Nomenclatore. Importo in euro. Nota Codice Descrizione Prestazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nomenclatore. Importo in euro. Nota Codice Descrizione Prestazione"

Transcript

1 Nota Codice Descrizione Prestazione Importo in euro H 03.8 INIEZIONE DI FAMACI CITOTOSSICI NEL CANALE VETEBALE 46, ESEZIONE O ASPOTAZIONE DEI NEVI PEIFEICI 46, BIOPSIA [PECUTANEA][AGOBIOPSIA] DEI NEVI PEIFEICI 46,02 H INIEZIONE DI ANESTETICO NEL CANALE VETEBALE PE ANALGESIA 82,63 H INIEZIONE DI ALTI FAMACI NEL CANALE VETEBALE 82,63 H INIEZIONE DI ANESTETICO IN NEVO PEIFEICO PE ANALGESIA.BLOCCO DEL GANGLIO DI GASSE E DEI SUOI AMI.ESCLUSO: LE ANESTESIE PE INTEVENTO 46,48 H INIEZIONE DI ANESTETICO IN NEVO PEIFEICO PE ANALGESIA.BLOCCO DEGLI INTECOSTALI.ESCLUSO: LE ANESTESIE PE INTEVENTO.ESCLUSO: DENEVAZIONE 7,44 UTEINA PAACEVICALE H INIEZIONE DI ANESTETICO NEI NEVI SIMPATICI PE ANALGESIA 61,97 H INIEZIONE DI AGENTI NEUOLITICI NEI NEVI SIMPATICI 103, ASPIAZIONE NELLA EGIONE TIOIDEA 61,46 BIOPSIA [PECUTANEA] [AGOBIOPSIA] DELLA TIOIDE.BIOPSIA DI MATEIALE AGOASPIATO DELLA TIOIDE 11, BIOPSIA [PECUTANEA] [AGOBIOPSIA] DELLA TIOIDE 61,46 H BIOPSIA DELLE PAATIOIDI 53, INCISIONE DEL MAGINE PALPEBALE 13, APETUA DI BLEFAOAFIA 13,63 H 08.6 ICOSTUZIONE DELLA PALPEBA CON LEMBO O INNESTO 247, ALTA INCISIONE DELLA PALBEBA 13, BIOPSIA DELLA PALPEBA 5, ASPOTAZIONE DI CALAZIO 13, ASPOTAZIONE DI ALTA LESIONE MINOE DELLA PALPEBA 24, ASPOTAZIONE DI LESIONE MAGGIOE DELLA PALPEBA, NON A TUTTO SPESSOE 13, ASPOTAZIONE DI LESIONE MAGGIOE DELLA PALPEBA, A TUTTO SPESSOE 40, DEMOLIZIONE DI LESIONE DELLA PALPEBA 34, IPAAZIONE DI ENTOPION O ECTOPION CON TEMOCOAGULAZIONE 36, IPAAZIONE DI ENTOPION O ECTOPION CON TECNICA DI SUTUA 17, IPAAZIONE DI ENTOPION O ECTOPION CON ESEZIONE CUNEIFOME 54,54 H IPAAZIONE DI ENTOPION O ECTOPION CON ICOSTUZIONE DELLA PALPEBA 123, BLEFAOAFIA 15, INCISIONE DELLA GHIANDOLA LACIMALE 3,91 H 09.6 ASPOTAZIONE DEL SACCO E DELLE VIE LACIMALI 31, BIOPSIA DELLA GHIANDOLA LACIMALE 45, BIOPSIA DEL SACCO LACIMALE 36, ALTE POCEDUE DIAGNOSTICHE SULL'APPAATO LACIMALE 36, IPAAZIONE LINEAE DI LACEAZIONE DELLA PALPEBA E DELLE SOPACCIGLIA 30, ASPOTAZIONE DI LESIONE DELLA GHIANDOLA LACIMALE 31,33 IPAAZIONE DI LACEAZIONE DELLA PALPEBA INTEESSANTE IL MAGINE PALPEBALE, NON A TUTTO SPESSOE 30, ALTA IPAAZIONE DI LACEAZIONE DELLA PALPEBA, NON A TUTTO SPESSOE 30,68 IPAAZIONE DI LACEAZIONE DELLA PALPEBA INTEESSANTE IL MAGINE PALPEBALE, NON A TUTTO SPESSOE 54, DEPILAZIONE ELETTOCHIUGICA DELLA PALPEBA 4, DEPILAZIONE CIOCHIUGICA DELLA PALPEBA 20, INFILTAZIONE DI ANGIOMA PALPEBALE 13, SPECILLAZIONE DEL PUNTO LACIMALE 5, SPECILLAZIONE DEI CANALICOLI LACIMALI 5, SPECILLAZIONE DEL DOTTO NASO-LACIMALE 5, INCISIONE DEL PUNTO LACIMALE 30, INCISIONE DEI CANALICOLI LACIMALI 30, INCISIONE DEL SACCO LACIMALE 3, ALTA INCISIONE DELLE VIE LACIMALI 30, CONGIUNTIVOPLASTICA 17, IPAAZIONE DI LACEAZIONE DELLA CONGIUNTIVA 40, COEZIONE DI EVESIONE DEL PUNTO LACIMALE 45,45 H IPAAZIONE DEI CANALICOLI 165, BIOPSIA DELLA CONGIUNTIVA 14, ASPOTAZIONE DI LESIONE O TESSUTO DELLA CONGIUNTIVA 24, DEMOLIZIONE DI LESIONE DELLA CONGIUNTIVA 24, ALTI INTEVENTI DI DEMOLIZIONE DELLA CONGIUNTIVA 24, INIEZIONE SOTTOCONGIUNTIVALE 2, TASPOSIZIONE DELLO PTEIGIUM 17, ASPOTAZIONE DELLO PTEIGIUM CON INNESTO DELLA CONEA 72, ALTA ASPOTAZIONE DELLO PTEIGIUM 45, TEMOCAUTEIZZAZIONE DI LESIONI DELLA CONEA 23,10 Page 1

2 11.43 CIOTEAPIA DI LESIONE DELLA CONEA 25, IIDECTOMIA 35, CHEATOTOMIA ACIFOME 231, TATUAGGIO DELLA CONEA 15, APPLICAZIONE TEAPEUTICA DI LENTE A CONTATTO 14,32 COEZIONE DEI VIZI DI EFAZIONE CON LASE AD ECCIMEI (PK) CON TECNICA DI ABLAZIONE STANDAD O SUPEFICIALE 64, COEZIONE DI ALTEAZIONI CONEALI CON LASE AD ECCIMEI (PKT) 64,00 COEZIONE DEI VIZI DI IFAZIONE CON LASE AD ECCIMEI CON TECNICA LASIK O LAMELLAE 64, IMOZIONE DI LESIONE DEL SEGMENTO ANTEIOE DELL'OCCHIO, NAS 90, DEMOLIZIONE DI LESIONE DELL' IIDE, NON ESCISSIONALE 72, CICLOCIOTEAPIA ( PE CICLO DI 10 SEDUTE) 27, CICLOFOTOCOAGULAZIONE 72, SVUOTAMENTO TEAPEUTICO DELLA CAMEA ANTEIOE 12, CAPSULOTOMIA YAG-LASE PE CATAATTA SECONDAIA 47, DEMOLIZIONE DI LESIONE COIOETINICA MEDIANTE CIOTEAPIA 45, IPAAZIONE DI LACEAZIONE DELLA ETINA MEDIANTE DIATEMIA 45, IPAAZIONE DI LACEAZIONE DELLA ETINA MEDIANTE CIOTEAPIA 45,45 IPAAZIONE DI LACEAZIONE DELLA ETINA MEDIANTE FOTOCOAGULAZIONE CON XENON (LASE) 45,45 IPAAZIONE DI LACEAZIONE DELLA ETINA MEDIANTE FOTOCOAGULAZIONE CON AGON (LASE) 45, PNEUMOETINOPESSIA 24, AGOBIOPSIA OBITAIA 43,96 H INIEZIONE ETOBULBAE DI SOSTANZE TEAPEUTICHE 3, INCISIONE DEL CANALE UDITIVO ESTENO E DEL PADIGLIONE AUICOLAE 11, BIOPSIA DELL'OECCHIO ESTENO 12, ASPOTAZIONE O DEMOLIZIONE DI ALTA LESIONE DELL'OECCHIO ESTENO 14, MIINGOTOMIA 17, INTEVENTI SULLA TUBA DI EUSTACHIO 12, ELETTOCOCLEOGAFIA 15, BIOPSIA DELL'OECCHIO MEDIO 19, OTOEMISSIONI ACUSTICHE,SOAE, TEOAE, DPOAE 9, CONTOLLO DI EPISTASSI MEDIANTE TAMPONAMENTO NASALE ANTEIOE 12,65 H CONTOLLO DI EPISTASSI MEDIANTE TAMPONAMENTO NASALE POSTEIOE (E ANTEIOE) 20, CONTOLLO DI EPISTASSI MEDIANTE CAUTEIZZAZIONE (E TAMPONAMENTO) 14, BIOPSIA DEL NASO 6, ASPOTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE INTANASALE 19, PUNTUA DEI SENI NASALI PE ASPIAZIONE O LAVAGGIO 19, IDUZIONE CHIUSA DI FATTUA NASALE NON A CIELO APETO 19, LISI DI ADEENZE DEL NASO 3, ESTAZIONE DI DENTE DECIDUO 11,62 ICOSTUZIONE DI DENTE MEDIANTE OTTUAZIONE.FINO A DUE SUPEFICI.INCLUSO: OTTUAZIONE CAIE, OTTUAZIONE CAIE CON INCAPPUCCIAMENTO INDIETTO DELLA 16,73 POLPA ICOSTUZIONE DI DENTE MEDIANTE OTTUAZIONE.A TE O PIÙ SUPEFICI E/O APPLICAZIONE DI PENO ENDOCANALAE.INCLUSO: OTTUAZIONE CAIE, OTTUAZIONE 31,37 CAIE CON INCAPPUCCIAMENTO INDIETTO DELLA POLPA 23.3 ICOSTUZIONE DI DENTE MEDIANTE INTASIO 12, IMPIANTO DI DENTE 17, IMPIANTO DI POTESI DENTAIA 65, ESTAZIONE DI DENTE PEMANENTE 16, CHIUSUA DI FISTOLA OOANTALE 23, ESTAZIONE DI ADICE ESIDUA 6, ALTA ESTAZIONE CHIUGICA DI DENTE 27, APPLICAZIONE DI COONA 16, APPLICAZIONE DI COONA IN LEGA AUEA 29, ALTA APPLICAZIONE DI COONA 45, APPLICAZIONE DI COONA E PENO 42, ALTA APPLICAZIONE DI COONA E PENO 39, INSEZIONE DI PONTE FISSO 55, INSEZIONE DI POTESI IMOVIBILE 129, ALTA INSEZIONE DI POTESI IMOVIBILE 81, INSEZIONE DI POTESI POVVISOIA 16, ALTA IPAAZIONE DENTAIA 4, GENGIVECTOMIA 6, GENGIVOPLASTICA [CHIUGIA PAODONTALE] 46, ASPOTAZIONE DI LESIONE DENTAIA DELLA MANDIBOLA 39, TATTAMENTO OTODONTICO CON APPAECCHI MOBILI 92,96 Page 2

3 TATTAMENTO OTODONTICO CON APPAECCHI FISSI 92, TATTAMENTO OTODONTICO CON APPAECCHI OTOPEDICO FUNZIONALI 92, IPAAZIONE DI APPAECCHIO OTODONTICO 24, BIOPSIA DELLA GENGIVA 8, TEAPIA CANALAE IN DENTE MONOADICOLATO 34, TEAPIA CANALAE IN DENTE PLUIADICOLATO 53, BIOPSIA DELL'ALVEOLO 8, APICECTOMIA 16, ASPOTAZIONE DI LESIONE O TESSUTO DELLA GENGIVA 21, LEVIGATUA DELLE ADICI 33, INTEVENTO CHIUGICO PEPOTESICO 13, BIOPSIA [AGOBIOPSIA] DELLA LINGUA 8, INCISIONE DELLE GHIANDOLE O DOTTI SALIVAI 14, BIOPSIA [AGOBIOPSIA] DI GHIANDOLA O DOTTO SALIVAE 7, BIOPSIA DEL PALATO OSSEO 7, BIOPSIA DEL LABBO 7, BIOPSIA DELLA BOCCA, STUTTUA NON SPECIFICATA 7, FENULECTOMIA LABIALE 12, ALTA ASPOTAZIONE DI LESIONE DELLA BOCCA 17, SUTUA DI LACEAZIONE DEL LABBO 17, SUTUA DI LACEAZIONE DI ALTA PATE DELLA BOCCA 17, INCISIONE E DENAGGIO ASCESSO PEITONSILLAE 17, BIOPSIA FAINGEA 6, LAINGOSCOPIA E ALTA TACHEOSCOPIA 24, LAINGOSCOPIA INDIETTA 4, LAINGOSTOBOSCOPIA 8, BIOPSIA [ENDOSCOPICA] DELLA LAINGE 11, ESAME ELETTOGLOTTOGAFICO 12, ESAME FONETOGAFICO 14,40 H BONCOSCOPIA CON FIBE OTTICHE 46,03 H BIOPSIA BONCHIALE [ENDOSCOPICA] 43,59 H BIOPSIA DELLA PLEUA 103, ANGIOSCOPIA PECUTANEA 3, CAPILLAOSCOPIA CON VIDEOEGISTAZIONE 17,17 H MINISTIPPING DI VENE VAICOSE DELL' ATO INFEIOE 167, BIOPSIA DI STUTTUE LINFATICHE 4, AGOBIOPSIA LINFONODALE ECO-GUIDATA 59, AGOBIOPSIA LINFONODALE TC-GUIDATA 104, BIOPSIA [AGOBIOPSIA] DEL MIDOLLO OSSEO 31, BIOPSIA [ENDOSCOPICA] DELL' ESOFAGO 14, TEST DI BENSTEIN 13, PH METIA ESOFAGEA (24 OE) 65, ASPOTAZIONE O DEMOLIZIONE ENDOSCOPICA DI LESIONE O TESSUTO ESOFAGEO 22,86 H ASPOTAZIONE DI LESIONE O TESSUTO ESOFAGEO O ICANALIZZAZIONE ENDOSCOPICA 77,26 ASPOTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO DELLO STOMACO PE VIA ENDOSCOPICA.POLIPECTOMIA GASTICA DI UNO O PIÙ POLIPI CON APPOCCIO 22,86 ENDOSCOPICO.POLIPECTOMIA GASTICA DI UNO O PIÙ POLIPI A ASPOTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO DELLO STOMACO PE VIA ENDOSCOPICA.MEDIANTE LASE.ESCLUSO: BIOPSIA DELLO STOMACO (44.14), CONTOLLO DI 61,97 EMOAGIA BIOPSIA [ENDOSCOPICA] DELLO STOMACO 46, SONDAGGIO GASTICO FAZIONATO 6, BEATH TEST PE HELYCOBACTE PYLOI (UEA C13) 13, ESOFAGOGASTODUODENOSCOPIA [EGD] 45, BIOPSIA [ENDOSCOPICA] DELL' INTESTINO TENUE 48, ESOFAGOGASTODUODENOSCOPIA [EGD] CON BIOPSIA 56, COLONSCOPIA CON ENDOSCOPIO FLESSIBILE 49, COLONSCOPIA - ILEOSCOPIA ETOGADA 82, SIGMOIDOSCOPIA CON ENDOSCOPIO FLESSIBILE 33, BIOPSIA [ENDOSCOPICA] DELL' INTESTINO CASSO 69, BEATH TEST PE DETEMINAZIONE TEMPO DI TANSITO INTESTINALE 59, BEATH TEST PE DETEMINAZIONE DI COLONIZZAZIONE BATTEICA ANOMALA 37, BEATH TEST AL LATTOSIO 25, MANOMETIA DEL COLON 27, POLIPECTOMIA ENDOSCOPICA DELL' INTESTINO CASSO 38,99 ASPOTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO DELL' INTESTINO CASSO PE VIA ENDOSCOPICA 82, POCTOSIGMOIDOSCOPIA CON ENDOSCOPIO IGIDO 8, BIOPSIA [ENDOSCOPICA] DEL ETTO 37, MANOMETIA ANO-ETTALE 46,69 Page 3

4 H ASPOTAZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO DEL ETTO 31, INCISIONE DI ASCESSO PEIANALE 6, ALTA INCISIONE DI TESSUTI PEIANALI 31, FISTULOTOMIA ANALE 31, ANOSCOPIA 6, BIOPSIA DELL' ANO 21, ASPOTAZIONE ENDOSCOPICA O DEMOLIZIONE DI LESIONE O TESSUTO DELL'ANO 37, ALTA ASPOTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO DELL'ANO 12, INIEZIONI DELLE EMOOIDI 11, LEGATUA DELLE EMOOIDI 11, ASPOTAZIONE DELLE EMOOIDI 37, IMOZIONE DI EMOOIDI TOMBIZZATE 37, SFINTEOTOMIA ANALE 14,20 H BIOPSIA [PECUTANEA][AGOBIOPSIA] DEL FEGATO.ASPIAZIONE DIAGNOSTICA DEL FEGATO 15,33 H BIOPSIA [PECUTANEA][AGOBIOPSIA] DEL FEGATO.ASPIAZIONE DIAGNOSTICA TC-GUIDATA 154,94 H BIOPSIA PECUTANEA DELLA COLECISTI E DEI DOTTI BILIAI 87, BIOPSIA DELLA PAETE ADDOMINALE O DELL' OMBELICO 18,82 H BIOPSIA [PECUTANEA][AGOBIOPSIA] DI MASSA INTAADDOMINALE 49,58 H BIOPSIA [PECUTANEA][AGOBIOPSIA] ECO-GUIDATA DI MASSA INTAADDOMINALE 87,80 H UETEOSCOPIA 14, CISTOSTOMIA PECUTANEA 24, CISTOSCOPIA [TANSUETALE] 11, CISTOSCOPIA [TANSUETALE] CON BIOPSIA 45, COMOCISTOSCOPIA 13, ESAME UODINAMICO INVASIVO 28, ESEZIONE TANSUETALE DI LESIONE VESCICALE O NEOPLASIA 45,45 H 58.5 UETOTOMIA ENDOSCOPICA 34, DILATAZIONE UETALE 30, DILATAZIONI UETALI POGESSIVE 3, IMOZIONE [ENDOSCOPICA] DI CALCOLO UETALE 17, UETOSCOPIA 4, BIOPSIA DELL' UETA 34, ASPOTAZIONE O ELETTOCOAGULAZIONE DI LESIONE O TESSUTO DELL'UETA 5,99 H MEATOPLASTICA UETALE 70, CATETEIZZAZIONE UETEALE 14, DENAGGIO ASCESSO POSTATICO 9,79 BIOPSIA TANSPEINEALE [PECUTANEA] [AGOBIOPSIA] DELLA POSTATA.APPOCCIO TANSPEINEALE O TANSETTALE 8,68 BIOPSIA TANSPEINEALE [PECUTANEA] [AGOBIOPSIA] DELLA POSTATA.AGOBIOPSIA ECO GUIDATA DELLA POSTATA 48,29 H BIOPSIA [PECUTANEA] DELLE VESCICOLE SEMINALI 49, INCISIONE E DENAGGIO DELLO SCOTO E DELLA TUNICA VAGINALE 15, BIOPSIA [PECUTANEA] [AGOBIOPSIA] DEL TESTICOLO 14, DEOTAZIONE DEL FUNICOLO E DEL TESTICOLO 6, ASPOTAZIONE O DEMOLIZIONE DI LESIONE DEL PENE 26, BIOPSIA DEL PENE 17, BALANOSCOPIA 6, ICECA DEL TEPONEMA AL PAABOLOIDE 5,22 H AGOASPIAZIONE ECO-GUIDATA DEI FOLLICOLI 70, INSUFFLAZIONE DELLE TUBE 19, BIOPSIA ENDOCEVICALE [ISTEOSCOPIA] 15, BIOPSIA DELLA POTIO 4, CAUTEIZZAZIONE DEL COLLO UTEINO 13, CIOCHIUGIA DEL COLLO UTEINO 33, ISTEOSCOPIA 15, BIOPSIA DEL COPO UTEINO 15, ASPOTAZIONE DI TUMOI BENIGNI PEDUNCOLATI DELL' UTEO 12, INSEZIONE DI DISPOSITIVO CONTACCETTIVO INTAUTEINO (I.U.D.) 12, IMENOTOMIA 22, COLPOSCOPIA 10, BIOPSIA DELLE PAETI VAGINALI 2, BIOPSIA DELLE PAETI VAGINALI A GUIDA COLPOSCOPICA 22, ASPOTAZIONE DI CONDILOMI VAGINALI 26, ASPOTAZIONE CONDILOMI VULVAI E PEINEALI 17, ALTI INTEVENTI SULL' APPAATO GENITALE FEMMINILE 26, BIOPSIA DELLA VULVA O DELLA CUTE PEINEALE 8, INCISIONE DI ASCESSO DELLA GHIANDOLA DEL BATOLINO 22,31 H PELIEVO DEI VILLI COIALI 70,24 H AMNIOCENTESI PECOCE 14,00 Page 4

5 H AMNIOCENTESI TADIVA 14,00 H 75.8 TAMPONAMENTO OSTETICO DELL' UTEO O DELLA VAGINA 6,40 H FUNICOLOCENTESI CON ACCOLTA DI CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE 70, CADIOTOCOGAFIA 14, SEQUESTECTOMIA DI OSSO FACCIALE 10,02 H 76.2 ASPOTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE DELLE OSSA FACCIALI 15, OSTEOCLASIA 14,30 H IDUZIONE CHIUSA DI FATTUA SENZA FISSAZIONE INTENA IN SEDE NO SPECIFICATA 46,48 H IDUZIONE CHIUSA DI FATTUA DELL'OMEO SENZA FISSAZIONE INTENA 46,48 H IDUZIONE CHIUSA DI FATTUA DI ADIO E ULNA SENZA FISSAZIONE INTENA 46,48 H IDUZIONE CHIUSA DI FATTUA DI CAPO E METACAPO SENZA FISSAZIONE INTENA 46,48 H IDUZIONE CHIUSA DI FATTUA DELLE FALANGI DELLA MANO SENZA FISSAZIONE INTENA 37,18 H IDUZIONE CHIUSA DI FATTUA DI TASO E METATASO SENZA FISSAZIONE INTENA 46,48 H IDUZIONE CHIUSA DI FATTUA DELLE FALANGI DEL PIEDE SENZA FISSAZIONE INTENA 46, BIOPSIA DELLE STUTTUE ATICOLAI, SEDE NON SPECIFICATA 37, MIOTOMIA 8, BOSOTOMIA 25, ALTA INCISIONE DEI TESSUTI MOLLI 30, BIOPSIA DEI TESSUTI MOLLI 30, BIOPSIA ECO-GUIDATA DEI TESSUTI MOLLI 47, ASPOTAZIONE DI LESIONE DELLE FASCE TENDINEE 30, MASTOTOMIA 26, BIOPSIA [PECUTANEA][AGOBIOPSIA] DELLA MAMMELLA 8, BIOPSIA ECO-GUIDATA DELLA MAMMELLA 37, ASPOTAZIONE O DEMOLIZIONE DI TESSUTO DELLA MAMMELLA, NAS 8, ASPOTAZIONE LOCALE DI LESIONE DELLA MAMMELLA 14, ASPIAZIONE PECUTANEA DI CISTI DELLA MAMMELLA 37, ASPIAZIONE DELLA CUTE E DEL TESSUTO SOTTOCUTANEO 7, SCLEOSI DI FISTOLA PILONIDALE 15, INFILTAZIONE DI CHELOIDE 1, INCISIONE DI CISTI O SENO PILONIDALE 23,71 ASPOTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO CUTANEO E SOTTOCUTANEO, MEDIANTE CIOTEAPIA CON 3,05 ASPOTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO CUTANEO E SOTTOCUTANEO, MEDIANTE CIOTEAPIA CON NEVE CABONICA O POTOSSIDO DI 5,42 AZOTO.(PE SED.) ASPOTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO CUTANEO E SOTTOCUTANEO,MEDIANTE CAUTEIZZAZIONE O FOLGOAZIONE.(PE SEDUTA) 12, INCISIONE CON DENAGGIO DELLA CUTE E DEL TESSUTO SOTTOCUTANEO 33, ASPOTAZIONE ADICALE DI LESIONE DELLA CUTE 25, INCISIONE CON IMOZIONE DI COPO ESTANEO DA CUTE E TESSUTO SOTTOCUTANEO 12, BIOPSIA DELLA CUTE E DEL TESSUTO SOTTOCUTANEO 1, ELASTOMETIA 4, SEBOMETIA 4, CONEOMETIA 5, MISUA DELLA PEDITA TANSEPIDEMICA DI ACQUA (TEWL) 7, IMOZIONE ASPOTATIVA DI FEITA, INFEZIONE O USTIONE 15, IMOZIONE DI UNGHIA, MATICE UNGUEALE O PLICA UNGUEALE 23, CHEMIOCHIUGIA DELLA CUTE 7, DEMOABASIONE 12, CUETTAGE DI UNGHIA, MATICE UNGUEALE O PLICA UNGUEALE 15, IMOZIONE NON ASPOTATIVA DI FEITA, INFEZIONE O USTIONE 8, SUTUA ESTETICA DI FEITA DEL VOLTO 5, SUTUA ESTETICA DI FEITA IN ALTI DISTETTI DEL COPO 8, ALTA SUTUA ESTETICA DI FEITA IN ALTI DISTETTI DEL COPO 11, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DEL CAPO 83, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DEL CAPO, SENZA E CON CONTASTO 133, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DEL MASSICCIO FACCIALE 89, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DEL MASSICCIO FACCIALE, SENZA E CON CONTASTO 142, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DELLE ACATE DENTAIE [DENTALSCAN] 51, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DELL' OECCHIO 83, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DELL' OECCHIO, SENZA E CON CONTASTO 133, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DEL COLLO 83, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DEL COLLO, SENZA E CON CONTASTO 133,76 Page 5

6 TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DELLE GHIANDOLE SALIVAI 83, TOMOGAFIA [STATIGAFIA] DELLA LAINGE 30,99 H DACIOCISTOGAFIA 51, FAINGOGAFIA 25, ADIOGAFIA CON CONTASTO DELLE GHIANDOLE SALIVAI 54, LAINGOGAFIA CON CONTASTO 30, ADIOGAFIA DEI TESSUTI MOLLI DELLA FACCIA, DEL CAPO E DEL COLLO 15, ADIOGAFIA DEL TATTO FAINGO-CICO-ESOFAGEO-CADIALE 51, ADIOGAFIA DI ACATA DENTAIA 10, ADIOGAFIA CON OCCLUSALE DI ACATA DENTAIA 9, OTOPANOAMICA DELLE ACATE DENTAIE 20, TOMOGAFIA [STATIGAFIA] DELLE ACATE DENTAIE 20, TELEADIOGAFIA DEL CANIO 10, ALTA ADIOGAFIA DENTAIA 4,13 ATOGAFIA TEMPOOMANDIBOLAE CON CONTASTO.MONOLATEALE.( POIEZIONI).INCLUSO: ESAME DIETTO 51,65 ATOGAFIA TEMPOOMANDIBOLAE CON CONTASTO.BILATEALE.INCLUSO: ESAME DIETTO 61, ALTA ADIOGAFIA DI OSSA DELLA FACCIA 14,98 TOMOGAFIA [STATIGAFIA] ATICOLAZIONE TEMPOOMANDIBOLAE.BASALE E DINAMICA BIIATEALE.INCLUSO: ESAME DIETTO 51,65 TOMOGAFIA [STATIGAFIA] ATICOLAZIONE TEMPOOMANDIBOLAE.MONOLATEALE.INCLUSO: ESAME DIETTO.ESCLUSO: 26,86 STATIGAFIA ATICOLAZIONE TEMPOOMANDIBOLAE BASALE E DINAMICA ( ) TOMOGAFIA [STATIGAFIA] ATICOLAZIONE TEMPOOMANDIBOLAE.BILATEALE.INCLUSO: ESAME DIETTO.ESCLUSO: STATIGAFIA 44,42 ATICOLAZIONE TEMPOOMANDIBOLAE BASALE E DINAMICA ( ) ADIOGAFIA DEL CANIO E DEI SENI PAANASALI 22, ADIOGAFIA DELLA SELLA TUCICA 15, CONTOLLO ADIOLOGICO DI DEIVAZIONI LIQUOALI 17, ADIOGAFIA DELLA COLONNA CEVICALE 18, ADIOGAFIA DELLA COLONNA TOACICA (DOSALE) 17, ADIOGAFIA DELLA COLONNA LOMBOSACALE 17, ADIOGAFIA COMPLETA DELLA COLONNA 34, GALATTOGAFIA 51, MAMMOGAFIA BILATEALE 34, MAMMOGAFIA MONOLATEALE 22, PNEUMOCISTIGAFIA MAMMAIA 32, FISTOLOGAFIA DELLA PAETE TOACICA 51, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DEL TOACE 86, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DEL TOACE, SENZA E CON CONTASTO 137, TOMOGAFIA [STATIGAFIA] TOACICA BILATEALE 49, TOMOGAFIA [STATIGAFIA] TOACICA MONOLATEALE 34, TOMOGAFIA [STATIGAFIA] DEL MEDIASTINO 40, ADIOGAFIA DI COSTE, STENO E CLAVICOLA 24, ALTA ADIOGAFIA DI COSTE, STENO E CLAVICOLA 16, ADIOGAFIA DEL TOACE DI OUTINE, NAS 15, TELECUOE CON ESOFAGO BAITATO 31, ADIOGAFIA DELLA TACHEA 14, COLANGIOGAFIA INTAVENOSA 68,69 H COLANGIOGAFIA TANS-KEH 44, COLECISTOGAFIA 50, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DELL' ADDOME SUPEIOE 88, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DELL' ADDOME SUPEIOE, SENZA E CON CONTASTO 140, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DELL' ADDOME INFEIOE 88, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DELL' ADDOME INFEIOE, SENZA E CON CONTASTO 140, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DELL' ADDOME COMPLETO 115, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DELL' ADDOME COMPLETO, SENZA E CON CONTASTO 175, FISTOLOGAFIA DELLA PAETE ADDOMINALE E/O DELL' ADDOME 54, LINFOGAFIA ADDOMINALE 126, ADIOGAFIA DELL' ADDOME 19, ADIOGAFIA DELLA SPALLA E DELL' ATO SUPEIOE 17, ADIOGAFIA DEL GOMITO E DELL' AVAMBACCIO 14, ADIOGAFIA DEL POLSO E DELLA MANO 14, PELVIMETIA 17, ADIOGAFIA DI PELVI E ANCA 17, ADIOGAFIA DEL FEMOE, GINOCCHIO E GAMBA 21, ADIOGAFIA DEL PIEDE E DELLA CAVIGLIA 17,82 Page 6

7 ADIOGAFIA COMPLETA DEGLI ATI INFEIOI E DEL BACINO SOTTO CAICO 30, ADIOGAFIA ASSIALE DELLA OTULA 26, ADIOGAFIA DELLO SCHELETO IN TOTO 90, ADIOGAFIA COMPLETA DEL LATTANTE 22, ATOGAFIA CON CONTASTO 82, STUDIO DELL' ETA' OSSEA 12, TOMOGAFIA [STATIGAFIA] DI SEGMENTO SCHELETICO 31, FISTOLOGAFIA DELL' ATO SUPEIOE 54, FISTOLOGAFIA DELL' ATO INFEIOE 54, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DEL ACHIDE E DELLO SPECO VETEBALE 86,25 TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DEL ACHIDE E DELLO SPECO VETEBALE, SENZA E CON CONTASTO 137, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DELL' ATO SUPEIOE 90, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DELL' ATO SUPEIOE, SENZA E CON CONTASTO 144, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DEL BACINO 86, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DELL' ATO INFEIOE 86, TOMOGAFIA COMPUTEIZZATA (TC) DELL' ATO INFEIOE, SENZA E CON CONTASTO 137, ATO TC 150, LOCALIZZAZIONE ADIOLOGICA COPO ESTANEO 15,49 H AOTOGAFIA 283,28 H AOTOGAFIA ADDOMINALE 283,28 H ATEIOGAFIA DELL' ATO INFEIOE 283, ANAMNESI E VALUTAZIONE, DEFINITE BEVI 12, ANAMNESI E VALUTAZIONE, DEFINITE COMPLESSIVE 18, VISITA GENEALE 18, CONSULTO, DEFINITO COMPLESSIVO 41, TONOMETIA 13, STUDIO DELLA FUNZIONE NASALE 13, VISITA NEUOLOGICA 18, ELETTOENCEFALOGAMMA 10, ELETTOENCEFALOGAMMA CON SONNO FAMACOLOGICO 18, ELETTOENCEFALOGAMMA CON PIVAZIONE DEL SONNO 31, ELETTOENCEFALOGAMMA DINAMICO 24 OE 23, ELETTOENCEFALOGAMMA DINAMICO 12 OE 31, ELETTOENCEFALOGAMMA CON ANALISI SPETTALE 18, POTENZIALI EVOCATI ACUSTICI 20, POTENZIALI EVOCATI STIMOLO ED EVENTO COELATI 43, POTENZIALI EVOCATI MOTOI 31, POTENZIALI EVOCATI SOMATO-SENSOIALI 31, TEST NEUOFISIOLOGICI PE LA VALUTAZIONE DEL SISTEMA NEVOSO VEGETATIVO 44, POLIGAFIA 41, POLIGAFIA DINAMICA AMBULATOIALE 41, POTENZIALI EVOCATI UDITIVI.PE ICECA DI SOGLIA 37, POTENZIALI EVOCATI UDITIVI.DA STIMOLO ELETTICO 74, POLISONNOGAMMA 68, TEST POLISONNOGAFICI DEL LIVELLO DI VIGILANZA 111, MONITOAGGIO POTATTO DEL CICLO SONNO-VEGLIA 111, ELETTOENCEFALOGAMMA CON VIDEOEGISTAZIONE 25, POLIGAFIA CON VIDEOEGISTAZIONE 46, CISTOMETOGAFIA 21, ELETTOMIOGAFIA DELLO SFINTEE UETALE 20, UOFLUSSOMETIA 11, POFILO PESSOIO UETALE 11, VISITA GINECOLOGICA 18, MANOMETIA ESOFAGEA 53, MANOMETIA ESOFAGEA 24 OE 74, SPIOMETIA SEMPLICE 14, SPIOMETIA GLOBALE 23, SPIOMETIA SEPAATA DEI DUE POLMONI (METODICA DI ANAUD) 41, TEST DI BONCODILATAZIONE FAMACOLOGICA 33, POVA BONCODINAMICA CON BONCOCOSTITTOE SPECIFICO O ASPECIFICO 44, POVA BONCODINAMICA CON BONCOCOSTITTOE SPECIFICO 41, ESISTENZE DELLE VIE AEEE 20, SPIOMETIA GLOBALE CON TECNICA PLETISMOGAFICA 20, DIFFUSIONE ALVEOLO-CAPILLAE DEL CO 14, COMPLIANCE POLMONAE STATICA E DINAMICA 12, DETEMINAZIONE DEL PATTEN ESPIATOIO A IPOSO 20, VALUTAZIONE DELLA VENTILAZIONE E DEI GAS ESPIATI E ELATIVI PAAMETI 55,78 Page 7

8 DETEMINAZIONE DELLE MASSIME PESSIONI INSPIATOIE ED ESPIATOIE O TANSDIAFAMMATICHE 41, TEST DI DISTIBUZIONE DELLA VENTILAZIONE CON GAS NON ADIOATTIVI 20, DETEMINAZIONE DELLA P O.1 20, OSSEVAZIONE DEMATOLOGICA IN EPILUMINESCENZA 6, OSSEVAZIONE DEMATOLOGICA IN EPIDIASCOPIA 6, VALUTAZIONE DELLA SOGLIA DI SENSIBILITA' VIBATOIA 16, GUSTOMETIA 9, ELETTOGUSTOMETIA 7, TEST CADIOVASCOLAE DA SFOZO CON PEDANA MOBILE 44, TEST DA SFOZO DEI DUE GADINI DI MASTES 16, TEST CADIOVASCOLAE DA SFOZO CON CICLOEGOMETO 44, ALTI TEST CADIOVASCOLAI DA SFOZO 44, POVA DA SFOZO CADIOESPIATOIO 66, TEST DEL CAMMINO 44, CONTOLLO E POGAMMAZIONE PACE-MAKE 20, ELETTOCADIOGAMMA DINAMICO 49, ELETTOCADIOGAMMA 9, MONITOAGGIO ELETTOCADIOGAFICO 41, FOTOPLETISMOGAFIA DEGLI ATI SUPEIOI O INFEIOI 9, FOTOPLETISMOGAFIA DI ALTI DISTETTI 9, PLETISMOGAFIA AD OCCLUSIONE VENOSA DEGLI ATI SUPEIOI O INFEIOI 9, PLETISMOGAFIA AD OCCLUSIONE VENOSA DEGLI ATI SUPEIOI E INFEIOI 13, PLETISMOGAFIA PENIENA 10, PLETISMOGAFIA DI ALTI DISTETTI 9, PLETISMOGAFIA DI UN ATO 9, TEST CADIOVASCOLAI PE VALUTAZIONE DI NEUOPATIA AUTONOMICA 37,18 A DEOSSICOTISOLO 13,70 A ALFA IDOSSIPOGESTEONE (17 OH-P) 17,20 A CHETOSTEOIDI [DU] 10,69 A IDOSSICOTICOIDI [DU] 9,72 B A ACIDI BILIAI 9,14 A ACIDO 5 IDOSSI 3 INDOLACETICO [DU] 14, ACIDO CITICO 4,13 A ACIDO DELTA AMINOLEVULINICO (ALA) 9,61 A ACIDO IPPUICO 5,84 A ACIDO LATTICO 5,32 A ACIDO PAA AMINOIPPUICO (PAI) 7,80 A ACIDO PIUVICO 3, ACIDO SIALICO 13,94 A ACIDO VALPOICO 9,30 A ACIDO VANILMANDELICO (VMA) [DU] 18, ADIUETINA (ADH) 9,14 A ADENALINA - NOADENALINA [P] 20,59 A ADENALINA - NOADENALINA [U] 20,59 A1 A ALA DEIDASI EITOCITAIA 5,22 B A ALANINA AMINOTANSFEASI (ALT) (GPT) [S/U] 2,88 B A ALBUMINA [S/U/DU] 2,58 B A ALDOLASI [S] 2,56 A ALDOSTEONE [S/U] 17,20 B A ALFA 1 ANTITIPSINA [S] 6,30 A ALFA 1 FETOPOTEINA [S/LA/ALB] 17,20 B A ALFA 1 GLICOPOTEINA ACIDA [S] 6,71 B A ALFA 1 MICOGLOBULINA [S/U] 10,85 B A ALFA 2 MACOGLOBULINA 4,18 B A ALFA AMILASI [S/U] 2,56 A ALFA AMILASI ISOENZIMI (FAZIONE PANCEATICA) 5, ALLUMINIO [S/U] 9, AMINOACIDI DOSAGGIO SINGOLO [S/U/SG/P] 3, AMINOACIDI TOTALI [S/U/SG/P] 12,86 A AMITIPTILINA 7,33 B A AMMONIO [P] 9,09 A ANDOSTENEDIOLO GLUCUONIDE [S] 17,20 A ANGIOTENSINA II 17,20 A ANTIBIOTICI 6,09 B A APOLIPOPOTEINA ALTA 6,09 B A APOLIPOPOTEINA B 5,94 B A1 A APTOGLOBINA 4,65 B A ASPATATO AMINOTANSFEASI (AST) (GOT) [S] 2,88 A BABITUICI 8,01 A BENZODIAZEPINE 8,83 Page 8

9 A BENZOLO 9,19 A BETA2 MICOGLOBULINA [S/U] 17,20 A BICABONATI (IDOGENOCABONATO) 0,72 B A BILIUBINA (CUVA SPETTOFOTOMETICA NEL LIQUIDO AMNIOTICO) 0,88 B A BILIUBINA TOTALE 1,70 B A BILIUBINA TOTALE E FAZIONATA 3,40 A C PEPTIDE 17,20 A C PEPTIDE: DOSAGGI SEIATI DOPO TEST DI STIMOLO ( 5 ) 43, CADMIO 9,09 B A CALCIO TOTALE [S/U/DU] 2,78 A CALCITONINA 17,20 B A CALCOLI E CONCEZIONI (ICECA SEMIQUANTITATIVA) 10,07 B A CALCOLI ESAME CHIMICO DI BASE (ICECA QUALITATIVA) 1,79 A CABAMAZEPINA 13,38 A CATECOLAMINE TOTALI UINAIE 12,60 B A CEULOPLASMINA 5,68 B A CHIMOTIPSINA [FECI] 5,42 A CICLOSPOINA 14,64 B A CLOUO [S/U/DU] 2,78 B A CLOUO, SODIO E POTASSIO [SD] (STIMOLAZIONE CON PILOCAPINA) 8,42 A COBALAMINA (VIT. B12) [S] 17,20 B A COLESTEOLO HDL 1,86 B A COLESTEOLO LDL 0,67 B A COLESTEOLO TOTALE 2,28 B A COLINESTEASI (PSEUDO-CHE) 1,55 A COPOPOFIINE 6,40 B A COPI CHETONICI 0,77 A COTICOTOPINA (ACTH) [P] 17,20 A COTISOLO [S/U] 17,20 B A CEATINCHINASI (CPK O CK) 1,96 B A CEATINCHINASI ISOENZIMA MB (CK-MB) 3,72 A CEATINCHINASI ISOENZIMI 2,79 A CEATINCHINASI ISOFOME 12,55 B A CEATININA [S/U/DU/LA] 2,56 B A CEATININA CLEAANCE 1, COMO 9,09 A DEIDOEPIANDOSTEONE (DEA) 17,20 A DEIDOEPIANDOSTEONE SOLFATO (DEA-S) 17,20 A DELTA 4 ANDOSTENEDIONE 17,20 A DESIPAMINA 7,33 A DIIDOTESTOSTEONE (DHT) 17,20 A DOPAMINA [S/U] 13,32 A DOXEPINA 7,33 A DOGHE D'ABUSO 5,99 A ENOLASI NEUONESPECIFICA (NSE) 17, EITOPOIETINA 17,20 A ESTEI OGANOFOSFOICI 5,42 A ESTADIOLO (E2) [S/U] 17,20 A ESTIOLO (E3) [S/U] 17,20 A ESTIOLO NON CONIUGATO 9,19 A ESTONE (E1) 17,20 A ETANOLO 5,78 A ETOSUCCIMIDE 9,09 A FAMACI ANTIAITMICI 9,09 A FAMACI ANTIINFIAMMATOI 7,23 A FAMACI ANTITUMOALI 9,35 A FAMACI DIGITALICI 11, FATTOE NATIUETICO ATIALE 9,14 B A FECI ESAME CHIMICO E MICOSCOPICO (GASSI, POD. DI DIGESTIONE, PAASSITI) 3,23 B A FECI SANGUE OCCULTO 0, FENILALANINA 3,46 A FENITOINA 10,85 A FENOLO [U] 3,56 A FEITINA [P/(SG)E] 17,20 B A FEO [DU] 5,32 B A FEO [S] 2, FLUOO 6,25 A FOLATO [S/(SG)E] 17,20 A FOLLITOPINA (FSH) [S/U] 17,20 B A FOSFATASI ACIDA 2,56 B A FOSFATASI ALCALINA 2,56 Page 9

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

AREA AFFARI GENERALI Ufficio Attività Produttive

AREA AFFARI GENERALI Ufficio Attività Produttive 1 ESTREMI DI ISCRIZIONE DELLA DICHIARAZIONE (A CURA DELL UFFICIO) Ufficio ricevente Presentata il Modalità di inoltro Data protocollo Num. Prot fax a mano posta via telematica NUMERO ASSEGNATO ALLA PRATICA

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

TARIFFARIO LIBERA PROFESSIONE INDIVIDUALE

TARIFFARIO LIBERA PROFESSIONE INDIVIDUALE TARIFFARIO LIBERA PROFESSIONE INDIVIDUALE Unità operativa BAISI DOTT. BENIAMINO LP0972 (AGO) BIOPSIA PROSTATA ECOGUIDATA 206,71 LP8141 ASPORTAZIONE CONDILOMI O ALTRA LESIONE DEL PENE 160,00 LP8108 ASPORTAZIONE

Dettagli

I principi della Dinamica. L azione di una forza è descritta dalle leggi di Newton, possono fare Lavoro e trasferire Energia

I principi della Dinamica. L azione di una forza è descritta dalle leggi di Newton, possono fare Lavoro e trasferire Energia I pincipi della Dinamica Un oggetto si mette in movimento quando viene spinto o tiato o meglio quando è soggetto ad una foza 1. Le foze sono gandezze fisiche vettoiali che influiscono su un copo in modo

Dettagli

Campo elettrostatico nei conduttori

Campo elettrostatico nei conduttori Campo elettostatico nei conduttoi Consideeemo conduttoi metallici (no gas, semiconduttoi, ecc): elettoni di conduzione libei di muovesi Applichiamo un campo elettostatico: movimento di caiche tansiente

Dettagli

DR. ANTERMITE ANTONIA

DR. ANTERMITE ANTONIA DR. ACERRA ALESSIO Il mercoledì dalle ore15,15 alle 19,45 VISITA ANESTESIOLOGICA 160,00 OSPEDALE TARQUINIA - viale Igea 1 DR.ACCORRA' Il martedì dalle ore 14,00 alle 16,00 VISITA PSICHIATRICA 99,00 POLIAMBULATORIO

Dettagli

R-402A R-404A R-410A R-507 SIZE COLOR CODE

R-402A R-404A R-410A R-507 SIZE COLOR CODE La temostatica BQ può essee pesonalizzata pe qualsiasi applicazione di efigeazione e condizionamento. Devi solo selezionae il coetto elemento temostatico, la giusta taglia dell oifizio ed il tipo di copo

Dettagli

PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA

PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA Per prenotare ed eseguire un esame è necessario: 1. Il paziente deve avere una richiesta medica completa che comprenda cognome e nome, data di nascita, numero

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Regione del Veneto Nomenclatore Tariffario Prestazioni Specialistiche Ambulatoriali

Regione del Veneto Nomenclatore Tariffario Prestazioni Specialistiche Ambulatoriali Regione del Veneto Nomenclatore Tariffario Prestazioni Specialistiche Ambulatoriali Allegato 1 Elenco Prestazioni Vigenti con tariffa 1. INTERVENTI SUL SISTEMA NERVOSO (03-05) 03. INTERVENTI SUL MIDOLLO

Dettagli

Dinamica. Se un corpo non interagisce con altri corpi la sua velocità non cambia.

Dinamica. Se un corpo non interagisce con altri corpi la sua velocità non cambia. Poblema fondamentale: deteminae il moto note le cause (foze) pe oa copi «puntifomi» Dinamica Se un copo non inteagisce con alti copi la sua velocità non cambia. Se inizialmente femo imane in quiete, se

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati Esempi di Indicatori

Concorso Premiamo i risultati Esempi di Indicatori Concorso Premiamo i risultati Esempi di Indicatori 1 ESEMPIO INDICATOI PE UN POGETTO DI DEFINIZIONE ED ATTUAZIONE DI UN PIANO DELLA FOMAZIONE AMBITO DI INTEVENTO: MIGLIOAMENTO NELLE PATICHE DI GESTIONE

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

Patologie reumatiche esenti dal ticket

Patologie reumatiche esenti dal ticket Patologie reumatiche esenti dal ticket Il "Regolamento recante norme di individuazione delle malattie croniche e invalidanti" (Dm 28 maggio 1999, n. 239) emanato in attuazione del "sanitometro" è stato

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Citochine dell immunità specifica

Citochine dell immunità specifica Citochine dell immunità specifica Proprietà biologiche delle citochine Sono proteine prodotte e secrete dalle cellule in risposta agli antigeni Attivano le risposte difensive: - infiammazione (immunità

Dettagli

Analisi codice Campione - Provetta 1-25-OH-2-Vitamina D 1.25VD Sangue - Provetta Tappo Verde (Litio eparina) 3 alfa Androstenediolo oppure

Analisi codice Campione - Provetta 1-25-OH-2-Vitamina D 1.25VD Sangue - Provetta Tappo Verde (Litio eparina) 3 alfa Androstenediolo oppure Analisi codice Campione - Provetta 1-25-OH-2-Vitamina D 1.25VD Sangue - Provetta Tappo Verde (Litio eparina) 3 alfa Androstenediolo oppure ANDROS Siero - Provetta con Gel Tappo giallo piccola Androstenediolo-Glucoronide

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

durante lo spostamento infinitesimo dr la quantità data dal prodotto scalare F dr

durante lo spostamento infinitesimo dr la quantità data dal prodotto scalare F dr 4. Lavoo ed enegia Definizione di lavoo di una foza Si considea un copo di massa m in moto lungo una ceta taiettoia. Si definisce lavoo infinitesimo fatto dalla foza F duante lo spostamento infinitesimo

Dettagli

OMEOSTASI DEL Ca 2+ e FOSFORO

OMEOSTASI DEL Ca 2+ e FOSFORO OMEOSTASI DEL Ca 2+ e FOSFORO Metabolismo del calcio Il calcio è il minerale più rappresentato nell organismo umano (1000-1200 gr) Il 99% del Ca corporeo si trova nello scheletro e nei denti, per lo più

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA INCAPACITA VENTILATORIA (flussi e/o volumi alterati alle PFR) INSUFFICIENZA RESPIRATORIA (compromissione dello scambio gassoso e/o della ventilazione alveolare) Lung failure (ipoossiemia) Pump failure

Dettagli

UNI-A.T.E.Ne.O. Ivana Torretta

UNI-A.T.E.Ne.O. Ivana Torretta UNI-A.T.E.Ne.O. Ivana Torretta Anno Accademico 10/ 11 MEDICINA GENERALE, BIOLOGIA, SANITA 1. La salute delle ossa: come mantenerla, come recuperarla 2. Esami (quasi) normali ma mi dicono che son malato:

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

CD4, carica virale e altri test

CD4, carica virale e altri test www.aidsmap.com CD4, carica virale e altri test Italiano Prima edizione 2010 Autore: Michael Carter Prima edizione italiana: 2010 Adattata dalla prima edizione inglese 2009 Si ringrazia LILA per la traduzione

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico

Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Il valore dell analisi prenatale non invasiva (non-invasive prenatal testing, NIPT). Un supplemento per il flipbook del consulente genetico Le NIPT utilizzano DNA libero. Campione di sangue materno DNA

Dettagli

Glossario. Allogeniche Indica le cellule ottenute da un donatore e idonee per l'infusione in un'altra persona.

Glossario. Allogeniche Indica le cellule ottenute da un donatore e idonee per l'infusione in un'altra persona. Glossario Il seguente glossario è stato concordato da numerose nazioni europee coinvolte nel progetto Eurocet con l intento di armonizzare la terminologia utilizzata nel settore della donazione e del trapianto

Dettagli

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A.

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A. Alessandro Acocella comunque ci sono solo studi con un follow-up follow up non ancora elevato e comunque i casi vanno accuratamente selezionati evitando parafunzioni e ricordando che gli impianti corti

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE La bocca o cavità orale (Fig. 1) è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Prelievo e Trapianto di Cornee

Prelievo e Trapianto di Cornee Prelievo e Trapianto di Cornee Protocollo operativo Edizione giugno 2014 http://www.piemonte.airt.it/documenti/protocolli.html Regione Piemonte e Valle d Aosta Centro Regionale Trapianti Coordinamento

Dettagli

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è Emofilia Malattia ereditaria X cromosomica recessiva A deficit del fatt VIII B deficit del fatt IX Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000

Dettagli

Gli enzimi. L azione degli enzimi è caratterizzata da alcune proprietà fondamentali:

Gli enzimi. L azione degli enzimi è caratterizzata da alcune proprietà fondamentali: Gli enzimi Nel metabolismo energetico le cellule producono notevoli quantità di CO 2 che deve essere eliminata con l apparato respiratorio. Il trasferimento della CO 2 dalle cellule al sangue e da esso

Dettagli

MANUALE QUALITA Doc. 13 Preparazione del paziente al prelievo venoso e raccomandazioni per la raccolta dei campioni biologici

MANUALE QUALITA Doc. 13 Preparazione del paziente al prelievo venoso e raccomandazioni per la raccolta dei campioni biologici Indice!"#$"%!&$'!(!""$'!)$%&*$%+, $'!(!""$'!)$%&*$%+, $'!$!"$'+, $-+$./ " 0/ *!'# 1 ( #2 / 3 1 3 2 $ 3 + 4 -(4 -( 5 5 6-6 - # 7 78 '7 Prelievo venoso 1) PREPARAZIONE DEL PAZIENTE PRIMA DEL PRELIEVO E importante

Dettagli

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi STUDIO MEDICO DENTISTICO ROTA - Ripa - 20800 - BASIGLIO (MI) Tel: 02 90753222 Fax: 02 90753222 E-mail:maurorota2002@libero.it P.IVA

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

ANEMIE DEL II GRUPPO

ANEMIE DEL II GRUPPO ANEMIE DEL II GRUPPO Per incapacità dell eritrone midollare di produrre normalmente eritrociti a causa di difetti della: Proliferazione cellulare ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE (ERITROBLASTOLISI MIDOLLARE)

Dettagli

Dall inizio alla fine, un binomio inscindibile: Calcio piu vit. A e D

Dall inizio alla fine, un binomio inscindibile: Calcio piu vit. A e D Dall inizio alla fine, un binomio inscindibile: Calcio piu vit. A e D IL CALCIO La definizione classica per questo elemento e quella di essere un Metallo Alcalino Terroso. Non si trova libero in Natura,

Dettagli

Esperienza 3: clonaggio di un gene in un plasmide

Esperienza 3: clonaggio di un gene in un plasmide Esperienza 3: clonaggio di un gene in un plasmide Il clonaggio molecolare è una delle basi dell ingegneria genetica. Esso consiste nell inserire un frammento di DNA (chiamato inserto) in un vettore appropriato

Dettagli

I linfomi non-hodgkin

I linfomi non-hodgkin LINFOMA NON HODGKIN I linfomi non-hodgkin (LNH) sono un eterogeneo gruppo di malattie neoplastiche che tendono a riprodurre le caratteristiche morfologiche e immunofenotipiche di una o più tappe dei processi

Dettagli

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori,

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori, melanoma Il melanoma è il tumore che nasce dai melanociti, cellule responsabili della colorazione della pelle e che si trovano nello strato più profondo 2 dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento)

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento) DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento) 1. Tutti i convocati (uomini e donne) dovranno presentarsi con: - originale o copia

Dettagli

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie Coagulazione 1 Bilancia emostatica Ipercoagulabilità Ipocoagulabilità Normale Trombosi Emorragie 2 emostasi primaria emostasi secondaria Fattori coinvolti nell emostasi Vasi + endotelio Proteine della

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE

LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE LEGGIAMO LE ANALISI DEL SANGUE Ad ogni donazione, dovunque venga fatta, il sangue prelevato viene sottoposto ad analisi dal Centro Trasfusionale dell Ospedale San Michele ( Brotzu ) ed i relativi risultati

Dettagli

Il sistema endocrino Il sistema endocrino sistema ormonale ghiandole cellule proteiche lipidiche organismo umano sistema nervoso

Il sistema endocrino Il sistema endocrino sistema ormonale ghiandole cellule proteiche lipidiche organismo umano sistema nervoso Il sistema endocrino Il sistema endocrino o sistema ormonale è rappresentato da un insieme di ghiandole e cellule (dette ghiandole endocrine e cellule endocrine) le quali secernono delle sostanze proteiche

Dettagli

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto.

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto. Il port. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione) lo IEO pubblica

Dettagli

IL SISTEMA NERVOSO. Organizzazione e struttura

IL SISTEMA NERVOSO. Organizzazione e struttura IL SISTEMA NERVOSO Organizzazione e struttura IL SISTEMA NERVOSO. è costituito due tipi cellulari: il neurone (cellula nervosa vera e propria) e le cellule gliali (di supporto, di riempimento: astrociti,

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia PICC e Midline Guida per il Paziente Unità Operativa di Anestesia INDICE Cosa sono i cateteri PICC e Midline Pag. 3 Per quale terapia sono indicati Pag. 4 Quando posizionare un catetere PICC o Midline

Dettagli

Appendice A: tabelle descrittive residenti

Appendice A: tabelle descrittive residenti Appendice A: tabelle descrittive residenti 1. PARAMETRI EMATOCHIMICI DI BASE Nelle tabelle 1-12 sono riportati in dettaglio i risultati delle analisi descrittive riguardanti i parametri ematochimici di

Dettagli

Trattamento laser ad eccimeri (PRK) argon e Yag: presso centro non convenzionato

Trattamento laser ad eccimeri (PRK) argon e Yag: presso centro non convenzionato ABBATTISTA CARMELO 81.2 Blocco degli intercostali Anestesia e Rianimazione 70,00 ABBATTISTA CARMELO 05.31 Iniezione di anestetico nei NN simpatici per analgesia Anestesia e Rianimazione 70,00 ABBATTISTA

Dettagli

Fonti alimentari di Inositolo

Fonti alimentari di Inositolo Fonti alimentari di Inositolo Agrumi Cereali integrali Frutta secca(arachidi) Semi(germe di grano) Legumi(fagioli) Lievito di birra Gli alimenti freschi contengono molto più Inositolo rispetto ai prodotti

Dettagli

-Composti organici essenziali per la vita

-Composti organici essenziali per la vita -Composti organici essenziali per la vita -La maggior parte dei vertebrati (tra cui l uomo) non sono in grado di sintetizzarle (come gli amminoacidi essenziali) -Sono assunte con la dieta -Alcune malattie

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Infortunio sul lavoro:

Infortunio sul lavoro: Infortunio sul lavoro: evento che determina un danno alla persona, che si verifica per causa violenta in occasione di lavoro nell ambiente di lavoro, in un breve periodo di tempo (< 8 ore lavorative) Malattia

Dettagli

-Rapidità di azione :quindi deve essere liposolubile per poter facilmente attraversare la barriera ematoencefalica

-Rapidità di azione :quindi deve essere liposolubile per poter facilmente attraversare la barriera ematoencefalica ANESTETICI GENERALI ENDOVENOSI Proprietà: -Rapidità di azione :quindi deve essere liposolubile per poter facilmente attraversare la barriera ematoencefalica -Risveglio rapido :questo è possibile quando

Dettagli

A S S O C I A Z I O N E - A S S O C I AT I O N - ONLUS. P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia. Consiglio di Amministrazione

A S S O C I A Z I O N E - A S S O C I AT I O N - ONLUS. P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia. Consiglio di Amministrazione P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia Consiglio di Amministrazione D i re t t o re Generale SEZIONE DI RICERCA ISTITUTO SCIENTIFICO E. MEDEA RESEARCH SECTION E.MEDEA Comitato Etico P residente

Dettagli

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Farmaci anticoagulanti Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Emostasi Emostasi Adesione e attivazione delle piastrine Formazione della fibrina

Dettagli

LA DONAZIONE DI SANGUE

LA DONAZIONE DI SANGUE CHE COSA è La donazione di sangue consiste nel prelievo di un determinato volume di sangue da un soggetto sano, chiamato donatore, al fine di trasfonderlo in un soggetto che ha bisogno di sangue o di uno

Dettagli

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine.

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. Vinci il muro dell indifferenza, dai più senso alla Tua vita: DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. INTERCOMUNALE SAN PIETRO Via Cassia 600-00189 Roma Uff. Amm.: Telefax 06 33582700 - Segreteria:

Dettagli

Sistema per Acuti. Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato

Sistema per Acuti. Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato Sistema per Acuti Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato La terapia Ci-Ca Citrato Dialisato Ci-Ca Calcio Modulo Ci-Ca Il sistema Ci-Ca con gestione integrata del citrato e calcio: La

Dettagli

malattie sessualmente trasmissibili

malattie sessualmente trasmissibili malattie sessualmente trasmissibili prevenzione, diagnosi e terapia a cura di Tiziano Cappelletto, ginecologo in collaborazione con Giampaolo Contemori, andrologo Sandro Pasquinucci, infettivologo Patrizio

Dettagli

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA CERTIFICATO DEFINITIVO PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA CERTIFICATO DEFINITIVO PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE Allegato 5 FONDO ASSISTENZA SANITARIA DIRIGENTI AZIENDE FASDAC COMMERCIALI Via Eleonora Duse, 14/16-00197 Roma PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA Spazio per l etichetta con il codice a barre (a cura

Dettagli

-uno o più IONI INORGANICI

-uno o più IONI INORGANICI Coenzimi e vitamine Alcuni enzimi, per svolgere la loro funzione, hanno bisogno di componenti chimici addizionali, i COFATTORI APOENZIMA + COFATTORE = OLOENZIMA = enzima cataliticamente attivo Il cofattore

Dettagli

EPATITE B. 50 domande e risposte. Dr. med. Eric Odenheimer, Prof. Dr. med. Beat Müllhaupt e Prof. Dr. med. Andreas Cerny

EPATITE B. 50 domande e risposte. Dr. med. Eric Odenheimer, Prof. Dr. med. Beat Müllhaupt e Prof. Dr. med. Andreas Cerny EPATITE B 50 domande e risposte Dr. med. Eric Odenheimer, Prof. Dr. med. Beat Müllhaupt e Prof. Dr. med. Andreas Cerny 2012 by SEVHep; 2 a edizione c/o Centro di Epatologia Clinica Luganese Moncucco Via

Dettagli

IPOTALAMO-FUNZIONI. Termoregolazione. Scaricato da www.sunhope.it

IPOTALAMO-FUNZIONI. Termoregolazione. Scaricato da www.sunhope.it IPOTALAMO-FUNZIONI Termoregolazione Nel corpo, il calore viene prodotto dalla contrazione muscolare, dall assimilazione degli alimenti e da tutti i processi vitali che contribuiscono al metabolismo basale.

Dettagli

Cassano R, Yuvanon A, Bonavero M, Lostracco D, Monni A, Siniscalchi G.

Cassano R, Yuvanon A, Bonavero M, Lostracco D, Monni A, Siniscalchi G. PROTOCOLLI E PROCEDURE IN CHIRURGIA GESTIONE DELLA RITENZIONE URINARIA Pag. 1 di Pag. 9 ELABORAZIONE Cassano R, Yuvanon A, Bonavero M, Lostracco D, Monni A, Siniscalchi G. Data: 10/03/04 INDICE Premessa

Dettagli

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia Come prevenire il tumore del pancreas insieme contro il cancro Il pancreas e il tumore Il pancreas è un organo dalla forma simile a quella di una pera o di una lingua, situato in profondità nella cavità

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

banca dati stringa di ricerca risultati trovati risultati utili referenze Cochrane vitamin K 21 1 Prophylactic vitamin

banca dati stringa di ricerca risultati trovati risultati utili referenze Cochrane vitamin K 21 1 Prophylactic vitamin EVIDENCE REPORT: PROFILASSI CON VITAMINA K NEI NEONATI PER LA PREVENZIONE DELLA MALATTIA EMORRAGICA (a cura di Baiesi Pillastrini Francesca, Battistini Silvia, Parma Dila ) banca dati stringa di ricerca

Dettagli

Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica

Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica Il PICC Catetere Venoso Centrale ad inserzione periferica Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

). Per i tre casi indicati sarà allora: 1: L L 2

). Per i tre casi indicati sarà allora: 1: L L 2 apitolo 0 Enegia potenziale elettica Domane. Il lavoo pe spostae una caica ta ue punti è: L 0(! ). Pe i te casi inicati saà alloa: L (50! 00 ) (50 ) : 0 0 : L 0! 0 3: L 0! 0 [5 ( 5 )] (50 ) [ 0 ( 60 )]

Dettagli

Le pr p in i c n ip i ali ali st s rategie ie i d regola zio i n o e n d e d ll esp s re p ss s ion ion g ni n c i a n e n i i pr p oc o ariot i i

Le pr p in i c n ip i ali ali st s rategie ie i d regola zio i n o e n d e d ll esp s re p ss s ion ion g ni n c i a n e n i i pr p oc o ariot i i Le principali strategie di regolazione dell espressione genica nei procarioti Regolazione metabolica Nel genoma di un microorganismo sono presenti migliaia di geni (3000-6000). Alcuni geni vengono espressi

Dettagli

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono essere soddisfatti i fabbisogni di nutrienti necessari

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Il sistema immunitario

Il sistema immunitario QUADERNI SULLE IMMUNODEFICIENZE PRIMITIVE N. 2 Il sistema immunitario ASSOCIAZIONE IMMUNODEFICIENZE PRIMITIVE ONLUS Quaderni pubblicati da AIP ONLUS N.1 La sindrome di Wiskott Aldrich (WAS) N.2 Il sistema

Dettagli

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie La nefropatia cronica Una guida per i pazienti e le famiglie Iniziativa NKF-KDOQI (Kidney Disease Outcomes Quality Initiative) della National Kidney Foundation L'iniziativa Kidney Disease Outcomes Quality

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

COMUNICAZIONE E IMMAGINE

COMUNICAZIONE E IMMAGINE COMUNICAZIONE BLZ E IMMAGINE La Neurofisiologia Elettromiografia Elettroencefalogramma Potenziali Evocati m IRCCS MultiMedica m1 1 2 Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Via Milanese, 300

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

ORGAN ON A CHIP. Un promettente sostituto alla sperimentazione animale

ORGAN ON A CHIP. Un promettente sostituto alla sperimentazione animale ORGAN ON A CHIP Un promettente sostituto alla sperimentazione animale 1 1.Fasi di sviluppo di un farmaco La ricerca e lo sviluppo di un farmaco sono indirizzate al processo dell identificazione di molecole

Dettagli