Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05)"

Transcript

1 Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Sostituzione guarnizione della testa, rovinata a causa di una perdita dell acqua dal tubo inferiore del radiatore (la vettura ha circolato senza liquido di raffreddamento, surriscaldando il motore). Per sostituire la guarnizione della testa è innanzitutto necessario posizionare la vettura su un ponte a due colonne e, dopo aver tolto il gruppo del filtro dell aria, sostenere adeguatamente il motore in modo da poter smontare il supporto destro. Distaccato questo elemento diventa accessibile la zona della distribuzione, è quindi possibile togliere la cinghia dentata. Devono poi essere scollegati tutti quegli elementi (tubazioni, connessioni elettriche ecc.) che impediscono il distacco della testata dal monoblocco, compreso ovviamente il tubo di scarico dal relativo collettore. Tutti i componenti accessori possono invece essere più comodamente distaccati al banco. Procedere quindi svitando le dieci viti che fissano la testa al monoblocco. Dal momento che, come precedentemente accennato, la testa stessa viene smontata completa di pompa di iniezione, pompa del vuoto, collettori ecc., e risulta quindi particolarmente pesante, è consigliato svolgere l operazione di distacco almeno in due operatori, posizionandosi alle due estremità opposte del componente. E ora possibile smontare i due collettori, il termostato, la pompa del vuoto ed infine tutto ciò che riguarda l impianto di alimentazione. Ricordiamo di mantenere la massima pulizia durante questo tipo di operazione: infatti se dovesse penetrare della sporcizia in questa sezione del circuito del carburante si rischierebbe un danneggiamento dell impianto stesso. Una volta smontata la pompa di iniezione, le canalizzazioni del carburante, gli iniettori e le candelette di preriscaldamento, è possibile togliere il coperchio valvole quindi l albero a camme e i bicchierini delle punterie. Il costruttore nel caso di questo propulsore non prevede che la testata possa essere rettificata, ma fornisce la guarnizione in tre spessori differenti (1.45 mm, 1.35 mm, 1.55 mm) da utilizzare in funzione della sporgenza dei pistoni. Ogni spessore è determinato dal numero dei fori presenti sull angolo inferiore destro della guarnizione stessa. La testa spogliata da tutti i suoi accessori è stata ugualmente portata in rettifica per la prova idraulica in modo da poter verificare che l alluminio non si fosse danneggiato. Infatti quando questo materiale viene sottoposto a temperature eccessive è possibile che si formino al suo interno delle micro cricche che pregiudicano il buon funzionamento del motore. Prima di rimontare la testa è inoltre necessario verificare che il suo piano di appoggio sul monoblocco non si sia deformato. Questo controllo può essere effettuato con un calibro e uno spessimetro dopo aver accuratamente pulito la superficie planare ed aver Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 1

2 eliminato tutti i resti della precedente guarnizione. I collettori devono essere montati prima di alloggiare la testa nel vano motore poiché si trovano entrambi sul medesimo lato della testa stessa e vanno installati contemporaneamente (successivamente lo spazio di manovra risulterebbe troppo ridotto per eseguire tale operazione). Anche alcuni accessori come l albero a camme e i bicchierini, gli iniettori e la pompa del vuoto (porre particolare attenzione al suo montaggio sull albero a camme in modo che possa essere azionata correttamente) possono essere rimontati sulla testata al banco, mentre è consigliabile posizionare quelli più ingombranti in un secondo momento per agevolare le operazioni di installazione del componente. Dopo aver nuovamente verificato che la superficie di appoggio sul blocco cilindri sia perfettamente pulita e aver soffiato i fori filettati di alloggiamento delle viti della testa con aria compressa, è necessario posizionare i pistoni circa a metà della loro corsa agendo sull albero motore. In questo modo si evitano danni alle valvole durante il serraggio della testata. Appoggiare quindi la nuova guarnizione (non vanno assolutamente utilizzati mastici o prodotti sigillanti) sulle due boccole di centraggio che ne garantiscono l immobilità durante l appoggio della testa stessa. Prima di installare il componente bisogna inoltre mettere l albero a camme nella posizione di fase e cioè col riferimento della relativa puleggia diretto a ore 12. A questo punto la testata può essere inserita nel vano motore. E consigliato svolgere questa operazione almeno in due operatori poiché il componente deve essere posizionato con la massima precisione al fine di non danneggiare la nuova guarnizione. Le viti devono essere assolutamente sostituite e i loro filetti devono essere lubrificati prima del montaggio. Il primo serraggio va effettuato con chiave dinamometrica alla coppia di 3 da Nm seguito da un secondo serraggio angolare di 100 +/- 4 quindi attendere 3 minuti (tempo di stabilizzazione). A questo punto bisogna allentare le viti due a due secondo l ordine prescritto (quindi 1 e 2, 3 e 4, 5 e 6, 7 e 8, 9 e 10) e serrarle alla coppia di 2.5 Nm quindi di un angolo di 213 +/- 7 prima di allentare le successive. Ora possono essere rimontati tutti i componenti che vanno collegati alla testa (compresa la pompa di iniezione) in ordine inverso a quello di smontaggio. Ricordiamo di mettere dell olio sull albero a camme prima di rimontare il coperchio valvole in modo da garantire la lubrificazione delle parti in movimento quando il lubrificante in pressione non ha ancora raggiunto questa zona, nei primi istanti di avviamento del motore. Procedere quindi col montaggio della cinghia della distribuzione. Per fare questo è necessario mettere in fase il motore, togliere il tappo sul monoblocco in prossimità dell astina dell olio, ruotare l albero motore fino alla posizione di PMS del primo cilindro quindi inserire il perno di fasatura nel foro sul monoblocco stesso. Fatto questo verificare che il riferimento di fase sulla Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 2

3 puleggia dell albero a camme si trovi nella posizione di ore 12. Montare la nuova cinghia della distribuzione facendo attenzione alle frecce del senso di rotazione del motore che vi sono stampigliate e posizionando le tacche bianche sulla cinghia della distribuzione in corrispondenza dei riferimenti sulla puleggia dell albero a camme, su quella della pompa di iniezione e sul pignone dell albero motore. Per effettuare la tensione è necessario avvicinare a mano il dado del tenditore quindi montare il misuratore di tensione. Agire quindi sulla vite laterale di registro del tenditore e avvicinare il rullo alla cinghia fino a quando il misuratore non indica 68+/- 3 Hz facendo oscillare la cinghia stessa. Serrare il dado del rullo alla coppia di 1 danm e, dopo aver smontato il perno di fasatura, effettuare due giri completi del motore. Verificare nuovamente per mezzo del misuratore che il valore di tensione della cinghia sia corretto, dunque serrare la vite del tenditore alla coppia di 5 danm. Ora può essere ultimato il montaggio degli ultimi accessori e ripristinato il livello dell antigelo (capacità dell impianto 7.4 litri) effettuando lo spurgo dell aria. La vettura va quindi lasciata in moto fino all inserimento della ventola per verificare il corretto funzionamento di tutto l impianto. Consigliamo anche la sostituzione del filtro dell olio e del lubrificante stesso, che potrebbe essere stato contaminato durante le operazioni di riparazione. Il vano motore della Renault Clio 1.9 D a cui è stata sostituita la guarnizione della testata. Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 3

4 Per accedere alla testata è necessario innanzitutto smontare il gruppo del filtro dell aria. Bisogna poi scollegare tutti quegli elementi (tubi connessioni elettriche ecc.) che ne impediscono il distacco. Dopo aver tolto la cinghia della distribuzione, svitare le 10 viti che fissano la testata al monoblocco ed estrarla dal vano motore. Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 4

5 La testata deve essere disassemblata al banco, infatti deve essere portata in rettifica completamente spoglia (possono essere lasciate soltanto le valvole e le relative molle). In questa immagine si può vedere lo smontaggio dei collettori. Deve essere smontato anche il termostato (realizzato in materiale plastico su questo motore), fissato alla testata sul lato opposto a quello della distribuzione. Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 5

6 Anche la pompa del vuoto, situata sopra al termostato sul lato posteriore dell albero a camme, deve essere smontata. A questo punto è possibile procedere con lo smontaggio degli elementi che compongono l impianto di alimentazione. Ricordiamo che durante queste operazioni è necessario mantenere la massima pulizia. Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 6

7 Una volta distaccate tutte le tubazioni per il passaggio del gasolio dagli iniettori, è possibile distaccare la pompa di iniezione. Smontare tutti gli iniettori. Nell immagine si può notare il tappino rosso che serve a proteggere il componente da eventuale sporcizia. Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 7

8 Distaccare il coperchio valvole facendo attenzione a non danneggiare la relativa guarnizione in plastica, in modo da poter accedere all albero a camme. Smontare i cappelli di fissaggio dell albero a camme, allentando progressivamente le relative viti. Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 8

9 A questo punto è possibile smontare l albero a camme dalla testata. Togliere tutti i bicchierini delle valvole dai relativi alloggiamenti sulla testata. Mantenere memoria della loro posizione in modo che possano essere rimontati nello stesso vano. Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 9

10 In questa immagine è visibile la testa spogliata da tutti gli accessori, così come deve essere portata per il controllo idraulico. In questa immagine si può vedere la superficie di appoggio della testata, perfettamente ripulita e con le precamere alloggiate correttamente. Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q

11 Dopo aver accuratamente pulito la superficie di appoggio sul monoblocco, posizionare la nuova guarnizione sulle due boccole di centraggio che ne garantiscono l immobilità durante l appoggio della testa. Non vanno assolutamente utilizzati mastici o prodotti sigillanti. Dopo aver rimontato alcuni accessori poco ingombranti (iniettori, albero a camme e pompa del vuoto) è possibile posizionare la testata. Gli altri componenti verranno installati in seguito. Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q

12 La sequenza di serraggio delle viti della testata è fondamentale per un corretto montaggio e deve essere assolutamente rispettata. Tutte le viti della testata vanno serrate nell ordine prescritto tramite chiave dinamometrica alla coppia di 3 danm. Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q

13 Procedere quindi con un serraggio angolare di 100 +/- 4 (rispettare l ordine di serraggio prescritto). Dopo un breve periodo di stabilizzazione sarà necessario allentare le viti e serrarle nuovamente nell ordine appropriato e cioè: 1 e 2, 3 e 4, 5 e 6, 7 e 8, 9 e 10. Allentare dunque una coppia di viti seguendo l ordine indicato, bloccarla a 2.5 Nm e quindi ad un angolo di 213 +/- 7. Procedere con la coppia successiva. Per mettere in fase il motore prima di montare la cinghia della distribuzione è necessario togliere il tappo sul monoblocco in prossimità dell astina dell olio, ruotare l albero motore fino alla posizione di PMS del primo cilindro quindi inserire il perno di fasatura nel foro sul monoblocco. Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q

14 Verificare che i riferimenti di fase sulle pulegge dentate dell albero a camme, della pompa di iniezione e quello sul pignone dell albero motore siano posizionati come indicato in figura. Installare la cinghia della distribuzione rispettando il senso di montaggio stampigliato tramite frecce sul componente stesso. Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q

15 Bloccare leggermente il dado del tenditore, quindi agendo sulla vite laterale di registro appositamente installata, avvicinare il rullo alla cinghia (togliere la vite dopo aver effettuato il montaggio della cinghia). Una volta raggiunto il giusto grado di tensione della cinghia, è possibile serrare il dado del rullo tenditore e smontare la vite di registro. Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q

16 Posizionare il carter della distribuzione e verificare che con il motore in fase il riferimento sulla puleggia dentata dell albero a camme appaia al centro della finestra ricavata sul carter stesso. Montare il supporto motore destro che svolge anche la funzione di semicarter della distribuzione. Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q

17 Dopo aver rimontato il carter della distribuzione è possibile installare la puleggia degli accessori dell albero motore. Verificare lo stato di integrità dello strato in gomma antivibrazioni. Il segno di vernice posizionato, permette di verificare eventuali slittamenti tra le due parti metalliche. Infine è possibile installare la cinghia degli accessori. Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q

Sostituzione della testata (09)

Sostituzione della testata (09) Sostituzione della testata (09) Il motore prodotto dal gruppo PSA, oggetto della riparazione, è siglato WJY ed ha una cilindrata pari a 1868 cm 3. Oltre che sulla Fiat Scudo, è stato utilizzato anche su

Dettagli

Renault Clio II 1.2 16V Motore benzina D4F 712 (00 06) Difetto: spia iniezione accesa e funzionamento al minimo irregolare, causa valvole bruciate.

Renault Clio II 1.2 16V Motore benzina D4F 712 (00 06) Difetto: spia iniezione accesa e funzionamento al minimo irregolare, causa valvole bruciate. Renault Clio II 1.2 16V Motore benzina D4F 712 (00 06) Difetto: spia iniezione accesa e funzionamento al minimo irregolare, causa valvole bruciate. Soluzione: sostituzione valvole. Note: La vettura di

Dettagli

GILERA RUNNER 125 200 4T

GILERA RUNNER 125 200 4T GILERA RUNNER 125 200 4T PREMESSA: Questo documento è riservato al sito gilera runner forum.it il quale si declina da ogni responsabilità derivante dal suo contenuto; ricordiamo essere una guida amatoriale

Dettagli

Know-how in pillole. Sostituzione della catena su una Volkswagen Polo

Know-how in pillole. Sostituzione della catena su una Volkswagen Polo Sostituzione della catena su una Volkswagen Polo Attenzione: Non girare il bullone dell albero a camme fino alla fine del processo di sostituzione e dopo aver controllato la fasatura. Solo dopo deve essere

Dettagli

GAT4960. Regolazione/bloccaggio albero a camme doppie motore a benzina e motore diesel Kit di strumenti. Applicazioni: 1/6 4960.01

GAT4960. Regolazione/bloccaggio albero a camme doppie motore a benzina e motore diesel Kit di strumenti. Applicazioni: 1/6 4960.01 GAT4960 Regolazione/bloccaggio albero a camme doppie motore a benzina e motore diesel Kit di strumenti GAT4960 Applicazioni: RENAULT 1.4, 1.6, 1.8, 2.0 16v. Motori a benzina a camme doppie e diesel 1.5dCi

Dettagli

Codice dei motori. Dati tecnici. 1.2 8v 69 CV 169A4000. 1.4 16v 100CV 169A3000. 1.3 16v Multijet 169A1000

Codice dei motori. Dati tecnici. 1.2 8v 69 CV 169A4000. 1.4 16v 100CV 169A3000. 1.3 16v Multijet 169A1000 Codice dei motori Dati tecnici Versioni Codice motore 1.2 8v 69 CV 169A4000 1.4 16v 100CV 169A3000 1.3 16v Multijet 169A1000 1.2 bz 1.3 Multijet 1.4 bz Carburante benzina diesel benzina Livello ecologia

Dettagli

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Manutenzione Sistema 11 17-19 idraulico Bassano Grimeca S.p.A. Via Remigia, 42 40068 S. Lazzaro di Savena (Bologna) Italy tel. +39-0516255195 fax. +39-0516256321 www.grimeca.it

Dettagli

Cinghia distribuzione

Cinghia distribuzione Cinghia distribuzione 1 CASA COSTRUTTRICE: AUDI MODELLO: A3 1.8 Turbo CODICE MOTORE: APP ANNO: 1999-03 Intervallo di sostituzione raccomandato Ogni 180.000 km - sostituire. Danni al motore ATTENZIONE:

Dettagli

Manuale di riparazione

Manuale di riparazione SS70- SN70 Manuale di riparazione INDICE 1.INTRODUZIONE 3 2. NORME DI RIPARAZIONE 3 2.1 RIPARAZIONE DELLA PARTE MECCANICA...3 2.1.1 SMONTAGGIO DELLA PARTE MECCANICA...4 2.1.2 RIMONTAGGIO DELLA PARTE MECCANICA...6

Dettagli

Istruzioni accurate per una lunga vita del motore

Istruzioni accurate per una lunga vita del motore VOLKSWAGEN VOLVO Numero 16 2013 VKMC 01270 VKMC 01258-1 VKMC 01258-2 Istruzioni accurate per una lunga vita del motore Molti autoriparatori corrono rischi non seguendo tutte le raccomandazioni delle case

Dettagli

SIGLA E IDENTIFICAZIONE. Pag. 5 CARATTERISTICHE. CURVE CARATTERISTICHE Di POTENZA, COPPIA MOTRICE, CONSUMO SPECIFICO

SIGLA E IDENTIFICAZIONE. Pag. 5 CARATTERISTICHE. CURVE CARATTERISTICHE Di POTENZA, COPPIA MOTRICE, CONSUMO SPECIFICO SIGLA E IDENTIFICAZIONE CARATTERISTICHE CURVE CARATTERISTICHE Di POTENZA, COPPIA MOTRICE, CONSUMO SPECIFICO MANUTENZIONE - OLIO PRESCRITTO - RIFORNIMENTI ELIMINAZIONE INCONVENIENTI INGOMBRI COPPIE DI SERRAGGIO

Dettagli

file://c:\elearn\web\tempcontent5.html

file://c:\elearn\web\tempcontent5.html Page 1 of 10 GRANDE PUNTO 1.3 Multijet GENERALITA'' - CONTROLLO ELETTRONICO POMPA DI PRESSIONE INIEZIONE DIESEL DESCRIZIONE COMPONENTI CENTRALINA DI INIEZIONE (COMMON RAIL MJD 6F3 MAGNETI MARELLI) E montata

Dettagli

Cinghia distribuzione

Cinghia distribuzione Cinghia distribuzione 1 NI 002CD-D CASA COSTRUTTRICE: NISSAN MODELLO: Serena 2.0 / 2.3 D Vanette Cargo 2.3 D CODICE MOTORE: LD20-11 / LD23 ANNO: 1992-00 Intervallo di sostituzione raccomandato Ogni 90.000

Dettagli

ISTRUZIONI MONTAGGIO COREASSY

ISTRUZIONI MONTAGGIO COREASSY ISTRUZIONI MONTAGGIO COREASSY 0 1 PREMESSA Questo coreassy è stata prodotto e collaudato secondo gli schemi della norma UNI EN ISO 9001:2008 e risulta essere perfettamente intercambiabile all originale.

Dettagli

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA ST.01.01.00 GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA Art. 2170 Gruppo di rilancio completo di: - Valvola miscelatrice con servocomando a 3 punti - Circolatore a tre velocità - Valvole d intercettazione

Dettagli

BMW-Motorrad. Smontaggio della protezione motore

BMW-Motorrad. Smontaggio della protezione motore Smontaggio della protezione motore Smontare le viti (8) e (7) con la rondella (6). Togliere i dadi (9) e rimuovere la protezione del motore (1). Smontare il tampone (3). Smontare il dado (5). Estrarre

Dettagli

Funzionamento del motore 4 tempi I componenti fondamentali del motore 4 tempi I componenti ausiliari del motore 4 tempi La trasmissione del moto Le innovazioni motoristiche L influenza dell aerodinamica

Dettagli

Tensionamento sui motori Mitsubishi/Volvo 1.8 16V benzina. Fig. 1

Tensionamento sui motori Mitsubishi/Volvo 1.8 16V benzina. Fig. 1 Tensionamento sui motori Mitsubishi/Volvo 1.8 16V benzina Riferimento GATES: Marca : Modello : Motore : Codice motore: 5514XS/K015514XS MITSUBISHI / VOLVO Carisma, Pajero IQ, Pajero Pinin, Shogun Pinin,

Dettagli

Istruzioni montaggio e smontaggio Meccatronica VAG DSG6 02E

Istruzioni montaggio e smontaggio Meccatronica VAG DSG6 02E Istruzioni montaggio e smontaggio Meccatronica VAG DSG6 02E Marca Modello Prodotto VAG DQ250 Meccatronica Revisione 1.0 Codice documento P0051.03.01 1. Attrezzatura necessaria... 3 2. Smontaggio... 4 3.

Dettagli

PRODUTTORE AUTOMATICO DI GHIACCIO A CUBETTI

PRODUTTORE AUTOMATICO DI GHIACCIO A CUBETTI PRODUTTORE AUTOMATICO DI GHIACCIO A CUBETTI MANUALE DI PULIZIA E SANITIZZAZIONE RISERVATO AL MANUTENTORE AUTORIZZATO 24847 ed. 10-2007 È vietata la riproduzione, anche solo parziale, del presente manuale.

Dettagli

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia La forcella è un componente molto importante della moto e ha una grande influenza sulla stabilità del veicolo. Leggere attentamente

Dettagli

- Il limite di sostituzione delle pastiglie anteriori è pari a 0,8 mm. (a) riscontrabile come in figura sotto:

- Il limite di sostituzione delle pastiglie anteriori è pari a 0,8 mm. (a) riscontrabile come in figura sotto: Sostituzione pastiglie freni ant. e post. XP500 TMAX 04->06 1 Chiave a bussola da 12 con cricchetto di manovra 1 Chiave Dinamometrica (se la si ha ) 1 Cacciavite Piano Piccolo 1 Calibro ventesimale 1 Pinza

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053)

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053) DATA: 07.11.08 PAG: 1 DI: 12 Il Gruppo idraulico racchiude tutti gli elementi idraulici necessari al funzionamento del circuito solare (circolatore, valvola di sicurezza a 6 bar, misuratore e regolatore

Dettagli

ALL INTERNO DEL MOTORE, QUANDO UN PISTONE VIENE SPINTO VERSO IL BASSO PER COMPRESSIONE, VIENE IMPRESSO IL MOVIMENTO ALTERNATO ALL ALBERO MOTORE CHE VIENE QUINDI MESSO IN ROTAZIONE. PER EVITARE CHE L ALBERO

Dettagli

La propulsione Informazioni per il PD

La propulsione Informazioni per il PD Informazioni per il PD 1/10 Compito Come funziona un automobile? Gli alunni studiano i diversi tipi di propulsione (motore) dell auto e imparano qual è la differenza tra un motore diesel e uno a benzina.

Dettagli

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2.

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2. Manuale d istruzioni 1 Sommario 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2 3 Sicurezza 2 4 Trasporto e immagazzinamento 2 4.1 Sollevamento 2 4.2 Immagazzinamento

Dettagli

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2.

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2. Manuale d istruzioni 1 Sommario 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2 3 Sicurezza 2 4 Trasporto e immagazzinamento 2 4.1 Sollevamento 2 4.2 Immagazzinamento

Dettagli

GRIDO TNT MOTOR. Acsud si riserva il diritto di modificare i suoi veicoli senza preavviso.

GRIDO TNT MOTOR. Acsud si riserva il diritto di modificare i suoi veicoli senza preavviso. GRIDO TNT MOTOR MANUBRIO 01 STRUMENTAZIONE 19 FORCELLA ANTERIORE 02 FARO ANTERIORE 20 RUOTA ANTERIORE 03 FARO POSTERIORE 21 FRENO ANTERIORE 04 PARTI ELETTRICHE 22 MARMITTA 05 PEDALINA AVVIAMENTO 23 FILTRO

Dettagli

ISTRUZIONI D USO 1/6 POMPE IDRAULICHE ELETTRICHE BAUDAT ARTICOLO SICUTOOL 760GV 8

ISTRUZIONI D USO 1/6 POMPE IDRAULICHE ELETTRICHE BAUDAT ARTICOLO SICUTOOL 760GV 8 ISTRUZIONI D USO 1/6 Istruzioni pubblicate sul sito www.sicutool.it POMPE IDRAULICHE ELETTRICHE BAUDAT ARTICOLO SICUTOOL 760GV 8 Costruttore: BAUDAT Gmbh & Co. KG Alte Poststr. 20 D 88525 Duermentingen

Dettagli

Istruzioni di manutenzione

Istruzioni di manutenzione Istruzioni di manutenzione CR, CRN 120 e 150 50/60 Hz 3~ 1. Identificazione del modello... 2 1.1 Targhetta identificativa... 2 1.2 Codice del modello... 2 2. Coppie di serraggio e lubrificanti... 3 3.

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Unità di azionamento. Avvertenze sulla sicurezza. al personale specializzato. per Vitoligno 300-C

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Unità di azionamento. Avvertenze sulla sicurezza. al personale specializzato. per Vitoligno 300-C Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Unità di azionamento per Vitoligno 300-C Avvertenze sulla sicurezza Si prega di attenersi scrupolosamente alle avvertenze sulla sicurezza

Dettagli

GAT4830 Motore diesel Kit di strumenti di regolazione/ bloccaggio

GAT4830 Motore diesel Kit di strumenti di regolazione/ bloccaggio GAT4830 Motore diesel Kit di strumenti di regolazione/ bloccaggio Applicazioni: FORD 1.4TDCi, 1.6TDCi, 1.8Di/TDdi/TDCi, 2.0TDCi (cinghie). Applicazioni di sostituzione della cinghia di distribuzione nei

Dettagli

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 Indice Pagina: Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 1. Parti componenti della fornitura.................... 3 2. Montaggio................................. 4 2.1 Trasporto..................................

Dettagli

PROVINCIA DELL OGLIASTRA

PROVINCIA DELL OGLIASTRA PROVINCIA DELL OGLIASTRA APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELL IMPIANTO DI TRATTAMENTO RIFIUTI URBANI PER LA PRODUZIONE DI COMPOST DI QUALITA IN LOCALITA QUIRRA-OSINI MANUTENZIONE PROGRAMMATA MEZZI

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUTENZIONE ED USO. INDICE: AVVERTENZE GENERALI PER LA SICUREZZA...PAG. 2 INSTALLAZIONE GUIDE VERTICALI...PAG. 2 INSTALLAZIONE GRUPPO MOLLE...PAG. 2 INSTALLAZIONE CON VELETTA

Dettagli

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK FAR s.r.l. Elettronica - Elettrotecnica - Telecomunicazioni - Test Via Firenze n.2-8042 NAPOLI Tel 08-554405 - Fax 08-5543768 E mail: faritaly@tin.it web : www.farsrlitaly.com DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER

Dettagli

PULITORE SISTEMA DI ASPIRAZIONE E CARBURATORE

PULITORE SISTEMA DI ASPIRAZIONE E CARBURATORE PULITORE INIETTORI BENZINA Pulitore intenso del sistema di alimentazione benzina, da usare con inject flebo. Elimina i depositi sugli iniettori. Riduce le emissioni di CO e HC. Elimina le difficoltà di

Dettagli

STIGA PARK 121 M 8211-3011-10

STIGA PARK 121 M 8211-3011-10 STIGA PARK 121 M 8211-3011-10 D 5b. 1. Park -1993 5a. 2. Park -1993 6a. Park -1999 F G H 3. Park -1993 7. I I 4. Park -1993 8. 6b. Park 2000- J 9. 13. 10. 14. X Z Y W 11. V 15. Denna produkt, eller delar

Dettagli

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 )

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO E LA MANUTENZIONE Leggere le istruzioni prima dell'uso. Questo dispositivo di controllo deve essere installato secondo i regolamenti

Dettagli

Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico

Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico Radiatore Scaldasalviette elettrico. Lo scaldasalviette elettrico deve essere installato da un elettricista professionale o tecnico qualificato

Dettagli

Descrizione del funzionamento

Descrizione del funzionamento Descrizione del funzionamento Laddomat 21 ha la funzione di......all accensione, fare raggiungere velocemente alla caldaia una temperatura di funzionamento elevata....durante il riempimento, preriscaldare

Dettagli

GUIDE RSP Assemblaggio motore cina aria

GUIDE RSP Assemblaggio motore cina aria GUIDE RSP Assemblaggio motore cina aria Dopo la prima guida Smontaggio motore cina aria, in questa vi mostriamo passo passo come assemblare il motore della vostra minimoto cinese ad aria. 1 - Dopo aver

Dettagli

Descrizione. Caratteristiche tecniche

Descrizione. Caratteristiche tecniche brevettato Descrizione La CMO è un dispositivo atto a garantire la protezione di persone/cose da urti provocati da organi meccanici in movimento quali cancelli o porte a chiusura automatica. L ostacolo

Dettagli

Sega a disco idraulica. HCS14 Pro HCS16 Pro HCS18 Pro. HYCON A/S Juelstrupparken 11 DK-9530 Støvring Danimarca

Sega a disco idraulica. HCS14 Pro HCS16 Pro HCS18 Pro. HYCON A/S Juelstrupparken 11 DK-9530 Støvring Danimarca Sega a disco idraulica HCS14 Pro HCS16 Pro HCS18 Pro HYCON A/S Juelstrupparken 11 DK-9530 Støvring Danimarca Tel: +45 9647 5200 Fax: +45 9647 5201 Mail: hycon@hycon.dk www.hycon.dk Indice Pagina 1. Misure

Dettagli

e) Inconvenienti di funzionamento, possibili cause e rimedi

e) Inconvenienti di funzionamento, possibili cause e rimedi e) Inconvenienti di funzionamento, possibili cause e rimedi Elenco dei più frequenti inconvenienti di funzionamento con le loro possibili cause. Attenzione!! Proponiamo anche alcuni possibili interventi:

Dettagli

NEWS 61. Moltiplicatore di pressione Serie

NEWS 61. Moltiplicatore di pressione Serie NEWS 61 Componenti per l'automazione pneumatica Moltiplicatore di pressione www.pneumaxspa.com Generalità In alcune applicazioni, la spinta generata da un attuatore pneumatico è insufficiente a compiere

Dettagli

D e s c r i z i o n e i n t e r v e n t o N OPERAZ. ORE LAV. 28 SOSTITUZIONE MOTORINO AVVIAMENTO 29 S.R. MOTORINO AVVIAMENTO E REVISIONE

D e s c r i z i o n e i n t e r v e n t o N OPERAZ. ORE LAV. 28 SOSTITUZIONE MOTORINO AVVIAMENTO 29 S.R. MOTORINO AVVIAMENTO E REVISIONE ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA SERVIZIO TERRITORIALE DI NUORO VIA A. DEFFENU N 9 T e m p a r i o V e i c o l i I n d u s t r i a l i 2012 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 ESECUZIONE TAGLIANDO CON: SOST.NE FILTRO

Dettagli

Uscita liquido di raffreddamento per riscaldamento esterno

Uscita liquido di raffreddamento per riscaldamento esterno Il liquido di raffreddamento del motore può essere usato per riscaldare gli elementi esterni. Questi possono essere ad esempio cassoni, cabine gru e cassette portaoggetti. Il calore viene prelevato dal

Dettagli

Regolatore di pressione proporzionale

Regolatore di pressione proporzionale Regolatore di pressione proporzionale Pagina Generalità Caratteristiche - Installazione / Funzionamento Dimensioni di ingombro Caratteristiche funzionali / costruttive - Taglia 1 Codici di ordinazione

Dettagli

I Motori Marini 1/2. Motore a Scoppio (2 o 4 tempi) Motori Diesel (2 o 4 tempi)

I Motori Marini 1/2. Motore a Scoppio (2 o 4 tempi) Motori Diesel (2 o 4 tempi) I Motori Marini 1/2 Classificazione Descrizione I motori marini non sono molto diversi da quelli delle auto, con lo stesso principio di cilindri entro cui scorre uno stantuffo, che tramite una biella collegata

Dettagli

SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE

SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE Man500n 09/2006 Istruzioni d'installazione Uso e Manutenzione SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE INDICE 1. MONTAGGIO 2. COLLEGAMENTO ALLA RETE ARIA COMPRESSA

Dettagli

Impianti di propulsione navale

Impianti di propulsione navale Motori diesel 4T Sezione motore Wärtsilä L46 Componenti principali: 1. Incastellatura; 2. Sportelli di visita per manutenzioni; 3. Asse a camme; 4. Pompa iniezione combustibile; 5. Circuito combustibile;

Dettagli

Istruzioni operative e di montaggio EB 8546 IT. Regolatore della pressione di alimentazione Tipo 4708

Istruzioni operative e di montaggio EB 8546 IT. Regolatore della pressione di alimentazione Tipo 4708 Regolatore della pressione di alimentazione Tipo 4708 Tipo 4708-5352 su posizionatore Tipo 3730 Tipo 4708-52 con filtro a bicchiere Tipo 4708-6252 su attuatore Tipo 3372 Fig. Regolatori della pressione

Dettagli

ATTUATORI PNEUMATICI A DIAFRAMMA SERIE 1 X 210 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO MANUTENZIONE

ATTUATORI PNEUMATICI A DIAFRAMMA SERIE 1 X 210 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO MANUTENZIONE MAN0006I / rev.0 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO MANUTENZIONE per LIMITAZIONI D'USO vedere documento PARCOL "NTG 76/555" (Rischi residui rispetto ai requisiti essenziali di sicurezza di cui all''allegato

Dettagli

CONTROLLO MOTORE BOSCH MOTRONIC ME 7.3H4

CONTROLLO MOTORE BOSCH MOTRONIC ME 7.3H4 CONTROLLO MOTORE BOSCH MOTRONIC ME 7.3H4 Schema elettrico TCM00085 1 TCM00085 2 TCM00085 3 Descrizione dei componenti A01 ELETTROPOMPA CARBURANTE Azionare la pompa del carburante per misurarne la portata

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE Rev. 0 del 16.07.2012 Fi.Met s.r.l. Sede operativa: SP. 231 KM. 80+10070026 MODUGNO (BA) Tel./Fax 080.5354987 Sede legale e amministrativa: Str. Prov. Bari-Modugno KM. 1,570026

Dettagli

Tutte le immagini sono state prese dal seguente link. tradotto da jiango70

Tutte le immagini sono state prese dal seguente link. tradotto da jiango70 Tutte le immagini sono state prese dal seguente link http://www.advrider.com/forums/showthread.php?t=69360&page=1&pp=15 tradotto da jiango70 i motori 850-1100-1150 sono afflitti da una serie di rumori

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO LOR-THERM 105. Cod. 523.0000.102

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO LOR-THERM 105. Cod. 523.0000.102 ISTRUZIONI DI MONTAGGIO LOR-THERM 105 Cod. 523.0000.102 Perché la garanzia sia valida, installare e utilizzare il prodotto secondo le istruzioni contenute nel presente manuale. È perciò di fondamentale

Dettagli

KIT DIDATTICO CON FUEL CELL

KIT DIDATTICO CON FUEL CELL KIT DIDATTICO CON FUEL CELL PRODURRE IDROGENO CON L ENERGIA DEL VENTO (cod. KNS12) Istruzioni di montaggio Modello No.: FCJJ-26 Attenzione Per evitare il rischio di danni materiali, lesioni gravi o morte:

Dettagli

Rif. Ns. Blocco 15-08 bd del 20/02/2008 e Rif. Ns. precedente comunicazione 19-08 bd del 25/02/2008

Rif. Ns. Blocco 15-08 bd del 20/02/2008 e Rif. Ns. precedente comunicazione 19-08 bd del 25/02/2008 25-08 bd Volvera, 27 febbraio 2008 Spett.li CONCESSIONARI FIAT MIRAFIORI MOTOR VILLAGE OFFICINE AUTORIZZATE COMMESSA 5279 CAMPAGNA DI SERVIZIO Modelli Fiat Punto e Punto Van, G. Punto e G. Punto Van, Idea

Dettagli

ATTUATORI ELETTRICI SERIE MV istruzioni di installazione, uso e manutenzione

ATTUATORI ELETTRICI SERIE MV istruzioni di installazione, uso e manutenzione Prima dell installazione verificare la compatibilità dell attuatore con le caratteristiche ambientali. Leggere attentamente le istruzioni prima di effettuare qualsiasi operazione. L installazione e la

Dettagli

NUMERIxx 3. Contalitri meccanico ad ingranaggi ovali a tre cifre 2-100 l/min 82 550 A801 I

NUMERIxx 3. Contalitri meccanico ad ingranaggi ovali a tre cifre 2-100 l/min 82 550 A801 I NUMERIxx 3 Contalitri meccanico ad ingranaggi ovali a tre cifre 2-100 l/min 82 550 A801 I I Istruzioni d uso del contalitri meccanico ad ingranaggi ovali Indice 1. Informazioni generali 3 1.1. Primo utilizzo,

Dettagli

Tel: 059/921306 I.S.D.N. Fax: 059/921314 e.mail:info@cfsystem.it Sito: www.cfsystem.it

Tel: 059/921306 I.S.D.N. Fax: 059/921314 e.mail:info@cfsystem.it Sito: www.cfsystem.it Tel: 059/921306 I.S.D.N. Fax: 059/921314 e.mail:info@cfsystem.it Sito: www.cfsystem.it Via Dell'Industria, n 22-41018 San Cesario sul Panaro (MO) ITALIA - EU Cod. Fisc. Part. IVA 018.009.303.62 Trib. di

Dettagli

Manuale di istruzioni Sega a muro EX

Manuale di istruzioni Sega a muro EX Manuale di istruzioni Sega a muro EX Indice 005 10989048 it / 10.05.2010 Congratulazioni! Con TYROLIT Hydrostress avete scelto un apparecchio di sperimentata efficacia costruito secondo standard tecnologici

Dettagli

ITALIANO BEAN. Barriera stradale MANUALE PER L'UTENTE

ITALIANO BEAN. Barriera stradale MANUALE PER L'UTENTE ITALIANO BEAN Barriera stradale MANUALE PER L'UTENTE BEAN - Manuale per l'utente Indice Capitolo 1 Introduzione 3 1.1 Descrizione del prodotto... 3 1.2 Caratteristiche tecniche... 3 1.3 Descrizione del

Dettagli

Manutenzione. maintenance it 03-05

Manutenzione. maintenance it 03-05 Manutenzione 21 Regolazione della pressione del giunto porta 2 Sostituzione delle pulegge e dei cavi del contrappeso Sostituzione del giunto porta, del vetro o delle guide della porta 4 Sostituzione della

Dettagli

11 Raffreddamento. TkwPr.t. Indice. Manuale di assistenza - Speed Triple 11.1. Termostato

11 Raffreddamento. TkwPr.t. Indice. Manuale di assistenza - Speed Triple 11.1. Termostato 11 Raffreddamento Indice Vista esplosa - lmpianto di raffreddamento Liquido refrigerante. Flessibili del radiatore. Radiatore ed elettroventola. Controllo livello liquido refrigerante. Sostituzione del

Dettagli

Installazione Sistema Ibrido Beta Marine

Installazione Sistema Ibrido Beta Marine Installazione Sistema Ibrido Beta Marine Foto 1 L installazione di un sistema ibrido è ragionevolmente semplice. Seguendo le indicazioni date in questo manuale non si dovrebbero incontrare particolari

Dettagli

SOSTITUZIONE VARIATORE CON MALOSSI MULTIVAR 2000 TMAX 04/05/06

SOSTITUZIONE VARIATORE CON MALOSSI MULTIVAR 2000 TMAX 04/05/06 SOSTITUZIONE VARIATORE CON MALOSSI MULTIVAR 2000 TMAX 04/05/06 Di seguito riporterò la procedura completa inerente la sostituzione della semipuleggia primaria mobile (variatore) originale con quella prodotta

Dettagli

AEROVIT Int. Pat. Pend.

AEROVIT Int. Pat. Pend. AEROVIT DATI TECNICI E MANUALE D USO PER IL FUNZIONAMENTO E LA MANUTENZIONE DEL SOFFIATORE DI FULIGGINE AEROVIT Int. Pat. Pend. AEROVIT A/S Korden 15 ٠DK - 8751 Gedved Tel. +45 86 92 44 22 ٠Fax +45 86

Dettagli

31 9998 GRUPPO TERMICO ø 65 alluminio

31 9998 GRUPPO TERMICO ø 65 alluminio 2 Novembre 2000 31 9998 GRUPPO TERMICO art. 31 9998 HONDA Pantheon 125-150cc Ringraziando per la preferenza accordataci con la scelta dei nostri sistemi di elaborazione, precisiamo che lo scooter equipaggiato

Dettagli

GAT4740 Motore diesel e a benzina Kit di strumenti di regolazione/ bloccaggio Strumento associato: GAT4741 Set guida di supporto pannello anteriore

GAT4740 Motore diesel e a benzina Kit di strumenti di regolazione/ bloccaggio Strumento associato: GAT4741 Set guida di supporto pannello anteriore GAT Motore diesel e a benzina Kit di strumenti di regolazione/ bloccaggio Strumento associato: Set guida di supporto pannello anteriore Applicazioni: Motori diesel e a benzina V W GROUP (1.7 e 1.9D/SDi/TDi)

Dettagli

Norme di uso e manutenzione per cilindri e servocilindri

Norme di uso e manutenzione per cilindri e servocilindri www.atos.com Tabella /I Norme di uso e manutenzione per cilindri e servocilindri Questo manuale di uso e manutenzione è valido solo per cilindri idraulici Atos e si propone di fornire utili informazioni

Dettagli

ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE

ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE MAN0059I / Rev.0 LIMITAZIONI D'USO: NTG 76/556 ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 - 2 - MAN0059I / Rev.0

Dettagli

Premium Valvole + sistemi Sistema collegamento caldaia Regumat 220/280 DN40/50

Premium Valvole + sistemi Sistema collegamento caldaia Regumat 220/280 DN40/50 Premium Valvole + sistemi Sistema collegamento caldaia Regumat 220/280 DN40/50 Istruzioni di installazione e funzionamento Legga con attenzione le istruzioni di installazione e funzionamento prima dell'installazione

Dettagli

CONTROLLO MOTORE MARELLI CR/EDC MULTIJET 6

CONTROLLO MOTORE MARELLI CR/EDC MULTIJET 6 CONTROLLO MOTORE MARELLI CR/EDC MULTIJET 6 Fiat Idea 1.3 JTD 16V Motore Diesel 188 A 9.000 (04-) Schema elettrico Fiat Idea 1.3 JTD 16V Motore Diesel 188 A 9.000 (04-) 1 Fiat Idea 1.3 JTD 16V Motore Diesel

Dettagli

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar.

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar. HQ3 Descrizione generale Pompa a palette a cilindrata fissa, idraulicamente bilanciata, con portata determinata dal tipo di cartuccia utilizzato e dalla velocità di rotazione. La pompa è disponibile in

Dettagli

Smontaggio del motore. Informazioni generali. Attrezzi. Intervento. Operazioni preliminari

Smontaggio del motore. Informazioni generali. Attrezzi. Intervento. Operazioni preliminari Informazioni generali Informazioni generali Applicabile ai motori da 9 e 13 litri con XPI, PDE o GAS e monoblocco di 2ª generazione. Attrezzi Esempi di attrezzi idonei forniti da Scania: Codice componente

Dettagli

SOSTITUZIONE POMPA ACQUA SPIDERMAX E NON SOLO ( MASTER PIAGGIO 460/493 )

SOSTITUZIONE POMPA ACQUA SPIDERMAX E NON SOLO ( MASTER PIAGGIO 460/493 ) SOSTITUZIONE POMPA ACQUA SPIDERMAX E NON SOLO ( MASTER PIAGGIO 460/493 ) Come si sa, il motore Piaggio Master 460/493 è uno dei motori italiani maggiormente usati su diversi modelli di scooter, dal Nexus

Dettagli

Pulizia con ContraSept

Pulizia con ContraSept Pulizia con ContraSept Indice: Pagina 2: 145 (1994-2001) 147 (2000-2010) 156 (1997-2007) 164 (1987-1997) 166 (1998-2007) Pagina 3: Spider 916 (1994-2005) GTV (1994-2005) 147 (2000-2010) 159 (2005-2011)

Dettagli

La portata teorica corrisponde esattamente al volume fluido spostato dal pistone per il numero delle pistonate nell unità di tempo.

La portata teorica corrisponde esattamente al volume fluido spostato dal pistone per il numero delle pistonate nell unità di tempo. ISTRUZIONI CARATTERISTICHE GENERALI DELLE POMPE DOSATRICI Le pompe dosatrici sono pompe a movimento alternativo. La portata viene determinata dal movimento alternativo del pistone, azionato da un eccentrico

Dettagli

Manuale d istruzioni Sega a filo CCE25 / CCH25

Manuale d istruzioni Sega a filo CCE25 / CCH25 Manuale d istruzioni Sega a filo Indice 003 10991957 it / 08.08.2011 Congratulazioni! Con TYROLIT Hydrostress Hydrostress avete scelto un apparecchio di sperimentata efficacia costruito secondo standard

Dettagli

Minimaster PRODOTTO BREVETTATO MANUALE D USO

Minimaster PRODOTTO BREVETTATO MANUALE D USO Minimaster PRODOTTO BREVETTATO MANUALE D USO MASTERLUBE SYSTEMS LTD Unit 8, All Saints Ind. Est. Shildon, Co. Durham DL4 2RD Tel +44 (0) 1388 772276 Fax +44 (0) 1388 778893 www.bignall.co.uk 2 SOMMARIO

Dettagli

SISTEMA SOLARE BSTD. Manuale di montaggio e messa in funzione

SISTEMA SOLARE BSTD. Manuale di montaggio e messa in funzione SISTEMA SOLARE BSTD Manuale di montaggio e messa in funzione 1 INDICE AVVERTENZE PER LA SICUREZZA 3 ELENCO DEI COMPONENTI 4 INFORMAZIONI GENERALI 4 ACCUMULO BSTD 4 Descrizione generale 4 Dati tecnici 5

Dettagli

MINI CHALLENGE AGGIORNAMENTO ART.3 DELLA CIRCOLARE INFORMATIVA N 2 DEL 06.05.2013

MINI CHALLENGE AGGIORNAMENTO ART.3 DELLA CIRCOLARE INFORMATIVA N 2 DEL 06.05.2013 MINI CHALLENGE CIRCOLARE INFORMATIVA N 4 DEL 31.05.2013 AGGIORNAMENTO ART.3 DELLA CIRCOLARE INFORMATIVA N 2 DEL 06.05.2013 3 DISTANZIALI TAMPONI SOSPENSIONI Si autorizza il montaggio di distanziali sugli

Dettagli

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SBD (AB1 E )

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SBD (AB1 E ) ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SBD (AB1 E ) ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO E LA MANUTENZIONE 1) CARATTERISTICHE GENERALI pag. 1 2) ATTENZIONE pag. 1 3) DATI TECNICI pag. 1 4) INSTALLAZIONE pag. 2 5) COLLEGAMENTI

Dettagli

Parte 2. Manutenzione della motosega. Operazioni e tecniche

Parte 2. Manutenzione della motosega. Operazioni e tecniche Utilizzo in sicurezza e manutenzione delle motoseghe Parte 2 Manutenzione della motosega. Operazioni e tecniche Al termine di questo modulo sarai in grado di: descrivere la struttura e il funzionamento

Dettagli

COLLETTORI CON FLUSSIMETRI

COLLETTORI CON FLUSSIMETRI ST.04.03.00 COLLETTORI CON FLUSSIMETRI 3972 3970 Art. 3970 Collettore componibile di mandata in ottone cromato. - Flussimetri e regolatori di portata - Attacchi intercambiabili per tubo rame, plastica

Dettagli

Sistemi di bloccaggio dei pezzi. Installazione e manutenzione 12.3820 06/2014

Sistemi di bloccaggio dei pezzi. Installazione e manutenzione 12.3820 06/2014 Sistemi di bloccaggio dei pezzi Installazione e manutenzione 06/201 12.820 Accessori idraulici Installazione e messa in servizio di morse da macchina azionate idraulicamente. Le morse da macchina azionate

Dettagli

Demolitori idraulici

Demolitori idraulici Demolitori idraulici HH20 HH23 HH25 HH27 HYCON A/S Juelstrupparken 11 DK-9530 Støvring Danimarca Tel: +45 9647 5200 Fax: +45 9647 5201 Mail hycon@hycon.dk www.hycon.dk Indice Pagina 1. In generale... 2

Dettagli

Scheda tecnica. Pressostato tipo CS 520B1237

Scheda tecnica. Pressostato tipo CS 520B1237 Agosto 2002 DKACT.PD.P10.A2.06 520B1237 Introduzione I pressostati della serie CS fanno parte della gamma dei prodotti Danfoss destinati al controllo della pressione. Tutti i pressostati CS sono dotati

Dettagli

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità.

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. Tagliando Manutentivo Km. 10.000/30.000/50.000 XP500 TMAX. Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. IMPORTANTE:

Dettagli

Danneggiamenti tipici nelle pompe acqua e loro cause. www.meyle.com

Danneggiamenti tipici nelle pompe acqua e loro cause. www.meyle.com Danneggiamenti tipici nelle pompe acqua e loro cause www.meyle.com Pompe acqua MEYLE tecnica innovativa, anziché fine prematura! La corretta scelta di singoli componenti determina la qualità delle pompe

Dettagli

Sostituzione paraoli forcelle

Sostituzione paraoli forcelle Sostituzione paraoli forcelle Manutenzione - Sostituzione paraoli forcelle WP 1418Y74x (KTM EXC 04) Per mantenere una maggiore scorrevolezza e durata dei paraoli è buona abitudine spruzzare olio a base

Dettagli

GRUPPO DI MISCELAZIONE in polimero CODICE PRODOTTO PME03-12P e PME03-12R

GRUPPO DI MISCELAZIONE in polimero CODICE PRODOTTO PME03-12P e PME03-12R GRUPPI DI MISCELAZIONE GRUPPO DI MISCELAZIONE in polimero CODICE PRODOTTO PME03-12P e PME03-12R IMPIEGO Il gruppo di miscelazione in polimero è un gruppo di regolazione che riunisce in un unico dispositivo

Dettagli

MANUALE D USO VENTILATORI CENTRIFUGHI. MA.PI Sas PADERNO DUGNANO (MI) Via F.lli DI Dio, 12 Tel. 02/9106940 Fax 02/91084136

MANUALE D USO VENTILATORI CENTRIFUGHI. MA.PI Sas PADERNO DUGNANO (MI) Via F.lli DI Dio, 12 Tel. 02/9106940 Fax 02/91084136 MANUALE D USO VENTILATORI CENTRIFUGHI MA.PI Sas PADERNO DUGNANO (MI) Via F.lli DI Dio, 12 Tel. 02/9106940 Fax 02/91084136 AVVERTENZE TECNICHE DI SICUREZZA SULL' ASSISTENZA MANUTENTIVA Questo Manuale d'uso

Dettagli

Capitolo 10 VERIFICHE PERIODICHE

Capitolo 10 VERIFICHE PERIODICHE Capitolo 10 VERIFICHE PERIODICHE Moris Italia s.r.l. Via Per Cadrezzate, 21/C 21020 Brebbia (VA) Italy Tel. ++39 0332 984211 Fax ++39 0332 984280 e mail moris@moris.it www.moris.it MORIS ITALIA S.r.l.

Dettagli

CHIMICO FEBBRAIO 2016

CHIMICO FEBBRAIO 2016 CHIMICO FEBBRAIO 2016 ADDITIVI - ANTIGELO - LIQUIDI SERVOSTERZO DETERGENTI ADDITIVI CERE DETERGENTI ABARTH ADDITIVI ALTE PRESTAZIONI SPORT Additivo per olio motore Additivo sintetico per olio motore specificatamente

Dettagli

AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI

AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI LINEE GUIDA PER IL MONTAGGIO GPL INIEZIONE SEQUENZIALE IN FASE GASSOSA AUTOMOBILI TRASFORMABILI AUTOMOBILI AD INIEZIONE CON MOTORE ASPIRATO AUTOMOBILI AD INIEZIONE CON MOTORE TURBO AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI

Dettagli

Motori Perkins Serie 3000

Motori Perkins Serie 3000 Motori Perkins Serie 3000 MANUALE DELL UTENTE 3012/CV12 Motori diesel a dodici cilindri per applicazioni industriali Il contenuto del presente manuale è valido sia per i CV12 e la Serie 3000 - motori 3012.

Dettagli