Anestesia massimo di 10 rifornimenti. Escluso: Iniezione di farmaco citotossico nel canale vertebrale (03.8), anestesia effettuata per intervento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Anestesia massimo di 10 rifornimenti. Escluso: Iniezione di farmaco citotossico nel canale vertebrale (03.8), anestesia effettuata per intervento"

Transcript

1 ALLEGATO 4 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca PUNTURA DI RESERVOIR CRANICO PER DELIQUORAZIONE Neurochirurg CONTROLLO / PROGRAMMAZIONE DI NEUROSTIMOLATORE ENCEFALICO Non assocbile a Visita neurologica di controllo C H RIMOZIONE DI TRAZIONE TRANSCRANICA O DISPOSITIVO DI HALO Neurol H RACHICENTESI Neurol Neurochirurg H 03.8 INIEZIONE DI FARMACI CITOTOSSICI NEL CANALE VERTEBRALE Iniezione endorachide di antiblastici Neurol Oncol H INIEZIONE DI SOSTANZE TERAPEUTICHE O PALLIATIVE NEL CANALE VERTEBRALE CON POSIZIONAMENTO DI CATETERE PERIDURALE [Catetere temporaneo, con pompa infusore, con tunnel sottocutaneo] Fino ad un Anestes massimo di 10 rifornimenti. Escluso: Iniezione di farmaco citotossico nel canale vertebrale (03.8), anestes effettuata per intervento H INIEZIONE DI SOSTANZE TERAPEUTICHE O PALLIATIVE NEL CANALE VERTEBRALE IN PORTATORE DI CATETERE PERIDURALE Fino ad un massimo di 10 rifornimenti Escluso: Iniezione di farmaco citotossico nel canale Anestes vertebrale (03.8), anestes effettuata per intervento. Non assocbile a H INIEZIONE DI ALTRI FARMACI NEL CANALE VERTEBRALE Iniezione intratecale [endorachide] di steroidi Escluso: Iniezione di liquido di contrasto per Neurochirurg mielogramma, Iniezione di farmaco citotossico nel canale vertebrale (03.8) CONTROLLO / PROGRAMMAZIONE DI NEUROSTIMOLATORE SPINALE Neurol H BLOCCO PERCUTANEO PARAVERTEBRALE DELLE FACCETTE ARTICOLARI Neurol H RESEZIONE O ASPORTAZIONE DEI NERVI PERIFERICI - Curettage, sbriglmento, resezione di nervo periferico (o di relativa lesione) - Asportazione di neuroma periferico - Escluso: Biops di nervo periferico ( ) Neurol Neurochirurg Ortoped Neurol BIOPSIA [PERCUTANEA][AGOBIOPSIA] DEI NERVI PERIFERICI Neurochirurg H BIOPSIA A CIELO APERTO DEI NERVI PERIFERICI Neurochirurg H H H H LIBERAZIONE DEL TUNNEL CARPALE. Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo LIBERAZIONE DEL TUNNEL TARSALE Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo LIBERAZIONE DEL TUNNEL CUBITALE, DI SCIATICO POPLITEO ESTERNO (SPE) AL CAPITELLO PERONEALE.Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo INIEZIONE DI ANESTETICO IN NERVO PERIFERICO PER ANALGESIA Blocco del Ganglio di Gasser e dei suoi rami - Escluso: le anestesie per intervento Neurochirurg Ortoped Neurol Neurochirurg Ortoped Neurol Anestes Neurochirurg Neurol ALLEGATO 4 pag. 1 / 121

2 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca4 H INIEZIONE DI ANESTETICO IN NERVO PERIFERICO PER ANALGESIA Blocco degli intercostali e di altre vie nervose, Infiltrazioni paravertebrali e punti trigger. Anestes Neurol Escluso: le anestesie per intervento H RIMOZIONE DI NEUROSTIMOLATORE DEI NERVI PERIFERICI Anestes Neurol H INIEZIONE DI ANESTETICO NEI NERVI SIMPATICI PER ANALGESIA. Blocco Neurochirurgi simpatico regionale arto superiore o inferiore, Blocco del Ganglio celco, Blocco Anestes Neurol a del Ganglio stellato, Blocco del simpatico lombare. H INIEZIONE DI AGENTI NEUROLITICI NEI NERVI SIMPATICI Neurol Neurochirurg AGOASPIRAZIONE NELLA REGIONE TIROIDEA Endocrinol ALCOLIZZAZIONE ECOGUIDATA DEI NODULI TIROIDEI Endocrinol INCISIONE DELLA PALPEBRA Incluso: Incisione di ascesso palpebrale Oculistica APERTURA DI BLEFARORRAFIA Cantorraf,Tarsorraf Oculistica BIOPSIA DELLA PALPEBRA Oculistica ASPORTAZIONE DI CALAZIO Oculistica ASPORTAZIONE DI LESIONE MINORE DELLA PALPEBRA Asportazione di verruca, papilloma, cisti, porro, condiloma. Incluso: asportazione punti di sutura Oculistica palpebrale e stent vie lacrimali ASPORTAZIONE DI LESIONE MAGGIORE DELLA PALPEBRA, NON A TUTTO SPESSORE Asportazione che include un quarto o più del margine palpebrale a Oculistica spessore parzle Xantelasma ASPORTAZIONE DI LESIONE MAGGIORE DELLA PALPEBRA, A TUTTO SPESSORE. Asportazione che include un quarto o più del margine palpebrale a tutto spessore Resezione a cuneo della palpebra Oculistica DEMOLIZIONE DI LESIONE DELLA PALPEBRA. Intervento per blefarocalasi Oculistica H CORREZIONE DI RETRAZIONE DELLA PALPEBRA Oculistica RIPARAZIONE DI ENTROPION O ECTROPION CON TECNICA DI SUTURA Oculistica RIPARAZIONE DI ENTROPION O ECTROPION CON RESEZIONE CUNEIFORME Oculistica H RIPARAZIONE DI ENTROPION O ECTROPION CON RICOSTRUZIONE DELLA PALPEBRA Riparazione di ectropion con innesto o lembo Oculistica CANTOTOMIA Oculistica BLEFARORRAFIA Cantorraf, Tarsorraf Oculistica H 08.6 RICOSTRUZIONE DELLA PALPEBRA CON LEMBO O INNESTO Escluso: le ricostruzioni assocte a riparazione di entropion o ectropion (08.44) e la Oculistica ricostruzione della palpebra non a tutto spessore (08.72) H RICOSTRUZIONE DELLA PALPEBRA NON A TUTTO SPESSORE. Escluso: RIPARAZIONE DI ENTROPION O ECTROPION CON RICOSTRUZIONE DELLA PALPEBRA (08.44) RICOSTRUZIONE DELLA PALPEBRA CON LEMBO O INNESTO (08.6) Oculistica ALLEGATO 4 pag. 2 / 121

3 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca4 H RICOSTRUZIONE DELLA PALPEBRA A TUTTO SPESSORE. Escluso: RIPARAZIONE DI ENTROPION O ECTROPION CON RICOSTRUZIONE DELLA PALPEBRA (08.44) RICOSTRUZIONE DELLA PALPEBRA CON LEMBO O Oculistica INNESTO (08.6) RIPARAZIONE LINEARE DI LACERAZIONE DELLA PALPEBRA E DELLE SOPRACCIGLIA Oculistica RIPARAZIONE DI LACERAZIONE DELLA PALPEBRA NON A TUTTO SPESSORE Oculistica RIPARAZIONE DI LACERAZIONE DELLA PALPEBRA A TUTTO SPESSORE Oculistica DEPILAZIONE CRIOCHIRURGICA DELLA PALPEBRA Oculistica INFILTRAZIONE PALPEBRALE, PERIOCULARE, MUSCOLARE, ORBITARIA DI FARMACI. Incluso: costo del farmaco Oculistica 09.0 INCISIONE DELLA GHIANDOLA LACRIMALE Incisione di cisti lacrimale (con drenaggio) Oculistica BIOPSIA DELLA GHIANDOLA LACRIMALE Oculistica BIOPSIA DEL SACCO LACRIMALE Oculistica ANALISI DELLA SUPERFICIE OCULARE [test di Schirmer, break up time (BUT), esame con coloranti]. Escluso: Dacriocistograf (87.05), Rx del tessuto molle del Oculistica dotto naso-lacrimale H ASPORTAZIONE DELLA GHIANDOLA LACRIMALE Escluso: Biops della ghndola lacrimale (09.11) Oculistica SPECILLAZIONE DELLE VIE LACRIMALI Sondaggio meccanico delle vie lacrimari. Incluso: Rimozione di calcolo, dilatazione (intero trattamento) Oculistica H ENDOSCOPIA DELLE VIE LACRIMALI Incluso: Rimozione di calcolo, dilatazione INTUBAZIONE E INSERIMENTO DI SONDINO O STENT NEL DOTTO NASO- LACRIMALE. Incluso sondino Oculistica PLASTICA DEL PUNTO LACRIMALE Oculistica INCISIONE DEL SACCO LACRIMALE Oculistica H PLASTICA O RIPARAZIONE DEI CANALICOLI LACRIMALI Oculistica INSERZIONE DI OCCLUSORE DEL PUNTO LACRIMALE PER RIDUZIONE DELLA PRODUZIONE LACRIMALE, OCCHIO SECCO, CHERATITI, LAGOFTALMO, SURFACE SYNDROME, CHERATITE PUNTATA. Incluso: Oculistica obliterazione del punto lacrimale 10.0 RIMOZIONE DI CORPO ESTRANEO DALLA CONGIUNTIVA PER INCISIONE Oculistica BIOPSIA DELLA CONGIUNTIVA Oculistica ASPORTAZIONE/DEMOLIZIONE DI LESIONE O TESSUTO DELLA CONGIUNTIVA. Incluso: Asportazione pinguecola. Escluso: Biops della Oculistica congiuntiva (10.21) 10.4 CONGIUNTIVOPLASTICA CON O SENZA INNESTO LIBERO Oculistica 10.6 RIPARAZIONE DI LACERAZIONE DELLA CONGIUNTIVA Oculistica INIEZIONE SOTTOCONGIUNTIVALE Oculistica Oculistica ALLEGATO 4 pag. 3 / 121

4 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca CURETTAGE DELLA CORNEA PER STRISCIO O COLTURA Oculistica H BIOPSIA DELLA CORNEA Oculistica ASPORTAZIONE / TRASPOSIZIONE DELLO PTERIGIUM Oculistica CRIOTERAPIA DI LESIONE DELLA CORNEA Oculistica H RIPARAZIONE DI LACERAZIONE O FERITA DELLA CORNEA A TUTTO SPESSORE E NON A TUTTO SPESSORE Oculistica H CHIRURGIA INCISIONALE DELLA CORNEA PER ASTIGMATISMI Oculistica CORREZIONE DEI VIZI DI REFRAZIONE Con laser a eccimeri (PRK) O LASEK. Incluso: due visite di controllo D Oculistica CORREZIONE DI ALTERAZIONI CORNEALI Con laser a eccimeri (PTK). Incluso: due visite di controllo D Oculistica CORREZIONE DEI VIZI DI REFRAZIONE Con laser a eccimeri con tecnica LASIK. Incluso: due visite di controllo D Oculistica IMPRINTING CORNEO-CONGIUNTIVALE [Cross linking corneale]. Incluso: Visita ed esami pre intervento, intervento e visite di controllo entro i 12 mesi. Per il trattamento di cheratocono in peggioramento clinico e strumentale negli ultimi 6-12 mesi e cheratocono allo stadio 1 o 2 in pazienti con tutte le condizioni elencate: a) pachimet (spessore corneale) uguale o superiore a 400 micron; b) età compresa tra i 10 e i 40 anni (salvo ectasie post Lasik); c) cornea trasparente (assenza di cicatrici e/o opacità dello stroma corneale); d) conta endotelle > 2000 cell/mm2; e) assenza di concomitanti patologie (sindrome dell occhio secco, patologie autoimmuni, infezioni oculari, alterazione dell endotelio corneale) o condizioni (stato di gravidanza, terapie favorenti la procreazione negli ultimi 6 mesi). Oculistica ASPORTAZIONE SUTURA CORNEALE O CORNEOSCLERALE a seguito di intervento di cheratoplastica Oculistica H IRIDECTOMIA CHIRURGICA Escluso: Iridectom assocta a estrazione di cataratta (13.64) e Iridotom laser (12.41) Oculistica H BIOPSIA CHIRURGICA DELL'IRIDE Oculistica AGOBIOPSIA IRIDE Oculistica LISI DI GONIOSINECHIE O ALTRE SINECHIE DEL SEGMENTO ANTERIORE MEDIANTE YAG-LASER Oculistica H IRIDOPLASTICA/COREOPLASTICA Oculistica IRIDOTOMIA LASER. Escluso: Iridectom chirurgica (12.14) Oculistica H TRABECULOPLASTICA Mednte laser Oculistica REVISIONE POSTOPERATORIA DI INTERVENTI DI FISTOLIZZAZIONE DELLA SCLERA Oculistica CICLOCRIOTERAPIA Oculistica CICLOFOTOCOAGULAZIONE Oculistica H RIPARAZIONE DI FISTOLA DELLA SCLERA Oculistica ALLEGATO 4 pag. 4 / 121

5 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca4 H ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE DI LESIONE DELLA SCLERA Oculistica SVUOTAMENTO DIAGNOSTICO O TERAPEUTICO DELLA CAMERA ANTERIORE Oculistica INIEZIONE NELLA CAMERA ANTERIORE Incluso costo del farnaco Oculistica H INIEZIONE INTRAOCULARE DI SOSTANZE TERAPEUTICHE. Incluso: costo del farmaco Oculistica H INTERVENTO DI CATARATTA CON O SENZA IMPIANTO DI LENTE INTRAOCULARE Incluso: Visita preintervento e visite di controllo entro 10 giorni, Oculistica Biomet CAPSULOTOMIA YAG-LASER PER CATARATTA SECONDARIA Oculistica INSERZIONE DI CRISTALLINO ARTIFICIALE A SCOPO REFRATTIVO (in occhio fachico) VEDI ALL. 4B Oculistica H IMPIANTO SECONDARIO DI CRISTALLINO ARTIFICIALE Oculistica H 13.8 RIMOZIONE DI CRISTALLINO ARTIFICIALE IMPIANTATO Oculistica DEMOLIZIONE DI LESIONE CORIORETINICA MEDIANTE CRIOTERAPIA Oculistica FOTOCOAGULAZIONE PANRETINICA. Intero trattamento. Minimo tre sedute Oculistica RH TERAPIA FOTODINAMICA LASER PER IL TRATTAMENTO DI LESIONI Degenerazione maculare legata all'età o miopica. Non più di RETINICHE CON VERTEPORFINA. Incluso: costo del farmaco 3 trattamenti/anno nello stesso occhio. Oculistica TERAPIA LASER DELLE PATOLOGIE VASCOLARI RETINICHE Oculistica DEMOLIZIONE DI LESIONE CORIORETINICA MEDIANTE LASER- FOTOCOAGULAZIONE Oculistica TERAPIA LASER E TERMOTERAPIA TRANSPUPILLARE (TTT) DELLE PATOLOGIE TUMORALI RETINO-COROIDEALI Oculistica RIPARAZIONE DI LACERAZIONE DELLA RETINA MEDIANTE CRIOTERAPIA Oculistica FOTOGOAGULAZIONE LASER DELLA RETINA Oculistica PNEUMORETINOPESSIA Oculistica INIEZIONE DI SOSTITUTI VITREALI (Sostanze tamponanti ab interno: perfluori, gas e/o oli di silicone ) Oculistica INIEZIONE INTRAVITREALE DI SOSTANZE TERAPEUTICHE. Incluso: Visita ed esami pre procedura. Incluso: costo del farmaco. Oculistica AGOBIOPSIA ORBITARIA Oculistica RIMOZIONE / REINSERIMENTO DI PROTESI OCULARE (a scopo igienico) Oculistica H INIEZIONE RETROBULBARE DI SOSTANZE TERAPEUTICHE Escluso: Iniezione di sostanza per contrasto radiografico, Iniezione otticocilre. Incluso: Oculistica costo del farmaco INCISIONE DEL CANALE UDITIVO ESTERNO E DEL PADIGLIONE Otorinolaringot AURICOLARE. Escluso: Rimozione di corpo estraneo intraluminale (98.11) BIOPSIA DELL'ORECCHIO ESTERNO Otorinolaringot ASPORTAZIONE DEL SENO PREAURICOLARE Otorinolaringot ALLEGATO 4 pag. 5 / 121

6 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE DI LESIONE DELL'ORECCHIO ESTERNO. Cauterizzazione Coagulazione Criochirurg Curettage Elettrocoagulazione Enucleazione Asportazione di: residuo (appendice) preauricolare polipi, cisti. Escluso: Biops dell'orecchio esterno (18.12), Rimozione di cerume (96.52) ASPORTAZIONE RADICALE DI NEOFORMAZIONE DELL'ORECCHIO ESTERNO RIPOSIZIONAMENTO O ALTRA RIPARAZIONE DI PERFORAZIONE TRAUMATICA DELLA MEMBRANA TIMPANICA MIRINGOTOMIA CON INSERZIONE DI TUBO [MIRINGOTOMIA] Incluso: anestes e drenaggio MIRINGOCENTESI SENZA INSERZIONE DI TUBO ELETTROCOCLEOGRAFIA BIOPSIA DELL'ORECCHIO MEDIO EMISSIONI OTOACUSTICHE INTERVENTI SULLA TUBA DI EUSTACHIO. Cateterismo, Insufflazione (acido borico, acido salicilico), Intubazione, Politzerizzazione INFILTRAZIONE TRANSTIMPANICA DI FARMACI IN OTOMICROSCOPIA. Incluso: costo del farmaco MEDICAZIONE IN OTOMICROSCOPIA H CONTROLLO DI EPISTASSI MEDIANTE TAMPONAMENTO NASALE ANTERIORE CONTROLLO DI EPISTASSI MEDIANTE TAMPONAMENTO NASALE POSTERIORE E ANTERIORE CONTROLLO DI EPISTASSI MEDIANTE CAUTERIZZAZIONE E TAMPONAMENTO. Cura completa BIOPSIA DEL NASO ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE INTRANASALE H TURBINOPLASTICA [turbinectom, frattura turbinati, decongestione chirurgica dei turbinati] RIDUZIONE CHIUSA DI FRATTURA NASALE NON A CIELO APERTO. Incluso: Contenzione e sua rimozione H R SETTOPLASTICA LISI DI ADERENZE DEL NASO. Sinech nasale PUNTURA DEI SENI NASALI PER ASPIRAZIONE O LAVAGGIO Drenaggio mascellare per v dmeatica Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot ALLEGATO 4 pag. 6 / 121

7 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca ASPIRAZIONE O LAVAGGIO DEI SENI NASALI Non assocbile a Puntura dei seni nasali per aspirazione o lavaggio (22.01) BIOPSIA DEI SENI NASALI H ALTRI INTERVENTI SUI SENI NASALI PER VIA ENDOSCOPICA Inclusa medicazione MEDICAZIONE A GUIDA ENDOSCOPICA DEI SENI NASALI CHIUSURA DI FISTOLA OROSINUSALE IMMEDIATA Generalità della popolazione CHIUSURA DI FISTOLA OROSINUSALE COMPLICATA Generalità della popolazione ESTRAZIONE DI DENTE DECIDUO Incluso: Anestes 0-14 anni. Condizioni di vulnerabilità sanita e socle ESTRAZIONE DI DENTE PERMANENTE O RADICI. Estrazione di altro dente NAS 0-14 anni. Condizioni di vulnerabilità sanita e socle Incluso: Odontectom revisione della cavità e sutura e Anestes ALTRA ESTRAZIONE CHIRURGICA DI DENTE O RADICI Odontectom NAS, rimozione di dente incluso, allaccmento di dente incluso, 0-14 anni. Condizioni di vulnerabilità sanita e socle germectom,estrazione dentale con elevazione di lembo muco-periostale. Incluso: Anestes RICOSTRUZIONE DI DENTE FINO A DUE SUPERFICI Incluso: otturazione ed incappuccmento diretto della polpa Condizioni di vulnerabilità sanita e socle RICOSTRUZIONE DI DENTE A TRE O PIU' SUPERFICI Incluso:otturazione ed incappuccmento diretto della polpa RICOSTRUZIONE DI DENTE O RADICE CON USO DI PERNI ENDOCANALARI PER TERAPIA CONSERVATIVA. Incluso perno endocanalare RICOSTRUZIONE PROTESICA PARZIALE (faccetta) Condizioni di vulnerabilità sanita e socle Condizioni di vulnerabilità sanita e socle Condizioni di vulnerabilità sanita TRATTAMENTO PER APPLICAZIONE DI CORONA DEFINITIVA Incluso Condizioni di vulnerabilità sanita e socle rilevazione impronte APPLICAZIONE DI PERNO ENDOCANALARE CON METODO INDIRETTO IN Condizioni di vulnerabilità sanita e socle TERAPIA PROTESICA APPLICAZIONE DI PERNO ENDOCANALARE CON METODO DIRETTO IN Condizioni di vulnerabilità sanita e socle TERAPIA PROTESICA TRATTAMENTO PER APPLICAZIONE DI PROTESI FISSA PROVVISORIA Incluso: rilevazione impronte ed inserimento di manufatto protesico (per singolo Condizioni di vulnerabilità sanita dente pilastro) TRATTAMENTO PER APPLICAZIONE DI PROTESI FISSA DEFINITIVA. Incluso: rilevazione impronte ed inserimento di manufatto protesico (per singolo Condizioni di vulnerabilità sanita dente pilastro) INSERZIONE DI PROTESI RIMOVIBILE TOTALE. Trattamento per applicazione protesi rimovibile completa Incluso rilevazione impronte ed inserimento del Condizioni di vulnerabilità sanita e socle manufatto (Per arcata) Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot ALLEGATO 4 pag. 7 / 121

8 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca4 INSERZIONE DI PROTESI RIMOVIBILE PARZIALE Trattamento per applicazione protesi rimovibile parzle Incluso: Eventuali attacchi di precisione Condizioni di vulnerabilità sanita e socle (per arcata) APPLICAZIONE DI PLACCA INTEROCCLUSALE DI SVINCOLO DI RIPOSIZIONAMENTO O DI STABILIZZAZIONE. Incluso: rilevazione impronte Condizioni di vulnerabilità sanita in caso di sindrome algica e disfunzionale dell'atm MOLAGGIO SELETTIVO DEI DENTI. Per seduta 23.5 REIMPIANTO O RIDUZIONE DI ELEMENTI DENTARI O AVULSI O LUSSATI Incluso: eventuale contenzione dentale Condizioni di vulnerabilità sanita in caso di sindrome algica e disfunzionale dell'atm 0-14 anni. Condizioni di vulnerabilità sanita INCOLLAGGIO DI FRAMMENTO DENTALE FRATTURATO 0-14 anni. Condizioni di vulnerabilità sanita TERAPIA CANALARE IN DENTE MONORADICOLATO Escluso: codici , Condizioni di vulnerabilità sanita TERAPIA CANALARE IN DENTE PLURIRADICOLATO Escluso: codici , Condizioni di vulnerabilità sanita APICIFICAZIONE Terap canalare in dente ad apice immaturo. Fino ad un massimo di 10 sedute anni. Condizioni di vulnerabilità sanita e socle APICOGENESI [PULPOTOMIA - INCAPPUCCIAMENTO DIRETTO] Condizioni di vulnerabilità sanita e socle PULPOTOMIA Condizioni di vulnerabilità sanita APICECTOMIA Incluso: Otturazione retrograda Condizioni di vulnerabilità sanita GENGIVECTOMIA (Per gruppo di 4 denti) Incluso: Innesto libero o peduncolato CHIRURGIA ORALE RICOSTRUTTIVA E/O PREIMPLANTARE. Incluso: Applicazione di matele autologo, Osteoplastica. Per emrcata. Incluso: anni. Condizioni di vulnerabilità sanita CHIRURGIA ORALE RICOSTRUTTIVA E/O PREIMPLANTARE. Incluso: Applicazione di matele alloplastico. Per emrcata. Incluso: Non assocbile a anni. Condizioni di vulnerabilità sanita BIOPSIA DELLA GENGIVA BIOPSIA DELL'ALVEOLO TRATTAMENTO IMMEDIATO DELLE URGENZE ODONTOSTOMATOLOGICHE Incluso: Pulpotom, Molaggio di irregolarità smalto-dentinali conseguente a frattura, Otturazione denta provviso con cementi temporanei (trattamento delle infezioni acute, emorragie, dolore acuto, fratture) CHIRURGIA PARODONTALE Lembo di Widman modificato con levigatura radici e curettage tasche infraossee. Per emrcata. Non assocbile a Generalità della popolazione 0-14 anni. Condizioni di vulnerabilità sanita ALLEGATO 4 pag. 8 / 121

9 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca4 ASPORTAZIONE DI LESIONE O TESSUTO DELLA GENGIVA Asportazione di epulidi Escluso: Biops della gengiva (24.11), Asportazione di lesione odontogenica dei mascellari (24.4) LEVIGATURA DELLE RADICI Levigatura di radici e/o curettage delle tasche Condizioni di vulnerabilità sanita parodontali a cielo coperto. Per emrcata INTERVENTO CHIRURGICO PREPROTESICO Incluso alveoloplastica. Per emrcata Condizioni di vulnerabilità sanita 24.4 ASPORTAZIONE DI LESIONE ODONTOGENICA DEI MASCELLARI 0-14 anni. Condizioni di vulnerabilità sanita 24.6 ESPOSIZIONE CHIRURGICA DI DENTE INCLUSO 0-14 anni. Condizioni di vulnerabilità sanita TRATTAMENTO ORTODONTICO CON APPARECCHI MOBILI. Escluso: Contenzione. Per massimo 6 mesi TRATTAMENTO ORTODONTICO CON APPARECCHI FISSI. Escluso: Contenzione. Per massimo 6 mesi e non ripetibile Condizioni di vulnerabilità sanita e socle Condizioni di vulnerabilità sanita e socle RIPARAZIONE DI APPARECCHIO ORTODONTICO Condizioni di vulnerabilità sanita e socle RIMOZIONE DI FERULE O DI BRACKETS ORTODONTICI 0-14 anni. Condizioni di vulnerabilità sanita STABILIZZAZIONE E CONTENZIONE FINE TRATTAMENTO ORTODONTICO. Non assocbile a E BIOPSIA [AGOBIOPSIA] DELLA LINGUA H 25.1 ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE DI LESIONE O TESSUTO DELLA LINGUA FRENULOTOMIA E FRENULECTOMIA. Escluso: Frenulotom lable (27.91) 26.0 INCISIONE DELLE GHIANDOLE O DOTTI SALIVARI Asportazione di calcoli del dotto salivare BIOPSIA [AGOBIOPSIA] DI GHIANDOLA O DOTTO SALIVARE SPECILLAZIONE DI DOTTO SALIVARE DRENAGGIO DELLA FACCIA E DEL PAVIMENTO DELLA BOCCA, DELLA REGIONE FACCIALE, REGIONE FASCIALE DELLA FACCIA, ANGINA DI LUDWIG (ascesso, ematoma) Escl.: drenaggio del tratto tireoglosso (06.09) RIMOZIONE DRENAGGIO DELLA FACCIA E DEL PAVIMENTO DELLA BOCCA, DELLA REGIONE FACCIALE, REGIONE FASCIALE DELLA FACCIA, ANGINA DI LUDWIG (ascesso, ematoma) BIOPSIA DEL PALATO OSSEO BIOPSIA DEL LABBRO BIOPSIA DEL CAVO ORALE Esclusa biops del labbro e delle ghndole salivari ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO DEL PALATO OSSEO Condizioni di vulnerabilità sanita e socle Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot Otorinolaringot ALLEGATO 4 pag. 9 / 121

10 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca FRENULECTOMIA LABIALE Escluso: Sezione del frenulo lable (27.91) ASPORTAZIONE DI LESIONE O NEOFORMAZIONE DEL LABBRO ASPORTAZIONE DI LESIONE O NEOFORMAZIONE DEL CAVO ORALE Otorinolaringot SUTURA DI LACERAZIONE DEL LABBRO. Escluso: le prestazioni urgenti Otorinolaringot SUTURA DI LACERAZIONE DI CAVO ORALE Escluso le prestazioni urgenti Otorinolaringot INCISIONE DELL' UGOLA Otorinolaringot H ASPORTAZIONE DELL'UGOLA Otorinolaringot H ALTRI INTERVENTI CONSERVATIVI SULL'UGOLA Escluso riparazione Otorinolaringot FRENULOTOMIA LABIALE Sezione del frenulo lable Escluso: Frenulotom linguale (25.91) INCISIONE E DRENAGGIO ASCESSO PERITONSILLARE Otorinolaringot RIMOZIONE DI CORPO ESTRANEO DA TONSILLE E ADENOIDI MEDIANTE Otorinolaringot INCISIONE BIOPSIA FARINGEA Otorinolaringot VIDEOENDOSCOPIA DELLE VIE AEREE E DIGESTIVE SUPERIORI (VADS) Otorinolaringot LARINGOSTROBOSCOPIA Otorinolaringot BIOPSIA DELLA LARINGE In laringoscop indiretta o con fibre ottiche Incluso: Otorinolaringot Anestes ANALISI STRUMENTALE DELLA VOCE Otorinolaringot H INIEZIONE DI SOSTANZE ISPESSENTI NELLA PARETE DI FISTOLA Otorinolaringot TRACHEO-ESOFAGEA. H SOSTITUZIONE DI PROTESI FONATORIA Incluso protesi Otorinolaringot H BRONCOSCOPIA ATTRAVERSO STOMA ARTIFICIALE Pneumol H BRONCOSCOPIA [fibre-ottiche -autofluorescenza - Ebus] Tracheobroncoscop esplorativa Pneumol H PRELIEVO BRONCHIALE IN CORSO DI BRONCOSCOPIA Biops bronchle, brushing, washing, BAL Pneumol BIOPSIA DELLA PARETE TORACICA TC-GUIDATA Pneumol H BIOPSIA DELLA PLEURA Biops con ago sottile TC guidata Pneumol H TORACENTESI Pneumol ALLEGATO 4 pag. 10 / 121

11 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca4 H INIEZIONE NELLA CAVITA' TORACICA Pleurodesi chimica, iniezione di agente citotossico o tetraciclina. Per eventuale chemioterapico antitumorale codificare Oncol anche Escluso: Iniezione per collasso del polmone H ELETTROSTIMOLAZIONE TRANSESOFAGEA DIAGNOSTICA O PER LA TERAPIA DELLE ARITMIE Cardiol H IMPIANTO DI LOOP RECORDER Cardiol H SOSTITUZIONE DI PACE MAKER CON DISPOSITIVO A CAMERA SINGOLA, FREQUENZA DI RISPOSTA NON SPECIFICATA Cardiol H SOSTITUZIONE DI PACE MAKER CON DISPOSITIVO A CAMERA SINGOLA, CON FREQUENZA DI RISPOSTA Cardiol H SOSTITUZIONE DI PACE MAKER CON DISPOSITIVO A CAMERA DOPPIA Cardiol INCISIONE DI VENA SUPERFICIALE PER TROMBOFLEBITE O VARICOFLEBITE INCISIONE DI VENA TROMBIZZATA DOPO SCLEROTERAPIA H BIOPSIA DEI VASI SANGUIGNI CAPILLAROSCOPIA CON VIDEOREGISTRAZIONE H LEGATURA VENA PERFORANTE INCONTINENTE. H ASPORTAZIONE DI VENE DELL'ARTO SUPERIORE H H MINISTRIPPING [VARICECTOMIA] DI VENE VARICOSE DELL' ARTO INFERIORE - Stripping delle collaterali - Escluse le safene DECONNESSIONE DEGLI SBOCCHI SAFENO-FEMORALE E SAFENO- POPLITEO Escluso trombosi dell'ostio. OCCLUSIONE PERCUTANEA DI VASI VENOSI PER VIA ENDOLUMINALE. Escluse safene H CATETERISMO VENOSO PER NUTRIZIONE PARENTERALE INIEZIONE INTRAVENOSA DI SOSTANZE SCLEROSANTI - Escluso: Alcolizzazioni, Iniezioni per varici esofagee, emorroidi (49.42), malformazioni vascolari congenite, teleangectasie. INIEZIONE INTRAVENOSA ECO/FLEBOGUIDATA DI SOSTANZE SCLEROSANTI. Escluso alcolizzazioni BIOPSIA INCISIONALE DI STRUTTURE LINFATICHE - Biops di linfonodi cervicali superficli, sopraclaveari o prescalenici - Biops di linfonodi ascellari o inguinali BIOPSIA ESCISSIONALE DI SINGOLO LINFONODO ASCELLARE O INGUINALE ASPORTAZIONE SEMPLICE DI ALTRE STRUTTURE LINFATICHE. Asportazione di Igroma cistico, Linfangioma. Escluso: Linfadenectom singola vascolare vascolare vascolare vascolare vascolare vascolare vascolare vascolare vascolare vascolare vascolare Dermatol / Allergol ALLEGATO 4 pag. 11 / 121

12 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA [EGDS] CON BIOPSIA DELL'ESOFAGO. Non assocbile a BIOPSIA DELL' ESOFAGO IN CORSO DI EGDS Brushing e/o washing per raccolta di campione Non assocbile a e ph METRIA ESOFAGEA (24 ORE) ph-metria TELEMETRICA IMPEDENZIOMETRIA ESOFAGEA (24 ORE) ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE DI LESIONE O TESSUTO ESOFAGEO in corso di EGDS: polipectom esofagea e/o mucosectom- Escluso: Biops dell' esofago in corso di EGDS ( ) ASPORTAZIONE DI LESIONE O TESSUTO ESOFAGEO O RICANALIZZAZIONE ENDOSCOPICA Mednte laser o Argon Plasma - Incluso EGDS (45.13). Escluso biops dell'esofago in corso di EGDS ( ) SCLEROTERAPIA DI VARICI ESOFAGEE IN CORSO DI EGDS (45.13) LEGATURE DI VARICI ESOFAGEE IN CORSO DI EGDS (45.13) DILATAZIONE DELL'ESOFAGO Incluso: EGDS (45.13) INIEZIONE PERENDOSCOPICA DI TOSSINA BOTULINICA SOSTITUZIONE GASTROSTOMIA E/O DIGIUNOSTOMIA PERCUTANEA H H ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO DELLO STOMACO IN CORSO DI EGDS - Polipectom gastrica e/o mucosectom - Escluso: Biops dello stomaco in corso di EGDS (44.14). Incluso: Controllo di emorrag ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO DELLO STOMACO Incluso: EGDS (45.13) e Controllo di emorrag - Mednte laser o Argon Plasma - Escluso: Biops dello stomaco in corso di EGDS (44.14). BIOPSIA DELLO STOMACO IN CORSO DI EGDS - Brushing e/o washing per prelievo di campione - Escluso: Esofagogastroduodenoscop [EGDS] con biops ( e ) BIOPSIA TRANSPARIETALE [ECOENDOSCOPICA] ESOFAGOGASTRODUODENALE. Non assocbile a: , , ; ; ; ECOENDOSCOPIA ESOFAGOGASTRODUODENALE Non assocbile a 45.13, DILATAZIONE ENDOSCOPICA DELLO STOMACO, DEL PILORO. Incluso: EGDS (45.13) HR POSIZIONAMENTO DI PALLONE INTRAGASTRICO ALLEGATO 4 pag. 12 / 121

13 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca4 HR RIMOZIONE DI PALLONE INTRAGASTRICO ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA [EGDS] - Non assocbile a Esofagogastroduodenoscop con biops in sede unica ( ), Esofagogastroduodenoscop con biops in sede multipla ( ) ENTEROSCOPIA CON MICROCAMERA INGERIBILE ENTEROSCOPIA PER VIA ANTEROGRADA ENTEROSCOPIA PER VIA ANTEROGRADA CON BIOPSIA BIOPSIA DEL DUODENO IN CORSO DI EGDS Brushing o washing per prelievo di campione Non assocbile a Esofagogastroduodenoscop [EGDS] con biops ( ; ) BIOPSIA DELL' INTESTINUO TENUE IN CORSO DI ENTEROSCOPIA Brushing e/o washing per prelievo di campione. Non assocbile a Esofagogastroduodenoscop [EGDS] con biops ( , ) BIOPSIA IN SEDE MULTIPLA IN CORSO DI ILEOCOLONSCOPIA RETROGRADA ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA [EGDS] CON BIOPSIA IN SEDE UNICA. Non assocbile a: Biops dell'esofago (42.24 E ); Biops dello stomaco (44.14); Biops del duodeno ( ) ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA [EGDS] CON BIOPSIA IN SEDE MULTIPLA. Non assocbile a: Biops dell'esofago (42.24 e ); Biops dello stomaco (44.14); Biops del duodeno ( ) MARCATURA DI LESIONE DEL TUBO DIGERENTE IN CORSO DI EGDS (45.13) O RETTOSIGMOIDOSCOPIA CON ENDOSCOPIO FLESSIBILE (45.24) O COLONSCOPIA TOTALE CON ENDOSCOPIO FLESSIBILE (45.23) COLORAZIONI VITALI IN CORSO DI EGDS (45.13) O RETTOSIGMOIDOSCOPIA CON ENDOSCOPIO FLESSIBILE (45.24) O COLONSCOPIA TOTALE CON ENDOSCOPIO FLESSIBILE (45.23) O ILEOSCOPIA RETROGADA ( ) COLONSCOPIA TOTALE CON ENDOSCOPIO FLESSIBILE - Escluso: RETTOSIGMOIDOSCOPIA CON ENDOSCOPIO FLESSIBILE (45.24), PROCTOSIGMOIDOSCOPIA CON ENDOSCOPIO RIGIDO (48.23) ILEOCOLONSCOPIA RETROGRADA ILEOCOLONSCOPIA RETROGRADA CON BIOPSIA COLONSCOPIA TOTALE CON BIOPSIA IN SEDE UNICA per singolo segmento di colon. Escluso i tratti parzli e le biopsie in sede unica COLONSCOPIA TOTALE CON BIOPSIA IN SEDE MULTIPLA per più segmenti di colon. Escluso: i tratti parzli e le biopsie in sede multipla RETTOSIGMOIDOSCOPIA CON ENDOSCOPIO FLESSIBILE - Endoscop del colon discendente - Escluso: Proctosigmoidoscop con endoscopio rigido (48.23) Nei casi di sanguinamento oscuro, dopo EGDS e colonscop totale negative. ALLEGATO 4 pag. 13 / 121

14 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca4 RETTOSIGMOIDOSCOPIA CON ENDOSCOPIO FLESSIBILE CON BIOPSIA IN SEDE UNICA Endoscop del colon discendente - Escluso: Proctosigmoidoscop con endoscopio rigido (48.23) RETTOSIGMOIDOSCOPIA CON ENDOSCOPIO FLESSIBILE CON BIOPSIA IN SEDE MULTIPLA Endoscop del colon discendente - Escluso: Proctosigmoidoscop con endoscopio rigido (48.23) BIOPSIA IN SEDE UNICA DELL' INTESTINO CRASSO IN CORSO DI COLONSCOPIA TOTALE CON TUBO FLESSIBILE- Brushing o washing per prelievo di campione- Escluso: BIOPSIA IN CORSO DI PROCTORETTOSIGMOIDOSCOPIA CON ENDOSCOPIO RIGIDO (48.24) BIOPSIA IN SEDE MULTIPLA DELL' INTESTINO CRASSO IN CORSO DI COLONSCOPIA TOTALE CON TUBO FLESSIBILE- Brushing e/o washing per prelievo di campione Escluso: BIOPSIA IN CORSO DI PROCTORETTOSIGMOIDOSCOPIA CON ENDOSCOPIO RIGIDO (48.24) BIOPSIA SEDE UNICA IN CORSO DI RETTOSIGMOIDOSCOPIA BIOPSIA SEDE MULTIPLA IN CORSO DI RETTOSIGMOIDOSCOPIA H H BIOPSIA TRANSPARIETALE [ECOENDOSCOPICA] DEL COLON Non assocbile a 45.25, e Incluso: Ecoendoscop del colon ( ) BREATH TEST PER DETERMINAZIONE TEMPO DI TRANSITO INTESTINALE, SVUOTAMENTO GASTRICO BREATH TEST PER DETERMINAZIONE DI COLONIZZAZIONE BATTERICA ANOMALA ECOENDOSCOPIA DEL COLON. Non assocbile a 45.23, , 45.24, BREATH TEST PER LO STUDIO DELLA FUNZIONALITA' EPATICA BREATH TEST PER LO STUDIO DELLA FUNZIONALITA' PANCREATICA TEST DI PERMEABILITA' INTESTINALE ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE DI LESIONE DEL DUODENO IN CORSO DI EGDS Polipectom e/o mucosectom. Escluso Biops del Duodeno ( ) ASPORTAZIONE DI LESIONE O TESSUTO DUODENALE O RICANALIZZAZIONE ENDOSCOPICA Mednte laser o Argon Plasma. Incluso: EGDS (45.13). Escluso: Biops del duodeno ( ) POLIPECTOMIA DELL' INTESTINO CRASSO IN CORSO DI ENDOSCOPIA SEDE UNICA - Polipectom di uno o più polipi POLIPECTOMIA DELL' INTESTINO CRASSO IN CORSO DI ENDOSCOPIA SEDE MULTIPLA - Polipectom di uno o più polipi MUCOSECTOMIA DELL'INTESTINO CRASSO IN CORSO DI ENDOSCOPIA ALLEGATO 4 pag. 14 / 121

15 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO DELL' INTESTINO CRASSO PER VIA ENDOSCOPICA - Mednte laser o Argon Plasma - Incluso: Controllo di emorrag. Escluso: Politectom dell'intestino crasso in corso di endoscop sede unica (45.42); Polipectom dell'intestino crasso in corso di endoscop sede multipla ( ) DILATAZIONE DELL'INTESTINO Incluso: Colonscop Totale con endoscopio flessibile (45.23) e Retto-sigmoidoscop con endoscopio flessibile (45.24) PROCTORETTOSIGMOIDOSCOPIA CON ENDOSCOPIO RIGIDO - Escluso: Rettosigmoidoscop con endoscopio flessibile (45.24) PROCTORETTOSIGMOIDOSCOPIA CON ENDOSCOPIO RIGIDO CON BIOPSIA- Escluso: Rettosigmoidoscop con endoscopio flessibile (45.24) BIOPSIA IN CORSO DI PROCTORETTOSIGMOIDOSCOPIA CON ENDOSCOPIO RIGIDO BIOPSIA TRANSPARIETALE [ECOENDOSCOPICA] DEL RETTO-SIGMA Non assocbile a MANOMETRIA ANO-RETTALE H ECOENDOSCOPIA DEL RETTO-SIGMA Non assocbile a PROCTORETTOSIGMOIDOSCOPIA CON ENDOSCOPIO RIGIDO (48.23); Ecoendoscop del colon ( ); Biops [ecoendoscopica] del retto-sigma ( ) INCISIONE DI ASCESSO PERIANALE INCISIONE DI TESSUTI PERIANALI ASPORTAZIONE DI TESSUTI PERIANALI FISTULOTOMIA ANALE Extrasfinterica ANOSCOPIA BIOPSIA DELL' ANO E DEI TESSUTI PERIANALI ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO DELL'ANO RIDUZIONE DI EMORROIDI INIEZIONI SCLEROSANTI DELLE EMORROIDI TRATTAMENTO CRIOTERAPICO DI EMORROIDI LEGATURA ELASTICA DELLE EMORROIDI RIMOZIONE DI EMORROIDI TROMBIZZATE [Trombectom] ALLEGATO 4 pag. 15 / 121

16 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca TRATTAMENTO DI EMORROIDI CON FOTOCOAGULAZIONE SFINTEROTOMIA ANALE - Divisione interna di sfintere H BIOPSIA ENDOSCOPICA DELL'ALBERO BILIARE O DELLO SFINTERE DI ODDI H ECOENDOSCOPIA BILIOPANCREATICA H BIOPSIA TRANSPARIETALE [ECOENDOSCOPICA] BILIOPANCREATICA H R RIPARAZIONE MONOLATERALE DI ERNIA INGUINALE DIRETTA O INDIRETTA Incluso: Visita anestesiologica, ECG, esami di laboratorio, Visita post intervento H R RIPARAZIONE MONOLATERALE DI ERNIA INGUINALE CON INNESTO O PROTESI DIRETTA O INDIRETTA Incluso: Visita anestesiologica, ECG, esami di laboratorio, Visita post intervento H R RIPARAZIONE MONOLATERALE DI ERNIA CRURALE CON INNESTO O PROTESI Incluso: Visita anestesiologica, ECG, esami di laboratorio, Visita post intervento H R RIPARAZIONE MONOLATERALE DI ERNIA CRURALE Incluso: Visita anestesiologica, ECG, esami di laboratorio, Visita post intervento H R RIPARAZIONE DI ERNIA OMBELICALE CON PROTESI Incluso: Visita anestesiologica, ECG, esami di laboratorio, Visita post intervento H R RIPARAZIONE DI ERNIA OMBELICALE Incluso: Visita anestesiologica, ECG, esami di laboratorio, Visita post intervento H INCISIONE/DRENAGGIO DELLA PARETE ADDOMINALE BIOPSIA DELLA PARETE ADDOMINALE O DELL' OMBELICO PARACENTESI - Escluso: Creazione di fistola cutaneoperitoneale (54.93) H NEFROSTOMIA PERCUTANEA SENZA FRAMMENTAZIONE Urol H ASPIRAZIONE PERCUTANEA RENALE Puntura di cisti renale con o senza Urol sclerotizzazione SOSTITUZIONE DI CATETERE NEFROSTOMICO Urol H REVISIONE DI URETEROCUTANEOSTOMIA Urol H CISTOSTOMIA PERCUTANEA - Escluso: Rimozione di sonda cistostomica, Sostituzione di sonda cistostomica, Cistotom e cistostom come approccio Urol chirurgico URETROCISTOSCOPIA Escluso: Cistoureteroscop con biops ureterale, Pielograf retrograda della vescica, della prostata ( e ). Non Urol assocbile a URETROCISTOSCOPIA CON BIOPSIA Urol ALLEGATO 4 pag. 16 / 121

17 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca ESAME URODINAMICO INVASIVO. Incluso: Cistomanomet, Elettromiograf dello sfintere, Profilo pressorio uretrale, Holter Urol CATETERISMO VESCICALE. Incluso lavaggio vescicale Urol H BIOPSIA DELL' URETRA Urol H ASPORTAZIONE O ELETTROCOAGULAZIONE DI LESIONE O TESSUTO DELL'URETRA. Asportazione di caruncola uretrale Urol DILATAZIONE URETRALE Dilatazione di giuntura uretrovescicale, passaggio di sonda attraverso l'uretra (Seduta unica) Urol DILATAZIONI URETRALI PROGRESSIVE. Per seduta Urol H RIMOZIONE [ENDOSCOPICA] DI CALCOLO URETRALE E/O CORPO ESTRANEO Urol H 59.8 CATETERIZZAZIONE URETERALE. Drenaggio del rene con catetere, dilatazione dell'orifizio ureterovescicale - Escluso: Cateterizzazione per estrazione di calcolo renale, Pielograf retrograda ( e ). Incluso Urol Uretrocistoscop (57.32) AGOBIOPSIA ECOGUIDATA DELLA PROSTATA. Approccio transperineale o Urol transrettale H AGOBIOPSIA ECOGUIDATA DELLE VESCICHETTE SEMINALI. Approccio Urol transrettale o transperineale PUNTURA EVACUATIVA DI IDROCELE DELLA TUNICA VAGINALE. Aspirazione percutanea della tunica vaginale Urol H AGOASPIRATO GONADE MASCHILE. Incluso: valutazione adeguatezza del prelievo Endocrinol Urol DEROTAZIONE MANUALE DEL FUNICOLO E DEL TESTICOLO. Escluso: quella assocta ad orchidopessi Urol H LEGATURA DEI DOTTI DEFERENTI Urol H SCLEROTIZZAZIONE DI VARICOCELE Urol H 64.0 CIRCONCISIONE TERAPEUTICA Urol BIOPSIA DEL PENE Urol 64.2 ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE DI LESIONE DEL PENE. Asportazione Dermatol / condilomi. Escluso: Biops del pene (64.11) Allergol Urol FRENULOTOMIA PREPUZIALE Urol LIBERAZIONE DI SINECHIE PENIENE Urol RH H AGOASPIRAZIONE ECOGUIDATA DEI FOLLICOLI [Pick up ovocitario]. Prelievo ovociti. Inclusa valutazione ovocita. Incluso: eventuale congelamento AGOASPIRAZIONE DI CISTI DELL' OVAIO. Aspirazione dell'ovaio ecoguidata. Escluso: Biops aspirativa dell'ovaio ( ) BIOPSIA ASPIRATIVA DELL'OVAIO BIOPSIA MIRATA ENDOCERVICALE A GUIDA ISTEROSCOPICA Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol ALLEGATO 4 pag. 17 / 121

18 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca4 BIOPSIA MIRATA DELLA PORTIO E DELL'ENDOCERVICE A GUIDA Ostetric e COLPOSCOPICA SU UNA O PIU' SEDI. Non assocbile a COLPOSCOPIA ginecol (70.21) H DEMOLIZIONE/ESCISSIONE DI LESIONE DELLA CERVICE UTERINA. Asportazione polipi cervicali, Asportazione condilomi mednte Dtermocoagulazione, Crioterap, Laserterap CONIZZAZIONE DELLA CERVICE UTERINA CON ANSA DIATERMICA O LASER A GUIDA COLPOSCOPICA ISTEROSCOPIA DIAGNOSTICA CON O SENZA BIOPSIA DELL'ENDOMETRIO BIOPSIA ENDOMETRIALE. Non assocbile a ISTEROSCOPIA DIAGNOSTICA CON O SENZA BIOPSIA DELL'ENDOMETRIO H ASPORTAZIONE POLIPI ENDOMETRIALI/MIOMI A GUIDA ISTEROSCOPICA 69.7 INSERZIONE DI DISPOSITIVO CONTRACCETTIVO INTRAUTERINO (I.U.D.) RH CAPACITAZIONE DEL MATERIALE SEMINALE [SWIM UP] RH RH RH RH RH RH RH FECONDAZIONE IN VITRO CON O SENZA INSEMINAZIONE INTRACITOPLASMATICA (ICSI) OMOLOGA. Incluso coltura. Incluso eventuale scongelamento. Fino a 6 cicli FECONDAZIONE IN VITRO CON O SENZA INSEMINAZIONE INTRACITOPLASMATICA (ICSI) ETEROLOGA CON OVOCITI A FRESCO. Incluso coltura. Fino a 6 cicli AGOASPIRAZIONE TESTICOLARE (TESA). Incluso: valutazione adeguatezza del prelievo TRASFERIMENTO EMBRIONI (ET). Inclusa: valutazione embriona pretransfer. Escluso: per v laparoscopica TRASFERIMENTO DI GAMETI INTRATUBARICO. Escluso: per v laparoscopica FECONDAZIONE IN VITRO CON O SENZA INSEMINAZIONE INTRACITOPLASMATICA (ICSI) ETEROLOGA CON OVOCITI CONGELATI. Incluso coltura. Incluso scongelamento. Fino a 6 cicli FECONDAZIONE IN VITRO CON O SENZA INSEMINAZIONE INTRACITOPLASMATICA (ICSI) ETEROLOGA CON GAMETI MASCHILI. Incluso coltura. Incluso eventuale scongelamento. Fino a 6 cicli RH INSEMINAZIONE INTRAUTERINA [IUI] DA DONAZIONE DI GAMETI MASCHILI R A INSEMINAZIONE INTRAUTERINA [IUI] OMOLOGA. Fino al compimento del 46 anno. Cscun ciclo: da AGOASPIRAZIONE ECOGUIDATA DEI FOLLICOLI [Pick-up ovocitario] a uno o più TRASFERIMENTO EMBRIONI (ET) Fino al compimento del 46 anno. Cscun ciclo: da AGOASPIRAZIONE ECOGUIDATA DEI FOLLICOLI [Pick-up ovocitario] a uno o più TRASFERIMENTO EMBRIONI (ET) Fino al compimento del 46 anno. Cscun ciclo: da AGOASPIRAZIONE ECOGUIDATA DEI FOLLICOLI [Pick-up ovocitario] a uno o più TRASFERIMENTO EMBRIONI (ET) Fino al compimento del 46 anno. Cscun ciclo: da AGOASPIRAZIONE ECOGUIDATA DEI FOLLICOLI [Pick-up ovocitario] a uno o più TRASFERIMENTO EMBRIONI (ET) Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol ALLEGATO 4 pag. 18 / 121

19 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca4 COLPOSCOPIA. Incluso: vulvoscop. Non assocbile a BIOPSIA Ostetric e MIRATA DELLA PORTIO E DELL'ENDOCERVICE A GUIDA COLPOSCOPICA ginecol SU UNA O PIU' SEDI BIOPSIA DELLE PARETI VAGINALI A GUIDA COLPOSCOPICA Non Ostetric e H assocbile a COLPOSCOPIA. Incluso vulvoscop. ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE DI LESIONI DELLA VAGINA. Incluso: condilomi vaginali BIOPSIA DELLA VULVA O DELLA CUTE PERINEALE con o senza vulvoscop Non assocbile a COLPOSCOPIA. Incluso: vulvoscop. INCISIONE E MARSUPIALIZZAZIONE DI ASCESSO O CISTI DELLA GHIANDOLA DEL BARTOLINO ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE DI LESIONI VULVARI E PERINEALI INCLUSI CONDILOMI. Non assocbile a ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE DI LESIONI DELLA VAGINA e DEMOLIZIONE/ESCISSIONE DI LESIONE DELLA CERVICE H PRELIEVO DEI VILLI CORIALI H AMNIOCENTESI RH FUNICOLOCENTESI CON RACCOLTA DI CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE CARDIOTOCOGRAFIA ESTERNA H SEQUESTRECTOMIA DI OSSO FACCIALE Rimozione di frammento osseo necrotico da osso della facc ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE DELLE OSSA FACCIALI Asportazione o marsuplizzazione di cisti dei mascellari RIDUZIONE APERTA DI FRATTURA ALVEOLARE Riduzione di frattura alveolare con stabilizzazione dei denti RIDUZIONE CHIUSA DI LUSSAZIONE TEMPOROMANDIBOLARE INIEZIONE DI SOSTANZA TERAPEUTICA NELL'ARTICOLAZIONE TEMPOROMANDIBOLARE RIMOZIONE DI MEZZI DI FISSAZIONE INTERNA DALLE OSSA FACCIALI Escluso: rimozione di mezzo di fissazione SAI esterno alla mandibola, cerchggio dentale H BLOCCAGGIO O SBLOCCAGGIO INTERMASCELLARE ginecol Dermatol / Allergol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Dermatol / Allergol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ostetric e ginecol Ortoped Ortoped BIOPSIA DELL'OSSO IN SEDE NON SPECIFICATA Ortoped H R RIPARAZIONE DI DITO A MARTELLO/ARTIGLIO. Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, Ortoped rimozione punti, visita di controllo RIMOZIONE DI DISPOSITIVO ORTOPEDICO IMPIANTATO, sede non specificata Ortoped H R ARTROSCOPIA SEDE NON SPECIFICATA. Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo Ortoped ALLEGATO 4 pag. 19 / 121

20 PRESTAZIONI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NOTA CODICE DESCRIZIONE CONDIZIONI DI EROGABILITA' INDICAZIONI PRIORITARIE Branca1 Branca2 Branca3 Branca H H H H H H H H H H H H H BIOPSIA DELLE STRUTTURE ARTICOLARI, SEDE NON SPECIFICATA Escluso: Biops dell'anca ARTRODESI METATARSOFALANGEA Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo ARTRODESI CARPO-RADIALE Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo ARTRODESI METACARPOCARPALE Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo ARTRODESI METACARPOFALANGEA Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo ARTRODESI INTERFALANGEA Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo ARTROPLASTICA DELL' ARTICOLAZIONE METACARPOFALANGEA E INTERFALANGEA SENZA IMPIANTO Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo ARTROPLASTICA DELL' ARTICOLAZIONE CARPOCARPALE E CARPOMETACARPALE SENZA IMPIANTO Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo ARTROCENTESI Aspirazione articolare Escluso: quella per biops delle strutture articolari (80.30), iniezione di farmaci (81.92), artrograf (88.32) ARTROCENTESI ARTICOLAZIONE TEMPOROMANDIBOLARE Incluso eventuale iniezione di sostanze terapeutiche nell'atm. Non assocbile a INIEZIONE DI SOSTANZE TERAPEUTICHE NELL'ARTICOLAZIONE O NEL LEGAMENTO. Per seduta INCISIONE E DRENAGGIO DELLO SPAZIO PALMARE O TENARE Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo ASPORTAZIONE DI LESIONE DELLA FASCIA TENDINEA DELLA MANO Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo ASPORTAZIONE DI LESIONE DEI MUSCOLI DELLA MANO Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo ASPORTAZIONE DI ALTRE LESIONI DEI TESSUTI MOLLI DELLA MANO Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo BORSECTOMIA DELLA MANO Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo SUTURA DELLA FASCIA TENDINEA DELLA MANO Incluso: Visita anestesiologica ed anestes, esami pre intervento, intervento, medicazioni, rimozione punti, visita di controllo Ortoped Ortoped Ortoped Ortoped Ortoped Ortoped Ortoped Ortoped Ortoped Oncol Ortoped Ortoped Ortoped Ortoped Ortoped Ortoped Ortoped ALLEGATO 4 pag. 20 / 121

AREA AFFARI GENERALI Ufficio Attività Produttive

AREA AFFARI GENERALI Ufficio Attività Produttive 1 ESTREMI DI ISCRIZIONE DELLA DICHIARAZIONE (A CURA DELL UFFICIO) Ufficio ricevente Presentata il Modalità di inoltro Data protocollo Num. Prot fax a mano posta via telematica NUMERO ASSEGNATO ALLA PRATICA

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

Regione del Veneto Nomenclatore Tariffario Prestazioni Specialistiche Ambulatoriali

Regione del Veneto Nomenclatore Tariffario Prestazioni Specialistiche Ambulatoriali Regione del Veneto Nomenclatore Tariffario Prestazioni Specialistiche Ambulatoriali Allegato 1 Elenco Prestazioni Vigenti con tariffa 1. INTERVENTI SUL SISTEMA NERVOSO (03-05) 03. INTERVENTI SUL MIDOLLO

Dettagli

TARIFFARIO LIBERA PROFESSIONE INDIVIDUALE

TARIFFARIO LIBERA PROFESSIONE INDIVIDUALE TARIFFARIO LIBERA PROFESSIONE INDIVIDUALE Unità operativa BAISI DOTT. BENIAMINO LP0972 (AGO) BIOPSIA PROSTATA ECOGUIDATA 206,71 LP8141 ASPORTAZIONE CONDILOMI O ALTRA LESIONE DEL PENE 160,00 LP8108 ASPORTAZIONE

Dettagli

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi STUDIO MEDICO DENTISTICO ROTA - Ripa - 20800 - BASIGLIO (MI) Tel: 02 90753222 Fax: 02 90753222 E-mail:maurorota2002@libero.it P.IVA

Dettagli

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA CERTIFICATO DEFINITIVO PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA CERTIFICATO DEFINITIVO PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE Allegato 5 FONDO ASSISTENZA SANITARIA DIRIGENTI AZIENDE FASDAC COMMERCIALI Via Eleonora Duse, 14/16-00197 Roma PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA Spazio per l etichetta con il codice a barre (a cura

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche Dott. PAOLO CRISTOFORONI Medico Chirurgo Nato a Genova il 06/02/1965. Laurea con lode in Medicina e Chirurgia presso l

Dettagli

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto.

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto. Il port. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione) lo IEO pubblica

Dettagli

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A.

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A. Alessandro Acocella comunque ci sono solo studi con un follow-up follow up non ancora elevato e comunque i casi vanno accuratamente selezionati evitando parafunzioni e ricordando che gli impianti corti

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Si parla di "sterilità" quando dopo un anno di rapporti sessuali regolari non è ancora intervenuta una gravidanza. Le cause di una mancanza di figli non

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA

PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA Per prenotare ed eseguire un esame è necessario: 1. Il paziente deve avere una richiesta medica completa che comprenda cognome e nome, data di nascita, numero

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Trattamento chirurgico delle emorroidi

Trattamento chirurgico delle emorroidi Decision making Trattamento chirurgico delle emorroidi Riccardo Annibali Proctologo, Milano Legare, tagliare, dilatare, magari congelare : questo il titolo di un articolo apparso su Lancet alcuni anni

Dettagli

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE Acromioplastica a cielo aperto Lesione della cuffia dei rotatori Sutura della cuffia dei rotatori

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Trattamento laser ad eccimeri (PRK) argon e Yag: presso centro non convenzionato

Trattamento laser ad eccimeri (PRK) argon e Yag: presso centro non convenzionato ABBATTISTA CARMELO 81.2 Blocco degli intercostali Anestesia e Rianimazione 70,00 ABBATTISTA CARMELO 05.31 Iniezione di anestetico nei NN simpatici per analgesia Anestesia e Rianimazione 70,00 ABBATTISTA

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE La bocca o cavità orale (Fig. 1) è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica

Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

ANESTESIA. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia

ANESTESIA. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia ANESTESIA Guida per il Paziente Unità Operativa di Anestesia INDICE Cosa fa l Anestesista Pag. 2 Visita Anestesiologica Pag. 2 Che cosa significa Consenso Informato Pag. 3 Esami preoperatori Pag. 4 Prescrizioni

Dettagli

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DEL NOMENCLATORE TARIFFARIO DELLA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NEL LAZIO

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DEL NOMENCLATORE TARIFFARIO DELLA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NEL LAZIO LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DEL NOMENCLATORE TARIFFARIO DELLA SPECIALISTICA AMBULATORIALE NEL LAZIO Manuale degli Operatori del Numero Verde e di Front Office

Dettagli

La scheda deve essere compilata dal medico Riabilitatore Respons abile del caso (e/o Borsista) Denominazione Struttura. Ospedale. UO 1.

La scheda deve essere compilata dal medico Riabilitatore Respons abile del caso (e/o Borsista) Denominazione Struttura. Ospedale. UO 1. Allegato 4: scheda di rilevazione dat i della persona con lesione midollare La scheda deve essere compilata nei casi in cui la persona venga ricoverata in Unità Spinale o Centro di Riabilitazione in occasione

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Rettocolite Ulcerosa Morbo di Crohn

Rettocolite Ulcerosa Morbo di Crohn Regione del Veneto Azienda Ospedaliera di Padova Chirurgia Generale Direttore : Prof. R. Bardini GUIDA INFORMATIVA SULLE MALATTIE INFIAMMATORIE CRONICHE INTESTINALI Rettocolite Ulcerosa Morbo di Crohn

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO TIPOLOGIA DI LESIONE FRATTURA OSSO FRONTALE O OCCIPITALE O PARIETALE O

LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO TIPOLOGIA DI LESIONE FRATTURA OSSO FRONTALE O OCCIPITALE O PARIETALE O Allegato A) LESIONI APPARATO SCHELETRICO CRANIO FRATTURA OSSO FRONTALE O OCCIPITALE O PARIETALE O 7,00% TEMPORALE O LINEE DI FRATTURA INTERESSANTI TRA LORO TALI OSSA FRATTURA SFENOIDE FRATTURA OSSO ZIGOMATICO

Dettagli

Cognome Nome Disciplina Descrizione Desc Presidio Tip. Validita Importo

Cognome Nome Disciplina Descrizione Desc Presidio Tip. Validita Importo ABATE DR.SSA MARIA PIA DIAGN.PER IMMAGINI RADIOLOGIA CLISMA OPACO SEMPLICE P.O. UMBERTO I - SR 21 01/03/2015 153,00 ABATE DR.SSA MARIA PIA DIAGN.PER IMMAGINI RADIOLOGIA COLECISTOGRAFIA P.O. UMBERTO I -

Dettagli

COMUNICAZIONE E IMMAGINE

COMUNICAZIONE E IMMAGINE COMUNICAZIONE BLZ E IMMAGINE La Neurofisiologia Elettromiografia Elettroencefalogramma Potenziali Evocati m IRCCS MultiMedica m1 1 2 Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Via Milanese, 300

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC

LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC (*risponde l infermiera / l ostetrica/ il medico) AGGIORNATO A Maggio 2009 1 CHE COSA E UN PROGRAMMA

Dettagli

Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO

Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO Continenza urinaria e incontinenza urinaria La continenza urinaria è la capacità di posporre l atto minzionale

Dettagli

E.O Ospedali Galliera Genova. PICC e MIDLINE Indicazioni per una corretta gestione

E.O Ospedali Galliera Genova. PICC e MIDLINE Indicazioni per una corretta gestione E.O Ospedali Galliera Genova DIREZIONE SANITARIA Direttore Sanitario: Dott. Roberto Tramalloni S.S.D. CURE DOMICILIARI Dirigente Medico Responsabile Dott. Alberto Cella PICC e MIDLINE Indicazioni per una

Dettagli

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia PICC e Midline Guida per il Paziente Unità Operativa di Anestesia INDICE Cosa sono i cateteri PICC e Midline Pag. 3 Per quale terapia sono indicati Pag. 4 Quando posizionare un catetere PICC o Midline

Dettagli

LA CHIRURGIA CORNEALE LAMELLARE AUTOMATIZZATA

LA CHIRURGIA CORNEALE LAMELLARE AUTOMATIZZATA LA CHIRURGIA CORNEALE LAMELLARE AUTOMATIZZATA COMPAGNIA ITALIANA OFTALMOLOGICA Piazzale Lunardi, 13/A 43100 Parma Tel. +39 0521 483123 Fax +39 0521 483472 info@cioitalia.com ALTK Automated Lamellar Therapeutic

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica:

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: la Nucleoplastica. Presso l U.O. di Radiologia Interventistica di Casa Sollievo della Sofferenza è stata avviata la Nucleoplastica

Dettagli

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto.

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto. La radioterapia. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione) lo

Dettagli

La Chirurgia Senologica. Istituto Oncologico Veneto. Unità Operativa di Chirurgia Senologica. Regione del Veneto

La Chirurgia Senologica. Istituto Oncologico Veneto. Unità Operativa di Chirurgia Senologica. Regione del Veneto I.O.V. ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico La Chirurgia Senologica Unità Operativa di Chirurgia Senologica

Dettagli

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori,

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori, melanoma Il melanoma è il tumore che nasce dai melanociti, cellule responsabili della colorazione della pelle e che si trovano nello strato più profondo 2 dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

REAZIONI SEGNALATE (anche più di una per singolo caso) SOC

REAZIONI SEGNALATE (anche più di una per singolo caso) SOC SOC REAZIONI SEGNALATE (anche più di una per singolo caso) TOTALE PERC Esami diagnostici Pressione arteriosa ridotta 1 0.2% Patologie cardiache Cianosi 2 0.4% Bradicardia 1 0.2% Tachicardia 9 1.9% Extrasistoli

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

Infortunio sul lavoro:

Infortunio sul lavoro: Infortunio sul lavoro: evento che determina un danno alla persona, che si verifica per causa violenta in occasione di lavoro nell ambiente di lavoro, in un breve periodo di tempo (< 8 ore lavorative) Malattia

Dettagli

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011 PROGRAMMA DEL CORSO: L'OCCHIO VEDE CIO' CHE L'OCCHIO CONOSCE: DAL NORMALE AL PATOLOGICO NELL'APPARATO LOCOMOTORE - APPLICAZIONE CLINICA DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DOCENTE : Dott. Nicola Gandolfo RESPONSABILE

Dettagli

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare GLOSSARIO DEI TRACCIATI SIAD Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare Dicembre 2011 Versione 4.0 SIAD Glossario_v.4.0.doc Pag. 1 di 35 Versione 4.0 Indice 1.1 Tracciato 1 Definizione

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Gentili Pazienti, desideriamo fornirvi alcune informazioni utili per affrontare in modo

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI Edizione n. 2 del 24 febbraio 2014 Edizione 2 Pagina 26 di 43 SEZIONE V CERTIFICAZIONI

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI

ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Direttore Dr. Agostino Dossena Crema, lì 06/03/2013 ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI Il presente documento contiene le indicazioni principali

Dettagli

TUMORI DELLA MAMMELLA

TUMORI DELLA MAMMELLA TUMORI DELLA MAMMELLA INFORMAZIONI GENERALI La mammella Struttura e funzione della mammella La mammella è costituita da grasso (tessuto adiposo), tessuto connettivo e tessuto ghiandolare. Quest'ultimo

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

scaricato da www.sunhope.it

scaricato da www.sunhope.it SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI I CLINICA NEUROLOGICA Direttore:Prof. R. Cotrufo Fisiopatologia dei disordini della sensibilità, con particolare riguardo al dolore neuropatico 2009 Organizzazione

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

PER LA GESTIONE INFORMATIVO

PER LA GESTIONE INFORMATIVO Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare e di Area Critica Direttore Dott. L. Zucchi UNITA DI TERAPIA SEMINTENSIVA RESPIRATORIA (UTSIR) OPUSCOLO INFORMATIVO PER LA GESTIONE A DOMICILIO DELLA TRACHEOSTOMIA

Dettagli

Studio indicativo in materia di compensi professionali del medico veterinario

Studio indicativo in materia di compensi professionali del medico veterinario Studio indicativo in materia di compensi professionali del medico veterinario Novembre 2006 Sede: Via del Tritone, 125 00187 ROMA Tel. O6.485923-4881190 - Fax 06.4744332 - E-mail: info@fnovi.org Codice

Dettagli

AO FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO. Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale - Milano. Occhi e Urgenze

AO FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO. Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale - Milano. Occhi e Urgenze AO FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale - Milano Occhi e Urgenze Copyright 2010 I.N.C. Innovation-News-Communication s.r.l. ISBN... Editore I.N.C. Innovation-News-Communication

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

Giorni e orari A Torino: Lunedì e Venerdì dalle 9,20 alle 13,20 e dalle 16,00 alle 20,00 Mercoledì dalle 9,20 alle 13,20.

Giorni e orari A Torino: Lunedì e Venerdì dalle 9,20 alle 13,20 e dalle 16,00 alle 20,00 Mercoledì dalle 9,20 alle 13,20. Lo Studio Lo StudioFisiocenter del Dottor Marco Giudice è un team di professionisti che offre supporto e assistenza per la risoluzione di un ampia gamma di problemi fisici. Operano in ambito preventivo,

Dettagli

Sommario IL PORT SOTTOCUTANEO. Che cos è? Come viene impiantato? DOVE VIENE POSIZIONATO IL PORT? L intervento L uso del Port

Sommario IL PORT SOTTOCUTANEO. Che cos è? Come viene impiantato? DOVE VIENE POSIZIONATO IL PORT? L intervento L uso del Port Che cos è il Port? Le informazioni fornite in questo opuscolo vi aiuteranno a capire meglio che cosa sono i port e a trovare risposta ad alcuni quesiti riguardanti i port sottocutanei Bard Access. Sommario

Dettagli

Glossario. Allogeniche Indica le cellule ottenute da un donatore e idonee per l'infusione in un'altra persona.

Glossario. Allogeniche Indica le cellule ottenute da un donatore e idonee per l'infusione in un'altra persona. Glossario Il seguente glossario è stato concordato da numerose nazioni europee coinvolte nel progetto Eurocet con l intento di armonizzare la terminologia utilizzata nel settore della donazione e del trapianto

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA

Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA 3 dicembre 2014 Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA Nel 2012 vi sono stati in Italia 613.520 con un standardizzato di mortalità di 92,2 individui per diecimila residenti. La tendenza recente

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE Definizione Dilatazione segmentaria o diffusa dell aorta toracica ascendente, avente un diametro eccedente di almeno il 50% rispetto a quello normale. Cause L esatta

Dettagli

CD4, carica virale e altri test

CD4, carica virale e altri test www.aidsmap.com CD4, carica virale e altri test Italiano Prima edizione 2010 Autore: Michael Carter Prima edizione italiana: 2010 Adattata dalla prima edizione inglese 2009 Si ringrazia LILA per la traduzione

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine.

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. Vinci il muro dell indifferenza, dai più senso alla Tua vita: DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. INTERCOMUNALE SAN PIETRO Via Cassia 600-00189 Roma Uff. Amm.: Telefax 06 33582700 - Segreteria:

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Manuale Applicativo. Vers. database tratt.: 221 REV 01. Copyright. Copyright 01/09/2005

Manuale Applicativo. Vers. database tratt.: 221 REV 01. Copyright. Copyright 01/09/2005 Manuale Applicativo Vers. database tratt.: 221 REV 01 Copyright Copyright 01/09/2005 Lorenz Biotech S.p.A. Via Statale, 151/A 41036 MEDOLLA (MO) Tel.+39-0535-51714 Fax +39-0535-51398 e-mail: customer.service@lorenzbiotech.it

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

informazioni paziente it Che cos'è un trattamento ortodontico? Informazioni per il paziente che lo inizia

informazioni paziente it Che cos'è un trattamento ortodontico? Informazioni per il paziente che lo inizia informazioni paziente it Che cos'è un trattamento ortodontico? Informazioni per il paziente che lo inizia Buon giorno, prima di affrontare un trattamento ortodontico, desideriamo darle alcune informazioni

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Mercurio II Solfato soluzione 200 g/lin acido solforico diluito 1.2

Dettagli

Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo

Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 2 n 4, 1998 Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo JOHN J. STROPKO, DDS IL TRIDENTE EDIZIONI

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

Che cosa c è di nuovo MedDRA Versione 17.0

Che cosa c è di nuovo MedDRA Versione 17.0 Che cosa c è di nuovo MedDRA Versione 17.0 Riconoscimenti RICONOSCIMENTI Il marchio MedDRA è proprietà di IFPMA per conto di ICH. Dichiarazione di responsabilità e copyright Questo documento è protetto

Dettagli

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015 Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA 26 marzo - 16 aprile - 7 maggio 18 giugno - 9 luglio - 24 settembre 8 ottobre - 19 novembre Relatori Dr. Alessandro Ceccherini,

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

ORGAN ON A CHIP. Un promettente sostituto alla sperimentazione animale

ORGAN ON A CHIP. Un promettente sostituto alla sperimentazione animale ORGAN ON A CHIP Un promettente sostituto alla sperimentazione animale 1 1.Fasi di sviluppo di un farmaco La ricerca e lo sviluppo di un farmaco sono indirizzate al processo dell identificazione di molecole

Dettagli

DIFETTI VISIVI NEI BAMBINI AFFETTI DALLA SINDROME DOWN

DIFETTI VISIVI NEI BAMBINI AFFETTI DALLA SINDROME DOWN DIFETTI VISIVI NEI BAMBINI AFFETTI DALLA SINDROME DOWN DADDY FADEL OPTOMETRISTA Nel 1866 John Langdon Down ha descritto per la prima volta la sindrome che porta il suo nome. Nel 1959 Lejeune et al. hanno

Dettagli