Come realizzare la compagnia omnichannel

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come realizzare la compagnia omnichannel"

Transcript

1 Come realizzare la compagnia omnichannel 01 Lo scenario di mercato 02 Un approccio cross-canale 03 Adeguare i prodotti al nuovo paradigma 04 Vendere è diverso da amministrare 05 6 abilitatori per il cambiamento 06 Dedagroup ICT Network per la Compagnia multicanale Dedagroup p. 1

2 01. LO SCENARIO DI MERCATO Nuove generazioni di consumatori chiedono di poter entrare in relazione con la Compagnia in molti modi diversi - in agenzia, in banca, via mobile e attraverso siti di comparazione e portali informativi - esigendo coerenza e continuità di rapporto indipendentemente dal canale di accesso. Gli analisti indicano che in Italia, pur in presenza di un digital gap che parte della popolazione stenta ancora a colmare, almeno la metà dei clienti utilizza i nuovi media nella definizione delle proprie scelte di acquisto e circa il 40% ha un approccio ibrido, cioè avvia il processo online ma preferisce poterlo completare con un interlocutore fisico. Ecco quindi che, analogamente alla vendita, anche le transazioni di post vendita devono poter essere supportate dai differenti canali che la Compagnia sceglie di mettere a disposizione. COMPAGNIA Informazioni disponibili real time a tutto l eco-sistema (Cliente - Canali - Compagnie) e accessibili in ogni fase del processo dai diversi punti di accesso BANCA AGENTE BROKER CLIENTE SCELTA DEL CANALE RACCOLTA INFORMAZIONI IN REAL TIME Dedagroup p. 2

3 Nel nuovo modello di multi-canalità le compagnie devono intercettare le esigenze e le aspirazioni dei consumatori, tracciare il traffico di azioni e operazioni per indirizzarlo verso i canali più opportuni. Le tradizionali barriere tra i differenti canali di vendita e di gestione, che agiscono spesso in modo indipendente e talvolta in concorrenza tra loro, e quelle interne alla compagnia, con funzioni aziendali e applicazioni non facili al dialogo, devono rapidamente essere abbattute. I front end commerciali della Compagnia devono accettare la condivisione dell informazione invece che difenderne la proprietà Le Compagnie devono quindi entrare a far parte della vita dei clienti mettendosi nella condizione di sfruttare life event fisici e digitali (GDO, affinity, concessionari, salute, pensione, sicurezza ), modificando la percezione che i clienti hanno del brand e lanciando brand nuovi, focalizzati su diverse combinazioni di canali e segmenti, affiancando l attività tradizionale con la fornitura di servizi mirati. Le compagnie devono essere parte organica di ecosistemi intercomunicanti, fisici e digitali La nascita di nuovi modelli distributivi e di governance dei canali è stata agevolata anche dal decreto legge 179/2012, denominato Crescita 2.0, che ha rimosso il divieto di distribuzione orizzontale dei prodotti nel mercato assicurativo, consentendo la sottoscrizione di accordi di collaborazione tra i differenti intermediari a prescindere dalla sezione di iscrizione, pur tutelando gli interessi degli assicurandi. dl 179/2012 Crescita 2.0 Dedagroup p. 3

4 COME DEVE EVOLVERE IL RUOLO DEGLI INTERMEDIARI? Se la tecnologia sta cambiando gli stili di vita, le abitudini di acquisto e le modalità di relazione con la problematica assicurativa - trasformando in commodity comparti come ad esempio l RCA - l intermediario deve sempre più trasformarsi in un personal advisor : un consulente finanziario, assicurativo e di welfare, in grado di entrare nei progetti e nei piani di vita lavorativi e personali del cliente, comprendendone le necessità e mettendosi in grado di stimolare nuovi bisogni. I PROCESSI GESTIONALI SONO ADEGUATI? La carta, oltre a causare un costo di trattamento sempre meno gradito, diventa una anacronistica barriera alla condivisione dell informazione, lasciando il passo alla digitalizzazione per tagliare costi e tempi di processo e fornire a tutti gli attori coinvolti la visione cross canale del Cliente. Anche sotto spinte normative, l attivazione di canali di raccolta elettronica dei premi riduce anch essa tempi, costi e rischi. COME PUÒ LA TECNOLOGIA ABILITARE QUESTI CAMBIAMENTI? E SOPRATTUTTO, I SISTEMI INFORMATIVI ESISTENTI SONO ADEGUATI A QUESTI SCENARI? La risposta è spesso no, i sistemi informativi non sono adeguati e sono invece specializzati per canale, ramo o prodotto. All esigenza di evoluzione si è poi tradizionalmente risposto con la definizione di mega progetti di trasformazione complessiva dell intero eco-sistema informativo; ma il tempo di attesa e il grado di riuscita di questi progetti si sono spesso rivelati incompatibili con le esigenze di business e molto distanti dalle aspettative. E ora il cambiamento è ancor più accelerato Il cambiamento richiede disciplina operativa, revisione dei processi, nuove architetture dei sistemi, nuove strutture organizzative che agevolino la collaborazione cross-canale Occorre disegnare un nuovo ruolo per l Information Technology delle Compagnie Dedagroup p. 4

5 02. UN APPROCCIO CROSS-CANALE Il consumatore ha dunque elaborato spontaneamente un approccio nuovo nell utilizzo delle differenti opzioni di contatto con la Compagnia, utilizzando tutti i differenti canali e media che ha a disposizione. Eppure la tecnologia non può sostituire, fortunatamente, la relazione di fiducia tra il cliente e il proprio assicuratore. E il fai da te nel settore assicurativo può essere molto rischioso se il cliente non è attento e preparato. Da qui un opportunità per le Compagnie: governare e sistematizzare un approccio nato quasi spontaneamente dalle esperienze dei consumatori nell utilizzo dei nuovi mezzi tecnologici. L obiettivo finale NON è la disintermediazione, ma la creazione di un ambiente in cui indirizzare verso la presenza attenta e informata dell intermediario le suggestioni e le aspettative che il consumatore si crea autonomamente con gli strumenti online Una concretizzazione dell approccio cross-canale diventa quindi il negozio virtuale, in cui presentare la propria offerta di prodotti e servizi nel modo più appropriato e coerente. Per farlo possiamo individuare tre fasi, una l evoluzione dell altra, che accompagnano l assicurazione dal multi all omnichannel. MATURITà DIGITALE La compagnia propone un offerta integrata di prodotti disponibili su differenti canali che di fatto operano in maniera concorrenziale o comunque non cooperativa. MULTI CHANNEL La compagnia propone un offerta multicanale completamente integrata per indirizzare e incoraggiare la clientela che privilegia ancora il contatto face-to-face con l agente all uso del WEB e del self-service: prezzi e servizi sono cross-canale. INTEGRATA OMNI CHANNEL La compagnia propone prodotti cross-canale e altri dedicati a canali specifici governando e orchestrando il movimento dei potenziali clienti sul canale appropriato. Questo modello prevede la cooperazione tra intermediari differenti. Dedagroup p. 5

6 03. ADEGUARE I PRODOTTI AL NUOVO PARADIGMA I prodotti che normalmente affollano il catalogo della Compagnia non sembrano mai sufficienti a soddisfare i bisogni del cliente e le esigenze della Direzione Commerciale. I tempi di aggiornamento del catalogo, spesso anche per modifiche non rivoluzionarie, vengono percepiti come eccessivi e ingiustificati. Certo, la sempre più mirata personalizzazione del prodotto e del relativo prezzo, attraverso l arricchimento dell offerta con servizi e prestazioni non solo assicurative e con l individuazione sempre più precisa di target di clientela con i relativi rischi, non dipenderà solo dalle capacità dei sistemi di collocamento e gestione I sistemi devono però creare le condizioni. Questo vuol dire permettere di costruire rapidamente vesti commerciali di prodotti componendo elementi base (in genere a variabilità limitata) e consentire di applicare a questi modelli di gestione potenzialmente specifici per ogni canale distributivo. I sistemi utilizzati dalla forza vendita delle Compagnie dovranno consentire di: Confezionare varianti di prodotti e insiemi di prodotti (i programmi assicurativi) in maniera semplice, rapida e altamente personalizzabile; Presentare l offerta (di crescente varietà e complessità) attraverso un processo di vendita integrato, assistito e semplice; Definire comportamenti e regole assuntive ad hoc per ogni prodotto sul canale e per il consulente specifico; Disegnare scenari di garanzie e servizi differenti per ogni prodotto, rendendolo coerente con le caratteristiche specifiche del cliente e del suo profilo; Consentire l agevole introduzione di sistemi di tariffazione evoluti e dipendenti da un numero spesso crescente di variabili e fattori esterni. 04. VENDERE è DIVERSO DA AMMINISTRARE Le compagnie assicurative hanno operato nel passato con modelli gestionali e sistemi distinti fra canali di vendita e direzione; storicamente giustificabile per motivi organizzativi, tecnologici e parzialmente insiti nel modello relazionale e contrattuale stesso di Agenzia-Sportello Bancario vs. Direzione, questa architettura è stata messa in forte discussione a partire dagli anni 90. Disallineamenti, faticose riconciliazioni, ritardi nella disponibilità delle informazioni di governo, difficoltà di controllo dei comportamenti delle reti distributive, sono stati motivi più che validi per imporre un nuovo paradigma a processi e sistemi. Favorito anche dalla migliore disponibilità di canali di comunicazione telematici, il nuovo modello prevalente è stato quello della messa a disposizione in periferia dei sistemi di direzione. Nonostante gli accorgimenti tecnici e applicativi e la disponibilità sul mercato di nuove soluzioni, in molti casi la legittima priorità di gestire le informazioni una sola volta e con maggiore controllo, precisione e tempestività, ha spesso prevalso sulle specificità dei sistemi di contatto con la clientela. Non si è trattato, evidentemente, di un problema di carattere tecnologico: la corretta applicazione di paradigmi di Service Oriented Architecture avrebbe consentito di identificare servizi comuni e di abbinarli a funzioni e logiche specifiche, garantendo specializzazione e integrazione. La realtà applicativa della maggior parte delle Compagnie era però, ed in gran parte ancor è, molto diversa: applicazioni direzionali basate su architetture tradizionali, specializzate ad esempio per ramo (vita/auto/danni) e focalizzate su aspetti contabili, gestionali e di compliance. Le esperienze, spesso non positive, che il mercato ha affrontato nel tentare di adottare nuove soluzioni, con le dolorose e costose migrazioni di portafogli e regole gestionali Dedagroup p. 6

7 stratificate e quasi dimenticate, o con i costi connessi al lungo mantenimento parallelo di diversi sistemi, hanno radicato una giustificata cautela, se non diffidenza, verso le trasformazioni radicali. I sistemi informativi delle Compagnie oggi si presentano così spesso non preparati a quella che è la sfida di questa nuova fase di mercato. La lunga crisi economica e le evoluzioni culturali abilitate dalla diffusione della tecnologia hanno modificato il comportamento dei consumatori. Normative e necessità spingono le reti distributive verso la sempre maggiore specializzazione e a chiedere alle proprie aziende mandanti prodotti, strumenti e comportamenti altrettanto specializzati, reattivi ed efficienti. La completa permeabilità dei canali distribuitivi e dei comparti contrattuali è ancora frenata da vincoli normativi e considerazioni di opportunità, ma i sistemi informativi non hanno scelta diversa che mettersi nella condizione di consentire alle Compagnie di adottare i modelli di offerta e di servizio che il mercato chiede. PER SUPERARE I VINCOLI E LE INADEGUATEZZE DEL SISTEMI DIREZIONALI CHE SI SCONTRANO CON LE ESIGENZE DEL SUPPORTO COMMERCIALE, È NECESSARIO TORNARE AI DISALLINEAMENTI E AI RITARDI DEL VECCHIO MODELLO OPPURE AFFRONTARE COSTOSE ED ESTENUANTI RIVOLUZIONI NEI SISTEMI? Non necessariamente In questo scenario è invece necessario dotarsi rapidamente, e in modo semplice, di tool che supportino il cambiamento: sistemi che abilitino processi di pre-vendita, vendita e postvendita in mobilità, digitalizzazione dei pagamenti, firma elettronica, portali di Home Insurance che, superando il concetto di obbligo normativo, offrano reali servizi ai clienti. Tutti questi componenti sono un punto di partenza per il cammino verso la maturità digitale, abilitatori del cambiamento, non punti di arrivo fine a se stesso. Dedagroup p. 7

8 i 6 ABILITATORI DEL CAMBIAMENTO Dedagroup p. 8

9 La vera avventura inizia mettendo in gioco 6 abilitatori del cambiamento: Vuol dire fornire a tutti gli attori coinvolti la visione crosscanale del cliente, stabilire chi fa che cosa su ogni fase del processo di vendita e implementare nuovi modelli organizzativi della rete non più basati soltanto su relazioni strettamente gerarchiche. Per noi il cambiamento deve seguire quindi un approccio process driven in cui ogni prodotto può essere immesso su un canale specifico di vendita con il proprio modello operativo e dove le funzionalità del sistema devono poter essere configurabili all interno di un processo che si snoda per fasi e step in cui ogni fase può essere effettuata da attori differenti. Ma non solo, è necessario anche identificare soluzioni che sviluppino la digital experience supportando tutto il processo cross-canale in modo completamente digitale e utilizzabile da tutti i dispositivi. Ecco allora che, per esempio, la raccolta premio potrà avvenire in mobilità, le firme potranno essere raccolte anche in modalità elettronica e la documentazione sarà facilmente definibile e disponibile in ogni momento. L intermediario deve indirizzare l offerta assicurativa attraverso strumenti di analisi dei bisogni e pianificazione degli eventi importanti della vita privata e lavorativa dei propri clienti potendo disporre anche delle informazioni sulle azioni pregresse fatte in autonomia dai clienti stessi sui canali messi a disposizione dalla compagnia. Parliamo di rovesciare il paradigma della vendita: invece che partire dal catalogo prodotti, si partirà dall analisi dei bisogni e dalla qualificazione del cliente. L agente potrà quindi aiutare il cliente a identificare i possibili impatti di piccoli e grandi rischi - dalla perdita del lavoro, a infortuni e malattie fino alla morte - e definire con lui le adeguate contromisure assicurative. Personal Advisor, è questo che crediamo sia il futuro dell agente. Per farlo è necessario un supporto IT che permetta all assicuratore una facile selezione dei migliori prodotti per il profilo del cliente specifico e che migliori le sue competenze consulenziali. Le informazioni relative ai Clienti e alle relazioni che essi intrattengono con l azienda costituiscono un prerequisito imprescindibile. Il passo successivo è sfruttare questa fonte dati primaria integrandola con ulteriori dati esterni su una piattaforma analitica e rendendo disponibili le risultanze prodotte dalle analisi sui differenti canali in maniera selettiva. Attraverso l integrazione del front end di vendita con il CRM e con sistemi di Advanced Analytics si potrà stabilire quali sono le migliori azioni di upselling e cross selling da effettuare sulla base degli obiettivi di business dell azienda (prescriptive analysis). Dedagroup p. 9

10 I personal advisor a contatto con la clientela devono avere a disposizione un offerta modulare e agevolmente specializzabile e personalizzabile. I prodotti, ora spesso monolitici, devono potersi configurare come veri e propri programmi di prestazioni e servizi non solo assicurativi, adattabili per essere presentati in modo uniforme o differenziato (sia nel prezzo che nel modello operativo) sui differenti canali a seconda delle opportunità e delle strategie dell azienda. La Compagnia deve potersi dotare quindi di una soluzione in cui i prodotti siano agevolmente componibili e configurabili a seconda del profilo del cliente, del venditore, del canale distributivo, dell area geografica. Offrire ai propri mercati di riferimento una reale product innovation significa riuscire a integrare in offerte commerciali uniche e senza vincoli gestionali, coperture di rami/comparti diversi con servizi non necessariamente solo assicurativi, fino a, in scenari di bancassicurazione o di grandi gruppi assicurativi, coperture di compagnie differenti. In conseguenza all approccio cross-canale, anche i tradizionali sistemi provvigionali e premianti, nonché i percorsi di carriera, devono essere ripensati, in quanto dovranno considerare tutte le azioni di ogni attore del negozio virtuale in relazione al nuovo business generato e alla qualità dei servizi erogati. Definire nuovi paradigmi di governance e revisionare il sistema provvigionale e premiante: non è possibile farlo senza un sistema che, in partenza, garantisca una completa tracciabilità delle attività anche oltre il mero aspetto contabile. L IT deve consentire la raccolta delle informazioni e permettere l alimentazione di sistemi flessibili di calcolo delle commissioni e degli incentivi nonché di gestione dei percorsi di carriera. Si deve tracciare una netta divisione tra l esigenza di solidità e compliance dei sistemi di back end e la flessibilità in termini di prodotti e servizi richiesta dal mercato. L IT deve riprendere ad occuparsi di questo secondo aspetto, abilitando nuovi front end commerciali attraverso strategie di integrazione con i back end assicurativi. In sostanza l IT deve occuparsi di light transformation e non più di mega progetti. Non è accettabile che i progetti volti a migliorare la competitività durino anni. Ecco perché l obiettivo deve essere quello di dotarsi rapidamente di uno strumento flessibile e di facile integrazione. Dedagroup p. 10

11 06. DEDAGROUP ICT NETWORK PER LA COMPAGNIA MULTICANALE Rapidità, integrazione, multicanalità sono le parole d ordine. Ecco perché, lavorando a stretto contatto con i principali gruppi assicurativi, abbiamo pensato un offerta semplice che soddisfa appieno le vostre esigenze. Il team specializzato di DDway ha sviluppato una soluzione che permette di raggiungere il cambiamento attraverso i sei step descritti in precedenza: Insurance Sales Accelerator, il nuovo front end per il collocamento di prodotti assicurativi cross-channel. Una soluzione che permette la gestione di offerte commerciali complesse, di coperture assicurative vita e danni multirischio e multicompagnia, che si integra con i servizi bancari così come con i sistemi di back end delle compagnie. Le sue linee guida sono: Chiara divisione delle responsabilità fra il canale (WEB, Bancassicurazione, Promotori, Agenzia tradizionale, ) e l Assicurazione; Il canale come punto di contatto del Cliente per supportare analisi dei bisogni e pianificazione del proprio programma assicurativo, vendita e post-vendita in maniera configurabile sulla base del modello operativo definito per lo specifico canale ed il ruolo e la seniority dell interfaccia commerciale; Adattabilità dell infrastruttura di integrazione con i back office assicurativi e i sistemi gestionali delle banche utilizzatrici, nel rispetto del livello di maturità dei sistemi stessi. Alle Banche offriamo così una risposta efficace all esigenza di evoluzione dell offerta di servizi di bancassicurazione, consentendo anche il mantenimento o il miglioramento dell autonomia commerciale rispetto alle società prodotto di cui sono distributrici. Alle Assicurazioni e ai differenti canali di distribuzione offriamo una supporto completo per diventare multichannel. La soluzione infatti, supportata da un potente configuratore di regole, di prodotto e di calcolo per la tariffazione, guida l intermediario nell individuazione dell offerta che meglio risponde al profilo del cliente, selezionando dal portafoglio prodotti le combinazioni e gli scenari più opportuni e mascherando a cliente e venditore la complessità e la frammentazione dei portafogli gestionali. Unified Costumer Data Agents/ Brokers Contact Center Internet Mobile Social CHANNELS Product Marketing Sales Advisor Docs Advisor Quote Sales Force Product Mgnt Financials Sales Policy Adm Sales Force Claims Policy Admin Commisions GL/AP/AR Commission Expert Mediation Expert Metering Expert integration Claims Statutory Reporting Dedagroup p. 11

12 dedagroup ict network DEDAGROUP Il nostro nome è Dedagroup ICT Network, la Federazione delle Competenze. Siamo un gruppo italiano di aziende federate e portiamo innovazione con forti competenze nel mercato dell Information and Communication Technology ad Aziende, Pubblica Amministrazione e Istituti finanziari. La nostra mission è idee per renderti unico. Il nostro mestiere è cercare di semplificare anche le tecnologie più complesse e distillare ciò che può esservi utile nel business, partendo da una profonda conoscenza del vostro settore di attività, dall ascolto e dalla comprensione delle vostre strategie ed esigenze. Il nostro Network è composto da 14 aziende. Indirettamente controllati da Lillo SpA attraverso Sequenza, siamo parte del gruppo industriale Podini. Questa appartenenza ci rende partecipi di una realtà imprenditoriale che nel 2012 ha prodotto ricavi consolidati vicini a 1 miliardo di Euro. L impegno costante del gruppo a contribuire, con soluzioni e servizi innovativi e differenzianti, al successo dei propri clienti è testimoniato da otto aree tematiche che sintetizzano le competenze di Dedagroup ICT Network e delle aziende che ne fanno parte: Intelligenza della città integrata, Amministrazioni digitali per il cittadino, Banche e assicurazioni in ICONA evoluzione, Fashion e Retail per il Made in Italy nel mondo, Ricette per la crescita dell impresa, Fabbriche di innovazione, Tecnologie per competere, Cloud con i piedi per terra. Ci avvaliamo della collaborazione di oltre persone su tutto il territorio nazionale e nel 2013 abbiamo registrato un fatturato di 200 milioni di Euro. people people Enrico Fermi LOGO COMPLETO Business Developer Executive dell Area Insurance, in DDway srl Ermenegildo Mazzucco Solution Group Manager dell Area Insurance, in DDway srl Elisa Sester Marketing Business Partner area Finance di Dedagroup ICT Network Settembre 2014

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Kedrios propone un modello di outsourcing completo Il Gruppo SIA-SSB, attraverso Kedrios dispone di una consolidata tradizione di offerta di servizi di Outsourcing Amministrativo

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

piano strategico triennale per l IT

piano strategico triennale per l IT Direzione Centrale Organizzazione Digitale piano strategico triennale per l IT INDICE o Premessa 5 o Strategia IT 9 o Sintesi Direzionale 11 o Demand Strategy 13 o INAIL 2016: la visione di business 14

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment

Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment Esperienze di successo per un vantaggio competitivo 27 ottobre 2011 Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment Raffaella Graziosi Project & Portfolio Manager ACRAF SpA Gruppo Angelini

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: una sfida avvincente Gestire una propria rete di punti vendita monomarca diretti o in franchising, per molte aziende sta diventando

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE.

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. Milano, 31 gennaio 2013. Il Gruppo CBT, sempre attento alle esigenze dei propri clienti

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli