Comune di Olevano sul Tusciano Provincia di Salerno REGOLAMENTO FORUM DEI GIOVANI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Olevano sul Tusciano Provincia di Salerno REGOLAMENTO FORUM DEI GIOVANI"

Transcript

1 Cmune di Olevan sul Tuscian Prvincia di Salern REGOLAMENTO FORUM DEI GIOVANI Apprvat cn Delibera di Cnsigli Cmunale n. 6 del 06/05/2015

2 FORMAT REGOLAMENTO FORUM DEI GIOVANI COMUNI INFERIORI AI ABITANTI INDICE GENERALE TITOLO I : Cstituzine Finalità - Impegni dell'amministrazine Cmunale - -Principi Prgrammatici ART. 1 - FORUM DEI GIOVANI ART. 2 - AREE DÌ INTERESSE ART. 3 - IMPEGNI DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE ART. 4 - COMPITI DEL FORUM ART. 5 - PARERI TITOLO II : Sci ART. 6 - SOCI E COMPOSIZIONE ART. 7 - SOCI ONORARI ART. 8 - CARTA DEI GIOVANI E DIRITTI DEI SOCI ART. 9 - DIRITTI ED OBBLIGHI DEL COMPONENTE DEL FORUM TITOLO III: Organi Sciali ART ASSEMBLEA ART COMMISSIONE ELETTORALE ART ELEZIONI ART INCOMPATIBILITÀ ART IL CONSIGLIO DEL FORUM ART COORDINATORE - VICE-COORDINATORE - SEGRETARIO - TESORIERE - - GRUPPI DÌ LAVORO ART SANZIONI TITOLO IV: Patrimni e Dispnibilità Finanziaria ART PATRIMONIO ART DISPONIBILITA FINANZIARIE ART AVANZI DI GESTIONE TITOLO V : Revisine dell Statut ART INTEGRAZIONE E MODIFICHE DEL REGOLAMENTO ART INTEGRAZIONE DEL REGOLAMENTO ART NORMA TRANSITORIA DÌ ATTUAZIONE ART ENTRATA IN VIGORE

3 TITOLO I Cstituzine Aree di Interesse - Impegni dell'amministrazine Cmunale - Principi Prgrammatici ART.1 - FORUM DEI GIOVANI Il Cnsigli Cmunale di Olevan sul Tuscian (SA) istituisce il FORUM DEI GIOVANI DI OLEVANO SUL TUSCIANO (SA) intes cme rganism di partecipazine alla vita ed alle istituzini demcratiche e spazi di incntr permanente tra i givani, le aggregazini givanili e l Amministrazine Cmunale. Quest ultima ricnsce e prmuve, infatti, i principi cntenuti nella Carta Eurpea della partecipazine dei givani alla vita Cmunale e Reginale, nel Libr Bianc della Cmmissine Eurpea, nella Risluzine del Cnsigli d Eurpa del 25 nvembre 2003 (biettivi cmuni sulla partecipazine e infrmazine dei givani) e nella Carta dell infrmazine della Giventù Eurpea adttata a Bratislava il 19 nvembre 2004, nnché l imprtanza di cinvlgere i givani e le aggregazini givanili, quale presenza attiva e prpsitiva nell ambit sciale e culturale, e di perare in stretta cllabrazine cn le diverse realtà ed rganizzazini sciali, che cmpngn l univers givanile territriale. Il Frum assicura ai givani le cndizini per intervenire direttamente nei cnfrnti degli rgani elettivi cmunali, cntribuend cn prprie prpste alla fase di impstazine delle decisini, che questi dvrann assumere su temi di interesse givanile. Il presente Reglament, definisce i principi prgrammatici, i cmpiti e le mdalità di elezine degli rgani sciali del Frum, il quale svlge le prprie funzini in md liber e autnm. La sede del Frum è assicurata press strutture pubbliche individuate dalla Giunta Cmunale. ART. 2 - AREE DI INTERESSE La spra richiamata Carta Eurpea presenta, cme essa stessa esplicita, alcune grandi direttrici destinate a facilitare la partecipazine dei givani alle decisini che li riguardan, e che tali direttrici, caratterizzate da unicità di significat e finalità, cmprtan l impegn a realizzare, attravers una serie di raccrdi: a) una plitica del temp liber e della vita assciativa; b) una plitica per l ccupazine e per la ltta alla disccupazine givanile; c) una plitica dell ambiente urban, dell habitat, dell abitazine e dei trasprti; d) una plitica di frmazine e di educazine che favrisca la partecipazine dei givani; e) una plitica di mbilità e di scambi; f) una plitica sanitaria; g) una plitica a favre dell uguaglianza tra dnne e umini; h) una plitica specifica per le regini rurali; i) una plitica di access alla cultura; j) una plitica di svilupp sstenibile e di tutela ambientale; k) una plitica di ltta alla vilenza e alla delinquenza; l) una plitica di ltta alla discriminazine; m) una plitica in materia di sessualità; n) una plitica di access ai diritti; ) una plitica di svilupp e prmzine della persnalità. ART. 3 - IMPEGNI DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE L Amministrazine Cmunale di Olevan sul Tuscian (SA) si impegna a:

4 I. discutere la prgrammazine delle plitiche givanili cmunali in sede di Cnsigli Cmunale, almen una vlta l ann; II. inviare l'rdine del girn del Cnsigli Cmunale al Crdinatre per chiedere parere cnsultiv al Frum, quand vi sn argmenti di cmpetenza del Frum e su piani e prgetti specifici in materia di plitiche givanili; III. far pervenire, anche su richiesta del Frum, atti, dcumenti, studi e dati cnsentiti dalle nrme in vigre; IV. prmuvere, curare e pubblicizzare le iniziative e gli eventuali dcumenti del Frum; V. assicurare una sede al Frum, press strutture pubbliche idnee, da essa individuate; VI. favrire l utilizz di spazi autnmi sulla stampa gestita direttamente dall Ente; VII. favrire l utilizz di spazi autnmi all intern dei servizi di infrmazine dell Ente; VIII. stipulare intese accrdi cn enti pubblici e privati a favre dei cmpnenti del Frum e, ve necessari, frnire al Frum assistenza specifica da parte degli uffici cmunali e/ di cnsulenti esperti a titl gratuit; IX. assegnare annualmente un appsit fnd al capitl denminat Frum dei givani di Olevan sul Tuscian (SA), previst nel bilanci e nel successiv Peg delle Plitiche Givanili. X. tutte le smme iscritte nel capitl di Bilanci denminat " Frum dei givani di Olevan sul Tuscian (SA) ", pssn essere utilizzate sl per il finanziament delle iniziative e delle attività prgrammate dal Cnsigli dall' Assemblea del Frum e per la gestine interna al Frum stess. Il cnsigli del Frum, per una trasparente gestine ecnmica interna, può nminare un Tesriere scelt tra i cmpnenti del Frum, che è tenut ad effettuare un rendicnt delle spese rdinarie interne del Frum. ART. 4 - COMPITI DEL FORUM Il Frum predispne prpste per definire biettivi e prgrammi, relativi alle Plitiche Givanili dell Amministrazine Cmunale; per prmuvere e realizzare iniziative in materia di Plitiche Givanili, in cllabrazine cn l Amministrazine Cmunale ed affiancarla in una strategia di infrmazine e di cmunicazine che cinvlga istituzini, aggregazini ed assciazini, in rapprt rganic cn la rete distrettuale degli Infrmagivani, che sinergicamente interagiscn cn l intera attività del Frum, csì cme previst dalla Risluzine del Cnsigli d Eurpa del 25/11/2003 in materia di biettivi cmuni sulla partecipazine e infrmazine dei givani (GUUE, 05/12/2003). Rientran pi nei cmpiti del Frum: 1) esprimere pareri cnsultivi, anche su richiesta degli rgani istituzinali del Cmune, di Olevan sul Tuscian su iniziative rivlte ai givani; 2) presentare rilievi e prpste agli rgani istituzinali del Cmune, in relazine alle attività ed ai servizi cmunali che incidn sul mnd givanile e determinare argmenti che ptrebber essere psti all rdine del girn della Giunta del Cnsigli Cmunale; 3) verificare la cerenza e la rispndenza di atti e prvvedimenti dell Amministrazine ai prgrammi ed alle finalità, cncrdate nelle materie d interesse givanile; 4) prmuvere iniziative pubbliche, cnvegni, ricerche; 5) rganizzare, cn l ausili del Cmune, iniziative ed attività culturali, sprtive, turistiche, sciali e ricreative idnee a sddisfare le esigenze di svag e san impieg del temp liber dei givani; 6) prmuvere prgetti a livell lcale, prvinciale, reginale e cmunitari, anche in cllabrazine cn Enti Pubblici, Assciazini, Cmitati di quartiere ed altri Frum; 7) definire le aree d interesse relativamente alle Plitiche Givanili ed eventualmente istituire dei Gruppi di Lavr; 8) favrire la cstituzine di un sistema infrmativ integrat fra Amministrazine Cmunale, givani e aggregazini givanili, rispett ai bisgni emergenti sul territri cmunale ed agli interventi ad essi relativi;

5 9) prmuvere frme di vlntariat e di cllabrazine cn i servizi dell Amministrazine Cmunale rivlti ai givani; 10) cnvcare almen una vlta l ann un assemblea pubblica per presentare il prpri prgramma; 11) prprre all Amministrazine Cmunale eventuali mdifiche al presente reglament. ART. 5 - PARERI I Pareri richiesti al Cnsigli del Frum devn essere espressi in 10 girni dalla data della richiesta vver, in cas di urgenza, entr i termini fissati dall Amministrazine Cmunale in sede di trasmissine. In cas di insservanza di predetti termini il parere si intenderà psitiv. I Pareri del Cnsigli del Frum sn bbligatri, ma nn vinclanti, nei seguenti casi: A. reglamenti cmunali relativi ad attività servizi peranti nel mnd givanile; B. deliberazini di investimenti in vari settri interessanti il mnd givanile; Negli atti deliberativi relativi alle questini di cui spra si darà att del acquisit parere del Frum vver della mancata espressine nei termini. ART. 6 - SOCI E COMPOSIZIONE TITOLO II SOCI Fann parte del Frum tutti i cittadini cn età cmpresa tra i 15 ed i 32 anni, senza distinzine di sess, razza, religine, pinini plitiche, cndizini persnali sciali, che abbian la residenza nel Cmune di Olevan sul Tuscian (SA). Il cmpiment del 33 ann di età cmprta la decadenza dalla carica di sci. Gli rgani sciali sn: l Assemblea, il Cnsigli Direttiv, Il Crdinatre, Il Vice-Crdinatre, il Segretari ed il Tesriere. ART. 7 - SOCI ONORARI Il Frum può nminare, previa delibera dell Assemblea, dei sci nrari. I sci nrari nn hann diritt di vt passiv e/ attiv, la lr figura ha sl un valre nrific. ART. 8 - CARTA DEI GIOVANI E' prevista l'istituzine di una Carta Givani. Per aderire alla Carta Givani è necessari presentare su appsit mdul, da cnsegnare al Segretari del Frum, dmanda in cui si specifican: a. nme e cgnme, lug e data di nascita, residenza, , eventuale prfessine mestiere scula frequentata; b. dichiarazine di attenersi al presente reglament ed alle deliberazini degli rgani del Frum. La Carta dei Givani, nn è trasferibile e dà diritt a : 1. usufruire dei servizi del Frum dei Givani alle cndizini fissate dai reglamenti interni; 2. usufruire degli scnti e delle altre agevlazini cncrdate dal Cmune di Olevan sul Tuscian (SA) cn assciazini, esercizi cmmerciali, strutture sprtive, librerie, agenzie di trasprti ed enti pubblici e privati che ffrn prdtti servizi funzinali al benessere e all svilupp psicfisic dei givani; 3. usufruire a prezzi ridtti di servizi rganizzati dal Cmune determinati dalla Giunta;

6 La Carta Givani è gratuita. Il Cnsigli direttiv del Frum dei Givani può stabilire un eventuale cst della stessa che dvrà essere apprvat dall Assemblea dei sci. ART. 9 - DIRITTI ED OBBLIGHI DEL COMPONENTE DEL FORUM Il cmpnente del Frum ha diritt a: 1. partecipare alle manifestazini indette dal Frum stess, nel rispett dei reglamenti interni e delle mdalità rganizzative; 2. eleggere gli rgani direttivi ed essere elett negli stessi; 3. vtare per le deliberazini del Frum; 4. pter presentare dcumenti all'attenzine del frum, al fine di sttprli a discussine ed apprvazine da parte dell'assemblea, per essere pi allegati al verbale della seduta; 5. essere infrmat delle cnvcazini assembleari; 6. pter cnscere e cntrllare le deliberazini del Frum. I sci sn tenuti all sservanza dell Statut, degli eventuali reglamenti interni e delle deliberazini prese dagli rgani sciali. ART ASSEMBLEA TITOLO III ORGANI SOCIALI L Assemblea è cnvcata dal Crdinatre mediante un avvis che deve indicare l'ordine del girn dell'assemblea e deve essere pubblicizzata press l'uffici che cura il Servizi Plitiche Givanili, l'alb Pretri nline, nelle bacheche Infrmagivani e cn i mezzi nline di cui il Frum dispne, quali e scial netwrk. La pubblicizzazine deve avvenire almen 7 girni prima della data fissata per l Assemblea. L'Assemblea è cnvcata gni ann nella secnda decade del mese di febbrai per determinare le linee generali del prgramma di attività per l'ann slare successiv. L Assemblea è altresì cnvcata tutte le vlte che il Cnsigli del Frum (a maggiranza assluta), il Sindac il Cnsigli Cmunale l reputin necessari; L'Assemblea può: I. deliberare su tutte le questini attinenti alla gestine del Frum, determina gli indirizzi ed i prgrammi generali; II. presentare prpste, istanze, petizini al Cnsigli del Frum, al Crdinatre del Frum, agli rgani elettivi cmunali e ad altri Enti pubblici. Nessuna deliberazine è valida se nn ttiene il vt della maggiranza, dei presenti, fatti salvi i casi in cui il presente Reglament prevede diversamente. Le vtazini pssn avvenire per alzata di man a scrutini segret, quand ne faccia richiesta 1/10 dei presenti; alle vtazini partecipan tutti i cmpnenti. L' Assemblea è presieduta dal Crdinatre. Il verbale delle riunini e le deliberazini adttate dvrann essere riprtati dal Segretari su un appsit registr dei verbali. Il registr dei verbali, il libr degli iscritti e il libr cassa, depsitat press l'uffici che cura il Servizi Plitiche Givanili del Cmune di Olevan sul Tuscian (SA) è a dispsizine di chiunque vglia prenderne visine, è cnsegnat, in ccasine delle riunini dell' Assemblea, al Presidente ed al Segretari che, entr sette girni dalla data delle riunini, devn ricnsegnarl.

7 La sede dell assemblea è cstituita da ambienti individuati dal Sindac, da un su delegat, sentit il Crdinatre. ART COMMISSIONE ELETTORALE La cmmissine elettrale è cmpsta da un funzinari del Cmune di Olevan sul Tuscian (SA) scelt dal Sindac, da un su delegat, cn funzine di presidente della cmmissine, da due scrutatri nminati dall assemblea del Frum dei Givani e da un garante cn funzini di cntrll sulle perazini elettrali, nella persna del Cnsigliere distrettuale del Crdinatre prvinciale. La cmmissine prvvede alle perazini di spgli ed ha il cmpit di decidere a maggiranza su eventuali ricrsi inerenti le prcedure elettrali, i quali dvrann essere presentati al Sindac entr 24 re dal fatt che si intende censurare e decide entr le 48 re successive. La decisine è inappellabile. ART ELEZIONI La cnsultazine elettrale del Cnsigli del Frum è indetta dal Sindac a mezz di appsit Avvis Pubblic, sempre 60 girni prima della scadenza degli rgani elettivi, ve sarann indicati: il termine e le mdalità di presentazine delle candidature, il girn, l ra ed il lug in cui si svlgerann le elezini. É altresì cmpit del Sindac, cmunicare le elezini al Crdinament prvinciale. La vtazine avviene su appsite schede elettrali predispste dal cmune. Avrann diritt al vt tutti i givani, dai 15 ai 32 anni, residenti nel cmune di Olevan sul Tuscian (SA). Clr che vrrann candidarsi alla carica di Cnsigliere dvrann: a. aver cmpiut 18 anni; b. presentare la prpria candidatura al Cmune, 30 girni prima della data delle elezini; VOTAZIONI I Cnsiglieri sn eletti dall Assemblea a scrutini segret. Ciascun elettre ptrà esprimere al massim due preferenze di genere. ELETTI Sn eletti cme Cnsiglieri i primi 11 (undici) sci che hann ricevut il maggir numer di vti e in cas di parità il più givane d età. ART INCOMPATIBILITÀ Nn pssn far parte degli rgani del Frum i Cnsiglieri Cmunali, Prvinciali e Reginali vver tutti clr che ricprn una carica pubblica elettiva sn membri degli rgani amministrativi degli Enti Pubblici e delle Aziende Istituzini a cui il Cmune partecipa, nnché tutti clr che fann parte di un rgan dirigenziale partitic. ART.14 - IL CONSIGLIO DEL FORUM COMPOSIZIONE Il Cnsigli del Frum è cmpst da 11 (undici) Cnsiglieri eletti. All intern del Cnsigli inltre fann parte: il Crdinatre del Frum ed il Vice-Crdinatre. Pssn essere invitati, cn funzine di cnsultazine e partecipazine senza diritt di vt, il Tesriere, rappresentanti unici delegati di assciazini givanili, di categria e cmitati di quartiere iscritti agli albi del Cmune, i rappresentanti studenteschi di istituti sclastici superiri, i sci nrari nnché chiunque il Cnsigli ritenga pprtun. DURATA

8 Il cnsigli dura in carica 2 anni, salv la rieleggibilità dei sui membri. FUNZIONI I cnsiglieri del Frum. pssn presentare prpste al Cnsigli del Frum e interrgazini al Crdinatre. Nel crs del mandat si ptrà prvvedere alla surrga dei cnsiglieri dimissinari cn il prim dei nn eletti, cn previ cntrll di pssibili incmpatibilità da parte del Cap Settre Plitiche Givanili e cnseguente ratifica da parte del Cnsigli. Nell'impssibilità di prcedere alla surrga di Cnsiglieri dimissinari, il Cnsigli è validamente cstituit purché cmpst dalla maggiranza assluta della naturale cmpsizine del Cnsigli, in mancanza si prcederà all scigliment anticipat del medesim rgan e all indizine entr 60 girni di nuve elezini. In cas di 3 assenze cnsecutive, che riguardan reglari cnvcazini rdinarie del Cnsigli, si decade dalla carica di Cnsigliere, previa ratifica da parte del Cnsigli stess. Il Cnsigli del Frum si riunisce quand l ritenga necessari il Crdinatre, qualra ne faccia richiesta la maggiranza dei cnsiglieri per richiesta del Cnsigli Cmunale del Sindac entr 15 girni dalla richiesta. Il Cnsigli del Frum dvrà riunirsi almen una vlta gni 2 mesi. Le riunini del Cnsigli pssn cincidere cn l'assemblea dei sci. Il Cnsigli del Frum: 1) elegge il Presidente 2) frmula prpste all Assemblea; 3) cura le deliberazini dell'assemblea; 4) stabilisce i prgrammi di attività del Frum sulla base dei Principi prgrammatici e dei cmpiti stabiliti dal Reglament e sulla base delle linee generali apprvate dall'assemblea; 5) svlge le funzini dell' Assemblea in cas questa ultima nn abbia deliberat su un determinat argment in quant nn validamente riunitasi per almen due cnvcazini cnsecutive; 6) delibera circa l'espulsine dei cnsiglieri; 7) cstituisce Gruppi di Lavr; 8) può nminare un più Cnsiglieri e/ sci respnsabili di determinati servizi, prgetti attività specificand il cntenut e la durata dell'incaric; 9) delibera sulle iniziative, sugli acquisti e su tutt quant altr riguardi le attività del Frum; 10) amministra i fndi del Frum cn una rendicntazine ecnmic-finanziaria annuale a cura del Tesriere; 11) esprime i pareri richiesti dal Sindac, cn una relazine illustrativa delle mtivazini entr i termini di cui all'art. 6; 12) può frmulare prpste al Sindac, alla Giunta e al Cnsigli Cmunale; 13) può invitare alle sue riunini degli esperti in materie di interesse givanile; 14) apprva mdifica a maggiranza assluta reglamenti interni, ufficialmente ricnsciuti; 15) è cmpetente per tutte le funzini e le decisini nn espressamente previste dal presente Reglament cme cmpetenza dell' Assemblea del Crdinatre; Il Cnsigli del Frum è validamente insediat: I. In prima cnvcazine cn la presenza dei 2/3 dei membri aventi diritt; II. In secnda cnvcazine cn la presenza della maggiranza dei sui membri. Il Cnsigli del Frum delibera validamente cn la maggiranza assluta dei vti. ART COORDINATORE - VICE-COORDINATORE - SEGRETARIO - - TESORIERE - GRUPPI DI LAVORO

9 L uffici di crdinament cmpst dal Crdinatre, dal su Vice, dal Segretari e dal Tesriere, resta in carica per l intera durata del Cnsigli Direttiv del Frum. Il Crdinatre è membr del cnsigli cn diritt di vt. Il Crdinatre è elett a scrutini segret tra i cmpnenti del Cnsigli. Alla prima vtazine è necessari il vt favrevle dei 2/3 dei Cnsiglieri. Se nessun candidat ttiene la maggiranza si prcede al ballttaggi tra i due che hann cnseguit il numer maggire di vti. In cas di parità viene elett il più givane d'età. Il Crdinatre e in sua assenza il Vice-Crdinatre prvvede a: cnvcare e presiedere l assemblea ed il Cnsigli; dare esecuzine ai deliberati ed agli indirizzi dell assemblea e del Cnsigli; curare i rapprti cn l Amministrazine Cmunale e cn le altre istituzini pubbliche e private interessate alle Plitiche Givanili; rappresentare il Frum nei rapprti esterni; redigere l'elenc degli enti ed esercizi strutture cnvenzinate cn il Cmune a favre dei sci del Frum, prvvede ad aggirnare tale elenc semestralmente e prvvede affinchè tutti i sci pssan prenderne cnscenza. partecipare alle sedute del Cnsigli Cmunale nelle sedute cn all'rdine del girn materie di interesse givanile, secnd il reglament del Cnsigli Cmunale. In cas di dimissini durante il mandat il Cnsigli Direttiv si riunirà, entr 30 girni, per eleggere a scrutini segret il nuv Presidente tra i sui cmpnenti. Il Vice-Crdinatre è nminat dal Crdinatre tra i cmpnenti del Cnsigli. Assume le sue funzini dal girn della nmina. Fa le veci del Crdinatre gni qual vlta quest sia impssibilitat ad esercitare le prprie funzini. Il Segretari viene nminat dal Cnsigli Direttiv, tra i sci del Frum, ed asslve alle seguenti funzini : verbalizza le discussini delle riunini dell Assemblea e del Cnsigli, aggirnand i relativi libri verbali; cura la cnvcazine dell Assemblea e del Cnsigli; aggirna le assenze dei cnsiglieri ai fini della decadenza; altre funzini attribuite dal reglament del Frum dall assemblea; rendicnta delle prprie funzini peridicamente al Cnsigli e all'uffici che cura il Servizi Plitiche Givanili del Cmune di Olevan sul Tuscian. Il Tesriere, viene nminat dal Cnsigli Direttiv tra i sci del Frum, ed asslve alle seguenti funzini : cura la gestine della cassa del Frum e ne tiene idnea cntabilità; effettua le relative verifiche; cntrlla la tenuta dei libri cntabili; predispne, dal punt di vista cntabile, il rendicnt accmpagnandli da idnea relazine; rendicnta delle prprie funzini peridicamente al Cnsigli e all'uffici che cura il Servizi Plitiche Givanili del Cmune di Olevan sul Tuscian. I Gruppi di Lavr sn nminati dal Cnsigli, previ parere bbligatri dell'assemblea del Frum. Cmpit dei Gruppi di lavr è affrntare specifiche tematiche emerse all'intern delle linee prgrammatiche indicate dall'assemblea e sulle quali si ritiene necessari un apprfndiment. ART SANZIONI

10 Quand i cnsiglieri nn ttemperan alle dispsizini del presente Statut, dei reglamenti interni delle deliberazini adttate dagli rgani sciali, vengn richiamati ufficialmente dal Cnsigli che si esprime a maggiranza assluta dei sui membri. Al terz richiam ufficiale i cnsiglieri vengn espulsi dal Frum dei Givani. TITOLO IV PATRIMONIO E DISPONIBILITA FINANZIARIA ART PATRIMONIO Il patrimni del Frum dei Givani è cstituit da beni immbili e mbili che pervengn al Frum dei Givani a qualsiasi titl, da elargizini cntributi da parte di enti pubblici e privati persne fisiche. Per l adempiment dei sui cmpiti il Frum dei Givani dispne delle seguenti entrate: 1. intriti realizzati nell svlgiment delle sue attività; 2. gni eventuale altra entrata di prvenienza certa. Nel cas di scigliment del Frum dei Givani il fnd di dtazine dvrà essere devlut ad un altra assciazine che persegue finalità analghe. ART DISPONIBILITA FINANZIARIE Ogni ann l amministrazine cmunale, nell att di apprvare il bilanci preventiv, assegna al capitl denminat Frum dei Givani una determinata smma, che viene versata sul cnt crrente Frum dei Givani. Il Tesriere si impegna a presentare, al cmpetente uffici, una rendicntazine finale dalla quale si evincan tutte le spese effettuate in nme e per cnt del Frum dei Givani. Tutte le smme iscritte nel capitl di bilanci denminat Frum dei Givani pssn essere utilizzate sl per il finanziament delle iniziative e delle attività prgrammate dal cnsigli dall assemblea del Frum dei Givani stess. ART AVANZI DI GESTIONE Al Frum dei Givani è vietat distribuire, anche in md indirett, utili avanzi di gestine cmunque denminati, nnché fndi, riserve capitale durante la vita del Frum dei Givani stess, a men che la destinazine la distribuzine nn sian impste per legge sian effettuate a favre di altre rganizzazini nn lucrative di utilità sciale (O.N.L.U.S.) che per legge, Statut reglament faccian parte della medesima e unitaria struttura. Il Frum dei Givani ha l bblig di impiegare gli utili gli avanzi di gestine per la realizzazine delle attività istituzinali e di quelle ad esse direttamente cnnesse. TITOLO V Revisine dell Statut ART INTEGRAZIONE E MODIFICHE DEL REGOLAMENTO L Assemblea delibera le prpste di mdifiche del presente Statut cn il vt favrevle dei 2/3 dei sci presenti in Assemblea. Le prpste di mdifiche deliberate devn essere sttpste all'esame del Cnsigli Cmunale entr 30 girni dalla data in cui vengn cmunicate al Sindac ed ai Capgrupp cnsiliari.

11 Il Cnsigli Cmunale può deliberare, mtivandle, le mdifiche al presente Statut previ parere nn vinclante dell Assemblea dei Sci che si dvrà esprimersi entr 30 girni. Le mdifiche devn avvenire nel rispett dei principi prgrammatici del Frum dei Givani e dei limiti fissati al presente reglament nnché dell Statut Cmunale di Olevan sul Tuscian (SA). ART INTEGRAZIONE DEL REGOLAMENTO Per quant nn cntemplat nel presente reglament, relativ all attività interna del Frum, decide il Cnsigli del Frum a maggiranza assluta, nel rispett dei principi prgrammatici del Frum, nnché dell Statut del Cmune di Olevan sul Tuscian (SA) e delle leggi vigenti. ART NORMA TRANSITORIA DI ATTUAZIONE In sede di prima applicazine del presente reglament i termini fissati pssn essere dergati ed il sindac prvvederà entr e nn ltre 120 girni dall'entrata in vigre del presente reglament a cnvcare l'assemblea dei Sci. Le dmande di ammissine, in prima applicazine, sarann presentate all'uffici Infrmagivani. ART ENTRATA IN VIGORE Il presente reglament, divenuta esecutiva la deliberazine di apprvazine, è depsitat nella Segreteria Cmunale alla libera visine del pubblic per 15 girni cnsecutivi, cn la cntempranea affissine all Alb Pretri Cmunale e negli altri lughi pubblici, di appsit manifest recante l avvis del depsit. Il reglament entra in vigre il prim girn del mese successiv alla scadenza del depsit di cui al precedente cmma prim.

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Prvincia di Csenza REGOLAMENTO CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Settembre 2003 ART. 1 Istituzine e sede 1. E istituita, press la Prvincia di Csenza, la Cnsulta

Dettagli

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA MODERN DANCE

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA MODERN DANCE STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA MODERN DANCE Denminazine - Sede TITOLO I Art. 1 Nell spirit della Cstituzine della Repubblica Italiana è cstituita l'assciazine sprtiva dilettantistica

Dettagli

Statuti. Croce Rossa Svizzera, Sezione del Sottoceneri

Statuti. Croce Rossa Svizzera, Sezione del Sottoceneri Statuti Crce Rssa Svizzera, Sezine del Sttceneri 1 1) Nme e sede La Crce Rssa Svizzera, Sezine del Sttceneri (in seguit CRSS ) è un assciazine ai sensi degli art. 60 segg. del Cdice civile svizzer; essa

Dettagli

STATUTO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA CULTURALE AMBIENTALE COSTITUZIONE - SEDI DURATA SCOPI

STATUTO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA CULTURALE AMBIENTALE COSTITUZIONE - SEDI DURATA SCOPI STATUTO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA CULTURALE AMBIENTALE COSTITUZIONE - SEDI DURATA SCOPI 1 ) COSTITUZIONE E SEDE: E cstituita l ASSOCIAZIONE TEGLIESE PRATI DELLE PARS PER LA TUTELA DELL AMBIENTE E AMATORI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI VIDEORIPRESA E TRASMISSIONE TELEVISIVA O A MEZZO WEB DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI VIDEORIPRESA E TRASMISSIONE TELEVISIVA O A MEZZO WEB DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI VIDEORIPRESA E TRASMISSIONE TELEVISIVA O A MEZZO WEB DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Apprvat cn deliberazine del Cnsigli cmunale n. 73 dd.28.09.2010 IL PRESIDENTE

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA. Trapani, Via Mafalda di Savoia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: PREMESSO CHE

PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA. Trapani, Via Mafalda di Savoia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: PREMESSO CHE PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA - CONFINDUSTRIA TRAPANI Assciazine degli Industriali della Prvincia cn sede in Trapani, Via Mafalda di Savia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: FIORELLA

Dettagli

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco COPIA COMUNE DI CIVATE Prvincia di Lecc ZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 628 Reg. Pubblicazini N. 106 Registr Deliberazini del 24-09-2015 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON L'ALER DI LECCO PER LO SVOLGIMENTO

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI 1. la delibera di Cnsigli cmunale n. 45 del 25/07/2012 di apprvazine delle linee prgrammatiche 2012-2017, che

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA Apprvat cn Deliberazine C.C. nr. 48 del 28/11/2013 Smmari Art. 1 Oggett... 3 Art. 2 Stat giuridic dei vlntari...

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI 1. la delibera di Cnsigli cmunale n. 45 del 25/07/2012 di apprvazine delle linee prgrammatiche 2012-2017, che riprtan

Dettagli

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA'

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' Allegat parte integrante Allegat n. 2 ALLEGATO N. 2 CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' La quta di risrse riservata alle Cmunità

Dettagli

Unione Amici del cane e del gatto ONLUS - Firenze

Unione Amici del cane e del gatto ONLUS - Firenze Unine Amici del cane e del gatt ONLUS - Firenze Via Reginald Giuliani 130/r 50110 - Firenze - Tel. 3478345299 www.unineamicidelcaneedelgatt.it Reglament intern 2009 Reglament per la disciplina dell attività

Dettagli

STATUTO. Art. 1 - Denominazione Sede Durata

STATUTO. Art. 1 - Denominazione Sede Durata STATUTO Art. 1 - Denminazine Sede Durata E cstituita un rganizzazine di vlntariat denminata Assciazine AMICI di TOTO, cn sede a Cllred di Mnte Alban in via Ipplit Niev n. 17 in prvincia di Udine. L assciazine

Dettagli

. le elargizioni di privati, di lstituzioni, di Enti o imprese. contributo delle quote associative.

. le elargizioni di privati, di lstituzioni, di Enti o imprese. contributo delle quote associative. STATUTO DNOMINAZION Art. 1 - ' cstituita l'assciazine denminata " unlvrslra' DL TMp LIBRO " ( nel seguit U T L ). ssa nasce per l'iniziativa e il sstegn di Assciazini, del Vlntariat, delle Organizzazini

Dettagli

Guida pratica al diritto d accesso

Guida pratica al diritto d accesso PREMESSA Il Cmune di Perugia garantisce il diritt ai cittadini di accedere agli atti amministrativi del Cmune stess, al fine di assicurare la trasparenza e l'imparziale svlgiment dell'attività amministrativa.

Dettagli

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica Scietà Cnsrtile a Respnsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica è una

Dettagli

Regolamento del Rotary Club di. Rogliano Valle del Savuto

Regolamento del Rotary Club di. Rogliano Valle del Savuto Reglament del Rtary Club di Premessa Il nme ufficiale dell assciazine è: Rtary Club ; essa fa parte del del Rtary Internatinal, che ne ha definit i limiti territriali. Articl 1 Direzine del Club Il Club

Dettagli

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O Art. 1 - Finalità Nel quadr delle prprie iniziative istituzinali, la Camera di Cmmerci di Caserta

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 124 del 27/08/2015 DOCUMENTO FIRMATO DIGITALMENTE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 124 del 27/08/2015 OGGETTO: PROVVEDIMENTI IN MERITO ALLA DELIBERAZIONE DELL'ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Dettagli

STATUTO NAZIONALE Approvato dall Assemblea Congressuale Montesilvano (PE), 25 ottobre 2015

STATUTO NAZIONALE Approvato dall Assemblea Congressuale Montesilvano (PE), 25 ottobre 2015 STATUTO NAZIONALE Apprvat dall Assemblea Cngressuale Mntesilvan (PE), 25 ttbre 2015 UISP Unine Italiana Sprt Per tutti STATUTO NAZIONALE INDICE Premessa TITOLI I IDENTITA ASSOCIATIVA E PRINCIPI PROGRAMMATICI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI

REGOLAMENTO COMUNALE REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI Allegat A REGOLAMENTO COMUNALE REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI Apprvat cn deliberazine di Cnsigli Cmunale n. 24 in data 01.07.2013 REGOLAMENTO COMUNALE PER IL REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI ART. l

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 15 maggi 2015 Prt. N. 74/U/2015 Ordinanza n. 2 del 15 maggi 2015 Oggett: Organizzazini di vlntariat di prtezine civile nelle attività cnnesse

Dettagli

ABI ASSONIME ASSOSIM

ABI ASSONIME ASSOSIM ABI ASSONIME ASSOSIM Linee guida per l invi delle cmunicazini assembleari ex art. 22 del Prvvediment cngiunt Banca d Italia/Cnsb del 22 febbrai 2008 recante la disciplina dei servizi di gestine accentrata,

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE SOCIO-CULTURALE IL NOSTRO PAESE

STATUTO ASSOCIAZIONE SOCIO-CULTURALE IL NOSTRO PAESE STATUTO ASSOCIAZIONE SOCIO-CULTURALE IL NOSTRO PAESE Art.1 - COSTITUZIONE L'assciazine culturale "Il nstr Paese" che è un centr di vita assciativa, autnm, pluralista, apartitic, a carattere vlntari, demcratic

Dettagli

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N.

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. Pag. 1 / 7 cmune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.cmune.trieste.it partita iva 00210240321 SERVIZIO PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. 3927

Dettagli

Parte 1 di 2 - MODULO DI DELEGA E ISTRUZIONI DI VOTO

Parte 1 di 2 - MODULO DI DELEGA E ISTRUZIONI DI VOTO Atlantia S.p.A. Assemblea dei titlari di Obbligazini Atlantia 2009-2016, cn cedla fissa 5,625%, di valre nminale cmplessiv pari a 1.500 milini di Eur 31 lugli 2012 (prima cnvcazine) 1 agst 2012 (secnda

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA OGGETTO: AVVISO PER ACQUISIZIONE DISPONIBILITA A SVOLGERE LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PER LE ATTIVITA RELATIVE A LAVORI DI GESTIONE TEMPORANEA DEL CENTRO DI PRESTITO LIBRI ANNESSO AL SERVIZIO

Dettagli

CITTÀ DI MONCALIERI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MONCALIERI E LE SCUOLE DELL INFANZIA

CITTÀ DI MONCALIERI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MONCALIERI E LE SCUOLE DELL INFANZIA CITTÀ DI MONCALIERI REGISTRO SCRITTURE PRIVATE N. 6 1 8 8 CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MONCALIERI E LE SCUOLE DELL INFANZIA PARITARIE, GESTITE DA SOGGETTI GIURIDICI SENZA FINI DI LUCRO, ADERENTI FISM TRIENNIO

Dettagli

RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO

RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO COMUNICATO STAMPA Milan, 28 gennai 2016 RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO Alba S.p.A. (Alba, la Scietà) infrma che, in data 13 gennai 2016, si

Dettagli

OPERA PIA ISTITUTI RIUNITI PATRONATO DI CASTELLO E CARLO COLETTI STATUTO CAPO 1. Articolo 1 - Origine

OPERA PIA ISTITUTI RIUNITI PATRONATO DI CASTELLO E CARLO COLETTI STATUTO CAPO 1. Articolo 1 - Origine L Statut OPERA PIA ISTITUTI RIUNITI PATRONATO DI CASTELLO E CARLO COLETTI STATUTO CAPO 1 Articl 1 - Origine Il Patrnat San Pietr di Castell è stat istituit il 23 Lugli 1857 cn decret del Vicari Capitlare

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012

DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012 DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012 Determina a cntrarre cn Atahtels Executive l affidament dirett per l affitt e l utilizz dei servizi necessari alla realizzazine

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA LORENZINI Viale Cappiello n.23 Tel. 0823/443641 fax 0823/215996 Distretto Scolastico n. 12 Cod. Fisc.

DIREZIONE DIDATTICA LORENZINI Viale Cappiello n.23 Tel. 0823/443641 fax 0823/215996 Distretto Scolastico n. 12 Cod. Fisc. DIREZIONE DIDATTICA LORENZINI Viale Cappiell n.23 Tel. 0823/443641 fax 0823/215996 Distrett Sclastic n. 12 Cd. Fisc. 93082920617 e- mail: ceee100002@ istruzine. it/ 81100 C A S E R T A Stazine appaltante:

Dettagli

Codice di autodisciplina e regolamentazione per l adesione al Progetto Qualità dei servizi turistici della Provincia di Palermo. Agriturismo.

Codice di autodisciplina e regolamentazione per l adesione al Progetto Qualità dei servizi turistici della Provincia di Palermo. Agriturismo. Cdice di autdisciplina e reglamentazine per l adesine al Prgett Qualità dei servizi turistici della Prvincia di Palerm Agriturism Premess Che l A.A.P.I.T di Palerm in cllabrazine cn l Università di Palerm,

Dettagli

Settore Risorse economiche, finanziarie e patrimoniali. P. O. ECONOMATO-PROVVEDITORATO ********* DETERMINAZIONE

Settore Risorse economiche, finanziarie e patrimoniali. P. O. ECONOMATO-PROVVEDITORATO ********* DETERMINAZIONE PROVINCIA DI PIACENZA FIN. Settre Risrse ecnmiche, finanziarie e patrimniali. P. O. ECONOMATO-PROVVEDITORATO ********* DETERMINAZIONE Prpsta n. STRISORS 2423/2011 Determ. n. 1978 del 23/09/2011 Oggett:

Dettagli

Prot. n 1037 B/17 Acquaviva delle Fonti, 23/02/2015

Prot. n 1037 B/17 Acquaviva delle Fonti, 23/02/2015 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO DE AMICIS P.zza Di Vagn, 18 70021 ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA) Tel. 080-761314 Fax 080 3051357 www.deamicis.gv.it. e-mail BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT

Dettagli

COMUNE DI POMPIANO AREA AMMINISTRATIVA - AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. 6/2013

COMUNE DI POMPIANO AREA AMMINISTRATIVA - AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. 6/2013 COMUNE DI POMPIANO Cpia DETERMINAZIONE REPERTORIO GENERALE N. 18 AREA AMMINISTRATIVA - AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. 6/2013 OGGETTO: AFFIDAMENTO ALLA COOPERATIVA COLIBRÌ DI BRESCIA DELLA GESTIONE DELLA

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione e Lavoro. Servizio Formazione

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione e Lavoro. Servizio Formazione Registr generale n. 4001 del 2011 Determina senza Impegn di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzine, Frmazine e Lavr Servizi Frmazine Oggett Frmazine e Lavr Nmina Cmmissine desame

Dettagli

PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4

PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4 Prvincia di Csenza Settre Mercat del Lavr PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4 OBIETTIVI E FINALITA Scp del prgett è favrire la frmazine di sggetti inccupati/disccupati residenti nelle Regini dell biettiv Cnvergenza

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA "F.C. SASSACCI"

ATTO COSTITUTIVO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA F.C. SASSACCI 1 ATTO COSTTUTVO ASSOCAZONE SPORTVA DLETTANTSTCA "F.C. SASSACC" L'ann 2015 il girn O 1 del mese di Lugli in Civita Castellana si sn riuniti i signri: MCHAEL BONGARZONE - Nat a Maglian Sabina (R) il 18/0711991

Dettagli

BANDO 2011 CONCORSO SPESE E BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE

BANDO 2011 CONCORSO SPESE E BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE BANDO 2011 CONCORSO SPESE E BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE 1. Premessa L ARCA, fra le sue attività istituzinali, persegue l biettiv di favrire la prmzine sciale e culturale dei Sci, anche attravers la destinazine

Dettagli

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI SERMONETA (Prvincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Apprvat cn deliberazine di Cnsigli Cmunale n. 43 in data 22/12/2012 Entrat in vigre il 08/01/2012

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegat 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente prpnente il prgett: COMUNE DI CUSANO MUTRI 2) Cdice di accreditament: NZ03880 3) Alb e classe di iscrizine:

Dettagli

Comune di Eupilio PROVINCIA DI COMO

Comune di Eupilio PROVINCIA DI COMO Cmune di Eupili PROVINCIA DI COMO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 10 OGGETTO: AUTORIZZAZIONE ALL'ECONOMO ALL'ATTIVAZIONE DI CARTE PREPAGATE PER LA GESTIONE DELLE SPESE ECONOMALI. Nell

Dettagli

CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sossano (VI)

CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sossano (VI) CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sssan (VI) Prt. n. 1170 Sssan, 21/08/2013 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI UN POSTO IN CATEGORIA C CON QUALIFICA DI INFERMIERE PROFESSIONALE. (art. 30

Dettagli

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI Spazi riservat all uffici 00.02 Cat. Classe Prt. del Città di Marsala Medaglia d r al Valre Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI ESENTE DA BOLLO AL COMUNE DI MARSALA SETTORE SERVIZI

Dettagli

BANDO Alternanza Scuola-Lavoro ESPERTI ESTERNI/INTERNI

BANDO Alternanza Scuola-Lavoro ESPERTI ESTERNI/INTERNI I.I.S.S. MEDITERRANEO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE PULSANO-MARUGGIO VIA CHIESA, 49 74026 PULSANO (TA) Tel/Fax. 099-337341-099337241Tel./Fax 099/676687 (Maruggi) e-mailtais032004@istruzine.it

Dettagli

Laurea triennale in: Ingegneria Gestionale Ingegneria Informatica e dell'informazione. Vademecum per

Laurea triennale in: Ingegneria Gestionale Ingegneria Informatica e dell'informazione. Vademecum per Laurea triennale in: Ingegneria Gestinale Ingegneria Infrmatica e dell'infrmazine Vademecum per Tircini Prva Finale Piani di studi e crediti Erasmus Trasferimenti Tircini Quand. E' cnsigliabile che la

Dettagli

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 LA PRIVACY MODULISTICA PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 PREMESSA Il Cdice della Privacy prevede che, per effettuare legittimamente il trattament dei dati persnali, si attuin una serie di incmbenti frmali quali

Dettagli

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C (In base alla nrmativa vigente qualunque dichiarazine mendace cmprta sanzini penali, nnché l esclusine dal finanziament del prgett e l eventuale rimbrs delle smme indebitamente

Dettagli

Idee da Ragazzi per la sicurezza sul lavoro

Idee da Ragazzi per la sicurezza sul lavoro di Perugia Band di Cncrs Idee da Ragazzi per la sicurezza sul lavr PREMESSA Obiettiv del presente cncrs è quell di raffrzare la cultura della prevenzine - intesa cme educazine alla cnscenza dei rischi,

Dettagli

MODELLO CONOSCITIVO PER RICHIESTA DI UTILIZZO IN COMODATO D USO GRATUITO DEL TEATRO SOCIALE DI GUALTIERI

MODELLO CONOSCITIVO PER RICHIESTA DI UTILIZZO IN COMODATO D USO GRATUITO DEL TEATRO SOCIALE DI GUALTIERI MODELLO CONOSCITIVO PER RICHIESTA DI UTILIZZO IN COMODATO D USO GRATUITO DEL TEATRO SOCIALE DI GUALTIERI Da presentare in riginale in duplice cpia cn allegata richiesta di patrcini in cpia singla press

Dettagli

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv pubblicata sul sit www.autrita.energia.it in data 20 marz 2008 Delibera ARG/elt 33/08 Cndizini tecniche per la cnnessine alle reti di distribuzine dell energia elettrica a tensine nminale superire ad 1

Dettagli

EQUIPOLLENZA DEI TITOLI DI STUDIO

EQUIPOLLENZA DEI TITOLI DI STUDIO EQUIPOLLENZA DEI TITOLI DI STUDIO Cs è l equipllenza dei titli di studi esteri? L'equipllenza dei titli di studi esteri, sclastici accademici, è l'esit della prcedura mediante la quale l'autrità cmpetente

Dettagli

COMUNITÁ MONTANA - COMMUNAUTÉ DE MONTAGNE GRAND COMBIN

COMUNITÁ MONTANA - COMMUNAUTÉ DE MONTAGNE GRAND COMBIN Lc. Chez Rncz, 29/i - 11010 GIGNOD (Valle d Asta) Tel. 0165/25.66.11 - Fax. 0165/ 25.66.36 - E.mail: inf@cm-grand cmbin.vda.it AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO (d. LGS. N. 163/2006) PROPEDEUTICA ALL INDIVIDUAZIONE

Dettagli

Il/La sottoscritt nat_ il a provincia codice fiscale residente in via e n. provincia

Il/La sottoscritt nat_ il a provincia codice fiscale residente in via e n. provincia DOMANDA N. PRESENTATA IL AL COMUNE DI FOLLONICA Larg Cavalltti 1 58022 FOLLONICA (GR) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER CAMBIO DI ALLOGGI ALL INTERNO DEL PATRIMONIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE

Dettagli

CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sossano (VI)

CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sossano (VI) CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sssan (VI) Sssan, 30/10/2015 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA AI SENSI DELL ART. 30 DLGS. 165/2001 RISERVATO AL PERSONALE DI RUOLO DEGLI ENTI DI AREA VASTA AI SENSI DELL

Dettagli

CTRH - Centro Risorse Territoriale per l Handicap ACCORDO DI RETE

CTRH - Centro Risorse Territoriale per l Handicap ACCORDO DI RETE AMBITO TERRITORIALE: MILANO CENTRO-SUD ZONE 1-4-5 ACCORDO DI RETE RETE TERRITORIALE PER L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI ANNI SCOLASTICI 2012/2013 2013/2014 2014/2015 AMBITO TERRITORIALE:

Dettagli

Codice Fiscale 91013990030 P. IVA 02224620035 AVVISO PUBBLICO

Codice Fiscale 91013990030 P. IVA 02224620035 AVVISO PUBBLICO Regine Piemnte Cmunità Mntana Due Laghi Cusi Mttarne e Val Strna (Istituita ai sensi della L.R. 16/99 e smi, cn Decret del Presidente della Giunta Reginale del Piemnte n. 86 del 28 agst 2009) Cmunità Mntana

Dettagli

COPIA TRATTA DAL SITO WEB ASLBAT.IT

COPIA TRATTA DAL SITO WEB ASLBAT.IT SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE BT (Andria Barletta Bisceglie - Cansa di Puglia Margherita di Savia - Minervin Murge San Ferdinand di Puglia Spinazzla Trani - Trinitapli)

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazine n. DD-2015-256 esecutiva dal 16/02/2015 Prtcll Generale n. PG-2015-16136 del 13/02/2015

Dettagli

Il sottoscritto Avv. Giovanni Iuppa, Consigliere Comunale del Movimento CONTROVENTO-ARIA DI CAMBIAMENTO, PREMESSO CHE

Il sottoscritto Avv. Giovanni Iuppa, Consigliere Comunale del Movimento CONTROVENTO-ARIA DI CAMBIAMENTO, PREMESSO CHE Al signr Sindac del Cmune di Cefalù Sig. Rsari Lapunzina Cefalù lì 23/12/2013 OGGETTO: Trasmissine bzza di reglament tassa d ingress. Il sttscritt Avv. Givanni Iuppa, Cnsigliere Cmunale del Mviment CONTROVENTO-ARIA

Dettagli

OGGETTO: Esiti relativi all'applicazione dell'art. 100, comma 2, lettera m), e dell'art. 15

OGGETTO: Esiti relativi all'applicazione dell'art. 100, comma 2, lettera m), e dell'art. 15 Minister per i Beni e le Attività Culturali Direzine Generale per l'organizzazine, gli Affari generali, l'innvazine, il Bilanci ed il Persnale Servizi 111 CIRCOLARE n. 2 0ç; Prt. n. ~ ':(. '+ 3 7 ce. J.2.I(),

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA OGGETTO: AVVISO PER ACQUISIZIONE DISPONIBILITA A SVOLGERE LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PER LE ATTIVITA RELATIVE A LAVORI DI PULIZIA E GIARDINAGGIO, MANUTENZIONE DI EDIFICI, STRADE, PARCHI E MONUMENTI

Dettagli

Accordo di Collaborazione per l Internazionalizzazione tra:

Accordo di Collaborazione per l Internazionalizzazione tra: Accrd di Cllabrazine per l Internazinalizzazine tra: Organizzazine Exprt Alt Adige - EOS, cn sede a Blzan, Via Alt Adige, -, rappresentata dal Direttre Generale Hansjerg Prast (di seguit "EOS"); Banca

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE - Assessorato Politiche Sociali e Immigrazione -

PROVINCIA DI CROTONE - Assessorato Politiche Sociali e Immigrazione - PROVINCIA DI CROTONE - Assessrat Plitiche Sciali e Immigrazine - REGOLAMENTO PER LA COSTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA PROVINCIALE PER L IMMIGRAZIONE E L EMIGRAZIONE PREMESSO CHE - l Statut

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE DELIBERAZIONE DI GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI CROTONE DELIBERAZIONE DI GIUNTA PROVINCIALE A. P. DAL 30-12-2009 AL 14-01-2010 COPIA REG. GEN. N. 354 Data 17-12-2009 PRATICA N. DBGP - 425-2009 PROVINCIA DI CROTONE DELIBERAZIONE DI GIUNTA PROVINCIALE OGGETTO: PATROCINIO E COMPARTECIPAZIONE DELLA

Dettagli

Prot.3350/a10 Del 15/12/2015 Al Personale Docente e A.T.A. della scuola

Prot.3350/a10 Del 15/12/2015 Al Personale Docente e A.T.A. della scuola MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ORSA MAGGIORE 00144 Rma Via dell Orsa Maggire, 112 Municipi IX Sede Amministrativa

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Determinazine n. 4821 del 29 ttbre 2013 PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Prt. Generale N.

Dettagli

Corso di Project Management

Corso di Project Management Crs di Prject Management I edizine L prpne un percrs frmativ sul prject management. La cmplessità rmai raggiunta dai vari prgrammi di ricerca e di cperazine internazinale e l estrema cmpetitività in ambit

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it Cmune di Splet www.cmune.splet.pg.it 1/6 Unità prpnente: ICSSS - Dirigente ICSSS Oggett: Hme care premium 2012 accertament ed impegn trasferimenti INPS gestine pubblica 176000 Respnsabile del prcediment:

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE COMUNE DI CISLIANO Prvincia di Milan LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE PREMESSA La crisi che sta investend il mnd del lavr determina l aument della fascia

Dettagli

ARTICOLO 1 Costituzione. 1. E' costituita una associazione sportiva, denominata Associazione Italiana Giochi Elettronici

ARTICOLO 1 Costituzione. 1. E' costituita una associazione sportiva, denominata Associazione Italiana Giochi Elettronici ARTICOLO 1 Cstituzine 1. E' cstituita una assciazine sprtiva, denminata Assciazine Italiana Gichi Elettrnici Musicali Assciazine Sprtiva Dilettantistica, abbreviabile in Assciazine Italiana Gichi Elettrnici

Dettagli

D.G. Sanità Comunicato regionale 16 agosto 2011 - n. 90

D.G. Sanità Comunicato regionale 16 agosto 2011 - n. 90 Bllettin Ufficiale 25 Serie Ordinaria n. 34 - Lunedì 22 agst 2011 D.G. Sanità Cmunicat reginale 16 agst 2011 - n. 90 Prevenzine del randagism e tutela della salute degli animali dmestici. Regine Lmbardia

Dettagli

INSTALLAZIONE ED ESERCIZIO DI GIOCHI LECITI (art. 86, comma 1, del R.D. 18/6/1931 n. 773 e ss. mm*)

INSTALLAZIONE ED ESERCIZIO DI GIOCHI LECITI (art. 86, comma 1, del R.D. 18/6/1931 n. 773 e ss. mm*) Al Cmune di CASTELFRANCO EMILIA tit.... prt. n del / / Respnsabile del prcediment Cm.te Plizia Municipale S. C. I. A. INSTALLAZIONE ED ESERCIZIO DI GIOCHI LECITI (art. 86, cmma 1, del R.D. 18/6/1931 n.

Dettagli

Istruzione e formazione all imprenditorialità

Istruzione e formazione all imprenditorialità Istruzine e frmazine all imprenditrialità L istruzine e la frmazine all imprenditrialità è il punt di partenza per sviluppare ed espandere l attività dei prfessinisti, miglirand la lr cnscenza e le lr

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 311 del 13/05/2015 Registr del Settre N. 44 del 05/05/2015 Oggett: Acquist del certificat di sicurezza SSLMIME

Dettagli

Prot. A00DRAB 2688 L Aquila, 24.02.2011 REGIONE ABRUZZO AI GESTORI DELLE SCUOLE PARITARIE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLA REGIONE ABRUZZO

Prot. A00DRAB 2688 L Aquila, 24.02.2011 REGIONE ABRUZZO AI GESTORI DELLE SCUOLE PARITARIE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLA REGIONE ABRUZZO Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO DIREZIONE GENERALE - L AQUILA Uffici di Vigilanza e Crdinament delle Scule nn Statali, Paritarie e nn

Dettagli

c h i e d e o nuova autorizzazione per noleggio da rimessa con conducente o sostituzione automezzo o autorizzazione per subingresso a

c h i e d e o nuova autorizzazione per noleggio da rimessa con conducente o sostituzione automezzo o autorizzazione per subingresso a Md. DNO 4443 AL COMUNE di BUCINE Impsta di bll OGGETTO: TRASPORTI Dmanda autrizzazine per il servizi di nleggi da rimessa cn cnducente. Il sttscritt nat a il residente a Via/P.zza/Fraz. n. Cdice fisc.

Dettagli

PROGETTO EMERGENZA CASA 2012/2013

PROGETTO EMERGENZA CASA 2012/2013 Un prgett prmss da in cllabrazine cn: Cmune di Raccnigi PROGETTO EMERGENZA CASA /2013 RISERVATO ALL UFFICIO DOMANDA N DEL / /2013 IL FUNZIONARIO -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Determinazine n. 4704 del 24 nvembre 2014 PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Prt. Generale

Dettagli

RIPARTO 5 PER MILLE 2015

RIPARTO 5 PER MILLE 2015 Direzine Reginale del Piemnte Settre Servizi e Cnsulenza Uffici Gestine Tributi RIPARTO 5 PER MILLE 2015 SEGNA LE SCADENZE 7 MAGGIO 2015 14 MAGGIO 2015 20 MAGGIO 2015 25 MAGGIO 2015 30 GIUGNO 2015 30 SETTEMBRE

Dettagli

Titolo I Definizioni. ART. 1 (Campo di applicazione e definizione dei soggetti)

Titolo I Definizioni. ART. 1 (Campo di applicazione e definizione dei soggetti) Reglament per la sicurezza e la salute dei lavratri sul lug di lavr della Scula Nrmale Superire emanat cn D.D. n.168 del 29 marz 2006 e affiss all Alb Ufficiale in data 29 marz 2006 Titl I Definizini ART.

Dettagli

PROEMIO: LA GRATITUDINE SI ORGANIZZA IN ASSOCIAZIONE

PROEMIO: LA GRATITUDINE SI ORGANIZZA IN ASSOCIAZIONE PROEMIO: LA GRATITUDINE SI ORGANIZZA IN ASSOCIAZIONE Il Mviment Exallievi nn fu istituit dagli educatri cme assciazine pstsclastica cn elementi scelti, cn finalità assciative, ma crebbe su da sé, cn la

Dettagli

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI S.S. Centr di Riferiment Reginale per la Prevenzine Onclgica (CRRPO) Direttre Pala Mantellini SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI RAZIONALE E PROCEDURE

Dettagli

Statuto dell Unione degli Studenti della Provincia di Bari

Statuto dell Unione degli Studenti della Provincia di Bari Statut dell Unine degli Studenti della Prvincia di Bari E cstituita l Unine degli Studenti della Prvincia di Bari, di seguit denminata UdS prvba. L Unine degli Studenti della prvincia di Bari è un livell

Dettagli

Dati del Legale rappresentante. Dati dell ente/associazione beneficiario/a del contributo. Rendicontazione contributo ricevuto per:

Dati del Legale rappresentante. Dati dell ente/associazione beneficiario/a del contributo. Rendicontazione contributo ricevuto per: spazi riservat al prtcll Classifica titlari: 5SP 12 data di arriv Rendicntazine cntribut ricevut per: interventi di sstegn alle manifestazini sprtive in favre di persne cn disabilità Al Servizi attività

Dettagli

DOMANDA ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI DOTTORE COMMERCIALISTA

DOMANDA ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI DOTTORE COMMERCIALISTA DOMANDA ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI DOTTORE COMMERCIALISTA All'Università Cmmerciale Luigi Bccni di Milan Centr Amministrativ Dttrati ed Esami di Stat (CADES) Piazza Sraffa, 11

Dettagli

COMUNE DI BAGNACAVALLO (Provincia di Ravenna)

COMUNE DI BAGNACAVALLO (Provincia di Ravenna) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI MUTUI AGEVOLATI FINALIZZATI ALL ACQUISIZIONE DELLA PRIMA CASA A BAGNACAVALLO Art. 1 - Premessa Il Cmune di Bagnacavall pne in essere azini finalizzate a favrire l increment

Dettagli

Fondazione Patrimonio Comune. Le più rilevanti novità normative. sul tema delle PPP e della valorizzazione e. dismissione degli immobili pubblici

Fondazione Patrimonio Comune. Le più rilevanti novità normative. sul tema delle PPP e della valorizzazione e. dismissione degli immobili pubblici Le più rilevanti nvità nrmative sul tema delle PPP e della valrizzazine e dismissine degli immbili pubblici Aggirnat al 4 lugli 2012 Fndazine Patrimni Cmune Assciazine Nazinale dei Cmuni Italiani - Via

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA

PROVINCIA DI BOLOGNA 1 I.P. 3213/2009 Tit./Fasc./Ann 14.1.2.0.0.0/5/2009 PROVINCIA DI BOLOGNA Prt. n 245512/2009 del 03/07/2009 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA' DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA N. 17/2009

Dettagli

Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Veterinarie

Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Veterinarie Avvis di selezine pubblica di esperti di alta qualificazine in pssess di un significativ curriculum prfessinale per il cnferiment dirett, a titl gratuit, di incarichi di insegnament pratic mediante stipula

Dettagli

e-mail : tssd01000l@istruzione.it tssd01000l@pec.istruzione.it BANDO

e-mail : tssd01000l@istruzione.it tssd01000l@pec.istruzione.it BANDO LICEO ARTISTICO Enric e Umbert NORDIO Distrett sclastic n. XVII - 34143 TRIESTE Via Calvla, 2 - Tel. (040) 30.06.60 - Fax (040) 3798960 - Cd. fisc. 80019860321 Prt.n. 4782/C14a www.isanrdi.gv.it e-mail

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE

REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE Vist l'art. 17 dell Statut di ELSA Palerm; visti gli artt. 52 e 53 del precedente Reglament Esecutiv; il Cnsigli Direttiv di ELSA Palerm, in data 12/01/2011, ha apprvat il seguente Reglament di Attuazine

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE dell Azienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino con sede in Thiene (VI), via Rasa 9

IL DIRETTORE GENERALE dell Azienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino con sede in Thiene (VI), via Rasa 9 AVVISO PUBBLICO riservat ai sggetti di cui all art. 1 della Legge n. 68/1999 per la selezine mediante chiamata numerica a sensi dell art. 9, cmma 5, della Legge 12 marz 1999, n. 68 di n. 3 COADIUTORI AMMINISTRATIVI

Dettagli

REGIONE UMBRIA LEGGE REGIONALE DEL 20 MAGGIO 1986 N. 19. Disciplina per la programmazione e l' esecuzione delle opere pubbliche.

REGIONE UMBRIA LEGGE REGIONALE DEL 20 MAGGIO 1986 N. 19. Disciplina per la programmazione e l' esecuzione delle opere pubbliche. REGIONE UMBRIA LEGGE REGIONALE DEL 20 MAGGIO 1986 N. 19 Disciplina per la prgrammazine e l' esecuzine delle pere pubbliche. (Bllettin Ufficiale della Regine Umbria N. 38 del 28 maggi 1986) [Ultima mdifica

Dettagli

Modulo LS : Art. 9 bis Richiesta Nulla osta al lavoro subordinato per stranieri in possesso di un permesso di soggiorno CE. Istruzioni di compilazione

Modulo LS : Art. 9 bis Richiesta Nulla osta al lavoro subordinato per stranieri in possesso di un permesso di soggiorno CE. Istruzioni di compilazione Mdul LS : Art. 9 bis Richiesta Nulla sta al lavr subrdinat per stranieri in pssess di un permess di sggirn CE Istruzini di cmpilazine Il Minister dell'intern, Dipartiment per le Libertà Civili e l Immigrazine,

Dettagli

Promoform Ente di Formazione Professionale

Promoform Ente di Formazione Professionale E DELLE POLITICHE Prmfrm Ente di Frmazine Prfessinale CORSO DI QUALIFICA PER TECNICO DELLA PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONI CONGRESSUALI, FIERE, CONVEGNI Denminazine crs N. re N. allievi

Dettagli

Il servizio Mobilità Elettrica Calenzano è finalizzato alla promozione della mobilità di veicoli elettrici.

Il servizio Mobilità Elettrica Calenzano è finalizzato alla promozione della mobilità di veicoli elettrici. Allegat A) DISCIPLINARE PER LA FRUIZIONE DEL SERVIZIO MOBILITA ELETTRICA CALENZANO (ACCESSO CON DISPOSITIVO CODIFICATO ALL USO DEI PUNTI DI RICARICA PER VEICOLI ELETTRICI) FINALITA DEL SERVIZIO Il servizi

Dettagli

Prot. n 526 B/17 Acquaviva, 02.02.2015

Prot. n 526 B/17 Acquaviva, 02.02.2015 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO DE AMICIS P.zza Di Vagn, 18 70021 ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA) Tel. 080-761314 Fax 080 3051357 www.deamicis.gv.it. e-mail BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT

Dettagli