Servizio INFORMATIVA 730

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Servizio INFORMATIVA 730"

Transcript

1 SEAC S.p.A TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: Tel. 0461/ Fax 0461/ Servizio INFORMATIVA 730 SOMMARIO EDITORIA FISCALE SEAC

2 Servizio INFORMATIVA 730 INFORMATIVA N. 26 Prot DATA Settore: Oggetto: Riferimenti: IMPOSTE SUI REDDITI Detrazioni IRPEF fruibili dai contribuenti studenti universitari o dai soggetti cui essi risultano fiscalmente a carico Art. 15, comma 1, lett. e) ed i-sixies), TUIR; art. 1, commi 208 e 309, Legge finanziaria 2008; istruzioni alla compilazione del Mod. 730/2009 Con la presente informativa si vuole offrire una disamina generale della disciplina dettata ai fini delle imposte sui redditi nei riguardi di una determinata categoria di contribuenti: gli studenti universitari. In particolare, l analisi si concentra sulle detrazioni d imposta loro specifiche, fruibili in sede di presentazione della dichiarazione dei redditi, vale a dire quelle spettanti nella misura del 19% da riportare nella Sezione I del quadro E del Mod. 730, relative a: spese per canoni di locazione (rigo E18); spese di istruzione (rigo E13). Un altra tipologia di spesa da considerare, vista la frequenza con cui gli studenti universitari fuori sede utilizzano i mezzi pubblici, è l eventuale spesa sostenuta per la sottoscrizione dell abbonamento al servizio di trasporto pubblico (da indicare nei righi E19 E21, codice 33), oggetto della precedente Informativa n. 25, alla quale si rinvia per ulteriori chiarimenti. Si tratta in realtà di oneri la cui detrazione in dichiarazione è spesso fruita da parte dei soggetti che hanno sostenuto tali spese nell interesse dello studente universitario quale familiare fiscalmente a carico. Si pensi al caso comune del genitore che ha sostenuto tali spese per il figlio studente universitario a carico. Detrazione d imposta del 19% canoni di affitto spese di istruzione abbonamento ai mezzi pubblici SPESE PER CANONI DI LOCAZIONE (RIGO E18) Ai sensi dell art. 15, comma 1, lett. i-sexies), TUIR, sulla spesa per canoni di locazione sostenuta dagli studenti universitari, iscritti ad un corso di laurea presso una università situata in un Comune diverso da quello di residenza, è riconosciuta una detrazione d imposta del 19%. Il contratto d affitto deve essere di tipo abitativo, stipulato o rinnovato ai sensi della Legge 9 dicembre 1998, n Per eventuali problemi di ricezione telefonare allo 0461/805605

3 Informativa n pagina 2 di 7 A decorrere dal 1 gennaio 2008, per effetto di quanto disposto dall art. 1, comma 208, Finanziaria 2008, sono ammessi al beneficio fiscale anche i canoni di locazione relativi a contratti di ospitalità, nonché agli atti di assegnazione in godimento o locazione, stipulati con: enti per il diritto allo studio; università e collegi universitari legalmente riconosciuti; enti senza fine di lucro e cooperative. Dall anno 2008, in sostanza, la detrazione spetta anche sui contratti stipulati con la casa dello studente, convitti o collegi universitari. Si noti che non è richiesto che il contratto di ospitalità sia stato stipulato nell anno Può essere infatti stato sottoscritto anche in anni precedenti. Per accedere all agevolazione devono essere soddisfatte determinate condizioni, ovvero: l'università deve essere ubicata in un Comune distante almeno 100 chilometri da quello di residenza dello studente universitario; si noti che nella Circolare n. 34/2008 (punto 8.4), è stato chiarito che si deve fare riferimento alla distanza chilometrica più breve in base ad una qualsiasi via di comunicazione esistente (ferroviaria, stradale) tra il Comune di residenza e quello in cui ha sede l università: la detrazione spetta se almeno uno di tali collegamenti è pari o superiore a 100 chilometri; il Comune di residenza dello studente deve appartenere ad una Provincia diversa da quella in cui è situata l'università; l unità immobiliare deve essere situata nello stesso Comune in cui ha sede l università o in un Comune limitrofo. Ai fini del beneficio fiscale, l università può essere sia pubblica sia privata, così come risulta ininfluente il tipo di Facoltà o corso universitario frequentato. CANONI DI LOCAZIONE STUDENTI UNIVERSITARI FUORI SEDE Da anche contratti di ospitalità pagati a università, collegi universitari, ecc. unità immobiliare situata nello stesso Comune Comune limitrofo a quello dell università spese per canoni di locazione studenti universitari università situata in Comune distante almeno 100 Km (almeno una via: ferroviaria, stradale) da quello di residenza stipulato ai sensi della Legge n. 431/98 in una Provincia diversa

4 Informativa n pagina 3 di 7 LIMITE ALLA DETRAZIONE FISCALE Le spese per canoni di locazione possono essere portate in detrazione per un importo massimo di 2.633,00. La detrazione, quindi, non può essere superiore a 500,27 ( 2.633,00 x 19%). Come chiarito dall Agenzia delle Entrate nella Circolare n. 34/2008, punto 8.2: [..] Si deve ritenere che tale importo costituisca il limite complessivo di spesa di cui può usufruire ciascun contribuente; ciò anche nell ipotesi del genitore che sostenga la spesa per più contratti in riferimento a più di un figlio. L importo di 2.633,00 si considera come limite di spesa massima a contribuente a prescindere dal: numero di contratti di locazione stipulati; numero dei figli studenti universitari fiscalmente a carico. In pratica, il limite detraibile resta tale per il genitore anche qualora i figli studenti universitari siano due o più. Si ritiene che, qualora il figlio studente universitario risulti fiscalmente a carico di entrambi i genitori, il limite di spesa di 2.633,00 spetti a ciascun coniuge nella rispettiva dichiarazione dei redditi. In altre parole, tale importo non va suddiviso tra i due genitori dichiaranti (cioè 1.316,5 a genitore). ESEMPIO A I coniugi Rossi hanno sostenuto nel 2008 la spesa di 3.600,00 relativa al pagamento dei canoni d affitto per l appartamento in cui vive il figlio Giulio studente universitario che risulta fiscalmente a carico (50%). ESEMPIO Il limite massimo di spesa detraibile 2.633,00 spetta a ciascun contribuente; pertanto, entrambi i coniugi possono beneficiare della detrazione d imposta (19%) sull importo di 3.600,00 x 50% = 1.800,00. Ciascun genitore compila quindi il rigo E18 della propria dichiarazione, indicando 1.800,00, in quanto inferiore al limite massimo di spesa ammesso in detrazione, pari a 2.633,00. ESEMPIO B Il signor Rossi ha sostenuto nel 2008 la spesa di 3.600,00 relativa al pagamento dei canoni d affitto per l appartamento in cui vive il figlio Giulio studente universitario che risulta fiscalmente a carico (100%). Inoltre, nel 2008 anche la moglie risultava fiscalmente a carico del marito. ESEMPIO Poiché il coniuge è fiscalmente a suo carico, il contribuente può beneficiare della detrazione d imposta sull intero importo pagato 3.600,00, nel rispetto del limite di 2.633,00. Pertanto, compila il rigo E18 indicando il limite massimo di spesa 2.633,00. La differenza 967,00, non risulta detraibile. E bene precisare che, qualora si ottengano dei contributi a sostenimento del canone d affitto, tali importi vanno sottratti dalla spesa totale, ai fini del calcolo della detrazione.

5 Informativa n pagina 4 di 7 SPESE DI ISTRUZIONE (RIGO E13) Ai sensi dell art. 15, comma 1, lett. e), TUIR, sulle spese per la frequenza di corsi d istruzione e/o di specializzazione universitaria, è riconosciuta una detrazione d imposta del 19%. L agevolazione fiscale è riconosciuta indipendentemente dal fatto che il corso universitario sia frequentato presso: una università italiana o straniera; una università pubblica o privata. TIPOLOGIA DI SPESE AGEVOLABILI Le spese ammesse in detrazione in dichiarazione dei redditi sono: le tasse di immatricolazione e quelle d iscrizione; le soprattasse per esami di profitto e di laurea (quelle previste per tutte le università); la tassa regionale per il diritto allo studio universitario. Sono detraibili, inoltre, le spese di perfezionamento universitario, nonché quelle di specializzazione universitaria. Con le Risoluzioni n. 77 e 87 emanate nel 2008, l Amministrazione finanziaria ha chiarito che sono ammesse al beneficio fiscale in esame anche: le spese per frequenza al corso SSIS (scuola di specializzazione per l insegnamento secondario); il contributo versato per partecipare alla prova di preselezione previsto dalla facoltà (test di ammissione), poiché indispensabile per accedere al corso scelto. LIMITE ALLA DETRAZIONE FISCALE Sebbene non sia previsto un importo massimo di spesa agevolabile, l art. 15, lett. e), TUIR, stabilisce che la detrazione in esame è riconosciuta: [ ] in misura non superiore a quella stabilita per le tasse e i contributi degli istituti statali. Ciò significa che sulla spesa sostenuta per la frequenza di corsi universitari, compresi quelli di specializzazione, presso università statali la detrazione compete sull'intero importo pagato. Diversamente, per i corsi universitari frequentati presso libere università, istituti privati o comunque, in generale, presso università non statali, la detrazione va calcolata su di un importo non superiore a quello riconosciuto per la frequenza di università statali. Pertanto, in caso di corsi frequentati presso università private, l importo detraibile è pari dalla tassa d iscrizione richiesta per lo stesso corso di laurea dall università pubblica ubicata nella località più vicina alla sede dell università privata: ad esempio, per i contributi pagati presso la L.U.I.S.S. di Roma l equiparazione potrà essere fatta con gli analoghi corsi (Giurisprudenza, Economia e commercio, etc.) tenuti presso l ateneo statale La Sapienza di Roma (Circolare A.E. n. 11/1987).

6 Informativa n pagina 5 di 7 Allo stesso modo, per le università straniere, la detrazione si calcola nei limiti della spesa prevista per la frequenza di corsi similari presso l'università italiana più vicina. Infine, riguardo alla spesa sostenuta per la frequentazione di Master universitari, la detrazione compete a determinate condizioni. Come chiarito con la Circolare 19 maggio 2000, n. 101, punto 8.2, si tratta di oneri detraibili solo nel caso in cui siano assimilabili a corsi universitari o di specializzazione e sempre che siano gestiti da istituti universitari pubblici o privati. Qualora siano gestiti da università private, comunque la detrazione spetta per un importo non superiore a quello stabilito per tasse e contributi versati per le analoghe prestazioni rese da istituti statali italiani. SPESE PER L ABBONAMENTO AL TRASPORTO PUBBLICO (RIGHI DA E19 A E21) A decorrere dall anno 2008, per effetto di quanto disposto dall art. 1, comma 309, Legge finanziaria 2008, sono ammesse in detrazione nella misura del 19% le spese per l acquisto dell abbonamento al servizio di trasporto pubblico. Si tratta in particolare delle spese sostenute entro il 31 dicembre 2008 per l acquisto degli abbonamenti al trasporto pubblico locale, regionale e interregionale. Nel Mod. 730/2009, tale spesa si indica nel quadro E, Sezione I, righi E19 E21, con codice 33: Si ricorda che le spese detraibili sono quelle pagate nel 2008 (vale, infatti, il principio di cassa), anche se riferite ad abbonamenti con scadenza di validità nell anno LIMITE ALLA DETRAZIONE FISCALE L importo massimo delle spese detraibili è fissato a 250,00. Pertanto, la detrazione massima fruibile è di 47,50 ( 250,00 x 19%). La detrazione spetta anche per le spese sostenute nell interesse dei familiari (ad esempio coniuge, figli, ecc.), purché fiscalmente a carico. Per ulteriori approfondimenti in merito alla detrazione fiscale in esame si rinvia alla lettura della precedente Informativa n. 25 del 26 marzo DOCUMENTAZIONE NECESSARIA Per documentare il sostenimento della spesa nel 2008 è necessario conservare ed esibire dietro richiesta la relativa documentazione. Si ricorda che se nelle ricevute di pagamento è indicato solo il nome del figlio studente universitario a carico, la spesa può essere suddivisa in parti uguali fra i genitori dichiaranti. Tuttavia, qualora si voglia ripartire la spesa in misura diversa dal 50%, è necessario annotare la diversa percentuale di ripartizione nel documento d appoggio.

7 Informativa n pagina 6 di 7 Diversamente, se il documento è intestato ad uno solo dei genitori, la detrazione compete a quest ultimo. Resta salvo che se anche un coniuge risulta fiscalmente a carico, l altro potrà detrarre la spesa sostenuta per intero. DETRAZIONE PER CANONI DI LOCAZIONE E necessario conservare la copia del contratto di locazione o del contratto di ospitalità. Perché il genitore possa fruire della detrazione per canoni di locazione, il contratto può essere intestato tanto al figlio studente universitario quanto al genitore di cui lo studente risulta fiscalmente a carico. Inoltre, vanno conservate le ricevute di pagamento, ovvero il bollettino bancario o postale, la ricevuta firmata (in caso di versamento in contanti). SPESE ISTRUZIONE Sono necessari i documenti di appoggio, ovvero i bollettini di versamento delle tasse universitarie o dei corsi di specializzazione post laurea. SPESA PER L ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI TRASPORTO PUBBLICO Per la specifica documentazione che attesti il sostenimento della spesa in esame, si rinvia alla precedente Informativa n. 25 del 26 marzo ESEMPIO DI COMPILAZIONE I coniugi De Benedetti di Genova hanno due figli studenti universitari fiscalmente a carico (50%): Davide che frequenta la facoltà di Economia all Università statale di Roma e Barbara che nel 2008 si è iscritta al corso triennale di Scienza della comunicazione all Università statale di Milano. Nel corso del 2008 hanno pagato 6.000,00 per il canone di affitto dell appartamento utilizzato a Roma dal figlio Davide. La figlia Barbara ha invece stipulato con la casa dello studente un contratto di ospitalità e sono state pagate nel 2008 rette per 1.050,00. Sempre nello stesso anno hanno pagato per spese d istruzione 1.890,00 (rate pagate nel 2008 per l anno accademico 2008/2009): Barbara: tasse universitarie 780,00 + test d ingresso 85,00; Davide: tasse universitarie 1.025,00. Infine, il costo sostenuto da entrambi per la sottoscrizione dell abbonamento al trasporto pubblico (abbonamento ai mezzi pubblici urbani) per i due figli è stato di 362,00 ( 168,00 per la figlia ed 194,00 per il figlio). Al fine di usufruire delle detrazioni d imposta sulle spese sostenute per i figli studenti universitari fiscalmente a carico, i coniugi De Benedetti compilano quest anno, nella rispettiva dichiarazione dei redditi Mod. 730/2009 (redditi 2008), la Sezione I del quadro E nel modo seguente: a rigo E13, riportano le spese d istruzione sostenute nel 2008 per le tasse universitarie dei figli pari a 1.890,00 x 50% = 945,00. Per tali spese non sono, infatti, previsti limiti massimi di spesa detraibile; inoltre, poiché si tratta di spese riferite ad Università statali, la detrazione del 19% sarà calcolata sull intero importo; a rigo E18, indicano l importo relativo ai canoni di locazione di 2.633,00.

8 Informativa n pagina 7 di 7 La spesa complessiva sostenuta da ciascun coniuge nel 2008 è stata di 7.050,00 ( 6.000, ,00) x 50% = 3.525,00. Poiché l importo massimo di spesa detraibile è di 2.633,00 (per ciascun genitore), si può beneficiare della detrazione del 19% solo su tale ammontare; a rigo E19 (o a rigo E20 o E21) indicano (con il codice 33) l importo relativo all abbonamento al servizio di trasporto pubblico 181,00. La spesa pagata risulta 362,00 x 50% = 181,00, inferiore all importo massimo detraibile di 250,00. Il soggetto che presta assistenza fiscale calcola l ammontare delle detrazioni spettanti (19%) e compila il rigo 18 del Mod nel modo seguente: Su un importo complessivo di spese pari a 3.759,00 [ 945,00 (spese istruzione) ,00 (affitto) + 181,00 (spese per trasporto)], la detrazione d imposta riconosciuta è di 714,21 arrotondato a 714,00.

OGGETTO: Gli sconti del Fisco per gli studenti

OGGETTO: Gli sconti del Fisco per gli studenti Informativa per la clientela di studio Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Gli sconti del Fisco per gli studenti Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla

Dettagli

L importo su cui calcolare la detrazione del 19% non potrà essere superiore a complessivi 1.291,14 euro anche nelle seguenti ipotesi:

L importo su cui calcolare la detrazione del 19% non potrà essere superiore a complessivi 1.291,14 euro anche nelle seguenti ipotesi: Premi di assicurazioni E12 In materia di contratti di assicurazione, per i quali spetta la detrazione Irpef del 19% del premio pagato fino ad un massimo di spesa di 1.291,14 euro, è necessario distinguere

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 04 APRILE 2008 Informativa n. 31 NUOVE DETRAZIONI:

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 14 APRILE 2008 Informativa n. 35 MISURA FISCALE A SOSTEGNO

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 SOMMARIO EDITORIA FISCALE SEAC Servizio INFORMATIVA

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 SOMMARIO EDITORIA FISCALE SEAC Servizio INFORMATIVA

Dettagli

OGGETTO: Risposte a quesiti relativi alla dichiarazione 730/2009 formulati dalla Consulta dei CAF

OGGETTO: Risposte a quesiti relativi alla dichiarazione 730/2009 formulati dalla Consulta dei CAF CIRCOLARE N. 18/E Roma, Direzione Centrale Servizi ai contribuenti Roma, 21 aprile 2009 OGGETTO: Risposte a quesiti relativi alla dichiarazione 730/2009 formulati dalla Consulta dei CAF 2 INDICE 1. Documentazione

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 SOMMARIO EDITORIA FISCALE SEAC Servizio INFORMATIVA

Dettagli

Serie Guide pratiche della Direzione Regionale Emilia-Romagna. Studenti e fisco Guida alla disciplina Irpef

Serie Guide pratiche della Direzione Regionale Emilia-Romagna. Studenti e fisco Guida alla disciplina Irpef Serie Guide pratiche della Direzione Regionale Emilia-Romagna Studenti e fisco Guida alla disciplina Irpef 1 Studenti e fisco Guida alla disciplina Irpef SOMMARIO 1. Borse di studio: principi generali

Dettagli

Detrazione Irpef spese ristrutturazione Casi risolti

Detrazione Irpef spese ristrutturazione Casi risolti Detrazione Irpef spese ristrutturazione Casi risolti Saverio Cinieri Dottore Commercialista Revisore Contabile Giornalista pubblicista Agg. 23/06/2015 1 Soggetti Circolare 10 giugno 2004, n. 24/E Nel caso

Dettagli

Oggetto: Circolare n. 20/E dell Agenzia delle Entrate del 13 maggio 2011 Risposte a quesiti in materia di Irpef chiarimenti prima parte.

Oggetto: Circolare n. 20/E dell Agenzia delle Entrate del 13 maggio 2011 Risposte a quesiti in materia di Irpef chiarimenti prima parte. C.A.F. UIL S.P.A. CENTRO ASSISTENZA FISCALE DELLA UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE LEGALE VIA DI SAN CRESCENZIANO, 25 00199 ROMA TELEFONO 06/86.22.631 TELEFAX 06/86.22.63.33 E-MAIL cafuil@cafuil.it CAPITALE

Dettagli

INFORMATIVE SPESE PER ADOZIONE DI MINORI STRANIERI

INFORMATIVE SPESE PER ADOZIONE DI MINORI STRANIERI Servizio SEAC S.p.A. - Trento - Via Solteri, 7 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 06 05 - Fax 06/056 06 maggio 05 Informativa n. SPESE PER ADOZIONE DI MINORI STRANIERI Nella Informativa

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 15 GENNAIO 2008 Informativa n. 10 ULTERIORI NOVITÀ

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 8 APRILE 2008 Informativa n. 32 DETRAZIONI ACQUISTO

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 14 MARZO 2008 Informativa n. 25 QUADRO C: MODALITÀ

Dettagli

AVVISO BORSA DI STUDIO

AVVISO BORSA DI STUDIO COMUNE DI VALTOPINA SERVIZI SOCIALI AVVISO BORSA DI STUDIO Domanda per la fruizione del sussidio denominato borsa di studio, per l anno scolastico 2008 2009 per gli alunni della scuola primaria e secondaria.

Dettagli

Oggetto: Spese per corsi di specializzazione in psicoterapia: onere detraibile o costo deducibile dal reddito professionale?

Oggetto: Spese per corsi di specializzazione in psicoterapia: onere detraibile o costo deducibile dal reddito professionale? Sabrina Causio Vincenzo Consiglio Antonello Fagotti Giuseppe Fornari Eugenio Lepri Annalisa Monelletta Sandro Paiano Filippo Maria Pantini Alessandra Paolantoni Flavia Ricci Massimiliano Tessenda Luca

Dettagli

Le regole per ottenere gli sconti fiscali

Le regole per ottenere gli sconti fiscali Periodico informativo n. 40/2011 Le regole per ottenere gli sconti fiscali Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, che con Provvedimento dell Agenzia

Dettagli

Serie Guide pratiche della Direzione Regionale Emilia-Romagna. Studenti e fisco Guida alla disciplina Irpef

Serie Guide pratiche della Direzione Regionale Emilia-Romagna. Studenti e fisco Guida alla disciplina Irpef Serie Guide pratiche della Direzione Regionale Emilia-Romagna Studenti e fisco Guida alla disciplina Irpef Con questa guida si inaugura la serie Guide pratiche della Direzione Regionale Emilia-Romagna.

Dettagli

Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati. Modello 730/2015 LE PRINCIPALI NOVITA'

Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati. Modello 730/2015 LE PRINCIPALI NOVITA' Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati Modello 730/2015 LE PRINCIPALI NOVITA' Le principali novità contenute nel modello 730/2015 sono le seguenti: - il CUD è stato sostituito dalla Certificazione

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico e le ristrutturazioni edilizie

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico e le ristrutturazioni edilizie Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico e le ristrutturazioni edilizie Dott.ssa Elisa Salvadeo energetico e ristrutturazioni edilizie 1 La circolare ministeriale 13/E del 09.05.2013 ha fornito

Dettagli

rivolto a studenti fuori sede che sono iscritti o che intendono iscriversi presso l'università degli Studi di Palermo

rivolto a studenti fuori sede che sono iscritti o che intendono iscriversi presso l'università degli Studi di Palermo BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE E PER BORSE DI STUDIO DI MERITO A TOTALE E PARZIALE COPERTURA DEI POSTI PRESSO LA RESIDENZA UNIVERSITARIA SEGESTA (maschile) DI PALERMO ANNO ACCADEMICO 2013 / 2014 rivolto

Dettagli

RIGO E37-1 SOSTITUZIONE FRIGORIFERI E CONGELATORI CON APPARECCHI CLASSE A+

RIGO E37-1 SOSTITUZIONE FRIGORIFERI E CONGELATORI CON APPARECCHI CLASSE A+ RIGO E37-1 SOSTITUZIONE FRIGORIFERI E CONGELATORI CON APPARECCHI CLASSE A+ L art 1, comma 353, Legge n. 296/2006 ha introdotto una nuova detrazione dall Irpef per la sostituzione di frigoriferi, congelatori

Dettagli

Circolare 20. del 29 luglio 2015. School bonus e detrazione IRPEF per le spese scolastiche Novità della L. 13.7.2015 n. 107 INDICE

Circolare 20. del 29 luglio 2015. School bonus e detrazione IRPEF per le spese scolastiche Novità della L. 13.7.2015 n. 107 INDICE Circolare 20 del 29 luglio 2015 School bonus e detrazione IRPEF per le spese scolastiche Novità della L. 13.7.2015 n. 107 INDICE 1 Premessa... 2 2 Credito d imposta per le erogazioni liberali agli istituti

Dettagli

CAPITOLO II GLI INTERESSI PASSIVI PER L ACQUISTO E LA RISTRUTTURAZIONE DELLA CASA

CAPITOLO II GLI INTERESSI PASSIVI PER L ACQUISTO E LA RISTRUTTURAZIONE DELLA CASA GLI INTERESSI PASSIVI PER L ACQUISTO E LA RISTRUTTURAZIONE DELLA CASA CAPITOLO II GLI INTERESSI PASSIVI PER L ACQUISTO E LA RISTRUTTURAZIONE DELLA CASA SOMMARIO 1. Interessi passivi dipendenti da mutui

Dettagli

730, Unico 2015 e Studi di settore

730, Unico 2015 e Studi di settore 730, Unico 2015 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 10 03.04.2015 Il prospetto Familiari a carico La compilazione del modello Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 Nel prospetto familiari

Dettagli

FAQ dell Agenzia delle Entrate disponibili sul sito Internet www.agenziaentrate.gov.it ed aggiornate al mese di gennaio 2015

FAQ dell Agenzia delle Entrate disponibili sul sito Internet www.agenziaentrate.gov.it ed aggiornate al mese di gennaio 2015 FAQ dell Agenzia delle Entrate disponibili sul sito Internet www.agenziaentrate.gov.it ed aggiornate al mese di gennaio 2015 BONUS RISTRUTTURAZIONI Si può usufruire della detrazione per i lavori di ristrutturazione

Dettagli

DETRAZIONI PER CANONI DI LOCAZIONE

DETRAZIONI PER CANONI DI LOCAZIONE capitolo DODICESIMO DETRAZIONI PER CANONI DI LOCAZIONE In questo capitolo si esamina e si approfondisce la detrazione spettante agli inquilini che hanno stipulato un contratto di locazione di un immobile

Dettagli

INFORMATIVE NOVITÀ DEL MOD. 730: QUADRO E, SEZIONE I

INFORMATIVE NOVITÀ DEL MOD. 730: QUADRO E, SEZIONE I Servizio SEAC S.p.A. - Trento - Via Solteri, 7 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 06 05 - Fax 06/056 0 febbraio 05 Informativa n. NOVITÀ DEL MOD. 70: QUADRO E, SEZIONE I Le novità apportate

Dettagli

730/2015 quadro E: novità per la detrazione delle spese elededuzionidalreddito Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista

730/2015 quadro E: novità per la detrazione delle spese elededuzionidalreddito Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista 730/2015 quadro E: novità per la detrazione delle spese elededuzionidalreddito Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista ADEMPIMENTO " NOVITA " FISCO Il Quadro E del Mod. 730 deve essere utilizzato

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Recupero edilizio: ampliato il raggio d azione dell agevolazione Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che l Agenzia delle

Dettagli

INFORMATIVE NOVITÀ DEL MOD. 730: QUADRO E, SEZIONI DA II A VI

INFORMATIVE NOVITÀ DEL MOD. 730: QUADRO E, SEZIONI DA II A VI Servizio SEAC S.p.A. - Trento - Via Solteri, Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 06 05 - Fax 06/056 06 febbraio 05 Informativa n. NOVITÀ DEL MOD. 0: QUADRO E, SEZIONI DA II A VI Nella presente

Dettagli

Servizi per l infanzia: detraibile la spesa a favore delle Tagesmutter

Servizi per l infanzia: detraibile la spesa a favore delle Tagesmutter N. 186 del 30.06.2014 La Memory A cura di Franca Recenti Servizi per l infanzia: detraibile la spesa a favore delle Tagesmutter L'art. 1 co. 335 della L. 23.12.2005 n. 266 (Finanziaria 2006) ha previsto

Dettagli

Circolare settimanale di informazione fiscale

Circolare settimanale di informazione fiscale 17 ottobre 2012 OGGETTO: Legge di Stabilità Come cambiano detrazioni e deduzioni Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che con l approvazione

Dettagli

36%. Chiarimenti ministeriali.

36%. Chiarimenti ministeriali. SERVIZIO INFORMATIVO ANGAISA 36%. Chiarimenti ministeriali. Circolare Agenzia Entrate n. 24 del 10.06.2004 Circolare Ministerale - Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Normativa e Contenzioso - 10

Dettagli

oneri detraibili oneri deducibili

oneri detraibili oneri deducibili Infermieri e libera professione: un avventura possibile Como 5 novembre 2010 oneri detraibili oneri deducibili Ricavato dalle istruzioni ministeriali per il Modello UNICO 1 ONERI DETRAIBILI (19%) Permettono

Dettagli

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE CORRISPOSTI NEL 2008...pag. 19. REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE...pag. 24

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE CORRISPOSTI NEL 2008...pag. 19. REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE...pag. 24 INDICE Sezione Prima - INTRODUZIONE INTRODUZIONE...pag. 14 Lo schema del CUD 2009 - Certificazione Unica Dipendenti...» 14 Termini di consegna al dipendente...» 15 Il trattamento dei dati personali...»

Dettagli

B R U Z Z O D O T T. A D O L F O D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A - R E V I S O R E C O N T A B I L E

B R U Z Z O D O T T. A D O L F O D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A - R E V I S O R E C O N T A B I L E B R U Z Z O D O T T. A D O L F O D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A - R E V I S O R E C O N T A B I L E Padova, 8/11/2010 Circolare n. 12 Ai gentili Clienti Loro sedi 1. VERSAMENTO DEGLI ACCONTI

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA

LE AGEVOLAZIONI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA LE AGEVOLAZIONI PER L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA a cura di Luca De Marco Dottore commercialista Revisore contabile Milano, Via Podgora, 4 Saronno, Via Garibaldi, 19 PREMESSA Verranno di seguito illustrate

Dettagli

SCADENZE IMPORTANTI. 1 agosto 2005 Inizio iscrizioni a.a. 2005/2006

SCADENZE IMPORTANTI. 1 agosto 2005 Inizio iscrizioni a.a. 2005/2006 SCADENZE IMPORTANTI 31 ottobre 2005 termine ultimo per sostenere esami utili ai fini del calcolo dei crediti per la determinazione della fascia di merito per gli studenti che si iscrivono ad anni successivi

Dettagli

Ristrutturazione: la documentazione delle spese

Ristrutturazione: la documentazione delle spese Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 40 17.11.2014 Ristrutturazione: la documentazione delle spese Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 36% Come noto per fruire della

Dettagli

NON E MAI TROPPO TARDI

NON E MAI TROPPO TARDI 1 NON E MAI TROPPO TARDI Fabriano, 4 aprile 2013 Cari colleghi e care colleghe, questa settimana parliamo di Detrazioni Fiscali per familiari a carico. Abbiamo riscontrato che diversi colleghi non beneficiano

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 9 MAGGIO 2008 Informativa n. 41 PROVENTI PER L'UTILIZZAZIONE

Dettagli

Loro sedi. Ritenendo di fare cosa gradita nell allegato prospetto si riepilogano i principali oneri detraibili e deducibili.

Loro sedi. Ritenendo di fare cosa gradita nell allegato prospetto si riepilogano i principali oneri detraibili e deducibili. Studio Associato di Consulenza Aziendale Dottori Commercialisti Dott. Gianpiero Perissinotto Dott.ssa Monica Lacedelli Via degli Agricoltori n. 11 32100 Belluno tel: 0437/932080 fax: 0437/932095 E-mail:

Dettagli

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 13 maggio 2011. Oggetto: IRPEF Risposte a quesiti. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 13 maggio 2011. Oggetto: IRPEF Risposte a quesiti. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 20/E Roma, 13 maggio 2011 Direzione Centrale Normativa Oggetto: IRPEF Risposte a quesiti Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa - Ufficio Redditi Fondiari e di Lavoro Via Cristoforo

Dettagli

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA Documenti e Dati OBBLIGATORI 1) Modello 730/2012 e/o UNICO/2012 2) Fotocopia della carta d identità del contribuente 3) Fotocopia del codice fiscale del contribuente

Dettagli

Periodico informativo n. 101/2012. Legge di Stabilità Come cambiano detrazioni e deduzioni

Periodico informativo n. 101/2012. Legge di Stabilità Come cambiano detrazioni e deduzioni Periodico informativo n. 101/2012 Legge di Stabilità Come cambiano detrazioni e deduzioni Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che con l approvazione

Dettagli

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico Pagina 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria per permettere la verifica della conformità dei dati esposti nella propria dichiarazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 39/E. OGGETTO: IRPEF - Risposte ad ulteriori quesiti relativi a deduzioni e detrazioni

CIRCOLARE N. 39/E. OGGETTO: IRPEF - Risposte ad ulteriori quesiti relativi a deduzioni e detrazioni CIRCOLARE N. 39/E Direzione Centrale Normativa Roma, 1 luglio 2010 OGGETTO: IRPEF - Risposte ad ulteriori quesiti relativi a deduzioni e detrazioni 2 INDICE INDICE...2 PREMESSA...3 1. SPESE RELATIVE ALL

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 8/2012 OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2012 PER L ANNO

Dettagli

COME SI CALCOLA L ISEE

COME SI CALCOLA L ISEE Introdotto dal decreto legislativo 31 marzo 1998, n.109, successivamente modificato dal decreto legislativo n.130 del 3 maggio 2000 è lo strumento necessario per poter accedere ad una serie di prestazioni

Dettagli

SCADENZE IMPORTANTI. 1 agosto 2006 Inizio iscrizioni a.a. 2006/2007. 6 novembre 2006 Termine iscrizioni a.a.2006/2007

SCADENZE IMPORTANTI. 1 agosto 2006 Inizio iscrizioni a.a. 2006/2007. 6 novembre 2006 Termine iscrizioni a.a.2006/2007 SCADENZE IMPORTANTI 31 ottobre 2006 termine ultimo per sostenere esami utili ai fini del calcolo dei crediti per la determinazione della fascia di merito per gli studenti che si iscrivono ad anni successivi

Dettagli

SPESE SANITARIE. PRINCIPIO GENERALE (circ. 25/97):

SPESE SANITARIE. PRINCIPIO GENERALE (circ. 25/97): Spese mediche SPESE SANITARIE PRINCIPIO GENERALE (circ. 25/97): per quanto riguarda le spese per le quali può risultare dubbio l'inquadramento tra quelle sanitarie è necessario fare riferimento ai provvedimenti

Dettagli

Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. Roma, 04 aprile 2008

Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. Roma, 04 aprile 2008 CIRCOLARE N. 34/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 04 aprile 2008 OGGETTO: Risposte a quesiti in materia di compilazione del 730/2008 e assistenza

Dettagli

C CIRCOLARE N. 19/E. OGGETTO: Detrazione per gli abbonamenti ai mezzi di trasporto pubblici (art. 1, comma 309, legge n. 244 del 27 dicembre 2007).

C CIRCOLARE N. 19/E. OGGETTO: Detrazione per gli abbonamenti ai mezzi di trasporto pubblici (art. 1, comma 309, legge n. 244 del 27 dicembre 2007). C CIRCOLARE N. 19/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,07 marzo 2008 OGGETTO: Detrazione per gli abbonamenti ai mezzi di trasporto pubblici (art. 1, comma 309, legge n. 244 del 27 dicembre

Dettagli

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA COGNOME NOME Singola Congiunta Documenti e Dati OBBLIGATORI 1) Modello 730/2013 e/o UNICO/2013 2) Fotocopia della carta d identità del contribuente 3) Fotocopia

Dettagli

Circolare 11/E del 21/05/2014

Circolare 11/E del 21/05/2014 Fiscal Flash La notizia in breve N. 95 22.05.2014 Imposte sui redditi: i chiarimenti delle Entrate Circolare 11/E del 21/05/2014 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico L Agenzia delle Entrate fornisce

Dettagli

DETRAIBILITÀ DEGLI INTERESSI PASSIVI CON RIFERIMENTO AI RIGHI E7 ED E8

DETRAIBILITÀ DEGLI INTERESSI PASSIVI CON RIFERIMENTO AI RIGHI E7 ED E8 Servizio INFORMATIVA 730 INFORMATIVA N. 31 Prot. 3261 DATA 20.04.2007 Settore: Oggetto: Riferimenti: IMPOSTE SUI REDDITI Le regole di detraibilità degli interessi passivi su mutui con riferimento ai righi

Dettagli

Soggetto interessato. Intestazione documento di spesa

Soggetto interessato. Intestazione documento di spesa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 319 03.12.2015 Bonus ristrutturazione: detrazione fiscale delle spese Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 36% La detrazione fiscale delle

Dettagli

IRPEF 2015 - chiarimenti circolare 24/4/2015, n. 17/E

IRPEF 2015 - chiarimenti circolare 24/4/2015, n. 17/E IRPEF 2015 - chiarimenti circolare 24/4/2015, n. 17/E Saverio Cinieri Dottore Commercialista Revisore Contabile Giornalista pubblicista Agg. 24/04/2015 1 Detrazioni per oneri e spese Spese prestazioni

Dettagli

OGGETTO: LA DETRAZIONE IRPEF DEL 36% PER LE SPESE DI RISTRUTTURAZIONE CIRCOLARE N. 1/2003

OGGETTO: LA DETRAZIONE IRPEF DEL 36% PER LE SPESE DI RISTRUTTURAZIONE CIRCOLARE N. 1/2003 Direzione Regionale del Piemonte Ufficio Fiscalità Generale Torino, 29/01/2003 Prot. n. 03/5727 OGGETTO: LA DETRAZIONE IRPEF DEL 36% PER LE SPESE DI RISTRUTTURAZIONE CIRCOLARE N. 1/2003 Premessa È necessario

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI DEL 50% INCENTIVI FISCALI

DETRAZIONI FISCALI DEL 50% INCENTIVI FISCALI INCENTIVI FISCALI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF DEL 50% IN COSA CONSISTE? Limitatamente al settore della climatizzazione, l agevolazione consiste nel riconoscimento

Dettagli

Esempio : consigliere comunale che ha percepito gettoni di presenza nell anno 2007 per euro 7.000

Esempio : consigliere comunale che ha percepito gettoni di presenza nell anno 2007 per euro 7.000 Esempio : consigliere comunale che ha percepito gettoni di presenza nell anno 2007 per euro 7.000 7.000,00 554,00 77,00 14,70 34,30 14,70 7.000 554 77 15 34 15 Esempio : Il contribuente percepisce gli

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI E ASSISTENZIALI PER SINGOLI E FAMIGLIE - ANNO 2009

AGEVOLAZIONI FISCALI E ASSISTENZIALI PER SINGOLI E FAMIGLIE - ANNO 2009 AGEVOLAZIONI FISCALI E ASSISTENZIALI PER SINGOLI E FAMIGLIE - ANNO 2009 Sono presentate solo le agevolazioni di utilizzo più comune: per casi particolari, è bene consultare le normative specifiche e rivolgersi

Dettagli

CIRCOLARE N. 34/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 04 aprile 2008 OGGETTO: Risposte a

CIRCOLARE N. 34/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 04 aprile 2008 OGGETTO: Risposte a CIRCOLARE N. 34/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 04 aprile 2008 OGGETTO: Risposte a quesiti in materia di compilazione del 730/2008 e assistenza

Dettagli

ESEMPIO COMPLETO DI COMPILAZIONE

ESEMPIO COMPLETO DI COMPILAZIONE ESEMPIO COMPLETO DI COMPILAZIONE Si riporta un esempio completo di compilazione del Mod. 730/2016 e del Mod. 730-3/2016, comprensivo dei calcoli a cura di chi presta assistenza fiscale (nel caso specifico,

Dettagli

Roma, 04 marzo 2010 CIRCOLARE N. 4 / 2010

Roma, 04 marzo 2010 CIRCOLARE N. 4 / 2010 Roma, 04 marzo 2010 CIRCOLARE N. 4 / 2010 e p.c. Agli Iscritti Alle Casse Rurali/Banche di Credito Cooperativo Alle Federazioni locali ed Enti Collegati Agli Enti Centrali Ai Membri del Comitato Amministratore

Dettagli

BANDO DI BORSE DI STUDIO OFFERTE A STUDENTI TURCHI DAL GOVERNO ITALIANO Anno Accademico 2014/2015

BANDO DI BORSE DI STUDIO OFFERTE A STUDENTI TURCHI DAL GOVERNO ITALIANO Anno Accademico 2014/2015 BANDO DI BORSE DI STUDIO OFFERTE A STUDENTI TURCHI DAL GOVERNO ITALIANO Anno Accademico 2014/2015 Introduzione Le borse di studio sono concesse ai cittadini turchi, e mirano a favorire la cooperazione

Dettagli

Fiscal News N. 160. La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News N. 160. La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 160 05.04.2012 Cinque per mille, l iscrizione negli elenchi dei beneficiari La domanda per l iscrizione può essere presentata già dal 21 marzo

Dettagli

GUIDA ALLE DETRAZIONI FISCALI SCOLASTICHE

GUIDA ALLE DETRAZIONI FISCALI SCOLASTICHE GUIDA ALLE DETRAZIONI FISCALI SCOLASTICHE [ Perché regalare soldi al fisco? ] Rev. 01 Gennaio 2011 Le indicazioni di seguito valgono sia per il Modello 730 che per il Modello Unico, ma sono quelle relative

Dettagli

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 Roma, 11 aprile 2013 Prot. n. 210/2013 Circolare n. 57 A tutti i CRP e ai loro sportelli Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 In allegato alla presente, pubblichiamo un

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 27 FEBBRAIO 2008 Informativa n. 21 ADDIZIONALI ALL'IRPEF:

Dettagli

STUDIO DINAMI Dottori Commercialisti

STUDIO DINAMI Dottori Commercialisti Circolare di Studio n.2 del 2015 PROROGA DELLE DETRAZIONI FISCALI: RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E ACQUISTO MOBILI L articolo 1 comma 47 della Legge del 23 dicembre 2014 n.190 (Legge di Stabilità 2015) ha

Dettagli

COMUNE DI RABBI Servizio Asilo Nido RICHIESTA INSERIMENTO NELLE GRADUATORIE PER L ACCESSO ALL ASILO NIDO COMUNALE. Anno educativo 2015/2016

COMUNE DI RABBI Servizio Asilo Nido RICHIESTA INSERIMENTO NELLE GRADUATORIE PER L ACCESSO ALL ASILO NIDO COMUNALE. Anno educativo 2015/2016 COMUNE DI RABBI Servizio Asilo Nido RICHIESTA INSERIMENTO NELLE GRADUATORIE PER L ACCESSO ALL ASILO NIDO COMUNALE Anno educativo 2015/2016 Data di presentazione Domanda n. Ora di presentazione Residente

Dettagli

Foglio interno per l informazione agli iscritti

Foglio interno per l informazione agli iscritti Marzo 2008 In allegato inviamo copia della circolare n. 2/2008 emessa dalla Cassa Mutua Nazionale per il Personale delle Banche di Credito Cooperativo ed avente per oggetto Trattamento fiscale dei contributi

Dettagli

INCENTIVI FISCALI Detrazioni 36%

INCENTIVI FISCALI Detrazioni 36% INCENTIVI FISCALI Detrazioni 36% Air Conditioning IN COSA CONSISTE? L agevolazione consiste nel riconoscimento di detrazioni d imposta d nella misura del 36 % delle spese sostenute entro il 2010 per: l

Dettagli

SCHEDA RACCOLTA DATI MODELLO 730 e Unico2014

SCHEDA RACCOLTA DATI MODELLO 730 e Unico2014 SCHEDA RACCOLTA DATI MODELLO 730 e Unico2014 Il sottoscritto ai fini della compilazione del proprio modello 730 Dichiara (solo per modello 730) Di volersi avvalere della dichiarazione congiunta col coniuge

Dettagli

Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. Roma, 04 aprile 2008

Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. Roma, 04 aprile 2008 CIRCOLARE N. 34/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 04 aprile 2008 OGGETTO: Risposte a quesiti in materia di compilazione del 730/2008 e assistenza

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI Quali sono le scadenze di I e II rata? Posso rateizzare la I rata? Posso rateizzare la II rata?

DOMANDE FREQUENTI Quali sono le scadenze di I e II rata? Posso rateizzare la I rata? Posso rateizzare la II rata? DOMANDE FREQUENTI - Quali sono le scadenze di I e II rata? I rata: 31 ottobre 2013 per gli studenti in corso e 31 dicembre 2013 per quelli fuori corso; II rata: 30 aprile 2014. - Posso rateizzare la I

Dettagli

NOVITA IRPEF ANNO 2008 ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA

NOVITA IRPEF ANNO 2008 ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA NOVITA IRPEF ANNO 2008 ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA Novità 2008 Le principali novità fiscali per il 2008 che riguardano i lavoratori dipendenti sono: Obbligo della richiesta annuale per le

Dettagli

AZIONE 1 (Percorsi formativi universitari svolti in Italia)

AZIONE 1 (Percorsi formativi universitari svolti in Italia) ASSE 4 Capitale Umano ASSE 5 Interregionalità e Trasnazionalità Obiettivi specifici: 4.i - 5.m Progetto speciale Multiasse VOUCHER PER LA FORMAZIONE UNIVERSITARIA E PER L ALTA FORMAZIONE Edizione 2014

Dettagli

CONTRATTI LOCAZIONE: SCONTI FISCALI E BENEFICI L ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI REGGIO CALABRIA

CONTRATTI LOCAZIONE: SCONTI FISCALI E BENEFICI L ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI REGGIO CALABRIA 1 CONTRATTI LOCAZIONE: SCONTI FISCALI E BENEFICI L ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI REGGIO CALABRIA I CONTRATTI DI LOCAZIONE AGEVOLATI CON SCONTI FISCALI La normativa che riguarda i contratti di locazione

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE 2-3 ANNO 1 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA - A.A. 2015/2016 Sede di MILANO

MODULO DI ISCRIZIONE 2-3 ANNO 1 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA - A.A. 2015/2016 Sede di MILANO Marca da bollo 16,00 MODULO DI ISCRIZIONE 2-3 ANNO 1 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA - A.A. 2015/2016 Sede di MILANO Il/La sottoscritt_.... nat_ a... Provincia... il.../.../...

Dettagli

Detrazione per box auto

Detrazione per box auto Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 59 25.10.2013 Detrazione per box auto Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 36% Tra i lavori sulle unità immobiliari residenziali e sugli

Dettagli

COMUNE di BUSACHI Provincia di Oristano Piazza Italia, 1 Tel. 0783 62010-62274 - Fax 0783 62433 - P. IVA 00541880951

COMUNE di BUSACHI Provincia di Oristano Piazza Italia, 1 Tel. 0783 62010-62274 - Fax 0783 62433 - P. IVA 00541880951 COMUNE di BUSACHI Provincia di Oristano Piazza Italia, 1 Tel. 0783 62010-62274 - Fax 0783 62433 - P. IVA 00541880951 REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DEI RIMBORSI DELLE SPESE DI VIAGGIO AGLI STUDENTI

Dettagli

OGGETTO: Interpello 954-541/2006 Art. 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212 Università Telematica Pegaso

OGGETTO: Interpello 954-541/2006 Art. 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212 Università Telematica Pegaso RISOLUZIONE N. 6/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 24 gennaio 2007 OGGETTO: Interpello 954-541/2006 Art. 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212 Università Telematica Pegaso Con l interpello

Dettagli

AVVISO PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI

AVVISO PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI AVVISO PER L EROGAZIONE DI MUTUI IN FAVORE DI GIOVANI COPPIE CON CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI 1. Definizioni Prima casa ammessa a contributo. Si intende l abitazione che usufruisce delle agevolazioni

Dettagli

Detrazione a favore delle famiglie numerose: modalità di attribuzione del credito d imposta Potito Di Nunzio Consulente del lavoro in Milano

Detrazione a favore delle famiglie numerose: modalità di attribuzione del credito d imposta Potito Di Nunzio Consulente del lavoro in Milano Detrazione a favore delle famiglie numerose: modalità di attribuzione del credito d imposta Potito Di Nunzio Consulente del lavoro in Milano Con decreto del Ministero dell economia e delle finanze 31 gennaio

Dettagli

RICHIESTA DI DETRAZIONI DI IMPOSTA PER L ANNO 2013

RICHIESTA DI DETRAZIONI DI IMPOSTA PER L ANNO 2013 RICHIESTA DI DETRAZIONI DI IMPOSTA PER L ANNO 2013 L SOTTOSCRITT NATO/A A IL RESIDENTE IN CAP VIA N. CODICE FISCALE TEL. STATO CIVILE: CELIBE/NUBILE CONIUGATO/A DIVORZIATO/A SEPARATO/A LEGALMENTE ED EFFETTIVAMENTE

Dettagli

RISOLUZIONE N. 74/E ESPOSIZIONE DEL QUESITO

RISOLUZIONE N. 74/E ESPOSIZIONE DEL QUESITO RISOLUZIONE N. 74/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 agosto 2015 OGGETTO: Interpello art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 - Condominio minimo - Detrazione spese per interventi edilizi - art. 16-bis

Dettagli

DETRAZIONI PER CARICHI DI FAMIGLIA

DETRAZIONI PER CARICHI DI FAMIGLIA DETRAZIONI PER CARICHI DI FAMIGLIA A decorrere dal 1 gennaio 2007 le deduzioni per oneri di famiglia previste dall art. 12 del TUIR sono sostituite dalle detrazioni per carichi di famiglia (art. 1, co.

Dettagli

Università degli Studi di Pavia

Università degli Studi di Pavia Università degli Studi di Pavia SERVIZIO SEGRETERIE STUDENTI CONTRIBUZIONE UNIVERSITARIA A.A. 2011/2012 PRESSO L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA LA CONTRIBUZIONE UNIVERSITARIA E COSTITUITA DA UNA PARTE

Dettagli

Università degli Studi di Pavia

Università degli Studi di Pavia Università degli Studi di Pavia SERVIZIO SEGRETERIE STUDENTI CONTRIBUZIONE UNIVERSITARIA A.A. 2012/2013 RIFERIMENTI NORMATIVI! REGOLAMENTO NORME SULLA CONTRIBUZIONE EMANATO CON DECRETO RETTORALE N. 1147/2010

Dettagli

Oneri deducibili. Contributi

Oneri deducibili. Contributi Oneri deducibili Le spese che costituiscono oneri sono deducibili dal reddito complessivo del contribuente se non già dedotti nella determinazione dei singoli redditi che concorrono a formare il reddito

Dettagli

Fiscal News N. 83. Bonus mobili con tetto a 10.000. La circolare di aggiornamento professionale 20.03.2014

Fiscal News N. 83. Bonus mobili con tetto a 10.000. La circolare di aggiornamento professionale 20.03.2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 83 20.03.2014 Bonus mobili con tetto a 10.000 Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 36% La detrazione fiscale al 50% (in 10 anni) per l'acquisto

Dettagli

Università per Stranieri di Siena I L R E T T O R E

Università per Stranieri di Siena I L R E T T O R E Università per Stranieri di Siena Decreto n.454.12 Prot. 11753 I L R E T T O R E - Viste Leggi sull Istruzione Superiore; - Vista la Legge n. 204 del 17/02/1992; - Visto il D.M. n. 509 del 03/11/1999;

Dettagli

SI PREGA DI PRENDERE APPUNTAMENTO PRIMA DEL 25 NOVEMBRE 2011 AL N. 0465/339512

SI PREGA DI PRENDERE APPUNTAMENTO PRIMA DEL 25 NOVEMBRE 2011 AL N. 0465/339512 MODULO RACCOLTA DATI PER LA REDAZIONE DELLA DOMANDA DI ASSEGNO DI STUDIO - ANNO SCOLASTICO 2011/2012 COGNOME E NOME DEL SOGGETTO RICHIEDENTE (il genitore o colui che ha l esercizio della potestà o lo studente

Dettagli

Oggetto: REDDITEST. Studio Sembenotti. Ai gentili Clienti Loro sedi

Oggetto: REDDITEST. Studio Sembenotti. Ai gentili Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: REDDITEST In data 20 novembre l Agenzia delle Entrate ha reso disponibile sul proprio sito internet (www.agenziaentrate.gov.it) un nuovo software chiamato Redditest.

Dettagli

Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario

Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario BANDO DI CONCORSO PER L Attribuzione di borse di studio e di posti alloggio a studenti con disabilità anno Accademico 2011/2012 SOMMARIO CAPO I DESTINATARI

Dettagli

Guida al VAP 2011. Parte SECONDA

Guida al VAP 2011. Parte SECONDA Guida al VAP 2011 Parte SECONDA Editing by Centro Alti Studi Interdisciplinari Dipartimento Previdenziale Sezione Fiscale Libero/SINFUB Edizione agosto 2012 1 CONTO SOCIALE AZIENDALE Procedura CONFERMA

Dettagli