POR CALABRIA FESR 2007/2013

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POR CALABRIA FESR 2007/2013"

Transcript

1 UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA POR CALABRIA FESR 2007/2013 COMITATO DI SORVEGLIANZA Agenda dei Lavori (23 giugno 2009) 1

2 AGENDA DEI LAVORI Ore 9.00 Apertura dei lavori Introduzione ai lavori - On.le Mario Maiolo Assessore alla Programmazione Nazionale e Comunitaria - Ing. Salvatore Orlando Dirigente Generale del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria / Autorità di Gestione del POR Calabria FESR 2007/2013. Punto 1 Ordine del Giorno Approvazione del Verbale della Riunione del Comitato di Sorveglianza del 9 aprile Dott.ssa Paola Rizzo - Dirigente del Settore Coordinamento dei Programmi e dei Progetti del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. Verbale della Riunione Punto 2 Ordine del Giorno Presa d Atto del Regolamento Interno del Comitato di Sorveglianza del POR Calabria FESR 2007/2013 Modificato nella Riunione del 9 Aprile Dott.ssa Paola Rizzo - Dirigente del Settore Coordinamento dei Programmi e dei Progetti del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. Regolamento Interno del Comitato di Sorveglianza Punto 3 Ordine del Giorno Stato di Attuazione del POR Calabria FESR 2007/2013 Stato di Attuazione delle Azioni Orizzontali a) Presentazione del Quadro Unitario della Programmazione Regionale Unitaria 2007/2013: Assi Prioritari, Settori e Linee di Intervento del POR Calabria FESR 2007/2013 e del PAR Calabria FAS 2007/ Ing. Salvatore Orlando Dirigente Generale del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. b) Stato di Implementazione e Aggiornamento dei Piani di Settore Propedeutici all Attuazione delle Linee di Intervento del POR Calabria FESR 2007/2013 Ing. Antonella Rino - Nucleo Regionale di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici. c) Stato di Attuazione del Piano di Azione degli Obiettivi di Servizio e delle Attività per la Revisione degli Indicatori del POR Calabria FESR 2007/ Avv. Valeria Castracane Dirigente del Settore Monitoraggio, Controlli e Verifiche dei Programmi e dei Progetti del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. d) Stato di Attuazione degli Adempimenti Previsti dal QSN e Condizioni Propedeutiche all Attuazione: Criteri di Selezione, Istituzione delle Autorità del Programma Operativo, Iscrizione nel Bilancio Regionale delle Risorse Finanziarie, Contratto Quadro di Prestito BEI-Regione Calabria, Definizione delle Strutture di Attuazione - Dott.ssa Paola Rizzo 2

3 Dirigente del Settore Coordinamento dei Programmi e dei Progetti del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. e) Presentazione del Sistema di Monitoraggio del POR Calabria FESR 2007/2013: Sistema Rendiconta, Bando di Gara per il Nuovo Sistema SIURP - Avv. Valeria Castracane Dirigente del Settore Monitoraggio, Controlli e Verifiche dei Programmi e dei Progetti del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. f) Stato di Definizione e Notifica dei Regimi di Aiuto del POR Calabria FESR 2007/2013: Procedure Regionali (Legge Regionale, Direttive di Attuazione, Bandi e Avvisi di Gara), Regimi di Aiuto in Esenzione Adottati in Leggi Regionali, Regimi di Aiuto Notificati da Amministrazioni Centrali e Approvati dalla Commissione Europea Adottati in Leggi Regionali, Stato di Attuazione delle Procedure del Sistema SANI, Previsioni di Utilizzo di Regimi di Aiuto per le Misure Anticrisi - Dott.ssa Rosa Misuraca Dirigente di Servizio del Settore Coordinamento dei Programmi e dei Progetti del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. g) Stato di Definizione e Attuazione del Protocollo di Intesa con il Partenariato: Stato di Definizione e Attuazione del Protocollo di Intesa, Azioni Partenariali Realizzate negli Anni 2008 e Ing. Salvatore Orlando Dirigente Generale del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. Previsioni di Spesa al h) Previsioni di spesa per gli Assi Prioritari del POR Calabria FESR 2007/2013 al : Previsioni di Spesa per i Progetti a Cavallo della Programmazioni 2000/2006 e della Programmazione 2007/2013; Previsioni di Spesa per i Progetti degli Accordi di Programma Quadro avviati dopo il ; Previsioni di Spesa per i Progetti Finanziati Attraverso Procedure di Selezione del POR Calabria FESR 2007/2013 Avviate dopo l Approvazione dei Criteri di Selezione - Ing. Salvatore Orlando Autorità di Gestione del POR Calabria FESR 2007/2013. Stato di Attuazione degli Assi Prioritari i) Asse Prioritario I Ricerca Scientifica e Innovazione Tecnologica: Legge Regionale per la Ricerca e l Innovazione, Piano Regionale per la Ricerca e l Innovazione, APQ PON Ricerca e Competitività, Bando PIA, Bando CI, PISR Rete Regionale dei Poli di Innovazione, PISR Rete Regionale per l Innovazione, PISR Giovani Talenti, Altre Azioni. - Dott. Giuseppe Rossi Dirigente del Settore Ricerca del Dipartimento Istruzione, Cultura, Ricerca Scientifica. j) Asse Prioritario I Società dell Informazione: Unità Organizzativa Autonoma Società dell Informazione, Piano Regionale per la Società dell Informazione, Progetti Prioritari, Bando Sistema Informativo Amministrativo Regionale, Bando Sistema Informativo Sanitario Regionale,, Altre Azioni. - Dott. Giulio De Petra Dirigente dell Unità Organizzativa Autonoma Società dell Informazione. k) Asse Prioritario II Energia: Legge Regionale, Piano Energetico Ambientale Regionale, PISR Sviluppo delle Filiere Energetiche, Integrazioni con il POIN Energie Rinnovabili, Altre Azioni - Ing. Ilario De Marco - Dirigente del Settore Energia del Dipartimento Attività Produttive. l) Asse Prioritario II Risorse Idriche: Piani di Settore, Grandi Progetti, Selezione dei Progetti degli ATO, Altre Azioni - Ing. Roberto Tricomi - Dirigente del Settore Risorse Idriche del Dipartimento Lavori Pubblici, Trasporti, Risorse Idriche. 3

4 - Dott. Giuseppe Graziano - Dirigente Generale del Dipartimento Ambiente. m) Asse Prioritario III Difesa del Suolo, Tutela delle Coste, Prevenzione dei Rischi Naturali e Protezione Civile: Ordinanza di Commissariamento, Comitato di Indirizzo, Piani di Settore, Selezione dei Progetti, Altre Azioni - Ing. Giovanni Ricca Autorità di Bacino della Regione Calabria. - Dott. Pasquale Gidaro - Dirigente del Settore Protezione Civile del Dipartimento Presidenza. n) Asse Prioritario III Gestione dei Rifiuti, Bonifica dei Siti Inquinati, Monitoraggio Ambientale: Ordinanza di Commissariamento, Piani di Settore, Selezione dei Progetti, Altre Azioni - Dott. Giuseppe Graziano Dirigente Generale del Dipartimento Ambiente. o) Asse Prioritario IV Istruzione, Inclusione Sociale, Sicurezza e Legalità: PISR Progetti Pilota per una Scuola Accogliente, Moderna e Aperta, PISR Sostenere e Migliorare le Condizioni di Vita delle Persone Svantaggiate, PISR Sicurezza e Legalità in Calabria, Bandi di Gara Anno 2009, Altre Azioni - Arch. Laura Mancuso Dirigente Generale del Dipartimento Istruzione, Cultura, Ricerca Scientifica). - Ing. Salvatore Orlando Dirigente Generale del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. p) Asse Prioritario V Risorse Naturali e Culturali: Piani di Gestione delle Aree Protette, Piani di Settore per i Beni Culturali, Bandi di Gara Pubblicati, Bandi di Gara Programmati, PISR del Settore Risorse Culturali, Altre Azioni - Dott. Giuseppe Graziano Dirigente Generale del Dipartimento Ambiente. - Arch. Laura Mancuso Dirigente Generale del Dipartimento Istruzione, Cultura, Ricerca Scientifica). - Dott. Tommaso Loiero Dirigente Generale del Dipartimento Beni Culturali e Turismo. q) Asse Prioritario V Turismo Sostenibile: Legge Regionale, Linee Guida STL, Piano Regionale per il Turismo Sostenibile, Piano Regionale di Marketing Turistico, Integrazione con il POIN Grandi Attrattori, Calendario dei Bandi di Gara 2009, Altre Azioni - Dott. Tommaso Loiero Dirigente Generale del Dipartimento Beni Culturali e Turismo. r) Asse Prioritario VI Reti e Collegamenti per la Mobilità: Piano Regionale dei Trasporti, Intesa Istituzionale Quadro, Protocolli di Intesa, Accordi di Programma Quadro, Grandi Progetti, Progetti Selezionati per Settore/Modalità di Trasporto, Altre Azioni - Ing. Luigi Zinno - Dirigente del Settore Trasporti del Dipartimento Lavori Pubblici, Trasporti, Risorse Idriche. s) Asse Prioritario VII Sistemi Produttivi: Piano Regionale per le Infrastrutture Produttive, PISR Piano Regionale per le Infrastrutture Produttive Parchi di Impresa, PISR Calabria Promozione, Strumenti di Ingegneria Finanziaria, Bandi di Gara PIA e CI, Altre Azioni - Ing. Antonio Martini - Dirigente Generale del Dipartimento Attività Produttive. t) Asse Prioritario VIII Città e Aree Urbane: Legge Urbanistica, QTR, PISR Aree Urbane, Piani Strategici Urbani, Linee Guida e Bandi di Gara per la selezione dei Progetti Integrati di Sviluppo Urbano (PISU), Altre Azioni. - Arch. Rosaria Amantea Dirigente Generale del Dipartimento Urbanistica e Governo del Territorio. u) Asse Prioritario VIII Sistemi Territoriali: Protocollo di Intesa per la Progettazione Integrata Territoriale, Linee Guida per la Costituzione degli Organismi Partenariali e delle 4

5 Strutture Tecniche; Avvisi Pubblici per la Selezione degli Esperti dei Laboratori Territoriali di Progettazione, Piano di Lavoro per la Selezione delle Operazioni dei PISL (Progetti Integrati di Sviluppo Locale), Altre Azioni - Dott. Tommaso Calabrò - Dirigente del Servizio Programmazione Regionale del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. v) Asse Prioritario IX Assistenza Tecnica e Cooperazione Territoriale: Stato di Attuazione del Piano di Azione delle Attività di Assistenza Tecnica del POR Calabria FESR 2007/2013: Costituzione della Banca Dati degli Esperti, Approvazione dei Regolamenti per la Selezione degli Esperti, Predisposizione dei Bandi di Gara per la Selezione delle Società di Assistenza Tecnica. - Dott.ssa Paola Rizzo - Dirigente del Settore Coordinamento dei Programmi e dei Progetti del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. Presentazione del Quadro Unitario della Programmazione Regionale Unitaria 2007/2013. (Punto a) Stato di Aggiornamento dei Piani di Settore (Punto b). Piano d Azione degli Obiettivi di Servizio (Punto c). Stato degli Adempimenti Propedeutici all Attuazione (Punto d). Sistema Regionale Unitario di Monitoraggio (Punto e). Definizione e Notifica dei Regimi di Aiuto (Punto f). Protocollo di Intesa con il Partenariato (Punto g). Previsioni di Spesa ( ) (Punto h). Stato di Attuazione Asse Prioritario I Ricerca Scientifica (Punto i). Stato di Attuazione Asse Prioritario I Società dell Informazione (Punto j). Stato di Attuazione Asse Prioritario II Energia (Punto k). Stato di Attuazione Asse Prioritario III Risorse Idriche (Punto l). Stato di Attuazione Asse Prioritario III Difesa del Suolo, Tutela delle Coste, Prevenzione dei Rischi Naturali e Protezione Civile (Punto m). Stato di Attuazione Asse Prioritario III Gestione dei Rifiuti, Bonifica dei Siti Inquinati, Monitoraggio Ambientale (Punto n). Stato di Attuazione Asse Prioritario VI Istruzione, Inclusione Sociale, Sicurezza e Legalità (Punto o). Stato di Attuazione Asse Prioritario V Risorse Naturali e Culturali (Punto p). Stato di Attuazione Asse Prioritario V Turismo Sostenibile (Punto q). Stato di Attuazione Asse Prioritario VI Reti e Collegamenti per la Mobilità (Punto r). Stato di Attuazione Asse Prioritario VII Sistemi Produttivi (Punto s). 5

6 Stato di Attuazione Asse Prioritario VIII Città e Aree Urbane (Punto t). Stato di Attuazione Asse Prioritario VIII Sistemi Territoriali (Punto u). Stato di Attuazione Asse Prioritario IX Assistenza Tecnica e Cooperazione Territoriale (Punto v). Punto 4 Ordine del Giorno Esame e Approvazione del Rapporto Annuale di Esecuzione Ing. Salvatore Orlando Dirigente Generale del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria / Autorità di Gestione del POR Calabria FESR 2007/2013. Rapporto Annuale di Esecuzione Ore Coffee Break Punto 5 Ordine del Giorno Utilizzo delle Risorse del POR Calabria FESR 2007/2013 per Finanziare Misure Anticrisi. a) Analisi degli Effetti Territoriali e Settoriali della Crisi in Calabria - Prof. Giovanni D Orio Dirigente del Settore Programmazione del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. b) Analisi delle Misure Anticrisi del POR Calabria FESR 2007/2013 e Previsioni di Avvio - Prof. Giovanni D Orio Dirigente del Settore Programmazione del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. Relazione sulle Misure Anticrisi del POR Calabria FESR 2007/2013. Punto 6 Ordine del Giorno Informativa sui Risultati della Verifica di Conformità ai Criteri di Selezione Effettuata dall Autorità di Gestione sulle Operazioni Avviate Prima dell Approvazione dei Criteri di Selezione. a) Metodologia e Strumenti Utilizzati Avv. Valeria Castracane Dirigente del Settore Monitoraggio, Verifiche e Controlli dei Programmi e dei Progetti del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. b) Stato di Attuazione delle Verifiche di Conformità per le Operazioni A Cavallo della Programmazione 2000/2006 e della Programmazione 2007/ Dott.ssa Paola Rizzo Dirigente del Settore Coordinamento dei Programmi e dei Progetti del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. c) Stato di Attuazione delle Verifiche di Conformità per le Operazioni degli Accordi di Programma Quadro - Avv. Valeria Castracane Dirigente del Settore Monitoraggio, Verifiche e Controlli dei Programmi e dei Progetti del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria Verifica di Conformità delle Operazioni. Presentazione 6

7 Punto 7 Ordine del Giorno Informativa sulle Azioni del Piano di Comunicazione a) Organizzazione e Stato di Implementazione della Struttura di Attuazione del Piano di Comunicazione Ing. Salvatore Orlando Autorità di Gestione del POR Calabria FESR 2007/2013. b) Azioni del Piano di Comunicazione Realizzate - Prof. Giovanni D Orio Dirigente del Settore Programmazione del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. c) Azioni del Piano di Comunicazione Programmate per l Anno 2009 Prof. Giovanni D Orio Dirigente del Settore Programmazione del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. Punto 8 Ordine del Giorno Presentazione e Discussione dello Stato di Attuazione del Piano delle Valutazioni. a) Organizzazione e Risorse Professionali del Nucleo Regionale di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici Dott. Geremia Capano Nucleo Regionale di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici. b) Piano delle Valutazioni e Modalità e Previsioni di Costituzione dei Gruppi di Valutazione Dott. Matteo Marvasi Nucleo Regionale di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici. c) Azioni di Valutazione Realizzate e in Corso di Realizzazione Dott.ssa Francesca Mazza Nucleo Regionale di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici. d) Azioni di Valutazione Programmate e Cronoprogramma di Realizzazione per l Anno Dott.ssa Maria Francesca Currà Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici. Punto 9 Ordine del Giorno Presentazione dei Progetti Integrati di Sviluppo Regionale. a) Presentazione dei Progetti Integrati di Sviluppo Regionale del POR Calabria 2007/2013 Ing. Salvatore Orlando Autorità di Gestione del POR Calabria FESR 2007/2013. b) Presentazione del Sistema di Governance dei Progetti Integrati di Sviluppo Regionale: Unità di Progetto, Coordinatore Tecnico; Comitato Tecnico-Scientifico di Indirizzo e Valutazione; Assistenza Tecnica all Unità di Progetto Ing. Salvatore Orlando Autorità di Gestione del POR Calabria FESR 2007/2013. c) Stato e Croonprogrammi di Attuazione dei Progetti Integrati di Sviluppo Regionale del POR Calabria FESR 2007/2013 Ing. Salvatore Orlando Autorità di Gestione del POR Calabria FESR 2007/2013. Punto 10 Ordine del Giorno Informativa sul Sistema di Gestione e Controllo. 7

8 a) Presentazione Generale e Iter Procedurale di Approvazione della Relazione sul Sistema di Gestione e Controllo (SI.Ge.Co.) del POR Calabria FESR 2007/2013 Ing. Salvatore Orlando Autorità di Gestione del POR Calabria FESR 2007/2013 b) Sistema di Gestione e Controllo del POR Calabria FESR 2007/ Autorità di Gestione: Organigramma, Risorse Professionali, Controlli di 1 Livello, Certificazione della Spesa, Gestione delle Irregolarità e dei Recuperi, Manuali. - Avv. Valeria Castracane Dirigente del Settore Monitoraggio, Controlli e Verifiche dei Programmi e dei Progetti del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria. c) Sistema di Gestione e Controllo del POR Calabria FESR 2007/ Autorità di Certificazione: Organigramma, Risorse Professionali, Circuito Finanziario, Controlli, Domande di Pagamento, Manuale - Dott.ssa Angela Nicolace Autorità di Certificazione del POR Calabria FESR 2007/2013. d) Sistema di Gestione e Controllo del POR Calabria FESR 2007/ Autorità di Audit: Organigramma, Risorse Professionali, Strategia di Audit, Calendario e Stato di Attuazione delle Attività di Audit per l Anno Avv. Domenico Carnevale Dirigente Generale dell Autorità di Audit della Regione Calabria.. Relazione sui Sistemi di Gestione e Controllo del POR Calabria FESR 2007/2013. Punto 11 Ordine del Giorno Presa d Atto della Strategia di Audit. a) Presentazione della Strategia di Audit del POR Calabria FESR 2007/ Avv. Domenico Carnevale - Dirigente Generale dell Organismo di Audit della Regione Calabria. Strategia di Audit del POR Calabria FESR 2007/2013. Punto 12 Ordine del Giorno Varie ed Eventuali. a) Informativa sui Grandi Progetti Ing. Salvatore Orlando Autorità di Gestione del POR Calabria FESR 2007/2013. b) Informativa al Comitato di Sorveglianza sul Progetto Integrato di Sviluppo Regionale Beni Confiscati - Ing. Salvatore Orlando Autorità di Gestione del POR Calabria FESR 2007/2013. c) Informativa al Comitato di Sorveglianza sul Progetto Integrato di Sviluppo Regionale Contratti Locali di Sicurezza Ing. Salvatore Orlando Autorità di Gestione del POR Calabria FESR 2007/2013. d) Presentazione della Stazione Unica Appaltante (SUA) Dott. Salvatore Boemi Direttore della Stazione Unica Appaltante. Relazione sui Grandi Progetti. Progetto Integrato di Sviluppo Regionale Beni Confiscati. Progetto Integrato di Sviluppo Regionale Contratti Locali di Sicurezza. 8

9 Presentazione della Stazione Unica Appaltante. Ore Chiusura dei Lavori e Conferenza Stampa 9

POR CALABRIA 2000/2006

POR CALABRIA 2000/2006 UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA POR CALABRIA 2000/2006 XV COMITATO DI SORVEGLIANZA Agenda dei Lavori (23 giugno 2009) 1 AGENDA DEI LAVORI Ore 14.30 Apertura dei lavori Introduzione

Dettagli

I Fondi strutturali e i fondi a finalità strutturali europei in Basilicata

I Fondi strutturali e i fondi a finalità strutturali europei in Basilicata I Fondi strutturali e i fondi a finalità strutturali europei in Basilicata La Regione Basilicata ha attivi sul proprio territorio 3 Programmi di investimento delle risorse comunitarie per un ammontare

Dettagli

Burc n. 16 del 7 Aprile 2014

Burc n. 16 del 7 Aprile 2014 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO ATTIVITÀ PRODUTTIVE DECRETO (ASSUNTO IL 24/02/2014 PROT. N. 101 ) " Registro dei decreti dei Dirigenti della Regione Calabria " N. 1912 del 26 febbraio 2014

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FESR 2007-2013 CCI N 2007 IT 161 PO 008 Stralcio di pari opportunità: L AUTORITA PER L UGUAGLIANZA ( ) ( ) 5.2.7

Dettagli

Burc n. 57 del 7 Settembre 2015

Burc n. 57 del 7 Settembre 2015 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI Settore n. 2 Procedure FESR, Attività Economiche programmazione ed attuazione DECRETO (ASSUNTO

Dettagli

PRINCIPALI ATTORI COINVOLTI NEI PROGRAMMI OPERATIVI IN CUI L UVER È AUTORITÀ DI AUDIT E RELATIVI COMPITI

PRINCIPALI ATTORI COINVOLTI NEI PROGRAMMI OPERATIVI IN CUI L UVER È AUTORITÀ DI AUDIT E RELATIVI COMPITI Normativa di riferimento per il nuovo periodo di programmazione 2007-2013 PRINCIPALI ATTORI COINVOLTI NEI PROGRAMMI OPERATIVI IN CUI L UVER È AUTORITÀ DI AUDIT E RELATIVI COMPITI Il sistema dei Controlli

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE SICILIA FESR 2007/2013

REGOLAMENTO INTERNO DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE SICILIA FESR 2007/2013 REGOLAMENTO INTERNO DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE SICILIA FESR 2007/2013 ******************** Il Comitato di Sorveglianza del Programma Operativo Regionale FESR Sicilia

Dettagli

Avvio della programmazione 2007-13

Avvio della programmazione 2007-13 Avvio della programmazione 2007-13 Definizione dei criteri di selezione degli interventi per l attuazione delle strategie previste dal Programma Cagliari 9.11.2007 1 Le prossime scadenze Attività Definizione

Dettagli

GOVERNANCE. Obiettivo Convergenza (FESR) 2007-2013. crescita coesione trasparenza efficienza competenze integrazione UNA PA PER LA CRESCITA

GOVERNANCE. Obiettivo Convergenza (FESR) 2007-2013. crescita coesione trasparenza efficienza competenze integrazione UNA PA PER LA CRESCITA Programma operativo NazioNale GOVERNANCE e assistenza tecnica Obiettivo Convergenza (FESR) 2007-2013 crescita coesione trasparenza efficienza competenze integrazione UNA PA PER LA CRESCITA Una premessa

Dettagli

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 12 Turismo, Sport, Spettacolo e Politiche Giovanili SETTORE PROMOZIONE ED ORGANIZZAZIONE TURISTICA

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 12 Turismo, Sport, Spettacolo e Politiche Giovanili SETTORE PROMOZIONE ED ORGANIZZAZIONE TURISTICA REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 12 Turismo, Sport, Spettacolo e Politiche Giovanili SETTORE PROMOZIONE ED ORGANIZZAZIONE TURISTICA DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SETTORE (assunto il 12 Dicembre

Dettagli

REGIONE PIEMONTE DIREZIONE REGIONALE COMPETITIVITA DEL SISTEMA REGIONALE POR FESR 2007/2013

REGIONE PIEMONTE DIREZIONE REGIONALE COMPETITIVITA DEL SISTEMA REGIONALE POR FESR 2007/2013 REGIONE PIEMONTE DIREZIONE REGIONALE COMPETITIVITA DEL SISTEMA REGIONALE POR FESR 2007/2013 COMITATO DI SORVEGLIANZA 11 GIUGNO 2015 Presentazione del RAE al 31 dicembre 2014 ASPETTI PRINCIPALI DEL RAE

Dettagli

Tabella 1 Piano Finanziario per Assi Prioritari e Settori di Intervento e per Fonti di Finanziamento.

Tabella 1 Piano Finanziario per Assi Prioritari e Settori di Intervento e per Fonti di Finanziamento. Tabella 1 Piano Finanziario per Assi Prioritari e Settori di e per Fonti di Finanziamento. Anno 2010 I Asse I - Ricerca Scientifica, Innovazione Tecnologica e Società dell'informazione 10,00% 299.824.005

Dettagli

Finanziamenti regionali per le P.M.I. per la realizzazione di audit energetici (misura co finanziata dal MI.S.E.)

Finanziamenti regionali per le P.M.I. per la realizzazione di audit energetici (misura co finanziata dal MI.S.E.) In collaborazione con: Finanziamenti regionali per le P.M.I. per la realizzazione di audit energetici (misura co finanziata dal MI.S.E.) Stefania Ghidorzi Direzione Energia Infrastrutture Lombarde Comitato

Dettagli

PROTOCOLLO D' INTESA PER L ATTUAZIONE DELL ASSE 6 CITTA AT- TRATTIVE E PARTECIPATE DEL POR FESR EMILIA ROMAGNA 2014-2020

PROTOCOLLO D' INTESA PER L ATTUAZIONE DELL ASSE 6 CITTA AT- TRATTIVE E PARTECIPATE DEL POR FESR EMILIA ROMAGNA 2014-2020 Allegato parte integrante - 2 Allegato B) PROTOCOLLO D' INTESA PER L ATTUAZIONE DELL ASSE 6 CITTA AT- TRATTIVE E PARTECIPATE DEL POR FESR EMILIA ROMAGNA 2014-2020 TRA Regione Emilia Romagna, in persona

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO COM PETITIVITA DEI SISTEMI PRODUTTIVI 22 dicembre 2014, n. 2487

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO COM PETITIVITA DEI SISTEMI PRODUTTIVI 22 dicembre 2014, n. 2487 50601 Atti regionali DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO COM PETITIVITA DEI SISTEMI PRODUTTIVI 22 dicembre 2014, n. 2487 FSC APQ Sviluppo Locale 207 2013 Titolo II Capo III Aiuti agli investimenti delle

Dettagli

Bilingue: Italiano & Francese. I due dipartimenti francesi del Var e delle Alpi-Marittime (PACA) sono le new entry!

Bilingue: Italiano & Francese. I due dipartimenti francesi del Var e delle Alpi-Marittime (PACA) sono le new entry! Chi? 5 regioni di Francia e Italia: PACA, Corsica, Liguria, Toscana, Sardegna Dove? Punto di incontro nel Mediterraneo del Mar Ligure e del Tirreno Quanti? Più di 6,5 milioni di abitanti Come? Un Programma

Dettagli

AGIRE Gemellaggio Il sistema di governance delle Pari Opportunità Sardegna - Basilicata

AGIRE Gemellaggio Il sistema di governance delle Pari Opportunità Sardegna - Basilicata REGIONE BASILICATA AGIRE Gemellaggio Il sistema di governance delle Pari Opportunità Sardegna - Basilicata Cagliari, 7-11 maggio 2007 Gianluca Cadeddu Regione Autonoma della Sardegna Presidenza del Consiglio

Dettagli

Burc n. 80 del 23 Novembre 2015

Burc n. 80 del 23 Novembre 2015 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI Settore n. 2 Procedure FESR, Attività Economiche programmazione ed attuazione DECRETO (ASSUNTO

Dettagli

Fondo Aree Sottoutilizzate

Fondo Aree Sottoutilizzate Allegato 1 Fondo Aree Sottoutilizzate Direzione Programmazione e Statistica Settore Valutazione Progetti e Atti di Programmazione Negoziata 1 Allegato 1 1.1 Stato di attuazione dell Intesa 1.2 La programmazione

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO 1 REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO Partenariato del Programma Operativo FESR Basilicata 2014-2020 (art. 5 Regolamento UE n. 1303/2/13; Regolamento Delegato (UE) n. 240/2014; D.G.R. n. 906 del 21 luglio 2014)

Dettagli

NEWSLETTER DICEMBRE 2009. La valutazione del POR Competitività, 2007-2013. Il Piano di Valutazione del POR Competititivà

NEWSLETTER DICEMBRE 2009. La valutazione del POR Competitività, 2007-2013. Il Piano di Valutazione del POR Competititivà NEWSLETTER DICEMBRE 2009 IN QUESTO NUMERO... si parla di: EDITORIALE 01 La valutazione nel periodo di programmazione Fondi Strutturali 2007-2013 02 La valutazione del POR Competitività, 2007-2013 03 Il

Dettagli

Economica- Direzione Generale per la Politica Regionale Unitaria Comunitaria

Economica- Direzione Generale per la Politica Regionale Unitaria Comunitaria Assistenza tecnica presso il Dipartimento per lo sviluppo e la coesione alle attività dell'autorità di Gestione del PON Govemance e Assistenza Tecnica FESR 2007-13 (programma di supporto strategico alla

Dettagli

SCHEDA DI RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DI REGIMI DI AIUTO nei PISL INVESTIMENTI IN R&S. 2. Sezione I: Identificazione dell intervento

SCHEDA DI RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DI REGIMI DI AIUTO nei PISL INVESTIMENTI IN R&S. 2. Sezione I: Identificazione dell intervento SCHEDA DI RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DI REGIMI DI AIUTO nei PISL INVESTIMENTI IN R&S 1. INFORMAZIONI GENERALI SUL REGIME DI AIUTO DA ATTIVARE 1.1 TITOLO DELL OPERAZIONE: INVESTIMENTI IN R&S PER LE IMPRESE

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Programma Operativo Regionale 2007-2013 Fondo Sociale Europeo. Comitato di sorveglianza del 8 luglio 2008

REGIONE PUGLIA. Programma Operativo Regionale 2007-2013 Fondo Sociale Europeo. Comitato di sorveglianza del 8 luglio 2008 REGIONE PUGLIA Programma Operativo Regionale 2007-2013 Fondo Sociale Europeo Comitato di sorveglianza del 8 luglio 2008 REGOLAMENTO INTERNO DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL PROGRAMMA OPERATIVO FSE Obiettivo

Dettagli

COMUNE di CURINGA. Provincia di Catanzaro. VERBALE di DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE

COMUNE di CURINGA. Provincia di Catanzaro. VERBALE di DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE COMUNE di CURINGA Provincia di Catanzaro VERBALE di DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE N. 2 del 18/06/2013 Oggetto : Progetti integrati di sviluppo locale per la valorizzazione dei Centri Storici e dei

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA CIVELLO STEFANIA CURRICULUM VITAE. Nome. Data di nascita 08/12/1973

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA CIVELLO STEFANIA CURRICULUM VITAE. Nome. Data di nascita 08/12/1973 CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CIVELLO STEFANIA Data di nascita 08/12/1973 ESPERIENZA LAVORATIVA Date Tipo di azienda o settore Tipo di impiego ottobre 2009 in corso Ministero dello Sviluppo

Dettagli

REGIONE PUGLIA COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL POR PUGLIA FESR 2007-2013. Q.S.N. obiettivo Convergenza 2007-2013 CCI 2007IT161PO010 REGOLAMENTO INTERNO

REGIONE PUGLIA COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL POR PUGLIA FESR 2007-2013. Q.S.N. obiettivo Convergenza 2007-2013 CCI 2007IT161PO010 REGOLAMENTO INTERNO REGIONE PUGLIA COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL POR PUGLIA FESR 2007-2013 Q.S.N. obiettivo Convergenza 2007-2013 CCI 2007IT161PO010 REGOLAMENTO INTERNO Art.1 (Composizione) In conformità alle disposizioni

Dettagli

(A) AGGIORNAMENTO REPORTING MONIT

(A) AGGIORNAMENTO REPORTING MONIT 2 (A) AGGIORNAMENTO REPORTING MONIT Il sistema di monitoraggio in dotazione al MIUR (AdG del Programma) è basato su sistemi già collaudati, completamente autonomi, e in grado di fornire un monitoraggio

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 904 Seduta del 08/11/2013

DELIBERAZIONE N X / 904 Seduta del 08/11/2013 DELIBERAZIONE N X / 904 Seduta del 08/11/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Punto 12 all ordine del giorno dell VIII Comitato di Sorveglianza

Punto 12 all ordine del giorno dell VIII Comitato di Sorveglianza UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA POR CALABRIA FESR 2007/2013 INFORMATIVA DELL AUTORITA DI GESTIONE SULLE ATTIVITA DI CONTROLLO DI PRIMO LIVELLO Punto 12 all ordine del giorno dell VIII

Dettagli

1 - AREA INTERDIPARTIMENTALE PER IL COORDINAMENTO E GESTIONE DEI FONDI COMUNITARI E NAZIONALI

1 - AREA INTERDIPARTIMENTALE PER IL COORDINAMENTO E GESTIONE DEI FONDI COMUNITARI E NAZIONALI 1 - AREA INTERDIPARTIMENTALE PER IL COORDINAMENTO E GESTIONE DEI FONDI COMUNITARI E NAZIONALI Responsabile: Dott.ssa Anna Greco Tel.: 0917076283 E-mail: agri1.areagestionefondi@regione.sicilia.it - Assegnazione

Dettagli

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 10 Turismo e Beni Culturali, Istruzione e Cultura SETTORE PROMOZIONE ED ORGANIZZAZIONE TURISTICA

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 10 Turismo e Beni Culturali, Istruzione e Cultura SETTORE PROMOZIONE ED ORGANIZZAZIONE TURISTICA REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 10 Turismo e Beni Culturali, Istruzione e Cultura SETTORE PROMOZIONE ED ORGANIZZAZIONE TURISTICA DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SETTORE (assunto il 22 DIC.

Dettagli

Determinazione 45/313 del 17 novembre 2014

Determinazione 45/313 del 17 novembre 2014 Determinazione 4/313 del 17 novembre 2014 PSR 2007/2013 Asse III Misura 313 Incentivazione di attività turistiche Costituzione della Commissione Valutazione dei progetti di dettaglio a valere sul 3 Bando

Dettagli

REGIONE DEL VENETO PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE (POR) OBIETTIVO COMPETITIVITA REGIONALE E OCCUPAZIONE PARTE FESR (2007-2013)

REGIONE DEL VENETO PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE (POR) OBIETTIVO COMPETITIVITA REGIONALE E OCCUPAZIONE PARTE FESR (2007-2013) REGOLAMENTO INTERNO DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA POR OBIETTIVO COMPETITIVITÀ REGIONALE E OCCUPAZIONE PARTE FESR (2007-2013) Comitato di Sorveglianza 13 maggio 2011 REGIONE DEL VENETO PROGRAMMA OPERATIVO

Dettagli

Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020

Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020 Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020 Obiettivo Investimenti per la Crescita e l Occupazione Siena, 27 marzo 2015 Monica Bartolini, Ilaria Buselli Ufficio Autorità di Gestione POR FESR

Dettagli

Architettura sito web PO FESR Sicilia 2007-2013

Architettura sito web PO FESR Sicilia 2007-2013 Architettura sito web PO FESR Sicilia 2007-2013 Albero dei contenuti NUOVA PROPOSTA top menu NOTE HP Reperibilità testi Documenti correlati Multimedia Contatti In questa sezione sarà implementato il form

Dettagli

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO ATTIVITÀ PRODUTTIVE SETTORE 1 DECRETO. (ASSUNTO IL 04 dicembre 2014 PROT. N.631 )

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO ATTIVITÀ PRODUTTIVE SETTORE 1 DECRETO. (ASSUNTO IL 04 dicembre 2014 PROT. N.631 ) REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO ATTIVITÀ PRODUTTIVE SETTORE 1 DECRETO (ASSUNTO IL 04 dicembre 2014 PROT. N.631 ) " Registro dei decreti dei Dirigenti della Regione Calabria " N. 14806 del

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO ITALIA - SLOVENIA

PROGRAMMA OPERATIVO ITALIA - SLOVENIA PROGRAMMA OPERATIVO ITALIA - SLOVENIA Finalità: Obiettivo generale Rafforzare l attrattività e la competitività dell area-programma ASSI PRIORITARIE 1 Ambiente, trasporti e integrazione territoriale sostenibile

Dettagli

CITTA DI GIUGLIANO IN CAMPANIA

CITTA DI GIUGLIANO IN CAMPANIA CITTA DI GIUGLIANO IN CAMPANIA (Provincia di Napoli) BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DEI PRIVATI AL FINE DELLA PIANIFICAZIONE PARTECIPATA PER LA REDAZIONE DEL DOCUMENTO

Dettagli

IL PERCORSO DI DEFINIZIONE DEL POR MARCHE FESR 2014/2020

IL PERCORSO DI DEFINIZIONE DEL POR MARCHE FESR 2014/2020 IL PERCORSO DI DEFINIZIONE DEL POR MARCHE FESR 2014/2020 Paola Giorgi, Assessore regionale alle Politiche Comunitarie Evento di lancio Por Fesr 14/20 Macerata, 25/03/2015 Le novità del POR Marche FESR

Dettagli

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE Dipartimento Presidenza Settore 5, Cooperazione, Internazionalizzazione, Politiche di sviluppo euro-mediterranee

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE Dipartimento Presidenza Settore 5, Cooperazione, Internazionalizzazione, Politiche di sviluppo euro-mediterranee REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE Dipartimento Presidenza Settore 5, Cooperazione, Internazionalizzazione, Politiche di sviluppo euro-mediterranee DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SETTORE (ASSUNTO il 14/05/2014

Dettagli

La Mobilità nella Programmazione Comunitaria 2014-2020

La Mobilità nella Programmazione Comunitaria 2014-2020 La Mobilità nella Programmazione Comunitaria 2014-2020 Dott.ssa Maria Pia Redaelli Direttore Funzione Specialistica Autorità di Gestione FSE E FESR 2014-2020, Programmazione Europea e Politiche Di Coesione

Dettagli

POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna. Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015

POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna. Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015 POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015 Piano di comunicazione 2015 Indice Premessa 3 Azioni di comunicazione 3 Azione propedeutica: definizione dell immagine

Dettagli

Misura 4.1 Programma di attività di assistenza tecnica, monitoraggio e valutazione

Misura 4.1 Programma di attività di assistenza tecnica, monitoraggio e valutazione REGIONE DELL UMBRIA GIUNTA REGIONALE Area Programmazione strategica e socio-economica Servizio Programmazione strategica e comunitaria Regolamento (CEE) n. 1260/99 Docup Ob. 2 2000-2006 Misura 4.1 Programma

Dettagli

Programma Operativo 2014/2020

Programma Operativo 2014/2020 Programma Operativo Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014/2020 DOTAZIONE FINANZIARIA F.E.S.R. 2014/2020 965.844.740 Nel periodo 2007/2013 1.076.000.000 Criteri di concentrazione delle risorse per la

Dettagli

Servizio di Assistenza Tecnica e gestionale all attuazione degli interventi dell ASSE 2 del PON FESR Ambienti per l Apprendimento 2007-2013 MIUR

Servizio di Assistenza Tecnica e gestionale all attuazione degli interventi dell ASSE 2 del PON FESR Ambienti per l Apprendimento 2007-2013 MIUR Palermo 19 ottobre 2012 Servizio di Assistenza Tecnica e gestionale all attuazione degli interventi dell ASSE 2 del PON FESR Ambienti per l Apprendimento 2007-2013 MIUR Modalità operative di erogazione

Dettagli

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 9. Turismo e Beni Culturali, Istruzione e Cultura SETTORE BENI CULTURALI

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 9. Turismo e Beni Culturali, Istruzione e Cultura SETTORE BENI CULTURALI REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 9 Turismo e Beni Culturali, Istruzione e Cultura SETTORE BENI CULTURALI DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SETTORE (assunto il 13.04.2015 prot. N 231 ) Registro

Dettagli

Promuovere l innovazione del sistema produttivo e l attrattività del territorio per meglio competere sui mercati globali

Promuovere l innovazione del sistema produttivo e l attrattività del territorio per meglio competere sui mercati globali Obiettivo generale del POR FESR Abruzzo Promuovere l innovazione del sistema produttivo e l attrattività del territorio per meglio competere sui mercati globali ASSI PRIORITARI DI INTERVENTO: Ґ Ricerca

Dettagli

Contabilità Analitica per Centri di costo finali Costi

Contabilità Analitica per Centri di costo finali Costi Contabilità Analitica per Centri di costo finali Costi DP0100 Risorse Umane e Qualità dei Servizi Dott. Federico MONNI Beni e servizi costo: 3.226,07 Beni e servizi costo: 184.066,35 Imposte e tasse costo:

Dettagli

I Finanziamenti dell Unione Europea nella Programmazione 2014-20: HORIZON 2020 e COSME. Programma Operativo Regione Piemonte FESR (POR FESR)

I Finanziamenti dell Unione Europea nella Programmazione 2014-20: HORIZON 2020 e COSME. Programma Operativo Regione Piemonte FESR (POR FESR) I Finanziamenti dell Unione Europea nella Programmazione 2014-20: HORIZON 2020 e COSME Programma Operativo Regione Piemonte FESR (POR FESR) Torino, 20 novembre 2014 Europa 2020 Europa 2020 è un documento

Dettagli

DECRETO (ASSUNTO IL 15/10/2015 PROT. N. 1861) " Registro dei decreti dei Dirigenti della Regione Calabria " N. 11477 del 23 ottobre 2015

DECRETO (ASSUNTO IL 15/10/2015 PROT. N. 1861)  Registro dei decreti dei Dirigenti della Regione Calabria  N. 11477 del 23 ottobre 2015 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI Settore n. 2 Procedure FESR, Attività Economiche programmazione ed attuazione DECRETO (ASSUNTO

Dettagli

PIANO DEGLI INTERVENTI

PIANO DEGLI INTERVENTI DEL. CIPE N. 7/2006 PROGRAMMI OPERATIVI DI SUPPORTO ALLO SVILUPPO 2007-2009 ADVISORING PER LO SVILUPPO DEGLI STUDI DI FATTIBILITA E SUPPORTO ALLA COMMITTENZA PUBBLICA PIANO DEGLI INTERVENTI ALLEGATO 1

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA. il MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO rappresentato dal Capo Gabinetto, Pres. Mario Torsello;

PROTOCOLLO D INTESA TRA. il MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO rappresentato dal Capo Gabinetto, Pres. Mario Torsello; PROTOCOLLO D INTESA TRA il MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO rappresentato dal Capo Gabinetto, Pres. Mario Torsello; il DIPARTIMENTO per gli AFFARI REGIONALI, TURISMO E SPORT, della Presidenza del Consiglio

Dettagli

triennale di c 337.500,00 ; triennale di c 337.500,00; (N. 329 gratuito)

triennale di c 337.500,00 ; triennale di c 337.500,00; (N. 329 gratuito) 1936 Catanzaro e codice 33 TARGET di Crotone occorre assegnare nell immediato l attività formativa, per non far disperdere gli allievi che parteciperanno a tali attività e creare un ulteriore danno ai

Dettagli

Conferenza stampa APPROVAZIONE PSR BASILICATA 2014-2020

Conferenza stampa APPROVAZIONE PSR BASILICATA 2014-2020 Conferenza stampa APPROVAZIONE PSR BASILICATA 2014-2020 Assessore Regionale Luca Braia Giovanni Oliva - Vittorio Restaino Dipartimento Politiche Agricole e Forestali - Regione Basilicata Potenza - Sala

Dettagli

Presentazione della Società. Maggio 2014

Presentazione della Società. Maggio 2014 Presentazione della Società Maggio 2014 La Società La Struttura Produttiva Il Sistema di Competenze Il Posizionamento I Dati Economico - Finanziari 2 La Società La Storia 2004 Costituzione della StraDe

Dettagli

La strategia per la sostenibilità ambientale nella regione Sardegna: azioni realizzate e future

La strategia per la sostenibilità ambientale nella regione Sardegna: azioni realizzate e future La strategia per la sostenibilità ambientale nella regione Sardegna: azioni realizzate e future Roma - 25 novembre 2014 ing. Gianluca Cocco Direttore Servizio Sostenibilità Ambientale, Valutazione Impatti

Dettagli

G I U N T A R E G I O N A L E

G I U N T A R E G I O N A L E ORIGINALE R E G I O N E C A L A B R I A G I U N T A R E G I O N A L E Estratto del processo verbale della seduta del 20 Aprile 2009 OGGETTO: Programmazione Regionale Unitaria 2007/2013 Progetto Integrato

Dettagli

Opportunità offerte dalla nuova programmazione 2007-2013

Opportunità offerte dalla nuova programmazione 2007-2013 Sinnai, 4 marzo 2009 EFFICIENZA ENERGETICA E VALORIZZAZIONE DELLE FONTI RINNOVABILI Opportunità offerte dalla nuova programmazione 2007-2013 «lo Sviluppo sostenibile è uno sviluppo che soddisfa i bisogni

Dettagli

Opportunità dei Fondi strutturali: dall idea al progetto

Opportunità dei Fondi strutturali: dall idea al progetto Francesco Vicari 1 Opportunità dei Fondi strutturali: dall idea al progetto Francesco Vicari Ministero dello Sviluppo Economico Francesco Vicari 2 Dall idea al progetto Francesco Vicari 3 Motivazioni di

Dettagli

Cos è un APEA? Una nuova opportunità per le imprese insediate. Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata IL POLO AGROALIMENTARE FILAGNI

Cos è un APEA? Una nuova opportunità per le imprese insediate. Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata IL POLO AGROALIMENTARE FILAGNI Cos è un APEA? IL POLO AGROALIMENTARE FILAGNI L AREA PRODUTTIVA ECOLOGICAMENTE ATTREZZATA (APEA) Una nuova opportunità per le imprese insediate Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata Elevati standard

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE E CONOMICA UNITÀ DI VERIFICA DEGLI INVESTIMENTI PUBBLICI Informativa sul Rapporto Annuale di Controllo e sul Parere Annuale

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA 2014 2020 OPPORTUNITA E SFIDE PER ROMA CAPITALE ESPERIENZE FATTE E PROSPETTIVE APERTE ROMA 14 LUGLIO 2015

LA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA 2014 2020 OPPORTUNITA E SFIDE PER ROMA CAPITALE ESPERIENZE FATTE E PROSPETTIVE APERTE ROMA 14 LUGLIO 2015 LA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA 2014 2020 OPPORTUNITA E SFIDE PER ROMA CAPITALE ESPERIENZE FATTE E PROSPETTIVE APERTE ROMA 14 LUGLIO 2015 Le opportunità: due grandi filoni diversi ma complementari I programmi

Dettagli

Punto 10 all Ordine del Giorno

Punto 10 all Ordine del Giorno QUADRO STRATEGICO NAZIONALE 2007-2013 PER LE REGIONI DELLA CONVERGENZA PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE RICERCA E COMPETITIVITA (CCI: 2007IT161PO006) Punto 10 all Ordine del Giorno INFORMATIVA SULLE MODALITÀ

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO SPAZIO ALPINO 2007-2013

PROGRAMMA OPERATIVO SPAZIO ALPINO 2007-2013 PROGRAMMA OPERATIVO SPAZIO ALPINO 2007-2013 Finalità: Obiettivo generale Accrescere la competitività e l attrattività dell area di cooperazione sviluppando azioni comuni in tutti i campi che richiedono

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO DELLA BANDA LARGA e ULTRA LARGA NEL TERRITORIO DELLA REGIONE CAMPANIA

ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO DELLA BANDA LARGA e ULTRA LARGA NEL TERRITORIO DELLA REGIONE CAMPANIA Regione Campania ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO DELLA BANDA LARGA e ULTRA LARGA NEL TERRITORIO DELLA REGIONE CAMPANIA TRA LA REGIONE CAMPANIA E IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO VISTO l art.

Dettagli

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE Dipartimento Presidenza Settore Cooperazione, Internazionalizzazione, Politiche di sviluppo euro-mediterranee

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE Dipartimento Presidenza Settore Cooperazione, Internazionalizzazione, Politiche di sviluppo euro-mediterranee REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE Dipartimento Presidenza Settore Cooperazione, Internazionalizzazione, Politiche di sviluppo euro-mediterranee DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SETTORE (ASSUNTO il / prot. n.

Dettagli

Il Controllo Strategico nella Regione Calabria

Il Controllo Strategico nella Regione Calabria Il Controllo Strategico nella Regione Calabria L introduzione della funzione di controllo strategico nella Regione Calabria si inquadra in un più ampio percorso di innovazione e cambiamento che l Ente

Dettagli

20/10/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 84. Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori

20/10/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 84. Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Regione Lazio Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Deliberazione 13 ottobre 2015, n. 540 OGGETTO: POR FESR Lazio 2014-2020. Approvazione della Scheda Modalità Attuative (MAPO) relativa all'azione

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 18 del 07/02/2014

Delibera della Giunta Regionale n. 18 del 07/02/2014 Delibera della Giunta Regionale n. 18 del 07/02/2014 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 3 - Direzione Generale Internazz.ne e rapporti con

Dettagli

Descrizione del fabbisogno e definizione dell oggetto dell incarico

Descrizione del fabbisogno e definizione dell oggetto dell incarico Allegato n. 2 Fabbisogno Assistenza Tecnica Fabbisogno di n 10 professionalità esterne per l attivazione presso il Dipartimento per le Politiche di Coesione di un supporto di Assistenza tecnica finalizzato

Dettagli

ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI DIPARTIMENTO DEL LAVORO

ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI DIPARTIMENTO DEL LAVORO ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI DIPARTIMENTO DEL LAVORO PISTA DI CONTROLLO INDICE 1. SCHEDA ANAGRAFICA...3 2. ORGANIZZAZIONE STRUTTURALE...4 3. MACRO PROCESSO GESTIONALE...5

Dettagli

Elenco dei Procedimenti DIPARTIMENTO TURISMO, SPORT, SPETTACOLO E POLITICHE GIOVANILI

Elenco dei Procedimenti DIPARTIMENTO TURISMO, SPORT, SPETTACOLO E POLITICHE GIOVANILI Elenco dei Procedimenti DIPARTIMENTO TURISMO, SPORT, SPETTACOLO E POLITICHE GIOVANILI Procedimento Linea di Intervento 5.3.2.2 Azioni per il potenziamento delle reti di servizi per la promozione e l'erogazione

Dettagli

Gemellaggi con finanziamenti Europei

Gemellaggi con finanziamenti Europei D10 Gemellaggi con finanziamenti Europei Come Stimolare il Trasferimento di competenze tra Enti locali italiani ed europei con Enti locali italiani delle 4 Regioni della Convergenza Scheda di sintesi Aprile

Dettagli

Giunta Regionale Direzione Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo L IMPRESA NELLE APEA

Giunta Regionale Direzione Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo L IMPRESA NELLE APEA Giunta Regionale Direzione Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo L IMPRESA NELLE APEA IL SISTEMA PRODUTTIVO DELL EMILIA EMILIA-ROMAGNA ALCUNI PUNTI DI FORZA ALCUNI PUNTI DI DEBOLEZZA ALTO LIVELLO

Dettagli

Regione Calabria Assessorato alle Attività Produttive Dipartimento 5 Settore 1 - Servizio 3. Avviso

Regione Calabria Assessorato alle Attività Produttive Dipartimento 5 Settore 1 - Servizio 3. Avviso Regione Calabria Assessorato alle Attività Produttive Dipartimento 5 Settore 1 - Servizio 3 Avviso Interventi a favore dei Comuni finalizzati allo sviluppo del sistema dei SUAP nella Regione Calabria Indagine

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FSE 2007-2013 CCI N 2007 IT 051 PO 002 Decisione della Commissione Europea C (2007) 6711 del 17 dicembre 2007 PROPOSTA

Dettagli

DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO DIRETTIVO

DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO DIRETTIVO DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO DIRETTIVO N 28 del 21.05.2014 OGGETTO: - PSL IDEAS - GAL LE MACINE; Misura 4.2; Sottomisura 4.2.1; Operazione 4.2.1.2; Progetto di Cooperazione Interterritoriale: IDEAS - VALORIZZAZIONE

Dettagli

08/10/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 81 - Supplemento n. 1. Regione Lazio

08/10/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 81 - Supplemento n. 1. Regione Lazio Regione Lazio DIREZIONE INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 30 settembre 2015, n. G11701 POR FESR LAZIO 2007-2013. Progetto A0070P0221 CALL FOR PROPOSAL

Dettagli

Originale DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA

Originale DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA CITTÀ DI GIUGLIANO IN CAMPANIA Provincia di Napoli Originale DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA N. 50. Data 03/04/2014 OGGETTO: AVVISO PUBBLICO PER INTERVENTI FINALIZZATI ALLA PREDISPOSIZIONE,

Dettagli

POR FESR Calabria 2007/2013 Informativa sul Piano di Comunicazione (Punto 13 OdG) IX Comitato di Sorveglianza. (Catanzaro, 31 Luglio 2015)

POR FESR Calabria 2007/2013 Informativa sul Piano di Comunicazione (Punto 13 OdG) IX Comitato di Sorveglianza. (Catanzaro, 31 Luglio 2015) POR FESR Calabria 2007/2013 Informativa sul Piano di Comunicazione (Punto 13 OdG) IX Comitato di Sorveglianza (Catanzaro, 31 Luglio 2015) 2 Informativa sull attuazione del Piano di Comunicazione (Punto

Dettagli

Piano di Azione e Coesione fase III

Piano di Azione e Coesione fase III Piano di Azione e Coesione fase III Il PO FESR e 2007/2013 rimodulazione del PO FESR 2007/2013 Dipartimento Regionale Fondi Strutturali Europei Palermo 31 dicembre 2013 Adesione della Regione Siciliana

Dettagli

GIORNATA INFORMATIVA I NUOVI BANDI DEI PROGRAMMI ENPI e Italia-Francia ALCOTRA

GIORNATA INFORMATIVA I NUOVI BANDI DEI PROGRAMMI ENPI e Italia-Francia ALCOTRA GIORNATA INFORMATIVA I NUOVI BANDI DEI PROGRAMMI ENPI e Italia-Francia ALCOTRA GENOVA, 23 GENNAIO 2012 Facoltà di Ingegneria, Villa Cambiaso - Salone della Rappresentanza Via Montallegro, 1 Genova Albaro

Dettagli

Gli obiettivi del Piano energetico regionale. Intervento dell Ing. Sebastiano Cacciaguerra Direttore del Servizio Energia

Gli obiettivi del Piano energetico regionale. Intervento dell Ing. Sebastiano Cacciaguerra Direttore del Servizio Energia Gli obiettivi del Piano energetico regionale Intervento dell Ing. Sebastiano Cacciaguerra Direttore del Servizio Energia 1 Il progetto del PER Il Servizio Energia è attualmente impegnato, attraverso un

Dettagli

DIRETTORE AREA. Promocommercializzazione

DIRETTORE AREA. Promocommercializzazione ALLEGATO A - Organigramma delle strutture organizzative DIRETTORE Segreteria operativa del direttore AREA Contabile-amministrativa AREA Promocommercializzazione AREA Studi, Innovazione e Statistica ALLEGATO

Dettagli

IL DIRIGENTE. Oggetto: Fabbisogno di n. 37 unità di esperti tematici per l'autorità di Gestione del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020

IL DIRIGENTE. Oggetto: Fabbisogno di n. 37 unità di esperti tematici per l'autorità di Gestione del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 IL DIRIGENTE emy(it,c-pr, Agenzia per la Coesione Territoriale Segreteria Direttore Generale 28 LUG. 2015 Prot. n. 59 (A Al personale dell'agenzia per la coesione territoriale Oggetto: Fabbisogno di n.

Dettagli

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Antonella Buja Coordinatrice Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Le diverse tipologie

Dettagli

PO REGIONE PUGLIA FESR 2007-2013: Strategia regionale per la Ricerca e l Innovazione Descrizione Assi e Azioni

PO REGIONE PUGLIA FESR 2007-2013: Strategia regionale per la Ricerca e l Innovazione Descrizione Assi e Azioni Newsletter n.74 Aprile 2010 Approfondimento_22 PO REGIONE PUGLIA FESR 2007-2013: Strategia regionale per la Ricerca e l Innovazione Descrizione Assi e Azioni Assi Asse 1 - Asse 2 - Asse 3 - Asse 4 - Sostegno

Dettagli

... Curriculum Vitae. Informazioni personali. Valentino Lisa. Profilo sintetico. Esperienza professionale. Nome/ Cognome

... Curriculum Vitae. Informazioni personali. Valentino Lisa. Profilo sintetico. Esperienza professionale. Nome/ Cognome ... Curriculum Vitae Informazioni personali Nome/ Cognome Indirizzo Valentino Lisa Via Guastalla 6, 00187 Roma Telefono ++39 0648905892 Cellulare +39 339 2571763 E-mail valentinolisa@tiscali.it; valentino.lisa@tiscali.it;

Dettagli

delibera: - - GIO 2015, N. 593

delibera: - - GIO 2015, N. 593 - GIO 2015, N. 593 Nomina di un rappresentante della Regione Emilia-Romagna in seno al Consiglio di Amministrazione della Fondazione Arturo Toscanini di Parma a seguito di dimissioni (omissis) delibera:

Dettagli

Delibera. A1705A - Programmazione e coordinamento sviluppo rurale e agricoltura sostenibile. DE PAOLI Gaudenzio. FREIBURGER Gualtiero.

Delibera. A1705A - Programmazione e coordinamento sviluppo rurale e agricoltura sostenibile. DE PAOLI Gaudenzio. FREIBURGER Gualtiero. Delibera Assessorato ACP - AGRICOLTURA, CACCIA E PESCA Direzione Settore A17000 - AGRICOLTURA A1705A - Programmazione e coordinamento sviluppo rurale e agricoltura sostenibile Num. Definitivo 29-2396 Num.

Dettagli

MODALITA DI ATTUAZIONE DEI POLI FORMATIVI Annualità 2006/2007

MODALITA DI ATTUAZIONE DEI POLI FORMATIVI Annualità 2006/2007 ALLEGATO A MODALITA DI ATTUAZIONE DEI POLI FORMATIVI Annualità 2006/2007 a-premessa Le presenti modalità di attuazione riprendono le linee fondamentali espresse nell Avviso pubblico, omogenee per ogni

Dettagli

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 03-11-2015 (punto N 14 ) Delibera N 1040 del 03-11-2015 Proponente FEDERICA FRATONI DIREZIONE AMBIENTE ED ENERGIA Pubblicita /Pubblicazione

Dettagli

Finanziare la Cultura e il Turismo a livello Nazionale e Regionale

Finanziare la Cultura e il Turismo a livello Nazionale e Regionale Finanziare la Cultura e il Turismo a livello Nazionale e Regionale Dott.ssa Letizia Donati donati@eurosportello.eu Eurosportello Confesercenti 9 ottobre 2015 I Fondi Strutturali per la Cultura e Turismo

Dettagli

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 09-06-2014 (punto N 15 ) Delibera N 477 del 09-06-2014 Proponente GIANFRANCO SIMONCINI DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA

Dettagli

5.1 Organizzazione delle fonti di finanziamento e coinvolgimento del settore privato

5.1 Organizzazione delle fonti di finanziamento e coinvolgimento del settore privato 5. IL PIANO FINANZIARIO 5.1 Organizzazione delle fonti di finanziamento e coinvolgimento del settore privato La predisposizione del piano finanziario per il POR della Basilicata è stata effettuata sulla

Dettagli

Piano di Valutazione della programmazione unitaria della Regione Veneto 2007/2013. Roma 12 Marzo 2008

Piano di Valutazione della programmazione unitaria della Regione Veneto 2007/2013. Roma 12 Marzo 2008 Piano di Valutazione della programmazione unitaria della Regione Veneto 2007/2013 Roma 12 Marzo 2008 SCHEMA ORGANIZZATIVO Regione del Veneto Organizzazione regionale per la gestione della programmazione

Dettagli

PON FESR AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO ANNUALE DI ESECUZIONE - ANNO 2011

PON FESR AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO ANNUALE DI ESECUZIONE - ANNO 2011 PON FESR AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO ANNUALE DI ESECUZIONE - ANNO 2011 L avanzamento del PON FESR nel 2011 in sintesi L attuazione del PON FESR mantiene e rafforza gli elementi

Dettagli

POR CALABRIA FESR 2007/2013 INFORMATIVA SUL PIANO DELLA COMUNICAZIONE. Punto 13 all ordine del giorno del IX Comitato di Sorveglianza

POR CALABRIA FESR 2007/2013 INFORMATIVA SUL PIANO DELLA COMUNICAZIONE. Punto 13 all ordine del giorno del IX Comitato di Sorveglianza UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA POR CALABRIA FESR 2007/2013 INFORMATIVA SUL PIANO DELLA COMUNICAZIONE Punto 13 all ordine del giorno del IX Comitato di Sorveglianza (Catanzaro, 31 luglio

Dettagli

DELIBERAZIONE N. DEL. Direzione Regionale: INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE Area: ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE

DELIBERAZIONE N. DEL. Direzione Regionale: INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE Area: ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 299 27/05/2014 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 7886 DEL 02/05/2014 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE Area: ENERGIA

Dettagli