Prof. Valeria Biasci

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prof. Valeria Biasci"

Transcript

1 Prof. Valeria Biasci Professore associato di Psicologia generale e Psicologia della personalità (M-PSI/01) Dipartimento di Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre. Curriculum dell attività didattica, scientifica e organizzativa con elenco delle pubblicazioni Luglio 2013 Sommario 1. Posizione accademica attuale p Attività didattica p Attività gestionale e organizzativa p Competenze ed esperienze in tema di valutazione p Attività scientifica p Direttrici di ricerca p Partecipazione a Società Scientifiche e Comitati Editoriali p Coordinazione e cooperazione nella realizzazione di Progetti universitari di ricerca ( ) p Elenco delle pubblicazioni ( ) A) Articoli pubblicati su Riviste Internazionali e Nazionali referate p. 11 B) Articoli pubblicati su Volumi Internazionali p. 13 C) Volumi a carattere nazionale p. 19 D) Capitoli pubblicati su Volumi a carattere nazionale p. 19 E) Curatela di Volumi a carattere nazionale p. 26 F) Presentazioni, editoriali, recensioni, note bibliografiche p. 27 G) "Reports" su ricerche svolte p. 28 H) Prodotti multimediali di interesse scientifico e didattico p. 29 I) Riassunti e "Abstracts" pubblicati nei Proceedings di p. 30 Congressi e Convegni nazionali e internazionali

2 2 1. Posizione accademica attuale La Prof. Valeria Biasci è attualmente Professore associato confermato, per il Settore scientifico disciplinare M-PSI/01 (Psicologia generale); presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell'università degli Studi Roma Tre. 2. Attività didattica La Prof. Valeria Biasci è stata dal 1988 al 1999 Collaboratrice didattica e scientifica presso le Cattedre di Psicologia Generale nella Facoltà di Psicologia dell Università degli Studi di Roma La Sapienza ; come dipendente del Ministero della Pubblica Istruzione. Dal 1988 ha fatto parte nello stesso Ateneo di varie Commissioni esaminatrici per gli insegnamenti di Psicologia generale, di Psicologia dell Arte e della Letteratura, e Psicologia delle Arti, del Design e dello Spettacolo nelle Facoltà di Psicologia (1 e 2). Nel 2000 ha preso servizio come ricercatrice nel s.s.d. M-PSI/01 presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell Università Roma Tre. Dal 2006 è membro del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca Interfacoltà in Psicologia Dinamica, Clinica e dello Sviluppo, indirizzo Creatività e sue componenti dinamiche, Università di Roma La Sapienza. Nel 2008 ha insegnato Dinamiche del conflitto psichico presso la Scuola di Specializzazione in Valutazione Psicologica, Facoltà di Psicologia 2 del suddetto Ateneo. Nel Dipartimento di Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre, a partire dall anno accademico e fino ad oggi, insegna Psicologia generale e Psicologia della Personalità. Ha svolto inoltre i Laboratori didattici di Applicazioni di Psicologia della Personalità e di Storia della Psicologia. La Prof. Valeria Biasci ha tenuto per affidamento, dal 2005 al 2009 Corsi di discipline psicologiche ( Psicologia dell apprendimento e Psicologia sperimentale ), nella Scuola di Specializzazione all Insegnamento Secondario (S.S.I.S.) delle Università del Lazio, Indirizzo Scienze Umane e nel corrente anno accademico ha ricoperto moduli di insegnamento di Psicologia nell ambito del TFA (Tirocinio Formativo Attivo). Nel corrente anno accademico insegna Psicologia generale nel nuovo Corso di Laurea (triennale) di Scienze dell Educazione e Psicologia della personalità nel Corso di Laurea Magistrale per Educatori Professionali di Comunità Coordinatori dei Sevizi, svolge inoltre l insegnamento di Psicologia della personalità nel Corso di Laurea di Scienze dell Educazione, in modalità a distanza (FAD). 3. Attività gestionale e organizzativa La Prof. Valeria Biasci è stata impegnata negli anni accademici e in ruoli organizzativi nell ambito del Comitato Didattico nominato per il Corso di Laurea triennale Formazione e Sviluppo delle Risorse Umane, Facoltà di Scienze della Formazione,

3 Università degli Studi Roma Tre. Ha fatto parte nella medesima sede delle Commissione per la valutazione dei Piani di Studio. Nelle posizioni anzidette si è occupata, con altri Colleghi, dei diversi aspetti gestionali per l efficiente funzionamento del nuovo Corso di Laurea triennale sopra menzionato: come, ad esempio, allestimento dei criteri per il riconoscimento dei crediti nei passaggi fra Corsi di Laurea; cooperazione alle proposte per l istituzione degli insegnamenti a contratto e alla valutazione delle relative domande; costruzione di Piani di Studio individualizzati, anche in vista delle nuove Lauree magistrali. Dall anno accademico al ha fatto parte anche della Commissione Programmazione che valuta e istruisce le proposte organizzative per lo sviluppo della Facoltà. In particolare ha fatto parte del gruppo di lavoro per la valutazione della mobilità del personale docente della suddetta Facoltà e la definizione dei criteri di sviluppo del personale docente e ricercatore. 3 Nel 2006 ha fatto parte della Giunta del Dipartimento di Scienze dell Educazione dell Ateneo Roma Tre e della Commissione per il Tutorato volta alla valutazione dello sviluppo dei piani di sostegno e orientamento degli studenti. Dal 2007 ha fatto parte della Giunta del Dipartimento di Studi dei Processi Formativi, Culturali e Interculturali nella Società Contemporanea, del medesimo Ateneo. E stata nominata Presidente della Commissione Ricerca e Laboratori del suddetto Dipartimento con funzioni di coordinazione delle procedure di valutazione dei Progetti di Ricerca ex-60% e delle strutture dei Laboratori di Ricerca e di Didattica attivati presso la menzionata struttura dipartimentale. Dal 2010 è membro del Consiglio di Amministrazione dell Ateneo Roma Tre. Nel 2011 è stata nominata Presidente della Commissione Personale del Consiglio di Amministrazione dell Ateneo Roma Tre. Nel 2012 ha fatto parte del Comitato Scientifico per la selezione dei prodotti scientifici per l Area 11 dell Ateneo Roma Tre, ai fini della procedura di Valutazione della Ricerca (VQR). Nel 2013, ha fatto parte della Commissione Speciale per la definizione del Regolamento della procedura di attribuzione delle risorse per l intervento di cui all art. 29, comma 19 della legge n. 240/2010 relative all anno 2011, ai fini della definizione dei criteri di valutazione della produttività didattica e scientifica e dell impegno gestionale dei professori e ricercatori dell Ateneo Roma Tre.

4 4 4. Competenze ed esperienze in tema di valutazione La Prof. Valeria Biasci si è occupata di tecniche di valutazione e procedure valutative in relazione alla ricerca scientifica, alla didattica ed in rapporto ad attività organizzative e gestionali. Per quanto concerne la ricerca scientifica la Prof. Valeria Biasci si è occupata di tecniche di valutazione dei processi psichici e di valutazione dei processi di apprendimento secondo il dettaglio riportato nell elenco delle pubblicazioni allegato. In particolare si veda il riferimento alle pubblicazioni: A) Articoli pubblicati su Riviste Internazionali e Nazionali referate (dal n. 1 al n. 20); B) Articoli pubblicati su Volumi internazionali (dal n. 1 al n. 44): Per quanto concerne la didattica la Prof. Valeria Biasci si è occupata, anche in apposite Commissioni di Facoltà, di valutazione della congruenza dei curricula di docenti per incarichi di insegnamento nei settori psicologici. Per quanto concerne l attività organizzativa e gestionale, la Prof. Valeria Biasci si è occupata di valutazione dei processi formativi, dei prodotti scientifici e di sviluppo del personale docente e ricercatore secondo il dettaglio sotto riportato: Dall anno accademico al ha fatto parte anche della Commissione Programmazione che valuta e istruisce le proposte organizzative per lo sviluppo della Facoltà. In particolare ha fatto parte del gruppo di lavoro per la valutazione della mobilità del personale docente della suddetta Facoltà e la definizione dei criteri di sviluppo del personale docente e ricercatore. Nel 2006 ha fatto parte della Giunta del Dipartimento di Scienze dell Educazione dell Ateneo Roma Tre e della Commissione per il Tutorato volta alla valutazione dello sviluppo dei piani di sostegno e orientamento degli studenti. Dal 2007 ha fatto parte della Giunta del Dipartimento di Studi dei Processi Formativi, Culturali e Interculturali nella Società Contemporanea, del medesimo Ateneo. E stata nominata Presidente della Commissione Ricerca e Laboratori del suddetto Dipartimento con funzioni di coordinazione delle procedure di valutazione dei Progetti di Ricerca ex-60% e delle strutture dei Laboratori di Ricerca e di Didattica attivati presso la menzionata struttura dipartimentale. Dal 2010 è membro del Consiglio di Amministrazione dell Ateneo Roma Tre. Nel 2011 è stata nominata Presidente della Commissione Personale del Consiglio di Amministrazione dell Ateneo Roma Tre.

5 5 Nel 2012 ha fatto parte del Comitato Scientifico per la selezione dei prodotti scientifici per l Area 11 dell Ateneo Roma Tre, ai fini della procedura di Valutazione della Ricerca (VQR). Nel 2013, come Presidente della Commissione Personale del CdA, su mandato del Rettore, ha presieduto la medesima Commissione per l ideazione e la elaborazione dei criteri di valutazione della produttività didattica e scientifica del corpo docente e ricercatore dell Ateneo. Sempre nel 2013, ha fatto parte della Commissione Speciale mista (composta da membri del Senato e del CdA) per la definizione del Regolamento della procedura di attribuzione delle risorse per l intervento di cui all art. 29, comma 19 della legge n. 240/2010 relative all anno 2011, ai fini della definizione dei criteri di valutazione della produttività didattica e scientifica e dell impegno gestionale dei professori e ricercatori dell Ateneo Roma Tre (per l attribuzione della quota premiale in relazione alla valutazione del merito - in termini di produttività didattica, scientifica e gestionale - del corpo docente e ricercatore dell Ateneo Roma Tre ). 5. Attività scientifica 5.1. Direttrici di ricerca. Fra i principali argomenti si segnalano contributi, teorici e sperimentali, che hanno riguardato lo studio del conflitto psichico, i riverberi affettivi e cognitivi, le relazioni fra tratti di personalità; le tecniche per la produzione e la valutazione di trattamenti sperimentali di stress o comfort, lo studio dell esperienza estetica, dello humour e di vari meccanismi di difesa; con varie applicazioni in tema di relazione educativa. Nello specifico le principali tematiche di ricerca riguardano: - Valutazione degli effetti cognitivi ed emotivi dei processi di spiegazione; valutazione delle prove di creatività; interazioni fra percezione e memoria nella riproduzione seriale ; il ruolo del colore nell attivare o attenuare difese percettive; relazioni fra stili personali nella percezione dell incongruità e altre forme di tolleranza delle anomalie, come gli atteggiamenti verso le trasgressioni etiche, le situazioni enigmatiche, ecc.; relazioni fra motivazioni umane ed esperienza estetica, con appropriate distinzioni fra immagini conflittuali e armoniche. - Indagini estese hanno riguardato la psicologia dell aspetto esteriore della persona; l allestimento delle tecniche sperimentali di provocazione di stress o di comfort a breve termine, con impiego del disegno di situazioni reali precedentemente attraversate dal soggetto nelle proprie circostanze di vita. Tali tecniche hanno consentito sia di delineare con analisi statistiche le caratteristiche del linguaggio grafico-pittorico dello stress e delle opposte situazioni emotive.

6 6 - Altri argomenti riguardano la costruzione di profili di personalità; le differenze personologiche in tema di indagati sono stati i processi della suggestione e persuasione; le condotte di minaccia alla salute e di auto-abuso (fumo, alcool, eccessi alimentari, ecc.) attraverso comparazioni inter-culturali; l adattamento, la validazione e l applicazione in Italia delle Scale del questionario Lifestyle Defense Mechanisms (LDM) Inventory, atte alla valutazione di meccanismi di difesa dello stile di vita, importanti per lo studio della personalità oltre che per i riverberi in Psicologia della salute. I lineamenti di personalità che influenzano l esperienza umoristica. - Indagini sperimentali riguardano la dimostrazione dell influenza di componenti semantiche cosiddette di livello superiore (top-down) nella percezione visiva sia degli illusory contours da causalità, sia di quelli più tradizionalmente fondati sulla manipolazione di indici di tridimensionalità. - Un filone di ricerca ha riguardato l analisi critica in tema di teorie della percezione, fenomenologia delle motivazioni umane, lettura dei significati emotivi nelle produzioni grafiche; l attribuzione del ruolo di sistema di riferimento in ambito visivo e le relazioni fra percezione e motivazione; le modifiche del significato delle fome visive, presenti peraltro, con tonalità opposta, anche dopo trattamento sperimentale di comfort, sono state compendiate nel concetto di percezione egomorfica - Contributi di analisi critica e storico-critica in tema di teorie della percezione, di fenomenologia delle motivazioni umane, di fenomenologia e dinamica del conflitto psichico, di lettura dei significati emotivi nelle produzioni grafiche. - Relazioni tra qualità estetiche dei filmati, altre qualità fisionomiche, valutazione dell apprendimento e variabili personologiche. - I fenomeni di contrasto nella percezione di anomalie fisionomiche, rispetto agli schemi mentali del volto umano; l elaborazione percettiva di incongruità architettoniche, in relazione alla formazione degli schemi mentali. - Recenti sviluppi degli studi condotti sulle qualità emotive del colore hanno condotto alla realizzazione della prova di valutazione del Disegno della Famiglia a Colori. Il tema comune, che consente di unificare i differenti aspetti della produzione scientifica sopra descritta, è costituito dall applicazione, dallo sviluppo coerente e dalla verifica sperimentale di principi della Psicologia ad impostazione fenomenologica e psico-dinamica, con esiti nella valutazione, spiegazione e previsione di alcuni fra i principali fenomeni della percezione, della vita emotiva, del mondo delle esigenze e degli interessi, delle dinamiche del conflitto psichico,

7 7 nonchè delle attività di comunicazione, immaginazione, produzione creativa concreta, con varie applicazioni in ambito educativo Partecipazione a Società Scientifiche e Comitati Editoriali La Prof. Valeria Biasci è iscritta alle seguenti Società Scientifiche: a. International Association of Empirical Aesthetics (IAEA). b. Associazione Italiana di Psicologia (A.I.P.), Sezione di Psicologia Sperimentale. Dal 2010 la Prof. Valeria Biasci fa parte del Comitato Editoriale (in qualità di Coordinator of the Editorial Board) della Rivista internazionale semestrale, cartacea ed on-line: Journal of Educational, Cultural and Psychological Studies (www.ledonline.it/ecps-journal). Nel Giugno 2010 ha organizzato l International Congress on Affective Processes, Cognition and Action and Study Day in Honour of Paolo Bonaiuto (Sito Web: finanziato dal Dipartimento di Studi dei Processi Formativi, Culturali e Interculturali nella Società Contemporanea, Facoltà di Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre, e patrocinato dell Ordine degli Psicologi del Lazio Coordinazione e cooperazione nella realizzazione di Progetti universitari di ricerca ( ). La Prof. Valeria Biasci ha cooperato regolarmente all'attività scientifica sviluppata da molteplici gruppi di operatori, coordinati sia, in un caso, da Studiosi stranieri di rilievo, sia da vari Docenti nei Dipartimenti di Psicologia dell'università degli Studi di Roma "La Sapienza", dell'università degli Studi di Bologna e dell Università degli Studi Roma Tre. Ciò emerge anche dall'elenco delle sedi congressuali presso le quali sono state presentate comunicazioni scientifiche, nonchè dall'elenco delle pubblicazioni prodotte. L elenco dettagliato dei Progetti universitari di ricerca alla cui preparazione e realizzazione la Prof. Valeria Biasci ha cooperato e coopera 1, risulta il seguente: 1) 1987/1989: International Program of Research on Personality Correlates of Self-Abusive Behaviors (1984/1989). The University of Vermont (U.S.A.), Warsaw Medical Academy (Polonia), Università degli Studi di Roma "La Sapienza" (Italia). Coordinato dal Prof. Donald G. Forgays, Department of Psychology, The University of Vermont (U.S.A.). 2) 1988: "Elaborazione del conflitto e adattamento alle incongruenze". Progetto di Ricerca di interesse nazionale (40 %), Ministero della Pubblica Istruzione. Consuntivo (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto, Università degli Studi di Roma "La Sapienza"). 3) 1988: "Oggetti visivi illusori: ruolo delle variabili di personalità". Progetto di Facoltà (60 %), Università di Roma "La Sapienza" (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto). 1 N.B.: Nelle citazioni bibliografiche facenti parte dei progetti di ricerca la Candidata è menzionata con lo pseudonimo "Valeria Biasi" (o "V. Biasi"), prescelto all'inizio dell'attività per le pubblicazioni, come precisato e confermato dalle documentazioni depositate presso le sedi accademiche competenti.

8 4) 1988: "Nuove situazioni sperimentali capaci di generare contorni illusori e superfici 'anomale' nella visione". C.N.R., Comitato 08 (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto, Università degli Studi di Roma "La Sapienza"). 5) 1989: "Influenze dell'ansia e dello stress sulle capacità di utilizzare spiegazioni in circostanze conflittuali". C.N.R., Comitato 08 (Coordinatore: Prof. G. Bartoli, Università degli Studi di Bologna). 6) 1989: "Effetti, sul comportamento umano, di opposte condizioni ambientali e di attività monotonia, rilassamento, sovraccarico di varietà, ansietà e stress". C.N.R., Comitato 10 (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto, Università di Roma "La Sapienza"). 7) 1990: "Effetti, sull'attività umana, di opposte condizioni ambientali e organizzative: dallo stress al comfort". C.N.R., Comitato 10 (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto, Università degli Studi di Roma "La Sapienza"). 8) 1990: "Effetti contrapposti dello stress e del rilassamento sui processi cognitivi". Progetto di Facoltà (60 %), Università degli Studi di Roma "La Sapienza" (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto). 9) 1990: "Sviluppi delle indagini su schemi mentali, aspettative e atteggiamenti che condizionano il rapporto umano con gli edifici e con le loro immagini". C.N.R., Comitato 13 (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto, Università di Roma "La Sapienza"). 10) 1990: "Influenza dell'ansia, dell'aggressività e dello stress sui livelli di efficienza e sugli stili nel pensiero creativo". C.N.R., Comitato 08 (Coordinatore: Prof. G. Bartoli, Università degli Studi di Bologna). 11) 1990: "Mascheramento o esibizione delle anomalie corporee". Programma iniziale (1990) e resoconto conclusivo (1993) di Progetto di ricerca scientifica (60 %), Università degli Studi di Bologna (Responsabile: Prof. G. Bartoli). 12) 1991: "Eventi speciali nella percezione degli edifici: funzioni psico-diagnostiche, rilevanza teoretica e indicazioni applicative". Progetto di Ateneo, Università degli Studi di Roma "La Sapienza" (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto). 13) 1992: "Ulteriori sviluppi delle indagini su schemi mentali, aspettative e atteggiamenti che condizionano il rapporto umano con gli edifici e con le loro immagini". C.N.R., Comitato 08 (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto, Università di Roma "La Sapienza"). 14) 1992: "Ulteriori studi sugli effetti di opposte condizioni ambientali e organizzative dell'attività umana: dallo stress al comfort". C.N.R., Comitato 10 (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto, Università degli Studi di Roma "La Sapienza"). 15) 1993: "Influenze di condizioni ambientali e organizzative dell'attività umana - 'stress' e 'comfort' - sulla creatività e sulle abitudini". C.N.R., Comitato 10 (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto, Università degli Studi di Roma "La Sapienza"). 16) 1993: "Emozioni e motivazioni attivate da disegni a tema. Influenze sui processi di decisione e d'azione". C.N.R., Comitato 08 (Coordinatore: Prof. G. Bartoli, Università degli Studi di Bologna). 17) 1994: "Nuove ricerche sugli effetti emotivi e cognitivi da stress e comfort". Progetto di Ateneo, Università di Roma "La Sapienza" (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto). 18) 1995: "Le condizioni ambientali e organizzative delle attività umane come fattori di stress o comfort. Ulteriori sviluppi delle indagini". C.N.R., Comitato 10 (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto, Università di Roma "La Sapienza"). 19) 1995: "La tolleranza dell'incongruità e il significato delle figure inducenti come variabili rilevanti nella percezione visiva degli illusory contours". C.N.R., Comitato 08 (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto, Università degli Studi di Roma "La Sapienza"). 20) 1996: "Problemi e prospettive nello studio delle interazioni sociali nella nuova realtà dell'organizzazione modulare secondo il sistema scolastico italiano". Ministero della Pubblica Istruzione, Direzione Generale Istruzione Elementare, Divisione III 8

9 (Coordinatore: Prof. G. Bartoli, Dipartimento di Scienze dell'educazione, Università degli Studi Roma Tre ). 21) 1997: "Interazioni fra personalità ed opposte esperienze di stress o comfort nel mobilitare meccanismi di difesa da emozioni negative". C.N.R., Comitato 08 (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto, Università degli Studi di Roma "La Sapienza"). 22) 1997: "Nuove tecniche di valutazione personologica integrata dei cosiddetti "Tipi A, B, C". Progetto di Facoltà, Università degli Studi di Roma "La Sapienza" (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto). 23) 1999: "Funzioni emotigene del colore di superficie". Progetto di Facoltà, Università degli Studi di Roma "La Sapienza" (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto). 24) 1999: "Caratteristiche, condizioni ed effetti dell'esperienza estetica nelle diverse fasi dello sviluppo affettivo e cognitivo". Progetto di Ateneo, Università degli Studi Roma Tre (Coordinatore: Prof. G. Bartoli). 25) 2000: "Qualità formali delle immagini visive, motivazioni dell'osservatore, emozione estetica". Progetto di Facoltà, Università degli Studi di Roma "La Sapienza" (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto). 26) 2000: "Sviluppo di ricerche su caratteristiche, condizioni ed effetti dell'esperienza estetica in riferimento ad immagini visive. Progetto di Facoltà, Università degli Studi Roma Tre (Coordinatore: Prof. G. Bartoli). 27) 2001: "Intolleranza del conflitto psichico, meccanismi di difesa e costellazioni di tratti, come variabili personologiche di rilievo in situazioni di stress". Progetto "Giovani ricercatori", Dipartimento di Scienze dell'educazione, Università degli Studi di Roma Tre (Coordinatore: Prof. Valeria Biasci; con la consulenza del Prof. Charles D. Spielberger, University of South Florida). 28) 2002: Influenza della personalità, dello stile educativo e della memoria autobiografica sulla qualità della relazione dell insegnante con l adolescente. Dipartimento di Scienze dell'educazione, Università degli Studi Roma Tre (Coordinatore: Prof. Merete Amann Gainotti). 29) 2002: "La determinazione dei profili motivazionali ed emozionali e di loro variazioni: allestimento e validazione di scale di valutazione. Dipartimento di Scienze dell'educazione, Università degli Studi Roma Tre (Coordinatore: Prof. Valeria Biasci; con la consulenza del Prof. Robert B. Lawson, The University of Vermont). 30) 2002: Variabili formali e lineamenti di personalità che influenzano l esperienza umoristica. Progetto Interdipartimentale di Facoltà, Università degli Studi di Roma La Sapienza (Coordinatore: Prof. Paolo Bonaiuto). 31) 2002: Allestimento e studio di filmati didattici per la Psicologia generale. Progetto biennale di Dipartimento con collaborazioni esterne, Dipartimento di Psicologia, Università degli Studi di Roma La Sapienza (Coordinatore: Prof. Paolo Bonaiuto). 32) 2002: Progetto Europeo Equal SAM: Struggle Against Mobbing, approvato dalla Comunità Europea; e svolto con riferimento alla Regione Lazio (Coordinatore: Prof. Anna Maria Giannini) 33) 2003: Ambiente museale ed esperienze del visitatore: processi cognitivi ed affettivi. Dipartimento di Scienze dell'educazione, Università degli Studi Roma Tre (Coordinatore: Prof. Gabriella Bartoli). 34) 2003: Variabili formali e lineamenti di personalità che influenzano l esperienza umoristica Progetto di Facoltà, Università degli Studi di Roma "La Sapienza" (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto). 35) 2004: Relazioni fra nuovi strumenti personologici per la valutazione di meccanismi di dfifesa psichica Progetto di Facoltà, Università degli Studi di Roma "La Sapienza" (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto). 9

10 36) 2004: Nuovi strumenti personologici per la valutazione di meccanismi di difesa e dell assetto motivazionale. Dipartimento di Scienze dell'educazione, Università degli Studi Roma Tre (Coordinatore: Prof. Valeria Biasci). 37) 2005: Nuovi contributi sulla dinamica delle qualità espressive nella percezione visiva. Dipartimento di Scienze dell'educazione, Università degli Studi Roma Tre (Coordinatore: Prof. Valeria Biasci). 38) 2005: L influenza di fattori dinamici e di personalità nella percezione fisionomica Progetto di Facoltà, Università degli Studi di Roma "La Sapienza" (Coordinatore: Prof. P. Bonaiuto). 39) 2006: Validazione sulla popolazione italiana di strumenti personologici per la misurazione delle "capacità immersive" per realtà virtuali, e di meccanismi di difesa psichica correlati. Dipartimento di Scienze dell'educazione, Università degli Studi Roma Tre (Coordinatore: Prof. Valeria Biasci). 40) 2006: Elaborazione e validazione di strumenti personologici per valutare le Tendenze immersive e difese psichiche di fronte a spettacoli e realtà virtuali. Dipartimento di Psicologia, Università degli Studi di Roma La Sapienza (Coordinatore: Prof. Paolo Bonaiuto). 41) 2007: Importanza fenomenica, esigenza di completamento percettivo e lineamenti di personalità come fattori di organizzazione nella visione. Dipartimento di Scienze dell'educazione, Università degli Studi Roma Tre (Coordinatore: Prof. Valeria Biasci). 42) 2008: Schemi mentali, qualità emotive del colore e influenze sulla percezione di incongruenze architettoniche. Dipartimento di Psicologia, Università degli Studi di Roma La Sapienza (Coordinatore: Prof. Paolo Bonaiuto). 43) 2008: Schemi mentali ed elaborazione percettiva in funzione di qualità emotive. Dipartimento di Studi dei Processi Formativi Culturali e Interculturali nella Società Contemporanea, Università degli Studi Roma Tre (Coordinatore: Prof. Valeria Biasci). 44) 2009: Il Disegno della famiglia a colori : sviluppo della procedura di valutazione alla luce della variabile espressività cromatica Dipartimento di Studi dei Processi Formativi Culturali e Interculturali nella Società Contemporanea, Università degli Studi Roma Tre (Coordinatore: Prof. Valeria Biasci). 45) 2010: Le forme multiple del pensiero creativo: costruzione, applicazione e validazione di prove di valutazione semistrutturate (PMC). Dipartimento di Studi dei Processi Formativi Culturali e Interculturali nella Società Contemporanea, Università degli Studi Roma Tre (Coordinatore: Prof. Valeria Biasci). 46) 2011: Le ricadute professionali della FAD (Formazione a Distanza su piattaforma e- learning) nei docenti della scuola primaria Dipartimento di Studi dei Processi Formativi Culturali e Interculturali nella Società Contemporanea, Università degli Studi Roma Tre (Coordinatore: Prof. Gaetano Domenici). 47) 2012: Componenti psicologiche nell apprendimento laboratoriale in modalità e-learning Dipartimento di Studi dei Processi Formativi Culturali e Interculturali nella Società Contemporanea, Università Roma Tre (Coordinatore: Prof. Valeria Biasci). 48) 2012: Successo formativo, inclusione e coesione sociale: strategie innovative, ICT e modelli valutativi / Educational Achievement, Social Inclusion and Cohesion: Innovative Strategies and Evaluation Models, Bando PRIN (Coordinatore Nazionale: Prof. Gaetano Domenici). 49) 2013: L influenza di condizioni di contesto (stress versus comfort) e di variabili personologiche sul rendimento in prove di creatività, Dipartimento di Scienze della Formazione, Università degli Studi Roma Tre (Coordinatore: Prof. Valeria Biasci). 10

11 Elenco delle pubblicazioni ( ) 1 A) Articoli pubblicati su Riviste Internazionali e Nazionali referate 1) Bonaiuto, P., Biasi, V., Bonaiuto, F. & Bartoli, G.: "Riverberi emotivi del disegno di stress in persone obese". Rassegna di Psicologia, 1993, 10 (3), ) Bonaiuto, P., Giannini, A.M. & Biasi, V., Bonaiuto, M. & Bartoli, G.: "Eleganza, intolleranza dell'incongruità visiva e illusory contours da causalità". Ricerche di Psicologia, 1993, 17 (4), ) Giannini, A.M., Biasi, V. & Bonaiuto, P.: "Un nuovo esperimento sui processi percettivi di attenuazione o risalto di anomalie strutturali, influenzati dal colore". Comunicazioni Scientifiche di Psicologia Generale / Scientific Communications of General Psychology, 1995, 13, ) Bonaiuto, P. & Biasi, V.: Lack of symbolic representation in drawing and play, and children's aggressive behavior, Security Journal, 1997, 25, ) Bartoli, G., Biasi, V., Bonaiuto, P. & Giannini, A.M.: Interazioni e dinamiche conflittuali nel personale docente di "moduli" della scuola primaria, Cadmo. Giornale Italiano di Pedagogia sperimentale, Didattica, Docimologia, Tecnologia dell'istruzione. 1998, 6 (17/18), ) Bartoli, G., Biasi, V. & Pompei, S.: Aspetti estetici di immagini visive in funzione dell'assetto motivazionale nella fase di latenza. In: P. Bonaiuto, A. M. Giannini & V. Biasi (a cura di), Personalità, esperienza estetica, creatività. Rassegna di Psicologia, 1999, 16 (3, Numero monotematico sulla Psicologia dell'arte, del design e della letteratura), ) Biasi, V., Bonaiuto, P., Giannini, A.M. & Chiappero E.: Personological studies on dancers: Motivations, conflicts and defense mechanisms. Empirical Studies of the Arts, 1999, 17 (2), ) Bonaiuto, P., Buonarrivo, L. & Biasi, V.: Atteggiamenti verso il conflitto e creatività letteraria. In: P. Bonaiuto, A. M. Giannini & V. Biasi (a cura di), Personalità, esperienza estetica, creatività. Rassegna di Psicologia, 1999, 16 1 N.B.: Le pubblicazioni sono tutte firmate con lo psudonimo prescelto "Valeria Biasi", come precisato e dettagliato dai verbali di autocertificazione forniti dai curatori e dai co-autori; e confermati dagli ulteriori documenti depositati presso le sedi accademiche competenti e presentati ai Concorsi universitari.

12 (3, Numero monotematico sulla Psicologia dell'arte, del design e della letteratura), ) Biasi, V., Bartoli, G., & Squarcia, R.: Lineamenti di personalità, stili educativi e identità dell'insegnante. Cadmo. Giornale Italiano di Pedagogia sperimentale, Didattica, Docimologia, Tecnologia dell'istruzione. 2000, 8 (23), ) Bonaiuto, P., Biasi, V., Giannini, A. M. & Chiodetti, M.: Motivational appeal, aesthetic appreciation and attributed efficacy of advertising illustrations. Empirical Studies of the Arts, 2001, 19 (2), ) Bonaiuto, P., Biasi, V. & Giannini, A.M.: Fenomenologia sperimentale e motivazioni umane. Teorie & Modelli, 2002, 7 (2-3), ) Bonaiuto, P., Giannini, A.M., Biasi, V. & Baralla, F.: L esperienza umoristica in funzione dei lineamenti personologici di tolleranza/intolleranza del conflitto. Rassegna di Psicologia, 2003, 20 (2/3), ) Biasi, V., Bonaiuto, P. & Cordellieri, P.: La componente estetica nella comunicazione didattica. Opportunità offerte dalle nuove tecnologie. TD Tecnologie Didattiche, 2004, 1, ) Biasi, V. & Bonaiuto, P.: La dinamica delle qualità espressive nella percezione visiva: il ruolo delle componenti proiettive. Rassegna di Psicologia, 2006, 23 (2), ) Bonaiuto, P., Biasi, V., Giannini, A. M.: Connections between Phenomenological-Experimental Research and Psychodynamic Constructs. Teorie & Modelli, 2008, 13 (2/3), ) Biasi, V. & Bonaiuto, P.: La motivazione al completamento percettivo. Influenze personologiche ed effetti funzionali. Rassegna di Psicologia, 2009, 26 (1), ) Bonaiuto, P., Giannini, A. M. & Biasi, V.: Investigation on Piero della Francesca s Frescoes. Empirical Studies of the Arts, 2010, 28 (2), ) Biasi, V., Chiappetta Cajola, L. & Bonaiuto, P.: Valutare la formazione degli schemi mentali nei disturbi dell apprendimento (Evaluating the Formation of Mental Schemata in Learning Disorders). Journal of Educational, Cultural and Psychological Studies, 2010, 2,

13 19) Biasi, V., Bonaiuto, P.: The Scientific Contribution of the Clinical Method in Educational Research (Il portato scientifico del metodo clinico nelle applicazioni educative: uno studio di caso). Journal of Educational, Cultural and Psychological Studies, 2012, 6, ) Biasi, V., D Aloise, D., Longo, S.: Componenti psicologiche del ruolo del tutor scientifico nell apprendimento on-line (Psychological Componente of the Scientific Tutor s Role in Distance Learning). Journal of Educational, Cultural and Psychological Studies, 2013, 7, B) Articoli pubblicati su Volumi internazionali 1) Bonaiuto, P., Biasi, V., Giannini, A.M., Bonaiuto, M. & Bartoli, G.: "Stress, comfort and self-appraisal: A panoramic investigation of the dynamics of cognitive processes". In: D.G. Forgays, T. Sosnowski & K. Wrzesniewski (Eds), Anxiety: Recent Developments in Cognitive, Psychophysiological and Health Research. Hemisphere, Washington, 1992 (pp ). 2) Bonaiuto, P., Biasi, V., Bonaiuto, F. & Bartoli, G.: "Sensitivity to experimental stressors in obese people". In: M. Cuzzolaro, G. Caputo, V. Guidetti & G. Ripa di Meana (Eds), Advancement in Diagnosis and Treatment of Anorexia, Bulimia and Obesity. Promo Service, Florence, 1994 (pp ). 3) Bonaiuto, P., Giannini, A.M., Biasi, V., Miceu Romano, M. & Bonaiuto, M.: "Contrasting meaningful influences of environmental physiognomic qualities on perceptual paradoxes". In: G. Sprini & G. Ceresia (Eds) Issues in Cognition and Social Representation. Università degli Studi di Palermo, Palermo, 1995 (pp ). 4) Bonaiuto, P., Giannini, A.M., Biasi, V. & Bonaiuto, M.: "Emphatization and normalization phenomena in social communication of incongruous colours." In: C.J. Hawkyard (Ed.). Colour Communication. U.M.I.S.T., Manchester, 1995 (pp ). 5) Bonaiuto, P., Giannini, A.M., Biasi, V., Miceu Romano, M. & Bonaiuto, M.: "Visual defense or facilitation processes favored by alarming or playful colours". In: C.M. Dickinson, J. Murray & D. Carden (Eds), John Dalton's Colour Vision Legacy. Taylor & Francis, London, 1997 (pp ).

14 6) Biasi, V. & Bonaiuto, P.: "Colour and the experimental representation of stress and comfort". In: L. Sivik (Ed.), Colour & Psychology. Scandinavian Colour Institute, Stockholm, 1997 (pp ). 7) Biasi, V. & Bonaiuto, P.: "Aesthetic level of drawings made under conditions of emotional activation". In: L. Dorfman, C. Martindale, D. Leontiev, G. Cupchik, V. Petrov & P. Machotka (Eds), Emotion, Creativity and Art. Perm State Institute of Arts & Culture, Perm, 1997 (pp ) 3 (Tradotto anche in lingua russa). 8) Giannini, A.M., Bonaiuto, P., Biasi, V. & Bonaiuto, M.: "The serial reproduction of paradoxical colours". In: L. Sivik (Ed.). Colour & Psychology. Scandinavian Colour Institute, Stockholm, 1997 (pp ). 9) Bonaiuto, P., Biasi, V. & Chiappero, E.: "Dance movements, body appearance, meanings and values. Experimental investigations". In: A. Macara (Ed.), New Trends in Dancing Teaching. Faculdade de Motricidade Humana, Universidade Técnica de Lisboa, Servico de Edicoes, Lisboa, 1998 (pp ). 10) Chiappero, E., Biasi, V., Giannini, A.M., & Bonaiuto, P.: "Comparing lifestyles and behavioral patterns of Dancers, Athletes and Sedentary Persons". In: A. Macara (Ed.), New Trends in Dancing Teaching. Faculdade de Motricidade Humana, Universidade Técnica de Lisboa, Servico de Edicoes, Lisboa, 1998 (pp ). 11) Giannini, A.M., Biasi, V. & Bonaiuto, P.: "Incongruity intolerance as a factor in visual organization". In: M. Zanforlin & L. Tommasi (Eds), Research in Perception. Logos, Padova, 1999 (pp ). 12) Bonaiuto, P., Biasi, V. & Cordellieri, C.: Using artistic materials in Psychology Teaching. Humorous illustrations and film sequences on Type A and Type B Behavioral Patterns. In: T. Kato (Ed.), Art and Environment. XVII Congress of the International Association of Empirical Aesthetics. Proceedings. Takarazuka University of Arts and Design, Takarazuka, 2002 (pp ). 13) Bonaiuto, P., Giannini, A.M. & Biasi, V.: Perception theories and the environmental experience. In: M. Bonnes, T. Lee & M. Bonaiuto (Eds), Psychological Theories for Environmental Issues. Aldershot: Ashgate, 2003 (pp ). Trad. it. Idem: "Teorie sulla percezione ed esperienza ambientale". In: M. Bonnes, M. Bonaiuto & T. Lee (a cura di), Teorie in pratica per la psicologia ambientale. Milano: Cortina, 2004 (pp ). 14

15 14) Biasi, V. & Bonaiuto, P.: "Dynamics of creativity performances under short term stress (or comfort) conditions". In J.P. Fròis, P. Andrade & J.F. Marquez (Eds), Art and Science. Proceedings of the XVIII Congress of the International Association of Empirical Aesthetics, IAEA, Lisboa, 2004 (pp ). 15) Bonaiuto, P., Bonaiuto, F., Baralla, F., Biasi, V. & Bartoli, G.: "Influence of conflict and incongruity intolerance on decisions concerning personal elegance". In J.P. Fròis, P. Andrade & J.F. Marquez (Eds), Art and Science. Proceedings of the XVIII Congress of the International Association of Empirical Aesthetics, IAEA, Lisboa, 2004 (pp ). 16) Bonaiuto, P., Giannini, A.M. & Biasi, V.: "Aesthetic appreciation of visual images favouring expectation confirmation or contradiction phenomena". In J.P. Fròis, P. Andrade & J.F. Marquez (Eds), Art and Science. Proceedings of the XVIII Congress of the International Association of Empirical Aesthetics, IAEA, Lisboa, 2004 (pp ). 17) Mastandrea, S., Bartoli, G. & Biasi, V.: "Environmental qualities in art museums and visitors experience: Cognitive and affective processes". In J.P. Fròis, P. Andrade & J.F. Marquez (Eds), Art and Science. Proceedings of the XVIII Congress of the International Association of Empirical Aesthetics, IAEA, Lisboa, 2004 (pp ). 18) Bonaiuto, P., Bonaiuto, G., Biasi, V., D Ercole, M., Giannini, A.M.: Cognitive and emotional elaboration of architectural visual incongruities, and their aesthetic appreciation. In: R. Weber & M.A. Amann (Eds), Aesthetic and architectural composition. Mammendorf, pro Literature Verlag, 2005 (pp ). 19) Biasi, V. & Bonaiuto, P.: "The graphic-pictorial language of stress (conflict) and comfort (agreement) in fairy tale illustrations". In: H. Gottesdiener & J.C. Vilatte (Eds), Culture and Communication. IAEA, Avignon, 2006 (pp ). 20) Biasi, V., Bonaiuto, P. & Tocchini Valentini, W.: "Expectations on parentchildren relationships and the development of the educational model, through humorous paradoxes, since the 1930s". In: H. Gottesdiener & J.C. Vilatte (Eds), Culture and Communication. IAEA, Avignon, 2006 (pp ). 21) Biasi, V., Bonaiuto, P. & Giannini, A. M.: Emotional qualities and valences of colours: A review of experimental demonstrations. In A. Rizzi (Ed.), Colore e Colorimetria: Contributi Multidisciplinari Vol. III. Centro Editoriale Toscano, Florence, 2007 (pp ). 15

16 16 22) Biasi, V., Montemurro, M., Baralla, F., Bonaiuto, F. & Bonaiuto, P.: Lifestyle defense mechanisms and related traits in obese and overweight people. In A. L. Comunian & R. Roth (Eds), International Perspectives in Psychology. Shaker Verlag, Aachen, 2007 (pp ). 23) Biasi, V. & Bonaiuto, P.: Aesthetic appreciation, phenomenal importance and the need for completion of meaningful objects. In K.S. Bordens (ed.), Proceedings of the 20th Biennal Congress of the International Association of Empirical Aesthetics. IAEA, Chicago, 2008 (pp. 1-4). 24) Biasi, V., Bonaiuto, P., Calcagni, S. & D Aloise, D.: Psychological analyses of a thousand humour images on obesity and slimness. In L. Arcuri, P. Boscolo & F. Peressotti (Eds), Cognition and Language: A Long Story. Festschrift in Honour of Ino Flores D Arcais. CLEUP, Padua, 2008 (pp ). 25) Biasi, V., Calcagni, S. & Parsi, M.: Conflict overloading and perceptual defence in experiments with architectural depictions. In Bordens K.S. (Ed.) Symposium IV: The Use of Architectural Models for Studying Visual Perception. Proceedings of the 20th Biennial Congress of the International Association of Empirical Aesthetics. IAEA, Chicago, 2008 (pp ). 26) Bonaiuto, P., Biasi, V. & Giannini, A. M.: Elegance values in visual illusory contours and volumes. In L. Arcuri, P. Boscolo & F. Peressotti (Eds), Cognition and Language: A Long Story. Festschrift in Honour of Ino Flores D Arcais. CLEUP, Padua, 2008 (pp ). 27) Bonaiuto, P., Giannini, A. M. & Biasi, V.: Investigation on Piero Della Francesca s Frescoes. In K.S. Bordens (Ed.), Proceedings of the Twentieth Biennal Congress of the International Association of Empirical Aesthetics. IAEA, Chicago, 2008 (pp ). 28) Bonaiuto, P., Biasi, V., Cervelli, C. & Colucci, M.T.: The pictorial depiction of symbols in paintings of the Annunciation (11th 20th Century). In K.S. Bordens (Ed.), Proceedings of the Twentieth Biennal Congress of the International Association of Empirical Aesthetics. IAEA, Chicago, 2008 (pp ). 29) Biasi, V., Bonaiuto, P. & Giannini, A.M.: Measures of emotional and motivational processes activated by stress or comfort conditions. In Y. Chugui (Ed.), Proceedings of ISMITII Vol. 4. D. S. Rozhdestvensky Optical Society, Saint Petersbourgh (Russia), 2009 (pp /4-217).

17 30) Bonaiuto, P. & Biasi, V.: Clarification and Measure of Vivid Illusions Favoured by Canova s Sculptures. In Y. Chugui (Ed.), Proceedings of ISMITII Vol. 4. D. S. Rozhdestvensky Optical Society, Saint Petersbourgh (Russia), 2009 (pp /4-222). 31) Bonaiuto, P., Biasi, V., Baralla F. & Sciuto, J.: The Full-Colour Family Drawing. In F. Prestileo & A. Rizzi (a cura di), Colore e Colorimetria: Contributi Multidisciplinari Vol. V. Brescia: Starrylink Editrice, 2009 (pp. 9-20). Inoltre: 32) Biasi, V., Bonaiuto, P. & Giannini, A.M.: Measures of emotional and motivational processes activated by stress or comfort conditions. Key Engineering Materials, 2010, 437, ) Bonaiuto, P. & Biasi, V.: Clarification and Measure of Vivid Illusions Favoured by Canova s Sculptures. Key Engineering Materials, 2010, 437, ) Bonaiuto, P., Biasi, V., Bonaiuto, G. & Giannini, A. M.: A Description of Incongruous Architectures and Related Observations. In M. Bonaiuto, M. Bonnes, A. M. Nenci & G. Carrus (Eds), Urban Diversity-Environmental and Social Issues. Göttingen: Hogrefe, 2011 (pp ). 35) Biasi, V.: Aesthetic Photographic Pictures based on Completion Phenomena. In R. Weber & Sylvia Lorenz-Müller (Eds), AESTHETICS+DESIGN, Art Exhibitions Featured at the Symposium. 21st Biennal Congress of IAEA, Dresden. 25th to 28th August, Dresden (Germany): Reprogress, 2011 (pp ). 36) Biasi, V., Borsellino, F. & Sciuto, J. & Bonaiuto, P.: Measurement of Incongruity Intolerance and Symbol Perception. In AAVV (Eds), Proceedings of the 10th International Symposium on Measurement Technology and Intelligent Instruments (ISMTII2011), Daejeon, Korea, 29 June 2 July, 2011, D7-3. 4p. 37) Bonaiuto, P., Longo, S., Biasi, V., Borsellino, F. & D Aloise, D.: Colour Family Drawings Produced by Children of Asian Cultures. In AAVV (Eds), Proceedings of the 10th International Symposium on Measurement Technology and Intelligent Instruments (ISMTII2011), Daejeon, Korea, 29 June - 2 July, 2011, D7-4, 4 p. 38) Biasi, V., Kormakova, D., D Aloise, D., Longo, S., Siervo, G. & Stoica, L.: The Colour Family Drawing. Sources and Applications. In M. Rossi (Ed.), 17

18 Colour and Colorimetry: Multidisciplinary Contributions Vol. VII/B. Santarcangelo di Romagna (Rimini): Maggioli Editore, 2011 (pp ). 39) Longo, S., Fiorani, L., Calcagni, S., Marra, A. & Biasi, V.: Influences of Contrasting Colorations ( Alarming versus Reassuring ) on Humorous Illustrations on Art and Ethics. In M. Rossi (Ed.), Colour and Colorimetry: Multidisciplinary Contributions Vol. VII/B. Santarcangelo di Romagna (Rimini): Maggioli Editore, 2011 (pp ). 40) Biasi, V.: The Effects of Emphasis and Completion in Aesthetic Framing decisione. In Arts & Culture. IAEA Taiwan Republic of China, Taipei, Taiwan, 2012 (pp ). 41) Biasi, V., D Aloise, D. & Bonaiuto, P.: The Full color Family Drawing by Participants of Very Conflictual or Harmonious Families. In A.L. Comunian, A. O Roark & L.F- Lowenstein (Eds.), Psychological Values Around The World. Proceedings Padova: CLUEP, 2012 (pp ). 42) Bonaiuto, P., Biasi, V., Siervo, G., Stoica, L. & Longo, S.: Aggressive or Peaceful Scenaios. Influences of Reassuring and Playful vs. Alarming and Serious Colorations. In M. Rossi (Ed.), Colour and Colorimetry: Multidisciplinary Contributions Vol. VIII/B. Santarcangelo di Romagna (Rimini): Maggioli Editore, 2012 (pp ). 43) D Aloise, D., Longo, S., Biasi, V., & Bonaiuto, P.: Opposite Effects of Colorations Added to Humourous Illustrations Concerning Office Work. In M. Rossi (Ed.), Colour and Colorimetry: Multidisciplinary Contributions Vol. VIII/B. Santarcangelo di Romagna (Rimini): Maggioli Editore, 2012 (pp ). 44) Domenici, G. & Biasi, V.: Semistructured Tests As Didactic Tools In Distance Learning: Cognitive And Affective Processes In AAVV, International Conference on Education. Samos Island, Greece: Research and Training Institute of the East Aegean, 2012 (pp ). 18

19 19 C) Volumi a carattere nazionale. 1) Biasi, V.: Il conflitto psichico. Analisi fenomenologiche e verifiche sperimentali. Monolite, Roma, 2006 (volume di pp. 310). 2) Biasi, V. (2010). Processi affettivi e dinamiche della conoscenza. Guerini & Associati, Milano (volume di pp. 173). D) Capitoli pubblicati su Volumi a carattere nazionale. 1) Bonaiuto, P., Bartoli, G., Giannini, A.M., Biasi, V. & Bonaiuto, M.: "L'aspetto esteriore elegante o trasandato. Scelte tipiche (abbigliamento, cosmesi, ecc.) e alcuni effetti psicologici". in: V. Majer, R. Maeran & M. Santinello (a cura di), Il laboratorio e la città. Lo psicologo professionista ricercatore. XXI Congresso degli Psicologi Italiani, Venezia 28 Settembre - 3 Ottobre 1987: Atti. Società Italiana di Psicologia e Guerini & Associati, Milano, 1988 (vol. 1, pp ). 2) Bonaiuto, P., Biasi, V. & Bartoli, G.: "Mascheramento o esibizione degli effetti percepibili dei disordini alimentari. Influenze dell'abbigliamento sulle dimensioni apparenti del corpo". In: L. Frighi, M. Cuzzolaro & G. Caputo (Eds), 1st International Symposium: Anorexia, Bulimia, Obesity, Eating Disorders, Rome. Proceedings. Università degli Studi di Roma "La Sapienza", Roma, 1990 (pp ). 3) Bonaiuto, P., Biasi, V., Bonaiuto, F., Giannini, A.M. & Bartoli, G.: "Qualità visive che favoriscono od ostacolano il ruolo di 'Talismano'. Interazioni con aspetti della personalità". In: G. Bartocci (a cura di), Psicopatologia, Cultura e Pensiero Magico. Liguori Ed., Napoli, 1990 (pp ). Pubbl. anche in: Bonaiuto, P., Giannini, A.M. & Biasi, V. (a cura di): L'analisi scientifica di comportamenti di "magia". Volume 1. Ed. Psicologia, Roma, 1994 (pp ). 4) Biasi, V. & Bonaiuto, P.: "Il 'disegno di stress' prima e dopo colloquio clinico". In: G. Buffardi (a cura di), Modelli attuali in psicoterapia breve. C.I.S.S.P.A.T., Roma, 1993 (pp ). 5) Bonaiuto, P., Giannini, A.M., Biasi, V., Miceu Romano, M. & Bonaiuto, M.: "Qualità emotive, emozioni reali e percezione ambientale". In: Bonaiuto, P., Giannini, A.M. & Biasi, V. (a cura di): Motivazioni umane, processi cognitivi, emozioni, personalità. Volume 2. Ed. Psicologia, Roma, 1994 (pp ).

20 20 6) Biasi, V. & Bonaiuto, P.: "Ulteriori ricerche sul 'disegno di stress' come specchio di cambiamenti emotivi". In: A. Marchetti & A. Antonietti (a cura di), Il Parlamento delle Emozioni. I.S.U. - Università Cattolica, Milano, 1994 (pp ). 7) Bonaiuto, P., Giannini, A.M., Biasi, V., Miceu Romano, M. & Bonaiuto, M.: "Attenuazione o risalto di incongruenze ambientali in funzione di qualità emotive percepite e di emozioni reali". In: A. Marchetti & A. Antonietti (a cura di), Il Parlamento delle Emozioni. I.S.U. - Università Cattolica, Milano, 1994 (pp ). 8) Bonaiuto, P., Giannini, A.M., Biasi, V. & Bartoli, G.: "Stili cognitivi e atteggiamenti verso la trasgressione di regole sportive". In: G.V. Caprara & G.P. Lombardo (a cura di), Temi di Psicologia dello Sport. C.O.N.I. / Univ. degli Studi di Roma "La Sapienza", Roma, 1996 (pp.57-93). 9) Bonaiuto, P., Giannini, A.M., Biasi, V. & Bonaiuto, M.: "Processi psichici responsabili di effetti spettacolari nelle riproduzioni seriali". In: M.W. Battacchi, M. Bosinelli, P.E. Ricci-Bitti & G. Trombini (a cura di), Le ragioni della psicologia. Saggi in onore di Renzo Canestrari (Sezione I. Psicologia generale. Resoconti di ricerche). Angeli, Milano, 1998 (pp ). 10) Giannini, A.M. & Biasi, V., Bonaiuto, P. & D Angeli, M.: Ricerche sulle relazioni fra linguaggio grafico ed emozioni: una panoramica. In M. Brunetti, A. di Norcia & M. Olivetta Belardinelli (a cura di), Orientamenti della ricerca in Italia sullo sviluppo e l adattamento psicosociale. Kappa, Roma, 2001 (pp ). 11) Bonaiuto, P., Giannini, A.M. & Biasi, V.: Immagini conflittuali vs. armoniche, intolleranza dell incongruità e preferenze estetiche negli adulti. In R. Tomassoni (a cura di), Psicologia delle Arti oggi. Angeli, Milano, 2002 (Capitolo 1; pp ). 12) Mastandrea, S., Biasi, V. & Bartoli, G.: L esperienza estetica nelle fasi dello sviluppo. In R. Tomassoni (a cura di), Psicologia delle arti oggi. Angeli, Milano, 2002 (Capitolo 25; pp ). 12) Biasi, V. & Bonaiuto, P.: "Il disegno come strumento per attivare e comunicare emozioni in psicoterapia". In V. Biasi & P. Bonaiuto (a cura di), Processi di rappresentazione, emozioni, motivazioni, lineamenti di personalità. E.U.R., Roma, 2003 (pp ).

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

LA TESINA DI MATURITÀ

LA TESINA DI MATURITÀ Prof. Matteo Asti LA TESINA DI MATURITÀ INDICE 1. COS'È LA TESINA DI MATURITÀ 2. LE INDICAZIONI DI LEGGE 3. COME DEVE ESSERE LA TESINA 4. LA PRESENTAZIONE DELLA TESINA 5. GLI ARGOMENTI DELLA TESINA 6.

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Prof. CRONISTORIA DELLA DISCIPLINA DAL 1979

Dettagli

Scuola dell infanzia: Il corpo e il movimento. Scuola primaria: Educazione fisica

Scuola dell infanzia: Il corpo e il movimento. Scuola primaria: Educazione fisica Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Scuola dell infanzia: Il corpo e il movimento Scuola primaria: Educazione fisica Prof. CRONISTORIA

Dettagli

LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST

LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST emanuela.canepa@unipd.it Biblioteca di psicologia Fabio Metelli Università degli Studi di Padova Materiale didattico: guida corso Casella della biblioteca

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita

Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita Modificazioni dello spazio affettivo nel ciclo di vita di Francesca Battisti Come gestiamo le nostre emozioni? Assistiamo ad esse passivamente o le ignoriamo? Le incoraggiamo o le sopprimiamo? Ogni cultura

Dettagli

Didattiche con la LIM

Didattiche con la LIM Didattiche con la LIM Modelli e prospettive Luca Ferrari Dipartimento di Scienze dell Educazione, Università di Bologna Index 1. Scenario 2. Definizione e caratteristiche 3. Un modello didattico problematico

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

NORME GENERALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA

NORME GENERALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA NORME GENERALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA La Tesi va suddivisa in capitoli numerati e titolati, i capitoli possono (ma non necessariamente) prevedere al loro interno paragrafi numerati e titolati

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore 1 di 20 Insegnamenti di Informatica nelle scuole superiori: la situazione attuale Prof. Minerva Augusto (Membro del Consiglio

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Tirocinio indiretto. per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo

Tirocinio indiretto. per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo Tirocinio indiretto per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo Studentesse/Studenti senza riduzione oraria: 75 ore indiretto, di queste 15 ore dedicate all inclusione Studentesse/Studenti

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Suggestopedia Moderna teoria e pratica capitolo

Suggestopedia Moderna teoria e pratica capitolo capitolo Fattori Introduzione suggestopedici alla Suggestopedia La dessuggestione Moderna delle barriere di apprendimento pag. 7 Se vuoi costruire una nave, non raccogliere i tuoi uomini per preparare

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1 Indice Presentazione... 1 Livelli di realtà... 5 1. Realtà fisica e realtà fenomenica... 5 2. Annullamento dell identità numerica tra oggetto fisico e oggetto fenomenico... 8 3. Individualità degli oggetti

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane

Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane Area di pratica professionale PSICOLOGIA PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELL ORGANIZZAZIONE E DELLE RISORSE UMANE Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane Classificazione EUROPSY Work

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione Percorsi didattico-educativi Sabato 7 febbraio 2009 Dr.ssa ANNA STROPPA psicologa e psicoterapeuta dell et età evolutiva GIUSE TIRABOSCHI

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Gli strumenti per una didattica inclusiva

Gli strumenti per una didattica inclusiva STRUMENTI PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA Ottilia Gottardi CTI Monza Est Gli strumenti per una didattica inclusiva Ottilia Gottardi CTI Monza Est PRINCIPI della PEDAGOGIA INCLUSIVA Tutti possono imparare;

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass I Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Rouame Abdelaziz Indirizzo(i) 7, via S. Andrea, 48022, Lugo di Romagna, Italia Telefono(i) 051 6597766/ 0545 24698 Mobile: 3282119380

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ DCPL07 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale.

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale. PROCEDUM VALUTATIVA DI CHIAMATA RISERVATA PER I.A COPERTUM DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ORDINARIO AI SENSI DELL',ART. 24 CO. 6 DEL -A LEGGE N.240l2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 10/G1, SETTORE SCIENTIFICO

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009 RICERCA-AZIONE ovvero l insegnamento riflessivo Gli insegnanti sono progettisti.. riflettono sul contesto nel quale devono lavorare sugli obiettivi che vogliono raggiungere decidono quali contenuti trattare

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II*

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* Indice 1. Informazioni generali 2. Parte I: obiettivi, gestione e risorse del Dipartimento

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO è il resoconto di uno studio completo e originale, con struttura ben definita e costante: rappresenta il punto finale di una ricerca (in inglese: paper, article) STRUTTURA

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento Scritture di movimenti Autori bambine e bambini dai 5 ai 6 anni IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento IL CORPO E LA SUA DANZA Incontri di studio per la formazione

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: GIARDINO BRANCACCIO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: Educazione e Promozione culturale: 01 Centri di aggregazione (bambini, giovani, anziani):

Dettagli