GUIDA ALLE DETRAZIONI ED AGLI INCENTIVI FISCALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GUIDA ALLE DETRAZIONI ED AGLI INCENTIVI FISCALI"

Transcript

1 GUIDA ALLE DETRAZIONI ED AGLI INCENTIVI FISCALI LE DETRAZIONI E GLI INCENTIVI 65% PER RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Come funziona? Fino a quando è in vigore? Quali sono gli interventi agevolati? Qual è il tetto massimo di detrazione? Com è ripartita la detrazione? L agevolazione consiste in una detrazione dell imposta lorda, sia IRPEF che IRES, in misura pari al 65% delle spese sostenute. - Per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2014 per i privati; la detrazione scende poi al 50% fino al 31 dicembre 2015 ed al 36% a partire dal 1 gennaio Per le spese sostenute entro il 30 giugno 2015 per parti comuni degli edifici; la detrazione scende poi al 50% entro il 30 giugno 2016 ed al 36% a partire dal 1 luglio 2016, sempre in riferimento a parti comuni di edifici. - Installazione di impianto solare termico per la produzione di acqua calda; - Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione, pompe di calore ad alta efficienza, impianti geotermici a bassa entalpia; - Sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria per solare termico; per caldaie a condensazione, pompe di calore ad alta efficienza, impianti geotermici a bassa entalpia e scaldacqua a pompa di calore. Si ripartisce in 10 quote annuali di pari importo.

2 Quali sono gli adempimenti richiesti? - Asseverazione di un tecnico abilitato, oppure certificazione del produttore nel caso di impianti con potenza inferiore a 100 kw; - Attestato di certificazione/qualificazione energetica, tranne per installazione di pannelli solari; - Scheda informativa relativa agli interventi realizzati; - Trasmissione all ENEA, entro 90 giorni dalla fine dei lavori, dell attestato di certificazione/qualificazione energetica e della scheda informativa. 50% PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE Come funziona? Fino a quando è in vigore? Quali sono gli interventi agevolati? Qual è il tetto massimo di detrazione? Com è ripartita la detrazione? Quali sono gli adempimenti richiesti? L agevolazione consiste in una detrazione dell imposta lorda IRPEF in misura pari al 50% delle spese sostenute. Per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2014; la detrazione scende poi al 40% fino al 31 dicembre 2015 ed al 36% a partire dal 1 gennaio La realizzazione di tutti gli impianti a fonti rinnovabili (solare termico, caldaie a condensazione, caldaie a biomassa, pompe di calore ad alta efficienza, impianti geotermici a bassa entalpia, scaldacqua a pompa di calore) per ogni unità immobiliare fino al 31 dicembre 2014, per poi scendere a a partire dal 1 gennaio Si ripartisce in 10 quote annuali di pari importo. - Indicazione nella dichiarazione dei redditi dei dati catastali dell immobile; - Conservazione dei documenti richiesti dall Agenzia delle Entrate (domanda di accatastamento, delibera di approvazione dei lavori, dichiarazione di consenso del proprietario, abilitazioni amministrative); - Comunicazione all Azienda sanitaria locale dei dati informativi dell intervento (generalità del committente, natura dell intervento, dati identificativi dell impresa, data inizio lavori); - Pagamento tramite bonifico bancario/postale con indicazione della causale del versamento.

3 CONTO ENERGIA TERMICO Come funziona? Fino a quando è in vigore? Quali sono gli interventi agevolati? Quali sono gli adempimenti richiesti? Le tecnologie incentivate si dividono in due categorie: - Rinnovabili termiche, valide sia per privati che per le amministrazioni pubbliche; - Interventi di efficienza energetica, validi solo per amministrazioni pubbliche. L accesso è limitato da una spesa annua cumulata massima: per le amministrazioni pubbliche; per soggetti privati. - Rinnovabili termiche: solare termico, caldaie a biomassa, pompe di calore, scaldacqua a pompa di calore; - Interventi di efficienza energetica: caldaie a condensazione (solo amministrazioni pubbliche). - Attestazione di certificazione energetica; per impianti di potenza termica superiore a 100 kw è richiesta la diagnosi energetica prima dell intervento (rimborsabile al 100% per P.A. ed al 50% per privati) e la certificazione energetica dopo l intervento; - Presentazione schede tecniche dei componenti installati; - Asseverazione del corretto dimensionamento dell impianto; - Presentazione di fatture e ricevute dei bonifici; - Presentazione autocertificazione di non accumulo con altri incentivi; - Presentazione della domanda al GSE entro 60 giorni dalla fine dei lavori, con allegati tutti i documenti precedenti. Per le altre indicazioni vedere la tabella seguente.

4 Tipologia impianto Solare termico Pompe di calore Conto Energia Termico Decreto 28 dicembre 2012 Condizioni Entità incentivo Ripartizione incentivo Tetto massimo - Attestazione di conformità secondo UNI EN o UNI EN 12976; - Rendimento minimo secondo UNI EN o UNI EN ; - Garanzia di almeno 5 anni; - Certificazione Solar Keymark; - Installazione di valvole termostatiche su tutti i corpi scaldanti. - COP minimo secondo UNI EN 14511:2011; - Installazione di valvole termostatiche su tutti i corpi scaldanti. In funzione della superficie installata: /m 2 sotto i 50 m 2 ; - 55 /m 2 sopra i 50 m 2. In funzione della quantità di energia che si stima l impianto produrrà ( /kwh), a seconda di: - Taglia (scalini a 35 kw e 500 kw); - Tipo di fonte rinnovabile (aria, acqua, terreno); - COP; - Potenza nominale; - Zona climatica. In funzione della superficie installata: - 2 anni sotto i 50 m 2 ; - 5 anni sopra i 50 m 2. In funzione della potenza nominale: - 2 anni sotto i 35 kw; - 5 anni sopra i 35 kw. Superficie lorda massima 1000 m 2. Potenza nominale massima 1000 kw.

5 Tipologia impianto Scaldacqua a pompa di calore Caldaie a condensazione (solo P.A.) Condizioni Entità incentivo Ripartizione incentivo Tetto massimo - COP minimo pari a 2,60 secondo UNI EN Caldaia a 4 stelle a condensazione; - Installazione di valvole termostatiche su tutti i corpi scaldanti; - Utilizzo di bruciatore modulante per potenze superiori a 100 kw. 40% della spesa. 2 anni. 40% della spesa. 5 anni. In funzione della capacità dell accumulo: sotto i 150 l; sopra i 150 l. In funzione della potenza nominale: sotto i 35 kw; sopra i 35 kw.

6 GLI IMPIANTI SOLARE TERMICO DETRAZIONE DEL 65% PER RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI 1 Fino al 31 dicembre 2014 è possibile richiedere la detrazione IRPEF/IRES pari al 65% per la riqualificazione energetica degli edifici. La detrazione scenderà poi al 50% fino al 31 dicembre 2015 ed al 36% a partire dal 1 gennaio Le scadenze si intendono prorogate fino al 30 giugno successivo per interventi di riqualificazione che interessano parti comuni di edifici. L agevolazione consiste in una detrazione dell imposta lorda, sia IRPEF che IRES, nella misura del 65% delle spese sostenute. La detrazione si ripartisce in 10 quote annuali di pari importo, con un tetto massimo pari a per i pannelli solari. Per poter usufruire della detrazione è necessario trasmettere all ENEA la documentazione necessaria entro 90 giorni dalla fine dei lavori. Per il solare termico, a differenza degli altri impianti, non è necessario fornire l Attestato di Certificazione o Qualificazione Energetica. Bisogna invece provvedere all invio della scheda informativa relativa agli interventi realizzati, accompagnata dalla Certificazione di Conformità dei prodotti installati, rilasciata direttamente dal produttore. L Attestazione di Conformità deve essere fornita secondo le indicazioni della normativa UNI EN o UNI EN Queste normative impongono in particolare il raggiungimento di un rendimento minimo da parte dei collettori solari installati. Oltre a questo, essi dovranno essere garantiti per almeno 5 anni, assieme al bollitore solare, limite che scende a 2 anni per gli altri componenti accessori. DETRAZIONE DEL 50% PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2 Fino al 31 dicembre 2014 è possibile richiedere la detrazione IRPEF pari al 50% per le ristrutturazioni edilizie. La detrazione scenderà poi al 40% fino al 31 dicembre 2015 ed al 36% a partire dal 1 gennaio L agevolazione consiste in una detrazione dell imposta lorda IRPEF nella misura del 50% delle spese sostenute. La detrazione si ripartisce in 10 quote annuali di pari importo, con un tetto massimo pari a fino al 31 dicembre 2015 e di a partire dal 1 gennaio Per poter usufruire della detrazione è necessario innanzitutto indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali dell immobile interessato. Dopodiché bisogna comunicare all Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.) i dati informativi dell intervento, quali ad esempio le generalità del committente, la natura dell intervento, i dati identificativi dell impresa e la data di inizio dei lavori. Infine è sufficiente effettuare il pagamento tramite bonifico bancario o postale, con indicazione della causale del versamento e dei dati dei due soggetti, pagante e beneficiario. Oltre a questo è bene conservare per un certo periodo i dati richiesti dall Agenzia delle Entrate (delibera di approvazione dei lavori, abilitazione amministrativa, domanda di accatastamento, etc).

7 INCENTIVAZIONE DA CONTO ENERGIA TERMICO 3 Nell ottica dell incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili, il Conto Energia Termico dispone specifici incentivi per privati e pubbliche amministrazioni relativamente al solare termico. L accesso è limitato da una spesa annua cumulata massima pari a all anno per le pubbliche amministrazioni e all anno per soggetti privati, sulla base di apposite graduatorie redatte dal GSE. Superata la soglia massima annua non è più possibile accedere agli incentivi. Condizione necessaria per l iscrizione alla graduatoria consiste nell essere in possesso dell Attestazione di Conformità secondo UNI EN o UNI EN Queste normative impongono in particolare il raggiungimento di un rendimento minimo da parte dei collettori solari installati. Oltre a questo, essi dovranno essere garantiti per almeno 5 anni, limite che scende a 2 anni per gli altri componenti dell impianto, come ad esempio i bollitori solari. Infine i collettori solari dovranno essere dotati di certificazione Solar Keymark. L installazione di valvole termostatiche su tutti i corpi scaldanti è inoltre condizione necessaria per accedere all incentivo. L entità dell incentivo viene stabilita in funzione della superficie installata ed è pari a 170 /m 2 al di sotto dei 50 m 2 e 55 /m 2 al di sopra dei 50 m 2. La distinzione tra impianti con superfici complessive inferiori o superiori a 50 m 2 viene mantenuta anche per identificare la ripartizione dell incentivo, rispettivamente corrisposto in 2 anni sotto i 50 m 2 ed in 5 anni sopra i 50 m 2. Non è previsto un tetto massimo in termini economici, a parte il limite sulla spesa annua cumulata precedentemente esposto. Tuttavia esiste un limite massimo in termini di superficie installata, corrispondente a 1000 m 2. Oltre alle condizioni minime in termini di prestazioni per l impianto solare installato, è necessario presentare apposita domanda al Gestore Servizi Energetici (GSE) entro 60 giorni dalla fine dei lavori. Alla domanda andranno allegate tutte le schede tecniche dei componenti installati, l asseverazione del corretto dimensionamento dell impianto, nonché le fatture e le ricevute dei bonifici effettuati. Inoltre deve essere presentata un autocertificazione nella quale si attesta di non essere attualmente beneficiari di altre incentivazione nel medesimo ambito. Infine deve essere presentata l Attestazione di Certificazione Energetica. A seguito di tutto ciò il GSE renderà nota la graduatoria con indicazione dei soggetti ammessi all incentivo, tenendo in considerazione eventuali prenotazioni ed i tetti massimi di spesa annua cumulata. 1. Decreto Legislativo 63/2013 del 6 giugno Decreto Legislativo 83/2012 del 22 giugno Decreto 28 dicembre 2012

8 POMPE DI CALORE DETRAZIONE DEL 65% PER RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI 1 Fino al 31 dicembre 2014 è possibile richiedere la detrazione IRPEF/IRES pari al 65% per la riqualificazione energetica degli edifici. La detrazione scenderà poi al 50% fino al 31 dicembre 2015 ed al 36% a partire dal 1 gennaio Le scadenze si intendono prorogate fino al 30 giugno successivo per interventi di riqualificazione che interessano parti comuni di edifici. L agevolazione consiste in una detrazione dell imposta lorda, sia IRPEF che IRES, nella misura del 65% delle spese sostenute. La detrazione si ripartisce in 10 quote annuali di pari importo, con un tetto massimo pari a per le pompe di calore. Per poter usufruire della detrazione è necessario trasmettere all ENEA la documentazione necessaria entro 90 giorni dalla fine dei lavori. Per le pompe di calore è necessario fornire l Attestato di Certificazione o Qualificazione Energetica dell abitazione, la scheda informativa relativa agli interventi realizzati, accompagnata dalla Certificazione di Conformità dei prodotti installati rilasciata direttamente dal produttore, nonché l asseverazione di un tecnico abilitato; per quest ultima, nel caso di impianti con potenza inferiore a 100 kw, è invece sufficiente fornire una semplice certificazione da parte del produttore. In termini di prestazioni, la pompa di calore deve garantire un COP (Coefficient of Performance) minimo secondo la normativa UNI EN 14511:2011. Tale COP viene calcolato in condizioni dipendenti dalla tipologia di pompa di calore (aria/acqua, acqua/acqua, on/off, inverter). DETRAZIONE DEL 50% PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2 Fino al 31 dicembre 2014 è possibile richiedere la detrazione IRPEF pari al 50% per le ristrutturazioni edilizie. La detrazione scenderà poi al 40% fino al 31 dicembre 2015 ed al 36% a partire dal 1 gennaio L agevolazione consiste in una detrazione dell imposta lorda IRPEF nella misura del 50% delle spese sostenute. La detrazione si ripartisce in 10 quote annuali di pari importo, con un tetto massimo pari a fino al 31 dicembre 2015 e di a partire dal 1 gennaio Per poter usufruire della detrazione è necessario innanzitutto indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali dell immobile interessato. Dopodiché bisogna comunicare all Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.) i dati informativi dell intervento, quali ad esempio le generalità del committente, la natura dell intervento, i dati identificativi dell impresa e la data di inizio dei lavori. Infine è sufficiente effettuare il pagamento tramite bonifico bancario o postale, con indicazione della causale del versamento e dei dati dei due soggetti, pagante e beneficiario. Oltre a questo è bene conservare per un certo periodo i dati richiesti dall Agenzia delle Entrate (delibera di approvazione dei lavori, abilitazione amministrativa, domanda di accatastamento, etc).

9 INCENTIVAZIONE DA CONTO ENERGIA TERMICO 3 Nell ottica dell incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili, il Conto Energia Termico dispone specifici incentivi per privati e pubbliche amministrazioni relativamente alle pompe di calore. L accesso è limitato da una spesa annua cumulata massima pari a all anno per le pubbliche amministrazioni e all anno per soggetti privati, sulla base di apposite graduatorie redatte dal GSE. Superata la soglia massima annua non è più possibile accedere agli incentivi. Condizione necessaria per l iscrizione alla graduatoria consiste nell installazione di pompe di calore con un COP (Coefficient of Performance) minimo secondo la normativa UNI EN 14511:2011. Tale COP viene calcolato in condizioni dipendenti dalla tipologia di pompa di calore (aria/acqua, acqua/acqua, etc.). L installazione di valvole termostatiche su tutti i corpi scaldanti è inoltre condizione necessaria per accedere all incentivo. L entità dell incentivo viene stabilita in funzione della quantità di energia che si stima l impianto produrrà, quindi in /kwh. Questa stima dipende da numerosi fattori, quali la taglia della macchina, il tipo di sorgente utilizzata (aria, acqua, terreno), il COP secondo la normativa precedentemente introdotta, la potenza nominale e la zona climatica di installazione. Per impianti con potenza nominale inferiore ai 35 kw l incentivo viene ripartito su 2 anni. Al di sopra dei 35 kw viene invece corrisposto nell arco di 5 anni. Non è previsto un tetto massimo in termini economici, a parte il limite sulla spesa annua cumulata precedentemente esposto. Tuttavia esiste un limite massimo in termini di potenza nominale installata, corrispondente a 1000 kw. Oltre alle condizioni minime in termini di COP per la pompa di calore installata, è necessario presentare apposita domanda al Gestore Servizi Energetici (GSE) entro 60 giorni dalla fine dei lavori per poter accedere all incentivo. Alla domanda andranno allegate tutte le schede tecniche dei componenti installati, l asseverazione del corretto dimensionamento dell impianto, nonché le fatture e le ricevute dei bonifici effettuati. Inoltre deve essere presentata un autocertificazione nella quale si attesta di non essere attualmente beneficiari di altre incentivazione nel medesimo ambito. Infine deve essere presentata l Attestazione di Certificazione Energetica. A seguito di tutto ciò il GSE renderà nota la graduatoria con indicazione dei soggetti ammessi all incentivo, tenendo in considerazione eventuali prenotazioni ed i tetti massimi di spesa annua cumulata. 1. Decreto Legislativo 63/2013 del 6 giugno Decreto Legislativo 83/2012 del 22 giugno Decreto 28 dicembre 2012

10 SCALDACQUA A POMPA DI CALORE DETRAZIONE DEL 65% PER RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI 1 Fino al 31 dicembre 2014 è possibile richiedere la detrazione IRPEF/IRES pari al 65% per la riqualificazione energetica degli edifici. La detrazione scenderà poi al 50% fino al 31 dicembre 2015 ed al 36% a partire dal 1 gennaio Le scadenze si intendono prorogate fino al 30 giugno successivo per interventi di riqualificazione che interessano parti comuni di edifici. L agevolazione consiste in una detrazione dell imposta lorda, sia IRPEF che IRES, nella misura del 65% delle spese sostenute. La detrazione si ripartisce in 10 quote annuali di pari importo, con un tetto massimo pari a per gli scaldacqua a pompa di calore. Per poter usufruire della detrazione è necessario trasmettere all ENEA la documentazione necessaria entro 90 giorni dalla fine dei lavori. Per gli scaldacqua a pompa di calore è necessario fornire l Attestato di Certificazione o Qualificazione Energetica dell abitazione, la scheda informativa relativa agli interventi realizzati, accompagnata dalla Certificazione di Conformità dei prodotti installati rilasciata direttamente dal produttore, nonché l asseverazione di un tecnico abilitato; per quest ultima, nel caso di impianti con potenza inferiore a 100 kw, è invece sufficiente fornire una semplice certificazione da parte del produttore. Condizione necessaria per l accesso alla detrazione consiste nell installazione di scaldacqua a pompa di calore con valore di COP minimo pari a 2,60 secondo le condizioni espresse dalla normativa UNI EN DETRAZIONE DEL 50% PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2 Fino al 31 dicembre 2014 è possibile richiedere la detrazione IRPEF pari al 50% per le ristrutturazioni edilizie. La detrazione scenderà poi al 40% fino al 31 dicembre 2015 ed al 36% a partire dal 1 gennaio L agevolazione consiste in una detrazione dell imposta lorda IRPEF nella misura del 50% delle spese sostenute. La detrazione si ripartisce in 10 quote annuali di pari importo, con un tetto massimo pari a fino al 31 dicembre 2015 e di a partire dal 1 gennaio Per poter usufruire della detrazione del 50% è necessario innanzitutto indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali dell immobile interessato. Dopodiché bisogna comunicare all Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.) i dati informativi dell intervento, quali ad esempio le generalità del committente, la natura dell intervento, i dati identificativi dell impresa e la data di inizio dei lavori. Infine è sufficiente effettuare il pagamento tramite bonifico bancario o postale, con indicazione della causale del versamento e dei dati dei due soggetti, pagante e beneficiario. Oltre a questo è bene conservare per un certo periodo i dati richiesti dall Agenzia delle Entrate (delibera di approvazione dei lavori, abilitazione amministrativa, domanda di accatastamento, etc).

11 INCENTIVAZIONE DA CONTO ENERGIA TERMICO 3 Nell ottica dell incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili, il Conto Energia Termico dispone specifici incentivi per privati e pubbliche amministrazioni relativamente agli scaldacqua a pompa di calore. L accesso è limitato da una spesa annua cumulata massima pari a all anno per le pubbliche amministrazioni e all anno per soggetti privati, sulla base di apposite graduatorie redatte dal GSE. Superata la soglia massima annua non è più possibile accedere agli incentivi. Condizione necessaria per l iscrizione alla graduatoria consiste nell installazione di scaldacqua a pompa di calore con valore di COP minimo pari a 2,60 nelle condizioni espresse dalla normativa UNI EN Oltre a questo è necessario prevedere l installazione di valvole termostatiche su tutti i corpi scaldanti. L entità dell incentivo viene stabilita nella misura del 40% della spesa sostenuta, con una ripartizione dell incentivo su 2 anni. Il tetto massimo è funzione della capacità dell accumulo interno, ed è pari a 400 sotto i 150 l e 700 sopra i 150 l. Oltre alle condizioni minime in termini di COP per lo scaldacqua a pompa di calore, è necessario presentare apposita domanda al Gestore Servizi Energetici (GSE) entro 60 giorni dalla fine dei lavori per poter accedere all incentivo. Alla domanda andranno allegate tutte le schede tecniche dei componenti installati, l asseverazione del corretto dimensionamento dell impianto, nonché le fatture e le ricevute dei bonifici effettuati. Inoltre deve essere presentata un autocertificazione nella quale si attesta di non essere attualmente beneficiari di altre incentivazione nel medesimo ambito. Infine deve essere presentata l Attestazione di Certificazione Energetica. A seguito di tutto ciò il GSE renderà nota la graduatoria con indicazione dei soggetti ammessi all incentivo, tenendo in considerazione eventuali prenotazioni ed i tetti massimi di spesa annua cumulata. 1. Decreto Legislativo 63/2013 del 6 giugno Decreto Legislativo 83/2012 del 22 giugno Decreto 28 dicembre 2012

12 CALDAIE A CONDENSAZIONE DETRAZIONE DEL 65% PER RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI 1 Fino al 31 dicembre 2014 è possibile richiedere la detrazione IRPEF/IRES pari al 65% per la riqualificazione energetica degli edifici. La detrazione scenderà poi al 50% fino al 31 dicembre 2015 ed al 36% a partire dal 1 gennaio Le scadenze si intendono prorogate fino al 30 giugno successivo per interventi di riqualificazione che interessano parti comuni di edifici. L agevolazione consiste in una detrazione dell imposta lorda, sia IRPEF che IRES, nella misura del 65% delle spese sostenute. La detrazione si ripartisce in 10 quote annuali di pari importo, con un tetto massimo pari a per le caldaie a condensazione. Per poter usufruire della detrazione del 65% è necessario trasmettere all ENEA la documentazione necessaria entro 90 giorni dalla fine dei lavori. Per le caldaie a condensazione è necessario fornire l Attestato di Certificazione o Qualificazione Energetica dell abitazione, la scheda informativa relativa agli interventi realizzati, accompagnata dalla Certificazione di Conformità dei prodotti installati rilasciata direttamente dal produttore, nonché l asseverazione di un tecnico abilitato; per quest ultima, nel caso di impianti con potenza inferiore a 100 kw, è invece sufficiente fornire una semplice certificazione da parte del produttore. Condizione necessaria per l accesso alla detrazione consiste nell installazione di caldaie a condensazione a 4 stelle. Oltre a questo, per potenze installate superiori ai 100 kw, è invece necessario prevedere caldaie con bruciatori modulanti, regolazione climatica diretta sul bruciatore e circolatori a velocità di rotazione variabile. DETRAZIONE DEL 50% PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2 Fino al 31 dicembre 2014 è possibile richiedere la detrazione IRPEF pari al 50% per le ristrutturazioni edilizie. La detrazione scenderà poi al 40% fino al 31 dicembre 2015 ed al 36% a partire dal 1 gennaio L agevolazione consiste in una detrazione dell imposta lorda IRPEF nella misura del 50% delle spese sostenute. La detrazione si ripartisce in 10 quote annuali di pari importo, con un tetto massimo pari a fino al 31 dicembre 2015 e di a partire dal 1 gennaio Per poter usufruire della detrazione del 50% è necessario innanzitutto indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali dell immobile interessato. Dopodiché bisogna comunicare all Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.) i dati informativi dell intervento, quali ad esempio le generalità del committente, la natura dell intervento, i dati identificativi dell impresa e la data di inizio dei lavori. Infine è sufficiente effettuare il pagamento tramite bonifico bancario o postale, con indicazione della causale del versamento e dei dati dei due soggetti, pagante e beneficiario. Oltre a questo è bene conservare per un certo periodo i dati richiesti dall Agenzia delle Entrate (delibera di approvazione dei lavori, abilitazione amministrativa, domanda di accatastamento, etc).

13 INCENTIVAZIONE DA CONTO ENERGIA TERMICO 3 (solo per amministrazioni pubbliche) Nell ottica dell incentivazione di interventi di efficienza energetica, il Conto Energia Termico dispone specifici incentivi pubbliche amministrazioni relativamente alle caldaie a condensazione. L accesso è limitato da una spesa annua cumulata massima pari a all anno per le pubbliche amministrazioni, sulla base di apposite graduatorie redatte dal GSE. Superata la soglia massima annua non è più possibile accedere agli incentivi. Condizione necessaria per l iscrizione alla graduatoria consiste nell installazione di caldaie a condensazione a 4 stelle. Oltre a questo è necessario prevedere l installazione di valvole termostatiche su tutti i corpi scaldanti. Per potenze installate superiori ai 100 kw è invece necessario prevedere caldaie con bruciatori modulanti, una regolazione climatica diretta sul bruciatore e circolatori a velocità di rotazione variabile. L entità dell incentivo viene stabilita nella misura del 40% della spesa sostenuta, con una ripartizione dell incentivo su 5 anni. Il tetto massimo è funzione della capacità della potenza nominale, ed è pari a sotto i 35 kw e sopra i 35 kw. Oltre alle condizioni minime in termini di rendimento per le caldaie a condensazione, è necessario presentare apposita domanda al Gestore Servizi Energetici (GSE) entro 60 giorni dalla fine dei lavori per poter accedere all incentivo. Alla domanda andranno allegate tutte le schede tecniche dei componenti installati, l asseverazione del corretto dimensionamento dell impianto, nonché le fatture e le ricevute dei bonifici effettuati. Inoltre deve essere presentata un autocertificazione nella quale si attesta di non essere attualmente beneficiari di altre incentivazione nel medesimo ambito. Infine deve essere presentata l Attestazione di Certificazione Energetica. A seguito di tutto ciò il GSE renderà nota la graduatoria con indicazione dei soggetti pubblici ammessi all incentivo, tenendo in considerazione eventuali prenotazioni ed i tetti massimi di spesa annua cumulata. 1. Decreto Legislativo 63/2013 del 6 giugno Decreto Legislativo 83/2012 del 22 giugno Decreto 28 dicembre 2012

14 Xd Xd TABELLA RIASSUNTIVA DI DETRAZIONI ED INCENTIVI FISCALI Tipologia impianto Riqualificazione energetica (65%) Ristrutturazione edilizia (50%) Conto Termico Prodotti Erretiesse S.r.l. Solare termico Tetto massimo: /12/2014; scende al 50% fino al 31/12/2015; Tetto massimo: fino al 31/12/2014; dal 1/1/ /12/2013; scende al 40% fino al 31/12/2015; Incentivo: 170 /m 2 in 2 anni sotto i 50 m 2 ; 55 /m 2 in 5 anni sopra i 50 m 2 Validità: dal 4 gennaio ERRETIESSE ASTRAL Pompe di calore Tetto massimo: /12/2014; scende al 50% fino al 31/12/2015; Tetto massimo: fino al 31/12/2014; dal 1/1/ /12/2013; scende al 40% fino al 31/12/2015; Incentivo: in funzione dell energia prodotta stimata; in 2 anni sotto i 35 kw ed in 5 anni sopra i 35 kw. Validità: dal 4 gennaio ERRETIESSE AIRTRANSYS EASH-DC ERRETIESSE GEOTRANSYS EGSH Scaldacqua a pompa di calore Tetto massimo: /12/2014; scende al 50% fino al 31/12/2015; Tetto massimo: fino al 31/12/2014; dal 1/1/ /12/2013; scende al 40% fino al 31/12/2015; Incentivo: 40% della spesa in 2 anni. Tetto massimo: 400 sotto i 150 l; 700 sopra i 150 l. Validità: dal 4 gennaio ERRETIESSE VT 2131/2132

15 Xd Tipologia impianto Riqualificazione energetica (65%) Ristrutturazione edilizia (50%) Conto Termico Prodotti Erretiesse S.r.l. GEMINOX ZEM GEMINOX THRi ERRETIESSE JUNO S ERRETIESSE GEMINI S Caldaie a condensazione Tetto massimo: /12/2014; scende al 50% fino al 31/12/2015; Tetto massimo: fino al 31/12/2014; dal 1/1/ /12/2013; scende al 40% fino al 31/12/2015; Incentivo: 40% della spesa in 5 anni. Tetto massimo: sotto i 35 kw; sopra i 35 kw. Validità: dal 4 gennaio 2013.

50% PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

50% PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE GUIDA ALLE DETRAZIONI ED AGLI INCENTIVI FISCALI LE DETRAZIONI E GLI INCENTIVI 65% PER RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Come funziona? Fino a quando è in vigore? Quali sono gli interventi agevolati?

Dettagli

GUIDA ALLE DETRAZIONI ED AGLI INCENTIVI FISCALI

GUIDA ALLE DETRAZIONI ED AGLI INCENTIVI FISCALI GUIDA ALLE DETRAZIONI ED AGLI INCENTIVI FISCALI LE DETRAZIONI E GLI INCENTIVI 65% PER RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Come funziona? Fino a quando è in vigore? Quali sono gli interventi agevolati?

Dettagli

Finanziaria e detrazioni del 55%

Finanziaria e detrazioni del 55% Finanziaria e detrazioni del 55% Le detrazioni del 55% saranno valide fino al 31 dicembre 2012 alle stesse condizioni. In dettaglio ecco cosa prevede la normativa a sostegno degli interventi di risparmio

Dettagli

SINTESI DELLE DISPOSIZIONI DI LEGGE riguardanti gli INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO E LE DETRAZIONI 55%:

SINTESI DELLE DISPOSIZIONI DI LEGGE riguardanti gli INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO E LE DETRAZIONI 55%: aggiornamento del 13/5/2008 SINTESI DELLE DISPOSIZIONI DI LEGGE riguardanti gli INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO E LE DETRAZIONI 55%: NORME PRINCIPALI DI RIFERIMENTO: - Legge n. 296/2006 (legge Finanziaria

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI

AGEVOLAZIONI FISCALI AGEVOLAZIONI FISCALI Finanziaria 2007 D.M. 07/04/2008 (Disposizioni in materia di detrazioni per le spese di riqualificazione energetica) + D.M. 19/02/2007 (modificato da D.M. 26/10/2007) D.M. 11/03/2008

Dettagli

Guida VELOCE agli incentivi STaTaLi PER PRiVaTi CiTTadiNi CHE installano impianti SOLaRi TERMiCi Su EdiFiCi ESiSTENTi

Guida VELOCE agli incentivi STaTaLi PER PRiVaTi CiTTadiNi CHE installano impianti SOLaRi TERMiCi Su EdiFiCi ESiSTENTi %%%&!???$ %!! $ %!%%&!??! $$!! $?$%%&!?? $ Guida VELOCE agli incentivi STaTaLi PER PRiVaTi CiTTadiNi CHE installano impianti SOLaRi TERMiCi Su EdiFiCi ESiSTENTi Il Conto Energia Termico 2013 D.M. 28/12/2012

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. Staff Infoenergia

AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. Staff Infoenergia AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Staff Infoenergia Detrazioni fiscali in campo edilizio RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Il Dl 4 giugno 2013, n. 63 (convertito con modifiche in Legge 90/2013)

Dettagli

30.000, pari ad una spesa totale di 54.545

30.000, pari ad una spesa totale di 54.545 Pompe di calore: Incentivi fiscali La legge finanziaria 2008 proroga al 2010 le agevolazioni tributarie per interventi di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente; A differenza della

Dettagli

4. ADEMPIMENTI NECESSARI PER OTTENERE LA DETRAZIONE

4. ADEMPIMENTI NECESSARI PER OTTENERE LA DETRAZIONE 4. ADEMPIMENTI NECESSARI PER OTTENERE LA DETRAZIONE LA CERTIFICAZIONE NECESSARIA Per fruire dell agevolazione fiscale sulle spese energetiche è necessario acquisire i seguenti documenti: l asseverazione,

Dettagli

Davide Bonori Unione Installazione Impianti CNA Bologna 07/11/2012. Ciclo di incontri LA SFIDA DELL EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI

Davide Bonori Unione Installazione Impianti CNA Bologna 07/11/2012. Ciclo di incontri LA SFIDA DELL EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI Progetto 20-20-20 Traguardo Condomini Con il contributo di: Sponsor dell iniziativa: Ciclo di incontri LA SFIDA DELL EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI Bologna, 5 novembre 2012 Davide Bonori Unione

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013 martedì 8 ottobre 2013 1 Cenni introduttivi Proroga detrazione fiscale precedente al 31 dicembre 2013. Innalzamentopercentuale

Dettagli

LEGGE FINANZIARIA 2007 AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LEGGE FINANZIARIA 2007 AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LEGGE FINANZIARIA 2007 AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Soggetti beneficiari Per gli interventi di cui all art. 1, commi da 2 a 5 del Decreto 19 febbraio 2007, la detrazione dall imposta

Dettagli

Una serata EDIFICIO RIMEDI NATURALI OGGI POSSIAMO ACCEDERE A DETRAZIONI FISCALI

Una serata EDIFICIO RIMEDI NATURALI OGGI POSSIAMO ACCEDERE A DETRAZIONI FISCALI Una serata..energetica ADEGUAMENTO DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE SECONDO STANDARD DI RISPARMIO ENERGETICO SU BASE DI INTERVENTI SPECIFICI VOLTI A MIGLIORARE IL BILANCIO ENERGETICO DELL EDIFICIO EDIFICIO

Dettagli

IL NUOVO CONTO TERMICO

IL NUOVO CONTO TERMICO IL NUOVO CONTO TERMICO Secondo il Decreto Ministeriale del 28/12/2012 G.U. n 1 del 2 gennaio 2013 Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica

Dettagli

Conto Termico 2013. Incentivi per l efficienza e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Vic Energy

Conto Termico 2013. Incentivi per l efficienza e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Vic Energy Conto Termico 2013 Incentivi per l efficienza e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili Introduzione Questo decreto nasce con lo scopo di incentivare interventi di piccole dimensioni per

Dettagli

La Legge finanziaria 2007

La Legge finanziaria 2007 La Legge finanziaria 2007 Prevede detrazioni dall imposta lorda per una quota pari al 55% delle spese effettivamente rimaste a carico del contribuente, da ripartire in 3 quote annuali di pari importo.

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI DEL 65% INCENTIVI FISCALI

DETRAZIONI FISCALI DEL 65% INCENTIVI FISCALI INCENTIVI FISCALI RISPARMIO ENERGETICO AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF / IRES DEL 65% IN COSA CONSISTE? L agevolazione consiste nel riconoscimento di detrazioni dall imposta IRPEF /

Dettagli

La riqualificazione energetica

La riqualificazione energetica La riqualificazione energetica Come funzionano le detrazioni CASA DOLCE CASA è un progetto realizzato con il contributo di Che cos è la riqualificazione energetica Si parla di riqualificazione energetica

Dettagli

FINANZIARIA 2007 Ing. Laurent SOCAL

FINANZIARIA 2007 Ing. Laurent SOCAL FINANZIARIA 2007 Ing. Laurent SOCAL 19/06/2007 Ing. SOCAL - Certificazione energetica 1 Finanziaria Detrazione 55% in tre anni se Riqualificazione energetica fino a ridurre il FEP al di sotto dell 80%

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI SU CAMINETTI E STUFE

DETRAZIONI FISCALI SU CAMINETTI E STUFE DETRAZIONI FISCALI SU CAMINETTI E STUFE Periodo in cui sono sostenute le spese Fino al 25/06/2012 Dal 26/06/2012 al 31/12/2012 Dal 01/01/2013 al 30/06/2013 Dal 01/07/2013 Opere finalizzate al risparmio

Dettagli

Il decreto legge n.63 del 4 giugno 2013 ha prorogato al 31 dicembre 2013 la detrazione fiscale per gli interventi di efficienza energetica.

Il decreto legge n.63 del 4 giugno 2013 ha prorogato al 31 dicembre 2013 la detrazione fiscale per gli interventi di efficienza energetica. 1 Il decreto legge n.63 del 4 giugno 2013 ha prorogato al 31 dicembre 2013 la detrazione fiscale per gli interventi di efficienza energetica. Lo stesso decreto ha innalzato dal 55% al 65% la percentuale

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA

EFFICIENZA ENERGETICA EFFICIENZA ENERGETICA Focus Detrazioni 65%: Le sostituzioni di impianti di climatizzazione invernale ai sensi del comma 347 arch. Mario NOCERA WORKSHOP L evoluzione degli impianti alla luce dell efficienza

Dettagli

VADEMECUM PER L USO: CALDAIE A BIOMASSA (Art.1, comma 344 della legge finanziaria 2007)

VADEMECUM PER L USO: CALDAIE A BIOMASSA (Art.1, comma 344 della legge finanziaria 2007) VADEMECUM PER L USO: CALDAIE A BIOMASSA (Art.1, comma 344 della legge finanziaria 2007) (aggiornato al 26 novembre 2013) REQUISITI GENERALI CHE L IMMOBILE OGGETTO D INTERVENTO DEVE POSSEDERE PER POTER

Dettagli

Guida alle detrazioni fiscali per l acquisto di impianti di climatizzazione invernale ad alta efficienza e/o rinnovabili

Guida alle detrazioni fiscali per l acquisto di impianti di climatizzazione invernale ad alta efficienza e/o rinnovabili Versione aggiornata Guida alle detrazioni fiscali per l acquisto di impianti di climatizzazione invernale ad alta efficienza e/o rinnovabili Guida alle detrazioni fiscali per l'acquisto di impianti di

Dettagli

Agevolazioni Fiscali e Incentivi. Guida PRODOTTI Emmeti IT 03. Idee da installare

Agevolazioni Fiscali e Incentivi. Guida PRODOTTI Emmeti IT 03. Idee da installare Agevolazioni Fiscali e Incentivi IT 03 Guida PRODOTTI Emmeti Idee da installare La forza di un gruppo Emmeti nasce nel 1976 commercializzando componenti per impianti di riscaldamento. Il passaggio alla

Dettagli

Il servizio per le pratiche di detrazione fiscale del 55% per interventi di riqualificazione energetica degli edifici

Il servizio per le pratiche di detrazione fiscale del 55% per interventi di riqualificazione energetica degli edifici Con il patrocinio di CCIAA Bologna Associazione di Bologna Il servizio per le pratiche di detrazione fiscale del 55% per interventi di riqualificazione energetica degli edifici Per informazioni: Davide

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI ED INCENTIVI ECONOMICI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI GEOTERMICI CON POMPA DI CALORE. dott. ing.

AGEVOLAZIONI FISCALI ED INCENTIVI ECONOMICI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI GEOTERMICI CON POMPA DI CALORE. dott. ing. Giornata formativa: PROGETTAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO CLIMATICO CON SONDE GEOTERMICHE A CIRCUITO CHIUSO Auditorium Villa Albertini di Arbizzano Negrar (VR) 14 marzo 2014 AGEVOLAZIONI FISCALI

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI Detrazioni del 36% e 55% Saisi Dott. Daniele daniele.saisi@gmail.com

AGEVOLAZIONI FISCALI Detrazioni del 36% e 55% Saisi Dott. Daniele daniele.saisi@gmail.com Detrazioni del 36% e 55% Saisi Dott. Daniele daniele.saisi@gmail.com DETRAZIONI FISCALI 36% 1 Le agevolazioni fiscali, introdotte dalla legge 449/97, per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio,

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA

EFFICIENZA ENERGETICA EFFICIENZA ENERGETICA La strategia italiana per l'efficienza energetica arch. Mario NOCERA GREEN JOBS E NUOVE OPPORTUNITÀ DI SVILUPPO NELL AMBITODELL EFFICIENZA ENERGETICA: STRUMENTI, INNOVAZIONI E BUONE

Dettagli

AGEVOLAZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO - 65%

AGEVOLAZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO - 65% OGGETTO: Circolare 7.2014 Seregno, 14 marzo 2014 AGEVOLAZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO - 65% Sulle spese sostenute dal 6 giugno 2013 (data di entrata in vigore del Dl 63/2013) al 31 dicembre 2014, per

Dettagli

Ecobonus 2016 detrazione fiscale 65% come funziona e per quali spese?

Ecobonus 2016 detrazione fiscale 65% come funziona e per quali spese? Ecobonus 2016 detrazione fiscale 65% come funziona e per quali spese? Ecobonus 2016 65% spese per il risparmio ed efficienza energetica, come funziona agevolazione e la detrazione fiscale Irpef chi spetta

Dettagli

INCONTRO CON I TECNICI

INCONTRO CON I TECNICI INCONTRO CON I TECNICI Ing. GIUSEPPE DESOGUS Ing. LORENZA DI PILLA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura L AUDIT ENERGETICO INTERVENTI E TECNOLOGIE

Dettagli

CONTO TERMICO E POMPE DI CALORE

CONTO TERMICO E POMPE DI CALORE CONTO TERMICO E POMPE DI CALORE IN COSA CONSISTE? Consiste in un meccanismo di incentivazione di un elenco di interventi che, intervenendo sul parco edilizio ed impiantistico esistente, mirano all efficientamento

Dettagli

conto energia termico

conto energia termico conto energia FV FER TO certificati verdi detrazioni fiscali 50% e 65% certificati bianchi o TEE conto energia termico decreto ministeriale 28 dicembre 2012 incentivazione della produzione di energia termica

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Ufficio Tributario Provinciale referentitributarioprovinciale@confartcn.com cuneo.confartigianato.it Proroga Il decreto legge n. 63/2013 ha prorogato

Dettagli

Ristrutturazione edilizia e risparmio energetico: le famose detrazione del 36% e del 55% Molti contribuenti hanno già conosciuto e utilizzato le

Ristrutturazione edilizia e risparmio energetico: le famose detrazione del 36% e del 55% Molti contribuenti hanno già conosciuto e utilizzato le Ristrutturazione edilizia e risparmio energetico: le famose detrazione del 36% e del 55% Molti contribuenti hanno già conosciuto e utilizzato le detrazioni relative alle spese su manutenzioni e ristrutturazioni

Dettagli

1 Associazione Nazionale per l Isolamento Termico e acustico www.anit.it. Milano, 24 gennaio 2012 FAQ 55%- REVISIONE GENNAIO 2012

1 Associazione Nazionale per l Isolamento Termico e acustico www.anit.it. Milano, 24 gennaio 2012 FAQ 55%- REVISIONE GENNAIO 2012 COSA SONO LE DETRAZIONI DEL 55%? FAQ 55%- REVISIONE GENNAIO 2012 Rappresentano un iniziativa per promuovere gli interventi di riqualificazione e valorizzazione energetica del patrimonio edilizio esistente.

Dettagli

Misure e incentivi per l efficienza energetica

Misure e incentivi per l efficienza energetica Misure e incentivi per l efficienza energetica Docente incaricato in Economia e Gestione delle Imprese Dipartimento B.E.S.T. - Politecnico di Milano Indice 1. Finanziaria 2007. Agevolazioni per il risparmio

Dettagli

Risoluzione 303/E-15/7/2008 dell Agenzia delle Entrate Risoluzione 340/E 1/8/2008 dell Agenzia delle Entrate

Risoluzione 303/E-15/7/2008 dell Agenzia delle Entrate Risoluzione 340/E 1/8/2008 dell Agenzia delle Entrate 2 Gli interventi realizzati da un impresa di costruzione sugli immobili merce non possono beneficiare della detrazione del 55% (ora 65%) Risoluzione 303/E-15/7/2008 dell Agenzia delle Entrate Una Società

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per la tua casa

Le agevolazioni fiscali per la tua casa Nel primo video abbiamo parlato di: Introduzione alle agevolazioni fiscali In cosa consiste Chi può usufruirne Cumulabilità con altre agevolazioni Aliquota IVA applicabile 1 Cosa vediamo nel secondo video

Dettagli

CONTO ENERGIA TERMICO

CONTO ENERGIA TERMICO TITOLO INTESTAZIONE PROGETTO (IN MAIUSCOLO) 1 CONTO ENERGIA TERMICO Dal 8 dicembre 01 è possibile usufruire di una serie di incentivi legati ad interventi di miglioramento dell'efficienza energetica di

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA (1)

EFFICIENZA ENERGETICA (1) Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Finanziaria 2008 (e modifiche del Gennaio 2009) - Nuovo Conto Energia per il Fotovoltaico (Febbraio 07) Indice: pagina 3: le diverse possibilità di intervento

Dettagli

INTERVENTO SUGLI INVOLUCRI DEGLI EDIFICI ESISTENTI

INTERVENTO SUGLI INVOLUCRI DEGLI EDIFICI ESISTENTI 1 RISPARMIO ENERGETICO NEGLI EDIFICI ESISTENTI Legge finanziaria 2007 (L.296/2006 art. 1 comma 344-348); prorogata dalla Finanziaria 2008 (ART. 1, COMMA 20 e 24, 286, L.244 del 24 dicembre 2007) DM del

Dettagli

Tutti gli incentivi per i cittadini come da:

Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Finanziaria 2008 Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Nuovo Conto Energia per il Fotovoltaico (Febbraio 07) - Certificati Verdi e le nuove incentivazioni per la produzione di energia elettrica

Dettagli

GUIDA ALLA DETRAZIONE FISCALE DEL 65%

GUIDA ALLA DETRAZIONE FISCALE DEL 65% Comune di CASSINA RIZZARDI Provincia di Como GUIDA ALLA DETRAZIONE FISCALE DEL 65% A cura della: Commissione Ambiente e Tecniche del Risparmio Energetico del Comune di Cassina Rizzardi Aggiornamento del

Dettagli

Le detrazioni fiscali del 55% per l efficienza energetica

Le detrazioni fiscali del 55% per l efficienza energetica Le detrazioni fiscali del 55% per l efficienza energetica Tivoli Villa Adriana,14 aprile 2011 relatori Dott. Paolo Marongiu Ing. Enrico Mancini 1 PRINCIPALI CONTENUTI: Detrazioni fiscali sull IRPEF ( persone

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI IMPIANTI. RELATORE: Dott. Ing. Giuseppe Michele Rivituso

DETRAZIONI FISCALI IMPIANTI. RELATORE: Dott. Ing. Giuseppe Michele Rivituso DETRAZIONI FISCALI IMPIANTI ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO RELATORE: Dott. Ing. Giuseppe Michele Rivituso Obiettivi INTERVENTI AMMESSI CHE CONSENTONO DI ACCEDERE ALLE AGEVOLAZIONE PER IL RISPARMIO ENERGETICO

Dettagli

FINANZIARIA 2010. Ing. Laurent SOCAL

FINANZIARIA 2010. Ing. Laurent SOCAL FINANZIARIA 2010 Ing. Laurent SOCAL Detrazioni fiscali 55% Detrazione fiscale 55% (riduzione tasse da pagare) in 5 anni nei seguenti casi 344: Riqualificazione energetica fino a ridurre il FEP al di sotto

Dettagli

GUIDA ALLA DETRAZIONE FISCALE DEL 55% PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI (SETTEMBRE 2009) A CURA DI ING.

GUIDA ALLA DETRAZIONE FISCALE DEL 55% PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI (SETTEMBRE 2009) A CURA DI ING. GUIDA ALLA DETRAZIONE FISCALE DEL 55% PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI (SETTEMBRE 2009) A CURA DI ING. EZIO RENDINA 1.IL QUADRO NORMATIVO....pag.3 2.EDIFICI INTERESSATI..... pag.4 3.SOGGETTI

Dettagli

AGEVOLAZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO - 65%

AGEVOLAZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO - 65% OGGETTO: Circolare 15.2013 Seregno, 10 settembre 2013 AGEVOLAZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO - 65% Sulle spese sostenute dal 6 giugno 2013 (data di entrata in vigore del Dl 63/2013) al 31 dicembre 2013,

Dettagli

INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: DETRAZIONE 55% ANCHE PER IL 2011 MA IN 10 RATE

INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: DETRAZIONE 55% ANCHE PER IL 2011 MA IN 10 RATE : INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: DETRAZIONE 55% ANCHE PER IL 2011 MA IN 10 RATE Riferimenti: Art. 1, commi da 344 a 347, Finanziaria 2007 Art. 1, comma 48, Finanziaria 2011 La detrazione d imposta

Dettagli

GUIDA sui nuovi INCENTIVI del SOLARE TERMICO e POMPE DI CALORE

GUIDA sui nuovi INCENTIVI del SOLARE TERMICO e POMPE DI CALORE GUIDA sui nuovi INCENTIVI del SOLARE TERMICO e POMPE DI CALORE Detrazione fiscale 65% Conto Termico Quale INCEN CONTO TERMICO per un impi Una forma di incentivazione è quella indicata dal Decreto DM 28/12/12

Dettagli

I VANTAGGI FISCALI PER GLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA CONTO TERMICO E DETRAZIONE FISCALE

I VANTAGGI FISCALI PER GLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA CONTO TERMICO E DETRAZIONE FISCALE I VANTAGGI FISCALI PER GLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA CONTO TERMICO E DETRAZIONE FISCALE FONTE: HTTP://WWW.CASA.GOVERNO.IT HTTP://WWW.GSE.IT I VANTAGGI FISCALI PER GLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e del Decreto Attuativo del 7 aprile 2008

Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e del Decreto Attuativo del 7 aprile 2008 Pagina 1 di 5 L OPUSCOLO HA CARATTERE PURAMENTE INFORMATIVO, POTREBBE CONTENERE ERRORI O ESSERE MANCANTE DI EVENTUALI AGGIORNAMENTI. Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e

Dettagli

Sintesi dei contenuti del CONTO ENERGIA TERMICO

Sintesi dei contenuti del CONTO ENERGIA TERMICO Sintesi dei contenuti del CONTO ENERGIA TERMICO Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni PRIVATI, tipologia e

Dettagli

di Melkus Elisabeth CONTO TERMICO

di Melkus Elisabeth CONTO TERMICO CONTO TERMICO DECRETO del MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 28/12/2012 e PUBBLICATO sulla GAZZETTA UFFICIALE n. 1 del 02/01/2013 Regole Attuative elaborate e pubblicate dal GSE Gestore Servizi Energetici

Dettagli

DETRAZIONE DEL 36% Torino, lì 11 settembre 2007. Circolare n. 22/2007

DETRAZIONE DEL 36% Torino, lì 11 settembre 2007. Circolare n. 22/2007 Dott. Carlo Agosta Dott. Enrico Pogolotti Dott. Davide Mancardo Dott.ssa Chiara Valente Dott.ssa Stefania Neirotti Torino, lì 11 settembre 2007 Circolare n. 22/2007 OGGETTO: Ulteriori chiarimenti sulle

Dettagli

DECRETO ATTUATIVO DEL 19 FEBBRAIO 2007 RELATIVO AGLI ARTICOLI DA 344 A 349 DELLA LEGGE FINANZIARIA 2007

DECRETO ATTUATIVO DEL 19 FEBBRAIO 2007 RELATIVO AGLI ARTICOLI DA 344 A 349 DELLA LEGGE FINANZIARIA 2007 DECRETO ATTUATIVO DEL 19 FEBBRAIO 2007 RELATIVO AGLI ARTICOLI DA 344 A 349 DELLA LEGGE FINANZIARIA 2007 Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di

Dettagli

FINANZIARIA 2008 Parma 5.02.2008

FINANZIARIA 2008 Parma 5.02.2008 FINANZIARIA 2008 Parma 5.02.2008 INCENTIVI PREVISTI DALLA FINANZIARIA 2007 Riqualificazione edifici con miglioramento del 20% Infissi con finestre, parti opache Caldaie a condensazione Solare Termico Fotovoltaico

Dettagli

Incentivi e proposte operative disponibili per gli edifici di Bologna. Sabato 19 ottobre 2013

Incentivi e proposte operative disponibili per gli edifici di Bologna. Sabato 19 ottobre 2013 Workshop aperto alla cittadinanza e alle imprese di Bologna Organizzato da: Con i l supporto del Comune di Bologna nell ambito dell attuazione del Piano d Azione per l Energia Sostenibile RISPARMIARE ENERGIA

Dettagli

LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA

LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA San Giovanni in Persiceto, 11 giugno 2014 Studio Tecnico Co.Pro.Ri LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA RIFERIMENTI NORMATIVI DETRAZIONI FISCALI 65% Legge 296/2006 e ss.mm.

Dettagli

IMPOSTE DIRETTE: : NUOVE DETRAZIONI D IMPOSTA D IL RISPARMIO ENERGETICO

IMPOSTE DIRETTE: : NUOVE DETRAZIONI D IMPOSTA D IL RISPARMIO ENERGETICO IMPOSTE DIRETTE: : NUOVE DETRAZIONI D IMPOSTA D PER IL RISPARMIO ENERGETICO Normativa: Art. 1, commi da 344 a 349 della Legge n. 296 del 27 dicembre 2006 (finanziaria 2007); Decreti Ministeriali attuativi

Dettagli

PROROGHE: PAGAMENTI IMPOSTE MOD. UNICO 2013 e DETRAZIONI FISCALI 50% E 55%

PROROGHE: PAGAMENTI IMPOSTE MOD. UNICO 2013 e DETRAZIONI FISCALI 50% E 55% Circolare informativa n. 07/2013 (disponibile anche sul sito www.guidi-partner.it) A tutti i clienti LORO SEDI PROROGHE: PAGAMENTI IMPOSTE MOD. UNICO 2013 e DETRAZIONI FISCALI 50% E 55% 1) PROROGA VERSAMENTI

Dettagli

Le detrazioni fiscali al 36% ed al 55%

Le detrazioni fiscali al 36% ed al 55% LA CREAZIONE DI VALORE NEL SETTORE IMMOBILIARE: LE NUOVE OPPORTUNITA PER GLI INGEGNERI GESTIONALI Le detrazioni fiscali al 36% ed al 55% Ordine degli Ingegneri di Napoli Napoli Via del Chiostro 8 SISTEMA

Dettagli

CIRCOLARE N. 10/2010. Detrazione del 55% per le spese di riqualificazione energetica sostenute entro il 31/12/2010.

CIRCOLARE N. 10/2010. Detrazione del 55% per le spese di riqualificazione energetica sostenute entro il 31/12/2010. CIRCOLARE N. 10/2010 Detrazione del 55% per le spese di riqualificazione energetica sostenute entro il 31/12/2010. Come noto, la Finanziaria 2007 aveva introdotto la possibilità di portare in detrazione

Dettagli

Gruppo UNICALOR caminetti e stufe a biomassa legnosa. Conto Energia Termico Il settore degli apparecchi a legna e pellets

Gruppo UNICALOR caminetti e stufe a biomassa legnosa. Conto Energia Termico Il settore degli apparecchi a legna e pellets Gruppo UNICALOR caminetti e stufe a biomassa legnosa Conto Energia Termico Il settore degli apparecchi a legna e pellets Milano, 10 Gennaio 2012 Cos è il Conto Termico? Un decreto Legislativo che è entrato

Dettagli

LA LEGGE FINANZIARIA 2008: agevolazioni tributarie alle imprese

LA LEGGE FINANZIARIA 2008: agevolazioni tributarie alle imprese LA LEGGE FINANZIARIA 2008: agevolazioni tributarie alle imprese Andrea Zattarin - IMQ Chi è IMQ L Istituto Italiano del Marchio di Qualità è un Ente senza fini di lucro IMQ è un Ente di terza parte Mission:

Dettagli

DETRAZIONI E INCENTIVI SAPER SCEGLIERE PER OFFRIRE UNA CORRETTA CONSULENZA

DETRAZIONI E INCENTIVI SAPER SCEGLIERE PER OFFRIRE UNA CORRETTA CONSULENZA SAPER SCEGLIERE PER OFFRIRE UNA CORRETTA CONSULENZA PERCHE INCENTIVARE? DETRAZIONI E INCENTIVI IN ITALIA E VIGENTE IL D.LGS. N 28/2011 GLI INCENTIVI AGLI IMPIANTI SONO OBBLIGATORIAMENTE PREVISTI DA DIRETTIVA

Dettagli

Studio Associato di Consulenza Aziendale. Rosa Baranzini Brambilla. Bonus energia

Studio Associato di Consulenza Aziendale. Rosa Baranzini Brambilla. Bonus energia Bonus energia PREMESSA La Finanziaria per il 2007 ha previsto una serie di interventi piuttosto ampia a favore delle persone fisiche e giuridiche che effettuano investimenti volti a ridurre il consumo

Dettagli

un Privato o un Condominio

un Privato o un Condominio Scegli le agevolazioni e gli incentivi più vantaggiosi per Te. Sei : 1 2 3 un Privato o un Condominio un azienda, un industria, un albergo, un negozio, etc. una Pubblica Amministrazione 1 un Privato o

Dettagli

Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini. Ing. Emanuela Peruzzi

Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini. Ing. Emanuela Peruzzi Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini Ing. Emanuela Peruzzi Roma - Smart Energy Expo, 8 luglio 2015 Agenda La Strategia Energetica Nazionale: il ruolo del Conto Termico

Dettagli

PRIMA DI INIZIARE. Si ricorda che prima dell emanazione del Decreto Sviluppo, per l acquisto dei prodotti, esistevano due regimi di agevolazioni:

PRIMA DI INIZIARE. Si ricorda che prima dell emanazione del Decreto Sviluppo, per l acquisto dei prodotti, esistevano due regimi di agevolazioni: PRIMA DI INIZIARE Il presente documento vuole essere un aiuto per tutti i Clienti Daikin Italy, siano essi professionisti del settore oppure utenti finali, a comprendere meglio i meccanismi legati agli

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI a) Premessa L incentivo fiscale per il risparmio energetico introdotto con la Finanziaria 2007 è paragonabile per grandi linee

Dettagli

INCENTIVI FISCALI PER L'EFFICIENZA ENERGETICA NEL SETTORE CIVILE. LEGGE FINANZIARIA

INCENTIVI FISCALI PER L'EFFICIENZA ENERGETICA NEL SETTORE CIVILE. LEGGE FINANZIARIA Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI ARCHITETTURA INCENTIVI FISCALI PER L'EFFICIENZA ENERGETICA NEL SETTORE

Dettagli

La «soluzione 55%» : aspetti tecnici e procedurali

La «soluzione 55%» : aspetti tecnici e procedurali La «soluzione 55%» : aspetti tecnici e procedurali Dr. Arch. Amalia Martelli ENEA - Gruppo di Lavoro Efficienza Energetica Una politica per la riqualificazione energetico-ambientale delle nostre città:

Dettagli

Incentivi economici per edifici a basso consumo

Incentivi economici per edifici a basso consumo Incentivi economici per edifici a basso consumo Ing. Del Pero Legge 296/06 n 296 (Finanziaria 2007) (modalità attuative emanate con Decreto Ministeriale 19 febbraio 2007) Ha previsto agevolazioni fiscali

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008 La legge finanziaria per il 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244)

Dettagli

L energia per uscire dalla crisi:

L energia per uscire dalla crisi: L energia per uscire dalla crisi: le Gli opportunità interventi per la di riqualificazione energetica degli energetica edifici e le agevolazioni fiscali ARES Agenzia Regionale per Funzionario della Regione

Dettagli

L energia. crisi: energetica e le. degli edifici. Fabrizio Luches Funzionario della Regione Friuli Venezia Giulia

L energia. crisi: energetica e le. degli edifici. Fabrizio Luches Funzionario della Regione Friuli Venezia Giulia L energia Gli interventi di riqualificazione per uscire dalla crisi: energetica e le le opportunità per la riqualificazione energetica agevolazioni fiscali degli edifici Funzionario della Regione Friuli

Dettagli

Il nuovo Conto Termico

Il nuovo Conto Termico FORLENER 2015 PELLET DAY I mercati del pellet Aspetti tecnici e filiere alternative Gli incentivi Il nuovo Conto Termico Gli incentivi Antonio Panvini LINGOTTO FIERE TORINO Sala Verde Sabato 26 settembre

Dettagli

INCENTIVI E POMPE DI CALORE GEOTERMICHE

INCENTIVI E POMPE DI CALORE GEOTERMICHE Pistoia 11-13 13 Settembre 2008 INCENTIVI E POMPE DI CALORE GEOTERMICHE Ing.Patrizio Pastacaldi PERCHE LE POMPE DI CALORE GEOTERMICHE? - Aspetti ambientali: - Aspetti economici: - l energia geotermica

Dettagli

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c.

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c. CIRCOLARE N 4/2007 Tivoli, 19/06/2007 Oggetto : SCONTO DEL 55% PER IL RISPARMIO ENERGETICO Spett.le Clientela, La legge 27 dicembre 2006, n.296, (Finanziaria) commi da 344 a 349, ha introdotto specifiche

Dettagli

L efficienza energetica negli edifici

L efficienza energetica negli edifici L efficienza energetica negli edifici Il nuovo conto termico (G.U. 02/03/2016): opportunità e obblighi per l efficientamento del patrimonio edilizio della P.A. Giovanni Puglisi Sala Merini, Spazio Oberdan

Dettagli

Guida. alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici

Guida. alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici Guida alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici Aggiornata a Giugno 2013 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO.... pag. 3 2. EDIFICI INTERESSATI..... pag. 4 3. SOGGETTI

Dettagli

INCENTIVAZIONE ALLE RINNOVABILI TERMICHE. 22 Febbraio 2013

INCENTIVAZIONE ALLE RINNOVABILI TERMICHE. 22 Febbraio 2013 INCENTIVAZIONE ALLE RINNOVABILI TERMICHE 22 Febbraio 2013 Confronto tra i vari meccanismi di incentivazione I SERVIZI Titoli di Efficienza Energetica I TEE valorizzano il risparmio di energia primaria

Dettagli

Conto Energia Termico 2012

Conto Energia Termico 2012 Studio Bernardi di Andrea Per.Ind. Bernardi Progettazione impianti tecnologici, antincendio e consulenze energetiche Conto Energia Termico 2012 Versione 1 21/11/2012 Via Roma, 223/B 30038 Spinea (VE) -

Dettagli

FINANZIAMENTO 2008: COME OTTENERE LE AGEVOLAZIONI FISCALI

FINANZIAMENTO 2008: COME OTTENERE LE AGEVOLAZIONI FISCALI FINANZIAMENTO 2008: COME OTTENERE LE AGEVOLAZIONI FISCALI Per ottenere il bonus fiscale è necessario effettuare gli interventi entro il 31 dicembre 2010 e rivolgersi a una persona abilitata alla progettazione

Dettagli

presentazione DOMESTIC soluzioni energetiche CONTO TERMICO

presentazione DOMESTIC soluzioni energetiche CONTO TERMICO presentazione DOMESTIC soluzioni energetiche CONTO TERMICO di cosa si tratta? E il Decreto Ministeriale del 28 Dicembre 2012 che disciplina l incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l incremento

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA

EFFICIENZA ENERGETICA EFFICIENZA ENERGETICA Il sistema delle detrazioni fiscali Convegno: INCENTIVAZIONE ALLE RINNOVABILI TERMICHE TIS innovation park BOLZANO 22 FEBBRAIO 2013 LA NORMATIVA La legge 27 dicembre 2006 n. 296,

Dettagli

Risparmio energetico detrazione del 55% novità del decreto «anticrisi»

Risparmio energetico detrazione del 55% novità del decreto «anticrisi» Detrazione del 55% Risparmio energetico detrazione del 55% novità del decreto «anticrisi» Mario Jannaccone, La Settimana Fiscale, Il Sole24 Ore, 12 febbraio 2009, n. 6, p. 18 QUADRO NORMATIVO L art. 1,

Dettagli

Provvedimenti inerenti il risparmio energetico contenuti nella legge finanziaria 2008

Provvedimenti inerenti il risparmio energetico contenuti nella legge finanziaria 2008 Provvedimenti inerenti il risparmio energetico contenuti nella legge finanziaria 2008 Ecoincentivi: interventi sul risparmio energetico e modifiche apportate portate nella finanziaria 2008 per la detrazione

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Oggetto: Proroga delle detrazioni per le spese di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica Con il D.L. 4 giugno 2013, n. 63,

Dettagli

Agevolazioni per l Efficienza Energetica EDIFICI ESISTENTI pag.2 MOTORI AD ELEVATA EFFICIENZA E INVERTER pag. 7 COMMERCIO pag. 11 APPARECCHI PER LA REFRIGERAZIONE pag. 12 Misure per l Efficienza Energetica

Dettagli

L EFFICIENZA ENERGETICA E LE IMPRESE

L EFFICIENZA ENERGETICA E LE IMPRESE L EFFICIENZA ENERGETICA E LE IMPRESE AGEVOLAZIONI FISCALI PER EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI ESISTENTI SONIA CARBONE DINTEC Scrl Consorzio per l Innovazione l Tecnologica Cagliari, 13 maggio 2008

Dettagli

Illumina il tuo futuro

Illumina il tuo futuro Illumina il tuo futuro INTRODUZIONE I contribuenti che sostengono spese per interventi mirati al risparmio energetico possono usufruire di una particolare agevolazione fiscale, avvalendosi di una specifica

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Gli aggiornamenti più recenti proroga detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica decorrenza e scadenza dell aliquota più elevata del

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Gli aggiornamenti più recenti proroga detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica decorrenza e scadenza dell aliquota più elevata del

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l agenzia inf orma aggiornamento dicembre 2013 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE INTRODUZIONE... 2 1. L AGEVOLAZIONE PER IL RISPARMIO DI ENERGIA... 3 In cosa consiste... 3 Chi

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l agenzia inf orma aggiornamento dicembre 2013 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE INTRODUZIONE... 2 1. L AGEVOLAZIONE PER IL RISPARMIO DI ENERGIA... 3 In cosa consiste... 3 Chi

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l agenzia inf orma aggiornamento settembre 2013 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE INTRODUZIONE... 2 1. L AGEVOLAZIONE PER IL RISPARMIO DI ENERGIA... 4 In cosa consiste... 4 Chi

Dettagli