The Honorable Old Champs Society

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "The Honorable Old Champs Society www.thocs.it"

Transcript

1 he Honorable Old Champs Society l vincitore di una gara (o la squadra vincitrice) - nno (note elaborate dal golfer Gussie ur suig). l giocatore che termina l incontro con il punteggio migliore come stabilito dalle regole del & ules Limited, e dalle regole locali stabilite dal Comitato di gara, è il vincitore della competizione. el caso in cui più giocatori, o squadre, conseguano lo stesso punteggio cominciano le discussioni sul come sono decisi il 1, 2 o 3 posto. non vincitori ritengono, immancabilmente, che il Comitato di gara o il segretario, che insieme o singolarmente controllano il punteggio, abbiano errato i calcoli. ella segreteria dei circoli maggiori il software installato nel computer è programmato per determinare senza dubbio il vincitore, perché elabora i risultati delle score cards e gli handicap come previsto dalle regole del & Ltd, ma non tutti i giocatori lo sanno. giocatori (noi giocatori perché chi è senza peccati scagli la prima pietra), spesso si ritengono migliori della macchina, ed iniziano a discutere sulle migliori buche conseguite, sulla meritocrazia, sul favoritismo, sull importanza di izio e Caio, e chi più ne ha più ne metta. Coloro che hanno partecipato alla gara e che non hanno vinto, pur essendo alla pari con i premiabili, si sentono esclusi dai meritati premi solo per un perverso volere altri. ssistono alla premiazione dei vincitori tra un dilagare di mugugni e discussioni, che contagiano tutti. vincitori, a volte, invece di ricevere gratificazioni e scroscianti battimani sono salutati con pesanti silenzi, o fischi. antisportivo ma succede, come succede che dei giocatori si allontanino dal circolo prima dell assegnazione dei premi, per non partecipare ad una cerimonia che ritengono ingiusta. l vincitore? Si determina secondo le egole del Golf approvate da & ules Ltd! Le stesse (si assume come dato indiscutibile che quelle elencate nella sezione esponsabilità del Giocatore,. 6 - l Giocatore,. 7 ratica,. 8 - Consiglio; ndicare la linea di gioco,. 9 - nformazione sui colpi giocati siano state rispettate) sono di seguito riportate. egola 33 - l Comitato Condizioni; Derogare da una egola l Comitato deve stabilire le condizioni in base alle quali si deve giocare una gara Decisioni in caso di parità l Comitato deve rendere noto il modo, il giorno e l ora per decidere il vincitore di un match-play terminato pari o per dirimere un caso di parità in gara a colpi, sia giocati alla pari che con handicap. n incontro match-play terminato pari non deve essere deciso con una gara a colpi. n caso di parità nelle gare a colpi non deve essere deciso con un incontro match-play egole locali a. Direttive l Comitato può emanare e pubblicare egole Locali per condizioni locali anormali purché esse siano conformi a quanto indicato nell ppendice. egola 34 - Controversie e decisioni Decisioni dell rbitro Se il Comitato ha designato un arbitro, il suo giudizio è inappellabile (nella regola 33-1, ultimo comma, è però scritto che n gioco a colpi [stroke play] il Comitato può limitare i compiti di un arbitro ) Decisione del Comitato n assenza di un arbitro, qualsiasi controversia o punto dubbio sulle egole deve essere riferito al Comitato, il cui giudizio è inappellabile

2 Se non riesce a prendere una decisione, il Comitato può inoltrare la controversia o il punto di dubbio al Comitato per le egole del golf del &, il cui giudizio è inappellabile. ppendice - arte C. Condizioni di Gara 11. Come decidere i casi di parità La regola 33-6 da mandato al Comitato di stabilire come e quando risolvere la parità in un match o un pari merito in un gioco a colpi. La decisione dovrebbe essere pubblicata in anticipo. l & raccomanda: atch lay n incontro che termina pari dovrebbe essere risolto con uno spareggio buca per buca fino a quando una parte vince la buca. Lo spareggio dovrebbe iniziare dalla buca dove l incontro è iniziato. n un incontro con handicap, i colpi di vantaggio dovrebbero essere concessi come per il giro prescritto. Gara a Colpi (a) el caso di un pari merito in una gara a colpi [stroke play] scratch, si raccomanda uno spareggio. n tale spareggio può essere su 18 buche o su un minor numero di buche come specificato dal Comitato. Se ciò non è possibile o c è ancora un pari merito, si raccomanda uno spareggio buca per buca. (b) el caso di un pari merito in una gara a colpi [stroke play] con handicap, si raccomanda uno spareggio con handicap. n tale spareggio può essere su 18 buche o su un minor numero di buche come specificato dal Comitato. Se lo spareggio è su meno di 18 buche, la percentuale da giocare delle 18 buche dovrebbe essere applicata agli handicap dei giocatori per determinare i loro handicap per lo spareggio. Le frazioni di mezzo colpo o più dovrebbero essere arrotondate per eccesso e qualsiasi frazione minore per difetto. (c) Sia nelle gare a colpi [stroke play] scratch che in quelle con handicap, se uno spareggio di qualsiasi tipo non è possibile, si raccomanda di confrontare gli scores. l metodo di confronto degli scores dovrebbe essere annunciato in anticipo. n metodo accettabile di confrontare gli scores è quello di determinare il vincitore sulla base del miglior punteggio per le ultime nove buche. Se i giocatori pari merito hanno lo stesso punteggio sulle ultime nove, determinare il vincitore sulla base delle ultime sei buche, delle ultime tre buche e, alla fine, della buca 18. Se si usa un tale metodo in una competizione a colpi [stroke play] con handicap, si dovrebbe detrarre la metà, un terzo, un sesto, etc. degli handicaps. Le frazioni non dovrebbero essere trascurate. Se un tale metodo è usato in una competizione con partenza da più buche, si raccomanda che le ultime nove buche, le ultime sei buche, ecc. siano considerate le buche 10-18, 13-18, ecc. [(L ultimo paragrafo,. Se un tale metodo è usato, si riferisce alla partenza tipo shotgun, o simultanea, che è quella in cui tutti i flight partono nello stesso tempo da tutte le buche del course, dalla 1 alla 9 o dalla 1 alla 18, ad un segnale prestabilito, come un colpo di sirena). Le competizioni di circolo che spesso creano parità sono le Louisiane, o quelle giocate a squadre]. (d) Se le condizioni della gara stabiliscono che i pari merito devono essere decisi sulle ultime nove buche, ultime sei, ultime tre e sull ultima buca, dovrebbero stabilire cosa accadrà se questa procedura non genera un vincitore (nelle gare con handicap, per le Decisioni sulle egole del Golf, in caso di spareggio in parità vince l handicap minore). rima di trascendere, spesso inutilmente, è opportuno ricontrollare le regole, ed aver fiducia nell operato dei Comitati sportivi, arbitri e segretari. on bisognerebbe dimenticare: Gioca la palla come la trovi. Gioca il campo così come è. Se nessuna delle due cose è possibile, fai quello che è giusto. a per fare il giusto devi conoscere le egole del Golf. Se lancio bene dimmi bravo. Se lancio male consolami. Se vuoi migliorarmi aiutami. Se confondo le regole erudiscimi. Se sei uno scratch permettimi di emularti. he Spirit of the Game è il fair play. Divertiamoci insieme

3 sempio. Score card SCO-CD G D / / GOCO HC XC G HC LYG empo per completare le prime 9 buche. COSO: S = 130 C = 72 BC DO COCSS SG BC DO COCSS SG O O OL F DL GOCO F DL CO Descrizione della score card tipo Gara ome dato alla gara dal Golf Club, Comitato di gara o Sponsor. Data Giorno, mese ed anno nel quale è stata effettuata la gara. Giocatore ome del giocatore titolare della score card. Hcp xact ga Handicap del giocatore secondo l uropean Golf ssociation. Hcp laying Handicap di gioco del course in cui si svolge la gara, che tiene conto del C.. e S.. empo per completare le prime 9 buche empo stabilito dal Comitato di gara per completare le buche. ercorso: S = 130 C = 72 Dati dello Slope ate e Course ate del campo da golf. arker (scritto in verticale) Caselle ove il marcatore segna il suo punteggio. Buca umero del percorso e luogo nel quale si deve imbucare la pallina. etri uomini Lunghezza del percorso, da area di partenza a buca, per gli uomini, con somma a fine colonna.. etri donne Lunghezza del percorso, da area di partenza a buca, per le donne, con somma a fine colonna. ar Colpi con i quali un giocatore scratch dovrebbe completare il percorso, con somma a fine colonna. Colpi lenco delle difficoltà delle buche, da 1(più difficile) a 18 (più facile), ove distribuire i colpi di hcp. Colpi concessi lenco, spesso con un asterisco, dei colpi di hcp concessi per quella buca, con somma dei colpi.** Colpi eseguiti Sono i colpi realmente eseguiti (non è necessario scrivere i totali). unti (in verticale) unteggio conseguito in quella buca (calcolato dal Comitato di Gara o Segreteria del Club). Out (fuori) Sono le prime 9 buche, che un tempo s allontanavano dalla Club house. n (dentro) Sono le seconde nove buche, che un tempo ritornavano alla Club house. otale complessivo Somma di quanto esposto nelle colonne. Firma del giocatore - Luogo dove il giocatore deve apporre la firma prima di consegnare lo score. Firma del marcatore- Luogo dove il marcatore, del giocatore, deve apporre la firma prima di consegnare lo score. ** - Le difficoltà, colpi concessi, dovrebbero essere distribuite in forma alterna tra le prime e seconde 9 buche. er esempio 1 sulle prime nove, 2 sulle seconde, 3 sulle prime, 4 sulle seconde, e via così

4 sempio. Score card di una gara Stableford con punteggio O SCO-CD G D / / GOCO HC XC G 25 HC LYG 25 COSO: S = 130 C = 72 BC DO COCSS SG * * 7 1 BC DO COCSS SG * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * 6 2 O O F DL GOCO O F DL CO unteggio netto Stableford conseguito = 38 Gara Stableford con punteggio etto il punteggio del giocatore che ha totalizzato più punti, rispetto a tutti gli altri partecipanti della propria categoria, nel giro convenzionale con handicap. Si sommano i punti totalizzati in base al conteggio stabilito dalla. 32-1b. Gara Stableford. La egola spiega che il conteggio nelle gare Stableford (con punteggio etto) si fa assegnando dei punti correlati ad un punteggio prestabilito ad ogni buca come segue: Descrizione unti er un colpo sopra il punteggio prestabilito o nessun punteggio riportato 0 n colpo sopra il punteggio prestabilito 1 unteggio prestabilito 2 n colpo sotto il punteggio prestabilito 3 Due colpi sotto il punteggio prestabilito 4 re colpi sotto il punteggio prestabilito 5 Quattro colpi sotto il punteggio prestabilito 6 La stessa descrizione in forma lineare è come segue: Colpi <- ar con hcp -> o più unti ota - n una gara Stableford se il concorrente totalizza un punteggio inferiore a 36 significa che ha giocato peggio del suo hcp; se totalizza 36 significa che ha giocato esattamente in accordo al suo hcp; se totalizza più di 36 significa che ha giocato meglio del suo hcp. l giocatore ipotizzato nella suddetta score card avendo totalizzato 38 ha giocato meglio del suo hcp, che ad inizio competizione era 25. er i 2 punti in più abbassa il suo hcp a 24,2 (0,4+0,4 = 0,8). La tabella dell G spiega il meccanismo Stableford Categoria handicap Handicap esatti dell G Zona neutra er ogni punto inf. zona neutra ggiungere er ogni punto sopra 36 Defalcare 1 nf.re a 4, ,1 0,1 2 4,5-11, ,1 0,2 3 11,5-18, ,1 0,3 4 18,5-26, ,1 0,4 5 26,5-36, ,2 0,5 La tabella su esposta è in vigore dal 01/01/

5 sempio. Score card di una gara Stableford con punteggio LODO SCO-CD G D / / GOCO HC XC G 25 HC LYG 25 COSO: S = 130 C = 72 BC DO COCSS SG BC DO COCSS SG O O OL F DL GOCO F DL CO unteggio Lordo Stableford conseguito = 12 Gara Stableford con punteggio Lordo il punteggio del giocatore che ha totalizzato il maggior numero di punti senza considerare il calcolo matematico del proprio hcp. n altre parole il giocatore gioca contro il ar del campo, e non contro il proprio, ed i punti totalizzati si calcolano in base al conteggio stabilito dalla. 32-1b, ma senza considerare i playing hcp. Base del conteggio Stableford in forma lineare Colpi <- ar senza hcp -> o più unti (raticamente nelle gare Stableford con punteggio Lordo non si conteggiano i colpi concessi (che rappresentano l hcp del giocatore da sommare al ar), ma solo il risultato rapportato al ar del campo. ota su HC, S.. e C.. HC xact ga = bilità golfistica rapportata ad un campo, con S laying HC = Hcp, vantaggi, spettanti ad un golfer su un determinato course, in base a S.. e C.. SSS = Standard Scratch Score, punteggio std di un giocatore Scratch, ora sostituito con il C.. e S.. C.. = Course ating = Difficoltà del campo. C.. = ar, significa che il campo da golf ha difficoltà standard. C.. > del ar = Campo difficile (C.. = 72,5 e ar = 72 significa campo più difficile dello standard). C..< del ar = Campo facile (C.. = 71,5 e ar = 72 significa campo + facile dello standard). S.. = Slope ating, differenza di difficoltà tra un giocatore scratch ed uno bogey. S.. = 113 significa campo standard (i campi italiani hanno uno S.. medio di 130). S.. > di 113 = campo difficile per gli alti hcp, da bogey in su ( da a 36). S.. < di 113 = campo difficile per i bassi hcp, da 18 in giù. Calcolo laying hcp = Hcp exact ga x S.. /113 + (C.. ar). Ogni giocatore, in base ai C.. e S. riportati sulla Score card, può calcolarsi i colpi concessi

6 sempio. Score card di una gara edal con punteggio O SCO-CD G D / / GOCO HC XC G 14 HC LYG 14 COSO: S = 130 C = 72 BC DO COCSS SG O BC DO COCSS SG O OL F DL GOCO F DL CO unteggio netto conseguito (84 14) = 70 Gara edal con punteggio etto il punteggio del giocatore che ha eseguito il giro convenzionale con il minor numero di colpi, detratti gli hcp di gioco. elle gare edal con punteggio etto i colpi effettivamente eseguiti rappresentano il risultato l giocatore della score card in oggetto avendo un hcp di 14 se avesse giocato 86 colpi avrebbe giocato esattamente il suo hcp; se avesse giocato 88 avrebbe giocato 4 colpi peggio del suo hcp; avendo giocato con 84 colpi ha giocato meglio del suo hcp, con 2 colpi in meno. l suo hcp, che ad inizio competizione era 14 (ar = 86, per i 2 colpi in meno s abbassa a 13,4 (hcp 14 (0,3+ 0,3) = 13,4), perché per la variazione degli hcp si applica la tabella ga Stableford, cat. hcp 3. ota Le gare edal sono molto impegnative perché tutti i colpi necessari per imbucare, dall area di partenza alla buca, sono conteggiati Le gare Stableford sono meno penalizzanti perché quando si eccedono di molto i colpi concessi si marca x (o zero). sempio esplicativo sulla score card in oggetto. Gara edal. Buca 1. ar 5. Colpi eseguiti per imbucare 10. isultato finale 88 (i 44 colpi del giro O diventano 48). l giocatore ha giocato due colpi più del suo hcp passa, ed il suo hcp diventa 14,2 Gara Stableford. Buca 1. ar 5. Colpi eseguiti per imbucare 10. l risultato della buca è 0, perché quando il giocatore eccede il punteggio bogey ha diritto di segnare una X (che significa zero) senza necessità d evidenziare i colpi realmente giocati. elle buche seguenti può giocare molto bene, e di conseguenza riuscire ad abbassare l hcp

7 sempio. Score card di una gara edal con punteggio LODO SCO-CD G D / / GOCO HC XC G 14 HC LYG 14 COSO: S = 130 C = 72 BC DO COCSS SG * * * * * * * * * * * * * * 4 O BC DO COCSS SG O OL F DL GOCO F DL CO unteggio lordo conseguito = 84 Gare edal con punteggio Lordo il punteggio ottenuto dalla somma dei colpi effettivamente eseguiti, senza l aggiunta, o sottrazione, degli hcp del giocatore. ota. el caso che l esito di una gara edal termini con la parità, e quando il Comitato di gara abbia deciso di non fare ulteriori spareggi, per assegnare la vittoria si considerano gli hcp dei giocatori interessati. Vince il concorrente che pur avendo l hcp più alto ha totalizzato più punti nelle buche nelle quali non ha hcp. ota - elle gare edal i colpi concessi non vengono evidenziati sullo score con l asterisco. ell esempio sono esposti solo per facilitare la comprensione del meccanismo del conteggio

CAMPIONATO ITALIANO PROMOTORI FINANZIARI GOLFISTI - INDIVIDUALE -

CAMPIONATO ITALIANO PROMOTORI FINANZIARI GOLFISTI - INDIVIDUALE - CAMPIONATO ITALIANO PROMOTORI FINANZIARI GOLFISTI - INDIVIDUALE - REGOLAMENTO CIRCUITO NAZIONALE 2016 Riservato ai soci ordinari dell Associazione Italiana Promotori Finanziari Golfisti Comprende 5 (cinque)

Dettagli

EGA Handicap System 2007-2010 PARTE 3. IL CAMPO DA GOLF E IL COURSE RATING D2.5 - D2.13 - D2.36 3.1 3.2 3.3 D2.26

EGA Handicap System 2007-2010 PARTE 3. IL CAMPO DA GOLF E IL COURSE RATING D2.5 - D2.13 - D2.36 3.1 3.2 3.3 D2.26 3.1 3.2 3.3 3. IL COURSE RATING 3.1 Tutti i campi dovranno essere valutati dalla Federazione Nazionale o dall Autorità Locale, se delegata in tal senso, in base al Sistema di Course Rating della USGA (Appendice

Dettagli

Prot. n 409 E.F Asti, 06 Maggio 2013

Prot. n 409 E.F Asti, 06 Maggio 2013 Ufficio XII - Ambito Territoriale di Asti Educazione Motoria, Fisica, Sportiva, Educazione alla salute e Sicurezza Stradale Coordinamento e gestione delle attività degli studenti Piazza Alfieri, n.30 14100

Dettagli

CAMPIONATO TOSCANO A SQUADRE MASCHILE e FEMMINILE 2015

CAMPIONATO TOSCANO A SQUADRE MASCHILE e FEMMINILE 2015 COMITATO REGIONALE TOSCANO CAMPIONATO TOSCANO A SQUADRE MASCHILE e FEMMINILE 2015 COSMOPOLITAN GOLF & COUNTRY CLUB 9-10 MAGGIO In presente regolamento è un estratto delle Condizioni di gara previste da

Dettagli

TROFEO ASIGOLF 2014 Regolamento 2014

TROFEO ASIGOLF 2014 Regolamento 2014 TROFEO ASIGOLF 2014 Regolamento 2014 Articolo 1 Format del Trofeo 1.1 Il 5 TROFEO ASIGOLF si articola su minimo di 8 gare di qualificazione ad inviti riservate agli associati Asigolf. Le gare con formula

Dettagli

Federazione Italiana Golf. Guida sintetica. EGA Handicap System

Federazione Italiana Golf. Guida sintetica. EGA Handicap System Federazione Italiana Golf Guida sintetica EGA Handicap System Edizione 2012 2015 INTRODUZIONE Come avviene per le Regole del Golf anche la Normativa relativa al Sistema Handicap EGA viene aggiornata dopo

Dettagli

ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO

ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO I primi Giochi Easy : Il Palleggio ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO Insalata Mista. (stimolare l abitudine all utilizzo del palleggio) Dal palleggio in libertà tuttocampo dei bambini, dividere il campo in

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF CONDIZIONI DI GARA GENERALI Campionati Nazionali ed Internazionali indetti dalla FIG 1. REGOLE E CONDIZIONI Si gioca secondo: i) le Regole del Golf approvate dal R&A Rules Limited (edizione 2012-2015),

Dettagli

L EXPOGOLF TOUR PIEMONTE

L EXPOGOLF TOUR PIEMONTE REGOLAMENTO L EXPOGOLF TOUR PIEMONTE 2015 è un Circuito di 18 gare di qualifica ed una finale su 2 giorni, organizzato in collaborazione con Federgolf Piemonte e con il patrocinio di Expo 2015 riservato

Dettagli

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionati di Società 1 CAMPIONATO di SOCIETA SERIE A MASCHILE Vi partecipano di diritto le prime sei Società classificate nell anno agonistico

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF 5. PIRAMIDE GIOCATORI 5.1 Brevetto (B) Il Brevetto (B) è riservato solo agli under 16. Ha validità per l anno solare ed è assegnato o rinnovato a giocatori che non abbiano casi pendenti presso il Procuratore

Dettagli

Regionale Golf Lombardia REGOLAMENTO

Regionale Golf Lombardia REGOLAMENTO Regionale Golf Lombardia REGOLAMENTO 2016 1. DEFINIZIONE 1.1 Il REGIONALE GOLF LOMBARDIA 2016 è un challenge che si disputa sui campi da golf lombardi; prevede 28 prove di qualificazione e una finale che

Dettagli

OPEN REGOLAMENTO 2015

OPEN REGOLAMENTO 2015 OPEN REGOLAMENTO 2015 1.0 ESSENZA DEL GIOCO 2.0 FORMULA DEL TOUR 2.1 CALENDARIO UFFICIALE GARE 2.2 ISCRIZIONE AL TOUR 3.0 FORMULA DI GARA 3.1 CLASSIFICHE DELLA GARA 3.2 PREMI DELLA GARA 3.3 MONTEPREMI

Dettagli

Regolamento interno. 1.4 L orario ed il periodo d apertura e di chiusura del Club vengono disposti dal Consiglio di Amministrazione.

Regolamento interno. 1.4 L orario ed il periodo d apertura e di chiusura del Club vengono disposti dal Consiglio di Amministrazione. 1. Norme Generali. 2. Regolamento Club house. 3. Regolamento Segreteria e Club house. 4. Regolamento Campo pratica. 5. Regolamento Campo golf. 6. Regolamento Gare e Sponsors. 7. Regolamento Golf carts.

Dettagli

DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013.

DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013. DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013. Qui di seguito si riporta la normativa definitiva che disciplina l organizzazione della gare di Play-Off e di Play-Out Il Consiglio Direttivo

Dettagli

SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO STAGIONE 2012/2013 FINALE REGIONALE 2 GIUGNO 2013 LENO (BS)

SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO STAGIONE 2012/2013 FINALE REGIONALE 2 GIUGNO 2013 LENO (BS) SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO STAGIONE 2012/2013 FINALE REGIONALE 2 GIUGNO 2013 LENO (BS) TEMA DELLA MANIFESTAZIONE CALCIARE PER SEGNARE PREMESSA Si ricorda che la manifestazione è una festa a carattere

Dettagli

REGOLA N. 6 IL GIOCATORE

REGOLA N. 6 IL GIOCATORE Ed ecco giunti al terzo appuntamento...eh già...perché, quelli di voi che sono riusciti a leggere le prime due puntata,e ed aspettavano con ansia l'uscita della terza...ecco...sono degli EROI!!!! Francamente

Dettagli

GARA DEL VINO - SABATO 1 MAGGIO 2010 18 BUCHE STABLEFORD

GARA DEL VINO - SABATO 1 MAGGIO 2010 18 BUCHE STABLEFORD GARA DEL VINO - SABATO 1 MAGGIO 2010 18 BUCHE STABLEFORD Le iscrizioni seguiranno le norme in vigore presso il CostosocidelGolfCherasco:euro20,00. Costo ospiti: euro 90,00. R&ARulesLimitedepubblicatenellaloroedizioneitaliana

Dettagli

Segui passo passo le istruzioni e potrai giocare le tue sfide online. Puoi già capirlo, è facile, divertente e eccitante.

Segui passo passo le istruzioni e potrai giocare le tue sfide online. Puoi già capirlo, è facile, divertente e eccitante. COME GIOCARE ONLINE? Segui passo passo le istruzioni e potrai giocare le tue sfide online. Puoi già capirlo, è facile, divertente e eccitante. 0. PERSONALIZZA IL TUO AVATAR Puoi accedere a tutte le sezioni

Dettagli

Gestionale CUS Parma Golf

Gestionale CUS Parma Golf Gestionale CUS Parma Golf Michele Minelli 1 Login I dati di accesso sono i soliti E possibile effettuare ogni operazione tranne il ripristino del database. Per questo è stato previsto un accesso separato

Dettagli

SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ANNO 2012 2013 FASE PROVINCIALE 2 GIUGNO 2013

SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ANNO 2012 2013 FASE PROVINCIALE 2 GIUGNO 2013 SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ANNO 2012 2013 FASE PROVINCIALE 2 GIUGNO 2013 TEMA DELLA MANIFESTAZIONE CALCIARE PER SEGNARE INDICAZIONI GENERALI Si ricorda che la manifestazione è una festa regionale/provinciale

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 PROGRAMMA REGOLAMENTO La Federazione Italiana Tennis organizza la prima edizione del CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE DI PADDLE. 1. AMMISSIONE a) Al Campionato potranno

Dettagli

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI Per l organizzazione e lo svolgimento dei Campionati a

Dettagli

REGOLAMENTO 2 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO PER ADULTI e 1 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO UNDER14

REGOLAMENTO 2 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO PER ADULTI e 1 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO UNDER14 REGOLAMENTO 2 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO PER ADULTI e 1 TORNEO DI BEACH VOLLEY MISTO UNDER14 VILLETTA COMUNALE Montemarano, 23 Luglio 29 Luglio 2012 1. Squadre Composizione ed iscrizione Per il Torneo

Dettagli

Come giocare a Scrabble Una piccola guida al gioco dal vivo A cura di Claudia Braun e Fabrizio Mereu, Scrabble Club Milano.

Come giocare a Scrabble Una piccola guida al gioco dal vivo A cura di Claudia Braun e Fabrizio Mereu, Scrabble Club Milano. Come giocare a Scrabble Una piccola guida al gioco dal vivo A cura di Claudia Braun e Fabrizio Mereu, Scrabble Club Milano. Contenuto di una scatola Una confezione di Scrabble presenta il seguente contenuto:

Dettagli

Sommario. Introduzione. Di cosa si tratta?

Sommario. Introduzione. Di cosa si tratta? Sommario Introduzione... 1 Di cosa si tratta?... 1 Come ottenerla?... 2 Prerequisiti... 2 Se manca il cellulare?... 2 Per quali gare sono disponibili gli scores?... 2 Caratteristiche principali... 3 Come

Dettagli

Regolamenti 2015/2016 Metodo per l Elaborazione Automatica della Classifica Individuale Unica Nazionale

Regolamenti 2015/2016 Metodo per l Elaborazione Automatica della Classifica Individuale Unica Nazionale Regolamenti 2015/2016 Metodo per l Elaborazione Automatica della Classifica Individuale Unica Nazionale INDICE CAPO 1 - NORME GENERALI... 2 Articolo 1.1 - Obiettivi.... 2 Articolo 1.2 - Periodo valido....

Dettagli

Regolamento per il Rating FIDE - 2013

Regolamento per il Rating FIDE - 2013 Regolamento per il Rating FIDE - 2013 In vigore dal 1 luglio 2013 Come approvato dall Assemblea Generale nel 1982 ed emendato dalle Assemblee Generali dal 1984 al 2012. 0. Introduzione Una partita giocata

Dettagli

COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE

COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE CAMPIONATO SERIE A COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE Le squadre partecipanti possono schierare giocatori di 1^S (Master), 1^ Cat. e 2^ Cat. che si incontreranno secondo la seguente formula di gioco. E obbligatorio

Dettagli

CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015

CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionato di Promozione 1 CAMPIONATO di PROMOZIONE Regionale Al Campionato di Promozione (ex serie C) maschile 2015 possono iscriversi tutte

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO GIOCO DELLA BELOTTA BAR VECCHI RICORDI TRIORA Tutti i diritti sono riservati bar Vecchi Ricordi P.

REGOLAMENTO INTERNO GIOCO DELLA BELOTTA BAR VECCHI RICORDI TRIORA Tutti i diritti sono riservati bar Vecchi Ricordi P. REGOLAMENTO INTERNO GIOCO DELLA BELOTTA BAR VECCHI RICORDI TRIORA Tutti i diritti sono riservati bar Vecchi Ricordi P.IVA 01468030083 1) La distribuzione delle carte 2) Le regole del gioco 3) Dichiarazioni

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

MANUALE AZZURRO 2012

MANUALE AZZURRO 2012 MANUALE AZZURRO 2012 1 - LINEE GUIDA DELL ATTIVITA GIOVANILE L attività agonistica e didattica svolta dal Settore Giovanile è rivolta a tutti i tesserati under 18. Le linee guida sono volte a: Incrementare

Dettagli

Check List per il Direttore di Torneo

Check List per il Direttore di Torneo 1. COMITATO DI CAMPIONATO Il Comitato di Campionato è così composto: un Direttore di Torneo (TD), un arbitro federale (internazionale o nazionale) responsabile di tutta l organizzazione sportiva del Campionato;

Dettagli

COPPA D ORO MARIO CAMICIA Gara Nazionale Maschile e Femminile 54 buche stroke play 19-21 FEBBRAIO 2015 SAN DOMENICO GOLF

COPPA D ORO MARIO CAMICIA Gara Nazionale Maschile e Femminile 54 buche stroke play 19-21 FEBBRAIO 2015 SAN DOMENICO GOLF Gara Nazionale Maschile e Femminile 54 buche stroke play OFFERTA SPECIALE BORGO EGNAZIA Riservata ai partecipanti della Gara Nazionale Coppa d Oro Mario Camicia PAY & PLAY* IN FULL BOARD 110** a persona

Dettagli

PRA DELLE TORRI GOLF CAORLE V.le Altanea 201 Caorle - VENEZIA Tel./Fax +39 0421 299570 info@golfcaorle.it - www.golfcaorle.it

PRA DELLE TORRI GOLF CAORLE V.le Altanea 201 Caorle - VENEZIA Tel./Fax +39 0421 299570 info@golfcaorle.it - www.golfcaorle.it CALENDARIO GARE 2015 PRA DELLE TORRI GOLF CAORLE V.le Altanea 201 Caorle - VENEZIA Tel./Fax +39 0421 299570 info@golfcaorle.it - www.golfcaorle.it FEBBRAIO domenica 8 LOUISIANA D APERTURA 18 buche stableford

Dettagli

G I O C H I DI Q U A R T I E R E A S Q U A D R E

G I O C H I DI Q U A R T I E R E A S Q U A D R E Parrocchie: S.S. Simone e Giuda Apostoli S. Giovanni Evangelista G I O C H I DI Q U A R T I E R E A S Q U A D R E 2 0 0 5 R E G O L A M E N T O 1. Alla chiusura delle iscrizioni, il giudice arbitro procede

Dettagli

CAMPIONATO DEGLI AFFILIATI 2015 Divisione nazionale Serie A1 PROGRAMMA - REGOLAMENTO

CAMPIONATO DEGLI AFFILIATI 2015 Divisione nazionale Serie A1 PROGRAMMA - REGOLAMENTO CAMPIONATO DEGLI AFFILIATI 2015 Divisione nazionale Serie A1 PROGRAMMA - REGOLAMENTO SERIE A1 MASCHILE Alla serie A1 maschile prendono parte 16 squadre divise in quattro gironi da quattro squadre, con

Dettagli

Federazione Italiana Golf

Federazione Italiana Golf PREFAZIONE Questa dispensa è stata scritta prendendo come riferimento le pubblicazioni Guidance on Running a Competition (edizione 2005) e A Guide to the Rules on Clubs and Balls (seconda edizione) del

Dettagli

Golf Nazionale NIKIS JUNIOR OPEN

Golf Nazionale NIKIS JUNIOR OPEN Il Golf Nazionale fa parte del Centro Tecnico della Federazione Italiana Golf e si trova in provincia di Viterbo, a soli 30 minuti dal centro di Roma. La distanza dall'aeroporto internazionale di Roma

Dettagli

IL CIRCUITO CALENDARIO GARE

IL CIRCUITO CALENDARIO GARE REGOLAMENTO 2015 IL CIRCUITO VIP Golf Cup è un circuito interno al circolo Golf Club Lecco di cinque gare con formula 18 buche stableford 3 categorie. VIP Golf Cup è parte di un circuito esterno denominato

Dettagli

Sei Bravo a Scuola di Calcio 2015

Sei Bravo a Scuola di Calcio 2015 Sei Bravo a Scuola di Calcio 2015 Sei Bravo a Scuola di Calcio 2015 4c4: un gioco polivalente -REGOLAMENTO UFFICIALE EMILIA ROMAGNA- Come nella passata edizione le squadre si affronteranno in due momenti,

Dettagli

SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ANNO 2011 FASE REGIONALE SEGRATE CENTRO SPORTIVO DON GIUSSANI Via Donizzetti Redecesio di Segrate 5 GIUGNO 2011

SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ANNO 2011 FASE REGIONALE SEGRATE CENTRO SPORTIVO DON GIUSSANI Via Donizzetti Redecesio di Segrate 5 GIUGNO 2011 SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ANNO 2011 FASE REGIONALE SEGRATE CENTRO SPORTIVO DON GIUSSANI Via Donizzetti Redecesio di Segrate 5 GIUGNO 2011 Ogni squadra dovrà partecipare obbligatoriamente con 14 giocatori

Dettagli

La competizione è serrata e la posta è alta. In fatti la posta è l hotel-casinò che stai costruendo.

La competizione è serrata e la posta è alta. In fatti la posta è l hotel-casinò che stai costruendo. PREMESSA (pag.2) Sei un multimilionario Non avendo niente di meglio da fare, tu e i tuoi amici multimilionari vi siete incontrati e avete deciso di sfidarvi nel vedere chi riesce a costruire il più prestigioso

Dettagli

Regolamento del Torneo di Pallavolo Misto

Regolamento del Torneo di Pallavolo Misto Regolamento del Torneo di Pallavolo Misto Si tratta di una versione ridotta e parzialmente modificata del Regolamento Ufficiale della Federazione Italiana Pallavolo (al quale, peraltro, ci si atterrà per

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE CATEGORIE FREE PATTINAGGIO ARTISTICO STAGIONE SPORTIVA 2007-2008

REGOLAMENTO PER LE CATEGORIE FREE PATTINAGGIO ARTISTICO STAGIONE SPORTIVA 2007-2008 REGOLAMENTO PER LE CATEGORIE FREE PATTINAGGIO ARTISTICO STAGIONE SPORTIVA 2007-2008 Le categorie Free sono le categorie in cui sono suddivisi gli atleti che non hanno raggiunto lo score e gli eventuali

Dettagli

CARTE. Regolamento Belote. Regole del gioco: Determinazione del seme di briscola (Belote classico):

CARTE. Regolamento Belote. Regole del gioco: Determinazione del seme di briscola (Belote classico): CARTE aggiornato al 25/06/2014 Entrambe le gare di carte si svolgeranno presso il salone Polivalente di Pinasca. Entrambe le gare saranno giocate da giocatori in coppia, la coppia può essere diversa nelle

Dettagli

Regolamento tecnico di Pallavolo

Regolamento tecnico di Pallavolo Regolamento tecnico di Pallavolo (edizione aprile 2014) 1 Premessa La disciplina della PALLAVOLO praticata degli atleti tesserati della FISDIR prevede competizioni a carattere esclusivamente promozionale

Dettagli

REGOLAMENTO SUPERCOPPA 2015 2016

REGOLAMENTO SUPERCOPPA 2015 2016 REGOLAMENTO SUPERCOPPA 2015 2016 Rappresentanza, Iscrizioni, Doveri e Obblighi. Articolo 1 Rappresentanza 1.01 La Divisione Calcio a Cinque organizza la Supercoppa stagione Sportiva 2015/2016, riservata

Dettagli

REGOLAMENTO 2015 Giochi di Apertura GIOCO 1/4 - PRENDI I BARATTOLI

REGOLAMENTO 2015 Giochi di Apertura GIOCO 1/4 - PRENDI I BARATTOLI REGOLAMENTO 2015 Giochi di Apertura GIOCO 1/4 - PRENDI I BARATTOLI ART 1 - PARTECIPANTI: Le categorie sono le seguenti: Categoria bambini dai 6 ai 10 anni (anni di nascita dal 2009 al 2005) Categoria ragazzi

Dettagli

punto banco come giocare

punto banco come giocare punto banco come giocare Indice Le origini del gioco 4 Il gioco del Punto Banco 4 Ad ogni gioco le sue chips 6 Il valore delle carte del Punto Banco 8 Le possibilità di scommessa del giocatore 9 Come si

Dettagli

CALCETTO PALLAVOLO TIRO ALLA FUNE FRECCETTE STAFFETTA CORSA DEI MILLEPIEDI IL PUNGIGLIONE BASKET 3C3 CAPITAN DADO FLEBO IN CORSA

CALCETTO PALLAVOLO TIRO ALLA FUNE FRECCETTE STAFFETTA CORSA DEI MILLEPIEDI IL PUNGIGLIONE BASKET 3C3 CAPITAN DADO FLEBO IN CORSA CALCETTO PALLAVOLO TIRO ALLA FUNE FRECCETTE STAFFETTA CORSA DEI MILLEPIEDI IL PUNGIGLIONE BASKET 3C3 CAPITAN DADO FLEBO IN CORSA CALCETTO Dimensioni Gare Palio Dimensioni Lunghezza m. 38 Larghezza m. 18,40

Dettagli

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 Alla tredicesima edizione del campionato amatoriale di calcio a 5 partecipano 40 squadre che vengono suddivise per sorteggio in 4 gironi da 10 squadre che daranno vita

Dettagli

CAMPIONATO DI SOCIETA UNDER 18 2015. Specialità Volo

CAMPIONATO DI SOCIETA UNDER 18 2015. Specialità Volo CAMPIONATO DI SOCIETA UNDER 18 2015 Specialità Volo Versione 23/04/2015 1. CAMPIONATO DI SOCIETÀ UNDER 18 La Federazione Italiana Bocce Specialità Volo indice, ed i suoi Organi Periferici e le Società

Dettagli

13^ giornata ritorno 28 Marzo 2008 ARCI CANALETTO A 77 ARCI FAVARO A - SOC. SPORTIVA JOLLY A - BAR BONAMINI A - ARCI LA PIANTA A - BAR LA RUOTA A

13^ giornata ritorno 28 Marzo 2008 ARCI CANALETTO A 77 ARCI FAVARO A - SOC. SPORTIVA JOLLY A - BAR BONAMINI A - ARCI LA PIANTA A - BAR LA RUOTA A SERIE A 13^ giornata ritorno 28 Marzo 2008 GORIZIANA CLUB - ARCI PITELLI A 3-1 BAR BONAMINI A - ARCI IL CAMPETTO A 3-1 BAR LA RUOTA A - SOC. SPORTIVA JOLLY B 2-2 ARCI RICCO A - ARCI TERMO A 2-2 ARCI VALGRAVEGLIA

Dettagli

Tartufo. Golf Club Cherasco OTTOBRE 2007

Tartufo. Golf Club Cherasco OTTOBRE 2007 Golf Club Cherasco www.golfcherasco.com Il tuo green nel cuore delle Langhe Le delgare 2007 Tartufo OTTOBRE 2007 10ª Pro-Am del TARTUFO D ALBA Lunedì 1 ottobre GIOVEDì del TARTUFO D ALBA Giovedì 4 ottobre

Dettagli

MANUALE AZZURRO 2014

MANUALE AZZURRO 2014 FEDERAZIONE ITALIANA GOLF MANUALE AZZURRO 2014 Pag. 1 1. LINEE GUIDA DELL ATTIVITA GIOVANILE L attività agonistica, amatoriale e didattica svolta dal Settore Giovanile è rivolta a tutti i tesserati under

Dettagli

Regole di gioco Roulette Mobile

Regole di gioco Roulette Mobile Regole di gioco Roulette Mobile European Classic Roulette European Premium Roulette European VIP Roulette Regole di gioco European Classic Roulette Il gioco si svolge esclusivamente nella modalità a solitario,

Dettagli

In quanti modi posso lanciare ed afferrare la palla? Chi riesce a?

In quanti modi posso lanciare ed afferrare la palla? Chi riesce a? CARATTERISTICHE GENERALI DEI GIOCHI INDIVIDUALI CON UN ATTREZZO Gioco con l attrezzo Manipolazioni, da solo: lanciare, afferrare, Per riuscire a gestire far rotolare, l attrezzo. calciare. Per riuscire

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DELLA PROMOZIONE SNAI RUNNER 2

TERMINI E CONDIZIONI DELLA PROMOZIONE SNAI RUNNER 2 TERMINI E CONDIZIONI DELLA PROMOZIONE SNAI RUNNER 2 1. DESTINATARI DELLA PROMOZIONE Possono partecipare alla promozione tutti i Clienti che abbiano sottoscritto un Contratto per la partecipazione al gioco

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Ufficio del Coordinatore Federale Regionale - Puglia REGOLAMENTO UFFICIALE PUGLIA

FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Ufficio del Coordinatore Federale Regionale - Puglia REGOLAMENTO UFFICIALE PUGLIA FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Ufficio del Coordinatore Federale Regionale - Puglia REGOLAMENTO UFFICIALE PUGLIA "Sei Bravo a... Scuola di Calcio" - 2010 "4c4: un gioco

Dettagli

FINALI CAMPIONATO D INVERNO INDIVIDUALI e SQUADRE MILANO 04-05 06 dicembre 2015 REGOLAMENTI

FINALI CAMPIONATO D INVERNO INDIVIDUALI e SQUADRE MILANO 04-05 06 dicembre 2015 REGOLAMENTI Unione Italiana Tiro a Segno FINALI CAMPIONATO D INVERNO INDIVIDUALI e SQUADRE MILANO 04-05 06 dicembre 2015 REGOLAMENTI CAMPIONATO D INVERNO 2015 Milano 04-05-06 dicembre 2015 L Unione indice le finali

Dettagli

SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO

SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO FASE REGIONALE S. S. 2013-2014 Bovisio Masciago (MB) Centro Sportivo Via Europa 1 GIUGNO 2014 TEMA DELLA MANIFESTAZIONE IL GIOCO PREMESSA FONDAMENTALE Si ricorda che la manifestazione

Dettagli

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite.

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite. Formule di gioco La successione di mani necessarie per l eliminazione del penultimo giocatore o per la determinazione dei giocatori che accedono ad un turno successivo costituisce una partita. In base

Dettagli

FEDERAZIONE EUROPEA KARATE ARTI MARZIALI - ITALY WUKF -

FEDERAZIONE EUROPEA KARATE ARTI MARZIALI - ITALY WUKF - - - Segreteria Federale: Via L.V.Beethoven, 3; 37029 S. Pietro in Cariano (Verona - Italy) fax: +39 045 800 24 44 Cell: +39 348 71 56 121 Cod. Fisc.: 93200420235 info@fekam.it segreteriagenerale@fekam.it

Dettagli

Regolamento Fantacalcio 2014-2015

Regolamento Fantacalcio 2014-2015 Regolamento Fantacalcio 2014-2015 Il fantacalcio è divertimento tra amici nato dalla passione per il calcio: prendiamoci in giro in maniera responsabile e non roviniamo tutto con astio e polemiche inutili.

Dettagli

FINALE ITALIANA COPPA ITALIA 11-12 ottobre 2014 - Lazio

FINALE ITALIANA COPPA ITALIA 11-12 ottobre 2014 - Lazio Roma, 19 settembre 2014 Prot. n. 3470/er A tutti i Comitati Regionali FINALE ITALIANA COPPA ITALIA 11-12 ottobre 2014 - Lazio Categoria N Centro Bowling Indirizzo Girone MA-MB 16 Brunswick Lungotevere

Dettagli

Regolamento Ravennate 200/400

Regolamento Ravennate 200/400 Regolamento Ravennate 200/400 L INIZIO Il tavolo è composto da 4 giocatori dove ognuno gioca per sé stesso. Controllare la propria posta in fiches,, deve risultare un totale di 2000 punti. ( 1 da 1.000,

Dettagli

Regolamento dei Robot "Cacciatori di Palline"

Regolamento dei Robot Cacciatori di Palline 11 novembre 2004 Regolamento dei Robot "Cacciatori di Palline" Note preliminari. Con la denominazione campo si intende sempre il campo di gara. Con la denominazione pallina si intende sempre la pallina

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 001

Comunicato Ufficiale N. 001 1 Stagione Sportiva 2010/2011 Comunicato Ufficiale N. 001 1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. 3. COMUNICAZIONI DELLA DIVISIONE CALCIO A CINQUE 1.1 SITO INTERNET Si segnala che

Dettagli

DISPENSA STUDIO REGOLE & ESAMI PER GIUDICI ARBITRI

DISPENSA STUDIO REGOLE & ESAMI PER GIUDICI ARBITRI FEDERAZIONE ITALIANA GOLF DISPENSA STUDIO REGOLE & ESAMI PER GIUDICI ARBITRI 2003 Federazione Italiana Golf CGR& R Ver. 1.2 Pag. 1 di 82 Premessa: L intenzione di questa dispensa è di dare all aspirante

Dettagli

FAQ TECNICO ELETTRONICA

FAQ TECNICO ELETTRONICA 9 12 ARTEMIS 110 5 20 1 18 4 ATTENZIONE: QUESTO NON È UN GIOCO PER BAMBINI. I BAMBINI CHE GIOCANO CON LE FRECCETTE DEVONO ESSERE CONTROLLATI DA ADULTI. CONTIENE PARTI PICCOLE, NON APPROPRIATE PER BAMBINI

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 luglio 2010 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2013

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2013 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2013 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2011 (31 ottobre 6 novembre 2011), all

Dettagli

Regolamento Fanta Big Bang 2013-2014

Regolamento Fanta Big Bang 2013-2014 Regolamento Fanta Big Bang 2013-2014 Cenni generali L edizione del Fantacalcio 2013 a cui parteciperete avrà come unico giornale di riferimento la Gazzetta dello Sport versione cartacea (quella del martedì).

Dettagli

CAMPIONATO DI SOCIETA 2006 SERIE A-B-C. Bando e Regolamento di gara

CAMPIONATO DI SOCIETA 2006 SERIE A-B-C. Bando e Regolamento di gara CAMPIONATO DI SOCIETA 2006 SERIE A-B-C La partecipazione alla gara è riservata alle Associazioni Sportive Dilettantistiche ASD della FIGB che siano in regola con l affiliazione 2006 e che abbiano acquisito

Dettagli

REGOLAMENTO 2011. Art. 1 COME ISCRIVERSI

REGOLAMENTO 2011. Art. 1 COME ISCRIVERSI REGOLAMENTO 2011 Art. 1 COME ISCRIVERSI somma di 350,00 nei seguenti modi: 1. Bonifico Bancario c.c. 2. Assegno non trasferibile intestato alla A.S.D. Stella Azzurra. 3. In contanti presso la sede in via

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO Friuli Venezia Giulia

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO Friuli Venezia Giulia REGOLAMENTO FESTA REGIONALE SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO SAN GIORGIO DI NOGARO (UD) 17 MAGGIO 2015 Al fine di attuare la necessaria verifica dell attività svolta nelle Scuole di Calcio, il Settore Giovanile

Dettagli

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio REGOLAMENTO FANTA PLAZET: ISCRIZIONE E SOLDI L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio del mercato. Oltre ai 25 Euro dovranno essere consegnati ulteriori

Dettagli

NB: la classe ha scelto il titolo REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI INCENDIO

NB: la classe ha scelto il titolo REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI INCENDIO Documento n. 6 TITOLI INDIVIDUATI DAI GRUPPI 1. AL FUOCO 2. REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI INCENDIO 3. ALLARME ANTI INCENDIO 4. UN INCENDIO A SCUOLA NB: la classe ha scelto il titolo REGOLE DA SEGUIRE IN

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO MASTER ( VALIDO PER LA CLASSIFICA NAZIONALE MASTER)

CAMPIONATO ITALIANO MASTER ( VALIDO PER LA CLASSIFICA NAZIONALE MASTER) 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice e la Società Canottieri Pesaro ASD con la collaborazione della Delegazione Marche FIC, del Comune di Sassocorvaro, del Comitato Iniziative Mercatale,

Dettagli

Lugano,10 Ottobre 2015

Lugano,10 Ottobre 2015 Not for ordinary players Lugano,10 Ottobre 2015 con il patrocinio di: SWISS GOLF CITY TOUR - Domenica 10 Ottobre 2015 Lugano ospiterà la manifestazione che appassiona grandi e piccini, professionisti e

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF GARE NAZIONALI 54/54 CONDIZIONI DI GARA SPECIFICHE 1. REGOLE E CONDIZIONI Vedere le Condizioni di Gara Generali da pagina 77 a pagina 80. Gare valide per l Ordine di merito 2. FORMULA Categoria maschile:

Dettagli

Scacchi Polimi insieme con Terna Sinistrorsa, sono lieti di presentare i primi tornei studenteschi di scacchi, nell ambito dei Poligames 2015!!!

Scacchi Polimi insieme con Terna Sinistrorsa, sono lieti di presentare i primi tornei studenteschi di scacchi, nell ambito dei Poligames 2015!!! TORNEI DI SCACCHI Scacchi Polimi insieme con Terna Sinistrorsa, sono lieti di presentare i primi tornei studenteschi di scacchi, nell ambito dei Poligames 2015!!! - Durante le due giornate andrà in scena

Dettagli

IPOTESI DI RIFORMA DEL VINCOLO SPORTIVO

IPOTESI DI RIFORMA DEL VINCOLO SPORTIVO SCHEDA N. 1 IPOTESI DI RIFORMA DEL VINCOLO SPORTIVO Norme da modificare: Regolamento organico. Tempi previsti: Approvazione del Consiglio Federale entro dicembre 2014, entrate in vigore 1 luglio 2015.

Dettagli

Scopa. Scopone. Il Torneo. Il Gioco

Scopa. Scopone. Il Torneo. Il Gioco Scopa Il Torneo Il toreo di scopa viene solitamente organizzato in incontri ad eliminazione diretta due contro due (va quindi utilizzato il tabellone ad eliminazione diretta). Non è consentito parlare

Dettagli

REGOLAMENTO ROULETTE 3D

REGOLAMENTO ROULETTE 3D REGOLAMENTO ROULETTE 3D La Roulette 3D appartiene alla famiglia dei Giochi di sorte a quota fissa. Il gioco della Roulette 3D prevede una pallina che, lanciata in direzione opposta rispetto ad una ruota

Dettagli

REGOLAMENTO LIVE ROULETTE

REGOLAMENTO LIVE ROULETTE REGOLAMENTO LIVE ROULETTE La Live Roulette appartiene alla famiglia dei Giochi di sorte a quota fissa svolto con live dealer. Il gioco della Live Roulette prevede una pallina che, lanciata in direzione

Dettagli

Funzionalità del portale gesgolf.it

Funzionalità del portale gesgolf.it Funzionalità del portale gesgolf.it Il portale gesgolf.it mette a disposizione alcuni servizi utili per il mondo del golf a giocatori, circoli golfistici ed hotel convenzionati. Accesso iniziale La home

Dettagli

1 TORNEO MASCHILE DI MINIVOLLEY DELLA SCUOLA DI PALLAVOLO LUBE

1 TORNEO MASCHILE DI MINIVOLLEY DELLA SCUOLA DI PALLAVOLO LUBE 1 TORNEO MASCHILE DI MINIVOLLEY DELLA SCUOLA DI PALLAVOLO LUBE La manifestazione si svolgerà presso il PALASPORT FONTESCODELLA DI MACERATA DOMENICA 7 NOVEMBRE 2010 Il ritrovo è fissato alle ore 13:15 Lo

Dettagli

SPECIALE NEWSLETTER - LE REGOLE DEL GOLF - REGOLA 28-34

SPECIALE NEWSLETTER - LE REGOLE DEL GOLF - REGOLA 28-34 SPECIALE NEWSLETTER - LE REGOLE DEL GOLF - REGOLA 28-34 Allora ci piacerebbe sapere chi, dopo la pesantissima puntata della scorsa settimana, ha deciso di mollare: è assolutamente comprensibile, visti

Dettagli

EGA. Handicap System EUROPEAN GOLF ASSOCIATION. Edizione 2012 2015 FEDERAZIONE ITALIANA GOLF. Versione Italiana a cura

EGA. Handicap System EUROPEAN GOLF ASSOCIATION. Edizione 2012 2015 FEDERAZIONE ITALIANA GOLF. Versione Italiana a cura EUROPEAN GOLF ASSOCIATION EGA Handicap System Edizione 2012 2015 Versione Italiana a cura FEDERAZIONE ITALIANA GOLF EGA Handicap System 2012-2015 Ver. 1.0 01.01.2012 1 ASSOCIAZIONE EUROPEA DI GOLF Place

Dettagli

FORMULA MOTOR RACING COME SI GIOCA LE PARTI DEL GIOCO COME VINCERE. Un gioco di Reiner Knizia. Da 3 a 6 giocatori da 8 anni in su

FORMULA MOTOR RACING COME SI GIOCA LE PARTI DEL GIOCO COME VINCERE. Un gioco di Reiner Knizia. Da 3 a 6 giocatori da 8 anni in su FORMULA MOTOR RACING Un gioco di Reiner Knizia Da 3 a 6 giocatori da 8 anni in su COME SI GIOCA L obiettivo del gioco è quello di vincere il Campionato Costruttori, guadagnando con le due vetture della

Dettagli

FANTACONO 2013 2014 REGOLAMENTO UFFICIALE

FANTACONO 2013 2014 REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACONO 2013 2014 REGOLAMENTO UFFICIALE 1 LA SQUADRA La squadra viene costruita scegliendo 25 giocatori tra quelli delle squadre del campionato di calcio di serie A, elencati nella lista pubblicata dalla

Dettagli

REGOLAMENTO MINIVOLLEY 2012 2013

REGOLAMENTO MINIVOLLEY 2012 2013 REGOLAMENTO MINIVOLLEY 2012 2013 Il Minivolley può essere praticato per l anno 2012/2013 dagli atleti e dalle atlete nati/e negli anni 2001 / 2002 / 2003 / 2004/ 2005 / 2006 / 2007 così suddivisi: Propedeutico:

Dettagli

Roma, 26 febbraio 2014

Roma, 26 febbraio 2014 Roma, 26 febbraio 2014 Circolare n. 6/2014 Ai Circoli di Golf affiliati e aggregati e, p.c. Ai Consiglieri federali Ai Presidenti dei Comitati Regionali Ai Delegati Regionali CHCR SSZ e SZR OGGETTO: Software

Dettagli

Sezione BOCCETTE 02 Agosto 2012

Sezione BOCCETTE 02 Agosto 2012 Sezione BOCCETTE 02 Agosto 2012 Presidente nazionale Sezione Boccette Pavio Migliozzi tel. 335-8783326 COLLABORATORI Loris De Cesari Responsabile manifestazioni Nazionali cell. 337 621072 Rosalba Cristofori

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 settembre 2013 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

REGOLAMENTO SCHEDA TECNICA

REGOLAMENTO SCHEDA TECNICA Con il patrocino di: PROGETTO per la SCUOLA SECONDARIA di II GRADO Presentano: I SEMI dell ETICA Piantare oggi un seme nella coscienza dei ragazzi attraverso lo sport, significa far crescere dei cittadini

Dettagli

Cos è il FootGolf. A.S.D. FootGolf Brianza. Giocare a golf con i piedi! Il FootGolf nel Mondo. Il FootGolf in Italia

Cos è il FootGolf. A.S.D. FootGolf Brianza. Giocare a golf con i piedi! Il FootGolf nel Mondo. Il FootGolf in Italia Cos è il FootGolf Giocare a golf con i piedi! Il FootGolf è una disciplina nata in Olanda dall incrocio tra il gioco del calcio e quello del golf. Lo scopo del gioco è calciare il proprio pallone da calcio

Dettagli