liberare immediatamente Raif Badawi, facendo cadere tutte le imputazioni a suo carico e ad annullare la sentenza,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "liberare immediatamente Raif Badawi, facendo cadere tutte le imputazioni a suo carico e ad annullare la sentenza,"

Transcript

1 His Majesty King Abdullah bin Abdul Aziz Al-Saud The Custodian of the two Holy Mosques Office of His Majesty The King Royal Court - Riyadh Arabia Saudita LIBERTÀ PER RAIF BADAWI Sua Eccellenza, Nel maggio di quest anno, Raif Badawi è stato condannato a dieci anni di prigione per aver aperto un sito internet che dava spazio ad articoli sul dibattito politico e sociale in Arabia Saudita. Le accuse a suo carico sono: creazione del sito Saudi Arabian Liberals e insulti all Islam. È stato condannato a dieci anni di carcere, a frustate e, una volta uscito di prigione, non potrà lasciare il paese per dieci anni né apparire sui media. E accusato di critica dell autorità religiosa saudita per aver pubblicato online i suoi articoli e i contributi di altre persone. L autorità giudiziaria voleva farlo condannare per «apostasia», reato punibile con la pena di morte. La esorto a: liberare immediatamente Raif Badawi, facendo cadere tutte le imputazioni a suo carico e ad annullare la sentenza, proibire l esecuzione della pena di flagellazione. La ringrazio dell attenzione e le porgo, Sua Eccellenza, i miei migliori saluti. Copia: Ambasciata Arabia Saudita, Kramburgstr. 12, 3006 Berna

2 His Excellency Dr Emmanuel Uduaghan Governor of Delta State Office of the Governor Asaba Delta State Nigeria LIBERTÀ PER MOSES AKATUGBA Signor Governatore, Nel 2013 Moses Akatugba è stato condannato a morte per furto a mano armata, reato che nega di aver commesso. Nel 2005 quando è stato arrestato, aveva appena compiuto sedici anni. Dalle sue affermazioni risulta che è stato picchiato ripetutamente dalla polizia, a colpi di manganello e machete. Ha raccontato ad Amnesty International che gli agenti lo hanno legato e tenuto appeso a testa in giù per ore prima di strappargli le unghie dei piedi e delle mani con delle tenaglie. Dopodiché, è stato costretto a firmare due confessioni già redatte. Moses era ancora adolescente quando è stato arrestato. Secondo il diritto internazionale, non doveva essere condannato poiché al momento dei fatti era minorenne. La esorto a: commutare la pena di morte di Moses affinché non sia giustiziato; avviare un indagine imparziale ed esaustiva sulle torture che dichiara di aver subito La ringrazio dell attenzione e le porgo, Signor Governatore, i miei migliori saluti.

3 Presidente Barack Obama The White House 1600 Pennsylvania Avenue NW Washington DC Stati Uniti LIBERTÀ PER CHELSEA MANNING Signor Presidente, Il 21 agosto 2013 Chelsea Manning, membro delle forze armate americane, è stata condannata a 35 anni di prigione per aver comunicato informazioni riservate del governo americano al sito internet Wikileaks. Alcuni dei documenti trasmessi menzionano violazioni dei diritti umani e potenziali infrazioni al diritto internazionale umanitario commessi da militari americani all estero, da forze armate afghane e irachene -schierate con le forze armate americane- e dalla CIA. Chelsea ha trascorso tre anni in carcere in attesa di processo. Di questi, undici mesi in condizioni di detenzione «crudeli e disumane», secondo quanto appurato uno specialista di tortura delle Nazioni Unite. Era reclusa in una piccola cella senza finestre verso l esterno 23 ore su 24. La esorto a: liberare Chelsea Manning; assicurarsi che sia avviata un indagine approfondita in tempi brevi sulle eventuali gravi violazioni da lei denunciate ; proteggere gli informatori, i quali rendono noti fatti che il pubblico ha il diritto di conoscere. Voglia gradire, signor Presidente, i sensi della mia più alta considerazione,

4 Prosecutor General Rashidzhon Kodirov Prosecutor General s Office of Uzbekistan Ul. Gulyamova 66 Tashkent Uzbekistan Libertà per Erkin Musaev Egregio signor Procuratore, Erkin Moussaïev, ex impiegato del Ministero della Difesa uzbeco, nel 2007 è stato condannato a 20 anni di carcere a seguito diversi processi non equi. Era stato arrestato l anno precedente mentre lavorava per un agenzia delle Nazioni Unite, con l accusa di spionaggio e sottrazione di fondi ONU, accusa da lui sempre negata categoricamente. I famigliari di Erkin Moussaïev hanno contattato Amnesty International per far sapere che Erkinn era stato picchiato e interrogato tutte le notti per un mese, durante il quale hanno minacciato di fare del male anche alla sua famiglia. Sono riusciti a fargli firmare una confessione, con la promessa che la sua famiglia sarebbe stata risparmiata. Erkin Musaev ha subito tre distinti processi, in tutti la corte ha accettato come valide le confessioni estorte sotto tortura e non ha mai potuto portare testimoni in sua difesa. Pertanto le chiedo di: liberare Erkin Musaev; aprire un inchiesta sulle torture che Erkin Musaev dice di aver subito. Nella speranza che la mia richiesta possa essere ascoltata, le invio, signor Procuratore, i miei migliori saluti e l espressione della mia più alta stima. Copia: Cancelleria dell Uzbechistan : Perleberger Strasse 62, Berlino

5 President Xi Jinping The State Council General Office 2 Fuyoujie - Xichengqu Beijingshi Repubblica Popolare Cinese Libertà per Liu Ping Egregio signor Presidente, Liu Ping, militante per i diritti umani, è stata condannata nel 2014 a oltre 6 anni di carcere per aver organizzato una manifestazione in cui si chiedeva al governo cinese di intensificare la lotta contro la corruzione. È una delle molte persone perseguitate e messe in carcere perché simpatizzanti del Movimento dei nuovi cittadini, una rete informale di militanti per i diritti umani in Cina. Liu Ping ha iniziato a lottare contro la corruzione nel 2013 quando chiese che ogni politico rendesse pubblico il proprio patrimonio, beni mobili e immobili. Durante il processo è stata dichiarata colpevole di aver «cercato di provocare conflitti e di disturbo della quiete pubblica», «organizzato una manifestazione con l intento di creare disordini in un luogo pubblico» e di «utilizzare un ideale diabolico per mettere a repentaglio la sicurezza». Liu Ping ha dichiarato alla corte di essere stata torturata durante la sua detenzione, in particolare di essere stata picchiata in testa con delle sbarre di metallo. Questo episodio mette in evidenza l ipocrisia delle istituzioni cinesi che da una parte pretendono di lottare contro la corruzione e dall altra arrestano chi la denuncia. Certo che la mia richiesta sarà da lei ascoltata, le invio, signor Presidente, l espressione della mia più alta stima e considerazione, Copia: Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese, Kalcheggweg 10, 3006 Berna

6 Sr. Nicolás Maduro Moros President of Venezuela Final Avenida Urdaneta Esq. De Bolero - Palacio de Miraflores Caracas - Distrito Capital Venezuela Libertà per Daniel Quitero Signor Presidente, Daniel Quintero, un ragazzo di 21 anni è stato arrestato nel febbraio di quest anno mentre rientrava a casa dopo aver partecipato a una manifestazione di protesta contro il governo. Gli agenti della Guardia Nazionale del Venezuela lo hanno picchiato e minacciato di stupro. «Mi hanno picchiato per ore, colpi sui piedi, pugni sul viso, alle costole e mi hanno bruciato la fronte con le sigarette ha raccontato ad Amnesty International si mettevano in fila per potermi picchiare, uno mi ha colpito la spalla sinistra con una cintura di cuoio». Lo hanno spogliato, lasciato in mutande, ammanettato e poi costretto a restare piegato con le mani attorno alle caviglie per 9 ore. Al minimo movimento lo picchiavano. Daniel ha confidato ad Amnesty International di essere stato vittima di umiliazioni, insulti e minacce durante tutto il tempo. L ufficiale responsabile gli ha detto che gli avrebbero dato fuoco, «avevano un bidone di benzina, dei fili metallici e i fiammiferi. I soldati erano tutti in cerchio intorno a me, mentre l ufficiale mi colpiva nove volte con un bastone». Le chiedo di: aprire un inchiesta esaustiva e indipendente sugli atti di tortura che Daniel Quintero dice di aver subito; arrestare e processare i responsabili di tali atti. La prego di accettare, signor presidente, l'espressione della mia profonda stima. copia: Ambasciata della repubblica Bolivariana di Venezuela, Schwarzenburgstrasse 73, CP 1059, 3097 Berna 23

Avocats sans Frontières Italia

Avocats sans Frontières Italia Avocats sans Frontières Italia BAMBINI SOLDATO IN AFRICA UN DRAMMA NEL DRAMMA Presentazione del Rapporto di Amnesty International 21.000 bambini soldato in Liberia Roma 8 Novembre 2004 Processabilità e

Dettagli

AMNESTY INTERNATIONAL

AMNESTY INTERNATIONAL AMNESTY INTERNATIONAL SEZIONE ITALIANA ACQUISTA ONLINE > 13 DUEMILA AMNESTY INTERNATIONAL RAPPORTO 2013 LA SITUAZIONE DEI DIRITTI UMANI NEL MONDO MEDIO ORIENTE E AFRICA DEL NORD MAROCCO E SAHARA OCCIDENTALE

Dettagli

La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi

La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi Articolo 1: Il bambino (o bambina) è ogni essere umano fino a 18 anni. Articolo 2: Gli Stati devono rispettare, nel

Dettagli

STOP ALLA TORTURA - UZBEKISTAN

STOP ALLA TORTURA - UZBEKISTAN STOP ALLA TORTURA - UZBEKISTAN Tortura in Uzbekistan: una sintesi La tortura e altre forme di trattamenti crudeli, disumani e degradanti sono dilaganti in Uzbekistan. Amnesty International continua a ricevere

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il delitto Custra e la fuga a Rio. Il latitante Mancini ora è libero, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta

Dettagli

SINTESI CONCLUSIVA SEGRETI E BUGIE CONFESSIONI FORZATE SOTTO TORTURA IN UZBEKISTAN

SINTESI CONCLUSIVA SEGRETI E BUGIE CONFESSIONI FORZATE SOTTO TORTURA IN UZBEKISTAN SINTESI CONCLUSIVA SEGRETI E BUGIE CONFESSIONI FORZATE SOTTO TORTURA IN UZBEKISTAN Amnesty International è un movimento globale di oltre 7 milioni di sostenitori, soci e attivisti in più di 150 paesi e

Dettagli

STATO D ISRAELE Ministero della Giustizia

STATO D ISRAELE Ministero della Giustizia STATO D ISRAELE Ministero della Giustizia SOLO PER USO INTERNO No. Registrazione: No. Registrazione precedente: Dipartimento per i Diritti degli Ebrei arrivati dai Paesi Arabi Istruzioni per la compilazione

Dettagli

AMNESTY INTERNATIONAL

AMNESTY INTERNATIONAL AMNESTY INTERNATIONAL SEZIONE ITALIANA ACQUISTA ONLINE > 13 DUEMILA AMNESTY INTERNATIONAL RAPPORTO 2013 LA SITUAZIONE DEI DIRITTI UMANI NEL MONDO ASIA E PACIFICO COREA DEL NORD RAPPORTO 2013 COREA DEL

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO di TORINO SEZIONE I CIVILE PROTEZIONE INTERNAZIONALE Dott.ssa G. RATTI ORDINANZA

TRIBUNALE ORDINARIO di TORINO SEZIONE I CIVILE PROTEZIONE INTERNAZIONALE Dott.ssa G. RATTI ORDINANZA N. R.G. 2012/25444 TRIBUNALE ORDINARIO di TORINO SEZIONE I CIVILE PROTEZIONE INTERNAZIONALE Dott.ssa G. RATTI ha pronunciato la seguente: Pagina 1 ORDINANZA Ex artt. 35 del d. lgs. 28.1.2008 n. 25 e 19

Dettagli

Diritti bambini. I dati riportati sono tratti da un

Diritti bambini. I dati riportati sono tratti da un Diritti bambini L assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1959 ha stilato la Dichiarazione dei Diritti del Fanciullo ampliata e integrata nel 1989 con la Dichiarazione dei Diritti del Bambino

Dettagli

Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone

Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone Diritto Internazionale Umanitario Istruttore D.I.U. Vanessa Seren Bernardone DIRITTO Insieme di regole esterne alla morale o alla religione che disciplinano i rapporti sociali NAZIONALE: insieme di norme

Dettagli

ITALIA REPUBBLICA ITALIANA. Capo di stato: Giorgio Napolitano. Capo di governo: Matteo Renzi

ITALIA REPUBBLICA ITALIANA. Capo di stato: Giorgio Napolitano. Capo di governo: Matteo Renzi ITALIA REPUBBLICA ITALIANA Capo di stato: Giorgio Napolitano Capo di governo: Matteo Renzi Oltre 170.000 rifugiati e migranti che cercavano di raggiungere l Italia dall Africa del Nord su imbarcazioni

Dettagli

Diritti Umani una materia dimenticata QUESTIONARIO RICOGNITIVO. diritti umani pena di morte tortura. SEZIONE A: Diritti Umani

Diritti Umani una materia dimenticata QUESTIONARIO RICOGNITIVO. diritti umani pena di morte tortura. SEZIONE A: Diritti Umani Diritti Umani una materia dimenticata diritti umani pena di morte tortura QUESTIONARIO RICOGNITIVO SEZIONE A: Diritti Umani 1. Scegli, tra le seguenti definizioni di diritti umani, quella che ritieni più

Dettagli

LE FORME DELLA VIOLENZA

LE FORME DELLA VIOLENZA LE FORME DELLA VIOLENZA DIREZIONE PRESIDIO G. FRANCHI "La violenza contro le donne è forse la violazione dei diritti umani più vergognosa ess non conosce confini né geografia, cultura o ricchezza fin tanto

Dettagli

EUROPA E ASIA CENTRALE SLOVACCHIA

EUROPA E ASIA CENTRALE SLOVACCHIA AMNESTY INTERNATIONAL SEZIONE ITALIANA ACQUISTA ONLINE > 13 DUEMILA AMNESTY INTERNATIONAL RAPPORTO 2013 LA SITUAZIONE DEI DIRITTI UMANI NEL MONDO EUROPA E ASIA CENTRALE SLOVACCHIA RAPPORTO 2013 indotte

Dettagli

PROTOCOLLO FACOLTATIVO ALLA CONVENZIONE SUI DIRITTI DELL INFANZIA RIGUARDANTE IL

PROTOCOLLO FACOLTATIVO ALLA CONVENZIONE SUI DIRITTI DELL INFANZIA RIGUARDANTE IL PROTOCOLLO FACOLTATIVO ALLA CONVENZIONE SUI DIRITTI DELL INFANZIA RIGUARDANTE IL COINVOLGIMENTO DEI BAMBINI NEI CONFLITTI ARMATI Gli Stati Contraenti il presente Protocollo, Incoraggiati dal travolgente

Dettagli

STRUMENTI LEGISLATIVI ITALIANI

STRUMENTI LEGISLATIVI ITALIANI STRUMENTI LEGISLATIVI ITALIANI Chi commette violenza, sta commettendo un reato! Spesso si minimizza la gravità di un atto violento ma, per la legge, ogni atto violento va sanzionato e punito. In Italia,

Dettagli

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Febbraio 2008 La nazionale egiziana è in finale: domenica si giocherà la Coppa d Africa. Non serve certo che io mi registri all evento su facebook, per ricordarmi

Dettagli

Distr.: General 19 June 2008

Distr.: General 19 June 2008 United Nations S/RES/1820 (2008) Security Council Distr.: General 19 June 2008 Risoluzione del Consiglio di Sicurezza 1820 (2008) La risoluzione è stata adottata dal Consiglio di Sicurezza alla sua 5916esima

Dettagli

La Dignità. L unione si fonda sui valori indivisibili e universali di dignità, libertà, uguaglianza e solidarietà

La Dignità. L unione si fonda sui valori indivisibili e universali di dignità, libertà, uguaglianza e solidarietà La Dignità L unione si fonda sui valori indivisibili e universali di dignità, libertà, uguaglianza e solidarietà Essa pone la persona al centro delle sue azioni istituendo la cittadinanza dell Unione e

Dettagli

Il Comitato dei Ministri, secondo l articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d Europa,

Il Comitato dei Ministri, secondo l articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d Europa, Raccomandazione Rec (2012)5 del Comitato dei Ministri agli Stati membri sul Codice Europeo di Etica per il personale penitenziario (adottata dal Comitato dei Ministri il 12 aprile 2012 nel corso della

Dettagli

Il mercato dei figli

Il mercato dei figli Il mercato dei figli È una realtà veramente inquietante che finora non riguarda direttamente l Italia almeno dal punto di vista legislativo e ci auguriamo ardentemente non arrivi MAI ad essere permessa.

Dettagli

La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro

La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro Venerdì 17 aprile, è venuta nella nostra scuola signora Tina Montinaro, vedova di Antonio Montinaro, uno dei tre uomini di scorta che viaggiavano nella

Dettagli

IL MODELLO TURCO TRA REALTÀ

IL MODELLO TURCO TRA REALTÀ 440 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com IL MODELLO TURCO TRA REALTÀ E GRAVI LIMITI 6 giugno 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 La guerra civile siriana Le fasi iniziali del conflitto

Dettagli

La pena di morte. Vorrei iniziare a parlarvi della pena di morte spiegandovi che cosa significa: la pena capitale è

La pena di morte. Vorrei iniziare a parlarvi della pena di morte spiegandovi che cosa significa: la pena capitale è La pena di morte Vorrei iniziare a parlarvi della pena di morte spiegandovi che cosa significa: la pena capitale è intesa come l uccisione di un criminale decisa da un tribunale, dopo una condanna. In

Dettagli

AFRICA SUBSAHARIANA SIERRA LEONE

AFRICA SUBSAHARIANA SIERRA LEONE AMNESTY INTERNATIONAL SEZIONE ITALIANA ACQUISTA ONLINE > 13 DUEMILA AMNESTY INTERNATIONAL RAPPORTO 2013 LA SITUAZIONE DEI DIRITTI UMANI NEL MONDO AFRICA SUBSAHARIANA SIERRA LEONE AFRICA SUBSAHARIANA A

Dettagli

Legge federale sull applicazione di sanzioni internazionali

Legge federale sull applicazione di sanzioni internazionali Legge federale sull applicazione di sanzioni internazionali (Legge sugli embarghi, LEmb) 946.231 del 22 marzo 2002 (Stato 27 luglio 2004) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli

Dettagli

CARTA ARABA DEI DIRITTI DELL UOMO. I governi degli Stati membri della Lega degli Stati Arabi,

CARTA ARABA DEI DIRITTI DELL UOMO. I governi degli Stati membri della Lega degli Stati Arabi, CARTA ARABA DEI DIRITTI DELL UOMO I governi degli Stati membri della Lega degli Stati Arabi, Preambolo Premessa la fede della nazione Araba nella dignità dell uomo, sin da quando Allah l ha onorata facendo

Dettagli

Pio Lando Di Stefano, un arzillo nonnino di novanta anni, ha vissuto gli orrori della seconda guerra Mondiale ed ha

Pio Lando Di Stefano, un arzillo nonnino di novanta anni, ha vissuto gli orrori della seconda guerra Mondiale ed ha Libertà. Per capire il significato di questa parola, bisogna conoscere il significato della parola opposta: prigionia. Questo termine significa essere prigionieri, schiavi, servitori di un padrone. Non

Dettagli

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire Perché questo progetto? La violenza domestica o intrafamiliare è una violenza di genere (il più delle volte le vittime sono le donne, i responsabili

Dettagli

DIRITTI CIVILI E POLITICI

DIRITTI CIVILI E POLITICI Diritti umani e diritto internazionale, vol. 3 n. 3 2009 DIRITTI CIVILI E POLITICI Ancora sui rapporti tra ONU e CE in materia di lotta al terrorismo e tutela dei diritti fondamentali: la sentenza del

Dettagli

ACQUISTA ONLINE > REPUBBLICA DOMINICANA AMERICHE

ACQUISTA ONLINE > REPUBBLICA DOMINICANA AMERICHE ACQUISTA ONLINE > REPUBBLICA DOMINICANA 11 AMERICHE DUEMILA AMERICHE ha adottato a schiacciante maggioranze (187 voti favorevoli e due contrari) una risoluzione che chiede agli Usa di porre fine all embargo

Dettagli

Dichiarazione dei diritti dell uomo e del cittadino (1789) Dichiarazione universale dei diritti dell uomo (1948)

Dichiarazione dei diritti dell uomo e del cittadino (1789) Dichiarazione universale dei diritti dell uomo (1948) I diritti umani nelle Dichiarazioni Dichiarazione dei diritti dell uomo e del cittadino (1789) Dichiarazione universale dei diritti dell uomo (1948) leggere scrivere parlare TESTO REGOLATIVO livello di

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Prandelli Daniele Cina 2000-2003 Il Giornale di Brescia Cronaca Data: 5 Novembre 2000

RASSEGNA STAMPA Prandelli Daniele Cina 2000-2003 Il Giornale di Brescia Cronaca Data: 5 Novembre 2000 Il Giornale di Brescia Cronaca Data: 5 Novembre 2000 Bresciaoggi-Cronaca Data:5 Novembre 2000 Il Giornale di Brescia Prima pagina Data: 5 Novembre 2000 Il Giornale di Brescia Cronaca Data: 25 Novembre

Dettagli

Parte Prima Le fonti del diritto internazionale

Parte Prima Le fonti del diritto internazionale Parte Prima Le fonti del diritto internazionale 1. Statuto della Corte Internazionale di Giustizia (Articolo estratto)... Pag. 9 2. Convenzione sul diritto dei trattati...» 9 3. Convenzione sulla successione

Dettagli

Codice penale Sezione I DEI DELITTI CONTRO LA PERSONALITÀ INDIVIDUALE

Codice penale Sezione I DEI DELITTI CONTRO LA PERSONALITÀ INDIVIDUALE Codice penale Sezione I DEI DELITTI CONTRO LA PERSONALITÀ INDIVIDUALE Art. 600 Riduzione in schiavitù Chiunque riduce una persona in schiavitù, o in una condizione analoga alla schiavitù, è punito con

Dettagli

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO Cari amici, oggi siamo qui per ricordare e per testimoniare la

Dettagli

AMNESTY INTERNATIONAL

AMNESTY INTERNATIONAL Pubblicazioni Centro Studi per la Pace AMNESTY INTERNATIONAL RAPPORTO ANNUALE 2006 Roma, 23 maggio 2006 Comunicato stampa Scheda inerente alla situazione italiana Cfr. http://www.amnesty.it/pressroom/ra2006/index.html?page=ra2006

Dettagli

EUROPA E ASIA CENTRALE SPAGNA

EUROPA E ASIA CENTRALE SPAGNA AMNESTY INTERNATIONAL SEZIONE ITALIANA ACQUISTA ONLINE > 13 DUEMILA AMNESTY INTERNATIONAL RAPPORTO 2013 LA SITUAZIONE DEI DIRITTI UMANI NEL MONDO EUROPA E ASIA CENTRALE SPAGNA RAPPORTO 2013 ROM Ancora

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

www.ildirittoamministrativo.it OSSERVATORIO SULLA GIURISPRUDENZA IN TEMA DI TUTELA DEI DIRITTI UMANI Aggiornato al 31 ottobre 2014

www.ildirittoamministrativo.it OSSERVATORIO SULLA GIURISPRUDENZA IN TEMA DI TUTELA DEI DIRITTI UMANI Aggiornato al 31 ottobre 2014 OSSERVATORIO SULLA GIURISPRUDENZA IN TEMA DI TUTELA DEI DIRITTI UMANI Aggiornato al 31 ottobre 2014 A cura di LUCIA SIPALA H. c. Regno Unito, Corte Europea dei Diritti dell' Uomo, 16 Settembre 2014 Questa

Dettagli

«IL PIÙ FORTE SONO IO!» Progetto di prevenzione e di contrasto dello spaccio di droga e del bullismo nelle scuole

«IL PIÙ FORTE SONO IO!» Progetto di prevenzione e di contrasto dello spaccio di droga e del bullismo nelle scuole «IL PIÙ FORTE SONO IO!» Progetto di prevenzione e di contrasto dello spaccio di droga e del bullismo nelle scuole PERCHÉ UN PROGETTO DI PREVENZIONE? Perché da una delle indagini svolte recentemente in

Dettagli

Business and Human Rights: una introduzione. Sessione pilota del Corso di formazione di base

Business and Human Rights: una introduzione. Sessione pilota del Corso di formazione di base Business and Human Rights: una introduzione Sessione pilota del Corso di formazione di base Milano, 12 Novembre 2015 I Diritti Umani: una definizione Cosa sono i Diritti Umani? I Diritti Umani: una definizione

Dettagli

Combattere le violazioni: per chi lavora Amnesty International ---- INDICE DELL UNITA

Combattere le violazioni: per chi lavora Amnesty International ---- INDICE DELL UNITA Combattere le violazioni: per chi lavora Amnesty International ---- INDICE DELL UNITA Premessa 1. Una missione dinamica 2. Le persone di cui si occupa AI 2.1 Prigionieri/e di coscienza 2.2 Detenuti/e senza

Dettagli

AMNESTY INTERNATIONAL

AMNESTY INTERNATIONAL AMNESTY INTERNATIONAL SEZIONE ITALIANA ACQUISTA ONLINE > 13 DUEMILA AMNESTY INTERNATIONAL RAPPORTO 2013 LA SITUAZIONE DEI DIRITTI UMANI NEL MONDO ASIA E PACIFICO NEPAL ASIA E PACIFICO Revisiting human

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FORGIONE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FORGIONE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1206 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato FORGIONE Introduzione dell articolo 593-bis del codice penale concernente il reato di tortura

Dettagli

peter benenson, Il fondatore

peter benenson, Il fondatore PETER BENENSON, il fondatore Peter Benenson nasce il 31 luglio 1921. Istruito nelle migliori scuole, dopo la laurea in storia a Oxford, Benenson entra nella British Army, dove lavora per il Ministero dell

Dettagli

PRESENTA UN NUOVO DVD (OTTOBRE 2015) (edizione fuori commercio disponibile solo per eventi e promozioni)

PRESENTA UN NUOVO DVD (OTTOBRE 2015) (edizione fuori commercio disponibile solo per eventi e promozioni) PRESENTA UN NUOVO DVD (OTTOBRE 2015) (edizione fuori commercio disponibile solo per eventi e promozioni) Convegno: Sulla tutela giuridica degli animali. Evoluzione della normativa e della sua applicazione

Dettagli

SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA. L esempio di un cittadino nell antichità

SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA. L esempio di un cittadino nell antichità SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA L esempio di un cittadino nell antichità Poiché Socrate non ha lasciato testi scritti, conosciamo la sua vita e il suo pensiero attraverso le opere di Platone, famoso filosofo,

Dettagli

La Corte di giustizia precisa le condizioni alle quali a un disertore proveniente da uno Stato terzo può essere concesso asilo nell Unione europea

La Corte di giustizia precisa le condizioni alle quali a un disertore proveniente da uno Stato terzo può essere concesso asilo nell Unione europea Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 20/15 Lussemburgo, 26 febbraio 2015 Stampa e Informazione Sentenza nella causa C-472/13 Andre Lawrence Shepherd / Bundesrepublik Deutschland

Dettagli

Linda Laura Sabbadini

Linda Laura Sabbadini La violenza e i maltrattamenti contro le donne I maltrattamenti contro le donne dentro e fuori la famiglia Direttore Centrale ISTAT Perché un indagine sulla violenza sulle donne? Le denunce sono solo la

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Accoglimento totale del 03/11/2015 RG n. 2031/2014

Accoglimento totale del 03/11/2015 RG n. 2031/2014 R.G. n. 2031/2014 Accoglimento totale del 03/11/2015 RG n. 2031/2014 TRIBUNALE ORDINARIO DI TRIESTE SEZIONE CIVILE Il Tribunale in composizione monocratica, in persona del giudice dottor Mauro Sonego nel

Dettagli

APPARIZIONI DELLA REGINA DELLA FAMIGLIA Ghiaie di Bonate, Bergamo (13-31 maggio 1944)

APPARIZIONI DELLA REGINA DELLA FAMIGLIA Ghiaie di Bonate, Bergamo (13-31 maggio 1944) APPARIZIONI DELLA REGINA DELLA FAMIGLIA Ghiaie di Bonate, Bergamo (13-31 maggio 1944) Posizione della Santa Chiesa Queste apparizioni della Madre di Dio non hanno ancora ottenuto il verdetto di autentica

Dettagli

EUROPA E ASIA CENTRALE

EUROPA E ASIA CENTRALE ACQUISTA ONLINE > EUROPA E ASIA CENTRALE 11 POLONIA DUEMILA POLONIA REPUBBLICA DI POLONIA EUROPA E ASIA CENTRALE Capo di stato: Bronisław Komorowski (subentrato a Lech Kaczyński ad agosto) Capo del governo:

Dettagli

PROCEDIMENTO PENALE n. 2057/02 R.G.N.R. 4322/03 R.G. TRIB. a carico di V.S. + 1 (rito ordinario)

PROCEDIMENTO PENALE n. 2057/02 R.G.N.R. 4322/03 R.G. TRIB. a carico di V.S. + 1 (rito ordinario) Giugliano 5, 2001-02 PROCEDIMENTO PENALE n. 2057/02 R.G.N.R. 4322/03 R.G. TRIB. a carico di V.S. + 1 (rito ordinario) 1. Dati identificativi del procedimento. - Numeri di registro:2057/02 R.G.N.R. 4322/03

Dettagli

Articolo 1. Le Alte Parti contraenti s'impegnano a rispettare ed a far rispettare la presente Convenzione in ogni circostanza.

Articolo 1. Le Alte Parti contraenti s'impegnano a rispettare ed a far rispettare la presente Convenzione in ogni circostanza. CONVENZIONI di GINEVRA del 12 agosto 1949 Disposizioni comuni Articolo 1. Le Alte Parti contraenti s'impegnano a rispettare ed a far rispettare la presente Convenzione in ogni circostanza. Articolo 2.

Dettagli

IL CENTRO PARLA CON NOI

IL CENTRO PARLA CON NOI Pesaro, in via Diaz n. 10 Tel 0721 639014 1522 parlaconnoi@provincia.ps.it CARTA DEI SERVIZI del Centro Antiviolenza provinciale Parla Con Noi La Carta è lo strumento che permette ai cittadini il controllo

Dettagli

LEGISLAZIONE NEGLI STATI MEMBRI DEL CONSIGLIO D EUROPA IN MATERIA DI VIOLENZA CONTRO LE DONNE. Esempi di buone prassi LUSSEMBURGO

LEGISLAZIONE NEGLI STATI MEMBRI DEL CONSIGLIO D EUROPA IN MATERIA DI VIOLENZA CONTRO LE DONNE. Esempi di buone prassi LUSSEMBURGO LEGISLAZIONE NEGLI STATI MEMBRI DEL CONSIGLIO D EUROPA IN MATERIA DI VIOLENZA CONTRO LE DONNE Esempi di buone prassi LUSSEMBURGO Le informazioni sono state fornite dal Ministero della Promozione Femminile

Dettagli

AMNESTY INTERNATIONAL

AMNESTY INTERNATIONAL AMNESTY INTERNATIONAL SEZIONE ITALIANA ACQUISTA ONLINE > 13 AMERICHE CUBA DUEMILA AMNESTY INTERNATIONAL RAPPORTO 2013 LA SITUAZIONE DEI DIRITTI UMANI NEL MONDO AMERICHE rezza. A settembre, circa 12 milioni

Dettagli

MODULO DI CANDIDATURA

MODULO DI CANDIDATURA MODULO DI CANDIDATURA Gentile Signora, Gentile Signore troverà in allegato la candidatura di [nome del prestatore di servizi] in risposta all invito a manifestare interesse MARKT/2006/02/H nel settore

Dettagli

MODULO STATI UNITI INFORMAZIONI PERSONALI 1. COGNOME (come sul passaporto) NOME (come sul passaporto) NOME COMPLETO IN ALFABETO NATIVO

MODULO STATI UNITI INFORMAZIONI PERSONALI 1. COGNOME (come sul passaporto) NOME (come sul passaporto) NOME COMPLETO IN ALFABETO NATIVO MODULO STATI UNITI INFORMAZIONI PERSONALI 1 COGME (come sul passaporto) ME (come sul passaporto) ME COMPLETO IN ALFABETO NATIVO HAI MAI USATO ALTRI MI (es: da nubile, religioso, professionale, alias etc

Dettagli

SEZIONE ESITO NUMERO ANNO MATERIA PUBBLICAZIONE SICILIA SENTENZA 3311 2013 RESPONSABILITA' 14/11/2013 IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI

SEZIONE ESITO NUMERO ANNO MATERIA PUBBLICAZIONE SICILIA SENTENZA 3311 2013 RESPONSABILITA' 14/11/2013 IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI SEZIONE ESITO NUMERO ANNO MATERIA PUBBLICAZIONE SICILIA SENTENZA 3311 2013 RESPONSABILITA' 14/11/2013 IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI SEZIONE GIURISDIZIONALE PER LA REGIONE SICILIANA composta

Dettagli

«dalla valutazione del rischio alla presa in carico» Firenze, Villa la Quiete, 30 marzo 2015

«dalla valutazione del rischio alla presa in carico» Firenze, Villa la Quiete, 30 marzo 2015 «dalla valutazione del rischio alla presa in carico» Firenze, Villa la Quiete, 30 marzo 2015 Dott.ssa Graziella Franchi Direzione Sanitaria Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi Il Codice Rosa è un

Dettagli

Storia e valori del servizio civile

Storia e valori del servizio civile Storia e valori del servizio civile Il servizio civile nazionale rappresenta l ultimo passaggio in Italia del lungo viaggio durato oltre 50 anni dall obiezione di coscienza al servizio militare Il dovere

Dettagli

CONSIGLIO D EUROPA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO

CONSIGLIO D EUROPA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO CONSIGLIO D EUROPA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO PRIMA SEZIONE ISMOILOV ED ALTRI c. RUSSIA (Ricorso n. 2947/06) SENTENZA STRASBURGO 24 aprile 2008 Questa sentenza diventerà definitiva alle condizioni

Dettagli

Le multe per infrazioni al Codice della Strada

Le multe per infrazioni al Codice della Strada Le multe per infrazioni al Codice della Strada Riferimenti normativi Nuovo codice della strada (D.lgs. 30 aprile 1992, n. 285 e successive modificazioni); Regolamento di esecuzione e di attuazione del

Dettagli

Originale: inglese Data: 6 marzo 2009 CAMERA PRELIMINARE I. Giudice Akua Kuenyehia, giudice presidente Giudice Anita Ušacka Giudice Sylvia Steiner

Originale: inglese Data: 6 marzo 2009 CAMERA PRELIMINARE I. Giudice Akua Kuenyehia, giudice presidente Giudice Anita Ušacka Giudice Sylvia Steiner ICC-02/05-01/09-7-tITA 12-03-2009 1/6 EO PT Originale: inglese N.: ICC-02/05-01/09 Data: 6 marzo 2009 CAMERA PRELIMINARE I Composta da: Giudice Akua Kuenyehia, giudice presidente Giudice Anita Ušacka Giudice

Dettagli

Quali sono gli organismi internazionali preposti alla promozione e alla tutela dei diritti umani?

Quali sono gli organismi internazionali preposti alla promozione e alla tutela dei diritti umani? Quali sono gli organismi internazionali preposti alla promozione e alla tutela dei diritti umani? Un'organizzazione internazionale è per definizione ogni organizzazione con membri, scopo o presenza internazionali;

Dettagli

CODICE DI PROCEDURA CIVILE. Parte prima DISPOSIZIONI GENERALI. Titolo primo DISPOSIZIONI FONDAMENTALI

CODICE DI PROCEDURA CIVILE. Parte prima DISPOSIZIONI GENERALI. Titolo primo DISPOSIZIONI FONDAMENTALI (Avvertenza: testo emendato dalla redazione; Gazzetta ufficiale no. 148 del 20.12.2012 testo emendato e no. 25 del 28.02.2013, nelle quali è indicato il periodo della loro entrata in vigore) CODICE DI

Dettagli

Cassazione: chi usa Youtube per ricattare qualcuno commette un duplice reato

Cassazione: chi usa Youtube per ricattare qualcuno commette un duplice reato Cassazione: chi usa Youtube per ricattare qualcuno commette un duplice reato Oltre alla violenza privata, in seguito alla pubblicazione del video scatta anche la violazione della privacy di Marina Crisafi

Dettagli

Protocollo facoltativo del 25 maggio 2000 alla Convenzione sui diritti del fanciullo relativo alla partecipazione di fanciulli a conflitti armati

Protocollo facoltativo del 25 maggio 2000 alla Convenzione sui diritti del fanciullo relativo alla partecipazione di fanciulli a conflitti armati Protocollo facoltativo del 25 maggio 2000 alla Convenzione sui diritti del fanciullo relativo alla partecipazione di fanciulli a conflitti armati RS 0.107.1; RU 2002 3579 I Campo di applicazione del protocollo

Dettagli

723 724 725 726 727 728 729 731 732 733 734 735 735 bis 736 737 737 bis 738 739 740 741

723 724 725 726 727 728 729 731 732 733 734 735 735 bis 736 737 737 bis 738 739 740 741 Codice di Procedura Penale articoli: 723 724 725 726 727 728 729 731 732 733 734 735 735 bis 736 737 737 bis 738 739 740 741 723. Poteri del ministro di grazia e giustizia. 1. Il ministro di grazia e giustizia

Dettagli

EUROPA E ASIA CENTRALE GRECIA

EUROPA E ASIA CENTRALE GRECIA AMNESTY INTERNATIONAL SEZIONE ITALIANA ACQUISTA ONLINE > 13 DUEMILA AMNESTY INTERNATIONAL RAPPORTO 2013 LA SITUAZIONE DEI DIRITTI UMANI NEL MONDO EUROPA E ASIA CENTRALE GRECIA RAPPORTO 2013 GRECIA REPUBBLICA

Dettagli

Cos e EDV Global Foundation?

Cos e EDV Global Foundation? Cos e EDV Global Foundation? EDV Global Foundation si propone di diventare un organizzazione leader a livello mondiale in tema di violenza domestica, contribuendo a combattere per la sua eliminazione.

Dettagli

EUROPA E ASIA CENTRALE

EUROPA E ASIA CENTRALE ACQUISTA ONLINE > EUROPA E ASIA CENTRALE 11 GERMANIA DUEMILA RAPPORTO 2011 GERMANIA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA Capo di stato: Christian Wulff (subentrato a Horst Köhler a luglio) Capo del governo:

Dettagli

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI!

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! sono un ragazzo di sedici anni trasferito da quasi due anni in Germania e ho avuto la strana idea di esporre un libro sulla vita di ognuno di noi.. A me personalmente non

Dettagli

I SEGRETI DELLA GABBIA DI LONDRA

I SEGRETI DELLA GABBIA DI LONDRA I SEGRETI DELLA GABBIA DI LONDRA Botte, privazione del sonno e fame usate su uomini delle SS e della Gestapo. Il campo di prigionieri di guerra di Kensington tenuto segreto e nascosto alla Croce Rossa.

Dettagli

Gli Stati membri del Consiglio d Europa, firmatari della presente Convenzione,

Gli Stati membri del Consiglio d Europa, firmatari della presente Convenzione, Convenzione europea per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti emendata dal Protocollo n. 1 (STE 151) e dal Protocollo n. 2 (STE 152) Strasburgo, 26 novembre 1987

Dettagli

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia?

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia? La nostra biografia Ecco la rielaborazione degli alunni di 5^ dell anno scolastico 2006/2007 delle notizie acquisite dalla lettura della sua biografia e dall incontro con il prof. Paolo Storti, ex allievo

Dettagli

DALLA SOLIDARIETÀ AL DIRITTO: I RIFUGIATI E L ASILO

DALLA SOLIDARIETÀ AL DIRITTO: I RIFUGIATI E L ASILO Università degli Studi di Milano - Bicocca Facoltà di Giurisprudenza Dipartimento Giuridico delle Istituzioni Nazionali ed Europee In collaborazione con Amnesty International Sezione Italiana - Associazione

Dettagli

L ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ISTANBUL NON SI E MAI PIEGATA E NON SI PIEGHERA MAI. NON CI INGINOCCHIEREMO DAVANTI ALLA TIRANNIA.

L ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ISTANBUL NON SI E MAI PIEGATA E NON SI PIEGHERA MAI. NON CI INGINOCCHIEREMO DAVANTI ALLA TIRANNIA. 1 L ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ISTANBUL NON SI E MAI PIEGATA E NON SI PIEGHERA MAI. NON CI INGINOCCHIEREMO DAVANTI ALLA TIRANNIA. NON RINUNCEREMO MAI AD ESIGERE LA SOVRANITA DEL DIRITTO, LA GIUSTIZIA E LA

Dettagli

Dichiarazione universale dei diritti umani di Mauro Rovera

Dichiarazione universale dei diritti umani di Mauro Rovera Dichiarazione universale dei diritti umani di Mauro Rovera Firmata a Parigi il 10 dicembre 1948 dalle nazioni membre dell ONU, per impedire che le atrocità compiute nella guerra appena precedente (1939-1945)

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

Causa Scoppola c. Italia Seconda Sezione sentenza 10 giugno 2008 (ricorso n. 50550/06)

Causa Scoppola c. Italia Seconda Sezione sentenza 10 giugno 2008 (ricorso n. 50550/06) Causa Scoppola c. Italia Seconda Sezione sentenza 10 giugno 2008 (ricorso n. 50550/06) (constata la violazione dell art. 3 CEDU, relativo alla proibizione della tortura, in relazione al mantenimento prolungato

Dettagli

I GENERALI SOTTO ACCUSA

I GENERALI SOTTO ACCUSA Mondo in fiamme Algeria Il conflitto algerino Habib Souaïdia, l ex ufficiale autore del libro La Sale Guerre, torna ad attaccare i vertici militari algerini. Per questa intervista la procura di Algeri

Dettagli

PROCEDIMENTO PENALE N 2051/11 r.g.n.r.; n. 211/12 R.G.T.; n 122/13 R.G.Sent. (rito ordinario)

PROCEDIMENTO PENALE N 2051/11 r.g.n.r.; n. 211/12 R.G.T.; n 122/13 R.G.Sent. (rito ordinario) PROCEDIMENTO PENALE N 2051/11 r.g.n.r.; n. 211/12 R.G.T.; n 122/13 R.G.Sent. (rito ordinario) 1. Dati identificativi del procedimento penale: Numeri di registro: n. 2051/11 r.g.n.r.; n. 211/12 R.G.T.;

Dettagli

Il Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore DIU Martina Negri

Il Diritto Internazionale Umanitario. Istruttore DIU Martina Negri Il Diritto Internazionale Umanitario Istruttore DIU Martina Negri Blulandia e Rossolandia sono due stati in guerra. Le truppe di Rossolandia hanno occupato parte del territorio di Blulandia. Quali delle

Dettagli

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO UN INCONTRO CON LA STORIA UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO 5 FEBBRAIO 2015 Villafranca Padovana Classe terza A del plesso Dante Alighieri Insegnante: professoressa Barbara Bettini Il valore della

Dettagli

Principali Carte, Convenzioni e Dichiarazioni in materia di diritti umani adottate a livello internazionale

Principali Carte, Convenzioni e Dichiarazioni in materia di diritti umani adottate a livello internazionale Principali Carte, Convenzioni e Dichiarazioni in materia di diritti umani adottate a livello internazionale 1 Principali Carte, Convenzioni e Dichiarazioni in materia di diritti umani adottate a livello

Dettagli

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita Costituita in memoria di Piero Salvati, carabiniere e poi funzionario della Pubblica Amministrazione, ottimo maresciallo dell ANC di Tortona, mancato all affetto dei suoi cari e dei suoi tanti amici il

Dettagli

Oggetto: Procedimento PS 10001 invio casi ricevuti da Altroconsumo

Oggetto: Procedimento PS 10001 invio casi ricevuti da Altroconsumo Inviata tramite PEC Alla c.a. Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato Piazza G. Verdi, 6/a 00198 Roma Milano, 19 novembre 2015 Oggetto: Procedimento PS 10001 invio casi ricevuti da Altroconsumo

Dettagli

1. Concetti chiave della formazione

1. Concetti chiave della formazione 1. Concetti chiave della formazione Obiettivi di apprendimento I partecipanti acquisiranno una conoscenza di base su: - l ONU e le istituzioni internazionali competenti sulla disabilità ed i diritti -

Dettagli

Ordinanza n. 7969 del 2 aprile 2013 Corte di Cassazione

Ordinanza n. 7969 del 2 aprile 2013 Corte di Cassazione Sabato, 27 Aprile 2013 Il portale di riferimento per gli immigrati in Italia Benvenuto briguglio Control panel Esci Home Contatti Redazione Disclaimer Privacy RSS Newsletter Sostieni Registrati Archivio

Dettagli

REATI NEI RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

REATI NEI RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ALLEGATO 2 REATI NEI RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 1) CORRUZIONE La corruzione consiste in un accordo tra un privato ed un pubblico ufficiale o un incaricato di pubblico servizio mediante il

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

NEWS N. 129 MAGGIO 2014

NEWS N. 129 MAGGIO 2014 NEWS N. 129 MAGGIO 2014 SOMMARIO 1 TEMPO DI CINQUE PER MILLE 2 MISSIONE UMANITARIA BIELORUSSIA 2014 3 LA TORTURA IN MAROCCO E NEL SAHARA OCCIDENTALE (AMNESTY INTERNATIONAL) 4 31 MAGGIO, CENA DI HELP 1

Dettagli

Animali: uccisione, maltrattamento, combattimenti, abbandono

Animali: uccisione, maltrattamento, combattimenti, abbandono Animali: uccisione, maltrattamento, combattimenti, abbandono Con la legge n. 189/2004 è stato introdotto nel Codice Penale il TITOLO IX-BIS DEI DELITTI CONTRO IL SENTIMENTO PER GLI ANIMALI il quale modifica

Dettagli

Info: Susanna Pietra-3406676706 susanna.pietra@gmail.com Ufficio stampa chiesa valdese di piazza Cavour

Info: Susanna Pietra-3406676706 susanna.pietra@gmail.com Ufficio stampa chiesa valdese di piazza Cavour APERTO AL PUBBLICO OGNI MERCOLEDÌ ORE 18 UNO SPORTELLO PER DEPOSITARE IL PROPRIO TESTAMENTO BIOLOGICO PRESSO LA CHIESA EVANGELICA VALDESE DI ROMA PIAZZA CAVOUR Il diritto alla vita comprende anche il diritto

Dettagli

Per i diritti umani di Barbara Pezzini

Per i diritti umani di Barbara Pezzini Accademia della Guardia di Finanza, Bergamo 25 novembre 2009 Premiazione del Concorso ScuolAccademia 2009 Per i diritti umani di Barbara Pezzini Questo intervento si rivolge ad una comunità di studenti

Dettagli