I. (RESIDENZIALE) Ditta: P.Ed. n

Dettagli

COMUNE DI CARRE PROVINCIA DI VICENZA

COMUNE DI CARRE PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI CARRE MODULO PER PRIVATI RICHIESTA DI CONTRIBUTO A SEGUITO DEI DANNI RIPORTATI DA BENI IMMOBILI E MOBILI Termine di consegna dei moduli entro Segreteria Regionale L.L. P.P. Unità di Progetto

Dettagli

VARIANTE AI SENSI DELL ART. 143 L.R. 65/2014. SCIA n... del... (busta.../... )

VARIANTE AI SENSI DELL ART. 143 L.R. 65/2014. SCIA n... del... (busta.../... ) AL DIRIGENTE RESPONSABILE DEL SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI IMPRUNETA VARIANTE AI SENSI DELL ART. 143 L.R. 65/2014 SCIA n..... del... (busta...../.... ) SCIA n..... del... (busta...../....

Dettagli

Comune di Montebello Jonico Provincia di Reggio Calabria Area Tecnica Sportello Unico edilizia

Comune di Montebello Jonico Provincia di Reggio Calabria Area Tecnica Sportello Unico edilizia Comune di Montebello Jonico Provincia di Reggio Calabria Area Tecnica Sportello Unico edilizia Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01 e

Dettagli

ll sottoscritto Tel. SEGNALA di dare inizio alla realizzazione del seguente intervento:

ll sottoscritto Tel. SEGNALA di dare inizio alla realizzazione del seguente intervento: Mittente: Via Al Sig. Sindaco del Comune di Colfelice Viale della Repubblica 03030 COLFELICE (FR) Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01

Dettagli

Tel.. fax.. e-mail.. con sede a.. (Prov.. ) Via... n... CAP... eventuale altro recapito completo...

Tel.. fax.. e-mail.. con sede a.. (Prov.. ) Via... n... CAP... eventuale altro recapito completo... 16,00 Protocollo Responsabile del procedimento Al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per Venezia e Laguna San Marco, 1 Palazzo Ducale 30124

Dettagli

EVENTO EMERGENZIALE IN DATA 02 03/11/2010 MODULO PER PRIVATI RICHIESTA DI CONTRIBUTO A SEGUITO DEI DANNI RIPORTATI DA BENI IMMOBILI E MOBILI

EVENTO EMERGENZIALE IN DATA 02 03/11/2010 MODULO PER PRIVATI RICHIESTA DI CONTRIBUTO A SEGUITO DEI DANNI RIPORTATI DA BENI IMMOBILI E MOBILI MODULO PER PRIVATI RICHIESTA DI CONTRIBUTO A SEGUITO DEI DANNI RIPORTATI DA BENI IMMOBILI E MOBILI Il termine di scadenza per la presentazione della richiesta sarà determinato in modo esatto nel momento

Dettagli

N. Registro Proroga Bando anno 2010 per il 2011/2012 Richiesta Contributo incentivazione alla rimozione dell'amianto domestico e al suo smaltimento

N. Registro Proroga Bando anno 2010 per il 2011/2012 Richiesta Contributo incentivazione alla rimozione dell'amianto domestico e al suo smaltimento Riservato all ufficio N. Registro Proroga Bando anno 2010 per il 2011/2012 Richiesta Contributo incentivazione alla rimozione dell'amianto domestico e al suo smaltimento Il/la sottoscritto/a COGNOME E

Dettagli

meglio descritte nella relazione tecnica allegata

meglio descritte nella relazione tecnica allegata Modello 05: Spazio riservato all Ufficio Protocollo Marca da bollo 14,62 Al Dirigente del Settore II Comune di Roccapalumba Oggetto: l sottoscritt nat a ( ) il / / residente a ( ) in via n. C.F. in qualità

Dettagli

Per il tramite del Suap del Comune di

Per il tramite del Suap del Comune di Alla Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici di 1 Per il tramite del Suap del Comune di Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo

Dettagli

Richiesta di Certificato di Agibilità - art. 25, D.P.R. n 380/01 e s.m.i. per opere di:

Richiesta di Certificato di Agibilità - art. 25, D.P.R. n 380/01 e s.m.i. per opere di: Piverone, li Marca da Bollo 14,62 Ill.mo Signor Sindaco del Comune di PIVERONE C.a. Ufficio Tecnico Piazza G. Marconi n 1 10010 Piverone (TO) Oggetto: Richiesta di Certificato di Agibilità - art. 25, D.P.R.

Dettagli

opere riguardanti il rifacimento ed il restauro di facciate o di parti esterne degli edifici;

opere riguardanti il rifacimento ed il restauro di facciate o di parti esterne degli edifici; REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E AGEVOLAZIONI ECONOMICHE PER IL MIGLIORAMENTO ESTETICO ED IL RISANAMENTO DEI CENTRI STORICI DI SCANZO E ROSCIATE ART. 1 - CONCESSIONE DI CONTRIBUTI Il Comune

Dettagli

Il sottoscritto. nato a il, residente a. via/piazza n., di cittadinanza, codice fiscale: ; titolare della omonima ditta individuale, partita i.v.a.

Il sottoscritto. nato a il, residente a. via/piazza n., di cittadinanza, codice fiscale: ; titolare della omonima ditta individuale, partita i.v.a. AL COMUNE DI MEZZANA Via IV Novembre n. 75 38020 Mezzana (TN) - riservato all ufficio protocollo - Segnalazione certificata di inizio attività (*) per variazione Responsabile tecnico attività Acconciatore

Dettagli

C O M U N E D I M E O L O Provincia di Venezia SETTORE IV - INFRASTRUTTURE ED URBANISTICA (Servizio Protezione Civile)

C O M U N E D I M E O L O Provincia di Venezia SETTORE IV - INFRASTRUTTURE ED URBANISTICA (Servizio Protezione Civile) C O M U N E D I M E O L O (Servizio Protezione Civile) Mod. 2 - Privati Segreteria Regionale L.L. P.P. Unità di Progetto Protezione Civile 1 C O M U N E D I M E O L O (Servizio Ecologia ed Ambiente) Mod.

Dettagli

FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLA BANCA POPOLARE DI ANCONA E DELLE SOCIETA CONTROLLATE DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE

FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLA BANCA POPOLARE DI ANCONA E DELLE SOCIETA CONTROLLATE DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE Allegato alla Nota Informativa FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLA BANCA POPOLARE DI ANCONA E DELLE SOCIETA CONTROLLATE DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE SEZIONE I: NORME GENERALI Articolo

Dettagli

MODULO RICHIESTA ANTICIPAZIONE

MODULO RICHIESTA ANTICIPAZIONE MODULO RICHIESTA ANTICIPAZIONE (SPAZIO RISERVATO AL FONDO) 1. DATI DELL ADERENTE DATA DI RICEZIONE (PROTOCOLLO): Cognome: Nome: Codice Fiscale: Sesso: M F Data di nascita: / / Comune di nascita: Prov:

Dettagli

CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale

CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale Marca da bollo da 16,00 CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale LAVORI DI EDILIZIA CIMITERIALE DENUNCIA

Dettagli

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA'

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' Aggiornamento 2014 PRATICA EDILIZIA N. / ORIGINALE/COPIA Al Comune di Opera (Provincia di Milano) PROTOCOLLO GENERALE SETTORE PIANIFICAZIONE GESTIONE DEL TERRITORIO, via Dante Alighieri, 12 20090 Opera

Dettagli

COMUNE DI RE PROVINCIA DI VERBANIA

COMUNE DI RE PROVINCIA DI VERBANIA COMUNE DI RE PROVINCIA DI VERBANIA protocollo Al Sindaco del COMUNE DI RE P.zza Santuario, 1 28856 RE (Verbania) Nato/a a Prov. ( ) il Codice Fiscale Residente a Prov. ( ) C.a.p. indirizzo Nr. In qualità

Dettagli

COMUNE DI TIONE DI TRENTO UFFICIO TECNICO

COMUNE DI TIONE DI TRENTO UFFICIO TECNICO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI TIONE DI TRENTO UFFICIO TECNICO SPAZIO RISERVATO AL COMUNE P.zza C.Battisti, 1 38079 Tione di Trento (TN) Tel. 0465.343120 - Fax. 0465.343179 e-mail: tecnico@comunetioneditrento.it

Dettagli

Contributi per il Restauro di Ville Venete

Contributi per il Restauro di Ville Venete Contributi per il Restauro di Ville Venete CARATTERE DEI FINANZIAMENTI L Istituto regionale per le Ville venete promuove l erogazione di contributi a fondo perduto per il consolidamento, manutenzione e

Dettagli

NORME DI RENDICONTAZIONE

NORME DI RENDICONTAZIONE NORME DI RENDICONTAZIONE Le Organizzazioni ammesse al contributo per i progetti presentati alla Fondazione dovranno inoltrare la rendicontazione utilizzando il modulo allegato debitamente compilato, datato

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 47613/AEP del 15/09/06 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA TRASFORMAZIONE A GAS NATURALE DEGLI IMPIANTI PER RISCALDAMENTO DI EDIFICI AD USO RESIDENZIALE. Finalità Il Comune di Conegliano

Dettagli

4) Polizza fidejussoria bancaria e/o assicurativa emessa da istituti all uopo autorizzati per un importo pari al contributo erogabile.

4) Polizza fidejussoria bancaria e/o assicurativa emessa da istituti all uopo autorizzati per un importo pari al contributo erogabile. Allegato n. 1 ELENCO DOCUMENTI OCCORRENTI PER L EROGAZIONE DELL ANTICIPO 1) Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ex art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, conforme al facsimile A allegato,

Dettagli

Documento sulle anticipazioni (art. 11, comma 7, del decreto legislativo n. 252 del 5 dicembre 2005)

Documento sulle anticipazioni (art. 11, comma 7, del decreto legislativo n. 252 del 5 dicembre 2005) Società del Gruppo Sara Libero Domani Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo Pensione Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5092 (art. 13 del decreto legislativo n. 252 del

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA Protocollo Comune COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze) Pratica Ed. n. / Al Responsabile del Settore Urbanistica del Comune di Reggello Copia per Comune Copia per Denunciante COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI EDILI SULLE FACCIATE

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI EDILI SULLE FACCIATE AREA URBANISTICA OPERE PUBBLICHE SETTORE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI EDILI SULLE FACCIATE Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Richiesta di Valutazione preventiva di ammissibilità edilizio-urbanistica (art. 16 Regolamento Edilizio)

Richiesta di Valutazione preventiva di ammissibilità edilizio-urbanistica (art. 16 Regolamento Edilizio) modello 5 Marca da Bollo Data di arrivo PG PR Allo Sportello Unico per l Edilizia Ufficio Ricezione Piazza Municipale, 21 Richiesta di Valutazione preventiva di ammissibilità edilizio-urbanistica (art.

Dettagli

Area Tecnica Sportello Unico per l Edilizia tecnico@comune.narbolia.or.it

Area Tecnica Sportello Unico per l Edilizia tecnico@comune.narbolia.or.it COMUNE DI NARBOLIA (Provincia di Oristano) Prot. Gen. Bollo da.4,6 Area Tecnica Sportello Unico per l Edilizia tecnico@comune.narbolia.or.it Via Umberto n. CAP 09070 Narbolia Tel 078.575 - Fax 078-577

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI Area V - Gestione del territorio Servizio Politiche Ambientali Via A. Costa n. 12 40062 Molinella (Bo) Tel. 051/690.68.62-77 Fax 051/690.03.46 ambiente@comune.molinella.bo.it Indice ART. 1 (FINALITÀ)..........

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA in materia di Attività Produttive. ai sensi dell art. 19 della Legge n. 241 del 07.08.1990 e s.m.i.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA in materia di Attività Produttive. ai sensi dell art. 19 della Legge n. 241 del 07.08.1990 e s.m.i. S.C.I.A. N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA in materia di Attività Produttive ai sensi dell art. 19 della Legge n.

Dettagli

Il sottoscritto/a ( persona disabile ) residente a cap. via...n. civico... tel. e-mail (1) C.F.. in qualità di: proprietario affittuario altro (2).

Il sottoscritto/a ( persona disabile ) residente a cap. via...n. civico... tel. e-mail (1) C.F.. in qualità di: proprietario affittuario altro (2). Comune di Brescia Settore Mobilità, eliminazione barriere architettoniche e trasporto pubblico Via Marconi, 12-25128 BRESCIA Tel. 030/2978496-030/2977669 e-mail: ufficioeba@comune.brescia.it Marca da bollo

Dettagli

COMUNICAZIONE ATTIVITA EDILIZIA LIBERA Per opere di cui all Art. 6 comma 2 D.P.R. 380/01 Art. 80 comma 2 L.R.T. 1/2005 DATI RELATIVI ALL IMMOBILE

COMUNICAZIONE ATTIVITA EDILIZIA LIBERA Per opere di cui all Art. 6 comma 2 D.P.R. 380/01 Art. 80 comma 2 L.R.T. 1/2005 DATI RELATIVI ALL IMMOBILE (Protocollo) C O M U N E D I CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto COMUNICAZIONE ATTIVITA EDILIZIA LIBERA Per opere di cui all Art. 6 comma 2 D.P.R. 380/01 Art. 80 comma 2 L.R.T. 1/2005 DATI

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ Art. 145 Legge regionale n. 65 del 10 Novembre 2014. P. E. n /

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ Art. 145 Legge regionale n. 65 del 10 Novembre 2014. P. E. n / SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ Art. 145 Legge regionale n. 65 del 10 Novembre 2014 Al Dirigente del Servizio Edilizia e attività economiche del Comune di Prato Protocollo P. E. n / Servizio

Dettagli

SCHEDA B Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato, dei beni mobili e dei beni mobili registrati OCDPC 232/2015

SCHEDA B Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato, dei beni mobili e dei beni mobili registrati OCDPC 232/2015 COMUNE DI SCHEDA B Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato, dei beni mobili e dei beni mobili registrati OCDPC 232/2015 REGIONE EVENTI DEL / / SEGNALAZIONE E QUANTIFICAZIONE

Dettagli

COMUNE di MADONE. Provincia di Bergamo

COMUNE di MADONE. Provincia di Bergamo COMUNE di MADONE Provincia di Bergamo Regolamento comunale n. 87 REGOLAMENTO PER LO STANZIAMENTO DI CONTRIBUTI VOLTI ALLA RIMOZIONE E ALLO SMALTIMENTO DI MATERIALI IN FIBROCEMENTO E CONTENENTI AMIANTO

Dettagli

VALORE PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Documento sulle anticipazioni (ed. 01/14)

VALORE PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Documento sulle anticipazioni (ed. 01/14) VALORE PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Documento sulle anticipazioni (ed. 01/14) Pagina 2 di 6 - Documento sulle anticipazioni Edizione 01.2014 Valore Pensione

Dettagli

Regolamento di disciplina delle anticipazioni

Regolamento di disciplina delle anticipazioni PreviGen - Cassa di previdenza per i Dipendenti delle aziende convenzionate - Fondo Pensione Regolamento di disciplina delle anticipazioni Ai sensi dell Art. 11 comma 7 del D. Lgs. 252, 5 dicembre 2005

Dettagli

EVENTO EMERGENZIALE IN DATA / /

EVENTO EMERGENZIALE IN DATA / / All. Sub.-2a Mod. PRIVATI Al Sig. Sindaco Comune S.Donà di Piave Piazza Indipendenza, 13 30027 San Donà di Piave (VE) Oggetto: L.R. 30.01.1997 N. 4 Cicolare Presidente G.R.V. 18.11.2002 n. 14. Richiesta

Dettagli

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI (ESCLUSE INSEGNE/TENDE/TARGHE/VETROFANIE)

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI (ESCLUSE INSEGNE/TENDE/TARGHE/VETROFANIE) DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI (ESCLUSE INSEGNE/TENDE/TARGHE/VETROFANIE) [ ] NUOVA INSTALLAZIONE [ ] SOSTITUZIONE [ ] MANTENIMENTO IN OPERA [ ] CESSAZIONE [ ] Marca

Dettagli

Previdenza Attiva. Documento sulle anticipazioni. Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo pensione Tariffa: PIP 15-07/2015

Previdenza Attiva. Documento sulle anticipazioni. Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo pensione Tariffa: PIP 15-07/2015 BG Previdenza Attiva Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo pensione Tariffa: PIP 15-07/2015 Documento sulle anticipazioni Il presente documento costituisce parte integrante della

Dettagli

UniCredit Futuro P.I.P. Aviva

UniCredit Futuro P.I.P. Aviva UniCredit Futuro P.I.P. Aviva Piano Individuale Pensionistico di Tipo Assicurativo - Fondo Pensione Forme pensionistiche complementari individuali attuate mediante contratti di assicurazione sulla vita

Dettagli

Il sottoscritto nato a... il..abitante a in Via.. (1), C.F..., in qualità di: CHIEDE

Il sottoscritto nato a... il..abitante a in Via.. (1), C.F..., in qualità di: CHIEDE Marca da bollo 16,00 Domanda di concessione di contributo per il superamento e l eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, ai sensi dell art. 34ter, comma 3bis, della legge 20

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO TESEO

FONDO PENSIONE APERTO TESEO FONDO PENSIONE APERTO TESEO istituito dalla Società Reale Mutua di Assicurazioni (Gruppo Reale Mutua) iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 17 Documento sulle anticipazioni (redatto ai sensi del

Dettagli

DIREZIONE PARCHI, TERRITORIO, AMBIENTE, ENERGIA

DIREZIONE PARCHI, TERRITORIO, AMBIENTE, ENERGIA DIREZIONE PARCHI, TERRITORIO, AMBIENTE, ENERGIA UFFICIO ATTIVITÀ TECNICHE ECOLOGICHE Servizio Politica Energetica Qualità dell Aria Inquinamento Acustico ed Elettromagnetico Rischio Ambiente SINA Via Passolanciano,

Dettagli

COMUNE DI SOIANO DEL LAGO (Provincia di Brescia) SCIA N. Al Sindaco del Comune di SOIANO DEL LAGO SEGNALA

COMUNE DI SOIANO DEL LAGO (Provincia di Brescia) SCIA N. Al Sindaco del Comune di SOIANO DEL LAGO SEGNALA COMUNE DI SOIANO DEL LAGO (Provincia di Brescia) UFFICIO TECNICO SETTORE EDILIZIA PRIVATA Telefono 0365676114-Fax 0365675414 www.comune.soiano.com tecnico@soaino.com Spazio riservato al protocollo SCIA

Dettagli

SCHEDA B Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato

SCHEDA B Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato SCHEDA B Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato REGIONE MARCHE EVENTI CALAMITOSI DEL 04-06 MARZO 2015 SEGNALAZIONE E QUANTIFICAZIONE DEL DANNO (Autocertificazione

Dettagli

S.C.I.A. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

S.C.I.A. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Comune di BORNASCO Provincia di PAVIA Area Tecnica P.G. S.C.I.A. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ex articolo 19 Legge /.8.1990 n. 241 - art.5, Legge n 73/2010) per interventi di cui alla successiva

Dettagli

Il/la Sottoscritto/a. (Cod. Fisc/ Partita IVA) nato a ( ) il. Residente a ( ) in Via. Recapiti: Tel.: Fax: Email: in qualità di *********************

Il/la Sottoscritto/a. (Cod. Fisc/ Partita IVA) nato a ( ) il. Residente a ( ) in Via. Recapiti: Tel.: Fax: Email: in qualità di ********************* Protocollo in arrivo Marca da bollo 14,62 SPETT.LE COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO PIAZZA GARIBALDI, 5/1 42011 BAGNOLO IN PIANO (RE) OGGETTO: Richiesta di assegnazione contributo finalizzato alla realizzazione

Dettagli

COMUNE DI PIENZA PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI PIENZA PROVINCIA DI SIENA COMUNE DI PIENZA PROVINCIA DI SIENA Prot. gen. Riservato all Ufficio Tecnico COMUNICAZIONE INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA art. 80 comma 2, lettere a) Legge Regione Toscana n. 1/2005 (di cui è

Dettagli

Il sottoscritto / La sottoscritta richiedente 1 cognome nome. nato a il / / residente a indirizzo

Il sottoscritto / La sottoscritta richiedente 1 cognome nome. nato a il / / residente a indirizzo Modulistica unificata SPAZIO RISERVATO ALLA COMUNITA /TERRITORIO Marca da bollo 16,00 Alla Comunità / al Territorio Val d Adige (specificare la Comunità o barrare) DOMANDA DI CONTRIBUTO PER LA PRIMA CASA

Dettagli

COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze)

COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze) Protocollo Comune COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze) Pratica Ed. n. / Al Responsabile del Settore Urbanistica del Comune di Reggello Copia per Comune Copia per Denunciante sottoscritt 1) C.F. nat

Dettagli

PRATICA n. DATA : SOGGETTO CHE PRESENTA IL PARERE PREVENTIVO ALLA COMUNICAZIONE DI ATTIVITA LIBERA COGNOME O DENOMINAZIONE NOME

PRATICA n. DATA : SOGGETTO CHE PRESENTA IL PARERE PREVENTIVO ALLA COMUNICAZIONE DI ATTIVITA LIBERA COGNOME O DENOMINAZIONE NOME Al Signor SINDACO del COMUNE DI LARI Provincia di Pisa Servizio Tecnico U.O. Assetto del Territorio Edilizia Privata Piazza Vittorio Emanuele II, 2 56035 Lari (Pisa) PARTE RISERVATA UFFICIO PROTOCOLLO

Dettagli