DA RIMINI ALLA VERNA A PIEDI IN CINQUE TAPPE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DA RIMINI ALLA VERNA A PIEDI IN CINQUE TAPPE"

Transcript

1 DA RIMINI ALLA VERNA A PIEDI IN CINQUE TAPPE Dopo il passaggio di San Francesco a Rimini furono fondati due conventi francescani il convento di San Francesco in centro e successivamente quello della Madonna delle Grazie sul colle di Covignano. La chiesa del convento di San Francesco venne utilizzata per la sepoltura dei signori di Rimini, i Malatesta; successivamente Sigismondo Pandolfo Malatesta, per farne il suo mausoleo, fece trasformare la chiesa dal grande architetto Leon Battista Alberti nel Tempio Malatestiano poi diventato Duomo di Rimini. Il tempio Malatestiano, gravemente danneggiato dai bombardamenti della seconda guerra mondiale che rasero al suolo Rimini si mostra ora in tutta la sua bellezza ed eleganza, arricchito anche da un crocifisso Giottesco. La presenza francescana a Rimini in quel periodo è fortemente testimoniata anche dal passaggio di Sant Antonio da Padova del quale si menzionano parecchi miracoli fra cui quello della mula inginocchiata in adorazione davanti al SS Sacramento, ricordato da un tempietto nella vicina piazza Tre Martiri. Prima tappa Rimini Villa Verucchio Tappa con sviluppo prevalente in piano tranne la breve salita al colle di Covignano, su fondo asfaltato la prima parte, pista bianca poi pista ciclabile asfaltata negli ultimi due km (Km 22,5 5,5 ore) Il punto di partenza è il sagrato del Duomo, in breve si raggiunge piazza Tre Martiri che si attraversa, imboccando poi la via Garibaldi. La piazza Tre Martiri è l antico foro della Rimini romana, alcuni tratti dell antico selciato sono visibili in qualche scavo archeologico lasciato a cielo aperto; in piazza Tre Martiri un cippo ricorda il discorso di Giulio Cesare alle truppe dopo aver attraversato il Rubicone e prima di intraprendere la marcia di ritorno a Roma. Si percorre per intero la via Garibaldi fino all arco, anch esso romano, di porta Montanara all uscita della cinta muraria che circonda il centro storico; si attraversano le due strade di circonvallazione interna ed esterna alle mura, si attraversa piazza Mazzini tenendo la Rimini - Tempio Malatestiano sinistra rispetto alla chiesa per imboccare la via Saffi. Si continua sempre dritto passando da via Saffi a via Covignano fino alla rotonda sulla statale; si supera la rotonda proseguendo dritto; siamo in prossimità dell autostrada A14, la strada comincia a salire verso il colle di Covignano; si giunge ad una rotonda costruita sopra la galleria dell autostrada, si tiene la strada in salita sul lato sinistro; all incrocio con via Leoni si prosegue dritto, dopo qualche centinaio di metri si raggiunge la scalinata con le stazioni della Via Crucis che sale al santuario francescano RImini - l'arco Romano di Porta Montanara

2 di Santa Maria delle Grazie; purtroppo il passaggio su via Covignano non è fra i più agevoli perché nell ultima parte la strada è scarsa di marciapiedi e la banchina è sempre occupata dalle auto in sosta, oltre la circonvallazione la banchina è completamente invasa da alta erba e non c è marciapiede, il disagio sarà però compensato dalla bellezza del Santuario. Il santuario di Santa Maria delle Grazie sorge su un complesso francescano edificato alla fine del 1300 e dopo il convento di san Francesco su cui sorge ora il Tempio Malatestiano è una delle più antiche testimonianze francescane di Rimini. Lasciato il Santuario si procede su via Vasari salendo fino ad uno stop in cui si incrocia via delle Fonti (Romane). Si svolta a destra percorrendo tutta la via che presenta tratti carrabili ed altri a sentiero con diverse sbarre; all incrocio di via della Carletta, caratterizzato da una bella edicola votiva, si procede dritto; la strada si trasforma ancora in sentiero poi ancora strada fino ad incrociare la via Santa Cristina, in prossimità del Carcere Circondariale. Si svolta a sinistra e si percorre Via Santa Cristina fino alla grande Santuario di Santa Maria delle Grazie Quercia di San Lorenzo (l Arvura) dove si imbocca a destra via Montese, strada con diverse curve; la si percorre per intero tralasciando le deviazioni, si attraversa l Autostrada A14, si attraversa dritto una piccola rotatoria e dopo circa duecento metri e si raggiunge un altra rotonda all incrocio con la SP258 Marecchiese. Si imbocca a sinistra la pista ciclabile che affianca la strada provinciale molto trafficata, si riattraversa l autostrada e si raggiunge la frazione di Spadarolo (bar, negozio). Si prosegue verso monte sulla pista ciclabile e dopo un paio di km si raggiunge la frazione di Vergiano (bar, negozio, ristorante) dove con semaforo pedonale la pista ciclabile passa sul lato opposto della strada. Poco dopo, in prossimità di una celletta in cattivo stato di conservazione, si svolta a destra sulla via Pergola e la si lascia dopo circa 500 metri proseguendo dritto su strada bianca che porta alla pista storico naturalistica che segue il corso del Marecchia; l incrocio con questa avviene in prossimità di una pista per il volo di aeromodelli. Prima di lasciare la strada provinciale, di fronte alla celletta sopra menzionata, notare a sinistra una vecchia casa in cattivo stato di conservazione che si intravvede in fondo a un filare di cipressi; la tradizione popolare tramanda il ricordo della presenza di San Francesco in quella casa e nella chiesina al suo interno. Raggiunta la pista nel fiume la si imbocca a sinistra seguendola senza deviazioni; si passa di fianco alla struttura d imbocco del vecchio ponte sul Marecchia, caduto negli anni 50, si passa sotto il ponte della strada provinciale per Santarcangelo; poco dopo si costeggia un ampio lago formato dalle attività di escavazione che hanno devastato il letto Marecchia negli anni 60. Si passa fra campi lavorati e vigne poi, più avanti, canneti e laghetti di cacciatori. In prossimità di un grandissimo campo da golf si apre un ampia vista sul panorama dei monti che circondano la Valmarecchia, San Marino, Carpegna, i tre colli di Torriana, il Pincio e l Aquilone sullo sfondo. Si prosegue costeggiando con un ampio giro il campo da golf, fino ad arrivare al parco di Villa Verucchio, una volta amena zona ricreativa ora devastata da impianti sportivi, coperti nel periodo invernale con strutture gonfiabili i cui motori riempiono la zona di rumore.

3 Si lascia la pista aggirando a sinistra detti impianti fino al parcheggio e risalendo sulla strada asfaltata sovrastante; inizia a sinistra una pista ciclabile che costeggia la Via di Mezzo e che va seguita fino al centro di Villa Verucchio senza deviazioni. Nel centro di Villa Verucchio (bar, negozi, ristoranti, B&B) si incrocia la SP258 Marecchiese (via Casale) che si attraversa imboccando, di fronte, la via Mondaini; poco dopo, in salita, iniziano le cellette della via Crucis che ci accompagnano fino al convento Francescano di Santa Croce. In cima alla salita, davanti ad un asilo, si gira a destra in via Convento; poco dopo inizia il muro del convento e si raggiunge il sagrato della chiesa. All interno, nel chiostro, svetta il cipresso centenario che Francesco piantò nel 1213 dopo aver Chiostro del convento di Santa Croce col cipresso centenario prelevato un ramo di cipresso dal fuoco. Per la possibilità di pernottamento chiedere ai frati.

4 Seconda tappa Villa Verucchio San Leo Tappa con tracciato ondulato. Partenza su asfalto poi su sterrato in salita fino a Verucchio. Discesa a Ponte Verucchio e risalita su asfalto fino a Tausano; sempre in salita sentiero e strada bianca fino a poca distanza da San Leo, poi asfaltata in arrivo. (Km 23 6 ore) Si lascia il convento di Santa Croce ripartendo in direzione monte, la strada scende verso il cimitero di Villa Verucchio; di fronte a noi un magnifico panorama su Verucchio e sulla vallata del Marecchia. Raggiunto il cimitero si costeggia il muro di cinta sotto maestose querce e si segue un rettilineo su una pista ciclabile segnata con una striscia sull asfalto; dopo un centinaio di metri si incontra la strada provinciale per Verucchio; all incrocio si svolta a sinistra e prima dell inizio della salita si svolta a destra su una stradina sterrata che sale a mezza costa verso Verucchio; all inizio della stradina un cartello indica Verucchio 1000 metri anche se la distanza è un po superiore. In caso di pioggia la stradina, nella parte alta, può presentare qualche tratto fangoso; in alternativa si può seguire la strada asfaltata che si imbocca pochi metri più avanti. La stradina sale con ampie vedute sulla vallata del Marecchia, fino ad incrociare la strada asfaltata che sale dalla pieve di Rafaneto, bella chiesa con campanile, restaurata, che si vede in basso fra gli olivi; all incrocio si prosegue dritto sulla strada un leggera salita fino ad arrivare al Borgo di Sant Antonio sotto le mura di Verucchio in prossimità La salita a Verucchio di un vecchio lavatoio ben conservato; fra le case del Borgo si procede fino ad una chiesetta del XIII sec. con fonte; di fronte, a sinistra, una strada selciata (via Borgo Sant Antonio) sale, in ripida ascesa, passando a scalini fra le case del Borgo, fino alla stradina superiore, sempre selciata; si continua a destra, in salita, arrivando ad un tratto a scalini che in un paio di tornanti porta al convento degli Agostiniani. Il convento è in posizione molto panoramica, è stato perfettamente ristrutturato e al suo interno è stato collocato un magnifico, anche se piccolo, museo della civiltà Villanoviana di cui a Verucchio sono state trovate le tracce più importanti e meglio conservate. La civiltà Villanoviana risale al periodo pre-etrusco e nel museo, basandosi sul ricco patrimonio di reperti in ottimo stato di conservazione, sono state ricostruite scene della vita e dei riti di sepoltura di questi antichi abitanti che già a quei tempi intrattenevano rapporti commerciali con le popolazioni del nord Europa, come testimoniano i molti oggetti di ambra finemente lavorati. La particolare composizione chimica del terreno ha inoltre favorito la buona conservazione delle parti in legno e dei tessuti, pertanto all interno del museo sono conservati pezzi di eccezione come un trono ligneo e tessuti dell epoca; una visita vale veramente la pena! Il cammino continua in salita fino ad una porta nella vecchia cinta muraria (porta S. Agostino) e poco dopo arriva in piazza sede del palazzo comunale; qui ci sono bar, negozio alimentare e fonte.

5 Sul lato mare il paese è sovrastato dalla Rocca Malatestiana, vale la pena con una piccola digressione, salire fino al castello dal cui belvedere si può godere di una magnifica veduta che spazia sulla vallata fino al mare, da Ravenna fino al promontorio di Gabicce. Si riprende il cammino sul lato basso della piazza, sulla strada asfaltata in direzione San Leo; si esce dalla cinta muraria in corrispondenza di una porta di cui resta solo la lapide a ricordo (porta Dell Acqua); poco più avanti sulla sinistra c è una bella fonte romana oggetto di recente recupero. La strada scende con diverse curve con panorami mozzafiato sulla media Valmarecchia e sulle principali emergenze storiche e naturalistiche della vallata; dopo un tratto affiancato da grandi pini, in corrispondenza di una casa recentemente ristrutturata, si incrociano a destra due strade in discesa; tralasciare la prima e imboccare la seconda (Via Erta) seguirla fino al fondovalle; in vista della strada provinciale una breve scalinata porta rapidamente alla sottostante rotonda. In uscita dalla rotonda, a sinistra inizia un tratto della vecchia strada Marecchiese che è stata superata dal nuovo tracciato e pertanto è pochissimo trafficata; imboccare questa strada che scorre in posizione un poco elevata rispetto alla nuova Marecchiese e raggiunge in poco tempo la località Torello dove, su una rotonda, confluisce anche la strada proveniente da San Marino, la cui inconfondibile mole incombe sulla vallata. Alla rotonda proseguire dritto attraversando il rio San Marino sul ponte della SP258. Subito dopo il ponte svoltare a sinistra su ampia strada asfaltata (bar) e poco dopo girare a destra salendo seguendo il vecchio tracciato della Marecchiese; il percorso è leggermente ondulato, passa vicino ai ruderi di un vecchio ponte ferroviario distrutto dai bombardamenti e porta all ingresso del paese di Pietracuta; si attraversa la SP258 e si percorre tutto il tratto all interno di Pietracuta (bar negozi, ristoranti), in uscita si riattraversa la provinciale, tenendo la direzione San Leo. Poco più avanti, dopo il ponte sul rio Mazzocco, c è un distributore di benzina ed un negozio alimentare; si lascia la strada che svolta a sinistra e si procede dritto, sempre sul tracciato della vecchia Marecchiese; dopo circa mezzo km, ad una biforcazione, mantenersi a sinistra sulla strada asfaltata che comincia a salire più ripida. Nella parte alta la strada è segnata anche come sentiero 95 CAI; giunti all incrocio con la strada che sale da Monte Fotogno si continua a salire seguendo l indicazione Tausano; dopo qualche stretto tornante si arriva al gruppo di case con la chiesa di Tausano; subito dopo, a sinistra, prendere lo stradino che sale al cimitero (segnavia CAI); si gira attorno al muro del cimitero e si continua su sentiero in salita, prima a mezza costa, poi sul crinale. Dopo un paio di tratti in forte salita, un tratto in leggera discesa ci porta alle roccette dei monti Tausani, scogli di roccia viva, meta di scalatori; il sentiero prosegue in discesa lasciando a sinistra le roccette, diventa poi stradina fino ad incrociare (cancello e tabella) una più ampia strada bianca; dopo poche decine di metri, in corrispondenza di una casa, svoltare a destra in altra strada bianca (tabella del parco) e proseguire su questa fino al convento francescano Convento Francescano di Sant'Igne di Sant Igne, magnifica costruzione, ristrutturata in parte, purtroppo quasi sempre chiusa. Tornare sulla strada e proseguire dritto, tralasciando la strada che scende a destra, si arriva su un poggetto da cui si gode magnifica vista sul sasso di San Leo e sulla fortezza.

6 Si scende fino ad incrociare una strada asfaltata che si imbocca in salita a sinistra, ancora qualche centinaio di metri e si giunge ad un gruppetto di case (negozio alimentari) in mezzo alle quali, a destra, inizia la strada di accesso a San Leo; questa aggira il masso a picco ed entra dalla porta delle antiche mura portandoci in pochi minuti sulla piazza centrale con accanto la magnifica pieve, il duomo, il campanile; sulla facciata di un palazzo una lapide ricorda la donazione del monte della Verna a San Francesco da San Leo visto da S.Igne parte del conte di Chiusi Orlando Catani, qui avvenuta nell anno Dalla piazza parte la strada che sale alla rocca, ben conservata e visitabile, già carcere di Cagliostro. A San Leo si può pernottare e si trovano bar, negozi e ristoranti. La lapide ricordo della donazione Nel tratto Torello-Tausano si può seguire un percorso alternativo sulla pista ciclabile che costeggia il fiume Marecchia; questa scelta evita circa 6 km di percorso su asfalto, ma comporta un allungamento di quasi 4 k; segue la descrizione di questa alternativa: In località Torello, dopo aver oltrepassato il ponte sul Rio San Marino, a destra, un ampia strada asfaltata scende verso il Marecchia; dopo qualche centinaio di metri la strada piega a sinistra, passa di fianco ad un lago di prelievo dell acqua di un acquedotto e si dirige verso un impianto di lavorazione della ghiaia; prima del cancello d ingresso, a destra, inizia la pista ciclabile, con fondo inghiaiato, che costeggia il Marecchia; proseguire sulla pista fino ad incrociare una carrabile, in parte bianca in parte asfalto ammalorato, e su questa proseguire verso monte; dopo poco si costeggia il paese di Pietracuta e sulla destra, oltre il fiume, si vede il masso su cui sorge la chiesa della Madonna di Saiano affiancata dalla caratteristica torre rotonda.

7 La strada aggira Pietracuta e, in prossimità del rio Mazzocco, affluente del Marecchia, piega a sinistra costeggiandone l argine, passa fra alcune case di periferia di Pietracuta fino ad un ponticello in ferro che consente di attraversare il suddetto rio. Oltre il ponte si svolta subito a destra riprendendo la pista ciclabile che scende lungo l argine del rio Mazzocco ritornando verso il Marecchia; la pista fa un largo giro, aggirando uno stabilimento industriale fatiscente, con ampio panorama sui castelli di Montebello e Torriana e raggiunge dopo alcuni km Ponte Santa Maria Maddalena; la pista ciclabile risale fino a raggiungere la SP258 che si attraversa a ridosso del ponte; a sinistra iniziano due strade, prendere, in salita, la direzione di Monte Fotogno. Continuare sulla strada asfaltata, dopo aver attraversato il gruppo di case di Monte Fotogno la strada prosegue con qualche saliscendi, evitare deviazioni; un po più avanti, ad uno stop, si incrocia la strada descritta nella prima alternativa; sull incrocio un cartello indica la direzione Tausano a destra e si continua con le indicazioni già descritte.

8 Terza tappa San Leo Sant Agata Feltria La tappa si sviluppa in discesa nella prima metà fino al fiume Marecchia per la maggior parte su strada bianca e carraie; risale poi, prevalentemente su strada bianca, fino alla Botticella per poi scendere, su asfalto e sentiero fino a Sant Agata. (km 21 ore 5,5) San Leo Da San Leo si torna sulla strada provinciale, all incrocio si gira a destra e si continua per poco meno di un km; si lascia la provinciale imboccando a destra una strada con indicazione LE IOLE prima asfaltata poi bianca, tralasciare la deviazione per Boscara, e proseguire fino a Sant Apollinare; qui in prossimità di una celletta con a fianco una fonte ed un tavolo, lasciare la strada e svoltare a destra passando fra le case della frazione, in fondo la strada diventa prima carraia e poi sentiero e passa su uno stretto crinale, molto caratteristico e panoramico, fra due spoglie vallette calanchive; davanti a noi si staglia la mole conica del Maioletto con sulla cima la rocca tagliata a metà da una frana che nell anno 1700 col suo crollo investì il paese di Maiolo e causò la morte di molte persone; sul sentiero un cippo ricorda questo fatto. Si raggiunge la base del Maioletto, qui, in prossimità di una casa, inizia una stradina bianca in discesa che va seguita fino alla provinciale che scende da Maiolo a Novafeltria; all incrocio si gira a destra La stele che ricorda la tragedia del Maioletto continuando sulla strada asfaltata fino al ponte sul Marecchia. Attraversato il ponte si svolta a sinistra sulla ciclabile che si segue fino ad recinto in pali di legno; si lascia la pista, salendo si passa davanti alla sede di Tanaliberatutti, subito dopo una piccola carraia a destra ci porta in leggera salita fino alla SP258, in prossimità dell incrocio per Torricella, in località Cà del Vento. Si prosegue per Torricella, poi per Libiano; in vista della chiesa di Libiano si gira a destra imboccando una strada bianca su cui è segnato il sentiero CAI 98; fare attenzione ad una bivio in cui la strada continua dritto in piano e a destra sale con una stretta curva, prendere a destra. Salendo, in

9 prossimità di una casa recentemente ristrutturata seguire la pista sterrata a sinistra; di qui in avanti la strada diventa carraia fino in prossimità dell azienda agricola di San Patrignano, poco dopo si entra in Botticella. Sul crinale, si incrocia la strada proveniente da Perticara e si gira a sinistra continuando a salire fino a Poggio Rimini; dopo lo scollinamento si scende su strada asfaltata fino ad un bivio a destra per San Donato, poco dopo, all altezza della Madonna del Soccorso, si scende per sentiero CAI fino a Sant Agata, in cui si trovano diverse possibilità di pernottamento, approvvigionamento e ristoro. In questa prima soluzione non si passa per il caratteristico paese di Talamello; è possibile un alternativa col passaggio per Talamello; la tappa si allunga di quasi due km e si sviluppa per la maggior parte su strada asfaltata. Da San Leo si torna sulla strada provinciale, all incrocio si gira a sinistra tornando verso Sant Igne, al bivio per il convento si continua dritto in discesa fino al ponte sul Marecchia; attraversato il ponte, a sinistra, si imbocca la pista ciclabile che si segue fino alla zona artigianale di Talamello; qui, dopo un ponticello si lascia la pista e si entra su una strada asfaltata che porta sulla SP258 in prossimità dell incrocio con la strada che sale a Talamello che si imbocca salendo in tornanti fino al bivio con un altra strada asfaltata; svoltando a destra si entra in Talamello dalla strada, a sinistra si scende per un centinaio di metri e a destra ci si trova all imbocco delle scalette, caratteristico percorso che attraversa le stradine del borgo e porta direttamente sulla piazza della fontana, di fronte alla chiesa. Si attraversa il borgo e si continua fino all incrocio della strada che sale da Novafeltria; si svolta a destra Panorama di Talamello e si sale fino all incrocio con la strada di crinale che porta a Perticara; svoltare a sinistra in direzione Sant Agata e continuare sulla strada asfaltata fino alla Botticella. Qui si incrocia il sentiero descritto nella prima alternativa e si continua con le stesse indicazioni.

10 Quarta tappa Sant Agata Feltria Eremo di Sant alberico Questa tappa è quasi per intero su strada asfaltata, anche se in alcuni tratti con asfalto sconnesso e parti bianche; lo sviluppo è prevalentemente in salita senza tuttavia presentare tratti particolarmente impegnativi. (km 21 ore 5,5) Dal parcheggio immediatamente fuori del centro storico si parte in salita, in direzione San Benedetto, per riguadagnare il crinale in circa tre km. Si segue la strada di crinale molto panoramica passando vicino a Pereto (trattoria); al bivio di Pereto tenere la destra; si arriva a Palazzo (ristorante) dove la strada inizia a salire più ripidamente; il fondo diventa via via più dissestato ma si allarga il panorama con ampie vedute sulle vallate del Marecchia e dell Uso; in Sant'Agata Feltria lontananza sull altro versante del Marecchia, spiccano San Marino e San Leo oltre al monte Carpegna ed alle emergenze del Sasso Simone e Simoncello. Sullo sfondo, verso l Appennino, l inconfondibile sagoma dell Alpe della Luna che si attraversa nelle tappe dalla Verna a Sansepolcro del cammini verso Assisi. Di fronte il Fumaiolo il monte da cui sgorga il Tevere, il fiume sacro ai destini di Roma come recita un cippo collocato alla sorgente. Già da lontano è ben visibile l incisione in cui si colloca l eremo di Sant Alberico. Sempre in leggera salita sul crinale si supera la deviazione per il paese di Fragheto poco sotto a sinistra, per arrivare alla chiesetta della Madonna del Piano. In lontananza appaiono inconfondibili le sagome dei monti Nerone e Catria. Madonna del Piano

11 La strada continua in salita fra ampi pascoli fino ad incrociare, già in vista dei costoni che caratterizzano le Balze di Verghereto, la strada asfaltata che scende verso Capanne. Si svolta a destra in discesa, poco più avanti in un ampia curva, la deviazione a sinistra per l eremo di Sant Alberico. Poco meno di un km e si raggiunge l ampio parcheggio di una zona da pic nic con attrezzature per cuocere. In fondo al parcheggio inizia, su comoda mulattiera L'eremo di Sant'Alberico segnalata CAI, la salita all Eremo che si raggiunge dopo un quarto d ora. Qui si può decidere di fermarsi oppure di continuare per circa altre due ore di cammino fino a Montecoronaro, accorciando la tappa successiva di arrivo alla Verna e dedicare più tempo alla visita del Santuario.

12 Quinta tappa Eremo di Sant alberico Verna Tolto qualche tratto di asfalto in prossimità di Montecoronaro e dopo l omonimo valico, il tracciato si sviluppa su sentiero o carraia, tutti col segnavia CAI; il profilo è ondulato fino al bivio per Montione, poi sale con tratto impegnativo, ma non molto lungo, fino a Poggio Bastione. Poi ancora ondulato fino alla Verna. Fare attenzione per l acqua perché fra Montecoronaro e la Verna non c è alcuna possibilità di approvvigionamento. (km 30 ore 8) Di fianco all eremo si imbocca il sentiero CAI 133 che in leggera salita porta all incrocio col sentiero 125, si svolta a destra su questo sentiero fino a raggiungere il Cancello del Faggio Scritto (50 ) ampia radura da cui si scende per larga strada fino alla asfaltata proveniente dalla cima del Fumaiolo; all incrocio si svolta a destra fino all uscita dal bosco, in prossimità di una fonte; nella curva, di fronte, parte uno stradello contrassegnato dal numero CAI 00 che dopo poco arriva ad un cancello; si prosegue diritto su sentiero in leggera pendenza nel bosco che poi diventa stradina inghiaiata. Fare attenzione quando si esce vicino a grandi prati, qui la stradina piega a sinistra scendendo, bisogna mantenersi in quota, andando dritto sui prati verso alcuni grandi alberi, qui si ritrovano i segni del sentiero che si segue fino all incrocio con una strada asfaltata; all incrocio si svolta a sinistra e si continua a seguire i segni biancorossi; il sentiero incrocia diverse volte la strada; giunti ad un bivio che manda alla Madonnina del Crestone mantenere lo 00 a destra seguendo l antica mulattiera che arriva direttamente a Montecoronaro (bar, trattoria, affittacamere). Si esce dal paese vicino alla chiesa seguendo il sentiero CAI 00, in meno di un km si giunge al valico di Montecoronaro che si attraversa continuando sulla strada asfaltata segnata col segno biancorosso. Dopo un paio di km, al bivio per Montione e Celle, si lascia la strada continuando su pista segnata CAI 00 in salita nel bosco; a Poggio Bastione si svolta a destra continuando in direzione del poggio 3 Vescovi, sempre sul sentiero CAI 00. Il sentiero segue un crinale con diversi saliscendi fino alla base un costone dove piega a destra per aggirarlo in direzione poggio 3 Vescovi; qui fare attenzione alla bretella a sinistra (segno CAI 093a) che porta sul sentiero CAI 093, una pista forestale che si intravvede poco più in basso. Raggiunto il sentiero CAI 093 si svolta a destra e, praticamente in piano, in I prati del monte Calvano meno di un ora si arriva ad incrociare il sentiero CAI 50. Si svolta a sinistra scendendo in pochi minuti al passo delle Gualanciole; di qui la strada risale leggermente per circa un ora fino al passo delle Pratelle.

13 Inizia il tratto comune con la prima tappa del cammino di San Francesco e chi proseguirà per Assisi dovrà percorrerlo all indietro il giorno successivo. Seguendo sempre il segnavia CAI del sentiero 50, prima per strada forestale poi per sentiero si sale ai magnifici prati del monte Calvano, per poi scendere alla base del sasso della Verna e in poco tempo arrivare al Santuario, un ora e mezzo dal passo delle Pratelle. Alla base del sasso della Verna Note Questo percorso è stato verificato personalmente sul territorio, non è segnato salvo nei tratti che si sovrappongono a sentieri CAI che, di volta in volta, sono stati precisati nel testo, tuttavia non presenta particolari difficoltà di orientamento; nel tracciare il percorso mi sono posto l obiettivo di semplificare al massimo la percorribilità e di minimizzare le distanze evitando, ove possibile, inutili giri, ma cercando di privilegiare i tracciati fuori da strade asfaltate o molto trafficate non affiancate da piste ciclabili, che consentissero adeguata sicurezza per il pellegrino. Le carte utilizzate sono: - Per la bassa valle la carta Colline di Rimini (nr 124), per la media valle la carta Alta Val Marecchia (nr 126) ; sono in scala 1:50000, ma presentano un buon livello di dettaglio, e coprono da Rimini fino al Monte Fumaiolo; - Per l alta valle fino alla Verna la carta M. Fumaiolo Alto Tevere (nr 18) scala 1: Il percorso si raccorda perfettamente con quello descritto nella guida Di qui passò Francesco con cui si sovrappone solo per il breve tratto Passo delle Pratelle-Verna. Il passaggio di San Francesco nella vallata del Marecchia è legato ai conventi tuttora presenti, ed alla memoria che la tradizione popolare tramanda nei secoli, a testimonianza del profondo legame della nostra popolazione con la vita ed il mondo francescano, il percorso tocca questi luoghi, senza la pretesa di seguire esattamente le orme di Francesco. E ovvio che le strade di oggi non sono quelle dei tempi di san Francesco, tuttavia la solitudine e l asprezza di alcuni tratti del percorso mi hanno dato l illusione di camminare fuori dal tempo e di vedere attorno a me quello che Francesco stava vedendo. Buon cammino Ermeti Giuseppe 14 novembre 2012

Sul cammino di Francesco partendo dalla Valmarecchia

Sul cammino di Francesco partendo dalla Valmarecchia Sul cammino di Francesco partendo dalla Valmarecchia Francesco prese dal fuoco un ramo di cipresso, lo piantò e nacque l albero che ancora, gigantesco, svetta nel bel chiostro del convento francescano

Dettagli

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge NOTIZIE. La cosiddetta Cresta dei Tausani è la dorsale che, dalla SS 258 Marecchiese in corrispondenza di Ponte Santa Maria Maddalena (188

Dettagli

Itinerario n. 117 - Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore

Itinerario n. 117 - Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore Pagina 1 Itinerario n. 117 - Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore Scheda informativa Punto di partenza: Fonte Cerreto (AQ) Distanza da Roma: 125 km Lunghezza: 49 km ascesa totale: 1225 m Quota massima:

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova NEL QUADRO DEI FESTEGGIAMENTI PER I CENTO ANNI DELLA NOSTRA SSOCIAZIONE SABATO 10 MAGGIO INAUGURAZIONE DEL NUOVO SENTIERO AQ2 AQ2 DATA: 10 maggio 2014 LOCALITA

Dettagli

Il programma escursionistico del 2012 ha inizio lungo i sentieri del "Cammino di S.Carlo"

Il programma escursionistico del 2012 ha inizio lungo i sentieri del Cammino di S.Carlo Il programma escursionistico del 2012 ha inizio lungo i sentieri del "Cammino di S.Carlo" Il "Cammino" è un itinerario a ricordo di S.Carlo Borromeo, che in dodici tappe porta da Arona, sul Lago Maggiore,

Dettagli

Itinerario n. 063 - La Via Francigena, da Bolsena a Viterbo

Itinerario n. 063 - La Via Francigena, da Bolsena a Viterbo Pagina 1 Itinerario n. 063 - La Via Francigena, da Bolsena a Viterbo Scheda informativa Punto di partenza: Bolsena Distanza da Roma: 113 km. Lunghezza: 34,3 km. Ascesa totale: 720 m. Quota massima: 559

Dettagli

Itinerario n. 119 - Dal lago di Bolsena a Tuscania lungo il fiume Marta

Itinerario n. 119 - Dal lago di Bolsena a Tuscania lungo il fiume Marta Pagina 1 Itinerario n. 119 - Dal lago di Bolsena a Tuscania lungo il fiume Marta Scheda informativa Punto di partenza: Marta(Vt) Distanza da Roma : 100 km Lunghezza: 35 km Ascesa totale: 360 m Quota massima:

Dettagli

Itinerario n. 087 - Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana

Itinerario n. 087 - Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana Pagina 1 di 5 Itinerario n. 087 - Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana Scheda informativa Punto di partenza: Pescasseroli Distanza da Roma: 164 km Lunghezza: 34 km Ascesa totale: 630 m Quota

Dettagli

Azzerare il contachilometri

Azzerare il contachilometri Percorso: I Castelli in Langa. Alba (San Cassiano), S. Rosalia, Fraz. Borzone, Castello di Grinzane, Valle Talloria, Vigne della Tenuta Fontanafredda, Sorano, Baudana, Castello Serralunga d'alba, Valle

Dettagli

Itinerario n. 026 - La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore

Itinerario n. 026 - La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore Pagina 1 Itinerario n. 026 - La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore Scheda informativa Punto di partenza: Arrone Distanza da Roma : 110 km Lunghezza: 22 km Ascesa totale: 530 m Quota massima:

Dettagli

Tappa TO02 Da Pontremoli ad Aulla

Tappa TO02 Da Pontremoli ad Aulla Tappa TO02 Da Pontremoli ad Aulla La Via Francigena Partenza: Pontremoli, Piazza della Repubblica Arrivo: Aulla, Abbazia di S. Caprasio Lunghezza Totale (): 32.9 Percorribilità: A piedi, in mountain bike

Dettagli

AD OGNI PILONE E CHIESETTA DEL PERCORSO, UNA PREGHIERA ALLA MADONNA, IN MEMORIA DEL GRANDE PAPA : "KAROL WOJTYLA".

AD OGNI PILONE E CHIESETTA DEL PERCORSO, UNA PREGHIERA ALLA MADONNA, IN MEMORIA DEL GRANDE PAPA : KAROL WOJTYLA. Dedicato al Grande Papa Karol Wojtyla AD OGNI PILONE E CHIESETTA DEL PERCORSO, UNA PREGHIERA ALLA MADONNA, IN MEMORIA DEL GRANDE PAPA : "KAROL WOJTYLA". ALCUNI PUNTI Di PREGHIERA SONO CHIESETTE SCONOSCIUTE

Dettagli

1-86-06. : RONDANINA-MONTE SOPRA PROPATA(pendici)-CASA DEL ROMANO-CAPANNE DI CARREGA-MONTE CARMO-CAPAN NE DI CARREGA-CASA DEL ROMANO-CAPRILE

1-86-06. : RONDANINA-MONTE SOPRA PROPATA(pendici)-CASA DEL ROMANO-CAPANNE DI CARREGA-MONTE CARMO-CAPAN NE DI CARREGA-CASA DEL ROMANO-CAPRILE : RONDANINA-MONTE SOPRA PROPATA(pendici)-CASA DEL ROMANO-CAPANNE DI CARREGA-MONTE CARMO-CAPAN NE DI CARREGA-CASA DEL ROMANO-CAPRILE 1-86-06 : 12-08-2012 : da Genova-Piazza Verdi con autobus ATP delle ore

Dettagli

TREKKING E MOUNTAIN BIKE

TREKKING E MOUNTAIN BIKE TREKKING E MOUNTAIN BIKE Il territorio del comune di Donato, per la sua conformazione, è particolarmente adatto alla pratica dello sport della mountain bike. In pochi chilometri si può passare dai boschi

Dettagli

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi camminano in mezzo. A destra si nota una macchina d

Dettagli

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30. Itinerari 1) GOUTA: boschi di conifere, prati, quota 1.100 m Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Dettagli

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

Trek Valgrisenche. Percorso soft Percorso "soft" Lunghezza circa 10 Km - dislivello positivo mt. 650 - dislivello negativo mt. 770 (Fraz. Usellière rifugio Chalet de l Epèe vallone di Plontaz - capoluogo di Valgrisenche). Si parte dalla

Dettagli

Percorso Zona Orientale

Percorso Zona Orientale Percorso Zona Orientale Indice Cala Luna 1 Il Canyon di Gorroppu 3 Il villaggio di Fiscali 6 Cala Luna Un itinerario dove il bianco del calcare regna sul sentiero e sul monte, per arrivare a una delle

Dettagli

5-3-01. Pratolungo-Sentiero 299-C. Praga-Sent E1-Sant. Montaldero-Arquata Scrivia. : Arquata Scrivia-Sentiero E1-C. Lavaggi- : 23-05-2013

5-3-01. Pratolungo-Sentiero 299-C. Praga-Sent E1-Sant. Montaldero-Arquata Scrivia. : Arquata Scrivia-Sentiero E1-C. Lavaggi- : 23-05-2013 : Arquata Scrivia-Sentiero E1-C. Lavaggi- Pratolungo-Sentiero 299-C. Praga-Sent E1-Sant. Montaldero-Arquata Scrivia 5-3-01 : 23-05-2013 : Da Genova Brignole con treno delle 8.20 e arrivo a Arquata Scrivia

Dettagli

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri Propongo un percorso molto vario ed interessante, una delle più belle escursioni sulle Alpi della Liguria,che taglia i dirupati versanti italiani

Dettagli

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci. Tempo splendido e una temperatura eccezionale hanno caratterizzato questo weekend autunnale in una valle sconosciuta ai più. Da Torino e provincia partiamo in tre (Marina, Piero ed io) per questa nuova

Dettagli

La Via Francigena. Tappa TO11 Da Monteriggioni a Siena

La Via Francigena. Tappa TO11 Da Monteriggioni a Siena Tappa TO11 Da Monteriggioni a Siena La Via Francigena Partenza: Monteriggioni, Piazza Roma Arrivo: Siena, Piazza del Campo Lunghezza Totale (km): 20.5 Percorribilità: A piedi, in mountain bike Tempo di

Dettagli

INDIRIZZO: ASSOCIAZIONE CULTURALE FORZA VITALE - Regione Castignolio 6/A 13896 Netro (BI)

INDIRIZZO: ASSOCIAZIONE CULTURALE FORZA VITALE - Regione Castignolio 6/A 13896 Netro (BI) INDICAZIONI PER RAGGIUNGERCI INDIRIZZO: ASSOCIAZIONE CULTURALE FORZA VITALE - Regione Castignolio 6/A 13896 Netro (BI) ITINERARIO NR. 1: ARRIVANDO DA TORINO Prendere l autostrada TORINO AOSTA. Uscire al

Dettagli

Percorso, Marcellise giro delle contrade (lungo)

Percorso, Marcellise giro delle contrade (lungo) A cura di A. Scolari Marcellise alto: itinerario lungo (Marcellise, Borgo, Casale, Cao di sopra, Casale di Tavola, San Briccio, Marion, Borgo, Marcellise). Dislivello m 205, tempo h 3.00'. Percorso facile.

Dettagli

5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI)

5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI) 5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI) Legenda grado difficoltà Nordic/Turistico facile: percorso senza difficoltà in cui si utilizza la tecnica n.w. lungo

Dettagli

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno Il Cornizzolo da Civate Zona Prealpi Lombarde Triangolo Lariano Corni di Canzo Tipo itinerario Ad anello Difficoltà E (per Escursionisti) Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero

Dettagli

MI-01 Il Mincio dal Garda a Mantova

MI-01 Il Mincio dal Garda a Mantova MI-01 Lombardia in bicicletta - Itinerari Partenza: Peschiera del Garda, stazione ferroviaria Arrivo: Mantova, stazione ferroviaria Lunghezza Totale (km): 46.0 Percorribilità: In bicicletta Tempo di percorrenza

Dettagli

La Via Francigena. Tappa TO04 Da Avenza a Pietrasanta

La Via Francigena. Tappa TO04 Da Avenza a Pietrasanta Tappa TO04 Da Avenza a Pietrasanta La Via Francigena Partenza: Avenza, Torre di Castruccio Arrivo: Pietrasanta, Duomo Lunghezza Totale (): 27.8 Percorribilità: A piedi, in mountain bike Tempo di percorrenza

Dettagli

La Via Francigena. Tappa LA02 Da Bolsena a Montefiascone

La Via Francigena. Tappa LA02 Da Bolsena a Montefiascone Tappa LA02 Da Bolsena a Montefiascone La Via Francigena Partenza: Bolsena, Chiesa di S. Cristina Arrivo: Montefiascone, Rocca dei Papi Lunghezza Totale (): 18.3 Percorribilità: A piedi, in mountain bike

Dettagli

Club Alpino Italiano. Monte Rotondo dal Santuario di Macereto. Monti Sibillini. Ussita. 1150 m 15 km. 5 h (senza soste)

Club Alpino Italiano. Monte Rotondo dal Santuario di Macereto. Monti Sibillini. Ussita. 1150 m 15 km. 5 h (senza soste) Monte Rotondo dal Santuario di Macereto Monti Sibillini DATA ESCURSIONE: 29 Giugno 2015 ORA PARTENZA: 8.30 RITROVO: DISLIVELLO: DISTANZA: DIFFICOLTA TECNICA: Ussita 1150 m 15 km EE DURATA: ACCOMPAGNATORE:

Dettagli

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

Sci alpinismo nel gruppo di Puez Sci alpinismo nel gruppo di Puez Questo articolo di Alberto De Giuli propone tre itinerari inediti per scialpinisti esperti. Si tratta di percorsi ad anello che presentano tutti i caratteri dello sci alpinismo

Dettagli

Passeggiandoinbicicletta.it

Passeggiandoinbicicletta.it Passeggiandoinbicicletta.it Percorso ad anello da Mantova a San Benedetto Po, su pista ciclabile e lungo gli argini del Mincio e del Po. Partendo da Mantova, un ampio giro nella pianura Padana e sugli

Dettagli

La Via Francigena. Tappa TO09 Da Gambassi a S. Gimignano

La Via Francigena. Tappa TO09 Da Gambassi a S. Gimignano Tappa TO09 Da Gambassi a S. Gimignano La Via Francigena Partenza: Gambassi Terme, chiesa Cristo Re Arrivo: San Gimignano, Piazza della Cisterna Lunghezza Totale (): 13.4 Percorribilità: A piedi, in mountain

Dettagli

Itinerario 13. Orgia, Itinerari del Museo del Bosco: La passeggiata del Conte, Il fiume, il Romitorio, le carbonaie

Itinerario 13. Orgia, Itinerari del Museo del Bosco: La passeggiata del Conte, Il fiume, il Romitorio, le carbonaie Itinerario 13 Orgia, Itinerari del Museo del Bosco: La passeggiata del Conte, Il fiume, il Romitorio, le carbonaie Museo del Bosco e della Mezzadria 1 - La passeggiata del Conte Km 1,5 tempo a piedi 40

Dettagli

PERCORSI IN BICI. Percorso No. 1 CHIANTI - Radda e Volpaia

PERCORSI IN BICI. Percorso No. 1 CHIANTI - Radda e Volpaia PERCORSI IN BICI Percorso No. 1 CHIANTI - Radda e Volpaia Tipo di strada: paved, dirt Tipo di bicicletta: mountain bike, hybrid Per chi: Bike tourists, professional bikers Lunghezza: 18.43 km Dislivello:

Dettagli

17 Luglio 2011. Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche

17 Luglio 2011. Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche 17 Luglio 2011 Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche I cartelli parlano chiaro... Però manca il monte Croce! Alpeggio lungo l Alta Via n 1 La salita si fa subito ripida in un bel fitto bosco

Dettagli

Da Brescia a Paratico Km.30

Da Brescia a Paratico Km.30 Da Brescia a Paratico Km.30 Lunghezza: Km 30 Tempo di percorrenza: Circa due ore e trenta Andamento: Aperto Fondo: Asfalto e sterrato Tipo di bicicletta:: City bike, da strada, Mtb Grado di difficoltà:

Dettagli

ULTRATRAIL 50 Km - 4000 m dislivello positivo

ULTRATRAIL 50 Km - 4000 m dislivello positivo ULTRATRAIL 50 Km - 4000 m dislivello positivo PROFILO ALTIMETRICO 2550 2350 QUOTE m slm 2150 1950 1750 1550 1350 0 5000 10000 15000 20000 25000 30000 35000 40000 45000 DISTANZA metri RISTORO COMPLETO RISTORO

Dettagli

DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D+ 2.971/D- 2.974)

DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D+ 2.971/D- 2.974) LOCANDINA SENTIERISTICA: A.S.V. = Antica Strada della Veddasca; 3V = Via Verde Varesina; S.I. = Sentiero Italia TML = Tra Monti e Lago DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D+

Dettagli

21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE

21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE 21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE L Alta Via delle 5 Terre (AV5T) è un sentiero a lunga percorrenza che collega Levanto a Portoverene. Forse meno frequentato rispetto al percorso costiero classico delle

Dettagli

DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede

DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede Varese Villa Panza Sacro Monte Campo dei Fiori il Forte di Orino - Durata 1 giorno Percorso: indirizzato a gambe un po allenate Sviluppo: 35

Dettagli

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI La partenza è da Villagrande di Tornimparte (880 m s.l.m.) lungo la strada provinciale SP1 Amiternina; dopo 400 metri circa in falsopiano svoltare a sinistra

Dettagli

TREKKING IN VAL MASTALLONE

TREKKING IN VAL MASTALLONE TREKKING IN VAL MASTALLONE ITINERARIO N 1 : Santa Maria (Fobello) Colle d Egua Partenza: Santa Maria di Fobello Arrivo : Colle d Egua Codice catasto : 517 Tempo : 3 ore e 15 minuti Dislivello : 1064 m

Dettagli

AD01 - L'Adda e il naviglio di Paderno

AD01 - L'Adda e il naviglio di Paderno AD01 - L'Adda e il naviglio di Paderno Partenza Arrivo Lunghezza totale Categoria Tipo di bicicletta consigliato Tempo di percorrenza in bici Dislivello in salita Dislivello in discesa Quota massima Difficoltà

Dettagli

PRO LOCO DI BOLCA Via S. Giovanni Battista 37030 Bolca VRwww.bolca.it

PRO LOCO DI BOLCA Via S. Giovanni Battista 37030 Bolca VRwww.bolca.it PRO LOCO DI BOLCA Via S. Giovanni Battista 37030 Bolca VRwww.bolca.it - tel. 346 5446353 I NUOVI SENTIERI NEL TERRITORIO DI BOLCA La Pro Loco di Bolca, aderendo alle richieste dei turisti di poter conoscere,

Dettagli

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso 1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I Öberst, Obere Obisellalm 10,8 km 5.00 ore 1392 m 810 m 2160 m giu. ott. 26 Obere Obisellalm Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago Öberst Vernuer

Dettagli

ITINERARIO ANELLO di CASTELFRANCO

ITINERARIO ANELLO di CASTELFRANCO 4 ITINERARIO ANELLO di CASTELFRANCO Sentiero con segnali bianco-rossi e frecce direzionali in legno Itinerario ad anello di media percorrenza, che coniuga aspetti ambientali di particolare pregio (aree

Dettagli

Villa Peyron e le botteghe della pietra (Itinerario 1 ANPIL Montececeri)

Villa Peyron e le botteghe della pietra (Itinerario 1 ANPIL Montececeri) Villa Peyron e le botteghe della pietra (Itinerario 1 ANPIL Montececeri) Splendida escursione, fra vedute mozzafiato su Firenze, sulle pendici di Montececeri, la montagna della "pietra forte" e della "pietra

Dettagli

TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo

TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo Partenza Arrivo Lunghezza totale Categoria Tipo di bicicletta consigliato Tempo di percorrenza in bici Dislivello in salita Dislivello in discesa Quota massima

Dettagli

Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014

Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014 Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014 Il percorso è in prevalenza ombreggiato, ma non mancano sulla sinistra panorami sulle varie vette delle Apuane

Dettagli

LA VALLE DI PALANFRÈ

LA VALLE DI PALANFRÈ LA VALLE DI PALANFRÈ Località di partenza: Palanfrè, Alpe di Palanfrè Epoca consigliata: giugno-settembre Tipo di itinerario: escursionistico Quota di partenza/arrivo: 1379 m - 2057 m Durata del percorso

Dettagli

FL-01. Sulle orme dei pellegrini in Lomellina. PROVINCIA DI PAVIA Assessorato al Turismo e Attività Termali

FL-01. Sulle orme dei pellegrini in Lomellina. PROVINCIA DI PAVIA Assessorato al Turismo e Attività Termali FL-01 Sulle orme dei pellegrini in Lomellina La Via Francigena in auto Partenza: Palestro, stazione ferroviaria Arrivo: Gropello Cairoli, Piazza S. Rocco Lunghezza Totale (km): 60.3 Segnaletica: Assente

Dettagli

Mezzanino Vecchio gattile STRADELLA Montù Beccaria Nuovo gattile Dove siamo

Mezzanino Vecchio gattile STRADELLA Montù Beccaria Nuovo gattile Dove siamo Legenda: Milano AA GE uscita Bereguardo Milano AA BO raccordo AA21 x TO Milano statale Mezzanino Vecchio gattile STRADELLA Montù Beccaria Nuovo gattile Dove siamo Se si prende l autostrada che ti porta

Dettagli

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel. + 39 0122 33 22 6)

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel. + 39 0122 33 22 6) Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel. + 39 0122 33 22 6) Il Rifugio realizzato all inizio del 1900 si trova sulla spalla di un crestone,

Dettagli

TI-01 Il Parco del Ticino

TI-01 Il Parco del Ticino TI-01 - Itinerari Partenza: Sesto Calende, stazione ferroviaria Arrivo: Abbiategrasso, stazione ferroviaria Lunghezza Totale (km): 54.7 Percorribilità: In bicicletta, a piedi Tempo di percorrenza (ore.min):

Dettagli

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014 CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI Via IV Novembre, 9 20043 ARCORE Tel. 039-6012956 cell. 3479471002 www.cea-arcore.com e-mail: cea.arcore@gmail.com GITA alla ROSA DEI BANCHI 3163 M E MONT GLACIER 3182 M VAL

Dettagli

Da sasso a eremo di San Valentino

Da sasso a eremo di San Valentino Da sasso a eremo di San Valentino Escursioni e Trekking intorno al lago di Garda: all'eremo di San Valentino. Da Gargnano (m. 65 s.l.m.) o da Sasso (m. 546), in una balconata sul lago di garda. Tenendo

Dettagli

LA VIA FRANCESCANA 2016 tra Marche e Umbria Un appuntamento imperdibile per un trek itinerante di 6 giorni e 5 notti dal 05/09 al 10/09/2016

LA VIA FRANCESCANA 2016 tra Marche e Umbria Un appuntamento imperdibile per un trek itinerante di 6 giorni e 5 notti dal 05/09 al 10/09/2016 LA VIA FRANCESCANA 2016 tra Marche e Umbria Un appuntamento imperdibile per un trek itinerante di 6 giorni e 5 notti dal 05/09 al 10/09/2016 Presentazione Il Cammino proposto tra le regioni di Marche e

Dettagli

La Ciclabile Adriatica

La Ciclabile Adriatica a Porto S.Giorgio un percorso ad ostacoli o un opportunità per il territorio? AP 10/2015 L associazione FIAB Ascoli Piceno ha realizzato questo dossier per sollecitare le istituzioni (Regione Marche, Provincia

Dettagli

DA VARESE, CITTA GIARDINO, un escursione sulle Vie della fede

DA VARESE, CITTA GIARDINO, un escursione sulle Vie della fede (Itinerario e-bike n. 2) DA VARESE, CITTA GIARDINO, un escursione sulle Vie della fede Varese FAI Villa e Collezione Panza Sacro Monte Campo dei Fiori il Forte di Orino Durata 1 giorno Percorso: indirizzato

Dettagli

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina Descrizione Ubicato a 1542 m sul versante settentrionale della Maiella, alle coordinate geografiche N 42 008 09 E 14 003 39, il rifugio é intitolato a Paolo Barrasso,

Dettagli

Grande Traversata della Collina Un viaggio a piedi per individuali (6 giorni) e per gruppi (2 giorni)

Grande Traversata della Collina Un viaggio a piedi per individuali (6 giorni) e per gruppi (2 giorni) Ecologico Tours Via Sacro Tugurio 30A 06081 Rivotorto di Assisi Tel. 075 4650184 E-mail: info@ecologicotours.it www.ecologicotours.it www.meravigliosaumbria.com P.I. 02417390545 Grande Traversata della

Dettagli

Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro. Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio

Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro. Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio Tra rupi ofiolitiche e boschi lussureggianti le limpide acque del torrente

Dettagli

Porte di accesso e percorsi di collegamento

Porte di accesso e percorsi di collegamento Porte di accesso e percorsi di collegamento 2 Parco del Taglio a Calcara 1 Lungo eno a Bologna Al capo opposto del percorso principale il Parco del Taglio a Calcara è un altro contesto che ha già una visibilità

Dettagli

C.A.I. PONTE S. PIETRO

C.A.I. PONTE S. PIETRO Il n. dei partecipanti è fissato in 10/15 massimo Le iscrizioni si ricevono in sede c.a.i. il martedì e venerdì dalle ore 20,30 alle ore 22,00 previo versamento di 100 quale caparra. Il costo complessivo

Dettagli

Bergamo e la Val Seriana

Bergamo e la Val Seriana Bergamo e la Val Seriana 15 17 luglio 2016 La ciclovia della Val Seriana Si sviluppa sul fondovalle lungo il corso del fiume Serio. Si tratta di una vera e propria strada bianca (tranne alcuni brevi tratti

Dettagli

Trento. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. TREKKING PAESAGGI AMENI Vico mezzano-gazzadina Gardolo di Mezzo- Meano

Trento. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. TREKKING PAESAGGI AMENI Vico mezzano-gazzadina Gardolo di Mezzo- Meano TREKKING PAESAGGI AMENI Vico mezzano-gazzadina Gardolo di Mezzo- Meano Snodandosi attraverso le colline del Meanese, immerso tra vigneti, luoghi d arte e antiche chiesette, il percorso trasmette il fascino

Dettagli

PV-01 La Lomellina tra Pavia e Vigevano

PV-01 La Lomellina tra Pavia e Vigevano PV-01 Lombardia in bicicletta - Itinerari Partenza: Pavia, stazione ferroviaria Arrivo: Vigevano, stazione ferroviaria Lunghezza Totale (km): 42.1 Percorribilità: Biciclette di qualsiasi tipo eccetto bici

Dettagli

VAL PESIO. Sentiero Natura Certosa-Pian delle Gorre Cascate del Sault e Gias Sottano di Sestrera

VAL PESIO. Sentiero Natura Certosa-Pian delle Gorre Cascate del Sault e Gias Sottano di Sestrera VAL PESIO Sentiero Natura Certosa-Pian delle Gorre Cascate del Sault e Gias Sottano di Sestrera Sabato Escursione con le ciaspole!! Evviva!!! In auto arriviamo fin davanti alla Certosa di Chiusa Pesio,

Dettagli

Massa. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. SAPER D ITALIA - Le nostre radici all ombra del tricolore

Massa. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. SAPER D ITALIA - Le nostre radici all ombra del tricolore SAPER D ITALIA - Le nostre radici all ombra del tricolore Il percorso ad anello, con partenza dalla Biblioteca Civica, attraversa via Crispi e prosegue su viale Democrazia, sede del Liceo in cui insegnò

Dettagli

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g È una sgambata di oltre 15 km... lunga, non difficile, ma che richiede comunque una buona perseveranza...

Dettagli

Fig. 1 : La piazzetta di San Costantino,punto di partenza e di arrivo dell anello 7. Ref. : ap-2217.

Fig. 1 : La piazzetta di San Costantino,punto di partenza e di arrivo dell anello 7. Ref. : ap-2217. PERCORSO N 7 ANELLO ALL OMBRA DEL COCCOVELLO (San Costantino Carpineta Medichetta Palazzo di Rivello San Costantino). Lunghezza : 6.250 metri. Tempo di percorrenza (senza sosta) : ± 105 min. Difficoltà

Dettagli

CASTERINO (valle delle meraviglie e rocca dell abisso)

CASTERINO (valle delle meraviglie e rocca dell abisso) CASTERINO (valle delle meraviglie e rocca dell abisso) Situazione 44.0982 / 7.5063 In questa zona trovate splendide soluzioni per alloggiare in albergo o per la sosta camper in libero. Base di partenza

Dettagli

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso Ritrovo: ore 6.45 al Piazzale della Motorizzazione Civile di Modena (Hotel Lux) Partenza: ore 7.00 in

Dettagli

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011 Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011 Percorso iper-classico del Gruppo dell'adamello. L'itinerario inizia in discesa grazie agli impianti del Tonale che permettono un comodo accesso al Passo Presena. Tipologia:

Dettagli

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado)

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado) 42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado) La più classica delle gite in montagna della Grecia davvero imperdibile e non difficile, merita tutta la sua fama:

Dettagli

FRATE SENTIERO - SORA STRADA In cammino sulle tracce di San Francesco da Rimini a La Verna

FRATE SENTIERO - SORA STRADA In cammino sulle tracce di San Francesco da Rimini a La Verna 46 V Bertoloni..con noi la fatica non supera il gusto.. e lo stomaco non soffre.. a.s.d. La Pedivella - Rimini Ciclo_turisti per scelta Camminatori per passione Nordicatori liberi Pellegrini gaudenti -

Dettagli

Ancona. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. TREKKING TRICOLORE - E il camminar mi è dolce in questo mare

Ancona. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. TREKKING TRICOLORE - E il camminar mi è dolce in questo mare TREKKING TRICOLORE - E il camminar mi è dolce in questo mare Il percorso si snoda in un interessante connubio di storia e natura nel paesaggio di Pietralacroce, frazione di Ancona ai margini del Parco

Dettagli

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso.

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso. 18 Rifugio Nuvolau, 2575 m ca. 4 ½ ore 870 m 870 m ca. 4 ½ ore località Ponte di Rù Bianco, strada del passo Falzarego, 1732 m Ra Gusela Passo Giau Rif. Nuvolau Al nido d aquile dal panorama mozzafiato

Dettagli

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30 CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30 Presentazione: escursione faticosa ma breve e di soddisfazione,

Dettagli

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI Il gruppo della Marmolada detiene, in Dolomiti, una indiscussa sovranità, da cui il nome di Regina delle Dolomiti, appunto per la massima elevazione dell intero sistema dolomitico di cui ne ospita anche

Dettagli

Escursione dei sette laghi in Val Ridanna

Escursione dei sette laghi in Val Ridanna Escursione dei sette laghi in Val Ridanna TREKKING Durata Distanza 8:00 h 20.7 km Dislivello Altitudine Max 1440 m 2707 m Condizione Tecnica Avventura Paesaggio Selvaggio e intatto Il primo tratto ricalca

Dettagli

Viterbo. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. A Viterbo un viaggio nell 800 a 150 anni dall unità d Italia

Viterbo. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. A Viterbo un viaggio nell 800 a 150 anni dall unità d Italia A Viterbo un viaggio nell 800 a 150 anni dall unità d Italia Partendo dalla Chiesa di S. Maria delle Fortezze scendiamo verso Via Garibaldi e Via dei Mille, per proseguire per via della Verità, alla scoperta

Dettagli

PV-04 Lomellina, tra il Po e la pianura

PV-04 Lomellina, tra il Po e la pianura PV-04 Lombardia in bicicletta - Itinerari Partenza: Lomello, stazione ferroviaria Arrivo: Pavia, stazione ferroviaria Lunghezza Totale (km): 51.5 Percorribilità: Bici ibride (city-bike) e Mountain Bike

Dettagli

BE-01 Il Naviglio di Bereguardo

BE-01 Il Naviglio di Bereguardo BE-01 Lombardia in bicicletta - Itinerari Partenza: Abbiategrasso, stazione ferroviaria Arrivo: Pavia, stazione ferroviaria Lunghezza Totale (km): 47.1 Percorribilità: In bicicletta Tempo di percorrenza

Dettagli

Percorso Sardegna Centrale

Percorso Sardegna Centrale Percorso Sardegna Centrale Indice Il Castello di Medusa 1 Perda Liana 4 Il Tour delle Torri Spagnole 7 Perda Liana Perda Liana, monumento naturale, è un tacco di roccia che caratterizza il paesaggio di

Dettagli

Automezzo: Camper McLouis 620, mansardato anno 2007 con 7000 km..

Automezzo: Camper McLouis 620, mansardato anno 2007 con 7000 km.. Viaggio nella bassa padana dal 17 aprile al 20 aprile 2011 Componenti : Paolo, pilota e addetto alla logistica Maria Rosa, navigatrice e addetta alla cucina Automezzo: Camper McLouis 620, mansardato anno

Dettagli

CARTA DEI SENTIERI DEI MONTI PICENTINI

CARTA DEI SENTIERI DEI MONTI PICENTINI CARTA DEI SENTIERI DEI MONTI PICENTINI presentazione a cura di Valerio Bozza Vicepresidente CAI Salerno Responsabile Manutenzione Sentieri Dalla vecchia alla nuova carta L edizione del 1994 Scala 1:30.000

Dettagli

Esperti di passi e di sentieri

Esperti di passi e di sentieri L. FILIPPO D ANTUONO ESCURSIONI IN APPENNINO TRA LUOGHI E GENTI VOLUME 1 Il Levante della Liguria: dalle Cinque Terre alla foce del Magra Esperti di passi e di sentieri Indice Prefazione...................................................

Dettagli

visita il nostro sito www.prolocoballabio.it

visita il nostro sito www.prolocoballabio.it distribuito da Pro Loco Ballabio 1 Sentieri di montagna Itinerari di montagna consigliati dal Club Alpino Italiano di Ballabio e dal Comune di Ballabio Sentiero 30 Itinerario: Gera Bocchetta di Bertena

Dettagli

Come arrivare a Canovella B&B

Come arrivare a Canovella B&B Come arrivare a Canovella B&B Trieste è situata nell'estremo nord est del mare adriatico, a pochi passi dal confine tra Italia e Slovenia. Il Bed and Breakfast Canovella si trova sulla statale 14 nel tratto

Dettagli

PROPOSTA DI ITINERARIO DI PELLEGRINAGGIO MARIANO NEL VICENTINO

PROPOSTA DI ITINERARIO DI PELLEGRINAGGIO MARIANO NEL VICENTINO CAMMINO DELLE MARIE PROPOSTA DI ITINERARIO DI PELLEGRINAGGIO MARIANO NEL VICENTINO SOGGETTO PROPONENTE Consorzio Pro Loco Colli Berici L IDEA Ispirandosi a ben più noti itinerari, come il «Camino de Santiago»,

Dettagli

WEEK END FUORI PORTA Soave Padova e Verona

WEEK END FUORI PORTA Soave Padova e Verona WEEK END FUORI PORTA Soave Padova e Verona Equipaggi Emilio Elide Roller team Granduca Garage Luca Cristina Daniele Giulia Roller team Granduca GT Trecella 27-04-12 Ore 18.30 Partiamo e ci dirigiamo nel

Dettagli

Viaggio effettuato dal 30-03-14 al 01-04.14 da due persone con semintegrale Adria del 2004

Viaggio effettuato dal 30-03-14 al 01-04.14 da due persone con semintegrale Adria del 2004 Due giorni tra le province di Roma e Viterbo Viaggio effettuato dal 30-03-14 al 01-04.14 da due persone con semintegrale Adria del 2004 Partenza da Telese Terme (BN) Km percorsi 682 Finalmente riusciamo

Dettagli

LA VALLE UMBRA: IL CUORE DEL UMBRIA

LA VALLE UMBRA: IL CUORE DEL UMBRIA LA VALLE UMBRA: IL CUORE DEL UMBRIA Lo scenario di questo viaggio in bicicletta è la verde Valle Umbra, fertile e ricca d'acqua. In questa Valle, circondata da montagne e colline coperte da oliveti e vigneti,

Dettagli

SV02 - La ciclovia dei Parchi

SV02 - La ciclovia dei Parchi SV02 - La ciclovia dei Parchi Partenza Arrivo Lunghezza totale Categoria Tipo di bicicletta consigliato Tempo di percorrenza in bici Dislivello in salita Dislivello in discesa Quota massima Difficoltà

Dettagli

LE ESCURSIONI piu belle della Val Venosta

LE ESCURSIONI piu belle della Val Venosta Rifugio Coston (2.661 m) (Solda) Tel. 0473 613188 LE ESCURSIONI piu belle della Val Venosta RIFUGI in Val Venosta Rifugio Pio XI alla Palla Bianca (2.442 m) (Vallelunga) Tel. 0473 633191 Rifugio Sesvenna

Dettagli

La Via Francigena. Tappa LA06 Da Sutri a Campagnano

La Via Francigena. Tappa LA06 Da Sutri a Campagnano Tappa LA06 Da Sutri a Campagnano La Via Francigena Partenza: Sutri, Anfiteatro etrusco Arrivo: Campagnano di Roma, Chiesa del Gonfalone Lunghezza Totale (): 24.3 Percorribilità: A piedi, in mountain bike

Dettagli

Le Vie Francigene del Sud

Le Vie Francigene del Sud Tappa VFS01 - prima parte Da Piazza San Pietro all'appia Antica Le Vie Francigene del Sud Partenza: Roma, Piazza San Pietro Arrivo: Via Appia Antica - Quarto Miglio Lunghezza Totale (km): 11.5 Percorribilità:

Dettagli

IN BICICLETTA IN GARFAGNANA

IN BICICLETTA IN GARFAGNANA IN BICICLETTA IN GARFAGNANA 1 PASSO DELLE RADICI VIA ABETONE DA PIAN DEGLI ONTANI Partenza da Loc Fornace (via Fontana Vaccaia 17 a 5 km da Pian degli Ontani), su verso Pian degli Ontani, Pian di Novello,

Dettagli