CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 86

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 86"

Transcript

1 CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 86 Alle ore del 09 luglio 2012, presso l Aula Seminari del Dipartimento di Meccanica -cubo 44C, come da convocazione del 02 luglio 2012, prot. n 16, si è riunito il Consiglio di Corso di Laurea e di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica per discutere e deliberare sul seguente o.d.g.: 1) COMUNICAZIONI 2) PRATICHE STUDENTI 3) QUESTIONI DIDATTICHE 4) MONITORAGGIO CORSO DI STUDI 5) COPERTURA CORSI 2012/2013 6) VARIE ED EVENTUALI Per il primo gruppo (da considerare per la verifica dell esistenza del numero legale) sono presenti: i Proff. F. Furgiuele, L. Pagnotta, P. Fragiacomo, D. Kaliakatsos, D. Mundo, M. Muzzupappa; i ricercatori Ingg. L. Bruno, V. Ferraro, G. Gatti, C. Maletta. Sono assenti giustificati: i Proff. G. Danieli, G. Florio, S. Rizzuti e gli Ingg. M. Alfano e D. Umbrello. Per il secondo gruppo sono presenti: il Prof. L. Filice; sono assenti giustificati: i Proff. V. Marinelli e F. Bruno. E presente, su invito del Presidente la Dott.ssa Lucia Corsonello in qualità di Manager della didattica del Corso di Studi. Assume la presidenza il Presidente del C.C.S. Prof. L. Pagnotta, mentre Segretario è la Prof.ssa P. Fragiacomo. Il Presidente, constatata l esistenza del numero legale, dichiara valida l adunanza e dà inizio alla discussione dei vari punti all Ordine del Giorno. 1. COMUNICAZIONI Il Presidente comunica che nell ultima riunione del Senato Accademico, tenutasi il 5 luglio 2012, è stato approvato il regolamento emendato relativo ai compiti didattici dei ricercatori di ruolo e alla determinazione della retribuzione aggiuntiva di cui all art.6, commi 3 e 4 della legge , n Il Presidente legge gli articoli salienti del regolamento, dando particolare enfasi all art. 5 sull affidamento gratuito di corsi e moduli curriculari ai ricercatori a tempo indeterminato e figure assimilate, e informa della scheda di dichiarazione di assenso che dovrà essere compilata per l'affidamento di moduli o insegnamenti curriculari, per l'a.a Il Presidente informa che il Preside della Facoltà di Ingegneria, con una sua del 03/07/12, gli ha rammentato che il 5 settembre 2012 si svolgerà il test di ammissione ai CdL di Ingegneria. Con riferimento a tale evento, il Preside ha comunicato di aver ricevuto poche risposte di adesione alle ripetute richieste di manifestazioni di disponibilità per l assistenza alla prova da lui fatte sia ai Ricercatori che ad alcuni Assegnisti/Dottorandi che hanno svolto incarico di esercitatori. Ha sottolineato la necessità di avere a disposizione il maggior numero possibile di persone addette alla sorveglianza durante la prova e, comunque, considerando almeno due persone per aula, un numero di sorveglianti non inferiore a trenta; invita, pertanto, il CdS a segnalare al più presto nominativi di altre persone eventualmente disponibili. Il Presidente rammenta che nei giorni 23 e 24 luglio dell anno in corso sono previste, rispettivamente, le Sedute di Laurea Triennale e Specialistica, e raccomanda, Relatori e Presidenti delle Commissioni di Laurea di seguire scrupolosamente le regole stabilite dal regolamento interno.

2 2. PRATICHE STUDENTI 2.1 INTEGRAZIONE E ISCRIZIONE SINGOLE ATTIVITA Il Presidente informa che sono pervenute le richieste di seguito elencate e chiede al Consiglio di procedere all approvazione: Lo studente FIORE Francesco, iscritto al Corso di Laurea Triennale (D.M. 509) in Ingegneria Meccanica presso l Università della Calabria, matr , chiede di integrare in sovrannumero il proprio Piano di Studi con la la seguente attività formativa del Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Meccanica: o Analisi Matematica II (9 CFU). Lo studente dichiara sotto la propria responsabilità di aver già seguito il Corso durante l A.A. 2011/2012. Il Consiglio approva l istanza dello studente FIORE. Lo studente CAMBALERI Daniele, iscritto al Corso di Laurea Triennale (D.M. 509) in Ingegneria Meccanica presso l Università della Calabria, matr , chiede di integrare in sovrannumero il proprio Piano di Studi con la seguente attività formativa del Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Meccanica: o Analisi Matematica II (9 CFU). Lo studente dichiara sotto la propria responsabilità di aver già seguito il Corso durante l A.A. 2011/2012. Il Consiglio approva l istanza dello studente CAMBALERI. Lo studente ROMANO Mario, iscritto al terzo anno del Corso di Laurea Triennale (D.M. 509) in Ingegneria Meccanica presso l Università della Calabria, matr , chiede di integrare in sovrannumero il proprio Piano di Studi con la seguente attività formativa del Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Meccanica: o Analisi Matematica II (9 CFU). Lo studente dichiara sotto la propria responsabilità di aver già seguito il Corso durante l A.A. 2011/2012. Il Consiglio approva l istanza dello studente ROMANO. Il Dott. GIORLA Mario, nato il 20/09/1986 a Catanzaro, in possesso della Laurea Triennale in Ing. Meccanica conseguita presso l UNICAL, chiede di potersi iscrivere per l Anno Accademico in corso alle seguenti attività formative del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica: o Sistemi di Acquisizione Dati (6 CFU) o Strumenti e Metodi per il Design (9 CFU) o Meccanica Sperimentale (9 CFU)

3 o Costruzione di Macchine (9 CFU) Il Consiglio approva la richiesta dell Ing. GIORLA. 2.2 ISTANZE STUDENTI IN MOBILITA Il Presidente informa che sono pervenute le seguenti richieste: Lo studente CORIGLIANO Francesco, iscritto al I anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica (matr ) e vincitore di una borsa di mobilità LLP/Erasmus per l Anno Accademico 2012/2013, chiede di potere sostenere presso la FACHHOCHSCHULE BOCHUM - HOCHSCHULE FÜR TECHNIK UND WIRTSCHAFT (Germania) gli esami dei seguenti insegnamenti: Titolo dell insegnamento ECTS TAF Fertigungsverfahren 6 C RP, Rapid Prototyping 4 C Qualitätsmanagement 6 C Fluidtechnik 5 C CAE:CAE/FEM-Systeme und Anwendungen 7 C CFD Angewandte Fluidmechanik 5 C in sostituzione dei seguenti insegnamenti presso l Università della Calabria: Dinamica dei sistemi meccanici ING-IND/13 9 C Costruzione di Macchine ING-IND/14 9 C Progettazione industriale 2 (I MOD) ING-IND/14 6 C Progettazione industriale 1 (II MOD) ING-IND/14 6 C Il periodo di permanenza in tale sede ricadrà tra il 01/10/12 e il 28/02/2013. Il Consiglio approva la richiesta dello studente CORIGLIANO. Lo studente DOMMA Stefano, iscritto al II anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica (matr ) e vincitore di una borsa di mobilità LLP/Erasmus per l Anno Accademico 2012/2013, chiede di potere sostenere presso la FACHHOCHSCHULE BOCHUM - HOCHSCHULE FÜR TECHNIK UND WIRTSCHAFT (Germania) gli esami dei seguenti insegnamenti: Titolo dell insegnamento ECTS TAF Fertigungsverfahren 6 C

4 RP, Rapid Prototyping 4 C Qualitätsmanagement 6 C Fluidtechnik 5 C CAE:CAE/FEM-Systeme und Anwendungen 7 C CFD Angewandte Fluidmechanik 5 C in sostituzione dei seguenti insegnamenti presso l Università della Calabria: Dinamica dei sistemi meccanici ING-IND/13 9 C Gestione dei sistemi di produzione ING-IND/17 9 C Progettazione industriale 2 (I MOD) ING-IND/14 6 C Progettazione industriale 1 (II MOD) ING-IND/14 6 C Il periodo di permanenza in tale sede ricadrà tra il 01/10/12 e il 28/02/2013. Il Consiglio approva la richiesta dello studente DOMMA. Lo studente FILIPPELLI Ernesto Francesco, iscritto al II anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica (matr ) e vincitore di una borsa di mobilità LLP/Erasmus per l Anno Accademico 2012/2013, chiede di potere svolgere presso l Ecole Nationale Superieure de Mecanique et d Aerotechnique (Francia) il lavoro di ricerca ai fini della tesi di laurea. Il periodo di permanenza in tale sede ricadrà tra il 15/09/12 e il 15/12/2012. Il Consiglio approva la richiesta dello studente FILIPPELLI. Lo studente GALANO Ottavio, iscritto al II anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica (matr ), chiede l autorizzazione a potere svolgere presso l azienda Neumayer Tekfor di Hausach (Germania) il lavoro di ricerca ai fini della tesi di laurea. Il periodo di permanenza in tale sede ricadrà dal 16/07/12 al 16/12/2012. Il Consiglio approva la richiesta dello studente GALANO. Lo studente LAPPANO Ettore, iscritto al I anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica (matr ) e vincitore di una borsa di mobilità MOST per l Anno Accademico 2011/2012, chiede di potere sostenere presso la Queensland University of Technology di Brisbane (Australia) gli esami dei seguenti insegnamenti: Titolo dell insegnamento ECTS TAF Introduction to Robotics AI +1.5 C Tribology 7.5 C Design and Maintenance of Machineries 7.5 C Industrial noise and Vibration 7.5 C

5 in sostituzione dei seguenti insegnamenti presso l Università della Calabria: Meccanica dei Robot Ing-ind/13 6 AI Dinamica dei sistemi meccanici Ing-ind/13 9 C Materiali ingegneristici Ing-ind/14 6 C Gestione dei sistemi di produzione Ing-Ind/17 9 C Il periodo di permanenza in tale sede ricadrà dal 16/07/12 al 24/11/2012. Il Consiglio approva la richiesta dello studente LAPPANO. Lo studente NICCOLI Fabrizio, iscritto al II anno del Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Meccanica (matr ) e vincitore di una borsa di mobilità LLP/Erasmus per l Anno Accademico 2011/2012 presso la Hochschule di Bochum (Germania), in vista della conclusione del periodo di studi autorizzato (luglio 2012), chiede di potere prolungare la propria permanenza all estero di ulteriori 2 mesi, per poter partecipare alla sessione esami di Settembre Il Consiglio approva la richiesta dello studente NICCOLI. La studentessa PUCCI Monica Francesca, iscritta al II anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica (matr ) e vincitrice di una borsa di mobilità LLP/Erasmus per l Anno Accademico 2012/2013, chiede di potere svolgere presso l Ecole Nationale Superieure de Mecanique et d Aerotechnique (Francia) il lavoro di ricerca ai fini della tesi di laurea. Il periodo di permanenza in tale sede ricadrà dal 15/09/12 al 15/12/2012. Il Consiglio approva la richiesta della studentessa PUCCI. Lo studente PULA Francesco, iscritto al I anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica (matr ) e vincitore di una borsa di mobilità LLP/Erasmus per l Anno Accademico 2012/2013, chiede di potere sostenere presso la FACHHOCHSCHULE BOCHUM - HOCHSCHULE FÜR TECHNIK UND WIRTSCHAFT (Germania) gli esami dei seguenti insegnamenti: Titolo dell insegnamento ECTS TAF Fertigungsverfahren 7 C RP, Rapid Prototyping 5 C Qualität in der Produktentwicklung 6 C CAE/ FEM-Systeme und Anwendung 6 C in sostituzione dei seguenti insegnamenti presso l Università della Calabria:

6 Dinamica dei sistemi meccanici ING-IND/13 9 C Costruzione di Macchine ING-IND/14 9 C Progettazione industriale 2 (I MOD) ING-IND/14 6 C Il Consiglio approva in via preliminare la richiesta dello studente PULA, ma si riserva di convalidare l eventuale esame estero dal titolo RP, Rapid Prototyping una volta che lo studente avrà sostituito l insegnamento a scelta dal titolo Prototipazione Virtuale attualmente presente nel proprio piano di studi. All uopo, lo studente allega dichiarazione con la quale si impegna a richiedere la suddetta modifica del piano di studio. Il periodo di permanenza in tale sede ricadrà dal 01/10/12 al 01/03/2013. Il Consiglio approva la richiesta dello studente PULA. La studentessa RILLO Maria, Iscritta al II anno del Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Meccanica (matr ), avendo svolto un periodo di studi (da Novembre 2011 a Luglio 2012) presso la Hochschule Bochum (Germania), chiede che le vengano riconosciuti e convalidati i seguenti insegnamenti, la cui votazione è stata calcolata in accordo con la tabella di equivalenza approvata con verbale n.61 del 16/02/2009: Insegnamento ECTS TAF Voto estero Voto italiano Höhere Mechanik 2 C Qualität in der Produktentwicklung 6 C RP, Rapid Prototyping 5 C Fertigungsverfahren 7 C Lode Projektmanagement 5 AI in sostituzione dei seguenti insegnamenti dell Università della Calabria: Insegnamento SSD CFU TAF Complementi di Controlli Automatici ING-INF/05 4 AI2 Progettazione Meccanica ING-IND/14 6 C Selezione e Valutazione dei Materiali Ingegneristici ING-IND/14 4 C Gestione dei Sistemi di Produzione ING-IND/17 6 C Modelli per l Ingegneria II Il Consiglio approva la richiesta della studentessa Rillo. ING-IND/08 + ING-IND/16 4 C Lo studente Talarico Mario (matricola ), iscritto al II anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica, svolgendo un prolungamento del

7 periodo di studio all estero presso la Czech Technical University in Prague (Repubblica Ceca) nell ambito del programma LLP/Erasmus, e avendo preso visione di quanto deliberato dal Consiglio con verbale n. 83 del 24/02/2012 in merito ad una propria istanza di modifica del piano di studi, chiede di potere sostenere presso la sede estera gli esami dei seguenti insegnamenti: Titolo dell insegnamento ECTS TAF Internal combustion engines I 6 in sostituzione dei seguenti insegnamenti dell Università della Calabria: Progettazione dei Processi di Produzione ING-IND/16 6 C Egli, inoltre, chiede l inserimento nel piano di studi dei seguenti ulteriori insegnamenti della sede estera, da considerarsi come insegnamenti aggiuntivi non curriculari, non obbligatori per il conseguimento del titolo. Titolo dell insegnamento ECTS Design of tools and plastic parts 3 Vehicle Concept, Structure, Aggregates and Safety 2 Intelligent Vehicle and Safety 2 Fundamentals of technology II 3 Czech for beginners 2 English advanced 2 Lo studente chiede infine di poter svolgere, presso la sede estera, anche il lavoro per la sua tesi di Laurea. Si apre la discussione, durante la quale l Ing. Gatti, delegato del Consiglio in materia di Erasmus, ricorda che, ai sensi dell art. 8 comma 4 del Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica DM 270, le votazioni ottenute nelle verifiche di profitto relative agli insegnamenti aggiuntivi, non rientrano nel computo della media dei voti del calcolo finale per il conseguimento del titolo. Al termine della discussione, il Consiglio approva entrambe le istanze dello studente Talarico. Lo studente TALARICO Mario, iscritto al II anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica (matr ), avendo già svolto, nell ambito del programma LLP/Erasmus, il primo semestre dell A.A. 2011/2012 presso la Czech Technical University in Prague (Repubblica Ceca) esami convalidati con verbale n.83 del 24/02/2012 ed avendo chiesto il prolungamento del periodo di studi presso la stessa sede estera, chiede che gli vengano riconosciuti e convalidati anche i seguenti insegnamenti relativi al secondo

8 semestre, la cui votazione è stata calcolata in accordo con la tabella di equivalenza approvata con verbale n.61 del 16/02/2009: Titolo dell insegnamento ECTS TAF Voto estero Voto italiano Internal combustion engines I 6 C E 22 in sostituzione dei seguenti insegnamenti dell Università della Calabria: II modulo Progettazione dei Processi di Produzione ING-IND/16 6 C Egli, inoltre, chiede l inserimento nel piano di studi dei seguenti ulteriori insegnamenti della sede estera. Titolo dell insegnamento ECTS Voto Voto estero italiano Vehicle Concept, Structure, Aggregates 2 Passed Superato and Safety Intelligent Vehicle and Safety 2 A 30 Lode Czech for beginners 2 B 30 English advanced 2 Passed Superato Tali insegnamenti sono pertanto da considerarsi come insegnamenti aggiuntivi non curriculari, non obbligatori per il conseguimento del titolo e la cui votazione non verrà contabilizzata nella determinazione del voto finale di laurea (ai sensi dell art. 8 comma 4 del Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica DM 270 ). Il Consiglio approva l istanza dello studente Talarico. Lo studente TREVISO Pietro, iscritto al II anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica (matr ) e vincitore di una borsa di mobilità LLP/Erasmus per l Anno Accademico 2012/2013, chiede di potere svolgere presso la Hochschule di Regensburg (Germania) il lavoro di ricerca ai fini della tesi di laurea. Il periodo di permanenza in tale sede ricadrà tra il 15/10/12 e il 15/01/2013. Il Consiglio approva la richiesta dello studente TREVISO. Lo studente ZECCA Andrea, iscritto al I anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica (matr ) e vincitore di una borsa di mobilità LLP/Erasmus per l Anno Accademico 2012/2013, chiede di potere sostenere presso la FACHHOCHSCHULE BOCHUM - HOCHSCHULE FÜR TECHNIK UND WIRTSCHAFT (Germania) gli esami dei seguenti insegnamenti:

9 Titolo dell insegnamento ECTS TAF CAE: CAE/FEM-Systeme und Anwendungen 7 C CFD Angewandte Fluidmechanik 5 C Fluidtechnik 5 C Rapid prototyping 4 C Fertigungsverfahren 6 C Qualitätsmanagement 6 C in sostituzione dei seguenti insegnamenti presso l Università della Calabria: Progettazione industriale 2 Modulo1 ING-IND/14 6 C Progettazione industriale 2 Modulo 2 ING-IND/16 6 C Dinamica dei sistemi meccanici ING-IND/13 9 C Costruzione di macchine ING-IND/14 9 C Il periodo di permanenza in tale sede ricadrà tra il 04/09/12 e il 31/03/2013. Il Consiglio approva la richiesta dello studente ZECCA. 2.3 ALTRE ISTANZE Lo studente ALFANO Leo, iscritto al I anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica (matr ), chiede che gli sia riconosciuta con un equivalente di 6 CFU l attività svolta nell ambito del Progetto Universitario SAE/ATA (denominato Faster ). Chiede, inoltre, che i crediti acquisiti siano sostitutivi dei crediti a scelta impegnati nel suo piano di studio per l esame di Prototipazione Virtuale ING-IND/15 (6 CFU). Il Consiglio approva la richiesta dello studente ALFANO. Lo studente ROVERE Giuseppe, iscritto al I anno del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica (matr ), chiede il riconoscimento dell esame relativo all insegnamento di FISICA di 12 CFU da lui superato con voto 20/30 presso l Università di Reggio Calabria (Corso di Laurea in Ingegneria Civile-Ambientale). Si osserva che lo studente autocertifica il superamento dell esame sopramenzionato e non presenta alcuna attestazione ufficiale da parte dell Università di provenienza. Il Consiglio approva la richiesta dello studente ROVERE con la riserva che la dichiarazione dello studente sia verificata positivamente dalla Segreteria Studenti. 3) QUESTIONI DIDATTICHE Il Prof. L. Pagnotta e l Ing. L. Bruno, di comune accordo, chiedono di invertire, per il prossimo A.A. 2012/2013, l ordine di semestralizzazione dei corsi del

10 secondo anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica di cui sono responsabili. In particolare, chiedono che il Corso di Progettazione Industriale 2, modulo 1: Progettazione Meccanica, previsto al secondo semestre, sia svolto al primo semestre, mentre, il Corso di Progettazione Industriale 1, modulo 2: Selezione e Valutazione dei Materiali Ingegneristici, previsto per il primo semestre, sia tenuto al secondo semestre. Dopo una breve discussione da cui emerge che lo scambio richiesto dai docenti non produrrà in alcun modo disagio agli studenti non essendoci variazioni di carico didattico né propedeuticità da rispettare, il Consiglio all unanimità approva la richiesta. Il Presidente dando seguito alla comunicazione del Prof. Carmine Fallico in cui dichiara di essere assente nel prossimo mese di settembre e quindi impossibilitato di fare parte della Commissione di esami di Meccanica dei Fluidi per l appello previsto per il 13 settembre 2012, nomina quale Presidente della sopramenzionata Commissione, l Ing. Aldo P. Ferrante. Il Presidente, infine, nomina la Commissione di Esami per l insegnamento di Impianti Industriali per il Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica. La Commissione sarà così composta: Ing. Francesco Longo (Presidente); Ing. Giovanni Mirabelli (membro); Ing. Letizia Nicoletti (membro. 4) MONITORAGGIO DEL CORSO DI STUDI Il Presidente relaziona sui risultati di uno studio demografico, da lui condotto, sulla popolazione degli studenti del Corso di Studi. L indagine è stata effettuata sulla base dei dati messi a disposizione dall Area Sistemi informatici e Telematici della Presidenza di Ingegneria. Le informazioni, ricevute in formato Excel, riguardano principalmente gli studenti immatricolati tra l A.A. 2000/2001 e l A.A 2011/2012 nei Corsi di Laurea Triennale e Specialistica dell Ordinamento DM 509 e nei Corsi di Laurea Triennale e Magistrale dell Ordinamento DM 270. E stato stimato il numero degli studenti iscritti e analizzata la loro ripartizione tra i diversi Corsi di Laurea. Sulla base del numero di studenti immatricolati e dei laureati per A.A. sono stati stimati, per ogni Corso di Laurea, i tassi di abbandono degli studi. Sono stati, inoltre, individuati gli insegnamenti di cui gli studenti attualmente iscritti devono ancora sostenere l esame. L analisi di tali dati ha permesso di distinguere gli insegnamenti che sembrano rappresentare il maggiore ostacolo al conseguimento della Laurea e anche di prevedere le tempistiche per lo smaltimento delle code. Il monitoraggio, per completezza, è stato anche esteso agli studenti che al 31/12/2011 risultavano ancora iscritti al Corsi di Laurea in Ingegneria Meccanica quinquennale del Vecchio Ordinamento (VO), al solo scopo di stimarne il numero. Inoltre, in questo documento sono riportati alcuni dati relativi agli studenti in mobilità (triennio ). Il Presidente auspica che tali dati possano rappresentare un termine di confronto da prendere in considerazioni per monitoraggi futuri e spera che possano rappresentare anche una solida base su cui sviluppare ulteriori analisi statistiche deduttive e per elaborare strategie aventi lo scopo di ridurre il tasso di abbandono degli studi e di ridurre i tempi necessari alla laurea. Il Presidente invierà a tutti i componenti del Corso di studio copia digitale del documento da lui redatto. Si accende una discussione che tocca diversi argomenti in particolare le questioni relative agli abbandoni degli Studi e ai ritardi alla Laurea, le motivazioni e anche le possibili soluzioni. Il Presidente, però, essendo stata la riunione abbastanza lunga ed essendoci altri punti all ordine del giorno da discutere, invita i presenti a contenersi e rinvia la discussione ad un prossimo Consiglio.

11 4) COPERTURA CORSI 2012/2013 Il Presidente sintetizza l attuale composizione del Consiglio del Corso di Studi in Ingegneria Meccanica e accenna alle possibili difficoltà che potranno determinarsi negli anni futuri in termini di requisiti minimi per l accreditamento. Informa sull impegno didattico dei singoli docenti in termini di ore di attività didattica frontale per il corrente A.A., evidenziando che i ricercatori giocano un ruolo importante e fondamentale per il sostentamento delle attività didattiche previste dai manifesti degli studi. Comunica che da colloqui avuti singolarmente con quasi tutti i ricercatori afferenti al Corso di Studi in Ingegneria Meccanica risulta che, sulla base del nuovo regolamento, non ci dovrebbero essere particolari problemi per la copertura dei corsi relativi all A.A , in quanto molti dei ricercatori sarebbero disponibili a chiedere l affidamento gratuito di corsi e moduli curriculari o parte di essi qualora ce ne fosse la necessità. Il Presidente comunica che anche per quest anno la copertura dei corsi rimane tra le responsabilità del Preside sebbene con la collaborazione di tutti i Presidenti di Corso di Laurea e illustra il piano di copertura A.A. 2012/13 per il Corso di Studi. 5) VARIE ED EVENTUALI Il Presidente comunica che il Prof. L. Filice, Presidente del Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale, ha proposto l estensione della certificazione di Conformità del sistema di Gestione della Qualità alla norma UNI EN ISO in vigore, già in possesso del Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale, anche ai Corsi di Laurea in Ingegneria Meccanica ed in Ingegneria Energetica. Il Presidente invita il Prof. Filice a chiarire i termini della proposta, quest ultimo informa che il certificato è rilasciato, per conto di Accredia, da un ente esterno di certificazione di livello internazionale, la DNV Det Norske Veritas, e che trattandosi dell estensione di un processo di certificazione già in corso avrà costi estremamente vantaggiosi. Il Presidente chiede all Ing. Orrico che ha curato l iter certificativo per Ingegneria Gestionale di presentare al Consiglio una panoramica sui vantaggi e sulle incombenze della certificazione. L Ing. Orrico accenna l argomento e tenuto conto del poco tempo a disposizione si impegna ad inviare al Presidente la necessaria documentazione. Il Presidente, a sua volta, prende l impegno di rigirare la documentazione ai componenti del Consiglio e rinvia ad una prossima riunione le indispensabili discussioni che consentiranno di valutare attentamente la questione prima di intraprendere una qualsiasi decisione. A chiusura della riunione, il Presidente rammenta ai presenti le opportunità offerte dal progetto MIND-ON per il miglioramento della didattica e sollecita i responsabili dei laboratori a presentare, al più presto, eventuali richieste alla Commissione preposta. Non essendoci altro da discutere, la Seduta viene chiusa alle ore Il Segretario (Prof. Ing. Petronilla Fragiacomo) Il Presidente (Prof. Ing. Leonardo Pagnotta)

CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 83

CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 83 CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 83 Alle ore 10.30 del 24 febbraio 2012, presso l Aula Seminari del Dipartimento di Meccanica cubo 44C, come da convocazione del 16 febbraio

Dettagli

CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 75

CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 75 Arcavacata, 10-02-2011 CONSIGLIO DI VERBALE N. 75 Alle ore 11.00 del 10 febbraio 2011, presso l Aula Seminari del Dipartimento di Meccanica cubo 44C, come da convocazione del 7 febbraio 2011, prot. n.

Dettagli

CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 95

CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 95 CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 95 Alle ore 9.30 del 30 settembre 2013, presso l Aula Seminari del Dipartimento di Meccanica -cubo 44C, come da convocazione del 24/09/2013

Dettagli

CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA E DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 44

CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA E DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 44 Arcavacata, 14-03-2007 CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA E DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 44 Alle ore 9:30 del 14 marzo 2007, presso l Aula Seminari del Dipartimento di

Dettagli

CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA E DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 48

CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA E DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 48 Arcavacata, 09-10-2007 CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA E DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 48 Alle ore 10 del 09 ottobre 2007, presso l Aula Seminari del Dipartimento di

Dettagli

CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 98

CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 98 CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 98 Alle ore 10.00 del 23 gennaio 2014, presso l Aula Seminari del Dipartimento di Meccanica -cubo 44C, come da convocazione del 16/01/14 prot.

Dettagli

CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 106

CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 106 CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 106 Alle ore 11.00 del 15 luglio 2015, presso l Aula Seminari del Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale - cubo 44C,

Dettagli

CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 66

CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 66 Arcavacata, 9-12-2009 CORSO D STUD N NGEGNERA MECCANCA CONSGLO D CORSO D STUD N NGEGNERA MECCANCA VERBALE N. 66 Alle ore 15.30 del 9 dicembre 2009, presso l Aula Seminari del Dipartimento di Meccanica,

Dettagli

CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA E DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 46

CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA E DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 46 Arcavacata, 5-07-2007 CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA E DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 46 Alle ore 10:00 del 5 luglio 2007, presso l Aula Seminari del Dipartimento di

Dettagli

CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ENERGETICA SEDUTA DEL 24/11/2004 VERBALE N 10

CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ENERGETICA SEDUTA DEL 24/11/2004 VERBALE N 10 CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ENERGETICA SEDUTA DEL 24/11/2004 VERBALE N 10 Alle ore 9:00 del giorno 24 Novembre 2004, presso la Sala Riunioni della Presidenza di Ingegneria,

Dettagli

Criteri di accesso alla Laurea Magistrale

Criteri di accesso alla Laurea Magistrale Criteri di accesso alla Laurea Magistrale 1. Ammissione ad un corso di Laurea Magistrale 1.1 Per essere ammessi ad un corso di Laurea Magistrale (LM) attivato presso il Dipartimento di Ingegneria ai sensi

Dettagli

UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA Arcavacata, 27-01- 2004 CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA E CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA

UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA Arcavacata, 27-01- 2004 CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA E CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA Arcavacata, 27-01- 2004 CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA E CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA SEDUTA DEL 27/01/2004 VERBALE N 13 Alle ore 10.30 del 27 gennaio 2004, presso la

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica Regolamento didattico dei corsi di laurea magistrale in LM - 23 - Classe

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA LM-33 Classe delle lauree magistrali in INGEGNERIA MECCANICA Art. 1 - Finalità TITOLO

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Scienze per la formazione

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE

Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE A.A. 2014/2015 Anno Accademico 2014/2015 I ANNO II ANNO III ANNO E2401P - Scienze e tecniche psicologiche (Classe L-24 D.M. 270/2004) Attivato Attivato

Dettagli

Rapporto di Riesame Iniziale 2013

Rapporto di Riesame Iniziale 2013 Rapporto di Riesame Iniziale 2013 Corso di laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica Classe LM33 Ingegneria Meccanica Università degli Studi di Cagliari Denominazione del Corso di Studio: Ingegneria Meccanica

Dettagli

Articolo 1 Definizioni e finalità

Articolo 1 Definizioni e finalità Università di Cassino Facoltà di Ingegneria Regolamento didattico dei corsi di laurea magistrale in LM-23 - Classe delle Lauree Magistrali in INGEGNERIA CIVILE Ingegneria Civile LM -27 Classe delle Lauree

Dettagli

UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA Arcavacata, 14-09-2011 CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 79

UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA Arcavacata, 14-09-2011 CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 79 Arcavacata, 14-09-2011 CONSIGLIO DI VERBALE N. 79 Alle ore 10.30 del 14 settembre 2011, presso l Aula Seminari del Dipartimento di Meccanica cubo 44C, come da convocazione del 5 settembre 2011, prot. n.

Dettagli

Articolo 1 Definizioni e finalità. Articolo 2 Attività formative

Articolo 1 Definizioni e finalità. Articolo 2 Attività formative Università di Cassino Facoltà di Ingegneria Regolamento didattico dei corsi di laurea in L7 - Classe delle Lauree in INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE Ingegneria Civile ed Ambientale L8 - Classe delle Lauree

Dettagli

SETTEMBRE: 24/9/2014 DICEMBRE: 19/12/2014 APRILE: 9/4/2015. AVVISO di BANDO FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE, NATURALI UNIVERSITÀ DEL SALENTO

SETTEMBRE: 24/9/2014 DICEMBRE: 19/12/2014 APRILE: 9/4/2015. AVVISO di BANDO FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE, NATURALI UNIVERSITÀ DEL SALENTO AVVISO di BANDO FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE, NATURALI UNIVERSITÀ DEL SALENTO Corso di laurea magistrale in: BIOLOGIA (LM47, CLASSE LM-6) PROVE DI AMMISSIONE A.A. 2014/2015 SETTEMBRE: 24/9/2014

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica

Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica Laurea di primo livello Classe L-31 Scienze e Tecnologie Informatiche (studenti immatricolati negli

Dettagli

Verbale del Consiglio del Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale - DIMEG Seduta del 12 Febbraio 2014

Verbale del Consiglio del Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale - DIMEG Seduta del 12 Febbraio 2014 Verbale del Consiglio del Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale - DIMEG Seduta del 12 Febbraio 2014 Il giorno 12 Febbraio 2014 alle ore 11,30, presso la sala Seminari del Dipartimento

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà MARKETING E COMUNICAZIONE 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI STUDIO: Culture e tecniche del costume e della moda FACOLTÀ: Lettere e Filosofia CLASSE: 23 Art. 1 Coerenza tra crediti delle attività formative e obiettivi formativi programmati

Dettagli

CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA E DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 41

CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA E DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 41 Arcavacata, 17-10-2006 CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA E DI CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 41 Alle ore 10:00 del 17 Ottobre 2006, presso l Aula Seminari del Dipartimento

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Parthenope

Università degli Studi di Napoli Parthenope Università degli Studi di Napoli Parthenope Pos. A.G. decreto n. 247 IL RETTORE VISTO PRESO ATTO VISTA VISTE PRESO ATTO VISTA VISTO il D.M. n. 198/2003 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire

Dettagli

IL RETTORE. gli artt. 2 e 18 del Regolamento Didattico di Ateneo emanato con D.R. n..2440 del 16-07-08;

IL RETTORE. gli artt. 2 e 18 del Regolamento Didattico di Ateneo emanato con D.R. n..2440 del 16-07-08; Segreteria Studenti Facoltà di Ingegneria IL RETTORE Prot. N. 3103 VISTO VISTI gli artt. 38 e 39 dello Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II ; gli artt. 2 e 18 del Regolamento Didattico

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento disciplina,

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E COMMERCIO XXVIII Scienze economiche Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione dei contenuti e le modalità

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE ARTICOLO 1 Valore ed efficacia del Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale 1. Il presente

Dettagli

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e Sede U.C.S.C. Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 CLASSE DI LAUREA DI APPARTENENZA: LM/SNT1 SCIENZE

Dettagli

Ingegneria dell Emergenza

Ingegneria dell Emergenza FACOLTA DI INGEGNERIA Concorso di ammissione al Master universitario di primo livello in Ingegneria dell Emergenza Anno 2005-2006 (Bando dell 11 Agosto 2005) Codice corso di studio da inserire nel bollettino

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

Consiglio di Corsi di Studio Interstruttura in Scienze e Tecnologie Informatiche e Ingegneria Informatica e delle Tecnologie dell Informazione

Consiglio di Corsi di Studio Interstruttura in Scienze e Tecnologie Informatiche e Ingegneria Informatica e delle Tecnologie dell Informazione Consiglio di Corsi di Studio Interstruttura in Scienze e Tecnologie Informatiche e Ingegneria Informatica e delle Tecnologie dell Informazione Verbale n. 04/2015 Seduta del 31 Marzo 2015 La seduta del

Dettagli

FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE, NATURALI UNIVERSITÀ DEL SALENTO

FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE, NATURALI UNIVERSITÀ DEL SALENTO AVVISO di BANDO FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE, NATURALI UNIVERSITÀ DEL SALENTO Corso di laurea magistrale ad accesso libero in: MATEMATICA (LM39, CLASSE LM-40) PROVE DI AMMISSIONE A.A. 2014/2015

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI INGEGNERIA sede di REGGIO EMILIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI INGEGNERIA sede di REGGIO EMILIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI INGEGNERIA sede di REGGIO EMILIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA GESTIONALE (CLASSE LM-31 INGEGNERIA GESTIONALE)

Dettagli

Facoltà di Scienze Politiche

Facoltà di Scienze Politiche Università degli Studi di Siena Facoltà di Scienze Politiche Regolamento didattico di Facoltà (Emanato con Decreto Rettorale n. 1412/2000-01 del 18.09.2001, pubblicato nel Bollettino Ufficiale n. 35 del

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: DAMS - DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO Testo: LAUREA IN DAMS Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo CLASSE L- 3 REGOLAMENTO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE (CLASSE L-2 BIOTECNOLOGIE) Art. 1 Premesse e finalità 1.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA NORME PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA DI LAUREA MAGISTRALE PRESSO IL DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, DEGLI ALIMENTI E DELL AMBIENTE A) ESAME DI LAUREA Art. 1 Ammissione

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso

Dettagli

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA DIPARTIMENTO DI INFORMATICA BANDO DI CONCORSO A N. 15 BORSE PER COLLABORAZIONE DI STUDENTI ALLE ATTIVITA DELLA STRUTTURA DIPARTIMENTO DI INFORMATICA IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE (CLASSE LM-13 FARMACIA E FARMACIA

Dettagli

Analisi Economica delle Istituzioni Internazionali (Classe: LM-56) IL RETTORE

Analisi Economica delle Istituzioni Internazionali (Classe: LM-56) IL RETTORE D. R. n. 3494 Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione ANNO ACCADEMICO 2014-2015 Bando relativo alle modalità di ammissione al percorso d eccellenza per il corso di laurea magistrale in

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN FARMACIA (CLASSE LM-13 FARMACIA E FARMACIA INDUSTRIALE) Art. 1

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI (emanato con Decreto Rettorale N. 645 del 12/03/2003) ART. 1 - Ambito di applicazione... 2 ART. 2 - Titoli per l accesso...

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI. (Master PreviCasse)

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI. (Master PreviCasse) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI (Master PreviCasse) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico

Dettagli

Consiglio di Facoltà del 19.01.2012-allegato n.5 di 9 pagine

Consiglio di Facoltà del 19.01.2012-allegato n.5 di 9 pagine UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI INGEGNERIA ENZO FERRARI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA INFORMATICA (CLASSE LM-32 INGEGNERIA INFORMATICA)

Dettagli

SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTA DI ARCHITETTURA INDICE. Titolo I Organi rappresentativi... pag.

SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTA DI ARCHITETTURA INDICE. Titolo I Organi rappresentativi... pag. SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTA DI ARCHITETTURA INDICE Titolo I Organi rappresentativi... pag. 2 art. 1 Organi della Facoltà di Architettura... pag. 2 art.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement)

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico 2014-2015

Dettagli

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E INTERNAZIONALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE INTERNAZIONALI INTERNATIONAL STUDIES (Classe LM 52 Relazioni

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in. Classe di laurea specialistica n. 91/S Statistica Economica, Finanziaria e Attuariale. Manifesto degli Studi

Corso di Laurea Specialistica in. Classe di laurea specialistica n. 91/S Statistica Economica, Finanziaria e Attuariale. Manifesto degli Studi UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di Economia Corso di Laurea Specialistica in Statistica e Informatica per l Economia e la Finanza Classe di laurea specialistica n. 91/S Statistica Economica, Finanziaria

Dettagli

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO del Corso di Laurea in SCIENZE DELL ARCHITETTURA (Classe L - 17 ) Anno Accademico di istituzione: 2008-2009 Art. 1. Organizzazione del corso di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevComp) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico 2014-2015 Indicazioni

Dettagli

CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTRICA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTRICA FACOLTÀ DI INGEGNERIA ESTRATTO DEL VERBALE DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE DEL 12-12-2012 Il giorno 12-12-2012 alle ore 15,30 presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni,

Dettagli

Regolamento della Prova Finale di Laurea Magistrale

Regolamento della Prova Finale di Laurea Magistrale Università degli Studi di Brescia Facoltà di Ingegneria Regolamento della Prova Finale di Laurea Magistrale (Approvato CdF 13-6-2012) 1. Elaborazione della tesi e presentazione del titolo 1.1 La prova

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI "G. D ANNUNZIO" DI CHIETI - PESCARA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO DI CHIETI - PESCARA Allegato 3) al Manifesto degli Studi A.A. 2015/2016 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI "G. D ANNUNZIO" DI CHIETI - PESCARA DISCIPLINA ISCRIZIONE A CORSI LIBERI E A CORSI SINGOLI CON ATTRIBUZIONE DI CREDITI FORMATIVI

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tre REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI STUDIO DI INGEGNERIA

Università degli Studi di Roma Tre REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI STUDIO DI INGEGNERIA Università degli Studi di Roma Tre REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI STUDIO DI INGEGNERIA SEZIONE I NORME GENERALI E COMUNI CAPO I CORSI DI STUDIO Art. 1 Corsi di Studio (CdS) attivati nel Dipartimento

Dettagli

Università (Studenti italiani)

Università (Studenti italiani) BANDO DI CONCORSO PER LA DOPPIA LAUREA MAGISTRALE IN DIRITTO ITALIANO E FRANCESE SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA e PARIS II PANTHEON-ASSAS Visto l art. 1 della legge n.170/2003; Visto il D.M. n.198 del 23.10.2003;

Dettagli

IL P R E S I D E N T E

IL P R E S I D E N T E Prot. n. 3868 del 03/02/2016 Art. 2 - D.M. n.198/2003 / Art. 2 - D.M. n.976/2014 - fondo per il sostegno dei giovani Bando di selezione per l affidamento di attività tutoriali, didattico-integrative, propedeutiche

Dettagli

TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI A.A. 2015/16 NORME DI CARATTERE GENERALE

TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI A.A. 2015/16 NORME DI CARATTERE GENERALE TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI A.A. 2015/16 NORME DI CARATTERE GENERALE Per i trasferimenti ad anni successivi al primo a corsi di studio a numero programmato NAZIONALE o LOCALE è necessario che l interessato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MATEMATICA (CLASSE LM-40 Matematica) Art. 1 Premesse

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA) UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA) DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRONICA, CHIMICA E INGEGNERIA

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO

Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO REGOLAMENTO del Corso di Laurea magistrale a ciclo Unico in Giurisprudenza ( Classe LMG /01 ) Anno Accademico di istituzione: 2006/2007 Art. 1. Organizzazione del corso di studio 1. È istituito presso

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA LM 33

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA LM 33 REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA LM 33 TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Studi Magistrale in Ingegneria meccanica afferisce

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà ECONOMIA E LEGISLAZIONE D IMPRESA 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente

Dettagli

Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Scienze della Formazione

Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Scienze della Formazione Dispositivo n. 29-2010 del 29 novembre 2010 Prot. n. 1949-2010 del 29 novembre 2010 La Preside della VISTO il DPR 11 luglio 1980, n 382, in particolare gli artt. 9, 100 e 114, e successive modificazioni

Dettagli

Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270

Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270 Page 1 of 5 Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270 Titolo: CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE Testo: LAUREA MAGISTRALE

Dettagli

UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA Arcavacata, CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 80

UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA Arcavacata, CONSIGLIO DI CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA MECCANICA VERBALE N. 80 Arcavacata, 19-10-2011 CONSIGLIO DI VERBALE N. 80 Alle ore 10.30 del 19 ottobre 2011, presso l Aula Seminari del Dipartimento di Meccanica cubo 44C, come da convocazione del 12 ottobre 2011, prot. n. 190,

Dettagli

Consiglio di Facoltà del 19.01.2012 allegato n.7 di 10 pagine

Consiglio di Facoltà del 19.01.2012 allegato n.7 di 10 pagine Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina gli aspetti organizzativi e didattici del Corso di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica (classe LM-33), in conformità alla normativa

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA INTEFACOLTA IN SCIENZE ORGANIZZATIVE E GESTIONALI. Art. 1 Oggetto del Regolamento. Titolo I ORDINAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA INTEFACOLTA IN SCIENZE ORGANIZZATIVE E GESTIONALI. Art. 1 Oggetto del Regolamento. Titolo I ORDINAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA INTEFACOLTA IN SCIENZE ORGANIZZATIVE E GESTIONALI Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina, nel rispetto di quanto disposto dallo Statuto e dal

Dettagli

Sentito per le vie brevi MIUR e CUN, per questa tipologia di classi sembrerebbe non applicarsi

Sentito per le vie brevi MIUR e CUN, per questa tipologia di classi sembrerebbe non applicarsi Documento contenente le linee guida per l attivazione dei Corsi di studio delle professioni sanitarie (DM 8 gennaio 2009 e DI 19 febbraio 2009) a partire dall offerta formativa dell a.a. 2011-2012 In attesa

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Lettere moderne - Modern Literatures (Classe LM-14 Filologia moderna) Articolo 1 - Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI ATTIVITÀ TUTORIALI, DIDATTICO- INTEGRATIVE, ATTIVITÀ PROPEDEUTICHE E DI RECUPERO (art. 2 DM n.

SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI ATTIVITÀ TUTORIALI, DIDATTICO- INTEGRATIVE, ATTIVITÀ PROPEDEUTICHE E DI RECUPERO (art. 2 DM n. Venezia, 03/03/2016 Prot. n. 9773 - V/5 Rep. n. 132/2016 SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI ATTIVITÀ TUTORIALI, DIDATTICO- INTEGRATIVE, ATTIVITÀ PROPEDEUTICHE E DI RECUPERO (art. 2 DM n.198/2003) Art. 1 -

Dettagli

REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA 1 LIVELLO Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale (Scuola ICAT - CdP 14-4-2011)

REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA 1 LIVELLO Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale (Scuola ICAT - CdP 14-4-2011) REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA 1 LIVELLO Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale (Scuola ICAT - CdP 14-4-2011) Cap. 1 Commissioni di Laurea Art. 1 Membri delle Commissioni di Laurea.

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Scienze Politiche Regolamento Didattico

Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Scienze Politiche Regolamento Didattico Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Scienze Politiche Regolamento Didattico (14 dicembre 2010) Art. 1 - Autonomia didattica 1. Il presente regolamento, conformemente a quanto previsto dallo Statuto

Dettagli

I L R E T T O R E D E C R E TA

I L R E T T O R E D E C R E TA Segreteria Studenti Area didattica Ingegneria I L R E T T O R E VISTI VISTA VISTA l art.43 dello Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II gli artt. 2 e 19 del Regolamento didattico di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01 GIURISPRUDENZA) Art. 1 Premesse

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica Regolamento didattico dei corsi di laurea in L7 - Classe delle Lauree

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevComp) Università degli Studi della Tuscia Facoltà di Economia Anno Accademico

Dettagli

ART. 1 Oggetto del Regolamento

ART. 1 Oggetto del Regolamento REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN DIDATTICA DELL ITALIANO COME LINGUA STRANIERA ART. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell articolo 1 comma 3 del Regolamento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE. Corso di laurea magistrale in Ingegneria meccanica

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE. Corso di laurea magistrale in Ingegneria meccanica UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Corso di laurea magistrale in Ingegneria meccanica Classe di laurea magistrale n. LM-33 Ingegneria meccanica DM 270/2004,

Dettagli

RAPPRESENTANTI DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI 1. M. DAMBROSIO... 2. M. DIMASTROCHICCO...

RAPPRESENTANTI DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI 1. M. DAMBROSIO... 2. M. DIMASTROCHICCO... CONSIGLIO DEI CORSI DI STUDIO IN INFORMATICA DEL 13 LUGLIO 2007 Il Consiglio dei Corsi di Studio in Informatica convocato per lunedì 13 luglio 2007, alle ore 9.00 presso la sala Consiglio del Dipartimento

Dettagli

Università degli studi di Roma La Sapienza

Università degli studi di Roma La Sapienza D.R. n. 4703 Facoltà di Ingegneria dell informazione, Informatica e Statistica ANNO ACCADEMICO 2011-2012 Bando relativo alle modalità di ammissione al percorso d eccellenza per il corso di laurea in Informatica

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE ERBORISTICHE (CLASSE L-29) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente

Dettagli

Università degli studi di Palermo

Università degli studi di Palermo Art.1 SCOPI DELLE LINEE GUIDA E CAMPI DI APPLICAZIONE Le presenti Linee Guida disciplinano, sulla base dell'art.20, comma 2 del Regolamento Didattico di Ateneo, la possibilità di un Laureato o di un Laureato

Dettagli

Regolamento della prova finale

Regolamento della prova finale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL MOLISE FACOLTÀ DI SCIENZE UMANE E SOCIALI Corso di Studio in Scienze della Comunicazione Regolamento della prova finale 1. CONSIDERAZIONI GENERALI L esame finale rappresenta

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI AGRARIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI AGRARIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI AGRARIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN Scienze e Tecnologie Agrarie e degli Alimenti (interclasse L-25 - Scienze e Tecnologie Agrarie

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA INTERATENEO IN SCIENZE DELLA SICUREZZA ECONOMICO FINANZIARIA TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI

Dettagli

BANDO PER CONTRIBUTI DI MOBILITA PER TESI ALL ESTERO. Il Preside della Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione

BANDO PER CONTRIBUTI DI MOBILITA PER TESI ALL ESTERO. Il Preside della Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione Prot. n. 456 BANDO PER CONTRIBUTI DI MOBILITA PER TESI ALL ESTERO Il Preside della Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione VISTO l art. 15 della legge del 2 dicembre 1991 n. 390 e l art.

Dettagli

AMMISSIONE AL CORSO DI STUDIO MAGISTRALE ARCHITETTURA (CLASSE LM-4) ANNO ACCADEMICO 2015-16

AMMISSIONE AL CORSO DI STUDIO MAGISTRALE ARCHITETTURA (CLASSE LM-4) ANNO ACCADEMICO 2015-16 AMMISSIONE AL CORSO DI STUDIO MAGISTRALE ARCHITETTURA (CLASSE LM-4) ANNO ACCADEMICO 2015-16 IL DIRETTORE - Vista la legge 2 agosto 1999 n. 264 recante Norme in materia di accessi ai corsi Universitari

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI Prot. n 23091 del 02/07/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIPARTIMENTO DI SCIENZE MEDICHE MARIO ARESU IL DIRETTORE il vigente Statuto di questo Ateneo; VISTA la Legge del 30 dicembre 2010, n. 240,

Dettagli

Appendice ART. 4 - Crediti formativi. Allegato A ART. 5 - Ammissione al Corso di Laurea e verifica dell adeguata preparazione iniziale.

Appendice ART. 4 - Crediti formativi. Allegato A ART. 5 - Ammissione al Corso di Laurea e verifica dell adeguata preparazione iniziale. REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA CIVILE ART. 1 - Valore ed efficacia del Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Civile. 1. Il presente Regolamento, deliberato dal

Dettagli

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA BANDO PER CONTRIBUTI DI MOBILITÀ PER L ESTERO IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI DISPONE

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA BANDO PER CONTRIBUTI DI MOBILITÀ PER L ESTERO IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI DISPONE Prot. n. 482 III/12 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA BANDO PER CONTRIBUTI DI MOBILITÀ PER L ESTERO IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI VISTO l art. 15 della Legge 2.12.1991 n.

Dettagli

Regolamento del Corso di laurea triennale in Scienze giuridiche (1) classe n. 31 delle Lauree in SCIENZE GIURIDICHE. I - Disposizioni generali

Regolamento del Corso di laurea triennale in Scienze giuridiche (1) classe n. 31 delle Lauree in SCIENZE GIURIDICHE. I - Disposizioni generali 1 Regolamento del Corso di laurea triennale in Scienze giuridiche (1) classe n. 31 delle Lauree in SCIENZE GIURIDICHE I - Disposizioni generali Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente

Dettagli