SCFramework QUICK START. Data: 06 giu. 04

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCFramework QUICK START. Data: 06 giu. 04"

Transcript

1 SCFramewrk QUICK START Dcument per: Dcument: Us Intern SCFQuickStart.dc Data: 06 giu. 04 Autri: Michele Barbagli

2 I N D I C E SCFRAMEWORK AMBITO STRUMENTI ANALISI DEI PACKAGE... 7 Package it.sintracnsulting.cmmn.taglib... 7 UML Class Diagram STRUTTURA DI UNA APPLICAZIONE SVILUPPO DI UNA APPLICAZIONE Step principali per l svilupp di una nuva applicazine Svilupp di una applicazine di gestine cntatti (Rubrica) APPENDICE A : DIAGRAMMA UML DELLA SCQUERYACTION (ELENCHI)25 SCFramewrk Quick Start

3 1. AMBITO La cmplessità e difficltà di gestine delle applicazini Java web based, prta alla necessità di individuare una serie di strumenti che facilitin il cmpit dei prgrammatri; esistn numersi tl nell ambit della cmunità pen-surce ma, in quasi tutti i casi, il cst cgnitiv è particlarmente alt. In particlare, è mlt cmplicat valutare la reale validità di tali strumenti ed integrarli insieme all intern di una applicazine. Si è resa pertant necessaria il prgett di un framewrk di integrazine, che frnisca un pattern unic per la realizzazine di applicazini java web-based,che sian in qualche md standardizzate. Prendend spunt dai sftware in cmmerci, il framewrk ha cme biettiv la semplificazine di alcune delle perazini fndamentali nella creazine di una applicazine: Gestine del lgin / lgut Gestine dei Menu Gestine delle stringhe e delle etichette di test in file di risrse esterni alla applicazine Creazine di elenchi paginati cn funzini di ricerca, rdinament, filtr, cancellazine Creazine di frm di inseriment / aggirnament dati; per la gestine dei dati è stat integrat il Layer di persistenza Hibernate ( ) Gestine unificata degli errri Il framewrk inltre, cntiene anche una serie di classi di utilità che permettn di eseguire prcedure cmuni: Cnvertire un file Excel in XML Cnvertire un ram del file system, una JavaBean, una lista di JavaBean in XML Inviare una in frmat txt html Inviare un Fax attravers web service di Interfax (www.interfax.net) Cntrllare la crrettezza di una (Interrgand il Server SMTP) Funzini di maniplazine delle stringhe Inviare un SMS attravers il servizi SMS-Web di Mbyt (www.mbyt.it) Interfacciament cn il Jb scheduler Quartz (quartz.surcefrge.rg) Interfacciament cn la SessinFactry di Hibernate (www.hibernate.rg) SCFramewrk Quick Start

4 2. STRUMENTI Gli strumenti utilizzati, sn stati selezinati tra le vari librerie dispnibili gratuitamente sulla rete; è stat eseguit un lavr di integrazine ed ttimizzazine delle librerie selezinate. Le librerie utilizzate, da intendersi anche cme prerequisit per la piena cmprensine del framewrk, sn: Struts1.1 (http://jakarta.apache.rg/struts) La libreria principale su cui si basa il framewrk Hibernate ( ) Strument di bject t relatinal mapping; permette di mappare le tabelle del database su ggetti Java (Per esempi: tabella cntatti ed ggett Cntatt cn un rapprt 1-1 tra le prprietà dell ggett e le clnne della tabella) Dm4j (www.dm4j.rg) Libreria di maniplazine e parsing delle stringhe XML Lg4j ( ) Libreria di gestine delle funzinalità di lgging all intern di una applicazine; permette la cnfigurazine esterna del lgging attravers un file di risrse XML JavaMail ( ) Libreria Java per la gestine della Psta Elettrnica (Invi, Ricezine, Allegati, etc.) XTags (http://jakarta.apache.rg/taglibs ) Tag da inserire all intern delle pagine JSP (Custm Tag) per la maniplazine die file e stringhe XML. Gli strumenti SW utilizzati sn: PstgreSQL ( ) e driver jdbc ( ) Tmcat ( ) Partend dal mdell MVC (Mdel View Cntrl), vediam quali sn gli strumenti utilizzati e le integrazini eseguite nei tre livelli MVC: Mdel: SCFramewrk Quick Start

5 Per la persistenza dei dati, è stat utilizzat il framewrk Hibernate ( ); per il salvataggi dei dati di un frm su una tabella singla, sn state sviluppate una classe Frm (SCObjectFrm) ed una Actin (SCObjectActin) che permettn di assciare un ggett persistente (un Java Bean che ha gli stessi campi della tabella assciata) ad un ggett frm e di salvare / mdificare / cancellare l ggett e quindi i recrd della tabella assciata; la lettura e gli elenchi vengn gestiti tramite query sql dirette al database e la classe che esegue tali perazini e la SCQueryActin; Cntrl Per la lgica di cntrll del fluss, è stat utilizzat Jakarta Struts, il nt framewrk di Jakarta e ra di Apache per il cntrll del fluss di esecuzine di una applicazine web; ; la versine utilizzata, è la 1.1 che permette anche di assciare dei validatri ai frm direttamente all intern di files xml di cnfigurazine; E stata implementata la SCQueryActin per la gestine degli eventi e la SCFilterFrm (la frm assciata) per le ricerche ed i filtri. Tutte le Actin estendn SCAbstractActin e tutte le Frm estendn SCActinFrm. View Struts Taglib (lgic, html, bean) sn state utilizzate le librerie di tag di struts per la gestine della visualizzazine dei messaggi di errre, per la visualizzazine delle stringhe in multilingua, per la generazine dei frm XTags: Per il parsing ed il rendering di stringhe ed elenchi XML Svilupp di custm tag: Sn stati sviluppati dei tag custm per integrarsi cn le funzinalità sviluppate e per perazini cmuni cme la frmattazine di stringhe, il ridimensinament di immagini, ma sprattutt per l integrazine cn i frm (i tag devn leggere il valre dal frm crrispndente che può essere SCFilterFrm SCObjectFrm), la paginazine degli elenchi XML (SCTNavbarTag); Sn state sviluppate anche una serie di classi di Utilità (Package it.sintracnsulting.cmmn.util) e di interfacciament cn Hibernate (Package it.sintracnsulting.cmmn.db, classe SCHibernateUtil) per l access alla cnnessine; SCFramewrk Quick Start

6 vengn utilizzate le cnnessini di Hibernate per avere un unic punt di access al pl di cnnessini attravers tale framewrk; Le classi di utilità svlgn una serie di perazini cmuni sulle stringhe (SCStringUtil.java), sugli stream XML (SCXMLUtil), sui files (SCFileUtil), l invi della psta (SC Util); nel package sn presenti inltre alcune classi di che fungn da interfaccia vers Interfax ( il servizi di invi dei Fax SCFaxUtil) e vers il servizi di invi / ricezine di SMS (SCSMSUtil vers il servizi di invi SMS utilizza anche un file di cnfigurazine memrizzat nel package it.sintracnsulting.cmmn.cnf ; A tutti i livelli il lgging è gestit attravers la classe SCLg del package it.sintracnsulting.cmmn.lgging che fa us della libreria lg4j. SCFramewrk Quick Start

7 3. ANALISI DEI PACKAGE Package it.sintracnsulting.cmmn.taglib UML Class Diagram SCFramewrk Quick Start

8 4. STRUTTURA DI UNA APPLICAZIONE Una applicazine SCF è strutturata cme una applicazine web standard cn la struttura delle cartelle definita nelle specifiche, più alcuni file aggiuntivi peculiari del framewrk. Di seguit, vediam un esempi: web: cntiene le pagine jsp, le immagini, i file html etc., eventualmente strutturati in cartelle e sttcartelle (nell esempi in figura, tutti i file di frnt-end sn all intern della cartella principale) WEB-INF: cntiene i file web.xml e struts-cnfig.xml. WEB-INF/lib: cntiene le librerie java (jar file) necessari al crrett funzinament della applicazine + 2 JAR file cntenenti le classi cmuni (it.sintracnsulting.cmmn) del Framewrk il prim, e le classi Custm sviluppate su misura per la singla applicazine il secnd; questi file, andrann generati all intern della WEB-INF/lib una vlta sviluppata l applicazine. WEB-INF/classes: cntiene SCCnfig.prperties (il file di cnfig. Della applicazine), lg4j.prperties (il file di cnfigurazine di lg4j), hibernate.cfg.xml e Mapping.cfg.xml (i file di cnfigurazine di Hibernate) WEB-INF/xml : cntiene i file xml validatr.xml e validatr-rules.xml cntenenti le cnfigurazini per il Validatr framewrk di Struts. SCFramewrk Quick Start

9 WEB-INF/tld : cntiene il file TLD cn le definizini delle Tag Library di Struts e di quella sviluppata ad-hc per il Framewrk. SCFramewrk Quick Start

10 5. SVILUPPO DI UNA APPLICAZIONE Prendiam cme esempi l svilupp di una applicazine di gestine dei cntatti aziendali (sccntact); seguend i vari passi dell svilupp, andrem ad apprfndire le varie caratteristiche e funzinalità del framewrk. Step principali per l svilupp di una nuva applicazine L svilupp di una applicazine tip, dvrà seguire i seguenti passi: 1. Analisi applicativa e studi dei requisiti 2. Prgettazine E-R e schema lgic del database. 3. Realizzazine del database secnd il prgett E-R su PstgreSQL 4. Creazine del prgett su Netbeans Per il prgett, verrà creata una nuva cartella sul cvs nel mdul custm ; il nme della cartella dvrà permettere di identificare il prgett (sccntact) All intern della cartella principale, ci sarann i srgenti delle classi java e le risrse per il prgett, ed una cartella web cntenente i file della applicazine web. I srgenti java, andrann creati nel package it.sintracnsulting.custm.sccntact ; all intern, ci sarà cnf per le risrse, bject per gli ggetti POJO(Plain Old Java Objects) da mappare su Hibernate, struts cn le eventuali estensini delle classi SCQueryActin SCObjectActin per la gestine degli elenchi e delle anagrafiche; per applicazini standard, nn sarà necessari creare azini Struts. 5. Cpia dei file TLD nella cartella WEB-INF/tld; cpia del file web.xml nella cartella WEB-INF; creazine del file struts-cnfig.xml; cpia dei file validatr-rules.xml e creazine del file validatin.xml nella cartella WEB-INF/xml; i file pssn essere cpiati da un altra applicazine (fatel cn attenzine!). 6. Creazine dei file di cnfigurazine del prgett nella cartella WEB-INF/classes: lg4j.prperties: file di cnfigurazine di Lg4j (jgging) hibernate.cfg.xml: file di cnfigurazine di Hibernate (Cnnessine JDBC) Mapping.hbm.xml: cntiene la mappatura degli ggetti java sulle tabelle. SCCnfig.prperties: file di cnfigurazine della applicazine: vi viene definit il datasurce da utilizzare per gli elenchi, il package cntenente gli ggetti persistenti, una eventuale classe di inizializzazine (Implementa l interfaccia PstInit) SCFramewrk Quick Start

11 7. Creazine del file cntente la definizine delle tabelle virtuali (sccntact.prperties) Il file cn la definizine delle tabelle virtuali (Query SQL per gli elenchi) andrà creat all intern del package it.sintracnsulting.custm.sccntact.cnf ; cnterrà la definizine delle query strutturata cme nell esempi qui stt riprtat. # Cntatti table.cntatti.id=id table.cntatti.fields=* table.cntatti.frm=cntatti table.cntatti.where= table.cntatti.rder= Oltre a quest file di prperties, il package cnf cnterrà anche un file di risrse (sempre un file di prperties) cntenente le stringhe (multilingua) per l applicazine. 8. Creazine dei file JSP e delle eventuali classi, mdifica dell struts-cnfig.xml Creazine del Frameset ; Creazine del menu.xml e della pagina menu.jsp ; Creazine della pagina cntatti.jsp (elenc e cancellazine) e della pagina setcntatti.jsp (Inseriment e Mdifica) ; analg per gruppi.jsp (elenc e cancellazine) e setgruppi.jsp (Inseriment e Mdifica) Eventuale estensine delle classi SCQueryActin e SCObjectActin ; Creazine degli ggetti Java crrispndenti alle tabelle sul database Inseriment della actin cntatti.d e setcntatti.d all intern del file strutscnfig.xml ; 9. Creazine del Cntext all intern di Tmcat Definizine di un nd Cntext nel file server.xml di tmcat Definizine del datasurce principale della applicazine (per la cnnessine al DB) 10. Avvi di Tmcat e test della applicazine SCFramewrk Quick Start

12 Svilupp di una applicazine di gestine cntatti (Rubrica) Analisi applicativa e studi dei requisiti ( Punt 1) L applicazine dvrà permettere di gestire una anagrafica gruppi, una anagrafica cntatti, e di raggruppare i cntatti secnd i gruppi definiti; i cntatti dvrann essere ricercabili per nme, cgnme, grupp, ; i gruppi dvrann essere ricercabili per nme; gni cntatt, ptrà infine essere assciat ad un sl grupp. Prgettazine E-R (Punt 2) e schema lgic Vediam l schema E-R iptizzat per sddisfare le esigenze della applicazine di gestine cntatti. datacre idutente Id idutente Id titl, nme,cgnme, , fax,cellulare,telefn nme Gruppi 1:N Cntatti Successivamente andiam a definire l schema lgic del database, cn il dettagli di tutte le tabelle ed i campi. Andrà quindi creat un database sull istanza PstgreSQL; le tabelle vengn create all intern dell schema dev ( per mtivi legati nn legati alla applicazine ). dev.gruppi(id, idutente, nme, datacre) dev.cntatti(id, titl, nme, cgnme, , telefn, cellulare, fax,.) Realizzazine del database su PstgreSQL ( schema fisic ) Nella tabella di seguit, si riprtan le definizini SQL delle tabelle da creare sul DB; il prefiss dev. Permette di creare le tabelle all intern dell schema dev precedentemente creat. CREATE TABLE dev.gruppi ( id serial NOT NULL, idutente int4, nme varchar(50), datacre timestamptz DEFAULT nw(), CONSTRAINT gruppi_pkey PRIMARY KEY (id) ) WITH OIDS; GRANT ALL ON TABLE dev.gruppi TO admin WITH GRANT OPTION; GRANT ALL ON TABLE dev.gruppi TO sintra; SCFramewrk Quick Start

13 CREATE TABLE dev.cntatti ( id serial NOT NULL, idgrupp int4, titl varchar(10), nme varchar(40), cgnme varchar(40), ragine varchar(50), indirizz text, cap varchar(5), cmune varchar(50), citta varchar(50), text, _uffici text, telefn varchar(30), telefn_uffici varchar(30), telefn_casa varchar(30), cellulare varchar(20), cellulare_uffici varchar(20), fax varchar(30), fax_uffici varchar(30), piva varchar(16), indirizz_uffici text, cap_uffici varchar(5), citta_uffici varchar(50), CONSTRAINT cntatti_pkey PRIMARY KEY (id) ) WITH OIDS; GRANT ALL ON TABLE dev.cntatti TO admin WITH GRANT OPTION; GRANT ALL ON TABLE dev.cntatti TO sintra; Creazine del prgett su Netbeans Andiam a creare il prgett su Netbeans; Mntare la cartella cmmn Creare una appsita cartella custm (sccntact) per i srgenti java; all intern, creare una cartella web per cntenere i file della applicazine web. Cpiare i file.tld in web/web-inf/tld Cpiare i file validatr-rules.xml e validatr.xml in web/web-inf/xml e mdificare se necessari validatr.xml Creare la cartella web/web-inf/lib e cpiare all intern le librerie necessarie. Cpiare il file web/web-inf/web.xml ed apprtare le pprtune mdifiche per adattarl alla nuva applicazine (in generale è necessari mdificare sl la parte relativa ad una eventuale autenticazine REALM) SCFramewrk Quick Start

14 Cpiare il file web/web-inf/struts-cnfig.xml per pi apprtare le pprtune mdifiche secnd le azini previste; di seguit, il file struts-cnfig.xml: <?xml versin="1.0" encding="iso "?> <!DOCTYPE struts-cnfig PUBLIC "-//Apache Sftware Fundatin//DTD Struts Cnfiguratin 1.1//EN" "http://jakarta.apache.rg/struts/dtds/struts-cnfig_1_1.dtd"> <struts-cnfig> <!-- ================================= Frm Beans Definitins --> <frm-beans> <frm-bean name="filterfrm" type="it.sintracnsulting.cmmn.struts.scfilterfrm"/> <frm-bean name="bjectfrm" type="it.sintracnsulting.cmmn.struts.scobjectfrm" /> <frm-bean name="upladfrm" type="it.sintracnsulting.cmmn.struts.scupladfrm" /> </frm-beans> <!-- ================================= Glbal Exceptin Definitins --> <glbal-exceptins> </glbal-exceptins> <!-- =================================== Glbal Frward Definitins --> <glbal-frwards> <frward name="errr" path="/errr.jsp"/> </glbal-frwards> <!-- =================================== Actin Mapping Definitins --> <actin-mappings> <actin path="/cntatti" scpe="sessin" type="it.sintracnsulting.cmmn.struts.scqueryactin" name="filterfrm" validate="true"> <frward name="success" path="/cntatti.jsp"/> </actin> <actin path="/setcntatti" scpe="request" type="it.sintracnsulting.cmmn.struts.scobjectactin" name="bjectfrm" input="/setcntatti.jsp" validate="true"> <frward name="frm" path="/setcntatti.jsp"/> <frwardname="success" path="/cntatti.d?tablename=table.cntatti&actin=filter"/> </actin> <actin path="/gruppi" scpe="sessin" type="it.sintracnsulting.cmmn.struts.scqueryactin" name="filterfrm" validate="true"> <frward name="success" path="/gruppi.jsp"/> </actin> SCFramewrk Quick Start

15 <actin path="/setgruppi" scpe="request" type="it.sintracnsulting.cmmn.struts.scobjectactin" name="bjectfrm" input="/setgruppi.jsp" validate="true"> <frward name="frm" path="/setgruppi.jsp"/> <frward path="/gruppi.d?tablename=table.gruppi&actin=filter"/> </actin> name="success" --> <!-- Cnfigurazine della dimensine massima per i file in uplad attravers Struts --> <!-- -1 Sta per illimitata; se nn diversamente specificat, il parametr vale -1 <cntrller maxfilesize="2m"> <!-- The "input" parameter n "actin" elements is the name f a lcal r glbal "frward" rather than a mdule-relative path --> <set-prperty prperty="inputfrward" value="true"/> </cntrller> </actin-mappings> <!-- ================================ Message Resurces Cmuni --> <message-resurces parameter="it.sintracnsulting.cmmn.cnf.scfmessages" null="false" /> <!-- ================================ Message Resurces Custm per questa applicazine --> <message-resurces key="sccntact" parameter="it.sintracnsulting.custm.sccntact.cnf.sccmessages" null="false" /> <!-- ================================ Plugins --> <plug-in classname="rg.apache.struts.validatr.validatrplugin"> <set-prperty prperty="pathnames" value="/web-inf/xml/validatr-rules.xml,/web- INF/xml/validatin.xml"/> </plug-in> </struts-cnfig> Creazine dei file di cnfigurazine del prgett nella cartella WEB-INF/classes: lg4j.prperties: file di cnfigurazine di Lg4j (lgging) hibernate.cfg.xml: file di cnfigurazine di Hibernate (Definizine della Cnnessine JDBC per hibernate) <?xml versin='1.0' encding='utf-8'?> <!DOCTYPE hibernate-cnfiguratin PUBLIC "-//Hibernate/Hibernate Cnfiguratin DTD//EN" "http://hibernate.surcefrge.net/hibernate-cnfiguratin-2.0.dtd"> <hibernate-cnfiguratin> <sessin-factry> <prperty name="cnnectin.datasurce">java:cmp/env/jdbc/sccntact</prperty> <prperty name="shw_sql">true</prperty> <prperty name="dialect">net.sf.hibernate.dialect.pstgresqldialect</prperty> <!-- Mapping files --> <mapping resurce="mapping.hbm.xml"/> SCFramewrk Quick Start

16 </sessin-factry> </hibernate-cnfiguratin> Mapping.hbm.xml: cntiene la mappatura degli ggetti java sulle tabelle attravers Hibernate. <?xml versin="1.0"?> <!DOCTYPE hibernate-mapping PUBLIC "-//Hibernate/Hibernate Mapping DTD//EN" "http://hibernate.surcefrge.net/hibernate-mapping-2.0.dtd"> <hibernate-mapping> <!-- Gruppi --> <class name="it.sintracnsulting.custm.sccntact.bjects.grupp" table="dev.gruppi"> <id name="id" type="lng" clumn="id"> </id> <generatr class="sequence"> </generatr> <param name="sequence">dev.gruppi_id_seq</param> <prperty name="idutente"/> <prperty name="nme"/> <prperty name="datacre"/> <set name="cntatti" inverse="true" lazy="true"> </set> </class> <!-- Cntatti --> <class table="dev.cntatti"> <key clumn="idgrupp"/> <ne-t-many class="it.sintracnsulting.custm.sccntact.bjects.cntatt"/> <id name="id" type="lng" clumn="id"> </id> <generatr class="sequence"> </generatr> name="it.sintracnsulting.custm.sccntact.bjects.cntatt" <param name="sequence">dev.cntatti_id_seq</param> <prperty name="idutente"/> <prperty name="idgrupp"/> <prperty name="titl"/> <prperty name="nme"/> <prperty name="cgnme"/> <prperty name="ragine"/> <prperty name="indirizz"/> <prperty name="cap"/> <prperty name="cmune"/> <prperty name="citta"/> <prperty name=" "/> <prperty name=" _uffici"/> <prperty name="telefn"/> <prperty name="telefn_uffici"/> <prperty name="cellulare"/> <prperty name="cellulare_uffici"/> <prperty name="fax"/> <prperty name="fax_uffici"/> <prperty name="piva"/> SCFramewrk Quick Start

17 <prperty name="indirizz_uffici"/> <prperty name="cap_uffici"/> <prperty name="citta_uffici"/> <many-t-ne insert="false" update="false" name="grupp" class="it.sintracnsulting.custm.sccntact.bjects.grupp" clumn="idgrupp" /> </class> </hibernate-mapping> SCCnfig.prperties: file di cnfigurazine della applicazine: vi viene definit il datasurce da utilizzare per gli elenchi, il package cntenente gli ggetti persistenti, una eventuale classe di inizializzazine (Implementa l interfaccia PstInit) #Il Datasurce della Applicazine scf.cnfig.datasurce=java:cmp/env/jdbc/sccntact #Il package cntenente gli ggetti OR Mapped scf.cnfig.bjects.package=it.sintracnsulting.custm.sccntact.bjects #Il file di risrse della applicazine cntenente la definizine delle tabelle virtuali scf.custm.cnfig=it.sintracnsulting.custm.sccntact.cnf.sccntact Creazine del file cntente la definizine delle tabelle virtuali (sccntact.prperties) e di un file di risrse per le stringhe multilingua custm di questa applicazine (vedi la riga sttriprtata sull struts-cnfig.xml) <!-- ================================ Message Resurces Custm per questa applicazine --> <! Quest File di Risrse, viene caricat dalla Struts Actin Servlet e può essere recuperat utilizzand il tab <bean> (Es: <bean:message bundle= sccntact key=. />) dve bundle crrispnde al parametr key di cui stt --> <message-resurces key="sccntact" parameter="it.sintracnsulting.custm.sccntact.cnf.sccmessages" null="false" /> e pi di seguit il file sccntact.prperties. # Cntatti table.cntatti.id=id table.cntatti.fields=* table.cntatti.frm=dev.cntatti table.cntatti.where= table.cntatti.rder= # Gruppi table.gruppi.id=id table.gruppi.fields=* table.gruppi.frm=dev.gruppi table.gruppi.where= table.gruppi.rder= # Select Gruppi # Tabella virtuale utilizzata per la visualizzazine dell'elenc dei gruppi # all'intern delle selectbx tableselect.gruppi.id=id tableselect.gruppi.fields=id,nme as value SCFramewrk Quick Start

18 tableselect.gruppi.frm=dev.gruppi tableselect.gruppi.where= tableselect.gruppi.rder= Creazine dei file JSP e delle eventuali classi, mdifica dell struts-cnfig.xml Creazine del Frameset; <html> <head> <title>gestine Cntatti</title> <meta http-equiv="cntent-type" cntent="text/html; charset=is "> </head> <frameset cls="20%,*" cls="*" framespacing="0" framebrder="no" brder="0"> <frame src="menu.jsp" name="menu" scrlling="no" nresize> <frame src="cntatti.d?tablename=table.cntatti" name="main"> </frameset> <nframes><bdy> </bdy></nframes> </html> Creazine del menu.xml e della pagina menu.jsp ; menu.xml <menu> <cntatti> Gestine Cntatti <cnt href="gruppi.d?tablename=table.gruppi"> Gruppi </cnt> <cnt href="cntatti.d?tablename=table.cntatti"> Cntatti </cnt> </cntatti> </menu> menu.jsp taglib uri="struts/html" prefix="html" %> taglib uri="scf/cmmn" prefix="scf" %> <html> <head> <link href="<html:rewrite page="/include/scf.css" />" rel="stylesheet" type="text/css"> </head> <bdy> <%/* XMLMenu name = Il nme simblic del menu target = Il target Frame di destinazine (default) labelstyle = l stile SCC per le label icn,icn = le icne di ram apert/chius */%> SCFramewrk Quick Start

19 <scf:xmlmenu labelstyle="scf_navbar" name="testmenu" target="parent.main" icn="images/fld.gif" icn="images/fldc.gif"> file="include/menu.xml"%> </scf:xmlmenu> </bdy> </html> Creazine della pagina cntatti.jsp (elenc e cancellazine) e della pagina setcntatti.jsp (Inseriment e Mdifica) ; analg per gruppi.jsp (elenc e cancellazine) e setgruppi.jsp (Inseriment e Mdifica). Gruppi.jsp taglib uri="struts/bean" prefix="bean" %> taglib uri="struts/html" prefix="html" %> taglib uri="struts/lgic" prefix="lgic" %> taglib uri="scf/cmmn" prefix="scf" %> taglib uri="scf/xtags" prefix="xt" %> <html> <head> </head> <bdy> <!-- <link rel="stylesheet" href="./include/scf.css" type="text/css"> Visualizzazine Messaggi e/ errri. Message = True sta per i messaggi; l'altr blcc lgic:lgic:messagespresent è per gli errri. I messaggi e gli errri, sn aggiunti alla request all'intern delle azini struts cme ggetti ActinErrr ActinMessage. Vedere la dcumentazine di Struts per ulteriri infrmazini --> <lgic:messagespresent message="true"> <html:messages id="message" message="true"><div class="scf_message"><bean:write name="message"/> </div></html:messages> <hr/> </lgic:messagespresent> <lgic:messagespresent > <html:messages id="message" ><div class="scf_errr"><bean:write name="message"/> </div></html:messages> <hr/> </lgic:messagespresent> <!-- Frm per le ricerche I parametri tablename (Il nme della tabella virtuale) ed actin (L'azine) sn bbligatri. Pssn essere aggiunti + campi di ricerca che vengn tutti messi in and nella Query risultante. --> <html:frm actin="/gruppi" name="filterfrm" type="it.sintracnsulting.cmmn.struts.scfilterfrm"> <scf:input name="tablename" type="hidden" value="table.gruppi"/> <scf:input name="actin" type="hidden" value="filter"/> <div class='scf_label'> <bean:message key="scf.cmmn.fields.display.name"/>: <scf:inputfilter size='10' styleclass='scf_input' name="nme" type="text" datatype="txt" cmparatr="ilk" /> <html:submit styleclass='scf_buttn' >Cerca</html:submit> SCFramewrk Quick Start

20 </div> </html:frm> <table width="96%" brder="0" align="center" cellpadding="0" cellspacing="0"> <tr> <td> <table width="300" height="21" brder="0" cellpadding="0" cellspacing="0"> <tr> <td width="9" backgrund="./images/sx_b.gif"> </td> <td class="scf_th_tp" ><bean:message bundle="sccntact" key="sccntact.title.grups"/></td> <td class="scf_th_tp" height="21" > </td> <!-- Barra di paginazine In questa fase, in funzine del parametr "pagen"(numer di pagina) vengn selezinate le righe da visualizzare all'intern della pagina --> <scf:xmlnavbar tablename="table.gruppi" actin="gruppi.d" styleclass='scf_label'/> <td width="10" backgrund="./images/dx_b.gif"> </td> </tr> </table> <table width="100%" cellpadding="2" cellspacing="1" class="scf_table"> <tr class="scf_th"> </tr> <th></th> <th>nme</th> <th width='10%'></th> <!-- Impst il clre iniziale della riga; c'è un p' di lgica per implementare l'alternanza dei clri delle righe --> <scf:setattribute name="trclass" value="scf_tr1" scpe="page" /> <!-- --> Definizine del frm per la cancellazine. Quest frm cmprende tutte le righe della pagina cn le relative checkbx utilizzate per recuperare gli "id" degli ggetti da cancellare. <frm name="ddeletefrm" actin='setgruppi.d'> <html:hidden prperty='actin' value='ddelete'/> <html:hidden prperty='bject' value='grupp'/> <!-- Inizi del cicl di scrriment delle righe --> <xt:freach select="//data/rw"> <xt:chse> <xt:when test="$trclass='scf_tr1'"><scf:setattribute name="trclass" value="scf_tr0" scpe="page" /></xt:when> /></xt:therwise> <xt:therwise><scf:setattribute name="trclass" value="scf_tr1" scpe="page" </xt:chse> <tr class="<xt:valueof select="$trclass"/>"> <td width="10%"><a href='setgruppi.d?actin=update&bject=grupp&bjectid=<xt:valueof select="id"/>'>mdifica</a></td> /> <td><xt:valueof select="nme"/></td> <td > </td> SCFramewrk Quick Start <input type="checkbx" name="bjectid" value="<xt:valueof select="id"/>"

21 </frm> </table> </tr> </xt:freach> <table width="100%" height="21" brder="0" cellpadding="0" cellspacing="0"> <tr> <td width="10" backgrund="./images/bas_sx_b.gif"> </td> <td align="center" class="scf_th_ft"> <!-- Pulsanti di eliminazine ed inseriment di un nuv ggett --> <html:buttn styleclass='scf_buttn' value="nuv" prperty="nuv" nclick="lcatin.href='setgruppi.d?actin=insert&bject=grupp';"/> <html:buttn styleclass='scf_buttn' value="elimina Selezinati" prperty="elimina" nclick="ddeletefrm.submit()"/> </td> <td width="9" backgrund="./images/bas_dx_b.gif"> </td> </tr> </table> </td> </tr> </table> </bdy> </html> Setgruppi.jsp taglib uri="struts/bean" prefix="bean" %> taglib uri="struts/html" prefix="html" %> taglib uri="struts/lgic" prefix="lgic" %> taglib uri="scf/cmmn" prefix="scf" %> taglib uri="scf/xtags" prefix="xt" %> <html> <head> </head> <bdy> <link rel="stylesheet" href="./include/scf.css" type="text/css"> <div class='scf_title'> <bean:message bundle="sccntact" key="sccntact.title.managegrups"/> </div> <!-- Visualizzazine di messaggi di errre e nn --> <lgic:messagespresent message="true"> <html:messages id="message" message="true"><div class="scf_message"><bean:write name="message"/> </div></html:messages> <hr/> </lgic:messagespresent> <lgic:messagespresent > <html:messages id="message" ><div class="scf_errr"><bean:write name="message"/> </div></html:messages> <hr/> </lgic:messagespresent> <!-- Frm di inseriment di un grupp --> <center><table> <html:frm actin="/setgruppi" name='bjectfrm' type='it.sintracnsulting.cmmn.struts.scobjectfrm'> <scf:input name="bject" type="hidden"/> <scf:input name="actin" type="hidden"/> <scf:input name="bjectid" type="hidden"/> SCFramewrk Quick Start

22 <tr> <!-- Si nti il nme del camp di input che inizia cn "db_"; quest indica al framewrk di memrizzare il valre nell'ggett java POJO assciat ed indicat nel parametr "bject" --> <td class="scf_label">nme: </td><td ><scf:input styleclass='scf_input' name="db_nme" type="text" /> </td> </tr> <tr> <td ><input class='scf_buttn' nclick="histry.g(-1)" type='reset' value="<bean:message key="scf.cmmn.fields.display.reset"/>" /> </td> <td class="scf_label"><input class='scf_buttn' type='submit' value="<bean:message key="scf.cmmn.fields.display.submit"/>" /></td> </tr> </html:frm> </table></center> </bdy> </html> Eventuale estensine delle classi SCQueryActin e SCObjectActin ; in quest cas nn necessitan estensini delle pagine di gestine dei cntatti e dei gruppi. Creazine degli ggetti Java crrispndenti alle tabelle sul database All intern del package it.sintracnsulting.custm.sccntact.bjects vann creati gli ggetti Grupp e Cntatt; per mtivi di brevità nn vengn qui riprtati. Inseriment della actin cntatti.d e setcntatti.d all intern del file strutscnfig.xml ; l stess per gruppi.d e setgruppi.d Creazine del Cntext all intern di Tmcat ed avvi dell applicatin Server. <Cntext path="/sccntact" dcbase="c:\java\cvs\java\custm\sccntact\web" debug="9"> <Resurce name="jdbc/sccntact" auth="cntainer" type="javax.sql.datasurce"/> <ResurceParams name="jdbc/sccntact"> <parameter> <name>factry</name> <value>rg.apache.cmmns.dbcp.basicdatasurcefactry</value> </parameter> <parameter> <name>driverclassname</name> <value>rg.pstgresql.driver</value> </parameter> <parameter> <name>url</name> <value>jdbc:pstgresql://lcalhst/scsintra?charset=utf-8</value> </parameter> <parameter> <name>username</name> <value>admin</value> </parameter> <parameter> <name>passwrd</name> <value>admin</value> </parameter> SCFramewrk Quick Start

23 <parameter> <name>maxactive</name> <value>100</value> </parameter> <parameter> <name>maxidle</name> <value>10</value> </parameter> <parameter> <name>maxwait</name> <value>-1</value> </parameter> <parameter> <name>remveabandned</name> <value>true</value> </parameter> <parameter> <name>remveabandnedtimeut</name> <value>60</value> </parameter> <parameter> <name>lgabandned</name> <value>true</value> </parameter> </ResurceParams> </Cntext> Screensht SCFramewrk Quick Start

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

ESEMPI DI FORM (da www.html.it)

ESEMPI DI FORM (da www.html.it) ESEMPI DI FORM (da www.html.it) Vediamo, nel particolare, tutti i tag che HTML 4.0 prevede per la creazione di form. Questo tag apre e chiude il modulo e raccoglie il contenuto dello stesso,

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database

Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database PROBLEMA Si vogliono inviare, periodicamente, i dati acquisiti da alcuni sensori ad un database presente su di un server. Arduino con shield Ethernet

Dettagli

Lezione III: Oggetti ASP e interazione tramite form HTML

Lezione III: Oggetti ASP e interazione tramite form HTML Lezione III: Oggetti ASP e interazione tramite form HTML La terza lezione, come le precedenti, ha avuto una durata di due ore, di cui una in aula e l altra in laboratorio, si è tenuta alla presenza della

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

PHP: form, cookies, sessioni e. Pasqualetti Veronica

PHP: form, cookies, sessioni e. Pasqualetti Veronica PHP: form, cookies, sessioni e mysql Pasqualetti Veronica Form HTML: sintassi dei form 2 Un form HTML è una finestra contenente vari elementi di controllo che consentono al visitatore di inserire informazioni.

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone. SQL: il DDL

Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone. SQL: il DDL Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone SQL: il DDL Parti del linguaggio SQL Definizione di basi di dati (Data Definition Language DDL) Linguaggio per modificare

Dettagli

Laboratorio di Sistemi Fattoriale di un numero Jsp [Java]

Laboratorio di Sistemi Fattoriale di un numero Jsp [Java] Desideriamo realizzare una applicazione web che ci consenta di calcolare il fattoriale di un numero. L'esercizio in sé non particolarmente difficile, tuttavia esso ci consentirà di affrontare il problema

Dettagli

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE JDBC Java DataBase Connectivity Anno Accademico 2002-2003 Accesso remoto al DB Istruzioni SQL Rete DataBase Utente Host client Server di DataBase Host server Accesso

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica A.A. 2007-08 CORSO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Giulio Destri http://www.areasp.com (C) 2007 AreaSP for

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

Analisi di massima: L utente dovrà inserire un numero limite, e tramite vari calcoli verrà stampato a video la sequenza.

Analisi di massima: L utente dovrà inserire un numero limite, e tramite vari calcoli verrà stampato a video la sequenza. Relazione tecnica Fibonacci ANDENA GIANMARCO Traccia: Creare un algoritmo che permetta, dato un valore intero e positivo, di stabilire la sequenza utilizzando la regola di fibonacci dei numeri fino al

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

Introduzione a MySQL

Introduzione a MySQL Introduzione a MySQL Cinzia Cappiello Alessandro Raffio Politecnico di Milano Prima di iniziare qualche dettaglio su MySQL MySQL è un sistema di gestione di basi di dati relazionali (RDBMS) composto da

Dettagli

1 EJB e Portal Component Object http://desvino.altervista.org

1 EJB e Portal Component Object http://desvino.altervista.org 1 EJB e Portal Component Object http://desvino.altervista.org In questo tutorial studiamo come sfruttare la tecnologia EJB, Enterprise JavaBean, all interno del SAP Netweaver Portal. In breve, EJB è un

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

Uso di form HTML per inviare dati nel web dinamico. I form HTML ed il web dinamico. Struttura di base dei form HTML. Form: controlli di input

Uso di form HTML per inviare dati nel web dinamico. I form HTML ed il web dinamico. Struttura di base dei form HTML. Form: controlli di input I form HTML ed il web dinamico Antonio Lioy < lioy@polito.it > Politecnico di Torino Dip. Automatica e Informatica orario.html Uso di form HTML per inviare dati nel web dinamico partenza arrivo data browser

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

I FORM. L'attributo action contiene l'url del file php a cui devono essere inviati i file per essere elaborati.

I FORM. L'attributo action contiene l'url del file php a cui devono essere inviati i file per essere elaborati. I FORM Che cosa sono e che caratteristiche hanno Un form contiene molti oggetti che permettono di inserire dati usando la tastiera. Tali dati verranno poi inviati alla pagina php che avrà il compito di

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it SMS API Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it INDICE DEI CONTENUTI Introduzione... 2 Autenticazione & Sicurezza... 2 Username e Password... 2 Connessione

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

Dati importati/esportati

Dati importati/esportati Dati importati/esportati Dati importati Al workspace MATLAB script Dati esportati file 1 File di testo (.txt) Spreadsheet Database Altro Elaborazione dati Grafici File di testo Relazioni Codice Database

Dettagli

Business Process Modeling and Notation e WebML

Business Process Modeling and Notation e WebML Business Process Modeling and Notation e WebML 24 Introduzione I Web Service e BPMN sono standard de facto per l interoperabilità in rete a servizio delle imprese moderne I Web Service sono utilizzati

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

Windows Compatibilità

Windows Compatibilità Che novità? Windows Compatibilità CODESOFT 2014 é compatibile con Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2 CODESOFT 2014 Compatibilità sistemi operativi: Windows 8 / Windows 8.1 Windows Server 2012 / Windows

Dettagli

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL.

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL. Data: 8 Ottobre 2013 Release: 1.0-15 Feb 2013 - Release: 2.0 - Aggiunta procedura per inviare email da Windows con php Release: 2.1-20 Mar 2013 Release: 2.2-8 Ottobre 2013 - Aggiunta procedura per inviare

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli