Standard CALIBRO. Standard CALIBRO. Controllo dei veicoli lungo il processo distributivo, dal piazzale di stabilimento al dealer

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Standard CALIBRO. Standard CALIBRO. Controllo dei veicoli lungo il processo distributivo, dal piazzale di stabilimento al dealer"

Transcript

1 Standard CALIBRO Controllo dei veicoli lungo il processo distributivo, dal piazzale di stabilimento al dealer Standard CALIBRO Vehicles check along the distributive process, from the factory delivery to the dealer Aggiornamento Gennaio 2007 Update January 2007

2 Standard CALIBRO Controllo dei veicoli lungo il processo distributivo, dal piazzale di stabilimento al dealer Standard CALIBRO Vehicles check along the distributive process, from the factory delivery to the dealer Obiettivo qualità in distribuzione Danni che si possono verificare nel ciclo distributivo Quality in distribution target Damages that could occur in the logistic flow Aggiornamento Gennaio 2007 Update January 2007

3 Premessa Introduction La prima edizione dello standard "CALIBRO" risale al 2003: si provò allora a definire un criterio oggettivo per discriminare le difettosità dei veicoli causate dal trasporto/movimentazione da quelle che invece sono attribuibili ad anomalie di produzione. Nel corso di questi anni, l implementazione e la crescita d importanza della rete logistica, la necessità di un allineamento con la concorrenza e le richieste di un mercato in continua evoluzione, ci hanno portato oggi a modificare lo standard "CALIBRO" introducendo delle variazioni non sostanziali ma necessarie per essere competitivi. Fondamentale è stata in questo senso l esperienza acquisita nella gestione del processo di dannosità nelle fasi del trasporto/movimentazione: in questa NUOVA EDIZIONE 2007, abbiamo cercato di risolvere le criticità più importanti che si sono manifestate e che hanno arrecato tensione al processo rendendolo difficilmente governabile. In particolare con il "CALIBRO 2007" ci siamo posti i seguenti obiettivi: Maggiore attenzione alla qualità del trasporto ed al cliente finale Oggettivazione del metodo di controllo e dei criteri di giudizio Allineamento con i metodi applicati in stabilimento Adeguamento degli standard alla nuova generazione di veicoli Suddivisione tra veicoli trasporto persone e veicoli commerciali Discriminazione delle responsabilità nei casi "border line" Uniformazione ai processi applicati dalla concorrenza Siamo consapevoli che tale standard non potrà disciplinare tutte le criticità che normalmente si verificano nel ciclo distributivo dei nostri veicoli, dalla Presa in Carico in stabilimento alla consegna al dealer: negli eventuali casi non previsti nel presente standard di controllo i diversi attori saranno pertanto chiamati ad interpretare le anomalie applicando il buon senso. Per recepire le diverse esigenze il presente strumento è stato sviluppato congiuntamente tra Supply Chain Mngt - Quality congiuntamente con gli enti Technical Services e Quality Manufacturing di Fiat Auto. Prezioso è stato inoltre il contributo fornito da alcuni provider logistici. Gennaio 2007 The first edition of the standard CALIBRO goes back to 2003: at that time it was tried to give an objective principle to discriminate the vehicles defectiveness caused by the transport/handling to those that instead are attributable to production anomalies. In the course of these years, the logistic network implementation and importance growth, the necessity of an alignment with competitors and the requests of a market in continuous evolution, has taken us today to modify the standard CALIBRO introducing some variations not substantial but necessary to be competitive. In this sense the experience acquired in the management of the injuriousness process in the transport/handling phase was essential: in this NEW EDITION 2007, we have tried to solve the most important criticalities that have arisen and that have caused tense to the process making it difficult to govern. Particularly with the "CALIBRO 2007" we have set the following targets: Greater attention to the transport quality and to the end customer Objectiveness of the checking method and of the evaluation criterions Alignment to the methods applied in the factory Adjustment to the standards of the new generation of vehicles Subdivision among passengers transport vehicles and commercial vehicles Responsibility discrimination in "border line" cases Standardization to processes applied by competitors We are aware that such standard is not capable to discipline all the criticalities that usually are verified during the distributive cycle of our vehicles, from the Acceptance of Vehicle in the factory to the delivery at the dealer: in eventual cases not foreseen in the present check standard the different plaintiffs will be therefore called to interpret the anomalies by applying good sense. To acknowledge the different needs the present instrument has been developed by Supply Chain Mngt - Quality jointly with the corporations Technical Services and Quality Manufacturing of Fiat Auto. Also the contribution supplied by other logistic providers has been precious. January 2007 Indice Index COME CONTROLLARE IL VEICOLO HOW TO CHECK THE VEHICLE DEFINIZIONE AREE DA CONTROLLARE DEFINITION OF AREAS TO CHECK ANOMALIE DA CONTROLLARE ANOMALIES TO CHECK PROTEZIONI VEICOLO E CONFORMITÀ VEHICLES GUARDS AND CONFORMITY APPENDICE VEICOLI COMMERCIALI COMMERCIAL VEHICLES APPENDIX 2 3

4 COME CONTROLLARE IL VEICOLO - HOW TO CHECK THE VEHICLE Modalità di controllo del veicolo Vehicle check procedure L operatore effettua il controllo in piedi seguendo per i due lati del veicolo il percorso indicato nella fig. 1. Il tempo massimo ammissibile per il controllo è di circa 3 minuti. The operator carries out the check standing up following for the two sides of the vehicle the path shown on fig. 1. The maximum time admissible for the check is approx 3 minutes. Controllo esterno del veicolo Vehicle exterior check 3 min. c/a approx 3 minutes Fig. 1 Controllo esterno del veicolo Vehicle exterior check COME CONTROLLARE IL VEICOLO - HOW TO CHECK THE VEHICLE 4 Fig. 2 - Controllare lo stato esterno del veicolo come da procedura. - Il controllo deve essere effettuato con il veicolo a piè di rampa. - Check the exterior state of the vehicle as per the procedure. - The check shall be made with the vehicle at the end of the ramp. 5

5 COME CONTROLLARE IL VEICOLO - HOW TO CHECK THE VEHICLE Controllo interno del veicolo Veicolo privo di sticker di sigillo Vehicle interior check Vehicle missing of seal sticker Aprire il baule e verificare la presenza della busta kit sigillata. Verificare la presenza della ruota di scorta e relativi attrezzi o del kit Fix & Go. Open the trunk and check the presence of the sealed kit case. Check the presence of the spare wheel and related tools or the kit Fix &Go. Aprire le porte anteriori e controllare l interno abitacolo rispettivamente lato guida e lato passeggero. Verificare la presenza ed integrità della busta code. Open the front doors and check the interior compartment respectively drive side and passenger side. Check the presence and integrity of the code envelope. Controllo interno del veicolo Veicolo con sticker di sigillo Vehicle interior check Vehicle provided of seal sticker Le parti mobili aventi sigilli pre-tranciati (porte post., ant. passeggero e baule) NON devono essere aperte. Le etichette pretranciate integre assicurano la conformità interna (comprensiva delle dotazioni) del veicolo. In presenza di sigilli non integri estendere il controllo a tutti gli interni e alle dotazioni. The movable parts having pre-cut seals (rear, front passenger and trunk doors) DO NOT have to be opened. The integral pre-cut stickers ensure the interior conformity (inclusive of equipment) of the vehicle. In presence of not integral seals extend the check to the overall interior and to the equipment. È tassativamente proibito il trasporto di beni e/o oggetti all interno. It is absolutely forbidden the transport of goods and/or objects placed inside. Aprire il cofano motore per la verifica del n di telaio su targhetta riassuntiva dati veicolo. Open the engine bonnet to check the frame number on the vehicle summary data nameplate. 6 7 COME CONTROLLARE IL VEICOLO - HOW TO CHECK THE VEHICLE

6 DEFINIZIONE AREE DA CONTROLLARE DEFINITION OF AREAS TO CHECK Controllo esterno del veicolo Vehicle exterior check Il veicolo è suddiviso in due aree di controllo che corrispondono a 2 livelli di visibilità di un eventuale difetto. The vehicle is subdivided in two control areas that correspond to 2 visibility levels of a possible defect. Area A Area B Valutazione dei danni Assessment of damage Area A (area rossa): parte superiore del veicolo, da arcata passaruote al tetto, comprensiva di paraurti anteriore e posteriore. L eventuale anomalia localizzata nell area A per essere attribuibile al trasporto deve essere visibile ed intercettabile anche da un solo punto di osservazione (Fig.3) secondo le condizioni di controllo. Area A (red area): upper part of the vehicle, from wheel housing arcade to the roof, inclusive of front and rear bumpers. The possible anomaly localized in the area A must be visible and interceptable also from a single inspection point to be attributable to the transport. (Fig. 3) according to the check conditions. DEFINIZIONE AREE DA CONTROLLARE DEFINITION OF AREAS TO CHECK Fig. 3 Area A Più penalizzante More penalizing Meno penalizzante Less penalizing + - Area B (area gialla): parte inferiore del veicolo, da arcata passaruote al longherone, comprensiva di ruote. L eventuale anomalia localizzata nell area B per essere attribuibile al trasporto, deve essere visibile ed intercettabile da almeno tre punti di osservazione (Fig.4), secondo le condizioni di controllo. Area B (yellow area): lower part of the vehicle, from wheel housing arcade to the main frame member, comprehensive of wheels. The possible anomaly localized in the area B must be visible and interceptable from at least three inspection points (Fig. 4) to be attributable to the transport. 8 Area B Area B Fig. 4 9

7 DEFINIZIONE AREE DA CONTROLLARE DEFINITION OF AREAS TO CHECK Valutazione dei danni - Scheda rilievo Assessment of damage - Report form In caso di eventuale danno, questo deve essere riportato sull apposita Scheda rilevazione danni di trasporto secondo quanto è previsto dalla procedura. In case of eventual damage, it should be reported on the proper "Vehicle loss and damage report form according to what foreseen by the procedure. Valutazione dei danni Assessment of damage Nei vani porta sono attribuibili al trasporto i danni, come scrostature, graffi e bolli, rilevati su batticalcagno e battuta porta (come evidenziato in rosso sulla fig. 5). Non sono attribuibili al trasporto nelle restanti zone in giallo (come evidenziato in fig. 5/6). In the door compartments are attributable to the transport damages like chips, scratches and bumps, found on kick-plate and door ledge (as highlighted in red on fig. 5). The remaining areas in yellow are not attributable to the transport (as highlighted on fig. 5/6). DEFINIZIONE AREE DA CONTROLLARE DEFINITION OF AREAS TO CHECK Fig. 5 Ossatura porta Door frame Batticalcagno + zona vano porta (fino al riscontro serratura) Kick-plate + door compartment (up to the lock striker) 10 Fig. 6 Veicolo non munito di sigilli Vehicle not provided of seals stickers Contorno vano baule Trunk compartment outline 11

8 ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Anomalie eventuali: BOLLI Possible anomalies: BUMPS Si definisce BOLLO una deformazione della lamiera e/o delle parti plastiche, localizzata in un area specifica e definita, causata da un impatto esterno. A seconda della loro impronta ed estensione i bolli si suddividono in: Attribuibili al trasporto Bolli negativi: (Fig. 7/8/9) quelli di piccola o media estensione. Is defined as BUMP a deformation of the metal sheet and/or plastic parts, localized in a specific and defined area, caused by an external impact. According to their print and extension the bumps are subdivided in: Attributable to the transport Negative bumps: (Fig. 7/8/9) those of small or medium extension. Fig. 8 ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK 12 Fig. 7 Fig. 9 13

9 ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Non sono attribuibili a trasporto: - Bolli positivi: (Fig. 10) piccola o media estensione; - Deformazioni (area estesa) non riconducibile ad impatto esterno; - Ondulazioni (Fig. 11) (area estesa) dovuta da una serie di deformazioni. Are not attributable to transport: - Positive bumps: (Fig. 10) small or medium extension; - Deformations (wide area) not traceable to external impact; - Undulations (Fig. 11) (wide area) due to a series of deformations; Fig. 10 Anomalie eventuali: SCROSTATURE Possible anomalies: CHIPS Le scrostature sono asportazioni di vernice causate da un impatto con un corpo estraneo. Sono attribuibili al trasporto se visibili come da condizioni di controllo e con parti mobili chiuse. Chips are removal of painting caused by an impact with a foreign body. They are attributable to the transport if visible by the check conditions and with closed movable parts. Fig. 12 ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Fig. 11 Fig. 13 NO TRASPORTO - NO TRANSPORT 14 15

10 ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Non sono attribuibili al trasporto: - Sui bordi di parti mobili sigillate con sticker - In corrispondenza di gocce di vernice screpolata - Su giunzioni di parti fisse - Provocate da crateri su sigillature - Vani interni parti mobili - (es. vano porte) Fig Cerchi: zona adiacente ai fissaggi ruote Fig. 15 Are not attributable to transport: - On the edges of movable parts sealed with sticker - In correspondence of painting drops cracks - On the fixed parts jointing - Caused by craters on seals - Interior compartments of movable parts (ex. doors compartment) Fig Rims: area near to the wheels fastening Fig. 15 Fig. 14 Scrostature: RUOTE COMPLETE Chips: COMPLETE WHEELS Fig. 16 ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Montante interno Internal door post 16 Fig. 15 NO TRASPORTO - NO TRANSPORT NO TRASPORTO - NO TRANSPORT Fig

11 ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Scrostature: RUOTE COMPLETE Chips: COMPLETE WHEELS Per i cerchi e/o coppe ruota sui quali la parte centrale è in rilievo, il danno è da attribuirsi al trasporto. For the rims and/or wheel cups if the central part is in relief, the damage is to be attributed to transport. Fig. 18 Fig. 20 Fig. 21 ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK 18 NO TRASPORTO - NO TRANSPORT Fig. 19 NO TRASPORTO - NO TRANSPORT Fig

12 ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Anomalie eventuali: ROTTURE Possible anomalies: BREAKAGES Le rotture sono soluzioni di continuità su parti plastiche o vetrate causate da un impatto con un corpo estraneo. Breakages are continuity solutions on plastic or glass parts caused by an impact with a foreign body. Fig. 23 Parti vetrate: Parabrezza Finestrini lunotto Glass parts: Windscreen Windows rear window Fig. 25 Proiettori fanali Indicatori laterali Projectors lights Lateral indicators Fig. 26 Paraurti spoiler parti plastiche esterne Spoiler bumpers exterior plastic parts ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Fig. 24 Fig Retrovisori esterni ed interni Door and interior rear view mirrors Coppe ruote Wheels cups 21

13 ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Anomalie eventuali: RIGATURE/ABRASIONI Possible anomalies: SCRATCHES/ABRASIONS Le rigature/abrasioni sono asportazioni di vernice causate dallo sfregamento con un corpo estraneo. Sono attribuibili al trasporto solo se PERCEPIBILI CON UNGHIA The scratches/abrasions are removal of painting caused by rubbing with a foreign body. Are attributable to transport only if PERCEPTIBLE WITH THE NAIL Fig. 28 Rigatura su esterno veicolo Vehicle exterior scratch Fig. 30 Rigatura su mobiletto centrale Scratch on central console Fig. 31 Rigatura su plancia Scratch on dashboard ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Fig. 29 Abrasione su paraurti Abrasion on bumper Fig. 32 Rigatura su bracciolo Scratch on armrest

14 ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Fig. 33 Rigatura su supporto sedile Scratch on seat support ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Fig Rigatura su fanalino posteriore Scratch on rear lamp Fig. 35 Rigatura su faro (proiettore) anteriore Scratch on light (projector) front 25

15 ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Fig. 36 Rigatura su vetro laterale Scratch on lateral window Anomalie eventuali: PNEUMATICI Possible anomalies: TIRES Verificare la presenza sul pneumatico di eventuali usure, abrasioni e/o forature. Check the presence on the tire of eventual, wear abrasions and/or punctures. Fig. 37 Usura Wear ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Fig. 38 Foratura Puncture Fig. 39 Abrasione Abrasion 26 27

16 ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Anomalie eventuali: IMBRATTAMENTO Possible anomalies: SOILING Esterno veicolo - Vehicle exterior Per imbrattamento si intende l aggressione della superficie verniciata del veicolo da parte di agenti chimici esterni (non eliminabili con il lavaggio del veicolo). For soiling is intended the aggression of the vehicle painted surface by external chemical agents (not removable with the vehicle washing). Identificazione area imbrattata e compilazione della scheda rilievo danni da trasporto per riserva Soiled area identification and filling of the damage for transport report form for reservation Fig. 40 Interno veicolo - Vehicle interior ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Nella Movimentazione, le mani, guanti, scarpe possono sporcare. FAI ATTENZIONE SI TRASPORTO YES TRANSPORT During Handling, hands, gloves, shoes may soil. PAY ATTENTION Assicurarsi che i finestrini siano chiusi per evitare imbrattamenti come da Fig. 40. Ensure that the windows are closed to avoid soiling as shown on Fig. 40. Nella Movimentazione, le mani, guanti, scarpe possono sporcare. FAI ATTENZIONE During Handling, hands, gloves, shoes may soil. PAY ATTENTION 28 29

17 ANOMALIE DA CONTROLLARE - ANOMALIES TO CHECK Interno veicolo - Vehicle interior Protezioni Veicolo e conformità Vehicles guards and conformity Protezioni esterno porta - Door exterior guards Nel caso di distacco o caduta delle protezioni esterno porta, queste NON devono essere riposizionate per evitare danneggiamenti sulla superficie del veicolo. In case of detach or falling of the door exterior guards, these shall NOT be repositioned to avoid damages on the vehicle surface. Protezioni di ceratura e/o pellicolatura Guards by waxing and/or film PROTEZIONI VEICOLO E CONFORMITÀ VEHICLES GUARDS AND CONFORMITY Nella Movimentazione, le mani, guanti, scarpe possono sporcare. 30 FAI ATTENZIONE During Handling, hands, gloves, shoes may soil. PAY ATTENTION Non sono da considerarsi danni di trasporto tutte le difettosità che si trovano sotto la protezione cerosa o pellicola non danneggiata. All the defectiveness that are found under not damaged waxy or film guards shall not be considered as transport damage. Nella Movimentazione, le mani, guanti, scarpe possono sporcare. FAI ATTENZIONE During Handling, hands, gloves, shoes may soil. PAY ATTENTION 31

18 PROTEZIONI VEICOLO E CONFORMITÀ VEHICLES GUARDS AND CONFORMITY Protezioni interne - Interior guards Ove presenti, garantire l integrità delle protezioni interne. Se tali protezioni risultassero danneggiate, verificare l integrità del particolare protetto. Where present, guarantee the interior guards integrity. If such guards should result defective, check the integrity of the protected part. Protezioni interne - Interior guards PROTEZIONI VEICOLO E CONFORMITÀ VEHICLES GUARDS AND CONFORMITY Nella Movimentazione, le mani, guanti, scarpe possono sporcare. 32 FAI ATTENZIONE During Handling, hands, gloves, shoes may soil. PAY ATTENTION Nella Movimentazione, le mani, guanti, scarpe possono sporcare. FAI ATTENZIONE During Handling, hands, gloves, shoes may soil. PAY ATTENTION 33

19 NOTE - NOTES APPENDICE VEICOLI COMMERCIALI COMMERCIAL VEHICLES APPENDIX 34 35

20 Valutazione dei danni Assessment of damage Circa 3 min. Approx 3 min. Valutazione dei danni Assessment of damage Circa 3 min. Approx 3 min. Area B Area A Area A Area B Sui veicoli commerciali cassonati/furgonati la suddivisione delle aree di importanza avviene come mostrato in figura, per la metodologia di controllo rifarsi a pag. 4. On commercial vehicles with pick-up/van body outfit the subdivision of the importance areas is made as shown on the figure, for the check procedure refer to page 4. I veicoli commerciali trasporto passeggeri hanno la suddivisione delle aree di importanza come per le autovetture, per la metodologia di controllo rifarsi a pag. 4. On commercial vehicles with passengers transport the subdivision of the importance areas is the same as for the vehicles, for the check procedure refer to page 4. Nei vani porta sono attribuibili al trasporto i danni, come scrostature, graffi e bolli, rilevati su batticalcagno e battuta porta (come evidenziato in rosso nella pag. 11 sulla fig. 5). Non sono attribuibili al trasporto le restanti zone in giallo (come evidenziato in fig. 5), In the door compartments are attributable to the transport damages like chips, scratches and bumps, found on kick-plate and door ledge (as highlighted in red on page 11 on fig. 5). The remaining areas in yellow are not attributable to the transport (as highlighted on fig. 5). Nei vani porta sono attribuibili al trasporto i danni, come scrostature, graffi e bolli, rilevati su batticalcagno e battuta porta (come evidenziato in rosso nella pag. 11 sulla fig. 5). Non sono attribuibili al trasporto le restanti zone in giallo (come evidenziato in fig. 5/6), In the door compartments are attributable to the transport damages like chips, scratches and bumps, found on kick-plate and door ledge (as highlighted in red on page 11 on fig. 5). The remaining areas in yellow are not attributable to the transport (as highlighted on fig. 5/6)

21 NOTE - NOTES Anomalie BORDER-LINE BORDER-LINE anomalies Per i BOLLI sulla cui responsabilità/origine gli attori coinvolti nella verifica non hanno una convergenza di giudizio, alleghiamo qui di seguito lo strumento "Card IN/OUT" che discrimina in modo oggettivo le responsabilità dell anomalia. Tale strumento è da applicare unicamente se il bollo in esame non presenta scrostature. Se è presente scrostatura il bollo è in ogni caso attribuibile al trasporto. For the BUMPS of which responsibility/origin the plaintiffs involved in the check have not a convergence assessment, we enclose herein after the tool "Card IN/OUT that discriminates objectively the responsibilities of the anomaly. Such tool shall be applied only if the bump under test does not present chips. If a chip is present the bump in any case is attributable to the transport. IN/OUT mm Standard CALIBRO 10 mm 38 Dimensione minima di accettazione bollo attribuibile a trasporto = 10 mm Minimum dimension of bump acceptance attributable to transport = 10 mm Tesserino in materiale plastico trasparente (P.V.C.) Card in transparent plastic material (P.V.C.) 39

22 IN Utilizzo del Card IN/OUT IN/OUT Card Use mm Standard CALIBRO IN/OUT Dimensione minima di accettazione bollo attribuibile a trasporto = 10 mm Minimum dimension of bump acceptance attributable to transport = 10 mm Il bollo rientra nella circonferenza NO TRASPORTO (IN) The bump enters within the circumference NO TRANSPORT (IN) OUT mm Standard CALIBRO IN/OUT Dimensione minima di accettazione bollo attribuibile a trasporto = 10 mm Minimum dimension of bump acceptance attributable to transport = 10 mm 40 Il bollo non rientra nella circonferenza SI TRASPORTO (OUT) The bump does not enter within the circumference YES TRANSPORT (OUT)

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

zanzariera per porte - finestre flyscreen for french - doors

zanzariera per porte - finestre flyscreen for french - doors zanzariera per porte - finestre flyscreen for french - doors ZANZAR SISTEM si congratula con lei per l acquisto della zanzariera Plissè. Questa guida le consentirà di apprezzare i vantaggi di questa zanzariera

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 CLASSE I - IP20 IT Avvertenze La sicurezza elettrica di questo apparecchio è garantita con l uso appropriato di queste istruzioni. Pertanto

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

GRAND CHEROKEE 2014 PER EUROPA

GRAND CHEROKEE 2014 PER EUROPA GRAND CHEROKEE 2014 PER EUROPA A C C E S S O R I O R I G I N A L I 1 PERSONALIZATION CERCHIO IN LEGA 20 BICOLORE Coprimozzo con logo Jeep. Compatibile con tutti i modelli ad eccezione della versione SRT.

Dettagli

Manuale BDM - TRUCK -

Manuale BDM - TRUCK - Manuale BDM - TRUCK - FG Technology 1/38 EOBD2 Indice Index Premessa / Premise............................................. 3 Il modulo EOBD2 / The EOBD2 module........................... 4 Pin dell interfaccia

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

MOVE. Model: MOVE - SISTEM: UNIKO - Handle: 0IT1510025

MOVE. Model: MOVE - SISTEM: UNIKO - Handle: 0IT1510025 129129 MOVE Model: MOVE - SISTEM: UNIKO - Handle: 0IT1510025 La meraviglia è saper guardare il mondo con altri occhi. Wonder means looking at the world with different eyes. 132133 OASIS wonder & surprise

Dettagli

VOLTA S.p.A. RETE = antivolatile e antitopo di protezione in acciaio elettrosaldato installata sul retro

VOLTA S.p.A. RETE = antivolatile e antitopo di protezione in acciaio elettrosaldato installata sul retro Caratteristiche costruttive A singolo ordine di alette fisse inclinate 45 a disegno aerodinamico con passo 20 mm e cornice perimetrale di 25 mm. Materiali e Finiture Standard: alluminio anodizzato naturale

Dettagli

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Lotta alla povertà, cooperazione allo sviluppo e interventi umanitari Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Con il contributo del Ministero

Dettagli

CARATTERISTICHE GENERALI / GENERAL FEATURES

CARATTERISTICHE GENERALI / GENERAL FEATURES OPZIONI» otori i versioe flagia;» Coessioi laterali o posteriori;» Albero: cilidrico o scaalato;» Coessioi metriche o BSPP;» Altre caratteristiche speciali OPTIONS» Flage mout;» Side ad rear ports;» Shafts-

Dettagli

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi Microsoft licensing in ambienti virtualizzati Luca De Angelis Product marketing manager Luca.deangelis@microsoft.com Acronimi E Operating System Environment ML Management License CAL Client Access License

Dettagli

valvole 18 mm ad azion. elettropneumatico solenoid actuated valves - 18 mm

valvole 18 mm ad azion. elettropneumatico solenoid actuated valves - 18 mm valvole 8 mm ad azion. elettropneumatico solenoid actuated valves - 8 mm Valvole a spola 3/2-5/2-5/3 con attacchi filettati G/8 3/2-5/2-5/3 spool valves with G/8 threaded ports Spessore della valvola:

Dettagli

Declaration of Performance

Declaration of Performance Roofing Edition 06.06.2013 Identification no. 02 09 15 15 100 0 000004 Version no. 02 ETAG 005 12 1219 DECLARATION OF PERFORMANCE Sikalastic -560 02 09 15 15 100 0 000004 1053 1. Product Type: Unique identification

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE.

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE. UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIR 3 RVIZI ALITALIA. MPR DI PIÙ, PR T. FAT TRACK. DDICATO A CHI NON AMA PRDR TMPO. La pazienza è una grande virtù. Ma è anche vero che ogni minuto è prezioso. Per questo

Dettagli

Windows Compatibilità

Windows Compatibilità Che novità? Windows Compatibilità CODESOFT 2014 é compatibile con Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2 CODESOFT 2014 Compatibilità sistemi operativi: Windows 8 / Windows 8.1 Windows Server 2012 / Windows

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

ITALTRONIC SUPPORT ONE

ITALTRONIC SUPPORT ONE SUPPORT ONE 273 CARATTERISTICHE GENERALI Norme EN 6071 Materiale PA autoestinguente PVC autoestinguente Supporti modulari per schede elettroniche agganciabili su guide DIN (EN 6071) Materiale: Poliammide

Dettagli

BATTERIE ENERGA AL LITIO

BATTERIE ENERGA AL LITIO BATTERIE ENERGA AL LITIO Batterie avviamento ultraleggere - Extra-light starter batteries Le batterie con tecnologia al Litio di ENERGA sono circa 5 volte più leggere delle tradizionali al piombo. Ciò

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi Innovazioni di metodo Risultati attesi Risultati Azioni attesi Tempi

Dettagli

SERIE L T EGE LR A R 1/8" R 1/4" R 3/8" R 1/8" R 1/4" R 3/8" R 1/2" R 1/4" R 3/8" R 1/2" R 1/4" R 3/8" R 1/2" R 3/8" R 1/2" R 3/4"

SERIE L T EGE LR A R 1/8 R 1/4 R 3/8 R 1/8 R 1/4 R 3/8 R 1/2 R 1/4 R 3/8 R 1/2 R 1/4 R 3/8 R 1/2 R 3/8 R 1/2 R 3/4 SERIE L T EGE LR A Serie leggera Light range Stud sealing form -IN 3, washer ichtkegel und O-Ring nach IN365 Leichte Baureihe Abdichtart Form -IN 3, mit ichtring ed joint torique suivant IN 365 Série légère

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Il problema: metalli pesanti nelle acque reflue In numerosi settori ed applicazioni

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

un concentrato di tecnologia all avanguardia

un concentrato di tecnologia all avanguardia un concentrato di tecnologia all avanguardia VIP Class L emozione viaggia su due livelli. Nel 1967 NEOPLAN ideò la gamma degli autobus turistici a due piani che ha aperto la strada ad una storia di successo

Dettagli

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing.

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing. Delta PATENT PENDING Sistema di apertura per ante a ribalta senza alcun ingombro all interno del mobile. Lift system for doors with vertical opening: cabinet interior completely fittingless. Delta Centro

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

Stop press Disposizioni di vigilanza sulle partecipazioni detenibili dalle banche e dai gruppi bancari

Stop press Disposizioni di vigilanza sulle partecipazioni detenibili dalle banche e dai gruppi bancari Gennaio 2010 Stop press Disposizioni di vigilanza sulle partecipazioni detenibili dalle banche e dai gruppi bancari Introduzione In data 10 dicembre 2009, la Banca d'italia ha pubblicato un documento per

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

I l Cotto Nobile Arrotat o

I l Cotto Nobile Arrotat o I l Cotto Nobile Arrotat o RAPPORTO DI PROVA N. 227338 Data: 25062007 Denominazione campione sottoposto a prova: NOBILE ARROTATO UNI EN ISO 105454:2000 del 30/06/2000 Piastrelle di ceramica. Determinazione

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Antonio Valle a a Istituto di Zoologia e Anatomia Comparata. To link to this article: http://dx.doi.org/10.1080/11250005109439140

Antonio Valle a a Istituto di Zoologia e Anatomia Comparata. To link to this article: http://dx.doi.org/10.1080/11250005109439140 This article was downloaded by: [178.63.86.160] On: 14 August 2015, At: 03:03 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 1072954 Registered office: 5 Howick

Dettagli

Manuale operativo Operation manual. SISTEMA BMS - Sistema di misura a gorgogliamento BMS SYSTEM - Bubbling measurement system

Manuale operativo Operation manual. SISTEMA BMS - Sistema di misura a gorgogliamento BMS SYSTEM - Bubbling measurement system Manuale operativo Operation manual SISTEMA BMS - Sistema di misura a gorgogliamento BMS SYSTEM - Bubbling measurement system - 2 - Introduzione Questo manuale non contiene tutte le informazioni relative

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Tiziano Bettati, Maria Teresa Pacchioli Centro Ricerche Produzioni Animali

Tiziano Bettati, Maria Teresa Pacchioli Centro Ricerche Produzioni Animali Il Divulgatore n.10/2002 Sicurezza alimentare PARTENDO DALLA DOP Tr@ce.pig è un progetto di tracciabilità della filiera del suino pesante utilizzato come materia prima per i Prosciutti di Parma a Denominazione

Dettagli

RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER

RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER RIF 101 TECNA, MECA MULTINEEDLE ROTATIVE HOOK LOCK STITCH QUILTER Price ExWorks Gallarate 60.000,00euro 95 needles, width of quilting 240cm, 64 rotative hooks, Pegasus software, year of production 1999

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

Abbiamo un problema? 17/10/2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012

Abbiamo un problema? 17/10/2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012 La prevenzione primaria per la sicurezza delle attività subacquee professionali: risvolti procedurali, operativi, medici ed assicurativi

Dettagli

Che Cos'e'? Introduzione

Che Cos'e'? Introduzione Level 3 Che Cos'e'? Introduzione Un oggetto casuale e' disegnato sulla lavagna in modo distorto. Devi indovinare che cos'e' facendo click sull'immagine corretta sotto la lavagna. Piu' veloce sarai piu'

Dettagli

ACQUAVIVA. design Antonio Bongio. Marco Poletti. Vegni Design concept Roberto Niccolai engineering Antonio Bongio. Fabio Frattini ACQUAVIVA

ACQUAVIVA. design Antonio Bongio. Marco Poletti. Vegni Design concept Roberto Niccolai engineering Antonio Bongio. Fabio Frattini ACQUAVIVA design Antonio Bongio. Marco Poletti. Vegni Design concept Roberto Niccolai engineering Antonio Bongio. Fabio Frattini 56991/12 Bocca incasso da cm. 12 su piastra Built-in 12 cms. spout on plate 56991/18

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

Eterna I DolceVita. puntale placcato oro con terminale in cristallo Swarovski DolceVita Samo --------- 23

Eterna I DolceVita. puntale placcato oro con terminale in cristallo Swarovski DolceVita Samo --------- 23 Eterna Eterna I BS9692AULR8, plated gold finishing profile AUL, satin glass with transparent serigraphy R8 profili placcato oro AUL, cristallo satinato con serigrafia trasparenter8 KDM01AUL, gold plated

Dettagli

222X IT Manuale d uso

222X IT Manuale d uso 222X IT Manuale d uso INDICE 1 INTRODUZIONE 2 1.1 Benvenuto 2 1.2 Contatti per il servizio 2 1.3 Cosa fare se il vostro veicolo viene rubato 3 1.4 Autodiagnostica periodica del vostro dispositivo 4 1.5

Dettagli

M16FA655A - Mark V. Manuale dell Utente - User Manual SIN.NT.002.8. Regolatore di Tensione per Generatori Sincroni Trifase

M16FA655A - Mark V. Manuale dell Utente - User Manual SIN.NT.002.8. Regolatore di Tensione per Generatori Sincroni Trifase M16FA655A - Mark V Manuale dell Utente - User Manual Regolatore di Tensione per Generatori Sincroni Trifase Automatic Voltage Regulator for Three-phase Synchronous Generators (Issued: 09.2010) SIN.NT.002.8

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE, L INOLTRO E LA GESTIONE DELLE SEGNALAZIONI INCONVENIENTI RELATIVE ALLE VARIANTI DEL PROGRAMMA NH-90

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE, L INOLTRO E LA GESTIONE DELLE SEGNALAZIONI INCONVENIENTI RELATIVE ALLE VARIANTI DEL PROGRAMMA NH-90 MINISTERO DELLA DIFESA Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti Direzione degli Armamenti Aeronautici e per l Aeronavigabilità ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE, L INOLTRO

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014 Servizio di Infomobilità e Telediagnosi Indice 3 Leasys I Care: i Vantaggi dell Infomobilità I Servizi Report di Crash Recupero del veicolo rubato Blocco di avviamento del motore Crash management Piattaforma

Dettagli