DOMANDA DI PARTECIPAZIONE BANDO DI GARA NAZIONALE LO SPORT PER TUTTI A SCUOLA Anno Scolastico

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOMANDA DI PARTECIPAZIONE BANDO DI GARA NAZIONALE LO SPORT PER TUTTI A SCUOLA Anno Scolastico 2015-2016"

Transcript

1 Allegato 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE BANDO DI GARA NAZIONALE LO SPORT PER TUTTI A SCUOLA Anno Scolastico Io sottoscritto in qualità di Presidente della Società Sportiva affiliata alla Federazione/Entità riconosciuta dal CIP. sito in Via Tel. CHIEDO che il Progetto denominato venga ammesso a partecipare al Bando di Gara Nazionale Lo sport per tutti a scuola. A tal proposito dichiaro che tale Progetto è rispondente ai requisiti previsti dal bando e che mi impegno a far tesserare gratuitamente ad una Società Sportiva affiliata ad una FSP/DSP almeno 5 alunni con disabilità coinvolti nel progetto nel caso la società da me presieduta sarà ammessa a finanziamento. Il progetto è stato presentato dopo aver stretto un accordo di collaborazione con: l Istituto Scolastico sito in Via Tel. L Istituto Scolastico chiederà il convenzionamento gratuito al CIP. Il referente del progetto è (indicare il nominativo, i riferimenti telefonici e la mail): Data Il Presidente della Società Sportiva (timbro e firma) Il Dirigente Scolastico (timbro e firma)

2 Allegato 2 BANDO di GARA NAZIONALE LO SPORT PER TUTTI A SCUOLA a.s. 2015/2016 SCHEDA DI SINTESI PROGETTUALE Il titolo del progetto è: Presentato dalla Società Sportiva sito in Via Tel. affiliata alla Federazione/Entità riconosciuta dal CIP. Il Referente del progetto (indicare il nominativo, i riferimenti telefonici e la mail): Dichiara che saranno rispettati i criteri di accesso previsti dal Bando e precisamente che: 1) UTENTI : Studenti coinvolti n., di cui n. alunni disabili Scuole Secondarie di I grado 2) PROGRAMMA DI ATTIVITA : Scuole secondarie di II grado dal mese di al mese di Per la/e seguente/i disciplina/e sportiva/e 3) GESTIONE PROGETTO. Il soggetto proponente si avvarrà del seguente personale qualificato: n diplomati ISEF/laureati in Scienze Motorie, n Insegnanti di sostegno diplomati ISEF/laureati in Scienze Motorie n tecnici CIP ovvero di una delle Federazioni riconosciute dal CIP 4) COLLABORAZIONE ISTITUTO SCOLASTICO. Il progetto sarà realizzato in collaborazione con L Istituto Scolastico sito in Via Tel. del quale si allega richiesta di Convenzionamento gratuito al CIP.

3 Eventuali altri Istituti Scolastici coinvolti (specificare) dei quali si allegano richieste di Convenzionamento gratuito al CIP. Altre notizie: 1) LUOGO DI REALIZZAZIONE: sedi scolastiche sedi e luoghi extra-scolastici (specificare) 2) ALTRE FORME DI FINANZIAMENTO: Specificare le altre forme di finanziamento previste 3) ATTIVITA INTEGRATA: 4) EVENTUALI MODALITA PREVISTE DI DIFFUSIONE DELL ESPERIENZA: 5) EVENTO CONCLUSIVO DI FINE PROGETTO: Data, Firma del Presidente Società Sportiva

4 BANDO DI GARA NAZIONALE LO SPORT PER TUTTI A SCUOLA Titolo del Progetto Anno Scolastico Allegato 3 (Fac-simile) BANDO "LO SPORT PER TUTTI A SCUOLA" PIANO FINANZIARIO - PREVENTIVO DI SPESA SEZIONE A - PERSONALE e GESTIONE ore costo orario totale riservato alla Commissione di valutazione A.1 - Renumerazione diretta operatori A.2 - Costi coordinamento progetto A.3 Totale (A) Personale e Gestione SEZIONE B - Attrezzature Quantità Costo Unitario Totale B.1 - Acquisto attrezzature (specificare in più righe) B.2- Materiale didattico (specificare in più righe) Totale (B) Attrezzature SEZIONE C - Pubblicizzazione e diffusione C.1 - Pubblicizzazione e Produzione materiale per la promozione e divulgazione del progetto: (es. DVD, Convegni, Manifesti, volantino ecc.) Costo Totale (C) Pubblicizzazione e diffusione SEZIONE D - Altre spese Totale (D) Altre spese Totale spese progetto Totale Progetto - SEZ. A+B+C+D Già ottenuto altri finanziamenti per il progetto? NO SI - per da Note:

5 Allegato 4 BANDO di GARA NAZIONALE LO SPORT PER TUTTI A SCUOLA a.s. 2015/2016 Elenco Entità Riconosciute dal CIP Federazioni Sportive Paralimpiche FIPIC Federazione Italiana Pallacanestro in carrozzina FINP Federazione Italiana Nuoto Paralimpico FISIP Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici FISPIC Federazione Italiana Sport Paralimpici per Ipovedenti e Ciechi FISPES Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali FISDIR Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva e Relazionale FSSI Federazione Sport Sordi Italia FITAV Federazione Italiana Tiro a Volo FICr Federazione Italiana Cronometristi FISE Federazione Italiana Sport Equestri FITeT Federazione Italiana Tennistavolo FITARCO Federazione Italiana Tiro con l'arco FIC Federazione Italiana Canottaggio FCI Federazione Ciclistica Italiana FIS Federazione Italiana Scherma FIB Federazione Italiana Bocce FIT Federazione Italiana Tennis FIV Federazione Italiana Vela FISG Federazione Italiana Sport del Ghiaccio FICK Federazione Italiana Canoa e Kayak FIPAV Federazione Italiana Pallavolo Discipline Sportive Paralimpiche FITRI Federazione Italiana Triathlon FIBS Federazione Italiana Baseball e Softball FISAPS Federazione Italiana Sportiva Automobilismo Patenti Speciali FIWH Federazione Italiana Wheelchair Hockey FISO Federazione Italiana Sport Orientamento FASI Federazione Arrampicata Sportiva Italiana FIPE Federazione Italiana Pesistica FIH Federazione Italiana Hockey FISNeW Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboard FIDS Federazione Italiana Danza Sportiva FIPSAS Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee FPICB Federazione Paralimpica Italiana Calcio Balilla FIG Federazione Italiana Golf Enti di Promozione ANFFAS - CSI - UIC - ENS - CNS Libertas - CSAIN - AICS UISP- CSEN-ASI-ACLI- ACSI- FENALC

6

7

8

9 Prot. n. 118 Torino, 14 dicembre 2015 FSP/DSP Ai Presidenti/Delegati Regionali delle Federazioni e Discipline Sportive Paralimpiche del Piemonte LORO SEDI Oggetto: Bando CIP nazionale Lo Sport per tutti a scuola Il Comitato Italiano Paralimpico, nell'ambito del progetto "Dall'avviamento a Rio 2016", promosso con la Fondazione Terzo Pilastro, indice uno specifico Bando di Gara Nazionale mettendo a disposizione, per l'anno scolastico 2015/2016, risorse economiche dell'entità di complessivi ,00 per l'avvicinamento degli studenti con disabilità alla pratica sportiva. Il Bando destinato alle società sportive e avente come scadenza il 18 gennaio 2016 è finalizzato al sostegno di iniziative volte a favorire il coinvolgimento degli studenti con disabilità, frequentanti gli Istituti Secondari di primo e secondo grado (scuole medie e superiori) nell'attività motoria e sportiva. Esso mira, pertanto, a incentivare nella scuola la realizzazione di azioni significative destinate ad alunni con disabilità, che consentano di ampliare le opportunità di apprendere attraverso il corpo, di sviluppare globalmente la personalità sul piano psico-motorio, di avvicinarsi alla costante pratica sportiva e di competere. Con la presente si richiede dunque di dare la massima diffusione alla presente presso le società sportive a Voi affiliate, allegando il testo del bando e gli allegati necessari per la presentazione della domanda. Ringraziando per la collaborazione si porgono i più cordiali saluti. La Presidente Silvia Bruno Via Giordano Bruno 191, Torino Tel Fax C.F P. IVA

Allegato A al Decreto n. 44 del pag. 1/8

Allegato A al Decreto n. 44 del pag. 1/8 giunta regionale Allegato A al Decreto n. 44 del 14.09.2016 pag. 1/8 Modulistica per la presentazione delle domande di accesso al Bando di cui alla DGR n. del Qualora dovuta Marca da Bollo da euro 16,00

Dettagli

N 16 martedì 30 marzo 2010

N 16 martedì 30 marzo 2010 settore nazionale UISP sede operativa presso Costruire in Project via Delle Monache, 2 41057 Spilamberto (Modena) t. 059.785422 - www.spazidisport.it info@spazidisport.it Prof. Fabio Casadio Responsabile

Dettagli

ALLEGATO E SCHEDA DI REGISTRAZIONE ICARO/PO-NET - ASSOCIAZIONI SPORTIVE

ALLEGATO E SCHEDA DI REGISTRAZIONE ICARO/PO-NET - ASSOCIAZIONI SPORTIVE I campi sottolineati sono obbligatori SEZIONE 1: INDIRIZZO E CONTATTI 1.1 - Denominazione Associazione/Cooperativa. 1.2 - Tipologia Associazione Sportiva Dilettantistica con personalità giuridica Associazione

Dettagli

Sportass cassa di previdenza per l'assicurazione degli sportivi. "Assicurazione partecipanti Giochi Sportivi Studenteschi, Centri Giovanili"

Sportass cassa di previdenza per l'assicurazione degli sportivi. Assicurazione partecipanti Giochi Sportivi Studenteschi, Centri Giovanili Sportass cassa di previdenza per l'assicurazione degli sportivi "Assicurazione partecipanti Giochi Sportivi Studenteschi, Centri Giovanili" I - ADEMPIMENTI PER LA COPERTURA ASSICURATIVA II - DENUNCIA PER

Dettagli

SONDALO 28 Giugno 2014 SONDRIO 29 giugno 2014

SONDALO 28 Giugno 2014 SONDRIO 29 giugno 2014 SONDALO 28 Giugno 2014 SONDRIO 29 giugno 2014 Comune di Sondrio INAIL ha da tempo messo in atto una serie di iniziative finalizzate a diffondere la cultura della pratica sportiva come parte integrante

Dettagli

Prot.n. 13277 Novara 25.11.05. Oggetto: Assicurazione SPORTASS partecipanti Giochi Sportivi Studenteschi a.s. 2005/2006

Prot.n. 13277 Novara 25.11.05. Oggetto: Assicurazione SPORTASS partecipanti Giochi Sportivi Studenteschi a.s. 2005/2006 Ufficio Provinciale per l Educazione Motoria Fisica Sportiva di NOVARA B.do M. D Azeglio 1, 28100 Novara Tel. 0321/399294 Fax 0321/610042 Sito www.efsnovara.it - e-mail edfisica@efsnovara.it Prot.n. 13277

Dettagli

UFFICIO EDUCAZIONE FISICA E SPORTIVA

UFFICIO EDUCAZIONE FISICA E SPORTIVA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Emilia-Romagna Direzione Generale Centro Servizi Amministrativi di Forlì Cesena UFFICIO EDUCAZIONE FISICA E

Dettagli

Oggetto: Giochi Sportivi Studenteschi 2002 03 Sport Disabili : proroga termini per le adesioni.

Oggetto: Giochi Sportivi Studenteschi 2002 03 Sport Disabili : proroga termini per le adesioni. Prot. 1651/p 21.2.2003 TORINO, Circ. Reg. Nr. 54 AI DIRIGENTI DELLE SCUOLE SECONDARIE DI 1 E 2 GRADO DEL PIEMONTE LORO SEDI AGLI INSEGNANTI DI EF E DI SOSTEGNO p.c. Ai Dirigenti dei C.S.A. del Piemonte

Dettagli

LA PRATICA SPORTIVA DILETTANTISTICA IN PUGLIA

LA PRATICA SPORTIVA DILETTANTISTICA IN PUGLIA LA PRATICA SPORTIVA DILETTANTISTICA IN PUGLIA L'organizzazione e il potenziamento dello sport agonistico a livello nazionale è affidato al CONI che mediante gli Enti federali promuove lo svolgimento a

Dettagli

I NUMERI DELLO SPORT

I NUMERI DELLO SPORT I NUMERI DELLO SPORT 2012 Osservatòri Statistici per lo Sport I NUMERI DELLO SPORT 2012 1 Il seguente studio è stato redatto dall ufficio Osservatòri Statistici per lo Sport, Ufficio Comunicazione e Rapporti

Dettagli

LA COSTITUZIONE DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE

LA COSTITUZIONE DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LA COSTITUZIONE DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE E I RAPPORTI DI LAVORO Dott. Donato Foresta MILANO - 15 NOVEMBRE 2010 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LA COSTITUZIONE

Dettagli

Anno scolastico ELENCO DELLE DISCIPLINE SPORTIVE CON LE RELATIVE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI e DISCIPLINE SPORTIVE ASSOCIATE

Anno scolastico ELENCO DELLE DISCIPLINE SPORTIVE CON LE RELATIVE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI e DISCIPLINE SPORTIVE ASSOCIATE M.I.U.R. Anno scolastico 2011 2012 ELENCO DELLE DISCIPLINE SPORTIVE CON LE RELATIVE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI e DISCIPLINE SPORTIVE ASSOCIATE ALLEGATO 1 DISCIPLINA AEROMODELLISMO ATLETICA LEGGERA

Dettagli

REVISIONE ETÀ INIZIO ATTIVITÀ SPORTIVE AGONISTICHE E NUOVE NORME

REVISIONE ETÀ INIZIO ATTIVITÀ SPORTIVE AGONISTICHE E NUOVE NORME REVISIONE ETÀ INIZIO ATTIVITÀ SPORTIVE AGONISTICHE E NUOVE NORME In data 15 Novembre 2007 è stata inviata comunicazione alle: - Federazioni Sportive Nazionali - Discipline Sportive Associate - Enti di

Dettagli

Circ. Reg. nr. 19 Ai Dirigenti dei C.S.A. del Piemonte

Circ. Reg. nr. 19 Ai Dirigenti dei C.S.A. del Piemonte PROT. 521/P 22/01/2003 Circ. Reg. nr. 19 TORINO Ai Dirigenti dei C.S.A. del Piemonte Ai Coordinatori di Ed.Fisica e Sportiva LORO SEDI p.c. Al Presidente Regionale CONI Oggetto: Assicurazione partecipanti

Dettagli

STRALCIO VERBALE GIUNTA NAZIONALE 7 OTTOBRE 2011

STRALCIO VERBALE GIUNTA NAZIONALE 7 OTTOBRE 2011 STRALCIO VERBALE GIUNTA NAZIONALE 7 OTTOBRE La Giunta Nazionale delibera di ratificare all unanimità i seguenti provvedimenti di estrema urgenza del Presidente del CIP: n. 96 del 5/07/ Ufficio Scuola e

Dettagli

Comitato Regionale Lombardo FIDAL

Comitato Regionale Lombardo FIDAL Circolare n. 34/san del 2..2003 con la quale l'assessorato Sanità della Regione Lombardia (a firma del Dirigente Dr. Maurizio Amigoni) ha trasmesso a tutti i Direttori Generali, Direttori Sanitari, Responsabili

Dettagli

Rilevazione Flotta di rappresentanza e auto di servizio nella P.A. Enti non Rispondenti al 26 luglio 2010

Rilevazione Flotta di rappresentanza e auto di servizio nella P.A. Enti non Rispondenti al 26 luglio 2010 Rilevazione Flotta di rappresentanza e auto di servizio nella P.A. Enti non Rispondenti al 26 luglio 2010 REGIONI Regioni Giunta COMUNI Trentino Alto Adige Firenze Foggia Siracusa Forlì Vibo Valentia AZIENDE

Dettagli

Sistema Sportivo Italiano. a cura di Annalisa Tribisonna

Sistema Sportivo Italiano. a cura di Annalisa Tribisonna Sistema Sportivo Italiano a cura di Annalisa Tribisonna LO SPORT Qualsiasi forma di attività fisica che, attraverso una partecipazione organizzata o non, abbia per obiettivo l espressione l o il miglioramento

Dettagli

Le Federazioni sportive indicate in questa pagina sono quelle associate al Comitato Olimpico Nazionale.

Le Federazioni sportive indicate in questa pagina sono quelle associate al Comitato Olimpico Nazionale. )('(5$=,21,63257,9( Le Federazioni sportive indicate in questa pagina sono quelle associate al Comitato Olimpico Nazionale. A.e.C.I. AEREOCLUB Presidente Provinciale Luca Ballerio Palazzina Aeroporto Aeroclub

Dettagli

MAGGIO 2015 MESE DELLO SPORT PARALIMPICO IN BASILICATA

MAGGIO 2015 MESE DELLO SPORT PARALIMPICO IN BASILICATA MAGGIO 2015 MESE DELLO SPORT PARALIMPICO IN BASILICATA Comitato Regionale Basilicata INAIL e CIP a sostegno dello Sport Paralimpico in Basilicata IL COMITATO ITALIANO PARALIMPICO IL CIP Grazie al riconoscimento

Dettagli

FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI ASSOCIAZIONI E FEDERAZIONI ASSOCIATE A FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI COMITATO ITALIANO PARAOLIMPICO

FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI ASSOCIAZIONI E FEDERAZIONI ASSOCIATE A FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI COMITATO ITALIANO PARAOLIMPICO FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI ASSOCIAZIONI E FEDERAZIONI ASSOCIATE A FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI COMITATO ITALIANO PARAOLIMPICO ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA RICONOSCIUTI DAL CONI Milano, ottobre 2009

Dettagli

I controlli Antidoping Anno 2006

I controlli Antidoping Anno 2006 I controlli Antidoping Anno 2006 S. Rossi, G. Carosi, L. Martucci, D. Mattioli, M. Mazzola,R. Spoletini Dipartimento del Farmaco Istituto Superiore di Sanità Nell anno 2006 la Commissione per la vigilanza

Dettagli

I Bando di Gara Regionale Un battito d ali per lo sport anno 2017 Progetti di avviamento allo sport paralimpico

I Bando di Gara Regionale Un battito d ali per lo sport anno 2017 Progetti di avviamento allo sport paralimpico I Bando di Gara Regionale Un battito d ali per lo sport anno 2017 Progetti di avviamento allo sport paralimpico Il Comitato Italiano Paralimpico Toscana indice uno specifico Bando di Gara Regionale, mettendo

Dettagli

MODULO 3. MODULO 3 pagina 1 di 5

MODULO 3. MODULO 3 pagina 1 di 5 MODULO 3 CARATTERISTICHE DELLE ATTESTAZIONI INERENTI ALLE TIPOLOGIE DI INTERVENTI DI CUI AL PUNTO 1.4.A DEL PIANO ANNUALE DI ATTUAZIONE 2002 DELLA L.R. N. 4/00 E S.M.I. CON I RELATIVI INDIRIZZI PER LA

Dettagli

PER I CORSO DI FORMAZIONEOPERATORE PARALIMPICO TERNI 18 FEBBRAIO 11 MARZO 2014 ATTIVITA SPORTIVA PRATICATA DALLE PERSONE CON DISABILITA

PER I CORSO DI FORMAZIONEOPERATORE PARALIMPICO TERNI 18 FEBBRAIO 11 MARZO 2014 ATTIVITA SPORTIVA PRATICATA DALLE PERSONE CON DISABILITA PER I CORSO DI FORMAZIONEOPERATORE PARALIMPICO TERNI 18 FEBBRAIO 11 MARZO 2014 ATTIVITA SPORTIVA PRATICATA DALLE PERSONE CON DISABILITA LO SPORT RIVESTE UNA PARTICOLARE IMPORTANZA NEL PROCESSO EVOLUTIVO

Dettagli

DIRITTO SPORTIVO E DISABILITA

DIRITTO SPORTIVO E DISABILITA DIRITTO SPORTIVO E DISABILITA LE FONTI DEL DIRITTO ITALIANO IN ORDINE GERARCHICO: 1) La Costituzione 2) Le Leggi Ordinarie dello Stato e le Norme Int.li e Comunitarie 3) Le Leggi Regionali 4) I Regolamenti

Dettagli

ELENCO TABELLE CENSIMENTO IMPIANTI SPORTIVI TAB. N. 1 - TIPO CAUSA NON UTILIZZO TABELLA N. 2 - TIPO IMPIANTO TAB. N.3 - TIPO LAVORI PREVISTI

ELENCO TABELLE CENSIMENTO IMPIANTI SPORTIVI TAB. N. 1 - TIPO CAUSA NON UTILIZZO TABELLA N. 2 - TIPO IMPIANTO TAB. N.3 - TIPO LAVORI PREVISTI ELENCO TABELLE CENSIMENTO IMPIANTI SPORTIVI INDICE TABELLE 1 Tipo causa non utilizzo 2 Tipo impianto 3 Tipo lavori previsti 4 Tipo combustibile 5 Tipo fonti rinnovabili 6 Tipo proprietà e gestione 7 Tipo

Dettagli

REPORTING SYSTEM DOPING ANTIDOPING. Ministero della Salute. Dipartimento del Farmaco

REPORTING SYSTEM DOPING ANTIDOPING. Ministero della Salute. Dipartimento del Farmaco Ministero della Salute Commissione per la vigilanza ed il controllo sul doping e per la tutela della salute nelle attività sportive Dipartimento del Farmaco REPORTING SYSTEM DOPING ANTIDOPING 2011 REPORTING

Dettagli

Tabella Sport Pagina 1 di 5

Tabella Sport Pagina 1 di 5 VIS. MESI SOC. FEDER. FEDER. MIN. MASS. MIN. MASS. AMERICAN FOOTBALL B1 12 1 FIDAF FA.018 A.012 12 42 12 42 anno solare ARRAMPICATA IVA B1 12 1 FASI FA.001 A.001 14 s.l. 14 s.l. anno solare ATLETICA LEGGERA

Dettagli

Federazioni Sportive Associate (FSA)

Federazioni Sportive Associate (FSA) 16/10/ A cura dell istruttore Michele Leone Sovvenzioni e contributi del CONI Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici Art. 26, Art. 27 Il CONI assegna ed eroga contributi, in relazione alle

Dettagli

NOTE PER LA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA (di cui all allegato D)

NOTE PER LA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA (di cui all allegato D) NOTE PER LA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA (di cui all allegato D) 1) SCHEDA N.: se si devono compilare più schede indicarne il numero progressivo; per le schede successive alla prima non è necessario riportare

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Facoltà di Giurisprudenza MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2005/2006 IV Edizione DIRITTO ED ECONOMIA DELLO SPORT DIREZIONE E COMITATO SCIENTIFICO Direttore: Prof. Angelo Rinella Coordinatore:

Dettagli

Progetto di attività motoria e sportiva per le Scuole Primarie di Modena

Progetto di attività motoria e sportiva per le Scuole Primarie di Modena Progetto di attività motoria e sportiva per le Scuole Primarie di Modena Anno Scolastico 2014/2015 Finalità Il progetto Scuola-Sport, da molti anni in vigore in tutte le scuole primaria del Comune di Modena,

Dettagli

IL COORDINATORE DELL UFFICIO EDUCAZIONE FISICA Valter Peroni

IL COORDINATORE DELL UFFICIO EDUCAZIONE FISICA Valter Peroni \Ufficio Educazione Fisica e Sportiva di Torino Via Coazze, 18-10138 Torino tel. 011 4404311 - fax 011 4330465 e-mail:uef.to@usrpiemonte.it PROT.N. 8897/C32 CIRC. N. 499 TORINO 09/09/2011 AI DIRIGENTI

Dettagli

VDG Servizi Amministrativi 2013 07631/010 Direzione Sport e Tempo Libero Servizio Marketing-Promozione Progetti Speciali

VDG Servizi Amministrativi 2013 07631/010 Direzione Sport e Tempo Libero Servizio Marketing-Promozione Progetti Speciali VDG Servizi Amministrativi 2013 07631/010 Direzione Sport e Tempo Libero Servizio Marketing-Promozione Progetti Speciali CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 299 approvata il 23 dicembre

Dettagli

I CONTROLLI ANTIDOPING DELLA CVD: ANALISI DEI RISULTATI

I CONTROLLI ANTIDOPING DELLA CVD: ANALISI DEI RISULTATI I CONTROLLI ANTIDOPING DELLA CVD: ANALISI DEI RISULTATI Dott.ssa Roberta Pacifici Reparto Farmacodipendenza Tossicodipendenza e Doping Istituto Superiore di Sanità Commissione Vigilanza sul Doping Legge

Dettagli

Ufficio Coordinamento Servizi Educazione Motoria Fisica e Sportiva SCHEDA RILEVAZIONE Impianti Sportivi Scolastici

Ufficio Coordinamento Servizi Educazione Motoria Fisica e Sportiva SCHEDA RILEVAZIONE Impianti Sportivi Scolastici Ufficio Coordinamento Servizi Educazione Motoria Fisica e Sportiva SCHEDA RILEVAZIONE Impianti Sportivi Scolastici Inserire il codice Meccanografico della Scuola e salvare il "file con nome" riportando

Dettagli

Revisione del

Revisione del SIGLA FEDERAZIONE FEDERAZIONE MINIMA MASSIMA MINIMA MASSIMA AIR SOFT A3 12 FITDS FA.020 A.025 14 s.l. 14 s.l. compimento anno AMERICAN FOOTBALL B1 12 FIDAF FA.018 A.012 12 42 12 18 anno solare ARRAMPICATA

Dettagli

Referenti Regionali CIP INAIL Referenti Regionali CIP Scuola. Ufficio Promozione e Scuola

Referenti Regionali CIP INAIL Referenti Regionali CIP Scuola. Ufficio Promozione e Scuola Roma, 22 novembre 2010 Referenti Regionali CIP INAIL Referenti Regionali CIP Scuola Ufficio Promozione e Scuola Chi sono i Referenti Regionali INAIL e Scuola? Il Referente Regionale CIP INAIL ed il Referente

Dettagli

I NUMERI DELLO SPORT

I NUMERI DELLO SPORT I NUMERI DELLO SPORT 2007 TABELLE NAZIONALI SINTETICHE FSN DSA Comitato Olimpico Nazionale Italiano Osservatori Statistici per lo Sport Censis Servizi 1 INDICE Introduzione ai dati del monitoraggio 2007

Dettagli

VDG Servizi Amministrativi 2013 07630/010 Direzione Sport e Tempo Libero Servizio Marketing-Promozione Progetti Speciali

VDG Servizi Amministrativi 2013 07630/010 Direzione Sport e Tempo Libero Servizio Marketing-Promozione Progetti Speciali VDG Servizi Amministrativi 2013 07630/010 Direzione Sport e Tempo Libero Servizio Marketing-Promozione Progetti Speciali CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 298 approvata il 23 dicembre

Dettagli

SARDEGNA. Cagliari, 21 novembre 2015

SARDEGNA. Cagliari, 21 novembre 2015 Per Direzione Generale dell Ufficio Scolastico della Sardegna e, p.c.: Dirigenti e Reggenti degli ambiti territoriali della Sardegna Coordinatori di educazione fisica e sportiva Prot. 245 b / IC-15 Oggetto:

Dettagli

Delegazione Regionale FINP CALABRIA Delegato Maurizio Marrara CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI NUOTO F.I.N.P. MODALITA DI SVOLGIMENTO DEL CORSO

Delegazione Regionale FINP CALABRIA Delegato Maurizio Marrara CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI NUOTO F.I.N.P. MODALITA DI SVOLGIMENTO DEL CORSO Reggio Calabria, 1 Febbraio 2016 Ai Presidenti dei Comitati Regionali C.I.P. Ai Delegati Regionali F.I.N.P. e F.I.S.D.I.R. Ai Presidenti delle Soc. Sportive F.I.N.P. e F.I.S.D.I.R. Ai Presidenti dei Comitati

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 31 - Mercoledì 30 luglio 2014

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 31 - Mercoledì 30 luglio 2014 Bollettino Ufficiale 35 D.G. Sport e politiche per i giovani D.d.s. 25 luglio 2014 - n. 7178 Approvazione del bando per la concessione di contributi straordinari per l anno 2014 alle associazioni e società

Dettagli

RIMINI 22/24 NOVEMBRE 2013

RIMINI 22/24 NOVEMBRE 2013 3 a EDIZIONE WWW.SPORTSDAYS.IT Organizzata da: In collaborazione con: RIMINI 22/24 NOVEMBRE 2013 All interno di SportsDays 2013: Media partner: 2 Salone PROFESSIONALE dell IMPIANTISTICA SPORTIVA Dal 22

Dettagli

1.2 Controlli Antidoping Anno 2006

1.2 Controlli Antidoping Anno 2006 REPORTING SYSTEM / DOPING ANTIDOPING / 2006 1.2 Controlli Antidoping Anno 2006 Nell anno 2006 la Commissione per la vigilanza ed il controllo sul doping e per la tutela della salute nelle attività sportive

Dettagli

Dipartimento per l Istruzione Direzione generale per lo studente

Dipartimento per l Istruzione Direzione generale per lo studente Dipartimento per l Istruzione Direzione generale per lo studente GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI DELLE SCUOLE DI PRIMO E DI SECONDO GRADO ANNO SCOLASTICO 2007-2008 Indicazioni tecnico-organizzative I Giochi

Dettagli

36 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 30 - Giovedì 23 luglio 2015

36 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 30 - Giovedì 23 luglio 2015 36 Bollettino Ufficiale D.G. Sport e politiche per i giovani D.d.s. 21 luglio 2015 - n. 6118 Approvazione bando per la concessione di contributi a sostegno dei Comitati/Delegazioni regionali delle Federazioni

Dettagli

sabato 15 marzo, Scuole Secondarie I grado lunedì 17 marzo, Scuole Primarie

sabato 15 marzo, Scuole Secondarie I grado lunedì 17 marzo, Scuole Primarie IN COLLABORAZIONE CON: Verona, 21 Gennaio 2014 Alla c.a. Dirigenti Scolastici Istituti Comprensivi Scuole Primarie Scuole Secondarie 1 grado Statali e Paritarie di Verona e Provincia E p.c. Docenti di

Dettagli

SCHEDA di riferimento del Piano: A

SCHEDA di riferimento del Piano: A FAC-SIMILE Allegato 1 - pagina 1 Alla Provincia di SCHEDA di riferimento del Piano: A PROMOZIONE DELLE ATTIVITA MOTORIE IN AMBITO SCOLASTICO (domanda di contributo per progetti presentati da: ISTITUTI

Dettagli

Metodi e didattiche delle attività sportive I

Metodi e didattiche delle attività sportive I UNIVERSITÁ DEGLI STUDI KORE DI ENNA Corso di laurea in Scienze delle attività motorie e sportive Anno accademico 2012/2013 Metodi e didattiche delle attività sportive I L ORGANIZZAZIONE DELLO SPORT 2 ORGANIZZAZIONE

Dettagli

Quasi tutti questi accertamenti sono eseguibili presso le sedi del nostro Centro in tempi molto brevi e a tariffe ridotte.

Quasi tutti questi accertamenti sono eseguibili presso le sedi del nostro Centro in tempi molto brevi e a tariffe ridotte. 1 Scheda informativa MEDICINA DELLO SPORT Il Servizio di Medicina dello Sport esegue tutti i test clinici e strumentali necessari per il rilascio dell'idoneità Sportiva per tutte le discipline, in collaborazione

Dettagli

L Ordinamento Sportivo

L Ordinamento Sportivo CORSO REGIONALE ISTRUTTORE FIDAL L Ordinamento Sportivo BARI, 31 OTTOBRE 2008 AGENDA I numeri dello sport; Il C.I.O.; Le leggi sullo sport; Organi e strutture del C.O.N,I.; Associazioni e società sportive;

Dettagli

LO SPORT VA OLTRE LE DIFFERENZE

LO SPORT VA OLTRE LE DIFFERENZE VI CAMPIONATO EUROPEO DI BASKET IN CARROZZINA UNDER 22 Seveso Cantù 23-29 luglio 2010 LO SPORT VA OLTRE LE DIFFERENZE INTRODUZIONE: I CAMPIONATI EUROPEI 2010 DI BASKET IN CARROZZINA L European Wheelchair

Dettagli

Comitato Olimpico Nazionale Italiano Ufficio Documentazione e Informazione Servizi TABELLE NAZIONALI SINTETICHE FSN - DSA NOTE INTRODUTTIVE

Comitato Olimpico Nazionale Italiano Ufficio Documentazione e Informazione Servizi TABELLE NAZIONALI SINTETICHE FSN - DSA NOTE INTRODUTTIVE Comitato Olimpico Nazionale Italiano Ufficio Documentazione e Informazione Censis Servizi I NUMERI 2001 DELLO SPORT TABELLE NAZIONALI SINTETICHE FSN - DSA NOTE INTRODUTTIVE Società, tesserati e operatori

Dettagli

Al dirigente scolastico. E p.c. al responsabile attività motoria e sportiva. OGGETTO: Progetto Baseball a scuola che passione

Al dirigente scolastico. E p.c. al responsabile attività motoria e sportiva. OGGETTO: Progetto Baseball a scuola che passione Trento, 10 febbraio 2010 Al dirigente scolastico E p.c. al responsabile attività motoria e sportiva OGGETTO: Progetto Baseball a scuola che passione Il comitato regionale Trento della Federazione Italiana

Dettagli

LA SETTIMANA PARALIMPICA

LA SETTIMANA PARALIMPICA LA SETTIMANA PARALIMPICA L a Prima Settimana Paralimpica Regionale ha come obiettivo quello di avvicinare i ragazzi disabili e le loro famiglie alle discipline atletiche praticate e praticabili da persone

Dettagli

REGOLAMENTO ATTIVITÀ FEDERALE

REGOLAMENTO ATTIVITÀ FEDERALE REGOLAMENTO ATTIVITÀ FEDERALE DELIBERATO DAL CONSIGLIO FEDERALE DEL 22/23.11.13 Art. 1 Ambiti di attività Le discipline sportive praticate in seno alla FISDIR sono suddivise in due ambiti di attività:

Dettagli

Presentazione Progetto Sport di Classe

Presentazione Progetto Sport di Classe Presentazione Progetto Sport di Classe a sostegno dell attività motoria e sportiva nella scuola 1 GOVERNANCE dello sport a scuola MIUR - CONI - Promuove il riconoscimento in ambito scolastico del valore

Dettagli

YZ Volley A.S.Dilettantistica Via Filippo De Pisis, 9 40133 Bologna P.IVA 03226041204 Progetto per la pallavolo nelle scuole di Bologna. Pag.

YZ Volley A.S.Dilettantistica Via Filippo De Pisis, 9 40133 Bologna P.IVA 03226041204 Progetto per la pallavolo nelle scuole di Bologna. Pag. Premessa... 3 Le società sportive coinvolte nel progetto... 3 Obiettivi... 4 Il progetto... 4 Obiettivi didattici nelle scuole... 5 Gli eventi... 5 La visibilità del progetto... 6 I coordinatori del progetto...

Dettagli

ALLEGATO A ACCORDO DI PARTENARIATO

ALLEGATO A ACCORDO DI PARTENARIATO ACCORDO DI PARTERNARIATO TRA Il Comune di Cremona, con sede in Piazza del Comune 8 Cremona - e qui rappresentata da sindaco prof. Gianluca Galimberti, in qualità di Soggetto Capofila; E L Ente di promozione

Dettagli

Donne e uomini nello sport: una parità da costruire

Donne e uomini nello sport: una parità da costruire SOCIETA RICERCA e FORMAZIONE Professionisti Associati & Partner Donne e uomini nello sport: una parità da costruire Una ricerca sulle federazioni sportive in Provincia di Torino Ester Battioli, Roberto

Dettagli

Il CONI attraverso l Area Sport e Preparazione Olimpica

Il CONI attraverso l Area Sport e Preparazione Olimpica 1 Il CONI attraverso l Area Sport e Preparazione Olimpica «cura la preparazione degli atleti, lo svolgimento delle manifestazioni e l approntamento dei mezzi necessari alla partecipazione della delegazione

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO ATTIVITA SPORTIVE Agenzia Provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili presentazione a cura dell UFFICIO ATTIVITA SPORTIVE Trento, loc. Centochiavi,

Dettagli

Diderot Bando all Arte! La divulgazione dell Arte negli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado del Piemonte e della Valle d Aosta

Diderot Bando all Arte! La divulgazione dell Arte negli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado del Piemonte e della Valle d Aosta BANDO A.S. 2011-2012 Diderot La divulgazione dell Arte negli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado del Piemonte e della Valle d Aosta Settore Educazione, Istruzione e formazione Scadenza 16

Dettagli

Prot. AOOUSPPD n. 8237/C32a Padova, 04/09/2015

Prot. AOOUSPPD n. 8237/C32a Padova, 04/09/2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto UFFICIO V - AMBITO TERRITORIALE DI PADOVA E ROVIGO Sede di Padova Via delle Cave, 180 35136 Padova

Dettagli

Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole Secondariedi II grado Statali e non Statali Torino e Provincia Loro Sedi

Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole Secondariedi II grado Statali e non Statali Torino e Provincia Loro Sedi Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Ufficio VIII Ambito territoriale per la provincia di Torino Ufficio Educazione Fisica e Sportiva di

Dettagli

Didattica e Formazione Prot. n 10405 /PZ/al Roma, 21 dicembre 2012

Didattica e Formazione Prot. n 10405 /PZ/al Roma, 21 dicembre 2012 Didattica e Formazione Prot. n 10405 /PZ/al Roma, 21 dicembre 2012 Alle Sezioni Provinciali Conv. F.I.P.S.A.S. Ai Comitati Regionali F.I.P.S.A.S. Ai Presidenti dei Comitati di Settore FIPSAS =LORO INDIRIZZI

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERI PER LA NON AMMISSIONE ALL ANNO SCOLASTICO SUCCESSIVO

CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERI PER LA NON AMMISSIONE ALL ANNO SCOLASTICO SUCCESSIVO CRITERI DI VALUTAZIONE Per la valutazione si richiama il già citato DPR 122/2009. Come previsto dal Regolamento di Istituto (art. 28), che si rifà all art.2 c.4 dello Statuto delle Studentesse e degli

Dettagli

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 rivolto a soggetti istituzionali rappresentativi del sistema delle scuole dell infanzia della provincia di Trento budget disponibile:

Dettagli

I.I.S. BRASCHI-QUARENGHI di Subiaco Via Scarpellini - 00028 Subiaco (RM) e-mail: rmis078001@istruzione.it - Distretto 35 -

I.I.S. BRASCHI-QUARENGHI di Subiaco Via Scarpellini - 00028 Subiaco (RM) e-mail: rmis078001@istruzione.it - Distretto 35 - I.I.S. BRASCHI-QUARENGHI di Subiaco Via Scarpellini - 00028 Subiaco (RM) e-mail: rmis078001@istruzione.it - Distretto 35 - Piano dell'offerta Formativa a.s. 2014-2015 PROGETTO : Giochi Sportivi Studenteschi

Dettagli

CITTA' D1 OSIMO SI RENDE NOTO

CITTA' D1 OSIMO SI RENDE NOTO CITTA' D1 OSIMO Prot. n. 1 7 0 TT 2014 N2 3 2 1 6 0 BANDO PER L'ACCREDITAMENTO Dl ASSOCIAZIONI/SOCIETA' SPORTIVE PROPONENT! PROGETTI RIENTRANTI NEL DIRITTO ALLO STUDIO RIVOLTI ALLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE

Dettagli

Con la presente, il/la sottoscritto prof./prof.ssa

Con la presente, il/la sottoscritto prof./prof.ssa PRESENTAZIONE DI PROGETTO DIDATTICO da inserire nel P.O.F. per l a.s. _2014/15 Alla c.a della F.S. PER LA GESTIONE DEL P.O.F. per il tramite del DIRIGENTE SCOLASTICO e p.c. al Direttore S.G.A. Con la presente,

Dettagli

LICEO STATALE COLUCCIO SALUTATI LICEO SCIENTIFICO-LICEO SC.UMANE opzione economico-sociale

LICEO STATALE COLUCCIO SALUTATI LICEO SCIENTIFICO-LICEO SC.UMANE opzione economico-sociale Prot. 2778/D9 Montecatini Terme 30 settembre 2013 OGGETTO: AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER ESPERTI ESTERNI PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO MUSICA A SCUOLA ANNO 2013/14 IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTO l art.

Dettagli

SPORT. inte...grati. grati. sport. inte. 28 Giugno 2014 Palazzetto dello Sport GERENZANO (VA)

SPORT. inte...grati. grati. sport. inte. 28 Giugno 2014 Palazzetto dello Sport GERENZANO (VA) SALUS Poliiva Gerenzano organizzano SPORT... con il contributo e patrocinio del con il contributo e patrocinio della con il contributo e patrocinio del con il patrocinio della con il patrocinio del 28

Dettagli

Prot.n. 9668/U/C32a-1 Torino, 05 Novembre 2015

Prot.n. 9668/U/C32a-1 Torino, 05 Novembre 2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Ufficio IV Educazione Fisica e Sportiva Torino Via S.Tommaso 17 10121 Torino e-mail : uef.to@usrpiemonte.it

Dettagli

MOD. B/I Iscrizione a cura del Dirigente Scolastico. MOD. B/I Iscrizione a cura del Dirigente Scolastico

MOD. B/I Iscrizione a cura del Dirigente Scolastico. MOD. B/I Iscrizione a cura del Dirigente Scolastico MODULI ISCRIZIONE 2008 SECONDO GRADO ATLETICA LEGGERA Maschile 2 grado Regione. Squadra: specialità 100 mt 100/110h 1000 m 300 m Alto Lungo Peso Disco Accompagnatore (prof. / prof.ssa) Individualisti Specialità

Dettagli

Roma, 14 gennaio 2010 Prot. n 20. 3691. Alla Commissione Nazionale Attività di Base

Roma, 14 gennaio 2010 Prot. n 20. 3691. Alla Commissione Nazionale Attività di Base Roma, 14 gennaio 2010 Prot. n 20. 3691 Alla Commissione Nazionale Attività di Base FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Ai Coordinatori Federali Regionali per l Attività Giovanile

Dettagli

Convenzione Esclusiva 2010

Convenzione Esclusiva 2010 Manuale di utilizzo del Programma Assicurativo Estratto delle condizioni di assicurazione 1 Indice 1. Copertura assicurativa di base Per gli Associati Pag. 3 Attività Sportive Assicurabili - Altre notizie

Dettagli

ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP

ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP Il Comitato Italiano Paralimpico continuerà, anche in futuro, ad avere una competenza diretta su tutta l attività di avviamento allo sport. La gestione delle attività

Dettagli

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA PROGRAMMA PROGETTI SPORT SCUOLA - TERRITORIO A SCOPO SOCIALE PROPOSTI DALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DELLA LINK PER IL PERIODO SCOLASTICO 2013 2014 PROPOSTE RIVOLTE AGLI ALUNNI DELL I.C. CERTOSA In risposta

Dettagli

ILLUSTRAZIONE DELL OFFERTA TECNICA

ILLUSTRAZIONE DELL OFFERTA TECNICA Allegato 2 ILLUSTRAZIONE DELL OFFERTA TECNICA ( da inserire nella busta contrassegnata dalla lettera B) Luogo e data. Spett.le Comune di Arnesano Via De Amicis 2 ARNESANO (LE) OGGETTO: Proposta gestionale

Dettagli

IIS GIULIO COMUNICATI INTERNI AI DOCENTI COMUNICATO N. 240

IIS GIULIO COMUNICATI INTERNI AI DOCENTI COMUNICATO N. 240 Documentazione SGQ IIS GIULIO Rev. 1 del 19/11/2010 COMUNICATI INTERNI SALA DOCENTI SEDE SALA DOCENTI JUVARRA SERALE CTP AI DOCENTI COMUNICATO N. 240 In riferimento alla circolare regionale n. 68 del 26/02/2013

Dettagli

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado

Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva. Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado Proposta educativa e motoria per una cultura sportiva Progetto per la Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado PREMESSA La Fib, Federazione Italiana Bocce, da sempre a sostegno della pratica motoria

Dettagli

ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP. C.A.S.P. - Centri Avviamento Sport Paralimpico ANNO SPORTIVO 2010/2011

ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP. C.A.S.P. - Centri Avviamento Sport Paralimpico ANNO SPORTIVO 2010/2011 ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP Il Comitato Italiano Paralimpico continuerà, anche in futuro, ad avere una competenza diretta su tutta l attività di avviamento allo sport. La gestione delle attività

Dettagli

La Scuola in Movimento

La Scuola in Movimento La Scuola in Movimento ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE G.B. VACCARINI CATANIA In collaborazione con C.O.N.I. C.U.S. CATANIA Comitato Provinciale di Catania & Federazioni Sportive Nazionali Università di

Dettagli

3.2 Come variano i diversi sport da regione a regione

3.2 Come variano i diversi sport da regione a regione 3.2 Come variano i diversi sport da regione a regione La possibilità di interpretare separatamente i dati delle diverse realtà regionali, a supporto delle scelte che si profilano in ciascuna di esse, è

Dettagli

MASCHI ETA' FEMMINE ETA' SPORT AMERICAN FOOTBALL B1 12 FIDAF FA.018 A anno solare ARRAMPICATA SPORTIVA B1 12 FASI FA.001 A.

MASCHI ETA' FEMMINE ETA' SPORT AMERICAN FOOTBALL B1 12 FIDAF FA.018 A anno solare ARRAMPICATA SPORTIVA B1 12 FASI FA.001 A. TIPO SCADENZA SIGLA VISITA MESI MINIMA MASSIMA MINIMA MASSIMA ANNO DI RIFERIMENTO AMERICAN FOOTBALL B1 12 FIDAF FA.018 A.012 12 42 12 18 anno solare ARRAMPICATA IVA B1 12 FASI FA.001 A.001 14 s.l. 14 s.l.

Dettagli

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI: BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI PRESENTATI DALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE E DELLA SALUTE DELL INFANZIA ED ADOLESCENZA E

Dettagli

ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP

ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP Il Comitato Italiano Paralimpico continuerà, anche in futuro, ad avere una competenza diretta su tutta l attività di avviamento allo sport. La gestione delle attività

Dettagli

C.O.N.I. Comitato Provinciale di PISA

C.O.N.I. Comitato Provinciale di PISA C.O.N.I. Comitato Provinciale di PISA PROGETTO CON I GIOVANI A SCUOLA DI GIOCO-SPORT Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ed il CONI condividono nell ambito delle rispettive competenze

Dettagli

Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Scherma F.I.S.

Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Scherma F.I.S. Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Scherma F.I.S. Protocollo d intesa tra il COMITATO ITALIANO PARALIMPICO e la FEDERAZIONE ITALIANA SCHERMA Il Comitato

Dettagli

Progetto della Federazione Italiana Pallavolo per la Scuola Primaria

Progetto della Federazione Italiana Pallavolo per la Scuola Primaria Progetto della Federazione Italiana Pallavolo per la Scuola Primaria a.s. 2007-2008 1,2,3 Minivolley! IL PROGETTO Il progetto 1,2,3 minivolley si propone di incrementare la pratica delle attività motorie

Dettagli

Progetto della Federazione Italiana Pallavolo per la Scuola Primaria a.s. 2008-2009

Progetto della Federazione Italiana Pallavolo per la Scuola Primaria a.s. 2008-2009 Progetto della Federazione Italiana Pallavolo per la Scuola Primaria a.s. 2008-2009 1,2,3 Minivolley! IL PROGETTO Il progetto 1,2,3 minivolley si propone di incrementare la pratica delle attività motorie

Dettagli

Offerta di sport G+S. Definizione dell offerta G+S

Offerta di sport G+S. Definizione dell offerta G+S Guida per lo svolgimento delle offerte con bambini e giovani (gruppo di utenti 4) offerte G+S di cantoni, comuni e delle federazioni sportive nazionali Questa guida intende dare a monitori e coach G+S

Dettagli

REGOLAMENTO. Introduzione. Finalità

REGOLAMENTO. Introduzione. Finalità REGOLAMENTO Introduzione I Giochi della Gioventù (GdG) sono promossi dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (MIUR) e sono organizzati dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (Coni)

Dettagli

Disabilità, Scuola e Sport

Disabilità, Scuola e Sport MIUR FIDAL Perché e Come fare Atletica Leggera a Scuola Corso di formazione e aggiornamento di Atletica Leggera per gli insegnanti di educazione fisica delle scuole secondarie di 1 e 2 Disabilità, Scuola

Dettagli

TORNEO DI MINIVOLLEY per le classi prime delle scuole secondarie di 1 grado

TORNEO DI MINIVOLLEY per le classi prime delle scuole secondarie di 1 grado TORNEO DI MINIVOLLEY per le classi prime delle scuole secondarie di 1 grado ANNO SCOLASTICO 2008-2009 PRESENTAZIONE I Giochi Sportivi Studenteschi di PALLAVOLO della scuola secondaria di 1 grado prevedono

Dettagli

Tipologia Visita (A oppure B) Periodicità (1=annuale 2=biennale) 16* A1

Tipologia Visita (A oppure B) Periodicità (1=annuale 2=biennale) 16* A1 Federazione Sportiva Nazionale AeCI AeroClub d'italia Specialità Età inizio Tipologia Visita (A oppure B) Periodicità (1=annuale 2=biennale) Età per ECG durante sforzo, AGGIUNTIVO alla visita di idoneità

Dettagli

Settore Giovanile Minibasket Scuola

Settore Giovanile Minibasket Scuola Italia medaglia d argento ai Giochi Olimpici di Atene 2004 Settore Giovanile Minibasket Scuola Scuola/RMA/adg Roma, 2 ottobre 2006 Prot. n 347 - Agli Uffici Scolastici Regionali - Agli Uffici Scolastici

Dettagli