La regolamentazione dei servizi di assistenza clienti nel settore delle comunicazioni elettroniche

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La regolamentazione dei servizi di assistenza clienti nel settore delle comunicazioni elettroniche"

Transcript

1 Direzione Tutela dei Consumatori Dott. Sergio Del Grosso La regolamentazione dei servizi di assistenza clienti nel settore delle comunicazioni elettroniche 1 di 20

2 Cosa incide sulla customer satisfaction? 2 di 20

3 Principali interventi regolamentari in materia di qualità dei servizi di comunicazione elettronica Direttiva Generale Del. n. 179/03/CSP Del. n. 254/04/CSP per telefonia fissa Del. n. 104/05/CSP per telefonia mobile Del. n. 278/04/CSP per PAY TV Del. n. 131/06/CSP per accesso a Internet Obiettivi qualità S.U. TELEFONIA FISSA Del. n. 79/09/CSP Qualità Call Center Del. n. 154/12/CONS per Internet mobile TELEFONIA MOBILE PAY TV Del. n. 244/08/CSP per accesso a Internet a larga banda Del. n. 602/13/CONS Sistema Informativo Nazionale Banda Larga INTERNET 3 di 20

4 La qualità dei call center: Delibera 79/09/CSP Direttiva sulla qualità dei servizi di contatto telefonici INEFFICIENZE DEL SISTEMA CONSULTAZIONE PUBBLICA Del. n. 88/07/CSP PROVVEDIMENTO DEFINITIVO Del. n. 79/09/CSP Inadeguatezza delle risposte fornite Mancanza di certezza in ordine alla presa in carico di reclami/ segnalazioni / delucidazioni Lunghi tempi di attesa Scarsa attenzione ai diversamente abili (non udenti) Ancora oggi molte di queste criticità sono segnalate da consumatori ed Associazioni di consumatori. 4 di 20

5 Obiettivi della delibera 79/09/CSP Principi generali di comportamento e di qualità a cui gli addetti ai call center devono attenersi Alcuni fondamentali indicatori di qualità del servizio inbound, stabilire i valori minimi da rispettare per tali indicatori ed un piano triennale di miglioramento progressivo di tali valori Requisiti minimi di accessibilità gratuita ai servizi di contatto, da assicurare agli utenti diversamente abili (non udenti) Principi a cui gli addetti devono attenersi nell effettuare i servizi di tipo outbound ALLO SCOPO DI a. Garantire i diritti degli Utenti. b. Realizzare un progressivo miglioramento della Qualità del Servizio c. Assicurare la fruibilità del servizio anche da parte di utenti diversamente abili (non udenti). 5 di 20

6 Ambiti di applicazione della delibera 79/09/CSP Ambiti di applicazione La direttiva si applica agli operatori dei comparti dei servizi di telefonia fissa e di telefonia mobile, sia residenziale che business. In corso di revisione per l applicazione anche al settore della pay tv. 6 di 20

7 Obblighi per gli operatori e standard minimi a. Servizio di assistenza gratuito per i propri clienti b. Orario minimo: almeno nei giorni feriali tra le ore 8.30 e le ore (fino alle per numeri di assistenza clienti affari). c. Utilizzare e rispettare gli indicatori di qualità definiti nella direttiva d. Effettuare rilevazioni semestrali ed annuali di tali indicatori ed elaborare relativi resoconti e. Pubblicare sul proprio sito WEB tali resoconti f. Inviare semestralmente tali resoconti ad AGCOM, insieme alle informazioni sulle prestazioni offerte dagli operatori agli utenti finali g. Descrivere, su richiesta, le procedure di misura degli indicatori E inoltre previsto che AGCOM pubblichi collegamenti alle pagine WEB dei risultati di qualità raggiunti dai vari operatori (http://www.agcom.it/default.aspx?message=contenuto&dcid=317) 7 di 20

8 Indicatori chiamate inbound Tempo di navigazione intervallo di tempo intercorrente tra il momento in cui viene completata correttamente la selezione del numero del servizio telefonico di contatto e quello in cui può essere selezionata dall utente chiamante la scelta che consente di parlare con un addetto, per presentare un reclamo Tempo di attesa intervallo di tempo intercorrente tra il momento in cui viene selezionata dall utente la scelta di parlare con un addetto del call center all interno del sistema interattivo di risposta (IVR) e l effettivo inizio della conversazione; Tasso di risoluzione dei reclami percentuale di reclami risolti senza che l utente abbia la necessità di effettuare solleciti. Orario minimo: almeno nei giorni feriali tra le ore 8.30 e le ore (fino alle per numeri di assistenza clienti affari). 8 di 20

9 Obiettivi di qualità della delibera 79/09/CSP Tempo di navigazione espresso in secondi Fisso Mobile Tempo di attesa (misura a: espressa in secondi) Fisso Mobile Tempo di attesa (misura b: espressa in percentuale di chiamate servite in meno di 20 secondi) Fisso 30% 35% 45% Mobile 45% 50% 55% 9 di 20

10 Delibera 79/09/CSP Principi generali a. Rispetto della privacy dell utente nel trattamento dei suoi dati personali b. Efficace capacità e modalità di comunicazione c. Trasparenza del servizio erogato nei confronti dell utente d. Massima agevolazione dell utente: nell accesso ai servizi nella conoscenza dell albero di navigazione e. Garanzia, in caso di outsourcing, che anche il gestore esterno del Call Center assicuri il rispetto della normativa di qualità. 10 di 20

11 Requisiti di comportamento (1/2) a. Chiarezza sulle finalità del servizio b. Chiarezza sulle modalità di accesso al servizio c. Garanzia che le informazioni fornite all utente siano corrette, incluse le modalità di recesso d. Fornitura del codice identificativo dell addetto o della postazione di lavoro ad ogni contatto e. Gentilezza e cortesia per tutta la durata del contatto f. Utilizzo dell italiano corrente e di un linguaggio corretto, chiaro e comprensivo 11 di 20

12 Requisiti di comportamento (2/2) g. Uniformità nelle risposte e nelle proposte commerciali, al variare degli addetti h. Informativa precisa e completa su modalità di presentazione e termini di risoluzione dei reclami i. Assegnazione di un codice identificativo del reclamo j. Efficacia delle procedure di gestione di segnalazioni e reclami k. Alberi di risposta automatici comprensibili e non complessi, che diano possibilità di parlare in tempo reale con un addetto almeno in caso di reclamo l. Non utilizzare il CLI dell utente a scopi discriminatori m. Non effettuare ripetute sollecitazioni commerciali, se non gradite dall utente, in caso di contatti outbound 12 di 20

13 Specifiche di qualità per l outbound Rispetto delle principali normative sulla privacy nell effettuazione dei contatti. Osservanza dell intera delibera n. 664/06/CONS, relativa alla disciplina dei contratti a distanza Nel caso di attività outbound condotte per scopi che esulano da quelli di natura prettamente contrattuale (ad es. attività delicate e particolari quali il recupero crediti) l addetto dovrà fornire il proprio codice identificativo univoco assegnatogli dall operatore, in luogo di nome e cognome, prescritti, invece, nella delibera n. 664/06/CONS il registro delle opposizioni 13 di 20

14 Contatto con gli utenti sordi I call center devono garantire l accesso al servizio inbound da parte dei non udenti, prevedendo l uso di tecnologie assistive I tipi di tecnologie da prevedere, per tale obiettivo, sono, in particolare: a)chat e SMS, con risposte in tempo reale b)fax ed , con risposte in tempo differito (max 2 ore) Sono inoltre previste forme di garanzia dell accesso mediato da un servizio-ponte, fornibile, gradualmente, o dall operatore stesso o attraverso il servizio dell ENS, nel caso non sia disponibile anche solo una delle modalità di comunicazione SMS, fax o di 20

15 Le iniziative in atto Delibera n. 588/12/CONS Avvio del procedimento di consultazione pubblica per modifiche alla direttiva in materia di qualità dei servizi telefonici di contatto (call center) nel settore delle comunicazioni elettroniche approvata con la delibera n. 79/09/CSP. Nuovi obiettivi di qualità per gli anni 2013, 2014 e 2015, con ulteriore miglioramento di quelli previsti per i tre anni precedenti dalla delibera n. 79/09/CSP 15 di 20

16 Le posizioni degli operatori Secondo gli operatori (AssTel): Costringere gli operatori ad impegnare ingenti risorse economiche per conformarsi agli stringenti parametri minimi sui tempi di risposta non necessariamente porta ad un innalzamento della qualità del servizio erogato. Per il cliente è essenziale che la sua esigenza venga gestita in modo soddisfacente dall operatore che risponde, senza che quest ultimo debba contrarre al massimo la conversazione, preoccupato delle chiamate in attesa. Aspetti come l accuratezza della risposta e la capacità dell operatore di farsi carico del problema sono prioritari per il cliente rispetto al tempo di risposta delle chiamate e alla stessa onerosità. 16 di 20

17 Le posizioni degli operatori Secondo gli operatori a fronte di: forte pressione sul settore (crisi economica, concorrenza, OTT) elevato costo dei servizi di assistenza, anche a fronte degli standard minimi fissati da Agcom alta concentrazione di risorse su pochi clienti=inefficienza elevati benefici in efficienza e trasparenza dei nuovi canali di contatto Per garantire in modo sostenibile reale qualità dell assistenza sarebbe necessario: concentrare le sempre piu` ridotte risorse del Customer Care per soddisfare esigenze reali della clientela, investendo sulla qualità (e spostando il focus dal mero costo migrare progressivamente sui nuovi strumenti di assistenza (in linea con gli obiettivi dell agenda digitale) 17 di 20

18 Il tavolo tecnico Valutati i contributi pervenuti nel corso della consultazione pubblica avviata con delibera n. 588/12/CONS, l Agcom ha costituito un tavolo tecnico finalizzato alla riforma della regolamentazione vigente sulla qualità del servizio di assistenza clienti degli operatori di comunicazione elettronica, cui partecipano anche gli operatori Si prevede una nuova consultazione pubblica ad inizio 2014, che coinvolgerà anche gli operatori di pay-tv 18 di 20

19 Grazie per l attenzione Dott. Sergio Del Grosso Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Direzione Tutela dei Consumatori Ufficio Qualità, Servizio Universale e Rapporti con le Associazioni 19 di 20

Allegato D alla Delibera n. 711/11/CONS

Allegato D alla Delibera n. 711/11/CONS Allegato D alla Delibera n. 711/11/CONS Documento per la consultazione pubblica in materia di Nuove disposizioni in materia di carte dei servizi e qualità dei servizi di televisione a pagamento ai sensi

Dettagli

DELIBERA n. 79/09/CSP L'AUTORITA

DELIBERA n. 79/09/CSP L'AUTORITA DELIBERA n. 79/09/CSP Direttiva in materia di qualità dei servizi telefonici di contatto (call center) nel settore delle comunicazioni elettroniche L'AUTORITA NELLA sua riunione della Commissione Servizi

Dettagli

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di comunicazione mobile Digi Italy S.r.l.

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di comunicazione mobile Digi Italy S.r.l. Relazione sugli incatori qualità dei servizi comunicazione mobile Digi Italy S.r.l. ANNO DIGI Italy S.r.l. - Via G. Bensi n.1, 20152, Milano - P.IVA/C.F. - 06847480966 Gli incatori qualità dei servizi

Dettagli

DELIBERA 79/09/CSP. indicatori di qualità per il servizio dei CENTRI DI CONTATTO. 1 semestre ANNO 2012 FISSO

DELIBERA 79/09/CSP. indicatori di qualità per il servizio dei CENTRI DI CONTATTO. 1 semestre ANNO 2012 FISSO CARTA DEI SERVIZI QUALITA CALL CENTER DELIBERA 79/09/CSP indicatori di qualità per il servizio dei CENTRI DI CONTATTO 1 semestre ANNO 2012 FISSO PARAMETRO OBIETTIVO 2011 1 semestre 2012 NOTE Tempo di navigazione

Dettagli

Relazione annuale ex art. 10, comma 1, lett. b delibera AGCOM 179/03/CSP

Relazione annuale ex art. 10, comma 1, lett. b delibera AGCOM 179/03/CSP Green Telecomunicazioni SpA opera come reseller e nell erogazione dei servizi si avvale dell infrastruttura e dei servizi wholesale di operatori terzi regolarmente autorizzati. Di seguito vengono presentati

Dettagli

Carta del Cliente dei Servizi a marchio TeleTu di Vodafone Omnitel B.V. 2014

Carta del Cliente dei Servizi a marchio TeleTu di Vodafone Omnitel B.V. 2014 Carta del Cliente dei Servizi a marchio TeleTu di Vodafone Omnitel B.V. 2014 INTRODUZIONE Vodafone Omnitel B.V. adotta la presente Carta dei Servizi per la propria offerta di servizi fissi a marchio TeleTu

Dettagli

1. Premessa 3. 2. Verizon Business 3. 3. Principi fondamentali 3. 4. Servizi offerti da Verizon Business 4. 5. Standard di qualità del servizio 4

1. Premessa 3. 2. Verizon Business 3. 3. Principi fondamentali 3. 4. Servizi offerti da Verizon Business 4. 5. Standard di qualità del servizio 4 CARTA DEI SERVIZI 1. Premessa 3 2. Verizon Business 3 2.1 Chi siamo 3 3. Principi fondamentali 3 3.1 Obiettività, giustizia ed imparzialità 3 3.2 Continuità del servizio 3 3.3 Partecipazione 4 3.4 Cortesia

Dettagli

Allegato A alla Carta dei Servizi

Allegato A alla Carta dei Servizi Allegato A alla Carta dei Servizi OBIETTIVI DI QUALITA' DEI SERVIZI DI TELEFONIA VOCALE FISSA PER L'ANNO 2015 Ai sensi di quanto disposto dall'autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni con la delibera

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Vers. 1.9-01/01/12

CARTA DEI SERVIZI Vers. 1.9-01/01/12 COMeSER S.r.l. Piazza Repubblica, 20-43036 Fidenza (PR) Tel. 0524 881111 - Fax 0524 881118 E-mail: info@comeser.it - www.comeser.it C.N.T. di Ugolotti Giovanni Strada Laurano, 1/1-43024 Neviano degli Arduini

Dettagli

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di accesso ad internet forniti da Telecom Italia da postazione fissa

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di accesso ad internet forniti da Telecom Italia da postazione fissa Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di accesso ad internet forniti da Telecom Italia da postazione fissa ANNO Il presente documento riporta gli indicatori di qualità dei servizi di accesso

Dettagli

RELAZIONE SUGLI INDICATORI DI QUALITÀ DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA MOBILI PERSONALI NOVERCA ITALIA ANNO 2010

RELAZIONE SUGLI INDICATORI DI QUALITÀ DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA MOBILI PERSONALI NOVERCA ITALIA ANNO 2010 RELAZIONE SUGLI INDICATORI DI QUALITÀ DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA MOBILI PERSONALI NOVERCA ITALIA ANNO Il presente documento illustra gli indicatori di qualità dei servizi di comunicazione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CWNET s.r.l.

CARTA DEI SERVIZI CWNET s.r.l. CARTA DEI SERVIZI CWNET s.r.l. PREMESSA La Carta dei Servizi di Cwnet s.r.l. ("Carta") descrive i principi ed i parametri di qualità dei servizi di telecomunicazioni aperti al pubblico (il "Servizio")

Dettagli

LA QUALITA DEI CONTACT CENTER UN IMPEGNO VERSO GLI UTENTI

LA QUALITA DEI CONTACT CENTER UN IMPEGNO VERSO GLI UTENTI LA QUALITA DEI CONTACT CENTER UN IMPEGNO VERSO GLI UTENTI Antonella Bertazzi Direzione Consumatori e utenti Autorità per l energia elettrica e il gas I CONTACT CENTER DEL SETTORE PUBBLICO: BUONE PRASSI

Dettagli

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di comunicazione elettronica mobili e personali CoopVoce forniti da Coop Italia

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di comunicazione elettronica mobili e personali CoopVoce forniti da Coop Italia Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di comunicazione elettronica mobili e personali CoopVoce forniti da Coop Italia ANNO Il presente documento illustra gli indicatori di qualità dei servizi

Dettagli

Titolo I Definizioni ed ambito di applicazione

Titolo I Definizioni ed ambito di applicazione Disposizioni dell Autorità per l energia elettrica e il gas in tema di qualità dei servizi telefonici dei venditori di energia elettrica e di gas ai clienti finali Titolo I Definizioni ed ambito di applicazione

Dettagli

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di accesso ad internet forniti da Telecom Italia da postazione fissa

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di accesso ad internet forniti da Telecom Italia da postazione fissa Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di accesso ad internet forniti da Telecom Italia da postazione fissa ANNO Il presente documento riporta gli indicatori di qualità dei servizi di accesso

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI - MARZO 2012

CARTA DEI SERVIZI - MARZO 2012 CARTA DEI SERVIZI - MARZO 2012 INTRODUZIONE La Carta dei Servizi rappresenta uno strumento di tutela dei consumatori, in quanto finalizzato a garantire la trasparenza e l accessibilità delle condizioni

Dettagli

Osservazioni di Assotelecomunicazioni-Asstel Relative alla consultazione pubblica avviata con

Osservazioni di Assotelecomunicazioni-Asstel Relative alla consultazione pubblica avviata con Osservazioni di Assotelecomunicazioni-Asstel Relative alla consultazione pubblica avviata con Delibera n. 588/12/CONS Avvio del procedimento di consultazione pubblica per modifiche alla Direttiva in materia

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Tecnoservizi S.a.s - Via Chiesa sud, 134-41016 Rovereto s/s (MO) - tel.: 059672111 - fax: 0594909946 - e.mail: ts@tsnet.

CARTA DEI SERVIZI. Tecnoservizi S.a.s - Via Chiesa sud, 134-41016 Rovereto s/s (MO) - tel.: 059672111 - fax: 0594909946 - e.mail: ts@tsnet. CARTA DEI SERVIZI INDICE PARTE I - I PRINCIPI FONDAMENTALI 1.1 PREMESSA 1.2 PRINCIPI FONDAMENTALI 1.3 UGUAGLIANZA ED IMPARZIALITÀ 1.4 CONTINUITÀ DI SERVIZIO 1.5 DIRITTO DI SCELTA 1.6 PARTECIPAZIONE AL

Dettagli

Carta del Cliente dei Servizi mobili e fissi di Vodafone Omnitel N.V. 2013

Carta del Cliente dei Servizi mobili e fissi di Vodafone Omnitel N.V. 2013 Carta del Cliente dei Servizi mobili e fissi di Vodafone Omnitel N.V. 2013 INTRODUZIONE Vodafone Omnitel N.V. adotta la presente Carta dei Servizi in attuazione delle direttive e delle delibere nazionali

Dettagli

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di telefonia vocale forniti da Telecom Italia su rete fissa

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di telefonia vocale forniti da Telecom Italia su rete fissa Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di telefonia vocale forniti da Telecom Italia su rete fissa ANNO Il presente documento riporta gli indicatori di qualità dei servizi di telefonia vocale

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Digiten S.r.l.

CARTA DEI SERVIZI Digiten S.r.l. CARTA DEI SERVIZI Digiten S.r.l. 1. RIFERIMENTI Direttiva del Consiglio dei Ministri 27/1/1994, Principi sull erogazione dei servizi pubblici Delibera n.179/03/csp, Approvazione della direttiva generale

Dettagli

Articolo 1. (Definizioni) 1. Ai fini del presente provvedimento si intende per:

Articolo 1. (Definizioni) 1. Ai fini del presente provvedimento si intende per: ALLEGATO A alla delibera 514/07/CONS DISPOSIZIONI IN MATERIA DI CONDIZIONI ECONOMICHE AGEVOLATE, RISERVATE A PARTICOLARI CATEGORIE DI CLIENTELA, PER I SERVIZI TELEFONICI ACCESSIBILI AL PUBBLICO Articolo

Dettagli

Riconoscibilità dei siti pubblici: i domini della Pa e le regole di.gov.it

Riconoscibilità dei siti pubblici: i domini della Pa e le regole di.gov.it Riconoscibilità dei siti pubblici: i domini della Pa e le regole di.gov.it Gabriella Calderisi - DigitPA 2 dicembre 2010 Dicembre 2010 Dominio.gov.it Cos è un dominio? Se Internet è una grande città, i

Dettagli

COLOGNO MONZESE INDICE ART. 1 DEFINIZIONE E PRINCIPI GENERALI ART. 2 FINALITA E FUNZIONI DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

COLOGNO MONZESE INDICE ART. 1 DEFINIZIONE E PRINCIPI GENERALI ART. 2 FINALITA E FUNZIONI DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO CRITERI PER L ORGANIZZAZIONE E IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO U.R.P. (art. 8 c. 2 della Legge n. 150/2000) Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche

Dettagli

COMPLEXITY INTELLIGENCE Italia s.r.l.

COMPLEXITY INTELLIGENCE Italia s.r.l. Casa Pane COMPLEXITY COMPLEXITY s.r.l. Lima Ciao Lino Mio Ma Loro Oro Trio Trono Grano Fin Poi Poi LA CARTA DEI SERVIZI DI COMPLEXITY ITALIA Suo Senza Sale Se Se Me Ne Il Lo Su PREMESSA La Carta dei Servizi

Dettagli

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di comunicazione elettronica mobili e personali CoopVoce forniti da Coop Italia

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di comunicazione elettronica mobili e personali CoopVoce forniti da Coop Italia Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di comunicazione elettronica mobili e personali CoopVoce forniti da Coop Italia ANNO Il presente documento illustra gli indicatori di qualità dei servizi

Dettagli

Oggetto: Relazione annuale qualità dei servizi per l anno 2013 (Rif. Delibera 179/03/CSP) ISP: Messagenet S.p.A.

Oggetto: Relazione annuale qualità dei servizi per l anno 2013 (Rif. Delibera 179/03/CSP) ISP: Messagenet S.p.A. Spett.le Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Direzione Tutela Consumatori Centro Direzionale Isola B5 Torre Francesco 80143 Napoli (NA) ITALIA PEC: agcom@cert.agcom.it e per conoscenza a: direzionetutelaconsumatori@agcom.it

Dettagli

SIM CARD RICARICABILE HOPTEL ATTIVAZIONE SIM CARD - ATTIVAZIONI MULTIPLE

SIM CARD RICARICABILE HOPTEL ATTIVAZIONE SIM CARD - ATTIVAZIONI MULTIPLE SIM CARD RICARICABILE HOPTEL ATTIVAZIONE SIM CARD - ATTIVAZIONI MULTIPLE Il presente modulo deve essere SEMPRE allegato al modulo di identificazione debitamente compilato e sottoscritto. INFORMATIVA AI

Dettagli

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di televisione a pagamento forniti da Telecom Italia su rete fissa

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di televisione a pagamento forniti da Telecom Italia su rete fissa Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di televisione a pagamento forniti da Telecom Italia su rete fissa ANNO Il presente documento riporta gli indicatori di qualità dei servizi di televisione

Dettagli

Art.1 Definizioni. c) «Aderente», qualunque Operatore e Soggetto Terzo che aderisce al presente Codice di Condotta;

Art.1 Definizioni. c) «Aderente», qualunque Operatore e Soggetto Terzo che aderisce al presente Codice di Condotta; NORME PER LA REGOLAMENTAZIONE DEL TRATTAMENTO DEI DATI ESTRATTI DAGLI ELENCHI DI ABBONATI PER FINI DI INVIO DI MATERIALE PUBBLICITARIO O DI VENDITA DIRETTA O PER IL COMPIMENTO DI RICERCHE DI MERCATO O

Dettagli

Comunicazioni elettroniche: nuove norme sulla qualità dei servizi dei call center Garante Comunicazioni, deliberazione 14.05.2009, G.U. 04.06.

Comunicazioni elettroniche: nuove norme sulla qualità dei servizi dei call center Garante Comunicazioni, deliberazione 14.05.2009, G.U. 04.06. Comunicazioni elettroniche: nuove norme sulla qualità dei servizi dei call center Garante Comunicazioni, deliberazione 14.05.2009, G.U. 04.06.2009 Gli operatori garantiscono che l'erogazione dei servizi

Dettagli

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di telefonia vocale forniti da Telecom Italia su rete fissa

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di telefonia vocale forniti da Telecom Italia su rete fissa Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di telefonia vocale forniti da Telecom Italia su rete fissa ANNO Il presente documento riporta gli indicatori di qualità dei servizi di telefonia vocale

Dettagli

Carta del Cliente dei Servizi mobili e fissi di Vodafone Omnitel B.V. Gennaio, 2014

Carta del Cliente dei Servizi mobili e fissi di Vodafone Omnitel B.V. Gennaio, 2014 Carta del Cliente dei Servizi mobili e fissi di Vodafone Omnitel B.V. Gennaio, 2014 INTRODUZIONE Vodafone Omnitel B.V. adotta la presente Carta dei Servizi in attuazione delle direttive e delle delibere

Dettagli

Rilevazione Indicatori Qualità Fontel SpA Periodo: Anno 2012

Rilevazione Indicatori Qualità Fontel SpA Periodo: Anno 2012 Rilevazione Indicatori Qualità Fontel SpA Periodo: Anno 2012 ALLEGATO A Rilevazione indicatori di qualità dei servizi telefonia vocale fissa - (Delibera n. 254/04/CSP) Indicatore Definizione Rilevazione

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 PREMESSA 2bite adotta questa Carta dei Servizi in osservanza dei principi stabiliti dalla direttiva sulla qualità e carta dei servizi di telecomunicazione stabiliti

Dettagli

La tutela dei diritti dell utente digitale Gli interventi dell Agcom

La tutela dei diritti dell utente digitale Gli interventi dell Agcom Ing. Federico Flaviano La tutela dei diritti dell utente digitale Gli interventi dell Agcom 7 Giugno 2011 Roma 7 giugno 2011 1 di 16 Secondo Morgan Stanley nei prossimi anni Gli utenti Internet da rete

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI VODAFONE A MARCHIO TELETU OTTOBRE 2012

CARTA DEI SERVIZI VODAFONE A MARCHIO TELETU OTTOBRE 2012 CARTA DEI SERVIZI VODAFONE A MARCHIO TELETU OTTOBRE 2012 INTRODUZIONE La Carta dei Servizi rappresenta uno strumento di tutela dei consumatori, in quanto finalizzato a garantire la trasparenza e l accessibilità

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI TELEX PREMESSA

LA CARTA DEI SERVIZI DI TELEX PREMESSA LA CARTA DEI SERVIZI DI TELEX PREMESSA La Carta dei Servizi di TELEX si ispira ai principi fondamentali indicati all articolo 3 delle Delibera n 179/03/CSP emanata dall AGCOM, di seguito elencati: PRINCIPI

Dettagli

La carta dei servizi del Contact Center

La carta dei servizi del Contact Center La carta dei servizi del Contact Center Dipartimento della Protezione Civile Via Ulpiano, 11-00193 Roma www.protezionecivile.gov.it Cos è il Contact Center Il Contact Center è il nuovo canale di comunicazione

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE S.R.L

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE S.R.L LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE S.R.L (anno di riferimento 2014) PREMESSA 2bite srl adotta la Carta dei Servizi in osservanza dei principi e delle disposizioni fissati dalla delibera dell Autorità per le

Dettagli

SIG-FIN UN CRM PER TUTTE LE ESIGENZE

SIG-FIN UN CRM PER TUTTE LE ESIGENZE SIG-FIN UN CRM PER TUTTE LE ESIGENZE SIG-FIN (Sistema Informativo Gestionale Finanziario) è la soluzione di CRM (Customer Relationship Management) sviluppato da Cesaweb per tutte le società Finanziarie

Dettagli

Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da Brennercom S.p.A. da postazione fissa ANNO 2014

Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da Brennercom S.p.A. da postazione fissa ANNO 2014 Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da Brennercom S.p.A. da postazione fissa ANNO 2014 Il presente documento riporta un riepilogo di quanto rappresentato all

Dettagli

Obiettivi di Qualità Fontel SpA Periodo: Anno 2015

Obiettivi di Qualità Fontel SpA Periodo: Anno 2015 Obiettivi di Qualità Fontel SpA Periodo: Anno 2015 Napoli, 06 febbraio 2015 ALLEGATO A Obiettivi di qualità dei servizi telefonia vocale fissa - (Delibera n. 254/04/CSP) Indicatore Definizione Obiettivo

Dettagli

SERVIZI DI COMUNICAZIONE ITC CONTACT

SERVIZI DI COMUNICAZIONE ITC CONTACT ALLEGATI A - B ALLEGATO A SERVIZI DI COMUNICAZIONE ITC CONTACT Enterprise Contact ha intercettato la difficoltà dei Comuni nel comunicare con le grandi realtà territoriali, in specie nei in casi straordinari

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI TIMENET

LA CARTA DEI SERVIZI DI TIMENET LA CARTA DEI SERVIZI DI TIMENET PREMESSA La Carta dei Servizi di TIMENET si ispira ai principi fondamentali indicati all articolo 3 delle Delibera n 179/03/CSP emanata dall AGCOM, di seguito elencati:

Dettagli

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di Accesso ad Internet forniti da

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di Accesso ad Internet forniti da Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di Accesso ad Internet forniti da IPCOMPANY SPA da postazione fissa Il presente documento riporta un riepilogo di quanto rappresentato all interno degli

Dettagli

GO INTERNET S.P.A. CARTA DEI SERVIZI 2015

GO INTERNET S.P.A. CARTA DEI SERVIZI 2015 GO INTERNET S.P.A. CARTA DEI SERVIZI 2015 1. PREMESSA. in quanto soggetto autorizzato alla fornitura di servizi di comunicazione elettronica, ha redatto la presente Carta dei Servizi uniformandosi ai principi

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità

Programma triennale per la trasparenza e l integrità Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale G. Falcone e P. Borsellino Via G. Giolitti, 11 20022 Castano Primo (MI) Tel. 0331 880344 fax 0331 877311 C.M. MIIC837002

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI ITS SERVIZI MARITTIMI E SATELLITARI INDICE

LA CARTA DEI SERVIZI DI ITS SERVIZI MARITTIMI E SATELLITARI INDICE LA CARTA DEI SERVIZI DI ITS SERVIZI MARITTIMI E SATELLITARI INDICE 1. ITS - SMS e la Carta dei Servizi...2 2. Chi siamo...2 3. I nostri principi...3 4. I nostri impegni...4 5. I nostri standard di qualità...5

Dettagli

Nuovo servizio di Call Center

Nuovo servizio di Call Center 2009 ced infosystem S.a.s Nuovo servizio di Call Center Nuovo servizio di Call Center Vi Propone: Il Nuovo servizio di Call Center La nostra società presente nel territorio siciliano dal 1994 si è proposta

Dettagli

WT SRLS. www.icarointernet.it CARTA DEI SERVIZI

WT SRLS. www.icarointernet.it CARTA DEI SERVIZI WT SRLS www.icarointernet.it CARTA DEI SERVIZI Sommario PREMESSA... 3 PRINCIPI FONDAMENTALI... 3 Eguaglianza... 3 Continuità... 3 Diritto di Informazione... 3 Partecipazione... 3 Efficienza ed Efficacia...

Dettagli

Resoconto per l anno 2008 degli indicatori. di qualità dei servizi

Resoconto per l anno 2008 degli indicatori. di qualità dei servizi Resoconto per l anno 2008 degli indicatori di qualità dei servizi 1. Oggetto In ottemperanza a quanto previsto dalle delibere AGCOM N 179/03/CSP, N 254/04/CSP e N 131/06/CSP, Tiscali pubblica la relazione

Dettagli

Outsourcing di Servizi in ICT dal 1973

Outsourcing di Servizi in ICT dal 1973 S.D.C. Company Profile Outsourcing di Servizi in ICT dal 1973 MISSION: Offrire SOLUZIONI DI ELEVATO LIVELLO PROFESSIONALE e QUALITATIVO nel campo dei Servizi e dei Sistemi di Information Technology, nell'ottica

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ALTERNATYVA

CARTA DEI SERVIZI ALTERNATYVA CARTA DEI SERVIZI ALTERNATYVA 1. PREMESSA 2. LA SOCIETÀ ED IL CONTRATTO 3. I SERVIZI 4. EGUAGLIANZA ED IMPARZIALITÀ DI TRATTAMENTO 5. CONTINUITÀ 6. PARTECIPAZIONE 7. CORTESIA E TRASPARENZA 8. EFFICIENZA

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ALTERNATYVA

CARTA DEI SERVIZI ALTERNATYVA CARTA DEI SERVIZI ALTERNATYVA INDICE 1) Premessa 2) La società ed il contratto 3) I servizi 4) Eguaglianza ed imparzialità di trattamento 5) Continuità 6) Partecipazione 7) Cortesia e trasparenza 8) Efficienza

Dettagli

DENOM. INDICATORE / SERVIZIO CUI SI APPLICA MISURE INDICAZIONI OBBLIGATORIE

DENOM. INDICATORE / SERVIZIO CUI SI APPLICA MISURE INDICAZIONI OBBLIGATORIE OPERATORE: TELECOM ITALIA SPA PERIODO DI RILEVAZIONE DEI DATI: DAL 1/7/2013 AL 31/12/2013 DENOM. INDICATORE / SERVIZIO CUI SI APPLICA MISURE INDICAZIONI OBBLIGATORIE 1 - Tempo di fornitura dell'allacciamento

Dettagli

GESTIONE SEGNALAZIONI (RECLAMI, RILIEVI, PROPOSTE, ELOGI)

GESTIONE SEGNALAZIONI (RECLAMI, RILIEVI, PROPOSTE, ELOGI) GESTIONE SEGNALAZIONI Ed.0 del 28/07/2014 Rev. 0 del 28/07/2014 Pag 1/6 1 Oggetto La procedura in oggetto descrive l iter da espletare in presenza di segnalazioni da parte dei cittadini-utenti-clienti.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI PREMESSA

CARTA DEI SERVIZI PREMESSA CARTA DEI SERVIZI PREMESSA Mnet srl. (a seguire indicata come Mnet Srl o Mynet ), nell'ambito di un programma improntato alla trasparenza nei rapporti con la propria clientela, e alla qualità dei servizi

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA VAL TAGLIAMENTO (Comuni di: Ampezzo, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Preone, Sauris, Socchieve) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI 2012

CARTA DEI SERVIZI 2012 CARTA DEI SERVIZI 2012 INDICE PREMESSA CHI SIAMO PRINCIPI FONDAMENTALI - UGUAGLIANZA ED IMPARZIALITÀ; - CONTINUITÀ; - CORTESIA E CHIAREZZA; - EFFICACIA E EFFICIENZA. QUALITÀ DEI SERVIZI OFFERTI - I NOSTRI

Dettagli

Carta dei Servizi Principi fondamentali: 1.1 Eguaglianza e Imparzialità 1.2 Continuità 1.3 Diritto di scelta

Carta dei Servizi Principi fondamentali: 1.1 Eguaglianza e Imparzialità 1.2 Continuità 1.3 Diritto di scelta Carta dei Servizi La Carta dei Servizi è adottata allineandosi con i principi stabiliti dalla direttiva generale (Delibera n 179/03/CSP) in materia di qualità e carte dei servizi di telecomunicazioni e

Dettagli

Regolamento sulla tenuta dell Albo aziendale telematico

Regolamento sulla tenuta dell Albo aziendale telematico Regolamento sulla tenuta dell Albo aziendale telematico Art. 1 Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento disciplina le forme della pubblicità degli atti deliberativi e delle determinazioni dirigenziali

Dettagli

KEY KONTACT C o m p a n y P r o f I l e

KEY KONTACT C o m p a n y P r o f I l e KEY KONTACT C o m p a n y P r o f I l e C O N T A C T C E N T E R GESTIONE DELL INTERO CICLO DI VITA DELLA CHIAMATA Ricezione della Chiamata Registrazione della Segnalazione Analisi Reportistica S E R

Dettagli

ASL TERAMO. (Circ.ne Ragusa,1 0861/4291) REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE

ASL TERAMO. (Circ.ne Ragusa,1 0861/4291) REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ASL TERAMO (Circ.ne Ragusa,1 0861/4291) REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE (ai sensi della legge 150/2000, del DPR 422/2001, e della Direttiva della Presidenza del Consiglio dei

Dettagli

DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA

DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA NELLA sua riunione di Consiglio del 1 luglio 2010; VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249,

Dettagli

Carta dei Servizi per l'anno 2015

Carta dei Servizi per l'anno 2015 CARTA SERVIZI FASTNET - S.P.A. La Carta dei Servizi di FASTNET S.P.A. (di seguito indicata come Fastnet), indirizzata a tutta la clientela, è stata redatta con riferimento alla Direttiva del Consiglio

Dettagli

NetFun Italia Servizi Web e Business Telecommunications

NetFun Italia Servizi Web e Business Telecommunications CODICE DI CONDOTTA PER LA GESTIONE DEGLI ALIAS A seguito della Delibera n. 42/13/CIR circa le norme per la sperimentazione di indicatori alfanumerici per l'identificazione del soggetto chiamante negli

Dettagli

Processi di Gestione dei contatti

Processi di Gestione dei contatti Processi di Gestione dei contatti Indice 1. Scopo del Documento... 3 2. Definizioni ed Acronimi... 3 3. Modello funzionale e gestione del contatto... 5 3.1. I Motivi di Contatto... 6 3.2. I Processi di

Dettagli

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di telefonia vocale forniti da

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di telefonia vocale forniti da Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di telefonia vocale forniti da IPCompany SpA su rete fissa ANNO 2011 Il presente documento riporta un riepilogo di quanto rappresentato all interno degli

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Rev.: 6 Data ultimo aggiornamento: 22 settembre 2014 N.B. le modifiche effettuate sono evidenziate in corsivo

CARTA DEI SERVIZI. Rev.: 6 Data ultimo aggiornamento: 22 settembre 2014 N.B. le modifiche effettuate sono evidenziate in corsivo CARTA DEI SERVIZI Premessa La procedura di appalto pubblico, ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006 Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, deve rispettare i principi di libera concorrenza,

Dettagli

Forum PA, 8 maggio 2006

Forum PA, 8 maggio 2006 Forum PA, 8 maggio 2006 Perché servire i contribuenti? L Agenzia deve perseguire il massimo livello di adesione agli obblighi fiscali (tax compliance) attraverso l attività di informazione ed assistenza

Dettagli

COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo

COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2012/2014 Premessa Le recenti e numerose modifiche previste nell ambito del vasto progetto di riforma

Dettagli

DESCRIZIONE DELLA SOCIETA OBIETTIVI DELLA CARTA DEI SERVIZI

DESCRIZIONE DELLA SOCIETA OBIETTIVI DELLA CARTA DEI SERVIZI DESCRIZIONE DELLA SOCIETA Work Experience è una piccola società di servizi per il lavoro, autorizzata a livello nazionale per le attività di Ricerca & Selezione e per le attività di Outplacement e accreditata

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE E RELAZIONE CON I CITTADINI

CARTA DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE E RELAZIONE CON I CITTADINI CARTA DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE E RELAZIONE CON I CITTADINI Comune di Modena Settore Sistemi Informativi Comunicazione e Servizi Demografici Servizio Comunicazione e Relazione con i Cittadini Allegato

Dettagli

1 LA CARTA DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE SEA

1 LA CARTA DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE SEA 1 LA CARTA DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE SEA Attraverso la Carta dei Servizi di Comunicazione, SEA intende garantire alla propria clientela un rapporto trasparente nell ottica di un continuo miglioramento.

Dettagli

Opportunity. Il nostro valore aggiunto nella gestione della fidelizzazione

Opportunity. Il nostro valore aggiunto nella gestione della fidelizzazione Opportunity Il nostro valore aggiunto nella gestione della fidelizzazione grave crisi economica fase recessiva mercati instabili terremoto finanziario difficoltà di crescita per le aziende Il mercato La

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Il Codice di condotta commerciale per la vendita di energia elettrica Cosa riguarda Quando si applica Ulteriori obblighi Con la liberalizzazione del mercato dell energia elettrica, tutti i clienti hanno

Dettagli

Contact Center Manuale CC_Contact Center

Contact Center Manuale CC_Contact Center Contact Center Manuale CC_Contact Center Revisione del 05/11/2008 INDICE 1. FUNZIONALITÀ DEL MODULO CONTACT CENTER... 3 1.1 Modalità di interfaccia con il Contact Center... 3 Livelli di servizio... 4 1.2

Dettagli

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 n. elaborato: 7 CRITICITA' NEI SERVIZI AL CONSUMATORE file: data: agg.: marzo 2014 Acea Ato 2 S.p.A. PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 7 Criticità nei servizi al consumatore

Dettagli

PROVINCIA DI LECCE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2010-2012

PROVINCIA DI LECCE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2010-2012 PROVINCIA DI LECCE SERVIZIO INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2010-2012 INDICE 1. PREMESSA 2. STRUMENTI 3. INDIVIDUAZIONE DATI DA PUBBLICARE 4. INDIVIDUAZIONE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Premessa PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Le recenti e numerose modifiche previste nell ambito del vasto progetto di riforma della P.A. impongono agli Enti Locali il controllo e la

Dettagli

www.softwaretelemarketing.com SOLUZIONE CRM E CTI PER CALL E CONTACT CENTER

www.softwaretelemarketing.com SOLUZIONE CRM E CTI PER CALL E CONTACT CENTER www.softwaretelemarketing.com SOLUZIONE CRM E CTI PER CALL E CONTACT CENTER SOFTWARE PER LA GESTIONE E P SOFTWARE PER LA due. CRM è lo strumento dedicato alla gestione e pianificazione delle azioni di

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA CITTA DI ORBASSANO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012 2014 Indice Premessa pag. 3 1. Riferimenti normativi pag. 3 2. Finalità del Programma pag. 3 3 Il sito istituzionale del

Dettagli

LE FRODI SUI SERVIZI A SOVRAPPREZZO

LE FRODI SUI SERVIZI A SOVRAPPREZZO Frodi in Internet: quali difese per il cittadino Smau 3 Ottobre 2003 LE FRODI SUI SERVIZI A SOVRAPPREZZO 1 1 I SERVIZI DI INFORMAZIONE Il crescente sviluppo del mercato dei servizi di informazione, frutto

Dettagli

NELLA riunione del Consiglio del 8 luglio 2010;

NELLA riunione del Consiglio del 8 luglio 2010; DELIBERAZIONE 8 luglio 2010. DeÞ nizione dell Indice di qualità globale (IQG) del servizio universale. (Deliberazione n. 328/10/CONS). L AUTORITÀ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI NELLA riunione del

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI METIS WIRELESS di METIS

CARTA DEI SERVIZI METIS WIRELESS di METIS CARTA DEI SERVIZI METIS WIRELESS di METIS La carta dei servizi di METIS è stata redatta considerando le delibere dell Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di qualità e carte dei servizi

Dettagli

Pubblicata su questo Sito in data 02/03/07 Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 53 del 5 marzo 2007

Pubblicata su questo Sito in data 02/03/07 Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 53 del 5 marzo 2007 Delibera n. 96/07/CONS Modalità attuative delle disposizioni di cui all articolo 1, comma 2, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7 Pubblicata su questo Sito in data 02/03/07 Gazzetta Ufficiale della

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Micso srl

CARTA DEI SERVIZI Micso srl CARTA DEI SERVIZI Micso srl PREMESSA Nella Carta dei Servizi di Micso srl (in seguito "Carta") sono descritti i principi ed i parametri di qualità dei servizi di telecomunicazioni aperti al pubblico (in

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB AZIENDALE

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB AZIENDALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 6 FRIULI OCCIDENTALE 33170 Pordenone - Via Vecchia Ceramica, 1 - C.P. 232 Tel. 0434/369111 - Fax. 0434/523011 - C.F. / P. Iva 01278420938 PEC: Ass6PN.protgen@certsanita.fvg.it

Dettagli

Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto Regolamento per la gestione delle procedure di pubblicazione all albo online

Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto Regolamento per la gestione delle procedure di pubblicazione all albo online Raccolta Regolamenti ARPAV n. 35 Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto Regolamento per la gestione delle procedure di pubblicazione all albo online Approvato con deliberazione

Dettagli

Informazioni relative alle prestazioni di base ed agli indicatori di qualità(allegato 6 alla delibera AGCOM 244/08/CSP)

Informazioni relative alle prestazioni di base ed agli indicatori di qualità(allegato 6 alla delibera AGCOM 244/08/CSP) Informazioni relative alle prestazioni di base ed agli indicatori di qualità(allegato 6 alla delibera AGCOM 244/08/CSP) La delibera n. 244/08/CSP dell'autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM)

Dettagli

NOUVELLE SRL CARTA DEI SERVIZI ANNO 2015

NOUVELLE SRL CARTA DEI SERVIZI ANNO 2015 NOUVELLE SRL CARTA DEI SERVIZI ANNO 2015 Premessa La Carta dei Servizi di Nouvelle srl descrive i principi ed i parametri di qualità dei servizi di telecomunicazioni aperti al pubblico ai quali viene improntata

Dettagli

Scheda identificativa

Scheda identificativa Pag. 1 di 7 Scheda identificativa Nome della procedura Civico Sportello Unico al cittadino Responsabilità Redazione Responsabile Sportello polifunzionale Input Richiesta o esigenza di una informazione

Dettagli

BANDO 2014 VOUCHER SPERIMENTALE LEVA CIVICA REGIONALE Profili, competenze, conoscenze e abilità distinti per settore di impiego

BANDO 2014 VOUCHER SPERIMENTALE LEVA CIVICA REGIONALE Profili, competenze, conoscenze e abilità distinti per settore di impiego BANDO 2014 VOUCHER SPERIMENTALE LEVA CIVICA REGIONALE Profili, competenze, conoscenze e abilità distinti per settore di impiego SETTORE SERVIZI SOCIALI [16.4] Animatore sociale Realizzare interventi di

Dettagli

LA TRASPARENZA FA BENE A TUTTI

LA TRASPARENZA FA BENE A TUTTI LA TRASPARENZA FA BENE A TUTTI Come cambiano le norme e quali sono gli impatti sull operatività legata al rapporto con il cliente BROCHURE INFORMATIVA PER GLI ESERCIZI COMMERCIALI CONVENZIONATI, AGENTI

Dettagli

L automazione dei servizi in Poste Italiane. Roma, aprile 07

L automazione dei servizi in Poste Italiane. Roma, aprile 07 L automazione dei servizi in Poste Italiane Roma, aprile 07 L automazione è diffusa tra i principali player dei servizi finanziari e postali Posizionamento iniziative di automazione Banche e Poste Estere

Dettagli

un rapporto di collaborazione con gli utenti

un rapporto di collaborazione con gli utenti LA CARTA DEI SERVIZI INFORMATICI un rapporto di collaborazione con gli utenti La prima edizione della Carta dei Servizi Informatici vuole affermare l impegno di Informatica Trentina e del Servizio Sistemi

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA IREN MERCATO

PROTOCOLLO D INTESA TRA IREN MERCATO PROTOCOLLO D INTESA TRA IREN MERCATO S.p.A. Direzione Emilia Romagna e le ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI (Adiconsum, Confconsumatori, Federconsumatori) della PROVINCIA DI REGGIO EMILIA in materia di svolgimento

Dettagli