DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE AREA DI COORDINAMENTO SISTEMA SANITARIO REGIONALE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE AREA DI COORDINAMENTO SISTEMA SANITARIO REGIONALE"

Transcript

1 REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE AREA DI COORDINAMENTO SISTEMA SANITARIO REGIONALE SETTORE PREVENZIONE E SICUREZZA IN AMBIENTI DI VITA E DI LAVORO, ALIMENTI E VETERINARIA Il Dirigente Responsabile: BALOCCHINI EMANUELA Decreto non soggetto a controllo ai sensi della D.G.R. n. 548/2012 Numero interno di proposta: 2015AD001169

2 IL DIRIGENTE Visto quanto disposto dall art.2 della L.R.1/2009, Testo unico in materia di organizzazione e ordinamento del personale che definisce i rapporti tra gli organi di direzione politica e la dirigenza; Visto quanto disposto dagli artt.6 e 9 della sopra citata L.R.1/2009, inerenti le competenze dei responsabili di settore; Visto il decreto dirigenziale n.686 del 13/03/2013 con cui è stato attribuito alla sottoscritta l incarico di responsabilità del settore Prevenzione e sicurezza in ambienti di vita e di lavoro, alimenti e veterinaria della Direzione Generale Diritti di cittadinanza e coesione sociale; Vista la Legge Regionale 20 ottobre 2009, n. 59 Norme per la tutela degli animali. Abrogazione della Legge Regionale 8 aprile 1995, n.43 (Norme per la gestione dell'anagrafe del cane, la tutela degli animali d'affezione e la prevenzione del randagismo) ; Visto il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n.38/r Regolamento di attuazione della legge regionale 20 ottobre 2009, n. 59 Norme per la tutela degli animali. Abrogazione della legge regionale 8 aprile 1995, n. 43 (Norme per la gestione dell'anagrafe del cane, la tutela degli animali d'affezione e la prevenzione del randagismo) ; Vista la deliberazione della Giunta Regionale n.840 del Anagrafe canina regionale nell'ambito del Sistema Informativo Sanitario della Prevenzione Collettiva (SISPC). Avvio utilizzo da parte delle Aziende USL ; Visto il decreto dirigenziale n.1625 del "Approvazione documento denominato Istruzione Operativa per l avvio del sistema regionale dell anagrafe animali d affezione nell'ambito del Sistema Informativo Sanitario della Prevenzione Collettiva (SISPC) - Anagrafe canina regionale - di cui alla deliberazione GR n.840 del "; Rilevata la necessità di effettuare un aggiornamento del documento approvato con il decreto sopra citato, a seguito delle modifiche e dell ampliamento delle funzionalità gestite dal sistema informativo regionale, con particolare riferimento alla gestione dell anagrafe del Gatto Domestico ; Ritenuto pertanto di approvare il documento elaborato dal gruppo di coordinamento regionale SISPC, recante "Istruzione Operativa Anagrafe Animali d affezione nell'ambito del Sistema Informativo Sanitario della Prevenzione Collettiva (SISPC) - versione febbraio 2015", di cui all'allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto; DECRETA per quanto espresso in narrativa, di approvare il documento recante Istruzione Operativa Anagrafe Animali d affezione nell'ambito del Sistema Informativo Sanitario della Prevenzione Collettiva (SISPC) - versione febbraio 2015", di cui all Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto.

3 Il presente atto è pubblicato integralmente sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale ai sensi dell art.18 della L.R. 23/2007. Il Dirigente EMANUELA BALOCCHINI

4 REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE AREA DI COORDINAMENTO SISTEMA SANITARIO REGIONALE SETTORE PREVENZIONE E SICUREZZA IN AMBIENTI DI VITA E DI LAVORO, ALIMENTI E VETERINARIA Allegati n : ALLEGATI: Den. A 1 Checksum f9d3af62b5f6eb85eef0bb760cafee0ac2cdf78d b51a7b6d39d6d0

5 ALLEGATO A Direzione Generale Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale Gruppo di Coordinamento Sviluppo SISPC Sistema Informativo Sanitario della Prevenzione Collettiva Istruzione Operativa Anagrafe Animali d affezione (versione febbraio 2015)

6 Sommario Capitolo 1 Premessa Scopo Riferimenti Normativi Definizioni... 3 Capitolo 2 Regolamentazione del sistema Istituzione della Banca Dati Regionale e punto di contatto dell Azienda Sanitaria Punto di Contatto Iscrizione anagrafe animali d affezione CANE Descrizione delle tipologie di eventi di iscrizione Iscrizione in B.D.R. di cane con dimora abituale Iscrizione di cane già identificato con microchip Iscrizione di cane randagio Procedure di identificazione Iscrizione anagrafe animali d affezione - Gatto Gestione variazioni anagrafiche Eventi di cessione Eventi di trasferimento Decesso Altri tipi di evento Gestione microchip Presa in carico Stoccaggio: Consegna microchip Applicazione tariffario Eccezioni Altre tariffe Disciplina della privacy Disposizioni particolari Recupero dati dai sistemi in via di dismissione Gestione Passaporto Europeo Pet Utilizzo stampe prodotte dal sistema Dichiarazioni in forma di autocertificazione Gestione eventi sanitari Gestione cani ex art.23 LR 59/09 morsicatori Registrazione degli eventi sanitari...17 Capitolo 3 Modelli di documento Elenco modelli di documento Anagrafe Canina Elenco modelli di documento Anagrafe felina...19 Pagina 2 di 27

7 Capitolo 1 Premessa 1.1 Scopo La presente I.O. ha finalità di strumento per l omogeneizzazione dei comportamenti operativi ed una migliore qualità della prestazione ad utenti, finalizzata alla piena efficienza della Banca Dati(di seguito B.D.R.) della Anagrafe degli animali d affezione Regionale, integrando il P.F.A 22 Gestione Anagrafe Canina. Fermo restando la competenza territoriale di ogni ASL, qualsiasi evento anagrafico venga comunicato dal responsabile dell animale agli operatori ASL secondo specifica modulistica debitamente sottoscritta, questo deve essere registrato dagli operatori Asl abilitati senza che intercorra nessun altra comunicazione tra uffici. Solo i trasferimenti o i passaggi di proprietà al di fuori del territorio regionale, comportano l inoltro di specifica comunicazione verso la Asl territorialmente competente sul luogo di residenza dell animale. 1.2 Riferimenti Normativi Legge Regionale 20 ottobre 2009, n 59, DPRG 4 agosto 2011, n 38/R, Circolari Applicative Accordo Stato Regioni e Province Autonome 24 gennaio.2013, recepito con Delibera Giunta.R.T. 16 dicembre 2013, n.1101 Linee Guida Ministero della Salute relative alla movimentazione e registrazione nell anagrafe degli animali d'affezione ai sensi dell Accordo 24 gennaio 2013 Reg. (UE) 576/2013, Reg. di esecuzione (UE) 577/ Definizioni Responsabile: proprietario o detentore a qualsiasi titolo dell animale d affezione che sottoscrive la scheda di iscrizione in BDR. Codice identificativo: codice numerico relativo a ciascun trasponditore (microchip) che accompagna l animale per tutta la vita e che, dopo la registrazione in B.D.R., viene apposto nella scheda anagrafica mediante etichetta adesiva o stampa diretta sul modulo di iscrizione e che consente l identificazione certa dell animale d affezione. Lettore: strumentazione mediante la quale si effettua la lettura del codice identificativo emesso dal trasponditore Iscrizione all anagrafe: inserimento codice identificativo, dati segnaletici del animale d affezione e del relativo responsabile nella B.D.R. a cura di medico veterinario del S.S.R. o accreditato Operatore SSR: operatore del Servizio Sanitario registrato in SISPC, con livello di accesso autorizzato su indicazione del Direttore Dipartimento Prevenzione. Pagina 3 di 27

8 Punto di contatto articolazione funzionale aziendale del Dipartimento della Prevenzione finalizzata alla gestione operativa della B.D.R. Referente Punto di Contatto: Operatore di AUSL individuato da Direttore Dipartimento della Prevenzione, con funzione di coordinamento, supervisione e raccordo con il Settore SPV della Regione Toscana e funzioni speciali previste nell applicativo di Anagrafe animali d affezione Regionale. B.D.R.: acronimo della Banca Dati Regionale Applicativo Anagrafe Canina Regionale SISPC (AC-SISPC) : software gestionale della B.D.R. in uso alle Azienda USL e ai Veterinari LL.PP accreditati. Applicativo Anagrafe Felina Regionale SISPC (AF-SISPC) : software gestionale della B.D.R. in uso alle Azienda USL e ai Veterinari LL.PP accreditati. Veterinario Accreditato(V.A.) laureato in medicina veterinaria, iscritto ad Ordine Professionale, accreditato da una delle Az.USL della Toscana attraverso un corso di sei ore con prova finale, autorizzato all iscrizione in B.D.R. ed alle azioni sul SISPC previste. Fascicolo dell animale d affezione (FdC): Supporto nel quale vengono conservati i documenti originali sottoscritti dalle parti interessate relativi agli eventi anagrafici e/o sanitari registrati in BDR. Pagina 4 di 27

9 Capitolo 2 Regolamentazione del sistema 2.1 Istituzione della Banca Dati Regionale e punto di contatto dell Azienda Sanitaria E costituita in Regione Toscana la B.D.R. dell anagrafe animali d affezione E costituito presso la A.S.L. il punto di contatto (di seguito PdC) titolare della gestione delle richieste di accesso al sistema e che garantisce l accessibilità alle informazioni della BDR nei confronti degli aventi diritto. Il Referente del PdC, è referente regionale per l aggiornamento della presente istruzione operativa, cura la formazione interna e si rapporta con la Banca Dati Regionale della Toscana (di seguito B.D.R.). La B.D.R. è formata dall insieme dei dati relativi agli animali d affezione identificati con microchip di tutte le Aziende USL della Toscana: In sede di carico iniziale nel sistema regionale dagli archivi Asl di riferimento, alcuni dati possono essere corretti o ricodificati in default. Ai fini di verifica di eventuali contestazioni o non conformità, fanno fede i dati sottoscritti in originale relativi ad archivi storici, mantenuti a cura delle AUSL. La B.D.R. è alimentata: 1. Dai dati derivanti dalle nuove iscrizioni e dalle variazioni effettuate presso le sedi dell Azienda USL che conservano nel proprio archivio il documento sottoscritto con firma autografa dei dichiaranti di cui ai modelli allegati 3.1 e 3.5 della presente I.O. 2. Dai dati derivanti dalle nuove iscrizioni e dalle variazioni (cancellazione per morte) effettuate presso i Veterinari Liberi Professionisti accreditati che conservano nel proprio archivio il documento sottoscritto con firma autografa del dichiarante di cui al modelli allegati 3.1, 3.4 e 3.5 della presente I.O. 3. Dai dati delle variazioni anagrafiche inviati o presentati dagli utenti (privati o istituzionali) direttamente al P.d.C. od alle Unità Organizzative di zona che si occupano di Anagrafe Animali d Affezione, che conservano nel proprio archivio il documento sottoscritto con firma autografa del/dei dichiarante/i di cui al modello allegato 3.5 della presente I.O. Gli utenti titolari di animali iscritti all Anagrafe Animali d Affezione Regionale possono accedere direttamente alla B.D.R. utilizzando la propria Carta Sanitaria Elettronica, via internet, per verificare le posizioni degli animali iscritti a proprio nome e per effettuare direttamente on line la comunicazione di determinati eventi sulla base delle funzionalità predisposte per il responsabile degli animali Punto di Contatto Il Direttore del Dipartimento della Prevenzione dei ogni AUSL individua e incarica il Referente del Punto di Contatto dandone comunicazione al Settore Regionale. Pagina 5 di 27

10 Il P.d.C. oppure l operatore abilitato provvedono alla registrazione delle variazioni anagrafiche all interno dell applicativo SISPC L accesso al P.d.C., telefonico, via fax, o per posta elettronica, è garantito in orario di ufficio. Le informazioni sono comunque rese entro 48 ore lavorative dalla richiesta. Richieste di accesso esterne alle esigenze operative sono valutate caso per caso dal Referente P.d.C. e abilitate secondo le procedure generali di accesso al SISPC (Vedi procedura di richiesta di accesso a SISPC) 2.2 Iscrizione anagrafe animali d affezione CANE- Tutte le operazioni di anagrafe animali d affezione vengono effettuate sul portale SISPC. L accesso al portale viene effettuato tramite accreditamento con smart card Carta Nazionale Servizi riconoscibili dal sistema (badge aziendale, tessera sanitaria regione Toscana, Carta Operatore ecc.) previa formazione interna per gli operatori del SSR e, per i veterinari liberi professionisti, dopo percorso formativo di accreditamento con esame finale organizzato dalle AUSL in collaborazione con gli Ordini Professionali. Gli operatori del SSR possono agire nelle sezioni del portale secondo il livello di accesso interno autorizzato. I Medici Veterinari del SSR che esercitano attività libero professionale sono abilitati con profilo applicativo specifico che consente di diversificare l esigenza di accesso e le relative funzioni consentite. Ogni cane deve essere iscritto all anagrafe canina entro i sessanta giorni di età, o immediatamente dall entrata in possesso da parte del nuovo responsabile, ovvero entro 30 giorni se iscritto e trasferito da altra regione o comunque se presente per più di 90 giorni nel territorio della Regione Toscana. In ogni caso prima della vendita o cessione a qualunque titolo. I medici veterinari che, nell esercizio della loro professione o attività, vengano a conoscenza di cani non iscritti o non identificati provvedono alla loro immediata iscrizione, ovvero informano il proprietario degli obblighi di legge e, in caso di mancanza o di illeggibilità dell identificativo, lo segnalano al Servizio Veterinario competente secondo quanto stabilito dall Accordo, ai sensi dell articolo 9, comma 2, lettera c), del decreto legislativo , n.281, tra il Governo, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano, le Province e i Comuni e le Comunità montane in materia di identificazione e registrazione degli animali d affezione (Rep. Atti Conferenza Unificata n.5 del ). L'iscrizione di un cane all anagrafe regionale degli animali d affezione è atto conseguente a: 1. Cani non ancora identificati a. Registrazione in SISPC da parte di Veterinario Accreditato o Veterinario Operatore SSR con sottoscrizione del certificato di iscrizione da parte del proprietario responsabile dell animale e del veterinario che ha identificato l animale con microchip. Il documento sottoscritto in originale viene conservato nel fascicolo del cane presso l ufficio del Veterinario Accreditato o del Veterinario Operatore SSR a disposizione degli organi deputati al controllo. 2. Cani già identificati con microchip : a. Arrivo al P.d.C. del modello di cessione sottoscritto dal cedente e dal nuovo proprietario, con copia del documento di identità di entrambi e completo nei dati necessari per la successiva registrazione in SISPC. Pagina 6 di 27

11 Il libero professionista che identifica e registra un cane nella B.D.R. conserva il fascicolo del cane con il certificato di iscrizione originale. Il Fascicolo cartaceo della documentazione che raccoglie atti che conservano la firma autografa dei soggetti intervenuti nei processi di gestione degli eventi anagrafici, devono essere conservati in archivio con un riferimento esplicito al soggetto registrato in BDR. A tale scopo può essere utilizzato: La posizione registrata nel campo archivio fisico della scheda del soggetto; L ID univoco regionale attribuito automaticamente dal sistema posto in testa alla scheda anagrafica del soggetto; E definito iscritto alla Anagrafe Canina un cane identificato con microchip (o con tatuaggio per tutti i soggetti già registrati ai sensi della L.R.43/95) per il quale sia stata effettuata la registrazione contestuale nella B.D.R. dei dati di cui alla scheda anagrafica prevista in AC- SISPC Descrizione delle tipologie di eventi di iscrizione Per l iscrizione in anagrafe canina sono disponibili sul sistema i seguenti tipi di eventi: 1. Iscrizione con impianto di microchip a magazzino: viene utilizzato dall operatore abilitato ogniqualvolta sia necessario censire un nuovo soggetto e per farlo viene utilizzato il microchip del magazzino di riferimento eventualmente disponibile sul sistema; 2. Iscrizione con impianto di microchip non a magazzino: viene utilizzata dall operatore abilitato ogniqualvolta sia necessario censire un nuovo soggetto e per farlo viene utilizzato il microchip senza accedere al magazzino di riferimento eventualmente disponibile sul sistema; 3. Iscrizione con microchip già impiantato (Animali provenienti da fuori regione, dall Estero, di provenienza sconosciuta, presenza temporanea) : viene utilizzata dall operatore abilitato ogniqualvolta sia necessario censire un nuovo soggetto che dispone di un microchip già impiantato. In questo caso l iscrizione avviene da parte del Veterinario AUSL previa verifica della presenza e leggibilità del microchip 4. Iscrizione senza impianto di microchip: funzione residuale, viene utilizzata solo dall operatore P.d.C. abilitato ogniqualvolta sia necessario registrare nel sistema schede anagrafiche di soggetti identificati con sistemi precedenti all avvento dell uso del microchip la cui scheda, per qualsiasi motivo, non è presente nella BDR. E questa funzione residuale utilizzabile esclusivamente per sanare posizioni anagrafiche non presenti nel sistema ma che hanno effettuato a suo tempo regolare iscrizione, riservata a Veterinari AUSL. Ai veterinari accreditati è consentito l uso delle prime due modalità di inserimento Iscrizione in B.D.R. di cane con dimora abituale Si intendono i casi di iscrizione in B.D.R. di soggetti che dimorano abitualmente nel territorio regionale per periodi di tempo superiori ai 90 giorni in luoghi diversi da quello di residenza /domicilio del responsabile. In questo caso l iscrizione deve essere fatta individuando il responsabile, se diverso dal proprietario, e la località di detenzione del cane. Pagina 7 di 27

12 2.2.3 Iscrizione di cane già identificato con microchip Nel caso di iscrizione di cane già identificato con microchip, in assenza di documentazione di origine e dopo verifica di assenza di BDN, l iscrizione in B.D.R. avviene previa sottoscrizione di autodichiarazione del responsabile come da modello di cui al paragrafo e verifica, effettuata esclusivamente da parte del Veterinario Operatore del SSR, della presenza e leggibilità del microchip Iscrizione di cane randagio Fatte salve le procedure di presa in carico da parte dell Amministrazione Comunale, l iscrizione di un cane all ingresso del Canile Sanitario è funzione sanitaria della Azienda USL. Il cane viene iscritto nell anagrafica del Canile Sanitario che lo accoglie con riferimento al Comune di ritrovamento previsto nella scheda di registrazione. Al termine del periodo di osservazione sanitaria o comunque dopo sessanta giorni dall ingresso in Canile Sanitario il cane è trasferito al Canile Rifugio di competenza con relativo aggiornamento anagrafico Procedure di identificazione Presso i presidi della A.S.L. 1. Il personale incaricato deve avvicinare il cane solo in condizioni di sicurezza 2. L identificazione del responsabile del cane (proprietario o suo delegato) da parte del personale incaricato deve avvenire tramite documento di identità 3. Il personale incaricato deve verificare la sussistenza dei requisiti legali per accedere alla prestazione da parte del responsabile, quali: la maggiore età, la residenza o domicilio in Regione Toscana 4. Verifica assenza altre identificazioni (microchip e/o tatuaggi) 5. Verifica funzionamento microchip 6. Contenimento animale in collaborazione con il responsabile 7. Disinfezione zona inoculo 8. Applicazione microchip 9. Verifica funzionamento microchip 10. Registrazione dei dati anagrafici, della residenza o del domicilio del responsabile del cane su SISPC 11. Registrazione dati anagrafici cane su SISPC 12. Stampa Certificato di iscrizione Anagrafe canina in doppia copia 13. Apposizione codice a barre adesivo su certificato di iscrizione 14. Firma responsabile 15. Firma veterinario 16. Consegna una copia Certificato a responsabile 17. Archiviazione copia Pagina 8 di 27

13 Presso il Veterinario ACCREDITATO Premesso e ricordato che: Il Veterinario Libero Professionista interessato all esecuzione delle operazioni di anagrafe deve essere accreditato attraverso la prevista formazione con superamento di esame finale. Il Veterinario Accreditato per l accesso alla B.D.R. deve possedere le dotazioni tecnologiche necessarie per l espletamento di tutte le operazioni di Anagrafe degli animali d affezione all interno del portale SISPC. I Certificati di iscrizione debitamente compilati, firmati e perfettamente leggibili, devono essere conservati. Il. Nel caso di cessazione attività il Veterinario Accreditato nel momento in cui decide di cessare definitivamente l attività di registrazione in B.D.R., ne da comunicazione alla AUSL di competenza con apposita nota con la quale trasmette tutta la documentazione cartacea in originale in suo possesso. Il P.d.C. provvede a disabilitare l utente dalle funzioni sul sistema informatico consegna il FdC al Servizio ASL competente Le procedure di identificazione ed iscrizione dei cani nelle strutture di cui all'art.30 L.R. 59/2009 (canili sanitari; canili rifugio) sono compito istituzionale ed esclusivo del S.S.R.. Gli animali d affezione già identificati con microchip o con responsabile non presente nelle anagrafiche SISPC sono iscritti presso S.S.R. La procedura dovrà prevedere le seguenti fasi: 1. Presentazione dell'animale in sicurezza 2. Identificazione del responsabile del cane animale d affezione (proprietario o suo delegato) tramite documento di identità 3. Verifica sussistenza requisiti legali del responsabile per accedere alla prestazione quali: la maggiore età, la presenza nelle anagrafiche SISPC, la residenza in territorio Regione Toscana. 4. Verifica assenza altre identificazioni (microchip e/o tatuaggi) 5. Verifica funzionamento microchip 6. Contenimento animale in collaborazione con il responsabile 7. Disinfezione zona inoculo 8. Applicazione microchip 9. Verifica funzionamento microchip 10. Registrazione dei dati anagrafici, della residenza o del domicilio del responsabile del animale su SISPC 11. Registrazione dati anagrafici animale su SISPC 12. Stampa in due copie iscrizione del certificato di iscrizione 13. Apposizione codice a barre adesivo su certificato di iscrizione 14. Firma responsabile 15. Firma veterinario Pagina 9 di 27

14 16. Consegna copia certificato al responsabile 17. Archiviazione copia. E consentito il reimpianto di microchip in soggetti già iscritti alla BDR, con comunicazione alla Az.USl per la registrazione come variazione anagrafica con reimpianto di microchip. 2.3 Iscrizione anagrafe animali d affezione - Gatto - Tutte le operazioni di anagrafe animali d affezione vengono effettuate sul portale SISPC in piena analogia e coerenza con quanto definito per il cane. L iscrizione in anagrafe di un gatto è obbligatoria per: Gatti di proprietà da vaccinare per rabbia ai fini di movimentazioni all estero Gatti di proprietà prima della vendita o cessione a qualunque titolo Gatti di proprietà comunque identificati con microchip Gatti liberi di colonie al momento della sterilizzazione, con intestazione a nome del Comune competente per territorio di colonia 2.4 Gestione variazioni anagrafiche Le variazioni sono accettate dal P.d.C. solo se perfettamente leggibili, complete di tutte le informazioni necessarie previste nella modulistica della presente I.O. e sottoscritte dai soggetti responsabili dell animale coinvolti nel procedimento. Le comunicazioni al PdC possono essere effettuate in via diretta o per fax o come allegato di posta elettronica, comunque con la prevista modulistica firmata nonché con la copia dei documenti di identità delle persone interessate. Descrizione delle tipologie di eventi di variazione anagrafica Eventi di cessione Riguardano le seguenti tipologie presenti nel sistema: 1. Cambio proprietà all'estero 2. Cambio proprietà fuori regione 3. Cambio proprietà in regione 4. Rientro in regione di animale già iscritto Viene accettata dal P.d.C. con la modulistica prevista al punto 3.5 o altro documento contenente le stesse informazioni, che riporta i dati anagrafici completi del cedente e del nuovo responsabile, la firma e la fotocopia dei documenti di identità di entrambi i soggetti coinvolti nel cambio di proprietà ed il codice fiscale del nuovo proprietario. Qualora la cessione comporti il trasferimento fuori dell ambito del territorio regionale, si provvede alla registrazione dello specifico evento e all invio di apposita comunicazione alla nuova AUSL con la modulistica prevista al punto 3.5. L affidamento dai Canili (Sanitario Rifugio) avviene attraverso la registrazione immediata di un cambio di proprietà verso il nuovo responsabile dell animale sulla base delle tre tipologie Pagina 10 di 27

15 sopra riportate, fermo restando il fatto che se questo avviene nei primi 60 giorni dalla data del ritrovamento vi è la possibilità che il soggetto debba essere restituito a colui che dimostra di esserne il legittimo proprietario. Gli eventi sanitari di affido finora registrati in B.D.R. vengono trasformati in cambio di proprietà Eventi di trasferimento Riguarda il trasferimento di residenza del responsabile di un animale iscritto in BDR e può riguardare: 1. Trasferimento all'estero 2. Trasferimento fuori regione 3. Trasferimento in regione (da ASL ad ASL) Il responsabile del animale comunica al PdC la dichiarazione come prevista dalla specifica modulistica. Qualora il trasferimento comporti la variazione della residenza fuori dell ambito del territorio regionale, si provvede alla registrazione dello specifico evento e all invio di apposita comunicazione alla nuova AUSL con la modulistica prevista al punto 3.5 La registrazione dell evento potrà essere effettuata on line dal responsabile dell animale riconosciuto attraverso il sistema di gestione degli accessi alla BDR Decesso Riguarda la registrazione dell evento di morte del animale. Il responsabile dell animale comunica al PdC la variazione come da modulistica regionale (Allegato 3.5). In caso di eutanasia è richiesta la certificazione veterinaria di cui all art.9 L.R.59/09. Il veterinario accreditato può registrare in B.D.R. il decesso dell animale previa constatazione della morte e conserva la dichiarazione sottoscritta anche dal responsabile. La registrazione dell evento di morte del animale potrà essere effettuata on line dal responsabile dell animale riconosciuto attraverso il sistema di gestione degli accessi alla BDR Altri tipi di evento L anagrafe registra anche i seguenti tipi di evento anagrafico a carico dei soggetti iscritti: Scomparsa: viene registrata in conseguenza della comunicazione da parte del responsabile dell animale della scomparsa dell animale. La registrazione di questo evento potrà essere effettuata anche on line dal responsabile dell animale riconosciuto attraverso il sistema di gestione degli accessi alla BDR e con le stesse modalità descritte per la registrazione del decesso. Ritrovamento: viene registrato in conseguenza della comunicazione da parte del responsabile dell animale del ritrovamento dell animale. La registrazione di questo evento potrà essere effettuata anche on line dal responsabile dell animale riconosciuto attraverso il sistema di gestione degli accessi alla BDR e con le stesse modalità descritte per la registrazione del decesso. Rilascio passaporto: al rilascio del Passaporto Europeo Pet (PEP), viene registrato l evento da parte del operatore del SSR abilitato, comprensivo del codice univoco del documento. Pagina 11 di 27

16 Ingresso in Canile Sanitario a seguito di ritrovamento o altro: registrazione effettuata dall operatore del SSR abilitato a seguito del ritrovamento di animale vagante o altro. Restituzione al proprietario: registrazione effettuata dall operatore del SSR abilitato a seguito di un precedente evento di ritrovamento dell animale; Rinuncia alla proprietà e cessione al Canile Rifugio: registrazione effettuata dall operatore del SSR abilitato a seguito di accettazione da parte del Comune della richiesta del responsabile dell animale; Sequestro con custodia: registrazione effettuata dall operatore del SSR abilitato a seguito di provvedimento di sequestro; Cambio custodia dopo sequestro: registrazione effettuata dall operatore del SSR abilitato a seguito di variazione del soggetto anagrafico a cui viene affidata la custodia giudiziaria dell animale; Dissequestro: registrazione effettuata dall operatore del SSR abilitato a seguito di cessazione del provvedimento di sequestro registrato precedentemente; Reimpianto microchip a magazzino: registrazione effettuata dall operatore abilitato a seguito di nuova apposizione da parte del Veterinario di nuovo microchip su soggetto già iscritto in BDR. Reimpianto microchip non in magazzino: registrazione effettuata dall operatore abilitato a seguito di nuova apposizione da parte del Veterinario di nuovo microchip su soggetto già iscritto in BDR. 2.5 Gestione microchip La BDR è in grado di gestire, per coloro che intendano utilizzarlo, il magazzino microchip disponibili per essere impiantati. L utilizzo del magazzino consente di tenere sotto controllo la scorta di chip disponibili, di garantire all atto dell inserimento che il microchip inserito nella scheda dell animale censito sia corretto, di effettuare ricerche su microchip ancora non impiantati qualora ve ne fosse la necessità. Se ne consiglia vivamente l utilizzo. I magazzini possono essere di AUSL o del singolo Veterinario Accreditato: il sistema è in grado di gestire una serie di magazzini a seconda di come si intendano gestire le partite di chip acquistati. Nel sistema ogni AUSL o Veterinario può autonomamente caricare i microchip nel proprio magazzino al momento dell acquisto e scaricarli via via che vengono utilizzati direttamente in fase di registrazione della scheda anagrafica del soggetto a cui viene impiantato. Vengono di seguito descritte le principali funzionalità e aspetti organizzativi collegati Presa in carico La presa in carico della partita può avvenire attraverso due modalità: 1. Caricamento del relativo file anagrafico fornito dalla ditta fornitrice su SISPC attraverso tracciato record standard la cui documentazione è disponibile sul sito; 2. Caricamento manuale delle scatole e dei relativi microchip attraverso lettura ottica dei dati riportati nei codici a barre posti sulle scatole e sulle confezioni dei microchip; Pagina 12 di 27

17 2.5.2 Stoccaggio: Lo stoccaggio deve essere effettuato a cura del Veterinario Accreditato o del Responsabile del P.d.C Consegna microchip Viene effettuata a cura del Responsabile PdC con procedura verificabile al personale Veterinario che provvede al loro utilizzo. 2.6 Applicazione tariffario Nell ambito dell attività istituzionale del SSR il pagamento delle prestazioni relative alla gestione dell Anagrafe Canina Regionale viene effettuate sulla base delle tariffe previste dal Tariffario Regionale delle prestazioni dei Dipartimenti della Prevenzione. Al fine di fornire un quadro chiaro dell applicazione ai vari casi si fornisce l elenco delle tipologie di registrazioni con le specifiche indicazioni. In linea generale, considerato che il sistema regionale consente di effettuare determinate transazioni con un unica registrazione dell evento, l addebito al soggetto individuato per il pagamento viene effettuato alla struttura organizzativa della AUSL che ha effettuato la registrazione e che conserva nei propri archivi copia della documentazione cartacea sottoscritta dall interessato. Per la stessa registrazione sul sistema non possono in nessun modo essere effettuati addebiti a più soggetti. Per le registrazioni dove il sistema consente l effettuazione direttamente da parte dell interessato o dal Veterinario Accreditato, se questi registrano direttamente non verrà applicato alcun addebito a vantaggio del SSR. TIPO DI REGISTRAZIONE SOGGETTA A PAGAMENTO Soggetto debitore Iscrizione con impianto microchip a magazzino VET1 a Iscrizione con identificazione Responsabile animale Iscrizione con impianto microchip non in magazzino VET1a - Iscrizione con identificazione Responsabile animale Iscrizione x variazione con microchip già impiantato *VET1b- iscrizione Responsabile animale (soggetti provenienti da fuori territorio regionale) senza identificazione Iscrizione per regolarizzare soggetti iscritti in anagrafe No regionale precedente (funzione residuale) Re Impianto microchip a magazzino (soggetto già No iscritto) Re Impianto microchip non in magazzino (soggetto già No iscritto) Morte No Scomparsa No VET3 - Certificazioni Responsabile animale Rilascio passaporto export animali affezione Ritrovamento No Cambio custodia dopo sequestro No VET1b- iscrizione Cedente Cambio proprietà all'estero senza identificazione Cambio proprietà fuori regione VET1b- iscrizione Cedente Pagina 13 di 27

18 TIPO DI REGISTRAZIONE Cambio proprietà in regione Dissequestro Rientro in regione di animale già iscritto Rinuncia alla proprietà e cessione al canile Sequestro con custodia Trasferimento all'estero Trasferimento fuori regione Trasferimento in regione Ingresso in Canile a seguito di ritrovamento o altro Restituzione al proprietario (Soggetto già iscritto) SOGGETTA A PAGAMENTO senza identificazione 2 VET1b- iscrizione senza identificazione 3 no VET1b- iscrizione senza identificazione no no no no no Vet 2 Adempimenti relativi alla profilassi antirabbica (comprensiva della visita ed adempimenti relativi a cane vagante catturato) no Soggetto debitore Cedente Acquirente Responsabile cane NOTA: In caso di pratiche che pervengono via posta, fax, o insieme alla documentazione deve essere inviato anche copia del documento che attesta l avvenuto pagamento, altrimenti la pratica non viene accettata (registrata nel sistema) fino alla dimostrazione di regolarizzazione pagamento. I pagamenti da parte del soggetto debitore, vengono effettuati presso la ASL che effettua la registrazione della pratica indipendentemente dalla residenza del cane o dei proprietari Eccezioni Non è esigibile l addebito della prestazione: 1. Il cambio di proprietà a seguito di decesso del responsabile; 2. Il cambio di proprietà per cani ricoverati in Canili Sanitari e Rifugio accreditati nel sistema della RegioneToscana 3. Il cambio di proprietà per cani ricoverati presso Canili Sanitari o Canili Rifugio di altre Regioni, comunicato in modo coerente alle disposizioni nazionali; Altre tariffe 1 Il cambio di proprietà da Canile verso il nuovo responsabile che adotta il soggetto non comporta alcun pagamento. 2 Il cambio di proprietà da Canile verso il nuovo responsabile che adotta il soggetto non comporta alcun pagamento. 3 Il cambio di proprietà da Canile verso il nuovo responsabile che adotta il soggetto non comporta alcun pagamento. Pagina 14 di 27

19 1. Copia del certificato di iscrizione (viene rilasciata alla persona responsabile su sua richiesta): (tariffario aziendale ) 2. Certificazione di cancellazione dalla B.D.R.(viene rilasciata su richiesta della persona responsabile (tariffario aziendale) 2.7 Disciplina della privacy I dati trattati sono dati personali non sensibili. I dati personali sono trattati nel rispetto del D.Lgs. 196/03 e successive integrazioni e modifiche (Codice in materia di dati personali). La consultazione dei dati personali è consentita solo ai fini di anagrafe, non è consentita l estrazione dati e stampa senza specifica autorizzazione dell interessato. Deve essere affissa in ambulatorio l informativa relativa al titolare e responsabile trattamento dati. Sulla modulistica in uso deve essere data evidenza delle modalità trattamento dati. Gli archivi cartacei sono custoditi in armadi chiusi; il fascicolo cartaceo ha come riferimento il cane censito in anagrafe o altro riferimento in modo che dal sistema sia sempre possibile risalire alla posizione del fascicolo stesso in archivio. 2.8 Disposizioni particolari Recupero dati dai sistemi in via di dismissione In via transitoria ogni Azienda USL provvede al recupero dei dati provenienti dai propri archivi informatizzati o cartacei al fine di dare completezza di informazione al sistema per ogni soggetto anagrafico gestito, procedendo in maniera sistematica sulle evidenze dei dati scartati o da verificare al più tardi in occasione della prima transazione che perviene all ufficio ASL a carico del singolo soggetto presente nella base dati regionale. I cani iscritti con le precedenti procedure e gli iscritti con tatuaggio vengono normalizzati e trasferiti all interno della nuova Anagrafe Canina SISPC. Gli eventuali errori per disaccoppiamenti o altra incompatibilità della nuova banca dati con le varie banche dati locali comportano la registrazione dei dati su tabelle transitorie presenti comunque su SISPC per dati in attesa di correzione. Questi dati verranno di norma riallineati ad opera delle ASL che li hanno generati le quali provvedono in modo autonomo alla gestione dell archivio residuo con procedure coerenti alla presente I.O. In sede di carico iniziale, alcuni dati possono essere corretti o ricodificati in default. Ai fini di verifica di eventuali contestazioni o non conformità, fanno fede i dati sottoscritti in originale relativi ad archivi storici sono mantenuti a cura delle AUSL. Al fine di rendere operativo il trasferimento tra zone o tra AUSL quando questo riguarda soggetti temporaneamente inseriti nelle tabelle transitorie, l operatore che effettua la transazione richiamando il codice del cane dalla funzione di ricerca generica, potrà recuperare le informazioni presenti sul sistema relative all anagrafica di interesse (anche se di altre AUSL), aggiornarle o correggerle sulla base delle informazioni a disposizione e registrare quindi la movimentazione. Pagina 15 di 27

20 A questo punto l anagrafica del soggetto sarà presente tra i dati ufficiali della BDR con la movimentazione registrata dall operatore. I dati che dovessero rimanere nella tabella transitoria dovranno essere recuperati dalla AUSL che li ha prodotti Gestione Passaporto Europeo Il Passaporto Europeo viene rilasciato ad animali registrati nell Anagrafe Animali d Affezione, in coerenza al possesso dei requisiti sanitari e di vaccinazione. Ai fini del rilascio del passaporto, deve essere registrata la data di vaccinazione e la data di validità, 21 dopo la vaccinazione. Il codice del Passaporto viene prelevato dal magazzino caricato in SISPC. Sono registrati i Passaporti emessi, ovvero eventuali smarrimenti o danni di modelli assegnati alla Az.USL non utilizzati Utilizzo stampe prodotte dal sistema L applicativo di gestione dell Anagrafe Animali d affezione rende disponibili in fase di registrazione di determinati eventi anagrafici o sanitari delle stampe che sono di ausilio per l operatore e che contengono tutte le informazioni relative all evento registrato nel sistema. Dette stampe possono essere utilizzate e sottoscritte dai soggetti che dichiarano determinati fatti o circostanze e conservate agli atti. L utilizzo delle stesse non è tuttavia obbligatorio, ovvero non è strettamente necessario che il documento sottoscritto sia stampato in originale dal sistema. In tutti i casi in cui non si può oggettivamente ricorrere al modulo prodotto direttamente dal sistema è sufficiente utilizzare modulistica analoga, completa in ogni sua parte delle informazioni che sono necessarie alla corretta sottoscrizione e registrazione dell evento. Questo documento verrà conservato agli atti e comprova in tutte le sedi la volontà dei sottoscrittori. La registrazione dell evento sul sistema dovrà essere effettuata prima possibile dal momento della sottoscrizione del documento. La presente procedura non modifica in nessun modo gli obblighi di registrazione e di conservazione demandati al Veterinario Libero Professionista accreditato, così come descritto nel presente documento Dichiarazioni in forma di autocertificazione Tutta la modulistica in uso utile alla raccolta e sottoscrizione delle dichiarazioni rese da qualsiasi soggetto in forma di autocertificazione ai fini delle registrazioni in BDR, dovrà riportare in evidenza il riferimento normativo al D.P.R. 445/2000 ed essere predisposta in forma di autocertificazione con i dovuti richiami alle sanzioni penali in caso di dichiarazioni mendaci. Al documento dovrà pertanto essere allegata copia del documento di riconoscimento ai sensi dell' art. 38 del D.P.R , n. 445, per tutti i sottoscrittori della dichiarazione. Pagina 16 di 27

21 2.9 Gestione eventi sanitari La registrazione di eventi sanitari a carico dell anagrafica costituisce elemento di qualità e di notifica di atti e fatti che si sono svolti a carico del soggetto e che hanno rilievo per la tutela sanitaria del singolo e della collettività Gestione cani ex art.23 LR 59/09 morsicatori Per ogni soggetto censito in BDR il personale AUSL per quanto di competenza provvederà alla registrazione sistematica di: Eventi di Morsicatura ed aggressioni riferite al soggetto segnalati alla AZ.USL; Valutazioni del rischio per l incolumità pubblica ed eventuali provvedimenti adottati per la profilassi della rabbia Le registrazioni di cui al punto precedente costituiscono presupposto essenziale per la tenuta del registro di cui all art. 23 LR 59/ Registrazione degli eventi sanitari Le registrazioni effettuate contribuiscono alla formazione del fascicolo sanitario dell animale e sono pertanto implementate su base volontaria dal Veterinario Accreditato o dall operatore SSR. La registrazione della vaccinazione antirabbica o degli altri trattamenti necessari per il rilascio di passaporto assolvono agli obblighi previsti dall art.65 del Regolamento di Polizia Veterinaria. Pagina 17 di 27

22 Capitolo 3 Modelli di documento Di seguito vengono riportati i contenuti della modulistica in uso nella BDR per tutte le attività della gestione dell anagrafe. I modelli vengono predisposti in automatico dal sistema su carta intestata della BDR o della specifica AUSL a seconda del caso e stampati in automatico dal sistema all atto della registrazione dello specifico evento anagrafico. Per motivi organizzativi e gestionali è possibile riprodurre gli stessi modelli con gli stessi contenuti per averli a disposizione per una compilazione completamente manuale ove non sia possibile avere a disposizione la connessione alla BDR. I moduli predisposti per una compilazione completamente manuale saranno a disposizione sulla BDR per l utenza e gli operatori del SSR. Il certificato di iscrizione può essere stampato in sede di prima iscrizione, l attestato di iscrizione viene stampato in tutti gli altri casi. 3.1 Elenco modelli di documento Anagrafe Canina Dichiarazione per Iscrizione Cane gi Identificato Attestato Iscrizione Certificato di Iscrizione Cambio di Proprietà (unico modello in regione, fuori regione e all'estero) Certificato di Morte Scomparsa Certificato di Trasferimento (unico modello in regione, fuori regione e all'estero) Ritrovamento Denuncia di Eutanasia Affidamento Definitivo in Regione Affidamento Temporaneo Cambio Custodia dopo Sequestro Dissequestro Ingresso in Canile a Seguito di Ritrovamento Restituzione a Proprietario all'estero Restituzione a Proprietario fuori Regione Restituzione a Proprietario in Regione Rinuncia alla Proprietà e Cessione al Canile Sequestro con Custodia Pagina 18 di 27

23 Impianto Microchip a Magazzino Impianto Microchip non in Magazzino Rilascio Certificato per Espatrio Rilascio Passaporto Aggressione Invito a Visita Aggredito Comunicazione Impossibilità Accertamenti Analisi Clinica Analisi Cliniche Denuncia di Trattamenti Immunizzanti Antiparassitari Denuncia di Trattamenti Immunizzanti Farmacologici Denuncia di Trattamenti Immunizzanti per Espatrio Denuncia di Trattamenti Immunizzanti Vaccinazioni Denuncia di Trattamento Immunizzante Antiparassitario Denuncia di Trattamento Immunizzante Antirabico Denuncia di Trattamento Immunizzante Farmacologico Interventi Chirurgici Intervento Chirurgico Sterilizzazione Attestato di Trasferimento Attestato Cambio di Proprietà Attestato di Responsabilità Attestato Responsabilità con Storico Eventi Anagrafici Attestato di Responsabilità con Storico Eventi Sanitari Elenco Animali per Proprietario 3.2 Elenco modelli di documento Anagrafe felina Dichiarazione per Iscrizione Gatto già Identificato Attestato d'iscrizione Certificato d'iscrizione Certificato di Cambio di Proprietà Certificato di Morte Certificato di Scomparsa Certificato di Trasferimento Certificato di Ritrovamento Affidamento Definitivo Affidamento Temporaneo Cambio Custodia dopo Sequestro Pagina 19 di 27

24 Dissequestro Ingresso in Gattile a Seguito di Ritrovamento Reimmissione in Colonia Restituzione al Proprietario in Regione Rinuncia alla Proprietà e Cessione al Gattile Sequestro con Custodia Impianto Microchip a Magazzino Impianto Microchip non in Magazzino Rilascio Certificato per Espatrio Rilascio Passaporto Invito a Visita Comunicazione Impossibilità Accertamenti Analisi Clinica Analisi Cliniche Denuncia di Trattamenti Immunizzanti Antiparassitari Denuncia di Trattamenti Immunizzanti Farmacologici Denuncia di Trattamenti Immunizzanti per Espatrio Denuncia di Trattamenti Immunizzanti Vaccinazioni Denuncia di Trattamento Immunizzante Antiparassitario Denuncia di Trattamento Immunizzante Antirabico Denuncia di Trattamento Immunizzante Farmacologico Denuncia di Trattamento Immunizzante Vaccinazione Interventi Chirurgici Intervento Chirurgico Sterilizzazione Attestato di Trasferimento Attestato di Cambio di Proprietà Atestato responsabilità Attestato responsabilità con storico Eventi Anagrafici Attestato Responsabilità con Storico Eventi Sanitari Pagina 20 di 27

25 Pagina 21 di 27

26 Comunicazione variazione anagrafica Alla Azienda Sanitaria Oggetto : Comunicazione di variazione.. Il sottoscritto. residente nel Comune di. Via/Piazza.... n..... tel..... Nato a. Il.. In qualità di responsabile del cane di nome.... sesso. età..razza. mantello... Identificato con microchip.... Codice anagrafe Consapevole delle proprie responsabilità in caso di dichiarazione falsa o incompleta essendo informato delle conseguenze relative alle dichiarazioni mendaci rese a P. U. ai sensi del D.P.R. 26/ 12 /2000 N 445. Consapevole che i dati personali saranno trattati nel rispetto della D.Lgs. 196/03 (Codice in materia di dati personali). DICHIARA che in data Che il suddetto animale è deceduto causa. senza aver morsicato persone o animali negli ultimi 10 gg. La carcassa è stata smaltita mediante.. Che il suddetto cane è scomparso in località..... Che il suddetto cane è stato ritrovato in località Ha variato la propria residenza nel Comune di. in via. N.Telefono Di aver variato la residenza del animale nel Comune di. in via. N.Telefono Il suddetto cane è stato ceduto al nuovo responsabile : Sig. / Sig.ra..... Nato a.. il /.. / Codice Fiscale..... residente nel Comune di Frazione Via/Piazza..... n..... tel. Firma nuovo responsabile per accettazione. Data Il responsabile Pagina 22 di 27

27 DICHIARAZIONE per iscrizione cane già identificato Oggetto : AUTOCERTIFICAZIONE Alla Azienda Sanitaria.. Il sottoscritto. residente nel Comune di. Via/Piazza.... n..... tel..... Nato a. Il..In qualità di responsabile del animale di nome.... sesso. età.. razza.. mantello... già Identificato con microchip.... Consapevole delle proprie responsabilità in caso di dichiarazione falsa o incompleta essendo informato delle conseguenze relative alle dichiarazioni mendaci rese a P. U. ai sensi del D.P.R. 26/ 12 /2000 N 445. Consapevole che i dati personali saranno trattati nel rispetto della D.Lgs. 196/03 (Codice in materia di dati personali). DICHIARA Che il suddetto cane è stato acquisito in data. /. / da. presso. già identificato con microchip, non è iscritto in BDR e di non essere in possesso della prevista documentazione di origine. Ad integrazione produco le seguenti dichiarazioni spontanee: Data Il responsabile Pagina 23 di 27

28 Pagina 24 di 27

29 Pagina 25 di 27

30 Pagina 26 di 27

31 Pagina 27 di 27

UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA

UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA Le funzioni di questo servizio sono le seguenti: Anagrafe canina informatizzata (iscrizione, cancellazione, trasferimenti di residenza, trasferimenti

Dettagli

Grazie al contributo della. micro chip. anagrafe canina informatizzata edizione 2007

Grazie al contributo della. micro chip. anagrafe canina informatizzata edizione 2007 Grazie al contributo della micro chip anagrafe canina informatizzata edizione 2007 Hanno realizzato questo opuscolo: micro chip Annalisa Lombardini Azienda USL Modena Dipartimento di Sanità Pubblica Servizio

Dettagli

REGOLAMENTO DEI SERVIZI DI ACCALAPPIATURA CANI E GESTIONE DEL CANILE COMUNALE. INDICE TITOLO I FINALITA E OGGETTO TITOLO II CATTURA CANI VAGANTI

REGOLAMENTO DEI SERVIZI DI ACCALAPPIATURA CANI E GESTIONE DEL CANILE COMUNALE. INDICE TITOLO I FINALITA E OGGETTO TITOLO II CATTURA CANI VAGANTI REGOLAMENTO DEI SERVIZI DI ACCALAPPIATURA CANI E GESTIONE DEL CANILE COMUNALE. INDICE TITOLO I FINALITA E OGGETTO Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Oggetto del Regolamento. Art. 3 - Definizioni e principi generali.

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA SANITA PUBBLICA VETERINARIA, DELLA SICUREZZA ALIMENTARE E DEGLI ORGANI COLLEGIALI PER LA TUTELA DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DELLA SANITA ANIMALE E DEI FARMACI

Dettagli

UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA

UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE L.34/97 ANAGRAFE CANINA Le funzioni di questo servizio sono le seguenti: Anagrafe per animali d affezione della Regione Lazio informatizzata (iscrizione, cancellazione,

Dettagli

Prevenzione veterinaria

Prevenzione veterinaria Prevenzione veterinaria Animali da compagnia Sportello unico di front office per la gestione delle pratiche amministrative relative all Anagrafe degli Animali d Affezione (iscrizioni, passaggi di proprietà,

Dettagli

Normativa in materia di affezione e prevenzione del randagismo

Normativa in materia di affezione e prevenzione del randagismo Normativa in materia di affezione e prevenzione del randagismo Dott.ssa Annalisa Lombardini AUSL Modena L EGGE 14 agosto 1991 n. 281 Legge quadro in materia di affezione e prevenzione del randagismo 1

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ADOZIONE DEI CANI RANDAGI CATTURATI O VAGANTI SUL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ADOZIONE DEI CANI RANDAGI CATTURATI O VAGANTI SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ADOZIONE DEI CANI RANDAGI CATTURATI O VAGANTI SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ADOZIONE DEI CANI RANDAGI CATTURATI

Dettagli

DECRETO DIREZIONE GENERALE SANITA' N. 15742 DEL 29.12.2008 ANAGRAFE CANINA REGIONALE: MODALITA' D'ACCESSO E AGGIORNAMENTO.-

DECRETO DIREZIONE GENERALE SANITA' N. 15742 DEL 29.12.2008 ANAGRAFE CANINA REGIONALE: MODALITA' D'ACCESSO E AGGIORNAMENTO.- DECRETO DIREZIONE GENERALE SANITA' N. 15742 DEL 29.12.2008 Identificativo Atto n. 1345 Oggetto: ANAGRAFE CANINA REGIONALE: MODALITA' D'ACCESSO E AGGIORNAMENTO.- IL DIRIGENTE UNITA ORGANIZZATIVA VETERINARIA

Dettagli

COMUNE DI CAMPODIPIETRA PROVINCIA DI CAMPOBASSO REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI RANDAGI

COMUNE DI CAMPODIPIETRA PROVINCIA DI CAMPOBASSO REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI RANDAGI COMUNE DI CAMPODIPIETRA PROVINCIA DI CAMPOBASSO REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI RANDAGI APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 45 del 29.09.2009 INDICE ART. 1 OGGETTO ART. 2 MODALITA DI ADESIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ADOZIONE DI CANI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE RICOVERATI NELLA STRUTTURA CONVENZIONATA CON IL COMUNE DI BARADILI

REGOLAMENTO PER L'ADOZIONE DI CANI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE RICOVERATI NELLA STRUTTURA CONVENZIONATA CON IL COMUNE DI BARADILI REGOLAMENTO PER L'ADOZIONE DI CANI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE RICOVERATI NELLA STRUTTURA CONVENZIONATA CON IL COMUNE DI BARADILI ART. 1 Finalità La finalità del presente regolamento è l incentivazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI

REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI COMUNE DI FRATTAMINORE PROVINCIA DI NAPOLI REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI Allegato alla delibera di Consiglio comunale n.23 del 29/09/2008 INDICE ART.1 OGGETTO ART.2 MODALITA DI ADESIONE ART.3 INCENTIVI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI

REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI Allegato alla deliberazione della C.S. n. 74 del 21/06/2011 COMUNE DI GRICIGNANO DI AVERSA REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI PROGETTO ADOTTA UN AMICO Progetto adotta un amico 1 Indice Articolo 1 Oggetto...

Dettagli

COMUNE DI PIANA DI MONTE VERNA PROVINCIA DI CASERTA

COMUNE DI PIANA DI MONTE VERNA PROVINCIA DI CASERTA COMUNE DI PIANA DI MONTE VERNA PROVINCIA DI CASERTA REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI Allegato alla delibera di Consiglio comunale n. 32 del 27/11/2009 INDICE ART. 1 - OGGETTO ART. 2 - MODALITA DI ADESIONE

Dettagli

Città di Troia Provincia di Foggia

Città di Troia Provincia di Foggia Città di Troia Provincia di Foggia REGOLAMENTO PER L'ADOZIONE DI CANI RANDAGI RINVENUTI SUL TERRITORIO COMUNALE ART. 1 (OGGETTO E FINALITÀ) Il presente regolamento disciplina l'adozione da parte di privati

Dettagli

Istruzione Operativa SISPC-Amianto

Istruzione Operativa SISPC-Amianto REGIONE TOSCANA Direzione Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale Coordinamento Tecnico Sistema Informativo Sanitario della Prevenzione Collettiva https://www.prevenzionecollettiva.toscana.it Istruzione

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE 19 LUGLIO 2004, N. 18.

LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE 19 LUGLIO 2004, N. 18. LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE 19 LUGLIO 2004, N. 18. PREMESSA Il randagismo rappresenta una fonte di rischio per la popolazione umana ed animale. La diffusione di malattie infettive,

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 1627 del 09 settembre 2014 pag. 1/7

ALLEGATOA alla Dgr n. 1627 del 09 settembre 2014 pag. 1/7 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 1627 del 09 settembre 2014 pag. 1/7 LINEE GUIDA PER L IDENTIFICAZIONE MEDIANTE MICROCHIP DEI CANI E DEGLI ALTRI ANIMALI D AFFEZIONE 1) Premesse Il

Dettagli

COMUNE ORISTANO COMUNI DE ARISTANIS DISCIPLINARE PER L ADOZIONE DEI CANI

COMUNE ORISTANO COMUNI DE ARISTANIS DISCIPLINARE PER L ADOZIONE DEI CANI COMUNE ORISTANO COMUNI DE ARISTANIS DISCIPLINARE PER L ADOZIONE DEI CANI Approvato con Deliberazione G.C. n. 34 del 25.03.2015 INDICE - PREMESSA ART. 1 - OGGETTO ART. 2 - MODALITA DI ADESIONE ART. 3 -

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 1751 del 14 agosto 2012 pag. 1/5

ALLEGATOA alla Dgr n. 1751 del 14 agosto 2012 pag. 1/5 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 1751 del 14 agosto 2012 pag. 1/5 LINEE GUIDA PER L IDENTIFICAZIONE DEI CANI MEDIANTE MICROCHIP (ANAGRAFE CANINA) Principi generali Il microchip è un

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI

REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI COMUNE DI SAN GIULIANO DEL SANNIO PROVINCIA DI CAMPOBASSO REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI Adottato con delibera di Consiglio comunale n. 3 del 07.03.2014 INDICE ART. 1 - OGGETTO ART. 2 - MODALITA DI

Dettagli

Il Comune di Mede è proprietario del canile sito in località Castelletto.

Il Comune di Mede è proprietario del canile sito in località Castelletto. &2081(',0('( 3URYLQFLDGL3DYLD!#"%$ &!' ' $$ 5(*2/$0(172 &$1,/(&2081$/( $577LWRODULWj Il Comune di Mede è proprietario del canile sito in località Castelletto. $57*HVWLRQH Il canile è gestito di norma dal

Dettagli

IDENTIFICAZIONE DIRETTA AI FINI IVA DI SOGGETTO NON RESIDENTE

IDENTIFICAZIONE DIRETTA AI FINI IVA DI SOGGETTO NON RESIDENTE Modello ANR/2 IDENTIFICAZIONE DIRETTA AI FINI IVA DI SOGGETTO NON RESIDENTE DICHIARAZIONE PER L IDENTIFICAZIONE DIRETTA, DI VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE (ove non

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ADOZIONE DI CANI VAGANTI RECUPERATI SUL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER L'ADOZIONE DI CANI VAGANTI RECUPERATI SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO PER L'ADOZIONE DI CANI VAGANTI RECUPERATI SUL TERRITORIO COMUNALE ADOTTATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. DEL INDICE Art. 1 Oggetto...3 Art. 2 Modalità di adozione...3 Art. 3 Incentivi

Dettagli

COMUNE DI PALMARIGGI Provincia di Lecce REGOLAMENTO COMUNALE PER L ADOZIONE DI CANI RANDAGI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE

COMUNE DI PALMARIGGI Provincia di Lecce REGOLAMENTO COMUNALE PER L ADOZIONE DI CANI RANDAGI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE COMUNE DI PALMARIGGI Provincia di Lecce REGOLAMENTO COMUNALE PER L ADOZIONE DI CANI RANDAGI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 31 del 29.12.2015 1 INDICE

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Identificativo SUAP: Il Sottoscritto / la Sottoscritta

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Identificativo SUAP: Il Sottoscritto / la Sottoscritta CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*-GGMMAAAA-HH:MM Mod. Comunale (Modello 0452 Versione 001-2013) DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ORDINARIA IN DEROGA AD ORARI E VALORI LIMITE PER ATTIVITÀ TEMPORANEA (SPETTACOLI/MANIFESTAZIONI/ALTRE

Dettagli

AZIENDA UNITÀ SANITARIA LOCALE n. 9 di GROSSETO

AZIENDA UNITÀ SANITARIA LOCALE n. 9 di GROSSETO SISPC Sistema Informativo Sanitario della Prevenzione Collettiva Anagrafe Canina e pets Manuale d uso e regolamento del sistema ad uso dei Veterinari liberi professionisti (Versione 3) Sommario Capitolo

Dettagli

VISTO il Regio Decreto n. 1265 del 27 Luglio 1934, e s.m.i.: Testo unico delle leggi sanitarie ;

VISTO il Regio Decreto n. 1265 del 27 Luglio 1934, e s.m.i.: Testo unico delle leggi sanitarie ; VISTO il Regio Decreto n. 1265 del 27 Luglio 1934, e s.m.i.: Testo unico delle leggi sanitarie ; VISTO l art. 32 della Costituzione; VISTO il Decreto del Presidente della Repubblica n. 320 del 8 Febbraio

Dettagli

COMUNE DI FIUMEFREDDO DI SICILIA ( PROVINCIA DI CATANIA )

COMUNE DI FIUMEFREDDO DI SICILIA ( PROVINCIA DI CATANIA ) ALLEGATO ALLA DETERMINA DEL RESPONSABILE DEL 3 SERVIZIO N. 168 DEL 02/07/2013 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AFFIDAMENTO DEFINITIVO DI CANI RANDAGI DI PROPRIETA DEL COMUNE. Art. 1 FINALITA

Dettagli

Dichiarazione di assolvimento dell imposta di bollo

Dichiarazione di assolvimento dell imposta di bollo CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*-GGMMAAAA-HH:MM Mod. Comunale (Modello 0705 Versione 001-2014) Dichiarazione di assolvimento dell imposta di bollo Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione Il Sottoscritto

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ADOZIONE DI CANI RANDAGI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ADOZIONE DI CANI RANDAGI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE PER L ADOZIONE DI CANI RANDAGI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE INDICE Titolo I. - Adozione...2 Art. 1 Finalità...2 Art. 2 Requisiti per l affidamento dell animale...2 Art. 3 Modalità

Dettagli

PROVINCIA DI FERMO. Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 14 del 13.03.2013 1

PROVINCIA DI FERMO. Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 14 del 13.03.2013 1 CITTÀ DI SANT ELPIDIO A MARE PROVINCIA DI FERMO REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ADOZIONE ED IL SOSTEGNO- ADOZIONE A DISTANZA DI CANI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE RICOVERATI NELLE STRUTTURE CONVENZIONATE

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a il a codice fiscale. residente a via/piazza n. C.A.P. tel. cellulare fax

Il/La sottoscritto/a. nato/a il a codice fiscale. residente a via/piazza n. C.A.P. tel. cellulare fax COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna tel. 051 2194082-2194013 - Fax 051 2194870 COMUNICAZIONE AI FINI DELLA PARTECIPAZIONE

Dettagli

PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI

PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI REGOLAMENTO PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI Approvato con deliberazione n. 463 del 10.08.2015

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE 19 LUGLIO 2004, N.

LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE 19 LUGLIO 2004, N. LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE 19 LUGLIO 2004, N. 18. Direzione Sanità Pubblica Settore Sanità Animale ed Igiene degli Allevamenti LINEE GUIDA PER L ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE

Dettagli

REGOLAMENTO CANILE COMUNALE

REGOLAMENTO CANILE COMUNALE COMUNE DI MEDE (Provincia di Pavia) APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. 55 DEL 30.12.2005 MODIFICATO CON DELIBERA C.C. N. 31 DEL 03.06.2008 REGOLAMENTO CANILE COMUNALE INDICE Art. 1 - Titolarità... 3 Art. 2

Dettagli

COMUNE DI GALATONE. Provincia di Lecce Comando Polizia Municipale

COMUNE DI GALATONE. Provincia di Lecce Comando Polizia Municipale REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ADOZIONE ED IL SOSTEGNO-ADOZIONE A DISTANZA DI CANI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE RICOVERATI NELLE STRUTTURE CONVENZIONATE CON IL COMUNE DI GALATONE Articolo 1 Finalità e

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ADOZIONE DI CANI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE RICOVERATI NELLA STRUTTURA CONVENZIONATA CON IL COMUNE DI ISCHIA.

REGOLAMENTO PER L'ADOZIONE DI CANI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE RICOVERATI NELLA STRUTTURA CONVENZIONATA CON IL COMUNE DI ISCHIA. REGOLAMENTO PER L'ADOZIONE DI CANI RITROVATI SUL TERRITORIO COMUNALE RICOVERATI NELLA STRUTTURA CONVENZIONATA CON IL COMUNE DI ISCHIA. ART. 1 - Finalità La finalità del presente regolamento è l incentivazione

Dettagli

Art.1 - Finalità. Art.2 - Adozioni

Art.1 - Finalità. Art.2 - Adozioni Regolamento Comunale per l adozione ed il sostegno di cani ritrovati sul territorio comunale ricoverati nelle strutture convenzionate con il Comune di Piaggine Adottato con deliberazione Consiglio Comunale

Dettagli

IDENTIFICAZIONE DIRETTA AI FINI IVA DI SOGGETTO NON RESIDENTE

IDENTIFICAZIONE DIRETTA AI FINI IVA DI SOGGETTO NON RESIDENTE Modello ANR/3 IDENTIFICAZIONE DIRETTA AI FINI IVA DI SOGGETTO NON RESIDENTE DICHIARAZIONE PER L IDENTIFICAZIONE DIRETTA, DI VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE (ove non

Dettagli

P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 109

P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 109 Estratto web C O M U N E D I C A V A G N O L O P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 109 OGGETTO: APPROVAZIONE BOZZA DI

Dettagli

ORDINANZA 6 agosto 2008. Ordinanza contingibile ed urgente concernente misure per l'identificazione e la registrazione della popolazione canina.

ORDINANZA 6 agosto 2008. Ordinanza contingibile ed urgente concernente misure per l'identificazione e la registrazione della popolazione canina. ORDINANZA 6 agosto 2008 Ordinanza contingibile ed urgente concernente misure per l'identificazione e la registrazione della popolazione canina. IL MINISTRO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI

Dettagli

Somministrazione temporanea. Modulistica unificata. Modello: COM_0203_ITA - Revisione n. 03 del 17/01/2009 - Pagina 1 di 11.

Somministrazione temporanea. Modulistica unificata. Modello: COM_0203_ITA - Revisione n. 03 del 17/01/2009 - Pagina 1 di 11. Modello: COM_0203_ITA - Revisione n. 03 del 17/01/2009 - Pagina 1 di 11 In fondo al modello brevi istruzioni per l utilizzo e la compilazione Scheda Generale Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

Le strutture per il controllo e la tutela dei cani

Le strutture per il controllo e la tutela dei cani Le strutture per il controllo e la tutela dei cani piacenza, 25 gennaio 2012 1988 CATTURA ABBATTIME NTO dopo 3 gg L.R. nr. 5 del 25 febbraio 1988 CATTUR A RICOVE RO IN CANILE LEGGE 14 agosto 1991, nr.

Dettagli

Regolamento per l'adozione a privato cittadino di cani randagi ricoverati nei canili

Regolamento per l'adozione a privato cittadino di cani randagi ricoverati nei canili Regolamento per l'adozione a privato cittadino di cani randagi ricoverati nei canili PROGETTO "ADOTTA un AMICO di cui mi FIDO" Indice Articolo 1 - Oggetto Articolo 2 - Modalità di adozione progetto "ADOTTA

Dettagli

COMUNE DI PARMA Settore Servizi al Cittadino e all Impresa e SUEI

COMUNE DI PARMA Settore Servizi al Cittadino e all Impresa e SUEI Mod. Volt v.1. D COMUNE DI PARMA Settore Servizi al Cittadino e all Impresa e SUEI COMUNICAZIONE DI VOLTURA * la compilazione dei campi contrassegnati con l asterisco è OBBLIGATORIA 1/A DATI ANAGRAFICI

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a prov. residente a prov. in Via n. cod. fiscale C H I E D E

Il/La sottoscritto/a. nato/a prov. residente a prov. in Via n. cod. fiscale C H I E D E AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI ARCEVIA - SEDE - OGGETTO: FONDO SOCIALE PER IL SOSTEGNO ALLE LOCAZIONI PRIVATE ANNO 2015. Il/La sottoscritto/a nato/a prov. residente a prov. in Via n cod. fiscale C H I E

Dettagli

CITTÀ DI CASTELVETRANO

CITTÀ DI CASTELVETRANO CITTÀ DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani ttttt UN FIDO AIUTO REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DI CANI Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 10 del 27 febbraio 2013 INDICE ART. 1 OGGETTO ART.

Dettagli

Comune di Gissi Provincia di Chieti

Comune di Gissi Provincia di Chieti Comune di Gissi Provincia di Chieti AVVISO PUBBLICO CAMPAGNA PER L ADOZIONE DEI CANI ABBANDONATI ANNO 2014 ADOTTA UN AMICO A QUATTRO ZAMPE! Premesso: che presso il canile Abruzzo Servizi S.r.l. servizio

Dettagli

Domanda d'iscrizione/conferma d iscrizione (cancellare la voce che non interessa) all'elenco regionale degli operatori archivistici

Domanda d'iscrizione/conferma d iscrizione (cancellare la voce che non interessa) all'elenco regionale degli operatori archivistici Prima di compilare e spedire il presente modello ed il mod.2,leggere attentamente le: - Disposizioni e modalità per la gestione dell'elenco regionale degli operatori archivistici approvate con dgr n. del,

Dettagli

COMUNE DI MOGORO PROVINCIA DI ORISTANO

COMUNE DI MOGORO PROVINCIA DI ORISTANO COMUNE DI MOGORO PROVINCIA DI ORISTANO CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO REGALA UNA CASA A UN AMICO A 4 ZAMPE Approvato con deliberazione della G.C. n. 32 del 05.04.2016 1/5 Art.1 - Finalità La

Dettagli

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Al SUAP territorialmente competente Marca da bollo 1 Solo nel caso in cui l istanza al SUAP riguardi esclusivamente

Dettagli

Settore Attività Economiche - Servizi alle imprese Progetti e Finanziamenti Comunitari U.O. Turismo

Settore Attività Economiche - Servizi alle imprese Progetti e Finanziamenti Comunitari U.O. Turismo Settore Attività Economiche - Servizi alle imprese Progetti e Finanziamenti Comunitari U.O. Turismo DENUNCIA INIZIO ATTIVITA PER L ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI GUIDA TURISTICA (Ai sensi dell art.111

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE DI 1992 GIOVANI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ART. 1 (Generalità)

BANDO PER LA SELEZIONE DI 1992 GIOVANI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ART. 1 (Generalità) ALLEGATO E) BANDO PER LA SELEZIONE DI 1992 GIOVANI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ART. 1 (Generalità) È indetto un bando per la selezione di 2034 giovani da avviare al servizio

Dettagli

COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI CON ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ

COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI CON ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*-GGMMAAAA-HH:MM Mod. Comunale (Modello 0287 Versione 002-2013) COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI CON ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ Allo Sportello Unico dell'edilizia Ai sensi dell'art.10,

Dettagli

ISTANZA DI AVVIO PROCEDIMENTO UNICO AUTOMATIZZATO per attività economiche di cui all art. 2 c. 1 D.P.R. 160/10

ISTANZA DI AVVIO PROCEDIMENTO UNICO AUTOMATIZZATO per attività economiche di cui all art. 2 c. 1 D.P.R. 160/10 CODICE PRATICA Mod. Comunale (Modello 0151 Versione 002 2014) ISTANZA DI AVVIO PROCEDIMENTO UNICO AUTOMATIZZATO per attività economiche di cui all art. 2 c. 1 D.P.R. 160/10 Allo Sportello Unico delle Attività

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

Disposizioni in materia di trattamento dei dati personali.

Disposizioni in materia di trattamento dei dati personali. Privacy - Ordinamento degli uffici e dei servizi comunali: indirizzi in materia di trattamento dei dati personali esistenti nelle banche dati del Comune. (Delibera G.C. n. 919 del 28.12.2006) Disposizioni

Dettagli

con sede in via Città Cap Prov Partita IVA Codice fiscale Cognome Nome Nato/a il codice fiscale Recapiti telefono Fax Cell e-mail @

con sede in via Città Cap Prov Partita IVA Codice fiscale Cognome Nome Nato/a il codice fiscale Recapiti telefono Fax Cell e-mail @ RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO (da compilare, sottoscrivere e inviare in originale a mezzo posta al CAF in Via Ontani 48, 36100 Vicenza, o a mezzo telefax al n. 0444-349 501 o via mail a vistoiva@cafinterregionale.it)

Dettagli

Spett.le. Via. Egregi Signori, facciamo seguito alle intese intercorse per confermarvi quanto segue. Premesso che:

Spett.le. Via. Egregi Signori, facciamo seguito alle intese intercorse per confermarvi quanto segue. Premesso che: Spett.le. Via Oggetto: Designazione a Responsabile Esterno del trattamento dei Dati Personali ai sensi dell art. 29 D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 (di seguito Codice Privacy ) Egregi Signori, facciamo seguito

Dettagli

DOMANDA DI INSTALLAZIONE DI ATTREZZATURE DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE. RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER SPETTACOLO VIAGGIANTE (Art.

DOMANDA DI INSTALLAZIONE DI ATTREZZATURE DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE. RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER SPETTACOLO VIAGGIANTE (Art. Bollo ( 14,62) DOMANDA DI INSTALLAZIONE DI ATTREZZATURE DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE Al Comune di Seravezza Ufficio SUAP RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER SPETTACOLO VIAGGIANTE (Art. 68, 69 TULPS) Il richiedente

Dettagli

COMUNE DI SCIARA. 1 Settore POLIZIA MUNICIPALE e AMMINISTRATIVO

COMUNE DI SCIARA. 1 Settore POLIZIA MUNICIPALE e AMMINISTRATIVO COMUNE DI SCIARA L i b e r o C o n s o r z i o C o m u n a l e d i P a l e r m o 1 Settore POLIZIA MUNICIPALE e AMMINISTRATIVO CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI CATTURA, RICOVERO, VITTO E MANTENIMENTO IN

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROVINCIA REGIONALE DI ENNA C.F. 80000810863 Tel. 0935.521111 Fax 0935.500429 SETTORE I Affari Generali DIRIGENTE - Dott. Giuseppa Gatto Tel. 0935 521.215 Fax 0935 521217 Pec: protocollo@provincia.enna.it

Dettagli

R E G I O N E B A S I L I C A T A

R E G I O N E B A S I L I C A T A R E G I O N E B A S I L I C A T A ALLEGATO REQUISITI MINIMI E CRITERI GENERALI PER IL RICONOSCIMENTO DEI LABORATORI DI ANALISI NON ANNESSI ALLE INDUSTRIE ALIMENTARI E MODALITÀ PER L ISCRIZIONE NEL REGISTRO

Dettagli

DOCUMENTI DA PRODURRE PER L ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI PRATICANTI

DOCUMENTI DA PRODURRE PER L ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI PRATICANTI Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bologna (Circoscrizione del Tribunale di Bologna) DOCUMENTI DA PRODURRE PER L ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI PRATICANTI In base all art.5 comma

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE A NORMA DEL DPR 445/00. genitore o avente la rappresentanza del/della studente/studentessa

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE A NORMA DEL DPR 445/00. genitore o avente la rappresentanza del/della studente/studentessa Provincia di Bologna Assessorato Istruzione, Formazione, Lavoro Assessorato alla Scuola, Formazione Professionale, Università, Lavoro e Pari Opportunità DOMANDA DI BORSA DI STUDIO A. S. 2006/07 AI SENSI

Dettagli

AVVISA. - il Comune di Bitritto ha approvato il Progetto SterilizziAMOli e che tale progetto si propone il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

AVVISA. - il Comune di Bitritto ha approvato il Progetto SterilizziAMOli e che tale progetto si propone il raggiungimento dei seguenti obiettivi: COMUNE DI BITRITTO (Provincia di Bari) Assessorato alla Polizia Municipale e alle Politiche per l Ambiente Servizio Polizia Municipale - Settore Randagismo AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA

Dettagli

Anagrafe degli Animali d Affezione: aggiornamenti normativi e dati relativi alla provincia di Ferrara

Anagrafe degli Animali d Affezione: aggiornamenti normativi e dati relativi alla provincia di Ferrara Anagrafe degli Animali d Affezione: aggiornamenti normativi e dati relativi alla provincia di Ferrara Dott.ssa Silvia Scaioli, Dirigente Veterinario Referente Anagrafe Canina Area Sanità Pubblica Veterinaria

Dettagli

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comune di

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comune di NON SERVE MARCA DA BOLLO ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comune di Il sottoscritto: COMUNICAZIONI VARIE ESTETISTA, ACCONCIATORA, TATUAGGIO, PIERCING, TINTOLAVANDERIA

Dettagli

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO Determina del Ragioniere generale dello Stato concernente le modalità di trasmissione e gestione di dati e comunicazioni ai Registri di cui al decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, concernente la

Dettagli

Comune di Giano dell Umbria

Comune di Giano dell Umbria Comune di Giano dell Umbria Provincia di Perugia REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO DI CANI RANDAGI (Approvato con deliberazione consiliare n. 13 del 15.03.2011) (Modificato con deliberazione consiliare

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DEI FASCICOLI DEL PERSONALE Agenzia AGRIS Sardegna

MANUALE DI GESTIONE DEI FASCICOLI DEL PERSONALE Agenzia AGRIS Sardegna MANUALE DI GESTIONE DEI FASCICOLI DEL PERSONALE Agenzia AGRIS Sardegna Approvato con determinazione del Direttore Generale n 33/13 del 23.04.2013-2013 - Agenzia AGRIS Sardegna Pagina 1 di 8 Sommario ART.

Dettagli

AL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI SOLIDARIETÀ FAMILIARE

AL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI SOLIDARIETÀ FAMILIARE DISCIPLINA RELATIVA All. D) DGR n..del.. AL REGISTRO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI SOLIDARIETÀ FAMILIARE 1. PREMESSA In attuazione di quanto previsto dall art. 36 della l.r. 14 febbraio 2008, n. 1 che

Dettagli

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Al SUAP territorialmente competente Marca da bollo 1 Solo nel caso in cui l istanza al SUAP riguardi esclusivamente

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

Determina Ambiente e protezione civile/0000066 del 11/12/2013

Determina Ambiente e protezione civile/0000066 del 11/12/2013 Comune di Novara Determina Ambiente e protezione civile/0000066 del 11/12/2013 Area / Servizio Servizio Ambiente e Mobilità (10.UdO) Proposta Istruttoria Unità Servizio Ambiente e Mobilità (10.UdO) Proponente

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

Settore Attività Economiche - Servizi alle imprese Progetti e Finanziamenti Comunitari U.O. Turismo

Settore Attività Economiche - Servizi alle imprese Progetti e Finanziamenti Comunitari U.O. Turismo Settore Attività Economiche - Servizi alle imprese Progetti e Finanziamenti Comunitari U.O. Turismo DENUNCIA INIZIO ATTIVITA PER L ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ACCOMPAGNATORE TURISTICO (Ai sensi dell

Dettagli

IMPRESA IN UN GIORNO INIZIO DELL ATTIVITÀ 7

IMPRESA IN UN GIORNO INIZIO DELL ATTIVITÀ 7 Impresa in un giorno - 13 IMPRESA IN UN GIORNO INIZIO DELL ATTIVITÀ 7 Le imprese che iniziano l attività di agente o rappresentante di commercio devono presentare la segnalazione certificata di inizio

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Lavori Pubblici Mobilità Urbana e Ambiente DIRETTORE PAGLIARINI ing. MARCO Numero di registro Data dell'atto 1579 21/10/2015 Oggetto : Approvazione per l'anno

Dettagli

Giunta Regionale della Campania. Bollettino Ufficiale della Regione Campania n 23 del 26 maggio 2003

Giunta Regionale della Campania. Bollettino Ufficiale della Regione Campania n 23 del 26 maggio 2003 Giunta Regionale della Campania Bollettino Ufficiale della Regione Campania n 23 del 26 maggio 2003 REGIONE CAMPANIA Giunta Regionale - Seduta del 24 aprile 2003 - Deliberazione N. 1537 - Area Generale

Dettagli

I l M in i s t e r o d e l L a v o r o, d e l l a S a l u t e e d e l l e P o li t i c h e S o c i a l i

I l M in i s t e r o d e l L a v o r o, d e l l a S a l u t e e d e l l e P o li t i c h e S o c i a l i I l M in i s t e r o d e l L a v o r o, d e l l a S a l u t e e d e l l e P o li t i c h e S o c i a l i ORDINANZA Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell incolumità pubblica dall

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi PROTEZIONE CIVILE Atto del Dirigente a firma unica: DETERMINAZIONE n 383 del 06/05/2015 Proposta: DPC/2015/397 del 05/05/2015 Struttura proponente: Oggetto: Autorità

Dettagli

Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori

Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori IN CARTA LIBERA Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori Oggetto: Domanda per la selezione dei soggetti interessati ad accedere all'intervento

Dettagli

Modulistica unificata

Modulistica unificata Modello: COM_0103_ITA - Revisione n. 03 del 17/01/2009 - Pagina 1 di 11 In fondo al modello brevi istruzioni per l utilizzo e la compilazione Scheda Generale Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

ACCORDO AMMINISTRATIVO. 1. MIORANDI ANDREA, nato a Rovereto (TN), il 31 maggio 1974,

ACCORDO AMMINISTRATIVO. 1. MIORANDI ANDREA, nato a Rovereto (TN), il 31 maggio 1974, Esente in modo assoluto dall imposta di bollo ai sensi dell art. 16 della Tabella Allegato B del DPR 26.10.1972, n. 642 e s.m. COMUNE DI ROVERETO (PROVINCIA DI TRENTO) RACCOLTA COMUNALE N. ACCORDO AMMINISTRATIVO

Dettagli

Il/La sottoscritto/a chiede di essere ammesso alla selezione sopra citata e a tal fine dichiara quanto segue:

Il/La sottoscritto/a chiede di essere ammesso alla selezione sopra citata e a tal fine dichiara quanto segue: Si raccomanda di riportare in maniera completa e leggibile i dati. Spazio riservato all ufficio concorsi Spazio riservato al Protocollo Generale PROT. N. 3-11/10/11/2 ISTR_TECN_GEOM AL COMUNE DI TRIESTE

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Individuazione degli elementi informativi e definizione delle modalità tecniche e dei termini relativi alla trasmissione degli elenchi di cui all articolo 37, commi 8 e 9, del decreto legge 4 luglio 2006,

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone: N. 2007/9647 Modalità e termini di comunicazione dei dati all Anagrafe Tributaria da parte degli operatori finanziari di cui all art. 7, sesto comma, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre

Dettagli

Il sottoscritto (nome e cognome) nato a prov il. residente a in via n. telefono cellulare. e-mail

Il sottoscritto (nome e cognome) nato a prov il. residente a in via n. telefono cellulare. e-mail (su carta intestata dell associazione dei consumatori) AL COMUNE DI CORREGGIO CORSO MAZZINI, 33 42015 CORREGGIO (RE) correggio@cert.provincia.re.it Oggetto: Domanda di partecipazione all Avviso pubblico

Dettagli

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra COMUNE DI CUNEO SETTORE ELABORAZIONE DATI ED ATTIVITA PRODUTTIVE Via Roma 28, 12100 CUNEO CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra Il Comune di Cuneo,

Dettagli

N. 100. COMUNE DI FLORIDIA Provincia di Siracusa REGOLAMENTO PER L'ADOZIONE DI CANI VAGANTI RECUPERATI SUL TERRITORIO COMUNALE

N. 100. COMUNE DI FLORIDIA Provincia di Siracusa REGOLAMENTO PER L'ADOZIONE DI CANI VAGANTI RECUPERATI SUL TERRITORIO COMUNALE COMUNE DI FLORIDIA Provincia di Siracusa REGOLAMENTO PER L'ADOZIONE DI CANI VAGANTI RECUPERATI SUL TERRITORIO COMUNALE DELIBERATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON VERBALE N. 75 DEL 15/11/2012 N. 100 ARTICOLO

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

Roma, ottobre 2013. Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore

Roma, ottobre 2013. Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore Roma, ottobre 2013 Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore OGGETTO: NOMINA DEI RESPONSABILI DEL TRATTAMENTO DEI DATI L AGESCI Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani,

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA LISTA DEI MEDIATORI (art. 16 d.lgs. 28/2010)

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA LISTA DEI MEDIATORI (art. 16 d.lgs. 28/2010) Associazione per la soluzione delle controversie ADR Medilapet n 467 R.O.C. Min. della Giustizia Via Sergio I,32-00165 ROMA Recapiti: Tel. 06.6371274 fax 06.39638983 e.mail: presidenza@pec.medilapet.it

Dettagli

Procedure per la registrazione imprese alimentari LINEE GUIDA

Procedure per la registrazione imprese alimentari LINEE GUIDA Procedure per la registrazione imprese alimentari LINEE GUIDA NORMATIVA DI RIFERIMENTO Regolamento CE 852/2004 Regolamento CE 853/2004 Linee guida sancite dall accordo Stato-Regioni rep. n. 2470 e 2477

Dettagli

MODALITÀ OPERATIVE INERENTI L ATTUAZIONE DELLA D.G.R. 21 DICEMBRE 2006 N. 920

MODALITÀ OPERATIVE INERENTI L ATTUAZIONE DELLA D.G.R. 21 DICEMBRE 2006 N. 920 MODALITÀ OPERATIVE INERENTI L ATTUAZIONE DELLA D.G.R. 21 DICEMBRE 2006 N. 920 A) APPLICAZIONE MICROCHIP & ISCRIZIONE ALL ANAGRAFE Come già ribadito nella D.G.R. n. 920/2006 l iscrizione dei cani in anagrafe

Dettagli

INTERNET POINT SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA)

INTERNET POINT SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) INTERNET POINT SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Al Comune di ACIREALE 0 8 7 0 0 4 Ai sensi del D.Lgs. 59/2010 (art. 65), della L.R. 28/1999 e della L.R. 5/2011 (art. 6) IL SOTTOSCRITTO

Dettagli

Modello da utilizzare per Utenze condominiali Alla Regione Toscana Settore Cittadinanza Sociale Assessorato alle Politiche sociali e sport

Modello da utilizzare per Utenze condominiali Alla Regione Toscana Settore Cittadinanza Sociale Assessorato alle Politiche sociali e sport Modello da utilizzare per Utenze condominiali Alla Regione Toscana Settore Cittadinanza Sociale Assessorato alle Politiche sociali e sport Istanza ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445 del 28 dicembre

Dettagli

Oggetto: Riemissione pagamenti di aiuti e premi comunitari non andati a buon fine.

Oggetto: Riemissione pagamenti di aiuti e premi comunitari non andati a buon fine. ORGANISMO PAGATORE Ufficio Monocratico Via Palestro, 81 00185 Roma Tel. 06.49499.646 Fax 06.49499.757 Prot. N. UMU.2013.1147 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 19 giugno 2013 A Tutti gli interessati Agli

Dettagli