TABELLA DELLE SPESE SOCIALI E SOCIO- SANITARIE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TABELLA DELLE SPESE SOCIALI E SOCIO- SANITARIE"

Transcript

1 PIANO DI ZONA 2005/2007 Comune di Bellaria Igea-Marina Comune di Poggio Berni TABELLA DELLE SPESE SOCIALI E SOCIO- SANITARIE Comune di Rimini Comune di Santarcangelo di Romagna PROGRAMMA ATTUATIVO 2007 Comune di Torriana Comune di Verucchio

2 SCHEDE REGIONALI DI SPESA DISTINTE PER AREE DI INTERVENTO DEL COMUNE DI RIMINI 2

3 MICRO Ente Comune: Denominazione RIMINI Ente Associato: Denominazione PREVENTIVO PER MICROAREE 2007 Dati identificativi 2. Indirizzo dell'ente: via Brighenti, Telefono con prefisso: Fax con prefisso: Tipo di ente: Comune X Distretto ASL Comunità montana Consorzio Comprensorio Altra associazione di comuni Altro 7. Se l'ente comprende più di un comune o ente, indicare quali ne fanno parte: Comune 1 Comune 2 Comune 3 Comune 4 Comune 5 Comune 6 Comune 7 Comune 8 Comune 9 Comune 10 Comune 11 Comune 12 Comune 13 Comune 14 Comune 15 Comune 16 Comune 17 Ente 1 Ente 2 Ente 3 Ente 4 8. Dati del compilatore: Nome STEFANO

4 QUADRO REGIONALE TRASFERIMENTI VERSO ALTRI ENTI - Preventivo 2007 Comune(Nome) Comune(Nome) Comune(Nome) Comune(Nome) Comune(Nome) Comune(Nome) Comune(Nome) Famiglie e Minori BELLARIA-IGEA MARINA Giovani Disabili Dipendenze BELLARIA-IGEA MARINA Anziani Immigrati BELLARIA-IGEA MARINA Disagio Adulti Multiutenza Indistinti Totale Comunità Montana AUSL per deleghe Consorzio Associazione di Comuni Unione di Comuni Provincia Totale Comuni + Enti Famiglie e Minori COMUNITÀ MONTANA DELLA VALMARECCHIA Giovani 0 Disabili 0 COMUNITÀ MONTANA DELLA VALMARECCHIA Dipendenze Anziani 0 COMUNITÀ MONTANA DELLA VALMARECCHIA Immigrati Disagio Adulti 0 Multiutenza 0 AUSL - DISTRETTO DI RIMINI Indistinti Totale

5 Comune(Nome) Comune(Nome) Comune(Nome) Comune(Nome) Comune(Nome) Comune(Nome) Comune(Nome) Comune(Nome) 0 0

6 RISORSE BILANCIO PREVENTIVO PER MICROAREE Indicare le entrate provenienti da altri enti e le risorse proprie Entrate da comuni fuori zona Entrate da comuni in zona Entrate da U.E. Entrate dirette dalla Stato Entrate dalla Regione Entrate dalla Provincia Altre entrate (donazioni.) Risorse Proprie del Comune (PER I COMUNI) Totale entrate altri enti Totale Risorse Famiglie e Minori (1) Giovani (1) Disabili (2) Dipendenze (3) Anziani (4) Immigrati (5) Disagio Adulti (6) Multiutenza Indistinti (7) Totale IL CALCOLO AUTOMATICO FORNISCE UN CONTROLLO DA UTILIZZARE PER LA VERIFICA DELLA CONGRUITA' DEI DATI IMMESSI (Calcolo differenza (tot spese di area scheda + traferimenti area) - (tot. Entrate da utenza + fondo sanitario scheda + Totale entrate (col Elenco Enti di spesa che hanno fornito ENTRATE Elenco Comuni\Enti Associativi di Spesa Sociale Elenco Comuni\Enti Associativi di Spesa Sociale della Zona fuori Zona BELLARIA-IGEA MARINA CATTOLICA nota 1: Legge 285/97 - Promozione Diritti infanzia e adolescenza; L.R. 1/2000 Servizi per l infanzia; L.R. 21/96 - Giovani; L. 476/98 - Adozioni internazionali; L. 269/98 - Abuso; L. 149/2001 Adozione e affidamento dei minori; L.R. 27/89 nota 2: L.R. 29/97 Interventi per autonomia e integrazione, programmi di iniziativa regionale/programmi finalizzati (assegni di cura) nota 3: DPR 309/90 e L 45/99; programma di iniziativa regionale dipendenze/programma finalizzato nota 4 : programmi di iniziativa regionale /programmi finalizzati (assegni di cura, qualificazione lavoro di cura) nota 5: Dlgs.vo 286/98 - Immigrazione nota 6: L.R. 47/88 Nomadi; DPCM 15/12/ Senza Fissa dimora: programmi di iniziativa regionale/programmi finalizzati (detenuti, prostituzione, donne in difficoltà) nota 7: L. 328/00 - Piani di zona POGGIO BERNI SANTARCANGELO DI ROMAGNA TORRIANA VERUCCHIO CORIANO GEMMANO MISANO ADRIATICO MONDAINO MONTE COLOMBO MONTEFIORE CONCA MONTEGRIDOLFO MONTESCUDO MORCIANO DI ROMAGNA RICCIONE SALUDECIO SAN CLEMENTE SAN GIOVANNI IN MARIGNANO

7 Interventi e servizi Famiglia e Minori Presenza servizio Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti Compartecipazione del S.S.N. A Attività di Servizio sociale professionale Servizio sociale professionale (compresa tutela legale minori) 2 Intermediazione abitativa e/o assegnazione alloggi SI Servizio per l'affido minori 4 Servizio per l'adozione minori SI B Integrazione sociale C 1 Interventi per l'integrazione sociale dei soggetti deboli o a rischio SI Attività ricreative, sociali, culturali SI Interventi e servizi educativo-assistenziali e per l'inserimento lavorativo dei minori Sostegno socio-educativo scolastico 2 Sostegno socio-educativo territoriale e/o domiciliare 3 Sostegno all'inserimento lavorativo SI D Assistenza domiciliare a famiglie con minori E 1 Assistenza domicilare socio-assistenziale 5 Voucher, buono socio-sanitario 5a Assegno di cura 6 Distribuzione pasti e/o lavanderia a domicilio Servizi di supporto Mensa (esclusa la mensa scolastica, salvo le agevolazioni alle famiglie povere) 2 Trasporto sociale (escluso il trasporto scolastico, salvo le agevolazioni alle famiglie povere CENTRI FAMIGLIE SI Trasferimenti in denaro Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti F Trasferimenti in denaro per il pagamento di interventi e servizi Contributi economici per cure o prestazioni sanitarie 6 Retta per asili nido 8 Retta per altre prestazioni semi-residenziali 9 Retta per prestazioni residenziali 10 Contributi economici per i servizi scolastic 12 Contributi economici erogati a titolo di prestito (prestiti d'onore) 13 Contributi economici per alloggio solo sostegno economico 14 Contributi economici per l'inserimento lavorativo 15 Contributi economici a integrazione del reddito familiare 16 Contributi economici per affido familiare 17 Contributi generici ad associazioni social SI Trasferimenti ad aziende municipalizzate per agevolazioni tariffarie sui trasport 19 Contributi per l'alloggio fondo sociale per l'alloggio SI Strutture Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti Compartecipazione del S.S.N. G Strutture a ciclo diurno o semi-residenziale Asilo Nido 2 Servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia SI Centri diurni 4 Centri diurni estivi 5 Ludoteche / laboratori 6 Centri di aggregazione / sociali H Strutture comunitarie e residenziali 1 Strutture residenziali 2 Centri estivi o invernali (con pernottamento) I Pronto intervento sociale 1 unità di strada, ecc. TOTALE AREA

8 Giovani Interventi e servizi Presenza servizio Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti Compartecipazione del S.S.N. A Attività di Servizio sociale professionale 1 Servizio sociale professionale B Integrazione sociale Interventi per l'integrazione sociale dei soggetti deboli o a rischio 2 Attività ricreative, sociali, culturali 99 Centri Sociali 99 Centri di aggregazione giovanile 99 Programmi intergenerazionali SI Attività di informazione e prevenzione nei luoghi di divertimento 99 Attivita' di strada con gruppi infornmali 99 Informagiovani C Interventi e servizi educativo-assistenziali e per l'inserimento lavorativo 2 Sostegno socio-educativo territoriale e/o domiciliare 3 Sostegno all'inserimento lavorativo 99 Progetti di servizio civile D Assistenza domiciliare 1 Assistenza domiciliare socio-assistenziale 2 Assistenza Domiciliare Integrata con servizi sanitari 5 Voucher, buono socio-sanitario 5b Assegno di cura 6 Distribuzione pasti e/o lavanderia a domicilio E Servizi di supporto 1 Mensa 2 Trasporto sociale Trasferimenti in denaro Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti F Trasferimenti in denaro per il pagamento di interventi e servizi Buoni spesa o buoni pasto 4 Contributi per servizi alla persona 5 Contributi economici per cure o prestazioni sanitarie 7 Retta per centri diurni 8 Retta per altre prestazioni semi-residenziali 9 Retta per prestazioni residenziali 12 Contributi economici erogati a titolo di prestito (prestiti d'onore) 13 Contributi economici per alloggio 15 Contributi economici ad integrazione del reddito familiare 16 Contributi economici per affido familiare 17 Contributi generici ad associazioni sociali Strutture Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti Compartecipazione del S.S.N. G Strutture a ciclo diurno o semi-residenziale 3 Centri diurni H Strutture comunitarie e residenziali 1 Strutture residenziali I Pronto intervento sociale 1 unità di strada, ecc. TOTALE AREA SI

9 Disabili Interventi e servizi Presenza servizio Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti Compartecipazione del S.S.N. A Attività di Servizio sociale professionale B Integrazione sociale 1 Interventi per l'integrazione sociale dei soggetti deboli o a rischio 2 Attività ricreative, sociali, culturali B 99A Gestione pratiche invalidi civili SI C Interventi e servizi educativo-assistenziali e per l'inserimento lavorativo dei disabili 1 Sostegno socio-educativo scolastico 2 Sostegno socio-educativo territoriale e/o domiciliare 3 Sostegno all'inserimento lavorativo D Assistenza domiciliare Assistenza domicilare socio-assistenziale 2 Assistenza Domiciliare Integrata con servizi sanitari 3 Servizi di prossimità (buonvicinato) 4 Telesoccorso e teleassistenza 5 Voucher, buono socio-sanitario 5a Assegno di cura SI Distribuzione pasti e/o lavanderia a domicilio SI 9025 E Servizi di supporto 1 Mensa 2 Trasporto sociale (compreso trasporto scolastico se non compreso nel diritto allo studio) Trasferimenti in denaro Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti F Trasferimenti in denaro per il pagamento di interventi e servizi Buoni spesa o buoni pasto 4 Contributi per servizi alla persona SI Contributi economici per cure o prestazioni sanitarie 7 Retta per centri diurni 8 Retta per altre prestazioni semi-residenziali 9 Retta per prestazioni residenziali 11 Contributi economici per servizio trasporto 12 Contributi economici erogati a titolo di prestito (prestiti d'onore) 13 Contributi economici per alloggio 14 Contributi economici per l'inserimento lavorativo 15 Contributi economici ad integrazione del reddito familiare 16 Contributi economici per affido familiare 17 Contributi generici ad associazioni sociali SI Trasferimenti ad aziende municipalizzate per agevolazioni tariffarie sui trasporti SI Strutture Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti Compartecipazione del S.S.N. G Strutture a ciclo diurno o semi-residenziale 3 Centri diurni 4 Centri diurni estivi 5 Ludoteche / laboratori 6 Centri di aggregazione/sociali H Strutture comunitarie e residenziali 1 Strutture residenziali 2 Centri estivi o invernali (con pernottamento) I Pronto intervento sociale 1 unità di strada, ecc. TOTALE AREA

10 Dipendenze Interventi e servizi Presenza servizio Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti Compartecipazione del S.S.N. A Attività di Servizio sociale professionale B Integrazione sociale Interventi per l'integrazione sociale dei soggetti deboli o a rischio SI Attività ricreative, sociali, culturali SI C Interventi e servizi educativo-assistenziali e per l'inserimento lavorativo Sostegno socio-educativo territoriale e/o domiciliare 3 Sostegno all'inserimento lavorativo SI D Assistenza domiciliare 1 Assistenza domicilare socio-assistenziale 3 Servizi di prossimità (buonvicinato) 4 Telesoccorso e teleassistenza 5 Voucher, buono socio-sanitario 5a Assegno di cura 6 Distribuzione pasti e/o lavanderia a domicilio E Servizi di supporto 1 Mensa 2 Trasporto sociale Trasferimenti in denaro Presenza Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti servizio F Trasferimenti in denaro per il pagamento di interventi e servizi Buoni spesa o buoni pasto 4 Contributi per servizi alla persona 5 Contribuuti economici per cure o prestazioni sanitarie 7 Retta per centri diurni 8 Retta per altre prestazioni semi-residenziali 9 Retta per prestazioni residenziali 12 Contributi economici erogati a titolo di prestito (prestiti d'onore) 13 Contributi economici per alloggio 14 Contributi economici per l'inserimento lavorativo 15 Contributi economici ad integrazione del reddito familiare 17 Contributi genericiad associazioni sociali Strutture Presenza servizio Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti Compartecipazione del S.S.N. G Strutture a ciclo diurno o semi-residenziale 3 Centri diurni 6 Centri di aggregazione/sociali H Strutture comunitarie e residenziali 1 Strutture residenziali I Pronto intervento sociale I 1 unità di strada, ecc. TOTALE AREA

11 Interventi e servizi Anziani A Attività di Servizio sociale professionale 1 Servizio sociale professionale 2 Intermediazione abitativa e/o assegnazione alloggi Presenza servizio Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti Compartecipazione del S.S.N. B Integrazione sociale Interventi per l'integrazione sociale dei soggetti deboli o a rischio SI Attività ricreative, sociali, culturali SI 6240 SI D Assistenza domiciliare Assistenza domiciliare socio-assistenziale SI Assistenza Domiciliare Integrata con servizi sanitari 3 Servizi di prossimità (buonvicinato) 4 Telesoccorso e teleassistenza 5 Voucher, buono socio-sanitario 5a assegno di cura SI Distribuzione pasti e/o lavanderia a domicilio SI E Servizi di supporto Mensa 2 Trasporto sociale SI Trasferimenti in denaro Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti F Trasferimenti in denaro per il pagamento di interventi e servizi Buoni spesa o buoni pasto 4 Contributi per servizi alla persona SI Contributi economici per cure o prestazioni sanitarie 7 Retta per centri diurni 8 Retta per altre prestazioni semi-residenziali 9 Retta per prestazioni residenziali SI Contributi economici per servizio trasporti 12 Contributi economici erogati a titolo di prestito (prestiti d'onore) 13 Contributi economici per alloggio 15 Contributi economici ad integrazione del reddito familiare 16 Contributi economici per affido familiare 17 Contributi generici ad associazioni sociali SI Trasferimenti ad aziende municipalizzate per agevolazioni tariffarie Strutture Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti Compartecipazione del S.S.N. G Strutture a ciclo diurno o semi-residenziale 3 Centri diurni 6 Centri di aggregazione/sociali H Strutture comunitarie e residenziali Strutture residenziali 2 Centri estivi o invernali (compresi i soggiorni climatici o termali) SI TOTALE AREA SI

12 Interventi e servizi A Attività di Servizio sociale professionale 1 Servizio sociale professionale 2 Intermediazione abitativa e/o assegnazione alloggi Presenza servizio Immigrati Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti Compartecipazione del S.S.N. B Integrazione sociale Interventi per l'integrazione sociale dei soggetti deboli o a rischio 2 Attività ricreative, sociali, culturali 3 Servizi di mediazione culturale SI C Interventi e servizi educativo-assistenziali e per l'inserimento lavorativo 2 Sostegno socio-educativo territoriale e/o domiciliare 3 Sostegno all'inserimento lavorativo E Servizi di supporto 1 Mensa 2 Trasporto sociale (compreso trasporto scolastico se non incluso nel diritto allo studio) Trasferimenti in denaro Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti F Trasferimenti in denaro per il pagamento di interventi e servizi Buoni spesa o buoni pasto 5 Contributi economici per cure o prestazioni sanitarie 8 Retta per prestazioni semi-residenziali 9 Retta per prestazioni residenziali 12 Contributi economici erogati a titolo di prestito (prestiti d'onore) 13 Contributi economici per alloggio 15 Contributi economici ad integrazione del reddito familiare 17 Contributi generici ad associazioni sociali SI SI Strutture Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti Compartecipazione del S.S.N. G Strutture a ciclo diurno o semi-residenziale 4 Centri diurni estivi 6 Centri di aggregazione / sociali H Strutture comunitarie e residenziali Strutture residenziali SI Centri estivi o invernali (con pernottamento) Pronto intervento sociale I 1 unità di strada, ecc. TOTALE AREA

13 Disagio Adulti Interventi e servizi Presenza servizio Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti Compartecipazione del S.S.N. A Attività di Servizio sociale professionale 1 Servizio sociale professionale 2 Intermediazione abitativa e/o assegnazione alloggi B Integrazione sociale Interventi per l'integrazione sociale dei soggetti deboli o a rischio (anche nomadi) 2 Attività ricreative, sociali, culturali SI C Interventi e servizi educativo-assistenziali e per l'inserimento lavorativo 4 Interventi specifici per persone con disagio mentale 5 Interventi per tutte le altre categorie del disagio adulti (anche nomadi) D Assistenza domiciliare 1 Assistenza domiciliare socio-assistenziale 2 Assistenza Domiciliare Integrata con servizi sanitari 5 Voucher, buono socio-sanitario 5b Assegno di cura 6 Distribuzione pasti e/o lavanderia a domicilio E Servizi di supporto 1 Mensa 1b Distribuzione beni di prima necessità (pasti, medicinali, vestiario ecc.) 2 Trasporto sociale Trasferimenti in denaro Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti F Trasferimenti in denaro per il pagamento di interventi e servizi Buoni spesa o buoni pasto 4 Contributi per servizi alla persona SI Contributi economici per cure o prestazioni sanitarie 7 Retta per centri diurni 8 Retta per altre prestazioni semi-residenziali 9 Retta per prestazioni residenziali 12 Contributi economici erogati a titolo di prestito (prestiti d'onore) 13 Contributi economici per alloggio 15 Contributi economici ad integrazione del reddito familiare 16 Contributi economici per affido familiare 17 Contributi generici ad associazioni sociali SI esoneri tia SI Strutture Spesa (Euro) Compartecipazione degli utenti Compartecipazione del S.S.N. G Strutture a ciclo diurno o semi-residenziale 3 Centri diurni 7 Centri diurni specifici per disagio mentale H Strutture comunitarie e residenziali 1 Strutture residenziali 3 Area attrezzata per nomadi I Pronto intervento sociale Unità di strada, ecc. SI TOTALE AREA SI 1 2

14 Multiutenza Interventi e servizi Presenza Spesa (Euro) servizio L Segretariato sociale, informazione e consulenza per l'accesso alla rete dei servizi 0 M Prevenzione e sensibilizzazione 1 Attività di informazione e sensibilizzazione: campagne informative etc. 2 Attività di prevenzione 0 N Azioni di sistema e spese di organizzazione Piani di zona 2 Sistema informativo e osservatori 3 Sistemi di qualità 4 Formazione del personale 5 Ricerca 6 Altri interventi che favoriscono la programmazione e la crescita del sistema 7 Interventi per favorire la realizzazione dell'integrazione socio-sanitaria 8 Spese di organizzazione (personale amministrativo, tecnico e di gestione) SI Spese per autorizzazioni al funzionamento TOTALE AREA

15 QUADRO RIEPILOGATIVO DELLE SPESE DEL DISTRETTO RIMINI NORD 14

16 BELLARIA POGGIO BERNI SANTARCANGELO di R. VERUCCHIO TORRIANA COMNITA' MONTANA Costo Costo Costo Costo Costo Costo Area Famiglie Minorii Area Giovani Area Disabili Dipendenze Area Anziani Area Immigrati Area Disagio Adulti Area Altro Totale RIMINI sociale RIMINI POLITICHE ABITATIVE AUSL - DISTRETTO RIMINI NORD (sociale) AUSL - DISTRETTO RIMINI NORD (sanitario) TOTALE AUSL SOCIALE E SANITARIO TOTALE GENERALE Costo Costo Costo Area Famiglie e Minori Area Giovani Area Disabili Dipendenze Area Anziani Area Immigrati Area Disagio Adulti Area Altro Totale

17 SCHEDA DI SPESA DEI PROGETTI PROVINCIALI RIPARTITA PER AREE DI INTERVENTO

18 PROGRAMMA PROVINCIALE PER LA PROMOZIONE DI POLITICHE DI ACCOGLIENZA E TUTELA DELL INFANZIA E DELLA ADOLESCENZA Scheda economica A - Piano politiche di tutela dei minori Denominazione intervento Costo dell intervento Formazione degli educatori dei servizi della prima 6.400,00 infanzia sulle forme di violenza in danno dei bambini Formazione intersettoriale degli operatori Ausl su 8.000,00 tutela minori in famiglie multiproblematiche Comprendere e gestire la violenza negli adolescenti 6.426,00 Totale ,00 B - Piano affidamento familiare e in comunità Denominazione intervento Costo dell intervento Iniziative di sostegno alle famiglie affidatarie e sugli 6.000,00 affidi leggeri Formazione operatori sull accompagnamento 7.500,00 all affido familiare Seminario sui percorsi di autonomizzazione per 5.286,00 giovani adulti in uscita dall esperienza di accoglienza familiare e in comunità Totale ,00 C Piano adozione nazionale e internazionale Denominazione intervento Costo dell intervento Convenzioni con Enti autorizzati per partecipazione ai 3.900,00 corsi di orientamento e preparazione delle coppie sull adozione nazionale e internazionale Formazione a favore dei componenti dell equipe 6.000,00 centralizzata adozioni Produzione di materiale divulgativo: report su 7.567,00 questionari di gradimento compilati dai partecipanti ai corsi di preparazione all adozione, pubblicazione sull adozione Totale ,00

19 PROGETTI PROVINCIALI Scheda economica Denominazione progetto Spesa in Euro Note Sostegno alla genitorialità ,00 Area famiglia e minori Mediazione familiare ,00 Area famiglia e minori: consolidamento delle attività legate alla mediazione familiare. Prestiti alle giovani coppie, famiglie numerose, madri ,00 Area famiglia e minori nubili Sostegno ai Centri sociali anziani ,00 Anziani: iniziativa Un libro al centro, ricerca sui centri, corsi di scrittura, attività varie promosse dai Centri Borse lavoro ,00 Area Disagio adulti Piede libero (In out) ,00 Area Disagio adulti: attività a favore dei detenuti del carcere di Rimini Servizio di interpretariato lingua dei segni Borse di studio per studenti/lavoratori immigrati 7.000,00 Area Disabili ,00 (Bilancio Settore Immigrazione) TOTALE ,00 Area Immigrazione Compartecipazioni a progetti cofinanziati dalla Regione Emilia-Romagna Denominazione progetto Spesa in Euro Piano associazionismo ,00 Progetto sul servizio civile ,00 Totale ,00

20 SCHEDA DELLA SPESA SANITARIA COLLEGATA ALLA SPESA SOCIALE RIPARTITA PER AREE DI INTERVENTO 19

21 REGIONE EMILIA-ROMAGNA AZIENDA DISTRETTO GRIGLIA DI RILEVAZIONE DELLA SPESA SOCIO-SANITARIA A CARICO DEL FONDO SANITARIO REGIONALE Va rilevata la spesa sostenuta per gli interventi, organizzati dai comuni singoli o associati, e dalle AUSL per delega, per i quali esiste una compartecipazione da parte del Fondo sanitario PREVISIONE 2007 Compilata da: Qualifica: Semprucci Mauro Recapito Tel: 0541/ Recapito

22 1- FAMIGLIA E MINORI* Bilancio sanitario Costi Interventi e servizi Partecipazione a progetti specifici di promozione, informazione, prevenzione integrati con i Comuni Trasferimenti in denaro Strutture residenziali per minori - rette per minori in carico alla neuropsichiatria Strutture semi-residenziali per minori- rette per minori in carico alla neuropsichiatria Strutture Strutture residenziali per minori - gestione Strutture semi-residenziali per minori- gestione Altro Figure professionali sociali (assistente sociale, educatore) inserite nei consultori familiari e nei servizi rivolti a famiglia, infanzia e giovani per attività di assistenza sociale (promozione, inserimento, integrazione, ecc..) ad esclusione delle attività di educazione sanitaria e dell'assistenza consultoriale a sostegno di gravidanze e maternità a rischio sanitario (1) Figure professionali sanitarie la cui attività si integra con quella di figure professionali sociali per progetti socio-educativi, socio-terapeutici e socio-riabilitativi. (2): a) Psicologo (per le attivita' in équipe) b)neuropsichiatra :stimare quota di spesa in base alla partecipazione Altro (specificare..) TOTALI DELL'AREA FAMIGLIA E MINORI NOTE (*) Le spese per i minori disabili sono comprese nell'area famiglia e minori. (1) Figure Professionali sociali Tipologia numero educatori professionali 5 assistenti sociali 5 (2) Figure professionali sanitarie Tipologia numero psicologo 13 neuropsichiatra 2 medici - pediatri 1 logopedisti 10 fisioterapisti 4 infermieri 9 ostetriche 8 assistente sanitario 4 personale amministrativo 1

23 Bilancio sanitario Costi 3- AREA DISABILITA' Interventi e servizi Assistenza domiciliare con finalità socio-assistenziale Assistenza domiciliare con finalità riabilitativa/educativa Inserimento lavorativo in ambiente di lavoro normale (personale educativo e borse lavoro) Partecipazione a progetti specifici di promozione, informazione, prevenzione integrati con i Comuni Trasferimenti in denaro Laboratori protetti o altri servizi assimilabili (inserimento lavorativo in ambiente protetto) - rette Servizi socio riabilitativi diurni - rette Strutture residenziali - rette Assegno di cura (Del. G.R.1122/02) Strutture Laboratori protetti o altri servizi assimilabili (inserimento lavorativo in ambiente protetto) - gestione Servizi socio-riabilitativi diurni - gestione Strutture residenziali - gestione Altro Spese personale sanitario, non attribuibile ai singoli servizi, per le attività di presa in carico, accompagnamento, ecc.. (3) Spese personale sociale, non attribuibile ai singoli servizi, per le attività di presa in carico, accompagnamento, ecc.. (4) Altro (specificare ) TOTALI DELL'AREA DISABILITA' (3)Spese personale sanitario, non attribuibile ai singoli servizi Tipologia numero personale amministrativo 6 fisioterapisti 6 dirigente medico fisiatra 0,77 medico fisiatra 1,77 psicologo 1 (4) Spese personale sociale, non attribuibile ai singoli servizi Tipologia numero educatore professionale 3 assistenti sociali 2

24 4- AREA ANZIANI Bilancio sanitario Costi Interventi e servizi partecipazione a progetti specifici di promozione, informazione, prevenzione integrati con i Comuni Trasferimenti in denaro Oneri a rilievo sanitario ADI Oneri a rilievo sanitario Centri Diurni Oneri a rilievo sanitario strutture residenziali (Casa Protetta, RSA) Assegno di cura (del. G.R. 1377/99) Strutture Centri diurni - gestione Personale e materiale sanitario* Centri Diurni Strutture residenziali (RSA, Casa Protetta, Casa di Riposo, Comunità alloggio) - gestione Personale e materiale sanitario* strutture residenziali (Casa Protetta, RSA) Altro Spese personale sanitario, sociale, amministrativo, di coordinamento (S.A.A., U.V.G., coordinatori sanitari strutture, ecc.. e con esclusione di progetti e servizi specialistici per demenze) (5) Altro (specificare ) TOTALI DELL'AREA ANZIANI * tipologie previste dalla del. G.R 1378/99 (5) Personale sanitario, sociale, amministrativo, di coordinamento, (S.A.A., U.V.G., coordinatori sanitari strutture, ecc..) Tipologia numero infermieri professionali 14 geriatra u.v.g. 0,5 coordinatore saa - assistente sociale 1 educatori 2 assistenti sociali 1,5 amministrativi 3 coordinamento amministrativo strutture residenziali 2,5

25 6 A- AREA DISAGIO ADULTI: PSICHIATRIA Interventi e servizi Bilancio sanitario Costi Sostegno all'inserimento lavorativo (borse lavoro, personale) a favore di pazienti psichiatrici Partecipazione a progetti specifici di promozione sociale, interventi individuali e di gruppo per il tempo libero, ricreativi e sportivi integrati con i Comuni Trasferimenti in denaro Contributi economici a favore di pazienti psichiatrici Altro altro (assistenza tutelare diurna notturna ospedaliera) TOTALI DELL'AREA DISAGIO ADULTI: PSICHIATRIA NOTE: Non va rilevata la spesa per le rette per strutture residenziali e diurne di ogni ordine e grado, che sono oggetto di specifica rilevazione

26 6 B- AREA DISAGIO ADULTI (prostituzione, senza fissa dimora) Interventi e servizi Bilancio sanitario Costi Interventi di strada rivolti a prostituzione, senza fissa dimora Partecipazione a progetti specifici di promozione, informazione, prevenzione integrati con i Comuni Altro TOTALI DELL'AREA DISAGIO ADULTI (prostituzione, senza fissa dimora) 0 7- AREA DIPENDENZE Bilancio sanitario Costi Interventi e servizi Sostegno all'inserimento sociale/mediazione sociale Sostegno all'inserimento lavorativo (borse lavoro, personale) Interventi di strada a bassa soglia (prevenzione, riduzione del danno, orientamento/accompagnamento ai servizi) Partecipazione a progetti specifici di promozione sociale, interventi individuali e di gruppo per il tempo libero, ricreativi e sportivi integrati con i Comuni* (incluso il costo del personale per l'organizzazione dell'intervento ) Trasferimenti in denaro Contributi economici Altro TOTALI DELL'AREA DIPENDENZE

27 Bilancio sanitario Costi 8 - AREA MULTIUTENZA Altro Figure professionali sociali (assistenti sociali) inserite nei servizi sanitari (ospedali, ecc..) Spese per il Piano di Zona (predisposizione, gestione, valutazione, Ufficio di Piano) Spese per personale amministrativo e tecnico a supporto delle attività ad integrazione socio-sanitaria altro (specificare ) TOTALI DELL'AREA MULTIUTENZA 0

28 SCHEDA RIASSUNTIVA DEI PROGRAMMI FINALIZZATI CON INDICAZIONE DELLE RISORSE FINANZIARIE RELATIVE AI PROGETTI PRESENTATI SUDDIVISI PER AREA DI RIFERIMENTO

29 1 Programma finalizzato alla promozione di diritti e di opportunità per l infanzia e l adolescenza Piano Attuativo Piano di Zona 2005/2007 PROGETTI FINANZIATI N. TITOLO PROPONENTE DURATA OBIETTIVI COSTO TOTALE ANNUO REGIONALE COMUNALE Opportunità per minori con problematiche fisico psichiche ed Integrazione Minori integrazione alla frequentazione di 1 appartenenti alle Comune di Rimini Estate 2007 centri di aggregazione estiva , , ,00 fasce deboli favorendo il loro accesso e la loro permenenza uguale ai bambini normodotati 2 migliorare l'integrazione scolastica di anno Come i cerchi bambini stranieri così da incentivare Comune di Rimini scolastico nell'acqua 2 la collaborazione tra 2007/ , , ,00 scuola/famiglia/servizi del territorio 3 Consulenza Familiare Comune di Bellaria Supporto alla genitorialità 2008 e Spazio Ascolto Igea Marina attraverso attività consulenziali , , ,71 conferenze, incontri tematici e 4 Grandi insieme Comune di Bellaria Igea Marina 2008 laboratori rivolti ad adulti e bambini, , , ,28 estendendole alla fascia di età Consulenza per le Comunità Montana Consulenza per famiglie 2007 famiglie Valmarecchia , , ,00 6 Mediazione Familiare Comunità Montana Mediazione familiare 2007 Valmarecchia 4.200, , ,00 mantenimento di uno spazio Spazio di ascolto:progetto di d'ascolto per adolescenti della 7 prevenzione della Comunità Montana Comunità Montana al fine di dispersione scolastica 2007 Valmarecchia e di promozione della contenere la dispersione 7.000, , ,00 buona qualità della vita adolescenziale scolastica e promuovere il benessere adolescenziale Sostegno territoriale sostegno ai ragazzi in difficoltà 8 per minori in Comunità Montana difficoltà;progetti Valmarecchia individualizzati e di 2007/ , , ,49 gruppo III annualità Informazione accoglienza e 9 Centro per le famiglie Comune di Rimini 2007/ , , ,52 sostegno genitoriale costruzione di una società solidale 10 Bene Insieme 2 Comune di Rimini 2007/ , , ,00 sensibile e ricettiva TOTALI , , ,00 REGIONALE ,14 c a b PROGETTI NON FINANZIATI Tutor Familiare Ass. Onlus Crescere 2006/2007 migliorare l'integrazione della persona con sindrome Down e garantire alle famiglie un ruolo Insieme genitoriale Facciamo i compiti Ass. di promozione 2006/2007 inclusione e superamento del sociale Azzurro divertendoci insieme disagio attività per bambini e famiglie Atlante soc. rivolte al mondo della vela e altre il ponte tra cooperativa sociale 2007/2008 attrattive , , , ,00

30 N. 2 TITOLO PROPONENTE DURATA OBIETTIVI/ INTERVENTI 1 Una città a colori Progetto immigrazione della Comunità Montana 2 Valle del Marecchia 2005/2007- III annualità Corsi di lingua della Comunità Montana 3 Valle del Marecchia 2005/2007- III annualità Il futuro a 4 colori:costruzioni di Programma finalizzato di zona "Integrazione sociale dei cittadini stranieri" - Iniziativa A - Piano di ambito distrettuale per azioni di integrazione sociale a favore dei cittadini stranieri immigrati Piano Attuativo Piano di Zona 2005/2007 Integrazione Scuola Integrazione Casa Intercultura Spazio donna e bambini stranieri Comune di Bellaria Igea Marina Comunità Montana valle del Marecchia Comunità Montana valle del Marecchia / /2008 Comunità Montana valle del 2007/2008 Coop. Sociale madonna della 2007/2008 Carità a r.l. Coop. Sociale madonna della Carità a r.l. Associazione Multiculturale Etnos sportello informativo e di consulenza legale per stranieri mantenimento dei centri di informazione e consulenza, assistenza agli stranieri, assicurare elementi conoscitivi che permettano l'accesso ai servizi da parte di stranieri corsi di lingua italiana per stranieri tramite la trattazione di tematiche sociali, culturali, giuridicoamministrative del nostro paese costruire relazioni positive tra adolescenti stranieri e autoctoni sostegno all'inserimento scolastico dei bambini immigrati percorsi di apprendimento della lingua italiana, facilitiazione dell'accesso ai servizi pubblici e privati, consulenza legale socializzazione interetnica sportello ascolto, orientamento consulenza e progettazione percorsi COSTO TOTALE ANNUO PROGETTI FINANZIATI REGIONALE COMUNALE , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,00 individualizzati per donne immigrate TOTALI , , ,39 REGIONALE ,81

31 Programma finalizzato di zona "Integrazione sociale dei cittadini stranieri" Iniziativa B.- Interventi a sostegno 3 dei programmi di assistenza ed integrazione sociale a favore delle vittime di tratta, sfruttamento e riduzione in schiavitù- art. 18 D.Lgs 286/1998 e art. 13 L. 228/2003" Piano Attuativo Piano di Zona 2005/2007 N. TITOLO PROPONENTE DURATA OBIETTIVI/ INTERVENTI COSTO TOTALE ANNUO migliorare la quantità e qualità dei percorsi di presa in carico, attraverso il 1 Progetto Help Azienda USL 2008 raccordo inter- istituzionale e con la rete delle strutture di accoglienza - Favorire la qualità dell'accoglienza PROGETTI FINANZIATI REGIONALE COMUNALE , , ,32 TOTALI , , ,32 REGIONALE ,68

32 4 N. TITOLO PROPONENTE DURATA OBIETTIVI Piano Attuativo Piano di Zona 2005/2007 Programma finalizzato al Contrasto della Povertà e all'esclusione sociale" - Iniziativa A " Interventi al contrasto alla povertà e all'esclusione sociale promossi dalle zone sociali"; Centro Operativo Caritas 2007 Osservatorio delle Povertà Opera San Antonio per i poveri 4 Banco di solidarietà Associazione di Volontariato Madonna della Carità Associazione di Volontariato Madonna della Carità Ass. di volontariato Opera S. Antonio per i poveri Banco di Solidarietà di Rimini 2007 mensa, distribuzione vestiti, consegna pasti a domicilio, prima accoglienza e seconda accoglienza con accompagnamento costituzione di un tavolo di osservazione delle povertà 2007 in grado di coordinare le realtà già operanti sul territorio servizio di mensa, accoglienza per bisogni 2007 primari, fornitura farmaci e centro ascolto Ricerca di nuove fonti di reperimento alimenti, 2007 raccolta e movimentazione prodotti alimentari PROGETTI FINANZIATI COSTO TOTALE ANNUO REGIONALE COMUNALE ALTRI ENTI , , , , , ,00 0, , , , , , ,00 0, ,00 5 Michel Roland Papa Giovanni XXIII 2007 rispondere ai bisogni primari delle persone senza fissa dimora e promuoverne l'inclusione sociale , , , ,00 6 Michel Roland - pronta accoglienza femminile Papa Giovanni XXIII 2007 rispondere ai bisogni primari di donne senza fissa dimora e creare condizioni favorevoli al riequilibio relazionale ed emotivo , ,00 0, ,00 TOTALI , , , ,20 REGIONALE ,80

33 5 Programma Finalizzato al contrasto alla povertà e all'esclusione sociale- Iniziativa B: interventi rivolti alle persone sottoposte a limitazioni della libertà personale, promossi dai Comuni sede di carcere" Piano Attuativo Piano di Zona 2005/2007 N. TITOLO PROPONENTE DURATA OBIETTIVI 1 2 ANDROMEDAosservazione e coordinamento SPORTELLO DETENUTI STRANIERI COOP. CENTO FIORI 2008 COMITATO DI GESTIONE CASA INTERCULTURA 2008 LAVORO EDUCATIVO NELLA SEZIONE ATTENUATA "ANDROMEDA" PER TOSSICODIPENDENTI SERVIZIO DI MEDIAZIONE, CONSULENZA LEGALE, SOCIALIZZAZIONE PROGETTI FINANZIATI COSTO TOTALE ANNUO REGIONALE COMUNALE , , , , , ,00 TOTALI , , ,00 REGIONALE ,00

34 6 Programma Finalizzato "Sostegno agli interventi di promozione del benessere dei giovani, di prevenzione del consumo/abuso di sostanze e di reinserimento di soggetti dipendenti e multiproblematici" Piano Attuativo Piano di Zona 2005/2007 N. TITOLO PROPONENTE DURATA OBIETTIVI PROGETTI FINANZIATI COSTO TOTALE ANNUO REGIONALE COMUNALE 1 Erbacattiva Comune di Bellaria e Igea Marina 2008 Educativa di strada nel comune di Bellaria Igea Marina 8.539, , , Progetto Giovani/Dipendenze Comunità Montana Comunità Montana Valle del Valmarecchia Marecchia 3 New Millennium in Rete VI 4 5 sostegno inserimento lavorativo dipendenze patologiche Reinserimento sociale di soggetti con problemi di dipendenza da sostanze psicotrope PROGETTI NON FINANZIATI a Reinserimento sociale di soggetti con problemi di dipendenza da sostanze psicotrope b Tracce 2007/2008 c Protagonisti e non dipendenti 2008 Attività di educativa di strada e mantenimento del Centro Giovani della Comunità Montana Valle del Marecchia Centro di aggregazione giovanile Associazione 2008 RM25 e attività formative Sergio Zavatta distrettuali creare un percorso di orientamento e formazione Ausl 2008 professionale rivolta a giovani utenti Coop. Sociale Centofiori Coop. Sociale Centofiori /200 8 Ass. Gruppo san 2007/200 Damiano e Coop. 8 Soc. Mappamondo Ass. di volontariato Centro d'amicizia 2007/200 8 d Circolando/sert Ausl 2008 gruppo appartamento con utenti con rapporto di lavoro, finalizzato a maturare maggiore autonomia , , , , , , , , , , ,00 TOTALI , , ,57 REGIONALE ,60 progetto settimana in barca ,00 Facilitare percorsi di inclusione sociale creando reti solidali attività nelle scuole medie di informazione e promozione della salute campagna comunicativa preventiva all'uso di sostanze, postazioni fisse all'interno dei , , ,00

35 7 Area Anziani Programma Finalizzato "Assegno di cura per anziani e disabili" Piano Attuativo Piano di Zona 2005/2007 PROGETTI FINANZIATI N. TITOLO PROPONEDURA OBIETTIVI COSTO TOTALE REGIONALE COMUNALE Assegnidi cura 1 ASSEGNI DI CURA SAA , , ,29 anziani REGIONALE ,34

36 8 Area disabili Programma Finalizzato "Assegno di cura per anziani e disabili" Piano Attuativo Piano di Zona 2005/2007 PROGETTI FINANZIATI N. TITOLO PROPONEDURA OBIETTIVI COSTO TOTALE REGIONALE COMUNALE Assegni di cura 1 ASSEGNI DI CURA SAA , , ,17 disabili REGIONALE ,73

37 9 Area Anziani Programma attuazione degli obiettivi prioritari di ambito sociale del Piano di Azione per la comunità regionale di cui alla delibera G.R. n del P.A Piano Attuativo Piano di Zona 2005/2007 PROGETTI FINANZIATI N. TITOLO PROPONENTE DURATA OBIETTIVI COSTO TOTAL REGION COMUNAL 1 Tutela dei soggetti anziani in condizione di fragilità ed isolamento SAA 2008 istituzione di un tavolo di lavoro, costituzione del comitato di pilotaggio del progetto in questione, rilevazione e monitoraggio delle condizioni di fragilità e attivazione interventi di sorveglianza, sostegno allo sviluppo di iniziative di servizi di prossimità , , ,14 REGIONALE ,00 PROGETTI NON FINANZIATI a Servizio di accompagnamento anziani Cooperativa Mappamondo 2007/2008 accompagnare le persone facilitandone l'accesso nei luoghi socio-sanitari e pubblici; aiutare le persone anziane ad essere attive nella loro quotidianità e nel risolvere i problemi ,00 + costi pulmino

38 10 Area disabili Programma finalizzato Centri per l'adattamento dell'ambiente domestico per anziani e disabili" Piano Attuativo Piano di Zona 2005/2007 PROGETTI FINANZIATI N. TITOLO PROPONEN DURA OBIETTIVI COSTO TOTALE REGIONALE COMUNALE 1 Centro per l'adattamento dell'ambiente domestico a favore di anziani e disabili Comune capoluogo 2007 Consolidare, qualificare e sviluppare le attività dei Centri di informazione e consulenza per l'adattamento dell'ambiente domestico , , ,00 REGIONALE ,00

39 11 Promozione di una funzione di coordinamento per favorire l integrazione lavorativa di persone in situazione di handicap e svantaggio sociale Piano Attuativo Piano di Zona 2005/2007 N. TITOLO PROPONENTE DURATA OBIETTIVI PROGETTI FINANZIATI COSTO TOTALE ANNUO REGIONAL E COMUNALE ALTRI ENTI 1 PIAZZA DEL LAVORO Centro di Solidarietà L.W. Ass. Piazza del Lavoro 2007 Favorire l'orientamento e l'inserimento lavorativo di persone appartamenti alle fasce deboli ,00 0, , ,00 TOTALI ,00 0, , ,00 REGIONALE 0,00

SCHEDE REGIONALI DI SPESA DISTINTE PER AREE DI INTERVENTO DEL COMUNE DI RIMINI

SCHEDE REGIONALI DI SPESA DISTINTE PER AREE DI INTERVENTO DEL COMUNE DI RIMINI SCHEDE REGIONALI DI SPESA DISTINTE PER AREE DI INTERVENTO DEL COMUNE DI RIMINI 2 MICRO 2007 1. Ente Comune: Denominazione RIMINI Ente Associato: Denominazione PREVENTIVO PER MICROAREE 2007 Dati identificativi

Dettagli

Nel caso in cui la denominazione dell'ente non sia presente nell'elenco, inserire la Denominazione nella casella sottostante.

Nel caso in cui la denominazione dell'ente non sia presente nell'elenco, inserire la Denominazione nella casella sottostante. Dati identificativi MICRO 1. Ente Comune: Denominazione Soliera Ente Associato: Denominazione Nel caso in cui la denominazione dell'ente non sia presente nell'elenco, inserire la Denominazione nella casella

Dettagli

Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2010

Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2010 Ministero Lavoro e le Politiche sociali Conferenza le Regioni e le Province Autonome Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2010 SEGRETO STATISTICO, OBBLIGO DI

Dettagli

INTEGRAZIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA DEL PIANO DI ZONA 2005-2007 PER L ADOZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO 2006 DEL DISTRETTO N. 1

INTEGRAZIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA DEL PIANO DI ZONA 2005-2007 PER L ADOZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO 2006 DEL DISTRETTO N. 1 INTEGRAZIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA DEL PIANO DI ZONA 2005-2007 PER L ADOZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO 2006 DEL DISTRETTO N. 1 IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 8 NOVEMBRE 2000, N. 328 E DELLA LEGGE REGIONALE

Dettagli

Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2006. Glossario

Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2006. Glossario Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2006 Glossario INTERVENTI E SERVIZI A) Attività di Servizio sociale professionale: Gli interventi di servizio sociale professionale

Dettagli

IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 8 NOVEMBRE 2000, N. 328, DELLA LEGGE REGIONALE 12 MARZO 2003, N. 2

IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 8 NOVEMBRE 2000, N. 328, DELLA LEGGE REGIONALE 12 MARZO 2003, N. 2 INTEGRAZIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA DEL PIANO DI ZONA 2005-2007, PER L ADOZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO 2007 DEL DISTRETTO DI CESENA VALLE SAVIO E DEI PROGRAMMI PROVINCIALI IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE

Dettagli

INDICE. Classificazione Interventi e Servizi Regione Campania per la promozione della sicurezza sociale

INDICE. Classificazione Interventi e Servizi Regione Campania per la promozione della sicurezza sociale INDICE Classificazione Interventi e Servizi Regione Campania per la promozione della sicurezza sociale Cod. Clas. AREA WELFARE D'ACCESSO A1 A1 Segretariato Sociale A2 D1 Servizio Sociale Professionale

Dettagli

Glossario UNITÀ DI RILEVAZIONE

Glossario UNITÀ DI RILEVAZIONE INDAGINE SUGLI INTERVENTI E I SERVIZI SOCIALI DEI COMUNI SINGOLI O ASSOCIATI. ANNO 2012 1 Glossario UNITÀ DI RILEVAZIONE Comune: a questa categoria appartengono tutti i comuni italiani. Distretto/Ambito/Zona

Dettagli

Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2010. Glossario

Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2010. Glossario Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2010 Glossario INTERVENTI E SERVIZI A) Attività di Servizio sociale professionale: Gli interventi di servizio sociale professionale

Dettagli

TABELLA 1 ELENCO DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE, CONDIZIONATE ALL ISEE

TABELLA 1 ELENCO DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE, CONDIZIONATE ALL ISEE A LLEGATO TABELLA 1 ELENCO DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE, CONDIZIONATE ALL ISEE A1 - CONTRIBUTI ECONOMICI A1.01 Assegno per il nucleo familiare erogati dai comuni A1.02 Assegno Maternità erogato

Dettagli

Glossario UNITÀ DI RILEVAZIONE

Glossario UNITÀ DI RILEVAZIONE INDAGINE SUGLI INTERVENTI E I SERVIZI SOCIALI DEI COMUNI SINGOLI O ASSOCIATI. ANNO 2011 1 Glossario UNITÀ DI RILEVAZIONE Comune: a questa categoria appartengono tutti i comuni italiani. Distretto/Ambito/Zona

Dettagli

5. AZIONI DI SISTEMA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO

5. AZIONI DI SISTEMA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO 5. AZIONI DI SISTEMA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO TABELLA 2.C ACCESSO AL SISTEMA DEGLI INTERVENTI E SERVIZI 2. C. 1. ATTIVAZIONE SPORTELLO SOCIALE ZONA SOCIALE RIMINI SUD Per l accesso ai servizi ed alle

Dettagli

La valutazione come occasione di confronto per la programmazione del Piano di Zona. Giovanni Bertin

La valutazione come occasione di confronto per la programmazione del Piano di Zona. Giovanni Bertin La valutazione come occasione di confronto per la programmazione del Piano di Zona Giovanni Bertin Il livello di conoscenza del sistema di offerta http://pdz.venetosociale.it La rilevazione Piani

Dettagli

Città di Enna AREA 5 G.R.I.T.

Città di Enna AREA 5 G.R.I.T. Città di Enna AREA 5 G.R.I.T. SEZIONE 1. DATI ANAGRAFICI DELL ORGANIZZAZIONE Denominazione dell Organizzazione Acronimo (Sigla) Indirizzo della sede Presso¹ CAP Telefono Comune Fax E-mail PEC Sito web

Dettagli

MODULO 4 SERVIZI SVOLTI (Territorio, Rifiuti, Asili Nido e Sociale)

MODULO 4 SERVIZI SVOLTI (Territorio, Rifiuti, Asili Nido e Sociale) MODULO 4 SERVIZI SVOLTI (Territorio, Rifiuti, Asili Nido e Sociale) 1. GENERALITÁ Nel Modulo Servizi svolti Parte II, si chiede la quantificazione dei principali servizi svolti nell anno di rilevazione

Dettagli

Le strutture socio-assistenziali e socio-sanitarie nella provincia di Piacenza

Le strutture socio-assistenziali e socio-sanitarie nella provincia di Piacenza Provincia di Piacenza Osservatorio del sistema sociosanitario Le socio-assistenziali e socio-sanitarie nella provincia di Piacenza I dati riassuntivi di seguito esposti sono elaborati dal Settore Sistema

Dettagli

ALLEGATO N.2 SCHEDA DI RILEVAZIONE DELLA POPOLAZIONE E DELLE POLITICHE SOCIALI

ALLEGATO N.2 SCHEDA DI RILEVAZIONE DELLA POPOLAZIONE E DELLE POLITICHE SOCIALI ALLEGATO N.2 SCHEDA DI RILEVAZIONE DELLA POPOLAZIONE E DELLE POLITICHE SOCIALI 1 SEZ.A. DESCRIZIONE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE A1. Suddivisione della popolazione per sesso e classi di età e stranieri

Dettagli

Servizi Sociali. in evoluzione: da selettività ad universalità

Servizi Sociali. in evoluzione: da selettività ad universalità Servizi Sociali in evoluzione: da selettività ad universalità Complessità Non Non si si limitano ad ad un un tempo preciso della della vita vita Pluralità di di interventi Personalizzazione degli degli

Dettagli

ALLEGATO 1C IN ATTUAZIONE DEL DPCM 29 NOVEMBRE 2001 AREA INTEGRAZIONE SOCIO - SANITARIA

ALLEGATO 1C IN ATTUAZIONE DEL DPCM 29 NOVEMBRE 2001 AREA INTEGRAZIONE SOCIO - SANITARIA ALLEGATO N. 1 ALLEGATO 1C IN ATTUAZIONE DEL DPCM 29 NOVEMBRE 2001 AREA INTEGRAZIONE SOCIO - SANITARIA 2 AREA MATERNO INFANTILE LIVELLI DI ASSISTENZA Assistenza sanitaria e sociosanitaria alle donne, ai

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. SU PROPOSTA dell Assessore alle Politiche Sociali e Famiglia;

LA GIUNTA REGIONALE. SU PROPOSTA dell Assessore alle Politiche Sociali e Famiglia; Oggetto: Piano di utilizzazione annuale 2011 degli stanziamenti per il sistema integrato regionale di interventi e servizi sociali. Approvazione documento concernente Linee guida ai Comuni per l utilizzazione

Dettagli

Premessa Riferimenti normativi Attività socio-sanitarie ad alta integrazione sanitaria

Premessa Riferimenti normativi Attività socio-sanitarie ad alta integrazione sanitaria PAGINA 1 DI 5 ALLEGATO A Attività socio-sanitarie ad alta integrazione sanitaria e prestazioni sanitarie a rilevanza sociale della Società della Salute Zona Pisana Premessa La Società della Salute Zona

Dettagli

Rete delle RSA. Rete sanitaria delle ASL. Reti della sussidiarietà. Le tre Reti a regime

Rete delle RSA. Rete sanitaria delle ASL. Reti della sussidiarietà. Le tre Reti a regime Rete sanitaria delle ASL Reti della sussidiarietà Rete delle RSA Le tre Reti a regime 1997 1999 2002 2004 2001 2004 2008 Soffermiamo l attenzione sul titolo: GOVERNO DELLA RETE DEGLI INTERVENTI E DEI SERVIZI

Dettagli

Allegato A alla Convenzione Costitutiva

Allegato A alla Convenzione Costitutiva ALLEGATO A VALDARNO INFERIORE PARTE I - convenzione della Società della Salute Art. 5, comma 1, lettera d) e art.19, comma 1- ATTIVITA DELL AREA SOCIO ASSISTENZIALE da ricomprendere nella descrizione delle

Dettagli

CONTRIBUTI SUSSIDI VANTAGGI ECONOMICI DI QUALSIASI NATURA A PERSONE, ENTI PUBBLICI E PRIVATI

CONTRIBUTI SUSSIDI VANTAGGI ECONOMICI DI QUALSIASI NATURA A PERSONE, ENTI PUBBLICI E PRIVATI Catalogo processi, tipologia dei procedimenti e valutazione del rischio area: CONTRIBUTI AREA DI RISCHIO Processi Tipologia di procedimenti Valutazione del Rischio Contributi economici per soggetti disagiati,

Dettagli

Interventi Sociali anno 2010

Interventi Sociali anno 2010 Comune di Pesaro Assessorato Servizi Sociali Interventi Sociali anno 2010 Pesaro, 14 maggio 2011 Popolazione residente del Comune di Pesaro al 31/12/2010 fascia di età italiani % stranieri % totale 0-14

Dettagli

COMUNE DI POGGIO TORRIANA - PROVINCIA DI RIMINI-

COMUNE DI POGGIO TORRIANA - PROVINCIA DI RIMINI- COMUNE DI POGGIO TORRIANA - PROVINCIA DI RIMINI- REGOLAMENTO DI AMBITO DISTRETTUALE PER L ACCESSO E LA PARTECIPAZIONE AL COSTO DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE, IN APPLICAZIONE DEL DPCM 5 DICEMBRE 2013,

Dettagli

Stato di attuazione: Aspetti critici, positivi ecc. N. soci coinvolti N. e tipologia delle attività realizzate

Stato di attuazione: Aspetti critici, positivi ecc. N. soci coinvolti N. e tipologia delle attività realizzate D 1 - ANFFAS LABORATORIO IL FARO : interventi per contrastare l isolamento sociale e favorire la partecipazione attiva delle persone disabili e delle loro famiglie alla vita sociale. Pag. 333 ANFFAS Servizi

Dettagli

SINTESI OBIETTIVI ANNO 2014

SINTESI OBIETTIVI ANNO 2014 SERVIZIO/UFFICIO Servizi alla Persona RESPONSABILE dott.ssa Silvana Casamassima OBIETTIVO N. 1 PESO 20 SINTESI OBIETTIVI ANNO 2014 4.3.1- Investimento: - avvio della Comunità socio- educativa per persone

Dettagli

La Bussola. 1. Titolo del progetto. 2. Nuovo progetto - No. 3. Progetto già avviato - Si

La Bussola. 1. Titolo del progetto. 2. Nuovo progetto - No. 3. Progetto già avviato - Si 1. Titolo del progetto La Bussola 2. Nuovo progetto - No 3. Progetto già avviato - Si 4. Se il progetto dà continuità a servizi/strutture già attivati, indicare se amplia l ambito territoriale e/o l utenza

Dettagli

N. procedimenti per i quali non sono stati rispettati i tempi di conclusione

N. procedimenti per i quali non sono stati rispettati i tempi di conclusione CONTRIBUTI SUSSIDI VANTAGGI ECONOMICI DI QUALSIASI NATURA A PERSONE, ENTI PUBBLICI E PRIVATI AREA Processi Tipologia di N. tot dei N. per i quali non sono stati rispettati gli standard procedimentali/

Dettagli

Tab. 1 Servizi per macro aree di assistenza nella diocesi di Milano

Tab. 1 Servizi per macro aree di assistenza nella diocesi di Milano INTRODUZIONE Nel corso del 2010 si è svolto il Censimento nazionale dei servizi sanitari, socio-sanitari e socioassistenziali collegati con la Chiesa Cattolica, promosso congiuntamente dall Ufficio nazionale

Dettagli

Laboratorio Servizi nell area DISABILI

Laboratorio Servizi nell area DISABILI Laboratorio Servizi nell area DISABILI 1 Studio sui servizi alla persona disabile a Roma Luglio 2007 Nella legislazione italiana, la tutela assistenziale del cittadino disabile si è avuta: 1. Negli anni

Dettagli

PROGRAMMA ATTUATIVO 2006 del Piano di Zona Accordo di programma 2005-2007 della Zona Sociale Ravenna- Cervia - Russi

PROGRAMMA ATTUATIVO 2006 del Piano di Zona Accordo di programma 2005-2007 della Zona Sociale Ravenna- Cervia - Russi PROGRAMMA ATTUATIVO 2006 del Piano di Zona Accordo di programma 2005-2007 della Zona Sociale Ravenna- Cervia - Russi (comprensivo del PIANO TERRITORIALE PROVINCIALE PER AZIONI DI INTEGRAZIONE SOCIALE A

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE WELFARE E SERVIZI EDUCATIVI

DIREZIONE CENTRALE WELFARE E SERVIZI EDUCATIVI DIREZIONE CENTRALE WELFARE E SERVIZI EDUCATIVI Affari Generali e Controlli interni 1) affari generali: a. gestione amministrativa di tutto il personale della Direzione Centrale, sulla base delle attestazioni

Dettagli

ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA

ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA AI MINORI E ALLE LORO FAMIGLIE 2. Progetto già avviato Sì No 3. Tipologia di servizio Istituzionale Servizi Essenziali Altro 4. Area tematica Minori e Famiglia 5. Macrotipologia

Dettagli

Azioni di sistema. FNPS 72.659,77 Totale 72.659,77

Azioni di sistema. FNPS 72.659,77 Totale 72.659,77 Comuni del Baianese: Avella Baiano Mugnano del C.le Quadrelle Sirignano Sperone Comuni del Vallo Lauro: Domicella Lauro Marzano di Nola Moschiano Pago del V.L. Quindici Taurano Ufficio di Piano Sede Via

Dettagli

SETTORE SOCIALE CENTRO DI RESPONSABILITA : COD. 07 SERVIZI: SOCIO-ASSISTENZIALE

SETTORE SOCIALE CENTRO DI RESPONSABILITA : COD. 07 SERVIZI: SOCIO-ASSISTENZIALE SETTORE SOCIALE SERVIZI: SOCIO-ASSISTENZIALE CENTRO DI RESPONSABILITA : COD. 07 FUNZIONI DEI SERVIZI SERVIZIO SOCIO-ASSISTENZIALE Il Settore è preposto ad assicurare alle persone e alle famiglie un sistema

Dettagli

PROGRAMMA N. 5: PER LA SALUTE

PROGRAMMA N. 5: PER LA SALUTE PROGRAMMA N. 5: PER LA SALUTE 61 62 PROGETTO 5.1: PREVENZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2014-2016 Titolo obiettivo 1: Promozione di azioni per gruppi di popolazione svantaggiati.

Dettagli

Indice delle tavole statistiche

Indice delle tavole statistiche INTERVENTI E SERVIZI SOCIALI DEI COMUNI SINGOLI O ASSOCIATI - ANNO 1 Indice delle tavole statistiche A) Spesa a livello regionale per interventi e servizi sociali dei comuni singoli e associati Tavola

Dettagli

INDICE 2. SCHEDE DESCRITTIVE DEI SERVIZI E DELLE RELATIVE MODALITA'DI ACCESSO 3. ORGANIZZAZIONE DELL AMBITO SOCIALE

INDICE 2. SCHEDE DESCRITTIVE DEI SERVIZI E DELLE RELATIVE MODALITA'DI ACCESSO 3. ORGANIZZAZIONE DELL AMBITO SOCIALE Edizione : 02 Data : 15/11/2004 Pag. 1 di 40 INDICE 1. ELENCO DEI SERVIZI DISPONIBILI 1.1 Il sistema integrato dei Servizi Sociali 1.2 Gli interventi erogati dall'ente di Ambito Sociale 2. SCHEDE DESCRITTIVE

Dettagli

Famiglie, Giovani ed opportunità, interventi sociali per l infanzia e l adolescenza in Emilia-Romagna:

Famiglie, Giovani ed opportunità, interventi sociali per l infanzia e l adolescenza in Emilia-Romagna: Famiglie, Giovani ed opportunità, interventi sociali per l infanzia e l adolescenza in Emilia-Romagna: la legislazione di riferimento, alcune priorità di lavoro e di prospettiva Ferrara 15 gennaio 2013

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Domenica Dalpane Via degli Insorti, 2 Faenza Telefono 0546 691811 Fax 0546 691819 E-mail domenica.dalpane@comune.faenza.ra.it

Dettagli

ASSOCIAZIONE ONLUS CERCHI D ONDA

ASSOCIAZIONE ONLUS CERCHI D ONDA ASSOCIAZIONE ONLUS CERCHI D ONDA PROGETTO FAMIGLIE SOLIDALI 2012 S ommario Premessa 1. Il contesto 2. Finalità 3. Obiettivi specifici 4. Attività 5. Destinatari 6. Durata del progetto 7. Cronogramma 8.

Dettagli

Report Piani di Zona dati web. mercoledì 23 settembre 2009 Pagina 1 di 5

Report Piani di Zona dati web. mercoledì 23 settembre 2009 Pagina 1 di 5 Report Piani di Zona dati web mercoledì 23 settembre 2009 Pagina 1 di 5 Comune San Bonifacio Cod Area Macrotipologia Microtipologia Nome precedent Nome Finalità resp gestione Soggetti erogatori D5 Disabili

Dettagli

FONDO SOCIALE REGIONALE

FONDO SOCIALE REGIONALE FONDO SOCIALE REGIONALE FONDO NAZIONALE POLITICHE SOCIALI FONDO REGIONALE ASSISTENZA SOCIALE FONDO SOCIALE REGIONALE RIPARTITO AL TERRITORIO - 2013 TRASFERIMENTO ORDINARIO: 1^ RIPARTO (FRAS) Euro 18.000.000,00

Dettagli

LIVEAS - Strutture residenziali e semiresidenziali per persone con fragilità sociali

LIVEAS - Strutture residenziali e semiresidenziali per persone con fragilità sociali CASA FAMIGLIA PER PERSONE ADULTE CON DISAGIO PSICHICO 2. Progetto già avviato Sì No 3. Tipologia di servizio Istituzionale Servizi Essenziali Altro 4. Area tematica Esclusione Sociale Disabilità Psichica

Dettagli

Il Nomenclatore nazionale dei servizi e degli interventi sociali

Il Nomenclatore nazionale dei servizi e degli interventi sociali 28 Sistema informativo locale 2008 3.2.7. Il Nomenclatore nazionale dei servizi e degli interventi sociali Il sistema informativo delle politiche sociali insegue da tempo una definizione esaustiva, articolata

Dettagli

PIANO DI ZONA 2011-2013

PIANO DI ZONA 2011-2013 PIANO DI ZONA 2011-2013 NOMENCLATORE INTERREGIONALE DEGLI INTERVENTI E SERVIZI SOCIALI In.Re.Te. C.I.S.S-AC Codice Denominazione Descrizione tot parz Non tot parz Non X X A1 Segretariato sociale/porta

Dettagli

MacroFramiglia Tipologia servizio Denominazione Indirizzo Comune Prov ATS Telefono1 Fax Email Posti Autor.

MacroFramiglia Tipologia servizio Denominazione Indirizzo Comune Prov ATS Telefono1 Fax Email Posti Autor. 61139 Sociale Interventi Informazione, orientamento, 6114 Sociale Interventi Informazione, orientamento, 61141 Sociale Interventi Informazione, orientamento, Sportelli di Segretariato Sociale SEGRETARIATO

Dettagli

1. DISABILI E FAMIGLIA

1. DISABILI E FAMIGLIA 1. DISABILI E FAMIGLIA COSA FA IL CISS OSSOLA PER LE PERSONE CON DISABILITA E LE LORO FAMIGLIE Contribuisce a garantire condizioni di benessere relazionale, ambientale e sociale che valorizzino le risorse

Dettagli

Università Roma Tre Facoltà di Scienze della formazione Corso di laurea in Servizio Sociale e Sociologia L.39 A.A. 2013-2014

Università Roma Tre Facoltà di Scienze della formazione Corso di laurea in Servizio Sociale e Sociologia L.39 A.A. 2013-2014 Università Roma Tre Facoltà di Scienze della formazione Corso di laurea in Servizio Sociale e Sociologia L.39 A.A. 2013-2014 Lezione del 30 novembre 2013 I Servizi Sociali nelle ASL Docente: Alessandra

Dettagli

2.1.2 Servizi sociali

2.1.2 Servizi sociali 2.1.2 Servizi sociali Roma Capitale, nell ambito delle proprie competenze, assicura alle persone e alle famiglie un sistema integrato di interventi e servizi sociali con livelli quantitativi e qualitativi

Dettagli

* Responsabilità familiari, capacità genitoriali e diritti dei bambini e degli adolescenti;

* Responsabilità familiari, capacità genitoriali e diritti dei bambini e degli adolescenti; Delib.Ass.Legisl. 23-11-2006 n. 91 Programma annuale 2006: interventi, obiettivi, criteri generali di ripartizione delle risorse ai sensi dell'art. 47, comma 3, della L.R. n. 2/2003. Stralcio del Piano

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 30 DEL 09-09-1998 REGIONE LIGURIA

LEGGE REGIONALE N. 30 DEL 09-09-1998 REGIONE LIGURIA LEGGE REGIONALE N. 30 DEL 09-09-1998 REGIONE LIGURIA RIORDINO E PROGRAMMAZIONE DEI SERVIZI SOCIALI DELLA REGIONE E MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 8 AGOSTO 1994 N. 42 IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO

Dettagli

PASSO DOPO PASSO. Progetti per il Reinserimento sociale e lavorativo di persone appartenenti a categorie fragili

PASSO DOPO PASSO. Progetti per il Reinserimento sociale e lavorativo di persone appartenenti a categorie fragili PASSO DOPO PASSO 2. Progetto già avviato Sì No 3. Tipologia di servizio Istituzionale Servizi Essenziali Altro 4. Area tematica Esclusione Sociale 5. Macrotipologia Progetti per il Reinserimento sociale

Dettagli

Piano di Zona 2010-2013. La formazione per i volontari La rete sociale Servizi di Assistenza Domiciliare

Piano di Zona 2010-2013. La formazione per i volontari La rete sociale Servizi di Assistenza Domiciliare Piano di Zona 2010-2013 La formazione per i volontari La rete sociale Servizi di Assistenza Domiciliare I servizi di assistenza domiciliare Servizio di assistenza domiciliare territoriale a totale carico

Dettagli

Servizi e interventi per i disabili

Servizi e interventi per i disabili Servizi e interventi per i disabili Il termine prendere ha in sé diversi significati: portare con sé, interpretare, giungere a una decisione, scegliere, ma anche subire, catturare, pervadere, occupare.

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 19 DEL 10-07-2006 REGIONE PUGLIA

LEGGE REGIONALE N. 19 DEL 10-07-2006 REGIONE PUGLIA LEGGE REGIONALE N. 19 DEL 10-07-2006 REGIONE PUGLIA Disciplina del sistema integrato dei servizi sociali per la dignità e il benessere delle donne e degli uomini in Puglia Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA

Dettagli

C O M U N E DI C A I V A N O. Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224

C O M U N E DI C A I V A N O. Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224 C O M U N E DI C A I V A N O Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224 GUIDA AI SERVIZI 2011 Comune di Caivano - Guida ai Servizi

Dettagli

Area tematica: Sviluppo di un welfare comunitario e solidale

Area tematica: Sviluppo di un welfare comunitario e solidale Area tematica: Sviluppo di un welfare comunitario e solidale o Tutelare quantità e qualità delle prestazioni sociali di fronte alle trasformazioni del contesto politico e finanziario, e della struttura

Dettagli

L offerta dei servizi sociali, sociosanitari e lavorativi nell Ambito territoriale di Mola di Bari. Azione n. 3

L offerta dei servizi sociali, sociosanitari e lavorativi nell Ambito territoriale di Mola di Bari. Azione n. 3 L offerta dei servizi sociali, sociosanitari e lavorativi nell Ambito territoriale di Mola di Bari Azione n. 3 Progetto RIPSO - Ricerca, Innovazione, Povertà Sociale Codice POR 06032 c 0022 POR PUGLIA

Dettagli

Reti di sostegno per bambini e famiglie in difficoltà

Reti di sostegno per bambini e famiglie in difficoltà SCHEDA DI PROGETTO relativa al Programma finalizzato alla promozione di diritti e di opportunità per l'infanzia e l'adolescenza Titolo del progetto n. 7 Reti di sostegno per bambini e famiglie in difficoltà

Dettagli

Istituto di formazione politica PEDRO ARRUPE Centro Studi Sociali

Istituto di formazione politica PEDRO ARRUPE Centro Studi Sociali Istituto di formazione politica PEDRO ARRUPE Centro Studi Sociali Palermo 31 maggio 2013 Rita Costanzo LIVEAS Il concetto di livelli essenziali di assistenza è stato introdotto dalla legge n. 328/2000,

Dettagli

3. Piano Provinciale Affidamento familiare e in comunità Triennio 2005-2007. Ai sensi di:

3. Piano Provinciale Affidamento familiare e in comunità Triennio 2005-2007. Ai sensi di: 3. Piano Provinciale Affidamento familiare e in comunità Triennio 2005-2007 Ai sensi di: - Deliberazione di C.R. n. 615 del 16/11/2004 - Determinazione regionale del Servizio politiche familiari, infanzia

Dettagli

CONSORZIO PUBBLICO DI FUNZIONI ZONA VALDERA. Provincia di Pisa. Determinazione n 4 del 30/12/2006

CONSORZIO PUBBLICO DI FUNZIONI ZONA VALDERA. Provincia di Pisa. Determinazione n 4 del 30/12/2006 Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Crespina, Lajatico, Lari, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola e Azienda USL n.5 Ufficio della Direzione

Dettagli

in zona urbana (comuni di Trento e Rovereto) esternalizzato in zona urbana esternalizzato in zona extraurbana

in zona urbana (comuni di Trento e Rovereto) esternalizzato in zona urbana esternalizzato in zona extraurbana Allegato parte integrante Allegato 2 1. ATTIVITA SOCIO-ASSISTENZIALI DI LIVELLO LOCALE 1.1 Corrispettivi per i servizi di livello locale erogati nel 2012 Corrispettivo giornaliero o orario da applicare

Dettagli

Guide per i cittadini

Guide per i cittadini PIANO DI ZONA AREA FAMIGLIA, INFANZIA ADOLESCENZA E MINORI Guida per i cittadini - Anno 2011 Guide per i cittadini S c h e d e P r o g e t t i Interventi Pablo Picasso Maternità INDICE Interventi di accesso,

Dettagli

Grafico 1 Suddivisione percentuale per fasce di età della popolazione di Barlassina (2008) Fonte: Istat

Grafico 1 Suddivisione percentuale per fasce di età della popolazione di Barlassina (2008) Fonte: Istat Capitolo 4 Politiche sociali Servizi alla persona e alla famiglia Il contesto di Barlassina Composizione della popolazione per fasce di età Grafico 1 Suddivisione percentuale per fasce di età della popolazione

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

PROGRAMMA PROVINCIALE PER LA PROMOZIONE DI POLITICHE DI ACCOGLIENZA E TUTELA DELL INFANZIA E DELLA ADOLESCENZA

PROGRAMMA PROVINCIALE PER LA PROMOZIONE DI POLITICHE DI ACCOGLIENZA E TUTELA DELL INFANZIA E DELLA ADOLESCENZA PROGRAMMA PROVINCIALE PER LA PROMOZIONE DI POLITICHE DI ACCOGLIENZA E TUTELA DELL INFANZIA E DELLA ADOLESCENZA Piano di azioni per l anno 2008 5 INDICE Premessa..pag. 3 1. La popolazione 0-17 anni...pag.

Dettagli

RUOLO, FUNZIONI, SERVIZI

RUOLO, FUNZIONI, SERVIZI RUOLO, FUNZIONI, SERVIZI Il tema della disabilità mette a prova tutti i passaggi dei cicli di vita delle persone. Attraverso le vicende biografiche di chi attraversa questa particolare condizione è possibile

Dettagli

Sostegno alla Genitorialità: Scuole dell Infanzia

Sostegno alla Genitorialità: Scuole dell Infanzia comunità Sostegno alla Genitorialità: Scuole dell Infanzia 01 Il Servizio prevede incontri di formazione rivolti ad insegnanti e genitori delle Scuole dell Infanzia di Caselle, Sommacampagna e Custoza.

Dettagli

I SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI IN PROVINCIA DI TRENTO

I SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI IN PROVINCIA DI TRENTO I SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI IN PROVINCIA DI TRENTO SERVIZI RESIDENZIALI I SERVIZI DI PRONTA ACCOGLIENZA: IL CENTRO PER L INFANZIA IL CENTRO DI PRONTA ACCOGLIENZA Il Centro per l Infanzia accoglie bambini

Dettagli

1.C AREA INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA

1.C AREA INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA 1.C AREA INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA Nella tabella riepilogativa, per le singole tipologie erogative di carattere socio sanitario, sono evidenziate, accanto al richiamo alle prestazioni sanitarie, anche

Dettagli

CENTRI SEMIRESIDENZIALI PER DISABILI ADULTI

CENTRI SEMIRESIDENZIALI PER DISABILI ADULTI CENTRI SEMIRESIDENZIALI PER DISABILI ADULTI 2. Progetto già avviato Sì No 3. Tipologia di servizio Istituzionale Servizi Essenziali Altro 4. Area tematica Disabilità 5. Macrotipologia LIVEAS Centri Residenziali

Dettagli

DISTRETTO RIMINI NORD PIANO DI ZONA PER IL BENESSERE SOCIALE E LA SALUTE 2009-2014 PROGRAMMA ATTUATIVO ANNUALE 2014

DISTRETTO RIMINI NORD PIANO DI ZONA PER IL BENESSERE SOCIALE E LA SALUTE 2009-2014 PROGRAMMA ATTUATIVO ANNUALE 2014 DISTRETTO RIMINI NORD PIANO DI ZONA PER IL BENESSERE SOCIALE E LA SALUTE 2009-2014 PROGRAMMA ATTUATIVO ANNUALE 2014 GRANDI DIRETTRICI PROGRAMMATICHE 1. Sviluppare un modello di welfare di comunità che

Dettagli

Assessore alle politiche per il il Benessere dei Cittadini. Simona Benedetti

Assessore alle politiche per il il Benessere dei Cittadini. Simona Benedetti Assessore alle politiche per il il Benessere dei Cittadini Simona Benedetti Persone Persone assistite assistite In aumento anziani, famiglie e minori seguiti Anno 2007 2008 2009 2010 Anziani 1475 1718

Dettagli

Regione Misura 3.1_Assistenza indiretta e contributi straordinari Annualità 2014 PIANO SOCIALE DI ZONA 2014 DISTRETTO RI/4

Regione Misura 3.1_Assistenza indiretta e contributi straordinari Annualità 2014 PIANO SOCIALE DI ZONA 2014 DISTRETTO RI/4 Regione Misura 3.1_Assistenza indiretta e contributi straordinari Annualità 2014 PIANO SOCIALE DI ZONA 2014 DISTRETTO RI/4 PARTE SECONDA SOTTOMISURA 3.1 Interventi L.R. 20 / 2006 Regione Misura 3.1_Assistenza

Dettagli

31 dicembre 2010. 14 marzo 2010. Non è stabilita alcuna scadenza per la presentazione delle richieste

31 dicembre 2010. 14 marzo 2010. Non è stabilita alcuna scadenza per la presentazione delle richieste Soggetti finanziatori Progetto Scadenza ALLEANZA ASSICURAZIONI Iniziative che hanno come scopo: 1. progetti di formazione e/o inserimento professionale dei giovani finalizzati all'uscita da situazioni

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA per l'integrazione ed il coordinamento delle funzioni sociali e sanitarie nel Settore Sociale Minori e Famiglie

PROTOCOLLO D INTESA per l'integrazione ed il coordinamento delle funzioni sociali e sanitarie nel Settore Sociale Minori e Famiglie 1 PROTOCOLLO D INTESA per l'integrazione ed il coordinamento delle funzioni sociali e sanitarie nel Settore Sociale Minori e Famiglie ART. 1 OGGETTO DEL PROTOCOLLO Oggetto della presente intesa riguarda:

Dettagli

Responsabile dell Ufficio di Piano

Responsabile dell Ufficio di Piano Unione, Comunità Montana, Azienda di Servizi alla Persona: la nuova geografia istituzionale per la programmazione e la gestione dei servizi sociali e dei servizi socio sanitari del Distretto di Vignola

Dettagli

IL MINISTRO PER LA SOLIDARIETÀ SOCIALE

IL MINISTRO PER LA SOLIDARIETÀ SOCIALE Decreto ministeriale 21 maggio 2001, n. 308 Gazzetta Ufficiale 28 luglio 2001, n. 174 Testo aggiornato al 1 giugno 2004 Regolamento concernente «Requisiti minimi strutturali e organizzativi per l'autorizzazione

Dettagli

II. SERVIZI, RISORSE INFORMALI, DOMANDA ESPRESSA E DOMANDA SODDISFATTA

II. SERVIZI, RISORSE INFORMALI, DOMANDA ESPRESSA E DOMANDA SODDISFATTA II. SERVIZI, RISORSE INFORMALI, DOMANDA ESPRESSA E DOMANDA SODDISFATTA 1. SERVIZI E RISORSE 1.1 L ASSISTENZA TERRITORIALE I servizi che il territorio riminese è in grado di offrire ai diversi target di

Dettagli

Bilancio dei Bambini

Bilancio dei Bambini Asili nido comunali: n iscritti 2009 2010 2011 Var. % anno 2011-2010 Numero di strutture Asili nido Capienza dei posti disponibili Numero posti attivati Numero iscritti 27 28 28-1.214 1.254 1.258 0,32%

Dettagli

SCHEDE INTERVENTI ANNO 2011

SCHEDE INTERVENTI ANNO 2011 Pablo Picasso Donna allo specchio Piano di zona AREA IMMIGRAZIONE SCHEDE INTERVENTI ANNO 2011 Triage Multimediale Potenziamento Immigrazione - Altro intervento Il triade multimediale è un collegamento

Dettagli

PIANO DI ZONA I triennio allegato n. 4

PIANO DI ZONA I triennio allegato n. 4 Scheda per la progettazione di dettaglio degli Interventi e dei Servizi PIANO DI ZONA I triennio allegato n. 4 Annualità: II ann. X Progetto di durata triennale AMBITO COMUNE DI BARI PROV Ba AUSL BA 1.1

Dettagli

SCHEDA PROGETTO/ SERVIZIO/INTERVENTO per la realizzazione di azioni nelle aree di intervento previste dall obiettivo 3 delle linee guida dei PdZ

SCHEDA PROGETTO/ SERVIZIO/INTERVENTO per la realizzazione di azioni nelle aree di intervento previste dall obiettivo 3 delle linee guida dei PdZ SCHEDA PROGETTO/ SERVIZIO/INTERVENTO per la realizzazione di azioni nelle aree di intervento previste dall obiettivo 3 delle linee guida dei PdZ Per progetto si intende qualsiasi azione volta al perseguimento

Dettagli

SOCIETA DELLA SALUTE DEL MUGELLO

SOCIETA DELLA SALUTE DEL MUGELLO Allegato A C.F. e P. IVA 05517830484 Via Palmiro Togliatti, 29-50032 BORGO SAN LORENZO (FI) Tel. 0558451430 Fax 0558451414 - e-mail: sds.mugello@asf.toscana.it Indirizzi per la ripartizione dei finanziamenti,

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA SUI PRESIDI RESIDENZIALI SOCIO-ASSISTENZIALI ANNO 2003 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO

RILEVAZIONE STATISTICA SUI PRESIDI RESIDENZIALI SOCIO-ASSISTENZIALI ANNO 2003 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO RILEVAZIONE STATISTICA SUI PRESIDI RESIDENZIALI SOCIO-ASSISTENZIALI ANNO 2003 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO Il questionario deve essere compilato dal responsabile del presidio residenziale,

Dettagli

Scheda Associazione da inserire in banca dati CSV Pavia e Provincia

Scheda Associazione da inserire in banca dati CSV Pavia e Provincia Scheda Associazione da inserire in banca dati CSV Pavia e Provincia Denominazione DATI ANAGRAFICI Sigla/Acronimo Preferenza per la sigla: Sì No Sede legale Sede operativa (se diverso da sede legale) per

Dettagli

PROGRAMMA REGIONALE PER LE POLITICHE D INTEGRAZIONE CONCERNENTE L IMMIGRAZIONE

PROGRAMMA REGIONALE PER LE POLITICHE D INTEGRAZIONE CONCERNENTE L IMMIGRAZIONE PROGRAMMA REGIONALE PER LE POLITICHE D INTEGRAZIONE CONCERNENTE L IMMIGRAZIONE Osservatorio Regionale per l Integrazione e la Multietnicità SCHEDA DI PRESENTAZIONE PROGETTI AREA IMMIGRAZIONE FONDO ANNO

Dettagli

S T A T U T O. ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE DI TUTTI I COLORI Occhiobello (RO) ART. 1 (Denominazione e sede)

S T A T U T O. ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE DI TUTTI I COLORI Occhiobello (RO) ART. 1 (Denominazione e sede) S T A T U T O ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE DI TUTTI I COLORI Occhiobello (RO) ART. 1 (Denominazione e sede) 1. E costituita, nel rispetto del Codice Civile e della normativa in materia, l associazione

Dettagli

SPORTELLO DI CONSULENZA PER DONNE IN DIFFICOLTA

SPORTELLO DI CONSULENZA PER DONNE IN DIFFICOLTA 1. NUMERO AZIONE RIPROGRAMMAZIONE PIANO DI ZONA 2 E 3 ANNO DEL 1 TRIENNIO 6 2. TITOLO AZIONE SPORTELLO DI CONSULENZA PER DONNE IN DIFFICOLTA 3. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ Analisi del Contesto Nel piano

Dettagli

PIANO SOCIALE DI ZONA 2014 DISTRETTO RI/4

PIANO SOCIALE DI ZONA 2014 DISTRETTO RI/4 PIANO SOCIALE DI ZONA 2014 DISTRETTO RI/4 PARTE SECONDA SOTTOMISURA 4.2 Sostegno agli oneri relativi ai minori inseriti in strutture di tipo familiare SOTTOMISURA 4.2 1. TITOLO DELL INTERVENTO SOSTEGNO

Dettagli

DECRETO DEL MINISTRO PER LA SOLIDARIETA' SOCIALE

DECRETO DEL MINISTRO PER LA SOLIDARIETA' SOCIALE DECRETO DEL MINISTRO PER LA SOLIDARIETA' SOCIALE 21 maggio 2001, n. 308 "Requisiti minimi strutturali e organizzativi per l'autorizzazione all'esercizio dei servizi e delle strutture a ciclo residenziale

Dettagli

ORGANIZZAZIONI di VOLONTARIATO

ORGANIZZAZIONI di VOLONTARIATO ALLEGATO B Direzione Generale Famiglia e Solidarietà Sociale Bandi 2006/2007 ORGANIZZAZIONI di VOLONTARIATO (Legge regionale n. 22/93) SCHEMA DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI N progetto (spazio riservato

Dettagli

Una rete che cresce. Al centro la persona Guida ai servizi di Sol.Co. Mantova

Una rete che cresce. Al centro la persona Guida ai servizi di Sol.Co. Mantova Una rete che cresce. Al centro la persona Guida ai servizi di Sol.Co. Mantova solidar Chi siamo La mission Sol.Co. Mantova (Solidarietà e Cooperazione) è un consorzio di cooperative sociali impegnate nella

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI AGRICOLTURA SOCIALE

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI AGRICOLTURA SOCIALE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI AGRICOLTURA SOCIALE Art. 1 - Finalità e oggetto. 1. La Regione del Veneto promuove l agricoltura sociale quale aspetto della multifunzionalità delle attività agricole, per ampliare

Dettagli

Area Infanzia, Adolescenti, Giovani, Famiglia. Assistenza domiciliare socio-educativa per minori LIVEAS

Area Infanzia, Adolescenti, Giovani, Famiglia. Assistenza domiciliare socio-educativa per minori LIVEAS Area Infanzia, Adolescenti, Giovani, Famiglia Num. Scheda 1 TITOLO AZIONE o o Assistenza domiciliare socio-educativa per minori LIVEAS OBIETTIVI Scopo dell intervento è promuovere un processo di cambiamento

Dettagli