ALLEGATO «ALLEGATO I GLOSSARIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO «ALLEGATO I GLOSSARIO"

Transcript

1 ALLEGATO «ALLEGATO I GLOSSARIO NA Numero di assegnazione (un numero assegnato arbitrariamente ad una particolare merce che figurerà in quanto tale sul certificato). Controllo fino a destinazione Capitolo XI, punto 7, dell'allegato VIII del regolamento (CE) n. 1774/2002 del Parlamento europeo e del ( 1 ). Non applicabile. Altri prodotti Quali definiti dall'articolo 2, lettera b), della direttiva 77/99/CEE del ( 2 ). CSPN Condizioni sanitarie nazionali dello Stato membro (degli Stati membri), conformemente al diritto comunitario. Fin quando non saranno adottate norme comunitarie, continuano ad applicarsi le norme nazionali, fatto salvo il rispetto delle disposizioni generali del trattato. ( 1 ) GU L 273 del , pag. 1. ( 2 ) GU L 26 del , pag. 1.

2 Animali vivi e prodotti di origine animale Prodotto ( 1 ) Derivato da/specie ( 2 )/forma ( 3 ) NA 1. Animali vivi Equidi Ammissione temporanea 1.1 Decisione 92/260/CEE della Reintroduzione 1.2 Decisione 93/195/CEE della Per la macellazione 1.3 Decisione 93/196/CEE della Importazione permanente di equidi registrati e di equidi per l'allevamento e la produzione 1.4 Decisione 93/197/CEE della Transito 1.5 Decisione 94/467/CE della Bovini 1.6 Decisione 2002/199/CE della Ovini/caprini 1.7 Decisione 93/198/CEE della Cervidi 1.8 CSPN Suini oggetto della direttiva 64/432/CEE 1.9 Decisione 2002/199/CE della Cani e gatti 1.10 CSPN Furetti, visoni e volpi 1.11 CSPN Lepri e conigli 1.12 CSPN Animali d'acquacoltura (ad esempio pesci) e gameti 1.13 CSPN (Direttiva 91/67/CEE del ) Api 1.14 Decisione 2000/462/CE della Scimmie 1.15 CSPN Psittacidi ed altri volatili 1.16 Decisione 2000/666/CE della Animali destinati a zoo, fiere 1.17 CSPN

3 2. Pollame vivo e uova da cova Come disposto nella direttiva 90/539/CEE del 2.1 Decisione 96/482/CE della Ratiti 2.2 Decisione 2001/751/CE della Uova esenti da organismi patogeni specifici 2.3 Decisione 2001/393/CE della 3. Sperma Bovini 3.1 Decisione 94/577/CE della Ovini/caprini 3.2 CSPN Suini 3.3 Decisione 2002/613/CE della Cani 3.4 CSPN Cervidi 3.5 CSPN Decisione 93/693/CE della 4. Sperma, embrioni e ovuli di equini Sperma di equini 4.1 Decisione 96/539/CE della Embrioni e ovuli di equini 4.2 Decisione 96/540/CE della 5. Embrioni Bovini 5.1 Decisione 92/471/CEE della Ovini/caprini 5.2 CSPN Suini 5.3 CSPN Cervidi 5.4 CSPN Decisione 92/452/CE della

4 6. Carni fresche compresi sangue/ossa/ grassi destinati al consumo umano non trasformati (freschi), preparazioni di carni e carni macinate ottenute da carni fresche Carni fresche, compresi sangue/ossa/grassi destinati al consumo umano non trasformati (freschi) Ruminanti, equidi, suini Preparazioni di carni, carni macinate ottenute da carni fresche Ruminanti, suini 6.1 Allegato II Allegato II Allegato VII (per esportazioni in Svezia/Finlandia) 6.2 Allegato II Allegato II Solo congelate 7. Carni fresche di pollame Come disposto nella direttiva 71/118/CEE del 7.1 Decisione 94/984/CE della Decisione 96/712/CE della Allegato VII (per esportazioni in Svezia/Finlandia) Preparazioni di carni 7.2 Decisione 2000/572/CE della Decisione 2000/572/CE della 8. Prodotti a base di carne Carni fresche Carni rosse (ruminanti/equidi, suini) 8.1 Allegato II Allegato II Carni fresche Pollame 8.2 Decisione 97/221/CE della Decisione 97/41/CE della Selvaggina di allevamento Suini, cervidi, conigli 8.3 Allegato II Allegato II Altri mammiferi terrestri 8.4 Decisione 97/221/CE della Selvaggina di penna 8.5 Decisione 97/221/CE della Allegato V Decisione 97/41/CE della 9. Selvaggina di allevamento Ruminanti, suini conigli, Carni fresche Allegato II Allegato II Preparazioni di carni Allegato II Allegato II Solo congelate mammiferi terre- Altri stri Carni fresche Allegato II Allegato II Preparazioni di carni Decisione 2000/572/CE della Allegato V Solo congelate Selvaggina di penna Ratiti (carni fresche) Ratiti (preparazioni di carni) Carni fresche Decisione 2000/585/CE della Preparazioni di carni Decisione 2000/572/CE della Decisione 2000/609/CE della Decisione 2000/585/CE della Decisione 2000/572/CE della Decisione 2000/572/CE della

5 10. Selvaggina in libertà Ruminanti, conigli, suini Carni fresche, escluse le frattaglie Allegato II Allegato II Timbro pentagonale per carni di selvaggina. Per via aerea oppure scuoiati ed eviscerati Preparazioni di carni Allegato II Allegato II Solo congelate Altri mammiferi selvatici Carni fresche, escluse le frattaglie Decisione 2000/585/CE della Allegato V Timbro pentagonale per carni di selvaggina Preparazioni di carni Decisione 2000/572/CE della Allegato V Solo congelate Selvaggina di penna Carni fresche, escluse le frattaglie Decisione 2000/585/CE della Decisione 2000/585/CE della Preparazioni di carni Decisione 2000/572/CE della Decisione 2000/572/CE della 11. Prodotti della pesca umano (esclusi i prodotti vivi) Animali marini selvatici, prodotti dell'acquacoltura, animali d'acqua dolce selvatici Pesci di mare 11.1 Decisione 94/448/CE della (acquacoltura) Molluschi bivalvi (cresciuti sopra il fondo marino) 11.2 Decisione 94/448/CE della (acquacoltura) Molluschi bivalvi (cresciuti sul fondo marino) 11.3 Decisione 94/448/CE della Altri molluschi 11.4 Decisione 94/448/CE della Echinodermi, tunicati, gasteropodi 11.5 Decisione 94/448/CE della Crostacei 11.6 Decisione 94/448/CE della (acquacoltura) (acquacoltura) (acquacoltura) (acquacoltura e animali di acqua dolce selvatici) Uova di pesce 11.7 Decisione 94/448/CE della

6 12. Pesci, molluschi, crostacei, incluse uova e gameti, vivi Destinati al consumo Molluschi bivalvi (cresciuti sopra il fondo marino) 12.1 CSPN (Direttiva 91/67/CEE del ) Decisione 96/333/CE della Molluschi bivalvi (cresciuti sul fondo marino) 12.2 CSPN (Direttiva 91/67/CEE del ) Altri molluschi 12.3 CSPN (Direttiva 91/67/CEE del ) Echinodermi, tunicati, gasteropodi marini 12.4 CSPN (Direttiva 91/67/CEE del ) Crostacei vivi, pesci e altri animali acquatici 12.5 CSPN (Direttiva 91/67/CEE del ) Decisione 96/333/CE della Decisione 96/333/CE della Decisione 96/333/CE della Decisione 96/333/CE della Destinati all'allevamento, alla riproduzione e al rilascio (molluschi) Crassostrea gigas 12.6 Decisione 95/352/CE della Altre specie 12.7 CSPN (Direttiva 91/67/CEE del ) 13. Latte e prodotti lattiero-caseari destinati al consumo umano Pastorizzato (vaccino, anche di bufala, ovino e caprino) Non pastorizzato (vaccino, anche di bufala, ovino e caprino) solo trattato termicamente a 62 C 13.1 Decisione 95/343/CE della 13.2 Decisione 95/343/CE della Decisione 95/343/CE della Decisione 95/343/CE della Latte crudo (vaccino, anche di bufala, ovino e caprino) 13.3 Decisione 95/343/CE della Decisione 95/343/CE della 14. Latte e prodotti lattiero-caseari non umano Pastorizzato, UHT o sterilizzato (vaccino, anche di bufala, ovino e caprino) Colostro non pastorizzato e latte destinato ad usi farmaceutici (vaccino, anche di bufala, ovino e caprino) 14.1 Decisione 95/341/CE della 14.2 CSPN [Direttiva 92/118/CEE del ( 5 )] 15. Involucri animali umano Bovini, ovini, caprini e suini 15 Allegato II Allegato II

7 16. Involucri animali non umano Bovini, ovini, caprini e suini 16 Allegato IV 17. Cuoi e pelli Ungulati 17.1 Allegato IV Altri mammiferi 17.2 Allegato IV Ratiti (struzzi, emù, nandù) 17.3 CSPN 18. Lana, pelo, setole, piume e parte di piume Lana di ovini, pelo di ruminanti, piume e parti di piume 18.1 Direttiva 92/118/CEE del ( 5 ) Altro pelo, piume ornamentali, piume per fini non industriali trasportate da viaggiatori per uso privato 18.3 CSPN Setole di suini 18.2 Decisione 94/435/CE della 19A. Alimenti per animali da compagnia (anche trasformati) contenenti solo materiali a basso rischio Articolo 5 delle direttive 90/667/CEE e 92/118/ CEE del ( 1 ) Alimenti trasformati per animali da compagnia (mammiferi e non mammiferi) 19A.1 Allegato IV Alimenti greggi per animali da compagnia diretto 19A.2 CSPN 19B. Alimenti trasformati per animali da compagnia contenenti proteine animali trasformate derivate da rifiuti di origine animale ad alto rischio Articolo 3 delle direttive 90/667/CEE e 92/118/ CEE del ( 5 ) (mammiferi e non mammiferi) 19B. Direttiva 92/118/CEE del ( 1 )

8 20. Ossa e prodotti a base di ossa destinati al consumo umano altri prodotti quali definiti nella direttiva 77/99/CEE Mammiferi terrestri Carni fresche, selvaggina di allevamento e in libertà (cinghiali, cervidi) 20.1 Allegato II Allegato II Timbro pentagonale (carni di selvaggina) Altri 20.2 CSPN Allegato V Timbro pentagonale (carni di selvaggina) Carni di pollame fresche, selvaggina di penna di allevamento e in libertà 20.3 CSPN CSPN 21. Ossa e relativi prodotti, corna e relativi prodotti, zoccoli e relativi prodotti, trasformati, escluse le farine, non destinati al consumo animale o umano 22. Proteine animali trasformate destinate al consumo umano altri prodotti quali definiti nella direttiva 77/99/CEE 23. Proteine animali trasformate da utilizzare nei mangimi ( 1 ) Mammiferi terrestri Carni fresche, selvaggina di allevamento e in libertà (cinghiali, cervidi) Carni di pollame fresche, selvaggina di penna di allevamento e in libertà Proteine animali trasformate provenienti da rifiuti di origine animale ad alto rischio (mammiferi/non mammiferi) Proteine animali trasformate provenienti da rifiuti di origine animale a basso rischio (mammiferi/ non mammiferi) 21 Allegato IV 22.1 Allegato II Allegato II Timbro pentagonale (carni di selvaggina) 22.3 CSPN CSPN (Direttiva 92/118/CEE del ) 23.1 Decisioni 94/344/CE e 97/198/CE 23.2 Allegato IV 24. Siero di Equidi 24 Decisione 94/143/CE della

9 25. Sangue e emoprodotti umano Compresi altri prodotti quali definiti nella direttiva 77/99/CEE Mammiferi terrestri Sangue ed emoprodotti di ungulati, selvaggina di allevamento e in libertà (cinghiali, cervidi) 25.1 Allegato II Allegato II Timbro pentagonale (per il sangue di selvaggina in libertà) Sangue di volatili 25.2 Decisione 94/984/CE della Sangue di selvaggina di penna di allevamento 25.3 Decisione 2000/585/CE della Decisione 96/712/CE della Decisione 2000/585/CE della Emoprodotti di volatili e di selvaggina di penna di allevamento e in libertà 25.4 CSPN Direttiva 92/118/CEE del CSPN Direttiva 92/118/CEE del 26. Sangue trasformato e emoprodotti (escluso il siero di equidi) per uso farmaceutico o tecnico Carni fresche Bovini, ovini, caprini e suini 26.1 Allegato IV Equidi, volatili 26.2 CSPN (Direttiva 92/118/CEE del ) ( 1 ) 27. Strutto e grassi fusi umano Altri prodotti definiti nella direttiva 77/99/CEE Mammiferi terrestri Carni fresche, selvaggina di allevamento e in libertà 27.1 Allegato II Allegato II Timbro pentagonale (per strutto di selvaggina) Carni di pollame fresche, selvaggina di penna di allevamento e in libertà 27.3 CSPN Direttiva 92/118/CEE del CSPN Direttiva 92/118/CEE del 28. Strutto e grassi fusi non destinati al consumo umano Direttiva 90/667/CEE del ( 1 ) Materiale a basso rischio (articolo 5) 28.1 Allegato IV Materiale ad alto rischio (articolo 3) 28.2 Allegato IV

10 29. Materie prime per mangimi, farmaci o per uso tecnico solo a basso rischio 30. Prodotti dell'apicoltura non destinati al consumo umano 31. Trofei di caccia Ungulati Volatili Bovini, ovini, caprini, suini, equini, selvaggina di allevamento (suini, cervidi), selvaggina in libertà (suini, cervidi) Per mangimi 29.1 Allegato IV Controllo fino a destinazione Per farmaci o per uso tecnico 29.2 Altri 29.3 CSPN ( 5 ) 32. Letame trasformato 33. Miele 34. Cosce di rana 35. Lumache destinate al consumo umano 36. Ovoprodotti Come disposto nelle direttive 92/118/CEE e 90/ 539/CEE del 37. Gelatine destinate al consumo umano 38. Gelatine per uso tecnico 39. Materie prime per gelatine destinate al consumo umano ( 5 ) 30 Decisione 94/860/CE della 31 Decisione 96/500/CE della 32 CSPN (Direttiva 92/118/CEE del ) 33 CSPN CSPN 34 Direttiva 92/118/CEE del 35 Direttiva 92/118/CEE del 36 CSPN Decisione 97/38/CE della 37 Decisione 2000/20/CE della 38 CSPN 39 Decisione 2000/20/CE della ( 1 ) La presente tabella deve essere letta insieme a quella dell'allegato V dell'accordo, con particolare attenzione per le condizioni speciali ivi richiamate, accluso alla decisione 97/132/CE del. ( 2 ) Per gli animali vivi. ( 3 ) In che forma i prodotti sono importati (presentati). ( 4 ) I riferimenti alla legislazione includono tutte le successive modificazioni. ( 5 ) Dal 1 o gennaio 2004, per i prodotti non umano i riferimenti alle direttive 90/667/CEE e/o 92/118/CEE vanno letti come riferimenti al regolamento (CE) n. 1774/2002.»

(OITE-CUE) del... Requisiti formali per i certificati sanitari I requisiti formali per i certificati sanitari sono elencati nellʼallegato 2.

(OITE-CUE) del... Requisiti formali per i certificati sanitari I requisiti formali per i certificati sanitari sono elencati nellʼallegato 2. Ordinanza del DFI sul controllo dellʼimportazione, del transito e dellʼesportazione di animali e prodotti animali nel traffico con Stati membri dellʼue, Islanda e Norvegia (OITE-CUE) del... Il Dipartimento

Dettagli

Ordinanza del DFE sul controllo dell importazione e del transito di animali e prodotti animali

Ordinanza del DFE sul controllo dell importazione e del transito di animali e prodotti animali Ordinanza del DFE sul controllo dell importazione e del transito di animali e prodotti animali (Ordinanza sui controlli OITE) 916.443.106 del 16 maggio 2007 (Stato 1 novembre 2008) Il Dipartimento federale

Dettagli

RICHIESTA DI REGISTRAZIONE

RICHIESTA DI REGISTRAZIONE Al Ministero della Sanità Ufficio Veterinario per gli Adempimenti Comunitari Compartimento: VENETO RICHIESTA DI REGISTRAZIONE In data odierna, presso l'ufficio per gli Adempimenti Comunitari del Compartimento

Dettagli

Regolamenti (CE) 852/04, 853/04, 854/04, 882/04, Direttiva 2002/99 e Regolamento (CE) 183/05

Regolamenti (CE) 852/04, 853/04, 854/04, 882/04, Direttiva 2002/99 e Regolamento (CE) 183/05 Pacchetto igiene Regolamenti (CE) 852/04, 853/04, 854/04, 882/04, Direttiva 2002/99 e Regolamento (CE) 183/05 Pacchetto igiene I recenti regolamenti comunitari costituenti il cosiddetto "pacchetto igiene"

Dettagli

DECISIONE DELLA COMMISSIONE

DECISIONE DELLA COMMISSIONE 21.4.2007 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 104/37 COMMISSIONE DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 16 aprile 2007 che istituisce nuovi certificati veterinari per l introduzione nella Comunità di animali

Dettagli

Modello di domanda di variazione produttiva ( Sezione e/o Attività e/o Prodotto) comportante modifica dell'atto di Riconoscimento dello stabilimento

Modello di domanda di variazione produttiva ( Sezione e/o Attività e/o Prodotto) comportante modifica dell'atto di Riconoscimento dello stabilimento La presente istanza, comprensiva degli allegati, è presentata in tre copie. (1 copia per Suap, 1 copia per AUSL e 1 copia viene restituita per ricevuta). Marca da Bollo Modello B.4 Modello di domanda di

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DELLA SANITA ANIMALE E DEI FARMACI VETERINARI Ufficio VIII DGSAF-Coordinamento PIF-UVAC LINEE GUIDA SUL REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/329 RECANTE DEROGA

Dettagli

Al fine di semplificare ed uniformare le procedure di presentazione delle istanze, si elenca, di seguito, la modulistica da utilizzare:

Al fine di semplificare ed uniformare le procedure di presentazione delle istanze, si elenca, di seguito, la modulistica da utilizzare: MODULISTICA Al fine di semplificare ed uniformare le procedure di presentazione delle istanze, si elenca, di seguito, la modulistica da utilizzare: Modello A Istanza di riconoscimento attività ai sensi

Dettagli

MODULO 2A Alla REGIONE ABRUZZO Direzione Politiche della Salute Servizio Sanità veterinaria e sicurezza alimentare Via Conte di Ruvo, 74-65127 PESCARA

MODULO 2A Alla REGIONE ABRUZZO Direzione Politiche della Salute Servizio Sanità veterinaria e sicurezza alimentare Via Conte di Ruvo, 74-65127 PESCARA MODULO 2A Servizio Sanità veterinaria e sicurezza alimentare OGGETTO: Istanza di riconoscimento ai sensi del Regolamento (CE) n. 852/2004 n. 853/2004 ALTRO Il sottoscritto. Cod. Fiscale I I I I I I I I

Dettagli

DECISIONI COMMISSIONE

DECISIONI COMMISSIONE L 206/10 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 7.8.2007 II (Atti adottati a norma dei trattati CE/Euratom la cui pubblicazione non è obbligatoria) DECISIONI COMMISSIONE DECISIONE DELLA COMMISSIONE del

Dettagli

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee L 53/25 DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 21 febbraio 2001 recante Unito [notificata con il numero C(2001) 474] (Testo rilevante ai fini del SEE) (2001/145/CE) LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE, visto

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE) (2001/190/CE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) (2001/190/CE) L 67/88 DECISIONE DELLA COMMISSIONE dell'8 marzo 2001 che modifica la decisione 2001/172/CE recante misure di protezione contro l'afta epizootica nel Regno Unito [notificata con il numero C(2001) 720]

Dettagli

Direttiva CE del Parlamento Europeo e del Consiglio n. 41/2004 del 21/4/2004

Direttiva CE del Parlamento Europeo e del Consiglio n. 41/2004 del 21/4/2004 Direttiva CE del Parlamento Europeo e del Consiglio n. 41/2004 del 21/4/2004 che abroga alcune direttive recanti norme sull'igiene dei prodotti alimentari e le disposizioni sanitarie per la produzione

Dettagli

visto il trattato che istituisce la Comunità europea,

visto il trattato che istituisce la Comunità europea, REGOLAMENTO (CE) N. 2076/2005 DELLA COMMISSIONE del 5 dicembre 2005 che fissa disposizioni transitorie per l attuazione dei regolamenti del Parlamento europeo e del Consiglio (CE) n. 853/2004, (CE) n.

Dettagli

REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE DI SOLIDARIETA'

REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE DI SOLIDARIETA' REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE DI SOLIDARIETA' AREA DI COORDINAMENTO SANITA' SETTORE MEDICINA PREDITTIVA-PREVENTIVA. Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile

Dettagli

linee verticali = inizio estate dal 2001 al 2007

linee verticali = inizio estate dal 2001 al 2007 Il mantenimento della catena del freddo - Requisiti di legge riguardanti la temperatura durante la produzione, la conservazione, il trasporto e la vendita di derrate alimentari D estate, con l aumento

Dettagli

!"!! # $ %## & '! ( (! "

!!! # $ %## & '! ( (! !!!#$%## & '! ((! # $ % &'&( ')& & ' )$$ * ' ( + ), -. / * 0 3-4 +5 # 5 6 / ' 7*& & ' ) 7*&# &*)*, 9: '+ 7*& &,' ) 7*&# &*)*, 9: &,'# ) ) ' 7*& 7*&# &*)*, 9: &, '%(( - '# $ +; $ (,) + < 0 / - ' = 0 / /

Dettagli

LINEE GUIDA APPLICATIVE DEL REGOLAMENTO (CE) N. 853/2004 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO SULL IGIENE DEI PRODOTTI DI ORIGINE ANIMALE.

LINEE GUIDA APPLICATIVE DEL REGOLAMENTO (CE) N. 853/2004 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO SULL IGIENE DEI PRODOTTI DI ORIGINE ANIMALE. LINEE GUIDA APPLICATIVE DEL REGOLAMENTO (CE) N. 853/2004 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO SULL IGIENE DEI PRODOTTI DI ORIGINE ANIMALE. A partire dal 1 gennaio 2006 si applicano, su tutto il territorio

Dettagli

I sottoprodotti nell allevamento ovi-caprino

I sottoprodotti nell allevamento ovi-caprino Servizio di Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche I sottoprodotti nell allevamento ovi-caprino Dott. Agostino Trogu Produzione primaria di prodotti di origine animale 1. Carni Equini

Dettagli

Decreto Legislativo 6 novembre 2007, n. 193

Decreto Legislativo 6 novembre 2007, n. 193 Decreto Legislativo 6 novembre 2007, n. 193 "Attuazione della direttiva 2004/41/CE relativa ai controlli in materia di sicurezza alimentare e applicazione dei regolamenti comunitari nel medesimo settore"

Dettagli

Associazione Industriali delle Carni - ASS.I.CA.

Associazione Industriali delle Carni - ASS.I.CA. Associazione Industriali delle Carni - ASS.I.CA. I REGOLAMENTI SULL IGIENE DEGLI ALIMENTI : NUOVI SCENARI PER L INDUSTRIA DELLE CARNI FIERE DI CREMONA 28 OTTOBRE GIORGIO RIMOLDI Responsabile Ufficio Legislazione

Dettagli

ASL Caserta -Dipartimento di Sanità pubblica Veterinaria e Sicurezza alimentare PUBBLICAZIONE AI SENSI ART. 25 D.LGS. 33/2013 CONTROLLI IMPRESE

ASL Caserta -Dipartimento di Sanità pubblica Veterinaria e Sicurezza alimentare PUBBLICAZIONE AI SENSI ART. 25 D.LGS. 33/2013 CONTROLLI IMPRESE Coltivazioni (orticole in pieno campo, orticole in serra, cereali, leguminose, industriali,foraggere ) Decisione CE 2007/363 ;Reg. CE 183/05 degli Alimenti e Nutrizione Allevament apistici riferimento.

Dettagli

Linee guida Regolamenti (CE) 852/2004 e 853/2004

Linee guida Regolamenti (CE) 852/2004 e 853/2004 Linee guida Regolamenti (CE) 852/2004 e 853/2004 L'entrata in vigore dei recenti regolamenti europei in materia di sicurezza degli alimenti, il cosiddetto "Pacchetto igiene", sta avviando una profonda

Dettagli

(Atti non legislativi) DECISIONI

(Atti non legislativi) DECISIONI 24.2.2015 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 52/1 II (Atti non legislativi) DECISIONI DECISIONE DI ESECUZIONE (UE) 2015/261 DELLA COMMISSIONE del 6 febbraio 2015 che modifica le decisioni 2010/470/UE

Dettagli

Bollatura sanitaria. La bollatura delle carni fresche, macinate e delle preparazioni di carni

Bollatura sanitaria. La bollatura delle carni fresche, macinate e delle preparazioni di carni Bollatura sanitaria La bollatura delle carni fresche, macinate e delle preparazioni di carni 1 I riferimenti legislativi L apposizione del bollo sanitario sulle carni fresche, macinate e sulle preparazioni

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1292/2005 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1292/2005 DELLA COMMISSIONE 6.8.2005 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 205/3 REGOLAMENTO (CE) N. 1292/2005 DELLA COMMISSIONE del 5 agosto 2005 recante modifica dell allegato IV del regolamento (CE) n. 999/2001 del Parlamento

Dettagli

Giornata di incontro con Operatori del Settore Alimentare sul problema SOA. Mantova, 29 ottobre 2012, problematiche SOA

Giornata di incontro con Operatori del Settore Alimentare sul problema SOA. Mantova, 29 ottobre 2012, problematiche SOA Giornata di incontro con Operatori del Settore Alimentare sul problema SOA Perché la normativa sui sottoprodotti? Prima dei regolamenti comunitari 1774/2002 e 1069/2009 l utilizzo dei sottoprodotti era

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.1.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 21/3 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 56/2013 DELLA COMMISSIONE del 16 gennaio 2013 che modifica gli allegati I e IV del regolamento

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE PER LA SALUTE E LA TUTELA DEL CONSUMATORE. Bruxelles, 21 dicembre 2005

COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE PER LA SALUTE E LA TUTELA DEL CONSUMATORE. Bruxelles, 21 dicembre 2005 COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE PER LA SALUTE E LA TUTELA DEL CONSUMATORE Bruxelles, 21 dicembre 2005 Linee guida sull applicazione di alcune disposizioni del Regolamento (CE) n. 853/2004 relativo

Dettagli

Cenni di Legislazione sanitaria della selvaggina. Valerio Giaccone

Cenni di Legislazione sanitaria della selvaggina. Valerio Giaccone Cenni di Legislazione sanitaria della selvaggina Valerio Giaccone Dipartimento di Sanità pubblica, Patologia comparata e Igiene veterinaria, Università Padova Le regole contenute nel Regolamento CE 853

Dettagli

UNITA OPERATIVA IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI E DELLE PRODUZIONI ZOOTECNICHE

UNITA OPERATIVA IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI E DELLE PRODUZIONI ZOOTECNICHE PROGRAMMAZIONE 2014 UNITA OPERATIVA IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI E DELLE PRODUZIONI ZOOTECNICHE Premessa: L unità Organizzativa complessa Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche svolge principalmente

Dettagli

Saluti a tutti. Silvio Marelli.

Saluti a tutti. Silvio Marelli. Le seguenti normative che vedrete in allegato regolano la movimentazione di alcune specie animali compresi i cani all'interno della comunità europea, specificando i casi in cui il numero è superiore o

Dettagli

LA PRODUZIONE PRIMARIA NEL COMPARTO AGRO-ALIMENTARE

LA PRODUZIONE PRIMARIA NEL COMPARTO AGRO-ALIMENTARE LA PRODUZIONE PRIMARIA NEL COMPARTO AGRO-ALIMENTARE Fabio Grillo Spina Dipartimento dell Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari Via Quintino Sella,

Dettagli

Guida all attuazione di alcune disposizioni del regolamento (CE) n. 853/2004 in materia d igiene degli alimenti d origine animale

Guida all attuazione di alcune disposizioni del regolamento (CE) n. 853/2004 in materia d igiene degli alimenti d origine animale EUROPEAN COMMISSION Guida all attuazione di alcune disposizioni del regolamento (CE) n. 853/2004 in materia d igiene degli alimenti d origine animale IT SANCO/1732/2008 Rev. 7 IT IT COMMISSIONE EUROPEA

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea

Gazzetta ufficiale dell'unione europea 8.9.2015 L 234/19 DECISIONE DI ESECUZIONE (UE) 2015/1500 DELLA COMMISSIONE del 7 settembre 2015 relativa ad alcune misure di protezione contro la dermatite nodulare contagiosa in Grecia e che abroga la

Dettagli

DECISIONE DELLA COMMISSIONE

DECISIONE DELLA COMMISSIONE L 118/56 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 12.5.2010 DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 6 maggio 2010 che modifica le parti 1 e 2 dell allegato E della direttiva 92/65/CEE del Consiglio relativamente

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 79/2005 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 79/2005 DELLA COMMISSIONE L 16/46 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 20.1.2005 REGOLAMENTO (CE) N. 79/2005 DELLA COMMISSIONE del 19 gennaio 2005 che attua il regolamento (CE) n. 1774/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio

Dettagli

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilitá delle istituzioni

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilitá delle istituzioni 1992L0065 IT 01.05.2007 008.001 1 Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilitá delle istituzioni B DIRETTIVA 92/65/CEE DEL CONSIGLIO del 13 luglio 1992 che

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE) (2014/86/UE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) (2014/86/UE) L 45/24 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 15.2.2014 DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE del 13 febbraio 2014 che modifica la decisione 93/195/CEE per quanto riguarda le condizioni di polizia

Dettagli

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni 2007D0275 IT 01.03.2012 001.001 1 Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni B DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 17 aprile 2007 relativa

Dettagli

Al Ministero della Salute Dipartimento Sanità Pubblica Veterinaria, Nutrizione e Sicurezza degli Alimenti. Loro Sedi

Al Ministero della Salute Dipartimento Sanità Pubblica Veterinaria, Nutrizione e Sicurezza degli Alimenti. Loro Sedi Giunta Regionale Direzione Generale Sanità Data: Protocollo: Ai Direttori Generali delle ASL Ai Direttori Sanitari delle ASL Ai Direttori dei Dipartimenti di Prevenzione Medici e Veterinari delle ASL E

Dettagli

ELENCO DELLE PRESTAZIONI

ELENCO DELLE PRESTAZIONI TARIFFARIO PER LE PRESTAZIONI DI IGIENE E SANITA' PUBBLICA VETERINARIA RELATIVE ALLE FUNZIONI ELENCATE DALLA L.R. 23 AGOSTO 1983 N 25, ESPLETATI, A FAVORE DI ENTI E PRIVATI DALL'AREA DI SANITA' PUBBLICA

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE. di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DELLA SALUTE. di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE Pagina 1 di 12 Leggi d'italia Ministero della salute D.M. 24-1-2011 Modalità tecniche per il versamento delle tariffe e la rendicontazione delle somme riscosse ai sensi del decreto legislativo 19 novembre

Dettagli

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni 1992L0065 IT 03.09.2008 009.001 1 Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni B DIRETTIVA 92/65/CEE DEL CONSIGLIO del 13 luglio 1992 che

Dettagli

Autocontrollo e Sicurezza Alimentare. Dr. Maurizio Mangelli Venerdì 18 Febbraio 2005

Autocontrollo e Sicurezza Alimentare. Dr. Maurizio Mangelli Venerdì 18 Febbraio 2005 Autocontrollo e Sicurezza Alimentare Dr. Maurizio Mangelli Venerdì 18 Febbraio 2005 SOMMARIO Lo scenario attuale della legislazione alimentare igienico sanitaria DL 155/97: Autocontrollo e sicurezza alimentare

Dettagli

(Atti adottati a norma dei trattati CE/Euratom la cui pubblicazione non è obbligatoria) DECISIONI COMMISSIONE

(Atti adottati a norma dei trattati CE/Euratom la cui pubblicazione non è obbligatoria) DECISIONI COMMISSIONE 4.5.2007 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 116/9 II (Atti adottati a norma dei trattati CE/Euratom la cui pubblicazione non è obbligatoria) DECISIONI COMMISSIONE DECISIONE DELLA COMMISSIONE del

Dettagli

REGOLAMENTI COMUNITARI RIGUARDANTI LA SICUREZZA ALIMENTARE

REGOLAMENTI COMUNITARI RIGUARDANTI LA SICUREZZA ALIMENTARE REGOLAMENTI COMUNITARI RIGUARDANTI LA SICUREZZA ALIMENTARE Con la nascita della Comunità Europea, uno dei problemi derivanti dal libero scambio e dal transito delle merci, anche alimentari, su tutto il

Dettagli

DECISIONE DELLA COMMISSIONE

DECISIONE DELLA COMMISSIONE 5.5.2005 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 118/39 DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 2 maggio 2005 relativa a talune misure di protezione della salute animale contro la peste suina africana in Sardegna,

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE) (2014/802/UE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) (2014/802/UE) L 331/28 18.11.2014 DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE del 14 novembre 2014 che modifica le decisioni 2010/470/UE e 2010/472/UE per quanto riguarda le prescrizioni di polizia sanitaria relative

Dettagli

Titolo I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1. Ambito di applicazione

Titolo I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1. Ambito di applicazione D.Leg. 12 novembre 1996, n. 633. Attuazione della direttiva 92/65/CEE che stabilisce norme sanitarie per gli scambi e le importazioni nella Comunità di animali, sperma, ovuli e embrioni non soggetti, per

Dettagli

ESPORTAZIONE VERSO L UE DI PRODOTTI A BASE DI CARNE DESTINATI AL CONSUMO UMANO

ESPORTAZIONE VERSO L UE DI PRODOTTI A BASE DI CARNE DESTINATI AL CONSUMO UMANO ESPORTAZIONE VERSO L UE DI PRODOTTI A BASE DI CARNE DESTINATI AL CONSUMO UMANO ACCORDO BILATERALE SVIZZERA/UE SUI PRODOTTI AGRICOLI L'accordo del 21 giugno 1999, fra la Confederazione Svizzera e la Comunità

Dettagli

Regolamenti 852-853-854 e 178: presupposti, stato dell arte e prospettive. Luigi Cazzola, ULSS n 2 di Feltre. Thiene (VI), 8 novembre 2004

Regolamenti 852-853-854 e 178: presupposti, stato dell arte e prospettive. Luigi Cazzola, ULSS n 2 di Feltre. Thiene (VI), 8 novembre 2004 Regolamenti 852-853-854 e 178: presupposti, stato dell arte e prospettive Luigi Cazzola, ULSS n 2 di Feltre Thiene (VI), 8 novembre 2004 Regolamento n.852/2004 del 29.04.2004 sull igiene dei prodotti alimentari

Dettagli

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni 2002D0994 IT 05.08.2008 004.001 1 Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni B DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 20 dicembre 2002 recante

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Dipartimento SPVNSA DIREZIONE GENERALE SANITA ANIMALE E FARMACO VETERINARIO UFFICIO P.I.F. MALPENSA-LINATE dr.ssa Donatella Cambiaghi CRITERI PER LA VALUTAZIONE DEGLI ALIMENTI DI

Dettagli

Farine animali. Comprendono tutti i sottoprodotti derivanti dalla lavorazione di carne, pesce e latte.

Farine animali. Comprendono tutti i sottoprodotti derivanti dalla lavorazione di carne, pesce e latte. Farine animali Comprendono tutti i sottoprodotti derivanti dalla lavorazione di carne, pesce e latte. Vengono impiegate in virtù per il loro elevato livello di aminoacidi e minerali ma sono anche ricche

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 26.2.2011 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 54/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 142/2011 DELLA COMMISSIONE del 25 febbraio 2011 recante disposizioni di applicazione del

Dettagli

La gestione dei sottoprodotti di origine animale non destinati al consumo umano

La gestione dei sottoprodotti di origine animale non destinati al consumo umano La gestione dei sottoprodotti di origine animale non destinati al consumo umano Gaetano Manzone 1.- Il regolamento 1774/2002/CE sui sottoprodotti di origine animale Il Regolamento 1774/2002/CE (d ora innanzi

Dettagli

SANCO/10098/2006 Rev. 1

SANCO/10098/2006 Rev. 1 IT SANCO/10098/2006 Rev. 1 IT IT COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE GUIDA ALL INTERPRETAZIONE DEL REGOLAMENTO 1774/2002/CE DOMANDE INERENTI ALLE ISPEZIONI DELL UFFICIO ALIMENTARE E VETERINARIO NEGLI STATI

Dettagli

Criteri di igiene di processo e criteri di sicurezza alimentare: il quadro normativo

Criteri di igiene di processo e criteri di sicurezza alimentare: il quadro normativo Microbiologia predittiva Possibili utilizzi nell attività di controllo ufficiale degli Operatori del Settore Alimentare Criteri di igiene di processo e criteri di sicurezza alimentare: il quadro normativo

Dettagli

(Atti non legislativi) DECISIONI

(Atti non legislativi) DECISIONI 24.1.2012 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 21/1 II (Atti non legislativi) DECISIONI DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE del 21 dicembre 2011 che modifica l allegato I della decisione 2007/275/CE

Dettagli

DIRETTIVA 92/ 65 / CEE DEL CONSIGLIO. del 13 luglio 1992

DIRETTIVA 92/ 65 / CEE DEL CONSIGLIO. del 13 luglio 1992 N. L 268 / 54 Gazzetta ufficiale delle Comunità europee 14. 9. 92 DIRETTIVA 92/ 65 / CEE DEL CONSIGLIO del 13 luglio 1992 che stabilisce norme sanitarie per gli scambi e le importazioni nella Comunità

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) n. 1664/2006 DELLA COMMISSIONE. del 6 novembre 2006

REGOLAMENTO (CE) n. 1664/2006 DELLA COMMISSIONE. del 6 novembre 2006 18.11.2006 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 320/13 REGOLAMENTO (CE) n. 1664/2006 DELLA COMMISSIONE del 6 novembre 2006 che modifica il regolamento (CE) n. 2074/2005 per quanto riguarda le misure

Dettagli

232 8.4.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 14 DELIBERAZIONE 30 marzo 2015, n. 385

232 8.4.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 14 DELIBERAZIONE 30 marzo 2015, n. 385 232 8.4.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 14 DELIBERAZIONE 30 marzo 2015, n. 385 Disposizioni operative per l attuazione della normativa unionale e statale in materia di riproduzione

Dettagli

Modulo: Pacchetto Igiene e la sua applicazione

Modulo: Pacchetto Igiene e la sua applicazione Materiale Didattico Modulo: Pacchetto Igiene e la sua applicazione a cura della D.Ssa Ylenia Esposito Regolamento CE 2073/2005 I controlli microbiologici i i sui prodotti alimentari Legislazione sulla

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 853/2004 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 29 aprile 2004

REGOLAMENTO (CE) N. 853/2004 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 29 aprile 2004 30.4.2004 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 139/55 REGOLAMENTO (CE) N. 853/2004 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 29 aprile 2004 che stabilisce norme specifiche in materia di igiene

Dettagli

PARLAMENTO EUROPEO C5-0009/2004. Posizione comune. Documento di seduta 2000/0179(COD) 14/01/2004

PARLAMENTO EUROPEO C5-0009/2004. Posizione comune. Documento di seduta 2000/0179(COD) 14/01/2004 PARLAMENTO EUROPEO 1999 Documento di seduta 2004 C5-0009/2004 2000/0179(COD) IT 14/01/2004 Posizione comune in vista dell'adozione del regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che stabilisce

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea

Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 74/24 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/448 DELLA COMMISSIONE del 17 marzo 2015 che stabilisce norme di polizia sanitaria specifiche per l'introduzione nell'unione di taluni prodotti di origine animale

Dettagli

Liguria e Valle d Aosta

Liguria e Valle d Aosta Rapporti, confini normativi e competenza Sanità-Ambiente: SOTTOPRODOTTI O RIFIUTI? Tiziana Serraino Ufficio III - Igiene degli alimenti di origine animale DGSAN Ministero della Salute REGOLAMENTO (CE)

Dettagli

Liguria e Valle d Aosta

Liguria e Valle d Aosta Liguria e Valle d Aosta Rapporti, confini normativi e competenze Sanità-Ambiente: SOTTOPRODOTTI O RIFIUTI? Castelnuovo Rangone, 22 novembre 2011. Francesco Bonicelli Servizio Veterinario ed Igiene degli

Dettagli

struttura: SANITA' ANIMALE E IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI - direttore dott. Marco LOVESIO - tel 019/840.5862 - mail m.lovesio@asl2.liguria.

struttura: SANITA' ANIMALE E IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI - direttore dott. Marco LOVESIO - tel 019/840.5862 - mail m.lovesio@asl2.liguria. S.C. SANITÀ ANIMALE E IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI MODU177 Rev. 00 del 15.01.2015 Foglio di lavoro 1 di 1 struttura: SANITA' ANIMALE E IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI - direttore dott.

Dettagli

PNAA biennio 2006-2007- Esami condotti nella Regione Lazio sui mangimi per animali destinati alla produzione di derrate alimentari Bovini da latte

PNAA biennio 2006-2007- Esami condotti nella Regione Lazio sui mangimi per animali destinati alla produzione di derrate alimentari Bovini da latte CONTROLLI NELLA FILIERA ALIMENTARE PER LA RICERCA DI RESIDUI DI SOSTANZE INDESIDERATE DA PARTE DEI SERVIZI DI SANITA PUBBLICA VETERINARIA DELLA REGIONE LAZIO Le diossine sono un gruppo di 210 sostanze

Dettagli

Ordinanza del DFE sul controllo dell importazione e del transito di animali e prodotti animali

Ordinanza del DFE sul controllo dell importazione e del transito di animali e prodotti animali Ordinanza del DFE sul controllo dell importazione e del transito di animali e prodotti animali (Ordinanza sui controlli OITE) 916.443.106 del 16 maggio 2007 (Stato 15 aprile 2011) Il Dipartimento federale

Dettagli

ISTRUZIONI PER L OPERATORE DEL SETTORE ALIMENTARE (OSA) CHE NOTIFICA

ISTRUZIONI PER L OPERATORE DEL SETTORE ALIMENTARE (OSA) CHE NOTIFICA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Direttore Dott.ssa Marina Scotto Via Collodi, 13 17100 ISTRUZIONI PER L OPERATORE DEL SETTORE ALIMENTARE (OSA) CHE NOTIFICA L ATTIVAZIONE DI UNO STABILIMENTO (*) DEL SETTORE

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1774/2002 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

REGOLAMENTO (CE) N. 1774/2002 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO REGOLAMENTO (CE) N. 1774/2002 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 3 ottobre 2002 recante norme sanitarie relative ai sottoprodotti di origine animale non destinati al consumo umano IL PARLAMENTO

Dettagli

Allegato 2 alla DGR n. 21-1278 del 23/12/2010

Allegato 2 alla DGR n. 21-1278 del 23/12/2010 Allegato 2 alla DGR n. 21-1278 del 23/12/2010 Spazio per apporre il timbro di protocollo ASL TO3 All ASL TO3 Data Prot. ASL TO3 Servizio/S.C.... Oggetto: Notifica di inizio o variazione di attività ai

Dettagli

ATTI ADOTTATI DA ORGANI CREATI DA ACCORDI INTERNAZIONALI

ATTI ADOTTATI DA ORGANI CREATI DA ACCORDI INTERNAZIONALI 10.1.2009 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 6/89 ATTI ADOTTATI DA ORGANI CREATI DA ACCORDI INTERNAZIONALI DECISIONE n. 1/2008 DEL COMITATO MISTO VETERINARIO ISTITUITO DALL'ACCORDO TRA LA COMUNITÀ

Dettagli

DECISIONE DELLA COMMISSIONE

DECISIONE DELLA COMMISSIONE 31.8.2010 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 228/15 DECISIONI DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 26 agosto 2010 che stabilisce modelli di certificati sanitari per gli scambi all'interno dell'unione

Dettagli

Tariffe per le prestazioni d ufficio a carico di persone fisiche o giuridiche erogate dai servizi di medicina veterinaria delle AA.SS.LL.

Tariffe per le prestazioni d ufficio a carico di persone fisiche o giuridiche erogate dai servizi di medicina veterinaria delle AA.SS.LL. ALLEGATO N. 1 AL DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE N. 355 DEL 19.A2.,2008 Tariffe per le prestazioni d ufficio a carico di persone fisiche o giuridiche erogate dai servizi di medicina veterinaria delle AA.SS.LL.

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) n. 2073/2005 DELLA COMMISSIONE del 15 novembre 2005 sui criteri microbiologici applicabili ai prodotti alimentari

REGOLAMENTO (CE) n. 2073/2005 DELLA COMMISSIONE del 15 novembre 2005 sui criteri microbiologici applicabili ai prodotti alimentari 22.12.2005 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 338/1 I (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità) REGOLAMENTO (CE) n. 2073/2005 DELLA COMMISSIONE del 15 novembre 2005

Dettagli

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni 2011R0142 IT 14.12.2012 002.001 1 Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni B REGOLAMENTO (UE) N. 142/2011 DELLA COMMISSIONE del 25 febbraio

Dettagli

16.12.2004 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 310/395 B. ALLEGATI AL TRATTATO CHE ADOTTA UNA COSTITUZIONE PER L'EUROPA

16.12.2004 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 310/395 B. ALLEGATI AL TRATTATO CHE ADOTTA UNA COSTITUZIONE PER L'EUROPA 16.12.2004 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 310/395 B. ALLEGATI AL TRATTATO CHE ADOTTA UNA COSTITUZIONE PER L'EUROPA C 310/396 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 16.12.2004 ALLEGATO I

Dettagli

(Atti legislativi) REGOLAMENTI

(Atti legislativi) REGOLAMENTI 28.6.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 178/1 I (Atti legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 576/2013 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 12 giugno 2013 sui movimenti a carattere

Dettagli

Ordinanza concernente la dichiarazione di prodotti agricoli ottenuti mediante metodi vietati in Svizzera

Ordinanza concernente la dichiarazione di prodotti agricoli ottenuti mediante metodi vietati in Svizzera Ordinanza concernente la dichiarazione di prodotti agricoli ottenuti mediante metodi vietati in Svizzera (Ordinanza sulle dichiarazioni agricole, ODAgr) Modifica del 20 maggio 2015 Il Consiglio federale

Dettagli

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/329 del 2 marzo 2015

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/329 del 2 marzo 2015 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/329 del 2 marzo 2015 recante deroga alle disposizioni dell'unione in materia di sanità pubblica e animale per quanto riguarda l'introduzione nell'unione europea di alimenti

Dettagli

ENCEFALOPATIA SPONGIFORME BOVINA (BSE)

ENCEFALOPATIA SPONGIFORME BOVINA (BSE) Allegato A. 3 Scheda III Indagine epidemiologica focolaio ENCEFALOPATIA SPONGIFORME BOVINA (BSE) SCHEDA DI INDAGINE EPIDEMIOLOGICA ALLEVAMENTO COMUNE. Pagina 1 di 16 Istituto Zooprofilattico Sperimentale

Dettagli

Obblighi ed Adempimenti dei Produttori Primari. Relatore: Dr. Pierluigi Conte

Obblighi ed Adempimenti dei Produttori Primari. Relatore: Dr. Pierluigi Conte Obblighi ed Adempimenti dei Produttori Primari Relatore: Dr. Pierluigi Conte Concetto di produzione a Tutte le operazioni effettuate sui prodotti a condizione che questi non subiscano alterazioni sostanziali

Dettagli

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO IT IT IT COMMISSIONE EUROPEA Proposta di Bruxelles, 8.7.2010 COM(2010)366 definitivo 2010/0196 (NLE) DECISIONE DEL CONSIGLIO relativa alla posizione dell'unione europea sulla decisione n. 1/2010 del Comitato

Dettagli

Servizio di Igiene degli allevamenti a e delle produzioni zootecniche, Attività di controllo ufficiale effettuate nell anno 2013

Servizio di Igiene degli allevamenti a e delle produzioni zootecniche, Attività di controllo ufficiale effettuate nell anno 2013 Servizio di Igiene degli allevamenti a e delle produzioni zootecniche, Attività di controllo ufficiale effettuate nell anno 2013 PIANO AZIENDALE SUL CONTROLLO SULLA FARMACOSORVEGLIANZA Tipologia attività

Dettagli

31-5-2007 Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE Serie generale -n.125. Allegato I

31-5-2007 Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE Serie generale -n.125. Allegato I Allegato I ö 4 ö INDICE A. Premessa... Pag. 9 B. Identificazione della normativa ambientale rilevante di settore... ý 11 Emissioniinatmosfera... ý 11 Refluiliquidi... ý 11 Rifiuti... ý 12 Nuovoregimeautorizzativo...

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea

Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 117/14 REGOLAMENTO (CE) N. 811/2003 DELLA COMMISSIONE del 12 maggio 2003 che applica il regolamento (CE) n. 1774/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio, per quanto concerne il divieto di riciclaggio

Dettagli

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 20.5.2015 COM(2015) 205 final RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO relativa all'indicazione obbligatoria del paese di origine o del luogo di provenienza

Dettagli

Produzione primaria per uso domestico. Preparazione, manipolazione origine animale. conservazione domestica (eccetto di alimenti miele)

Produzione primaria per uso domestico. Preparazione, manipolazione origine animale. conservazione domestica (eccetto di alimenti miele) Ogni operatore del settore alimentare notifica Produzione primaria per uso domestico privato alimenti di Preparazione, manipolazione origine animale che esegua e conservazione domestica (eccetto di alimenti

Dettagli

Allegato A) Consigli per la TIPOLOGIA e La QUALITA degli ALIMENTI

Allegato A) Consigli per la TIPOLOGIA e La QUALITA degli ALIMENTI Allegato A) Consigli per la TIPOLOGIA e La QUALITA degli ALIMENTI 1 Sede legale : Via Mazzini, 117-28887 Omegna (VB) Tel. +39 0323.5411 0324.4911 fax +39 0323.643020 e-mail: protocollo@pec.aslvco.it -

Dettagli

La rintracciabilità e la gestione dei requisiti igienico sanitari nelle aziende del settore primario alla luce del pacchetto igiene

La rintracciabilità e la gestione dei requisiti igienico sanitari nelle aziende del settore primario alla luce del pacchetto igiene GLI SCHEMI INTERNAZIONALI DI CERTIFICAZIONE (IFS, BRC, EUREPGAP E ISO 22000) A SUPPORTO DELLA NUOVA NORMATIVA IN MATERIA DI IGIENE, SICUREZZA E RINTRACCIABILITÀ La rintracciabilità e la gestione dei requisiti

Dettagli

ERUCON - ERUditio et CONsultum IGIENE ALIMENTI

ERUCON - ERUditio et CONsultum IGIENE ALIMENTI IGIENE ALIMENTI QUALIFICA FORNITORI Devono essere accettate esclusivamente materie prime che: Siano fornite da Aziende registrate e/o riconosciute che attuino un adeguato sistema di autocontrollo Siano

Dettagli

RAGGIUNGIMENTO DELLA PUBERTÀ NEGLI ANIMALI DOMESTICI (1)

RAGGIUNGIMENTO DELLA PUBERTÀ NEGLI ANIMALI DOMESTICI (1) RAGGIUNGIMENTO DELLA PUBERTÀ NEGLI ANIMALI DOMESTICI (1) Età alla Pubertà (mesi) Femmine Maschi Conigli 5 5 Cani piccola taglia 6-10 6-10 Cani grossa taglia 8-14 8-14 Gatti a pelo corto 6-8 6-8 Gatti a

Dettagli

DECISIONE DELLA COMMISSIONE

DECISIONE DELLA COMMISSIONE L 155/48 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 22.6.2010 DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 18 giugno 2010 recante misure di protezione nei confronti dell anemia infettiva equina in Romania [notificata con

Dettagli

5: ALIMENTI INTRODUZIONE

5: ALIMENTI INTRODUZIONE 5: ALIMENTI INTRODUZIONE Gli alimenti rappresentano tutto ciò di cui l uomo necessita per il mantenimento delle proprie funzioni vitali. A fronte di questa importanza, manca una corretta educazione alimentare

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO LEGISLATIVO 29 marzo 2010, n. 57 Attuazione della direttiva 2008/73/CE che semplifica le procedure di redazione degli elenchi e di diffusione dell'informazione in campo veterinario e zootecnico.

Dettagli

Linee guida operative vincolanti in materia di riconoscimenti sensi Reg. CE 853/2004 e procedure relative. Sicurezza alimentare Regione Umbria.

Linee guida operative vincolanti in materia di riconoscimenti sensi Reg. CE 853/2004 e procedure relative. Sicurezza alimentare Regione Umbria. Regione Umbria Giunta regionale Delibera del 2 aprile 2007, n. 510 Linee guida operative vincolanti in materia di riconoscimenti sensi Reg. CE 853/2004 e procedure relative. Sicurezza alimentare Regione

Dettagli