aostainforma 4)2012 Ville d Aoste Città di Aosta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "aostainforma 4)2012 Ville d Aoste Città di Aosta"

Transcript

1 aostainforma Poste Italiane SpA - Spedizione in Abbonamento Postale - 70% - Aosta Bimestrale d informazione del Comune di Aosta - anno XIV - n numero 4/2012 4)2012 Ville d Aoste Città di Aosta

2 Giunta comunale orari di ricevimento al pubblico BRUNO GIORDANO, Sindaco 1, piazza émile Chanoux - Solo su appuntamento tel ALBERTO FOLLIEN, Vice Sindaco e Assessore ai Lavori Pubblici, alla Viabilità, ai Servizi cimiteriali e ai Rapporti con le frazioni e i quartieri. 1, piazza émile Chanoux - Martedì dalle 9.30 alle 13 Mercoledì dalle 15 alle 18 su appuntamento tel MAURO BACCEGA, Assessore ai Servizi finanziari, al Patrimonio e all Edilizia residenziale pubblica. 1, piazza émile Chanoux - Martedì e giovedì su appuntamento tel STEFANO BORRELLO, Assessore all Edilizia, all Urbanistica, agli Espropri e alla mobilità. 1, piazza émile Chanoux - Solo su appuntamento tel PATRIZIA CARRADORE, Assessore al Turismo, allo Sport, al Commercio e alle Pari opportunità. 1, piazza émile Chanoux - Su appuntamento tel DELIO DONZEL, Assessore allo Sviluppo sostenibile, al Servizio idrico integrato, all ambiente, all Igiene urbana e alla Distribuzione del gas naturale. 196, via Parigi - Su appuntamento - tel ANDREA EDOARDO PARON, Assessore alla Pubblica istruzione, alla Cultura, alle Politiche giovanili, ai Rapporti con l Università e all Innovazione tecnologica. 1, piazza émile Chanoux - Su appuntamento tel MARCO SORBARA, Assessore alle Politiche Sociali. 29, corso Padre Lorenzo - Martedì dalle 8 alle 13 Gli altri giorni su appuntamento - tel Aostainforma anno XIV - n numero 4/2012 Registrazione Tribunale di Aosta n. 12/96 del 3 giugno 1996 Direttore Responsabile Christian Diemoz Redazione Francesco Mileto Ha collaborato a questo numero Roberto Gens Editore e Redazione Comune di Aosta 1, piazza émile Chanoux Aosta tel fax Fotografie Comune di Aosta - Ufficio Stampa Immagine di copertina Corso Padre Lorenzo viene asfaltato VdArchives - fondo Bérard su gentile concessione dell'assessorato Istruzione e Cultura della Regione autonoma Valle d'aosta Progetto grafico e impaginazione Thomas Linty, metroaosta.it Stampa Musumeci Spa Quart I dati personali per l invio della rivista sono estratti dall anagrafe comunale, trattati nel rispetto dei dati personali (d.lgs. 196/03) e non possono essere comunicati né diffusi ad altri soggetti al di fuori degli incaricati nominati dall Ente. I dati sono trattati adottando tutte le sicurezze previste dalla legge. In qualsiasi momento è possibile esercitare i diritti previsti dall art. 7 del d.lgs. 196/03, rivolgendosi al Comune di Aosta. in questo numero Le istantanee La Posta del Comune turismo&cultura Autunno caldo con il divertimento di Aoste: joie de vivre Lo Gnalèi: L éve é le bitche Stagione di sport con i corsi di avviamento infocittadino Al via il nuovo servizio di refezione scolastica Spese comunali: alcune precisazioni Pubblicati i bandi per alcuni mercati Definite le denominazioni ufficiali di varie frazioni aostane Cordoglio per la scomparsa di Catterina Demaria lavorincittà Occhi elettronici sulla sicurezza in città Via Sant Anselmo sotto una nuova luce innovazioneincomune Buone pratiche in materia di ambiente per il Comune di Aosta Il trasporto pubblico fa tappa a Borgnalle Bon de chauffage : oltre 4200 le pratiche gestite Aosta wireless verrà ampliato alle piazze Narbonne e San Francesco sociale Farmacie comunali: prodotti pediatrici a prezzo ridotto Alla scoperta della Bottega di Mastro Ciliegia ambienteinforma L acqua della diga per Aosta e i Comuni della Plaine

3 editoriale Giovani e innovazione tecnologica, investire sul futuro Settembre segna tradizionalmente il rimettersi in moto della macchina amministrativa, dopo il periodo estivo. In realtà, il motore non si ferma mai e, anzi, nelle scorse settimane ha girato per consentire al Comune di Aosta di arrivare alla fine dell estate forte di due proposte mirate a sottolineare l attenzione alla comunità, unita alla volontà di raggiungere livelli sempre più elevati di trasparenza ed efficacia. Il primo progetto offrirà ai ragazzi delle scuole dell obbligo dai 6 ai 16 anni, di Aosta e dei Comuni della Plaine che hanno aderito all iniziativa, l opportunità di frequentare dei corsi di avviamento allo sport. Sono quindici le discipline tra le quali si può scegliere, con una quota a carico dell utente contenuta, grazie all intervento dell Amministrazione a copertura della differenza del costo complessivo. L obiettivo non è solo di far scoprire ai nostri giovani l eventuale inclinazione per una particolare pratica, ma anche di trasmettere loro i valori propri dello sport il sacrificio, l importanza della preparazione, lo spirito di gruppo la cui utilità, nella fase della crescita, è indiscutibile. Le informazioni su come iscriversi ai corsi sono disponibili su questo numero della rivista e un dépliant informativo è stato distribuito nelle scuole del capoluogo, per raggiungere direttamente le ragazze e i ragazzi interessati. Nel frattempo, è già definito il nucleo dei corsi che verranno attivati in primavera, tra marzo e giugno dell anno prossimo, perché la stagionalità della proposta è uno degli ingredienti base di questa iniziativa. L altro progetto, invece, è riassunto nel dépliant che avete trovato allegato a questo numero della rivista. Denominato In Comune con un clic, è legato al potenziamento dei servizi online offerti alla cittadinanza aostana, settore in cui quest Amministrazione vanta un esperienza tale da averle consentito di divenire capofila nell ambito del progetto regionale Partout. In sostanza, oltre a poter svolgere pratiche demografiche, sarà possibile anche interagire con il Comune in materia di Tributi e effettuare i pagamenti di alcune quote dovute all Amministrazione con moderni strumenti online. Tutto ciò, comodamente davanti a un computer, senza doversi recare in Municipio. Due azioni che vogliono significare quanto, per l Amministrazione comunale, investire sui giovani e sull innovazione tecnologica resti prioritario. Il periodo è complesso per i bilanci degli Enti pubblici, ma abbandonare i settori in cui si crea il futuro sarebbe un grosso errore, che Aosta non ha intenzione di commettere. /l'amministrazione comunale

4 4 l e i s t a n t a n e e Una delegazione cinese visita Aosta Nel corso dell estate, il sindaco Bruno Giordano e l assessore al Turismo Patrizia Carradore hanno ricevuto, in Municipio, una delegazione di amministratori della città cinese di Kaifeng, guidata dal vicesindaco Yan Hongxing. L incontro ha permesso ai partecipanti una prima presa di contatto, nell ottica di intensificare le relazioni sui versanti turistico e culturale. Durante la riunione, è infatti emerso che le due città vantano similitudini nel possedere una storia che si sviluppa lungo più di duemila anni e nella volontà di essere presenti, in maniera sempre più significativa, sul mercato turistico internazionale. Con l occasione, il vicesindaco di Kaifeng ha invitato ufficialmente una delegazione di Aosta a visitare la città cinese, in occasione dell importante festival floreale in programma per ottobre. Un invito che, testimonianza di ampia considerazione, è giunto particolarmente gradito. Sfilata dei bimbi dei centri ludico-sportivi Tra le numerose attività proposte, i centri ludico-sportivi comunali, giunti alla loro seconda edizione, hanno visto anche la pacifica invasione del centro da parte dei piccoli partecipanti. Si è trattato dell evento Clown in città, tenutosi all inizio di agosto, che ha coinvolto circa 250 bambini del terzo turno dei sette centri ludico-sportivi promossi dall Amministrazione. Accompagnato da quattro percussionisti e da due trampolieri, il festoso corteo ha attraversato varie vie del centro cittadino, fino a raggiungere i giardinetti di via Festaz, ove la manifestazione si è conclusa tra una breve esibizione musicale e un piccolo buffet a base di bibite, frutta fresca e macedonia. la Posta del Comune Alcuni quesiti posti originariamente al sindaco Bruno Giordano, o agli uffici dell Amministrazione, ma ritenuti dalla redazione di interesse generale e, pertanto, da portare a conoscenza dell intera comunità di Aosta. Sono il genitore di un bambino in attesa di inserimento all asilo nido. Ci sono notizie in merito alla graduatoria per cui avevamo presentato domanda? La graduatoria per l inserimento negli asili nido comunali per l anno 2012/3 è stata approvata all inizio di luglio, con la determinazione dirigenziale n A tutti coloro che hanno presentato domanda di ammissione è stata inviata, nei giorni immediatamente successivi, una comunicazione contenente il posizionamento conseguito dal minore per il quale si richiede l inserimento. La graduatoria (che si compone dell Elenco A nel quale rientrano 124 bambini dell Elenco B che comprende tre iscritti) è stata inoltre pubblicata (in formato.pdf) sul sito Internet del Comune Per raggiungerla, dall home page La Città, occorre seguire, nel menù a tendina in cima alla pagina L Amministrazione, la voce Politiche sociali. Da lì, selezionare Minori e famiglia, indi Asili nido.con l occasione, si ricorda che il servizio si rivolge ai bimbi residenti nel Comune di Aosta tra i 9 mesi e i 3 anni. Le strutture in cui vengono accolti i piccoli frequentatori sono quattro, situate in viale Europa, in via Roma, in regione Crou e in via Pollio Salimbeni. Gli asili nido offrono ambienti accoglienti, ben organizzati, che aiutano il bambino a conoscere serenamente la sua autonomia. Sono a disposizione spazi attrezzati con giochi di esplorazione e costruzione, manipolative espressive, giochi imitativi e attività di movimento. L educatrice è costantemente presente per stimolare il gioco, le attività di movimento, la conoscenza di materiali e presta particolare attenzione a rispondere alle richieste di esigenze affettive di ogni bimbo. Anche nei momenti di routine, l educatrice fa avvertire al bambino la sua presenza; si tratta di situazioni dove emergono più spesso i bisogni di rassicurazione e la necessità di avere vicino un adulto presente e disponibile.

5 turismo&cultura 5 Autunno caldo con il divertimento di Aoste: joie de vivre Musica, sport, gastronomia e tradizione gli ingredienti del periodo Dopo la grande abbuffata estiva, anche in autunno Aosta vivrà una stagione di spettacoli ed eventi organizzati o promossi dall Amministrazione tra musica, teatro, sport e gusto, senza dimenticare i grandi appuntamenti legati alla tradizione rurale valdostana curati ad Aosta dall Amministrazione regionale. L appuntamento emblematico di cesura tra la stagione calda e quella fredda sarà, il 29 settembre, Equinox, evento dedicato alla musica e alla cultura celtica che festeggerà l Equinozio d autunno, il momento in cui le ore di luce e quelle di buio si equivalgono, con una programma che si svilupperà nel corso di tutta la giornata dapprima in piazza Chanoux, con animazioni per bambini, spettacoli di danza e una conferenza, e successivamente al teatro Giacosa, con i concerti dell arpista Vincenzo Zitello e del gruppo scozzese Stramash. Nel mese di ottobre Aosta ospiterà, poi, le grandi manifestazioni autunnali della cultura tradizionale valdostana, rappresentate dalla Désarpa e dalla finale regionale delle Batailles de Reines. Il 7 ottobre le vie e le piazze del capoluogo saranno invase dall allegra sfilata delle mandrie in occasione della festa biennale che celebra il ritorno a valle degli armenti alla fine dell estate. Per turisti e residenti sarà l occasione per ammirare le regine adorne dei tradizionali bosquets, e per approfondire i saperi e i sapori tradizionali tra una visita agli ambienti d alpeggio ricostruiti in città e un tour tra gli stand dove assaggiare e acquistare le eccellenze agroalimentari della regione. Due settimane dopo sarà la volta della finalissima delle Batailles de Reines, capace di attirare ogni anno all Arena Croix Noire migliaia di visitatori dalle regioni confinanti, oltre che da Francia e Svizzera. Come di consueto il programma della kermesse prenderà il via di buon mattino con la pesatura delle bovine, mentre il clou dell evento saranno i combattimenti pomeridiani che decreteranno le regine dei tre diversi pesi. Sono previsti anche momenti conviviali a pranzo e cena, con specialità tipiche e una serata danzante. Protagonisti delle serate di La parola è come un rock, in programma tra la fine di ottobre e il mese di novembre, saranno, invece, i giovani studenti degli Istituti scolastici superiori di Aosta e della regione. La rassegna - che raccoglie il testimone di 10 pagine X 10 musiche è un gioco-concorso multimediale di lettura ad alta voce e di musica. Nel corso delle diverse sfide, squadre di studenti proporranno un brano letterario di autori editi (poesia, letteratura, saggistica, web) oppure un testo scritto da loro stessi, accompagnato da un brano musicale e da altri elementi multimediali. Il 28 ottobre, inoltre, il pubblico aostano saluterà il passaggio degli staffettisti impegnati nel Trofeo 7 Torri Città di Aosta, storica gara podistica che abbina all evensegue a pagina 7

6 L éve é le bitche Eun Val d Ousta la vatse fiave caze partia de la fameuille que nourissave eun partadzèn lo tet é, d iveur, finque lo piillo. La vatse l iye sedzetta a eun mouì de souèn pe possèi resté bièn é rendre de pi. Faillè lèi achuré de souye abondante, de possèi bèire, de repozé a chouta. Eun campagne, se lo toràn l iye llouèn, le-z-ommo fiavon de petchoude fontan-e d éve netta pe la dézaltéré, vu que la vatse, pe baillé bièn de lasì, dèi possèi bèire, surtoù d étsatèn. Lo boueuille di veladzo l iye todzor divijà dimouente eun doe partie. La premiye, salla protso de la tcheuvra (eungn atra bitche!) ioù pase l éve, l iye maque pe le vatse ou pe le-z-atre bitche, le-z-ano, le tsevà, le melet, le tcheuvre é le maoutoùn. Le fenne l ayàn pa lo drouet de fére bouiya, le-z-ommo de lavé le bosse é le mèinoù de dzouyé : l éve déave resté netta é propra pe le vatse. La fameuille possave utilizé la seconda ou la tréjima partia di boueuille. D étsatèn, can lo solèi l è âte é la tsaleur accablanta, can l iye l aouva d emboué, le berdzì, protso di veladzo, allavon pi todzèn pe permettre i vatse de pa bèire l éve frèide totte blette de tsâte. Aprì, trèi ou cattro pe cou, le vatse s arritavon eun bon momàn a la fontan-a, moillavon leur mouro d eun l éve eun dzouissèn de si liquido vital que l ayàn tan atendù. Aprì, sensa prisa, satisféte, prégnavon la pourta di baou é allavon a leur plase, sensa jamì se trompé, pe étre llataye tanque a l aouva d ariyé. Mi l éve possave étre eun danjì : salla di toràn tro grousa que possave trèiné ià le bitche trop azardèise ; le laque alpeun fret é profón ioù bièn de vatse soun néyaye belle se l an la capasitoù de nadzé ; finque di petchoude gotte de rouzoù de l éfourié, su lo triolet ou lo sanfouèn, fâ se mafié : eun crèi que fan gonflé la vatse tanque la fére crapé L éve no veun di siel. Le bitche la senton arreuvé é baillon i-z-ommo de signo. Le moutse soun grame. Le-z-andolle, eun vaoulèn comme de foule, razenton la téra atò leur-z-ale, le corbì crion é se pouzon eun petchoù groupe su le pra protso di veladzo, le bouye se fan vére é reston ferte su le pire euncò tsade devàn que arrevisse la plodze é lo tsat, to quèi dézò lo fornet, lètse sa patta é la pase dérì lo bouigno. Teste : Lidia Philippot - Alexis Bétemps Projet financé par la Loi 482/99 portant sauvegarde et soutien des langues minoritaires historiques. «Lo gnalèi» se propose de publier des textes en patois afin de stimuler tous les lecteurs à entrer en contact avec ses collaborateurs : souhaitez-vous contribuer au travail du guichet pour que votre patois reste toujours vivant? Nous sommes à votre disposition pour suggestions, conseils, documentation! Région autonome Vallée d Aoste Assessorat de l éducation et de la culture Lo Gnalèi - Guetset Leungueusteucco 16/18, rue Croix-de-Ville Aoste Tél Fax Skype : gnalei Collaborateur d Aoste pour les traductions : Iris Morandi - Photo : fonds Bérard, Valtournenche, Losanche, Transcription : Guichet linguistique

7 turismo&cultura 7 segue da pagina 5 to agonistico il fascino della storia dato dallo scenario particolarmente suggestivo che caratterizza il percorso. Le sette torri altro non sono, infatti, che celebri monumenti che accompagnano gli atleti durante le loro fatiche - Tour du Pailleron, Torre Plouve, Tour Fromage, Torre del Balivo, Tourneuve, Torre del Lebbroso - e Torre di Bramafam e raccontano la storia romana e medioevale della città. I due primi fine settimana di novembre, il 3 e 4 ed il 10 e 11, Aosta saluterà la festa di uno dei suoi storici quartieri, Saint-Martin-de-Corléans, con quattro giornate di allegria, musica, animazioni e divertimento all insegna della tradizione. Uno degli appuntamenti più attesi è quello con la mostra-mercato Eun dzor de martzà et de fëta avoué cice de Sèn Marteun, che si terrà domenica 4 novembre, meta imperdibile per gli amanti degli oggetti antichi e del modernariato ma anche per i semplici curiosi. Infine, dall 1 al 4 novembre piazza Chanoux si trasformerà in una grande pasticceria a cielo aperto per la nuova edizione di Art & Ciocc.. La manifestazione più golosa dell anno proporrà le specialità di alcuni tra i più apprezzati maestri cioccolatieri italiani, in un tour della Penisola da nord a sud, attraverso le infinite declinazioni del cioccolato. /Francesco Mileto Stagione di sport con i corsi di avviamento Anche nella stagione invernale 2012/13, l Amministrazione organizza i corsi di avviamento allo sport, attività di avvicinamento alla pratica sportiva che nel corso degli anni ha coinvolto, nelle declinazioni invernale e primaverile, migliaia di bambini. I corsi sono rivolti ai giovani tra i 6 e i 16 anni che frequentano la scuola dell obbligo e risiedono nel Comune di Aosta, ma possono parteciparvi anche i minori residenti nei Comuni del Conseil de la Plaine che hanno aderito al progetto. Le discipline attivate per la stagione invernale sono: arrampicata sportiva, calcio a cinque, danza moderna, ginnastica artistica, karate, lotta libera, nuoto, nuoto sincronizzato, pallavolo, scacchi, sci alpino, sci nordico, snowboard, tennistavolo e tiro con l arco. I corsi avranno inizio da ottobre a dicembre, a seconda della disciplina, per concludersi tra dicembre e marzo. Le adesioni sono raccolte esclusivamente allo sportello amicoincomune fino al 29 settembre. Per ulteriori informazioni percorso cittadini - servizio 12. /F.M.

8 8 infocittadino Al via il nuovo servizio di refezione scolastica Novità per prenotazione e pagamento dei pasti Con il mese di settembre, alla ripresa dell attività scolastica, i genitori dei bambini che frequentano le scuole dell Infanzia e Primarie di Aosta hanno trovato una novità per quanto riguarda il servizio di refezione. A seguito di una gara tenutasi nel periodo estivo, è cambiata la società che gestisce la refezione nell ambito delle strutture scolastiche comunali. L appalto - che comprende anche la pulizia dei plessi scolastici ed una serie di servizi accessori, per il periodo settembre 2012 giugno 2014, rinnovabile per ulteriori due anni scolastici è stato affidato all Associazione temporanea d impresa costituita dalle società Vivenda spa e La Cascina Global Service srl. Le famiglie del capoluogo con bambini in età scolare hanno ricevuto tempestiva comunicazione delle modalità di utilizzo del nuovo servizio, che ricalcano pressoché per intero quelle in vigore con la precedente gestione. La differenza principale nell accesso alla refezione scolastica è costituita dalla modalità di prenotazione e pagamento dei pasti. A partire dal nuovo anno, infatti, per usufruire del servizio è possibile utilizzare un tesserino che viene fornito direttamente agli iscritti e con il quale si può prenotare un solo pasto al giorno, mentre i pagamenti non vengono più effettuati preventivamente utilizzando la smart card School card, ma un bollettino postale inviato alle famiglie nel mese successivo all utilizzo della refezione. Il costo di ciascun pasto ammonta a 4 Euro per il primo figlio iscritto e a 3.50 Euro per ogni figlio iscritto oltre al primo. Inoltre, per i residenti nel Comune di Aosta è prevista la possibilità di riduzione della quota di compartecipazione in base all indicatore IRSEE, che verrà calcolato dagli uffici comunali a partire dal valore ISEE presente sulla Dichiarazione Sostitutiva Unica del nucleo familiare anagrafico, che le famiglie potranno richiedere presso un Centro di assistenza fiscale autorizzato o alla sede dell INPS. Per un valore IRSEE da 0 a Euro, la riduzione della quota è pari al 75%; da a Euro la riduzione è pari al 50% della quota, mentre per i valori IRSEE superiori a è previsto il pagamento dell intera quota di compartecipazione. Per informazioni è possibile consultare il sito dell amicoincomune all indirizzo /Francesco Mileto

9 infocittadino 9 Spese comunali: alcune precisazioni Considerazioni a seguito di un articolo de Il Sole-24 Ore Nel corso dell estate, per la precisione lunedì 23 luglio, il quotidiano Il Sole-24 Ore ha pubblicato alcune tabelle intitolate Le spese nelle città, relative appunto a varie voci d uscita dei bilanci degli Enti locali, i cui dati sono poi stati ripresi da alcuni organi di informazione locali. Visti i contenuti del servizio, l Amministrazione comunale ha inteso fare alcune doverose precisazioni, diffondendo un comunicato stampa, nell ottica di fornire ai cittadini aostani, nei cui confronti corre un obbligo di trasparenza, una spiegazione quanto più corretta e completa di come vengono investiti i soldi pubblici. Con lo stesso intento, riepiloghiamo, anche su Aostainforma, ciò che è maggiormente significativo al riguardo. Le dieci tabelle sono, infatti, state realizzate dal quotidiano economico estrapolando e aggregando in maniera soggettiva alcune delle 232 voci di spesa che le Amministrazioni italiane sono tenute a comunicare per legge al Ministero dell Economia, riferite all esercizio finanziario Per esempio, nella voce Comunicazione e rappresentanza sono confluite, per decisione arbitraria del redattore, anche le spese per la realizzazione di eventi e manifestazioni. Si tratta, com è evidente, di una scelta discutibile perché accomuna due ambiti distinti con finalità diverse. Il Comune di Aosta ha investito poco meno di un milione e mezzo di Euro per l organizzazione di eventi e festival prestigiosi programmati per più giorni - come Aosta Classica, Aosta Sound Fest, Marché Vert Noël, ecc. capaci di attrarre flussi turistici sempre più numerosi, e rilanciare la crescita e lo sviluppo economico cittadino. Le spese di comunicazione, pubblicità e rappresentanza propriamente dette, invece, sono state ridotte a euro, al termine di un processo di razionalizzazione e risparmio, di cui più volte abbiamo

10 10 parlato chiarendo finalità e modi su questa rivista. Proseguendo nell analisi, nella voce Cancelleria, materiale informatico e consumo sono state fatte rientrare alcune spese, come quella per la revisione degli accessi del Palazzo municipale (con l inserimento dei tornelli, o la realizzazione dei sistemi informatici per lo sportello AmicoinComune ) che si configurano come del tutto straordinarie, ancorché necessarie per ottimizzare progressivamente le risorse dell ente, oltre che per ottemperare alle norme di legge. Inoltre, il primo posto di Aosta nella tabella Equipaggiamenti e vestiario non è dovuto alla straordinaria ricercatezza dell abbigliamento dei dipendenti comunali quanto, piuttosto, all investimento, questo sì straordinario poiché una tantum, effettuato nel 2011 per dotare il Corpo della Polizia Locale di nuove uniformi, invernali ed estive, rispondenti alla legge regionale che prevede divise identiche per gli agenti di tutti i comuni valdostani. Peraltro, nella voce di spesa riportata da Il Sole-24 Ore non rientrano i costi di camicie e foulards del personale dello Sportello amicoincomune, per la cronaca costati Euro totali. Circa la classifica Manutenzione ordinaria immobili e auto, va detto che il Comune di Aosta possiede vetture utilitarie per i servizi sul territorio comunale di città e frazioni, le macchine in dotazione alla Polizia locale e alcuni mezzi utilizzati per il servizio di sgombero neve. Inevitabilmente, in una regione alpina i costi per la manutenzione dei veicoli sono elevati, e comprendono anche la dotazione di pneumatici invernali, obbligatori per legge, e le lame dei mezzi spalaneve. Per quanto attiene poi alla tabella Servizi e spese di pulizia, si ricorda che il Comune di Aosta sostiene anche le spese per la pulizia degli uffici del Giudice di pace e del Tribunale. Infine, in riferimento al quadro sul costo del personale, oltre a ricordare che il Comune di Aosta ha preso in carico nel 2011 le spese per il personale ausiliario delle scuole, si sottolinea come il settimo posto in classifica in questo caso faccia riferimento non ai 106 comuni capoluogo di provincia, ma alle venti città capoluogo di regione. E ovvio come, modificando la base, anche la valutazione del risultato aostano, sia diversa da quanto emerge da commenti sprovvisti di oggettività. /Christian Diemoz Pubblicati i bandi per alcuni mercati Le domande entro il 27 settembre Sul Bollettino Ufficiale della Regione Autonoma Valle d Aosta n. 36 del 28 agosto scorso sono stati pubblicati i bandi per il rilascio di autorizzazioni per l esercizio del commercio su aree pubbliche di tipo A (mediante l uso di posteggi), relativi ad alcuni mercati ubicati nel territorio del Comune di Aosta, nonché al mercato coperto. Nel dettaglio, i bandi riguardano: il mercato cittadino del martedì (via Vevey, piazza Cavalieri di Vittorio Veneto, via Lucat e via Mazzini / Area ex Foro Boario); il mercato di quartiere del mercoledì (via Saint-Martinde-Corléans); il mercato di quartiere del giovedì (viale della Pace); il mercato cittadino del sabato (piazza Cavalieri di Vittorio Veneto); il mercato stagionale di Natale (via Vevey, piazza Cavalieri di Vittorio Veneto); il mercato coperto per i giorni dal lunedì al sabato (i posteggi riservati agli operatori commerciali). Le domande per il rilascio delle autorizzazioni - da spedire con raccomandata postale con avviso di ricevimento - devono pervenire entro giovedì 27 settembre 2012 a: Servizio Commercio - Assessorato alle Attività produttive del Comune di Aosta - piazza Chanoux n. l Aosta. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al Servizio Commercio (telefono , oppure ), aperto dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle e il martedì e il giovedì anche dalle alle 16. Presso la stessa sede possono anche essere ritirati i moduli per presentare la domanda e possono essere visionate le planimetrie relative al mercato in argomento. I moduli sono, inoltre, scaricabili dal sito (Home page città Comunicazione Modulistica Area A5). /C.D.

11 infocittadino Definite le denominazioni ufficiali di varie frazioni aostane Conclusa una ricerca su 72 località comunali 11 Un atto che approva le conclusioni del lavoro di ricerca svolto dalla Commissione regionale per la toponomastica locale, in materia di denominazione di frazioni e altre località di Aosta. Lo ha approvato, durante la sessione di luglio, il Consiglio comunale, ottemperando così a una richiesta della Presidenza della Regione, cui compete la materia. L iniziativa trae origine dalla necessità di riportare alla denominazione originale le frazioni e le località site sul territorio aostano che, nel tempo, hanno subito mutamenti di grafia, mantenendo comunque, nei casi di toponimi situati nelle varie frazioni della città, l indicazione delle frazioni stesse, per una migliore individuazione della località. Nella relazione allegata alla deliberazione, viene illustrata la metodologia seguita per giungere alla variazione di settantadue denominazioni. Nel documento, si mette in guardia, in particolare, sull importanza di disporre di toponimi ufficiali, organici e coerenti, anche per arginare un fenomeno di variazione incontrollata della grafia dei nomi delle località, giungendo a formule che hanno finito con l essere accettate dalla comunità. Alcuni esempi? Regione Arionda diventa La Riondaz, Bioula diventa La Bioulaz, Talapé diviene Le Talapé, Signayes- Gioannet assumerà la denominazione Signayes-Joanet e Porossan-La Badia sarà Porossan-La Badiaz. Per raggiungere un risultato condivisibile, la Commissione ha lavorato su fonti di tre tipi: la grafia antica, le grafie in uso e la pronuncia in francoprovenzale. Per ogni località, è stata compilata una scheda che compara molteplici di queste fonti e si chiude con la proposta della Commissione. La deliberazione recepisce queste variazioni e verrà ora trasmessa alla Presidenza della Regione per la conclusione dell iter di ufficializzazione delle nuove denominazioni. /Christian Diemoz Cordoglio per la scomparsa di Catterina Demaria Profondo rammarico e incredulità ha destato in tutti coloro che, nei suoi quasi trent anni a servizio dell Amministrazione comunale, avevano avuto modo di conoscerla e di apprezzarla, la repentina scomparsa del funzionario dell ufficio Segreteria Organi istituzionali, Catterina Demaria. Il cordoglio per l improvviso decesso, avvenuto ad inizio agosto, è stato espresso dal sindaco Bruno Giordano, che a nome dell Amministrazione comunale, ha manifestato partecipate condoglianze e grande vicinanza ai familiari. La grande famiglia del Comune ha dichiarato il sindaco Giordano piange la prematura e improvvisa scomparsa della dottoressa Demaria, per noi tutti semplicemente Nuccia, e ricorda la figura di questo funzionario preparatissimo e sensibile che lascia un vuoto difficile da colmare.

12 12 lavorincittà Occhi elettronici sulla sicurezza in città Due progetti di video-sorveglianza per scongiurare il vandalismo L obiettivo di preservare il patrimonio storico-architettonico e salvaguardare i parchi di Aosta prevenendo episodi di vandalismo e, più in generale, tutelare al meglio la sicurezza dei cittadini, verrà perseguito dall Amministrazione con l installazione di telecamere di sorveglianza nell ambito di due distinti progetti. Il primo recentemente approvato dalla Giunta dopo il parere positivo rilasciato dalla Soprintendenza per i Beni e le Attività culturali - interesserà i parchi Saumont e Grand Eyvia, via Malherbes, il sottopasso di via Roma e i portici del Palazzo Municipale, e prevede la messa in attività di trentacinque telecamere entro la primavera del Il secondo progetto, invece, si concentrerà su alcune delle principali arterie del centro storico, come via Sant Anselmo, via Croce di Città e via Aubert, oltre che su alcune vie caratteristiche che, per la loro posizione defilata rispetto alle strade principali, sono state oggetto di comportamenti incivili quali via Maillet, via Lostan, via Marché Vaudan e via Antica Zecca. Il preliminare, approvato dalla Giunta alla fine del mese di luglio e consegnato all Amministrazione regionale per i relativi adempimenti, prevede l installazione di cinquantotto telecamere aventi, come le altre, elevate caratteristiche di qualità, luminosità e risoluzione. /Francesco Mileto Via Sant Anselmo sotto una nuova luce L'impianto di illuminazione completerà la riqualificazione I lavori di riqualificazione di via Sant Anselmo, che l estate scorsa hanno riconsegnato alla città una delle sue arterie più importanti in una veste elegante e ordinata, verranno completati nei prossimi mesi con la realizzazione del nuovo impianto di illuminazione pubblica. Il progetto esecutivo dell opera, in fase di approvazione, prevede l installazione lungo tutta la via di 37 centri luminosi posti a 5 metri d altezza composti da corpi illuminanti a Led e relativi bracci di sostegno. Inoltre, si provvederà a realizzare gli interventi necessari per un futuro impianto di videosorveglianza. L investimento da parte dell Amministrazione è di circa 130mila Euro per un crono-programma stimato in quattro mesi di lavoro a partire dalla primavera È importante sottolineare che l intervento non presenterà alcun tipo di impatto sui residenti e gli operatori commerciali della zona, in quanto le predisposizioni delle opere edili - quali tubazioni passacavo, pozzetti, plinti e basamenti - sono già state realizzate nell'ambito dei lavori del progetto principale relativo al rifacimento della pavimentazione e del tunnel tecnologico. /F.M.

13 innovazioneincomune 13 Buone pratiche in materia di ambiente per il Comune di Aosta Rinnovata la certificazione ambientale Uni En Iso Nelle scorse settimane il Comune di Aosta ha ricevuto la comunicazione dell avvenuto rilascio, in seguito a verifica ispettiva da parte della società indipendente DNV ( Det Norske Veritas ) Italia S.r.l, della certificazione ambientale Uni En Iso 14001:2004. Il documento, di validità triennale, attesta che il Sistema di gestione ambientale del Comune è conforme ai requisiti della Iso 14001, una norma volontaria, adottata in maniera spontanea dalle organizzazioni che intendono perseguire un miglioramento nelle interazioni con l ambiente delle proprie attività. Essa specifica i requisiti che il Sistema di gestione ambientale di un organizzazione deve rispettare per formulare una politica e stabilire degli obiettivi in materia di ambiente, tenendo conto delle prescrizioni legislative e degli impatti significativi connessi alle proprie attività. Il Sistema di gestione ambientale, sviluppato a partire dal 2003 dal Comune, aveva già ottenuto la certificazione che era, però, scaduta alla fine del Si tratta di un sistema organizzativo documentato, volto ad analizzare i processi e supportare le decisioni e le strategie per uno sviluppo economico e sociale rivolto al miglioramento dell impatto delle attività dell ente sull ambiente. In particolare, la certificazione ottenuta è valida per i seguenti campi applicativi: amministrazione del Comune attraverso le fasi di pianificazione, gestione e controllo del territorio; gestione diretta delle attività di pianificazione urbana territoriale e dei servizi di approvvigionamento idrico e smaltimento acque reflue; gestione indiretta affidata a terzi della raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti, verde pubblico, manutenzione stabili comunali e mobilità. /Francesco Mileto Il trasporto pubblico fa tappa a Borgnalle Dal mese di luglio i residenti di regione Borgnalle sono un po più vicini al cuore della città, che possono raggiungere comodamente in pochi minuti utilizzando i mezzi pubblici. Con l avvio del nuovo appalto del servizio del trasporto pubblico locale, infatti, sono entrate in funzione sul territorio comunale quattro nuove fermate istituite nell area che sta conoscendo, negli ultimi anni, un notevole sviluppo urbanistico. In particolare, le fermate sono ubicate sia sul lato nord (di fronte al civico 12/E e al civico 2/A), sia sul lato sud (nei pressi del civico 10/O e del civico 6) e sono servite dalla linea 16 Aosta Saint-Christophe garantita dalla società cooperativa Svap. A causa dell inserimento delle nuove fermate la linea ha subito delle variazioni di orario e percorso. Per informazioni sul nuovo orario è possibile consultare il sito Internet della Svap all indirizzo /F.M.

14 14 Bon de chauffage : oltre 4200 le pratiche gestite Da ottobre, stop all apertura straordinaria pomeridiana L aggiornamento sulla situazione del Bon de chauffage 2012 il contributo alle spese per il riscaldamento domestico previsto dall Amministrazione regionale mette in luce come, al 22 agosto, siano 4250 le pratiche complessivamente ricevute dall utenza. Di queste, 3950 sono relative al deposito di dichiarazioni integrative e 300 di nuove domande. Disaggregando questo dato numerico emerge che, alle 1961 pratiche ricevute dal 4 al 30 giugno, hanno fatto seguito le 1594 di luglio (1490 integrazioni e 104 nuove domande) e le 695 dal 1 al 22 agosto (654 integrazioni e 41 nuove domande). L esistenza di una doppia tipologia di istanza deriva dal fatto che gli adempimenti legati al Bon de chauffage variano sulla base dell aver già fruito, o meno, del contributo nel 2011 o Su tutto, vale tuttavia il principio per cui il contributo viene concesso alla famiglia anagrafica, che deve risultare residente in Valle d Aosta al 1 gennaio Per ciascuna abitazione è riconosciuto soltanto un sostegno annuale (anche se al primo gennaio erano presenti più nuclei). La misura del contributo è in rapporto al numero dei componenti della famiglia anagrafica al 1 gennaio 2012, modulata secondo il reddito imponibile annuale della famiglia stessa percepito nel Con la fine di agosto, è scaduto il termine fissato per coloro che, avendone fruito in passato, dovevano comunicare la perdita al diritto al contributo per il Per depositare le dichiarazioni integrative, o nuove domande, c è invece tempo sino al 31 ottobre. I nuclei aostani devono rivolgersi all amicoincomune (sotto i portici del Municipio, in piazza Chanoux n. 6). Dopo una fase di apertura pomeridiana straordinaria, dall inizio di ottobre le pratiche del Bon de chauffage verranno gestite esclusivamente nell orario ordinario dello sportello: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 14, giovedì dalle 8.30 alle 18 e sabato dalle 8.30 alle 13. Tutte le informazioni e la modulistica del caso sono reperibili nella scheda n. 44 del sito amicoincomune. A questo indirizzo possono essere consultate anche le tabelle per ricavare l entità del contributo (sulla base del reddito e della composizione del proprio nucleo), nonché per determinare se si è tenuti a presentare una nuova domanda, o semplicemente una dichiarazione integrativa sui redditi percepiti nel /Christian Diemoz

15 innovazioneincomune 15 Aosta wireless verrà ampliato alle piazze Narbonne e San Francesco Cresce la rete wi-fi gratuita cittadina Su iniziativa dell Amministrazione comunale, dallo scorso dicembre è attivo, in piazza Chanoux, un servizio di navigazione in Internet tramite Wi-Fi. Tale opportunità è offerta gratuitamente e se ne può fruire con un sistema di accreditamento, molto veloce, obbligatorio per legge, via sms. La durata della connessione non ha un limite di tempo, ma di traffico dati. L utente può cioè scaricare 100 Mbyte nell arco della giornata. Il servizio vedrà prossimamente un ampliamento dell offerta. In quest ottica, proponiamo una scheda riepilogativa. Cos è il Wi-Fi? L accesso Wi-Fi (Wireless Fidelity) ad Internet, si basa su una rete locale realizzata via radio, cioè senza utilizzo di cavi (delle antenne a bassa potenza offrono una copertura analoga alla rete cellulare), alla quale si possono collegare più utenti contemporaneamente. Cosa occorre per collegarsi? Residenti e visitatori possono navigare gratuitamente su Internet via browser (utilizzando laptop, palmari o dispositivi con schede di rete compatibili con i protocolli Wi-Fi), in due modalità principali: senza registrazione, limitatamente ai siti istituzionali it e registrandosi, con consultazione di tutte le pagine web (considerate non pericolose) e accesso alla propria casella di posta elettronica web. Come accedere alla navigazione? Per i cittadini o turisti italiani l accesso ad Internet avviene fornendo al sistema un numero telefonico di cellulare al quale inviare via sms le credenziali di accesso. I turisti stranieri possono ritirare, invece, all Ufficio regionale del Turismo (situato alla Porta Praetoria) la tessera ( scratch card ) gratuita con login e password per collegarsi. Quali sono le novità in vista? Ve ne sono diverse. Su tutte, il fatto che, nei prossimi mesi, il servizio verrà esteso alle piazze Narbonne e San Francesco. Inoltre: nei luoghi serviti dal servizio verrà posata una cartellonistica Wi-Fi zone ; verrà predisposto un dépliant trilingue (italiano, francese e inglese), che illustri in modo semplice e dettagliato le procedure di accesso per gli apparati più diffusi (sistemi operativi Apple, Android e Windows mobile); sarà creata una FAQ (Frequently Asked Questions) sul sito internet che faciliti i cittadini e turisti nell utilizzo del servizio. Obiettivi di più lungo termine sono poi l adesione alla federazione Free Italia Wi-Fi, che consentirà ad ogni utente registrato l accesso a tutte le reti federate, con le stesse credenziali. Per esempio, un turista che si accrediterà ad Aosta, con le stesse user id e password potrà accedere al Wi-Fi della Provincia di Roma. /Roberto Gens

16 16 Farmacie comunali: prodotti pediatrici a prezzo ridotto sociale L'A.P.S. SpA aderisce a una campagna nazionale Sono quasi diciottomila le farmacie presenti sul territorio italiano, oltre a più di quattromila parafarmacie. Circa duemila sono pubbliche, soprattutto comunali: fra queste, rientrano quelle dell Azienda Pubblici Servizi S.p.A. della città di Aosta. Quattro sono ubicate nel territorio del capoluogo, una a Gignod. L Azienda è rappresentata, a livello istituzionale, da A.S.SO.FARM, associazione nazionale di categoria. Su preciso invito del ministro Andrea Riccardi, l Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, con la collaborazione di Federsanità ANCI, ha richiesto la collaborazione di A.S.SO.FARM. per partecipare alla campagna di riduzione del prezzo dei prodotti pediatrici in vendita anche nelle farmacie comunali. E del tutto evidente come, stante l attuale congiuntura economica negativa e le sempre maggiori necessità di far quadrare i bilanci familiari da parte di giovani coppie con figli, ogni iniziativa comportante la riduzione dei prezzi dei prodotti per la prima infanzia rivesta una indubbia valenza sociale. Altrettanto evidentemente, tale progetto potrebbe dare luogo ad ulteriori iniziative analoghe nei confronti di altre fasce sociali a basso reddito, dagli anziani ai disoccupati: anche se su questo punto, eventualmente, le farmacie pubbliche non potranno essere lasciate sole né da parte degli altri attori del ciclo della produzione e della distribuzione, né da parte delle competenti autorità istituzionali nazionali. Va infatti considerato non solo come tutti questi progetti comportino comunque un onere economico aziendale, ma anche come tutte le farmacie stiano da tempo affrontando sia una seria contrazione dei consumi dovuta alla crisi, sia il sovrapporsi di normative nazionali ed europee, che certamente non favoriscono gli utili d impresa. Nella fiduciosa attesa di un complessivo aumento della sensibilità di tutte le parti in causa, rivolta a quella mission sociale e di servizio che rappresenta una delle ragioni fondamentali della nascita e dello sviluppo delle farmacie comunali nel nostro Paese, è stato quindi stilato un paniere di prodotti per la prima infanzia sui quali ridurre i prezzi al pubblico, pur mantenendo un minimo margine di gestione: fra questi biberon, succhiotti, tettarelle, pannolini, salviette, bagnetti, shampoo e creme. Le farmacie aderenti a tale campagna sono, in Italia, poco più di quattrocento: all incirca, una ogni centoquarantamila abitanti. Con l adesione all iniziativa da parte di A.P.S. S.p.A., tale rapporto risulta essere invece su Aosta di una farmacia ogni soli novemila abitanti. Felici di esserci, con la nostra quasi sessantennale tradizione e con tutta la professionalità e l esperienza dei nostri dipendenti. le farmacie Comunale 1 corso Battaglione Aosta, 57 t Orario lunedì-sabato / Comunale 2 corso Ivrea, 50 t Orario lunedì-sabato / Comunale 3 viale Conte Crotti, 18 t Orario lunedì-venerdì / Comunale 4 via Saint-Martin-de-Corléans,65 t Orario lunedì-venerdì / Comunale di Gignod (in convenzione tra i Comuni di Aosta e Gignod) Gignod - località Château, 1 t Orario lunedì-venerdì / pagina a cura dell APS Aosta SpA

17 sociale 17 Alla scoperta della Bottega di Mastro Ciliegia Guida alla ludoteca comunale La ludoteca comunale La Bottega di Mastro Ciliegia, sita in corso Battaglione 13/A ad Aosta, è uno spazio interamente dedicato al gioco, al divertimento, all amicizia e alla libera espressione. E nata il 12 dicembre 1995 e, da allora, è gestita dalla cooperativa sociale Noi e gli Altri, per conto dell Assessorato comunale alla Pubblica Istruzione. Priva di barriere architettoniche, occupa una superficie di oltre 250 metri quadrati e comprende una sala di accoglienza, una saletta della musica e della lettura, dotata di computer, un ampio salone dove i bambini possono giocare con i giochi di società, a calcetto e a ping-pong, nonché un angolo morbido e della trasformazione. La ludoteca accoglie bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 ed i 16 anni, seguiti e guidati da tre animatori che li intrattengono con attività ludiche, di animazione e culturali. La Bottega si rivolge anche ai bimbi con meno di 6 anni (in uno spazio appositamente attrezzato), accompagnati da un familiare. I bambini e i ragazzi diversamente abili che hanno il piacere di frequentare il servizio devono essere seguiti da un genitore o da un suo delegato durante la permanenza nella struttura. In ludoteca possono ovviamente fermarsi anche genitori, nonni e zii che desiderano trascorrere del tempo con i loro bimbi, chiacchierare con altri genitori, o leggere tranquillamente una rivista. Ogni giorno, gli utenti possono decidere se partecipare alle varie attività organizzate, o giocare liberamente con colori, tempere, pastelli, giochi in scatola, ping pong, calcio balilla, divertendosi tra l angolo morbido e quello della trasformazione. Per accedere al servizio, occorre iscriversi direttamente in ludoteca; i residenti nel comune di Aosta possono inoltre accedere al prestito giochi per divertirsi anche a casa. Nelle ore del mattino, gli spazi, i giochi e la professionalità delle animatrici sono a disposizione delle insegnanti delle scuole dell Infanzia, Primaria e Secondaria che desiderino trattare, in modo differente e originale, alcuni aspetti del loro lavoro con gli alunni. Ogni mese, la Bottega di Mastro Ciliegia programma feste, laboratori creativi ed iniziative sempre nuove che intende realizzare per e con i suoi utenti. Numerose attività si sono tenute nei primi sei mesi dell anno e ora sono in programma: ad ottobre, la Festa di Halloween e lo speedy torneo di Forza 4x4; a novembre, il laboratorio creativo Lire et jouer avec une histoire: Pinocchio e, a dicembre, una particolare festa dell Enigmistica e la SuperTombola per festeggiare il Natale e l anno nuovo. La ludoteca è aperta al pubblico tutti i pomeriggi dal martedì al sabato, dalle alle ed il sabato mattina dalle 9 alle 12; alle scuole è aperta nelle ore del mattino, dal martedì al venerdì, dalle 9 alle 12, previo accordo telefonico con le animatrici. La Bottega di Mastro Ciliegia è sempre a disposizione per informazioni, domande o curiosità, presentandosi in sede e/o chiamando il numero

18 18 ambienteinforma L acqua della diga per Aosta e i Comuni della Plaine Approvato studio per nuova alimentazione dell acquedotto In una regione dove l acqua è una risorsa strategica, il Comune di Aosta guarda al futuro della propria sostenibilità idrica, cercando di ridurre la dipendenza dai pozzi che servono il capoluogo, e diminuire, al tempo stesso, i costi di gestione. In questo senso si muove lo studio di fattibilità, approvato alla fine del mese di luglio dalla Giunta, per l alimentazione dell acquedotto comunale mediante il prelievo di acqua dal bacino idroelettrico della diga di Place Moulin di proprietà della società CVA. Peraltro, l intervento potrà dare risposte anche alle necessità di altri Comuni della Plaine come Sarre, Saint-Pierre, Saint-Christophe e Quart. Per quanto riguarda Aosta, attualmente la fornitura da pozzi è pari all 88,6% del fabbisogno idrico. Il restante 11,4% proviene da Entrebin (4,7%) e dal Grand Combin (6,7%). Invece, le spese di gestione collegate al sistema di prelievo dai pozzi e al successivo accumulo nei serbatoi posizionati nella zona collinare ammontano a circa 400mila Euro annui. L ipotesi progettuale di captazione dell acqua dalla diga di Place Moulin, presa in accordo con l Amministrazione regionale, si è sviluppata attraverso il confronto con la società CVA, gli amministratori dei Comuni della Plaine e di Valpelline, le Comunità montane interessate, il Bim ed il sub-ato Monte Emilius-Piana di Aosta. L intervento, del costo stimato di 21 milioni e 653mila Euro e la cui realizzazione a carico dell Amministrazione regionale potrebbe prendere avvio già nella prossima legislatura, prevede la captazione dell acqua a valle della centrale idroelettrica CVA di Valpelline e l adduzione verso la piana attraverso 26 km di condotte (14 km fino ad Aosta) che collegheranno Valpelline con Aosta, Sarre, Saint-Pierre e Quart. La condotta principale condurrà l acqua dalla centrale di Valpelline ad Aosta. Dal settore a monte della città si divideranno due rami che alimenteranno le vasche dell acquedotto di Talapé e Busseyaz, per proseguire verso Sarre e Saint-Pierre, a ovest, e Saint-Christophe e Quart a est. A Valpelline, inoltre, si prevede la realizzazione di un bacino di carico e dell impianto di trattamento delle acque. La potabilizzazione comporterà trattamenti minimali, in quanto l acqua risulta già di qualità eccellente. L impianto avrà un costo energetico di gestione di circa 225mila Euro annui che potrebbe essere ammortizzato realizzando una centrale idroelettrica a Signayes (o a Talapé) che sfrutti il trasporto in condotta, con un salto di circa 150 metri. L acqua captata e convogliata a valle potrà arrivare fino a circa 500 litri/ secondo, una quantità sufficiente a soddisfare le esigenze di Aosta e degli altri comuni. L attuale sistema di pozzi sarà comunque mantenuto per coprire la mancanza di apporto idrico per circa 15 giorni all anno dovuta a lavori di manutenzione programmata della centrale./francesco Mileto

19 iable. Ville d Aoste Città di Aosta Ville d Aoste Città di Aosta e social Ville d Aoste Città di Aosta joie de vivre joie de vivre Ville d Aoste Città di Aosta isme social re sociable. 2012* *2013 ww.comune.aosta.it Gli appuntamenti che, nei prossimi dodici mesi, Aosta offrirà ai suoi residenti e visitatori. Visita il sito w w w. c o m u n e. a o s t a. i t e scopri dove puoi trovare il catalogo!

20 La Commune est après la famille le premier organisme social qui lie l homme à l homme et qui lui fait sentir sa nature d être sociable. émile Chanoux

L'approccio iniziale all esperienza nella struttura educativa sarà quindi interpretato nel rispetto dei principi di "gradualità" e "continuità".

L'approccio iniziale all esperienza nella struttura educativa sarà quindi interpretato nel rispetto dei principi di gradualità e continuità. 1 Accogliere un bambino in un servizio educativo per la prima infanzia, significa accogliere tutta la sua famiglia, individuando tutta una serie di strategie di rapporto fra nido/centro gioco e casa, volte

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI SOCIALI Presentazione I Servizi Sociali sono impegnati ad assicurare alle persone ed alle famiglie interventi che consentano di godere di un adeguata qualità della vita.

Dettagli

Assessore LORENA ANASTASI

Assessore LORENA ANASTASI Assessorato: INFORMATIZZAZIONE (AGENDA DIGITALE) E SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA FIBRA OTTICA REGIONALE E COMPLETAMENTO WI.FI CENTRO STORICO A fine 2015 abbiamo ottenuto comunicazione dell approvazione

Dettagli

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët Progetto cofinanziato da 1 UNIONE EUROPEA Comune di SCANDICCI Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi SCANDICCI IN TASCA Guida ai servizi per i cittadini SCANDICCI IN YOUR POCKET Guide

Dettagli

Servizi online RIVA People

Servizi online RIVA People Servizi online RIVA People Servizi attivati per i cittadini del Comune di Aosta Aosta, 3/10/2012 1 Cosa rappresentano i servizi online? L obiettivo perseguito nell azione generale di riorganizzazione della

Dettagli

Le Coccole L ASILO NIDO PRESENTA LA CARTA DEI SERVIZI. Via Maestri del Lavoro, 1 Località Gambarara (Mantova) Tel. 0376 398982 isolabimbi@libero.

Le Coccole L ASILO NIDO PRESENTA LA CARTA DEI SERVIZI. Via Maestri del Lavoro, 1 Località Gambarara (Mantova) Tel. 0376 398982 isolabimbi@libero. I L A B S I o dei B I M PRESENTA L ASILO NIDO Le Coccole LA CARTA DEI SERVIZI Via Maestri del Lavoro, 1 Località Gambarara (Mantova) Tel. 0376 398982 isolabimbi@libero.it DITE: E faticoso frequentare i

Dettagli

SCHEDA TECNICA INT. 22 All. A/2

SCHEDA TECNICA INT. 22 All. A/2 COMUNE DI PALERMO Settore Servizi Socio-Assistenziali U.O. Attuazione e Gestione Piano Infanzia e Adolescenza SCHEDA TECNICA INT. 22 All. A/2 Titolo intervento Centro Aggregativo sovra circoscrizionale

Dettagli

l ABBRACCIO Onlus Cooperativa Sociale a.r.l.

l ABBRACCIO Onlus Cooperativa Sociale a.r.l. MICRONIDO l ABBRACCIO VIA SAN CARLO 11 CASCINA POGLIANASCA ARLUNO (MILANO) CARTA DEI SERVIZI 2013/14 La Carta dei Servizi è un documento che evidenzia in tutta trasparenza le modalità di erogazione del

Dettagli

Cosa faremo. Programma legislatura 2010-2015 TURISMO

Cosa faremo. Programma legislatura 2010-2015 TURISMO Cosa faremo Programma legislatura 2010-2015 TURISMO INFRASTRUTTURE Utilizzo e valorizzazione delle infrastrutture già in opera, studio di fattibilità per adeguamento e abbattimento delle barriere architettoniche

Dettagli

DELIBERAZIONE della Giunta comunale

DELIBERAZIONE della Giunta comunale Regione Autonoma Valle d Aosta Région Autonome Vallée d Aoste Giunta Comunale Junte Communale AREA-A4 Servizio: SISTEMI INFORMATIVI COMUNALI Ufficio: SIC DELIBERAZIONE della Giunta comunale Seduta N. 65

Dettagli

MICRO NIDO IL PULCINO Sesto Calende CARTA DEI SERVIZI

MICRO NIDO IL PULCINO Sesto Calende CARTA DEI SERVIZI MICRO NIDO IL PULCINO Sesto Calende CARTA DEI SERVIZI INDICE: 1. LA CARTA DEI SERVIZI 2. IL SERVIZIO DELL ASILO NIDO 3. COME RAGGIUNGERE LA STRUTTURA 4. COME SI ACCEDE AL SERVIZIO 5. COME FUNZIONA 5a.

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Bartolomeo Lorenzi Via Pio Brugnoli, 36 37022 Fumane VERONA Tel. 045.7701272 / Fax. 045.6801405. Scuola Primaria di

Istituto Comprensivo Statale Bartolomeo Lorenzi Via Pio Brugnoli, 36 37022 Fumane VERONA Tel. 045.7701272 / Fax. 045.6801405. Scuola Primaria di Attività didattiche, proposte educative, impegno della scuola, dei genitori e degli alunni Istituto Comprensivo Statale Bartolomeo Lorenzi Via Pio Brugnoli, 36 37022 Fumane VERONA Tel. 045.7701272 / Fax.

Dettagli

Comune di Umbertide. Bilancio Partecipativo 2011

Comune di Umbertide. Bilancio Partecipativo 2011 Comune di Umbertide Bilancio Partecipativo 2011 Questionario ai cittadini Resoconto conclusivo IISS Leonardo davinci Questionario ai cittadini Resoconto circa l esito dei questionari riconsegnati Verso

Dettagli

D.O.P.oscuola. Il progetto è un sogno con delle scadenze. (D. Demetrio)

D.O.P.oscuola. Il progetto è un sogno con delle scadenze. (D. Demetrio) D.O.P.oscuola.. dire, fare, studiare e giocare. Il progetto è un sogno con delle scadenze. (D. Demetrio) I l Servizio Doposcuola nasce come progetto pilota nel settembre del 1995 da un idea dell Amministrazione

Dettagli

N.B. Le variazioni e novità rispetto al 2011 sono state evidenziate

N.B. Le variazioni e novità rispetto al 2011 sono state evidenziate N.B. Le variazioni e novità rispetto al 2011 sono state evidenziate giunge quest anno giunge alla sua XII a edizione con l ambizione di replicare ancora una volta il successo la manifestazione riscuote

Dettagli

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014. V SETTORE Scuola, Cultura, Turismo, Comunicazione, Urp

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014. V SETTORE Scuola, Cultura, Turismo, Comunicazione, Urp PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 V SETTORE Scuola, Cultura, Turismo, Comunicazione, Urp Programma del SERVIZIO COMUNICAZIONE DEL SERVIZIO: Promuovere l immagine e le iniziative del Comune, promozione e

Dettagli

Il giro del mondo in 40 giorni

Il giro del mondo in 40 giorni Centro Ricreativo Estivo Qiqajon 2015 Dall 8 giugno al 17 luglio Il giro del mondo in 40 giorni Introduzione Il Progetto Qiqajon è una realtà dinamica, in continua crescita, che si occupa nello specifico

Dettagli

Linee guida per la fruizione dei servizi scolastici

Linee guida per la fruizione dei servizi scolastici Linee guida per la fruizione dei servizi scolastici Indice Premessa p. 2 Ristorazione scolastica p. 3 Trasporto scolastico p. 9 Pre post orario p. 13 Centro estivo p. 17 Modello ISEE p. 20 Premessa Ristorazione

Dettagli

CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI PISCINA STADIO MONUMENTALE

CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI PISCINA STADIO MONUMENTALE DIREZIONE SERVIZI AMMINISTRATIVI AREA SPORT E TEMPO LIBERO CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI PISCINA STADIO MONUMENTALE www.comune.torino.it/piscine Maggio 2014 www.comune.torino.it/cartaqualita FINALITÀ

Dettagli

Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE

Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE Scuola dell Infanzia Paola di Rosa Scuola Primaria San Giuseppe La vera educazione è apertura alla realtà nella sua ricchezza la scuola è

Dettagli

Comune di Settala- Provincia di Milano

Comune di Settala- Provincia di Milano Comune di Settala- Provincia di Milano ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE PIANO FINANZIARIO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2005/2006 L ASSESSORE ALLA P.I. (Massimo Dr. Labadini) IL SINDACO

Dettagli

piano annuale SISTEMA BIBLIOTECARIO DELL AREA NORD-OVEST DELLA PROVINCIA DI BERGAMO CONFERENZA DEI SINDACI COMMISSIONE TECNICA DEI BIBLIOTECARI

piano annuale SISTEMA BIBLIOTECARIO DELL AREA NORD-OVEST DELLA PROVINCIA DI BERGAMO CONFERENZA DEI SINDACI COMMISSIONE TECNICA DEI BIBLIOTECARI SISTEMA BIBLIOTECARIO DELL AREA NORD-OVEST DELLA PROVINCIA DI BERGAMO CONFERENZA DEI SINDACI COMMISSIONE TECNICA DEI BIBLIOTECARI piano annuale 2 0 0 6 Approvato dalla Conferenza dei Sindaci in data 24

Dettagli

FINALITA DEL SERVIZIO

FINALITA DEL SERVIZIO 1 FINALITA DEL SERVIZIO Il Centro Infanzia Pianeta Coccole, sito in Via Riviera del Brenta n. 76/C a Fiesso D Artico (Venezia), è un servizio socio educativo di interesse pubblico che mira a favorire la

Dettagli

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato La nuova biblioteca pubblica della città di Prato, l Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini, è situata

Dettagli

BIBLIOTECA 2.0 TITOLO DEL PROGETTO: SETTORE E AREA D INTERVENTO. Patrimonio artistico e culturale - Cura e conservazione delle biblioteche

BIBLIOTECA 2.0 TITOLO DEL PROGETTO: SETTORE E AREA D INTERVENTO. Patrimonio artistico e culturale - Cura e conservazione delle biblioteche TITOLO DEL PROGETTO: BIBLIOTECA 2.0 SETTORE E AREA D INTERVENTO Patrimonio artistico e culturale - Cura e conservazione delle biblioteche LUOGO DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO ENTE TITOLARE DEL PROGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO ASILO NIDO D INFANZIA IL MELOGRANO

REGOLAMENTO ASILO NIDO D INFANZIA IL MELOGRANO REGOLAMENTO ASILO NIDO D INFANZIA IL MELOGRANO Art.1 Oggetto a. Il presente Regolamento disciplina finalità e attività di gestione dell Asilo Nido d Infanzia Il Melograno, realizzato e gestito dalla Cooperativa

Dettagli

Comune di Crevalcore Assessorato all Istruzione VIVI L ESTATE 2016

Comune di Crevalcore Assessorato all Istruzione VIVI L ESTATE 2016 Comune di Crevalcore Assessorato all Istruzione VIVI L ESTATE 2016 INDICE COSA CI SARÀ A CREVALCORE: CENTRI ESTIVI COMUNALI: SCUOLA PRIMARIA Pag. 3-4 SCUOLA DELL INFANZIA Pag. 5 ATTIVITA DI ASSOCIAZIONI

Dettagli

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2011/2012

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2011/2012 AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2011/2012 ALLEGATO A INDICAZIONI GENERALI Il sistema di Dote Scuola della Regione Lombardia comprende diverse componenti in cui rientrano: per

Dettagli

GIOVANI E POLITICHE SOCIALI

GIOVANI E POLITICHE SOCIALI GIOVANI E POLITICHE SOCIALI Le Politiche per i Giovani L Amministrazione Comunale si è posta l obiettivo di potenziare gli interventi a favore dei giovani attraverso lo sviluppo della loro creatività ed

Dettagli

PER BAMBINI DELLA SCUOLA ELEMENTARE E RAGAZZI DELLA SCUOLA MEDIA dal 1 luglio al 26 luglio, dal lunedì al venerdì

PER BAMBINI DELLA SCUOLA ELEMENTARE E RAGAZZI DELLA SCUOLA MEDIA dal 1 luglio al 26 luglio, dal lunedì al venerdì Comune di Lazise, Ass. A.Ge. Colà-Pacengo, Gruppo Oratorio Pacengo, Centro Giovanile Parrocchiale Lazise organizzano PER BAMBINI DELLA SCUOLA ELEMENTARE E RAGAZZI DELLA SCUOLA MEDIA dal 1 luglio al 26

Dettagli

COMUNITA MONTANA MONT EMILIUS QUART CARTA DEI SERVIZI SOCIALI PER ANZIANI

COMUNITA MONTANA MONT EMILIUS QUART CARTA DEI SERVIZI SOCIALI PER ANZIANI COMUNITA MONTANA MONT EMILIUS QUART CARTA DEI SERVIZI SOCIALI PER ANZIANI 1 Che cos è la Carta dei Servizi, a cosa serve, i principi a cui si ispira. La Carta dei Servizi Sociali rappresenta un importante

Dettagli

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA PROGRAMMA 2012 - ANNUALITA 2013

AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA PROGRAMMA 2012 - ANNUALITA 2013 AVVISO PUBBLICO AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA PROGRAMMA 2012 - ANNUALITA 2013 IL RESPONSABILE DEL in attuazione della deliberazione della Giunta Regionale n.19/04 dell 08/05/2012 e delle linee guida

Dettagli

Bilancio Sociale 2004-2008

Bilancio Sociale 2004-2008 Bilancio Sociale 2004-2008 Ecologia ed Ambiente Rifiuti prodotti Andamento raccolta differenziata L acqua Agenda 21 Risorse sociali presenti sul territorio Ecologia ed Ambiente L attenzione rivolta dall

Dettagli

Revisione aggiornata a gennaio 201 5

Revisione aggiornata a gennaio 201 5 Carta dei servizi "ASSISTENZA DOMICILIARE" Revisione aggiornata a gennaio 201 5 Indice: 1. IL SERVIZIO SOCIALE 1.1 1.2 1.3 Chi siamo... A quali principi si ispira il Servizio Sociale?... Obiettivi primari

Dettagli

CARTA dei SERVIZI CENTRO PRIMA INFANZIA. SERVIZIO INFANZIA e FAMIGLIA

CARTA dei SERVIZI CENTRO PRIMA INFANZIA. SERVIZIO INFANZIA e FAMIGLIA Settore Politiche sociali e di sostegno alla famiglia CARTA dei SERVIZI CENTRO PRIMA INFANZIA SERVIZIO INFANZIA e FAMIGLIA Indice Capo 1 La carta dei servizi Uno strumento per dialogare e collaborare con

Dettagli

Ai sensi dell art 128 comma 2 del d.lgs 163/2006 si enuncia che

Ai sensi dell art 128 comma 2 del d.lgs 163/2006 si enuncia che PROVINCIA di FROSINONE CIOCIARIA SVILUPPO S.c.p.a. LABORATORI PER LO SVILUPPO LOCALE Il Partenariato Pubblico Privato (PPP) per la realizzazione di opere Pubbliche Azione n. 2 Progetti per lo sviluppo

Dettagli

Le famiglie fanno Centro Progetto ai sensi della DGR n. 1216/2012

Le famiglie fanno Centro Progetto ai sensi della DGR n. 1216/2012 Comune di Gradara Provincia di Pesaro e UrBino Settore Politiche Sociali Assessore Solindo Pantucci Le famiglie fanno Centro Progetto ai sensi della DGR n. 1216/2012 A cura di: Dott.ssa Carmen Pacini Responsabile

Dettagli

COMUNITÁ MONTANA - COMMUNAUTÉ DE MONTAGNE GRAND COMBIN

COMUNITÁ MONTANA - COMMUNAUTÉ DE MONTAGNE GRAND COMBIN AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO (d. LGS. N. 163/2006) PER L INDIVIDUAZIONE DI SOGGETTO INCARICATO DELLA PROGETTAZIONE E CONCEZIONE DI UN APP PER SISTEMI IOS E ANDROID NELL AMBITO DEL PROGETTO SAVEURS CAMPAGNARDES

Dettagli

Comune di Crevalcore Assessorato all Istruzione VIVI L ESTATE 2015

Comune di Crevalcore Assessorato all Istruzione VIVI L ESTATE 2015 Comune di Crevalcore Assessorato all Istruzione VIVI L ESTATE 2015 INDICE COSA CI SARÀ A CREVALCORE: CENTRI ESTIVI COMUNALI: SCUOLA PRIMARIA Pag. 3-4 SCUOLA DELL INFANZIA Pag. 5 ATTIVITA DI ASSOCIAZIONI

Dettagli

Prima Convention nazionale degli operatori di Front Office ForumPA 18 maggio 2010

Prima Convention nazionale degli operatori di Front Office ForumPA 18 maggio 2010 803.001 www.lineaamica.gov.it Prima Convention nazionale degli operatori di Front Office ForumPA 18 maggio 2010 1 LINEA AMICA: CONCEPT DEL SERVIZIO Linea Amica, attiva dal 29 gennaio 2009, fornisce ai

Dettagli

MISURE A FAVORE DEL DIRITTO ALLO STUDIO

MISURE A FAVORE DEL DIRITTO ALLO STUDIO MISURE A FAVORE DEL DIRITTO ALLO STUDIO PIANO SCUOLA A.S. 2012/2013 Premessa In continuità con gli anni precedenti, anche per l anno scolastico 2012/2013, la nostra Amministrazione Comunale, pur con le

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA COMUNE DI BUDRIO Provincia di Bologna Settore Servizi alla Persona e alla Famiglia REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA Approvato con deliberazione consiliare n. 66 in data 13 luglio 2005 Indice 1.

Dettagli

COMUNE DI GAVIRATE Varese Piazza Matteotti 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121

COMUNE DI GAVIRATE Varese Piazza Matteotti 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121 COMUNE DI GAVIRATE Varese Piazza Matteotti 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121 S E R V I Z I S C O L A S T I C I Foglio informativo A.S. 2013/2014 Gavirate, 31.05.2013 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ASSESSORATI

Dettagli

COMUNE DI GAVIRATE Varese Piazza Matteotti 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121

COMUNE DI GAVIRATE Varese Piazza Matteotti 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121 COMUNE DI GAVIRATE Varese Piazza Matteotti 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121 S E R V I Z I S C O L A S T I C I Foglio informativo A.S. 2014/2015 Gavirate, 29.05.2014 SCUOLA PRIMARIA DIREZIONE DEI SERVIZI

Dettagli

AvVento Solidale. Ospiti in Arrivo Onlus. A volte è più importante con chi si compie il viaggio, del viaggio stesso ORGANIZZA

AvVento Solidale. Ospiti in Arrivo Onlus. A volte è più importante con chi si compie il viaggio, del viaggio stesso ORGANIZZA Ospiti in Arrivo Onlus ORGANIZZA AvVento Solidale A volte è più importante con chi si compie il viaggio, del viaggio stesso L AvVento Solidale si propone, in occasione del Natale, di ripercorrere metaforicamente

Dettagli

Asilo Nido PROGETTO PEDAGOGICO

Asilo Nido PROGETTO PEDAGOGICO Asilo Nido PROGETTO PEDAGOGICO 1) FINALITA Il nostro Asilo Nido è una scuola di ispirazione cristiana, è gestito dalla Cooperativa Sociale Casa Famiglia Agostino Chieppi ed è parte integrante del Plesso

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO COMUNE DI GAVIRATE Varese Piazza Matteotti 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121 S E R V I Z I S C O L A S T I C I Foglio informativo A.S. 2015/2016 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DIREZIONE DEI SERVIZI Fa

Dettagli

La biblioteca si accinge a riproporre una serie di attività rivolta alle. scolaresche; lo fa dopo un periodo intenso dedicato all allestimento di una

La biblioteca si accinge a riproporre una serie di attività rivolta alle. scolaresche; lo fa dopo un periodo intenso dedicato all allestimento di una La biblioteca si accinge a riproporre una serie di attività rivolta alle scolaresche; lo fa dopo un periodo intenso dedicato all allestimento di una nuova sede destinata ai bambini e ai ragazzi e che ha

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEGLI ASILI NIDO DEL COMUNE DI SALERNO. TITOLO 1 PRINCIPI GENERALI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEGLI ASILI NIDO DEL COMUNE DI SALERNO. TITOLO 1 PRINCIPI GENERALI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEGLI ASILI NIDO DEL COMUNE DI SALERNO. ART. 1 Oggetto del Regolamento TITOLO 1 PRINCIPI GENERALI Il presente regolamento disciplina la gestione ed il funzionamento

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI

SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI Dove ci troviamo La scuola G. Mazzini si trova a Legnano in piazza Trento e Trieste. Si colloca in una zona strategica poiché comodamente raggiungibile dal centro di Legnano,

Dettagli

AvVento Solidale. Ospiti in Arrivo Onlus. A volte è più importante con chi si compie il viaggio, del viaggio stesso ORGANIZZA

AvVento Solidale. Ospiti in Arrivo Onlus. A volte è più importante con chi si compie il viaggio, del viaggio stesso ORGANIZZA Ospiti in Arrivo Onlus ORGANIZZA AvVento Solidale A volte è più importante con chi si compie il viaggio, del viaggio stesso L AvVento Solidale si propone, in occasione del Natale, di ripercorrere metaforicamente

Dettagli

Comune di Arrone PROGRAMMA INTEGRATO DI SVILUPPO URBANO PUC 3

Comune di Arrone PROGRAMMA INTEGRATO DI SVILUPPO URBANO PUC 3 Comune di Arrone AVVISO PUBBLICO PROGRAMMA INTEGRATO DI SVILUPPO URBANO PUC 3 (D.G.R. 3 aprile 2013 n. 281) Procedura ad evidenza pubblica per la selezione di interventi imprenditoriali per attività produttive

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO. Anno didattico 2011-2012 SEZIONE PRIMAVERA AZIENDA CERTIFICATA CERTIFICAZIONE DI QUALITA CERTIFICAZIONE ETICA

CARTA DEL SERVIZIO. Anno didattico 2011-2012 SEZIONE PRIMAVERA AZIENDA CERTIFICATA CERTIFICAZIONE DI QUALITA CERTIFICAZIONE ETICA Anno didattico 2011-2012 CARTA DEL SERVIZIO SEZIONE PRIMAVERA AZIENDA CERTIFICATA CERTIFICAZIONE DI QUALITA CERTIFICAZIONE ETICA La Cooperativa ha ottenuto la certificazione di qualità ai sensi dello standard

Dettagli

SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI PER L INFANZIA E L ADOLESCENZA

SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI PER L INFANZIA E L ADOLESCENZA 2 SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI PER L INFANZIA E L ADOLESCENZA 28 Servizi per la prima infanzia 2 Sono servizi educativi che offrono ai bambini al di sotto dei tre anni uno spazio di gioco ed incontro con altri

Dettagli

Presentazione Programma Amministrativo. Valle Talloria 23 marzo 2010 Ricca 25 marzo 2010 Diano Capoluogo 26 marzo 2010

Presentazione Programma Amministrativo. Valle Talloria 23 marzo 2010 Ricca 25 marzo 2010 Diano Capoluogo 26 marzo 2010 Presentazione Programma Amministrativo Valle Talloria 23 marzo 2010 Ricca 25 marzo 2010 Diano Capoluogo 26 marzo 2010 FILOSOFIA E PRINCIPI ISPIRATORI DELLA LISTA N.1 INSIEME PER DIANO - al servizio della

Dettagli

CENTRO RICREATIVO DIURNO 2015 ESTATE IN CITTA. Emozioni d Estate. Città di DESIO

CENTRO RICREATIVO DIURNO 2015 ESTATE IN CITTA. Emozioni d Estate. Città di DESIO CENTRO RICREATIVO DIURNO 2015 ESTATE IN CITTA Emozioni d Estate Città di DESIO La Cooperativa sociale Koiné ONLUS Cooperativa sociale di tipo A Nasce nel luglio 1989 Opera nella progettazione e gestione

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA SETTORE LAVORI PUBBLICI - VIABILITA' E MOBILITA' Protocollo n. 0032126/2013 Spinea, lì 24/10/2013 OGGETTO: AVVISO PUBBLICO DI PREINFORMAZIONE PER L'AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA

Dettagli

Solidarietà e Servizi Cooperativa Sociale. Comune di Saronno

Solidarietà e Servizi Cooperativa Sociale. Comune di Saronno Solidarietà e Servizi Cooperativa Sociale Comune di Saronno CENTRI ESTIVI 2015 Il Centro Estivo, organizzato per i minori dai 6 ai 14 anni, costituisce uno spazio e un tempo speciale: il tempo dell estate,

Dettagli

LUDUS IN FABULA Baby Parking - Spazio Bimbi 13 36 mesi

LUDUS IN FABULA Baby Parking - Spazio Bimbi 13 36 mesi LUDUS IN FABULA Baby Parking - Spazio Bimbi 13 36 mesi Premessa Il Baby Parking/Spazio Bimbi è un servizio socio-educativo che può accogliere bambini dai 13 ai 36 mesi, dal lunedì al venerdì, fino a 6

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA COOPERATIVA La Cooperativa Koinè nasce nel luglio 1989, quando due socie dell originaria cooperativa Abacus, società di ricerche

PRESENTAZIONE DELLA COOPERATIVA La Cooperativa Koinè nasce nel luglio 1989, quando due socie dell originaria cooperativa Abacus, società di ricerche PRESENTAZIONE DELLA COOPERATIVA La Cooperativa Koinè nasce nel luglio 1989, quando due socie dell originaria cooperativa Abacus, società di ricerche di mercato e sondaggi d opinione, ceduta a una neo costituita

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia Assessorato alla Scuola Gestione Servizi per l Infanzia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA Anno scolastico 2014/2015 COMUNICAZIONE PER

Dettagli

Che cos è ottimizzazione della dispensazione dei farmaci consegna a domicilio. gestione centralizzata dei dati e dei flussi degli stessi.

Che cos è ottimizzazione della dispensazione dei farmaci consegna a domicilio. gestione centralizzata dei dati e dei flussi degli stessi. Che cos è E un servizio innovativo che introduce, per la prima volta in Italia, un sistema modulare finalizzato alla ottimizzazione della dispensazione dei farmaci prevedendone finanche la consegna a domicilio.

Dettagli

Istituto Comprensivo P.D. Pollidori Fossacesia

Istituto Comprensivo P.D. Pollidori Fossacesia Istituto Comprensivo P.D. Pollidori Fossacesia Delibera Collegio dei Docenti scuola dell infanzia D 90 del 10.12.2009 Delibera Consiglio d Istituto n. 22 del 3.2.2010 e Delibera n. 8 del 17.02.2012 INDICE

Dettagli

CENTRO DIURNO INTEGRATO

CENTRO DIURNO INTEGRATO FONDAZIONE O.N.L.U.S. SANTA MARIA DELLA NEVE 25055 Pisogne (Bs) CENTRO DIURNO INTEGRATO CARTA DEI SERVIZI PRESENTAZIONE La struttura residenziale, che sorge su una superficie di circa mq. 10.500, è dotata

Dettagli

COMUNE DI PARMA SERVIZIO SERVIZI EDUCATIVI S.O. SERVIZI PER LA SCUOLA

COMUNE DI PARMA SERVIZIO SERVIZI EDUCATIVI S.O. SERVIZI PER LA SCUOLA COMUNE DI PARMA SERVIZIO SERVIZI EDUCATIVI S.O. SERVIZI PER LA SCUOLA SERVIZI ESTIVI - CENTRI ESTIVI in CITTA - CENTRI ESTIVI in CAMPAGNA - PER BAMBINI/E E RAGAZZI/E DAI 6 AI 14 ANNI BANDO PER LA RICHIESTA

Dettagli

PREMESSE GENERALI. Direzione Politiche Educative Via di Francia 1 16149 GENOVA

PREMESSE GENERALI. Direzione Politiche Educative Via di Francia 1 16149 GENOVA Delibera n.33/2011 Carta dei Servizi della Ristorazione Scolastica Anno Scolastico 2011-2012 PREMESSE GENERALI Direzione Politiche Educative Via di Francia 1 16149 GENOVA Segreteria tel. 010 5577254-5577350

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARIFICATA SANTA MARIA GORETTI ARINO. via Chiesa 6 tel/fax 041411001 ALCUNI MODI PER STARE BENE A SCUOLA

SCUOLA DELL INFANZIA PARIFICATA SANTA MARIA GORETTI ARINO. via Chiesa 6 tel/fax 041411001 ALCUNI MODI PER STARE BENE A SCUOLA SCUOLA DELL INFANZIA PARIFICATA SANTA MARIA GORETTI ARINO via Chiesa 6 tel/fax 041411001 ALCUNI MODI PER STARE BENE A SCUOLA Informazioni e proposte per un migliore funzionamento dell organizzazione scolastica

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI BASSANO DEL GRAPPA

GUIDA AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI BASSANO DEL GRAPPA GUIDA AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI BASSANO DEL GRAPPA SALE PER IL PUBBLICO Sala di consultazione Sono esposte opere di consultazione quali enciclopedie, dizionari, repertori, atlanti. Uno spazio

Dettagli

Comune di Gradara INFORMAZIONI PER LE FAMIGLIE

Comune di Gradara INFORMAZIONI PER LE FAMIGLIE .. Comune di Gradara NIDI D INFANZIA COMUNALI ISCRIZIONI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 INFORMAZIONI PER LE FAMIGLIE Per quanto non previsto nella seguente informativa si rinvia a quanto disposto nella seguente

Dettagli

ISCRIZIONI. Convitto Nazionale Pietro Longone via degli Olivetani, 9 - Milano. anno scolastico 2010-2011

ISCRIZIONI. Convitto Nazionale Pietro Longone via degli Olivetani, 9 - Milano. anno scolastico 2010-2011 Convitto Nazionale Pietro Longone via degli Olivetani, 9 - Milano ISCRIZIONI anno scolastico 2010-2011 presentazione del 26 novembre 2009 aggiornata a gennaio 2010 clicca sulle voci del menù Convitto Nazionale

Dettagli

ASILO NIDO L ALLEGRA BRIGATA

ASILO NIDO L ALLEGRA BRIGATA ASILO NIDO L ALLEGRA BRIGATA LA CARTA DEI SERVIZI Che cos è e a chi si rivolge L asilo nido si propone come un servizio educativo e sociale di interesse pubblico; favorisce l'armonico sviluppo psico-fisico

Dettagli

La Biblioteca ambientale dell ARPA Lazio e l utenza esterna.

La Biblioteca ambientale dell ARPA Lazio e l utenza esterna. La Biblioteca ambientale dell ARPA Lazio e l utenza esterna. Rilevazione della qualità del servizio e individuazione delle azioni da intraprendere per migliorarla. 20 Indice Introduzione... 3 La diffusione

Dettagli

CITTA' di CHERASCO. Provincia di Cuneo

CITTA' di CHERASCO. Provincia di Cuneo CITTA' di CHERASCO Provincia di Cuneo UFFICIO DELLO STATO CIVILE tel. 0172 42 70 20 fax 0172 42 70 23 e-mail: anagrafe@comune.cherasco.cn.it REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

Dettagli

GIOCANDO INSIEME ASPETTIAMO... ESTATEINSIEME 2015 SABATO 27 GIUGNO

GIOCANDO INSIEME ASPETTIAMO... ESTATEINSIEME 2015 SABATO 27 GIUGNO CENTRI ESTIVI 2015 Il Centro Estivo costituisce uno spazio e un tempo speciale: il tempo dell estate, del gioco e del divertimento. Le attività sono proposte per i minori dai 3 ai 5 anni (Scuola dell infanzia)

Dettagli

PROGRAMMA e REGOLAMENTO JUNIOR CLUB ESTATE 2011

PROGRAMMA e REGOLAMENTO JUNIOR CLUB ESTATE 2011 PROGRAMMA e REGOLAMENTO JUNIOR CLUB ESTATE 2011 Il soggiorno riservato ai ragazzi è studiato per proporre una vacanza divertente e indimenticabile, ma soprattutto per garantire la tranquillità dei genitori

Dettagli

Piano Strategico Aree Gioco Urbane RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Piano Strategico Aree Gioco Urbane RELAZIONE ILLUSTRATIVA Piano Strategico Aree Gioco Urbane RELAZIONE ILLUSTRATIVA PROGETTO DEFINITIVO Ottobre 2009 Coordinamento progettuale Laboratorio Città Sostenibile Pier Giorgio Turi Responsabile Settore Gestione Verde

Dettagli

Il Nido Infanzia si presenta

Il Nido Infanzia si presenta Il Nido Infanzia si presenta Il Nido Infanzia Albero d oro è situato nel cuore del popoloso quartiere di San Fruttuoso ma la sua posizione lo rende comodo anche per l utenza degli altrettanto popolosi

Dettagli

I DATI NUMERICI. Al contrario si riscontra un incremento delle richieste di contenuto informativo rivolte al contact center 055

I DATI NUMERICI. Al contrario si riscontra un incremento delle richieste di contenuto informativo rivolte al contact center 055 I DATI NUMERICI La situazione relativa agli accessi all URP dell anno 213 indica un cambiamento rispetto agli anni precedenti, poiché il numero di contatti diminuisce a livello complessivo. Si tratta comunque

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI ORISTANO PER LA. Comuni de Aristanis

REGOLAMENTO ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI ORISTANO PER LA. Comuni de Aristanis COMUNE DI ORISTANO Comuni de Aristanis REGOLAMENTO ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI (APPROVATO CON DELIBERA C.C. NR. 039 DEL 28/03/2013) I N D I C E Art. 1 Oggetto e

Dettagli

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.)

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) Criteri generali del Bando Stanziamento Lo stanziamento complessivo deliberato dalla Compagnia di San Paolo per la realizzazione nel territorio della regione

Dettagli

COMUNE DI CASTELFIDARDO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEL SERVIZIO A9.COMMUNITY

COMUNE DI CASTELFIDARDO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEL SERVIZIO A9.COMMUNITY COMUNE DI CASTELFIDARDO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEL SERVIZIO A9.COMMUNITY OGGETTO Il Comune di Chiaravalle (AN), nell ambito del progetto A9.Community, ha intenzione di sperimentare su scala più ampia

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ARTICOLO 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO ARTICOLO 2- FINALITA'

Dettagli

A.S.P. OPUS CIVIUM Sede legale: via Conciliazione, n 10-42024 Castelnovo di Sotto (RE) GUIDA ALL ISCRIZIONE AL NIDO COMUNALE D INFANZIA

A.S.P. OPUS CIVIUM Sede legale: via Conciliazione, n 10-42024 Castelnovo di Sotto (RE) GUIDA ALL ISCRIZIONE AL NIDO COMUNALE D INFANZIA A.S.P. OPUS CIVIUM Sede legale: via Conciliazione, n 10-42024 Castelnovo di Sotto (RE) Nido Comunale Elvise Carpi i bambini e le bambine GUIDA ALL ISCRIZIONE AL NIDO COMUNALE D INFANZIA

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA A SCUOLA CON ELMER E GLI ALTRI ANIMALI A.S. 2009/2010

PROGETTO ACCOGLIENZA A SCUOLA CON ELMER E GLI ALTRI ANIMALI A.S. 2009/2010 ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO G.B. PUERARI Via IV Novembre,34-26048 SOSPIRO (CR) - c.f. 93037640195 Tel. 0372 623476 telefax 0372 623372 E-mail: cree025005@istruzione.it

Dettagli

Per le famiglie: oltre il servizio educativo

Per le famiglie: oltre il servizio educativo Scheda progetto Per le famiglie: oltre il servizio educativo OBIETTIVI DEL PROGETTO: Obiettivo generale comune a tutte le sedi del progetto è supportare i genitori nella conciliazione dei tempi famigliari

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI SAGRADO

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI SAGRADO CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI SAGRADO 2014 1 INDICE 1. Le Biblioteca e la sua organizzazione: gli strumenti Le raccolte documentarie - sezione moderna - sezione bambini e ragazzi

Dettagli

CITTÀ DI ALBA PROVINCIA DI CUNEO

CITTÀ DI ALBA PROVINCIA DI CUNEO CITTÀ DI ALBA PROVINCIA DI CUNEO UFFICIO DELLO STATO CIVILE tel. 0173 29 22 15 fax 0173 29 23 03 e-mail stato civile@comune.alba.cn.it DISCIPLINARE COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Art.1

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI SASSARI. Sviluppo Locale, Politiche Culturali e Marketing Turistico

CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI SASSARI. Sviluppo Locale, Politiche Culturali e Marketing Turistico CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI SASSARI Settore Sviluppo Locale, Politiche Culturali e Marketing Turistico Macro categoria attività Sistema Bibliotecario Comunale Finalità attività La Biblioteca Comunale

Dettagli

campo dell osso - gioco e natura -

campo dell osso - gioco e natura - campo dell osso - gioco e natura - ci presentiamo Campo dell Osso - Gioco e Natura è un campo per ragazzi dai 6 ai 13 anni, che parte da un innovativo ambito progettuale pensato per far trascorrere ai

Dettagli

CITTÀ DI AOSTA Piazza Chanoux 1, 11100 Aosta Tel: 0165. 300.429 Fax: 0165. 300538 sic@comune.aosta.it

CITTÀ DI AOSTA Piazza Chanoux 1, 11100 Aosta Tel: 0165. 300.429 Fax: 0165. 300538 sic@comune.aosta.it SERVIZIO COMUNALI REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALLA RETE WI-FI DEL COMUNE DI AOSTA Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 88 del 20 dicembre 2011 1 SERVIZIO COMUNALI SOMMARIO CAPO I... 3 PRINCIPI

Dettagli

LINEE PROGRAMMATICHE

LINEE PROGRAMMATICHE LINEE PROGRAMMATICHE SVILUPPO E LAVORO VALORIZZAZIONE AMBIENTE E TURISMO LAVORI PUBBLICI ED URBANISTICA SERVIZI SOCIALI E SANITARI ISTRUZIONE CULTURA E TEMPO LIBERO SERVIZI VARI SVILUPPO E LAVORO Agricoltura,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ASILI NIDO

CARTA DEI SERVIZI ASILI NIDO COMUNE DI GALLARATE ASSESSORATO AI SERVIZI SOCIALI Via Cavour, 4 Tel. 0331.754322 fax 0331.770016 segreterianidi@comune.gallarate.va.it CARTA DEI SERVIZI ASILI NIDO Centro: Asilo Nido Villoresi via Villoresi,

Dettagli

Una biblioteca da vivere

Una biblioteca da vivere servizi sociali Assegnati i due posti per i volontari in Servizio Civile Una biblioteca da vivere C on il secondo Bando Ordinario per la selezione di 4-43 volontari da impiegare in progetti di Servizio

Dettagli

Brevi indicazioni operative per le famiglie

Brevi indicazioni operative per le famiglie Brevi indicazioni operative per le famiglie È consigliato un abbigliamento comodo, con scarpe da ginnastica, per permettere ai bambini di giocare senza difficoltà. I bambini che entrano al Centro dopo

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN FRUTTUOSO ad indirizzo musicale Via Berghini, 1-16132 Genova TEL. 010352712 fax 0105220210 e-mail geic808008@istruzione.it - www.icsanfruttuoso.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

DOVE TITOLO DEL PROGETTO. una biblioteca da scoprire REQUISITI OBBLIGATORI EVENTUALI OBBLIGHI DOVE INVIARE LE DOMANDE E RICEVERE INFORMAZIONI

DOVE TITOLO DEL PROGETTO. una biblioteca da scoprire REQUISITI OBBLIGATORI EVENTUALI OBBLIGHI DOVE INVIARE LE DOMANDE E RICEVERE INFORMAZIONI TITOLO DEL PROGETTO DOVE CODICE SEDE DI ENTE PROGETTANTE COMUNE INDIRIZZO ATTUAZIONE PROGETTO N. VOLONTARI TIPO POSTO una biblioteca da scoprire AREA D'INTERVENTO REQUISITI OBBLIGATORI Comune di Brandizzo

Dettagli

LA CITTA DEI GIOVANI

LA CITTA DEI GIOVANI LA CITTA DEI GIOVANI Provincia di Cuneo Comune di Bra Area tematica Informagiovani Minori/politiche giovanili/educativa territoriale Cultura/Biblioteca/Scuola di pace Turismo/manifestazioni/Cultura Numero

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE DI SAN SALVATORE TELESINO

REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE DI SAN SALVATORE TELESINO REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE DI SAN SALVATORE TELESINO Il Comune di San Salvatore Telesino favorisce la crescita culturale individuale e collettiva e riconosce il diritto dei cittadini all informazione

Dettagli