PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE IL DIRIGENTE SCOLASTICO"

Transcript

1 PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Prof: SOMMARUGA LUISA Classe: SECONDA A Materia: DISEGNO E STORIA DELL ARTE IL DOCENTE IL DIRIGENTE SCOLASTICO 1

2 CONTENUTI DISCIPLINARI DISEGNO RACCORDO SINTETICO CON IL PROGRAMMA SVOLTO IL PRIMO ANNO: codici grafici, scopo e struttura delle proiezioni ortogonali. PROIEZIONI ORTOGONALI DI FIGURE PIANE perpendicolari a un piano di proiezione e inclinate agli altri. Metodo del piano ausiliario. Criteri d impostazione ed esecuzione. Schemi alla lavagna, esecuzione di tavole da testo dato. Tecnica: grafite. PROIEZIONI ORTOGONALI DI SOLIDI SEMPLICI E ARTICOLATI con asse perpendicolare / parallelo ai piani di proiezione. Criteri d impostazione ed esecuzione. Schemi alla lavagna. Tavole: proiezioni ortogonali da testo dato, soluzione di problemi. Tecnica: grafite. PROIEZIONI ORTOGONALI DI SOLIDI CON ASSE PARALLELO A UNO DEI PIANI DI PROIEZIONE E INCLINATO AGLI ALTRI DUE. Criteri d impostazione ed esecuzione. Tavole: proiezioni ortogonali da testo dato, soluzione di problemi. Tecnica: grafite. PROIEZIONI ORTOGONALI DI GRUPPI DI SOLIDI e SOLIDI ARTICOLATI. Criteri d impostazione ed esecuzione, solidi accostati e sovrapposti. Tavole: proiezioni ortogonali da testo dato. Tecnica: grafite. PROIEZIONI ORTOGONALI DI SEMPLICI VOLUMI ARCHITETTONICI. Uso delle scale di proporzione. Tavole: restituzione grafica strumentale da visioni assonometriche tratte dagli esercizi del testo, applicazione delle scale. Tecnica: grafite, matite colorate. SEZIONI IN PROIEZIONE ORTOGONALE. Scopo e criteri d impostazione, posizione e indicazione dei piani di sezione e delle superfici sezionate. Tavole: proiezioni ortogonali di solidi semplici, solidi articolati e cavi, sezioni con piani inclinati, soluzione di problemi. Ricerca della vera grandezza: spiegazione del concetto e del metodo operativo (con riferimento alle pagine del testo). Introduzione all uso della china, i ripassi su lucido. Tavole applicative delle sezioni in proiezione ortogonale. Tecnica: grafite/ matite colorate e/o china. INTRODUZIONE ALL'ASSONOMETRIA: dalle Proiezioni Ortogonali all Assonometria. Indicazioni di massima sui criteri operativi e le principali assonometrie (solo spiegazione teorica). STORIA DELL ARTE RIPASSO CONCETTI FONDAMENTALI del programma svolto il primo anno (in particolare nomenclatura dell architettura greca e romana). L Arco di Costantino, l uso dello spoglio. ARTE PALEOCRISTIANA / BIZANTINO-RAVENNATE. La Basilica cristiana, tipologie e nomenclatura delle parti. L aspetto simbolico della struttura e l orientamento, affinità e differenze rispetto alla Basilica romana da cui trae ispirazione. Il Battistero forma e significato simbolico (Struttura dell antica Basilica di S.Pietro a Roma, Battistero di S.Giovanni in Laterano). Il simbolo nella scultura, nella pittura e nel mosaico. Analisi delle opere dal testo. ARCHITETTURA IN ORIENTE: Apostoleion, Basilica del S.Sepolcro, Cattedrale di S.Sofia a Costantinopoli. RAVENNA TARDOANTICA e BIZANTINA: Mausoleo di Galla Placidia, Battistero degli Ortodossi, Battistero degli Ariani, S.Apollinare Nuovo, Mausoleo di Teodorico, S.Vitale. La tecnica del mosaico. ARTE LONGOBARDA E ALTOMEDIOEVALE. Caratteri stilistici dell'arte longobarda, l'oreficeria alveolata, il gusto decorativo e l'horror vacui. Analisi delle opere dal testo (in particolare Altare di Ratchis e Tempietto di S.Maria in Valle). Il rapporto arte barbarica tradizione classica. La Rinascenza carolingia con il recupero della classicità (Cappella Palatina di Aquisgrana, Altare di Vuolvinio), l architettura monastica e il Westwerck. L Arte ottoniana in riferimento alle opere riprodotte sul testo. Il vuoto del VII Sec.: il caso S.Maria Foris Portas di Castelseprio. ARTE ROMANICA. Origini, contesto socio culturale. Sistemi costruttivi. Nomenclatura della cattedrale. Caratteri stilistici dell architettura in Europa settentrionale (esempio della Cattedrale di Spira). Le chiese di pellegrinaggio. ARCHITETTURA ROMANICA IN ITALIA: architettura dell'italia settentrionale, area lombardo emiliana (S.Ambrogio, Milano / S.Michele, Pavia / S.Geminiano, Modena / Complesso episcopale di Parma), area veneta, influssi bizantini (S.Marco, Venezia); architettura dell'italia centrale (Battistero di S.Giovanni, S.Miniato al Monte / Complesso del Campo dei Miracoli); architettura dell'italia meridionale, influssi normanni-arabi-bizantini (Cattedrale di Cefalù / Chiesa di S. Cataldo / Cattedrale di Monreale / S.Nicola, Bari ). Stili a confronto: Basilica di S.Apollinare in Classe di Ravenna Abbazia di Sainte-Trinité di Caen. SCULTURA: aspetti stilistici, funzione didascalica, soggetti ricorrenti, il rapporto con l architettura nei capitelli e nelle lunette dei portali, i portali in bronzo. Analisi delle opere dal testo. Wiligelmo, caratteri stilistici e analisi delle Storie della Genesi di Modena. Benedetto Antelami fra Romanico e Gotico, caratteri stilistici e analisi della Deposizione del Duomo di Parma, in riferimento alle opere riprodotte sul testo: Mesi del Battistero di Parma. Stili a confronto: Pluteo dell oratorio di S. Michele alla Pusterla Mese di Settembre del Battistero di Parma. PITTURA: caratteri stilistici, il mosaico a Venezia e in Sicilia, esempi sul testo. La maniera bizantina a Sud (Affreschi di S. Angelo in Formis), i caratteri della tradizione ottoniana e il naturalismo degli affreschi del Nord (Apocalisse di S. Pietro al Monte di 2

3 Civate), il legame con la tradizione paleocristiana a Roma. Croci dipinte, la tecnica dell affresco e della tempera su tavola, le miniature, analisi delle opere dal testo. ARTE GOTICA. Origine e caratteri, significato rinascimentale della parola gotico. I nuovi sistemi costruttivi. Nomenclatura della cattedrale. Gotico in Francia ed Europa settentrionale: nascita nell'île de France (S.Denis), aspetti stilistici del Gotico d'oltralpe, analisi di opere (Cattedrale di Laon / Cattedrale di Chartres). Il modulo cistercense (Fontenay). La vetrata, soggetti, aspetti tecnici e operativi. Architettura gotica in Italia: costruzioni degli ordini monastici, tradizione e novità (S.Andrea a Vercelli, S.Antonio a Padova, S.Francesco di Assisi, S.Maria Novella di Firenze, il Duomo di Siena). Edilizia civile (Palazzo Vecchio di Firenze, Palazzo Pubblico di Siena, la struttura della città, Castel del Monte). Stili a confronto: Duomo di Piacenza Cattedrale di Colonia. SCULTURA GOTICA: le novità d oltralpe, le statue colonna dei portali. Nicola e Giovanni Pisano: formazione, modelli visivi tratti dalla classicità (in particolare Pulpiti scolpiti del Battistero di Pisa, Duomo di Siena, S.Andrea a Pistoia, Duomo di Pisa). Aspetti stilistici e paragone fra le opere dei due autori. Arnolfo di Cambio e la classicità in riferimento alle opere sul testo. Stili a confronto: Madonna con Bambino di B.Antelami Madonna della Cintola di G.Pisano. PITTURA: tradizione fiorentina e senese, soggetti: Crocifissi, Maestà. Il crocifisso nel Medioevo: dal Cristo triunphans al Cristo patiens, analisi e confronti fra le opere (Crocifissi di Berlinghiero Berlinghieri, Giunta Pisano, Cimabue, Giotto). Scuola fiorentina e Scuola senese, aspetti stilistici, confronto fra le opere riportate sul testo (Cimabue, Duccio e Simone Martini). GIOTTO, formazione, percorso artistico, caratteri stilistici (Affreschi di S.Francesco, Cappella degli Scrovegni,Madonna Ognissanti, Crocifisso di S. Maria Novella). La tecnica dell affresco, aspetti tecnici e operativi. Duccio e Simone Martini: caratteri stilistici (Madonna Rucellai, Annunciazione, Maestà di Palazzo Pubblico di Siena). TARDOGOTICO o Gotico Internazionale. Caratteri stilistici. Analisi di alcune opere dal testo. Architettura: Duomo di Milano. Pittura: Adorazione dei Magi di Gentile da Fabriano, San Giorgio e la principessa di Pisanello. Attività complementare: uscita didattica di una giornata a Padova (29 aprile 2015). Visita della Basilica di S.Antonio, analisi della struttura gotica e rilevazione degli elementi architettonici ancora di derivazione romanica. Osservazione, spiegazione delle opere di Donatello (Gattamelata, Altare del Santo). Visita della Cappella Scrovegni di Giotto. L insegnante: Luisa Sommaruga I rappresentanti di classe COMPITI VACANZE ESTIVE CLASSE II corso A e B. - Visita alla chiesa di S.Maria presso S.Satiro e/o alla Cappella Portinari a Milano. Consiglio anche di visitare la mostra: Leonardo Presso Palazzo Reale, piazza Duomo, 12, aperta fino al 19 luglio Ricordo che gli studenti hanno diritto a una riduzione sul biglietto d ingresso. Orari (il giovedì fino il lunedì solo il pomeriggio). Lettura di uno fra i seguenti fascicoli che trattano alcuni degli autori-argomenti che affronteremo il terzo anno, il prossimo anno scolastico sarà richiesta l esposizione orale dei contenuti della lettura scelta. I fascicoli segnalati si trovano nelle biblioteche, per chi vuole si possono acquistare in alcune librerie. Casa editrice Giunti, fascicoli allegati ad Art e dossier: n.155 Beato Angelico, n.49 Botticelli, n.229 Brunelleschi, n.290 Ghiberti, n.148 Giorgione, n.146 Leonardo. Il Cenacolo, n.138 Leonardo. Il ritratto, n.100 Leonardo. I codici, n.215 Leonardo. La pittura, n.281 Leonardo. La tecnica pittorica, n.88 Michelangelo. Il Giudizio Universale, n.125 Michelangelo. La scultura, n.150 Michelangelo. Gli ultimi anni, n.97 Raffaello, n.298 Raffaello e le dimore del Rinascimento, n. 298 Raffaello in Vaticano, n.47 Tiziano. -Eseguire una tavola con la proiezione ortogonale di un gruppo di solidi posti a piacere su PO (parallelepipedo, cubo, piramide a base stellata, prisma a base pentagonale) uno dei solidi (la piramide o il prisma) deve essere sezionato con un piano alfa perpendicolare a PO e inclinato liberamente rispetto agli altri piani. Completare la tavola con la coloritura della sezione. Tutte le figure disegnate devono essere ben visibili tramite il ripasso con matita H o F, si raccomanda precisione e cura della grafia. 3

4 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti /1 via Alcuino Milano codice fiscale SITO WEB: codice ministeriale Istituto principale MIIS07200D Istituto associato IPIA C.Correnti MIRI Istituto associato Liceo Scientifico F.Severi MIPS07201X Indicazioni disciplinari di lavoro per gli studenti per i quali sia stato sospeso il giudizio in sede di scrutinio del II quadrimestre PROGRAMMA INDICAZIONI DI LAVORO E DI METODO ESERCIZI CONSIGLIATI TESTI O ALTRI SUPPORTI CONSIGLIATI MATERIA: DISEGNO E STORIA DELL ARTE CLASSE: classe II corso A e B a/s 2014 / 2015 DOCENTE: Prof. ssa Sommaruga DISEGNO: CONOSCENZA DEGLI ARGOMENTI TRATTI DAL PROGRAMMA SVOLTO: PROIEZIONI ORTOGONALI DI SOLIDI SEMPLICI E ARTICOLATI con asse perpendicolare / parallelo ai piani di proiezione. Criteri d impostazione ed esecuzione. Tavole: proiezioni ortogonali da testo dato, soluzione di problemi. PROIEZIONI ORTOGONALI DI SOLIDI CON ASSE PARALLELO A UNO DEI PIANI DI PROIEZIONE E INCLINATO AGLI ALTRI DUE. Criteri d impostazione ed esecuzione. Tavole: proiezioni ortogonali da testo dato, soluzione di problemi. PROIEZIONI ORTOGONALI DI GRUPPI DI SOLIDI e SOLIDI ARTICOLATI. Criteri d impostazione ed esecuzione, solidi accostati e sovrapposti. Tavole: proiezioni ortogonali da testo dato. PROIEZIONI ORTOGONALI DI SEMPLICI VOLUMI ARCHITETTONICI. Uso delle scale di proporzione. Tavole: restituzione grafica strumentale da visioni assonometriche tratte dagli esercizi del testo, applicazione delle scale. SEZIONI IN PROIEZIONE ORTOGONALE. Scopo e criteri d impostazione, posizione e indicazione dei piani di sezione e delle superfici sezionate. Tavole: proiezioni ortogonali di solidi semplici e solidi articolati, sezioni con piani inclinati, soluzione di problemi. Tavole applicative delle sezioni in proiezione ortogonale. Gli argomenti sono rintracciabili sul testo in possesso (Disegno e rappresentazione Seconda edizione di Disegno, S.Sammarone, Zanichelli) Gli argomenti sono reperibili alle pag. B 13,B 14,B 23,B 24,B 25, esempi di Proiezioni ortogonali di gruppi di solidi a pag. B 26, esempi di Proiezioni ortogonali di solidi inclinati a pag. B 55, esempi di sezioni a pag. B 72 e B 73. Si raccomanda comunque di consultare gli appunti delle spiegazioni svolte in classe. Si raccomanda particolare attenzione all uso dei codici grafici (si devono riportare le indicazioni dei piani di proiezione e si deve saper completare la proiezione con le lettere), cura e precisione nella grafia. *Come esercizio in vista della prova di settembre si richiede l esecuzione delle seguenti tavole che dovranno essere consegnate a settembre il giorno stabilito per la prova: o TAV 1: Proiezione ortogonale di un gruppo di solidi costituito da un tronco di piramide a base esagonale, un prisma a base esagonale e un cubo sovrapposto al prisma, tronco di piramide e prisma posti su PO (misure dei solidi a piacere). o TAV 2: Proiezione ortogonale di un gruppo di solidi accostati e/o sovrapposti a piacere costituito da una piramide a base ottagonale, un prisma a base ottagonale e un solido a forma di lettera F (misure dei solidi a piacere). 4

5 o TAV 3: Proiezione ortogonale di solidi articolati e volumi architettonici, pag. B 33 esercizi n. 13, 17, 18; a pag. B 41 es. n. 71 (misure indicate sul testo). o TAV 4: Proiezione ortogonale di un prisma a base esagonale con asse parallelo a PO e base inclinata di 30 rispetto a PV (costruzione della pianta ausiliaria su PV) e di una piramide a base pentagonale con asse parallelo a PV e base inclinata di 60 rispetto a PO (costruzione della pianta ausiliaria su PO). o TAV 5: Proiezione ortogonale di una piramide a base pentagonale posta su PO e sezionata da un piano alfa perpendicolare a PV e inclinato di 45 a PO e di un prisma a base esagonale posto su PO e sezionato da un piano alfa perpendicolare a PO e inclinato di 60 a PV. -In tutte le tavole le figure ottenute devono essere ben visibili tramite il ripasso con matita H o F con tratteggio per gli spigoli nascosti, si raccomanda precisione e cura della grafia. STORIA DELL ARTE: CONOSCENZA DEGLI ARGOMENTI TRATTI DAL PROGRAMMA SVOLTO: ARTE PALEOCRISTIANA / BIZANTINO-RAVENNATE. La Basilica cristiana, tipologie e nomenclatura delle parti. L aspetto simbolico della struttura e l orientamento, affinità e differenze rispetto alla Basilica romana da cui trae ispirazione. Il Battistero forma e significato simbolico (Struttura dell antica Basilica di S.Pietro a Roma, Battistero di S.Giovanni in Laterano). ARCHITETTURA IN ORIENTE: Cattedrale di S.Sofia a Costantinopoli. ARTE LONGOBARDA E ALTOMEDIOEVALE. Caratteri stilistici dell'arte longobarda, l'oreficeria alveolata, il gusto decorativo e l'horror vacui. Analisi delle opere dal testo (in particolare Altare di Ratchis ). La Rinascenza carolingia con il recupero della classicità (Cappella Palatina di Aquisgrana, Altare di Vuolvinio), ARTE ROMANICA. Origini, contesto socio culturale. Sistemi costruttivi. Nomenclatura della cattedrale. ARCHITETTURA ROMANICA IN ITALIA: architettura dell'italia settentrionale, area lombardo emiliana (S.Ambrogio, Milano / S.Geminiano, Modena), area veneta, influssi bizantini (S.Marco, Venezia); architettura dell'italia centrale (Battistero di S.Giovanni, Complesso del Campo dei Miracoli); architettura dell'italia meridionale, influssi normanni-arabi-bizantini (Cattedrale di S.Nicola, Bari ). Stili a confronto: Basilica di S.Apollinare in Classe di Ravenna Abbazia di Sainte-Trinité di Caen. SCULTURA: aspetti stilistici, funzione didascalica, soggetti ricorrenti. Wiligelmo, caratteri stilistici e analisi delle Storie della Genesi di Modena. Benedetto Antelami fra Romanico e Gotico, caratteri stilistici e analisi della Deposizione del Duomo di Parma. PITTURA : Croci dipinte, la tecnica della tempera su tavola analisi delle opere dal testo. ARTE GOTICA. Origine e caratteri, significato rinascimentale della parola gotico. I nuovi sistemi costruttivi. Nomenclatura della cattedrale. Gotico in Francia: nascita nell'île de France (S.Denis), aspetti stilistici del Gotico d'oltralpe, analisi di opere (Cattedrale di Laon / Cattedrale di Chartres). Il modulo cistercense (Fontenay). Architettura gotica in Italia: costruzioni degli ordini monastici, tradizione e novità (S.Andrea a Vercelli, S.Antonio a Padova, S.Francesco di Assisi, il Duomo di Siena). Stili a confronto: Duomo di Piacenza Cattedrale di Colonia. SCULTURA GOTICA: Nicola e Giovanni Pisano: formazione, modelli visivi tratti dalla classicità (in particolare Pulpiti scolpiti del Battistero di Pisa, Duomo di Siena, S.Andrea a Pistoia, Duomo di Pisa). Aspetti stilistici e paragone fra le opere dei due autori. PITTURA: tradizione fiorentina e senese, soggetti: Crocifissi, Maestà. Il crocifisso nel Medioevo: dal Cristo triunphans al Cristo patiens, analisi e confronti fra le opere (Crocifissi di Berlinghiero Berlinghieri, Giunta Pisano, Cimabue, Giotto - Crocifisso di S. Maria Novella ). Scuola fiorentina e Scuola senese, aspetti stilistici, confronto fra le opere riportate sul testo (le Maestà di Cimabue e Duccio) Per lo studio si deve utilizzare il testo in adozione e gli appunti presi durante le lezioni. Si raccomanda particolare attenzione alla conoscenza/uso della nomenclatura specifica e alla capacità di riconoscere le caratteristiche stilistiche delle opere. Si ricorda che è necessario argomentare le risposte e riconoscere le opere principali (soggetto e autore). *Come esercizio in vista della prova di settembre si richiede di rispondere alle seguenti domande su un foglio protocollo e consegnare le risposte a settembre il giorno stabilito per la prova scritto grafica. -Spiega quali sono gli aspetti innovativi della Basilica paleocristiana rispetto alla Basilica romana e il suo significato simbolico, in particolare spiega la struttura della Basilica paleocristiana di S.Pietro utilizzando la nomenclatura specifica delle parti. -Descrivi l Altare di Ratchis mettendo in luce gli aspetti stilistici propri della tradizione longobarda. 5

6 -Spiega in cosa consiste la tecnica Cloisonné. -Descrivi la struttura architettonica della Cappella Palatina e spiega cos è il Westwerk. -Spiega quali sono i principali caratteri stilistici della tradizione artistica bizantina e descrivi la struttura architettonica della Chiesa di S.Sofia. -Spiega quali sono le caratteristiche della struttura delle chiese romaniche (pianta, livelli, sistema arco-volta, facciata) utilizzando la nomenclatura specifica delle parti. -Descrivi, a scelta, una pianta e una facciata di una chiesa romanica a partire dalle immagini riprodotte sul testo. -Spiega quali sono le caratteristiche della struttura delle chiese gotiche (pianta, livelli, sistema arco-volta, facciata) utilizzando la nomenclatura specifica delle parti. -Descrivi, a scelta, una pianta e una facciata di una chiesa gotica a partire dalle immagini riprodotte sul testo. -Descrivi le quattro lastre della Creazione di Wiligelmo e la Deposizione dalla Croce di Benedetto Antelami. -Paragona nella struttura e nei rilievi il Pulpito del Battistero di Pisa con il Pulpito di S.Andrea a Pistoia. -Spiega dal punto di vista stilistico e concettuale l evoluzione della rappresentazione del Crocifisso dal periodo Romanico a Giotto. LA PROVA DI SETTEMBRE SARA GRAFICA e ORALE Prova grafica: esecuzione di un disegno (Proiezione ortogonale). Orale: sarà richiesta la parte assegnata del programma di Storia dell Arte. Si raccomanda di presentarsi col materiale da disegno necessario (compreso il foglio) e con i compiti richiesti. All orale sarà effettuata la correzione della prova grafica e verificata la conoscenza globale degli argomenti di Storia dell Arte. L insegnante: Luisa Sommaruga 6

Indice del volume. all alto medioevo. 4.1 La fine dell arte antica. 4.2 L esordio dell arte cristiana

Indice del volume. all alto medioevo. 4.1 La fine dell arte antica. 4.2 L esordio dell arte cristiana ndice del volume 4 Dal tardoantico all alto medioevo TEST ONLNE 4.1 La fine dell arte antica 4.1.1 Gli ultimi secoli dell mpero e il Tardoantico 2 4.1.2 La scultura tardoantica 3 L Arco di Costantino a

Dettagli

DISEGNO E STORIA DELL ARTE

DISEGNO E STORIA DELL ARTE DISEGNO E STORIA DELL ARTE Lavori estivi finalizzati al recupero. Anno scolastico 2011/12 prof. Anna Tringali Classi 1 sez. B/A S.A. 1. Ripassa le costruzioni geometriche : triangolo equilatero, pentagono,

Dettagli

Materia: DISEGNO E STORIA DELL ARTE Docente: Maviglia Caterina Classe: IIDL

Materia: DISEGNO E STORIA DELL ARTE Docente: Maviglia Caterina Classe: IIDL Materia: DISEGNO E STORIA DELL ARTE Docente: Maviglia Caterina Classe: IIDL ATTIVITA CONTENUTI PERIODO / DURATA ARTE ROMANA Tipologie architettoniche: Il palazzo, la casa, le insulae LA CITTÀ Milano Romana

Dettagli

2I DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. Mauro A. Di Salvo ANNO SCOLASTICO 2013-2014 PROGRAMMA SVOLTO DISEGNO STORIA DELL'ARTE

2I DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. Mauro A. Di Salvo ANNO SCOLASTICO 2013-2014 PROGRAMMA SVOLTO DISEGNO STORIA DELL'ARTE 2I DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. Mauro A. Di Salvo ANNO SCOLASTICO 2013-2014 PROGRAMMA SVOLTO DISEGNO Libro di testo in adozione: S.Sammarone, Disegno- con CD ROM, Zanichelli PROIEZIONI ORTOGONALI DI

Dettagli

Programmi Svolti LAZZAROTTO

Programmi Svolti LAZZAROTTO Programmi Svolti LAZZAROTTO I.T.T. F. ALGAROTTI - VENEZIA materia: ARTE e Territorio libro di testo : Itinerario nell'arte vol I, classe III C CONTENUTI SVOLTI. All interno di ogni lezione è stato dedicato

Dettagli

LICEO CHIABRERA-MARTINI - SAVONA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO - EDUCATIVA

LICEO CHIABRERA-MARTINI - SAVONA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO - EDUCATIVA LICEO CHIABRERA MARTINI CLASSICO/LINGUISTICO/ARTISTICO 17100 SAVONA Sede Centrale: Via Caboto, 2 - Tel. 019 821277-8 - Fax 019 821277 Sede Artistico: Via Aonzo, 2 Tel. 019 805426 - Fax 019 7700040 C.F.:

Dettagli

Anno scolastico 2012 / 2013

Anno scolastico 2012 / 2013 SCUOLA PARITARIA MARIA AUSILIATRICE Via Enrico Alvino, 9 NAPOLI Anno scolastico 2012 / 2013 Disciplina: DISEGNO E STORIA DELL ARTE Classe: III LICEO SCIENTIFICO Docente: Prof.ssa BRANCA Antonella Libri

Dettagli

MODULO 3 - La fine del mondo antico: l'affermazione del nuovo "credo"

MODULO 3 - La fine del mondo antico: l'affermazione del nuovo credo LICEO SCIENTIFICO A. AVOGADRO PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL'ARTE DOCENTE Prof. Francesco De Sessa CLASSE 2 a Sez. H a.s. 2014/2015 LIBRO DI TESTO : Itinerario nell arte Vol. 1 e 2 G. Cricco, F. Di

Dettagli

ML 119 - PIANO DI LAVORO CONSUNTIVO MATERIA: STORIA DELL ARTE DOCENTE: SILVIA GERVASONI CLASSE 2^ E A.S. 2014/2015 INDIRIZZO: ORDINAMENTALE

ML 119 - PIANO DI LAVORO CONSUNTIVO MATERIA: STORIA DELL ARTE DOCENTE: SILVIA GERVASONI CLASSE 2^ E A.S. 2014/2015 INDIRIZZO: ORDINAMENTALE MATERIA: STRIA DELL ARTE DCENTE: SILVIA GERVASNI CLASSE 2^ E A.S. 2014/2015 INDIRIZZ: RDINAMENTALE FINALITA RAGGIUNTE Sono state fornire le competenze necessarie a comprendere la complessità dell'opera

Dettagli

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI CLASSE TERZA TURISMO Libro di testo: Itinerario nell arte vol. 1, a cura di Cricco e Di Teodoro. 1) Il problema della creazione artistica. La definizione di arte. 2) Il mondo primitivo e le prime manifestazione

Dettagli

DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Lavori estivi finalizzati al recupero.

DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Lavori estivi finalizzati al recupero. DISEGNO E STORIA DELL ARTE Lavori estivi finalizzati al recupero. Anno scolastico 2009/10 prof. Anna Tringali Classi 1 sez. E/F/G 1. Ripassa le costruzioni geometriche : triangolo equilatero, pentagono,

Dettagli

Liceo Scientifico A. Einstein Milano. Programma scolastico della classe 1D svolto dal 1 Febbraio 2014. Materia: Disegno e Storia dell'arte

Liceo Scientifico A. Einstein Milano. Programma scolastico della classe 1D svolto dal 1 Febbraio 2014. Materia: Disegno e Storia dell'arte Programma scolastico della classe 1D svolto dal 1 Febbraio 2014 Costruzione di figure geometriche semplici analizzando la precisione dell'esecuzione: Rosa dei venti alternanza di quadrati e cerchi modulo

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. BRUNO - ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DISEGNO E STORIA DELL'ARTE - PROF. ROBERTO VAGLIO - CLASSE 3C

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. BRUNO - ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DISEGNO E STORIA DELL'ARTE - PROF. ROBERTO VAGLIO - CLASSE 3C LICEO SCIENTIFICO STATALE G. BRUNO - ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DISEGNO E STORIA DELL'ARTE - PROF. ROBERTO VAGLIO - CLASSE 3C Programma svolto: ARTE Ripasso e completamento programma dello scorso anno con

Dettagli

RELAZIONE FINALE. LIBRO DI TESTO UTILIZZATO: Cricco-Di Teodoro. Itinerario nell arte, vol. II, Zanichelli

RELAZIONE FINALE. LIBRO DI TESTO UTILIZZATO: Cricco-Di Teodoro. Itinerario nell arte, vol. II, Zanichelli RELAZIONE FINALE DOCENTE: Lucrezia Rubini MATERIA: STORIA DELLE ARTI VISIVE CLASSE II C A.S. 2014-2015 LIBRO DI TESTO UTILIZZATO: Cricco-Di Teodoro. Itinerario nell arte, vol. II, Zanichelli OBIETTIVI

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

MODULO I : Arte paleocristiana. MODULO II: Arte a Ravenna

MODULO I : Arte paleocristiana. MODULO II: Arte a Ravenna Architettura Antica Basilica San Pietro a Roma Santa Maria Maggiore Santa Sabina Efici a pianta centrale: Mausoleo Santa Costanza MODULO I : Arte paleocristiana Tempi Sezione Metodologie Strumenti Verifiche

Dettagli

LICEO CLASSICO STATALE ANCO MARZIO, ROMA INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO STORIA DELL ARTE

LICEO CLASSICO STATALE ANCO MARZIO, ROMA INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO STORIA DELL ARTE INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO Arte dell età paleocristiana: - catacombe di Roma: struttura, temi della pittura, sarcofagi - schema della basilica a Roma (S. Pietro) e Ravenna (S. Apollinare, S.

Dettagli

4. Prospettiva centrale con i punti di distanza di un poligono irregolare di dodici lati

4. Prospettiva centrale con i punti di distanza di un poligono irregolare di dodici lati Programma di Disegno Classe: 3CS Anno scolastico 2014-2015 Assonometrie isometrica,cavaliera e monometrica di solidi. Prospettiva centrale Tavola: 1. Elementi prospettici in tridimensione 2. Prospettiva

Dettagli

PRIMA VERIFICA SCRITTA 26 ottobre 2010 ARGOMENTI

PRIMA VERIFICA SCRITTA 26 ottobre 2010 ARGOMENTI classe 1 D 26 ottobre 2010 classe 1 F 25 ottobre 2010 1.1. Veneri preistoriche e immagini rupestri: arte magico propiziatoria. 7-10 18-19 12-15 1.1. I Cretesi e la città-palazzo. I pilastri di un cortile

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO PROGRAMMA SVOLTO di STORIA DELL ARTE Prof. ssa Antonella Coda CLASSE 3 M (anno scolastico 2011/2012) MODULO N 1 Storia dell Arte U.D. 1 - Arte preistorica L

Dettagli

Pittura del 1200 e del 1300. Prof.ssa Ida La Rana

Pittura del 1200 e del 1300. Prof.ssa Ida La Rana Pittura del 1200 e del 1300 Prof.ssa Ida La Rana Per molti secoli in Italia latradizione della pittura bizantina mantiene una profonda influenza sulla figurazione. Dalla metà del XIII secolo iniziano però

Dettagli

Classe 2F Programma Disegno e Storia dell Arte A.S. 2015-2016

Classe 2F Programma Disegno e Storia dell Arte A.S. 2015-2016 Classe 2F Programma Disegno e Storia dell Arte A.S. 2015-2016 DISEGNO. Rappresentazione di solidi inclinati a tutti i piani. Metodo della rotazione semplice. Metodo del ribaltamento del piano ausiliario.

Dettagli

Programma di Disegno e Storia dell Arte

Programma di Disegno e Storia dell Arte Programma di Disegno e Storia dell Arte A.S. 2009/2010 Classe 2 a C Prof.ssa Bellotti Laura Disegno 1. PPOO e assonometria isometrica di due cerchi intersecati, variamente posizionati nel triedro 2. PPOO

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488 c.f. 80015110242 - c.m. VIIS019008 - e-mail: viis019008@istruzione.it pec: viis019008@pec.istruzione.it

Dettagli

Lingua e Storia dell'arte

Lingua e Storia dell'arte Lingua e Storia dell'arte Una completa immersione nella lingua italiana, nell'arte, nella storia e nella cultura italiana Il corso completo si articola in due settimane: la prima sarà dedicata al Medioevo,

Dettagli

CORSO DI STORIA DELL ARTE INDIRIZZI TECNICO GRAFICO E TURISTICO CLASSI TERZE

CORSO DI STORIA DELL ARTE INDIRIZZI TECNICO GRAFICO E TURISTICO CLASSI TERZE CORSO DI STORIA DELL ARTE INDIRIZZI TECNICO GRAFICO E TURISTICO CLASSI TERZE Il presente fascicolo risulta obbligatorio per gli studenti che sono stati ammessi alla classe quarta con sospensione di giudizio.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE DOCENTE MIRELLA RAFFAELLI

PROGRAMMAZIONE DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE DOCENTE MIRELLA RAFFAELLI PROGRAMMAZIONE DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE DOCENTE MIRELLA RAFFAELLI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 LICEO GALILEO GALILEI SIENA INTRODUZIONE Il disegno e la storia dell arte, grafico e teorica sono materie

Dettagli

Giovedì 21 febbraio 2013 - ore 2100. Momenti di svolta. Dal Medio Evo al Rinascimento

Giovedì 21 febbraio 2013 - ore 2100. Momenti di svolta. Dal Medio Evo al Rinascimento Giovedì 21 febbraio 2013 - ore 2100 Momenti di svolta Dal Medio Evo al Rinascimento A cura di Rosanna De Ponti con la collaborazione di Teresa Brucoli e Silvia Francioli Nel corso dell evoluzione del pensiero

Dettagli

STORIA DELL ARTE Arte romana Ravenna Arte romanica Scultura gotica

STORIA DELL ARTE Arte romana Ravenna Arte romanica Scultura gotica STORIA DELL ARTE Arte romana strade, ponti, acquedotti, tipologie abitative, i quattro stili della pittura romana, Ara Pacis, ritrattistica e Augusto di Prima Porta, Colosseo, colonna Traiana, colonna

Dettagli

L ARCHITETTURA GOTICA

L ARCHITETTURA GOTICA L ARCHITETTURA GOTICA LE ORIGINI DEL GOTICO Per architettura gotica si intende quell architettura nata in Francia, poi sviluppatasi in Germania e diffusasi in tutto il continente europeo, a partire dal

Dettagli

MANESIOMO e RINASCIMENTO. Vol II, pp. 322-331

MANESIOMO e RINASCIMENTO. Vol II, pp. 322-331 MANESIOMO e RINASCIMENTO Vol II, pp. 322-331 331 XV-XVI XVI Rinascimento Scoperte geografiche e nuovo impulso a commercio ed economia ridanno fiducia nella scienza,, nella ragione e nell esperienza, quindi

Dettagli

DISPENSA ARTE E IMMAGINE

DISPENSA ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO B. TELESIO Scuola Secondaria di I grado E. MONTALBETTI REGGIO CALABRIA DISPENSA DI ARTE E IMMAGINE CLASSE SECONDA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ARTE GOTICA Nella seconda metà del XII secolo

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO F.FORTI --MONSUMMANO TERME (PT) PROF.SSA BECARELLI CLAUDIA ARTE E TERRITORIO a.s. 2014-15

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO F.FORTI --MONSUMMANO TERME (PT) PROF.SSA BECARELLI CLAUDIA ARTE E TERRITORIO a.s. 2014-15 ISTITUTO TECNICO ECONOMICO F.FORTI --MONSUMMANO TERME (PT) PROF.SSA BECARELLI CLAUDIA ARTE E TERRITORIO a.s. 2014-15 PROGRAMMA SVOLTO CLASSE 4C TURISTICO TESTI IN ADOZIONE: G. Cricco, F.P.Di Teodoro, Il

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA STORIA DELL ARTE PRIMO BIENNIO CLASSI PRIME E SECONDE OBIETTIVI GENERALI/ FINALITA' Finalità primaria dell insegnamento

Dettagli

Vol I, pp. 176-217. ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA

Vol I, pp. 176-217. ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA Vol I, pp. 176-217 ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA II sec. 476 d.c. Decadenza dell impero romano Dal II sec. al 476 è il periodo della decadenza dell impero romano L esercito era incapace di

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO PROGRAMMA SVOLTO di DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. ssa Antonella Coda CLASSE 2 I (anno scolastico 2010/2011) MODULO N 1 Le rappresentazioni grafiche U.D.

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: DISEGNO E STORIA DELL ARTE DOCENTE: MARCO MARCHESINI

FONDAZIONE MALAVASI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: DISEGNO E STORIA DELL ARTE DOCENTE: MARCO MARCHESINI FONDAZIONE MALAVASI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: DISEGNO E STORIA DELL ARTE DOCENTE: MARCO MARCHESINI CLASSE SECONDA SEZ. SCIENZE APPLICATE A.S.05 /06. OBIETTIVI E COMPETENZE.

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012-2013

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012-2013 Liceo Scientifico Statale LEONARDO DA VINCI Via Cavour, 6 Casalecchio di Reno (BO) - Tel. 051/591868 051/574124 - Fax 051/6130834 C. F. 92022940370 E-mail: BOPS080005@ISTRUZIONE.IT PROGRAMMA SVOLTO a.s.

Dettagli

Liceo Scientifico Via P. Sette, 3 Tel Fax 0803039751. Prot. 223 C/37A Santeramo in Colle li 15 gennaio 2014

Liceo Scientifico Via P. Sette, 3 Tel Fax 0803039751. Prot. 223 C/37A Santeramo in Colle li 15 gennaio 2014 Istituto di Istruzione Secondaria Superiore PIETRO SETTE C.F. 91053080726 Ufficio di Presidenza 080/3036201 Fax 080/3036973 Via F.lli Kennedy, 7 70029 SANTERAMO IN COLLE - BARI ipsiaerasmus@tin.it www.ipsiasanteramo.it

Dettagli

L EUROPA DEI BARBARI

L EUROPA DEI BARBARI L EUROPA DEI BARBARI L ITALIA LONGOBARDA -568: Longobardi penetrano in Italia guidati da Alboino -Si formano due parti del regno: la Longobardia Maior a nord; la Longobardia Minor a sud -643: Editto di

Dettagli

DISCIPLINA: STORIA DELL ARTE

DISCIPLINA: STORIA DELL ARTE DISCIPLINA: STORIA DELL ARTE CLASSE PRIMA MICHELANGELO L impressionismo, P.Gauguin, V.Van Riconoscere le opere. Descriverne i Gogh, P.Cezanne caratteri generali formali. 0 Cubismo, Futurismo, P.Picasso,

Dettagli

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO. Marcella Parisi

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO. Marcella Parisi a.s.2013/2014 STORIA DELL ARTE LICEO ARTISTICO SERALE A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Marcella Parisi L AMBITO DISCIPLINARE DI STORIA DELL ARTE STABILISCE CHE: 1. I docenti prevedono un congruo

Dettagli

Indicazioni disciplinari di lavoro per gli studenti per i quali sia stato dato un aiuto in sede di scrutinio del II pentamestre

Indicazioni disciplinari di lavoro per gli studenti per i quali sia stato dato un aiuto in sede di scrutinio del II pentamestre Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-89055263 codice fiscale 97504620150

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D AREA DISCIPLINARE DI

PROGRAMMAZIONE D AREA DISCIPLINARE DI ISTITUTO SCOLASTICO STATALE G. MAIRONI DA PONTE PRESEZZO PROGRAMMAZIONE D AREA DISCIPLINARE DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE PRIMO BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 DOCENTI: Manuela Beltrami IN STAMPATELLO

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: x LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

CRICCO DI TEODORO Itinerario nell arte Vol 2: Dall arte paleocristiana a Giotto (versione rossa terza edizione) Zanichelli

CRICCO DI TEODORO Itinerario nell arte Vol 2: Dall arte paleocristiana a Giotto (versione rossa terza edizione) Zanichelli LICEO SCIENTIFICO STATALE Piero GOBETTI Via Maria Vittoria n 39 Bis Torino Anno Scolastico 2015-2016 Disegno e Storia dell Arte professor Alessandro Perri Programmazione dei Contenuti Disciplinari per

Dettagli

DOCENTE: GIORGIO WALTER CANDELORO

DOCENTE: GIORGIO WALTER CANDELORO LICEO SCIENTIFICO FILIPPO LUSSANA BERGAMO PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE SVOLTO NELL' A.S. 2014-15 CLASSE 2P INDIRIZZO: SCIENZE APPLICATE DOCENTE: GIORGIO WALTER CANDELORO QUADRO ORARIO Ordinamento

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE D'ARTE "A. VENTURI" MODENA A.S. 2014 / 2015 PROGRAMMA DI STORIA DELL'ARTE EFFETTIVAMENTE SVOLTO

ISTITUTO SUPERIORE D'ARTE A. VENTURI MODENA A.S. 2014 / 2015 PROGRAMMA DI STORIA DELL'ARTE EFFETTIVAMENTE SVOLTO 1 ISTITUTO SUPERIORE D'ARTE "A. VENTURI" MODENA A.S. 2014 / 2015 PROGRAMMA DI STORIA DELL'ARTE EFFETTIVAMENTE SVOLTO Classe II B (Liceo Artistico) Insegnante: Beatrice Coppola Ripasso dell ARTE ETRUSCA.

Dettagli

Piano di Lavoro. Secondo Biennio

Piano di Lavoro. Secondo Biennio ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Aldo MORO Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale Via Gallo Pecca n. 4/6 10086 RIVAROLO CANAVESE SEZIONE SCIENTIFICA A.S. 2014 2015 Piano di Lavoro DISEGNO E STORIA

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

Programma svolto di Disegno e S. Arte a.s /13

Programma svolto di Disegno e S. Arte a.s /13 Programma svolto di Disegno e S. Arte a.s. 20012/13 CLASSE II B DISEGNO I QUADRIMESTRE Settembre- ottobre STRUMENTI E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Disegno tecnico a china: strumenti, tecnica, uso

Dettagli

Indice del volume. Le tecniche pittoriche primitive 7. Tarsia, intarsio e incrostazione 17

Indice del volume. Le tecniche pittoriche primitive 7. Tarsia, intarsio e incrostazione 17 ndice del volume 1 le prime civiltà TEST ONLNE 1.1 La preistoria 1.1.1 Cacciatori e agricoltori 2 1.1.2 Pittura e scultura nel Paleolitico 3 Le Grotte di Lascaux 4 1.1.3 L arte del Neolitico 7 Le tecniche

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2011/2012 Docente Mariarosa MAZZA

LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2011/2012 Docente Mariarosa MAZZA LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2011/2012 Docente Mariarosa MAZZA OBIETTIVI IN TERMINI DI CONOSCENZE,COMPETENZE E CAPACITA La classe deve apprendere le

Dettagli

DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Lavori estivi finalizzati al recupero.

DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Lavori estivi finalizzati al recupero. DISEGNO E STORIA DELL ARTE Lavori estivi finalizzati al recupero. Anno scolastico 2013/14 prof. Anna Tringali Classi 1 sez. B/D/Asa 1. Ripassa le costruzioni geometriche : triangolo equilatero, pentagono,

Dettagli

DIPARTIMENTO DI DISCIPLINA DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Documento concordato di programmazione. Contenuti minimi BIENNIO Disegno: Premessa

DIPARTIMENTO DI DISCIPLINA DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Documento concordato di programmazione. Contenuti minimi BIENNIO Disegno: Premessa DIPARTIMENTO DI DISCIPLINA DISEGNO E STORIA DELL ARTE Documento concordato di programmazione Premessa La disciplina di Disegno e Storia dell arte si inserisce in modo organico ed essenziale all interno

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

DOCENTE: GIORGIO WALTER CANDELORO

DOCENTE: GIORGIO WALTER CANDELORO LICEO SCIENTIFICO FILIPPO LUSSANA BERGAMO PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE SVOLTO NELL' A.S. 2014-15 CLASSE 3P INDIRIZZO: SCIENZE APPLICATE DOCENTE: GIORGIO WALTER CANDELORO QUADRO ORARIO Ordinamento

Dettagli

OTHOCA Liceo Scientifico Scienze Applicate Oristano

OTHOCA Liceo Scientifico Scienze Applicate Oristano OTHOCA Liceo Scientifico Scienze Applicate Oristano I.T.I.S. ANNO SCOLASTICO 2013 2014 Con riferimento al Programma Ministeriale Svolto dal Professore: PICCIAU LUIGI Insegnanti di : DISEGNO E STORIA DELL

Dettagli

INDICE DEL VOLUME 9 L ETÀ TARDOANTICA 10 DALL ETÀ BIZANTINA E IL PRIMO CRISTIANESIMO ALL ALTO MEDIOEVO 9.3 L ARTE PALEOCRISTIANA 251

INDICE DEL VOLUME 9 L ETÀ TARDOANTICA 10 DALL ETÀ BIZANTINA E IL PRIMO CRISTIANESIMO ALL ALTO MEDIOEVO 9.3 L ARTE PALEOCRISTIANA 251 INDICE DEL VOLUME 9 L ETÀ TARDOANTICA E IL PRIMO CRISTIANESIMO Le coordinate, p. 231 9.1 LA FINE DELL ARTE ANTICA 234 PERCORSO BREVE, p. 234 9.1.1 Il Tardoantico L incontro tra arte plebea e arte àulica

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LE ESSENZIALI DI DISEGNO E classe prima Liceo scientifico utilizzare regole e tecniche grafiche progettare un minimo percorso grafico costruire un disegno geometrico, impiegando in maniera appropriata

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL'ARTE LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE I.I.S. VOLTA CLASSE 2 A ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL'ARTE LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE I.I.S. VOLTA CLASSE 2 A ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL'ARTE LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE I.I.S. VOLTA Prof.ssa Ester SANTELLA CLASSE 2 A ANNO SCOLASTICO 2014-2015 MODULO 1 - rappresentazione in scala di un gruppo

Dettagli

Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia

Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia Anno scolastico 2013/2014 Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia Napoli Dipartimento di Disegno e Storia dell Arte Obiettivi Gli alunni saranno guidati a rafforzare la conoscenza

Dettagli

PROGRAMMA STORIA DELL ARTE MEDIEVALE

PROGRAMMA STORIA DELL ARTE MEDIEVALE PROGRAMMA STORIA DELL ARTE MEDIEVALE Storia medievale: contesto storico in Italia Arte medievale: Arte Paleocristiana (III -VI sec) Arte Bizantina/Ravennate ( IV -XV sec.) Arte longobarda (VII -IX sec)

Dettagli

Offerta in ITALIANO. Italia. Arte e Cultura BRONZINO ARTE ARTE ARTE. by TuscanyAll. firenze

Offerta in ITALIANO. Italia. Arte e Cultura BRONZINO ARTE ARTE ARTE. by TuscanyAll. firenze Arte e Cultura Italia BASSA STAGIONE 2010/2011 Luoghi da scoprire, appuntamenti con la cultura, vernissage... cosa vedere a Firenze in Autunno Roma: Musei Vaticani e Cappella Sistina Siena e il Chianti

Dettagli

Tecnologie del linguaggio e integrazione linguistico-culturale nella scuola

Tecnologie del linguaggio e integrazione linguistico-culturale nella scuola Tecnologie del linguaggio e integrazione linguistico-culturale nella scuola Simonetta Montemagni Giulia Venturi Istituto di Linguistica Computazionale «Antonio Zampolli» (ILC-CNR) ItaliaNLP Lab www.italianlp.it

Dettagli

I SIMBOLI MEDIOEVALI

I SIMBOLI MEDIOEVALI I SIMBOLI MEDIOEVALI VERSO UN ARTE SIMBOLICA L arte medioevale ha la funzione di esprimere concetti e simboli religiosi mediante immagini, per far conoscere ai fedeli la storia sacra. Dall arte imperiale

Dettagli

I.I.S. C. MARCHESI. Piano Annuale di Lavoro

I.I.S. C. MARCHESI. Piano Annuale di Lavoro Pag. 1 di 6 ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PIANO ANNUALE DI LAVORO INSEGNANTE Tugnolo Barbara (Suppl. Galletto) CL. 2 SEZ. BM MATERIA Storia dellʼarte 1) PROFILO INIZIALE DELLA CLASSE Il comportamento è corretto

Dettagli

PIANO DI LAVORO a.s. 2015/2016

PIANO DI LAVORO a.s. 2015/2016 PIANO DI LAVORO a.s. 2015/2016 DOCENTE DISCIPLIN A SCALA SUSANNA STORIA DELL'ARTE CLASSE 3 SEZ AL LINGUISTICO SITUAZIONE DI PARTENZA DELLA CLASSE Numero alunni 27 Clima educativo della classe (problematico,

Dettagli

30 6. Le piramidi in Egitto 33 LETTURA D OPERA La Sfinge. 34 7. I templi egizi. 55 1. L arte cicladica

30 6. Le piramidi in Egitto 33 LETTURA D OPERA La Sfinge. 34 7. I templi egizi. 55 1. L arte cicladica INDICE DEL VOLUME unità 1 La PREISTORIA 4 1. Figure dipinte 5 TECNICHE Colori e tecniche dell arte rupestre. Le pitture parietali di Altamira 6 2. Immagini scolpite 8 LETTURA D OPERA La Venere di Willendorf

Dettagli

DISEGNO E STORIA DELL ARTE

DISEGNO E STORIA DELL ARTE DISEGNO E STORIA DELL ARTE La Primavera di Botticelli PROGRAMMA SVOLTO Classi 3 F-Q-R A.S. 2013-2014 Prof.ssa Bevacqua Santina DISEGNO: Modulo B: Assonometria: generalità e tipi di assonometria Assonometrie

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico DOCUMENTO DI DIPARTIMENTO Disegno e storia dell arte - Storia dell arte Liceo classico (storia dell arte) scientifico e scienze applicate (disegno

Dettagli

Alcuni significativi esempi di devozione popolare in Valleriana. Manufatti artistici di epoca medioevale

Alcuni significativi esempi di devozione popolare in Valleriana. Manufatti artistici di epoca medioevale Alcuni significativi esempi di devozione popolare in Valleriana. Manufatti artistici di epoca medioevale L opera di Giovanni Pisano Fig. 1. Sarcofago romano. II secolo a.c. Pisa, Camposanto. Fig. 2. Nicola

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE Storia dell arte (2 h)

LICEO DELLE SCIENZE UMANE Storia dell arte (2 h) LICEO STATALE "DOMENICO BERTI PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO: ARTE A.S. 2015/16 CARATTERISTICHE GENERALI DELL UTENZA OBIETTIVI TRASVERSALI LETT.A OBIETTIVI TRASVERSALI LETT.B OBIETTIVI DISCIPLINARI INDIVIDUAZIONE

Dettagli

LICEO CLASSICO CORNELIO TACITO. Dipartimento di STORIA DELL ARTE

LICEO CLASSICO CORNELIO TACITO. Dipartimento di STORIA DELL ARTE LICEO CLASSICO CORNELIO TACITO Dipartimento di STORIA DELL ARTE PROGETTO LABORATORIO ARTE Potenziamento dello studio della Storia dell Arte nel I e II liceo classico (due ore settimanali) Anno scolastico

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE CLASSE PRIMA COMPETENZE (1)

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE CLASSE PRIMA COMPETENZE (1) http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 8 15/11/2013 154 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE ANNO SCOLASTICO

Dettagli

a. s CLASSE 2Cs Insegnante: Prof.ssa Francesca BAGLIANI Disciplina: A025 Disegno e Storia dell arte

a. s CLASSE 2Cs Insegnante: Prof.ssa Francesca BAGLIANI Disciplina: A025 Disegno e Storia dell arte a. s. 2015-2016 CLASSE 2Cs Insegnante: Prof.ssa Francesca BAGLIANI Disciplina: A025 Disegno e Storia dell arte PROGRAMMA SVOLTO DISEGNO GEOMETRICO 1) STRUMENTI E MATERIALI PER IL DISEGNO - squadre 45,

Dettagli

CITY BOOK Guida Turistica sul Centro Storico della città di Firenze

CITY BOOK Guida Turistica sul Centro Storico della città di Firenze CITY BOOK Guida Turistica sul Centro Storico della città di Firenze pubblicazione gratuita realizzata da qualità nei servizi per il turismo ITINERARIO TURISTICO/CULTURALE nel Centro Storico di Firenze

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SCIENTIFICA E TECNICA A.MORO RIVAROLO CANAVESE. PIANO DI LAVORO Anno scolastico 2014-2015

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SCIENTIFICA E TECNICA A.MORO RIVAROLO CANAVESE. PIANO DI LAVORO Anno scolastico 2014-2015 ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SCIENTIFICA E TECNICA A.MORO RIVAROLO CANAVESE PIANO DI LAVORO Anno scolastico 2014-2015 Classe: IVA e IVG Docente: Rossella ERBETTA Materia: DISEGNO E STORIA DELL ARTE Testo

Dettagli

cd centro documentazione

cd centro documentazione cd centro documentazione Turismo scolastico di puccy paleari / elena pollastri Basilica S. Pietro al Monte Oratorio S. Benedetto sopra Civate ieri nello spazio Viabilità Dov è oggi nel tempo fuori Basilica

Dettagli

L arte romanica. Corso di Disegno e Storia dell arte Prof. Alessandro Merlo. L arte romanica

L arte romanica. Corso di Disegno e Storia dell arte Prof. Alessandro Merlo. L arte romanica L arte romanica Il Medioevo Il termine Medioevo storicamente indica il periodo oscuro e barbaro che va dalla caduta dell Impero Romano d Occidente (476) e la scoperta dell America (1492). In termini artistici

Dettagli

STORIA DELL ARTE. TERZO ANNO (Liceo Classico e Liceo delle Scienze umane)

STORIA DELL ARTE. TERZO ANNO (Liceo Classico e Liceo delle Scienze umane) 1/5 TERZO ANNO Testo consigliato: CRICCO - DI TEODORO, Itinerario nell'arte, vol. 1, Zanichelli. 1. Arte dell antico Egitto Piramidi e corredi funerari Schemi rappresentativi della figura umana in pittura

Dettagli

CORSO DI LAUREA FORMAZIONE OPERATORI TURISTICI STORIA DELL ARTE MEDIEVALE 6 CFU. Dott.ssa Paola Vitolo

CORSO DI LAUREA FORMAZIONE OPERATORI TURISTICI STORIA DELL ARTE MEDIEVALE 6 CFU. Dott.ssa Paola Vitolo CORSO DI LAUREA FORMAZIONE OPERATORI TURISTICI STORIA DELL ARTE MEDIEVALE 6 CFU Dott.ssa Paola Vitolo La Dott.ssa Paola Vitolo considera ancora validi per gli studenti fuori corso i programmi dei corsi

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome LALLI CARLO GALLIANO Indirizzo VIA SAN ZANOBI, 37-50129 FIRENZE - ITALIA Telefono ++39-055-4625439 Cellulare ++39-339-1030321 Fax ++39

Dettagli

romanico Il termine art roman venne impiegato per la prima volta missiva del 1818

romanico Il termine art roman venne impiegato per la prima volta missiva del 1818 Arte romanica Il romanicoè quella fase dell'arte medievale europea sviluppatasi a partire dalla fine del X secolo fin verso la metà del XII secolo in Francia e nel primo decennio successivo negli altri

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casal Bianco Cod. Mec.RMIC800R - C.F. 979800580 - Municipio V Via Casal Bianco,

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI di REGGIO CALAGRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Prof. Arturi Giancarlo

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI di REGGIO CALAGRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Prof. Arturi Giancarlo LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI di REGGIO CALAGRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE CLASSE 1 E anno scol. 2013/2014 Prof. Arturi Giancarlo conoscenza della classe presentazione del programma

Dettagli

Il Gotico. Caratteri generali

Il Gotico. Caratteri generali Il Gotico Caratteri generali Il Gotico deve il suo nome al popolo dei goti: il termine fu infatti coniato dagli umanasti del Rinascimento per connotare negativamente l arte medievale come opera di barbari,

Dettagli

PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE Classe 1C/F Anno Scolastico 2010/11 prof. Anna Tringali Disegno 1. Esercizio sulla scrittura in stampatello a matita 2. Uso degli strumenti 3. Squadratura del foglio

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2010/2011 Docente Mariarosa MAZZA

LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2010/2011 Docente Mariarosa MAZZA LICEO SCIENTIFICO STATALE Giordano BRUNO Piano di lavoro della classe prima G A.S. 2010/2011 Docente Mariarosa MAZZA OBIETTIVI IN TERMINI DI CONOSCENZE,COMPETENZE E CAPACITA La classe deve apprendere le

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE di ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA

CURRICOLO DISCIPLINARE di ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA CURRICOLO DISCIPLINARE di ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA AREA COMPETENZE DISCIPLINARI ABILITÀ CONOSCENZE 1 METODO L alunno: L alunno: Imparare ad imparare A. opera applicando un metodo di lavoro efficace,

Dettagli

Ripasso per immagini. Il basso medioevo. (Istituto Lussu - A.S. 2010/11)

Ripasso per immagini. Il basso medioevo. (Istituto Lussu - A.S. 2010/11) Ripasso per immagini Il basso medioevo (Istituto Lussu - A.S. 2010/11) Le cattedrali gotiche Abbazia di Saint-Denis, Parigi (XII-XIII sec.) Le cattedrali gotiche Abbazia di Saint-Denis, Parigi (XII-XIII

Dettagli

STORIA DELL'ARTE. IDONEITÀ ALLA CLASSE 2 a Programma della classe 1 a

STORIA DELL'ARTE. IDONEITÀ ALLA CLASSE 2 a Programma della classe 1 a STORIA DELL'ARTE IDONEITÀ ALLA CLASSE 2 a Programma della classe 1 a 1. LE CULTURE EGEE le civiltà minoica e micenea: città-palazzo, fortificazioni, tombe, pittura e scultura 2. LA CULTURA GRECA sviluppo

Dettagli

ARTE GOTICA prof.ssa Emanuela Pulvirenti www.didatticarte.it 10. ARTE GOTICA CORSO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

ARTE GOTICA prof.ssa Emanuela Pulvirenti www.didatticarte.it 10. ARTE GOTICA CORSO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE 10. ARTE GOTICA IL NUOVO STILE CHE VIENE DAL NORD A partire dal XII secolo, in Europa si formano le grandi monarchie nazionali. Inoltre, a seguito dei forti contrasti sorti tra il re francese Filippo il

Dettagli

TITOLO :Pittura Romanica

TITOLO :Pittura Romanica TITOLO :Pittura Romanica una pasta scura composta da argento, piombo, rame, zolfo e borace. Giuseppe d Arimatea personaggio del vangelo di giovanni il quale fece costruire il sepolcro dove verrà deposto

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO V. DE CAPRARIIS Atripalda (Av) DIPARTIMENTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

LICEO SCIENTIFICO V. DE CAPRARIIS Atripalda (Av) DIPARTIMENTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LICEO SCIENTIFICO V. DE CAPRARIIS Atripalda (Av) DIPARTIMENTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE Programmazione didattica-educativa Bienno-triennio a.s. 2013/2014 Premessa Sulla base di una scelta didattica

Dettagli

La chiesa, edificio di ieri e di oggi

La chiesa, edificio di ieri e di oggi La chiesa, edificio di ieri e di oggi Verso il III secolo l Ecclesiae domestica si trasforma in Domus Ecclesiae. L edificio ha la forma di un abitazione romana con il piano superiore destinato agli alloggi

Dettagli

Istituto Magistrale Statale Regina Margherita Palermo. Dipartimento della disciplina A025 Disegno e storia dell arte

Istituto Magistrale Statale Regina Margherita Palermo. Dipartimento della disciplina A025 Disegno e storia dell arte Istituto Magistrale Statale Regina Margherita Palermo Dipartimento della disciplina A025 Disegno e storia dell arte Documento di programmazione annuale Anno Scolastico 2011 2012 Il Dipartimento, nell'ambito

Dettagli

OBIETTIVI E CONTENUTI DI ARTE E IMMAGINE nel triennio della Scuola secondaria di primo grado Prof.ssa Isabella Coppola

OBIETTIVI E CONTENUTI DI ARTE E IMMAGINE nel triennio della Scuola secondaria di primo grado Prof.ssa Isabella Coppola A.S 2012 2013 OBIETTIVI E CONTENUTI DI ARTE E IMMAGINE nel triennio della Scuola secondaria di primo grado Prof.ssa Isabella Coppola Obiettivi didattici del 1 anno 1. Capacità di vedere osservare e comprensione

Dettagli

Viaggio di istruzione Firenze e la Toscana

Viaggio di istruzione Firenze e la Toscana Ditta aggiudicataria Ausonia Viaggi Srl Palermo 5 giorni 4 notti.- mezza pensione. Viaggio di istruzione Firenze e la Toscana Hotel Le due Fontane tre stelle sup. Piazza della Santissima Annunziata n.

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2014/2015 MATERIE GRAFICHE TECNICO indirizzo: Grafica e comunicazione TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA - CLASSI

Dettagli