Curriculum attività scientifica e didattica di. Rebecca Levy Orelli

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Curriculum attività scientifica e didattica di. Rebecca Levy Orelli"

Transcript

1 Curriculum attività scientifica e didattica di Rebecca Levy Orelli Alma Mater Studiorum Università di Bologna Scuola di Economia, Management e Statistica, Piazzale della Vittoria, Forlì (FC) Dipartimento di Scienze Aziendali, via Capo di Lucca, Bologna (BO) tel , fax , cell Posizione e attività accademica Conseguimento della Abilitazione Scientifica Nazionale alle funzioni di professore di seconda fascia per il settore 13/B1 Economia Aziendale (validità 18/12/ /12/2017) con il seguente giudizio collegiale: Il candidato Rebecca Levy Orelli è ricercatore universitario presso l'università degli studi di Bologna dal Il candidato presenta 12 pubblicazioni prevalentemente su temi di public management, con approfondimenti sul settore cultura, e-government e misurazione di performance. Il candidato presenta 6 capitoli pubblicati su volumi con editore internazionale, 1 articolo su rivista internazionale, 3 monografie, 2 articoli su riviste italiane. Le pubblicazioni sono coerenti rispetto alla declaratoria del SSD. L analisi dei singoli contributi con particolare riferimento all originalità, al rigore metodologico e al carattere innovativo degli scritti consente di esprimere un giudizio sulla produzione complessiva di livello BUONO. Con riferimento ai criteri ANVUR il candidato supera 2 delle 3 mediane previste dall'allegato B del D.M. 76/2012. Sulla base della valutazione analitica delle pubblicazioni e dei titoli la commissione, accertata la maturità scientifica del candidato, all unanimità ritiene che Rebecca Levy ORELLI presenti i requisiti per il conseguimento dell'abilitazione alle funzioni di professore di seconda fascia per il settore 13/B1 Economia Aziendale. Periodi di attività svolti presso l Università di Bologna, Scuola di Economia Management e Statistica (Facoltà di Economia di Forlì fino al 15/10/2012) - Dipartimento di Scienze Aziendali * 1/03/2009-oggi. Ricercatore SSD Economia Aziendale (SECS-P/07), confermato (congedo per maternità dal 5/6 al 4/11/2012). Giudizio di conferma: La commissione unanime, valutati i contenuti scientifici delle pubblicazioni esibite e preso atto della relazione presentata e del parere della Facoltà di appartenenza, giudica eccellente l attività svolta. Esprime pertanto parere ampiamente FAVOREVOLE alla conferma nel ruolo dei ricercatori universitari della dottoressa Rebecca Levy Orelli. * 1/03/ /02/2009. Ricercatore SSD Economia Aziendale (SECS-P/07), non confermato * 1/10/ /10/2001. Assegnista di ricerca L applicazione al settore pubblico, particolarmente agli enti locali, delle nuove metodologie di cost accounting e cost management, Università di Bologna, Centro di Rebecca L. Orelli CV pag. 1

2 coordinamento di Forlì (ora Polo Scientifico-Didattico di Forlì) (interruzione per incompatibilità con vincita concorso di dottorato di ricerca) * Professore a contratto (ex Facoltà di Economia, sede di Forlì) per i seguenti insegnamenti Ragioneria Generale ed Applicata, Corso di laurea in Economia di Internet ( ) Economia aziendale, Corso di laurea in Economia delle imprese cooperative e delle ONP ( ) Economia aziendale, Corso di laurea in Economia delle imprese cooperative e delle ONP ( ) Economia aziendale, Corso di laurea in Economia delle imprese cooperative e delle ONP ( ) Seminari di Economia Aziendale, Corso di laurea in Economia delle imprese cooperative e delle ONP ( ) Seminari di Economia Aziendale, Corso di laurea in Economia e Commercio Percorso di studi Formazione * Visiting scholar presso LSE London School of Economics and Political Science, London, United Kingdom; titolo progetto The role of management accounting in public sector modernization, periodo gennaio-luglio * Dottore di Ricerca in Economia e Direzione delle Aziende Pubbliche, Università di Salerno; titolo tesi La gestione dei servizi culturali negli enti locali. Analisi delle variabili di contesto e delle determinanti della performance. Giudizio espresso dalla commissione: Le ricerche oggetto della tesi sono molto originali. Le metodologie appaiono rigorose. I risultati sono interessanti ed analizzati con approfondimento e senso critico. Nel colloquio il candidato dimostra una buona padronanza del tema trattato. La commissione unanime giudica molto buono il lavoro svolto. * Corso di perfezionamento MusEc Economia e management dei musei e dei servizi culturali, Università di Ferrara; titolo tesi Il benchmarking come strumento per l analisi e la gestione della performance dei servizi culturali degli enti locali: il caso dei Comuni della Provincia di Forlì-Cesena * Laurea in Economia e Commercio Università di Bologna, Facoltà di Economia, sede di Forlì; titolo tesi Analisi delle forme di gestione dei servizi negli enti locali: i servizi produttivi nel comprensorio forlivese Summer School * 06/2011. Emerging International Scholars Summer School Accounting Research, Università di Bologna, Facoltà di Economia, sede di Forlì * 07/2005. Summer School Hungary and the European Union, Budapest University in Economic Sciences. * 06-07/2004. Summer School Le vendite all'asta di opere d arte: progettazione, valutazione e organizzazione, Università di Bologna, Facoltà di Economia, sede di Rimini * 09/2003. Scuola estiva di metodologia della didattica, Università di Torino e Accademia Italiana di Economia Aziendale, Pinerolo * 08-09/2003. Summer School Metodi quantitativi per la valutazione delle politiche pubbliche, SVI, Torino * 06/2003. Summer School Economia dell Arte, Università di Bologna, Facoltà di Economia, sede di Rimini. * 08/2002. Scuola estiva di metodologia della ricerca, Università di Palermo e Accademia Italiana di Economia Aziendale Rebecca L. Orelli CV p. 2

3 Premi e riconoscimenti per l attività scientifica * Vincitrice del premio erogato dall ICETEX Istituto Nazionale Colombiano per l'educazione per il periodo di Visiting Fellow alla Pontificia Università Bolivariana, Medellin e all'università del Valle, Cali, Colombia (Ott. 2010) * Vincitrice del premio erogato dall ICETEX Istituto Nazionale Colombiano per l'educazione per il periodo di Visiting Fellow alla Pontificia Università Bolivariana, Medellin, Colombia (Sett.-Ott. 2009) * Vincitrice del cofinanziamento erogato dall'università di Bologna, Dipartimento di Scienze Aziendali, con il bando di Contributo alle pubblicazioni, per il volume Profili economico-aziendali e di bilancio delle organizzazioni culturali, FrancoAngeli, 2011 (C.A. del , 1.000) * Vincitrice del cofinanziamento erogato dall Università di Bologna con il bando Contributo alle pubblicazioni, per il volume Gestire la cultura, FrancoAngeli, 2007 (C.A , 2.000) * Vincitrice della borsa di studio Marco Polo dell'università of Bologna per il progetto di ricerca The role of management accouting in public sector modernization, svolto alla London School of Economics and Political Science (UK), * Vincitrice della borsa di studio finanziata dal Ministero degli Affari Esteri per la partecipazione all International Summer School presso l University of Economic Sciences, svolta a Budapest 3-15 luglio 2005 * Ottenimento del cofinanziamento erogato dal CNR con il bando Promozione ricerca per l anno 2005 L identità culturale come fattore di integrazione ( 8.614) per la pubblicazione dei volumi: - Profili economico-aziendali e di bilancio delle organizzazioni culturali, FrancoAngeli, 2011; - Management Accounting in Cultural Organizations. Current trends and future perspectives, FrancoAngeli (pubblicazione prevista per il 2015) Incarichi accademici istituzionali e affiliazioni Incarichi presso l Amministrazione Centrale, Università di Bologna * Tutor accademico del tirocinio formativo e di orientamento presso il settore bilanci e tesoreria dell area finanza e controllo di gestione (durata 6 mesi dal 7/4/2014) * Membro della commissione per la selezione di un tirocinio formativo e di orientamento presso il settore bilanci e tesoreria dell area finanza e controllo di gestione (con borsa di studio) * Collaborazione con l Area Finanza e Controllo di Gestione (Dir. Alice Corradi) per il progetto relativo alla Programmazione e al controllo dei flussi di cassa di Ateneo a seguito dell introduzione della contabilità economico patrimoniale nel bilancio unico Incarichi presso Scuola di Economia Management e Statistica (Facoltà di Economia di Forlì fino al 15/10/2012), Università di Bologna * 2012-oggi. Direttore Corso di Alta Formazione Economia e management delle organizzazioni non profit a movente ideale * 2014-oggi. Membro ufficiale della commissione giudicatrice per l accesso al curriculum in italiano del corso di Laurea Magistrale in Economia e Gestione Aziendale (LM EGA) * Membro della commissione per l accertamento della conoscenza della lingua italiana studenti stranieri * Membro della commissione ricerca Rebecca L. Orelli CV p. 3

4 * Membro della commissione orientamento e partecipazione all attività di orientamento presso istituti superiori e fiere * Coordinatore del Corso di Alta Formazione Economia e management delle organizzazioni non profit a movente ideale * Direttore Corso di Alta Formazione Management delle organizzazioni culturali e artistiche Incarichi presso Dipartimento di Scienze Aziendali, Università di Bologna * 2007-oggi. Membro della Giunta * Componente del collegio docenti del dottorato Joint PhD Programme in Diversity Management and Governance (DOT0903BD3), organizzato congiuntamente da Università di Bologna (Italia), Karl- Franzens-University Graz (Austria), University of Primorska (Slovenia), New Bulgarian University (Bulgaria) * Membro della commissione Web Incarichi presso Facoltà Conservazione dei beni culturali Università di Bologna * 2009-oggi. Membro del Consiglio Scientifico del Master PPEAC Progettazione e promozione degli eventi artistici e culturali Incarichi presso altre Università nazionali ed estere * 2011-oggi. Membro del Consiglio Scientifico del Master Perf.et - Miglioramento delle PERFormance degli Enti Territoriali e delle altre Pubbliche Amministrazioni, Università di Ferrara e Università di Cagliari Affiliazioni * 2010-oggi. SIDREA Società Italiana dei Docenti e dei Ricercatori di Economia Aziendale * 2014-oggi. SISR Società Italiana di Storia della Ragioneria * 2001-oggi. AIDEA Giovani - Accademia Italiana di Economia Aziendale Giovani, di cui è stata vicepresidente per un mandato ( ) e membro del comitato direttivo per due mandati ( ) * 2009-oggi. IPMN International Public Management Network * 2008-oggi. EGPA European Group for Public Administration * IASK - International Association for the Scientific Knowledge - Global Business Management di cui è stata membro del Comitato Scientifico della Annual Conference nel 2010 Rebecca L. Orelli CV p. 4

5 Aree di ricerca L'attività di ricerca riguarda prevalentemente le seguenti tre aree di indagine. Pianificazione strategica nelle pubbliche amministrazioni europee La ricerca in questo ambito si è concentrata sulle implicazioni manageriali e contabili dei processi di riforma della pubblica amministrazione (New Public Management) con particolare riferimento agli stati nazionali nel contesto italiano ed internazionale. Lo sviluppo della tematica ha portato all indagine della correlazione fra i citati processi di riforma e le diverse strategie decisionali degli attori pubblici coinvolti, con un particolare approfondimento degli strumenti di pianificazione strategica attuati anche attraverso i nuovi strumenti di governo elettronico della pubblica amministrazione (e-government e e-governance). Le variabili, indagate in un ottica comparata, sono state: gli assetti normativi e regolamentativi, gli standard professionali, la self-regulation e le prassi di pianificazione strategica delle pubbliche amministrazioni. Sono state analizzate le realtà di tutte le nazioni europee e degli gli Stati Uniti, con diversi gradi di approfondimento e con metodologie sia quantitative che qualitative. Management Accounting In questo ambito di ricerca si sono investigate le implicazioni della Management Accounting Theory in diversi contesti aziendali. Si sono analizzati i fattori che influenzano l adozione delle tecniche di Management Accounting, per poi investigare gli effetti dell adozione di tali strumenti sulle performance aziendali (sia economico-finanziarie che non), sino all analisi delle modalità di trasferimento delle pratiche di Management Accounting fra aziende appartenenti a settori diversi (privato, pubblico e non profit). L analisi condotta è stata volta, in particolare, a verificare le tipologie e l intensità dell applicazione degli strumenti di cost accounting e cost management, la relazione fra essi e gli strumenti di financial accounting, e il loro impatto sull accountability e la responsabilizzazione dei decisori aziendali. I contesti indagati sono stati diversi, gli enti locali e le aziende sanitarie (e le loro aziende), e le aziende non profit. La prospettiva di analisi si è rivolta sia al piano nazionale (enti locali, aziende sanitarie, monti di pietà) che a quello internazionale con riferimento a diversi paesi, anche in ottica comparativa Spagna, Grecia e Regno Unito con metodologie sia quantitative che qualitative. Misurazione della performance delle aziende culturali La ricerca su questo tema si è articolata in due fasi. La prima si è concentrata sull analisi dell evoluzione dei modelli economico-gestionali per la gestione delle risorse delle aziende culturali (musei, biblioteche, pinacoteche, teatri, ecc.), con particolare approfondimento circa le scelte strategiche attuate in merito alle forme di gestione nelle aziende culturali degli enti locali e delle loro ripercussioni in termini di articolazione dei sistemi informativo-contabili (contabilità e bilancio). Successivamente la ricerca si è rivolta all approfondimento della relazione fra sistemi informativo-contabili adottati e strumenti di contabilità direzionale (contabilità dei costi in particolare) per la misurazione della performance dalle aziende culturali del settore pubblico e di quello non profit. L analisi realizzata è stata affrontata con un approccio economico-aziendale che ha contribuito ad un dibattito prevalentemente dominato da impostazioni macro-economiche e giuridiche. Rebecca L. Orelli CV p. 5

6 Progetti di ricerca e fundraising Attribuzione di incarichi di ricerca ufficiale presso istituti internazionali di alta qualificazione * OECD Organization for Economic Development, programma LEED, per fornire input per il Policy Bref sul tema Social Entrepreunership, pubblicato dall OECD nel 2013 Partecipazione scientifica a progetti di ricerca internazionali e nazionali, ammessi al finanziamento sulla base di bandi competitivi che prevedano la revisione tra pari * Analisi organizzativa, progettazione, simulazione in ambiente virtuale e valutazione delle prestazioni di rete dei network pubblico-privati. PRIN 2008, resp. Meneguzzo M. * Performance Measurement and Management in the Local Public Sector: Comparison between Italy and Spain. Azioni Integrate Italia-Spagna finanziato da Ministero dell'istruzione, Università e Ricerca e Ministerio de Ciencia y Innovación (Spagna); ammontare complessivo fondi: EUR resp. Farneti G./Padovani E. * I principi contabili negli enti locali e l impatto sui sistemi di misurazione, resp. Farneti G., progetto interuniversitario ex MURST 40% dal titolo I principi di reporting per le pubbliche amministrazioni. L'evoluzione italiana e la prospettiva internazionale, coordinatore nazionale Prof. G. Farneti. * L analisi dei costi in differenti contesti aziendali, progetto ex MURST 60%, responsabile scientifico Prof. G. Farneti, ee.ff e * Partecipazione al progetto di ricerca Analisi economico finanziaria dei servizi pubblici locali, responsabile scientifico Prof. G. Farneti, progetto ex MURST 40% ee.ff e 2001 dal titolo Management e contabilità direzionale nelle aziende e nelle amministrazioni pubbliche, coord. naz. Matteuzzi Mazzoni L. Partecipazione scientifica ad altri progetti di ricerca internazionali e nazionali * Responsabile Ricerca Fondamentale Orientata RFO * Membro del comitato scientifico di e-health Cost Management (e-hcm). Implications of Automation and Cost Management In the Operating Room ; fonti di finanziamento: privato (Daisy srl); ammontare complessivo fondi: EUR * Comunicazione interna ed esterna e principi contabili nelle aziende lucrative e non lucrative: criticità e prospettive dei principi contabili negli enti locali, resp. Farneti G., RFO ex 60%, e.f * Promozione ricerca per l anno 2005 L identità culturale come fattore di integrazione, Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), EUR * La comunicazione nelle imprese e nelle amministrazioni pubbliche attraverso l applicazione dei principi contabili, resp. Farneti G., RFO ex 60% e.f * L applicazione delle nuove metodologie di cost accounting e cost management agli Enti Locali, resp. Scient. G. Farneti e P. Miolo Vitali, fonte di finanziamento SSPAL Scuola Superiore Pubblica Amministrazione Locale, Ministero dell Interno * Osservatorio Bilanci & Servizi Enti Locali realizzato dal Cresem Centro Ricerche e Studi Economico-Manageriali e Giuridici, direttore G. Farneti; fonte di finanziamento Amministrazione Provinciale di Forlì-Cesena Rebecca L. Orelli CV p. 6

7 Pubblicazioni Le 12 pubblicazioni allegate alla domanda di partecipazione alla procedura di cui all art. 24, co. 6, per la chiamata di professore di seconda fascia sono segnalate con il simbolo Libri [1] del Sordo C., Orelli R.L. (2011), Profili economico-aziendali e di bilancio delle organizzazioni culturali, FrancoAngeli, Milano (collana referata) [2] del Sordo C, Farneti F., Orelli R.L. (2007), Introduzione alla contabilità generale e al bilancio di esercizio, FrancoAngeli, Milano [3] Orelli R.L., (2007), Gestire la cultura. La misurazione della performance del patrimonio culturale: principi, strumenti ed esperienze, FrancoAngeli, Milano [4] D Altri A., Orelli R.L. (2006), Cento anni di impresa ( ), Cils, Cesena. [5] Orelli R.L., Visani F. (2005), Analisi e gestione dei costi negli enti locali, FrancoAngeli, Milano Articoli internazionali [1] Orelli R.L., Del Sordo C., Fornasari M. (2013), Credit and accounting in early modern Italy: the case of the Monte di Pietà in Bologna, Accounting History Review, vol. 23 (3), pp [indicizzata su Scopus e ISI; Ranking Aidea B] [2] Padovani E., Orelli R.L., Young D.W. (2013), Implementing change in a hospital management accounting system, Public Management Review, (Published online 16/05/2013), doi: / [indicizzata su Scopus e ISI; Impact Factor 0,989; Ranking Aidea B] [3] Agnoletti V., Buccioli M., Padovani E., Orelli R.L., Montella M.T., Gambale G. (2013), Operating Room Management and Information Technology, (E)Hospital-The Official Journal of the European Association of Hospital Managers, pp [4] Agnoletti V., Buccioli M., Corso R.M., Padovani E., Perger P., Piraccini E., Orelli L.R., Maitan S., Dell'Amore D., Garcea D., Vicini C., Montella M.T., Gambale G., (2013), Operating Room Data Management: Improving Efficiency and Safety in a Surgical Block, BMC Surgery, 13 (7) [indicizzata su Scopus, ISI e PubMed; Impact Factor 1,97] [5] Del Sordo C., Orelli R.L., Padovani E., (2012) Accounting practices in Italian higher education system, Economic Research, 25 (2), pp [indicizzata su Scopus e ISI] [6] Farneti G., del Sordo C., Orelli R.L. (2011), Working Towards the Advanced Management of Cultural Heritage, Conservation Science in Cultural Heritage, n. 11/2011, pp [7] Padovani E., Yetano A., Orelli R.L. (2010), Municipal Performance Measurement and Management in Practice: Which Factors Matter?, PAQ Public Administration Quarterly 34 (3), pp [Ranking Aidea B] [8] del Sordo C, Farneti G., Orelli R.L. (2009), Heritage Assets in Italian Local Governments, Conservation Science in Cultural Heritage, n. 9/2009, pp Rebecca L. Orelli CV p. 7

8 Capitoli di libro in volumi internazionali [1] Agnoletti V., Buccioli M., Orelli R.L., Padovani E., Perger P., Gambale G. (2014), Operating Room Management Accounting: Cost Calculation Model for Operating Room, Encyclopedia of Information Science and Technology, 3rd Edition, IGI Global, in corso di stampa (luglio 2014) [2] Padovani E., Orelli R.L., Agnoletti V., Buccioli M. (2013), Low Cost and Human-Centered Innovations in Healthcare Services: A Case of Excellence in Italy, Human-Centered System Design for Electronic Governance; Reddick, C.G., & Saeed S., eds, IGI Global Publisher, pp [3] Bianchi M., Kaklauskas A:, Imoniana J.O., Orelli R.L., Tampieri L. (2012), The evaluation of networks performance in cultural heritage through intelligent systems, Information Systems: a crossroads for organization, management, accounting, and engineering, De Marco, M.; Te'eni, D., Albano, V., Za S. eds., Phisica-Verlag Springer, pp [4] Gardini S., Maria Mattei M., Orelli R.L., (2012), Towards a Gov 2.0 society for all: European strategies for public service delivery, Web 2.0 Technologies and Democratic Governance: Political, Policy and Management Implications; Reddick, C.G., & Aikins, S.K. eds., Springer, NY, pp [5] del Sordo C., Orelli R.L., Padovani E., (2012), E-Government Challenges in European Countries, Handbook of Research on E-Government in Emerging Economies: Adoption, E-partecipation, and Legal Framework; K.J. Bwalya ed., IGI Global Publisher, pp [6] Deidda Gagliardo E., del Sordo C., Orelli R.L., Padovani E., (2012), Bridging e-government and performance: e-performance in action in the Italian public sector, Public Sector Transformation through E-Government: Experiences from Europe and North America; Weerakkody, V., & Reddick, C.G. eds., Routledge, NY, pp [7] Orelli R.L., Padovani E., del Sordo C., (2012), From e-government to e-governance in Europe, From E- Government to E-Governance: Public: Public Administration in the Digital Age; M.M Islam and M. Ehsan eds., IGI Global Publisher, chapter 11, pp [8] Orelli R.L., Padovani E., Scorsone E., (2010), E-Government, Accountability, and Performance: Best-In- Class Governments in European Union Countries, Comparative E-Government, C. G. Reddick ed., Springer, New York-London, chapter 29, pp [9] Orelli R.L., Padovani E., Scorsone E., (2010), Information Systems, Accountability, and Performance in the Public Sector: A Cross-Country Comparison, in Garson D., Shea C. (eds.), Handbook of Public Information Systems, 3rd edition, CRC Press/Routledge, Chapter 28, pp Articoli nazionali [1] del Sordo C.; Orelli R. L.; Pazzi S. (2012), Modelli di gestione e sistemi informativi-contabili di biblioteche e musei, Economia Aziendale Online sezione referata, vol. 2, pp [2] del Sordo C., Orelli R.L., Pazzi S. (2010), Standard e processi di accreditamento dei musei: normativa e prassi regionale, Azienditalia, n. 6, Inserto, pp. I-XXIII [3] del Sordo C., Orelli R.L., Pazzi S. (2010), Dal pubblico al non profit. L esperienza del Museo internazionale delle ceramiche di Faenza, Non Profit, Ipsoa, Milano, 16 (2), pp [4] del Sordo C., Orelli R.L. (2010), La nozione di bene culturale: l'evoluzione della previsione normativa, Azienditalia, n. 4, pp [5] Farneti F., Siboni B., Orelli R.L., (2010), Insights into preparing social reports for Italian Bank Foundations. A research note, Economia Aziendale 2000 Web, n. 3, pp Rebecca L. Orelli CV p. 8

9 [6] del Sordo C., Orelli R.L., Pazzi S. (2009), Le forme di gestione per i servizi pubblici culturali: l'evoluzione del quadro normativo, Azienditalia, n. 11, Inserto, pp. I-XX [7] del Sordo C., Orelli R.L. (2009), La fondazione: il Teatro dell Opera di Roma e la Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze, Azienditalia, n. 7, inserto, pp. I-XXVII [8] del Sordo C., Orelli R.L., Zanoni R. (2009), L istituzione: la Biblioteca Malatestiana di Cesena e il Teatro Borgatti di Cento, Azienditalia, n. 3, inserto, pp. I-XX [9] del Sordo C., Orelli R.L., Pazzi S. (2008), La gestione in economia: il Fondo Piancastelli di Forlì e la Casa Museo Verga di Catania, Azienditalia, n. 12, inserto, pp. I-XX [10] del Sordo C., Farneti G., Orelli R.L. (2008), Gli enti locali e la cultura, Azienditalia, n. 9, pp [11] del Sordo C., Farneti F., Orelli R.L. (2007), Il controllo multidimensionale delle performance d Ateneo: l applicazione della balanced scorecard nella prospettiva internazionale e nel contesto italiano, Azienda Pubblica, vol. 20, n. 4, pp [12] Gardini S., Orelli R.L. (2006), Potenzialità e vincoli dell analisi dei costi a supporto della gestione, Azienditalia, n. 10, pp [13] Orelli R.L., Visani F. (2005), Activity-based cost management nella pubblica amministrazione: una sfida possible, Azienda Pubblica, n. 3/2005, pp [14] Orelli R.L. (2004), I principi contabili per il benchmarking, La finanza locale, 24(1), pp [15] Orelli R.L., Visani F. (2004), Strumenti di analisi e gestione dei costi: lo stato dell arte nei Comuni italiani, Azienda Pubblica, n. 4/2004, pp [16] Orelli R.L. (2003), Italian Local Governments and Costs Control, Economia Aziendale Online, 4/03, pp [17] Orelli R.L. (2003), Potenzialità informative e limiti nell introduzione dell Activity Based Costing come strumento per il controllo dei costi negli enti locali italiani, Azienda Pubblica, n. 4/03, pp [18] Farneti V., Mazzara L., Orelli R.L. (2001), Il monitoraggio dei servizi pubblici locali: schemi di analisi, Azienditalia, I corsi, lezione 2, n.7, pp [19] Orelli R.L. (2000), I servizi produttivi fra razionalizzazione e liberalizzazione, Azienditalia, n. 9, pp Capitoli di libro in volumi nazionali [1] del Sordo C., Orelli R. L. (2012), Il passaggio dai sistemi di e-government a quelli di e-governance: lo stato dell arte nei Paesi europei, in Gigli S. (ed.) Corporate governance. Modelli e strumenti, Aracne, Roma, pp [2] Savioli G., Orelli R.L., Gianfelici C. (2008), Le politiche di privatizzazione nei servizi pubblici locali: il caso Hera s.p.a., in Garlatti A., Mele R. (2008, a cura di), L innovazione della governance e delle strategie nei settori delle public utilities, Il Mulino, Bologna. pp [3] del Sordo C., Farneti G., Mazzara L., Orelli R.L., Siboni B. (2007), Il sistema informativo, in Farneti G.(a cura di), Economia d Azienda, FrancoAngeli, Milano, pp [4] Orelli R.L. (2006), Piani territoriali di coordinamento, in Mele R., Storlazzi A. (a cura di), Aspetti strategici della gestione delle aziende e delle amministrazioni pubbliche, Cedam, Collana di Studi Aziendali e di Marketing, Sezione Imprese di Servizi e d Aziende Pubbliche, pp [5] Orelli R.L. (2006), Il controllo di gestione. Il reporting ed i rendiconti, in Mele R., Storlazzi A. ( a cura di), Aspetti strategici della gestione delle aziende e delle amministrazioni pubbliche, Cedam, Collana di Studi Aziendali e di Marketing, Sezione Imprese di Servizi e d Aziende Pubbliche, pp Rebecca L. Orelli CV p. 9

10 [6] Castellani M., del Sordo C., Farneti F., Gianfelici C., Mazzara L., Orelli R.L., Padovani E., Siboni B., Visani F. (2006), La verifica del rispetto dei principi contabili. Approfondimenti sulla gestione e sul sistema informativo, in Farneti G., Pozzoli S. (a cura di), I principi di reporting per le pubbliche amministrazioni. L'evoluzione italiana e la prospettiva internazionale, FrancoAngeli, Milano, pp [7] del Sordo C., Farneti G., Fornasari M., Orelli R.L., Visani F. (2006), L evoluzione dell'informativa di bilancio del Monte di Pietà di Bologna dal XVI al XVIII secolo, in AA.VV., Riferimenti storici e processi evolutivi dell'informativa di bilancio tra dottrina e prassi, Rirea, Roma, vol. 1, pp [8] del Sordo C., Orelli R.L. (2005), Le informazioni per l esternalizzazione dei servizi culturali degli enti locali: lo stato dell arte e l esperienza della Pinacoteca Civica di Forlì, in Mulazzani M. e Pozzoli S. (a cura di), Le aziende dei servizi pubblici locali, Maggioli, Rimini, pp [9] Orelli R.L. (2005), L analisi dei servizi culturali, in Farneti G. (a cura di), Gestione e contabilità dell ente locale VII ed., Maggioli, Rimini, pp [10] Farneti G., Orelli R.L. (2004), Evoluzione dell assetto istituzionale ed analisi dei modelli gestionali dei servizi museali negli enti locali alla luce di alcune evidenze empiriche, in Sibilio B., Misurare e comunicare I risultati. L accountability del museo, FrancoAngeli, Milano, pp [11] Orelli R.L. (2004), Activity-based Costing e Activity-based Management, in Ragioneria Pubblica, FrancoAngeli ed., Milano, pp [12] Farneti V., Orelli R.L., Padovani E. (2002), Gli indicatori nell analisi comparata dell economicità della gestione dei servizi pubblici locali: l esperienza dell Osservatorio Bilanci e Servizi Enti Locali, in Gestione e contabilità dell ente locale, VI ed., Maggioli ed., Rimini, pp [13] Orelli R.L. (2001), I servizi culturali, in Farneti G. (a cura di), Analisi economico-finanziaria dei servizi pubblici locali, CEDAM ed., Padova, cap. 14, pp Atti di convegni internazionali [1] Gardini S., Mattei M. M., Orelli R.L. (2012), Gov 2.0 theory and practice for service delivery, Procedia Social and Behavioral Sciences, Elsevier, n. 62, pp [2] Del Sordo C., Orelli R.L., Padovani E., Gardini S. (2012), Assessing Global Performance in Universities with the Balanced Scorecard, Procedia Social and Behavioral Sciences, Elsevier, n. 46, pp [3] M. Bianchi, R.L. Orelli, L. Tampieri, (2011), Performance evaluation of cultural networks. Cases in Cultural Heritage. Proceedings of the International Conference Challenges of European Economic Integration of Western Balkan Economic Faculty, Shkodra University, vol. 1-3, pp [4] del Sordo C., Farneti G., Orelli R.L. (2010), Managing Cultural Assets in Europe and Italy, in Bianchi M., Del Bene L., Tampieri L., Zaric S. (eds), Bacini Territoriali e bacini culturali nello sviluppo delle piccole e medie imprese, Il Ponte Vecchio, Cesena, pp [5] del Sordo C., R. L. Orelli, E. Padovani (2009), Accounting Practices in Italian Higher Education System, Proceedings of the Conference on Global Management (IASK), Seville, pp [6] del Sordo C, Farneti G., Orelli R.L. (2008), Management Accounting in Higher Education System: The Italian Case, eds. L. Gómez Chova, D. Martí Belenguer, I. Candel Torres, Proceedings of the International Conference of Education, Research and Innovation (ICERI 2008), Madrid (Spain) Rebecca L. Orelli CV p. 10

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI DATI PERSONALI Luogo e data di nascita: Catanzaro 29/03/1984 Residenza/Domicilio: Viale G. Rustici, 52 43123 Parma (PR) Stato civile: Nubile POSIZIONE ATTUALE Assegnista

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI

CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI PERSONAL Francesca Maria Cesaroni - Urbino, 8 Marzo 1964 Personal Address: Via del Domenichino, 17A, Fano (PU), 61032, Italy Cod.Fisc. CSR FNC 64C48 L500A EDUCATION

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

L internazionalizzazione della comunità scientifica degli aziendalisti senza rinunciare alle proprie radici 1

L internazionalizzazione della comunità scientifica degli aziendalisti senza rinunciare alle proprie radici 1 L internazionalizzazione della comunità scientifica degli aziendalisti senza rinunciare alle proprie radici 1 Al contrario di quanto spesso si ritenga, il vento dell internazionalizzazione è iniziato presto

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II*

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* Indice 1. Informazioni generali 2. Parte I: obiettivi, gestione e risorse del Dipartimento

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE Progetto SEE-ITS in breve SEE-ITS è un progetto transnazionale che mira a stimolare la cooperazione, l'armonizzazione e l'interoperabilità tra Sistemi di Trasporto Intelligenti (ITS) nel Sud-Est Europa.

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

ECTS - Guida per l'utente

ECTS - Guida per l'utente ECTS - Guida per l'utente Ulteriori informazioni sull Unione Europea compaiono nel sito http://europa.eu Titolo originale: ECTS Users Guide edito nel 2009 dalla Commissione Europea Traduzione in Italiano

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

LAUREA TRIENNALE STUDENTI LAUREA MAGISTRALE POST LAUREA

LAUREA TRIENNALE STUDENTI LAUREA MAGISTRALE POST LAUREA Allegato 6 - MOTIVI PRINCIPALI PER CUI GLI UTENTI SI RECANO NELLE BIBLIOTECHE, DOCUMENTI MAGGIORMENTE UTILIZZATI, FATTORI RITENUTI DETERMINANTI PER LA QUALITA DELLE BIBLIOTECHE RISPOSTE PER GRUPPI DI UTENTI

Dettagli

La valutazione dei corsi di dottorato

La valutazione dei corsi di dottorato La valutazione dei corsi di dottorato Approvato dal Consiglio Direttivo nella seduta del 15 Dicembre 2014 1 Premessa Questo documento illustra i criteri e gli indicatori che l ANVUR intende utilizzare

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e 3 tabelle relative alle procedure dell abilitazione scientifica nazionale

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE, VALUTAZIONE E ACCREDITAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO

AUTOVALUTAZIONE, VALUTAZIONE E ACCREDITAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO AUTOVALUTAZIONE, VALUTAZIONE E ACCREDITAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO Documento approvato dal Consiglio Direttivo dell ANVUR il 09 gennaio 2013 FINALITA DEL DOCUMENTO Questo documento riassume

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA Premesso che l attività scientifica e di ricerca nei settori MAT/01-09 e INF/01 consiste principalmente

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

Corso di Studio in (Classe L-18) (Classe LM-77) Guida dello studente A.A. 2014/2015. Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale

Corso di Studio in (Classe L-18) (Classe LM-77) Guida dello studente A.A. 2014/2015. Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale Guida dello studente A.A. 2014/2015 Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO CHIETI-PESCARA GUIDA DELLO STUDENTEE OFFERTA FORMATIVAA e PROGRAMMI di INSEGNAMENTO

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Versione 1.1 2 dicembre 2014 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Cosa devono fare docenti, ricercatori,

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli