Subject: Propongo l'iron BOW HUNTER Tournament. Ciao Presidente di Compagnia...

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Subject: Propongo l'iron BOW HUNTER Tournament. Ciao Presidente di Compagnia..."

Transcript

1 Subject: Propongo l'iron BOW HUNTER Tournament Ciao Presidente di Compagnia... allegato alla presente c'è un documento in formato pdf con il quale intendo informarti e, per tuo tramite, informare gli arcieri della tua compagnia, circa la proposta che ho inizialmente fatto in un ambito ristretto di dare vita ad una gara che ho battezzato IRON BOW HUNTER facendo il verso al famoso IRON MAN d'oltre oceano. L'idea è in evoluzione ed il documento, per quanto informale e forse anche un po' caotico, vorrebbe oltre che informarti della cosa anche sondare se in Compagnia tu possa avere arcieri interessati ed invitarli a "farsi vivi..." entrando nella mailing list che sto gestendo per vedere di partorire la cosa. Per questo ti chiedo se puoi dare ampia diffusione al documento in questione, ringraziandoti fin d'adesso per ciò che potrai fare. Ciao Paolo Pasquini 09DODO Pagina 1

2 Propongo l IRON BOW HUNTER Lettera informale alle Compagnie Fiarc con la richiesta di darne notizia ai propri arcieri associati. Grazie. Paolo Pasquini Premessa Su vari forum ed in vari contesti intervengo da tempo su varie tematiche che m'interessano e anche ci riguardano come arcieri. Mi riferisco in particolare alle ricorrenti discussioni su cosa si debba intendere per simulazione venatoria e perché mai questa dovrebbe assumere declinazioni diverse se vista con gli occhi di quegli arcieri che appartengono alla categoria dei "per me solo arco tradizionale" o dei per me solo arco compound". Prendendo a pretesto tali scontri dialettici e filologici, essendo io in prima istanza e prevalentemente un cacciatore ed un pescatore anche arciere, mi sono fatto venire l'idea di proporre l IRON BOW HUNTER Tournament, del quale parlerò diffusamente più avanti. Sembra che tale idea piaccia e, pertanto, ho pensato di estenderla a tutti gli arcieri Fiarc per il tramite delle proprie Compagnie, nella speranza che possa far emergere altri arcieri interessati. Dico subito che, come si vedrà, mi sono permesso in forma dubitativa di accreditare una possibile disponibilità logistica di Yr e di Misa. Era ed è nelle intenzioni un esempio e non un millantato credito. Se poi la cosa si farà ci preoccuperemo allora d individuare una reale base logistica disponibile ad ospitare la manifestazione. IMPORTANTE: questa idea sta evolvendo all interno del gruppo di arcieri che si sono dichiarati interessati e che si trovano inseriti in un'apposita mailing list che sto gestendo. Chi fosse interessato ad entrare in questa mailing list dove sta prendendo forma l IRON BOW HUNTER Tournament deve scrivermi un al mio indirizzo con nome, cognome ed indirizzo con cui si vuole entrare nella mailing list. Per illustrare nel dettaglio la mia proposta utilizzerò semplicemente stralci di interventi fatti sui forum e di intercorse fra gli interessati. Propongo l IRON BOW HUNTER Ripensando ieri sera alle larghe vedute ed all'idea piuttosto personale che ognuno si è fatto della simulazione venatoria, ho maturato la convinzione che molti sono arcieri "dimezzati" (nel senso del...o di qua, o di là..., percui si sentono pareri tipo: è più vera la simulazione venatoria con il tiro istintivo di un tradizionale, anzi no... è meglio un tiro collimato con il compound; le frecce devono essere veloci e leggere basta un FOC esagerato, anzi no... devono essere almeno 600 grani; bastano 40 libbre, un colpo ben assestato ed una distanza ravvicinata, anzi no... ci vogliono almeno 60 libbre, ecc. ecc.) più per scelta preconcetta e deliberata che per reale impossibilità di sperimentare in prima persona mettendosi in gioco a 360 gradi. Partendo da questo assunto ho immaginato cosa avrebbe potuto stimolare l arciere dimezzato a riappropriarsi della metà perduta in un ottica di vera simulazione venatoria, ed è così che mi è venuta questa idea.

3 In una località dell appennino bolognese, perché centrale rispetto a nord, est, ovest, centro sud, ci diamo appuntamento una domenica mattina di maggio o giugno alle ore Potrebbe essere Misa o YR, per esempio. Dobbiamo essere almeno 15 arcieri partecipanti perché la cosa stia in piedi. Coordinandoci telefonicamente facciamo in modo di reperire o portare almeno 3 sagome ciascuno con relativi picchetti di ancoraggio, una del gruppo 1 o 2, una del gruppo 3 ed una del gruppo 4. Tutte le sagome devono essere esclusivamente della fauna autoctona appenninica (cervo, daino -e basta definirlo alloctono... povero daino...-, capriolo, cinghiale, istrice, volpe, lupo, tasso). Prepariamo in precedenza una quindicina di totem di piazzola e di picchetti, io porto 2 tree stand e 2 imbracature, occorrono altre due imbracature e due scale o tree step che non siano a vite per non danneggiare le piante (impegnandomici potrei avere tutto, ma se qualcuno da una mano male non fa). A questo punto sono le 8.30 di domenica mattina ed abbiamo il materiale suddetto. Tutti insieme andiamo a montare 10 piazzole così strutturate: 1 totem, 1 picchetto di tiro, 3 sagome di cui la prima partendo da sinistra non oltre 35 metri, la seconda non oltre 18 metri, la terza non oltre 25 metri. Il tutto deve essere fatto senza curarsi troppo dei gruppi (nei limiti della decenza) ed il posizionamento delle sagome deve tassativamente permettere dal picchetto un tiro corretto sotto il profilo venatorio (praticamente a bandiera o quartering away). ATTENZIONE: siccome nei tiri quartering away o inclinati il punto d ingresso, diciamo il super e lo spot, non coincidono con quelli stampati sulla sagoma, con un pennarello adeguato (che poi si possa cancellare) in fase d installazione rifacciamo il super e lo spot in modo corretto. Tutte le distanze delle sagome A B e C sono note e riportate in tabella di piazzola. Montiamo con tutte le sicurezze del caso anche i due tree stand a non meno di 4 metri da terra, poi per uno dei due tree stand posizioniamo 3 sagome sulla destra e 3 sulla sinistra con gli stessi criteri usati per le piazzole normali e con l intenzione di fare da ogni tree stand l equivalente di due piazzole: prima si tira alle tre di sinistra, poi alle tre di destra. Per l altro tree stand discorso analogo, ma il primo gruppo di 3 sagome questa volta me lo trovo davanti mentre il secondo gruppo me lo trovo di dietro. Prima si tira davanti e poi dietro. Per completare l allestimento ad ogni tree stand prevediamo 3 punti di appoggio arco, normalmente fatti con del fil di ferro robusto facendolo girare intorno al tronco o ad un ramo. E come per le piazzole normali, anche qui riportiamo sulla tabella di piazzola le distanze di tutte le sagome dal tree stand. Durante il montaggio ci siamo tutti ma nessuno farà prove di tiro. A questo punto si mangia (se qualcuno lo cucina io posso portare un capriolo) impegnandoci ad essere pronti a partire entro le Qui ora viene il bello. Ogni arciere partecipante DEVE obbligatoriamente disporre di 3 propri (nel senso che solo lui li userà e che per ciascuno dei 3 si è fatto il miglior setup possibile) archi così definiti: - Arco compound Stile Illimitato o Free Style. Rest libero. Obbligatoriamente l arciere userà lo sgancio, la peep ed un mirino. Frecce in carbonio o alluminio, punta field; - Arco Storico o Longbow. Obbligatoriamente presa mediterranea e rilascio non oltre la bocca. Frecce in legno, cocche coerenti per AS o LB, punte field; - Arco Ricurvo. Obbligatoriamente contatto dell indice all asta (presa infradito o tre dita sotto) e punto di rilascio libero sul volto ma costante. Frecce in carbonio o alluminio, punta field. Tutti gli archi devono avere all allungo effettivo (picco per il compound) almeno 50 libbre e le frecce non devono pesare meno di 400 grani. In faretra quando si va al tiro ci dovranno essere solo 3 frecce (6 da tree stand), 1 per il compound, 1 per l AS o LB ed una per il RI (doppie per il tree stand).

4 A scelta dell arciere il guantino potrà essere indossato anche quando si usa lo sgancio per il compound. Uso del binocolo vietato. Torniamo alle ore e cominciamo il giro dopo aver distribuito gli score. Ci dividiamo in modo tale che su ogni piazzola ci siano almeno 3 arcieri, s individuano un caposquadra e due marcatori, ci posizioniamo nelle piazzole di partenza e all ora stabilita s inizia. A rotazione ogni arciere oltrepassa il totem, va sul picchetto con i 3 archi che si porterà dietro, tira sempre da sinistra a destra con quest ordine: prima il compound, poi l AS o LB, infine il RI (li appoggerà per terra senza troppe seghe). Per tutte le piazzole non-tree stand l arciere ha 1 minuto per completare la sequenza calcolato dal momento in cui oltrepassa il totem. Ogni errore (sequenza, tempo) annulla tutta la piazzola. Il super vale 15, lo spot 12, la sagoma 5, escludendo corna, zoccoli e gambe fino all attaccatura al tronco che comunque sarà marcata con il pennarello (sarebbe bello penalizzare il ferimento ma poi succederebbe che paga di più il buttarla fuori percui si deve accettare un punteggio positivo anche per la sagoma). Per le piazzole tree stand il tempo si fa iniziare dopo che l arciere è assicurato alla pianta tramite l imbracatura, ha avuto modo di attaccare i 3 archi senza freccia incoccata ai 3 appositi punti previsti nell installazione, ha preso un minimo di confidenza con la situazione, ha quindi impugnato il compound, incoccato la freccia e, finalmente, dato il via. Da quel momento l arciere ha un minuto e mezzo per terminare la sequenza con i tre archi. A questo punto l arciere si riprende, si rilassa e ripete il tutto tirando al secondo gruppo, ovviamente con a disposizione un altro minuto e mezzo. Per velocizzare le operazioni al tree stand, oltre ad aver fatto vedere a tutti la mattina come si usa un imbracatura, durante la gara ci sono per ogni tree stand almeo due imbracature, di modo che mentre un arciere è al tiro, quello che segue si può preparare. Terminata la gara si fanno le graduatorie, si smonta il tutto e si proclama l ARCIERE CACCIATORE (di simulazione) COMPLETO, diciamo l IRON BOW HUNTER Per rendere il tutto più stimolante potremmo prevedere per ciascun partecipante il versamento di 10 o 15 euro in contanti la mattina con cui costituire un montante in contanti da regalarsi la sera all Iron Bow Hunter. Formalmente è come se ognuno desse 10 o 15 euro liberamente e di tasca propria all amico arciere vincitore, evitando o quantomeno contenendo implicazioni di carattere fiscale. Se vi piace l'idea contiamoci (e non trovate scuse tipo "non ho l'arco tal dei tali..." perchè volendo ci si procura per tempo, anche presso amici) e mettiamo su questo TRIATHLON. Si tratterebbe di spendere una domenica, stare insieme, mangiare, divertirci e, magari, dare vita ad una prova arcieristico-venatoria (simulazione) che potrebbe diventare un appuntamento annuale e trovare vasto consenso fra gli arcieri. Precisazioni, opzioni, considerazioni emerse in corso d opera per l IRON BOW HUNTER all interno della mailing list A fronte della proposta emersa di ritrovarci sin da sabato per allestire il campo, cenare e fare baldoria poi domenica mattina cominciare subito a giocare ho replicato senza che sia già stato deciso se saranno uno o due giorni, tuttavia potremmo ipotizzare che, qualora ci si ritrovi il sabato pomeriggio per il montaggio e la sera si rimanga a cena, ci sia per

5 chi vuole parteciparvi una sorta di mini corso interattivo sulla percezione visiva, olfattiva ed uditiva degli ungulati e dei selvatici in genere, conseguentemente il corretto posizionamento per un tiro in caccia efficace, errori tipici al momento dell ingaggio e, per concludere, come si dovrebbero posizionare le sagome e dove dovrebbero avere il punto d ingresso ideale (super e spot). Il tutto molto divertente, con filmati, sagome sul tavolo, chiacchierata informale esplicativa, dubbi, varie ed eventuali. Ho tonnellate di materiale e fra di noi ci sarebbero sicuramente anche altri cacciatori d eperienza che potrebbero animare il nostro dopo cena. A fronte dell offerta di mettere a disposizione bersagli per il tiro a volo o strani ho replicato prendendo spunto dall offerta in questione cerco di focalizzare meglio l obiettivo. Nelle mie intenzioni se questa cosa la farò sarà rigorosamente indirizzata a due tematiche ricorrenti: - cosa è davvero la caccia con l'arco, ovvero la sua più realistica simulazione possibile. Quindi sagome di fauna appenninica solo a bandiera o quartering away. Addirittura nei tiri da terra ad altezza zona di allerta visiva del selvatico vorrei mettere le sagome con la testa a terra (sagoma permettendo) o dietro un cespuglio/tronco/pietre perchè è proprio in questo modo che da terra si evitano impanciamenti o string jumping; - cosa è la maestria nell'uso delle tre principali "famiglie" di archi da caccia: Compound SI o FS, Storico o Longbow, Ricurvo. Anche qui, niente giocolierismi ma situazioni vere che si presentano in caccia: tiri da terra con animale a testa coperta ed arciere appostato in posizioni con un certo grado di mimetismo (tipo: arciere appoggiato ad alberi o cespugli perchè è lo sfondo cielo che lo farebbe avvistare facilmente, dietro un cespuglio con una piccola finestra di tiro,...); tiri fortemente alto basso e, più raramente, viceversa; tiri da tree stand ad altezze di caccia vere con selvatici posizionati a ds, sx, davanti e dietro. Completano il contesto le frecce ed i libraggi pesanti. Con queste premesse sono inevitabilmente esclusi bersagli "strani" e tiri al volo od in movimento (in caccia con l'arco il Tav è solo al fagiano o starna con il cane a levare, il tiro in movimento è praticamente sempre sbagliato ad eccezione del tiro da tree stand con selvatico al passo). Riconosco che sia il Tav che in movimento siano molto divertenti, ma sempre nelle mie intenzioni l'iron-triathlon BOW HUNTER non deve proporre l'ennesimo percorso con tiri eterogenei nella variente 3 archi ma essere assolutamente e fortemente connotato nel contesto della vera caccia con l'arco. Pensa che nei miei desiderata, se la cosa si facesse e diventasse un appuntamento annuale, addirittura vorrei che l'anno che viene fatta in Trentino sparissero i Daini ed entrassero Camosci, Stambecchi ed Orsi, che ogni manifestazione si aprisse con una mezz'ora sulle specie presenti in natura, la loro etologia e, pertanto, COME SI POSIZIONANO per una realistica ambientazione nell'ottica del tiro in caccia,... il pranzo a pagamento dovrebbe essere a base di selvaggina... anche l'abbigliamento dovrebbe essere da caccia (non da marines, da caccia... e anche qui ci sarebbe tanto da dire sulla deriva fantasioso-romantico-guerriera che oggi ha preso piede, magari contrapposta all'abbigliamento da atleta di stampo opposto, anti caccia...)....altro all'interno della mailing list degli interessati

Il Comitato Regionale Toscana

Il Comitato Regionale Toscana FIARC Federazione Italiana Arcieri Tiro di Campagna http://www.fiarc.it Comitato Regionale Toscana http://www.fiarc-toscana.it Presidente Marco Bruno Il Comitato Regionale Toscana è lieto di annunciare

Dettagli

Non sono ammessi piercing sul viso o dilatatori alle orecchie. Durante la gara è ammesso l'uso degli occhiali da vista ma non di quelli da sole.

Non sono ammessi piercing sul viso o dilatatori alle orecchie. Durante la gara è ammesso l'uso degli occhiali da vista ma non di quelli da sole. REGOLAMENTO CIRCUITO VENETO ARCO STORICO Assicurazione Art. 1 - Tutti gli arcieri devono avere una propria copertura assicurativa. La copertura assicurativa può essere stipulata, cumulativamente, anche

Dettagli

Non saranno ammessi arcieri con smanicati (braccia nude) o abbigliamento simil medievale.

Non saranno ammessi arcieri con smanicati (braccia nude) o abbigliamento simil medievale. REGOLAMENTO CIRCUITO VENETO ARCO STORICO Assicurazione Art. 1 - Tutti gli arcieri devono avere una propria copertura assicurativa. La copertura assicurativa può essere stipulata, cumulativamente, anche

Dettagli

Commissione Tecnica ctn@fiarc.it

Commissione Tecnica ctn@fiarc.it Ai Responsabili Tecnici Regionali e, p.c. Ai Comitati Regionali Rif.: 009/2010 Milano, 2 febbraio 2010 Oggetto: Programma dei Corsi di Formazione Tecnica A seguito di discussione in sede di Coordinamento

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma. La nostra città mi piace molto, ma negli ultimi

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

Sponsorizzazione. Puoi distribuire liberamente questo PDF al Tuo Team e alla Tua Downline se ritieni utile queste informazioni senza modificarlo.

Sponsorizzazione. Puoi distribuire liberamente questo PDF al Tuo Team e alla Tua Downline se ritieni utile queste informazioni senza modificarlo. Sponsorizzazione Magica www.sponsorizzazionemagica.com Bonus Speciale Obiezioni: Come Gestire FACILMENTE le obiezioni dei Tuoi Contatti Puoi distribuire liberamente questo PDF al Tuo Team e alla Tua Downline

Dettagli

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO Sommario In questo capitolo scoprirà alcune cose su come - gestire il suo denaro - identificare alcune questioni economiche collegate al gioco - cominciare ad operare dei

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO SAGITTA TOSCANA 2013

REGOLAMENTO TORNEO SAGITTA TOSCANA 2013 REGOLAMENTO TORNEO SAGITTA TOSCANA 2013 1. PREMESSA Il Torneo denominato SAGITTA TOSCANA 2013 è un torneo Toscano UISP condiviso da alcune Compagnie e/o Gruppi di arcieri, che si tiene in costume medievale

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

I 6 CRITERI FONDAMENTALI per SCEGLIERE UN BUON CORSO DI APPRENDIMENTO EFFICACE

I 6 CRITERI FONDAMENTALI per SCEGLIERE UN BUON CORSO DI APPRENDIMENTO EFFICACE I 6 CRITERI FONDAMENTALI per SCEGLIERE UN BUON CORSO DI APPRENDIMENTO EFFICACE Ciao, sono Giovanni Sposito. Da più di 13 anni ormai mi occupo di formazione, nelle sue diverse declinazioni. Da alcuni episodi

Dettagli

ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI?

ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI? ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI? Lui. Tempo fa ho scritto un libro tutto parole niente immagini. Lei. Bravo. Ma non mi sembra una grande impresa. Lui. Adesso vedrai: ho appena finito un libro tutto immagini

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome Guida NetPupils Un social network è un sito che dà la possibilità alle persone di entrare in contatto e condividere informazioni. I social network si basano su quella che viene definita amicizia : concedendo

Dettagli

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica guardano cosa c è dentro al bidone poi prendono le bottiglie

Dettagli

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 Il cantoniere di Cisterna, Roberto Massocco, ci ha portato un bel bidone

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai.

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Prima di tutto voglio farti i complimenti per l apertura mentale che ti ha portato a voler scaricare questo mini ebook. Infatti, non è da

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Cognome : Nome : Data : Istruzioni Non si tratta di una valutazione. Si tratta di individuare le proprie competenze

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

Modulo 3. Stili a confronto

Modulo 3. Stili a confronto Modulo 3 Stili a confronto FINALITÀ Il ciclo di attività si propone di incrementare nei ragazzi la conoscenza di sé attraverso l auto-consapevolezza dei propri stili di apprendimento e di lavoro, e di

Dettagli

TRUFFE LEGALI. Illustrazione di Matteo Pericoli 2002

TRUFFE LEGALI. Illustrazione di Matteo Pericoli 2002 TRUFFE LEGALI Illustrazione di Matteo Pericoli 2002 Da: Giovanni A: Giuseppe Ciao, mi chiamo Giovanni. Leggi attentamente questo messaggio perché quello che sto per raccontarti è veramente inaudito: esiste

Dettagli

il Dribbling MAINI DANIELE Corso CONI-FIGC per Istruttori Scuola Calcio Piacenza 2005 Lezione ideata da

il Dribbling MAINI DANIELE Corso CONI-FIGC per Istruttori Scuola Calcio Piacenza 2005 Lezione ideata da Corso CONI-FIGC per Istruttori Scuola Calcio Piacenza 2005 il Dribbling Lezione ideata da MAINI DANIELE Si ringraziano Gli Esordienti dell U.S.D. BORGONOVESE In collaborazione con BERNINI GIANNI RATAZZI

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 questionario di gradimento PROGETTO ESSERE&BENESSERE: EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 classi prime e seconde - Scuola Secondaria di I grado di Lavagno CLASSI PRIME Mi sono piaciute perché erano

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

LA STORIA SIAMO NOI. Il tempo passa e le cose cambiano.

LA STORIA SIAMO NOI. Il tempo passa e le cose cambiano. SCHEDE infanzia - 2 3-10-2007 16:33 Pagina 1 1 Il tempo passa e le cose cambiano. Quali cambiamenti notiamo in noi e nel mondo che ci circonda? Ad esempio, riusciamo ancora a mettere gli abiti e le scarpine

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Introduzione a SCRATCH

Introduzione a SCRATCH Introduzione a SCRATCH Lezione 2 stefano.lacaprara@pd.infn.it INFN Padova Padova, 21 febbraio 2013 Sommario per oggi Riassunto prima lezione Cosa abbiamo imparato a fare l'altra volta Nuovi elementi di

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Progetto accoglienza

Progetto accoglienza ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio. Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.com Storia di Milena Lanzetta SE C È UN GIORNO DELLA SETTIMANA CHE FILIPPO

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO Sommario Questo capitolo l aiuterà a pensare al suo futuro. Ora che è maggiormente consapevole dei suoi comportamenti di gioco e dell impatto che l azzardo

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

EVOLUTION4COACHES: LO STRUMENTO

EVOLUTION4COACHES: LO STRUMENTO EVOLUTION4COACHES: LO STRUMENTO Dopo uno studio e una sperimentazione sul campo durata più di 4 anni, abbiamo realizzato un applicazione per tablet (inizialmente per ipad, ma con progetti futuri di sviluppo

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

Mimmo Jodice, perdersi a guardare

Mimmo Jodice, perdersi a guardare Professione Mimmo Jodice, perdersi a guardare Riflessioni sulla fotografia: cos è la fotografia? Cos è la luce? Perché la scelta del bianconero? Cosa cambia con la fotografia digitale? Come avvicinarsi

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S.2013/14 COME SI CREA UN RICORDO NELLA NOSTRA MENTE?

SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S.2013/14 COME SI CREA UN RICORDO NELLA NOSTRA MENTE? SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S.2013/14 PROGETTO SCIENTIFICO di Marica Loppo Gruppo anni 5 LA MEMORIA è una GRANDE CASA in cui si depositano le informazioni recuperate con l aiuto dei sensi (LE FINESTRE)

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

TRACCIA DI CURRICULUM VITAE PER LA CANDIDATURA A CONSIGLIERE CTV

TRACCIA DI CURRICULUM VITAE PER LA CANDIDATURA A CONSIGLIERE CTV TRACCIA DI CURRICULUM VITAE PER LA CANDIDATURA A CONSIGLIERE CTV Dati personali Nome DANIELE... Cognome ANDREOTTI... Data di nascita 19 / 04 / 1962... Associazione Gruppo di Volontariato Vincenziano San

Dettagli

I PUNTI DELL AGENTE IMMOBILIARE DI SUCCESSO

I PUNTI DELL AGENTE IMMOBILIARE DI SUCCESSO I PUNTI DELL AGENTE IMMOBILIARE DI SUCCESSO DI STEFANO TRONCA WWW.STEFANOTRONCA.COM QUESTO E-BOOK È UNA CREAZIONE DI STEFANO TRONCA. TUTTI I DIRITTI RISERVATI Ciao sono Stefano! La mia vita di blogger

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE

SCHEDA DI PRESENTAZIONE SCHEDA DI PRESENTAZIONE TITOLO: il mio corpo DESCRIZIONE: l importanza della conoscenza del proprio corpo propedeutica alla conoscenza dello spazio DIDATTIZZAZIONE E SEMPLIFICAZIONE a cura di: Daniela

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

Test sul campo La torretta Zeiss Asv+

Test sul campo La torretta Zeiss Asv+ Test sul campo La torretta Zeiss Asv+ La torrett a E cosa c è di meglio che provarla da zero fino a 540 metri con il cannocchiale Victory 4-1x56? A Ulfborg, in Danimarca, nel poligono che è una sorta di

Dettagli

Cosa non farei per te

Cosa non farei per te Cosa non farei per te Un fotoromanzo per pensare a cura delle Peerleaders Il gruppo di amici... Paolo - 17 anni Gloria - 16 anni Andrea - 18 anni Sara - 18 anni Roberta - 16 anni Elena - 18 anni Martina

Dettagli

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Classi 3-5 II Livello SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Motivazione: una buona capacità comunicativa interpersonale trova il suo punto di partenza nel semplice parlare e ascoltare

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

IL PROGETTO MATHONLINE L e-learning al servizio della matematica per le scuole superiori

IL PROGETTO MATHONLINE L e-learning al servizio della matematica per le scuole superiori IL PROGETTO MATHONLINE L e-learning al servizio della matematica per le scuole superiori Articolo di Nicola Padovani Progettista del Centro METID, Politecnico di Milano Il progetto MathOnLine (MOL) è stato

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II.

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II. Lezione 10 Intervista con la professoressa Elisabetta Pavan, docente di lingua inglese, traduzione e comunicazione interculturale dell Università Ca Foscari Venezia e dell Università di Padova. Tema: La

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

L arte del caffè. un caffè con gli amici per rilassarci e passare il tempo a chiacchierare e con il rituale del caffè il tempo (dilatarsi)

L arte del caffè. un caffè con gli amici per rilassarci e passare il tempo a chiacchierare e con il rituale del caffè il tempo (dilatarsi) Test di controllo (Unità 6-10) Hai fatto progressi? Controlla. Ogni esercizio ripete uno o più argomenti grammaticali, se raggiungi più della metà del totale: BRAVO! In caso contrario ripeti l'argomento

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

CHE RENDIMENTI È POSSIBILE OTTENERE?

CHE RENDIMENTI È POSSIBILE OTTENERE? CHE RENDIMENTI È POSSIBILE OTTENERE? Se metti in soldi in banca che tasso di interesse ti danno? Il 2% forse. Se compri obbligazioni quale rendimento ti puoi aspettare? Quelle buone e non troppo rischiose

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

presenta: By: Centro Informazioni

presenta: By: Centro Informazioni presenta: By: Centro Informazioni Sito Internet: http://www.centroinformazioni.net Portale: http://www.serviziebay.com Blog: http://www.guadagnare-da-casa.blogspot.com/ Email: supporto@centroinformazioni.net

Dettagli

6 Strategie per valorizzare ed espandere più velocemente la tua attività artiginale su Facebook. SPECIAL REPORT di Claudia Baruzzi

6 Strategie per valorizzare ed espandere più velocemente la tua attività artiginale su Facebook. SPECIAL REPORT di Claudia Baruzzi 6 Strategie per valorizzare ed espandere più velocemente la tua attività artiginale su Facebook SPECIAL REPORT di Claudia Baruzzi AVVISO NON HAI IL DIRITTO DI RISTAMPARE, MODIFICARE, COPIARE O RIVENDERE

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore 2013 ad est dell equatore vico orto, 2 80040 pollena trocchia (na) www.adestdellequatore.com info@adestdellequatore.com [uno] Milano. Un ufficio

Dettagli

Tutta un altra storia

Tutta un altra storia Elisabetta Maùti Tutta un altra storia Come spiegare ai bambini la diversità Illustrazioni di Salvatore Crisà Indice Introduzione 9 Il principe con due piedi destri (Cos è normale?) 13 E tu da dove vieni?

Dettagli

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto Indice Cominciamo 7 La curiosità di Alice 9 Un po di imbarazzo 25 Innamorarsi 43 Fare l amore 55 Concepimento 71 Gravidanza 83 La nascita 95 Il nostro corpo: le donne 111 Il nostro corpo: gli uomini 127

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001

Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Convegno Indicam Contraffazione, abusivismo e amministrazioni locali Milano, 31 gennaio 2001 Quali strade per il futuro? Il ruolo della regione nell ottica della devolution (*) Guido Della Frera Assessore

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Insegnare la nonviolenza Un esperienza di condivisione di idee, sogni, materiali educativi fra ASSEFA Torino & ASSEFA India

Insegnare la nonviolenza Un esperienza di condivisione di idee, sogni, materiali educativi fra ASSEFA Torino & ASSEFA India Gr uppo ASS EFA Torino & ASS EFA INDIA Insegnare la nonviolenza Un esperienza di condivisione di idee, sogni, materiali fra ASSEFA Torino & ASSEFA India a cura di Maria Ferrando insegnante di scuola primaria

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello B1

Università per Stranieri di Siena Livello B1 Unità 4 Fare la spesa al mercato In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni e consigli su come fare la spesa al mercato e risparmiare parole relative agli acquisti e ai consumi gli

Dettagli

Il mio Portfolio per. l apprendimento. dello spagnolo. Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier. 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori

Il mio Portfolio per. l apprendimento. dello spagnolo. Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier. 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori S C U O L A S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O Il mio Portfolio per l apprendimento dello spagnolo Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori Che

Dettagli

COME RISPARMIARE IL 20% ED OLTRE DEL TUO CARBURANTE

COME RISPARMIARE IL 20% ED OLTRE DEL TUO CARBURANTE COME RISPARMIARE IL 20% ED OLTRE DEL TUO CARBURANTE Senza cambiare benzinaio, percorsi o abitudini di spostamento. Premetto che scrivo questo e-book perché ho sperimentato personalmente tutto ciò che andrò

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Sondaggio sulla diffusione di pregiudizi e stereotipi tra i ragazzi fra i 14 e i 17 anni EXECUTIVE SUMMARY

Sondaggio sulla diffusione di pregiudizi e stereotipi tra i ragazzi fra i 14 e i 17 anni EXECUTIVE SUMMARY Sondaggio sulla diffusione di pregiudizi e stereotipi tra i ragazzi fra i 14 e i 17 anni EXECUTIVE SUMMARY Progetto N. 280-2014 Novembre 2014 METODOLOGIA L indagine è stata realizzata dal 5 al 12 Novembre

Dettagli

Lista degli atti linguistici più frequenti nel settore del turismo

Lista degli atti linguistici più frequenti nel settore del turismo SLEST (European Linguistic Standard for Professionals in Tourism) 2.0 1 : Project No: 2013-1-ES1-LEO05-66445 Lista degli atti linguistici più frequenti nel settore del turismo CONTENUTO 1.) all'albergo

Dettagli

29 Maggio 2010: fraz. Granarolo, Faenza (Ravenna)

29 Maggio 2010: fraz. Granarolo, Faenza (Ravenna) 29 Maggio 2010: fraz. Granarolo, Faenza (Ravenna) Foto e diagramma: http://www.faenzashiatsu.it/ Il giorno 29 Maggio viene rinvenuto un interessante cerchio nel grano nella frazione Granarolo, comune di

Dettagli

! INTRODUZIONE ALLE DINAMICHE A SPIRALE

! INTRODUZIONE ALLE DINAMICHE A SPIRALE INTRODUZIONE ALLE DINAMICHE A SPIRALE di Claudio Belotti Una teoria straordinaria per capire meglio le persone e il mondo che ci circonda Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-674-5 Introduzione...

Dettagli

3 modulo STESURA DI UN DIARIO QUOTIDIANO chi-fa-cosa-quando in settimana e nei festivi

3 modulo STESURA DI UN DIARIO QUOTIDIANO chi-fa-cosa-quando in settimana e nei festivi 3 modulo STESURA DI UN DIARIO QUOTIDIANO chi-fa-cosa-quando in settimana e nei festivi L intento di questo modulo è di far lavorare sulla condivisione di responsabilità, ovvero di permettere ai bambini

Dettagli

john boyne il bambino con il pigiama a righe

john boyne il bambino con il pigiama a righe john boyne il bambino con il pigiama a righe 3 Proprietà letteraria riservata 2006 by John Boyne 2007 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07962-4 Titolo originale dell opera: The Boy in the Striped

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3 24 CHE invariabile senza preposizioni PRONOMI RELATIVI CHE = Il quale - i quali masch. La quale -le quali femm. Es. Le persone, che vedi, sono i miei amici = Le persone, le quali vedi, sono i miei amici

Dettagli

DAL SEME ALLA PIANTA

DAL SEME ALLA PIANTA SCHEDA N 3 DAL SEME ALLA PIANTA Un altra esperienza di semina in classe potrà essere effettuata a piccoli gruppi. Ogni gruppo sarà responsabile della crescita di alcuni semi, diversi o uguali. Es. 1 gruppo:

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

TEST LIVELLO B1 QCE COMPRENSIONE ORALE DETTATO ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA.

TEST LIVELLO B1 QCE COMPRENSIONE ORALE DETTATO ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA. TEST LIVELLO B1 QCE NOME COGNOME. CLASSE.. DATA.. COMPRENSIONE ORALE DETTATO. ASCOLTA IL DIALOGO E POI SCEGLI LA RISPOSTA. 1.. Fabio e Barbara si incontrano A) alla stazione di Pisa. B) all aeroporto di

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli