Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari"

Transcript

1 Sicurezza alimentare Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari

2 Indice Introduzione 3 1. La sicurezza inizia al momento dell acquisto 4 2. La dispensa moderna: il vostro frigorifero 6 3. Si può mangiare o è da buttare? Ce lo dice la data 8 4. Guida pratica alla conservazione 10 Pane e prodotti da forno 11 Pasta, riso e cereali 12 Uova 13 Pollame 14 Pesce 15 Carne e salumi 16 Formaggio 18 Latte e latticini 19 Frutta 20 Funghi 21 Verdura e patate 22 Noci e semi 24 Piatti pronti 25 Conserve 26 Confetture e gelatine Tenere in caldo ma non per troppo tempo! E se rimangono degli avanzi? La pulizia è un imperativo assoluto Piccoli organismi molto potenti Insetti e parassiti 38 Sicurezza alimentare: dal supermercato alla tavola La vostra alimentazione ci sta particolarmente a cuore, perché la distribuzione di generi alimentari rappresenta la nostra attività fondamentale. Da Coop trovate la più grande scelta di prodotti in tutte le categorie di prezzo e per le più svariate esigenze. La qualità è il valore centrale di tutti i nostri generi alimentari. Curiamo con attenzione questo aspetto lungo tutta la catena merceologica: dal produttore, alla lavorazione, al trasporto, fino al supermercato Coop. Una grande attenzione è rivolta soprattutto all igiene nel lavoro con i generi alimentari. Nelle dichiarazioni dei prodotti, Coop va addirittura oltre a quanto richiesto dalla legge. Sulle nostre confezioni trovate informazioni sulle caratteristiche del prodotto e utili notizie supplementari quali ad esempio le indicazioni per chi soffre di un allergia. Inoltre potete trovate importanti informazioni sulle modalità di cottura oppure consigli sulla conservazione e il consumo sicuro degli alimenti. Il nostro compito è quello di offrirvi generi alimentari di prima qualità. Con questo opuscolo intendiamo proporvi utili consigli su come conservare, trattare e consumare a casa i generi alimentari acquistati. Vi troverete importanti regole di base per la loro corretta conservazione e preparazione. Vi auguriamo buon divertimento nell acquistare i prodotti, nel cucinarli e naturalmente nel gustarli in tutta tranquillità! Buon appetito! Silvio Raggini Responsabile Centro Qualità 2 3

3 1. La sicurezza inizia al momento dell acquisto La sicurezza alimentare inizia già al momento dell acquisto: Tutto ciò che in negozio si trova nei frigoriferi deve essere conservato in frigorifero anche a casa. Gli alimenti da refrigerare vanno acquistati alla fine della spesa. Occorre portarli subito a casa e riporli immediatamente nel frigorifero. Gli alimenti surgelati vanno collocati per ultimi nel carrello della spesa e per il trasporto fino a casa è preferibile utilizzare una borsa frigo. In questo modo si evita che gli alimenti si scongelino. Temperatura e proliferazione dei germi Nessuna crescita ulteriore, i germi muoiono Crescita lenta Crescita molto rapida Crescita rapida Crescita lenta 15 Crescita praticamente bloccata, ma i germi non muoiono C 5

4 2. La dispensa moderna: il vostro frigorifero La temperatura ideale all interno del frigorifero è compresa fra +2 e +5 C. A queste temperature la maggior parte dei batteri si riproduce molto lentamente. Molti frigoriferi sono dotati di settori con temperature diverse. Per determinati alimenti vi sono scomparti particolarmente adatti. La temperatura interna va verificata regolarmente con un termometro separato. Formaggio, piatti preparati (coperti) +8 C Uova, burro +10 C Latticini come yogurt, quark, panna +5 C Dressing, salse, confetture, tubetti +8 C Carne, prodotti di carne, pesce +2 C Frutta e verdura +10 C Bevande +10 C 7

5 3. Si può mangiare o è da buttare? Ce lo dice la data Con la data minima di conservabilità il produttore garantisce che gli alimenti possano essere consumati almeno fino a quella data se le condizioni di conservazione sono adeguate. Quando la data minima di conservabilità è scaduta si consiglia di esaminare attentamente l aspetto, l odore e il sapore del prodotto. Va osservato che la data minima di conservabilità vale soltanto per i prodotti ancora nella loro confezione originale e soltanto se sono state rispettate le condizioni di conservazione specificate. Dopo aver aperto la confezione, l ossigeno, l umidità e i microrganismi vengono a contatto con l alimento e ne determinano e accelerano il processo di deterioramento. A differenza della data minima di conservabilità, la data di consumo indica, nei prodotti freschi, il termine ultimo entro il quale l alimento deve essere effettivamente consumato. La data di consumo è obbligatoria per gli alimenti facilmente deperibili o igienicamente critici come ad esempio il pollame fresco o la carne macinata. Gli alimenti con data di consumo scaduta vanno buttati nei rifiuti. La durata di conservazione viene definita dal produttore, il quale garantisce la perfetta qualità del suo prodotto fino alla data indicata. Su alcune confezioni, oltre alla data di conservazione vengono fornite indicazioni relative alle condizioni di conservazione che hanno il seguente significato: conservare in congelatore conservare nel congelatore ad almeno 18 C conservare in frigo conservare a una temperatura tra +2 e +5 C conservare in un luogo fresco conservare a una temperatura max. di +15 C, non in frigorifero conservare a temperatura conservare a temperature comprese fra +18 e +22 C ambiente conservare in un luogo asciutto conservare al riparo dalla luce conservare in un luogo asciutto con un umidità dell aria max. del 70% proteggere dalla luce diretta conservare in un luogo umido conservare a temperature comprese fra +6 e +15 C e fresco e un umidità dell aria compresa fra il 70 e il 90% 9

6 4. Guida pratica alla conservazione Pane e prodotti da forno Il pane va conservato in un luogo asciutto, aerato e non troppo caldo. Il modo migliore per conservarlo è quello di riporlo con la parte tagliata verso il basso in una cassetta o in un contenitore per il pane. Il pane ammuffito non è più adatto per essere consumato e pertanto va buttato. I prodotti ammuffiti non devono essere usati in nessun caso come cibo per animali perché le sostanze tossiche della muffa (micotossine) sono dannose anche per la salute degli animali. Pane bianco cassetta portapane, lato 1 2 giorni Pane misto di frumento tagliato verso il basso 3 giorni Pane misto di segale 5 7 giorni Pane per toast ben chiuso nella confezione 7 giorni, rispettare la data di originale consumo Prodotti da forno in frigorifero, nella confezione rispettare la data di consumo refrigerati originale Pane, panini, fondi per in congelatore a 18 C, 1 3 mesi torte, congelati in casa ben chiusi per evitare una 2 3 mesi scottatura da freddo Torte, crostate di frutta, in frigorifero, coperti 1 2 giorni, rispettare la data dolci con ripieno di di consumo panna Dolci secchi, ad es. ben confezionati, in un luogo 1 2 settimane, rispettare la torte lievitate asciutto data di consumo 11

7 Pasta, riso e cereali Pasta, riso e cereali devono essere conservati in un luogo asciutto e all interno di barattoli o contenitori chiusi, protetti dalla luce, dagli odori e dai parassiti. Se si notano impurità o la formazione di grumi significa che questi prodotti sono stati infestati dai parassiti. Farina in luogo asciutto, in recipienti almeno 1 anno, ermetici rispettare la data minima di conservabilità Cornflakes, cereali per in luogo asciutto, in recipienti almeno 1 anno, la prima colazione, ermetici rispettare la data minima müesli di conservabilità Riso, pasta in luogo asciutto, in recipienti almeno 1 anno, ermetici rispettare la data minima di conservabilità Pasta cotta in frigorifero, coperti. 1 2 giorni Riso cotto Attenzione: coprire soltanto quando 1 2 giorni il prodotto si è raffreddato. Uova Le uova vanno conservate in frigorifero. Per preparare delle pietanze che non vengono cotte, come ad esempio il tiramisù o la maionese, utilizzate soltanto uova fresche (non anteriori ai 15 giorni dalla data di deposizione). Le pietanze preparate con uova crude vanno riposte subito in frigorifero dove si conservano per un massimo di 24 ore. Le uova sode, invece, possono essere conservate più a lungo se non vengono raffreddate in acqua. L acqua del rubinetto è potabile, tuttavia non è completamente priva di germi. Poiché l interno dell uovo si ritira raffreddandosi, l acqua viene risucchiata all intero dell uovo attraverso il guscio. In questo modo anche i germi penetrano all interno dell uovo, che normalmente è sterile, e possono moltiplicarsi. Inoltre, raffreddare le uova in acqua non ne facilita la sgusciatura. Le uova sode colorate industrialmente sono conservabili a temperatura ambiente per diverse settimane. Dopo la colorazione viene applicata una vernice protettiva che impedisce l ingresso dei batteri e allunga così i tempi di conservabilità. Uova, crude in frigorifero rispettare la data minima di conservabilità Pietanze preparate a in frigorifero, coperte massimo 1 giorno freddo con uova crude Uova sode cotte in casa - non raffreddate in acqua fuori dal frigorifero 1 mese - raffreddate in acqua fuori dal frigorifero 2 3 giorni - raffreddate in acqua in frigorifero 1 2 settimane Uova colorate fuori dal frigorifero rispettare la data minima industrialmente di conservabilità Uova colorate in casa, non fuori dal frigorifero 1 mese raffreddate in acqua 12 13

8 Pollame Sul pollame fresco confezionato è sempre riportata la data di consumo poiché si tratta di un prodotto facilmente deperibile. Consumare la carne sempre prima della data di consumo indicata, per evitare qualsiasi rischio per la salute. Lasciate scongelare il pollame surgelato nel frigorifero in un recipiente coperto. Rimuovete a tal fine la confezione e ponete il pollame o le sue parti in un recipiente, preferibilmente con un colino, affinché il sugo della carne possa sgocciolare. Eliminate il liquido che si è formato durante lo scongelamento, evitando il contatto con alimenti che non vengono più riscaldati. Pulite con acqua calda e detersivo per stoviglie tutti gli utensili che sono venuti a contatto con il pollame. Lavatevi bene le mani con acqua calda e sapone. Per la preparazione, prevedete tempi di cottura sufficientemente lunghi e una temperatura interna compresa fra 70 e 80 C. Il pollame può considerarsi cotto a puntino quando forandolo con una forchetta fuoriesce un sugo incolore. Il pollame scongelato deve essere preparato nell arco di una giornata e possibilmente consumato sempre nella stessa giornata. Per la Fondue Chinoise e per la cottura alla griglia, assicuratevi che il pollo crudo o il suo sugo non vengano a contatto con i contorni, con le salse o con il pollo già cotto. Usate piatti separati per la carne cruda. Pollame fresco venduto in frigorifero al banco, crudo 1 2 giorni Pollame fresco, in frigorifero rispettare la data di consumo confezionato, crudo Pollame cotto In frigorifero, coperto 2 3 giorni Insalata di pollame In frigorifero, coperta 2 3 giorni Pollame congelato in congelatore a 18 C, 4 6 mesi in casa ben chiuso per evitare una scottatura da freddo Pesce Il pesce è fra quegli alimenti che deperiscono molto facilmente e pertanto deve essere consumato preferibilmente lo stesso giorno in cui viene acquistato. Il pesce congelato può essere lavorato senza venire prima scongelato. Per impanarlo, si consiglia di farlo scongelare leggermente prima nel frigorifero. Per il pesce fresco confezionato va osservata la data di consumo indicata sulla confezione. Dopo aver aperto la confezione, il pesce deve essere preparato subito. Pesce fresco venduto in frigorifero il giorno dell acquisto al banco Pesce fresco in frigorifero rispettare la data di consumo confezionato Pesce affumicato in frigorifero 1 2 giorni venduto al banco Pesce affumicato in frigorifero rispettare la data di consumo confezionato Pesce surgelato in congelatore a 18 C attenersi alle indicazioni riportate sulla confezione Pesce fresco congelato in congelatore a 18 C, 2 6 mesi in casa ben chiuso per evitare una scottatura da freddo 14 15

9 Carne e salumi All interno del frigorifero la carne e i salumi dovrebbero essere conservati nella sezione più fredda, generalmente sulla lastra di vetro che si trova sopra lo scomparto per la frutta e la verdura. La carne fresca sotto vuoto può essere conservata nella confezione originale almeno fino alla data indicata. Una volta aperta la confezione, la carne va consumata rapidamente. Scongelate la carne congelata preferibilmente in un recipiente coperto all interno del frigorifero e cucinatela il giorno stesso. Assicuratevi che durante la preparazione la carne non sgoccioli su altri alimenti. Il prosciutto cotto e gli affettati, come ad esempio la salsiccia di Lione, deperiscono facilmente e pertanto vanno conservati in frigorifero nella loro confezione. I salumi crudi stagionati, come il salame o il prosciutto crudo in tranci, possono essere conservati fuori dal frigorifero in un luogo fresco e aerato. I salumi deperiti o ammuffiti vanno buttati nei rifiuti poiché possono contenere sostanze metaboliche tossiche. Carne macinata cruda, in frigorifero il giorno dell acquisto venduta al banco Carne macinata cruda, in frigorifero rispettare la data di consumo confezionata Carne macinata cotta a in frigorifero, coperta 2 3 giorni puntino Carne macinata cruda, in congelatore a 18 C, 1 3 mesi congelata in casa ben chiuso per evitare una scottatura da freddo Carne cruda (a fette o in in frigorifero 2 3 giorni, rispettare la data tranci) di consumo Gulasch, spiedini, in frigorifero fino a 1 giorno, rispettare la spezzatino, ecc., crudi data di consumo Carne arrostita in frigorifero, coperta 2 3 giorni Carne di manzo in congelatore a 18 C, 6 10 mesi congelata in casa ben chiuso per evitare una scottatura da freddo Carne di maiale in congelatore a 18 C, 4 6 mesi congelata in casa ben chiuso per evitare una scottatura da freddo Affettati come prosciutto in frigorifero, confezionati cotto, salsiccia di Lione 1 3 giorni, rispettare la data di consumo Salumi crudi stagionati in frigorifero, confezionati 10 giorni, rispettare la data affettati come salami, di consumo prosciutto crudo Salumi stagionati e luogo fresco ( C) diverse settimane, rispettare prosciutto crudo in tranci e aerato la data di consumo Insaccati, come wienerli, in frigorifero, confezionati 10 giorni, rispettare la data schüblig, ecc. di consumo Salumi, confezionati in frigorifero rispettare la data di consumo 16 17

10 Formaggio Il formaggio è un alimento molto delicato che, se conservato in modo errato, perde le proprie qualità e deperisce velocemente. Nel frigorifero il formaggio va sempre conservato in una confezione per evitare che diventi secco. Non rimuovete la crosta dal formaggio in tranci poiché lo protegge dalla muffa. Il formaggio a crosta fiorita si conserva meglio se avvolto in una pellicola o se conservato in un barattolo provviste. In tal modo le culture di muffa non possono propagarsi liberamente sugli altri formaggi. Il consumo o l eliminazione delle muffe dipendono dal tipo di formaggio. Nei formaggi a crosta fiorita, come il camembert o il roquefort, le muffe utilizzate per la loro stagionatura sono assolutamente innocue per la salute e i formaggi possono essere consumati anche se la muffa ricopre completamente le superfici di taglio. Nei formaggi a pasta dura come l Emmentaler la superficie ammuffita dovrebbe essere rimossa ampiamente. Assicuratevi che la muffa non sia penetrata all interno del formaggio. Se quest ultimo è interamente ricoperto da una muffa verde, occorre assolutamente buttarlo via. Anche il formaggio fresco, il formaggio a pasta semidura e quello a fette, se ammuffiti, devono essere immediatamente buttati nei rifiuti. Il formaggio non sempre si presta a essere congelato. Formaggi a pasta molle, a pasta semidura e a pasta dura perdono sapore se congelati. Inoltre, la pasta assume spesso una consistenza granulosa e secca. Latte e latticini Il latte e i latticini pastorizzati vanno sempre conservati in frigorifero. Per i prodotti non aperti vale la data di conservazione; una volta aperti, i prodotti possono essere conservati ancora per un periodo che va da 1 a 3 giorni. Il latte e i latticini UHT possono essere conservati fuori dal frigorifero rispettando la data minima di conservabilità, a condizione che la confezione sia chiusa. Una volta aperte, le confezioni del latte UHT vanno conservate assolutamente nel frigorifero e consumate entro 2 o 3 giorni. Latte pastorizzato, in frigorifero rispettare la data minima in confezione chiusa di conservabilità Latte pastorizzato, in frigorifero 1 3 giorni in confezione aperta Latte UHT, in a temperatura ambiente rispettare la data minima confezione chiusa di conservabilità Latte UHT, in in frigorifero 2 3 giorni confezione aperta Yogurt, quark, crème in frigorifero rispettare la data di consumo fraîche, in confezione chiusa Yogurt, quark, crème in frigorifero 3 4 giorni fraîche, in confezione aperta Formaggio a pasta molle in frigorifero, confezionato 8 10 giorni (Camembert, Limburger) Formaggio a pasta semi- in frigorifero, confezionato 8 10 giorni dura, in tranci (Tilsiter, Raclette) Formaggio a pasta dura, in frigorifero, confezionato 3 settimane in tranci (Emmentaler) Formaggi a fette in frigorifero, confezionati 7 giorni Formaggio fresco, in frigorifero, coperto 3-4 giorni confezione aperta 18 19

11 Frutta La maggior parte della frutta può essere conservata in un luogo fresco e buio, preferibilmente nello scomparto per la frutta e la verdura del frigorifero, in cantina o in una dispensa fresca. Tuttavia, non tutti i frutti possono essere conservati assieme ad altri. Alcuni tipi di frutta emettono infatti il gas di etilene, molto diffuso in natura, che accelera la maturazione degli altri frutti riducendone così la conservabilità. I kiwi, ad esempio, diventano molli se tenuti accanto alle mele. Si consiglia pertanto di conservare i frutti sensibili all etilene separati da quelli che emettono questo tipo di gas. Non conservare questi frutti Mele, albicocche, avocado, banane, pere, peschenoci, pesche, susine... assieme a questi altri frutti. Kiwi, meloni Il frigorifero non è il luogo ideale per conservare indistintamente qualsiasi tipo di frutto. Molti frutti sono infatti sensibili al freddo e vanno conservati nella dispensa, in cucina o in un portafrutta. Frutti sensibili al freddo Ananas, avocado, banane, banane da cuocere, mango, meloni, papaia, agrumi Frutti conservabili in frigorifero Mele, albicocche, pere, frutta a bacche (fragole, lamponi, ecc.), fichi, ciliegie, kiwi, peschenoci, susine, pesche, uva, prugne Funghi I funghi sono spesso sporchi e devono pertanto essere puliti prima di essere cucinati. Il metodo più semplice è quello di pulirli con un piccolo pennello da cucina o tenerli brevemente sotto l acqua corrente. Le spugnole possono avere all interno un po di terra o sassolini che è possibile eliminare tagliando a metà il fungo. I funghi secchi vengono tenuti alcune ore a mollo in acqua a temperatura ambiente prima di essere lavorati. I funghi surgelati possono essere tagliati più facilmente quando sono parzialmente ma non del tutto scongelati. Buttate nei rifiuti i funghi commestibili che sono ammuffiti, infestati da insetti oppure che sono stati conservati troppo a lungo o sono deteriorati. I funghi freschi si riconoscono per il loro tipico odore e la loro superficie liscia, priva di ammaccature. Non devono essere acquosi né aver assunto una colorazione grigiastra. I funghi hanno un alto contenuto di acqua e devono pertanto essere conservati sempre al fresco, senza essere coperti. In frigorifero possono essere conservati per circa due giorni. Tuttavia i funghi sprigionano il massimo sapore quando vengono lavorati subito dopo essere stati acquistati. Frutta a bacche in frigorifero, scomparto 1 2 giorni (fragole, lamponi) della frutta e verdura Frutta a nocciolo in frigorifero, scomparto 2 3 giorni (albicocche, peschenoci) della frutta e verdura Agrumi (arance, limoni) fuori dal frigorifero 8 10 giorni Frutta tropicale (ananas, fuori dal frigorifero banane) pochi giorni Mele possibilmente a meno di +5 C 3 5 mesi Pere luogo buio e aerato 1 3 mesi 20 21

12 Verdura e patate La maggior parte delle varietà di ortaggi va conservata in un luogo fresco e buio, preferibilmente in frigorifero, nello scomparto per la frutta e la verdura, o in una dispensa fresca. La presenza di luce e di elevate temperature accelera e rafforza nei vegetali il processo metabolico. Questo significa che la verdura avvizzisce più rapidamente, perdendo parte del suo contenuto di vitamine. La verdura conservata troppo a lungo rischia di marcire o di sviluppare muffe. La verdura andata a male non è più commestibile. Lavate e pulite la verdura sempre separatamente da altri alimenti come la carne, il pollame o i piatti a base di uova fresche. Come per la frutta, anche alcune verdure emettono il gas di etilene oppure sono sensibili a questo gas. Ad esempio il cavolo bianco diventa giallo se viene conservato assieme alle mele. Fra tutti gli ortaggi, i pomodori sono quelli che rilasciano la maggior quantità di etilene. Pertanto non conservate mai i pomodori assieme ad altre verdure sensibili all etilene. Verdure sensibili all etilene Cavolfiori, broccoli, cetrioli, patate, porri, peperoni, cavoli di Bruxelles, spinaci Alcune verdure, se conservate a temperature troppo basse, vengono danneggiate dal freddo. La verdura sensibile al freddo deve perciò essere conservata nella dispensa o in cantina. Insalata mista in buste, in frigorifero, scomparto della rispettare la data di preparata frutta e verdura consumo Verdure a foglie (insalate, in frigorifero, scomparto della pochi giorni spinaci) frutta e verdura Verdura a frutti (peperoni, al buio e al fresco, fuori dal pochi giorni cetrioli) frigorifero Radici (carote, cavoli rapa) in frigorifero, scomparto della fino a 8 giorni frutta e verdura Cavoli (porri, barbabietole in frigorifero, scomparto della 3 4 mesi rosse) frutta e verdura Verdura, cotta in frigorifero 1 2 giorni Verdura congelata in casa in congelatore a 18 C, ben 6 12 mesi chiusa Verdura surgelata nel congelatore a 18 C, rispettare la data minima di conservabilità Patate lesse (con buccia) in frigorifero 2 3 giorni Patate novelle Al fresco e al riparo dalla luce consumare presto Patate estive o invernali Al fresco e al riparo dalla luce 6 8 mesi Da non conservare in frigorifero Melanzane, cetrioli, fagiolini, patate, zucche, peperoni, pomodori, zucchine Da conservare in frigorifero Insalate a foglia, cavolfiori, broccoli, carote, cavolo bianco,ravanelli, cavoli di Bruxelles, barbabietole rosse, sedani, asparagi, cipolle Quasi tutte le verdure possono essere congelate. Per mantenere a lungo il loro colore, il loro gusto e le loro vitamine, si consiglia di sbollentare la verdura prima di congelarla, ad esempio immergendola da 1 a 3 minuti in acqua bollente e quindi raffreddandola con acqua molto fredda. A casa estraete le patate dai sacchetti di plastica e conservatele in un luogo aerato, buio e fresco. Sulle patate non conservate al riparo dalla luce si creano dei punti verdi, in cui si concentra la solanina, una sostanza vegetale velenosa che può provocare fenomeni di intossicazione. Pertanto si consiglia di eliminare tali punti verdi

13 Noci e semi Le noci e molti semi, come ad es. i semi di girasole e i pistacchi, sono molto ricchi di grassi. Se vengono conservati troppo a lungo, possono assumere un sapore rancido o ammuffire. Le noci e i semi ammuffiti non devono essere consumati in nessun caso. Le muffe producono delle sostanze velenose, come ad es. le aflatossine, che possono provocare disturbi alla salute. Conservare le noci e i semi in un lungo buio, fresco e asciutto nella loro confezione originale o in contenitori chiusi. Piatti pronti I prodotti pronti in vendita sono stati sottoposti a diverse fasi di lavorazione. La loro durata di conservazione dipende dal tipo di lavorazione e può essere dedotta dalla data minima di conservabilità riportata sulla confezione chiusa originale. Una volta aperti, i prodotti dovrebbero essere consumati subito. Per la preparazione dei piatti pronti, seguire assolutamente le indicazioni per la cottura (tempi e temperature) riportate sulla confezione, in particolare quelle relative alla preparazione nel forno a microonde. Noci di ogni genere luogo buio e asciutto, a meno rispettare la data minima di Pietanze pronte in frigorifero rispettare la data di consumo di +20 C conservabilità refrigerate come panini, Semi (pistacchi, semi luogo buio e asciutto, a meno rispettare la data minima di insalate, paste ripiene, di girasole di +20 C conservabilità pizze fresche Pizze, snack, prodotti nel congelatore rispettare la data minima di surgelati conservabilità 24 25

14 Conserve Le conserve in scatola generalmente possono essere consumate anche dopo che è scaduta la data minima di conservabilità riportata sulla confezione. Tuttavia il colore, il gusto e il contenuto nutritivo del prodotto possono essere compromessi. Le confezioni di conserve con il coperchio o il fondo bombati non vanno mai aperte. Queste confezioni possono rivelarsi rischiose per la salute, pertanto buttatele nei rifiuti senza aprirle. Una volta aperti, gli inscatolati devono essere consumati rapidamente. Gli avanzi non vanno mai conservati nella confezione stessa, ma devono essere versati in recipienti di vetro oppure di materiale sintetico e tenuti in frigorifero. Conserve aperte dopo il travaso, in frigorifero 2 3 giorni Conserve chiuse luogo asciutto, possibilmente 1 anno, a meno di +20 C rispettare la data minima di conservabilità Conserve fresche, dopo il travaso, in frigorifero 1 2 giorni aperte Confetture e gelatine La conservabilità delle confetture o delle gelatine a base di frutta dipende dalla quantità di zucchero aggiunto. La confettura composta da frutta e zucchero in proporzioni uguali si conserva anche per più di un anno se è chiusa. Le confetture realizzate con una percentuale inferiore di zucchero, con sostanze sostitutive dello zucchero o edulcoranti generalmente possono essere conservate per un periodo inferiore. Rispettare la data minima di conservabilità riportata sulla confezione. Indipendentemente dal contenuto di zucchero, le confetture e le gelatine aperte vanno conservate in frigorifero. Se in superficie si forma della muffa, si consiglia di buttare via l intero contenuto. Confetture, gelatine, luogo asciutto, possibilmente 1 anno fatte in casa, chiuse a meno di +20 C, al buio Confetture, gelatine, in frigorifero consumare entro fatte in casa, aperte 3 4 settimane Confetture, gelatine, luogo asciutto, possibilmente 1 anno e oltre, rispettare chiuse a meno di +20 C, al buio la data minima di conservabilità Confetture, gelatine, in frigorifero consumare entro aperte 3 4 settimane 26 27

15 5. Tenere in caldo ma non per troppo tempo! Tenere a lungo in caldo gli alimenti ne compromette il gusto e il contenuto di vitamine. Le pietanze non devono perciò essere tenute in caldo per più di 30 minuti. Si consiglia di farle raffreddare, di conservarle in frigorifero e poi di riscaldarle quando devono essere consumate. Da un punto di vista igienico la temperatura per tenere in caldo gli alimenti deve essere almeno di 70 C. A queste temperature i microrganismi non possono più riprodursi. I neonati e i bambini piccoli sono particolarmente sensibili: i biberon e i prodotti omogeneizzati non devono essere tenuti in caldo per molto tempo né venire riscaldati una seconda volta. A temperatura ambiente, i microrganismi si riproducono a dismisura in brevissimo tempo. Dopo 1 minuto Dopo 30 minuti Dopo 60 minuti Dopo 90 minuti Dopo 120 minuti 29

16 6. E se rimangono degli avanzi? Le pietanze e le bevande calde che non vengono consumate subito devono essere conservate in frigorifero, in un recipiente coperto, dopo essere state rapidamente raffreddate. Se non è possibile consumare gli avanzi il giorno successivo, si consiglia di congelarli. Le pietanze scongelate non devono essere congelate una seconda volta. Le pietanze a base di funghi possono essere riscaldate una seconda volta senza problemi a condizione che nel frattempo siano state conservate in frigorifero e che vengano riscaldate correttamente prima di essere consumate. A causa del loro elevato contenuto di acqua e proteine, i funghi costituiscono un terreno fertile per la riproduzione di determinati germi. Per motivi di sicurezza, i neonati e i bambini piccoli non devono consumare pietanze riscaldate a base di funghi, poiché il loro sistema immunitario non si è ancora completamente consolidato. 31

17 7. La pulizia è un imperativo assoluto Durante i lavori in cucina, i microrganismi possono diffondersi per tutta la stanza, partendo dal pavimento e dai piani di lavoro fino a raggiungere i taglieri, le posate, gli utensili da cucina e le pietanze pronte. La migliore protezione è costituita da un attenta pulizia. Igiene personale Prima di cucinare, dopo aver toccato la carne cruda o essersi recati alla toilette, lavarsi le mani e le unghie con acqua calda e sapone. Si consiglia di togliersi gli anelli e i bracciali in modo da consentire all acqua e al sapone di rimuovere bene i microrganismi nascosti. Per asciugarsi le mani, utilizzare un asciugamano pulito. Coprire accuratamente le ferite aperte eventualmente presenti sulle mani. Strofinacci e stracci per la pulizia Gli strofinacci e gli stracci per la pulizia vanno sostituiti regolarmente: ogni giorno se usati in modo intensivo, e comunque ogni 3 giorni. Gli stracci, le spazzole e le spugne vanno puliti dopo ogni uso con acqua calda e lasciati asciugare appesi, Assorbire il sugo della carne, del pesce e del pollame crudo con un panno usa e getta o con carta da cucina Taglieri e coltelli I taglieri e i coltelli, dopo ogni uso, vanno lavati in lavastoviglie oppure vanno puliti accuratamente con acqua calda e detersivo per stoviglie. Lavorare la carne e il pollame crudo su una base separata (tagliere o piatto). Attrezzi e macchine da cucina Dopo ogni utilizzo, gli attrezzi e gli apparecchi da cucina vanno lavati in lavastoviglie oppure vanno puliti accuratamente con acqua calda e detersivo per stoviglie e lasciati essiccare all aria oppure asciugati con uno strofinaccio pulito o con della carta da cucina. Nelle macchine da cucina, rimuovere la lama dopo ogni uso e pulirla con acqua calda e detersivo per stoviglie. 33

18 8. Piccoli organismi molto potenti I microrganismi si trovano ovunque: nell aria, in acqua e per terra. Sono presenti sulla pelle e nell intestino, dove sono utili alla digestione. Secondo alcune stime, sulla terra vivrebbero tipi di batteri, dei quali solo circa 2000 sono stati individuati con precisione. Fra i microorganismi presenti in cucina e negli alimenti figurano i batteri, i fermenti e le muffe. Alcuni di essi sono molto utili e vengono impiegati appositamente per produrre alimenti, come ad esempio i batteri dell acido lattico, che servono a produrre lo yogurt, i lieviti, usati per il pane, o le muffe, per i formaggi a pasta molle. Altri microorganismi invece sono nocivi, provocano il deperimento degli alimenti e possono addirittura causare malattie nell uomo. Attraverso un trattamento igienicamente corretto degli alimenti è possibile tuttavia impedire la trasmissione e la riproduzione di tali batteri patogeni. 35

19 I più importanti agenti patogeni Agente Periodo Sintomi Modalità di patogeno d incubazione propagazione Salmonelle 5 72 ore Dissenteria, dolori Carne, pollame, uova e addominali, febbre, loro prodotti nausea, brividi di febbre Staphylococcus 1 6 ore Forte nausea, collasso, Carne e prodotti a base di aureus disidratazione, carne, pollame, latte, uova, dissenteria formaggi, gelati, ripieni alla crema, insalate contenenti maionese Bacillus cereus 8 16 ore Dissenteria, dolori Pietanze pronte da addominali consumare conservate fuori dal frigorifero Clostridium 8 24 ore Dolori addominali, Carne e pollame perfringes dissenteria, flatulenza Campylobacter 3 5 giorn Febbre, dissenteria, Pollame e altre carni non jejuni dolori addominali sufficientemente cotte, acqua potabile contaminata Listerie da alcuni giorni Febbre, spossatezza, Formaggio di latte crudo, fino a diverse mal di testa, nausea carne e prodotti della settimane carne crudi, pollame Escherichia coli 3 9 giorni Nausea, dissenteria, Carne di manzo non dolori sufficientemente cotta, latte crudo Che cosa fare in caso di malessere? Se accusate nausea, vomito, diarrea, febbre o crampi, può trattarsi di un intossicazione alimentare. Tuttavia non è semplice fare una diagnosi. Ad esempio, tra il momento dell infezione e la comparsa dei primi sintomi potrebbero passare diversi giorni o settimane. Questo spazio temporale viene definito in termini tecnici come periodo d incubazione. Inoltre, i sintomi possono essere molto diversi a seconda dell agente patogeno. Chiamare un medico è necessario se i sintomi sono molto forti o se l interessato è un bambino, una donna incinta o una persona anziana. Se sussiste il sospetto che un prodotto Coop sia la causa di un intossicazione alimentare, si prega di contattare telefonicamente il Servizio consumatori Coop (telefono ). Si prega di annotare l esatta denominazione dell articolo, la data e, se possibile, il codice della partita. Questi dati sono necessari per verificare l eventuale causa dei disturbi gastrici sulla base di campioni di rintracciabilità

20 9. Insetti e parassiti Attenzione ai parassiti domestici Per evitare un infestazione da parassiti indesiderati, controllare regolarmente le provviste per verificare la presenza di tarme, acari o coleotteri. Gli insetti possono infestare praticamente tutte le provviste secche come le noci, la pasta, il riso, la farina o la frutta secca. Il calore e l umidità ne favoriscono la diffusione. Perciò le provviste dovrebbero essere conservate in un luogo fresco e asciutto, in contenitori a chiusura ermetica. Le infestazioni da parassiti sono senz altro un problema ma non bisogna farsi prendere dal panico. Intervenendo correttamente è possibile eliminare l infestazione quasi sempre senza ricorrere ad agenti chimici. Una volta accertata la presenza di parassiti, procedere nel modo seguente. Buttare via i prodotti infestati poiché sono contaminati e quindi non adatti al consumo. Pulire l armadio della dispensa e lo spazio circostante preferibilmente con l aspirapolvere, prestando attenzione in particolare agli angoli e alle fessure. Poiché i parassiti amano l umidità, non è consigliabile eseguire una pulizia a umido. Rimuovere la carta che ricopre l armadio e utilizzarne della nuova per rivestire gli scaffali dopo la pulizia. Gli alimenti contaminati, il sacchetto dell aspirapolvere e la carta da rivestimento rimossa vanno buttati nel sacco dei rifiuti. Quest ultimo va chiuso bene e sistemato subito all esterno perché i parassiti si diffondono con molta facilità. Se questi interventi non sono sufficienti, nel supermercato Coop troverete degli appositi prodotti contro i parassiti. Nei casi più disperati, il laboratorio cantonale può fornire indirizzi di disinfestatori. Si prega di non inviare prodotti infestati al Servizio consumatori Coop. I parassiti riescono a fuoriuscire anche dal pacco più perfetto e possono diffondersi anche nell ufficio postale, nei vagoni ferroviari e negli altri mezzi di trasporto. Per questo motivo comunicare telefonicamente al Servizio consumatori Coop (tel ) di quale prodotto si tratta e dove è stato acquistato. Può essere utile inviare anche una fotografia. 39

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Ess-Trends alimentari Fokus in primo piano

Ess-Trends alimentari Fokus in primo piano sge Schweizerische Gesellschaft für Ernährung ssn Société Suisse de Nutrition ssn Società Svizzera di Nutrizione Ess-Trends alimentari Fokus in primo piano Eine Un iniziativa Initiative von Coop Coop con

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza 10. sicurezza La dei tuoi cibi dipende anche da te sicurezza 10. La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Oggi i consumatori sono sempre più attenti alle questioni della sicurezza degli alimenti,

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

LA CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI A cura di Marina Mariani

LA CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI A cura di Marina Mariani LA CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI A cura di Marina Mariani Gli alimenti lasciati all aria e soprattutto a temperatura ambiente subiscono, presto o tardi, modificazioni delle loro caratteristiche organolettiche:

Dettagli

Il pacchetto igiene dell UE

Il pacchetto igiene dell UE Il pacchetto igiene dell UE Il primo gennaio 2006 è entrato in vigore il cosiddetto pacchetto igiene dell Unione Europea, mettendo finalmente ordine nella normativa sull igiene alimentare che, fino a quel

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

Manuale informativo sull H.A.C.C.P.

Manuale informativo sull H.A.C.C.P. Manuale informativo sull H.A.C.C.P. per il controllo dell igiene degli alimenti (con particolare riferimento al controllo della temperatura) Manuale redatto dalla GIORGIO BORMAC S.r.l. Le informazioni

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni

PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni PARTE PRIMA (prima della compilazione leggere le istruzioni a pag. 2) MANIFESTAZIONE: (nome della manifestazione) SEDE:

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

People. Process. Product.

People. Process. Product. People. Process. Product. INTRODUZIONE Il programma StoreSafe è stato creato per identificare i prodotti Cambro che aiutano gli operatori nel settore della ristorazione collettiva a soddisfare i requisiti

Dettagli

SICUREZZA E IGIENE DEGLI ALIMENTI GUIDA PER GLI OPERATORI DEL SETTORE ALIMENTARE

SICUREZZA E IGIENE DEGLI ALIMENTI GUIDA PER GLI OPERATORI DEL SETTORE ALIMENTARE SICUREZZA E IGIENE DEGLI ALIMENTI GUIDA PER GLI OPERATORI DEL SETTORE ALIMENTARE Coordinamento editoriale: Marta Fin, Alba Carola Finarelli, Laura Vicinelli, Claudio Visani Redazione: Alessandro Brunozzi,

Dettagli

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola CATALOGO DEI PRODOTTI Dall orto alla tavola Tutti i prodotti della nostra gamma sono senza coloranti nè conservanti, per preservare la vera natura delle pregiate materie prime utilizzate nella lavorazione

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

PROVINCIA DI AGRIGENTO

PROVINCIA DI AGRIGENTO PROVINCIA DI AGRIGENTO CEREALI LEGUMINOSE DA GRANELLA OLEAGINOSE FORAGGERE ELENCO COLTURE Rese e prezzi medi (triennio 2009/2011) Prezzo medio /q. Resa media q./ha Prezzo medio ottenuto nell'anno 2012

Dettagli

CINQUE PUNTI CHIAVE PER ALIMENTI PIÙ SICURI

CINQUE PUNTI CHIAVE PER ALIMENTI PIÙ SICURI CINQUE PUNTI CHIAVE PER ALIMENTI PIÙ SICURI MANUALE DEPARTMENT OF FOOD SAFETY, ZOONOSES AND FOODBORNE DISEASES A.S.L. TO5 Ce.I.R.S.A. Centro Interdipartimentale di Ricerca e Documentazione per la Sicurezza

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita SOMMARIO PRINCIPI DI NUTRIZIONE Pag. 2 I NUTRIENTI Pag. 2 LE VITAMINE Pag. 3 I GRUPPI ALIMENTARI Pag. 6 LA PIRAMIDE ALIMENTARE Pag.

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile 90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium Essere uno chef non è mai stato così facile Congratulazioni per aver acquistato il forno a microonde con tecnologia 6 SENSO Whirlpool Jet Chef Premium! Da oggi

Dettagli

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA LA COTTURA IN PENTOLA A PRESSIONE La pentola a pressione è uno strumento ancora tutto da scoprire, da conoscere e da valorizzare, sia dal punto di vista

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice pag. 1 / 20 Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione Indice Versione lunga / Novembre 2011 2 Piramide alimentare svizzera

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num :15.105

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num :15.105 Centro Agroalimentare Roma Via Tenuta del Cavaliere, 1-00012 Guidonia-Montecelio (RM) Tel: 06.60.50.12.01 - Fax : 06.60.50.12.75 www.agroalimroma.it LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO La presente istruzione operativa dettaglia una specifica attività/fase di un processo descritto dalla procedura Piano Interno di Intervento Emergenza Migranti. La sanificazione ambientale viene intesa

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :02/07/2015 num :15.102

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :02/07/2015 num :15.102 Centro Agroalimentare Roma Via Tenuta del Cavaliere, 1-00012 Guidonia-Montecelio (RM) Tel: 06.60.50.12.01 - Fax : 06.60.50.12.75 www.agroalimroma.it LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :02/07/2015 num

Dettagli

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione SELEX ACETI AROMATIZZATI - BALSAMICI - CONDIMENTI Crema Classica all'aceto Balsamico

Dettagli

SEPARARE PULIRE CUOCERE CONSERVARE. Dipartimento di Sanità Pubblica

SEPARARE PULIRE CUOCERE CONSERVARE. Dipartimento di Sanità Pubblica Dipartimento di Sanità Pubblica PULIRE SEPARARE CUOCERE CONSERVARE a cura di Maria Rita Fontana - Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Michele Pupillo - Servizio Igiene degli Alimenti e della

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori A cura dell U.O.C. Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Prevenzione Medica, A.S.L. di Pavia, V.le Indipendenza,3 0382 432451 TROVA L EQUIILIIBRIIO

Dettagli

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI (i prodotti DOP e IGP che l OEA è tenuto ad offrire sono evidenziati in grassetto e sottolineati) REQUISITI QUALITATIVI DI CARATTERE GENERALE

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica

Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica Quello che Dovete Sapere Quando Salta la Corrente Elettrica Sicurezza del Cibo Se rimanete senza corrente per meno di 2 ore, il cibo nel vostro frigorifero e congelatore si potrà consumare con sicurezza.

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. PRIMO TRIMESTRE 2014 Il presente rapporto è stato realizzato dalla Direzione Generale per l'igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione Direttore

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

Forni ECO: Funzione pizza: Resistenza cielo + resistenza suola (cottura tradizionale o statica):

Forni ECO: Funzione pizza: Resistenza cielo + resistenza suola (cottura tradizionale o statica): Forni ECO: la combinazione tra il grill centrale e la resistenza inferiore più la ventola è particolarmente indicata per per la cottura di piccole quantità di cibo, a bassi consumi energetici. Funzione

Dettagli

Gioco sensoriale stagionale

Gioco sensoriale stagionale Obiettivi Conoscere la frutta e la verdura di stagione grazie all aiuto dei cinque sensi. Allenare l utilizzo isolato dei sensi Età Da 7 anni Luogo In classe Timo Ullmann/WWF Svizzera Il gioco sensoriale

Dettagli

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento Che cos è il compost Il compost è il terriccio (humus) che si forma dai rifiuti organici (erba, foglie, avanzi di frutta e verdura, ecc) grazie all azione del sole, dell aria e dei microrganismi presenti

Dettagli

Refrigerazione industriale

Refrigerazione industriale Refrigerazione industriale leadership with passion leadership with passion www.luve.it Refrigerazione industriale pag 2 Conservazione di frutta e verdura fresca 7 Celle carne 11 Centri logistici 16 leadership

Dettagli

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti Gruppo Mangiarsano Germinal Book prodotti Il Gruppo MangiarsanoGerminal opera nel mercato dei prodotti biologici e salutistici con un unica missione: prendersi cura della salute dell uomo e dell ambiente.

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno 2014 Hai chiesto qual è il piatto del giorno? { } (Il maresciallo Carotenuto Vittorio De Sica Che

Dettagli

BOZZA MANUALE DI AUTOCONTROLLO

BOZZA MANUALE DI AUTOCONTROLLO [PIANO DI AUTOCONTROLLO PER L IGIENE DEGLI ALIMENTI] SEZIONE 1 BOZZA MANUALE DI AUTOCONTROLLO SOMMARIO Dati aziendali...2 Manutenzione dei Locali e delle Attrezzature... 4 Procedure operative standard

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G.

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. Ministero della Salute RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. ANNO 2014 2 Il presente rapporto è stato realizzato dalla Direzione Generale per l Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

Un alimentazione equilibrata rafforza la salute

Un alimentazione equilibrata rafforza la salute Un alimentazione equilibrata rafforza la salute Come ridurre il rischio di cancro Un informazione della Lega contro il cancro Un alimentazione equilibrata rafforza la salute 1 Indice Editoriale 5 Una sana

Dettagli

manuale di buone pratiche di igiene

manuale di buone pratiche di igiene ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE Istituto Zooprofilattico Sperimentale DELLA LOMBARDIA E DELL EMILIA ROMAGNA della Lombardia e dell Emilia BRUNO UBERTINI Romagna Bruno Ubertini ENTE SANITARIO DI DIRITTO

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca La Spezia 20 ottobre 2009 Requisiti : Strutturali (Strutture ed attrezzature) Funzionali Requisiti strutturali : n Applicabili a tutte le imbarcazioni

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO

LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO La linea Ambient rappresenta l integrazione perfetta di un design lineare con una funzionalità semplice ed intuitiva.

Dettagli

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifi ca di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV www.scienzavegetariana.it

Dettagli

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU NOI STESSI E SUL MONDO BISOGNI PRIMARI DELL'UOMO Quali sono i bisogni dell'uomo? Volendo semplificare i bisogni basilari sono due: vogliamo evitare

Dettagli

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA IMPORTANZA DELLA SICUREZZA PER SÉ E PER GLI ALTRI Il presente manuale e l apparecchio stesso sono corredati da importanti messaggi relativi alla sicurezza, da leggere

Dettagli

guida ai metodi per la cottura degli alimenti

guida ai metodi per la cottura degli alimenti guida ai metodi per la cottura degli alimenti Progetto a cura di ANDID - Associazione Nazionale Dietisti Member of andid in breve Il dietista é un professionista sanitario competente per tutte le attivitá

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

L azienda ha stabilito: La tipologia e le modalità di verifica La frequenza delle verifiche prescelte

L azienda ha stabilito: La tipologia e le modalità di verifica La frequenza delle verifiche prescelte Sistema di verifica ATTIVITA DI VERIFICA A norma dell articolo 4 del regolamento CE 852/2004, Reg Ce 2073/2005 gli operatori del settore alimentare sono tenuti a rispettare i criteri microbiologici attraverso

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

Società Agricola: Emon Agri

Società Agricola: Emon Agri Società Agricola: Emon Agri INTERVISTA AD UN AGRICOLTORE DELLA SOCIETA' AGRICOLA: Sul vostro logo c'è scritto che attuate una coltivazione virtuosa, ci può dire cosa si intende? Ci spiega: Per coltivazione

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

Controllo della varroa in apicoltura biologica. Formiche e forbicine possono rimuovere gli acari dall inserto.

Controllo della varroa in apicoltura biologica. Formiche e forbicine possono rimuovere gli acari dall inserto. PROMEMORIA Controllo della varroa in apicoltura biologica In breve Mantenere la varroa sotto controllo continua a essere la principale sfida degli apicoltori. Il promemoria presenta due metodi diversi

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DI IGIENE IN MATERIA DI ALIMENTI E BEVANDE ALLEGATO A REQUISITI DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO COMUNALE DI IGIENE IN MATERIA DI ALIMENTI E BEVANDE ALLEGATO A REQUISITI DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO COMUNALE DI IGIENE IN MATERIA DI ALIMENTI E BEVANDE TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Principi Art. 2 - Definizioni Art. 3 - Ambito di applicazione Art. 4 - Igiene del personale ed autocontrollo

Dettagli

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche REGOLAMENTO (CE) N. 1272/2008 Consigli di prudenza Consigli di prudenza di carattere generale P101 P102 P103 In caso di consultazione di un medico, tenere a disposizione il contenitore o l etichetta del

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli

Freschezza in Svizzera

Freschezza in Svizzera Freschezza in Svizzera Tutte le sedi nel mondo sono disponibili all indirizzo: marche-restaurants.com AIRPORT ZÜRICH Diventate fan di Marché! facebook.com/marcherestaurantsschweiz BELLINZONA Tempo di spezie

Dettagli

Cuocere al forno con il

Cuocere al forno con il Cuocere al forno con il Un assortimento fresco come dal fornaio. L unico sistema di cottura intelligente al mondo che sa anche cuocere al forno. Perché sente, riconosce, pensa, pianifica, impara e comunica

Dettagli

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!!

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! SEDANO CAVOLO FINOCCHIO INTERPRETAZIONE GRAFICA DAL VERO CAROTA ZUCCHINA POMODORO E IL SASSO?...NON SI MANGIA MA SI USA PER GIOCARE

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli