Un secolo di donne. SONO PASSATI CENTO ANNI da quel tragico otto marzo 1908 in cui, a. Il prossimo numero di XL sarà in distribuzione il 27 marzo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Un secolo di donne. SONO PASSATI CENTO ANNI da quel tragico otto marzo 1908 in cui, a. Il prossimo numero di XL sarà in distribuzione il 27 marzo"

Transcript

1 LIBRERIA VILLA D ESTE Distribuzione Gratuita Un libro. Un regalo intelligente DOMENICA E FESTIVI APERTO Tivoli (Rm) Piazza Garibaldi, 7 Tel Quindicinale per le Associazioni, la Cultura e il Tempo Libero Anno XI - Autor. Trib. di Roma 403/98 del Tel Fax FEBBRAIO 2008 Un secolo di donne SONO PASSATI CENTO ANNI da quel tragico otto marzo 1908 in cui, a Chicago, centoventinove donne morirono nel rogo della fabbrica in cui lavoravano. La ricorrenza è ormai universalmente dedicata alla Donna. Nata come la Giornata, ora più commercialmente ne è diventata la festa, perdendo quella connotazione rivendicativa originale attribuitale dal movimento femminista che ha tanto dato all emancipazione. Eppure sembra che il tempo e le lotte siano passate invano. Gli attacchi alla legge 194 sull aborto, i consultori che non funzionano, la violenza fisica e psicologica in aumento, diffusa in modo particolare nelle famiglie, riportano indietro di decenni. E a poco serve una legge sulle pari opportunità ancora inapplicata. Nascono nuove associazioni, sull onda del momento difficile. A Tivoli: Emily si occupa della presenza delle donne nella vita pubblica come valore da sostenere, diffondere, incrementare, promuovere, mentre Rete Rosa ha organizzato un dibattito pubblico sugli attacchi alla legge 194 e sulla violenza contro le donne. Manifestazioni ed iniziative a Guidonia e Tivoli e in tutto il Lazio per riportare all attenzione le tematiche femminili. In particolare a Tivoli una serie di iniziative che andranno dal 2 al 9 marzo presso le Scuderie Estensi sotto il nome di Donne, Mosaici di Fare riguarderanno convegni mostre e spettacoli. A Guidonia un convegno sulla salute l 8 marzo alle 9,30 e alle 20 a Montecelio Medea di Euripide al Teatro Vittori. a pag Tivoli verso le elezioni Cinque domande ai candidati Sindaci Andrea Napoleoni Centrodestra a pag. 5 Internet Veloce AlternatYva per sopperire all assensa della adsl nelle zone di Villalba, Tivoli Terme, Albuccione a pag. 9

2 28 febbraio 2008 SOCIALE 3 XL una psicologa-musicoterapeuta e a collaboratori volontari; - un laboratorio informatico gestito da un docente di informatica esperto di disabilità; - un laboratorio didatticoricreativo che prevede attività grafiche ed espressive, condotto da una psicologa coadiuvata da un operatore con esperienza nell assistenza a persone disabili. Oltre ai laboratori, il progetto prevede attività collaterali finalizzate sia al contatto della persona disabile con la realtà esterna che al rafforzamento di un lavoro di rete con le strutture del territorio. È fondamentale, infatti, per la realizzazione delle attività del Cis, la collaborazione con le realtà locali attive nel sociale, quali l Unitalsi, Liberi di Fare Sport, la Croce Rossa Italiana, la Caritas Diocesana, l assessorato ai Servizi sociali del Comune di Tivoli e la Che gli ultimi trent anni di storia hanno segnato traguardi importanti nell ambito dell inserimento scolastico delle persone disabili è un dato acquisito, ma altrettanto tangibile è la necessità di ulteriori sviluppi. A ricordarlo sono tanto le rimostranze dei genitori in diversi regioni e città, quanto l impegno di associazioni specializzate e delle scuole con progetti propri. Anche il nostro territorio, pur nell eterogeneità della situazione, rimanda a riflessione su tali problematiche e ci rende grandi esempi di impegno sociale in tale settore. Certo non sono solo i dati positivi ad evidenziarsi: le problematiche esistono nel nostro territorio, come nel resto di Italia, ma un ampio settore della società è particolarmente sensibile e lo sta dimostrando negli ultimi periodi. Ma andiamo con ordine dal generale al particolare, per capire la portata di vecchi e recenti sviluppi. Un rapido salto temporale di circa trent anni può render merito alle conquiste più recenti. LA VITA DI UN BAMBINO diversamente abile in una qualsiasi scuola degli anni 60 era irrimediabilmente ghettizzata all interno di corsi speciali, che non garantivano alcuna forma di integrazione, accrescendo semmai il senso di marginalità ed isolamento. Gli ultimi anni sono invece caratterizzati dalla proposta di integrazione dei disabili all interno di gruppi classe, e nella scelta di progetti che coinvolgono la classe nel suo insieme, pur con dei percorsi didattici modulati sulle difficoltà maggiori che presentano alcuni ragazzi. Basta in tal caso guardare all articolo 12 della legge n. 104 del 1992, per l assistenza, l integrazione sociale e i diritti dei diversamente abili, in cui viene ricordato e sancito il diritto all educazione ed all istituzione dei disabili. SI È PRESA DEFINITIVAMENTE coscienza di quanto la scuola rappresenti una tappa di primaria importanza nella vita di ogni uomo, al di là della sua specificità, del suo eventuale stato di non abilità o disabilità e soprattutto si è posta l attenzione sul concetto di integrazione che ben differisce da quello più semplice di inserimento. È proprio negli ultimi anni infatti che una maggiore attenzione è posta su un concetto più amplio di scolarizzazione, non più intesa come mero accesso all istituzione scuola, ma protesa ad un livello più alto di integrazione la cui finalità prioritaria è la maturazione di esperienze significative sia nell apprendere che nel socializzare. Queste le premesse generali per capire le varie manifestazioni, movimenti, progetti che negli ultimi mesi hanno interessato tanto l Italia che il nostro territorio. GIÀ LO SCORSO OTTOBRE, un ricorso accettato dal Tar del Lazio aveva messo in evidenza alcune delle problematiche più sentite nel settore, ovvero la regolamentazione dell inserimento di bambini disabile nelle classi e il corpo docente specializzato. Nel ricorso portato avanti dai genitori di un bambino autistico, ne veniva contestato il collocamento in una classe che aveva già stessa Amministrazione, che ha concesso i locali in cui si svolgono i laboratori. Sono previste inoltre attività sportive e ludico-ricreative, soggiorni e gite, attività di I laboratori si svolgono nei giorni e negli orari seguenti: laboratorio didattico-ricreativo lun.-merc.-sab /18-19; laboratorio di musicoterapica lun.-merc /18-19; laboratorio informatico lun.-merc / È possibile sostenere l associazione con un contributo economico o diventando socio versando una quota annuale di 50 euro. Il contributo è detraibile fiscalmente. Il versamento può essere versato sul c/c , Banca di Credito di Palestrina, Filiale di Tivoli - Abi Cab 39450, intestato a Cis Centro integrazione sociale. sensibilizzazione sui temi della disabilità, attività promozionali sulla realtà e l offerta del Cis. Tra le iniziative di prossimo avvio un corso di ginnastica dolce, un servizio di logopedia per gli utenti e uno sportello per il sostegno psicologico dei familiari. In programma la realizzazione di un centro diurno. «Le attività realizzate dal Cis si propongono di facilitare l inserimento del disabile attraverso l assunzione di un ruolo attivo all interno dell intervento che lo riguarda» ha ammesso la presidentessa del Cis, Carla Alunni. «Ogni attività è impostata, infatti, in modo che la persona disabile ne sia l organizzatore e non solo il fruitore. Le attività proposte sono quindi dirette a potenziare le risorse del disabile al fine di raggiungere un buon livello di autostima, conoscenza e autonomia». L associazione conta attualmente 73 soci e indirizza le sue attività verso 30 persone residenti nel distretto sociosanitario di Tivoli con disabilità diverse, sia di tipo fisico che psichico. Ombretta Scattoni Cis Centro integrazione sociale - Parco di Villa Braschi, Tivoli Tel. e fax Favorire e accompagnare la reale integrazione scolastica dei disabili. È questo l o- Una nuova opportunità con il Cis TIVOLI Nuova sede e nuove È stata aperta la nuova sede presso la Villa attività per il Centro di integrazione sociale. Da oltre Braschi dove hanno preso il via diversi Inserimento e integrazione progetti per ragazzi disabili di qualsiasi età scolastica degli studenti con venti anni al servizio della disabilità, il Cis realizza dal mese di febbraio alcuni labora- e paese della provincia di Roma disabilità tori innovativi rivolti agli utenti del centro. Le attività, completamente gratuite, si svolgono nella nuova struttura all interno del Parco di Villa Braschi, biettivo inaugurata lo scorso 13 dicembre, e prevedono tre dicordo di verse tipologie di corsi: - un laboratorio di musicoterapia, volto alla conoscensessoratstruzionza di sé, del tempo, dello spazio e del gruppo, affidato a dell ac- regionale programma promosso dall as- all I- della Regione Lazio, in collaborazione con gli Assessorati regionali alle Politiche sociali e alla Sanità e con l Ufficio scolastico regionale. Si tratta del primo accordo di programma concluso da una Regione, come peraltro prevedeva la legge 104/1992, al fine di coordinare in modo sistematico e funzionale gli interventi di competenza di ciascun soggetto responsabile dell inserimento e dell integrazione scolastica degli studenti con disabilità. Hanno, infatti, siglato l accordo anche le cinque Province, il Comune di Roma, le Asl e l Anci. Destinatari degli interventi saranno i bambini dei nidi e delle scuole dell infanzia, gli alunni e gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado e coloro che frequentano attività di formazione professionale nell ambito dell obbligo formativo e i percorsi integrati scuola-formazione professionale. L assessorato all Istruzione definirà, inoltre, il profilo professionale di assistente alla comunicazione e all autonomia (Aec) ed il relativo percorso formativo, finalizzato al conseguimento della qualifica professionale. Parola d ordine integrazione nelle scuole Favorire e accompagnare la reale integrazione scolastica dei disabili. È questo l obiettivo dell accordo regionale di programma promosso dall assessorato all Istruzione della Regione Lazio. Destinatari degli interventi saranno i bambini dei nidi e delle scuole di infanzia, gli alunni e gli studenti di ogni ordine e grado. Sul nostro territorio le esperienze del Circolo Uno di Tivoli e del Circolo Tre di Villa Adriana un alunno diversamente abile. Il Tribunale, ha ritenuto fondate le istanze presentate dai genitori in quanto, con la presenza di più alunni disabili in aula si viola il secondo comma, primo periodo, dell articolo 10 del decreto ministeriale n. 141 del 3 giugno Il comma pone il precetto di cui di regola «in una classe non vi può essere che un bambino diversamente abile». LA POSSIBILITÀ DI PIÙ SVANTAGGIATI, recita ancora la sentenza (depositata il 10 ottobre 2007), è prevista solo in via eccezionale e solo nel caso in cui l altro alunno sia portatore di handicap lievi. Venivano inoltre ricordate nello stesso ricorso le figure necessarie per il giusto e positivo inserimento di bambini diversamente abili nelle classi: l insegnante di sostegno nominato dal Ministero; l assistente educativo e/o alla comunicazione che, per la scuola elementare, sarebbe di competenza esclusiva del Comune; l assistente all igiene di competenza del ministero dell Istruzione che deve occuparsi dei bisogni del minore quali ad esempio portarlo nel bagno, aiutarlo durante i pasti. Le scuole del nostro territorio, in particolare il Circolo 3 di Villa Adriana ed il Circolo 1 di Tivoli, riescono a rendere effettive tali norme, anche se nell ultimo anno si sta verificando un problema che riduce il numero di insegnanti specializzati, ovvero l esaurimento delle graduatorie. Il problema ci viene esposto tanto dalla dirigente del Circolo 3 Anna Proietti Panatta che da Maria Luisa Stefani dirigente del Circolo 1, sottolineando come gli insegnanti di sostegno siano sempre meno e che tuttavia corsi specifici di specializzazione vengono spesso tenuti da docenti ordinari con lo scopo di una preparazione più approfondita. LA TUTELA DI UNA SCOLARIZZAZIONE adeguata ed un progetto di ampio respiro è quello messo in atto dal Circolo 1 di Tivoli. Le linee guida del progetto educativo Integrazione delle diversità stilate dall insegnante Giuseppina Romano, e che vede in qualità di Direttrice Maria Luisa Stefani e vicaria e referente Loretta Magrì, pongono anzitutto in evidenza l importanza dell intero corpo docente nel processo di integrazione e rende appieno l idea di un grande lavoro progettuale sul quale poter inserire ulteriori attività più pragmatiche. DI RILEVANTE IMPORTANZA il servizio Asl Sos Tmsree, teso a fornire una consulenza specifica a docenti e genitori, direttamente in sede scolastica, facilitando così l accesso e l ascolto immediato. Tra le attività di rilievo, già approvate dal consiglio docenti e dal ministero della Pubblica istruzione vi è poi un corso di aggiornamento e formazione sulle tematiche dell integrazione e delle diverse abilità, che prevede 30 ore di lezione sia teoriche che pratiche tenute da personalità specializzate nel settore. Vi saranno inoltre tra le 50 e le 60 ore di formazione in situazione, ovvero attraverso laboratori tenuti dai relatori direttamente nelle classi, quindi con la diretta partecipazione degli alunni stessi, tesi a fornire all insegnante metodologie specifiche nell inserimento e dello sviluppo delle capacità i bambini diversamente abili all interno del gruppo classe. Tali progetti dovrebbero attuarsi nell arco temporale aprile-dicembre A FORNIRE UN APPORTO senza dubbio sostanziale ad un processo di integrazione ottimale, sono anche le energie del Comune, sempre vicino alle istituzioni scolastiche attraverso i servizi sociali nel territorio. Fanno la parte del leone nello specifico, le diverse associazioni che rinnovano a gran voce l importanza di un sempre maggiore interessamento alla questione e spingono per progettare un ulteriore sviluppo. Esempio tangibile è la sfida lanciata dall associazione Habitat per l autismo, in collaborazione con il Comune di Roma: aiutare gli insegnanti di alcune scuole romane nella gestione dei bambini autistici. L iniziativa prevede varie fase che si svilupperanno fino a giugno: incontri con i docenti, consegna di un kit informativo ad hoc, un concorso che vedrà i bambini come protagonisti e una mostra fotografica. Il progetto, che ha per titolo Aut non out - Ci sono anch io, è stato già presentato in Campidoglio. Nella capitale e in provincia sono circa i piccoli con questo disturbo. La speranza dell associazione è che il tema dell autismo venga accettato e affrontato gà a partire dalle scuole, dove spesso invece il problema viene allontanato, quasi rifiutato. Nella stessa Tivoli va sottolineata la presenza della Lega Arcobaleno, una Federazione di Associazioni impegnate sui problemi della disabilità e dell handicap, costituita nel 1998, e la Toto Onlus o ancora a Guidonia l Associazione Cieli Azzurri Onlus, centro diurno che tra le varie a attività da assistenza ai diversamente abili. Jlenia Bennati

3 4 XL TERRITORIO n Scolarizzazione degli immigrati Marrazzo in visita all ospedale San Giovanni Evangelista TIVOLI «Il sistema sanitario regionale deve essere più flessibile e differenziato, fornendo le risposte primarie. Dobbiamo garantire alla provincia dei veri e propri punti di eccellenza dell ordinaria offerta di sanità. Non chiuderemo ospedali, li riconvertiremo alle esigenze dei territori. Scelte, che garantiranno risposte al cittadino e che consentiranno ai medici di lavorare meglio». Queste le parole del presidente Marrazzo durante la visita all Ospedale San Giovanni Evangelista di Tivoli. Ad accompagnarlo in una sorta di verifica dello stato di avanzamento dei tanti lavori di ristrutturazione che riguardano il nosocomio, l assessore alla Sanità Augusto Battaglia, l assessore regionale agli Affari istituzionali Daniele Fichera, il direttore generale della Asl Roma G, Giovanni Di Pilla e il sindaco di Tivoli, Marco Vincenzi. «Sono convinto ha aggiunto il presidente Marrazzo che da qui al 2015 noi avremo agganciato i sistemi sanitari delle regioni più virtuose». I lavori hanno riguardato le degenze dell ala nord e i locali del Dea. È stato acquistato anche un litotritore per il servizio di urologia. In particolare i lavori di ampliamento del pronto soccorso sono stati possibili grazie a un intervento regionale di 700mila euro mentre i restanti interventi sono relativi allo sblocco dei fondi ex articolo 20. «È questo un altro pezzo di sanità ha aggiunto l assessore Battaglia che si modernizza e che dà qualità sia ambientale sia tecnologica e sia professionale di elevatissimo livello. Di questi segnali ne registriamo tanti in tutto il Lazio, regione che vede a compimento quanto avviato due anni fa. Si iniziano a vedere i risultati». Una Comunità montana tecnologica È stato inaugurato il 21 febbraio il Centro di accesso e diffusione dell innovazione tecnologica (Cadit) della Comunità montana dell Aniene. La Comunità montana dell Aniene, prosegue la diffusione di servizi informatici nei comuni del suo territorio, cercando così il superamento del digital divide permettendo l accesso a tutti i cittadini del comprensorio a sistemi informatici. Il Cadit è costituito da un certo numero di postazioni di lavoro che saranno messe a disposizione a tutta l utenza del comprensorio comunitario, provviste di connessione Internet a banda larga. Lo stesso centro offrirà corsi di formazione di informatica di base ed avanzata, ma anche comunicazione e diffusione nel territorio dell innovazione tecnologica. Castellani risparmiate... CASTEL MADAMA - Lampioni alimentati a energia solare, impianti fotovoltaici sui tetti delle scuole, del municipio e un nuovo regolamento edilizio che parli anche di risparmio energetico. Castel Madama punta sulle fonti rinnovabili per fermare il riscaldamento del pianeta. E proprio la ricetta castellana contro l effetto serra sarà al centro del convegno Risparmio energetico e fonti rinnovabili che si terrà nella sala consiliare il 28 febbraio alle ore 17,00, per iniziativa del Comune in collaborazione con l Università Agraria. L iniziativa Castel Madama per Kyoto prevede l avvio del progetto Il sole a scuola finanziato dalla Regione Lazio, con l istallazione da parte della società Azzero Co2 di un piccolo impianto fotovoltaico di 1,5 chilowatt picco (kwp), che consentirà ai ragazzi della scuola media di comprendere cosa significa sfruttare energia verde. Imminente anche la cessione in diritto di superficie di un terreno dell Università Agraria, sul quale verrà realizzato un impianto fotovoltaico da parte di un azienda che in cambio trarrà utili dalla vendita dell energia prodotta. Anche i cittadini sono chiamati a fare la loro parte. Nel corso del convegno si raccoglieranno le adesioni dei castellani intenzionati a installare impianti fotovoltaici e di solare termico su abitazioni private, condomini e aziende (Gruppo di Acquisto Castello per Kyoto). Lo scorso 12 febbraio presso la Sala Gialla del Cnel, si è tenuta una conferenza stampa di presentazione della ricerca promossa dall Onc/Cnel (Organismo nazionale di coordinamento per le politiche di integrazione sociale degli stranieri) e realizzata dal Censis su Vissuti ed esiti della scolarizzazione dei minori di origine immigrata in Italia. Un rapporto difficile quello tra insegnanti e alunni stranieri nelle scuole italiane, ma comunque positivo e in fase di miglioramento, perché i nostri maestri ce la mettono tutta per far sentire a loro agio i ragazzi nelle varie classi. Certo tra alunni è diverso, considerato il carattere ribelle, ma alla fine si sta cercando di trovare un punto di riferimento e di tranquillità per rendere più facile la scolarizzazione degli immigrati in Italia. Una conferenza stampa sulla ricerca di Vissuti ed esiti della scolarizzazione dei minori di origine immigrata in Italia perché questi minori immigrati hanno difficoltà ad inserirsi nelle scuole in Italia? I problemi maggiori sono legati alla conoscenza della lingua italiana, soprattutto per i minori che si inseriscono nel corso dell anno scolastico o, che, comunque, arrivano in Italia dopo aver vissuto qualche anno nel Paese di origine. Ci sono poi problemi legati alla famiglia e al Paese di provenienza, che si sostanziano in una diversa concezione dell istituzione scolastica, nel peso che si dà all istruzione, nell impossibilità di essere seguiti adeguatamente a casa. Quello che emerge dalle varie ricerche è il rapporto difficile tra la scuola italiana e gli alunni immigrati, perché? Gli alunni immigrati non fanno altro che rendere più evidenti alcuni dei problemi della nostra scuola, che valgono anche per gli alunni italiani: l isolamento degli insegnanti, la mancanza di una rete con le altre istituzioni presenti sul territorio, la centralità di un sapere italianocentrico che male si adatta alla società della globalizzazione, la mancanza di risorse economiche. Il quadro a livello nazionale è preoccupante. Esistono poi delle grosse differenze in termini di presenze e di incidenza sulla popolazione scolastica tra una zona e l altra del Paese da cosa dipende? Gli alunni immigrati si trovano dove sono i loro genitori; dunque prevalentemente nelle zone del Centronord e nelle grandi città che offrono maggiori possibilità di occupazione. Si può parlare di razzismo, in termini stretti? Dalla nostra indagine non emergono particolari forme di discriminazione da parte di alunni italiani ai danni dei loro È operativa sul territorio tiburtino l associazione del Coordinamento delle associazioni per la difesa dell ambiente e la tutela dei diritti di utenti e dei consumatori (Codacons). Presentata il 15 febbraio presso l ex chiesa di San Michele, Intervista alla responsabile Settore Immigrazione del Censis, Anna Italia ha visto la partecipazione di alcuni cittadini desiderosi di sentire di persona di che cosa si occupasse. Il Codacons è un associazione nata nel 1986 quale erede di precedenti campagne a difesa dei consumatori e degli utenti che risalgono al coetanei immigrati. Sembrerebbe, invece, esserci una certa diffidenza nelle famiglie italiane verso quelle straniere. E di bullismo? Ci sono stati casi che hanno riscontrato atti di bullismo, nei riguardi di questi minori immigrati? All interno dell indagine non c erano domande specifiche volte a segnalare la presenza di fenomeni di bullismo ai danni degli alunni stranieri. Da alcuni dati, si evince che i nostri insegnanti stanno cercando a tutti i costi di inserire e far sentire parte della scuola questi minori è vero? Effettivamente sembrerebbe esserci un forte impegno degli insegnanti per integrare e rendere autonomi il prima possibile gli alunni di origine immigrata. Questo impegno è però spesso vissuto in solitudine e senza avere gli strumenti adeguati di intervento. Ci sono tecniche o modi particolari di inserimento? Ci sono figure professionali e metodologie didattiche che possono favorire l inserimento: ad esempio, è possibile utilizzare figure di mediatori tra la scuole e gli alunni e le famiglie di origine o insegnanti specializzati nell insegnamento dell italiano come seconda lingua. Tra le metodologie, particolarmente indicati sono i laboratori, sia linguistici, che teatrali, che scientifici. L integrazione è un problema non facile da risolvere ma anche gli immigrati italiani che si spostavano in passato dal Sud al Nord del Paese incontravano diversi problemi... lei che ne pensa? Penso che gli immigrati vivano gli stessi problemi dei nostri migranti che si recavano in America, o in Svizzera o in Belgio o anche nelle regioni ricche del Nord: hanno difficoltà a trovare un lavoro soddisfacente, un abitazione adeguata, vengono discriminati. Mi sembra anche che noi italiani abbiamo fatto in fretta a dimenticare. Quale futuro si prospetta per questi piccoli immigrati? C è speranza che riescano a trovare in fretta un posto nelle scuole? Un posto nelle scuole lo hanno già trovato in Italia è obbligatorio per legge inserire in qualsiasi momento dell anno scolastico un alunno di origine immigrata, a prescindere dalla regolarità del soggiorno del genitore. Quanto al futuro, molto si giocherà sulla capacità di mettere in campo delle politiche e degli interventi adeguati e diffusi su tutto il territorio, che consentano a questi bambini di avere gli stessi diritti, in termini di opportunità di studio e di prosecuzione delle carriere scolastiche, dei loro coetanei italiani. Nasce il Codacons a Tivoli Seminario gratuito sulla geopolitica VILLA ADRIANA - La Libera Università Igino Giordani organizza un seminario, di grande interesse sulla Geopolitica, una scienza che studia le relazioni tra la geografia fisica, umana e l azione politica. L incontro, ad ingresso gratuito, si terrà venerdì 7 marzo dalle ore 18,00 alle ore 19,30 presso le aule dell Istituto comprensivo Vincenzo Pacifici in via Leonina a Villa Adriana. Il seminario tratterà diversi aspetti della Geopolitica intesa come forma di aggregazione sociale sul pianeta e i suoi mutamenti durante i vari periodi storici. Si affronterà il tema delle nuove forme di espansione da quella territoriale in auge in passato, ai modelli di sviluppo finanziario nei nostri giorni, fino a toccare la tematica del terrorismo, azione politica aggressiva e violenta con forti condizionamenti sulla società. Il seminario è rivolto a tutti coloro che vogliono approfondire la conoscenza su determinati aspetti e scambiare opinioni su questa disciplina, dove manca ancora una definizione univoca e condivisa. Per informazioni rivolgersi alla segreteria al numero telefonico 0774/ ben lontano 1976 sul fronte storico della guerra alla Sip. Essendo una delle associazioni consumeristiche maggiormente rappresentative sul piano nazionale per il volume di attività prodotto, il Codacons fa parte di numerose commissioni consultive della pubblica amministrazione. Particolarità del Codacons è quella di essere una associazione di associazioni : al Codacons aderiscono infatti numerose associazioni che operano per la tutela degli utenti dei servizi pubblici, della giustizia, della scuola, dei trasporti, dei servizi telefonici, dei servizi radio televisivi, dei servizi sanitari, dei servizi finanziari, bancari e assicurativi, della stampa e dei diritti d autore ed altri. Ma i problemi sul nostro territorio sono molteplici: dai trasporti, sanità e lavoro, per cui l associazione sicuramente avrà un gran da fare. Nella riunione Chiara Solitario di presentazione è stata evocata la figura del Difensore civico, che pur inserito nello statuto di alcuni Comuni (come Tivoli, ndr) non è stato mai istituito. Una figura importante, eletto dal consiglio comunale ed esercita la propria attività in piena libertà e indipendenza nei confronti della Giunta e del consiglio e non è sottoposto ad alcuna forma di controllo gerarchico e funzionale. Da segnalare che la sede dell associazione è ospitata all interno del partito dell Italia dei valori, che hanno dato la propria disponibilità ma promettono entrambi che ognuno farà il proprio mestiere. Per le questioni i cittadini possono recarsi da lunedì al venerdì dalle ore 16,00 alle 19,00 - sabato dalle ore 10,00 alle 12,00 via del Trevio, 25

4 28 febbraio 2008 POLITICA 5 XL Tivoli verso le elezioni comunali Andrea NAPOLEONI è il primo a scendere in campo. Designato candidato sindaco dal Partito delle Libertà (Forza Italia e Alleanza Nazionale) sarà sostenuto anche dall UDC locale, insieme ad alcune liste civiche. Fuori dalla coalizione la Destra di Storace che andrà da sola con candidato sindaco l avv. Livio Proietti. Fermento sul fronte centrosinistra. Intanto registriamo che il 22 febbraio i partiti della sinistra: Rifondazione Comunista, PdCI, Verdi, Sinistra Democratica e La Città dei diritti hanno concordato di presentarsi alle elezioni comunali con una lista unitaria La Sinistra, l Arcobaleno, cioè di ripetere a livello locale l esperienza nazionale guidata da Bertinotti. Esaurita la lunga fase delle primarie del Partito Democratico, Antonio Picarazzi è il coordinatore dell Unione Comunale mentre sembra certa la candidatura di Giuseppe BAISI a sindaco. Vincenzi, esauriti i due mandati al comune di Tivoli, sarà candidato al Consiglio Provinciale, mentre appare probabile la candidatura di Ambrosi alle elezioni politiche nazionali. Febbrili trattative tra tutte le forze sono in corso mentre andiamo in stampa per definire liste e programmi. Cinque domande al candidato sindaco Andrea NAPOLEONI, centro-destra Napoleoni, come si è arrivati alla sua candidatura e quali forze 1.Allora politiche appoggeranno la corsa verso Palazzo San Bernardino? Il percorso è stato lungo e articolato. Ricordo che il mio nome circola già dal 1996 con la prima candidatura. L ufficializzazione per le prossime elezioni non è stata una scelta improvvisata. Ad ottobre dello scorso anno Forza Italia aveva proposto il mio nome, e le altre forze della coalizione hanno accettato con la massima condivisione. Infatti già da novembre la mia candidatura era chiusa, e le forze che mi sosterranno, e cioè tutto il Partito delle Libertà (Forza Italia e Alleanza Nazionale), l Udc, la lista Scelgo Tivoli, il Movimento Italiano Disabili, due liste civiche che presumibilmente entro quindici giorni saranno affiancate da altrettante liste. al turismo. Cosa, secondo lei, 2.Passiamo non va in questo momento? Qui bisogna trasformare questo turismo demenziale perché in questo stato è solo un problema. A Tivoli ogni anno arrivano turisti. Persone che alla cittadinanza risultano sconosciute. Innanzitutto toglieremo subito la tariffa di 25 euro per i bus turistici, che oltretutto non godono neanche dei minimi servizi: al parcheggio di largo Saragat, mancano bagni, telefoni, internet point e la minima assistenza. Compatibilmente con le risorse invece, noi daremo un bonus di 25 euro a tutti coloro che rimarranno nella nostra città fino alle 22. Se calcoliamo che per ogni 4 mila bus arrivano in media 200 mila persone, ed ognuna che si ferma spende almeno 10 euro per gadget, cibo ed altro, otterremo un ritorno di 2 milioni di euro. La Andrea Napoleoni, 39 anni, laureato in giurisprudenza, eletto consigliere di Forza Italia nel 1996 al Comune di Tivoli, è consigliere provinciale dal 2001 città non potrà che trarne beneficio. Inoltre a Tivoli mancano troppe cose: la città non ha un festival che le abbbia risonanza nel mondo; avrebbe bisogno di una manifestazione che sia la stessa ogni anno e che duri almeno due mesi.3.la sanità. Quanti e quali sono i problemi in questo settore della nostra città? Inutile dire che in questi anni si è favorito molto di più, ad esempio, le Asl di Colleferro, Monterotondo, per non parlare della recente promessa della costruzione dell ospedale di Guidonia. Insomma sono tutti finanziamenti che Tivoli non ha ricevuto. Questo è dovuto al servilismo che il centro sinistra di Tivoli ha avuto nei confronti della Regione e della Provincia di Roma. alle conclusioni. Ci dica le prime tre cose che farà se 4.Veniamo vincerà le elezioni comunali. Innanzitutto il rapporto con i cittadini e la viabilità. Ci apriremo alla città costituendo inizialmente dei consigli di quartiere per dare ascolto alle persone ed alle loro idee. Poi rimetteremo mano alle strisce blu cercando di dare un giusto equilibrio tra ordine e funzionalità. Secondo punto sarà intervenire sulle periferie. Questa amministrazione si è concentrata su piazza Garibaldi e piazza della Queva a Tivoli Terme, ma a venti metri la situazione è di totale degrado. Noi cambieremo il senso di intervento, dall esterno all interno. Infine punteremo sulle iniziative culturali, in modo da trattenere i turisti oltre l orario di apertura della Villa D Este, Villa Adriana eccetera. domanda. Quali sono le cose che manterrà in essere 5.Ultima dell amministrazione Vincenzi? Anche se criticando il processo attuato, manterrei la privatizzazione dell azienda Terme Acque Albule.

5 28 febbraio 2008 TERRITORIO 7 XL Tutti in tangenziale a Subiaco Approvato in giunta il progetto esecutivo per la realizzazione della tangenziale di Subiaco, variante al centro abitato di Subiaco, con i nuovi innesti nella Ss 411 Sublacense a valle e nella Sp Subiaco-Cervara a monte. L importo complessivo dei lavori è di Il progetto è stato approvato dopo il recepimento degli stimoli della conferenza dei servizi del luglio 2004 (variante C del progetto: allargamento della Sr Sublacense, con relativo innalzamento degli standard di sicurezza) e la conclusione delle indagini geognostiche, iniziate a luglio Gli interventi consisteranno nella sistemazione delle intersezioni tra le due strade, nell esecuzione di svincoli a raso in prossimità dell innesto con relativo impianto di illuminazione, lievi ampliamenti delle sedi stradali già esistenti e la realizzazione di un ponte sul fosso Mora, bacino dell Aniene, con una luce di 18 metri. Il nuovo tracciato avrà uno sviluppo di 2 km ed avrà limite di velocità di 40/60 km/h. Inoltre la larghezza della carreggiata è prevista in 8,50 metri con una corsia da 3,25 metri e una banchina laterale di 1 metro e prevede lievi allargamenti delle sedi stradali per permettere la realizzazione degli innesti. Questi i riferimenti precisi della nuova tangenziale che andrà a coprire il territorio intorno a Subiaco con tutti i vari A convegno le banche del tempo ROMA - Giovedì 28 e venerdì 29 febbraio a partire dalle ore 9.30 si svolgerà, il Primo Convegno Nazionale delle Banche del Tempo. Promosso tra gli altri da Spes, Centro di Servizio per il Volontariato del Lazio, è intitolato Tempo da Tessere. Giovedì 28 sede dell incontro sarà la Sala della Promoteca del Campidoglio, il convegno proseguirà venerdì 29 febbraio nella Sala consiliare del Municipio XII in via Ignazio Silone. La Banca del tempo può essere una di queste, sia per le implicazioni culturali che per quelle materiali e organizzative. Sono associazioni di persone che si auto-organizzano e si scambiano tempo per aiutarsi soprattutto nelle piccole necessità quotidiane. La Banca del Tempo nasce dall idea che è possibile uno scambio paritario fondato sul fatto che gli individui sono portatori di bisogni ma anche di risorse. Per maggiori informazioni sul convegno Banca del Tempo al numero telefonico Paesi. L assessore al Traffico e alla viabilità della Provincia di Roma Piero Ambrosi è entusiasta di questo progetto: «Abbiamo lavorato sodo, finalmente anche quella parte di territorio verrà coperta e soprattutto sarà migliore la viabilità del traffico». «Un giorno importante per la Valle dell Aniene e l intera provincia di Roma nel campo della viabilità e infrastrutture ha dichiarato l assessore provinciale alla Viabilità Piero Ambrosi siamo alla svolta. Sono iniziati i lavori della tangenziale di Subiaco che collegheranno rapidamente la Sublacense con l ospedale di Subiaco e soprattutto con Monte Livata, accompagnando le iniziative di rilancio del turismo e dell economia della montagna. Tra alcuni giorni verrà reso transitabile il nuovo ponte sull Aniene tra Roviano-Tiburtina-Anticoli Corrado, dopo tre anni di lavorazione e decenni di attesa». «Infine abbiamo presentato continua Ambrosi nella sede della X Comunità montana anche la progettazione preliminare del primo stralcio del collegamento Madonna della Pace e Rocco Santo Stefano, Affile, Roiate, Olevano Romano e ponte Orsini per un importo complessivo di 3 milioni di euro, stanziati per avvicinare l Alta Valle dell Aniene e la A24 alle Valli del Giovenzano, Sacco, la A1 Roma-Napoli ed i nodi ferroviari di Valmontone e Colleferro. Il cambio di passo sta negli impegni rispettati e in programmi concreti per lo sviluppo della Valle dell Aniene, ben al di là dei soliti annunci. La tangenziale di Subiaco sarà lunga 2 km e larga 8 metri, con una corsia di 3,25 metri e una banchina laterale di un metro per ogni senso di marcia, collegherà a valle la Statale 411 Sublacense ed a monte la provinciale Subiaco-Cervara». Prevista, inoltre, la costruzione di un ponte lungo 18 metri sul torrente Mora e l illuminazione degli svincoli. Un progetto importante, perché garantisce finalmente a quelle aree considerate mete turistiche sia d estate che d inverno, di avere molto più turismo e di essere raggiunte anche con minor tempo. Naturalmente è un iniziativa che accompagna già un lungo percorso di opere positive, come anche i lavori per lo snodo di Ponte Lucano e altri ancora «Più vicina Roma a Tivoli, Guidonia e alla bassa Valle dell Aniene ha dichiarato l assessore alla Viabilità e infrastrutture Piero Ambrosi in occasione della pubblicazione del bando di gara per il nodo di Ponte Lucano. Si conclude un iter amministrativo che ha visto l Amministrazione Gasbarra impegnata a realizzare un progetto che porrà sicuramente fine allo storico problema del blocco L assessore al Traffico e alla viabilità della Provincia di Roma, Piero Ambrosi, ha dato inizio ai lavori per la realizzazione della tangenziale di Subiaco. Da segnalare che si è concluso l iter amministrativo per la realizzazione del progetto che ruoterà intorno allo snodo di Ponte Lucano dei collegamenti tra Roma e Tivoli, tra Tivoli e Guidonia e tra la viabilità autostradale e l intero sistema di mobilità su gomma. La Provincia di Roma costruì, all altezza di Ponte Lucano alla fine degli anni 70, le rampe di accesso alla allora nazionale Tiburtina, un opera significativa che però ha perso valore strategico in questi 25 anni. Da allora questi tre grandi lavori per lo snodo di Ponte Lucano rappresentano la prima vera grande opera infrastrutturale nell area con evidenti vantaggi non solo per i residenti di Tivoli e Guidonia, ma anche per quelli degli altri comuni e per la valorizzazione turistica del comprensorio». Insomma a questo punto non ci resta che augurare un buon inizio lavori e speriamo di poter percorrere la nuova tangenziale di Subiaco, tra non molto tempo. Chiara Solitario

6 8 XL LAVORO n Cercasi tecnici nel settore aerospaziale OLTRE 700 ORE DI STU- DIO in aula, 420 ore di stage presso le aziende: questo è Icaro, polo formativo nel settore aerospaziale, promosso dall assessorato regionale alla Istruzione, presentato nei giorni scorsi nella sede della facoltà di ingegneria della Sapienza a Colle Oppio. Icaro si compone di due percorsi d istruzione e formazione tecnica superiore destinata a diplomati, inoccupati, disoccupati e occupati con altre esperienze di lavoro. Questo progetto si compone di due corsi: uno in costruzioni con materiale composito, progettato dalla Sapienza e l altro in manutentore del settore spaziale promosso dall università di Cassino. I due interventi formativi attivati Fare Rete e Impresa IL TECNICO SUPERIORE delle costruzioni in materiale composito svolge la sua attività a supporto della realizzazione di componenti strutturali in materiale composito, ed opera nei centri di progettazione dei componenti, negli impianti di produzione, nei laboratori di verifica strutturale, sui veicoli aerospaziali sui quali i componenti vengono integrati. È una figura professionale in possesso di approfondite conoscenze sia nell ambito delle scienze di base che delle scienze proprie dell aerospaziale, in grado di identificare, interpretare, formulare e risolvere, in maniera autonoma ed anche in modo innovativo, problemi complessi o che richiedono un approccio interdisciplinare. TALE FIGURA possiede le conoscenze delle principali classi dei materiali metallici per costruzioni aeronautiche, dei materiali compositi avanzati, delle strutture tipiche dei velivoli di varie categorie. Tale preparazione gli consente l inserimento nel mondo del lavoro nell ambito delle attività pertinenti ai diversi settori È partita la quarta edizione di Fare Rete e Impresa, il progetto di animazione itinerante sulle opportunità d impresa, di finanziamento e sulla nuova cultura dello sviluppo. L iniziativa, promossa dall assessorato alle Politiche del lavoro e dal Dipartimento XI- Servizio 1 della Provincia di Roma, in stretta collaborazione con il Comune di Roma e Capitale Lavoro S.p.a., in due anni di attività, ha incontrato circa tremila cittadini e offerto servizi di informazione, orientamento e assistenza alla creazione e allo sviluppo d impresa a circa cinquecento persone tra giovani, donne, disoccupati, imprenditori e imprenditrici. In questa edizione l obiettivo prioritario è stato il coinvolgimento dei Centri per l Impiego di Roma e della provincia, attraverso l organizzazione di nove workshop che hanno coinvolto l intero territorio provinciale. Un azione di supporto alla gestione delle opportunità e dei servizi presenti sul territorio che prevede la diffusione di una guida multimediale e la realizzazione di un sito web, con l intento finale di attivare una rete efficace e fruibile. La nuova guida, consultabile su un Cd, racchiude le opportunità per l imprenditoria e la nuova cultura dello sviluppo e i servizi di informazione, orientamento e assistenza tecnica del territorio di Roma e Provincia. Le prime quaranta pagine sono dedicate alle leggi e agli strumenti in favore dell imprenditoria, mentre grande spazio trovano i servizi territoriali per la creazione di impresa (con gli indirizzi degli incubatori, la rete dei Centri per l impiego e dei Centri di orientamento al lavoro, i servizi promossi dal Comune di Roma e dalle università) e gli strumenti utili a valutare l efficacia della propria idea imprenditoriale. Un ulteriore sezione contiene l analisi territoriale degli aspetti della vita produttiva nei Comuni della Provincia di Roma, mentre è ampliato il capitolo sulla responsabilità sociale d impresa. Del tutto nuove, infine, le sezioni dedicate alla progettazione europea e alla programmazione partecipata. La Guida 2008 è disponibile gratuitamente nei e nei di Roma e della sua Provincia. È possibile ritirarla anche presso il Comune di Roma, XV dipartimento, Politiche economiche e di sviluppo, via Ostiense, 131/L, dopo averla prenotata telefonando, dal lunedì al venerdì (dalle 10 alle 13 o dalle 15 alle 17), al numero di telefono Ombretta Scattoni Il corso per operatore della comunicazione interattiva proroga Il termine di iscrizione al corso per Operatore della comunicazione interattiva, fissato per il 10 febbraio, è stato prorogato al 7 marzo. Le iscrizioni dovranno pervenire all Istituto Montecelio entro e non oltre le ore 12 del 7 marzo, ad uno dei seguenti indirizzi: - fax 06/ Ente regionale per la comunicazione Istituto Montecelio in Roma, piazza Rondanini, Rimane in vigore il bando pubblicato in data 20/12/2007 per tutte le caratteristiche del corso, modalità e requisiti di ammissione. Si comunica che le prove di selezione si svolgeranno presso la sede dell Ente di Guidonia Montecelio, via Monte Albano Snc - ex convento San Michele, il giorno 14 marzo alle ore 9,30. Presentarsi muniti di documento d identità. dell Industria aerospaziale italiana, europea ed internazionale, dei centri di ricerca pubblici e privati, delle industrie per la realizzazione di sistemi e sottosistemi ove siano rilevanti la meccanica di precisione, la progettazione di strutture leggere con applicazione di materiali innovativi. IL TECNICO SUPERIORE delle costruzioni in materiale composito conosce i meccanismi che consentono di ottenere proprietà peculiari sulla base della scelta dei componenti del materiale e della sua architettura; sa scegliere il materiale composito più idoneo in ragione dei requisiti tecnologici del manufatto da realizzare. Gli stage, orientati alla potenziale occupabilità, saranno svolti presso aziende del settore che hanno aderito o aderiranno al progetto. TECNICO SUPERIORE della manutenzione per il settore aerospaziale. Il corso ha l obiettivo di formare il tecnico superiore della manutenzione per il settore aerospaziale. Un professionista che si occupa della manutenzione e dalla riparazione degli areomobili e dei relativi pezzi e svolge diverse attività a seconda che operi negli hangar, nei laboratori, o che intervenga nella cabina degli aeromobili o sulla loro struttura. Nello specifico: - negli hangar egli provvede all ispezione e all individuazione delle parti dell aereo da riparare, alla loro rimozione e reintegrazione; - nell officina si occupa della riparazione dei singoli pezzi già smontati; - nella cabina, invece, svolge la manutenzione della cellula, ovvero dell ambiente dove alloggiano i passeggeri, comprese poltrone, bagni, cucine, pomelli di vario genere e portabagagli; - sulle strutture degli aeromobili provvede alla manutenzione e alla riparazione delle lamiere e delle relative componenti. Conosce le applicazioni e gli ambienti operativi dei mezzi aerospaziali (aeronautici, elicotteristici o spaziali); il comportamento fisico e le modalità produttive dei materiali base ed in particolare delle leghe di alluminio e di tutti i materiali metallici di base; analizza e verifica gli elementi strutturali; padroneggia i mezzi informatici ed automatici. È in possesso delle nozioni di base di sicurezza del lavoro ed opera nell ambito dei relativi standard operativi. TALE PROFESSIONISTA svolge il lavoro utilizzando delle strumentazioni particolari, in modo da conferire ai pezzi la qualità necessaria e, di solito, si avvale sempre di una guida, in cui sono riportati i parametri di riferimento di ogni singolo pezzo. Gli stage, orientati alla potenziale occupabilità, saranno svolti presso aziende del settore che hanno aderito o aderiranno al progetto. DA BLUS LA SAPIENZA PROPOSTE DI LAVORO E STAGE Per candidarsi on line alle proposte di Blus registrarsi su Operatori di placement Blus ricerca 6 OPERATORI DI PLACEMENT che dovranno realizzare azioni di implementazione delle varie attività previste dal progetto. L offerta è rivolta a brillanti laureati vecchio ordinamento/laurea specialistica con buona conoscenza della lingua inglese parlata e scritta. Buon utilizzo del Pacchetto Office. Spiccate capacità comunicative e relazionali; capacità di pianificazione e ottimizzazione del proprio lavoro; propensione al team-working. Automunito. Figura professionale: tutor - Tipo di rapporto lavorativo: lavoro autonomo/collaborazione (Cococo-Cocopro) - Modalità lavorativa: full-time - Durata del contratto: 9 mesi - Sede di lavoro: via De Lollis, Roma Stage direzione ricerche Ferrero international Sa Lussemburgo Ferrero international Sa, holding del gruppo Ferrero, basata a Lussemburgo è attualmente alla ricerca di UNO STAGIAIRE per la direzione ricerche ferrero international. Requisiti fondamentali per accedere alla selezione sono: età massima 27 anni laurea in Statistica spiccate competenze analitiche fluente in inglese (francese e/o altra lingua sono un plus) perfetta conoscenza degli applicativi Microsoft Office (è indispensabile Excel a livello avanzato) il candidato ideale è inoltre dotato di una personalità dinamica e proattiva unita ad una sviluppata capacità relazionale e ad un deciso orientamento internazionale. È gradita esperienza nell uso di banche dati multidimensionali. Lo stagiaire, inserito nell unità ricerche trade, si occuperà in particolare delle seguenti attività: produzione di reportistica continuativa standardizzata ed adattata alle esigenze degli utenti interni produzione di analisi ad hoc su categorie/brand/prodotti a supporto della funzione marketing e del management continua verifica e mantenimento della qualità delle informazioni contenute nei database interfacciandosi con le aziende monitoraggio della puntuale ricezione delle banche dati e risoluzione di eventuali problemi supporto ai dipartimenti di marketing (struttura delle banche dati locali, delle definizioni locali, degli universi, delle coperture). Benefit previsti: alloggio; accesso alla mensa aziendale; buoni pasto. Inizio stage: febbraio Durata: 6 mesi. Sede di lavoro: Lussemburgo per candidarsi online riferimento annuncio stage direzione ricerche fi 12/07 coloro che non riceveranno risposta entro 30 giorni dalla pubblicazione dell annuncio dovranno ritenere conclusa la ricerca. Figura professionale: analista di mercato - Tipo di rapporto lavorativo: tirocinio/stage - Modalità lavorativa: full-time - Durata del contratto: 6 mesi - Sede di lavoro: route de Trèves, 6e - l2633 Lussemburgo Stage per attività area letteraria/editoriale Cercasi laureando/neolaureato per stage attività di supporto area letteraria/editoriale. Tipologia impiego: battitura testi, catalogazione volumi, ricerche sul web. Requisiti preferenziale: serietà, buona cultura generale, pregressa esperienza di bibliotecario/a oppure segretario/a. Necessaria ottima conoscenza Pc e rapidità di scrittura. Luogo di lavoro: Sacrofano. Figura professionale: operatore di segreteria informatizzato - Tipo di rapporto lavorativo: tirocinio/stage - Modalità lavorativa: full-time - Durata del contratto: 6 mesi - Sede di lavoro: via della Mola, Roma Spazio a cura Il prossimo numero di XL sarà in http//agenzialavoro.sirio.regione.lazio.it distribuzione il 27 marzo

7 28 febbraio 2008 TERRITORIO 9 XL AlternatYva per sopperire all Adsl Acronimo dell inglese Asymmetric digital subscriber line, la tecnologia Adsl, facente parte della famiglia di tecnologie denominata Dsl, (tecnologie che forniscono trasmissione digitale di dati nell ultimo miglio attraverso i fili del telefono) permette l accesso ad Internet ad alta velocità (si parla di banda larga o broadband). La velocità di trasmissione La velocità di trasmissione va dai 640 kilobit per secondo (kb/s) in su, a differenza dei modem tradizionali di tipo dial-up, che consentono velocità massime di 56 kb/s in download e 48 kb/s in upload (standard V.92), e delle linee Isdn che arrivano fino a 128 kb/s (utilizzando doppio canale a 64 kb/s) simmetrici. Peculiarità della tecnologia Adsl è la possibilità di usufruirne senza dover cambiare i cavi telefonici esistenti e senza dover usare linee separate per i dati e per le comunicazioni-voce normali. L attivazione del servizio Adsl richiede però l applicazione ai dispositivi standard (prese di telefoni, fax e modem analogici) di un opportuno filtro (o splitter) Adsl, che fa sì che a tali apparati arrivino soltanto le frequenze relative al servizio telefonico di base, bloccando a monte quelle per la trasmissione dati, che altrimenti possono generare disturbi e fruscii. La velocità e le offerte Attualmente in Italia le velocità OPERATORE PACCHETTO VELOCITÁ LIMITE COSTO PROMOZIONI MENSILE ALICE FLAT ADSL 7 Mega senza limiti, senza fili. TISCALI VOCE 8 MEGA ADSL 8 Mega Flat più Telefono. ALICE TUTTO INCLUSO Telefono e ADSL senza limiti. TISCALI 8 MEGA FLAT ADSL 8 Mega Flat. TUTTO TELE2 7 MEGA ADSL 7 Mega più urbane e interurbane illimitate. TELE2 FLAT 7 MEGA ADSL 7 Mega più attivazione gratuita. ALICE VOCE ADSL 20 Mega più telefono con Aladino VoIP. TISCALI TUTTO INCLUSO ADSL 8 Mega più Telefono Flat. FASTWEB NAVIGHI SENZA LIMITI ADSl 20 Mega e Wi-Fi incluso. ALICE NIGHT E WEEK-END Navigazione illimitata di notte e nei weekend. FASTWEB NAVIGA 30 ORE 30 ore di navigazione al mese. ALICE FREE ADSL 640 Kbps senza abbonamento. TISCALI 2 MEGA FREE ADSL 2 Mega a consumo. TELE2 ADSL FREE 3 ORE 3 ore di consumo incluse. TISCALI 20 MEGA FLAT ADSL 20 Mega ALICE 20 MEGA ADSL 20 Mega, senza limiti né fili. LIBERO MINI ADSl 4 Mega senza limiti. INFOSTRADA ABSOLUTE 4 Mega più telefonate locali e nazionali illimitate. INFOSTRADA TUTTO INCLUSO 4 Mega più telefonate locali e nazionali illimitate. Fino a 7 Mbps Fino a 8 Mbps Fino a 7 Mbps Fino a 8 Mbps Fino a 7 Mbps Fino a 7 Mbps Fino a 20 Mbps Fino a 8 Mbps Fino a 20 Mbps Fino a 640 Kbps Fino a 20 Mbps Fino a 640 Kbps Fino a 2 Mbps Fino a 640 Kbps Fino a 20 Mbps Fino a 20 Mbps Fino a 4 Mbps Fino a 4 Mbps Fino a 4 Mbps Limitata Limitata Limitata 19,95 4,95 33,95 19,95 4,90 16,90 19,95 19,95 9,90 9,95 9,90 2,00 lʼora 1,80 lʼora 5,37 9,95 36,95 19,95 9,95 19,95 2 mesi gratis Modem gratis 2 mesi gratis Attivazione gratis Modem gratis 1 mese gratis 2 mesi gratis Modem gratis fino al 2009 attivazione gratuita fino al 2009 Attivazione gratuita Modem Wi-Fi gratis Attivazione gratuita Attivazione gratuita 1 mese gratis 3 mesi gratis 3 mesi gratis 3 mesi gratis stanno aumentando e le offerte da 4, 6 e più megabit sono comuni, ma stanno diventando sempre più frequenti le offerte Adsl2+, a 12, 20 e 24 megabit. La velocità media è a volte sotto il picco teorico perché la banda è frazionata fra molti utenti. Come accade per l Adsl2 a 20 megabit, soltanto chi abita in vicinanza della centrale telefonica potrà godere di questa velocità. Il segnale decade rapidamente e a 5 km di distanza la velocità di download non supera i 640 kbit/sec. Tipicamente, i contratti Adsl non garantiscono la continuità del servizio. In caso di interruzioni dovute a corti circuiti, allagamenti o atti vandalici nelle centrali telefoniche, danneggiamento dei cablaggi durante cantieri di lavoro, l utente con tariffa flat è tenuto dal contratto a pagare anche per i mesi in cui l Adsl non è più disponibile sulla sua linea. Le nuove linee Da notare purtroppo che, malgrado le nuove linee Adsl2+, in Italia ben 10 milioni di persone non possono ancora accedere ad una minima Adsl 20 megabit, perché la copertura Adsl, taglia fuori ancora molte zone della penisola poiché non vengono sfruttate alternative come l extended Adsl o il Wi-Fi. Telecom Italia dichiara che le centrali telefoniche, meglio dette stadio di linea, che offrono connessioni Adsl sono circa delle totali. Ogni comune è servito da almeno una centrale telefonica ( centraline per comuni, in tutta Italia). Teoricamente la banda decresce linearmente con la distanza dalla centrale. Al raddoppiare della distanza dallo stadio di linea (Sl), la banda disponibile si dimezza. Nella realtà il segnale decade (perde qualità) ancora più rapidamente. A questo vincolo tecnico, uguale per tutti gli operatori, se ne aggiunge uno economico che dipende dalle scelte dell operatore e richiede un minimo di utenze collegate per coprire una centrale. Nel caso di Telecom tale vincolo sulla densità è più stringente e prevale sul primo (tecnico). Molte centrali non dispongono di collegamento Adsl a causa di apparati antiquati posti dalla vecchia Sip vent anni fa. Queste sono fra le principali cause che rendono difficile l ammodernamento della rete attuale e sarebbe necessario by-passarla con una rete ex-novo meno costosa, come quella Wi-Fi. Le reti Wi-Fi sono infrastrutture relativamente economiche e di veloce attivazione e permettono di realizzare sistemi flessibili per la trasmissione di dati usando frequenze radio, estendendo o collegando reti esistenti ovvero creandone di nuove. Le coperture di queste antenne sono fondamentalmente di due tipi: omnidirezionali e direttive. Le antenne omnidirezionali vengono utilizzate di norma per distribuire la connettività all interno di uffici, o comunque in zone private e relativamente piccole. Oppure, con raggi d azione più grandi, si possono coprire aree pubbliche (come aeroporti, centri commerciali ecc.). Con le antenne direttive è invece possibile coprire grandi distanze, definibili in termini di chilometri, e sono utili proprio per portare la banda larga nei territori scoperti dalla rete Sono sotto gli occhi di tutti le problematiche che rendono difficile l ammodernamento della rete attuale guardando in futuro al Wi-Fi. Nelle zone di Villalba, Tivoli Terme e Albuccione AlternatYva offre un servizio competitivo cablata. In questo caso, è possibile aggregare più reti in un unica grande rete, portando la banda in zone altrimenti scollegate. Le antenne Wi-Fi generalmente sono parabole poste sui tralicci della corrente elettrica e dietro i campanili (che tipicamente sono i punti più alti nel paesaggio nazionale). Ciò evita un onere elevato per la costruzione di torrette dedicate. Le antenne delle singole case sono poste sui tetti. È importante porre in alto i trasmettitori perché in assenza di barriere in linea d aria il segnale dell access point copre distanze di gran lunga maggiori. Le antenne direttive che amplificano il segnale dell access point, a parità di distanza in cui è ricevibile il segnale, sono utilizzabili da più utenze se poste in alto. Con un access point è possibile coprire con banda larga fino a una distanza di 300 metri teorici (uso domestico) se non vi è alcuna barriera in linea d aria. In presenza di muri, alberi o altre barriere il segnale decade a 150 metri. Tuttavia, con 2-3 antenne direzionali dal costo ancora inferiore la copertura dell access point sale a 1 chilometro. Rete civiche Wi-Fi Negli ultimi anni, alcune province e amministrazioni comunali hanno avviato progetti per la realizzazione di reti civiche con tecnologia Wi-Fi. Tipicamente le reti realizzate sono di proprietà pubblica, mentre la loro gestione è affidata ad un concessionario privato. Le reti collegano le pubbliche amministrazioni del territorio locale e forniscono un accesso diffuso alla banda larga in quelle zone in cui gli operatori nazionali non intendono investire per via degli alti costi. Per ricondurre il problema alle nostre zone, sembra che molti dei comuni di Tivoli e Guidonia (ma anche alcune zone di Roma come Tor Vergata) che dipendono dalla centrale di Castell Arcione della Telecom siano totalmente sprovviste di qualsiasi servizio Adsl. Le aree colpite si trovano nella fascia che va da Villalba all Albuccione, sulla via Tiburtina. Questo problema reca gravi disagi ai molti paesi dislocati attorno l area romana: sono state inoltrate richieste di vari paesi. Le soluzioni alternative Così si sono cercate le famose soluzioni alternative, per ovviare al problema. Dunque, di fronte alla svariata richiesta dei navigatori del 56k di passare almeno ad una banda Adsl minima a 640 kbps, alcune ditte private stanno recentemente allestendo delle vere e proprie centrali Wi-Fi per portare la banda larga nelle zone sprovviste. La migliore proposta è stata quella di AlternatYva, che in circa un anno sembra aver coperto con il Wi-Fi è continuamente impegnata nel migliorare la tecnologia a prezzi molto competitivi. Disegnata su un utenza domestica e business l offerta prevede per gli utenti home un costo di attivazione 25 euro (Iva inclusa) con abbonamento mensile (24h/24) di soli 15 euro ed una velocità di 4 Mbit sia in download sia in upload. Per attivare la connessione è necessario acquistare un pannello Wi-Fi (acquistandolo separatamente o comprandolo da AlternatYva) per la ricezione del segnale (i costi sono a carico dell utente), da installare sul tetto della propria abitazione o ufficio, orientarlo verso uno degli hot-spot di AlternatYva e collegare un cavo ethernet. Naturalmente prima bisogna chiamare AlternatYva per verificare se nella vostra zona sono presenti hot-spot AlternatYva. Sembra un offerta veramente buona, a parte l acquisto del pannello Wi-Fi, che costa ben 130 euro (Iva inclusa) pagabile anche in due rate. La copertura del provider è attualmente limitata al Lazio. Le free spot Parallelamente alle svariate offerte commerciali si sta diffondendo una rete free per connessioni hot-spot. Tramite il sito di free hotspot si possono conoscere tutti i free hotspot più vicini e i relativi dati per configurare la connessione. Con comunicato del 15 gennaio infatti la rete di hotspot wi-fi per accesso ad Internet più grande al Mondo, si apre al mercato italiano. La società annuncia la creazione di una soluzione creata espressamente per rispondere in modo adeguato alla normativa riguardante il Wi-Fi in Italia. Fino ad oggi, infatti, la procedura di registrazione degli utenti dell hotspot gratuito era completamente a carico del proprietario del locale. Ciò rendeva la gestione dell hotspot complicata e, di conseguenza, non permetteva una rapida diffusione degli hotspot gratuiti sul territorio nazionale. La soluzione elaborata da free-hotspot.com prevede la distribuzione di scratch card numerate agli utenti in cambio di una fotocopia del documento d identità, e permette così un accesso ad Internet controllato e gratuito. Alcuni comuni hanno intanto captato le potenzialità di una connessione senza fili gratuita disponendo progetti di sviluppo free per i propri cittadini. Milano ha in cantiere un'iniziativa ambiziosa per il 2009: l installazione di antennine collocate nei lampioni e nei semafori delle zone più trafficate e nei principali luoghi di aggregazione della città: incroci, fermate dei mezzi pubblici, giardini e parchi, scuole e università, biblioteche, centri per anziani, centri sportivi, siti di interesse turistico e di interesse generale con una spesa pari a 15 milioni di euro. L offerta Wi Fi milanese sarà gratuita, senza limiti di tempo o di byte scaricabili, e la copertura garantita su tutto il territorio. Molti internauti capitolini si augurano che questo possa avvenire anche qui nel minor tempo possibile, per aprire finalmente quella finestra di informazione, che sono il world wide web è capace di dare. Walter Renato Profeta

8 10 XL TERRITORIO n L albergo diffuso per fare turismo Il luogo, in questo caso il castello Massimo di Arsoli, era splendido e davvero appropriato; la partecipazione degli amministratori e dei membri delle associazioni locali è stata numerosa ed ha riempito il bellissimo salone affrescato dal Benefial. L organizzazione della Pro-Loco di Arsoli, come sempre, è stata ottima e altrettanto gratificante l esibizione della Nova Schola Cantorum. L argomento del convegno, tenutosi il 9 febbraio scorso, era stuzzicante quanto i biscotti offerti alla fine: Qualità della vita e sviluppo turistico nei centri minori, se non altro perché a parlarne, oltre al sindaco di Arsoli (Bruni), erano stati invitati due assessori provinciali (Ninci e Romanzi, quest ultimo anche in veste di presidente della X Comunità montana), funzionari della Regione Lazio, esperti del settore provenienti dai Castelli Romani e il presidente della debuttante Agenzia Aniene Turismo (Di Fausto). Gli obiettivi enunciati sono stati tanti; le certezze di uno sviluppo turistico, oggi definito sostenibile, almeno a breve termine, praticamente zero. Così, il risultato è finito per essere interlocutorio, ancora una volta, con proposte anche interessanti (vedi l albergo diffuso) ma suscettibili di perdersi nel solito limbo del bello ma impossibile. Sì perché la sfiducia è tanta tra gente della Valle e le cause, che pure nel convegno sono state enumerate impietosamente anche se col sorriso sulle labbra o condite da battute spiritose, sono le stesse che si ascoltano da mezzo secolo. È dalla metà degli anni Settanta che si ripete in ogni occasione (convegni, redazioni di piani territoriali e di sviluppo socio-economico, leggi speciali e quant altro) che il territorio della valle dell Aniene è a vocazione turistico ambientale e che, per questa ragione, esso va promosso e sviluppato se si vuole arrestare lo spopolamento dei centri minori, impedendo la fuga dolorosa verso Roma dei giovani valligiani. Ma i risultati finora registrati non sono stati soddisfacenti o, quantomeno, non hanno invertito la tendenza negativa, malgrado gli eventi (Giubileo) e i finanziamenti europei (Docup) abbiamo dirottato miliardi e miliardi di vecchie lire nella zona. La X Comunità montana e i sindaci hanno fatto tanto, in questi anni, utilizzando i finanziamenti regionali e provinciali, per mantenere accoglienti i caratteristici borghi antichi, per migliorare la qualità della vita e richiamare i turisti: è stato detto nel convegno. Vero. I paesini della valle dell Aniene hanno quasi tutti una biblioteca, molti un bel museo, gli impianti sportivi non mancano: dai campi da tennis ai campi di calcio, dalle piste di pattinaggio ai campi di bocce, dai campi di calcetto alle palestre; la canoa e la pesca sono praticate nel fiume Aniene e nei laghetti a pagamento; le montagne sono segnate da facili e suggestivi sentieri per gli amanti del trekking; sono stati istituiti due parchi naturali regionali; a Livata e Campo dell Osso (quando c è la neve) si può sciare o passeggiare tra le faggete; chiese, monasteri e santuari antichi non mancano per i pellegrini e gli amanti della storia dell arte; i castelli e siti archeologici sono stati quasi tutti restaurati e sono quasi tutti accessibili e utilizzati per eventi culturali e mondani Il problema però, è stato sottolineato, è che manca la gente e che i turisti non arrivano! Eppure nella provincia di Roma, nel 2007, si è registrato un incremento pari al 10,09% delle presenze di turisti negli alberghi, che sono state complessivamente di cui il 68% italiani e il 32% stranieri. Negli esercizi ricettivi complementari, invece, le presenze sono state di (6,33% in più). Chi li ha visti questi turisti nella valle dell Aniene, al di fuori delle poche strutture ricettive tiburtine? «Il turismo non riesce a decollare perché manca l accoglienza di qualità e un vero prodotto competitivo ed attrattivo», è stato sottolineato dai tecnici regionali e dagli esperti dei Castelli Romani. Nella valle dell Aniene non si è sviluppata in maniera consistente la cosiddetta industria dell ospitalità né una sufficiente ricettività. In tutto il comprensorio Tiburtino-Sublacense, infatti, si contano (Fonte: Apt Provincia Roma, Annuario 2006) appena un totale di posti letto, distribuiti tra le 39 strutture alberghiere e le 121 extralberghiere (7 affittacamere, 10 agriturismo, 81 bed&breakfast, 1 campeggio, 14 case per ferie, 4 case per vacanza, 4 ostelli e 0 residence). Fare turismo è difficile anche perché i Comuni non hanno i soldi (a volte neppure la capacità) per gestire biblioteche, musei e castelli, ed anche perché non riescono o non vogliono fare davvero sistema; perché non si è riusciti a mettersi in sinergia con le agenzie e gli operatori turistici della Capitale, perché i collegamenti sono deficitari e le infrastrutture obsolete; perché i disservizi hanno del clamoroso (segnaletica stradale insufficiente o vecchia, servizi bancari scarsissimi); perché non ci sono veri investitori privati in questo settore. «Tuttavia ha sottolineato l assessore al Turismo della Provincia di Roma, Patrizia Ninci il turismo è il nostro oro nero, è il nostro petrolio, e bisogna sfruttarlo. Esso è una risorsa economica per il nostro Paese, una carta che se ben giocata può rendere l intera vallata dell Aniene una delle migliori aree della Provincia di Roma. Ma dobbiamo sforzarci, tutti insieme, per valorizzarla e per farla conoscere; bisogna promuovere azioni mirate di intervento e attivare sinergie pubblico-private. In questa valle dobbiamo puntare su un progetto innovativo, l albergo diffuso: un nuovo modello di ospitalità turistica basato sul paese, sulla comunità locale e sulla sua identità». «Una rete ricettiva diffusa di case ha chiarito la Ninci non di alberghi, nel centro storico, consentendo ai turisti di diventare cittadini temporanei del luogo». La realtà, però, corre sempre più in fretta delle idee. Le abitazioni dei piccoli centri storici dei paesi della valle dell Aniene, oggi, sono occupate quasi tutte dai numerosi lavoratori stranieri con le famiglie al seguito, che pagano ai proprietari affitti dai 250 ai 500 euro al mese. Un guadagno, per quest ultimi, molto al di sopra di quello che potrebbero ricavare dando ospitalità al turista, tra l altro molto più esigente. Le tendenze negative, tuttavia, la buona politica le può anche modificare. Come? Valorizzando i turisti come patrimonio, ammodernando la tecnologia degli operatori del settore, sviluppando le scuole per il turismo, promuovendo il territorio nelle grandi Borse e Fiere del Turismo ed, infine, utilizzando Il 9 febbraio scorso si è tenuto presso il castello Massimo di Arsoli il convegno Qualità della vita e sviluppo turistico nei centri minori, con la partecipazione di diverse figure istituzionali. Gli obiettivi annunciati sono stati tanti: le certezze di uno sviluppo turistico oggi definito sostenibile. L intervento dell assessore al Turismo di Roma, Patrizia Ninci, che ha definito il turismo il nostro oro nero. Di contro Luciano Romanzi presidente della X Comunità montana ha ribadito la volontà di far conoscere la Valle dell Aniene come una priorità, anche con la nascita dell agenzia Aniene Turismo gli info point di recente istituzione. Sulla carente comunicazione e sulla poca conoscenza di quello che c è nella valle e di quello che è stato fatto ha argomentato anche il presidente della X Comunità montana, Luciano Romanzi. «Dobbiamo far conoscere la nostra vallata, ciò è importante ha aggiunto poiché il turismo porta ricchezza non solo per noi che la viviamo ora, ma specialmente per i figli e le generazioni future che verranno. C è l esigenza prioritaria di creare un sistema di navette che colleghi i tanti piccoli paesi tra loro, creare i parcheggi. Bisogna promuovere anche un turismo interno alla X Comunità montana». Una risposta a tutte queste esigenze dovrebbe venire dall Agenzia Aniene Turismo, un organismo snello da poco creato nella X Comunità montana «con grandi possibilità operative perché è una delle agenzie che abbraccia sia la società pubblica che quella privata ha affermato Amanto Di Fausto, sindaco pure di Rocca Canterano una società che può portare sviluppo ed occupazione in un ambiente meraviglioso come quello della Valle dell Aniene ed allo stesso tempo combattere il pendolarismo». Alla fine, la sera ha avvolto le antiche mura del magnifico castello Massimo, liberando giochi d ombre e guizzi di luce lungo il sentiero acciottolato che rotolava fino al caratteristico giardino seicentesco e, per uno breve spazio di tempo, interrogando i resti delle statue antiche sparpagliate in ogni dove, abbiamo felicemente prestato il nostro corpo all idea del turista che sarà. Artemio Tacchia Finanziamenti al polo tematico di Valmontone L intervento di realizzazione del sistema infrastrutturale viario all interno del polo turistico integrato di Valmontone, con il collegamento tra la Ss Ariana Pti e la Ss Casilina, si farà grazie a uno stanziamento di ,29 euro, deciso dalla Giunta regionale. Il finanziamento servirà ad assicurare la viabilità di servizio al polo tematico di Valmontone. La delibera approvata costituisce un integrazione a quanto già deciso con altri provvedimenti, e si inserisce nell ambito dell attuazione del documento unico di programmazione del Lazio Ob / Asse Il Potenziamento delle reti materiali e immateriali. Nuove regole per hotel, strutture extralberghiere Si è svolto il 14 febbraio scorso un confronto tra la commissione Sviluppo economico, ricerca, innovazone e turismo della Regione Lazio e i rappresentanti del settore per parlare dei punti qualificanti dei regolamenti di attuazione della nuova legge sul turismo varata lo scorso agosto. Nel testo, nuove regole per la classificazione degli hotel, strutture extralberghiere, camping, stabilimenti balneari (per questi è prevista l assegnazione da 1 a 4 stelle marine), per elevare la qualità standard delle strutture, mentre con i marchi di qualità che verranno definiti in seguito, si valorizzeranno i punti d eccellenza. Viene inoltre introdotto l albergo diffuso, struttura che potrà essere aperta in centri storici con meno di abitanti o in un area urbana omogenea dove i turisti potranno trovare ospitalità in stanze e appartamenti dislocati in diversi immobili, raggruppati sotto una gestione unitaria. Una tipologia che favorisce la riqualificazione e lo sviluppo di aree finora rimaste ai margini della crescita turistica. Novità anche per quanto riguarda le agenzie di viaggio con l istituzione e relativa regolamentazione dell elenco regionale delle agenzie sicure, tenuto presso l assessorato competente, al quale possono iscriversi le agenzie di viaggio e turismo che garantiscano un alto livello nell organizzazione e nella sicurezza dei servizi offerti nonché il rispetto del turismo etico (tale elenco sarà aggiornato annualmente e pubblicato sul Burl e sul sito Internet della Regione). -

9 28 febbraio 2008 TERRITORIO 11 XL Guidonia: strada facendo... Guidonia ne ha fatta di strada. Ma quanta ancora ha da farne! Impegnativo il piano di interventi in programma, numerosi i lavori già in corso d opera a livello di infrastrutture viarie: ne parliamo con l assessore ai Lavori pubblici Filippo Silvi Ce ne sono moltissime all interno del perimetro comunale di Guidonia Montecelio e i residenti buca più, buca meno ne fanno purtroppo esperienza quotidiana. Ci riferiamo a tutte quelle strade disastrate il cui asfalto è degradato e precario, i cui marciapiedi sono assenti o gravemente dissestati, la cui illuminazione pubblica è carente o fatiscente: situazioni ai limiti del decoro urbano che troppo spesso mettono a rischio la sicurezza dei pedoni e degli automobilisti. Diversi gli interventi previsti o già in corso di realizzazione a favore della manutenzione stradale e indirizzati a migliorare la pubblica incolumità, l assetto della circolazione e la fruibilità delle infrastrutture stradali: contromisure necessarie e non più procrastinabili, adottate dall amministrazione locale. Un febbraio di... febbrile attività, quello appena trascorso. Il giorno 7 sono infatti partiti i sospirati lavori sulla Provinciale 28-bis (meglio nota come 48) in prossimità del pericoloso incrocio di via Germania, il famigerato incrocio della morte : sotto la supervisione della Provincia, è infatti finalmente stato chiuso lo svincolo che, nei pressi del centro commerciale Gallo Umbro, conduce alla frazione di Marco Simone. Finalmente, perché svariate erano state in passato le petizioni in tal senso organizzate dai residenti, i quali, fra le numerose proposte avanzate, avevano peraltro suggerito anche la collocazione di bande sonore poco prima dell incrocio: ora che le loro istanze sono state accolte da Palazzo Matteotti, la cittadinanza tutta, scongiurata la situazione di pericolo costante, potrà tirare un sospiro di sollievo. «Abbiamo installato in quel sito un impianto semaforico che dovrebbe essere ormai già ultimato o comunque in via di ultimazione» afferma l assessore ai Ll.Pp. Filippo Silvi, auspicando che il provvedimento adottato si riveli risolutorio per il critico nodo stradale. Ma non finisce qui. La Città dell Aria sarà a breve interessata anche da altre opere manutentive che riguarderanno il ripristino del manto stradale, il rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale, la pulizia dei margini lungo la percorrenza, la realizzazione di 2 nuove rotatorie sulla Sp Guidonia-Le Sprete, la risistemazione della rotatoria con via Pantano, la sostituzione dei giunti del cavalcavia a 10 anni di distanza dalla loro posa in opera, avvenuta in occasione del Giubileo del La consegna dei lavori, affidati all impresa Gentili sulla base del progetto di Francesco Plebani, è avvenuta lo scorso 14 febbraio alla presenza del sindaco Filippo Lippiello e dell assessore provinciale alla Viabilità e infrastrutture Piero Ambrosi. La durata prevista per l ultimazione degli interventi è di 270 giorni per una spesa complessiva di 900mila euro: «un investimento robusto nelle parole di Ambrosi destinato ad impreziosire uno degli ultimi cantieri cui dà inizio l Amministrazione Gasbarra» a conferma dell impegno profuso dalla Provincia in favore della mobilità nell area tiburtina e della messa in sicurezza delle sue principali arterie. A proposito di arterie piccole, invece. Di viuzze interne, capillari e tuttavia di importanza strategica a livello locale: un esempio per tutte? Via Longarina, strada di collegamento fra via Roma e via Trento, furba cerniera fra Guidonia e Villalba. Purtroppo ancora inservibile, però, visto che il suo accesso è tuttora sbarrato. A quando l agognata apertura al traffico veicolare? Chiediamo l arcano a chi di competenza. «Dobbiamo sistemare l incrocio verso via Roma risponde l assessore Silvi. Ad oggi non conosciamo ancora le tempistiche per l apertura della strada». Non ci resta che attendere la fatidica data in cui sarà possibile... lasciare finalmente la strada vecchia per la nuova! Federica Addari Approvato il regolamento comunale sulla tutela degli animali GUIDONIA Nella serata del 18 gennaio scorso, il consiglio comunale ha approvato, all unanimità, il regolamento comunale sulla tutela degli animali, proposto e sostenuto dalla Lav Roma. Questo importante passo in avanti normativo segue di pochi giorni l approvazione di un analogo regolamento nel Comune di Monterotondo, altro importante centro della provincia di Roma. «Accogliamo con grande compiacimento e soddisfazione l approvazione del Regolamento per la tutela degli animali a Guidonia Montecelio dichiara Bruno Ceravolo, responsabile provinciale della Lav di Roma. Al Sindaco, Filippo Lippiello, alla sua Giunta, ed al consiglio comunale va il nostro sentito ringraziamento per l importante riconoscimento normativo per una maggior tutela dei diritti degli animali». Il nuovo regolamento approvato, composto da oltre 50 articoli, prevede norme innovative non solo per la gestione ed il maltrattamento di cani e gatti, ma anche per cavalli, uccelli ed animali acquatici ed esotici, e sancisce importanti novità normative, come il divieto di accattonaggio con animali o di offerta di animali in premio. La Lav Roma ricorda che, oltre a Roma, Guidonia Montecelio e Monterotondo, altri importanti centri della provincia, come Pomezia e Ladispoli, hanno adottato, negli ultimi mesi, regolamenti comunali per una maggior tutela degli animali, accogliendo le proposte della Lav, e riconoscendo l accresciuta sensibilità popolare per una maggior tutela dei diritti degli animali. Il Presidente del Tribunale di Tivoli omissis decreta che tutte le Cancellerie del Tribunale Ordinario di Tivoli dal giorno 25 febbraio 2008 e fino alla data del 31 dicembre 2008 effettuino il seguente orario di apertura al pubblico: - dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00; - il sabato continuerà a funzionare il Presidio per i processi con imputati in stato di arresto e solo per la ricezione degli atti ultimo giorno. omissis. Tivoli, 21/2/2008 f.to Il Presidente del Tribunale

10 12 XL TERRITORIO n Valorizzazione e tutela dell Agro romano Campolimpido è festa con gli Amici Ha soli tre anni, ma tutta la passione per divenire una grande realtà. L associazione culturale Amici di Campolimpido, nata tre anni fa per la gestione dei giardini pubblici aperti dal Comune di Tivoli, ha oggi all attivo una serie di attività e manifestazioni che la rendono forza fondamentale per la vita comunitaria della società. A trainarne le attività non più di cinque sei persone in tutto, tra cui il presidente Silvio Morrone ed il vicepresidente Massimo Polito, che nonostante il numero ristretto riescono ad organizzare e gestire sin da subito feste ed attività che vanno ben oltre il controllo e la gestione del parco. È infatti del 2006 l iniziativa di dare la possibilità agli abitanti di Campolimpido di assaporare tutti insieme l avventura della Nazionale italiana ai mondiali di calcio, grazie alla trasmissione su maxischermo delle partite. Nasce invece lo scorso settembre la Festa del Giardino, indirizzata a bambini e ragazzi, con l organizzazione di tornei di calcio balilla, playstation e tanto di premiazione a vincitori e vinti. E sono proprio i più piccoli della società ad essere i destinatari principali delle attività dell associazione culturale che ogni Natale e Carnevale organizza spettacolari feste per la gioia ed il divertimento dei bambini. Era stato un grande abete e un immenso presepe con tanto di foto con Babbo Natale e distribuzione dei regali a rallegrare le feste natalizie delle famiglie del posto, ed ancora più sentito e festeggiato è stato lo scorso Carnevale, con tanto di animazione della festa del clown Cipolla, spettacoli di Mangiafuoco e sfilata dei bambini con premiazione della mascherina più bella. A stupire non sono solo le tante ed impegnative feste organizzate, da un ristretto numero di persone, ma soprattutto i fondi con i quali sono rese possibili. Basato esclusivamente su attività di volontariato, l associazione dà vita al tutto grazie alle offerte degli abitanti di Campolimpido che partecipano assiduamente alle feste e contribuiscono generosamente al finanziamento delle manifestazioni. Il buon impegno degli abitanti è sostenuto comunque dall attività del Comune di Tivoli ed in particolare dall ex assessore Antonio Picarazzi, al quale è espresso un sentito ringraziamento da parte del vicepresidente Massimo Polito. Ma il merito più grande va sicuramente ai cittadini di Campolimpido che riuniti nell associazione hanno iniziato un vero e proprio percorso di rivitalizzazione del posto, con il fine di migliorare la qualità di vita soprattutto dei più piccoli. Jlenia Bennati Info Silvio Massimo È l ultimo lembo di campagna romana (tra Tivoli e Palestrina) ancora preservato. Dopo il protocollo d intesa firmato il 17 dicembre scorso tra i Comuni interessati e la Provincia di Roma arrivano il sito web ed il progetto del museo del territorio degli acquedotti antichi. Saranno Provincia di Roma ed Università La Sapienza dipartimento di Architettura e urbanistica per l ingegneria ad occuparsene Sicuramente il territorio compreso tra Tivoli e Palestrina rappresenta l ultima immagine rimasta di quella che era la campagna romana. Visitata in passato da coloro che, colti e sensibili, da tutta Europa scendevano in Italia per trovare ispirazione e respirare sole e grandiosità. Un territorio ancora miracolosamente preservato e quasi intatto che offre scorci ineguagliabili di cui fanno parte ruscelli, valli tufacee profonde, borghi e castelli, ruderi imponenti, antiche strade romane, campi coltivati e prati verdissimi, uliveti, vigneti. Anche se autostrada e linea ferroviaria ad alta velocità hanno tracciato segni indelebili resta un ampio territorio ancora conservato di bellezza ineguagliabile ed ormai unica. Chi ci vive non riesce a guardarlo con l occhio del turista, è abituato al suo panorama ma chi arriva da lontano ne resta affascinato. Anche perché le guide turistiche appena lo citano e resta per questo fuori dagli itinerari classici destinati alle visite veloci. Dagli anni Ottanta la Provincia di Roma ed i Comuni di Casape, Castel Madama, Castel San Pietro Romano, Gallicano nel Lazio, Palestrina, Poli, Roma (VIII Municipio), San Gregorio da Sassola e Tivoli, hanno iniziato, insieme ad Italia Nostra e ad altre associazioni ambientaliste (Cai di Tivoli, Legambiente di Tivoli, Orchidea di Palestrina), un opera di valorizzazione e tutela che ora è giunta a concretizzarsi. Il 17 dicembre scorso, Comuni dell Agro Romano Antico e Provincia di Roma hanno firmato un protocollo d intesa che ha come obiettivo, tra gli altri, quello di una programmazione condivisa e congiunta di interventi per uno sviluppo sostenibile dell Agro Romano, la valorizzazione e la sua tutela. Sono stati avviati progetti per la definizione di itinerari turistici e sentieri escursionistici, è stata realizzata una serie di poster, un sito Internet è ormai attivato è stato prodotto un filmato illustrativo (disponibile sul sito), sono in preparazione una guida illustrata ed una carta dei percorsi turistici ed escursionistici. Seguendo il filone ormai tracciato, è di questi giorni la firma di un accordo di collaborazione culturale e scientifica, valido cinque anni e rinnovabile automaticamente, tra il dipartimento di Architettura ed urbanistica per l ingegneria dell Università degli studi di Roma La Sapienza e l assessorato alle Politiche dell Agricoltura e dell ambiente della Provincia di Roma. L accordo è finalizzato alla realizzazione di un museo dei territori degli acquedotti antichi. Prima virtuale ed in seguito strutturale, il museo valorizzerà il legame tra gli imponenti ruderi dei ponti degli acquedotti ed i territori che essi attraversano e nei quali sono immersi. a volte nascosti alla vista. Sono previsti: un centro studi degli acquedotti antichi, lo studio di fattibilità del museo, identificazione e collegamento dei poli museali diffusi, partecipazione a programmi di ricerca e bandi comunitari, incontri di studio, pubblicazioni scientifiche. Responsabili dell accordo ma convinti assertori del progetto di valorizzazione dell Agro Romano, sono, per l Università il professor Giuseppe Imbesi (dal cui studio nasce tutto il progetto di valorizzazione) e per la Provincia di Roma il dirigente del servizio Ambiente dottor Carlo Angeletti con il quale collabora il dottor Vincenzo Buonfiglio. Un primo importante appuntamento è quello che vedrà cinquanta rettori di Università nord e sud americane, presenti a Roma per la VI giornata europea degli universitari, visitare alcuni monumenti dell Agro Romano ed il territorio, nei giorni che vanno dal 28 febbraio al 2 marzo. Indubbiamente la strada intrapresa per tutelare e valorizzare, secondo i canoni della sostenibilità, un territorio che può attirare un turismo che si basa sull escursionismo, i prodotti alimentari locali e tipici, l agriturismo, la cultura e lo studio, può coniugare sviluppo economico e tutela ambientale. Uno sviluppo sostenibile che va in direzione esattamente opposta, per esempio, a quello pesantemente invasivo e assolutamente incolturale che sta per abbattersi sul territorio di Vicovaro dove l amministrazione comunale ha fatto il primo passo, approvando una variante di piano regolatore generale, per la costruzione di un imponente e devastante, per l intera Valle dell Aniene, centro commerciale Outlet. Gianni Innocenti Decolonizzare il nostro immaginario Un cittadino degli Stati Uniti sfrutta in media 9,6 ettari di superficie terrestre, un canadese 7,2, un europeo medio 4,5. Siamo lontanissimi dall uguaglianza planetaria, e più ancora da una civiltà sostenibile, per la quale non potremmo sfruttare più di 1,4 ettari a testa e per di più con il presupposto che la popolazione rimanga al livello attuale. Per conciliare i due imperativi contraddittori della crescita e del rispetto per l ambiente, gli esperti pensano di aver trovato la pozione magica nell ecoefficienza: un concetto cruciale, che rappresenta in verità l unica base seria dello «sviluppo sostenibile». Si tratta di ridurre progressivamente l impatto ecologico e l incidenza del prelievo di risorse naturali, per raggiungere un livello compatibile con la capacità di carico accertata del pianeta. Indubbiamente, l efficienza ecologica è notevolmente migliorata e va comunque perseguita; ma poiché la corsa forsennata alla crescita non si ferma, il degrado globale del pianeta continua ad aggravarsi. Se da un lato l impatto ambientale per unità di merci prodotte è diminuito, questo risultato è sistematicamente azzerato dall aumento quantitativo della produzione. Allora lo sviluppo non è né auspicabile né sostenibile. Non auspicabile perché potremmo vivere meglio ed essere felici in un mondo organizzato su basi differenti. Se si assume come indice dell impatto ambientale del nostro stile di vita l «impronta» ecologica, misurata in termini di superficie terrestre, i risultati che emergono sono insostenibili, tanto dal punto di vista dell equità dei diritti di prelievo sulla natura quanto da quello della capacità di rigenerazione della biosfera. La società della crescita non è auspicabile per almeno tre motivi: perché incrementa le disuguaglianze e le ingiustizie; perché dispensa un benessere largamente illusorio, e perché non offre un tipo di vita conviviale neppure ai benestanti. Il miglioramento del tenore di vita di cui crede di beneficiare la maggioranza degli abitanti dei paesi del Nord si rivela sempre più un illusione. Indubbiamente, molti possono spendere di più per acquistare beni e servizi mercantili, ma dimenticano di calcolare una serie di costi aggiuntivi che assumono forme diverse, non sempre monetizzabili, legate al degrado, non quantificabile ma subìto, della qualità della vita (aria, acqua, ambiente): spese di «compensazione» e di riparazione (farmaci, trasporti, intrattenimento) imposte dalla vita moderna, o determinate all aumento dei prezzi di generi divenuti rari (l acqua in bottiglie, l energia, il verde...). Quando si compra una banana delle Antille, si consuma anche il petrolio necessario al suo trasporto verso i nostri Paesi ricchi. Produrre e consumare localmente è una delle condizioni migliori per entrare nel movimento di decrescita, non in senso egoistico, chiaramente, ma al contrario perché ogni popolazione ritrovi la sua capacità di autosufficienza. Per comprendere la decrescita dobbiamo decolonizzare il nostro immaginario, concepire un mondo in cui sviluppo e crescita economica siano completamente eliminati dall orizzonte, anche simbolico. La democrazia esige una conquista permanente. Muore quando viene abbandonata dai cittadini. È ora di propagare l idea della decrescita. Se non ci impegniamo a tendere verso la ricerca della coerenza, ci ridurremo a lamentarci ipocritamente sulle conseguenze del nostro stile di vita. Evidentemente non c è un modo per vivere immacolati sulla Terra. Siamo tutti a bagno nel compromesso, e va bene così. Convivium coquinaris quirites La Condotta Slow Food di Tivoli organizza un Convivium coquinaris quirites, che si svolgerà il 1 marzo presso il Ristorante Adriano. Una cena/incontro culturale, oltre che gastronomico, nella ricerca delle tradizioni gastronomiche più antiche del nostro territorio, naturalmente adattata ai palati moderni. Non è solamente una cena romana (non romanesca) ma è una cena a basso impatto ambientale e scarso consumo energetico, attraverso la scelta di prodotti, il più possibile locali e che quindi non fanno migliaia di chilometri prima di giungere sulle nostre tavole, biologici e di alta qualità. Una cena orientata verso la decrescita conviviale. Info Slow Food: Gabriella Cinelli Tel Renato Sabini Tel

11 28 febbraio 2008 TERRITORIO 13 XL Visite guidate gratuite in villa VILLA ADRIANA - Nonostante sia in cerca di una nuova sede, e sia momentaneamente costretta a sospendere i corsi di pittura e informatica volti all avvicinamento dei cittadini disabili al mondo dell arte e del computer (è comunque garantita, il mercoledì dalle alle 16.30, la consulenza legale gratuita tenuta dall avvocato Emanuele Di Lauro) l associazione disabili Toto Onlus di Tivoli, continua la sua attività e organizza, in occasione della Settimana della cultura 2008, delle visite guidate gratuite per i cittadini con disabilità (e accompagnatore) all interno della Villa Adriana. L iniziativa, che si terrà nei giorni 28, 29, 30 marzo, vedrà il patrocinio del ministero della Cultura, della Sovrintendenza dei Beni architettonici del Lazio, e delle istituzioni: la Provincia di Roma, metterà a disposizione due pulmini + bus, dalle 9 alle 14, per il trasporto dei visitatori. Il 6 aprile, in occasione del suo secondo anno di attività inoltre (è stata fondata il 5 aprile 2006), l associazione invita amici e sostenitori ad una cena di buon compleanno in un ristorante tiburtino volta alla raccolta fondi per il sostegno delle iniziative da portare avanti nel corso del «In cantiere ci racconta il presidente Antonio Salvati la realizzazione di un progetto per l abbattimento di Seminario gratuito sui diritti dei lavoratori VILLA ADRIANA - La libera Università Igino Giordani organizza un interessante seminario, ad ingresso gratiuito, sui diritti dei lavoratori al fine di approfondire la conoscenza su determinati aspetti, scambiare opinioni e pareri, confrontare la propria esperienza con quella di altri partecipanti. L incontro, si terrà venerdì 14 marzo dalle ore 18,00 alle ore 19,30 a Villa Adriana, via leonina, presso l Istituto Comprensivo Vincenzo Pacifici. La legge 24 dicembre 2007, n 247, recepisce il Protocollo sul Welfare siglato il 23 luglio 2007 tra Governo e Parti Sociali. Approvata come testo collegato alla finanziaria, questa legge è destinata ad incidere notevolmente nella legislazione e nelle politiche del lavoro. Per la parte relativa al lavoro, essa si struttura su due principali filoni: le modifiche alla legge 30/2003 (quella conosciuta come legge Biagi ) volte a migliorare le tutele dei contratti di lavoro flessibili e la riforma del sistema degli ammortizzatori sociali (indennità di disoccupazione, cassa integrazione, mobilità) insieme al riordino dei servizi per l impiego e degli incentivi all occupazione, dell inserimento lavorativo dei disabili, del lavoro dei giovani e delle donne, degli incentivi al part-time, degli incentivi alla contrattazione di secondo livello al fine di migliorare la competitività e le retribuzioni. La legge 247/2007 prevede, in particolare, delle nuove norme per contrastare il lavoro precario e favorire l obiettivo di un lavoro e di una occupazione più stabili. Si tratta di una serie di interventi rivolti proprio ai soggetti più deboli nel mercato del lavoro che, anche se non risolvono tutti i problemi oggi esistenti, di sicuro segnano una inversione di tendenza rispetto al recente passato in quanto gettano le basi per una progressiva stabilizzazione dei rapporti di lavoro. Possiamo raccogliere i principali interventi contenuti nel testo di legge sotto i seguenti capitoli: misure per ridurre la precarietà, lavoro part-time, politiche attive per l occupazione, accesso al credito agevolato per i giovani fino a 25 anni (29 se laureati), occupazione femminile, sostegno ai ricercatori, speciali detrazioni fiscali ai giovani che affittano una casa come loro abitazione, contribuzione figurativa per periodi di non lavoro, totalizzazione dei contributi, riscatto della laurea. Per informazioni segreteria a Villa Adriana, via Leonina, Istituto Comprensivo Vincenzo Pacifici tel.fax. 0774/ barriere architettoniche nella nostra città. Il progetto da realizzare in collaborazione con il Rotaract tiburtino presieduto da Cristian Cerquatti, se verrà approvato dalla commissione istituita dalla Federazione italiana abbattimento barriere architettoniche, verrà finanziato per metà dai proventi della lotteria solidale organizzata da Fiaba ( euro da destinare a 10 progetti sul territorio nazionale) e per metà dal contributo dei cittadini sostenitori, e vedrà il coinvolgimento diretto nella realizzazione, di una cooperativa sociale di tipo B, la Robin-Hood di Campolimpido, formata prevalentemente da lavoratori disabili». Michela Fiori Per dare la propria adesione alle visite guidate all interno della Villa Adriana, c è tempo fino al 20 marzo e bisogna contattare direttamente l associazione mandando una mail a o telefonando allo 0774/ Inail: prevenzione plurilingue Ottima iniziativa dell Inail destinata ai lavoratori stranieri che prestano la loro opera nei cantieri e nelle industrie. Un opuscolo illustrato a colori tradotto in albanese, arabo, cinese, francese, inglese, polacco, rumeno ed ucraino, invita ad informarsi e rispettare le norme di sicurezza sul lavoro. Il libricino, molto snello, apre con la presentazione della legge n. 626 cui seguono le pagine dedicate ai cartelli di divieto, obbligo e attenzione. I cartelli che indicano le vie d emergenza e antincendio occupano capitoli a parte come i segnali gestuali. Si tratta di un iniziativa che si inserisce in un momento in cui gli infortuni sul lavoro, sempre ricorrenti e gravissimi negli ultimi tempi, trovano ampio spazio sugli organi di informazione. È noto come il mancato rispetto delle norme sia duplice, troppo spesso alle mancanze degli imprenditori segue la negligenza dei lavoratori. L informazione nei confronti degli operai stranieri è quindi fondamentale, per evitare che la trascuratezza possa nascere dall ignoranza delle norme. A pesca insieme Caccia grossa è un associazione di pesca sportiva con sedi in Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria che tra i fini statutari ha quello della solidarietà. Con il marchio Insieme a pesca organizza meeting in cui i diversamente abili trascorrono una giornata da pescatori intorno ad un lago insieme ai soci dell associazione. Giunta alla terza edizione la manifestazione si svolgerà quest anno a Turania il 15 marzo. Le prime due edizioni hanno visto la partecipazione di 118 iscritti che oltre a godere dell esperienza socializzante hanno potuto portare con sé il pescato. Caccia grossa mette a disposizione gratuitamente la prenotazione del lago, le attrezzature e le esche, le trote da immettere in acqua, i premi per il sorteggio finale. Il regolamento, le modalità di iscrizione ed il programma della manifestazione, accompagnati da una serie di consigli utili, sono disponibili sul sito Importante il fatto che l iscrizione non comporta nessun obbligo di pescare e sarà la persona diversamente abile o l accompagnatore a decidere se utilizzare la canna da pesca o meno durante la giornata trascorsa all aria aperta.

12 14 XL IN PRIMO PIANO n In vista delle celebrazioni per il centenario dell evento storico che ha reso l 8 marzo Festa internazionale della donna diamo conto di una serie di iniziative che si svolgeranno sul nostro territorio, in modo particolare a Tivoli e a Guidonia. Di contro pubblichiamo un intervista alla dottoressa Benedetta Adembri direttrice della Villa Adriana in occasione della manifestazione La donna nell arte L Associazione Emily Riceviamo e pubblichiamo È stata fondata a Tivoli da un gruppo di donne l Associazione Emily. La nostra associazione aderisce, a quella Nazionale la cui Presidente è Franca Chiaromonte. La scelta non è casuale. Abbiamo ritenuto opportuno privilegiare questa Associazione, perché è strutturata e fondata da donne che da sempre si occupano dei problemi della cultura di genere avendo acquisito, con l esperienza nei vari settori della politica e della cultura; un patrimonio da tramandare, a disposizione di tutte. L importanza di Emily, sul nostro territorio è rilevante. Infatti mai prima d ora è esistita un associazione che si occupasse dell attività di formazione politica delle donne e che considera «la presenza delle donne nella vita pubblica un valore da sostenere diffondere, incrementare, promuovere». La Presidente Gianna Marinucci Per contatti tel Per avere maggiori informazioni visitate il sito La storia Emily in Italia è nata il 1 aprile 1998 per iniziativa di donne di centro sinistra impegnate nella politica e nella società. Emily in Italia prende esempio dall esperienza americana e inglese delle Emily s List. La Emily s list è un associazione nata negli Stati Uniti e importata in Gran Bretagna da Barbara Follet che offre sostegno economico e politico a donne che si candidano nelle fila, rispettivamente, del partito democratico e del partito laburista. Le donne sono sostenute nella fase iniziale del processo di selezione, ossia nel momento in cui si avanzano le candidature per i diversi collegi. Le fondatrici sono infatti convinte che alle donne serva uno slancio iniziale per superare gli ostacoli, esterni ma anche interni, che si frappongono tra l ambizione femminile e la sua realizzazione, impedendo spesso sia la candidatura sia l elezione delle donne. Di qui il nome Emily : un acronimo composto dalle iniziali delle prime parole del detto Early money is like Yeast, it makes the dough rise, ossia il denaro è come il lievito, fa crescere l impasto. COME FILO CON- L ARTE DUTTORE per parlare dell 8 marzo: un modo importante per fare di una giornata di forte valore simbolico uno spazio di riflessione e bellezza insieme, che attraverso un percorso nella creatività sottolinei i mutamenti intervenuti nella nostra società dal momento in cui le donne hanno voluto proporsi in essa come protagoniste. In questo 2008, che vede compiere il centenario di un evento che annualmente si ripete: la Festa Internazionale delle Donne, l Amministrazione Comunale di Tivoli ha voluto costruire una manifestazione pubblica che si snodasse per più giorni, a rappresentare una realtà sociale quotidiana di cui le donne sono artefici, veri e propri Mosaici di fare. La scelta di proporre delle giovani come perno dell evento sta ad indicare un interesse vero verso il loro lavoro, la loro esperienza: la loro, quella di tutte e di tutti i giovani. La Magnolia in Mostra. Collettiva propone i lavori delle giovani artiste che ad oggi hanno partecipato all omonimo progetto della Casa Internazionale delle Donne di Roma: Sara Spizzichino, Nadine Ethner, Soledad Johanson, Irene Iorno, Francesca Manzini, Rivka Spizzichino, Sarah Klingeberg. Essa fa da sfondo non casuale ad una serie di appuntamenti ospitati nel medesimo prestigioso luogo, le Scu- DONNE. derie estensi di Tivoli, che si snoderanno per tutto l arco di tempo compreso tra il 2 ed il 9 marzo. Donne provenienti da esperienze diverse incontreranno la cittadinanza tutta per discutere e riflettere su temi che sollevano interrogativi e questioni che riguardano l intera società. Lo faranno in modi e da punti di vista variegati: attraverso dibattiti, immagini, forme di spettacolo. DONNE. Mosaici di fare è tutto questo, ma è soprattutto un modo per sottolineare come il pieno compimento di una democrazia partecipata abbia ovunque bisogno della presenza attiva delle donne. Scuderie Estensi, 2-9 marzo

13 28 febbraio 2008 IN PRIMO PIANO 15 XL Mosaici di fare Domenica 2 marzo - ore 11,00 Apertura manifestazione. Inaugurazione dell esposizione delle giovani artiste della Casa internazionale delle donne di Roma La Magnolia In Mostra. Collettiva. Intervengono: Sindaco di Tivoli, Marco Vincenzi; Maria Paola Pisanelli, Presidente Commissione delle Elette del Comune di Tivoli; Adriana Spera, Presidente Commissione delle Elette del Comune di Roma; Laura Iamurri, Storica d Arte Contemporanea; Cloti Ricciardi, artista; Rosanna Cattaneo, artista; Costanza Fanelli, Presidente Casa internazionale delle donne. Saranno presenti le artiste Mercoledì 5 marzo - ore 17,00 Incontro pubblico Il corpo delle donne come luogo di conflitto: violenza maschile e disordine mondiale. Intervengono: Federica Giardini, filosofa, università RomaTre; Emanuela Moroli, Differenza Donna; Maria Grazia Passuello, Solidea; Laura Storti, psicoanalista. Programma della manifestazione Giovedì 6 marzo - ore 11,00 Consulta regionale donne amministratrici. Donne ed istituzioni: la difficile conciliazione dei tempi di lavoro, di vita e di cura delle donne con l attività politica. Introduce la consigliera comunale e componente della Commissione delle Elette, Franceschina Curti. Intervengono: l assessora al Lavoro, pari opportunità e politiche giovanili della Regione Lazio, Alessandra Tibaldi, l assessore alle Politiche sociali del Comune di Tivoli, Iacopo Eugenio Tognazzi, la Presidente della Consulta, Giuseppina Giovannoli, l assessora Sviluppo economico del Comune di Viterbo, Fosca Mauri Tasciotti. Venerdì 7 marzo - ore 11,00 Incontro con le scuole. Roma città delle donne La trasformazione della società civile a Roma e nel Lazio in 60 anni di immagini, prodotto multimediale a cura di Archivia (archivi biblioteche centri di documentazione delle donne), Casa internazionale delle donne di Roma. Interviene Mila Corvino, Archivia. Ore 17,00 Presentazione del libro, «Il mio nome è Orione» di Antonella Cimaglia. Casa Editrice: Aletti anno Modera Anna Laura Consalvi. Prima raccolta di poesie della giovane autrice tiburtina, recitati da Elisa Faggioni e Valeria Forlini, attrici della Compagnia dell Applauso di Tivoli. Saranno presenti la professoressa e autrice, Maria Antonietta Coccanari de Fornari, e il fotografo e videomaker Tonino Novelli, che ha realizzato un filmato che racconta il libro della Cimaglia. Sabato 8 marzo - ore 11,00 Incontro con le scuole. Storia del movimento femminista in Italia dal dopoguerra agli anni Settanta, documentario di Lorella Reale realizzato per la serie tv prodotta per Rai Educational. Interviene Irene Giacobbe, ricercatrice Isfol. Ore 17,00 Incontro pubblico. Sarà presente il Sindaco di Tivoli. Donne in Carcere, a cura di: Consorzio cooperative sociali Artemisia Intervengono: la Presidente del Consorzio Cooperative Sociali Artemisia 2004 e giornalista Rai, Marianna Borea e l educatrice, Sabrina Falcone. Coordina: Gianna Marinucci, presidente dell associazione Emily Tivoli. Ore 18,30 Spettacolo teatrale Compagnia Teatro dell Applauso Una lunga attesa, atto unico scritto e diretto da Fabrizio Romagnoli, con Elisa Faggioni, Valeria Forlini, Tullia Ranieri e Serena Rufini. Ore 21,00 Donnaincanto: canti tradizionali di donne. Voce: Graziella Antonucci; Chitarra: Marco Quintiliani. A cura dell Associazione Culturale Trotula. In collaborazione con l assessorato alla Cultura del Comune di Tivoli. Domenica 9 marzo - ore 17,00 Presentazione del libro: Ancora dalla parte delle Bambine. Incontro con l autrice del libro, Loredana Lipperini. Conduce Maria Palazzesi. Ore 21,00 presso il Teatrino comunale Passi Affrettati.Spettacolo teatrale scritto e diretto da Dacia Maraini con Barbara Amodio, Monica Guazzini, Renata Zamengo, Gabriele Tuccimei, Antonio Carli. Al termine dello spettacolo incontro con l autrice. Manifestazione a cura dell Area Cultura della Casa internazionale delle donne di Roma e della Commissione delle Elette del Comune di Tivoli (Presidente Maria Paola Pisanelli; componenti: Franceschina Curti, Maria Vittoria Pepe, Cristiana Luciani). Progetto di Maria Palazzesi. Comune di Tivoli e Commissione delle Elette del Comune di Tivoli.

14 16 XL IN PRIMO PIANO n A Guidonia Medea di Euripide La Festa della Donna arriva e ci ricorda che è quasi primavera. Come tante altre ricorrenze del nostro calendario questa ha assunto nel corso del tempo un carattere commerciale, ma è importante non dimenticare mai le sue origini storiche: l 8 marzo nasce infatti come giornata di commemorazione e lotta, ma oggi costituisce un pò il pretesto per celebrare le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne. Di più, un occasione di riflessione sull attuale condizione femminile nel mondo. Un occasione per testare quanto solida sia a tutt oggi l emancipazione della donna. Da oltre mezzo secolo in Italia la mimosa, in botanica Acacia Dealbata, è simbolo della Festa della Donna. Ma veniamo alle iniziative che si svolgeranno a Guidonia e ad illustrarcele è il neo-assessore alle Pari Opportunità Susanna Pignalosa, da noi raggiunto telefonicamente: «Tengo innanzi tutto a precisare che entrambe le iniziative sono state organizzate dall Assessorato competente e da tutta la Consulta femminile, che ho qui trovato molto ben organizzata in merito alla questione donne. Una Consulta con la quale, a Donne di casa nostra: Maria Teresa Pareschi, geofisica Nata a Guidonia Montecelio nel 1955, laureata in Fisica nel 1979 presso la Scuola Normale Superiore di Pisa su problemi di fluidodinamica computazionale. Varie esperienze di ricerca nel campo della modellistica numerica in Italia e all estero presso Centri di Ricerca Pubblici e Privati. Dirigente di Ricerca Cnr dal 1992, Direttore del Centro di Studio per la Geologia Strutturale e Dinamica dell Appennino del Cnr nel periodo , attualmente responsabile della sezione di Pisa dell Istituto di Geoscienze e Georisorse del Cnr. Coordinatrice di numerosi Progetti Nazionali ed Internazionali su problematiche Ambientali e di Protezione Civile (tra cui: Progetto Sito-Geo col Dpc: Progetto Digitalia col Ministero Ambiente; Ec Program Mitigation of Volcanic Risk by Remote Sensing/Simulation of plume dispersion; EC Program: Wp5 the impact of volcanic eruptions; Progetti nell ambito dell Ingv-Gruppo Nazionale per la Vulcanologia e del Progetto Finalizzato Beni Culturali). Membro di diverse Commissioni tra cui: Ispire e Dpc. Attualmente si interessa di simulazioni di processi geofisici ed eruzioni vulcaniche con una particolare attenzione alla valutazione di pericolosità e del rischio. Autrice di oltre 70 pubblicazioni su riviste internazionali Isi-Jcr (tra cui: Nature, Journal of Geophysical Research, J. Of Volcanology and Geothermal Research, Geophysical Research Letters). (F.A.) partire da questa ricorrenza, spero riusciremo ad attuare in futuro molte altre iniziative, di natura culturale ed artistica, per la donna e per la gestione della sua vita di ogni giorno». Intanto il prossimo venerdì 7 marzo alle ore 20.00, presso il teatro Dario Vittori di Montecelio, è previsto un importante momento di cultura e socializzazione con la rappresentazione della tragedia greca Medea di Euripide, la cui protagonista non a caso è una donna forte, di grande spessore. Sabato 8 marzo, invece, intorno alle ore 9,30, presso la Sala Consiliare si svolgerà un seminario aperto a tutti ma di interesse specificamente femminile in quanto centrato su un problema di salute molto diffuso fra il gentil sesso: il tumore al collo dell utero. Il convegno sarà, infatti, improntato ai risultati di una recente ricerca svolta dalla Asl Roma G in collaborazione con la Regione Lazio, sulla base di uno screening locale finalizzato alla prevenzione del papilloma virus. Nel corso dell indagine sono state testate circa 20 mila donne del territorio: fatto indubbiamente positivo. Presso il Teatro Vittori di Montecelio si rappresenterà la tragedia greca Medea di Euripide. Sabato 8 marzo, invece, intorno alle ore 9,30, presso la Sala Consiliare si svolgerà un seminario aperto a tutti, ma di interesse specificamente femminile, in quanto centrato su un problema di salute molto diffuso fra le donne: il tumore al collo dell utero «Il messaggio che vorrei infatti dare alle donne afferma l assessore Pignalosa è di prendersi cura di se stesse, di badare alla propria salute perchè è questo uno degli argomenti basilari per mettere davvero la donna al centro. Interverranno al convegno gli stessi medici che hanno condotto la ricerca, proprio per illustrare ai presenti le modalità della prevenzione». Federica Addari Le manifestazioni nel Lazio Segnaliamo una serie di iniziative in occasione della festa dell 8 marzo. Tessitura e ricamo nell antichità e nella tradizione artigianale. PALESTRINA - Museo Archelogico Nazionale di Palestrina che, inaugurato nel 1956, si trova all interno del Palazzo Barberini-Colonna, costruito sulla sommità del santuario della Fortuna Primigenia. Il prossimo numero di XL sarà in distribuzione il 27 marzo Mostra: Festa della Donna POMEZIA - Museo Comunale di Pratica di Mare. Visita Guidata: La donna nell arte: Figure femminili nelle collezioni di scultura e nella storia di Palazzo Altemps ROMA - Museo Nazionale Romano di Palazzo Altemps Conferenza: Festa della donna Eccellentissime e più che famose: Il difficile cammino delle donne artiste ROMA (quartiere Parioli-Pinciano)e sale di lettura, una delle quali verrà utilizzata per la video-conferenza Visita Guidata: La donna nell arte - Dee e Donne ROMA - Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo Incontri sull Archeologia Fascino e seduzione nell antico Egitto SEGNI (RM) - Museo Civico Archeologico di Segni Visita Guidata: Festa della Donna VELLETRI - Museo Civico Archeologico di Geopaleontologia e Preistoria Visita Guidata: La donna nell art Aquino Area archeologica di Aquino e Museo Civico Latina Mostra: Le donne dei Cesari. L amore e il potere. FORMIA - Museo Archeologico di Formia (LT) Mostra: Festa della Donna- Le sfingi del Garigliano LATINA - Museo Nazionale di Minturno Circe e Andromeda SPERLONGA (LT) - Museo Nazionale di Sperlonga Visita Guidata: Festa della Donna VENTOTENE - Museo Civico Archeologico e Parco archeologico Villa di Giulia

15 28 febbraio 2008 IN PRIMO PIANO 17 XL Donne ai vertici del potere In occasione della manifestazione La donna nell arte, promossa dal ministero per i Beni e le attività cculturali, l 8 marzo è consentito alle donne l ingresso gratuito nei musei, monumenti ed aree archeologiche di competenza statale; lo annuncia, la dottoressa Benedetta Adembri, direttrice della Villa Adriana, una delle aree archeologiche più vaste nel Lazio, che vanta tutte donne ai vertici del potere nella gestione dei maggiori siti d interesse artistico. La dottoressa Benedetta Adembri, racconta la sua esperienza: con molta discrezione fa accenno alla sua vita privata, dichiarando che essere donna, madre, moglie e rivestire un ruolo di responsabilità non è certo semplice, come non lo è per tutte le donne che lavorano, in qualsiasi campo. Non è semplice per tempistica, non lo è per la giusta concentrazione, che occorre per svolgere al meglio la propria professione; questo non significa che non sia possibile: è tutta questione di organizzazione! In merito alla propria professione, confessa la direttrice, «essere a capo della gestione di un monumento, oggi, è divenuto molto più complesso. Oggettivamente più complicato, per le nuove e giuste esigenze del pubblico, che pretende maggiori informazioni e strutture per la comprensione del sito che si appresta a visitare: dalla guida classica, ai moderni supporti informatici sino alle ricostruzioni virtuali, che possano permettere, anche ad un pubblico di non esperti, di comprendere e penetrare al meglio il significato del sito antico. Occorre aggiornare e progettare nuove spazi, nuovi sistemi per l approccio a queste aree archeologiche; inoltre, c è il gravoso impegno della sicurezza per garantire la fruibilità senza alcun pericolo per i visitatori: manutenzioni, attenzioni ai minimi dettagli per non incorrere in spiacevoli incidenti». Cura quotidiana, lotta contro il tempo, la cronica mancanza di fondi e tanto buon senso e passione che non guastano mai! L imperatrice torna a casa. In occasione dell omaggio alle donne, di questo 8 marzo 2008, la dottoressa Adembri si offrirà come guida d eccezione per illustrare la vita di una donna, che ha avuto un ruolo importante II secolo d.c. - 8 marzo 2008 Incontro con la dottoressa Benedetta Adembri direttrice della Villa Adriana che si offrirà come guida di eccezione per questa giornata nella vita pubblica del II secolo d.c.: Vibia Sabina, moglie dell imperatore Publio Elio Adriano ( d.c). Influente figura femminile del suo periodo, il ruolo di Vibia Sabina è stata studiato con più attenzione, anche grazie statua dell Augusta assegnata a Tivoli, tra i reperti archeologici restituiti all Italia dal Museum of Fine Arts di Boston, peraltro, oggetto della mostra, organizzata la scorsa estate con grande successo di pubblico. Bella Vibia Sabina! Da ritratti, monete, statue possiamo dedurre che lo fosse davvero: sguardo dolce e malinconico in un ovale perfetto, incorniciato da elaborate e preziose acconciature a trecce o a ciocche. Armoniosa nei tratti, quello che occorreva per un esteta come suo marito. Era la nipote di Traiano, che adottò Adriano a dieci anni, ed è certo che il matrimonio fu organizzato per incastrare parentele e discendenze tra gens Ulpia (Vibia Sabina) e gens Aelia (Adriano). Matrimonio combinato, sicuramente, ma che durò trent anni! Rumores (gossip) d altri tempi! Da quel poco che sappiamo, chissà inizialmente i due si amarono anche, ma poi Poi qualcosa cambiò. Adriano sviluppò sempre più una mentalità aperta, eclettica, poliedrica. Attinse da tradizioni e culture diverse, che acquisì viaggiando in ogni Provincia dell Impero. E lei, l imperatrice? Secondo il gossip dell epoca - con a capo quella linguaccia di Svetonio - era sì sempre al fianco dell imperatore, come una vera first lady, ma psicologicamente agli antipodi, meno ricettiva, intrattabile, aspera si diceva. Eppure agli occhi del popolo romano, la coppia imperiale era unita, un modello, un valore: rappresentava la familia e tutti quei valori importantissimi di pace, pietas, salus, prosperità che Adriano volle recuperare dall ideologia di Ottaviano Augusto per inserirli nel proprio programma politico. E ancora. Se tanto la odiava, perché l imperatore la fece divinizzare, dopo un solo anno dalla sua morte avvenuta nel 136 d.c. Soltanto per pura strategia di propaganda imperiale? Viene il sospetto che il ruolo di questa donna sia stato molto più complesso di quanto ci sia stato tramandato. Peraltro, ricorda la dottoressa Adembri, fu la prima imperatrice che compare sistematicamente sulle monete con valore corrente: più di sessanta emissioni! Monete che circolavano in ogni parte del vastissimo impero e che davano la possibilità a tutti i cittadini dalla Grecia alla Siria, dall Egitto alla Spagna di conoscere la moglie di Adriano imperatore e le straordinarie virtù che simboleggiava: pudicizia, fedeltà, concordia. Vibia Sabina: Augusta (imperatrice) diva (divina) e altresì raffigurata come Venere genitrice, lei che madre non fu, quindi, elevata a simbolo di madre di tutti i cittadini dell impero! Che donne! Ilaria Morini

16 18 XL CULTURA n Le uova di Pasqua dell Ail a sostegno della ricerca Nei giorni 7, 8, 9 marzo ritorna l appuntamento con la solidarietà per rendere le leucemie, i linfomi e il mieloma sempre più guaribili. È in programma la tradizionale iniziativa dell Ail che da quindici anni fa appello alla solidarietà di tutti. Migliaia di volontari offriranno, in oltre piazze italiane, un Uovo di Cioccolato Ail a chi verserà un contributo minimo associativo di euro 12 diventando così Sostenitore dell Associazione Italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma. La manifestazione, sotto l Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, ha permesso in questi anni, di raccogliere importanti fondi destinati al finanziamento di progetti di Assistenza e di Ricerca di alto valore scientifico e sociale. Ha contribuito inoltre a sensibilizzare costantemente ed ampiamente l opinione pubblica alla lotta contro i tumori del sangue. L iniziativa si ripromette, dunque, di sottolineare gli incoraggianti risultati raggiunti in questa battaglia e, al tempo stesso, costituisce una preziosa occasione per ricordare quanto sia necessario il sostegno di tutti per conseguire l obiettivo irrinunciabile: rendere Leucemie, Linfomi e Mieloma mali sempre più guaribili. I fondi raccolti con l edizione Uova di Pasqua AIL 2008 verranno impiegati per: finanziare la Ricerca Scientifica nel campo delle malattie del sangue: l iniziativa è dedicata al sostegno del Gruppo Gimema (Gruppo Italiano Malattie EMatologiche dell Adulto) a cui fanno capo 137 centri di ematologia presenti su tutto il territorio nazionale. Il Gruppo lavora con l obiettivo di identificare e diffondere i migliori standard diagnostici e terapeutici, per le malattie ematologiche, al fine di garantire al paziente le stesse possibilità di diagnosi e terapia in tutta Italia; migliorare la qualità delle cure; continuare nella realizzazione di Case Alloggio - Case Ail nei pressi dei maggiori Centri di Terapia del nostro paese per permettere ai pazienti che risiedono lontano, di affrontare i lunghi periodi di cura assistiti dai familiari (attualmente grazie all impegno dell AIL sono 30 le città italiane che ospitano questo servizio); collaborare al servizio di assistenza domiciliare ai pazienti ematologici di tutte le età per offrire loro le cure necessarie nel loro ambiente familiare (l Ail finanzia già 36 servizi di assistenza domiciliare). È ormai noto che negli ultimi anni i rilevanti progressi della Ricerca Scientifica e di terapie sempre più efficaci e specifiche, compreso il trapianto di cellule staminali, hanno determinato un importante miglioramento nella prognosi e nella cura dei pazienti affetti da leucemie acute, linfomi e mieloma. Tali successi sono stati resi possibili grazie alla costante attività di migliaia di Ricercatori in tutto il mondo, e anche grazie all impegno di informazione, di sensibilizzazione e di sostegno anche economico delle Associazioni che operano in questo campo. I risultati, dunque, sono numerosi ma c è bisogno ancora di molto aiuto per raggiungere sempre nuovi obiettivi. Recarsi in una delle 3500 piazze italiane nei giorni 7, 8 e 9 marzo significa, quindi, rinnovare un grande impegno sociale e di solidarietà. La XV edizione dell iniziativa Uova di Pasqua si realizzerà grazie alla collaborazione di oltre volontari che si prodigano sempre con grande entusiasmo, all intensa opera delle 78 Sezioni provinciali e grazie all aiuto di tutti gli organi di informazione che danno voce, alla manifestazione. Anche quest anno la Rai rinnova il suo impegno al fianco dell AIL con una Maratona di raccolta fondi che si svilupperà all interno delle Reti televisive e radiofoniche l 8 e il 9 marzo. Questi i comuni della nostra zona dove i volontari offriranno le uova di pasqua: Agosta. Arsoli, Castel Madama, Cerreto Laziale, Ciciliano. Cineto Romano, Gerano, Guidonia Montecelio, Licenza, Percile. Roccagiovine. Mandela. Marano Equo. Montelibretti,. Moricone, Palombara Sabina, Pisoniano, Rifreddo, Roviano, San Polo dei Cavalieri, Settecamini, Subiaco, Tivoli, Tivoli Terme, Vicovaro, Villanova di Guidonia, Villa Adriana, Villalba, Vivaro Romano. Per contribuire: c/c postale Ail n Libri e incontri TIVOLI - Intensa l attività dell Asociazione culturale I cavalieri di Santo Stefano, per il mese di marzo sono previsti questi appuntamenti: venerdì 7 marzo Prof.ssa Margherita Di Fazio Racconti Segreti. Interverrà il Gruppo Appuntamento con la poesia, con Marcello De Santis, Grazia Testa, Gianni Pasqua, Alberto Maria Tarantino, Pier Luigi Garberini, al pianoforte il M Alessandra Recchia, ore Margherita di Fazio - Racconti segreti uno sguardo insolito alla galleria d Arte Moderna e Contemporanea. Trenta tra quadri e sculture della Galleria d Arte Moderna e Contemporanea raccontano le loro storie. Uomini,donne, bambini svelano allo spettatore incuriosito la complessità della loro esistenza, così lontana dalla lucentezza delle opere all interno di una galleria. In una cornice unitaria vite non vissute completamente o basate sull inganno, verità e segreti inconfessati, che tuttavia un occhio attento potrebbe cogliere osservando bene i particolari di gni opera: avvenimenti ed esistenze che si dipanano attraverso il corso dell Ottocento, la Seconda Guerra Mondiale, la Resistenza, l 11 settembre Quadri nei quali i personaggi rivelano aspirazioni e disillusioni, opere cui a volte è riconosciuto un potere taumaturgico (come nella statua di Giordano Bruno). Un libro coninvolgente per tutti coloro che amano e frequentano l arte, ma soprattutto per il pubblico dei più giovani. L idea del quadro animato conduce chi l osserva, grazie anche alla forma narrativa adottata(il racconto breve) rapidamente in una dimensione fantastica nella quale tutto può accadere. L opera infatti non solo coinvolge lo spettatore, ma può anche ucciderlo o metterne a nudo la cattiva coscienza o essere presagio di importanti avvenimenti della storia. Per tutti un invito ad approfondire il percorso intellettuale e psicologico che si cela dietro l opera d arte in una pluralità di toni che rispecchia la complessità della vita. E da sottolineare l originalità dell interpretazione dell autrice, la Prof. Margherita di Fazio. Venerdì 28 marzo Incontro con l autore. Il Prof. Marco Testi presenta la poesia di Vincenzo Loriga, ore con Marcello De Santis. Ex chiesa di Santo Stefano vicolo dei Ferri. Ingresso libero Lotteria di Carnevale Il Comitato Unitario per il Carnevale di Tivoli, comunica i risultati dell estrazione della lotteria: 1 estratto biglietto n telefono cellulare 2 estratto biglietto n Dvd - videoregistratore 3 estratto biglietto n telecamera 4 estratto biglietto n televisore Lcd 5 estratto biglietto n Ford Fiesta Placido Scandurra opere pittoriche e grafiche TIVOLI - Ultimo giorno il 28 febbraio per vedere le opere di Placido Scandurra che offre alle Scuderie Estensi che vede il maestro acquisire il nostro territorio visto che l artista siciliano abita da qualche tempo nella vicina San Polo dei Cavalieri. Le opere esposte offrono la possibilità di ripercorrere lo sviluppo degli ultimi trent anni della sua poetica, partendo da due ritratti, La Modella e Mia madre, rispettivamente del 1974 e del 1972 nei quali è già evidente quell incontro tra mediterraneità, volumetria e informare che saranno la cifra per capire tutta la produzione di Scandurra. Scuderie Estensi, piazza Garibaldi - orario 10/13-15/19

17 28 febbraio 2008 CULTURA 19 XL Duettando, musica di qualità TIVOLI TERME - Presso il locale Dissesto musicale, situato in via del Barco, si terrà la rassegna musicale Duettando. Nel mese di marzo, si alterneranno infatti sul palco alcuni tra i più validi musicisti della scena italiana ed internazionale; tra questi Rodolfo Maltese, Eric Daniel, Lutte Berg, Alessandro Gwiss e Momo. La rassegna prevede in tutto quattro serate che vedranno gli artisti impegnati in interessanti duetti con tre musicisti romani di indubbio valore :il chitarrista jazz Massimo Alviti, autore di atmosfere molto suggestive ed il cantautore tiburtino Paolo Pallante. L evento, promosso dallo studio di registrazione Controfasce e sponsorizzato dal nostro giornale, costituisce un ottima occasione per cultori e curiosi della musica di qualità. La rassegna si propone infatti soprattutto con l ambizioso scopo di lanciare sul nostro territorio una sorta di rialfabetizzazione musicale. Anche se i nomi degli artisti possono suonare nuovi ai profani, presentano tutti dei curriculum di tutto riguardo: Rodolfo Maltese è infatti lo storico chitarrista e compositore del Banco del Mutuo Soccorso, Eric Daniel ha girato il mondo suonando il sax e il flauto per artisti del calibro di Zucchero, Alex Britti, Joe Cocker e Paul Young; Lutte Berg ha prestato la sua chitarra a Mariella Nava, agli Agricantus e a Roberto Gatto; Alessandro Gwiss è un pianista autore di un buon jazz che strizza l occhio all elettronica; mentre Momo collabora con Piero Chiambretti nel seguitissimo programma Marchette in onda su LA7. Gli eventi cominceranno alle 22 circa. Luca Carnevale Tel. 0774/ o consultare sito internet myspace.com/dissestomusic ale, oppure al Controfasestudio al numero o presso il sito internet Programma Venerdì 7 marzo LUTTE BERG + ALESSANDRO GWISS Venerdì 14 marzo RODOLFO MALTESE + MASSIMO ALVITI Venerdì 21 marzo PAOLO PALLANTE + ERIC DANIEL Venerdì 28 marzo MOMO Stornelli & vino a Montecelio Sabato primo marzo, presso la piazza Angelo Mastucci di Montecelio, si terrà la seconda edizione della rassegna Stornelli & Vino. L evento, patrocinato dal Comune di Guidonia, è stato ideato e posto in essere dall associazione culturale Arte, musica & Colori che ha tra i suoi scopi principali quello di riportare alla luce e valorizzare usanze e cultura tipiche della tradizione del nostro territorio. La prima edizione è stata un grande successo ed ha ospitato artisti e visitatori provenienti da tutta la regione. L Associazione ha promosso questa manifestazione nell ambito di un progetto di riscoperta della nostra musica tradizionale; infatti tra gli obiettivi dell evento c è la rivalutazione dei cantori storici di Montecelio. Tra le altre iniziative portate avanti dall Associazione c è una scuola di liuto e restauro del legno a cura del maestro liutaio Alfonso Toscano, sul cui sito (www.alfonsotoscano.it) si possono raccogliere molte informazioni riguardanti le sue attività e quelle dell Associazione. Ad allietare l evento ci saranno anche quest anno musicisti provenienti da tutte le province laziali che inonderanno le vie del suggestivo paesino con i loro suoni intrisi di passato. Tra questi si segnalano i membri del gruppo Gianni Bosio, un istituzione tra i circoli che contribuiscono a mantenere viva la storia del nostro territorio attraverso mostre, concerti e seminari L evento sarà inoltre una buona occasione per degustare prodotti locali annaffiati da un buon vino. A completare il tuffo nel passato ci penserà Montecelio che, conservando il suo aspetto tipicamente medievale, si pone come cornice ideale per questa manifestazione. (L.C.)

18 20 XL CULTURA n C è ancora voglia di musica in zona TIVOLI - Ci sono solo tre sale per provare musica a Tivoli e dintorni e una sola manifestazione pro-emergenti sul territorio: Il Tivoli Rock Festival che ha visto collaborare L Associazione Immagini e Note e l Amministrazione Comunale di Tivoli. Il suddetto Festival, sembra essere stato l unico evento capace di coinvolgere i giovani per quanto riguarda la musica. Attualmente segnaliamo il corso di chitarra rock gratuito che si tiene presso la Biblioteca Comunale di Tivoli ( per info o chiamare il ). Qualcosa sembra muoversi anche in provincia, infatti alcuni nomi, sembrano essere usciti fuori dall anonimato come i: Surgery, i Taxi, i Melidia, Gli Hammer e i VZ69. Ad unirli, il successo ottenuto sia in Italia che all Estero ma conosciamoli meglio: Taxi Provenienza: Villanova di Guidonia - Tenda: voce - Lorenzo: chitarra - Antonio: basso - Francesco: batteria ( scomparso prematuramente a 28 anni, per un malore improvviso, il 17 giugno 2007) Matteo Ribichini e Daniele Coccia fondano il gruppo nel Il loro sound è caratterizzato dall elettronica plasmata a suoni duri e testi irruenti. Nelle esibizioni live non passano inosservati, per via dei costumi stile post-atomico e di uno show che si orienta verso la provocazione. Il successo arriva nel 2006 con l album L altra educazione quarto album che li fa conoscere nel panorama delle radio alternative romane. Lo stesso anno vincono il Dream Wave contest a Milano e alla loro cover di Lamette partecipa la stessa Donatella Rettore. Contatti: Melidia Provenienza: Tivoli - Andrea Gioia: voce e chitarra - Massimiliano Mattoni: chitarra - Antonio Cognetti: basso - Gianluca Catalani: batteria Roberto Conti : Chitarra Massimiliano Marchetti : Chitarra Daniele Santolamazza: Basso Rock Band, nasce nel 2003 e i componenti sono amici fin dall infanzia. Si autoproducono e suonano in vari club e manifestazioni della provincia romana e non solo. Nel 2005 si esibiscono a Edimburgo, in Scozia per un festival di strada. Attualmente lavorano alla creazione di un nuovo disco Hammer Provenienza: Tivoli Ricchard: basso e voce Christian: chitarra Arlek: batteria Punk-rock band, iniziano giovanissimi all età di tredici anni col nome di PIN HEADS ma è col nome Taxi che si fanno conoscere, soprattutto fuori Italia. A sorpresa testi non solo in inglese ma anche in francese. Li apprezzano al di là dell oceano: nel curriculum vantano produzioni in America e memorabili esibizioni, rintracciabili nelle recensioni delle riviste musicali più importanti. Attualmente in circolo l album Yo tolk tu mach e il dovere e la voglia di continuare nonostante l atroce perdita del batterista Francesco Figlioli. Surgery Provenienza: Tivoli Terme Daniele Coccia: voce Cristina Badoracco: voce Matteo Ribichini: basso e batteria Dario Casadei: chitarra Matteo Castaldi: dj e samplers Fulvio Liviabella: live performer Fabiola Prato: live performer La band nasce nel 2002 e si fa conoscere come cover band di Jeff Buckley col nome The Scrawl, per poi dedicarsi esclusivamente alla composizione di brani originali col nome attuale Melidia: partecipano a Castrocaro e vincono il Festival nazionale di Pescara VOCIDOMANI. Il loro singolo Mio Malgrado-, nel 2007, è stato uno dei più scaricati dal portale di telefonia 3. VZ69 Provenienza: Tivoli Virginio Cola: Voce e Trombone Francesco Carlucci: Batteria Dario Caruso : Tastiere e Synth Rock and Roll band, nasce nel 2005 per volere di Ricchard. Si uniranno in seguito dopo una selezione Christian e Arlek. Ricchard precedentemente si era già fatto conoscere con la band Red Rush, che però abbandona per seguire l attuale progetto. Si esibiscono in club della capitale e in tutta Italia. A ottobre del 2007 incidono il primo demo. Attualmente è previsto un loro concerto a Torino al Sound Factory. E qual è il percorso per le band che si stanno facendo strada? La parola a Francesco Colucci, cantante della formazione Aeclypse che dichiara: «la formazione è nata due anni fa come cover band dei Dream Theater» e alla domanda cosa fa la città per aiutarvi ad emergere? risponde: «ci piacerebbe che fossero presenti più manifestazioni atte a promuovere i nuovi talenti, oltre a quelle già presenti sul territorio». Per ascoltarli Alessandra Cristofari

19 28 febbraio 2008 APPUNTÅROMA 21 XL Il Gran Teatro diventa l Isola di Gorm Dall Isola di Gorm a Roma: i Gormiti prendono vita per la prima volta e fanno il loro debutto assoluto nella capitale, sabato 1 & domenica 2 marzo, al Gran Teatro. Gli invincibili signori della Natura, protagonisti di un fortunato gioco amato dai bambini ma anche dagli adulti, hanno scelto il teatro come palcoscenico della lotta per la salvaguardia della Natura contro le forze che vogliono distruggerla. I Gormiti sono i difensori di Madre Natura, nati dalle lacrime del Vecchio Saggio per lottare contro la forza del Male, identificata con il fuoco distruttore del Vulcano che ne minaccia l esistenza. Ogni popolo è comandato da un campione e trae origine e forza da un elemento naturale: Terra, Foresta, Cielo e Mare. Gli eroi sono osservati e guidati dalle Ninfe del proprio elemento che durante lo spettacolo raccontano la vicenda tra dialoghi e canti - e dagli spiriti animati della Natura come gli alberi, il vento e la pioggia. Il conflitto tra i Gormiti e l esercito del Male si conclude con un epico scontro finale. La trasposizione del gioco in rappresentazione teatrale - in due atti - è affidata a Maurizio Colombi, il regista del maggior successo della passata stagione teatrale: Peter Pan - il Musical. Una messa in scena in grande stile per uno spettacolo di immagine creato attraverso atmosfere evocative in una rappresentazione tridimensionale della fantasia, realizzata con una miscela di arti circensi e teatrali, musiche sinfoniche, effetti speciali e atmosfere da sogno. Gli esperti del Cirque du Soleil hanno contribuito a curare trucchi e costumi e a preparare gli acrobati. Le musiche sono affidate al più esperto compositore di musical italiano, Giovanni Maria Lori. La produzione è firmata da Officine Smeraldo e Giochi Preziosi. Distribuzione The Blue Apple. Un spettacolo unico nel suo genere, con un cast di 24 persone tra cantanti, attori, acrobati e musicisti. Uno show che per la prima volta dà voce ai personaggi più amati dai bambini, creati da Leandro Consumi e protagonisti di un business da record. Per info: Gran teatro Roma SABATO 1 MARZO ORE My Radio Boy e Menolattepiùcacao 15:30 - ORE 18:30 DOMENICA 2 MARZO ORE 15:30 - ORE 18:30 PREZZI: 1 SETTORE SETTORE SETTORE SINESTETICHE CONTAMINAZIO- NI artistiche di idee e note, di frammenti e composizioni innovative per il mix elettro-pop-rock della coppia Menolattepiùcacao e My Radio Boy. Nel nuovo spazio cultural-musicale del Defrag, fresco germoglio sorto dalla feconda periferia romana, il quartetto dei Menolatte, dopo gli apprezzati live capitolini (Villaggio Globale, Linux, Locanda Atlantide, Classico Village), si ripresenta in veste rinnovata (al debutto la new entry, Saverio Palazzo, alla batteria) e fa double in compagnia dei sorprendenti My Radio Boy, il duo di Guidonia reduce dalle felici apparizioni in tandem con gli Amari. Ultimo frutto della fervente scena elettronica, i My Radio Boy nascono nel 2007 tra i 35 metri quadri di una angusta stanzetta di Guidonia, dove i due fondatori e attuali membri, Danilo e Mario, muniti di vocoder, sintetizzatori e drum machine, traducono sulla tastiera di un computer portatile le loro idee e produzioni musicali. Al Defrag il duo aprirà una serata elettronica di cui faranno parte integrante i riff elettrorock e le anteprime inedite dei Menolattepiùcacao, il quartetto di Tivoli ancora una volta pronto a dar vita all ennesima sfaccettatura della propria eterogenea arte musicale. Un vivido mix di parole e suoni, in linea con l ispirazione contaminata del progetto nato nel 2003 al bivio tra diverse forme di espressione e dall incastro tra new wave anglosassone e cantautorato italiano. Concluderà la notte il CroissantDJset, selezione di elettronica e funk by Daniele Crespini e Marco Sergi. Sabato 15 marzo 2008, Defrag, Via Isole Curzolane 75, Roma (Zona Montesacro) Ore 22, ingresso 5 euro Roma Wine Festival Cultori, sommelier, operatori di settore, amanti del vino: confluirete tutti, certamente, nella tre giorni dedicata alle etichette italiane più prestigiose, Roma Wine Festival. Tra i partecipanti, a presentare le bottiglie migliori delle loro cantine, le aziende più rappresentative della vinificazione made in Italy. Chicca dell evento l assegnazione di alcuni interessanti award: il miglior Museo del Vino, la migliore Strada del Vino, la migliore etichetta per innovazione della visual communication, il miglior contributo per la salvaguardia dei vitigni autoctoni. Tra workshop ed incontri, Roma Wine Festival ci aspetta insieme al Conseil dei Grand Cru di Bordeaux, che offre la possibilità di assaggiare i migliori Chateaux. Spazio Etoile, piazza San Lorenzo in Lucina. Info Dal 29 Feb al 2 Mar. Dialogo e degustazione Il Formaggio, il Dolce, l Olio, il Vino, il Pane: sono i cinque protagonisti degli appuntamenti in programma in questa rassegna fatta di dialogo, degustazioni, scoperta. I nostri cinque sensi verranno tutti soddisfatti dalle serate de I suoni della Terra, che, come vuole il trend attuale, puntano i riflettori su ciò che è genuino, semplice, tradizionale. Con la partecipazione di Teobaldo Cappellano e Franco Giacosa, Carmelo Chiaramonte e Corrado Assenza, e poi Pierangelo Forti e Luigi Iaccarino, Gabriele Bonci e Salvatore Laragione. Delle musiche si occupano grandi artisti come Ambrogio Sparagna, Pablo Echaurren, Giovanni Bietti. Letture poetiche di Massimo Popolizio. A condurre, sul palcoscenico del Teatro Studio, l attore teatrale Vito. Auditorium Parco della Musica, viale P. de Coubertin. Info rassegna Fino al 30 Mar: I suoni della Terra I concerti a Roma Auditorium Parco della Musica, viale P. de Coubertin. Info Marzo: Bollani Carioca 3 Aprile: Gianmaria Testa, Paolo Fresu in Omaggio a Leo Ferrè 7 Aprile: Sergio Caputo 10 Aprile: Kocani Orkestar. Paolo Fresu, Antonello Salis 12 Apr: Marlene Kuntz Uno: live in love tour 18 Maggio: Morcheeba Dive Deep Palalottomatica, piazzale dello Sport. Info Marzo: Subsonica 15 Marzo: Giorgia 17 e 18 Marzo: Gianna Nannini 25 Marzo: Tokio Hotel Quindicinale per le Associazioni, la Cultura e il Tempo Libero Il prossimo numero di XL sarà in distribuzione il 27 marzo Anno XI - numero 4 Iscr. Trib. di Roma 403/98 del 6 agosto FEBBRAIO 2008 Editore: Tritype srl - Tivoli Direttore responsabile ed editoriale: Piergiorgio Monaco Coordinamento editoriale: Claudio Iannilli, Gianni Innocenti Hanno collaborato: F. Addari, J. Bennati, A. Bernardini, L. Carnevale, D. D Errico, E. Eusepi, C. Ferrandino, M. Fiori, M. Lenzi, Ilaria Morini, V. Moro, F. Poggi, W. R. Profeta, N. Proietti, O. Scattoni, C. Solitario, A. Tacchia Grafica ed impaginazione: TRITYPE srl Stampa: Europrint Sud srl - Strada provinciale ASI Ferentino (Fr) Chiuso in tipografia il 22/2/2008 via P. Nenni, Tivoli Tel Fax Diffusione: copie distribuzione gratuita nei principali punti di ritrovo di Tivoli, Guidonia, Castel Madama, Marcellina, Palombara, Vicovaro, Empolitana, Valle dell Aniene Pubblicità: TRITYPE srl - tel Luca Piacentini Igor Bennati Emiliano Eusepi

20 22 XL SPORT n Torneo Interforze, calcio e memoria TIVOLI TERME - Puntuale anche per il 2008 la sedicesima edizione del torneo Interforze di minicalcio, Insieme Giocando, che si svolgerà dal 3 marzo al 14 giugno 2008 sul campo sportivo Albula, con la partecipazione di squadre composte da appartenenti alle Forze Armate, alle Forze di Polizia ed alle categorie professionali della società. Il torneo di minicalcio Interforze però da quest anno avrà un nuovo nome, perché sarà dedicato allo scomparso aiutante maresciallo Mario Dentato. Proprio ad ottobre del 2007 ricorreva il quarto anno della scomparsa del militare, ed il comitato insieme per la società ha deciso di commemorare uno dei fondatori del torneo proprio con l iniziativa sportiva. Inoltre l edizione 2008 sarà dedicata anche ad un altro amico e promotore del calcio tra i militari, il Brigadiere Capo dell Arma dei Carabinieri, Angiolino Parente. E il militare della Benemerita, venuto a mancare proprio nel settembre del 2007, insieme al Luogotenente Elio Filippi fu uno dei primi carabinieri tiburtini a partecipare, nel 1993, al Comitato promotore Insieme Giocando. I circa 120 sportivi, tra militari e civili, si accingono dunque ad iniziare, ed attraverso questi momenti potranno conoscere meglio e confrontarsi con le realtà delle Forze Armate, delle Forze di Polizia e la società. Consueta anche per il 2008, sarà la presentazione, in occasione della finale del Torneo, della sesta edizione di Uniformi in Musica, nonché un progetto editoriale del Presidente del comitato rivolta ai diversamente abili. Infine, a seguito di una collaborazione letteraria nata il 23 febbraio del 2007 tra il Presidente Annamaria Cicchetti e la Brigata Paracadutisti Folgore, la sezione cultura del comitato inviterà la Banda musicale della Brigata Paracadutisti Folgore con sede al Centro addestramento paracadutisti di Pisa. La sezione Cultura è promotrice della registrazione del Cd musicale dal titolo Come Musica dal Cielo, che al momento è in fase di stampa, e che verrà dedicato alla figura del giovane caporale paracadutista Eugenio Nigro, scomparso il 6 agosto del 2007, mentre cercava di spegnere un incendio doloso appiccato nei boschi della Sila. Gesto, che ha determinato la richiesta per la Medaglia d Oro al Merito Civile, che verrà concessa dal Presidente della Repubblica. (E.E.) Valerio Checchi campione di sci SUBIACO - Monte Livata ha formato un campione come Valerio Checchi, ventisettenne sublacense, che ha vinto a Canmore, in Canada, una gara di Coppa del mondo. Lo sciatore fondista sublacense ha trionfato nella 15 km a tecnica libera. La notizia è strabiliante perché è la prima che uno sciatore del Centro Italia raggiunge il gradino più alto del podio. A rendere ancora più importante l evento il fatto che Checchi ha preceduto sul traguardo un mito come Pietro Piller Cottrer, che aveva vinto nel 2006 e che ora si è dovuto accontentare del terzo posto. Lo sportivo di Subiaco ha confermato i due podi ottenuto al Tour de Ski. Al suo rientro la città di Subiaco lo festeggia con uno striscione sul municipio. Il suo cuore per poi correre ad allenarsi sulle piste di Monte Livata. Il suo rapporto con la cittadina natale è molto stretto «appena posso torno ad allenarmi nei luoghi che mi hanno formato e resteranno sempre un punto di riferimento importante». Un altra medaglia l ha ottenuta in Italia a febbraio, nella 15 km a tecnica classica ai campionati italiani a San Cassiano in Alta Badia. Checchi è un fondista polivalente: può emergere nel più difficile passo alternato, può esaltarsi a passo pattinato. La sua prima gara di rilievo fu ai Mondiali 2005 a Oberstdorf: rimase tra i primi per 49 dei 50 km in classico. Ha patito in queste stagioni «sempre costretto a qualificarmi», è cresciuto e quando si temeva che volesse smettere ha dimostrato di avere carattere. E ora si sente in cima al mondo. Il suo ringraziamento è sempre per il papà Pierluigi che gli trasmesso la passione per questo sport in una zona d Italia dove l aspirazione di un genitore è avere un figlio calciatore! (C.F.) Premiati i campioni delle Fiamme Gialle TIVOLI TERME - Presso il Grand Hotel Duca d Este di Tivoli, la Guardia di Finanza ha premiato nei giorni scorsi i campioni delle Fiamme Gialle che, nel corso della stagione agonistica 2007, si sono distinti raccogliendo prestigiose affermazioni nelle più importanti rassegne mondiali e continentali. Gli atleti premiati: atletica: Cosimo Caliandro, Antonietta Di Martino; canottaggio: Catello Amarante, Salvatore Di Somma, Federico Gattinoni, Laura Milani, Nicola Moriconi, Simone Raineri, Alessio Sartori, Simone Venier; judo: Ylenia Scapin; karate: Giuseppe Di Domenico, Michele Giuliani, Stefano Maniscalco, Lucio Maurino, Luca Valdesi; nuoto/tuffi: Christian Galenda, Alessandro Terrin, Tania Cagnotto; scherma: Valerio Aspromonte, Martino Minuto, Alberto Pellegrini; tiro a segno: Francesco Bruno, Marco De Nicolo; vela: Diego Negri, Gianfranco Sibello, Piero Sibello. Montecelio, orgoglio gialloblù «Ragazzi siete stati sfortunati a nascere in collina, i campi sportivi si realizzano in pianura». Quante volte avranno sentito udire queste parole dalla Potestà Giovanni De Angelis i ragazzi monticellesi che, durante il periodo tra le due guerre mondiali e in seguito nell immediato dopoguerra, iniziarono il primo approccio con l attività calcistica intesa come disciplina sportiva. L assenza di un apposito campo sportivo, infatti, ritardò lo sviluppo della disciplina. Assenza penalizzata dal fatto che la natura collinare di Montecelio, impediva la costruzione di un adeguata struttura sportiva. Organizzare incontri di calcio distanti dal paese non era cosa insolita. Le zone preferite erano i prati limitrofi all aeroporto di Guidonia, le Callarelle raggiungibile ora dall attuale via Pantano in direzione Villalba o la zona la Valletta di Collelargo. L incontro amichevole con la Lauretana (1964) segna per il Montecelio il passaggio definitivo da attività calcistica spontanea a quella ufficiale. In quel tempo la Lauretana aveva dietro di sé 10 anni di attività calcistica in regolari campionati e fu la prima squadra del comune di Guidonia riuscita a costituirsi come Unione sportiva. Risultato finale 2-2. Fu uno tra i tanti risultati ottenuti che portarono alla formazione di un associazione che ufficializzasse l attività sportiva del Montecelio. La prima sede era ubicata in piazza San Giovanni, 31. Le piccole dimensioni del locale, e le innumerevoli difficoltà economiche, di certo non bloccarono l operato dei dirigenti per avviare la struttura organizzativa dell associazione. Grazie al direttore tecnico della squadra (Antonino Spadaro) che allora aveva forti contatti con società romane affermate, riuscì ad ottenere materiale calcistico usato da quest ultime. Il problema primario rimaneva sempre quello del campo sportivo. Non dimentichiamo l opera di sensibilizzazione sui cittadini condotta dall associazione sportiva di Montecelio. Dal 1964, anno della fondazione dell associazione, alla stagione agonistica 1966/ 67 il Montecelio disputò alcuni campionati di III categoria che portarono immediatemete risultati positivi. Proprio nella stagione 1966/ 67 la squadra partecipò al suo primo campionato di II categoria. Contemporaneamente si ampliò l attività agonistica con una seconda formazione: la Juniores. Gli anni successivi, però, portarono l associazione sia al ritorno ad una sola squadra sia il ritorno al campionato di III categoria. Nel 1972 dopo quasi un decennio di continua pressione sugli amministratori comunali e di ll campo è pronto. Il Montecelio finalmente ha una struttura propria dove potersi allenare senza vincoli. «Onoreremo il campo portando la vittoria e il buon calcio» affermano grintosi De Santis e Ballacci, i due centrali della squadra Abbiamo incontrato la giovane arbitro tiburtino Simona Perrotta per parlare della vita arbitrale, tra gioie e delizie. Quando e perché hai iniziato la tua carriera arbitrale? Il 4 maggio del 1994 è iniziata la mia carriera di assistente arbitrale. Amo il calcio e non potendolo praticare vista la scarsità, all epoca, di squadre di calcio femminile sul nostro territorio e non potendomi trasferire a Roma, ho deciso di intraprendere un altro percorso e di diventare assistente arbitro. Così, ho iniziato a leggere il regolamento all interno della sezione arbitri di Tivoli. Tra le tante regole, una mi ha colpito maggiormente: «Non si può amare un gioco senza conoscerne e rispettarne le regole» (Lattanzi), così ho iniziato a studiare. Ci sono ancora pregiudizi o discriminazioni verso le donne che intraprendono questa carriera? Non ci sono discriminazioni. Pregiudizi sì, da parte del pubblico che vede ancora la figura della donna troppo distante da uno sport duro come il calcio e ancora troppo associato al mondo maschile. Ma devo ammettere che oggi, rispetto a qualche anno fa, le cose stanno cambiando, ormai il numero delle donne sta aumentando e anche il pubblico si sta abituando al gentil sesso nelle vesti di arbitro sui campi di calcio. Per capire meglio le proporzioni tra uomini e donne riportiamo i numeri di presenze a livello nazionale e sul territorio di Tivoli. Siamo ancora troppo lontane dagli uomini. Basti pensare che su 100 assistenti solo 8 sono ragazze. A livello nazionale come assistenti arbitrali vantiamo sette ragazze per la categoria di serie C, e una in serie A e B. Come arbitro solo una in serie C. Nella sezione LA FORMAZIONE DEL PRIMO CAMPIONATO. Stagione agonistica 1964/ 65 da sinistra in piedi Cerqua M. (dir. tecnico); Tuzi V., Fedeli M., Pratesi C., Pompei F., Stazi M., Boccaccio G., Stazi M.; accosciati: Fiorentini P., Fiorentini sensibilizzazione dell opinione pubblica, fu inaugurato il campo sportivo alla presenza del Sindaco, nonché primo Presidente dell Associazione sportiva di Montecelio, Mario Sciarrini e di Romolo De Angelis, allora in carica come Presidente. Nella stagione 1976/ 77 il Montecelio disputò per la seconda volta il campionato di II categoria. La partecipazione al campionato fece emergere non pochi problemi. Le maggiori difficoltà erano legate alla riorganizzazione delle strutture e ai programmi inerenti alle attività agonistiche. Gli anni 80 portarono grandi novità alla squadra, i problemi di gestione sembravano essere superati grazie anche agli spon- A., Di Virgilio M., Magrini F., Di Vittorio M. sor che furono in grado di garantire una stabilità finanziaria e grazie alla figura di Giovan Battista Lombardozzi che nel suo periodo di presidenza ottenne eccellenti risultati sportivi indicando la strada da seguire per raggiungere i migliori traguardi nell attività. Il 1982 fu l anno in cui il campo venne intitolato alla memoria di Piero Fiorentini, un atleta che militò nelle file del Montecelio dalla fondazione fino alla sua prematura scomparsa e che rappresenta tutt ora un modello da seguire non solo per le sue doti calcistiche ma anche umane. La stagione 1982/ 83 segna la vittoria del campionato di III categoria e l inizio di grandi soddisfazioni, grazie al supporto dei tifosi e alla struttura organizzativa. Infatti, nella stagione 1985/ 86, al terzo anno consecutivo di partecipazione al campionato di II categoria, fu raggiunto il risultato tanto atteso: la vittoria del campionato che permise nella stagione 1986/ 87 l accesso al campionato di I categoria, ottenendo il 4 posto. Nel 1988 il Comitato regionale laziale della Figc comunica che la squadra è stata ammessa al campionato di promozione e al campionato under 18 Regionale. Anno 2008 oggi il Montecelio è 6ª in classifica nel campionato di I categoria a soli 11 punti dalla capolista, contro la quale ha meritatamente vinto per 1 a 0 il 10 febbraio scorso, e dopo due anni di lavori per il nuovo campo in erba sintetica, il 17 febbraio ha potuto giocare la sua prima partita in casa contro l Albula (l inaugurazione vera a propria della nuova struttura sarà fatta a metà marzo). Nonostante la sconfitta dovuta alla forte emozione sia per la presenza di un caloroso pubblico di tifosi, sia per l emozione del nuovo impianto sportivo, la squadra non ha perso la voglia di giocare il calcio spettacolo. Dal 2006 la squadra non ha fatto altro che allenarsi in orari serali (20,30) nel campo del Guidonia e questo ha influito non di poco sulla prestazione di domenica 17 febbraio e sul campionato in generale. I lavori sono costati 200mila euro (spogliatoi e impianti di illuminazione) 850mila euro per l erba sintetica (costo che comprende anche l erba sintetica del campo di Villanova). «La squadra alterna momenti positivi a momenti negativi, ci ritroviamo a vincere con squadre che occupano l alta classifica, perdendo o pareggiando poi con le ultime. Il risultato ottenuto fino ad ora, però, è buono. Senza dubbio possiamo dare molto di più. Quel che manca è la concentrazione che nel gioco del calcio non deve mai mancare. Credere nelle proprie possibilità, questo è l ingrediente giusto per ottenere un risultato positivo, la squadra ha tutti i requisiti per raggiungere risultati migliori» afferma l allenatore Rocco Tamburri. I Debora D Errico Simona Perrotta, assistente arbitro in serie C di Tivoli, su un totale di 164 iscritti, che comprendono sia gli arbitri in attività che quelli che ormai non praticano più ma si dedicano alla pratica di osservatori. Abbiamo 14 benemeriti. I benemeriti sono coloro che hanno militato come arbitri o come assistenti in serie A o B, oppure che hanno acquisito un punteggio tale che ha permesso loro di diventare consiglieri, presidenti o referenti atletici e informatici. Dunque a Tivoli su 164 iscritti, sono 111 gli arbitri in attività, di cui 8 donne. Ci sono tre assistenti arbitro in serie C, di cui due uomini e una donna; 3 arbitri in serie D, due uomini e una donna e 3 uomini nel Cai (Comitato arbitri interregionali). Come ci si prepara atleticamente per fare l arbitro o l assistente arbitro? Prima si parlava di hobby, ma visto il tipo di allenamento diventa un vero e proprio sport. Io mi alleno dalle tre alle quattro volte a settimana. L assistente arbitro deve puntare su tre caratteristiche: velocità, resistenza e rapidità. L arbitro invece deve allenarsi da atleta mezzofondista. Come riesci a conciliare la tua giornata lavorativa e familiare con quella di arbitro? Tra il lavoro, gli allenamenti e la famiglia, sono impegnatissima. Ma quando c è la passione che muove tutto, niente ti può fermare. Ho avuto moltissime soddisfazioni da questo sport, più di quelle che mi sarei aspettata. Poi io devo molto all Aia (Associazione italiana arbitri) perché oltre ad avermi dato delle soddisfazioni a livello personale, mi ha fatto incontrare il mio fidanzato, anche lui assistente arbitro e la mia migliore amica, non potevo chiedere altro. Nicoletta Proietti

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 La situazione economico e sociale dalla quale partiamo per la elaborazione del nostro programma elettorale è completamente variata rispetto

Dettagli

Finanziamenti comunitari Castelfranco città d Europa

Finanziamenti comunitari Castelfranco città d Europa Finanziamenti comunitari Castelfranco città d Europa Lo scenario: Il punto di partenza L isolamento che Castelfranco Veneto soffre da anni è testimoniato anche dalla mancanza di strategia e di progettualità

Dettagli

EDUCAZIONE DEGLI ADULTI

EDUCAZIONE DEGLI ADULTI EDUCAZIONE DEGLI ADULTI La proposta EDA, al fine di consentire una personalizzazione ed una differenziazione dei percorsi, è stata costruita secondo una logica modulare e flessibile, strutturata su un

Dettagli

Un anno per il sociale in provincia di Bergamo 2012

Un anno per il sociale in provincia di Bergamo 2012 Scheda progetto Un anno per il sociale in provincia di Bergamo 2012 ANCI Lombardia coordina e organizza le azioni degli enti associati in materia di servizio civile definendo una precisa strategia metodologica

Dettagli

LA SCUOLA PER LO SVILUPPO

LA SCUOLA PER LO SVILUPPO UNIONE EUROPEA Direzione Generale Occupazione e Affari Sociali Direzione Generale Politiche Regionali MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE Dipartimento dell Istruzione Direzione Generale per gli Affari

Dettagli

MISURA 2 Promozione del successo scolastico attraverso strumenti didattici innovativi;

MISURA 2 Promozione del successo scolastico attraverso strumenti didattici innovativi; ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO per le scuole statali e paritarie di ogni ordine e grado della Regione Lazio, per la presentazione di progetti rispondenti alle priorità di cui al punto 6.1 dell Allegato alla

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

Educando tra Milano e Monza

Educando tra Milano e Monza Scheda progetto Educando tra Milano e Monza Il progetto si sviluppa in quattordici comuni delle provincie di Milano e Monza e in un Associazione di Milano. OBIETTIVI GENERALI La realizzazione del progetto

Dettagli

Indagine sulle nuove tecnologie nelle scuole secondarie di secondo grado di Milano e provincia

Indagine sulle nuove tecnologie nelle scuole secondarie di secondo grado di Milano e provincia Istituto di ricerca della Provincia di Milano e dell Unione delle Province d Italia Indagine sulle nuove tecnologie nelle scuole secondarie di secondo grado di Milano e provincia Promossa da Cisem e Provincia

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA L Università degli studi di Messina In collaborazione con il Comitato Pari Opportunità Piano di Azioni positive triennio 2008/2011 Le azioni positive sono, com è noto, lo strumento fondamentale per l attuazione

Dettagli

FAQ. Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014)

FAQ. Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014) FAQ Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014) SELEZIONI E AMMISSIONI 1. Qual è la data di scadenza del bando? La scadenza per la presentazione della domanda è giovedì 23 ottobre 2014 alle

Dettagli

Programma elettorale lista civica Libertà e Partecipazione

Programma elettorale lista civica Libertà e Partecipazione Programma elettorale lista civica Libertà e Partecipazione La lista civica Libertà e Partecipazione, con il programma di seguito riportato, propone un cambiamento del concetto di politica adottato in passato,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO PER GIURISTA ESPERTO DI DIRITTO MARITTIMO, AERONAUTICO E DEI TRASPORTI (Maritime, Air and Transport Lawyer)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO PER GIURISTA ESPERTO DI DIRITTO MARITTIMO, AERONAUTICO E DEI TRASPORTI (Maritime, Air and Transport Lawyer) Università degli Studi di Messina CENTRO UNIVERSITARIO di STUDI sui TRASPORTI Ordine degli Avvocati di Messina MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO PER GIURISTA ESPERTO DI DIRITTO MARITTIMO, AERONAUTICO

Dettagli

Il Responsabile del Procedimento è individuato per gli Uffici Provinciali nel funzionario Agata Fortunato.

Il Responsabile del Procedimento è individuato per gli Uffici Provinciali nel funzionario Agata Fortunato. ALLEGATO A BANDO DI CONCORSO A PREMI A FAVORE DELLE SCUOLE PUBBLICHE D INFANZIA, PRIMARIE, SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI RIDUZIONE E/O RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI

Dettagli

CONSULTA DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE. Premessa della Dirigente

CONSULTA DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE. Premessa della Dirigente Allegato n. 1 C.I. del 29.04.2014 ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEMARCIANO MARINA Via G. Marotti, 26 60018 MONTEMARCIANO (AN) ic.montemarciano@libero.it - www.icsmontemarciano.it Tel. 071 915239 - Fax 071 915050

Dettagli

Portale Regionale del Prodotto Tipico e Biologico

Portale Regionale del Prodotto Tipico e Biologico Portale Regionale del Prodotto Tipico e Biologico Legge Regione Umbria n. 21 del 20/08/2001 Disposizioni in materia di coltivazione, allevamento, sperimentazione, commercializzazione e consumo di organismi

Dettagli

C O M U N E DI C A I V A N O. Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224

C O M U N E DI C A I V A N O. Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224 C O M U N E DI C A I V A N O Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224 GUIDA AI SERVIZI 2011 Comune di Caivano - Guida ai Servizi

Dettagli

LA CITTA DEI GIOVANI

LA CITTA DEI GIOVANI LA CITTA DEI GIOVANI Provincia di Cuneo Comune di Bra Area tematica Informagiovani Minori/politiche giovanili/educativa territoriale Cultura/Biblioteca/Scuola di pace Turismo/manifestazioni/Cultura Numero

Dettagli

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët Progetto cofinanziato da 1 UNIONE EUROPEA Comune di SCANDICCI Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi SCANDICCI IN TASCA Guida ai servizi per i cittadini SCANDICCI IN YOUR POCKET Guide

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Roma, 18 dicembre 2009 Prot. A00DPPR n 1656/U All att.ne dei Dirigenti Scolastici degli istituti secondari di II grado statali e p.c. al al al ai Capo Del Dipartimento per l Istruzione Direttore Generale

Dettagli

Istituto Tecnico. Pasini. Settore Tecnologico. Schio

Istituto Tecnico. Pasini. Settore Tecnologico. Schio Istituto Tecnico Pasini Settore Tecnologico Schio LA STORIA L'Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri "L. e V. Pasini" di Schio nel 2009 ha festeggiato il suo 50 anno di vita autonoma. La storia dell'istituto

Dettagli

ADSLSUBITO.IT. WEB: www.adslsubito.it Email: info@adslsubito.it. Documentazione tecnica

ADSLSUBITO.IT. WEB: www.adslsubito.it Email: info@adslsubito.it. Documentazione tecnica ADSLSUBITO.IT WEB: www.adslsubito.it Email: info@adslsubito.it Documentazione tecnica Progetto per la realizzazione di infrastruttura rete Internet a Larga Banda su tecnologia Wireless nei piccoli Comuni.

Dettagli

Titolo progetto: La scuola nella rete e l approccio all innovazione tecnologica

Titolo progetto: La scuola nella rete e l approccio all innovazione tecnologica 1. Il Progetto strategico Titolo progetto: La scuola nella rete e l approccio all innovazione tecnologica 1.1. Descrizione del progetto: L Istituto espazia ha una rete parziale cablata all interno della

Dettagli

Art. 1 Principi. Art. 2 Finalità

Art. 1 Principi. Art. 2 Finalità LEGGE REGIONALE 21 agosto 2007, n. 20 Disposizioni per la promozione ed il sostegno dei centri di antiviolenza e delle case di accoglienza per donne in difficoltà. (BUR n. 15 del 16 agosto, supplemento

Dettagli

Bari, an European SMART CITY. Avv. Marco Lacarra, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari

Bari, an European SMART CITY. Avv. Marco Lacarra, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari Bari, an European SMART CITY Avv. Marco Lacarra, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari I cambiamenti climatici sono un fenomeno di portata globale, tuttavia le città possono contribuire in maniera

Dettagli

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE CAPP Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE Iniziativa co-finanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Mariagrazia Venticinque Via del mandorlo, 29 95045 Misterbianco (CT) Luogo e data di nascita Catania,

Dettagli

IL PROGETTO DI M.B. Stralci dal documento di sintesi e progetto professionale. Allegato per esercitazione in gruppo nel 2 laboratorio - seconda parte

IL PROGETTO DI M.B. Stralci dal documento di sintesi e progetto professionale. Allegato per esercitazione in gruppo nel 2 laboratorio - seconda parte IL PROGETTO DI M.B. Stralci dal documento di sintesi e progetto professionale Allegato per esercitazione in gruppo nel 2 laboratorio - seconda parte La domanda iniziale La signora M.B. si è avvicinata

Dettagli

Progetto per la realizzazione di infrastruttura rete Internet a Larga Banda su tecnologia Wireless

Progetto per la realizzazione di infrastruttura rete Internet a Larga Banda su tecnologia Wireless Progetto per la realizzazione di infrastruttura rete Internet a Larga Banda su tecnologia Wireless la soluzione adsl wireless alla portata di tutti Premessa A seguito del recentissimo Decreto Legge che

Dettagli

Scuola Primaria Gramsci Via Motrassino, 10. Scuola Primaria Romero Via Guarini, 19

Scuola Primaria Gramsci Via Motrassino, 10. Scuola Primaria Romero Via Guarini, 19 Scuola Primaria Gramsci Via Motrassino, 10 Scuola Primaria Rigola Via G.Amati, 134 Scuola Primaria Romero Via Guarini, 19 a.s. 2015-2016 Scuola Primaria A.Gramsci Via Motrassino, 10 Scuola Primaria O.Romero

Dettagli

IV CAPITOLO Scelte disciplinari, didattiche e progettuali

IV CAPITOLO Scelte disciplinari, didattiche e progettuali 4.1 Le discipline IV CAPITOLO Scelte disciplinari, didattiche e progettuali Il Regolamento in materia di autonomia scolastica consente alle Istituzione scolastiche di definire i curricoli e le quote orarie

Dettagli

PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA

PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA PRESENTAZIONE Il presente progetto costituisce un iniziativa volta a promuovere un percorso di crescita dei ragazzi nel confronto,

Dettagli

ANIMATORE di COMUNITÁ

ANIMATORE di COMUNITÁ M.I.U.R. ISTITUTO PROFESSIONALE di STATO per i SERVIZI SOCIO SANITARI Giuseppe Moscati Via Urbano II - Salerno - Tel. 089253151 Fax 089253794 Codice Fiscale: 80023220652 Codice Meccanografico: SARF04000N

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE E SPORT Il Servizio è finalizzato a rendere effettivo il diritto allo studio, alla promozione e valorizzazione delle attività sportive, motorie e

Dettagli

INDICE 2. SCHEDE DESCRITTIVE DEI SERVIZI E DELLE RELATIVE MODALITA'DI ACCESSO 3. ORGANIZZAZIONE DELL AMBITO SOCIALE

INDICE 2. SCHEDE DESCRITTIVE DEI SERVIZI E DELLE RELATIVE MODALITA'DI ACCESSO 3. ORGANIZZAZIONE DELL AMBITO SOCIALE Edizione : 02 Data : 15/11/2004 Pag. 1 di 40 INDICE 1. ELENCO DEI SERVIZI DISPONIBILI 1.1 Il sistema integrato dei Servizi Sociali 1.2 Gli interventi erogati dall'ente di Ambito Sociale 2. SCHEDE DESCRITTIVE

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: COMUNE DI TORTONA 2) Codice di accreditamento: NZ01098 3) Albo e classe di iscrizione: ALBO

Dettagli

TITOLO DEL PROGETTO: Una Casa e un Sorriso sono già cura

TITOLO DEL PROGETTO: Una Casa e un Sorriso sono già cura TITOLO DEL PROGETTO: Una Casa e un Sorriso sono già cura SETTORE e Area di intervento: Assistenza Minori ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO: Contribuire a migliorare le condizioni

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE LORENZO GIGLI Viale EUROPA snc, 25038 Rovato (Brescia) Telefono: 0307721610 Fa: 0307702586 e-mail: bsis01700v@istruzione.it Posta certificata: bsis01700v@pec.istruzione.it

Dettagli

Scheda attività Progetto Ambiente PRATICHE E MODELLI PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE. Rifiuti: le cinque erre. Acqua: in viaggio sul Seveso

Scheda attività Progetto Ambiente PRATICHE E MODELLI PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE. Rifiuti: le cinque erre. Acqua: in viaggio sul Seveso Scheda attività Progetto Ambiente PRATICHE E MODELLI PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE Rifiuti: le cinque erre Acqua: in viaggio sul Seveso Energia in gioco INFORMAZIONI GENERALI PROGETTO Tipo di scuola - Scuola

Dettagli

Università Politecnica delle Marche Facoltà di Economia G. Fuà SETTIMANA ZERO 2013 GUIDA ALL UNIVPM

Università Politecnica delle Marche Facoltà di Economia G. Fuà SETTIMANA ZERO 2013 GUIDA ALL UNIVPM Università Politecnica delle Marche Facoltà di Economia G. Fuà SETTIMANA ZERO 2013 GUIDA ALL UNIVPM IMMATRICOLAZIONE Deve essere effettuata mediante l utilizzo della procedura on-line. Coloro che si siano

Dettagli

PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011

PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011 PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011 ELEZIONI COMUNALI AL COMUNE DI FISCIANO - 15/16 MAGGIO 2011 Programma 1 Area Politiche Sociali e Servizi alla Persona 2 Ambiente e Territorio 3 Giovani -

Dettagli

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE FROSINONE

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE FROSINONE PROMOZIONE DELL INTEGRAZIONE CULTURALE NELL AMBITO DEL DIRITTO ALLA SALUTE NELLA POPOLAZIONE IMMIGRATA Premessa il Servizio Multienico della ASL Frosinone mira ad avvicinare alla Sanità pubblica quella

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI - servizio di assistenza educativa alunni con disabilità associazione L abilità Onlus CARTA DEI SERVIZI

CARTA DEI SERVIZI - servizio di assistenza educativa alunni con disabilità associazione L abilità Onlus CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI relativa a servizio di assistenza educativa per gli alunni con disabilità frequentanti scuole dell infanzia, primarie, secondarie di primo e secondo grado statali e paritarie milanesi

Dettagli

PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA COMUNE DI BRESCIA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Ente Proponente il progetto COMUNE DI BRESCIA Assessorato Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili P.zza Vittoria n 5

Dettagli

Novità dall Agenzia Lazio Lavoro

Novità dall Agenzia Lazio Lavoro Pagina 1 Novità dall Agenzia Lazio Lavoro Aggiornamento del 22 maggio di Roma e provincia, in particolare Roma, Velletri, Albano, Cerveteri, Monterotondo Stage: nuove proposte dai centri per l impiego.

Dettagli

Rete Scuola che promuove salute. Referente coordinatore dei progetti salute. AZIONI INDICATORI ATTIVITA PREVISTE Comuni all IC Primaria Secondaria

Rete Scuola che promuove salute. Referente coordinatore dei progetti salute. AZIONI INDICATORI ATTIVITA PREVISTE Comuni all IC Primaria Secondaria ISTITUTO COMPRENSIVO E. FERMI PROGETTO DI PROMOZIONE DELLA SALUTE Il Progetto di Promozione della Salute dell Istituto Comprensivo E. Fermi di Porto Ceresio si ispira al Progetto della Rete delle scuole

Dettagli

LA SCUOLA PRIMARIA. Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino

LA SCUOLA PRIMARIA. Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino LA SCUOLA PRIMARIA Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino 1 Istituto Comprensivo Savignano sul Panaro PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA 2014-2015

Dettagli

OBIETTIVI GENERALI DEL PROGETTO

OBIETTIVI GENERALI DEL PROGETTO Piccoli PA.S.S.I.- Parrocchia di San Prospero Sostegno Scolastico Integrato di bambini e ragazzi con Disturbi Specifici dell Apprendimento e Bisogni Educativi Speciali PREMESSA In ambito scolastico e,

Dettagli

NOTIZIE E COMMENTI, a cura di Adriano Colombo

NOTIZIE E COMMENTI, a cura di Adriano Colombo NOTIZIE E COMMENTI, a cura di Adriano Colombo La scuola che vorremmo di Adriana Agostinucci, Daniela Bertocchi, Franca Quartapelle Una proposta per una scuola rinnovata I risultati dell indagine internazionale

Dettagli

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Giuseppe Iosa Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Domenica, 19 aprile 2015 Premessa Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo,

Dettagli

FAQ. Master in Shipping 2016. (aggiornate a luglio 2015)

FAQ. Master in Shipping 2016. (aggiornate a luglio 2015) FAQ Master in Shipping 2016 (aggiornate a luglio 2015) SELEZIONI E AMMISSIONI 1. Qual è la data di scadenza del bando? La scadenza per la presentazione della domanda è giovedì 14 gennaio 2016 alle ore

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: ARCI NAPOLI 2) Codice di accreditamento: NZ05738 3) Albo e classe di iscrizione:

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO

PIANO DI MIGLIORAMENTO PIANO DI MIGLIORAMENTO Premessa Nel mese di settembre 2015 si è conclusa la fase di autovalutazione di Istituto con la pubblicazione del Rapporto di Autovalutazione consultabile sul sito dell Istituto

Dettagli

L I C E O G I N N A S I O S T A T A L E M. C U T E L L I

L I C E O G I N N A S I O S T A T A L E M. C U T E L L I LICEO CUTELLI MIUR REGIONE SICILIA L I C E O G I N N A S I O S T A T A L E M. C U T E L L I 9 5 1 2 8 C A T A N I A V i a F ir e n ze, n. 2 0 2 t e l. 0 9 5 4 4 4 3 82 f a x 0 9 5 5 52 2 1 5 cod. fiscale

Dettagli

ATTIVITÀ GENERALE CURRICULUM

ATTIVITÀ GENERALE CURRICULUM ATTIVITÀ GENERALE CURRICULUM PATATRAC Società Cooperativa Sociale a R.L. ONLUS è una cooperativa sociale di tipo A, che realizza il proprio scopo attraverso la gestione di servizi sociali, educativi e

Dettagli

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI PROVINCIA DI TORINO TAVOLO AGENDA 21 Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri Il Ministro per il Turismo ACCORDO QUADRO TRA il Ministro per il Turismo, On. Michela Vittoria Brambilla E il Presidente dell Associazione Nazionale Comuni Italiani,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TERESA ANNA DIANA Indirizzo QUARTU SANT ELENA Telefono 334/ 8529894 E-mail Nazionalità dianateresa@tiscali.it

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: LA CASA DELLE GENTI SETTORE e Area di Intervento: A12 Assistenza ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO FINALITA GENERALE Finalità generale del progetto

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Sintesi dei risultati

Sintesi dei risultati 1 Sintesi dei risultati Il presente documento sintetizza i principali risultati ottenuti dall attività di ricerca e di intervista sviluppata dallo Studio GMB per conto dell Associazione Territorio e Cultura

Dettagli

U N I F E. http://www.unife.it/dipartimento/ingegneria. Dipartimento di Ingegneria di Ferrara Polo Scientifico Tecnologico

U N I F E. http://www.unife.it/dipartimento/ingegneria. Dipartimento di Ingegneria di Ferrara Polo Scientifico Tecnologico Dipartimento di Ingegneria di Ferrara Polo Scientifico Tecnologico via Saragat 1 44122, Ferrara url:www.unife.it/dipartimento/ingegneria telefono: 0532.974800 Direttore: prof. Giorgio Vannini Offerta Formativa:

Dettagli

Livorno città digitale

Livorno città digitale Comune di Livorno Livorno città digitale Livorno città digitale Uno degli adempimenti dei primi 100 giorni del mandato è stata l ideazione e la formalizzazione nel Libro Bianco dell Innovazione tecnologica,

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INTERVENTI A FAVORE DEGLI STRANIERI IMMIGRATI TRIENNIO 2011-2013

PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INTERVENTI A FAVORE DEGLI STRANIERI IMMIGRATI TRIENNIO 2011-2013 ALLEGATO 1 PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INTERVENTI A FAVORE DEGLI STRANIERI IMMIGRATI TRIENNIO 2011-2013 SOMMARIO 1 - CONTESTO DI RIFERIMENTO...2 DATI DEMOGRAFICI...2 2 - OBIETTIVI GENERALI...6 3 - I COMPITI

Dettagli

Ente con sistema di gestione per la qualità certificato

Ente con sistema di gestione per la qualità certificato Il Comune di Montecchio Maggiore, con l Assessorato alle Politiche Giovanili e l Ufficio InformaGiovani, intende promuovere con il bando Ideattività 2015 la realizzazione di iniziative formative e/o ricreative

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

ALFABETO DEL CITTADINO. Libera Lombardia

ALFABETO DEL CITTADINO. Libera Lombardia ALFABETO DEL CITTADINO Libera Lombardia PREMESSA Il tema della legalità e quello dell impegno che la scuola deve assumere per la costruzione di relazioni consapevoli tra cittadini e tra questi e le istituzioni

Dettagli

Il ruolo dello Sport Veneto nel panorama nazionale. Forum di settore e incontro conclusivo

Il ruolo dello Sport Veneto nel panorama nazionale. Forum di settore e incontro conclusivo Il ruolo dello Sport Veneto nel panorama nazionale Forum di settore e incontro conclusivo anni 2013/2014 Il ruolo dello Sport Veneto nel panorama nazionale FORUM di SETTORE e INCONTRO CONCLUSIVO Nell ambito

Dettagli

DPR275/1999 L107/2015. Durata Annuale Triennale-revisione annuale. Indirizzi Consiglio d Istituto Dirigente Scolastico

DPR275/1999 L107/2015. Durata Annuale Triennale-revisione annuale. Indirizzi Consiglio d Istituto Dirigente Scolastico Prot. 4828/A22 Surbo, 25/09/2015 LINEE DI INDIRIZZO PER LA STESURA DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PER IL TRIENNIO 2015/2018 PREMESSA La Legge 107/2015 di Riforma del sistema nazionale di istruzione e

Dettagli

CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI

CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N 78 del 26 settembre 1997 e N 13 del 12 marzo 1998 TITOLO 1 Finalità

Dettagli

Conferenza di Ateneo sulla Didattica La valutazione della qualità della didattica 26 febbraio 2015 Dipartimento di Filosofia Comunicazione Spettacolo

Conferenza di Ateneo sulla Didattica La valutazione della qualità della didattica 26 febbraio 2015 Dipartimento di Filosofia Comunicazione Spettacolo Conferenza di Ateneo sulla Didattica La valutazione della qualità della didattica 26 febbraio 2015 Dipartimento di Filosofia Comunicazione Spettacolo All interno del Dipartimento di Filosofia, Comunicazione

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

Digital Divide: superarlo grazie alle alternative alle connessioni via cavo aprile 2013

Digital Divide: superarlo grazie alle alternative alle connessioni via cavo aprile 2013 Digital Divide: superarlo grazie alle alternative alle connessioni via cavo aprile 2013 Confronto tra diverse tecnologie per connettersi a Internet Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 Il problema del

Dettagli

SICUREZZA E : CITTADINANZA LEGALITA

SICUREZZA E : CITTADINANZA LEGALITA ISTITUTO COMPRENSIVO G.GALILEI Scuola dell infanzia, primaria, secondaria di primo grado VIA CAPPELLA ARIENZO TEL. 0823/755441 FAX 0823-805491 e-mail ceee08200n@istruzione.it C.M. CEIC848004 Sito web www.scuolarienzo.it

Dettagli

PROTOCOLLO D ACCOGLIENZA E INSERIMENTO DEGLI ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO D ACCOGLIENZA E INSERIMENTO DEGLI ALUNNI STRANIERI Istituto Comprensivo A. Momigliano Via Leopoldo Marenco, 1-12073 CEVA - Cuneo PROTOCOLLO D ACCOGLIENZA E INSERIMENTO DEGLI ALUNNI STRANIERI Nell Istituto è ormai consolidata la presenza di alunni provenienti

Dettagli

SCUOLA MEDIA STATALE F. GUARINI SOLOFRA

SCUOLA MEDIA STATALE F. GUARINI SOLOFRA SCUOLA MEDIA STATALE F. GUARINI SOLOFRA I. Introduzione COUNSELING E COUNSELOR Attualmente nella sua definizione più ampia, il termine Counseling indica la relazione d aiuto che si instaura tra una persona

Dettagli

NISIDA società cooperativa sociale ONLUS

NISIDA società cooperativa sociale ONLUS NISIDA società cooperativa sociale ONLUS Percorsi individualizzati di socializzazione e autonomizzazione Non dimenticate l'ospitalità; alcuni, praticandola, hanno accolto degli angeli senza saperlo. [Lettera

Dettagli

SCUOLE IN AZIENDA I DOCUMENTI DELL ESPERIENZA CONCORSO NAZIONALE QUINTA EDIZIONE

SCUOLE IN AZIENDA I DOCUMENTI DELL ESPERIENZA CONCORSO NAZIONALE QUINTA EDIZIONE SCUOLE IN AZIENDA I DOCUMENTI DELL ESPERIENZA CONCORSO NAZIONALE QUINTA EDIZIONE Udine_Maggio 2010 Informazioni: Paola Perabò, responsabile del Concorso Fabbricando via Buttrio 28, Cargnacco 33050 Pozzuolo

Dettagli

Progetto V.A.I. Valorizzazione Accoglienza Integrata. Guida ai servizi degli Enti aderenti alla Rete. Centro di Orientamento dell Alto Friuli

Progetto V.A.I. Valorizzazione Accoglienza Integrata. Guida ai servizi degli Enti aderenti alla Rete. Centro di Orientamento dell Alto Friuli Centro di Orientamento dell Alto Friuli Azienda per i Servizi Sanitari n. 3 Alto Friuli Distretto Socio-sanitario n. 1 Distretto Socio-sanitario n. 2 C.I.C. Centro Informazione e Consulenza Dipartimento

Dettagli

M. I. U. R. I. S. PUECHER OLIVETTI C.M. MIIS08900V - C.F.

M. I. U. R. I. S. PUECHER OLIVETTI C.M. MIIS08900V - C.F. M. I. U. R. I. S. PUECHER OLIVETTI C.M. MIIS08900V - C.F. 93545220159 Sede amministrativa: Via Bersaglio, 56 Rho 20017 Tel.: 02 9302236 Fax: 02 9307396 Sito web:www.puecherolivetti.it e-mail:puecherolivetti@puecherolivetti.it

Dettagli

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi/e di Cordenons

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi/e di Cordenons 1 Comune di Cordenons Area Servizi alla Persona e Famiglia Il Consiglio Comunale dei Ragazzi/e di Cordenons 2 Indice Che cos è il CCdR... Progetti in corso. Le Insegnanti dicono. Rassegna Stampa pag.3

Dettagli

Il percorso di conoscenza e valutazione consiste in alcuni colloqui con l assistente sociale e lo psicologo, ed in una visita domiciliare.

Il percorso di conoscenza e valutazione consiste in alcuni colloqui con l assistente sociale e lo psicologo, ed in una visita domiciliare. L Affidamento Familiare Che cos è l affidamento familiare: L affidamento familiare è un intervento temporaneo di aiuto e di sostegno ad un minore ed alla sua famiglia che si trova a vivere una situazione

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Avere cura: un valore, un impegno, una opportunità SETTORE e Area di Intervento: ASSISTENZA Pazienti affetti da patologie temporaneamente e/o permanentemente

Dettagli

PROMOTORE DEL PROGETTO: PROVINCIA DI MILANO, Direzione Istruzione e Formazione AFOL Nord Milano

PROMOTORE DEL PROGETTO: PROVINCIA DI MILANO, Direzione Istruzione e Formazione AFOL Nord Milano TITOLO PROGETTO ATTREZZISTA MECCANICO ON THE JOB ENTE PROMOTORE, CAPOFILA E PARTNERS PROMOTORE DEL PROGETTO: PROVINCIA DI MILANO, Direzione Istruzione e Formazione AFOL Nord Milano ENTE CAPOFILA: A.S.P.

Dettagli

Prot. n. 17968 Treviso, 8 febbraio 2013. Concorso La scuola va in città: - CO 2 + Allegria, a.s. 2012/2013

Prot. n. 17968 Treviso, 8 febbraio 2013. Concorso La scuola va in città: - CO 2 + Allegria, a.s. 2012/2013 Prot. n. 17968 Treviso, 8 febbraio 2013 Concorso La scuola va in città: - CO 2 + Allegria, a.s. 2012/2013 La mobilità nelle città è un tema cruciale che si è imposto con forza all attenzione dell opinione

Dettagli

Vi presentiamo... disegno di Anna Fornasaro e Giacomo Zelesnicar Collodi....il nostro Piano per l Offerta Formativa

Vi presentiamo... disegno di Anna Fornasaro e Giacomo Zelesnicar Collodi....il nostro Piano per l Offerta Formativa Vi presentiamo... disegno di Anna Fornasaro e Giacomo Zelesnicar Collodi...il nostro Piano per l Offerta Formativa a. s. 2014-2015 Questa presentazione, oltre a fornire alcune precisazioni per il prossimo

Dettagli

DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO gestione della «normale specialità»

DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO gestione della «normale specialità» DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO gestione della «normale specialità» PROGRAMMA Obiettivi dell incontro: Conoscenza reciproca e condivisione di obiettivi e strategie Aspetti normativi ed implicazioni

Dettagli

PUNTO LAVORO CIELI APERTI. Gennaio dicembre 2012

PUNTO LAVORO CIELI APERTI. Gennaio dicembre 2012 Associazione Cieli Aperti ONLUS - Via Lazzerini n 1-59100 Prato Sede operativa: Via Marengo n 51 Cod. Fiscale: 92062880486 - P. Iva: 01939060974 Telefono: 0574 607226 3280809395 - Fax: 0574 607226 E-mail:

Dettagli

L.R. 25 SETTEMBRE 1996 ART. 5 CO. 2 E ART. 21 CO. 3 D.P.R. N. 022/PRES.

L.R. 25 SETTEMBRE 1996 ART. 5 CO. 2 E ART. 21 CO. 3 D.P.R. N. 022/PRES. PROGRAMMA PROVINCIALE FINALIZZATO ALLA SPERIMENTAZIONE DI MODELLI ORGANIZZATIVI INNOVATIVI DEGLI INTERVENTI E DEI SERVIZI DI RETE RIVOLTI ALLE PERSONE DISABILI L.R. 25 SETTEMBRE 1996 ART. 5 CO. 2 E ART.

Dettagli

Prot. n.4127/a32 Genova, lì 12 ottobre 2015

Prot. n.4127/a32 Genova, lì 12 ottobre 2015 ISTITUTO COMPRENSIVO MONTALDO Via L. Montaldo, 8 16137 GENOVA Tel. 010/8392409 Fax 010/ 8393429 e.mail geic83000d@istruzione.it www.icmontaldo-genova.gov.it Prot. n.4127/a32 Genova, lì 12 ottobre 2015

Dettagli

SCHEDA PROGETTI SCN COMUNE DI FORMIA 2015

SCHEDA PROGETTI SCN COMUNE DI FORMIA 2015 SCHEDA PROGETTI SCN COMUNE DI FORMIA 2015 NOME PROGETTO: PER UNA SCUOLA DELL INCLUSIONE 2014 AMBITO D INTERVENTO: Assistenza scolastica agli alunni diversamente abili AMBITO TERRITORIALE: I volontari svolgeranno

Dettagli

Liceo Scientifico. Diploma di Liceo Scientifico Opzione Scienze applicate

Liceo Scientifico. Diploma di Liceo Scientifico Opzione Scienze applicate Liceo Scientifico Sezione A. Maserati Diploma di Liceo Scientifico Opzione Scienze applicate Cos è il Liceo Scientifico delle Scienze Applicate La recente riforma della scuola secondaria ha ripreso la

Dettagli

SCHEDA PROGETTUALE N. 2

SCHEDA PROGETTUALE N. 2 Allegato n. 2 SCHEDA PROGETTUALE N. 2 MACRO-AREA DI INTERVENTO: (X) Relazioni familiari (X) Diritti dei minori () Persone anziane ( ) Contrasto della povertà ( ) Disabili ( ) Avvio della riforma () Altro

Dettagli

PER UNA CITTADINANZA DA PROTAGONISTI

PER UNA CITTADINANZA DA PROTAGONISTI PER UNA CITTADINANZA DA PROTAGONISTI Anno scolastico 2014/2015 1 PROGETTO INTERISTITUZIONALE ( SCUOLA-ENTE LOCALE-ASSOCIAZIONI DEL TERRITORIO) PER UNA CITTADINANZA DA PROTAGONISTI 1. Premessa La Scuola

Dettagli

PIANO URBAN per un Incubatore d Impresa in Bari vecchia PROGETTO ORGANIZZATIVO ESECUTIVO E PROGRAMMA DI ATTIVITA

PIANO URBAN per un Incubatore d Impresa in Bari vecchia PROGETTO ORGANIZZATIVO ESECUTIVO E PROGRAMMA DI ATTIVITA COMUNITA EUROPEA Fondo Europeo di sviluppo regionale PIANO URBAN per un Incubatore d Impresa in Bari vecchia PROGETTO ORGANIZZATIVO ESECUTIVO E PROGRAMMA DI ATTIVITA Con il Patrocinio di La proposta progettuale

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER L OFFERTA DEL SERVIZIO EDUCATIVO DENOMINATO SEZIONI PRIMAVERA DESTINATO AI BAMBINI DI ETA COMPRESA TRA I 24 E I 36 MESI

PROTOCOLLO D INTESA PER L OFFERTA DEL SERVIZIO EDUCATIVO DENOMINATO SEZIONI PRIMAVERA DESTINATO AI BAMBINI DI ETA COMPRESA TRA I 24 E I 36 MESI PROTOCOLLO D INTESA PER L OFFERTA DEL SERVIZIO EDUCATIVO DENOMINATO SEZIONI PRIMAVERA DESTINATO AI BAMBINI DI ETA COMPRESA TRA I 24 E I 36 MESI L Ufficio Scolastico Regionale per le Marche e la Regione

Dettagli

Quale futuro per i diplomati?

Quale futuro per i diplomati? Quale futuro per i diplomati? A Milano, martedì 11 dicembre 2007, quinto convegno AlmaDiploma. Identikit di quasi settemila ragazzi usciti a luglio dalle scuole superiori Chi sono i diplomati italiani,

Dettagli

COMUNE DI PISOGNE. Assessorato ai Servizi Scolastici

COMUNE DI PISOGNE. Assessorato ai Servizi Scolastici COMUNE DI PISOGNE Assessorato ai Servizi Scolastici PIANO DIRITTO ALLO STUDIO anno scolastico 2013/2014 1 POPOLAZIONE SCOLASTICA Anno scolastico 2013 2014 Scuole dell Infanzia Scuole Primarie Scuole Secondarie

Dettagli

Piano dell Offerta Formativa

Piano dell Offerta Formativa Piano dell Offerta Formativa 2014-2015 1 Indice Presentazione della scuola... 3 Carta di identità... 3 Finalità... 3 Filosofia della scuola... 3 AGeSC... 4 Contratto formativo... 5 Premessa... 5 Docenti...

Dettagli

Comunicazione e valutazione Leader, verso la prospettiva 2020

Comunicazione e valutazione Leader, verso la prospettiva 2020 REPORT Comunicazione e valutazione Leader, verso la prospettiva 2020 Mestre, 28 giugno 2012 Regione del Veneto - Direzione Piani e Programmi Settore Primario Autorità di Gestione PSR Veneto 2007-2013 Il

Dettagli