CHEK Programme November 2015 page 1. CHEK Programma 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CHEK Programme 2015 12 November 2015 page 1. CHEK Programma 2015"

Transcript

1 CHEK Programme November 2015 page 1 CHEK Programma 2015 Assicurazione qualità per i laboratori del settore microbiologico, chimico, meccanico, fisico. Prodotti Matrici Settore Proficiency test e materiali di riferimento Prodotti non food Analisi microbiologiche, chimiche, fisico-meccaniche

2 CHEK Programme November 2015 page 2 Legenda Data 12 November 2015 Versione 1 Contatto Netherlands Food and Consumer Product Safety Authority (NVWA) CHEK working group Distribuito da: STAR ECOTRONICS SRL Via Quarenghi Milano Telefono: 02/ Fax: 02/ Website

3 CHEK Programme November 2015 page 3 Sommario 1 Introduzione 1 2 Chi è CHEK? 1 3 Proficiency studies 2 4 Materiali di riferimento per la chimica e le prove fisiche e meccaniche 8 5 Spedizione 14 Appendice 1 e 2 Informazioni addizionali 15

4 CHEK Programme November 2015 page 1 1 Introduzione Il programma riportato corrisponde al calendario di distribuzione 2015 del gruppo di lavoro Chek. Il gruppo di lavoro CHEK è specializzato nell assicurazione qualità del laboratorio che opera nell ambito delle prove microbiologiche, chimiche e fisico/meccaniche. Nel presente documento vengono descritti lo scopo dei test e le procedure del gruppo Chek. Speriamo che possiate trovare la presente descrizione utile e completa 2 Chi è CHEK? Dal 1975, CHEK si è specializzato nelle procedure di assicurazione qualità per la ricerca dii laboratorio ed ha raggiunto un vasto assortimento di prodotti. CHEK organizza, distribuisce e stila un rapporto di prova relativo ai proficiency studies delle prove microbiologiche, chimiche e fisico/meccaniche. CHEK è produttore qualificato di reference materials. CHEK produce materiali di riferimento altamente affidabili e circuiti interlaboratorio di riconosciuto valore. Inoltre offre un supporto tecnico altamente qualificato ed immediato ai propri partecipanti. CHEK è un organismo accreditato dal Dutch Accreditation Council (Raad voor Accreditatie, o RvA) per quattro proficiency studies (registration code R012) e per undici reference materials microbiologici (registration code P001). Inoltre Chek opera nel riconoscimento del China National Accreditation Service for Conformity Assessment (CNAS). CHEK è un organismo indipendente del Netherlands Food and Consumer Product Safety Authority (Nederlandse Voedsel en Waren Autoriteit, o NVWA). NVWA è un organizzazione governativa no-profit che monitora i prodotti alimentari e di largo consumo al fine di salvaguardare la salute pubblica, umana e veterinaria.

5 CHEK Programme November 2015 page 2 3 Proficiency studies 3.1 Perchè prendere parte ai proficiency studies? L assicurazione qualità su larga scala ha luogo attraverso i cosiddetti proficiency studies o valutazioni interlaboratorio. In un proficiency study vengono comparati tra loro i risultati delle analisi di diversi laboratori, in modo che il singolo laboratorio possa verificare come si posiziona (ossia, il suo score ). Questo è un importante ed obiettivo metodo di analisi della capacità analitica del laboratorio e da un indicazione importante relativamente a come il laboratorio si posiziona rispetto agli altri partecipanti. 3.2 Accreditamento Le nostre procedure sono conformi alle richieste della International Standard ISO 17043:2010 (Conformity assessment - General requirements for proficiency testing). CHEK ha ottenuto un accreditamento formale dal Dutch Accreditation Council per 4 proficiency studies (codice di registrazione R012). In futuro verrà richiesta un estensione dell accreditamento per i test non-food. Inoltre Chek opera nel riconoscimento del China National Accreditation Service for Conformity Assessment (CNAS), ed è annoverata tra i proficiency test provider riconosciuti in Cina. 3.3 Procedura Nei nostri proficiency studies, campioni di prova omogenei vengono distribuiti ai laboratori iscritti per la determinazione di uno o più analiti. Ai partecipanti viene inviato un avviso via quando i campioni di prova vengono spediti. I campioni vengono inviati unitamente alle istruzioni. I risultati devono essere inviati entro 4 settimane a seguito di accesso al sito I laboratori partecipanti ricevono il report finale tramite (PDF file) entro le 6 settimane successive. 3.4 Statistica Per l analisi statistica dei risultati quantitative viene impiegata una procedura standard: Step [1] Step [2] Raccolta dei dati I participanti devono riportare i dati considerati attendibili nella pratica quotidiana. Vengono riportati nel report finale solo dati statisticamente validi. Vengono tipicamente scartati solo dati evidentemente non attendibili. Ricerca di una distribuzione normale dei dati Una volta esclusi i dati non attendibili, viene effettuato un test che verifichi che la distribuzione sia normale (Kolmogorov-Smirnov, modificata da Liliefors). Se questo non viene dimostrato, non viene effettuata alcuna ulteriore indagine statistica.

6 CHEK Programme November 2015 page 3 Step [3] Ricerca outliers Successivamente vengono applicati i test per la ricerca degli outlier nell ordine seguente: - Test di Cochran test (per cattiva ripetibilità); - Test di Grubbs (per errori sistematici). I test per la ricerca degli outlier vengono ripetuti fino a quando non viene più individuato alcun nuovo outlier o fino a quando non viene superata una percentuale del 22% di laboratori rimossi (2 su 9). Step [4] Report dei risultati Vengono calcolati i risultati ed riportati sul documento (report) finale. Le formule impiegate per la proceduta statistica di analisi sono riportate nel 'CHEK Protocol for Proficiency Testing', disponibile sul sito Per i proficiency studies qualitativi non viene applicata una procedura di analisi statistica. 3.5 Report Entro sei settimane dalla data ultima di inserimento dei risultati analitici, viene pubblicato il report ed inviato ai partecipanti vie (PDFfile). Vengono calcolati e riportati i seguenti risultati: Media (delle medie del laboratorio); Deviazione standard della ripetibilità (s r ) e riproducibilità del laboratorio (s R ); Deviazioni standard della ripetibilità (RSD r ), riproducibilità (RSD R ) e precision standard assegnata; Ripetibilità (r ) e riproducibilità (R ); Performance dei laboratori in termini di riproducibilità della deviazione standard relativa RSD R (o riproducibilità della deviazione standard calcolata dai dati interlaboratorio); Z-scores individuali dei laboratori. I risultati dei laboratori sono rappresentati anche in forma grafica. Per le analisi chimiche e le prove fisico/meccaniche vengono riportati il saw-tooth-plot, Youden-plot e Z-scores. Per le prove microbiologiche vengono riportati solo Youden-plot Z-scores. In appendice 1 viene data una descrizione dettagliata dei plot. Esempi dei report possono essere scaricati dal sito 3.6 Programma 2015 CHEK presta particolare attenzione ai test non-food. La maggior parte dei test 2015 è di tipo non-food. Molti di essi sono di nuova introduzione, come indicato nella tabella seguente.

7 CHEK Programme November 2015 page Prodotti non-food Di seguito viene riportato il programma 2015 per le analisi chimiche: Sample Proficiency study Test Price Analysis shipment materials 09/ Hydroquinone, p-hydroxyanisol, arbutin and kojic acid in skin lightening cream 2 x 5 gr 485 Chemical NEW! 09/ SPF (sun protection factor) in sun milk (in vitro) 2 x 5 gr 325 Chemical 30/ Thioglycol acid and dithiodiglycolic acid in hair removal product 2 x 5 gr 325 Chemical NEW! 20/ Enumeration of aerobe bacteria, yeasts, P. aeruginosa, E. coli, S. aureus and C. albicans 2 x 30 gr 485 Microbiological in cosmetic product NEW! 22/ Elements (Pb, Cd, Cr (total), Ni and Hg) in cosmetic product (cream) 2 x 5 gr 485 Chemical ACCREDITED 17/ Preservatives I (parabens and phenoxyethanol) in body lotion 2 x 10 gr 485 Chemical 05/ Challenge test (preservatives efficacy test) in cosmetic product [ISO 11930] 2 x 125 gr 325 Microbiological 19/ Preservatives II (MI, CMI and formaldehyde) in body lotion 2 x 5 gr 325 Chemical NEW! 26/ Diethyl phthalate (DEP) in cosmetic product 2 x 5 gr 325 Chemical 16/ Nitrosamines in cosmetic product (cream) 2 x 5 gr 325 Chemical 30/ UV filters is sun milk 2 x 5 gr 485 Chemical 14/ Hydrogen peroxide in tooth whitening product 2 x 5 gr 325 Chemical Di seguito viene riportato il programma 2015 per i materiali a contatto con gli alimenti (FCM): Sample Proficiency study Test Price Analysis shipment materials 18/ Migration of formaldehyde from melamine 2 pcs 485 Chemical 24/ Migration of primary aromatic amines (PAA's) from polyamide cooking utensils 2 pcs 485 Chemical 07/ Migration of elements (Pb and Cd) from ceramic 2 pcs 485 Chemical

8 CHEK Programme November 2015 page 5 Di seguito viene riportato il programma 2015 per i per gli inchiostri per tatuaggi: Sample Proficiency study Test Price Analysis shipment materials 23/ Elements (Pb, Cd, Cr (total), Ni, Cu, Ba and As) in tattoo ink 2 x 1 gr 615 Chemical NEW! 13/ Polycyclic aromatic hydrocarbons (PAH's) in tattoo ink 2 x 1 gr 485 Chemical Di seguito viene riportato il programma 2015 per i prodotti tessili e cuoio: Sample Proficiency study Test Price Analysis shipment materials 16/ Migration of formaldehyde from textile 2 x 5 gr 325 Chemical NEW! 28/ Chromium VI in leather 2 x 5 gr 325 Chemical Di seguito viene riportato il programma 2015 per i giocattoli: Sample Proficiency study Test Price Analysis shipment materials ACCREDITED 19/ Phthalates I (DEHP, BDP, BBP, DINP, DIDP and DnOP) in PVC 2 x 2 gr 485 Chemical 26/ Migration of organic tins from PVC [EN 71-3] 2 x 1 gr 485 Chemical NEW! 02/ Magnetic flux index of magnetic toys [EN 71-1] 2 pcs 325 Physical 02/ Migration of elements from dried paint [EN 71-3] 2 x 300 mg 485 Chemical NEW! 20/ Classification of toys - paper exercise [CR 14379] 3 cases 325 Paper exercise NEW! 04/ Phthalates II (DIBP, BMEP, DIHP, DnPP, DHxP and PIPP) in PVC 2 x 2 gr 485 Chemical 29/ Migration of N-Nitrosamines and N-Nitrosatable substances from balloons [EN 71-12] 2 x 10 gr 325 Chemical 14/ Nitrosamines in finger paint [EN 71-12] 2 x 5 gr 325 Chemical NEW! 09/ Preservatives (MI, CMI, formaldehyde and BIT) in finger paint [EN 71-7] 2 x 10 gr 485 Chemical

9 CHEK Programme November 2015 page 6 Di seguito viene riportato il programma 2015 per i altri prodotti di consumo: Sample Proficiency study Test Price Analysis shipment materials 01/ Polycyclic aromatic hydrocarbons (PAH's) in rubber 2 x 2 gr 485 Chemical 08/ Solvents (benzene, toluene and chloroform) in adhesive 2 x 5 gr 325 Chemical NEW! 22/ Sound pressure level and player characteristics of music players [EN and -2] 2 pcs 485 Physical NEW! 14/ Measurement vertical height and between foothold and upper surface of barrier of playpen [EN 12227] 2 pcs 485 Mechanical NEW! 21/ Allergenic fragrances in detergent 2 x 5 gr 325 Chemical

10 CHEK Programme November 2015 page Nuovi proficiency studies CHEK desidera sviluppare nuovi proficiency studies che assecondino le aspettative dei propri partecipanti. Per il 2015 CHEK ha organizzato undici nuovi proficiency studies. Queste prove sono contrassegnate di seguito nelle tabelle sopra riportate. Alcuni di questi studi sono soggetti a disponibilità, per via della difficoltà a reperire il campione e a raggiungere il numero minimo di partecipanti. Pertanto, qualora intendesse partecipare, la preghiamo di indicare la Sua preferenza, in modo da informarla per tempo della effettiva disponibilità del test. Ovviamente La invitiamo ad indicarci eventuali nuovi test a cui potrebbe essere interessato. Qualora venga raggiunto il numero necessario di iscritti, Chek La informerà sulla effettiva possibilità di realizzare i campioni di prova per poter inserire i test nell esercizio successivo. 3.8 Costi e pagamento Il costo di iscrizione allo schema Chek è sopra riportato, esclusi i trasporti. Si rimanda al capitolo 5 per le informazioni relative alla spedizione. Il pagamento deve essere effettuato tramite bonifico entro il mese dell invio del campione. 3.9 Iscrizione Si prega di inviare il modulo d iscrizione, riempiendo il modulo riportato in ultima pagina a: Star Ecotronics srl Via Quarenghi, Milano Tel: 02/ Fax: 02/ Almeno due mesi prima della data di partenza del circuito. Ad iscrizione ultimata riceverà una conferma di iscrizione. Si precisa che per ogni test sono necessarie almeno otto iscrizioni. In caso non venga raggiunto questo numero, il test verrà cancellato, dando opportuna informazione ai partecipanti.

11 CHEK Programme November 2015 page 8 4 Materiali di riferimento per le prove fisiche/meccaniche 4.1 Perché usare i materiali di riferimento? I materiali di riferimento sono una parte vitale dei sistemi di assicurazione qualità dei laboratori e vengono impiegati per controllare internamente la qualità delle analisi. I risultati possono essere posizionati sulle carte di controllo, in modo tale che gli analisti possano verificare se le performance qualitative attese sono effettivamente rispettate durante le analisi. 4.2 Procedura di preparazione Una volta che il report dei proficiency studies per le prove fisiche/meccaniche è pubblicato, i campioni residuali dei test vengono impiegati come materiali di riferimento e messi a disposizione dei laboratori. I materiali di riferimento sono accompagnati da un certificato, che fornisce tutte le informazioni necessarie per l analisi (i.e. valore medio, incertezza, preparazione del campione). Possono essere consegnati entro tre settimane dopo la data di inizio disponibilità. 4.3 Programma 2015 Prodotti Non-food Available Reference material Amount Analysis 20/ Hydroquinone, p-hydroxyanisol, arbutin and kojic acid in skin lightening cream 5 gr Chemical 18/ SPF (sun protection factor) in sun milk (in vitro) 5 gr Chemical 08/ Thioglycol acid and dithiodiglycolic acid in hair removal product 5 gr Chemical 31/ Elements (Pb, Cd, Cr (total), Ni and Hg) in cosmetic product (cream) 5 gr Chemical 26/ Preservatives I (parabens and phenoxyethanol) in body lotion 5 gr Chemical 28/ Preservatives II (MI, CMI and formaldehyde) in body lotion 10 gr Chemical 04/01/ Diethyl phthalate (DEP) in cosmetic product 5 gr Chemical 25/01/ Nitrosamines in cosmetic product (cream) 5 gr Chemical 08/02/ UV filters is sun milk 5 gr Chemical 22/02/ Hydrogen peroxide in tooth whitening product 5 gr Chemical CRM food contact materials (FCM): Available Reference material Amount Analysis 27/ Migration of formaldehyde from melamine 1 pcs Chemical 02/ Migration of primary aromatic amines (PAA s) from polyamide cooking utensil 1 pcs Chemical 16/ Migration of elements (Pb and Cd) from ceramic 1 pcs Chemical

12 CHEK Programme November 2015 page 9 CRM tattoo ink: Available Reference material Amount Analysis 01/ Elements (Pb, Cd, Cr (total), Ni, Cu, Ba & As) in tattoo ink 1 gr Chemical 22/ Polycyclic aromatic hydrocarbons (PAH s) in tattoo ink 1 gr Chemical CRM textiles and leather: Available Reference material Amount Analysis 27/ Migration of formaldehyde from textile 1 gr Chemical 07/ Chromium VI in leather 5 gr Chemical CRM toys: Available Reference material Amount Analysis 30/ Phthalates I (DEHP, BDP, BBP, DINP, DIDP and DnOP) in PVC 1 gr Chemical 06/ Migration of organic tins from PVC [EN 71-3] 1 gr Chemical 11/ Magnetic flux index of magnetic toys [EN 71-1] 1 pcs Physical 11/ Migration of elements from dried paint [EN 71-3] 300 mg Chemical 13/ Phthalates II (DIBP, BMEP, DIHP, DnPP, DHxP and PIPP) in PVC 1 gr Chemical 07/ Migration of N-Nitrosamines and N-Nitrosatable substances from balloons [EN 71-12] 5 gr Chemical 23/ Nitrosamines in finger paint [EN 71-12] 5 gr Chemical 18/01/ Preservatives (MI, CMI, formaldehyde and BIT) in finger paint [EN 71-7] 5 gr Chemical CRM other consumer products: Available Reference material Amount Analysis 10/ Polycyclic aromatic hydrocarbons (PAH s) in rubber 2 gr Chemical 17/ Solvents (benzene, toluene and chloroform) in adhesive 5 gr Chemical 31/ Sound pressure level and player characteristics of music players [EN and -2] 1 pcs Physical 22/02/ Measurement vertical height and between foothold and upper surface of barrier of playpen [EN 12227] 1 pcs Mechanical 29/02/ Allergenic fragrances in detergent 5 gr Chemical

13 CHEK Programme November 2015 page 10 Programma 2015 CRM microbiologia CHEK produce singoli ceppi, miscele di ceppi e matrici alimentari certificate. CHEK ha ottenuto l accreditamente dal Dutch Accreditation Council (Raad voor Accreditatie, o RvA) per alcuni CRM microbiologici. CRM single-strain (C)RM Micro-organism Strain no. # Matrix Type RM-AH Aeromonas hydrophila NCCB Broth ACCREDITED CRM-BC Bacillus cereus NCCB Milk Spore RM-BC veg Bacillus cereus (vegetative cells) NCCB Broth RM-CJ Campylobacter jejuni NCCB Broth WDCM RM-CFREU Citrobacter freundii NCCB Milk WDCM RM-CDIFF Clostridium difficile NCCB Broth ACCREDITED CRM-CP Clostridium perfringens NCCB Milk Spore WDCM RM-CP veg Clostridium perfringens NCCB Milk or (vegetative cells) WDCM broth RM-CTYRO Clostridium tyrobutyricum - Milk ACCREDITED CRM-CS Cronobacter sakazakii NCCB Milk RM-EC Escherichia coli NCCB Milk RM-EC O.157 Escherichia coli O.157 (non-vtec) NCCB Milk WDCM RM-STEC Shiga toxin producing Escherichia coli WDCM Broth ACCREDITED CRM-EF Enterococcus faecalis NCCB Milk WDCM ACCREDITED CRM-LP Lactobacillus plantarum NCCB Milk RM-LPNEU1 Legionella pneumophila (type 1) - Broth RM-LPNEU Legionella pneumophila (type 2-14) NCCB Broth ACCREDITED CRM-LM Listeria monocytogenes NCCB Milk ACCREDITED CRM-PAU Penicillium aurantiogriseum CBS Milk Mould RM-PA Pseudomonas aeruginosa NCCB Milk ACCREDITED CRM-PF Pseudomonas fluorescens NCCB Milk ACCREDITED CRM-SAG Salmonella agona (lactose positive) NCCB Milk ACCREDITED CRM-SE Salmonella enteritidis NCCB Milk

14 CHEK Programme November 2015 page 11 RM-STRAN Salmonella tranoroa NCCB Broth RM-ST Salmonella typhimurium NCCB Milk WDCM ACCREDITED CRM-SA Staphylococcus aureus NCCB Milk RM-MRSA Methicillin resistent Staphylococcus aureus NCCB Broth RM-WS Wallemia sebi CBS Broth Mould RM-YL Yarrowia lipolitica CBS Milk Yeast RM-ZR Zygosaccharomyces rouxii CBS Milk Yeast # = used strains registered at the Netherlands Culture Collection of Bacteria for identification (www.cbs.knaw.nl) or listed at the Culture Collections Information Worldwide Reference Strain Catalogue (www.wdcm.org). RM = material sufficient homogeneous and stable with respect to one or more specified properties. CRM = reference material, characterized by a metrologically valid procedure for one or more specified properties.

15 CHEK Programme November 2015 page 12 CRM multi-strain RM Micro-organism Strain no. # Matrix Type RM-CC RM-CFOOD RM-CWATER RM-ENTERO Escherichia coli Staphylococcus aureus Bacillus subtilis Escherichia coli Bacillus cereus Lactobacillus plantarum Listeria monocytogenes Staphylococcus aureus Yarrowia lipolytica Escherichia coli Enterococcus faecalis Pseudomonas fluorescens Escherichia coli Salmonella typhimurium Citrobacter freundii WDCM WDCM WDCM NCCB WDCM NCCB NCCB NCCB NCCB WDCM CBS NCCB WDCM NCCB WDCM NCCB NCCB WDCM NCCB NCCB WDCM Broth Milk Broth Milk Yeast # = used strains registered at the Netherlands Culture Collection of Bacteria for identification (www.cbs.knaw.nl) or listed at the Culture Collections Information Worldwide Reference Strain Catalogue (www.wdcm.org). Crm matrix RM Micro-organism Intended use RM-CHICKEN Chicken naturally infected, free of Salmonella and Campylobacter Detection of Salmonella and Campylobacter (positive and negative control) 4.4 Conservazione e contenuto I materiali di riferimento sono conservati alla temperature richiesta (i.e. ambiente, refrigerata o congelata). La maggior parte dei materiali di riferimento hanno durata di un anno a partire dalla data di disponibilità. Il valore assegnato è il valore medio riscontrato durante il proficiency study.

16 CHEK Programme November 2015 page Ordini Si prega di inviare l ordine d iscrizione, riempiendo il modulo riportato in ultima pagina a: Star Ecotronics srl Via Quarenghi, Milano Tel: 02/ Fax: 02/

17 CHEK Programme November 2015 page 14 5 Spedizione Paese Ambiente Dry ice The Netherlands Austria, Belgium, Denmark, Estonia, Finland, France, Germany Greece*, Ireland, Italy, Luxembourg, Poland, Portugal, Spain*, Sweden & United Kingdom * mainland only

18 Example Z-score CHEK proficiency studies Example youden-plot CHEK proficiency studies, sample B Example saw-tooth plot CHEK proficiency studies CHEK Programme November 2015 page 15 Appendice 1: Presentazione grafica dei proficiency studies CHEK Saw-tooth plot I risultati delle analisi vengono presentati in un lato sono plottati i risultati individuali di due medio, gli intervalli 2s- e 3s-dei valori target, e gli outliers (gruppo s). 4,0 3,5 3,0 cosiddetto saw-tooth plot. Nella figura a campioni a e b. Vengono riportati il valore intervalli 2s- e 3s-dopo la rimozione degli 2,5 2, Laboratory sample A Sample B mean -2s/+2s -3s/+3s Youden-plot 3,50 11 Basato sulle statistiche Youden, la varianza calcolata è suddivisa in una varianza causata da errori 7 sistematici e random nei risultati individuali dei laboratori. 3,25 Gli errori sistematici 2 sono presentati 6 lungo la linea a 45. Le perpendicolari (campione A e campione B) intersecano la linea a 45 a varie 5 distanze dal punto attraverso cui la linea a 45 è stata tracciata. Queste distanze sono direttamente 3,00 correlate agli errori sistematici. 9 2,75 4 Z-score 2,50 2,50 2,75 3,00 3,25 3,50 Ad un determinato livello di concentrazione del Example youden-plot CHEK proficiency studies, sample A campione, la deviazione standard massima 3 11 consentita viene considerata come un limite fisso. Lo z-score di un singolo laboratorio può essere comparato con quello dei circuiti analoghi fatti in precedenza per verificare se le performance analitiche sono migliorate o meno. Poichè Z è standardizzato, può essere impiegato per analiti, campioni di prova e Laboratory 2 7 6

19 CHEK Programme November 2015 page 16 metodi di analisi.

20 CHEK Programme November 2015 page 17 Appendice 2: Termini e condizioni di iscrizione Si invita a leggere attentamente tutte le note riportate nel presente documento. CHEK non si ritiene responsabile in caso di eventuali errori o dimenticanze all'atto della compilazione del modulo. 1. Si prega di compilare lo schema di seguito riportato con tutte le informazioni richieste: Nome del responsabile dell'iscrizione: Nome Azienda/Ente: Indirizzo di spedizione: Telefono aziendale: Fax aziendale: aziendale: Numero PIVA: Città: Codice postale: Paese: Codice fiscale Telefono diretto: diretta Note a) L'indirizzo riportato sarà impiegato per tutte le spedizioni b) Le caselle postali non possono essere utilizzate per la consegna dei campioni. c) Si prega di indicare se l'indirizzo di fatturazione è diverso da quello di consegna d) Si prega di indicare eventuali nomi/indirizzi a cui inviare i campioni dei circuiti e le relative comunicazioni 2. Indicare tramite i circuiti a cui si intende partecipare. a) Si prega di fare riferimento all'indice per meglio localizzare i circuiti di interesse b) E possibile richiedere l iscrizione ad un circuito, salvo raggiungimento del limite massimo di partecipanti, fino a 60 gg. precedenti la data di inizio c) La data di consegna è indicata a latere di ogni circuito. Eventuali modifiche/ritardi verranno notificate all'indirizzo fornito al momento

21 CHEK Programme November 2015 page 18 dell'iscrizione. La chiusura del circuito avviene normalmente dopo 4 settimane dalla data di invio del campione. d) Si prega di indicare un nome ed un indirizzo per ciascun circuito richiesto. In caso contrario verrà impiegato il contatto riportato nella tabella precedente. e) Per ogni circuito viene indicata la quantità indicativa di campione fornita per ogni circuito. Qualora fosse necessario, è possibile richiedere delle quantità aggiuntive di campione. f) Il campione addizionale non determina la produzione di un ulteriore z-score. Per l'assegnazione di un ulteriore z-score, è necessario effettuare un ulteriore iscrizione al medesimo circuito. g) I campioni di prova vengono inviati tramite corriere. La consegna tramite corriere comporta un costo aggiuntivo (si veda a proposito il listino prezzi) 3. Fornire un nr.d'ordine e firmare la sottoscrizione delle condizioni di partecipazione Note Accetto di partecipare al programma CHEK e sottoscrivo le condizioni contrattuali Numero d'ordine: Firma a) Non verranno accettati moduli privi di firma per accettazione Numero totale di circuiti richiesti: b) Se entro 30 gg dalla data di invio del modulo non viene ricevuta la conferma di iscrizione da parte di CHEK, si prega di darne immediata comunicazione a Star Ecotronics c) Il pagamento deve essere effettuato esclusivamente dopo la ricezione della fattura. La fattura conterrà tutti i dettagli necessari per l'effettuazione del pagamento. d) La fattura verrà emessa in corrispondenza del mese relativo alla prima spedizione. Ciò significa che alcuni circuiti verranno pagati anticipatamente. 4. Si prega di restituire la seguente copia completata e firmata a: Note Data: indirizzo STAR ECOTRONICS VIA QUARENGHI MILANO PIVA E CF: Tel: Fax:

22 CHEK Programme November 2015 page 19 a) Conservare una copia del presente ordine. b) Si prega di non mandare due copie del presente ordine, ma di conservare sempre la conferma di avvenuta ricezione. 5. Note aggiuntive: i. Spedizione a) Le spedizioni vengono sempre effettuate tramite corriere. Questo viene fatto per ridurre i tempi di consegna. Alcuni circuiti prevedono la spedizione in ghiaccio per minimizzare ampie fluttuazioni di temperatura. In questi casi la spedizione non avviene tramite veicoli refrigerati. Anche se i campioni non arrivano refrigerati, lo sono stati per la maggior parte del transito, per cui possono essere utilizzati per l analisi. b) Si prega di avvisare STAR ECOTRONICS qualora il campione non arrivasse entro 10 gg. dalla data di spedizione. In questo caso sarà nostra cura inoltrare un secondo set di campioni. c) CHEK manderà all indirizzo indicato al momento dell iscrizione il Airway Bill Number relativo alla presa del corriere. Il messaggio conterrà un link al sito del corriere dove si potrà effettuare la ricerca della spedizione. d) E responsabilità del partecipante monitorare lo stato della spedizione ed informare STAR ECOTRONICS in caso di problemi nella consegna. e) I partecipanti hanno circa 4 settimane dalla spedizione del campione per inoltrare i risultati. ii. Report a) Nei costi di partecipazione è incluso l invio del report elettronico dei risultati all attenzione del responsabile del laboratorio ed all operatore che ha effettuato l analisi. b) Può essere indicato un ulteriore contatto per la ricezione del report. Si prega di indicarlo al momento dell ordine. c) I Report sono normalmente disponibili entro 6 settimane dalla data di chiusura del test. d) I Report sono in formato pdf e contengono firma digitale. Per aprire questi file è necessario avere installato Acrobat Reader versione 7 o versioni superiori. COSTI DI CANCELLAZIONE: Le partecipazioni cancellate con meno di un mese di preavviso vengono fatturate a prezzo pieno. Le partecipazioni cancellate con più di un mese di preavviso non verranno fatturate Modalità di pagamento prescelta (indicare con una X) BANCA AGENZIA ABI CAB CIN Ricevuta bancaria

23 CHEK Programme November 2015 page 20 IBAN (OBBLIGATORIO) Bonifico Bancario appoggiare il bonifico a : CREDITO VALTELLINESE AG. 4 MILANO IBAN IT15N SI PREGA DI NON INVIARE IL PAGAMENTO FINO A FATTURAZIONE AVVENUTA. LA FATTURA DEVE ESSERE SALDATA ENTRO 30 GG DALLA SUA EMISSIONE In caso di mancato pagamento non verranno mandati i report contenenti i risultati

PROGRAMMA CIRCUITI INTERLABORATORIO FEPAS & MODULO ORDINE APRILE 2014 MARZO 2015

PROGRAMMA CIRCUITI INTERLABORATORIO FEPAS & MODULO ORDINE APRILE 2014 MARZO 2015 Si invita a leggere attentamente tutte le NOTE riportate nel presente documento. FAPAS non si ritiene responsabile in caso di eventuali errori o dimenticanze all'atto della compilazione del modulo. 1.

Dettagli

PROGRAMMA DATIAnalisiMetodiOrganizzazioneConfrontiLaboratoriEsperti

PROGRAMMA DATIAnalisiMetodiOrganizzazioneConfrontiLaboratoriEsperti Associazione Italiana Allevatori Laboratorio Standard Latte VIA DELL INDUSTRIA 24-00057 MACCARESE ROMA Tel. 06 6678830 Fax. 06 6678811 e-mail lsl@aia.it PROGRAMMA DATIAnalisiMetodiOrganizzazioneConfrontiLaboratoriEsperti

Dettagli

Esempi di riscontro documentale di dichiarazione di. conformità degli utensili provenienti dalla Cina. (Regolamento UE N.

Esempi di riscontro documentale di dichiarazione di. conformità degli utensili provenienti dalla Cina. (Regolamento UE N. Esempi di riscontro documentale di dichiarazione di conformità degli utensili provenienti dalla Cina (Regolamento UE N. 284/2011) Oronzo Panico Istituto Superiore di Sanità Roma, 14-15 giugno 2011 1 premessa..

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO LABORATORIO DI SANITA PUBBLICA Via Cadorna, 8-22100 COMO

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO LABORATORIO DI SANITA PUBBLICA Via Cadorna, 8-22100 COMO LAB N 1301 Membro degli Accordi di Mutuo Riconoscimento EA, IAF e ILAC DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO LABORATORIO DI SANITA PUBBLICA Via Cadorna, 8-22100 COMO UNI EN ISO 9001:2008 IL DIRETTORE LSP

Dettagli

S. Morabito - A. Benassi. Laboratori di prova per la sicurezza alimentare: esperienze, criticità e prospettive per l'accreditamento.

S. Morabito - A. Benassi. Laboratori di prova per la sicurezza alimentare: esperienze, criticità e prospettive per l'accreditamento. ISO 7218:2007 Microbiology of food and animal feeding stuffs-general requirements and guidance for microbiological examinations. Implicazioni per il laboratorio e per la conduzione degli audit S. Morabito

Dettagli

Aggiornamenti di biologia molecolare nella diagnostica microbiologica. Pier Sandro Cocconcelli

Aggiornamenti di biologia molecolare nella diagnostica microbiologica. Pier Sandro Cocconcelli Aggiornamenti di biologia molecolare nella diagnostica microbiologica Pier Sandro Cocconcelli Istituto di Microbiologia Centro Ricerche Biotecnologiche Università Cattolica del Sacro Cuore Piacenza-Cremona

Dettagli

è listata presso la FDA è certificato NSF e USDA;

è listata presso la FDA è certificato NSF e USDA; L utilizzazione dell argento, quale agente naturale antimicrobico e una procedura conosciuta da tempo. Al riguardo è noto che gli Egizi utilizzavano monete in argento per evitare il deterioramento degli

Dettagli

Bio-Rad Laboratories. Soluzioni informatiche per il Controllo di Qualità. Una nuova generazione di software Unity

Bio-Rad Laboratories. Soluzioni informatiche per il Controllo di Qualità. Una nuova generazione di software Unity Bio-Rad Laboratories QC data management solutions Soluzioni informatiche per il Controllo di Qualità Una nuova generazione di software Unity Bio-Rad Laboratories QC data management solutions Impegnati

Dettagli

ISO/IEC 17025 :2005 Requisiti Tecnici

ISO/IEC 17025 :2005 Requisiti Tecnici Sistemi di gestione di Qualità: certificazione (UNI EN ISO 9001:2008) ed accreditamento (UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005) ISO/IEC 17025 :2005 Requisiti Tecnici Ferrara, 11 Maggio 2011 Rita Settimo Arpa Ferrara

Dettagli

P5.03-02 INDICE DISINFEZIONE/DECONTAMINAZIONE. Rev. 0 del 20.01.14 Pag. 1 di 8 1. SCOPO 2. RESPONSABILITA 3. RIFERIMENTI NORMATIVI

P5.03-02 INDICE DISINFEZIONE/DECONTAMINAZIONE. Rev. 0 del 20.01.14 Pag. 1 di 8 1. SCOPO 2. RESPONSABILITA 3. RIFERIMENTI NORMATIVI Rev. 0 del 20.01.14 Pag. 1 di 8 INDICE 1. SCOPO 2. RESPONSABILITA 3. RIFERIMENTI NORMATIVI 4. STRUMENTI UTILIZZATI 5. MODALITA' OPERATIVE 6. VERIFICA DECONTAMINAZIONE MODULI ALLEGATI: M01 P.5.07-01 Accettazione

Dettagli

Proficiency Testing per i laboratori che effettuano analisi di silice cristallina mediante DRX

Proficiency Testing per i laboratori che effettuano analisi di silice cristallina mediante DRX Convegno Network Italiano Silice: dieci anni dopo Il sistema di Prevenzione del rischio in Italia Proficiency Testing per i laboratori che effettuano analisi di silice cristallina mediante DRX E. Incocciati,

Dettagli

MODALITA DI SPEDIZIONE

MODALITA DI SPEDIZIONE MODALITA DI SPEDIZIONE Spediamo in Italia, in Unione Europea, Svizzera, USA e Canada. Possiamo consegnare i prodotti che hai acquistato all'interno del Territorio Nazionale Italiano e in tutti i Paesi

Dettagli

Proficiency Testing. sui materiali stradali

Proficiency Testing. sui materiali stradali Valutazione delle prestazioni tecniche dei laboratori Proficiency Testing sui materiali stradali Michele Moramarco* Prove valutative e circuiti interlaboratorio: la prima esperienza italiana di PT condotta

Dettagli

EUROPEAN QUALITY STANDARD

EUROPEAN QUALITY STANDARD EUROPEAN QUALITY STANDARD EQS Network: La tua chiave di accesso al mercato globale P. IVA : 06925940964 Page 1 of 7 INTRODUZIONE è il Network internazionale di Laboratori, Enti Notificati, professionisti

Dettagli

Quality Certificates

Quality Certificates Quality Certificates Le più importanti certificazioni aziendali, di processo e di prodotto, a testimonianza del nostro costante impegno ed elevato livello di competenze. Qualità * certificata * Certified

Dettagli

Digital Payment Summit. Roma, 12 Giugno 2014

Digital Payment Summit. Roma, 12 Giugno 2014 Digital Payment Summit Roma, 12 Giugno 2014 Internet People & Internet Banking People - Worldwide Internet Banking (Percentage of individuals who used Internet in the last 3 months) Self-first I Finland

Dettagli

Da Eurachem e Nordtest linee guida per la terminologia e il controllo di qualità interno

Da Eurachem e Nordtest linee guida per la terminologia e il controllo di qualità interno Da Eurachem e Nordtest linee guida per la terminologia e il controllo di qualità interno Michela Sega Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica - INRiM Marina Patriarca Istituto Superiore di Sanità - ISS

Dettagli

Casi studio/aspetti pratici delle analisi su alimenti e della ricerca di contaminanti Lucia Chiappetta

Casi studio/aspetti pratici delle analisi su alimenti e della ricerca di contaminanti Lucia Chiappetta Casi studio/aspetti pratici delle analisi su alimenti e della ricerca di contaminanti Lucia Chiappetta LE SOLUZIONI TECNOLOGICHE PER LA CARTA DI MILANO LOTTA ALLE CONTRAFFAZIONI, DIAGNOSTICA PER CONTROLLO

Dettagli

Incertezza di Misura Approccio utilizzando la relazione di Horwitz

Incertezza di Misura Approccio utilizzando la relazione di Horwitz Validazione dei metodi e incertezza di misura nei laboratori di prova addetti al controllo di alimenti e bevande Bologna 25 novembre 2004 Incertezza di Misura Approccio utilizzando la relazione di Horwitz

Dettagli

CERTIFICATO CE DI CONFORMITÀ < PRODOTTO(I) (2) >

CERTIFICATO CE DI CONFORMITÀ < PRODOTTO(I) (2) > Allegato 1: Facsimile di Certificato per s.a.c. 1+ < Logo dell Organismo di certificazione > > CERTIFICATO CE DI CONFORMITÀ In conformità alla Direttiva

Dettagli

I numeri del commercio internazionale

I numeri del commercio internazionale Università di Teramo Aprile, 2008 Giovanni Di Bartolomeo gdibartolomeo@unite.it I numeri del commercio internazionale Big traders Netherlands 4% United Kingdom 4% France 5% China 6% Italy 4% Japan 7% Korea,

Dettagli

Principi tossicologici del risk assessment applicati al food packaging

Principi tossicologici del risk assessment applicati al food packaging Principi tossicologici del risk assessment applicati al food packaging Raffaella Butera Toxicon srl Università degli Studi di Pavia raffaella.butera@unipv.it normativa complessa articolata obiettivi comuni

Dettagli

LA TUTELA DELL INNOVAZIONE TECNICA PROCEDURE DI BREVETTAZIONE. Studio Karaghiosoff e Frizzi srl

LA TUTELA DELL INNOVAZIONE TECNICA PROCEDURE DI BREVETTAZIONE. Studio Karaghiosoff e Frizzi srl LA TUTELA DELL INNOVAZIONE TECNICA PROCEDURE DI BREVETTAZIONE Cos è un brevetto: È un testo legale che descrive un invenzione e che deve essere depositato e protocollato da un ufficio nazionale, per l

Dettagli

Real Time Control (RTC)

Real Time Control (RTC) Real Time Control (RTC) Controllo di Qualità Interno (CQI) e Valutazione Esterna di Qualità (VEQ) Il controllo di qualità in Medicina di laboratorio si articola nell esecuzione del Controllo di Qualità

Dettagli

Elenco Prove e Servizi

Elenco Prove e Servizi Pagina 1 di 7 Elenco Prove e Servizi AGGIORNAMENTO 21.09.2014 Pagina 2 di 7 Parametri PER ALIMENTI Bacillus cereus UNI EN ISO 7932:2005 Bacillus spp UNI EN 15784:2009 Conta Campylobacter spp ISO 10272-1:2006

Dettagli

AIVE Business Solutions. www.aive.com

AIVE Business Solutions. www.aive.com AIVE Business Solutions www.aive.com AIVE GROUP: Missione e Valori Missione Realizzare software e progetti che migliorano i processi operativi dei nostri clienti e incrementano la loro capacità competitiva

Dettagli

1 WORKSHOP DEI LABORATORI DEL CONTROLLO UFFICIALE DI OGM Roma 30 Novembre 1-2-3 Dicembre

1 WORKSHOP DEI LABORATORI DEL CONTROLLO UFFICIALE DI OGM Roma 30 Novembre 1-2-3 Dicembre Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana Ugo Marchesi 1 WORKSHOP DEI LABORATORI DEL CONTROLLO UFFICIALE DI OGM Roma 30 Novembre 1-2-3 Dicembre Riferibilità del risultato analitico

Dettagli

Additivo per gasolio T.L. T.L.SAS di Turchi Luca & C.

Additivo per gasolio T.L. T.L.SAS di Turchi Luca & C. Via Staffette Partigiane, 31/O 41100 Modena P.IVA 03084870363 Tel 059/452143 454133 Fax. 059/3160044 e-mail tlricambi@alice.it www.specialstore.net Additivo per gasolio STOP ALLE MORCHIE NEI SERBATOI E

Dettagli

Samanta Morelli Area Attività Laboratoristiche Arpa Emilia-Romagna

Samanta Morelli Area Attività Laboratoristiche Arpa Emilia-Romagna Utilizzo della metodologia Six-Sigma, di applicazione prevalentemente industriale, come strumento di controllo dei prcesi analitici nelle Agenzie Ambientali 1 Cos e il Six Sigma programma di gestione della

Dettagli

La valutazione economica dei farmaci biologici in reuma, gastro e derma

La valutazione economica dei farmaci biologici in reuma, gastro e derma La valutazione economica dei farmaci biologici in reuma, gastro e derma Sergio Iannazzo ISBEM - Istituto Scientifico Biomedico Euro Mediterraneo SIHS Health Economics Consulting SCELTA COLLETTIVITA SCELTA

Dettagli

Gli schemi di certificazione internazionali: IECEE CB e CB-FCS

Gli schemi di certificazione internazionali: IECEE CB e CB-FCS Gli schemi di certificazione internazionali: IECEE CB e CB-FCS IMQ Milano, 19 aprile 2011 Workshop IMQ - QSA - Promos Fare Business in Russia e CSI Mauro Casari - IMQ ADVISORY BODIES Sales Policy Cmte.

Dettagli

Materiali di Riferimento nella Chimica Analitica

Materiali di Riferimento nella Chimica Analitica Materiali di Riferimento nella Chimica Analitica Definizioni e Classificazione 1 IL RUOLO DEI MATERIALI DI RIFERIMENTO NEL CONSEGUIMENTO DELLA QUALITA IN CHIMICA ANALITICA E facile immaginare come l impatto

Dettagli

CAMBIO DATI PERSONALI - Italy

CAMBIO DATI PERSONALI - Italy CAMBIO DATI PERSONALI - Italy Istruzioni Per La Compilazione Del Modulo / Instructions: : Questo modulo è utilizzato per modificare i dati personali. ATTENZIONE! Si prega di compilare esclusivamente la

Dettagli

MBS HACCP&ACQUE Easy Test Analisi microbiologiche degli alimenti Facili, Rapide ed Affidabili. Prof. Giovanni Antonini, MD, PhD

MBS HACCP&ACQUE Easy Test Analisi microbiologiche degli alimenti Facili, Rapide ed Affidabili. Prof. Giovanni Antonini, MD, PhD MBS HACCP&ACQUE Easy Test Analisi microbiologiche degli alimenti Facili, Rapide ed Affidabili Prof. Giovanni Antonini, MD, PhD MBS Srl Costituita nel 2007 per lo sviluppo industriale del metodo analitico

Dettagli

DICHIARAZIONE DI PRESTAZIONE DECLARATION OF PERFORMANCE Ai sensi del REGOLAMENTO (UE) N. 305/2011

DICHIARAZIONE DI PRESTAZIONE DECLARATION OF PERFORMANCE Ai sensi del REGOLAMENTO (UE) N. 305/2011 DICHIARAZIONE DI PRESTAZIONE DECLARATION OF PERFORMANCE Ai sensi del REGOLAMENTO (UE) N. 305/2011 n. 19-1125-2013 1. Codice di identificazione unico del prodotto-tipo: Unique identification code of the

Dettagli

Congresso Nazionale Congiunto SIMMESN e SIMGePeD. Malattie genetico-metaboliche tra tecnologia e assistenza 27-29 Ottobre 2011, Bologna

Congresso Nazionale Congiunto SIMMESN e SIMGePeD. Malattie genetico-metaboliche tra tecnologia e assistenza 27-29 Ottobre 2011, Bologna Congresso Nazionale Congiunto SIMMESN e SIMGePeD Malattie genetico-metaboliche tra tecnologia e assistenza 27-29 Ottobre 2011, Bologna Controllo Qualità L'analisi è un procedimento metrologico che ha lo

Dettagli

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Allegato a Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07 S'ATRA SARDIGNA SOC. COOP. A.R.L.

CERTIFICATO DI CONFORMITA' Allegato a Documento giustificativo ai sensi dell'art. 29, 1 del Reg CE 834/07 S'ATRA SARDIGNA SOC. COOP. A.R.L. Numero identificativo documento giustificativo N reference of Documentary evidence 2014/00011 Numero identificativo N Reference 00104 del 17/09/2014 E' CONFORME AI REQUISITI DEL PRODOTTO BIOLOGICO Reg.

Dettagli

EFFICACIA E SICUREZZA

EFFICACIA E SICUREZZA Resana, 19 Ottobre 2007 TEST PRESTAZIONALI DI EFFICACIA E SICUREZZA Valentina Nardo Laboratorio prestazionale COSMETICI 1 TEST PRESTAZIONALI TEST DI EFFICACIA TEST DI SICUREZZA 2 TEST DI EFFICACIA Per

Dettagli

INNOVHUB Stazioni Sperimentali per l Industria Divisione Stazione Sperimentale per i Combustibili

INNOVHUB Stazioni Sperimentali per l Industria Divisione Stazione Sperimentale per i Combustibili INNOVHUB Stazioni Sperimentali per l Industria Divisione Stazione Sperimentale per i Combustibili Presentazione 2 Circuito Interlaboratorio Determinazione fattore K tubo Pitot San Donato Milanese 27 giugno

Dettagli

Conoscere il mercato dell efficienza energetica: IL PROGETTO «IMPRESA ENERGIA» E LE OPPORTUNITA PER LE AZIENDE Alessandro Viola - Assolombarda

Conoscere il mercato dell efficienza energetica: IL PROGETTO «IMPRESA ENERGIA» E LE OPPORTUNITA PER LE AZIENDE Alessandro Viola - Assolombarda Conoscere il mercato dell efficienza energetica: IL PROGETTO «IMPRESA ENERGIA» E LE OPPORTUNITA PER LE AZIENDE Alessandro Viola - Assolombarda QUALE MERCATO PER I PRODOTTI E SERVIZI PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

GIOCATTOLI ED OGGETTI PER L INFANZIA: FTALATI ED ALTRI CONTAMINANTI

GIOCATTOLI ED OGGETTI PER L INFANZIA: FTALATI ED ALTRI CONTAMINANTI GIOCATTOLI ED OGGETTI PER L INFANZIA: FTALATI ED ALTRI CONTAMINANTI Ermanno Errani Responsabile Area Analitica Alimenti ARPA Emilia-Romagna Sezione Provinciale di Bologna IL QUADRO NORMATIVO NORME UNI

Dettagli

Stato della REte di Sorveglianza della RADiottività ambientale - RESORAD

Stato della REte di Sorveglianza della RADiottività ambientale - RESORAD XLVII riunione della REte di SOrveglianza Nazionale per il controllo sulla RADioattività Ambientale RES 19 giugno 2015 Ministero dell Ambiente e della tutela del territorio e del mare Auditorium, Via Capitan

Dettagli

Marchio CE dei leganti bituminosi. Obblighi analitici dei produttori Alberto Madella API

Marchio CE dei leganti bituminosi. Obblighi analitici dei produttori Alberto Madella API Marchio CE dei leganti bituminosi Obblighi analitici dei produttori Alberto Madella API Unichim Associazione per l'unificazione nel Settore dell'industria Chimica -Federata all'uni STAZIONE SPERIMENTALE

Dettagli

Processo di accreditamento. Paolo Bianco - SINAL

Processo di accreditamento. Paolo Bianco - SINAL Processo di accreditamento Paolo Bianco - SINAL Requisiti per l accreditamento Il laboratorio deve già avere un sistema qualità conforme alla ISO/IEC 17025:2005 applicato (non solo le procedure, ma anche

Dettagli

Misurazione e valutazione della performance dei pubblici dipendenti: l'esperienza dell'ateneo fiorentino

Misurazione e valutazione della performance dei pubblici dipendenti: l'esperienza dell'ateneo fiorentino Misurazione e valutazione della performance dei pubblici dipendenti: l'esperienza dell'ateneo fiorentino Prof. Carlo ODOARDI Firenze, 16 aprile 2010 VALUTARE PER VALORIZZARE GLI INDIVIDUI E PROMUOVERE

Dettagli

Schema di accreditamento e Norma ISO/IEC 17025:2005

Schema di accreditamento e Norma ISO/IEC 17025:2005 1 Schema di accreditamento e Norma ISO/IEC 17025:2005 Flavio Banfi ITALCERT Viale Sarca 336 20126 Milano banfi@italcert.it Cos è la certificazione? 2 La certificazione di conformità è l azione attestante

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

Stimare l impatto delle tossinfezioni alimentari

Stimare l impatto delle tossinfezioni alimentari Tauxe #5 Stimare l impatto delle tossinfezioni alimentari Robert Tauxe, MD, MPH, With thanks to Elaine Scallan, PhD Foodborne Diseases Active Surveillance Network (FoodNet) Foodborne and Diarrheal Disease

Dettagli

La figura del Dottore di Ricerca al Politecnico di Milano 8 Workshop di R&S 16 aprile 2014

La figura del Dottore di Ricerca al Politecnico di Milano 8 Workshop di R&S 16 aprile 2014 La figura del Dottore di Ricerca al Politecnico di Milano 8 Workshop di R&S 16 aprile 2014 Gli studi dottorali 2 I dottorandi: studenti o ricercatori? Consenso: Ricerche originali devono essere la componente

Dettagli

Presentazione del Progetto Emissions Trading ed Enti Locali. Il protocollo di Kyoto e l Emissions Trading

Presentazione del Progetto Emissions Trading ed Enti Locali. Il protocollo di Kyoto e l Emissions Trading Presentazione del Progetto Emissions Trading ed Enti Locali Il protocollo di Kyoto e l Emissions Trading I cambiamenti climatici. Alcuni dati Negli ultimi 100 anni le temperature media sono aumentate di

Dettagli

LA SICUREZZA ALIMENTARE,

LA SICUREZZA ALIMENTARE, LA SICUREZZA ALIMENTARE, UNA SFIDA IMPORTANTE PER TUTELARE LA SALUTE DEI NOSTRI FIGLI I FONDAMENTALI DELLE SOLUZIONI FUMAGRI : 1. L expertise di LCB food safety: COMPRENDERE : diagnosi, assistenza tecnica

Dettagli

16/01/2012. Roma, 12 Gennaio 2012

16/01/2012. Roma, 12 Gennaio 2012 Roma, 12 Gennaio 2012 Il quadro mondiale Nel XX Secolo il mondo ha aumentato di 20 volte il consumo di combustibili fossili, e di 34 volte le attività estrattive. Con questo modello ed ai livelli di oggi,

Dettagli

La Misurazione e la Valutazione della Performance

La Misurazione e la Valutazione della Performance SSPAL Emilia Romagna,Toscana, Marche, Umbria Corso: La riforma del lavoro alle pubbliche dipendenze: la legge 15/09 ed il decreto legislativo di attuazione Legge Brunetta Fabio MONTEDURO La Misurazione

Dettagli

antivirale, antibatterico, antifungo a compatibilità alimentare

antivirale, antibatterico, antifungo a compatibilità alimentare descrizione X-Viral FG è una soluzione antimicrobica pronta all uso, biodegradabile al 100%. Si tratta di un nuovo sanificante, derivante da una formulazione innovativa composta da materiali facenti parte

Dettagli

Flavio Cioffi - Contento Trade srl Cosa sono i controlli analitici I controlli analitici sono test eseguiti per conoscere o verificare una o più proprietà di un prodotto Sono eseguiti in strutture specializzate

Dettagli

Sostanze prioritarie, pericolose ed emergenti: assicurazione di qualità dei dati di monitoraggio

Sostanze prioritarie, pericolose ed emergenti: assicurazione di qualità dei dati di monitoraggio Sostanze prioritarie, pericolose ed emergenti: assicurazione di qualità dei dati di monitoraggio Stefania Balzamo, Paolo de Zorzi ISPRA Servizio di Metrologia Ambientale Definizioni dello stato di qualità

Dettagli

Individuazione e classificazione dei rifiuti pericolosi

Individuazione e classificazione dei rifiuti pericolosi Individuazione e classificazione dei rifiuti pericolosi Paolo Pipere Responsabile Servizio Ambiente ed Ecosostenibilità Camera di Commercio di Milano Classificazione dei rifiuti I criteri di classificazione

Dettagli

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for via di Marmiceto, 6/C-56016 Ospeetto PISA P.IVA 01115340505 CCIAA Pi 101169 Report n 2050451/5 UNI EN ISO 12944-6 Corrosion protection of steel structures by protective paint systems Laboratory performance

Dettagli

Circuiti interlaboratorio e. Materiali di riferimento certificati

Circuiti interlaboratorio e. Materiali di riferimento certificati Circuiti interlaboratorio e Maria Grazia Del Monte 1 Circuiti interlaboratorio 2 Le richieste della normativa ai Laboratori UNI CEI EN ISO/IEC 17025 - Requisiti generali per la competenza dei laboratori

Dettagli

22 ottobre 2013 UNA GOLF HOTEL Cavaglià. Ing. Alberto Raffaldi Project Manager Soluzioni EDP

22 ottobre 2013 UNA GOLF HOTEL Cavaglià. Ing. Alberto Raffaldi Project Manager Soluzioni EDP 22 ottobre 2013 UNA GOLF HOTEL Cavaglià Ing. Alberto Raffaldi Project Manager Soluzioni EDP Microsoft: l evoluzione dell ERP 22 Ottobre 2013 - UNA Golf Hotel Cavaglià (BI) In qualsiasi tipo di azienda,

Dettagli

Ingresso nella fase europea. Paola Giancane, Lawyer, EPO Filippo Santi, European and Italian Patent Attorney, Barzanò & Zanardo

Ingresso nella fase europea. Paola Giancane, Lawyer, EPO Filippo Santi, European and Italian Patent Attorney, Barzanò & Zanardo Ingresso nella fase europea Paola Giancane, Lawyer, EPO Filippo Santi, European and Italian Patent Attorney, Barzanò & Zanardo 10 November 2015 Outline Ingresso nella fase europea Risposta obbligatoria

Dettagli

- RAPPORTO DI PROVA - PER GRANDI IMBALLAGGI DESTINATI AL TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE

- RAPPORTO DI PROVA - PER GRANDI IMBALLAGGI DESTINATI AL TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE Allegato 3 (Decreto Dirigenziale n. 842 del 21. 07.2015) - RAPPORTO DI PROVA - PER GRANDI IMBALLAGGI DESTINATI AL TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE (articolo 32, comma 5, D.P.R. 6 giugno 2005, n. 134) - TEST

Dettagli

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZO DEL PETROLIO (da Gennaio 2010 ) RAPPORTO DI CAMBIO /$ (da Gennaio 2010

Dettagli

Bundled benefits. Your payments in future-proof hands. Guido Gatti 15 Ottobre 2013. Classification: Open

Bundled benefits. Your payments in future-proof hands. Guido Gatti 15 Ottobre 2013. Classification: Open Bundled benefits Your payments in future-proof hands Guido Gatti 15 Ottobre 2013 Classification: Open Status: Final Full service, flexible solutions Dual processor: card & payment processing Complete and

Dettagli

TUBO PIUMA 100 Presa d aria silenziata per fori di ventilazione nelle facciate degli edifici Air intake silencer for air intakes of building façades

TUBO PIUMA 100 Presa d aria silenziata per fori di ventilazione nelle facciate degli edifici Air intake silencer for air intakes of building façades ISOLAMENTI ACUSTICI DEI SILENZIATORI ACUSTICI DI FACCIATA PER ENTRATA ED ESPULSIONE ARIA CERTIFICATI DAL CSI Modello: TUBO PIUMA 100 L = 300 mm L = 400 mm Dn,e,w = 41 db Dn,e,w = 47 db L Passaggio aria

Dettagli

Controllo e monitoraggio della sicurezza e qualità

Controllo e monitoraggio della sicurezza e qualità Strategie innovative rispondenti ai bisogni delle imprese nel comparto degli ortofrutticoli della IV gamma - STAYFRESH Controllo e monitoraggio della sicurezza e qualità Chiara Gorni, Donatella Allemand,

Dettagli

ASSICURAZIONE QUALITÀ DEI DATI IN MICROBIOLOGIA

ASSICURAZIONE QUALITÀ DEI DATI IN MICROBIOLOGIA IX MEETING DEI RESPONSABILI E TECNICI DI LABORATORIO DEL SETTORE LATTIERO-CASEARIO MontegrottoTerme, 4-5 Dicembre 2008 ASSICURAZIONE QUALITÀ DEI DATI IN MICROBIOLOGIA Giuseppina Pedota Laboratorio APA

Dettagli

REGIONE UMBRIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE. n.. Presidente. Vice Presidente. Assessore. Assessore. Assessore. Assessore. Assessore.

REGIONE UMBRIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE. n.. Presidente. Vice Presidente. Assessore. Assessore. Assessore. Assessore. Assessore. Cod. Modulo M/3 REGIONE UMBRIA OGGETTO: DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.. presenti assenti Presidente Vice Presidente Presidente : Relatore : Direttore: Segretario Verbalizzante : LA GIUNTA REGIONALE

Dettagli

Erasmus + ASPETTI FINANZIARI

Erasmus + ASPETTI FINANZIARI Erasmus + ASPETTI FINANZIARI KA1 per l Istruzione Superiore Mobilità per Studio (ex SMS) Mobilità per Traineeship (ex SMP) Staff Mobility (ex STA IN/OUT STT) Organisational Support (ex OM) KA1 - Mobilità

Dettagli

Controllo e monitoraggio della sicurezza e qualità

Controllo e monitoraggio della sicurezza e qualità Strategie innovative rispondenti ai bisogni delle imprese nel comparto degli ortofrutticoli della IV gamma STAYFRESH Controllo e monitoraggio della sicurezza e qualità Chiara Gorni, Donatella Allemand,

Dettagli

Validazione, s-ma dell incertezza e assicurazione del dato anali-co nel se4ore della microbiologia degli alimen- alla luce dei Regolamen- Europei

Validazione, s-ma dell incertezza e assicurazione del dato anali-co nel se4ore della microbiologia degli alimen- alla luce dei Regolamen- Europei Validazione, s-ma dell incertezza e assicurazione del dato anali-co nel se4ore della microbiologia degli alimen- alla luce dei Regolamen- Europei Stefano Morabito Validazione e Assicurazione qualità del

Dettagli

PROGRAMMA ERASMUS+ KA1 - BORSE DI MOBILITÀ PER TRAINEESHIP. Bando per l assegnazione di borse di mobilità per studenti e neolaureati

PROGRAMMA ERASMUS+ KA1 - BORSE DI MOBILITÀ PER TRAINEESHIP. Bando per l assegnazione di borse di mobilità per studenti e neolaureati PROGRAMMA ERASMUS+ KA1 - BORSE DI MOBILITÀ PER TRAINEESHIP Bando per l assegnazione di borse di mobilità per studenti e neolaureati a.a. 2015/16 Pubblicato con Decreto del Rettore n. 117/2015 dd. 05.10.2015

Dettagli

SAFETY SERVICE TECHNO GR

SAFETY SERVICE TECHNO GR SAFETY SERVICE TECHNO GR Il vostro partner per la sicurezza delle macchine industriali»» Supporto ed assistenza per l intero ciclo di vita della macchina Risoluzione delle criticità» Soluzioni personalizzate

Dettagli

Liberalizzazione del mercato dei capitali

Liberalizzazione del mercato dei capitali Liberalizzazione del mercato dei capitali euros euros Curve del prodotto marginale del capitale K Capital flow Esportazione di capitale r o r MPK* A MPK r r* o K o K*o * K o +K* o 1 Effetti di benessere

Dettagli

Liquidità e nuove regole sulle banche: calibrazione e impatti

Liquidità e nuove regole sulle banche: calibrazione e impatti Liquidità e nuove regole sulle banche: calibrazione e impatti Gianfranco Torriero Direttore Centrale ABI Responsabile Direzione Strategie e Mercati Finanziari Università Bocconi, 31 gennaio 2013 Agenda

Dettagli

Nuova procedura di misurazione degli idrocarburi nelle acque: sviluppo e convalida Paolo de Zorzi Servizio Metrologia Ambientale - ISPRA Roma, 26 novembre 2014 Un processo condiviso a) Costituzione Gruppo

Dettagli

Lo Scenario Macroeconomico Rischi ed Opportunita

Lo Scenario Macroeconomico Rischi ed Opportunita Lo Scenario Macroeconomico Rischi ed Opportunita City Wire Events September 2015 Professor Paolo Surico London Business School 1 Disclaimer 2 Previsioni in macroeconomia: Scienza Source: FMI WEO 2014 Previsioni

Dettagli

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome prodotto 1.3.

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT. KONTROLDRY mod. 20. KONTROLDRY mod. 20

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT. KONTROLDRY mod. 20. KONTROLDRY mod. 20 RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT Verifica dei campi magnetici ed elettrici non ionizzanti su KONTROLDRY mod. 20 EMF tests on KONTROLDRY mod. 20 Richiedente (Customer): - Ente/Società (Dept./Firm): S.K.M.

Dettagli

Italia Lodging, Ricettività di charme in Italia

Italia Lodging, Ricettività di charme in Italia Italia Lodging, Ricettività di charme in Italia www.italialodging.com info@italialodging.com Info-line utenti: 06 77250543 (10:00-14:00) Info-line gestori: 06 89928082 (10:00 14:00 ; 15:00 18:00) Fax:

Dettagli

Criteri di elaborazione delle linee guida

Criteri di elaborazione delle linee guida Criteri di elaborazione delle linee guida Maurizio Bettinelli Convegno sul tema: Linee guida UNICHIM per l armonizzazione dei metodi di prova in campo ambientale. Prove interlaboratorio e stato di avanzamento

Dettagli

M/S AMARU' GIOVANNI VIA S. ERASMO snc 02010 VASCHE DI CASTEL S. ANGELO (RI) ITALY

M/S AMARU' GIOVANNI VIA S. ERASMO snc 02010 VASCHE DI CASTEL S. ANGELO (RI) ITALY M/S 02010 VASCHE DI CASTEL S. ANGELO (RI) ITALY RAPPORTO DI PROVA del LABORATORIO TECNOLOGICO N 49/2012 in accordo con la norma UNI EN 14688 TECHNOLOGIAL LABORATORY TEST REPORT N 49/2012 In compliance

Dettagli

Fornitura di Energia Integrata a Servizi di Efficienza Energetica per le PMI

Fornitura di Energia Integrata a Servizi di Efficienza Energetica per le PMI Fornitura di Energia Integrata a Servizi di Efficienza Energetica per le PMI ComoNEXT, 27 Marzo 2014 Electra Italia S.p.A. Agenda 1. Electra Italia e il Gruppo BKW 2. L esigenza del Cliente 3. Il modello

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA XII COMMISSIONE IGIENE E SANITÀ AUDIZIONE INFORMALE A. S. 1611 DISCIPLINA DELLE ATTIVITÀ FUNERARIE 15 SETTEMBRE 2015 pag.: 1/6 ACCREDIA ACCREDIA è l'ente Unico Nazionale di Accreditamento,

Dettagli

dr.ssa Francesca Di Prisco Dir. Medico Veterinario Sez. Avellino IZSM

dr.ssa Francesca Di Prisco Dir. Medico Veterinario Sez. Avellino IZSM dr.ssa Francesca Di Prisco Dir. Medico Veterinario Sez. Avellino IZSM Normativa comunitaria in materia di sicurezza alimentare Fin dalla sua costituzione l UE ha attribuito molta importanza all attività

Dettagli

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 TECHNICAL REPORT RAPPORTO TECNICO no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 This technical report may only be quoted in full. Any use for advertising purposes must be granted in writing. This report is

Dettagli

AGENDA. Concetti generali di qualità igienico-sanitaria. Contaminazione Biologica Aspetti generali

AGENDA. Concetti generali di qualità igienico-sanitaria. Contaminazione Biologica Aspetti generali Roberto Condoleo Roma, 5 Ottobre 2011 AGENDA Concetti generali di qualità igienico-sanitaria Contaminazione Biologica Aspetti generali Contaminazione Biologica Normativa e metodi di prevenzione Contaminazione

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa Silvia Morelli Unità Statistiche silvia.morelli@gse.it Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Il problema energetico: stato e prospettive Indice

Dettagli

11. Misura e Management della Qualità

11. Misura e Management della Qualità 11. Misura e Management della Qualità LIUC - Facoltà di Economia Aziendale Corso di gestione della produzione e della logistica Anno accademico 2009-2010 Prof. Claudio Sella Punti di discussione Definizione

Dettagli

La gestione del Carbon Footprint di Prodotto: il processo di normazione ISO 14067

La gestione del Carbon Footprint di Prodotto: il processo di normazione ISO 14067 Centro Studi Qualità Ambiente c/o Dipartimento di Processi Chimici dell Ingegneria Università di Padova tel +39 049 8275539 www.cesqa.it cesqa@unipd.it Ing. Alessandro Manzardo alessandro.manzardo@unipd.it

Dettagli

WEB. e Social Network 2014

WEB. e Social Network 2014 WEB e Social Network 2014 Website www.admnetwork.it Uno sguardo a 360, unico per qualità e contenuti selezionati, diventato un punto di riferimento per tutti coloro che operano nel settore dell architettura,

Dettagli

LA VERIFICA ANALITICA TELEMACO CENCI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELL UMBRIA E DELLE MARCHE

LA VERIFICA ANALITICA TELEMACO CENCI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELL UMBRIA E DELLE MARCHE LA VERIFICA ANALITICA TELEMACO CENCI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELL UMBRIA E DELLE MARCHE L AUTORITA DI CONTROLLO DEVE: PREMIARE Competenza e Rigore degli OSA che applicano correttamente prevenzione

Dettagli

Umbra Cuscinetti. Quality Supplier Requirements

Umbra Cuscinetti. Quality Supplier Requirements Pagina: 1 di 5 Distribuzione controllata / Controlled Distribution Ciclo di Vita / Life cycle Redatto / Revisionato: Verificato: Approvato: M. Tozzi P.Trasciatti G. Sturniolo Indice Revisioni / Revision

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO SEZIONE SERVIZIO DI CASSA AI SENSI DELLA LEGGE N. 720/84 - TABELLA B ALLEGATO ALLA CONVENZIONE

CAPITOLATO TECNICO SEZIONE SERVIZIO DI CASSA AI SENSI DELLA LEGGE N. 720/84 - TABELLA B ALLEGATO ALLA CONVENZIONE AGEA AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA CAPITOLATO TECNICO SEZIONE SERVIZIO DI CASSA AI SENSI DELLA LEGGE N. 720/84 - TABELLA B ALLEGATO ALLA CONVENZIONE Pag. 1 di 10 Sommario 1. OGGETTO DEL SERVIZIO...

Dettagli

ALLARME ROSSO PER LA RICERCA EUROPEA: È URGENTISSIMO ACCELERARE GLI INVESTIMENTI NELLE CONOSCENZE

ALLARME ROSSO PER LA RICERCA EUROPEA: È URGENTISSIMO ACCELERARE GLI INVESTIMENTI NELLE CONOSCENZE ALLARME ROSSO PER LA RICERCA EUROPEA: È URGENTISSIMO ACCELERARE GLI INVESTIMENTI NELLE CONOSCENZE Gli sforzi per la ricerca sono molto minori in Europa di quanto non siano negli Stati Uniti o in Giappone,

Dettagli

Lo Scenario Internazionale dei Mercati dei Servizi Postali. Enrico Barboglio Segretario Generale Xplor Italia

Lo Scenario Internazionale dei Mercati dei Servizi Postali. Enrico Barboglio Segretario Generale Xplor Italia Lo Scenario Internazionale dei Mercati dei Servizi Postali Enrico Barboglio Segretario Generale Xplor Italia Cosa è Xplor Xplor (The Electronic Document Association) è una associazione che raggruppa fornitori

Dettagli

Descrizione del Servizio Contact Centre Service Internazionale. Offerta Commerciale

Descrizione del Servizio Contact Centre Service Internazionale. Offerta Commerciale Descrizione del Servizio Contact Centre Service Internazionale Offerta Commerciale Data : 2 maggio 08 Versione : 2.2 Service Description Pagina 1 di 5 In ottemperanza a quanto stabilito dall'autorità per

Dettagli

Monitoraggio e gestione dell IDoc per i sistemi SAP

Monitoraggio e gestione dell IDoc per i sistemi SAP Libelle EDIMON Monitoraggio e gestione dell IDoc per i sistemi SAP Versione documento: 3.0 Un operazione IDoc correttamente funzionante e senza interruzioni è una parte essenziale dell esecuzione dei processi

Dettagli

Filtri in linea per leucoriduzione

Filtri in linea per leucoriduzione Filtri in linea per leucoriduzione Leucoflex LST Filtro in linea per sangue intero Filtro morbido costituto da strati di polipropilene La filtrazione del sangue intero può essere effettuata a temperatura

Dettagli

Quarta Conferenza Nazionale sull efficienza energetica L EFFICIENZA ENERGETICA: POTENZIALE RICCHEZZA PER L ITALIA

Quarta Conferenza Nazionale sull efficienza energetica L EFFICIENZA ENERGETICA: POTENZIALE RICCHEZZA PER L ITALIA Quarta Conferenza Nazionale sull efficienza energetica CARTE COORDINAMENTO ASSOCIAZIONI RINNOVABILI TERMICHE ED EFFICIENZA L EFFICIENZA ENERGETICA: POTENZIALE RICCHEZZA PER L ITALIA Raffaele Scialdoni

Dettagli