CURRICULUM DOTT.SSA LUCIA SCOROLLI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM DOTT.SSA LUCIA SCOROLLI"

Transcript

1 CURRICULUM DOTT.SSA LUCIA SCOROLLI Indice: CurriculumVitae... pag. 2 Attività Clinico Assistenziale.. pag. 2 Attività Didattica Attività Didattica Istituzionale... pag. 4 Attività Didattica Suppletiva in Italia pag. 5 Attività Didattica Suppletiva all Estero pag. 6 Attività Organizzativa ed Editoriale e di ricerca. pag. 6 Attività Scientifica Certificata dal Prof. Renato Meduri pag. 9 Pubblicazioni... pag. 11 Elenco Totale Pubblicazioni.. pag. 11 Elenco Totale Abstracts..... pag. 43 Pubblicazioni presenti su Pubmed pag. 59 Elenco Testi, Capitoli di Testi e Monografie Pubblicati... pag. 64 Pubblicazioni citate da altri Autori pag. 65 Elenco Partecipazione a Congressi in qualità di Relatore... pag. 67 Elenco partecipazione congressi internazionali in qualità di relatore.. pag. 67 Elenco partecipazione congressi nazionali in qualità di relatore.... pag. 75 Elenco partecipazione congressi nazionali in qualità di uditore.. pag. 82 Elenco partecipazione a congressi internazionali in qualità di uditore.. pag.86 o Elenco Partecipazione ad eventi di formazione, Corsi di aggiornamento, Corsi di chirurgia in diretta e Wet-Lab chirurgici per la propria educazione continua in medicina... pag. 87 Elenco delle Società cui la Candidata risulta attualmente iscritta... pag

2 CURRICULUM VITAE La sottoscritta Scorolli Lucia, nata il 11/08/1956 a Monte Vidon Corrado (AP), dichiara di aver conseguito il diploma di maturità classica nell'anno 1975, di essersi iscritta alla Facoltà di Medicina e Chirurgia nell'anno Accademico e di aver conseguito la laurea nell'anno Accademico (12/11/1981), seguendo il regolare corso di studi, con punti 110 su 110 e Lode presso l'università degli Studi di Bologna. Dichiara di aver superato l'esame di Stato nella sessione IIa dell'anno 1981 (15/12/1981) e di; di essere specialista in Oftalmologia dal giorno 5/7/1985, avendo superato l'esame con votazione 70 su 70 e Lode. ATTIVITA CLINICO ASSISTENZIALE Iscritta all'albo dei Medici Chirurghi dal 29/12/1981; Tirocinio pratico ospedaliero nella disciplina di Oculistica, presso l'u.s.l. 28 Bologna Nord Ospedale S.Orsola Malpighi nel periodo dal 1/5/1982 al 31/10/1982, riportando il giudizio di Ottimo; Laureata Frequentatrice negli anni 1987/89 presso la Clinica Oculistica dell'università di Bologna Rappresentante della Commissione Territoriale dell'u.s.l. 27 nell anno1985; Assistente incaricato a tempo pieno di Oculistica presso la Clinica Oculistica dell'università di Bologna dal 27/11/1989 al 26/7/1990; Assistente incaricato a tempo definito presso la Clinica Oculistica dell'università di Bologna dal 10/6/1991 al 23/7/1991, assistente medico di ruolo presso la stessa clinica dal 24/07/1991 al 31/07/1992 Medico di I livello Dirigenziale presso la Clinica Oculistica dell'università di Bologna dal 1/8/1992 a tutt'oggi, con acquisizione il 07/12/1995 di sviluppo di autonomia professionale. Incarico dirigenziale di Responsabile dell Articolazione Funzionale Chirurgia del Glaucoma dal 1/1/2002 a tutt oggi. Responsabile del Day Hospital Chirurgico dal 1995 al 7/4/2005 Responsabile del Servizio Fluorangiografia dal 1998 al 7/4/2005 Responsabile del servizio Trattamento Laser dal 1998 al 7/4/2005 Responsabile della Chirurgia del segmento anteriore dal 1995 al 7/4/

3 Responsabile della Chirurgia del segmento vitreo-retina dal 1998 al 7/4/2005 Responsabile dell Ambulatorio Glaucoma, U.O. Ottica Fisiopatologica dal 1998 al 7/4/2005. Responsabile dell Ambulatorio Ipovisione, U.O. Ottica Fisiopatologica dal 2004 al 7/4/2005. Responsabile facente funzione dell Unità Operativa Ottica Fisiopatologica, dall 8/4/2005 ad oggi. Direttore facente funzione della U.O. Ottica Fisiopatologica dal 08/04/05 al 08/02/07 L attività clinica ha spaziato in tutti gli ambiti della oftalmologia con approfondimenti che si sono via via espressi in pubblicazioni scientifiche, relazioni, congressi e corsi teorico pratici e wet-lab chirurgici. Tale impostazione multifocale è comprovata anche dalla casistica operatoria. Negli ultimi anni ha particolarmente curato la chirurgia del segmento anteriore dove ha acquisito livelli di eccellenza comprovati da congressi cui ha partecipato e corsi che ha tenuto di chirurgia in diretta sia a livello nazionale che internazionale. Ha eseguito presso la Clinica Oculistica S.Orsola dal 15/02/1990 al 09/11/2005: Interventi chirurgici: 6078 (vedi allegato) Laser trattamenti: 3879 (vedi allegato) Fluorangiografie eseguite e refertate: 3385 (vedi allegato). 3 3

4 ATTIVITA' DIDATTICA ATTIVITA DIDATTICA ISTITUZIONALE 1. Professore a contratto presso la Scuola Diretta a Fini Speciali per Ortottisti ed Assistenti in Oftalmologia dagli anni 1991/ Professore a contratto presso la scuola di Specialità in Oftalmologia dagli anni 1992 a tutt oggi Per gli Specializzandi in Oftalmologia ha tenuto i seguenti corsi: 1. "Elementi di chirurgia refrattiva e laser ad eccimeri" integrativo dell'insegnamento di "Chirurgia degli annessi oculari e dell'orbita" - II anno- A.A. 1992/ "Ergoftalmologia e medicina del lavoro specialistica" integrativo dell'insegnamento di "Ergoftalmologia, infortunistica e medicina legale oftalmologica" - III anno- A.A. 1992/93, 1993/ "Ergoftalmologia e medicina del lavoro specialistica" integrativo dell'insegnamento di "Ergoftalmologia, infortunistica e medicina legale oftalmologica" - IV anno- A.A.1992/ "Fisica delle radiazioni luminose" integrativo dell'insegnamento di "Ottica fisiopatologica esame e correzione della refrazione" - I anno- A.A. 1993/ "La tecnica di facoemulsificazione" integrativo dell'insegnamento di "Chirurgia del segmento anteriore dell'occhio" - III anno- A.A. 1993/ Elementi di chirurgia delle ametropie : chirurgia refrattiva, laser ad eccimeri e facoemulsificazione, integrazione del corso di chirurgia del segmento anteriore dell occhio dal 1995 al Elementi di chirurgia delle ametropie : chirurgia refrattiva, laser ad eccimeri e facoemulsificazione, integrazione del corso di Oftalmologia dal 1998 a tutt oggi. 8. Per gli allievi della Scuola Diretta a Fini Speciali per Ortottisti Assistenti in Oftalmologia, ha tenuto il seguente corso: 9. Le paralisi sopranucleari, integrativo dell insegnamento di Ortottica II, negli AA dal 1991 al

5 ATTIVITA' DIDATTICA SUPPLETIVA IN ITALIA 1. Corso di Clinica Oculistica, presso la scuola di II. VV. dell Ispettorato Infermiere Volontarie, VI Centro di Mobilitazione nell anno 1986, Bologna 2. "Corso teorico-pratico sull'impiego della tossina botulinica in campo oftalmologico e neurologico". Aula Magna della Clinica Oculistica, Università di Bologna, U.S.L. 28, 18 Settembre "Aggiornamento sulla perimetria automatica computerizzata". Aula Magna della Clinica Oculistica, Università di Bologna, U.S.L. 28, 16 Ottobre "Chirurgia in diretta". Clinica Oculistica, Università di Bologna, U.S.L. 28, 3 Maggio Corso: Come inserire le lenti intracamerulari posteriori, anteriori ed iridee. 80 Congresso Nazionale SOIAMOI, Napoli Novembre Chirurgia refrattiva in diretta: Refractive surgery update. V Congresso Annuale Interdisciplinare, Istituto Benigno Zaccagnini La correzione dei difetti visivi: occhiali, lenti a contatto o chirurgia refrattiva? L opzione interdisciplinare. Bologna 11-12, Febbraio Corso teorico Pratico di Ipovisione, U.O. di Oculistica, Gallipoli (LE), 7 Luglio Corso SOI Roma 2003: Attendibilità dei test diagnostici per il glaucoma iniziale 9. Corso SOI Roma 2003: A che punto siamo nella correzione chirurgia dell ipermetropia? indicazioni e controindicazione delle varie tecniche disponibili. 10. Corso SOI Roma 2003: iol fachiche a fissazione iridea- corso baseintermedio 11. Professore al Master in riabilitazione del paziente ipovedente, Università degli studi di Bologna, Professore al Master in Pedagogia Speciale: progettistica specializzata per percorsi, integrazione/inclusione per il superamento degli handicaps, Università degli Studi di Bologna,

6 ATTIVITA' DIDATTICA SUPPLETIVA ALL'ESTERO 1. Corso: "Suggestions for cases without nomograms: Cataract surgery after refractive surgery and cataract surgery in eyes with silicon oil". Vienna, XVII Congress of the ESCRS (European Society of cataract & Refractive Surgeons). 07/09/ Corso: "International Challenges and Techniques in Advanced Cataract Surgery". Boston, Massachusetts, ASCRS (American Society of Cataract and Refractive Surgery) 2000 Congress, 21/05/ Corso: Clinical Decision in Refractive and Cataract Surgery. ASCRS Symposium on Cataract, IOL and Refractive surgery, April 28- May 2, San Diego, California, USA. Program Book, pag Annual Meeting of American Academy of Ophthalmology, Orlando, Florida, October Indications, Surgical Tecniques and Complications Management of Phakic IOLs. 5. Annual Meeting of American Academy of Ophthalmology, Anaheim, November Indications, Surgical Tecniques and Complications Management of Phakic IOLs. ATTIVITA' ORGANIZZATIVA, EDITORIALE E DI RICERCA Ha presieduto od organizzato quale segreteria scientifica le seguenti manifestazioni: 1. "Convegno di Neuroftalmologia". Aula Magna della Clinica Oculistica, Università di Bologna, U.S.L. 28, 10 Dicembre "Giornata di studio sulla contattologia". Aula Magna della Clinica Oculistica, Università di Bologna, U.S.L. 28, 18 Settembre

7 3. "Giornata interdisciplinare su microcircolo oculare ed arteriosclerosi". Aula Magna della Clinica Oculistica, Università di Bologna, U.S.L. 28, 8 Ottobre Congresso su: "Chirurgia del distacco di retina". Aula Magna della Clinica Oculistica, Università di Bologna, U.S.L. 28, 30 Aprile "Giornata di studio su: occhiali, lenti a contatto, ausilii per ipovedenti: quale futuro?" Aula Magna della Clinica Oculistica, Università di Bologna, U.S.L. 28, 29 Ottobre "Xth International Symposium on Transfer Factor". Aula Magna di Nuove Patologie, S.Orsola-Malpighi Hospital, Bologna, Giugno "II Convegno nazionale su: occhiali, lenti a contatto, ausilii per ipovedenti (chirurgia refrattiva)". Aula Magna della Clinica Oculistica, Università di Bologna, U.S.L. 28, 20 Aprile Congresso Nazionale Low Vision Academy, "Ipovisione: Attualità e prospettive alle soglie del III Millennio". Royal Hotel Carlton, Bologna, Gennaio 2000 Ha altresi fondato il 02/05/1995 a Bologna la I.A.W.E.S. (International Association of Women Eye Surgeons), ottenendo la collaborazione di prestigiose oftalmologhe Austriache, Svedesi, Giapponesi ed Americane ed aprendo canali di comunicazione internazionali anche per giovani colleghe che desiderino attuare stages in cliniche estere. La società ha realizzato 2 congressi internazionali di chirurgia in diretta e tavole rotonde in occasione di congressi nazionali ogni anno. Phacodonna, Clinica Oculistica, Università di Bologna, U.S.L. 28, 3-5 Maggio Phacodonna 2, durante il congresso SOE 1999 (Società Oftalmologica Europea), Svezia, Stoccolma, 1-3 Luglio 1999 Tavola Rotonda IAWES : laser ad eccimeri in età pediatrica : pro e contro. 84 Congresso Nazionale Società Oftalmologica Italiana, Roma, Novembre Tavola Rotonda IAWES: presbiopia: quale futuro?. 85 Congresso Nazionale Società Oftalmologica Italiana, Milano, Novembre

8 Fa parte del Coordinamento del gruppo di Ricerca Internazionale: European Cataract Outcome Study Group (Study Group Chairman: Dr. Mats Lundstrom, Department of Ophthalmology, Blekinge Hospital, Karlskrona, Sweden) dal 1998 ad oggi. Lo scopo di tale gruppo di studio internazionale è molteplice: confrontare i risultati chirurgici della moderna chirurgia della cataratta nei diversi paesi europei per migliorare la qualità della stessa attraverso il confronto; determinare uno standard europeo per assicurare la qualità della chirurgia della cataratta nei singoli dipartimenti in ogni paese europeo; stimolare la diffusione di una chirurgia della cataratta di elevata tecnologia; monitorare la disponibilità dei tempi di attesa nei diversi paesi europei; uniformare l indicazione ed i tempi ottimali per la decisione chirurgica, in base alla soddisfazione del paziente nei diversi paesi europei. Partecipazione nel periodo 1/1/04 al 31/12/04 come referente dell U.O. Ottica Fisiopatologica alla sperimentazione clinica internazionale (Protocollo CM-03-06, n. 4/2004/U/S/Sper) approvata dal Comitato Etico dell Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna, Policlinico S.Orsola Malpighi. Efficacia e sicurezza del timololo maleato 0.5% rispetto as brinzolamide 1%, somministrati ciascuno 2 volte al giorno in associazione a travoprost 0.004% somministrato alla sera nel glaucoma primario ad angolo aperto o nei pazienti con ipertensione oculare ; Alcon Laboratories Inc., rappresentato da Alcon Italia Dott.ssa Scorolli, da marzo Partecipazione da Novembre 2005 a Maggio 2006 come referente dell U.O. Ottica Fisiopatologica alla sperimentazione clinica internazionale (Protocollo Alcon C0525) A six-week, Multicenter, Randomized, Double-masked Study to evaluate the Efficacy and Safety of Two Dosing Regimens of Travoprost 0.004%/Timolol 0.5% (Once-Daily Morning Dosing and Once-Daily Evening Dosing) vs. Dorzolamide 2%/Timolol 0.5% Eye Drops Dosed Twice-daily in Subjects with Open-Angle Glaucoma or Ocular Hypertension.. Primo ricercatore operativo del Progetto di ricerca denominato Iniezione intravitreale e applicazione parabulbare di fattore di crescita fibroblastico basico (bfgf) in occhi di topi transgenici (B6(A)-Rpe rd12 / J,; Retinite Pigmentosa; Amaurosi di Leber). 8 8

9 Responsabile del Progetto di Ricerca e dell esecuzione degli esperimenti: Prof. Renato Meduri.Cattedra di Ottica Fisiopatologica, Dipartimento di Discipline Chirurgiche, Rianimatorie e dei Trapianti A. Valsalva, Università degli Studi di Bologna.Durata della Sperimentazione: 36 mesi. (Protocollo approvato dal Comitato Etico-Scientifico dell Università degli Studi di Bologna, 11 Agosto 2005) Componente del gruppo tecnico scientifico per la definizione delle Linee Guida regionali sulla prevenzione e riabilitazione visiva, nel quadro delle iniziative relative alla convenzione tra la Regione Emilia-Romagna e l Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza di Bologna, in attuazione degli articoli 1 e 2 della Legge 28 Agosto 1997 n.284 recante Disposizioni per la prevenzione della cecità e per la riabilitazione visiva e l integrazione sociale e lavorativa dei ciechi pluriminorati. Componente della Commissione internazionale Volunter Management Committee dell ARVO (Association for Research and Vision in Ophthalmology) dall anno 2005 a tutt oggi. Si dichiara, la esperienza di attività editoriale in qualità di Reviewer presso la rivista peer-review indicizzata di Ophthalmology dal 2000 a tutt oggi. Esperienza di attività editoriale in qualità di componente del comitato di redazione della rivista EuVision rivista trimestrale di superficie oculare, contattologia ed ipovisione; Fabiano Editore dal 2005 a tutt oggi. Inoltre, la candidata dichiara di avere una ottima conoscenza della lingua Inglese, scritta e parlata, come documentabile dalla certificazione ottenuta presso la University of California, San Diego, Conversation Plus Program, August 7-September 1, 2000; e dai corsi (vedi pag.7) sostenuti in lingua inglese e dalla sua qualità di Reviewer di Ophthalmology. ATTIVITA SCIENTIFICA CERTIFICATA DAL PROF. RENATO MEDURI L attività di ricerca è iniziata nel Marzo 1982 e proseguita in maniera regolare a tutt oggi. Si è concretizzata in 305 pubblicazioni ed abstracts indirizzata a campi diversi dell oftalmologia. 9 9

10 Gli argomenti trattati risultano progressivamente approfonditi in lavori successivi, con esperienze cliniche e chirurgiche dirette. Di norma i lavori clinici seguono ad aggiornate considerazioni sulle specifiche basi fisiopatologiche. Di particolare rilievo gli apporti nel campo della chirurgia refrattiva dove, partendo da studi sperimentali su coniglio, si giunge prima alla cheratotomia quindi alla fotocheratectomia, alla LASIK ed all impianto di lenti in camera posteriore, iridee ed in camera anteriore. Con la chirurgia laser vengono proposte innovazioni interessanti per migliorarne la prevedibilità. Di attualità le esperienze di epicheratofachia nel cheratocono.le tematiche mediche riguardanti in particolare la retina propongono protocolli terapeutici originali ripresi successivamente dalla farmacologia ufficiale; approfondiscono il più ampio capitolo degli antiossidanti e degli oligoelementi esteso anche alla patologia glaucomatosa con ricerche che hanno a tutt oggi progressivi sviluppi. Nell ambito della chirurgia del distacco di retina risulta di interesse clinico pratico la messa a punto di perfezionamenti tecnici e procedurali nella chirurgia episclerale. Nell ambito della patologia glaucomatosa inoltre emergono proposte innovative sia per il trattamento laser angolare che per la chirurgia filtrante. Di sicuro rilievo, anche per le prospettive terapeutiche di estrema attualità, lo studio della immunopatologia delle affezioni virali ed il trattamento delle stesse a mezzo di TF specifici. Contributi anche sulla perimetria, sulla analisi delle fibre con polarimetria, sullo strabismo, sulla ipovisione, sulla patologia e la chirurgia delle vie lacrimali e delle palpebre. Di pertinenza più esplicitamente clinica, ma non privi di significato scientifico, le procedure chirurgiche della cataratta proposte anche come chirurgia in diretta dalla candidata in congressi e corsi. L apporto della candidata nei lavori in collaborazione si evince dalla continuità dei filoni di ricerca, dalla impostazione sostanzialmente omogenea degli elaborati, dalla frequente presentazione in prima persona a congressi e corsi ed inoltre, per quanto attiene i lavori chirurgici, dalla collimazione con la casistica operatoria. Tutta la produzione risulta condotta con rigore metodologico elevato e perfettamente congrua con la materia. La collocazione editoriale e diffusione delle pubblicazioni nella comunità scientifica è significativa, considerato l elevato numero di interventi 10 1

11 proposti a congressi riviste internazionali. In Fede Prof. Renato Meduri ELENCO TOTALE PUBBLICAZIONI (329) Scorolli L., Godano A., Tampieri M.: Picolinato di zinco ed acido docosaesaenoico nel trattamento della degenerazione tapeto-retinica e delle involuzioni retiniche senili. Atti del LXIII Congresso nazionale S.O.I.. Pag Taormina Naxos, Ottobre Nuova Casa Editrice L. Cappelli, Bologna. Piccinni Leopardi G., Scorolli L., Pizzino A.: Gradienti di perfusione oftalmica nel determinismo della retinopatia diabetica. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1983, CIX (12): Pizzinno A., Scorolli L., Piccinni Leopardi G.: Laser trattamento a bassa intensità nel glaucoma da cortisone e ad angolo aperto. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1983, CIX (12): Scorolli L., Godano A., Pizzino A., Piccinni Leopardi G., Meduri R.: Valutazione clinica degli effetti dell'acido docosaesaenoico e del picolinato di zinco nella degenerazione tapeto-retinica e nell'involuzione senile. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1983, CIX (12): ) Piccinni Leopardi G., Scorolli L., Pizzino A., Meduri R.: Meccanismo d'azione della terapia corticosteroidea a boli nel trattamento delle uveiti. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1983, CIX (12): Pizzinno A., Scorolli L., Contos S., Bozzo Costa E.: Utilizzazione di un nuovo collirio a base di Piroxicam allo 0.5% in pazienti sottoposti ad intervento di cataratta. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1984, CX (3): Scorolli L., Piccinni Leopardi G., Martini E.: Tempi fluorangiografici arterovenosi in ipertono sperimentale. Modificazioni indotte da trattamento con Mesoglicano. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1984, CX (5): Scorolli L., Pizzinno A., Piccinni Leopardi G.: Effetti dell'acido docosaesaenoico e del picolinato di zinco sul recupero elettroretinografico nell'anziano. Clin. Ocul. Patol. Ocul. Maggio-Giugno 1984, 5 (3): Scorolli L., Piccinni Leopardi G., Pasini S., Martini E.: Il microcircolo nella involuzione senile retinica. Semeiologia e trattamento. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1984, CX (6):

12 Scorolli L., Martini E., Pasini S.: Dinamica microcircolatoria papillo-retinocoroideale in condizioni basali e durante ipertono sperimentale. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1984, CX (6): Scorolli L., Martini E., Piccinni Leopardi G., Meduri R.: Modificazioni bioelettriche retiniche in soggetti normali e parkinsoniani dopo L-Dopa e Carbi- Dopa. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1984, CX (8): Pizzinno A., Scorolli L., Martini E., Piccinni Leopardi G., Contos S., Bozzo Costa E.: Trattamento topico con Piroxicam della neovascolarizzazione corneale in portatori di lenti a contatto morbide. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1985, CXI (2): Meduri R., Pizzinno A., Scorolli L., Martini E.: Chirurgia refrattiva corneale. Punto di sutura 1985, 3 (2): 4-9. Pizzinno A., Scorolli L., Meduri R.: Inattivazione tissutale angolare ed impianti in C.A.. Clin. Ocul. Patol. Ocul. Settembre - Ottobre 1985, 6 (5): Meduri R., Pizzino A., Piccinni Leopardi G., Scorolli L., Martini E.: Correzione dell'astigmatismo preoperatorio in corso di intervento di cataratta: tecnica e risultati preliminari. Clin. Ocul. Patol. Ocul. Novembre-Dicembre 1985, 6 (6): Scorolli L., Martini E., Meduri R., Aquilino P.: Il mesoglicano nel trattamento dell'emicrania oftalmica. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1985, CXI (Suppl.) (12): Piccinni Leopardi G., Lia A., Martini E., Scorolli L., Meduri R.: Il mesoglicano nella insufficienza circolatoria retinica cronica e nella degenerazione maculare senile. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1985, CXI (Suppl.) (12): Scorolli L., Martini E., Bettoli V., Pasini S.: Acido 13-cis-retinoico e blefarite seborroica. Atti del LXV Congresso S.O.I., pag Siena 5-8 Dicembre Nuova Casa Editrice L.Cappelli, Bologna. Scorolli L., Piccinni Leopardi G., Martini E., Meduri R.: Risposta elettroretinografica nel trattamento con calcioantagonisti. Clin. Ocul. Patol. Ocul. Gennaio-Febbraio 1986, 7 (1): Pizzino A., Scorolli L., Martini E., Meduri R.: Componente innervazionale nella intolleranza delle lenti corneali: nuovo approccio terapeutico. Clin. Ocul. Patol. Ocul. Marzo-Aprile 1986, 7 (2):

13 Scorolli L., Godano A., Martini E.: Variantes induites de zinc et de l'acide decosahexaénoïque dans l'intoxication aiguë par NaIo3. Bull. et Mém. S.F.O. 1986, 97e: (Paris, France). Scorolli L., Martini E., Piccinni Leopardi G., Bubola G., Meduri R.: Retinite pigmentosa: aspetti fisiopatologici emersi dall'analisi degli effetti della somministrazione di zinco, L-Dopa e della loro associazione. Clin. Ocul. Patol. Ocul. Maggio-Giugno 1986, 7 (3): Scorolli L.: Aspetti fisiopatologici e clinici della miopia. A.I.O.C Gennaio-Giugno 1986, Vol.XV N 1,2,3, pag Meduri R., Pizzino A., Scorolli L., Martini E.: Chirurgia refrattiva corneale. A.I.O.C. Gennaio-Giugno 1986, Vol. XV. N 1,2,3, pag Scorolli L., Pasini S., Meduri R.: Problèmes diagnostique en cas d'hémorragies parapapillaires persistentes. Evolution à long terme. Ophtalmologie 1987, 1: (Paris, France). Pizzino A., Scorolli L., Piccinni Leopardi G.,Scalinci S.Z., Martini E.: Piroxicam nel trattamento della congiuntivite follicolare cronica dell'adulto. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1987, CXIII (2): Scorolli L., Scalinci S.Z., Corazza A., Martini E.: Botriomicoma. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1987, CXIII (10): Scorolli L., Pizzino A., Corazza A., Caponetti A.: Essudati cotonosi da altitudine associata a stress fisico: due casi clinici. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1987, CXIII (11): Martini E., Scorolli L., Ferraretti D., Scalinci S.Z.: Valutazione del Mesoglicano nelle amaurosi transitorie. Clin. Ocul. Patol. Ocul. Novembre-Dicembre 1987, 8 (6): Scorolli L., Martini E., Piccinni Leopardi G., Boero A.: Varianti delle sequenze adattometriche e bioelettriche retiniche da trattamento acuto e cronico con procianidolo. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1988, CXIV (1): Scorolli L., Scalinci S.Z.: Cheratotomia radiale per la correzione dei difetti miopici di lieve e medio grado. 10 decimi, Aprile-Giugno 1988, Anno 1 (1): 4-5. Scorolli L., Godano A., Bettoli V., Pizzino D., Varotti C.: Kérato-conjonctivite sèche en course de traitment avec de l'acide 13-cis-rétïnoique (Isotrétinoine). Ophtalmologie 1988, 2: (Paris, France). 13 1

14 Meduri R., Martinelli G., Scorolli L., Martini E., Scalinci S.Z.: Procedure chirurgiche e farmacologiche nella cheratotomia radiale. Clin. Ocul. Patol. Ocul. Maggio-Giugno 1988, 9 (3): Martini E., Scorolli L., Scalinci S.Z., Meduri R.: Considerazioni patogenetiche sulla sindrome di Irvine-Gass (edema maculare cistoide afachico) dopo intervento di cataratta con impianto. Atti del XXII Congresso della S.O.M.. Simposio su: "L'Oftalmopatia di Graves". Tavola rotonda: "Complicanze delle IOL". Pag Pugnochiuso Vieste (FG) Giugno Editrice Tipografica Bari. Scorolli L., Scalinci S.Z., Martini E.: Il trattamento laser nella maculopatia diabetica. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1988, CXIV (9): Scorolli L., Scalinci S.Z., Martini E., Scorolli L.C.: Valutazione degli effetti della L-Acetil Carnitina su taluni aspetti funzionali del soggetto glaucomatoso anziano. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1988, CXIV (9): Scorolli L., Martini E., Scalinci S.Z., Meduri R.: Strategia differita e condizionamenti farmacologici nella cheratotomia radiale. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1988, CXIV (10): Scorolli L., Pizzino A., Scalinci S.Z., Ghetti P., Consoli M.A.: Manifestazioni oculari dello Xeroderma Pigmentoso: presentazione di 3 casi clinici. Clin. Ocul. Patol. Ocul. Novembre-Dicembre 1988, 9 (3): Meduri R., Scorolli L., Scalinci S.Z., Scorolli L.C.: Nuovi approcci chirurgici nella cheratotomia radiale: Chirurgia differita. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1989, CXV (6): Meduri R., Scorolli L., Scalinci S.Z., Scorolli Lg.: Cheratotomia radiale: aspetti chirurgici e fisiopatologici. Atti del XXIII Congresso della S.O.M.. Simposio sulla "Chirurgia refrattiva", Tavola rotonda: "Retinopatia sierosa centrale". Pag Cagliari, 9-11 Giugno Editrice Tipografica Bari. Meduri R., Scorolli L., Martini E., Scalinci S.Z., Scorolli Lg.: Complicanze della chirurgia extracapsulare. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1989, CXV (7): Scorolli L., Scorolli Lg., Ruggeri C., Martini E.: Valutazione comparativa dell'incidenza e dell'evoluzione dell'edema maculare cistoide nell'afachia chirurgica intra- ed extra-capsulare con o senza pseudofachia. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1989, CXV (8):

15 Scorolli Lg., Martini E., Scorolli L., Scalinci S.Z.: Trattamento con laser Argon verde delle membrane neovascolari sub-retiniche. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1989, CXV (9): Scorolli Lg., Scorolli L., Martini E., Scalinci S.Z.: Quadrantopsia maculare bitemporale post-traumatica: descrizione di un raro caso di interessamento chiasmatico. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1989, CXV (9): Scorolli Lg., Martini E., Scorolli L., Scalinci S.Z.: Trattamento della cheratite erpetica recidivante con Transfer Factor specifico anti-hsv. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1989, CXV (9): Martini E., Scorolli L., Fesshaie S.: Trattamento topico con indometacina 0,5% collirio nell'estrazione extracapsulare di cataratta. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1990, CXVI (11): Meduri R., Scorolli L., Martini E., Scalinci S.Z.: Complicanze della chirurgia extracapsulare. Atti del 4th IACRR International Congress of Cataract, "The senile cataract". Pag Milano, Ottobre Ponte F., Giuffrè G. Eds., Medical Books, Palermo, Scorolli L., Scalinci S.Z., Scorolli Lg.: Valutazione dell'epicheratoplastica nel cheratocono in fase di scompenso leucomatoso. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1991, CXVII (2): Scorolli L., Martini E., Scorolli Lg., Scalinci S.Z.: Metilprednisolone in bolo endovenoso nel trattamento delle manifestazioni oculari della sclerosi multipla. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1991, CXVII (2): Pizzino A., Martini E., Scorolli L., Scalinci S.Z., Scorolli Lg.: Aderenze iridocapsulari e iridectomia basale. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1991, CXVII (2): Martini E., Scorolli L., Scalinci S.Z., Scorolli Lg.: Apertura spontanea di un'incisione di cheratotomia radiale. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1991, CXVII (2): Pizzino A., Scorolli L., Prantera M.: Traitment au laser Argon de membrane néo-vasculaire sous-rétiniennes. Ophtalmologie 1991, 2(5): (Paris, France). Martini E., Scalinci S.Z., Scorolli L.: Complicanze dell'epicheratoplastica: influenza sul decorso. Atti del 1 Congresso Nazionale di Oculistica S.P.I.G.C., 15 1

16 "Microchirurgia del segmento anteriore: Nuovi orizzonti.". Pag Castel dell'ovo, Napoli, 19 Ottobre Scorolli L., Martini E., Zani N., Scorolli Lg., Scalinci S.Z.: Cheratotomia radiale in differita con incisioni centripete: valutazione critica e risultati a 5 anni. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1991, CXVII (11): Scorolli L., Martini E., Scalinci S.Z., Polito S., Scorolli Lg.: Complicanze dell'epicheratoplastica: influenza sul decorso. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1991, CXVII (11): Martini E., Pizzino A., Scorolli L., Burgagni M.S., Corazza A.: Termosclerostomia con laser ad olmio nel glaucoma cronico primario. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1991, CXVII (11): Martini E., Scorolli L., Zani N., Fesshaie S.: Anomala reattività cellulo mediata nelle uveiti croniche. Trattamento con Transfer Factor specifici. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1991, CXVII (11): Pizzino A., Scorolli L., Martini E., Zanella S.C., Polito S., Corazza A.: Meccanismi di formazione, prevenzione e trattamento dei depositi sulla lente intraoculare. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1991, CXVII (11): Scorolli L., Martini E., Scorolli Lg, Burgagni M.S., Scalinci S.Z.: Valutazione comparativa dell'instillazione di Clobetasone Butirrato o di Indometacina in soggetti sottoposti a cheratotomia radiale o ad epicheratofachia. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1991, CXVII (11): Scorolli L., Martini E., Scalinci S.Z., Zani N., Polito S., Scorolli Lg.: Correzione della miopia elevata con lensectomia e impianto di IOL a basso potere: follow-up fluorangiografico. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1991, CXVII (11): Martini E., Scorolli L., Burgagni M.S., Fesshaie S.: Valutazione degli effetti retinici della somministrazione di Simvastatina in pazienti affetti da degenerazione maculare senile. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1991, CXVII (11): Meduri R., Scorolli L., Martini E., Scalinci S.Z., Scorolli Lg.: Correzione della miopia elevata con lensectomia e impianto di IOL a basso potere: follow-up fluorangiografico. Rivista di contattologia medica e chirurgia refrattiva 1991, XIII (1): Meduri R., Scorolli L., Martini E., Scorolli Lg., Scalinci S.Z.: Valutazione comparativa dell'instillazione di Clobetasone Butirrato o di Indometacina in soggetti 16 1

17 sottoposti a cheratotomia radiale o ad epicheratofachia. Rivista di contattologia medica e chirurgia refrattiva 1991, XIII (3): Scorolli L., Scorolli Lg., Meduri R.: Evaluation of Epikeratoplasty in Keratoconus in Phase of Initial Leukomatous Decompensation. It. J. Ophth. 1992, 6(2): Meduri R., Scorolli L., Martini E., Scorolli Lg., Scalinci S.Z.: Comparative Study of the Effects of Clobetasone Butyrate and Indomethacine Ophthalmic Solutions after Radial Keratotomy or Epikeratophakia. Drug. Invest. 1992, 4(4): (ADIS International Ltd., Auckland New Zealand). Scalinci S.Z., Guidelli Guidi S., Scorolli L., Meduri R.: Fotocoagulazione disseminata in caso di degenerazione legata all'età. Atti del XXVI Convegno S.O.M.. "Le maculopatie". Pag Sala Congressi Grand Hotel Tiziano, Lecce, 5-7 Giugno Ed. Tipogr. Bari. Martini E., Corazza A., Scorolli L., Meduri R.A., Riva San Severino E.: Ozonoterapia nella degenerazione maculare legata all'età. Atti del XXVI Convegno S.O.M. "Le maculopatie". Pag Sala Congressi Grand Hotel Tiziano, Lecce, 5-7 Giugno Ed. Tipogr. Bari. Lazzaroni F., Piccinni Leopardi G., Muraca A., Scorolli L., Scolari M.P., Raimondi C., Liviano G., Bonomini V., Meduri R.A.: Distacchi sierosi retinici bilaterali in pazienti sottoposti a trapianto d'organo: considerazioni fisiopatogenetiche e terapeutiche. Atti del XXVI Convegno S.O.M.. "Le maculopatie". Pag Sala Congressi Grand Hotel Tiziano, Lecce, 5-7 Giugno Ed. Tipogr. Bari. Lazzaroni F., Valzania S., Scorolli L., Meduri R.: Macroaneurismi arteriosi retinici con maculopatia circinnata: laserterapia indiretta. Atti del XXVI Convegno S.O.M.. "Le maculopatie". Pag Sala Congressi Grand Hotel Tiziano, Lecce, 5-7 Giugno Ed. Tipogr. Bari. Meduri R., Scorolli L., Martini E., Scorolli Lg., Scalinci S.Z.: Comparative Study of the Effects of Clobetasone Butyrate and Indomethacine Ophthalmic Solutions after Radial Keratotomy or Epikeratophakia. Drug. Invest. 1992, 4(4): (ADIS International Ltd., Auckland New Zealand Scorolli L., Iannetti D., Laffi G.L., Martini E., Meduri R.: Correlazione tra fenotipo HLA ed incidenza dell'edema maculare cistoide pseudofachico. Atti del 17 1

18 XXVI Convegno S.O.M.. "Le maculopatie". Pag Sala Congressi Grand Hotel Tiziano, Lecce, 5-7 Giugno Ed. Tipogr. Bari. Piccinni Leopardi G., Scorolli Lg., Scorolli L., Meduri R.A.: IOL galileiana nella degenerazione maculare. Atti del XXVI Convegno S.O.M.. "Le maculopatie". Pag Sala Congressi Grand Hotel Tiziano, Lecce, 5-7 Giugno Ed. Tipogr. Bari. Campos E.C., Benedetti P., Schiavi C., Scorolli L.: Risultati preliminari sull'impiego della Citicolina nell'ambliopia. Boll. Soc. Med. Chir. Modena 1992, CVII (4): Scorolli L., Scorolli Lg., Martini E., Sprovieri C., Meduri R.: Immunità cellulare nella Cheratite Erpetica recidivante. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1992, CXVIII (11): Scorolli L., Scorolli Lg., Laffi G., Sprovieri C.: Densità e distribuzione delle fibre papillo-maculari nell'ambliopia profonda. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1992, CXVIII (11): Piccinni Leopardi G., Martini E., Scorolli L., Sprovieri C., Scorolli Lg.: Utilizzo di un nuovo filo di poliuretano per la correzione della blefaroptosi mediante sospensione al muscolo frontale: tecniche e risultati preliminari. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1992, CXVIII (11): ) Schiavi C., Benedetti P., Scorolli L., Campos E.C.: Nuove indicazioni all'uso della tossina botulinica. Atti della Società Oftalmologica Lombarda, 1992; 47: Meduri R., Scorolli L., Martini E.: Termosclerostomia con laser ad olmio nel glaucoma cronico primario. Boll. Ocul. 1992, 71 (Suppl.6): Scorolli L., Martini E., Scalinci S.Z., Muraca G.: Necrosi retinica acuta. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1992, CXVIII (12): Scorolli L., Scalinci S.Z., Scorolli Lg., Muraca G.: Atrofia essenziale dell'iride: un caso di evoluzione atipica. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1992, CXVIII (12): Lazzaroni F., Muraca A., Scorolli L., Sprovieri C., Muraca G.: Glaucoma ad angolo stretto dopo laser iridectomia YAG. Caratteristiche evolutive. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1992, CXVIII (12):

19 Martini E., Scorolli L., Muraca G., Sprovieri C.: Valutazione comparativa dello ialuronato di sodio colorato con fluoresceina in corso di ECCE ed impianto di L.I.O.. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1992, CXVIII (12): Guidelli Guidi S., Scorolli L., Valzania S., Muraca G.: Displasia fibromuscolare arteriosa ed ischemia retinica: correlazioni patogenetiche. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1992, CXVIII (12): Scorolli L., Martini E., Scalinci S.Z., Muraca G.: Necrosi retinica acuta. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1992, CXVIII (12): Scorolli L., Scalinci S.Z., Scorolli Lg., Muraca G.: Atrofia essenziale dell'iride: un caso di evoluzione atipica. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1992, CXVIII (12): Lodi R., Scorolli L., Scorolli Lg., Sprovieri C., Iotti S., Zaniol P., Meduri R., Barbiroli B.: Effetto del CoQ10 sul metabolismo energetico cerebrale e muscolare studiato in vivo con la spettroscopia a RM del fosforo in tre pazienti affetti da retinite pigmentosa. Mitochondria. Supplemento a Coenzima Q in Biologia e Medicina - Vol.1 n.1 gennaio/aprile 1993, pag Schiavi C., Benedetti P., Scorolli L., Campos E.: Is there a cause-effect relationship between suppression and amblyopia in strabismus? Transactions 21st Meeting European Strabismological Association (ESA). Salzburg, June Pag Scorolli L., Scorolli Lg., Scalinci S.Z., Meduri R., Savini G.: Cheratotomia radiale a 4 e 8 incisioni. Tecnica in differita. Tagli centrifughi centripeti: vantaggi e svantaggi. Analisi retrospettiva a 5 anni. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1993, CXVIX (8): Laffi G.L., Pizzoleo C., La Placa M., Scorolli L.: Diagnosi di sarcoidosi a sierologia negativa. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1993, CXVIX (8): Lazzaroni F., Scorolli L.: Trattamento delle schisi-distacco con interessamento del polo posteriore. Atti del Convegno S.T.U.E.M.O.. "Il distacco di retina oggi". Forte dei Marmi, 25 Settembre Pag Lazzaroni F., Laffi G.L., Galuppi V., Scorolli L.: Paralysies des nerfs oculomoteurs au cours du diabéte. Etude rétrospective de 44 cas. Rev. Neurol. (Paris) 1993, 149(10): Pizza G., Meduri R., De Vinci C., Scorolli L., Viza D.: Successful treatment of Herpes Ocular infections by oral administration of HSV-specific transfer factor. 19 1

20 Current Researches in Transfer Factor (Ed.: Zou Zhao Fen, Huo Bao Lai). Proceedings of the Ninth International Workshop on Transfer Factor. Beijijng, China, 5-8 Ottobre 1993; pag Lodi R, Scorolli L, Scorolli Lg, Sprovieri C, Iotti S, Zaniol P, Meduri R, Barbiroli B: Effect of CoQ10 on brain and muscle energy metabolism studied by in vivo MR Spectroscopy in three patients with Retinitis Pigmentosa. Abstract Book, 8 th International Symposium on the Biomedical and Clinical Aspects of Coenzime Q. Stoccolma, Svezia, Novembre 1993 Scorolli L., Scorolli Lg., Scalinci S.Z., Savini G.: Paragone di tre differenti tecniche eseguite per l'afachia intracapsulare. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1993, CXVIX (11): Scalinci S.Z., Scorolli L., Zani N., Fiorini P.F., Pizzoleo C.: Elettroretinogramma da pattern ed ipotonizzanti oculari. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1993, CXVIX (12): ) Martini E., Scorolli L., Pizzoleo C., Fiorini P.F.: Utilizzo di una lentina corneale riassorbibile di collagene dopo intervento di facoemulsificazione. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1993, CXVIX (12): Scorolli L., Scorolli Lg., Laffi G.L., Pizzoleo C., Muraca G.: Gli antocianosidi in soggetti miopi con glaucoma a bassa tensione. Valutazioni perimetriche e della sensibilità al contrasto. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1993, CXVIX (12): Muraca G., Scorolli Lg., Laffi G.L., Scorolli L., Pizzoleo C.: Indicazioni delle lenti al collagene nel trattamento dei traumatismi corneali superficiali. Ann. Ottalm. Clin. Ocul. 1993, CXVIX (12): Meduri R., Scorolli L.: Correzione chirurgica o lenti a contatto nelle ametropie ed anisometropie. Atti del Congresso "Giornata di studio sulla contattologia". Pag Aula Magna della Clinica Oculistica, Università di Bologna, U.S.L. 28, 18 Settembre Meduri R.A., Pizza G., Scorolli L., Scorolli Lg.: Il Transfer factor specifico nella cheratite erpetica recidivante. Atti del XXVII Convegno S.O.M., pag "Tecniche e farmaci nuovi in Oftalmologia. Segmento anteriore". Sala Normanni, Palermo, Astoria Palace Hotel, 4-6 giugno Ed. SOM. Scalinci S.Z., Scorolli L., Lazzaroni F., Militerno G., Meduri R.: Chirurgia della cataratta nel dializzato. Atti del XXVII Convegno S.O.M., pag

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

DIFETTI VISIVI NEI BAMBINI AFFETTI DALLA SINDROME DOWN

DIFETTI VISIVI NEI BAMBINI AFFETTI DALLA SINDROME DOWN DIFETTI VISIVI NEI BAMBINI AFFETTI DALLA SINDROME DOWN DADDY FADEL OPTOMETRISTA Nel 1866 John Langdon Down ha descritto per la prima volta la sindrome che porta il suo nome. Nel 1959 Lejeune et al. hanno

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

Edema maculare diabetico e trattamento laser

Edema maculare diabetico e trattamento laser Edema maculare diabetico e trattamento laser Diabetic macular edema and laser treatment Del Re A, Frattolillo A Centro Oculistico Del Re - Salerno Dr. Annibale Del Re e Dr. A. Frattolillo 18 RIASSUNTO

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE Acromioplastica a cielo aperto Lesione della cuffia dei rotatori Sutura della cuffia dei rotatori

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

25/01/2014. Perché filtrare la luce? Filtri e lenti per patologie oculari. Cosa conoscere? Spettro elettromagnetico. Radiazione elettromagnetica

25/01/2014. Perché filtrare la luce? Filtri e lenti per patologie oculari. Cosa conoscere? Spettro elettromagnetico. Radiazione elettromagnetica Filtri e lenti per patologie oculari FIRENZE 19 GENNAIO 2014 Silvano Abati silvanoabati@tiscali.it Dr. Scuola Internazionale di Ottica Optometria Firenze Stazione di Santa Maria Novella Binario 1 A Perché

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

OFTALMOLOGIA PEDIATRICA

OFTALMOLOGIA PEDIATRICA OFTALMOLOGIA PEDIATRICA A. De Gregorio, E. Pedrotti, M. Pedrotti L occhio è la nostra finestra sul mondo, la vista è, infatti, la più importante via conoscitiva per la mente e di gran lunga il più evoluto

Dettagli

Testata. Data Aprile 2015. Sezione La stanza dell esperto

Testata. Data Aprile 2015. Sezione La stanza dell esperto Testata Data Aprile 2015 Sezione La stanza dell esperto EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, 79 00187 Roma T [+39] 06 3236254 F [+39] 06 32110090 www.equa.it - info@equa.it Partita Iva e Codice

Dettagli

LOW VISION ACADEMY. Atrofie retiniche, Nistagmo, Cataratta congenita e Ipovisione: quando si può, si deve ottenere di più

LOW VISION ACADEMY. Atrofie retiniche, Nistagmo, Cataratta congenita e Ipovisione: quando si può, si deve ottenere di più XV CONGRESSO NAZIONALE DI IPOVISIONE LOW VISION ACADEMY Società Scientifica fondata nel 1998 da Federico Bartolomei, Andrea Garagnani, Luigi Lupelli, Antonio Madesani, Lorenzo Mannucci, Renato Meduri,

Dettagli

SALUTE PER GLI OCCHI PATOLOGIE PIÙ COMUNI, PROTEZIONE, PREVENZIONE.

SALUTE PER GLI OCCHI PATOLOGIE PIÙ COMUNI, PROTEZIONE, PREVENZIONE. SALUTE PER GLI OCCHI PATOLOGIE PIÙ COMUNI, PROTEZIONE, PREVENZIONE. LIBERTÀ DI SAPERE LIBERTÀ DI SCEGLIERE I QUADERNI DELLA SALUTE DI FONDAZIONE VERONESI 20 Fondazione Umberto Veronesi - Piazza Velasca

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Impiego clinico della vitamina D ABSTRACT 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Roma 26/01/2013 Confronto tra 25(OH) -calcifediolo

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

scaricato da www.sunhope.it

scaricato da www.sunhope.it SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI I CLINICA NEUROLOGICA Direttore:Prof. R. Cotrufo Fisiopatologia dei disordini della sensibilità, con particolare riguardo al dolore neuropatico 2009 Organizzazione

Dettagli

AO FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO. Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale - Milano. Occhi e Urgenze

AO FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO. Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale - Milano. Occhi e Urgenze AO FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale - Milano Occhi e Urgenze Copyright 2010 I.N.C. Innovation-News-Communication s.r.l. ISBN... Editore I.N.C. Innovation-News-Communication

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE Premessa Obiettivo delle presenti linee-guida è fornire indirizzi per la organizzazione della rete dei servizi di riabilitazione

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259 CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome Data e luogo di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE ANTONELLO CATOGNO 13/06/1974 - Alghero (SS) Indirizzo Via Degli Orti, 68 Cap, Città 07041 Alghero

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE

TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE CURRICULUM VITAE Informazioni personali Cognome e Nome Di Paola Lucia Data di nascita 03/06/1976 Qualifica Dirigente medico I liv Disciplina ANESTESIA E RIANIMAZIONE Matricola 72255 Incarico attuale DIRIGENTE

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

LA CHIRURGIA CORNEALE LAMELLARE AUTOMATIZZATA

LA CHIRURGIA CORNEALE LAMELLARE AUTOMATIZZATA LA CHIRURGIA CORNEALE LAMELLARE AUTOMATIZZATA COMPAGNIA ITALIANA OFTALMOLOGICA Piazzale Lunardi, 13/A 43100 Parma Tel. +39 0521 483123 Fax +39 0521 483472 info@cioitalia.com ALTK Automated Lamellar Therapeutic

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

COMMISSIONE AZIENDALE DEL FARMACO PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO

COMMISSIONE AZIENDALE DEL FARMACO PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO COMMISONE AZIENDALE DEL FAMACO POCEDUA SULLA PESCIZIONE DI FAMACI PE INDICAZIONI N AUTOIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FAMACO 1. SCOPO/OBIETTIVO Informare il Personale Medico dell Aziende Sanitarie della

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 Università Politecnica delle Marche Corso di Laurea in Infermieristica Ancona CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 U.O. : BLOCCO OPERATORIO I.N.R.C.A. Studente Guida di Tirocinio:

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli