Inviata elettronicamente via 3 dicembre 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Inviata elettronicamente via a.milan@agcom.it. 3 dicembre 2014"

Transcript

1 Inviata elettronicamente via 3 dicembre 2014 C.A.: Sig. Aldo Milan AGCOM Yield secondaria operativa di Roma Via Isonzo 21 / b, Roma Ogg.: Commenti della Telecommunications Industry Association in risposta all Indagine conoscitiva sui servizi di comunicazione Machine to Machine (M2M) (delibera n. 708/13/CONS) dell AGCOM Gentile Sig. Milan: Con la presente Telecommunications Industry Association (TIA) trasmette un resoconto all Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM) in risposta alla sua consultazione pubblica volta a esaminare i fattori che influenzano lo sviluppo dei servizi Machine to Machine (M2M) come pure l'interazione tra gli operatori del mercato che cooperano nella fornitura di tecnologie e di servizi; valutare criticamente le previsioni di crescita e le modalità di utilizzo; individuare le eventuali barriere normative/regolamentari per lo sviluppo di servizi M2M; e individuare le eventuali aree in cui è utile sviluppare un coordinamento tra le diverse Istituzioni nazionali ed europee coinvolte nel M2M. 1 TIA, che rappresenta la comunità globale dei produttori, distributori e fornitori delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC), ritiene che le comunicazioni M2M, in quanto elemento essenziale dell Internet of Things (IoT), costituiscano un potenziale straordinario per innovazioni positive in tutti i settori dell'economia e per miglioramenti in innumerevoli aspetti della vita quotidiana dei consumatori, e ci congratuliamo con AGCOM per aver studiato le modalità grazie alle quali può agevolare il raggiungimento di questo potenziale. In quanto tale, nel presente documento, affrontiamo le domande dell'agcom nell'ambito dell'iot. I. INTRODUZIONE E SINTESI TIA è un'associazione di categoria a livello mondiale che rappresenta circa 400 produttori, distributori e fornitori delle TIC a livello globale. A nome dei propri membri, TIA si impegna in iniziative politiche che influiscono sulle opportunità, sugli investimenti e sulle innovazioni che portano le soluzioni e i servizi delle TIC alle imprese e ai consumatori di tutto il mondo. Inoltre, TIA funge da organismo accreditato 1 Vedere Indagine conoscitiva sui servizi di comunicazione Machine to Machine (M2M) (delibera n. 708/13/CONS) (14 gennaio 2014); vedere anche Proroga dei termini dell indagine conoscitiva concernente i servizi di comunicazione machine to machine (M2M) (5 agosto 2014) (proroga del periodo di osservazione a 120 giorni o al 3 dicembre 2014).

2 per lo sviluppo degli standard nel settore delle telecomunicazioni, impegnandosi a soddisfare le esigenze di consenso del settore attraverso lo spazio delle comunicazioni, incluse le comunicazioni machine-to-machine, i sistemi di cablaggio delle telecomunicazioni, le radiocomunicazioni aziendali/industriali e per la sicurezza pubblica, e altro. TIA ritiene che l'iot costituisca una grande promessa per gli investimenti e l'innovazione che si tradurrà in estesi vantaggi per la società. L'IoT sarà trainato dalla convergenza di una disponibilità in aumento in maniera esponenziale di dispositivi connessi nella sfera pubblica e privata su tutti i mercati. Il settore delle TIC continua a lavorare per la realizzazione di questo continuum di connettività, e invitiamo l'agcom a garantire l adozione di approcci neutrali da un punto di vista concorrenziale e tecnologico nei confronti di qualsiasi attività che possa influire sulla diffusione dell IoT. Inoltre, chiediamo all AGCOM di collaborare con il settore in merito agli impegni volti a garantire un uso consapevole dei prodotti e dei servizi da parte dei consumatori. L AGCOM deve riconoscere l importanza e lavorare per promuovere l'uso di standard volontari, aperti e consensuali a livello globale per l IoT. Tali standard, la cui adozione è sostenuta dalla concorrenza sul mercato, sono in fase di sviluppo in numerose sedi, incluse la TIA. Facendo affidamento su questi sforzi di standardizzazione, l AGCOM garantirà che le competenze scientifiche degli implementatori nei settori pubblico e privato si rifletteranno nel suo approccio. Inoltre, l AGCOM è vivamente invitata a riconoscere il consenso a livello globale secondo cui gli standard aperti sono orientati al mercato e a consentire politiche sui brevetti eque, ragionevoli e non discriminatorie. Tali standard aperti possono essere elaborati attraverso una vasta compagine di organizzazioni. In risposta all indagine, TIA esorta inoltre l AGCOM a utilizzare una politica dello spettro che consenta l IoT. Tale politica assegna la priorità alla prevedibilità, alla flessibilità, all'efficienza e alla priorità dei diritti superiori dalle interferenze dannose. In particolare, gli sforzi di condivisione negli Stati Uniti possono servire come un caso d'uso utile per l AGCOM, come pure alcuni approcci che sono attualmente in fase di sviluppo, ad esempio l accesso condiviso soggetto a licenza. TIA, tuttavia, dissuade l AGCOM dal ritagliarsi un spettro speciale per la diffusione dell IoT. Inoltre, nell'affrontare la sicurezza dei dati e la resilienza, TIA esorta l AGCOM a garantire il rispetto della differenziazione competitiva come volano di soluzioni di sicurezza avanzate. L AGCOM è inoltre invitata ad adottare approcci neutrali dal punto di vista tecnologico nei confronti della progettazione della tecnologia, a fare affidamento sugli standard internazionali e sulle best practice, a sfruttare appieno il modello di partenariato pubblico-privato e a dare la priorità alla sensibilizzazione e all istruzione dei consumatori. Per finire, TIA riconosce la priorità del settore delle TIC per far fronte alla riservatezza dei dati, e raccomanda che l AGCOM garantisca che le proprie attività non prevedano barriere che potrebbero scoraggiare l'uso di soluzioni volontarie esistenti e in via di sviluppo che in genere emergono dalle sedi di sviluppo della standardizzazione e delle best practice, come pure dai partenariati pubblico-privato. L AGCOM dovrà procedere con cautela in questo settore al fine di garantire che queste attività siano tecnicamente fattibili e non siano eccessivamente onerose. 2

3 II. OSSERVAZIONI GENERALI DELLA TIA SULL INTERNET DELLE COSE E SULLE COMUNICAZIONI M2M L Internet delle cose è un marchio generico per indicare l idea di un futuro in cui si sarà sempre connessi, dove gli oggetti normali di uso quotidiano saranno dotati di sensori e attuatori e avranno la possibilità di connettersi a reti e di trasmettere e ricevere dati. Le comunicazioni M2M è un termine relativo alle soluzioni di rete che descrive la tecnologia che consente ai dispositivi di comunicare tra loro. M2M sarà la chiave per fornire un ambiente di successo all IoT. Nel nuovo mondo basato sull IoT, ci sarà un continuo scambio di informazioni tra i sensori collegati agli oggetti di uso quotidiano o alle infrastrutture, ai computer, alle reti e alle persone connesse. In futuro, per funzionare come previsto, l'iot deve essere progettato per gestire la trasmissione, la ricezione e l'elaborazione di una quantità esponenziale di dati. La diffusione di dispositivi sempre connessi (attraverso l adozione di Internet e le connessioni mobili più veloci) e la disponibilità di una capacità di calcolo avanzata con una notevole potenza di elaborazione ha iniziato ad agevolare lo sviluppo dell IoT. Inoltre, la maggiore disponibilità di sensori a basso costo contribuirà a espandere il mercato potenziale per le implementazioni e i servizi dell IoT. Le implementazioni delle soluzioni IoT raccoglieranno i dati in tempo reale e li trasmetteranno via Internet o reti wireless ai computer, ad altre macchine o alle persone. In ricezione, il software analizzerà il volume di dati e li convertirà in informazioni utili. Questa capacità di raccogliere e analizzare enormi volumi di dati è l'aspetto dell IoT che sarà veramente trasformativo. Con praticamente qualsiasi dispositivo in grado di diventare IoT e con una capacità di analisi notevolmente aumentata, il governo, i consumatori e le aziende possono prendere decisioni che sono più efficaci e sviluppare nuovi modelli di business che ottimizzano il valore dei dati. Nel 2012, si è stimato che 8,7 miliardi di cose fossero connesse nel mondo e le proiezioni indicano che con le nuove possibilità tecnologiche questo numero potrebbe crescere fino a 50 miliardi entro il 2020, generando un fatturato globale di miliardi dollari entro il TIA prevede che l IoT apporterà conseguenze notevoli in tutti i settori dei servizi, che rappresentano un mercato emergente, unico ed enorme. L'Italia ha una posizione privilegiata per assumere un ruolo di leadership nell IoT grazie al settore dei servizi informatizzato e al maturo mercato delle telecomunicazioni wireless; tuttavia, per raggiungere questo potenziale, l'agcom dovrà mettere in atto un quadro strategico che incoraggi gli investimenti stranieri e nazionali e un ambiente commerciale che consenta al mercato di determinare le migliori tecnologie dell IoT in Italia e nel mondo. L IoT ha grandi potenzialità per molti importanti settori dell'economia, tra cui: Sanità: l'uso di applicazioni innovative dell IoT per le aziende e per la salute dei consumatori renderanno il monitoraggio, la diagnosi e il trattamento dei pazienti più personalizzato, tempestivo e comodo, ma anche apporteranno una riduzione dei costi per il fornitore dell'assistenza sanitaria. Gli studi già dimostrano che i pazienti i quali connettono i loro pensieri e comportamenti attraverso applicazioni mobili o sensori, in modo che i medici li possano monitorare tra una visita e l altra, ricevono nel complesso una migliore assistenza. Gli esempi includono come il monitoraggio a distanza è utilizzato in ambienti domestici per i malati cronici: il monitoraggio delle infusioni 2 IDC, The Internet of Things Is Poised to Change Everything, Says IDC (3 ottobre 2013), disponibile su 3

4 endovenose, la misurazione dei livelli di glucosio nel sangue, il monitoraggio della pressione arteriosa, della frequenza cardiaca, e le letture della bilancia di tipo medico dai pazienti non ricoverati agli operatori sanitari, tra gli altri. Questi e altri dati informativi critici possono essere inviati automaticamente ai professionisti del settore medico che possono analizzare i trend e avvisare i medici o gli operatori sanitari per individuare l'insorgenza di problemi in modo rapido. I sistemi possono inoltre determinare la posizione delle ambulanze e distribuirle in modo efficiente in modo da ridurre il tempo impiegato per rispondere. Tutti i vantaggi descritti sono effetti che sono direttamente correlati con l'inserimento dei dati sanitari generati dal paziente, in particolare attraverso le applicazioni sanitarie mobili nei sistemi sanitari. Energia: L IoT sta trasformando la produzione, la trasmissione, la distribuzione e il consumo di energia elettrica per garantire una maggiore automazione, una maggiore affidabilità, una maggiore efficienza e un ridotto consumo energetico attraverso le tecnologie smart grid. L'integrazione della comunicazione bidirezionale attraverso un numero crescente di sensori e controlli per modernizzare la rete elettrica, gli edifici abitativi e commerciali sta rivoluzionando la nostra infrastruttura energetica, che fino ad ora ha assistito a progressi tecnologici relativamente modesti a partire dai primi anni del Mentre i contatori intelligenti sono diventati il volto dell IoT per la rete elettrica, i vantaggi della perfetta integrazione tra le TIC e le infrastrutture elettriche fornite dalla smart grid hanno radici più profonde. Quando applicato alla rete elettrica, l'iot non solo ha la possibilità di ridurre il consumo energetico e le emissioni di anidride carbonica fornendo ai clienti i dati relativi ai prezzi e all utilizzo che consentano una migliore efficienza e conservazione degli usi finali dell'energia attraverso un riscontro in tempo reale, 365 giorni all'anno. L IoT dà l accesso anche ai prezzi in tempo reale per ridurre la potenza massima richiesta sulla rete elettrica attraverso i programmi di gestione della domanda. Le società elettriche sono in grado di utilizzare sensori e controlli per ridurre significativamente la perdita della linea nella trasmissione e nella distribuzione di energia elettrica. L IoT facilita anche l'integrazione di usi di consumo di energia più efficienti quali i veicoli elettrici e gli elettrodomestici intelligenti oltre a fonti energetiche più rispettose dell'ambiente, quali l'energia intermittente prodotta dall energia solare ed eolica. L'applicazione dell IoT al settore energetico fornisce opportunità inedite per le aziende elettriche e per i consumatori. Sistemi di trasporto intelligenti: Il trasporto è uno dei settori che è maggiormente pronto a impegnarsi e utilizzare l IoT. L IoT presenta grandi potenzialità per tutte le modalità di trasporto, ma in particolare il trasporto automobilistico sta vedendo gli sviluppi più significativi dei sistemi di trasporto intelligenti (ITS). Il mercato automobilistico degli ITS copre la gamma di applicazioni dall infotainment (ad esempio l intrattenimento dei giochi, il meteo) alle tecnologie dei veicoli connessi ai veicoli autonomi. L IoT nell ambito dei trasporti può contribuire a migliorare la sicurezza del conducente e a ottimizzare il tempo di percorrenza con le informazioni sulla posizione dei veicoli e sullo stato del traffico nelle vicinanze come pure a migliorare le prestazioni del veicolo con la manutenzione predittiva. Vi sono anche caratteristiche di sicurezza come la chiamata d emergenza, lo sblocco di un veicolo da remoto e il monitoraggio dei veicoli rubati. Questi servizi possono essere offerti come un'applicazione negli smartphone, integrati nel design attuale degli autoveicoli o come un dispositivo separato. I veicoli autonomi, ad esempio, possono servire come fonte primaria indipendente di soluzioni di sicurezza (non richiede l'adozione della tecnologia di altri veicoli o aggiornamenti delle infrastrutture). Inoltre, la crescita degli ITS in ambito automobilistico punta alle 4

5 enormi opportunità non solo nel mercato dei consumatori, ma anche nel settore commerciale e pubblico. L IoT è chiaramente agli inizi e ha grandi potenzialità. L IoT utilizzerà la gamma di approcci e architetture della rete, e data la vasta gamma di tecnologie, servizi e soluzioni previste dall IoT, nessuna particolare configurazione di rete può fungere da soluzione migliore. L IoT del futuro esisterà su un'infrastruttura in continuo divenire, in modo che l IoT dovrà utilizzare la tecnologia e i dispositivi che utilizzano la tecnologia wireline e wireless, e che sono preesistenti e all'avanguardia. Con più dell 85 per cento dei dispositivi esistenti in tutto il mondo basati su sistemi legacy non collegati, è fondamentale che la strategia per l IoT/M2M dell AGCOM affronti questo aspetto nell immediato. Per raggiungere questo obiettivo, sarà importante concentrarsi su come accelerare lo sviluppo e la diffusione di tutti i dispositivi intelligenti (attuali e futuri) - essenzialmente creando sistemi di sistemi - collegando in senso orizzontale il margine delle soluzioni IoT al cloud, e consentendo la connettività end-to-end per trasformare i servizi. Una strategia riuscita end-to-end renderà i dispositivi esistenti più intelligenti e garantirà di filtrare e gestire i dati localmente in maniera affidabile, in modo che possano interagire senza soluzione di continuità tra di loro come pure con i nuovi dispositivi dell IoT e con le infrastrutture in futuro in tutti i settori industriali. Poiché i produttori e i distributori delle TIC lavorano per soddisfare le esigenze dei propri clienti, la concorrenza, in ultima analisi, determinerà quali prodotti e servizi avranno successo sul mercato e quali meno, guidando il settore verso un ulteriore innovazione. Poiché le aziende investono sempre più nell IoT, una questione di massima importanza per l AGCOM dovrebbe essere quella di adottare un approccio neutrale dal punto di vista della concorrenza e della tecnologia per rispettare l'esigenza di specifici settori di avvalersi di soluzioni creative e degli innovatori di far fronte alle esigenze dei segmenti di mercato. L'AGCOM deve inoltre garantire che eviterà un qualsiasi ruolo da attore governativo in grado di determinare la futura progettazione o il futuro sviluppo della tecnologia IoT. Agire diversamente costituirebbe un precedente di interferenza con il fattore principale dell'innovazione del settore delle TIC, incidendo negativamente sull'interoperabilità e sugli standard necessari per la proliferazione dell IoT. Qualora per un caso di ordine pubblico ben sviluppato basato sul consenso dei soggetti interessati sia necessaria l'attività di regolamentazione da parte dell'agcom, consigliamo vivamente l'agcom di promuovere la dinamica concorrenziale, adottando norme più leggere che siano orientate ai risultati, consentendo all innovazione di prosperare e nel contempo conformandosi alle disposizioni normative. Il settore delle TIC riconosce che il mercato emergente dell IoT rappresenta una grande opportunità di crescita. Ciò non può essere conseguito senza la partecipazione delle aziende e dei consumatori e senza l adozione di queste nuove tecnologie e servizi: in tutta la comunità dei produttori delle TIC, le aziende al momento stanno già svolgendo attività di sensibilizzazione per informare sui cicli di prodotto sempre più brevi, in quanto si trovano a competere nel mercato globale delle TIC. Inoltre, dal momento che il tasso di penetrazione dei dispositivi wireless mobili è cresciuto, i consumatori sono sempre più consapevoli degli enormi benefici e dei possibili rischi. Per garantire la sensibilizzazione, il settore si è impegnato a continuare a svolgere attività di sensibilizzazione per i consumatori e a utilizzare misure trasparenti che consentano l'uso consapevole. Questo è un ambito in cui il governo può contribuire alla realizzazione di campagne di sensibilizzazione e di consapevolezza e può fornire consigli al pubblico attraverso le agenzie dei consumatori 5

6 III. OPINIONI DELLA TIA SU ARGOMENTI E AMBITI SPECIFICI SOLLEVATI NELLA CONSULTAZIONE DELL AGCOM La comunità dei produttori, distributori e fornitori delle TCI a livello globale è impegnata nella riuscita dell IoT e delle comunicazioni M2M. Sulla base delle opinioni sopra descritte, al fine di incoraggiare gli investimenti e l'innovazione che accelereranno la realizzazione dei vantaggi dell IoT, TIA ha raggiunto il consenso su una serie di principi, che spiegheremo di seguito. a. Incoraggiare e sfruttare gli standard volontari, aperti e consensuali è la chiave per il successo di Internet of Things i. Il ruolo degli standard nel successo dell IoT Una chiave importante del successo dell IoT sarà l interoperabilità dell'ecosistema globale dell IoT. Infatti, è fondamentale lo sviluppo degli standard globali aperti, volontari e consensuali, che apriranno la strada ai dispositivi di connettersi tra loro senza soluzione di continuità e alla rete in maniera interoperabile. Gli standard consensuali promossi dal settore consentiranno il successo delle applicazioni dell IoT in tutti i segmenti di mercato; tali standard spazieranno dalle linee guida globali a criteri tecnici specifici, assicurando una crescente interoperabilità globale come pure una compatibilità con le tecnologie precedenti. È importante sottolineare che gli standard promossi dal settore si possono sviluppare in modo tempestivo per supportare le esigenze dovute ai cambiamenti del mercato sulla base della competenza in tutti i gruppi interessati. Questi standard possono ridurre i costi, perché i produttori e gli sviluppatori di software possono produrre per più applicazioni e per molteplici utilizzi finali che consentono dei vantaggi per le economie di scala. La partecipazione alle attività di sviluppo degli standard internazionali e l'adozione degli standard internazionali garantirà che gli standard specifici per paese non ostacolino il raggiungimento degli obiettivi dell IoT/M2M dell'agcom. Lo sviluppo positivo dell IoT sarà determinato da un approccio globale - non nazionale o regionale - basato sullo sviluppo degli standard di aperta partecipazione, volontari e consensuali. I numerosi sforzi di standardizzazione già esistenti, come pure gli sforzi futuri per rispondere alle esigenze del mercato globale, definiranno e contribuiranno allo sviluppo di un ecosistema interoperabile in tutto il mondo dell IoT. TIA approva in linea generale l'approccio del percorso multiplo per lo sviluppo degli standard internazionali, in cui una sana concorrenza tra questi sforzi si tradurrà in soluzioni di mercato adottate a livello globale. Ad esempio, l Engineering Committee TR-50 M2M di TIA (Smart Device Communications), aperto alla partecipazione di soggetti privati e ai rappresentanti del governo, è responsabile per lo sviluppo e la manutenzione degli standard di interfaccia di accesso agnostici per il monitoraggio e la comunicazione bidirezionale di eventi e informazioni tra sistemi machine-to-machine (M2M) e dispositivi intelligenti, applicazioni o reti. Queste iniziative di sviluppo degli standard riguardano ma non sono limitate alle aree funzionali indicate: Architettura di riferimento, modelli informativi e oggetti standard, aspetti del protocollo, aspetti del software, conformità e test, e sicurezza. 3 In qualità di membro fondatore di onem2m, TIA continua a ottenere notevoli miglioramenti nello sviluppo degli standard internazionali. onem2m è un'organizzazione internazionale che crea uno standard 3 Vederehttp://www.tiaonline.org/all-standards/committees/tr-50. 6

7 scalabile e interoperabile per le comunicazioni dei dispositivi e dei servizi utilizzati in applicazioni M2M e nell IoT. Istituita nel 2012 da sette organismi di sviluppo degli standard preminenti a livello mondiale, oggi i soci di onem2m sono opinion leader provenienti da una vasta gamma di settori, tra cui produttori e fornitori del settore, produttori di dispositivi consumer, fornitori di componenti e fornitori di servizi di telecomunicazioni. Gli organismi di sviluppo degli standard partner di onem2m sono: ARIB (Giappone), ATIS (U.S.), CCSA (Cina), ETSI (Europa), TIA (U.S.), TTA (Corea), e TTC (Giappone). Altri partner che contribuiscono al lavoro di onem2m sono: il BBF (Broadband Forum), Continua, HGI (Home Gateway Initiative), il New Generation M2M Consortium - Giappone, e OMA (Open Mobile Alliance). Le specifiche di onem2m offrono un quadro per supportare applicazioni e servizi come la smart grid, la connected car, la domotica, la pubblica sicurezza e la salute. onem2m invita vivamente le associazioni e i forum di categoria con esigenze applicative specifiche a partecipare a onem2m, al fine di garantire che le soluzioni sviluppate supportino le loro esigenze specifiche. 4 Invitiamo vivamente l'industria italiana a impegnarsi in questo processo globale. Quando funzionano correttamente, gli standard a consenso volontario possono servire l'interesse pubblico, risparmiando risorse che possono essere utilizzate al servizio dei cittadini in altri modi. TIA esorta l'agcom a invitare i tecnici italiani esperti del governo e del settore a partecipare agli sforzi internazionali di standardizzazione e a rimettersi a questi standard in quanto sviluppati e a giungere a definire l IoT. Con questo approccio, l'agcom può utilizzare questi standard globali in quanto preziose fonti di informazione scientifica e tecnica sviluppate con l'aiuto di esperti del settore privato, consentendo alle agenzie come l'agcom di utilizzare gli standard come una risorsa per informazioni tecniche avanzate. Tali sforzi di standardizzazione e di coordinamento degli ecosistemi sono, ma non sono limitati a: TR-50 di TIA (Smart Device Communications); 5 onem2m; 6 l Industrial Internet Consortium; 7 l Internet Engineering Task Force, (IETF); 8 l Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE) Standards Association. 9 ii. Gli Standard Aperti e l IoT I veri "standard aperti" sono aperti alla partecipazione di tutte le parti interessate, orientati al mercato, e promuovono la concorrenza e l'innovazione. L ITU, per esempio, ha opinioni consolidate su ciò che costituisce uno standard aperto. 10 Tali standard sono sviluppati o ratificati attraverso un processo volontario, aperto e consensuale. Questo processo è definito da politiche flessibili che compensano gli incentivi per partecipare e contribuire alla formulazione degli standard. Questo processo beneficia gli utenti e i consumatori attraverso l'ampia attuazione degli standard risultanti. In particolare, uno degli elementi di un processo volontario, aperto e consensuale affronta l inserimento di tecnologie brevettate. Le politiche sui brevetti delle organizzazioni per gli standard di solito trovano un equilibrio tra i diversi interessi. Laddove gli implementatori hanno bisogno di accedere e di utilizzare la tecnologia brevettata inclusa nello standard, i Vederehttp://onem2m.org/. Vederehttp://www.tiaonline.org/all-standards/committees/tr-50. Vederehttp://www.onem2m.org/. Vederehttp://www.industrialinternetconsortium.org/. Vederehttp://www.ietf.org/. Vederehttp://standards.ieee.org/innovate/iot/. Vederehttp://www.itu.int/en/ITU-T/ipr/Pages/open.aspx. 7

8 titolari di brevetti devono preservare i loro diritti in un modo che li inviti a contribuire con le loro soluzioni innovative allo sforzo di standardizzazione. Le politiche sui brevetti eque, ragionevoli e non discriminatorie (FRAND) cercano di fornire questo tipo di equilibrio, contribuendo a rendere disponibile questa tecnologia brevettata a tutti a condizioni ragionevoli e non discriminatorie (ossia, FRAND). Inoltre, TIA sostiene i seguenti principi di un processo di "standard aperti": Lo standard viene sviluppato e/o approvato, e amministrato da un processo volontario, collaborativo e consensuale; Tale processo è trasparente; Non sono escluse da tale processo le parti interessate e materialmente danneggiate; Lo standard è soggetto alle politiche del FRAND sui diritti di proprietà intellettuale (DPI) che non impongano, ma possono consentire, a scelta del titolare dei DPI, la concessione di licenza gratuita; e Lo standard viene pubblicato e messo a disposizione del pubblico a un costo ragionevole o gratuitamente. b. Una politica dello spettro che consente l'internet of Things L Internet of Things potrà contare in modo significativo sull ottimizzare la continuità della connettività. Con il mondo che sta diventando rapidamente wireless, stabilire una politica dello spettro appropriata è quindi essenziale per garantire che l'iot avrà un esito positivo. Lo spettro radio non è mai stata così importante. Nelle reti per le comunicazioni commerciali, l'uso di dati mobili sta esplodendo in quanto i consumatori adottano smartphone, tablet e altri dispositivi. La connettività wireless sta diventando il modo in cui i consumatori accedono a Internet da tecnologie quali LTE, Wi-Fi e satellitare e l imminente 5G. Anche i governi di tutto il mondo dipendono in maniera significativa dallo spettro per le comunicazioni e per scopi non comunicativi. Nel frattempo, le tecnologie radio stanno cambiando, ponendo nuove domande sull assegnazione delle frequenze e sollevando nuove sfide operative e regolamentari. Come risultato di questi cambiamenti dinamici, l assegnazione e gli usi delle frequenze che possono essere stati sufficienti nel corso del Ventesimo secolo sono sempre più in difficoltà. Purtroppo, i politici non scrivono più la politica dello spettro su un foglio di carta bianco, e praticamente tutto lo spettro idoneo per la telefonia mobile è stato assegnato. Per questo motivo, TIA ritiene che qualsiasi politica dello spettro nazionale debba rispecchiare i seguenti principi per consentire all'uso dello spettro radio di evolversi per soddisfare la domanda mutevole e promuovere l'innovazione: Prevedibilità. Le assegnazioni delle frequenze devono essere prevedibili. Individuare la domanda e le variazioni della domanda, comprendere il ritmo di sviluppo della tecnologia radio da parte della piattaforma e la pianificazione a lungo termine sono tutte componenti essenziali di una politica dello spettro in grado di fornire la prevedibilità agli utenti commerciali e governativi. 8

9 Flessibilità. Per le assegnazioni commerciali, i criteri di utilizzo flessibili e coerenti con le norme tecniche di base che sono tecnologicamente neutrali hanno dimostrato di essere l'approccio migliore. Eventuali assegnazioni dello spettro da parte del governo devono essere gestite per garantire un migliore utilizzo delle limitate risorse dello spettro a tutti gli utenti. Efficienza. Le politiche devono incoraggiare un uso più efficiente dello spettro laddove tecnicamente ed economicamente fattibile. In particolare, le politiche devono dare priorità all armonizzazione e alla coordinazione a livello globale o alle assegnazioni dello spettro; tutelare da interferenze dannose per gli usi consentiti su licenza; contiguità a servizi analoghi; e assegnazione di blocchi di spettro estesi e contigui. Lo spettro autorizzato e concesso in licenza esclusiva consente un uso più efficiente e affidabile dello spettro per la diffusione commerciale della banda larga mobile. Priorità. Nei casi in cui la condivisione dello spettro è tecnicamente ed economicamente possibile, le politiche devono proporre le migliori pratiche ingegneristiche per supportare al meglio un ambiente che protegga coloro che detengono i diritti superiori dello spettro da interferenze dannose. Focus sulla condivisione dello spettro. Negli ultimi anni, una sempre maggiore attenzione si è concentrata sulla condivisione dello spettro in quanto strumento per migliorare l'uso efficiente dello spettro e per contribuire ad attenuare le sfide vista la scarsità di frequenze disponibili. In particolare, le tecniche di condivisione dello spettro radio potrebbero alla fine rivelarsi fondamentali per consentire la continuità della connettività che è così cruciale per l'internet of Things. Negli Stati Uniti, sono in corso iniziative in diversi contesti, tra cui: Transizione dello spettro AWS-3 ( MHz), attualmente utilizzato dal Ministero della Difesa statunitense e da altri utenti governativi per uso commerciale; Apertura della banda di 3.5 GHz ( MHz) per uso commerciale, includendo un probabile scenario in cui gli utenti con licenza e privi di licenza possano coesistere, magari utilizzando le nuove tecnologie come piccole celle. Sostegno alle iniziative pubbliche e private di ricerca e sviluppo delle nuove tecnologie che aumenteranno l'utilizzo dello spettro attraverso la condivisione. 11 L'Europa ha conseguito degli sviluppi promettenti relativi agli approcci sull Accesso condiviso soggetto a licenza (LSA). L LSA è un sistema di gestione dello spettro con un terzo metodo, che combina elementi della gestione tradizionale dello spettro con comando e controllo con la tecnologia di geolocalizzazione, ad esempio fornendo agli utenti un token per utilizzare lo spettro a un certo orario o in un certo luogo. Gli approcci LSA si sono dimostrati molto promettenti come strumento per consentire la condivisione tra i più disparati utilizzi. Questi approcci forniscono i mezzi per garantire la costante realizzabilità degli usi consolidati creando un contesto politico che consente operazioni compatibili con i nuovi usi. Nel frattempo, questi approcci forniscono anche agli utenti secondari uno strumento per ottenere l'accesso allo spettro che è già concesso in licenza a uno o più utenti primari, ma può essere sottoutilizzato o in grado di supportare usi molteplici. 11 TIA, Spectrum Sharing Research and Development (20 ottobre 2013), disponibile su 9

10 c. Soluzioni per la sicurezza e la resilienza nell Internet of Things Con l IoT, il che significa ovviamente un numero sempre maggiore di cose connesse in tutta la società, ci si dovrà confrontare con nuove questioni di sicurezza in evoluzione. I membri delle TIC già prendono in considerazione le questioni di sicurezza nella progettazione di prodotti e servizi, e questo approccio continuerà a ridurre le minacce mentre l IoT si sviluppa e prolifera. L IoT rappresenta un'opportunità per una maggiore sicurezza attraverso l'utilizzo di un approccio di rete che è abbinato a tecniche di gestione dei rischi, in cui i dispositivi dell IoT possono essere realizzati per lavorare insieme per produrre informazioni complete implementabili sulla sicurezza quasi in tempo reale. Questi approcci e le tecniche di gestione del rischio sono governate da esigenze di mercato, in genere si manifestano attraverso le best practice e gli standard promossi dal settore sviluppati in sedi aperte, volontarie e consensuali. In risposta alla richiesta dell'agcom in merito a come attivare livelli di sicurezza e di resilienza più alti, TIA, sulla base di quanto sopra, invita l'agcom a farsi guidare dai seguenti principi: In primo luogo, l'agcom è invitata a rispettare la differenziazione e la continuità competitiva d'impresa, e a considerare la presente come una chiave per le soluzioni sulle questioni di sicurezza. Poiché i produttori e i distributori delle TIC lavorano per soddisfare le esigenze dei propri clienti, i prodotti meno sicuri che sono più vulnerabili agli attacchi informatici saranno ovviamente meno attraenti sul mercato. Questo spinge i produttori e i distributori delle TIC a cercare di rendere i propri prodotti e servizi meno sensibili agli attacchi informatici. Per illustrare quanto questo concetto spinga a migliorare le difese informatiche nei prodotti e nei servizi delle TIC, vi preghiamo di notare che la spesa a livello mondiale sulle spese complessive per la sicurezza delle informazioni dovrebbe raggiungere circa 76,9 miliardi di dollari. 12 Fino a che punto gli obiettivi di performance di un'organizzazione vengono utilizzati per garantire la capacità di fornire servizi indispensabili, laddove la gestione del rischio della sicurezza fisica e informatica sarà subordinata alle esigenze specifiche del proprio settore e dell'organizzazione. Tuttavia, i produttori delle TIC collaborano con la gamma di organizzazioni che riforniscono al fine di garantire che gli obiettivi di performance di queste organizzazioni si riflettano nelle TIC che acquistano. La flessibilità di innovare e l'uso di standard consensuali e volontari sono entrambi elementi determinanti di questa capacità. Invitiamo l'agcom a prestare molta attenzione a non alterare questo effetto virtuoso. L'AGCOM deve inoltre evitare un qualsiasi ruolo da attore governativo in grado di determinare la futura progettazione e il futuro sviluppo della tecnologia. Agire diversamente costituirebbe un precedente di interferenza con il fattore principale dell'innovazione del settore delle TIC, facendo a pezzi l'innovazione, l'interoperabilità e gli standard necessari a spingere la sicurezza e l'innovazione nella rete globale. Non esiste una soluzione uguale per tutti per garantire l IoT. La portata dell IoT in tutti i segmenti dell'economia con diversi livelli di rischio lo dimostra. Inoltre, invitiamo l'agcom a riconoscere la necessità di approcci e standard internazionali per la sicurezza informatica. Numerosi standard, linee guida, best practice e strumenti sono utilizzati dai produttori delle TIC e dai proprietari e gestori delle reti di telecomunicazione per capire, misurare e gestire i rischi a livello tecnico, operativo e gestionale. TIA invita l'agcom a garantire che il suo approccio all IoT rifletta la priorità per lo sviluppo di standard e best practice utilizzati a livello internazionale. La natura globale del 12 Gartner, Gartner Says Worldwide Information Security Spending Will Grow Almost 8 Percent in 2014 as Organizations Become More Threat-Aware (Aug 22, 2014), disponibile su 10

11 settore delle TIC richiede necessariamente un approccio globale per affrontare i problemi di cybersecurity, e una filiera globale si può ottenere soltanto attraverso l'adozione di best practice e standard globali promossi dal settore. I prodotti TIC sono spesso progettati e costruiti in luoghi diversi utilizzando componenti provenienti da diverse zone del mondo, e per controllare i costi e gestire i rischi nella supply chain, i produttori necessitano di una certa flessibilità per poter cambiare i fornitori dei componenti per un determinato prodotto in qualsiasi momento. Qualsiasi approccio adottato dall'agcom deve includere la cooperazione internazionale e un forte impegno con il settore privato, e gli standard specifici per paese devono essere evitati. Inoltre, si sconsiglia l AGCOM di emanare politiche di sicurezza sulle comunicazioni che limitino il commercio di impianti di telecomunicazione importati o esportati da altri paesi che fanno parte del sistema di scambi globale. Inoltre, invitiamo l'agcom a utilizzare appieno il riuscito modello di partenariato pubblico-privato volontario. I partenariati pubblico-privato sono uno strumento efficace per collaborare nell affrontare le attuali ed emergenti minacce, e serviranno da incentivo fondamentale per incoraggiare le imprese a investire nella cybersecurity appropriata per i rischi che devono affrontare. Questo modello è inoltre in grado di evolversi in risposta ai cambiamenti delle minacce e dei rischi per l'ambiente molto più rapidamente dei regolamenti troppo rigidi che diffondono l'incentivo concorrenziale per adoperarsi per una maggiore sicurezza. Poiché la complessità e il numero di attacchi crescono, sarà fondamentale che l'agcom e gli altri governi utilizzino al meglio e incrementino, o creino se necessario, i partenariati pubblico-privato. Infine, TIA ritiene che l'istruzione degli utenti finali è un aspetto cruciale per migliorare la cybersecurity nell IoT, in quanto molte vulnerabilità dei sistemi informatici sono già note e gli attacchi correlati sono relativamente facile da prevenire. L'AGCOM dovrebbe cogliere l'opportunità per dirigere gli sforzi a informare gli utenti finali attraverso le comunità aziendali e dei consumatori circa le opportune misure da adottare per garantire che un'adeguata igiene informatica sia installata. d. Flessibilità nell affrontare la tutela dei dati Il settore delle TIC riconosce la privacy come prioritaria per il successo dell IoT, e comprende la vasta gamma di preoccupazioni correlate delle parti interessate. La questione della tutela dei dati nell IoT è una questione importante che l'agcom include opportunamente nella sua consultazione, e a cui il settore lavora attivamente attualmente per affrontarlo in modo proattivo a causa delle disposizioni di legge esistenti oltre che per ragioni di concorrenza. L'AGCOM deve garantire che le proprie attività non prevedano ostacoli che scoraggino l'uso di sforzi volontari per affrontare i problemi di privacy che si sviluppano attraverso la standardizzazione e le attività di best practice e i partenariati pubblico-privato. La TIA invita l AGCOM a concentrarsi nel garantire l'interoperabilità dei diversi approcci alla privacy per garantire che non saranno eretti ostacoli inutili per flussi transfrontalieri di dati tra le diverse giurisdizioni. Ad esempio, il quadro normativo Safe Harbor USA-UE fornisce un importante esempio di un quadro di interoperabilità, che ha facilitato i flussi di dati commerciali transatlantici nel rispetto degli approcci alla privacy in ogni giurisdizione. Il settore ritiene che tutte le tecnologie e i servizi dell IoT devono essere trasparenti su quali dati saranno raccolti, come saranno utilizzati, e fornire opzioni per gestire i dati di accesso, al fine di consentire all'utente di effettuare una scelta consapevole. Invitiamo le autorità di regolamentazione a non adottare norme sulla privacy che renderebbero impossibile ai sistemi IoT di prosperare, in quanto dovranno essere conservati e utilizzati in modi non attualmente contemplati, anche da parte degli stessi innovatori dell IoT. Al 11

12 contrario, al settore dovrebbe essere consentito di adottare le best practice che possano essere reattive agli sviluppi frenetici e che permettano ai singoli utenti di gestire il proprio livello di condivisione dei dati. In linea con quanto precedentemente discusso, per incentivare l'uso di standard e best practice relativi alla privacy, si consiglia all AGCOM di evitare l'attuazione degli obblighi di riservatezza che sono ambigui, eccessivamente onerosi o tecnicamente impraticabili. L'effetto dell'adozione di tali politiche sarebbe quello di diminuire i motivi degli operatori innovativi del settore di investire in opportunità dell IoT a causa di una conseguente incertezza normativa e del rischio inutilmente elevato. Gli operatori del settore che esplorano le opportunità dell IoT devono avere questa certezza pur mantenendo la loro facoltà di stabilire il metodo più appropriato per soddisfare queste esigenze. TIA ritiene che questo approccio promuova al meglio lo sviluppo dell IoT in quanto si tratta di un opportunità di mercato fluida e in rapida evoluzione. Infine, l'agcom può ricoprire un ruolo importante nel garantire la riservatezza dei dati dell IoT attraverso gli sforzi di sensibilizzazione del pubblico. Attraverso il tentativo di educare all igiene informatica, molte violazioni che si tradurrebbero in una perdita di riservatezza dei dati possono essere evitate. Inoltre, un utente finale più informato è più in grado di comprendere le implicazioni sulla privacy nell utilizzare dispositivi e servizi dell IoT, il che aiuterà i consumatori a prendere decisioni più consapevoli. 12

13 IV. CONCLUSIONE Apprezziamo la richiesta dell'agcom di informazioni sulle possibilità di incrementare gli investimenti e l'innovazione nell IoT e nelle comunicazioni M2M, e sollecitiamo una considerazione delle posizioni di cui sopra. Si prega di contattare il sottoscritto per qualsiasi domanda. Con ossequi, TELECOMMUNICATIONS INDUSTRY ASSOCIATION Da parte di: /s/ Danielle Coffey Danielle Coffey Vice President & General Counsel, Government Affairs Brian Scarpelli Director, Government Affairs TELECOMMUNICATIONS INDUSTRY ASSOCIATION 1320 North Courthouse Rd Ste 200 Arlington, VA Stati Uniti +1 (703) dicembre

FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES

FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES Nel Semestre di Presidenza del Consorzio ELIS FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES Executive Summary Sistema integrato di iniziative formative di innovazione per la famiglia professionale ICT Febbraio 2011

Dettagli

PROPOSTA DI RISOLUZIONE

PROPOSTA DI RISOLUZIONE PARLAMENTO EUROPEO 2014-2019 Documento di seduta 10.4.2015 B8-0000/2015 PROPOSTA DI RISOLUZIONE presentata a seguito dell'interrogazione con richiesta di risposta orale B8-0000/2015 a norma dell'articolo

Dettagli

9524/16 cip/tar/s 1 DG G 3 C

9524/16 cip/tar/s 1 DG G 3 C Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 26 maggio 2016 (OR. en) 9524/16 RISULTATI DEI LAVORI Origine: Destinatario: Segretariato generale del Consiglio delegazioni IND 111 RECH 207 TELECOM 99 MI 389 COMPET

Dettagli

Talent Management 2020. Scenari e prospettive futuri

Talent Management 2020. Scenari e prospettive futuri Talent Management 2020 Scenari e prospettive futuri INTRODUZIONE Le funzioni delle Risorse Umane (Human Resources-HR) non solo forniscono molti servizi interni, come la selezione del personale, il sostegno

Dettagli

Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba.

Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba. Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba.it Dipartimento di Informatica Università di Bari Centro di Competenza ICT:

Dettagli

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Servizi di connessione Prodotti a supporto del business Per sfruttare al meglio una rete di ricarica per veicoli

Dettagli

CALENDARIO EVENTI 2015

CALENDARIO EVENTI 2015 CALENDARIO EVENTI 2015 Cloud Computing Summit Milano 25 Febbraio 2015 Roma 18 Marzo 2015 Mobile Summit Milano 12 Marzo 2015 Cybersecurity Summit Milano 16 Aprile 2015 Roma 20 Maggio 2015 Software Innovation

Dettagli

L AUMENTO DELL AUTOMAZIONE - come introdurre sul mercato i contatori intelligenti

L AUMENTO DELL AUTOMAZIONE - come introdurre sul mercato i contatori intelligenti L AUMENTO DELL AUTOMAZIONE - come introdurre sul mercato i contatori intelligenti INTRODUZIONE I contatori intelligenti sono strumenti per il monitoraggio in tempo reale dei consumi e per l invio automatico

Dettagli

Unified Communications: principali tendenze in atto nelle medie imprese

Unified Communications: principali tendenze in atto nelle medie imprese Un profilo personalizzato di adozione della tecnologia commissionato da Cisco Gennaio 2014 Unified Communications: principali tendenze in atto nelle medie imprese 1 Introduzione In un panorama aziendale

Dettagli

AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT

AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT CUSTOMER SUCCESS STORY Ottobre 2013 AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT PROFILO DEL CLIENTE Settore: Manifatturiero Azienda: AT&S Dipendenti: 7500

Dettagli

Internet of Everything (IoE) I 10 risultati principali emersi dall'analisi di Cisco del valore potenziale di IoE per la pubblica amministrazione

Internet of Everything (IoE) I 10 risultati principali emersi dall'analisi di Cisco del valore potenziale di IoE per la pubblica amministrazione Internet of Everything (IoE) I 10 risultati principali emersi dall'analisi di Cisco del valore potenziale di IoE per la pubblica amministrazione Joseph Bradley Christopher Reberger Amitabh Dixit Vishal

Dettagli

LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE. Manifesto per l energia del futuro

LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE. Manifesto per l energia del futuro LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE Manifesto per l energia del futuro È in discussione in Parlamento il disegno di legge sulla concorrenza, che contiene misure che permetteranno il completamento del

Dettagli

Comunicato stampa. Intel Progetta Nuovi System-on-Chip Basati su Atom e Annuncia Nuovi Successi Ottenuti in Cina nei Settori Telco e Automobilistico

Comunicato stampa. Intel Progetta Nuovi System-on-Chip Basati su Atom e Annuncia Nuovi Successi Ottenuti in Cina nei Settori Telco e Automobilistico Intel Corporation 2200 Mission College Blvd. Santa Clara, CA 95054-1549 Comunicato stampa Intel Progetta Nuovi System-on-Chip Basati su Atom e Annuncia Nuovi Successi Ottenuti in Cina nei Settori Telco

Dettagli

UFFICO DI BEIRUT LIBANO PANORAMICA DEL SETTORE I.T. & PROSPETTIVE FUTURE

UFFICO DI BEIRUT LIBANO PANORAMICA DEL SETTORE I.T. & PROSPETTIVE FUTURE UFFICO DI BEIRUT LIBANO PANORAMICA DEL SETTORE I.T. & PROSPETTIVE FUTURE Beirut, dicembre 2013 Il mercato libanese dell IT sta ancora procedendo a piccoli passi verso la piena realizzazione di una tecnologia

Dettagli

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica della soluzione La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica La crescente importanza dei ruoli assunti da tecnologie come cloud, mobilità, social

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FRAGOMELI, SENALDI, GIACHETTI, FOSSATI, GAROFANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FRAGOMELI, SENALDI, GIACHETTI, FOSSATI, GAROFANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3050 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI FRAGOMELI, SENALDI, GIACHETTI, FOSSATI, GAROFANI Modifiche all articolo 9 del decreto legislativo

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

CAMERA DEI DEPUTATI RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO Camera dei Deputati 1 Senato della Repubblica CAMERA DEI DEPUTATI Doc. XII N. 595 RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO APPROVATA NELLA SEDUTA DI GIOVEDÌ 3 MAGGIO 2001 Risoluzione del Parlamento europeo sull

Dettagli

Security. Security. Security. Data Center & Cloud Services. Security. Internet of Things. Internet of Things Internet of Things Security

Security. Security. Security. Data Center & Cloud Services. Security. Internet of Things. Internet of Things Internet of Things Security managing complexity Azienda Akhela è un azienda innovativa in rapida crescita che è diventata un attore importante e riconosciuto nel mercato IT italiano e che si sta affacciando con successo nel mercato

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi

Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi Soluzioni per la gestione di risorse e servizi A supporto dei vostri obiettivi di business Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi Utilizzate

Dettagli

Connettività tra macchine, operatori e campi: la strategia FarmSight

Connettività tra macchine, operatori e campi: la strategia FarmSight COMUNICATO STAMPA Connettività tra macchine, operatori e campi: la strategia FarmSight Quando informatica e agricoltura parlano la stessa lingua: John Deere consolida la propria leadership con innovative

Dettagli

HACKATHON del 21 23 Nov. 2014

HACKATHON del 21 23 Nov. 2014 Tema della Hackathon Smart Home vista come un eco sistema di dispositivi connessi e di servizi integrati per il cliente finale. Ecosistema che integra dai sistemi di gestione della sicurezza e del comfort

Dettagli

Documento tecnico. La tecnologia IP apre la porta a un nuovo mondo nel controllo degli accessi fisici

Documento tecnico. La tecnologia IP apre la porta a un nuovo mondo nel controllo degli accessi fisici Documento tecnico La tecnologia IP apre la porta a un nuovo mondo nel controllo degli accessi fisici Indice 1. Una rivoluzione alla porta 3 2. Sistemi di base e di piccole dimensioni 3 3. Sistemi grandi

Dettagli

Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro.

Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro. Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro. Reti intelligenti Reti intelligenti Generalità Una rete elettrica intelligente è in grado di integrare le azioni di tutti gli attori connessi, produttori

Dettagli

LA STRATEGIA GLOBALE DELL OECD PER INVESTIRE NELLE COMPETENZE SOPRATTUTTO DEI GIOVANI

LA STRATEGIA GLOBALE DELL OECD PER INVESTIRE NELLE COMPETENZE SOPRATTUTTO DEI GIOVANI NOTA ISRIL ON LINE N 40-2012 LA STRATEGIA GLOBALE DELL OECD PER INVESTIRE NELLE COMPETENZE SOPRATTUTTO DEI GIOVANI Presidente prof. Giuseppe Bianchi Via Piemonte, 101 00187 Roma gbianchi.isril@tiscali.it

Dettagli

La potenza di Ariba per i clienti SAP. I vantaggi del Collaborative Commerce

La potenza di Ariba per i clienti SAP. I vantaggi del Collaborative Commerce La potenza di Ariba per i clienti SAP I vantaggi del Collaborative Commerce Contenuti 4 9 10 12 14 18 20 22 24 Potenziare il Networked Business Una combinazione efficace Collaborative Commerce con Ariba

Dettagli

Specialista della rete - Un team di specialisti della rete

Specialista della rete - Un team di specialisti della rete Allied Telesis - creare qualità sociale Allied Telesis è da sempre impegnata nella realizzazione di un azienda prospera, dove le persone possano avere un accesso facile e sicuro alle informazioni, ovunque

Dettagli

Accelerare la transizione verso il cloud

Accelerare la transizione verso il cloud White paper tecnico Accelerare la transizione verso il cloud HP Converged Cloud Architecture Sommario Computing rivoluzionario per l'impresa... 2 Aggiornate la vostra strategia IT per includere i servizi

Dettagli

M2M e IoT: nuovi scenari per le imprese. Annamaria Di Ruscio, Amministratore Delegato - NetConsulting cube

M2M e IoT: nuovi scenari per le imprese. Annamaria Di Ruscio, Amministratore Delegato - NetConsulting cube M2M e IoT: nuovi scenari per le imprese Annamaria Di Ruscio, Amministratore Delegato - NetConsulting cube Milano 29 ottobre 2015 Trend globali dell Internet of Things Big Data Analytics 750 Exabytes (2014)

Dettagli

Proposta di DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. relativa alla fatturazione elettronica negli appalti pubblici

Proposta di DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. relativa alla fatturazione elettronica negli appalti pubblici COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 26.6.2013 COM(2013) 449 final 2013/0213 (COD) Proposta di DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO relativa alla fatturazione elettronica negli appalti pubblici (Testo

Dettagli

BETTER GROWTH, BETTER CLIMATE

BETTER GROWTH, BETTER CLIMATE BETTER GROWTH, BETTER CLIMATE The New Climate Economy Report EXECUTIVE SUMMARY La Commissione Mondiale per l Economia ed il Clima fu istituita per esaminare se sia possible ottenere una crescita economica

Dettagli

Elementi per una futura Carta europea dei diritti dei consumatori di energia

Elementi per una futura Carta europea dei diritti dei consumatori di energia Elementi per una futura Carta europea dei diritti dei consumatori di energia La Commissione non intende fare della futura Carta europea dei diritti dei consumatori di energia un documento giuridico vincolante.

Dettagli

(Pubblicata nella G.U.U.E. 4 febbraio 2006, n. L 33. Entrata in vigore il 24 febbraio 2006)

(Pubblicata nella G.U.U.E. 4 febbraio 2006, n. L 33. Entrata in vigore il 24 febbraio 2006) DIR. 2005/89/CE DEL 18 GENNAIO 2006 DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO CONCERNENTE MISURE PER LA SICUREZZA DELL'APPROVVIGIONAMENTO DI ELETTRICITÀ E PER GLI INVESTIMENTI NELLE INFRASTRUTTURE

Dettagli

ICT 2015 - Information and Communications Technologies

ICT 2015 - Information and Communications Technologies Avviso: ICT-10-2015 Programma Horizon 2020 ICT 2015 - Information and Communications Technologies H2020-ICT-2015 Data di apertura 15-10-2014 Data di pubblicazione 23-07-2014 Data di scadenza Date 14-04-2015

Dettagli

PROGETTO DI RELAZIONE

PROGETTO DI RELAZIONE ACP-EU JOINT PARLIAMENTARY ASSEMBLY ASSEMBLEE PARLEMENTAIRE PARAIRE ACP-UE Commissione per lo sviluppo economico, le finanze e il commercio ACP-UE/101.868/B 19.3.2015 PROGETTO DI RELAZIONE sul finanziamento

Dettagli

Koinè Consulting. Profilo aziendale

Koinè Consulting. Profilo aziendale Koinè Consulting Profilo aziendale Koinè Consulting è una società cooperativa a responsabilità limitata che svolge attività di consulenza e servizi alle imprese, avvalendosi di competenze interne in materia

Dettagli

Una soluzione di collaborazione completa per aziende di medie dimensioni

Una soluzione di collaborazione completa per aziende di medie dimensioni Una soluzione di collaborazione completa per aziende di medie dimensioni La tua azienda è perfettamente connessa? È questa la sfida cruciale dell attuale panorama aziendale virtuale e mobile, mentre le

Dettagli

SERVER E VIRTUALIZZAZIONE. Windows Server 2012. Guida alle edizioni

SERVER E VIRTUALIZZAZIONE. Windows Server 2012. Guida alle edizioni SERVER E VIRTUALIZZAZIONE Windows Server 2012 Guida alle edizioni 1 1 Informazioni sul copyright 2012 Microsoft Corporation. Tutti i diritti sono riservati. Il presente documento viene fornito così come

Dettagli

REGOLAMENTO (UE) N. 333/2014 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

REGOLAMENTO (UE) N. 333/2014 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO 5.4.2014 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 103/15 REGOLAMENTO (UE) N. 333/2014 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO dell 11 marzo 2014 che modifica il regolamento (CE) n. 443/2009 al fine di definire

Dettagli

La Community per la sicurezza nazionale. Rita Forsi MiSE - CERT

La Community per la sicurezza nazionale. Rita Forsi MiSE - CERT La Community per la sicurezza nazionale Rita Forsi MiSE - CERT Contesto Italiano della cyber security D. Lgs. 70/2012 Il decreto prevede l individuazione del CERT Nazionale presso il Ministero dello Sviluppo

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE) (2006/771/CE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) (2006/771/CE) L 312/66 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 11.11.2006 DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 9 novembre 2006 relativa all armonizzazione dello spettro radio per l'utilizzo da parte di apparecchiature a corto

Dettagli

Smart grid e metering: il consumo intelligente di energia elettrica

Smart grid e metering: il consumo intelligente di energia elettrica Smart grid e metering: il consumo intelligente di energia elettrica Fabrizio De Nisi, IC (Integrated Circuit) Consultant Il rapido sviluppo industriale in atto in numerose parti del mondo, sta generando

Dettagli

DECISIONI ADOTTATE CONGIUNTAMENTE DAL PARLAMENTO EUROPEO E DAL CONSIGLIO

DECISIONI ADOTTATE CONGIUNTAMENTE DAL PARLAMENTO EUROPEO E DAL CONSIGLIO L 260/20 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 3.10.2009 DECISIONI ADOTTATE CONGIUNTAMENTE DAL PARLAMENTO EUROPEO E DAL CONSIGLIO DECISIONE N. 922/2009/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 16

Dettagli

Regione Piemonte: prospettive per lo sviluppo di ecosistemi digitali di business

Regione Piemonte: prospettive per lo sviluppo di ecosistemi digitali di business Regione Piemonte: prospettive per lo sviluppo Abstract Il presente documento intende illustrare la strategia e l approccio adottati da CSP nell ambito del progetto DIADI 2000 (progetto 2003-2006), iniziativa

Dettagli

QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO

QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO Report globale e suggerimenti Gennaio 2013 Autore: Filigree Consulting Promosso da: SMART Technologies Executive

Dettagli

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server La nuova generazione di soluzioni per le piccole imprese Vantaggi per le piccole imprese Progettato per le piccole imprese e commercializzato

Dettagli

Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni di politiche a livello europeo e territoriale

Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni di politiche a livello europeo e territoriale Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni di politiche a livello europeo e territoriale 1 Dati Tecnici TITOLO: Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni

Dettagli

Avviso Comune. Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese

Avviso Comune. Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese CONFINDUSTRIA Avviso Comune CGIL CISL UIL Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese Il contesto Con l accordo europeo 20-20-20 l Italia dovrà raggiungere importanti ed onerosi obiettivi

Dettagli

Ferrovie dello Stato Italiane Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight

Ferrovie dello Stato Italiane Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight CUSTOMER SUCCESS STORY April 2014 Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight PROFILO DEL CLIENTE: Azienda: S.p.A. Settore: logistica e trasporti Fatturato: 8,2

Dettagli

Ingram Micro consolida la sua leadership nel settore cloud con l acquisizione della piattaforma Odin Service Automation

Ingram Micro consolida la sua leadership nel settore cloud con l acquisizione della piattaforma Odin Service Automation Ingram Micro consolida la sua leadership nel settore cloud con l acquisizione della piattaforma Odin Service Automation L aggiunzione di una piattaforma di automazione con la sua tecnologia, progettazione

Dettagli

DIMETRA IP Compact. una soluzione tetra completa e compatta

DIMETRA IP Compact. una soluzione tetra completa e compatta DIMETRA IP Compact una soluzione tetra completa e compatta MOTOROLA IL VOSTRO PARTNER TECNOLOGICO PRONTO E AFFIDABILE Un eredità straordinaria Le soluzioni TETRA di Motorola si avvalgono di oltre 75 anni

Dettagli

Case study. ABS migliora il rispetto dei tempi di consegna grazie a Quintiq

Case study. ABS migliora il rispetto dei tempi di consegna grazie a Quintiq Case study ABS migliora il rispetto dei tempi di consegna grazie a Quintiq A c c i a i e r i e B e rto l i S a fa u 2 pianificazione e ottimizzazione della supply chain Settore Acciai speciali Dove Udine

Dettagli

I differenti ruoli nel progetto SEPA (Single Euro Payments Area)

I differenti ruoli nel progetto SEPA (Single Euro Payments Area) ABI SPIN 2006 SWIFT ITALY I fattori del cambiamento Regolamentazione e competizione I differenti ruoli nel progetto SEPA (Single Euro Payments Area) Antonio Finocchiaro Vice Direttore generale della Banca

Dettagli

Smart grid roadmap. Scheda informativa 27.3.2015

Smart grid roadmap. Scheda informativa 27.3.2015 Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, dell energia e delle comunicazioni DATEC Ufficio federale dell energia UFE 27.3.2015 Scheda informativa Smart grid roadmap Introduzione La conseguenza

Dettagli

ATTI LEGISLATIVI ED ALTRI STRUMENTI RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO su un'azione nel settore delle malattie rare

ATTI LEGISLATIVI ED ALTRI STRUMENTI RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO su un'azione nel settore delle malattie rare CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA Bruxelles, 5 giugno 2009 (OR. en) 10122/09 Fascicolo interistituzionale: 2008/0218 (CNS) LIMITE SAN 142 RECH 167 MI 219 ATTI LEGISLATIVI ED ALTRI STRUMENTI Oggetto: RACCOMANDAZIONE

Dettagli

siete in grado di incrementare l'innovazione in tutto il portfolio prodotti?

siete in grado di incrementare l'innovazione in tutto il portfolio prodotti? SOLUTION BRIEF Soluzioni Project & Portfolio Management per l'innovazione dei prodotti siete in grado di incrementare l'innovazione in tutto il portfolio prodotti? you can Le soluzioni Project & Portfolio

Dettagli

Regolamentazione di APP mediche: normativa attuale e futuri scenari a seguito del parere FDA

Regolamentazione di APP mediche: normativa attuale e futuri scenari a seguito del parere FDA Regolamentazione di APP mediche: normativa attuale e futuri scenari a seguito del parere FDA Marcella Marletta Direttore Generale dei Dispositivi Medici, del Servizio Farmaceutico e della Sicurezza delle

Dettagli

Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS

Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS Marco D Onofrio Direttore Divisione 3 della Direzione Generale TPL, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Coordinato

Dettagli

Efficienza energetica: il principale combustibile per l economia europea. Energy Efficiency: the first fuel for the EU economy

Efficienza energetica: il principale combustibile per l economia europea. Energy Efficiency: the first fuel for the EU economy Efficienza energetica: il principale combustibile per l economia europea Energy Efficiency: the first fuel for the EU economy Efficienza energetica: il principale combustibile per l economia europea Come

Dettagli

Le reti energetiche Energia elettrica: smart grids

Le reti energetiche Energia elettrica: smart grids Le reti energetiche Energia elettrica: smart grids Roberto Napoli Dipartimento di Ingegneria Elettrica Politecnico di Torino 1 La rete elettrica èla più grande infrastruttura creata dall uomo, per: complessità

Dettagli

Memoria di Assotelecomunicazioni-ASSTEL per X Commissione della Camera dei Deputati e X Commissione del Senato

Memoria di Assotelecomunicazioni-ASSTEL per X Commissione della Camera dei Deputati e X Commissione del Senato Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica Memoria di Assotelecomunicazioni-ASSTEL per X Commissione della Camera dei Deputati e X Commissione

Dettagli

MODULI FORMAZIONE A DISTANZA 2004 Area Comunicazione e Promozione della Salute Modulo Educazione Sanitaria e Promozione della Salute Unità 1

MODULI FORMAZIONE A DISTANZA 2004 Area Comunicazione e Promozione della Salute Modulo Educazione Sanitaria e Promozione della Salute Unità 1 La dichiarazione di Jakarta sulla promozione della salute nel 21secolo, 4 a Conferenza Internazionale sulla Promozione della Salute, nuovi attori per una nuova era: introdurre la promozione della salute

Dettagli

Efficienza operativa nel settore pubblico. 10 suggerimenti per ridurre i costi

Efficienza operativa nel settore pubblico. 10 suggerimenti per ridurre i costi Efficienza operativa nel settore pubblico 10 suggerimenti per ridurre i costi 2 di 8 Presentazione La necessità impellente di ridurre i costi e la crescente pressione esercitata dalle normative di conformità,

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso INCA CGIL Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei

Dettagli

Guida pratica alle applicazioni Smart Process

Guida pratica alle applicazioni Smart Process Guida pratica alle applicazioni Smart Process Aprile 2014 Kemsley Design Limited www.kemsleydesign.com www.column2.com Panoramica La qualità delle interazioni con clienti e partner è vitale per il successo

Dettagli

Iniziative Italiane sui Sistemi Intelligenti di Trasporto. Olga Landolfi TTS Italia

Iniziative Italiane sui Sistemi Intelligenti di Trasporto. Olga Landolfi TTS Italia Iniziative Italiane sui Sistemi Intelligenti di Trasporto Olga Landolfi TTS Italia I Trasporti in Italia Dati Nazionali 2004 (CNT 2004) Traffico passeggeri interno: 947.205 milioni di passeggeri km all

Dettagli

RENDI SMART IL TUO UFFICIO.

RENDI SMART IL TUO UFFICIO. RENDI SMART IL TUO UFFICIO. L Information Technology nel mondo aziendale è fondamentale per aumentare la collaborazione, snellire i processi e comunicare al meglio. Mobile, lo Smart Signage e le Soluzioni

Dettagli

Tech-Clarity Insight: Consolidamento delle soluzioni CAD. Vantaggi di una strategia CAD unificata

Tech-Clarity Insight: Consolidamento delle soluzioni CAD. Vantaggi di una strategia CAD unificata Tech-Clarity Insight: Consolidamento delle soluzioni CAD Vantaggi di una strategia CAD unificata Tech-Clarity, Inc. 2010 Sommario Sommario... 2 Panoramica... 3 Costi generali IT ridotti... 3 Riutilizzo...

Dettagli

Cloud Computing e Mobility:

Cloud Computing e Mobility: S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Cloud Computing e Mobility: Lo studio professionale agile e sicuro Davide Grassano Membro della Commissione Informatica 4 dicembre 2013 - Milano Agenda 1

Dettagli

I principi fondanti della rete si possono dividere in cinque sezioni, che identificano gli ambiti a cui tali principi afferiscono:

I principi fondanti della rete si possono dividere in cinque sezioni, che identificano gli ambiti a cui tali principi afferiscono: La posizione italiana sui principi fondamentali di Internet Preambolo Internet ha sostanzialmente trasformato, se non addirittura rivoluzionato, il nostro modo di comunicare, di scambiare informazioni

Dettagli

Le Priorità del Programma Spazio Alpino 2014-2020 e le nuove opportunità per i portatori di interesse italiani

Le Priorità del Programma Spazio Alpino 2014-2020 e le nuove opportunità per i portatori di interesse italiani Le Priorità del Programma Spazio Alpino 2014-2020 e le nuove opportunità per i portatori di interesse italiani Udine Italy 15 Settembre 2015 Wania Moschetta Regione Friuli Venezia Giulia This programme

Dettagli

Potete gestire centralmente tutti i dispositivi mobili aziendali?

Potete gestire centralmente tutti i dispositivi mobili aziendali? Potete gestire centralmente tutti i dispositivi mobili aziendali? Gestite tutti i vostri smartphone, tablet e computer portatili da una singola console con Panda Cloud Systems Management La sfida: l odierna

Dettagli

Capitolo 5 RELAZIONI INTERORGANIZZATIVE

Capitolo 5 RELAZIONI INTERORGANIZZATIVE Capitolo 5 RELAZIONI INTERORGANIZZATIVE Il successo delle aziende, oggi, dipende dalla collaborazione e dalle partnership con altre organizzazioni. Emergono sempre di più le reti di organizzazioni. Oggi

Dettagli

INTEGRITÀ IN AZIONE - CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO

INTEGRITÀ IN AZIONE - CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO PASSIONE PER L'INTEGRITÀ INTEGRITÀ IN AZIONE - CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO LA CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO È RESPONSABILITÀ DI TUTTI DePuy Synthes è nota come leader mondiale per soluzioni neurologiche

Dettagli

l evoluzione del sistema elettrico verso le reti attive Massimo Gallanti RSE

l evoluzione del sistema elettrico verso le reti attive Massimo Gallanti RSE Smart Grids: definizione, applicazione e modelli: l evoluzione del sistema elettrico verso le reti attive Massimo Gallanti RSE Perché le Smart Grids Gli obiettivi i della politica energetica europea come

Dettagli

Reimmaginare il business con SAP HANA Cloud Platform per l Internet of Things

Reimmaginare il business con SAP HANA Cloud Platform per l Internet of Things SAP Solution Brief SAP HANA SAP HANA Cloud Platform per l Internet of Things Obiettivi Reimmaginare il business con SAP HANA Cloud Platform per l Internet of Things Collegare, trasformare e reimmaginare

Dettagli

ISO/IEC 27001 Versioni a confronto: 2005 vs 2013

ISO/IEC 27001 Versioni a confronto: 2005 vs 2013 ISO/IEC 27001 Versioni a confronto: 2005 vs 2013 Introduzione Il primo ottobre 2015 la normativa ISO/IEC 27001: 2005 verrà definitivamente sostituita dalla più recente versione del 2013: il periodo di

Dettagli

Il Continuous Auditing come garanzia di successo dell IT Governance

Il Continuous Auditing come garanzia di successo dell IT Governance Il Continuous Auditing come garanzia di successo dell IT Governance Essere consapevoli del proprio livello di sicurezza per agire di conseguenza A cura di Alessandro Da Re CRISC, Partner & CEO a.dare@logicalsecurity.it

Dettagli

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Terza sessione: IL CONTESTO NORMATIVO, L ORGANIZZAZIONE, GLI STRUMENTI LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

Dettagli

Ref: 2013-1-ES1-LEO05-66260

Ref: 2013-1-ES1-LEO05-66260 Ref: 2013-1-ES1-LEO05-66260 Buone pratiche nell uso di ambienti di apprendimento collaborativo quali strumenti per favorire la creatività ed identificazione di modelli di successo nel settore metalmeccanico

Dettagli

Per una buona pratica nella gestione di progetti di connettività wireless in aree svantaggiate

Per una buona pratica nella gestione di progetti di connettività wireless in aree svantaggiate CARTA DI FIRENZE Per una buona pratica nella gestione di progetti di connettività wireless in aree svantaggiate Firenze, Palazzo Medici Sala Luca Giordano Giovedì 9 novembre 2006 CARTA DI FIRENZE per una

Dettagli

SMART CITY PER CRESCERE

SMART CITY PER CRESCERE Centrostudi.Net SMART CITY PER CRESCERE Il modello Unindustria per l integrazione funzionale delle aree urbane del Lazio Viterbo, 9 luglio 2013 SMART CITY PER CRESCERE La Smart City è una città intelligente,

Dettagli

ICT nelle Smart Grid: Interoperabilità e Paradigma dell Utente Attivo

ICT nelle Smart Grid: Interoperabilità e Paradigma dell Utente Attivo ICT nelle Smart Grid: Interoperabilità e Paradigma dell Utente Attivo Angelo Frascella ENEA, angelo.frascella@enea.it Seminario R2B Smart Grid: dalla Teoria alla pratica Bologna 8 Giugno 2011 1 Sommario

Dettagli

FOCUS SUI CITTADINI: UNA PARTECIPAZIONE AMPIA PER POLITICHE E SERVIZI MIGLIORI. Abstract

FOCUS SUI CITTADINI: UNA PARTECIPAZIONE AMPIA PER POLITICHE E SERVIZI MIGLIORI. Abstract www.qualitapa.gov.it FOCUS SUI CITTADINI: UNA PARTECIPAZIONE AMPIA PER POLITICHE E SERVIZI MIGLIORI Abstract L importanza di un processo di policy making trasparente e inclusivo è largamente condivisa

Dettagli

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc.

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc. AS/400 STAMPANTI SERVER WINDOWS WORKSTATIONS MATERIALI DI CONSUMO SERVER LINUX CORSI DI FORMAZIONE CHI SIAMO Solution Line è una società di consulenza composta da professionisti di pluriennale esperienza,

Dettagli

Smart Grid. La nuova rete elettrica e le abitudini del consumatore. M illumino di meno ENEA - Bologna 12 Febbraio 2010

Smart Grid. La nuova rete elettrica e le abitudini del consumatore. M illumino di meno ENEA - Bologna 12 Febbraio 2010 Smart Grid La nuova rete elettrica e le abitudini del consumatore Angelo Frascella ENEA, angelo.frascella@enea.it M illumino di meno ENEA - Bologna 12 Febbraio 2010 Sommario Perché le Smart Grid? Le Smart

Dettagli

MEDIA INNOVATION & CHANGE

MEDIA INNOVATION & CHANGE MEDIA INNOVATION & CHANGE MEDIA E DIGITAL COMMUNICATION Programma di sviluppo continuo dell innovazione MEDIA INNOVATION & CHANGE COMUNICAZIONE E CONFUSIONE COMUNICARE OGGI SIGNIFICA POTER SFRUTTARE OPPORTUNITÀ

Dettagli

Introduzione. Si prevede che Internet of Everything generi almeno 613 miliardi di dollari di profitti aziendali globali nell'arco del 2013.

Introduzione. Si prevede che Internet of Everything generi almeno 613 miliardi di dollari di profitti aziendali globali nell'arco del 2013. Internet of Everything (IoE) I 10 risultati principali del sondaggio IoE Value Index di Cisco, condotto su un campione di 7.500 responsabili aziendali in 12 paesi Joseph Bradley Jeff Loucks Andy Noronha

Dettagli

Comunicato stampa. Intel Offre Nuove Soluzioni in Silicio, Software e di Connettività per Ampliare le Funzionalità del Mobile Computing

Comunicato stampa. Intel Offre Nuove Soluzioni in Silicio, Software e di Connettività per Ampliare le Funzionalità del Mobile Computing Intel Corporation 2200 Mission College Blvd. Santa Clara, CA 95054-1549 Comunicato stampa Intel Offre Nuove Soluzioni in Silicio, Software e di Connettività per Ampliare le Funzionalità del Mobile Computing

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ELETECNO ST

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ELETECNO ST Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ELETECNO ST Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione

Dettagli

"NEUTRALITA' DELLE RETI, FREE SOFTWARE E SOCIETA' DELL'INFORMAZIONE"

NEUTRALITA' DELLE RETI, FREE SOFTWARE E SOCIETA' DELL'INFORMAZIONE Proposta di legge dei senatori Vincenzo VITA (PD) e Luigi VIMERCATI (PD) "NEUTRALITA' DELLE RETI, FREE SOFTWARE E SOCIETA' DELL'INFORMAZIONE" TITOLO I FINALITÀ, AMBITO DI APPLICAZIONE E DEFINIZIONI Art.

Dettagli

Introduzione. Introduzione

Introduzione. Introduzione Introduzione L uomo sin dalla preistoria ha sempre cercato, per necessità e per comodità, di comunicare con altri individui; con l andare del tempo questa esigenza è cresciuta sempre più, si è passati

Dettagli

LA STRATEGIA ITALIANA IN MATERIA

LA STRATEGIA ITALIANA IN MATERIA LA STRATEGIA ITALIANA IN MATERIA DI CYBER SECURITY STEFANO MELE HackInBo 2014 - Bologna 03 MAY 2014 @MeleStefano Avvocato specializzato in Diritto delle Tecnologie, Privacy, Sicurezza ed Intelligence.

Dettagli

domotica, tutto comincia con un tocco... e continua con la tua fantasia

domotica, tutto comincia con un tocco... e continua con la tua fantasia domotica, tutto comincia con un tocco... e continua con la tua fantasia FACCIAMO SOLO CIO IN CUI SIAMO BRAVI: LA DOMOTICA MISSION Fin dal suo esordio, il marchio Easydom ha fatto della domotica il suo

Dettagli

e-connect Sistema di gestione, centralizzazione e supervisione degli impianti elmospa.com Global security solutions

e-connect Sistema di gestione, centralizzazione e supervisione degli impianti elmospa.com Global security solutions e-connect Sistema di gestione, centralizzazione e supervisione degli impianti elmospa.com Global security solutions Avanguardia tecnologica a servizio della Sicurezza Avvalendosi dell ormai quarantennale

Dettagli

Marco Vecchio Segretario AssoAutomazione

Marco Vecchio Segretario AssoAutomazione Marco Vecchio Segretario AssoAutomazione È una delle 11 Associazioni di Federazione ANIE (Federazione Nazionale delle Imprese Elettrotecniche ed Elettroniche) Attraverso i suoi Gruppi rappresenta, sostiene

Dettagli

TecAlliance: il successo di essere indipendenti!

TecAlliance: il successo di essere indipendenti! TecAlliance: il successo di essere indipendenti! Soluzioni consolidate e standard per il libero mercato degli autoricambi Evoluzione Processi integrati Sviluppo Sfida del mercato Sostenibilità Esperienza

Dettagli

Gestire il laboratorio in maniera semplice

Gestire il laboratorio in maniera semplice Gestire il laboratorio in maniera semplice Guida al LIMS Software as a Service Eusoft White Paper Introduzione La tecnologia oggi offre alle organizzazioni grandi possibilità di innovazione e trasformazione

Dettagli

POLITICA AUDIOVISIVA E DEI MEDIA

POLITICA AUDIOVISIVA E DEI MEDIA POLITICA AUDIOVISIVA E DEI MEDIA La politica audiovisiva nell'ue è disciplinata principalmente dagli articoli 167 e 173 del trattato sul funzionamento dell'unione europea (TFUE). L'atto normativo fondamentale

Dettagli