Luglio-Agosto Fund e Sicav Report

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Luglio-Agosto 2013. Fund e Sicav Report"

Transcript

1 Luglio-Agosto 2013 Fund e Sicav Report

2 set-11 ott-11 dic-11 gen-12 mar-12 mag-12 giu-12 ago-12 ott-12 nov-12 gen-13 mar-13 apr-13 giu-13 ago-13 Commento Macroeconomico Come è solito aspettarsi, con l arrivo dell estate i mercati finanziari sono entrati nella fase più complicata ed anche quest anno le occasioni e i pretesti per consentire una correzione alla fine si sono trovati. Ad innervosire inizialmente i mercati sono state le dichiarazioni della Fed con le quali si annunciava la possibilità di ridurre gli acquisti dei titoli obbligazionari sul mercato secondario (QE), e il successivo ripristino di una politica monetaria più tradizionale. Nonostante le cautele della Fed, tese a rassicurare i mercati sul mantenimento dell attuale livello dei tassi a breve, il suo annuncio ha finito con l innescare un movimento di rialzo dei tassi a lungo delle principali curve dei mercati obbligazionari. Ai timori derivanti dalle dichiarazioni della Fed si sono presto aggiunte le notizie provenienti dal Medio Oriente e le preoccupazioni di un immenente attacco militare alla Siria. All inizio del mese di settembre ci troviamo quindi nel mezzo di una fase di correzione che, probabilmente, è destinata a durare per ancora qualche settimana, con i mercati azionari che faticano a riprendere il loro trend rialzista. Sul fronte macroeconomico la fase estiva ha fatto registrare una certa delusione sul fronte dei dati provenienti dagli USA, soprattutto con riferimento al mercato del lavoro; viceversa i dati economici hanno sorpreso a rialzo su fronte europeo con le prime parziali notizie positive anche dalla periferia. Notizie positive anche dal Giappone, dove il movimento di svalutazione dello Yen sambra essere entrato in una fase ciclica di consolidamento, grazie anche alle incertezze sul fronte dell implementazione della politica economica e del programma di riforme di Abe. Terminata questa fase di consolidamento, lo Yen dovrebbe tornare a indebolirsi con una conseguente accelerazione dell export giapponese. Per quanto riguarda più specificatamente i mercati finanziari, abbiamo assitito al rinnovarsi delle tensioni provenienti dai mercati emergenti che appaiono l asset class più in sofferenza a causa del rialzo dei tassi a lungo americani. Il processo di uscita degli investimenti dai mercati emergenti verso i mercati sviluppati, iniziato verso la fine del 2011, appare destinato a proseguire nel corso dei prossimi anni, sebbene i livelli raggiunti e, soprattutto, qualche notizia positiva proveniente dalla Cina, potrebbero alimentare un momentaneo rimbalzo ciclico della durata di qualche settimana. Con il cambiamento di politica monetaria della Fed è iniziato un movimento di rialzo dei tassi sui principali mercati obbligazionari destinato a proseguire, pur con le necessarie correzioni, ancora per parecchio tempo. Il posizionamento massiccio degli investitori istituzionali sui mercati obbligazionari, maturato nel corso degli ultimi decenni ed intensificatosi con la crisi del 2008, lascia pensare che il processo di uscita dai mercati obbligazionari sarà lungo e con qualche sofferenza. Nonostante le buone notizie provenienti sul fronte macroeconomico da parte dell Europa, la possibilità di assistere ad una rivalutazione del Dollaro nei prossimi mesi continua ad essere il nostro scenario preferito. Questo movimento appare ormai consolidato verso le principali valute emergenti e verso lo Yen, ed è probabilmente già iniziato verso alcune delle valute legate alle materie prime come il Dollaro australiano o la Corona norvegese, e solo in ultima analisi finirà per coinvolgere l Euro e il Franco svizzero. Rendimento Treasury 10 anni

3 nov 00 mag 01 dic 01 lug 02 feb 03 set 03 apr 04 nov 04 giu 05 gen 06 ago 06 mar 07 ott 07 mag 08 dic 08 lug 09 feb 10 set 10 apr 11 nov 11 giu 12 gen 13 ago 13 Spagna Francia Finlandia Uae Kairos Income KIS Income In luglio lo scenario macro ha confermato i flebili segni di stabilizzazione in Europa e di consolidamento della crescita in US con gli indici PMI dell Eurozona finalmente tornati in area 50 per la prima volta dopo 18 mesi, segnali confermati anche in agosto. Da evidenziare che finalmente anche la periferia ha contribuito a questo miglioramento, in certi casi con più vigore rispetto alla locomotiva tedesca. In US, i dati sull occupazione hanno sorpreso al rialzo e positiva è stata anche la reporting season, con circa 2/3 delle società che hanno battuto le stime degli analisti. In Europa la situazione è più contrastata, con delusioni soprattutto per le società esposte ai mercati emergenti, dove la crescita risulta nettamente più debole delle attese. Lato tassi, rimangono consistenti i timori di tapering in America per un riprezzamento delle politiche della Fed qualora la crescita diventasse più robusta. La prospettiva di una riduzione del piano di QE già a settembre ha portato il decennale americano al 2.58% a fine mese. In agosto il trend sui tassi è logicamente proseguito, seppur in un contesto di scambi molto sottili: il decennale americano verso la metà del mese ha toccato un massimo di 2.89%. I settori ed i titoli più sensibili ai tassi di interesse sono stati ancora tra i più penalizzati, in particolar modo i titoli legati al real estate. Tra le aree geografie più penalizzate, i paesi del sud-est asiatico quali Indonesia e India, le cui valute hanno subito pesanti deprezzamenti verso il Dollaro, peggiorando il trade deficit. Il secondo tema, sviluppatosi verso la seconda metà del mese, è stato il ritorno delle tensioni geopolitiche con il rischio di un intervento in Siria. Questo ha impattato il prezzo del petrolio, dell oro e delle commodity in generale e portato a ulteriori prese di profitto sull azionario, mentre i tassi sono marginalmente scesi. Nei due mesi - passando al fronte valutario - l Euro (in termini tradeweighted) si è apprezzato dello 0.28%, il Dollaro si è deprezzato dell 1.60% contro Euro, mentre lo Yen giapponese ha subito un ribasso dello 0.60% nei confronti della valuta unica. Il Fondo ha chiuso il bimestre sostanzialmente invariato. Dati gli scarsi volumi sui mercati e il contesto di rialzo dei tassi preferiamo tenerci le mani libere per settembre, in cui ci saranno migliori opportunità sfruttando il contesto macroeconomico e la violenta correzione dei monetari di quasi tutti i mercati emergenti. La duration si è quindi ridotta, senza particolari movimentazioni del portafoglio. Kairos Income NAV 30 agosto 2013 (3,948,426) Kairos Income Kairos Income Rendimento complessivo 36.00% Rendimento del periodo 0.03% Rendimento annualizzato 2.39% Rendimento da inizio anno 0.01% Percentuale di mesi positivi 77.56% Volatilità mensile annualizzata 1.17% Percentuale di mesi negativi 22.44% Rendimento ultimi 12 mesi in trimestri 0.55% Miglior mese 1.58% Rendimento annuo composto 3 anni 0.52% Peggior mese -0.65% Rendimento annuo composto 5 anni 0.80% Ex-ante: VaR (1 mese, 99%) -0.15% Ex-post: minor rendimento mensile* -0.13% Da settembre 2000 a agosto Kairos Income 56.6% % 10.7% 8.1% 4.4% 1.7% Principali esposizioni per Tipologia Emittente 72.5% Prime 5 posizioni per peso sul patrimonio Bots 0 12/13/ % Bots 0 01/14/ % Bots 0 12/19/ % Rfgb 3 1/8 09/15/14 8.1% Btps 3 3/4 12/15/13 7.7% 12.9% 10.4% Government Industrials Financials Scomposizione per durata media finanziaria % % %

4 mar 07 giu 07 ott 07 feb 08 giu 08 ott 08 feb 09 giu 09 ott 09 feb 10 giu 10 ott 10 feb 11 giu 11 ott 11 feb 12 giu 12 ott 12 feb 13 giu 13 Spagna Finlandia Uae Kairos Income KIS Income KIS Income NAV 30 agosto 2013 (7,203,687) KIS Income KIS Income Rendimento complessivo 7.65% Rendimento del periodo 0.01% Rendimento annualizzato 1.14% Rendimento da inizio anno -0.05% Percentuale di mesi positivi 75.64% Volatilità mensile annualizzata 0.68% Percentuale di mesi negativi 24.36% Rendimento ultimi 12 mesi in trimestri 0.15% Miglior mese 0.86% Rendimento annuo composto 3 anni 0.33% Peggior mese -0.58% Rendimento annuo composto 5 anni 0.75% Ex-ante: VaR (1 mese, 99%) -0.11% Ex-post: minor rendimento mensile* -0.12% Da marzo 2007 a agosto KIS Income 50.4% 27.3% 6.8% 4.4% 3.6% Principali esposizioni per Tipologia Emittente 67.8% Prime 5 posizioni per peso sul patrimonio Fade /17/13 8.7% Btps 2 1/4 11/01/13 8.4% Bots 0 01/14/14 8.3% Ico 2 7/8 11/15/13 7.8% Meogr 9 3/8 11/28/13 6.8% 14.4% 10.4% Government Financials Industrials Scomposizione per durata media finanziaria % % %

5 Financials Industrials Materials Cons. Discr. Utilities Cons. St. Equity Index Energy Info. Tech. Futures mar 02 set 02 apr 03 nov 03 giu 04 gen 05 ago 05 mar 06 ott 06 mag 07 dic 07 lug 08 feb 09 set 09 apr 10 nov 10 giu 11 gen 12 ago 12 mar 13 Francia Grecia Regno Unito Austria Canada Svizzera Olanda Europa Kairos Small Cap KIS Small Cap Il Fondo Kairos Small Cap registra nei mesi di luglio e agosto una performance pari a +1.40%, il che porta la performance YTD a +0.88%. Tra i contributori positivi nel bimestre citiamo: 1) Supergroup 0.39%; 2) Soco 0.26%; 3) Gold Miners ETF 0.25%; 4) Save 0.22%; 5) Kion 0.20%. Il Fondo KIS Small Cap registra nei mesi di luglio e agosto una performance pari a +1.39%, il che porta la performance YTD a +0.77%. Tra i contributori positivi nel bimestre citiamo: 1) Supergroup 0.39%; 2) Soco 0.25%; 3) Gold Miners ETF 0.23%; 4) Save 0.22%; 5) Kion 0.19%. Il passato bimestre ha mostrato un forte recupero di quasi tutti i mercati azionari fino alla scadenza delle opzioni di agosto, per poi vivere due settimane di importante correzione guidata nuovamente da un incremento generalizzato dei tassi (decennale americano al 2.8%, +% rispetto a un anno fa) e conseguente turbolenza sulle valute dei paesi emergenti (Rupia indiana -20% da inizio giugno, Rupia indonesiana -15%, Real brasiliano -10%, Lira turca -10%). L area Euro, in modo controintuitivo all andamento dei tassi e del ciclo economico, sta vivendo una rivalutazione più o meno forzosa contro tutto il resto del mondo. Dall altro lato, da luglio si è interrotta la sovraperformance del mercato azionario americano rispetto a quello europeo. Come è stato scritto in un recente articolo del Financial Times, il mercato azionario statunitense tratta a 23.6x il cosidetto CAPE (prezzo utili aggiustato per il ciclo negli ultimi dieci anni) contro un mercato europeo che in media tratta a 13.8x. Un recente report di Société Générale suggerisce inoltre che, anche aggiustando queste metriche per write-downs degli utili negli anni 2009/2010, il mercato americano è in media più caro di quello europeo di circa il 36%, contro una media storica dell 8%. (segue) Kairos Small Cap NAV 30 agosto 2013 (75,917,174) Kairos Small Cap Kairos Small Cap Rendimento complessivo % Rendimento del periodo 1.40% Rendimento annualizzato 6.35% Rendimento da inizio anno 0.88% Percentuale di mesi positivi 65.22% Volatilità mensile annualizzata 8.54% Percentuale di mesi negativi 34.78% Rendimento ultimi 12 mesi in trimestri 3.81% Miglior mese 7.86% Rendimento annuo composto 3 anni 3.58% Peggior mese -8.20% Rendimento annuo composto 5 anni 0.54% Ex-ante: VaR (1 mese, 99%) -4.80% Ex-post: minor rendimento mensile* -2.26% Da marzo 2002 a agosto Kairos Small Cap 6.89% 6.16% 4.02% 3.82% 3.44% 3.39% 2.54% 1.92% 1.55% -3.37% Prime 5 esposizioni per peso sul patrimonio SCOR SE 2.45% NYSE Arca Gold BUGS 2.42% SOCO INTERNATIONAL PLC 2.12% SANOFI-AVENTIS 1.95% AURICO GOLD INC 1.76% Principali esposizioni per settore 7.70% 5.41% 4.81% 4.53% 4.03% 3.92% 2.42% 2.12% 1.55% -2.76%

6 Financials Industrials Materials Cons. Discr. Utilities Cons. St. Equity Index Energy Info. Tech. Futures ott 06 gen 07 mag 07 set 07 gen 08 mag 08 set 08 gen 09 mag 09 set 09 gen 10 mag 10 set 10 gen 11 mag 11 set 11 gen 12 mag 12 set 12 gen 13 mag 13 Francia Grecia Regno Unito Austria Canada Svizzera Olanda Europa Kairos Small Cap KIS Small Cap (segue) Lo stile del Fondo resta improntato a un approccio bottom up (selezione di titoli) ma la domanda che crediamo un investitore si debba fare è se preferisce essere investito in un mercato caro con profitti al di sopra della media storica oppure su un mercato cheap con utili depressi. A supporto di questa tesi sembrano essere anche i flussi di investimento, che hanno mostrato la nona settimana consecutiva positiva per i fondi che investono in Europa contro deflussi sul mercato americano e degli emergenti. Da un punto di vista micro non crediamo che il recente PMI europeo sopra la soglia recessiva di 50 sia un indicatore di immediata ripresa economica, ma molti settori - tra cui quello dell auto - segnalano quantomeno stabilizzazione nella seconda metà dell anno. Anche grazie a una più facile base di confronto, molti business si aspettano incrementi di volume nell ordine del +4/5% nella seconda metà dell anno, con importanti effetti sulla leva operativa. Non è quindi una sopresa che i KIS Small Cap settori che hanno performato meglio in questi due mesi siano stati quelli più sensibili al ciclo (banche ed auto). Nonostante il solo impatto visibile sui conti delle società da uno slowdown dei paesi emergenti sia l effetto traslativo delle valute, ci aspettiamo che questo resti un tema ricorrente nei prossimi mesi soprattutto per società esposte a geografie quali India e/o Brasile. In questo contesto il Fondo ha mantenuto un esposizione netta tra il 35% e il 40%, privilegiando titoli che possano beneficiare dell incremento dei tassi, oppure con un esposizione ciclica coerente con quanto descritto sopra. Come scritto in passato, il peso del Fondo verrà incrementato in senso inverso rispetto all andamento del mercato ed eventuali green shoots - ovvero segnali di ripresa a livello micro - potrebbero essere gli elementi che ci potrebbero far aumentare ulteriormente il peso. NAV 30 agosto 2013 (117,410,238) KIS Small Cap KIS Small Cap Rendimento complessivo -5.73% Rendimento del periodo 1.39% Rendimento annualizzato -0.85% Rendimento da inizio anno 0.77% Percentuale di mesi positivi 54.22% Volatilità mensile annualizzata 9.57% Percentuale di mesi negativi 45.78% Rendimento ultimi 12 mesi in trimestri 1.78% Miglior mese 7.90% Rendimento annuo composto 3 anni 3.33% Peggior mese -8.56% Rendimento annuo composto 5 anni 0.71% Ex-ante: VaR (1 mese, 99%) -4.66% Ex-post: minor rendimento mensile* -2.32% Da ottobre 2006 a agosto 2013 KIS Small Cap % 6.13% 4.00% 3.83% 3.29% 3.14% 2.37% 1.84% 1.56% -3.29% Prime 5 esposizioni per peso sul patrimonio SCOR SE 2.46% NYSE Arca Gold BUGS 2.25% SOCO INTERNATIONAL PLC 1.98% SANOFI-AVENTIS 1.96% AURICO GOLD INC 1.64% Principali esposizioni per settore 7.41% 5.26% 4.64% 4.43% 3.94% 3.89% 2.25% 1.98% 1.56% -2.68%

7 feb 09 apr 09 lug 09 ott 09 gen 10 apr 10 lug 10 ott 10 gen 11 apr 11 lug 11 ott 11 gen 12 apr 12 lug 12 ott 12 gen 13 apr 13 lug 13 Spagna Francia Portogallo Stati Uniti Olanda Regno Unito Irlanda Russia KIS Bond In luglio lo scenario macro ha confermato i flebili segni di stabilizzazione in Europa e di consolidamento della crescita in US con gli indici PMI dell Eurozona finalmente tornati in area 50 per la prima volta dopo 18 mesi, segnali confermati anche in agosto. Da evidenziare che finalmente anche la periferia ha contribuito a questo miglioramento, in certi casi con più vigore rispetto alla locomotiva tedesca. In US, i dati sull occupazione hanno sorpreso al rialzo e positiva è stata anche la reporting season, con circa 2/3 delle società che hanno battuto le stime degli analisti. In Europa la situazione è più contrastata, con delusioni soprattutto per le società esposte ai mercati emergenti, dove la crescita risulta nettamente più debole delle attese. Lato tassi, rimangono consistenti i timori di tapering in America per un riprezzamento delle politiche della Fed qualora la crescita diventasse più robusta. La prospettiva di una riduzione del piano di QE già a settembre ha portato il decennale americano al 2.58% a fine mese. In agosto il trend sui tassi è logicamente proseguito, seppur in un contesto di scambi molto sottili: il decennale americano verso la metà del mese ha toccato un massimo di 2.89%. I settori ed i titoli più sensibili ai tassi di interesse sono stati ancora tra i più penalizzati, in KIS Bond particolar modo i titoli legati al real estate. Tra le aree geografie più penalizzate, i paesi del sud-est asiatico quali Indonesia e India, le cui valute hanno subito pesanti deprezzamenti verso il Dollaro, peggiorando il trade deficit. Il secondo tema, sviluppatosi verso la seconda metà del mese, è stato il ritorno delle tensioni geopolitiche con il rischio di un intervento in Siria. Questo ha impattato il prezzo del petrolio, dell oro e delle commodity in generale e portato a ulteriori prese di profitto sull azionario, mentre i tassi sono marginalmente scesi. Nei due mesi - passando al fronte valutario - l Euro (in termini tradeweighted) si è apprezzato dello 0.28%, il Dollaro si è deprezzato dell 1.60% contro Euro, mentre lo Yen giapponese ha subito un ribasso dello 0.60% nei confronti della valuta unica. Il Fondo ha chiuso il bimestre con una performance positiva dello 0.52%. Alla luce di un mercato obbligazionario molto volatile in conseguenza delle pressioni rialziste sui tassi di interesse globali, il Fondo ha mantenuto un approccio estremamente dinamico cercando un continuo aggiustamento dell esposizione di duration. Nel complesso è stata mantenuta alta la percentuale di liquidità del Fondo per smussare gli effeti della volatilità del mercato di riferimento. NAV 30 agosto 2013 (416,660,215) KIS Bond Rendimento complessivo 19.87% Rendimento del periodo 0.52% Rendimento annualizzato 4.03% Rendimento da inizio anno 0.12% Percentuale di mesi positivi 72.73% Volatilità mensile annualizzata 2.87% Percentuale di mesi negativi 27.27% Rendimento ultimi 12 mesi in trimestri 7.48% Miglior mese 2.14% Rendimento annuo composto 3 anni 3.18% Peggior mese -2.30% Rendimento annuo composto 5 anni n.a. Ex-ante: VaR (1 mese, 99%) -1.14% Ex-post: minor rendimento mensile* -2.81% Da febbraio 2009 a agosto KIS Bond 32.5% Principali esposizioni per Tipologia Emittente 51.4% 19.6% 12.4% 7.2% 4.4% 4.4% 3.6% 2.9% 1.7% 1.3% Prime 5 posizioni per peso sul patrimonio Sglt 0 09/20/13 4.8% Bots 0 01/31/14 4.8% Sglt 0 05/16/14 4.8% Bots 0 06/13/14 3.6% Btps /15/41 3.0% 30.7% 9.7% 1.8% 0.8% Government Financials Industrials Utilities Telecom. Serv. Scomposizione per durata media finanziaria % % % % % % %

8 nov 11 nov 11 dic 11 gen 12 feb 12 mar 12 apr 12 mag 12 giu 12 lug 12 ago 12 set 12 ott 12 nov 12 dic 12 gen 13 feb 13 mar 13 apr 13 mag 13 giu 13 lug 13 ago 13 Spagna Regno Unito Portogallo Francia Olanda Stati Uniti Irlanda Finlandia KIS Bond Plus In luglio lo scenario macro ha confermato i flebili segni di stabilizzazione in Europa e di consolidamento della crescita in US con gli indici PMI dell Eurozona finalmente tornati in area 50 per la prima volta dopo 18 mesi, segnali confermati anche in agosto. Da evidenziare che finalmente anche la periferia ha contribuito a questo miglioramento, in certi casi con più vigore rispetto alla locomotiva tedesca. In US, i dati sull occupazione hanno sorpreso al rialzo e positiva è stata anche la reporting season, con circa 2/3 delle società che hanno battuto le stime degli analisti. In Europa la situazione è più contrastata, con delusioni soprattutto per le società esposte ai mercati emergenti, dove la crescita risulta nettamente più debole delle attese. Lato tassi, rimangono consistenti i timori di tapering in America per un riprezzamento delle politiche della Fed qualora la crescita diventasse più robusta. La prospettiva di una riduzione del piano di QE già a settembre ha portato il decennale americano al 2.58% a fine mese. In agosto il trend sui tassi è logicamente proseguito, seppur in un contesto di scambi molto sottili: il decennale americano verso la metà del mese ha toccato un massimo di 2.89%. I settori ed i titoli più sensibili ai tassi di interesse sono stati ancora tra i più penalizzati, in particolar modo i titoli legati al real estate. Tra le aree geografie più penalizzate, i KIS Bond Plus paesi del sud-est asiatico quali Indonesia e India, le cui valute hanno subito pesanti deprezzamenti verso il Dollaro, peggiorando il trade deficit. Il secondo tema, sviluppatosi verso la seconda metà del mese, è stato il ritorno delle tensioni geopolitiche con il rischio di un intervento in Siria. Questo ha impattato il prezzo del petrolio, dell oro e delle commodity in generale e portato a ulteriori prese di profitto sull azionario, mentre i tassi sono marginalmente scesi. Nei due mesi - passando al fronte valutario - l Euro (in termini tradeweighted) si è apprezzato dello 0.28%, il Dollaro si è deprezzato dell 1.60% contro Euro, mentre lo Yen giapponese ha subito un ribasso dello 0.60% nei confronti della valuta unica. Il Fondo ha chiuso il bimestre con una performance positiva dell 1.31%. Alla luce di un mercato obbligazionario molto volatile, in conseguenza delle pressioni rialziste sui tassi di interesse globali, il Fondo ha mantenuto un approccio estremamente dinamico cercando un continuo aggiustamento dell esposizione di duration. In linea di principio la scelta è stata quella di ridurre l esposizione al rischio tasso a favore di una cresecente esposizione al rischio di credito attraverso strumenti come i corporate ibridi o i bond high yield, strutturalmente meno correlati con i livelli del Treasury/Bund. NAV 30 agosto 2013 (394,339,490) KIS Bond Plus Rendimento complessivo 20.69% Rendimento del periodo 1.31% Rendimento annualizzato 10.80% Rendimento da inizio anno 1.26% Percentuale di mesi positivi 77.27% Volatilità mensile annualizzata 5.72% Percentuale di mesi negativi 22.73% Rendimento ultimi 12 mesi in trimestri 12.54% Miglior mese 3.46% Rendimento annuo composto 3 anni n.a. Peggior mese -3.00% Rendimento annuo composto 5 anni n.a. Ex-ante: VaR (1 mese, 99%) -2.52% Ex-post: minor rendimento mensile* -3.47% Da novembre 2011 a agosto 2013 KIS Bond Plus % % 9.2% 5.7% 4.3% 4.0% 3.9% 3.4% 2.4% 1.4% Principali esposizioni per Tipologia Emittente 38.2% 35.9% Prime 5 posizioni per peso sul patrimonio Btps 4 1/2 03/01/24 7.7% Bots 0 10/14/13 2.5% Sglt 0 11/22/13 2.5% Sglt 0 02/21/14 2.5% Sglt 0 06/20/14 2.5% 19.2% 2.7% 1.6% Financials Government Industrials Utilities Telecom. Serv. Scomposizione per durata media finanziaria % % % % % % %

9 ott 06 gen 07 mag 07 set 07 gen 08 mag 08 set 08 gen 09 mag 09 set 09 gen 10 mag 10 set 10 gen 11 mag 11 set 11 gen 12 mag 12 set 12 gen 13 mag 13 KIS Dynamic In luglio lo scenario macro ha confermato i flebili segni di stabilizzazione in Europa e di consolidamento della crescita in US con gli indici PMI dell Eurozona finalmente tornati in area 50 per la prima volta dopo 18 mesi, segnali confermati anche in agosto. Da evidenziare che finalmente anche la periferia ha contribuito a questo miglioramento, in certi casi con più vigore rispetto alla locomotiva tedesca. In US, i dati sull occupazione hanno sorpreso al rialzo e positiva è stata anche la reporting season, con circa 2/3 delle società che hanno battuto le stime degli analisti. In Europa la situazione è più contrastata, con delusioni soprattutto per le società esposte ai mercati emergenti, dove la crescita risulta nettamente più debole delle attese. Lato tassi, rimangono consistenti i timori di tapering in America per un riprezzamento delle politiche della Fed qualora la crescita diventasse più robusta. La prospettiva di una riduzione del piano di QE già a settembre ha portato il decennale americano al 2.58% a fine mese. In agosto il trend sui tassi è logicamente proseguito, seppur in un contesto di scambi molto sottili: il decennale americano verso la metà del mese ha toccato un massimo di 2.89%. I KIS Dynamic settori ed i titoli più sensibili ai tassi di interesse sono stati ancora tra i più penalizzati, in particolar modo i titoli legati al real estate. Tra le aree geografie più penalizzate, i paesi del sud-est asiatico quali Indonesia e India, le cui valute hanno subito pesanti deprezzamenti verso il Dollaro, peggiorando il trade deficit. Il secondo tema, sviluppatosi verso la seconda metà del mese, è stato il ritorno delle tensioni geopolitiche con il rischio di un intervento in Siria. Questo ha impattato il prezzo del petrolio, dell oro e delle commodity in generale e portato a ulteriori prese di profitto sull azionario, mentre i tassi sono marginalmente scesi. Nei due mesi - passando al fronte valutario - l Euro (in termini trade-weighted) si è apprezzato dello 0.28%, il Dollaro si è deprezzato dell 1.60% contro Euro, mentre lo Yen giapponese ha subito un ribasso dello 0.60% nei confronti della valuta unica. L operatività sul Fondo nel bimestre è stata molto limitata, alla luce di mercati volatili ed estremamente sottili. NAV 30 agosto 2013 (132,232,262) KIS Dynamic Rendimento complessivo 18.72% Rendimento del periodo -0.69% Rendimento annualizzato 2.51% Rendimento da inizio anno -4.73% Percentuale di mesi positivi 59.04% Volatilità mensile annualizzata 3.04% Percentuale di mesi negativi 40.96% Rendimento ultimi 12 mesi in trimestri 1.21% Miglior mese 2.13% Rendimento annuo composto 3 anni 0.45% Peggior mese -2.14% Rendimento annuo composto 5 anni 2.54% Ex-ante: VaR (1 mese, 99%) -0.28% Ex-post: minor rendimento mensile* -3.33% Da ottobre 2006 a agosto KIS Dynamic Esposizione Azionaria Long Totale Equity 0.1% 0.1% EUR 0.1% 0.1% 95 Esposizione Obbligazionaria Long Totale Bond EUR Prime 5 posizioni per peso sul patrimonio Rfgb 3 1/8 09/15/ % Eib 3 5/8 10/15/ % Sglt 0 10/18/ % Swed 3 1/8 05/07/ % Bots 0 09/13/ %

10 Industrials Energy Materials Utilities Cons. St. Equity Index Cons. Discr. Info. Tech. Health Care set 10 ott 10 dic 10 feb 11 apr 11 giu 11 ago 11 ott 11 dic 11 feb 12 apr 12 giu 12 ago 12 ott 12 dic 12 feb 13 apr 13 giu 13 ago 13 Stati Uniti Francia Regno Unito Norvegia Spagna Austria Irlanda (blank) KIS Ambiente Il bimestre di luglio e agosto si è chiuso con performance complessivamente positive per i vari mercati azionari (MSCI World Local +2.28%, S&P %, Stoxx Europe %). Gli indici di riferimento per il settore ambiente hanno performato in linea con il mercato generale: a titolo di esempio l indice WilderHill New Energy Global Innovation Index ha registrato una performance di +3.92% e l indice HSBC Global Climate Change di +1.12%. all andamento nel periodo luglio-agosto citiamo: Smurfit Kappa, LKQ Corp, AO Smith, Wacker Chemie. Tra i negativi segnaliamo Alerion Cleanpower e Mosaic Corp. Tematicamente, interessanti i segnali positivi di maggior bilanciamento di domanda e offerta nel settore del polysilicon e, al contrario, nel settore fertilizzanti (potassio) notizie negative riguardanti la disciplina dell offerta. Il Fondo registra nel periodo in esame una performance di +2.02%, portando la performance da inizio anno a +5.11%. Tra i contributi maggiormente positivi NAV 30 agosto 2013 (17,676,722) KIS Ambiente KIS Ambiente Rendimento complessivo 4.84% Rendimento del periodo 2.02% Rendimento annualizzato 1.59% Rendimento da inizio anno 5.11% Percentuale di mesi positivi 63.89% Volatilità mensile annualizzata 7.35% Percentuale di mesi negativi 36.11% Rendimento ultimi 12 mesi in trimestri 11.45% Miglior mese 3.74% Rendimento annuo composto 3 anni n.a. Peggior mese -5.31% Rendimento annuo composto 5 anni n.a. Ex-ante: VaR (1 mese, 99%) -7.56% Ex-post: minor rendimento mensile* -4.61% Da settembre 2010 a agosto 2013 KIS Ambiente 36.10% % % 3.91% 3.61% 3.27% 3.25% 2.52% 1.66% 1.52% 80 Prime 5 esposizioni per peso sul patrimonio ALERION CLEANPOWER 8.73% HONEYWELL INTERNATIONAL INC 3.00% SMITH (A.O.) CORP 2.95% IDEX CORP 2.92% POLYPORE INTERNATIONAL INC 2.88% Principali esposizioni per settore 28.61% 16.27% 14.66% 6.08% 3.72% 3.04% 2.86% 2.14% 1.34%

11 set 12 set 12 ott 12 nov 12 dic 12 gen 13 feb 13 mar 13 apr 13 mag 13 giu 13 lug 13 ago 13 Financials Francia Industrials Futures 9.54% 8.50% 6.98% Materials Europa Cons. Discr. Regno Unito Cons. St. Olanda Energy Spagna Info. Tech. Svizzera Utilities Irlanda Telecom. Serv. Austria KIS Europa Nel bimestre di luglio e agosto i mecati azionari europei hanno messo a segno una performance complessivamente positiva (Euro Stoxx %, Stoxx %) anche se caratterizzata da un forte rialzo nel mese di luglio e da un moderato rintracciamento in agosto. La volatilità implicita nelle opzioni sull indice Euro Stoxx 50 è aumentata nel periodo di circa 1.6 punti, portandosi su un livello di circa 23.5%. Nel periodo di riferimento l Euro si è apprezzato nei confronti del Dollaro di circa 1.6%. A livello geografico è stata marcata la sovraperformance di e Spagna (+9.5% e +7.3% rispettivamente) a discapito di Svizzera, e UK (+0.8%, +1.8% e +3.2% rispettivamente). Da un punto di vista settoriale, ciclici e finanziari hanno sovraperfomato i difensivi di circa 5 punti percentuali. In KIS Europa particolare settori che hanno performato meglio sono stati risorse di base (+13.7%), auto (+9.7%) e banche (+8.8%). Tra i peggiori, alimentari (-0.2%) e farmaceutici (-0.1%). Nel trimestre le small cap hanno sovraperformato le large cap. In questo contesto, nel bimestre il Fondo ha registrato una performance positiva del 5.30% contro l indice aggregato Euro Stoxx 50 di +4.56%. Tra i principali contributi assoluti positivi segnaliamo Société Générale, BNP Paribas e ING group. Tra i negativi Sanofi, Unilever e Banco Espirito Santo. Nel bimestre è stata ridotta la sovraesposizione ai finanziari aumentando al contempo industriali, information technology ed energetici. NAV 30 agosto 2013 (136,095,729) KIS Europa Rendimento complessivo 10.49% Rendimento del periodo 5.30% Rendimento annualizzato 10.49% Rendimento da inizio anno 7.44% Percentuale di mesi positivi 58.33% Volatilità mensile annualizzata 14.59% Percentuale di mesi negativi 41.67% Rendimento ultimi 12 mesi in trimestri n.a. Miglior mese 6.64% Rendimento annuo composto 3 anni n.a. Peggior mese -6.00% Rendimento annuo composto 5 anni n.a. Ex-ante: VaR (1 mese, 99%) % Ex-post: minor rendimento mensile* -8.37% Da settembre 2012 a agosto 2013 KIS Europa % 18.70% 11.44% % 4.44% 2.51% 2.17% 90 Prime 5 esposizioni per peso sul patrimonio DJ Euro Stoxx % GEMINA SPA 7.30% TOTAL SA 4.52% SANOFI-AVENTIS 4.24% BAYER AG 3.96% Principali esposizioni per settore 21.75% 17.92% 12.01% 10.44% 9.77% 9.40% 8.03% 5.10% 2.21% 1.61%

12 Utilities Industrials Financials Cons. Discr. Telecom. Serv. Energy Futures Materials Info. Tech. Cons. St. ott 10 nov 10 gen 11 mar 11 mag 11 lug 11 set 11 nov 11 gen 12 mar 12 mag 12 lug 12 set 12 nov 12 gen 13 mar 13 mag 13 lug 13 Regno Unito Stati Uniti Europa Giappone Svizzera Francia Belgio Olanda KIS Selection Nel bimestre luglio-agosto i mercati azionari hanno riportato performance generalmente positive, ma con un andamento contrastante. Luglio è stato un mese molto positivo, con l indice paneuropeo Stoxx 600 così come l indice S&P 500 a +4.95% e l Euro Stoxx 50 a +6.36%. Agosto ha invece registrato un ritracciamento: lo Stoxx 600 ha chiuso il mese a %, l indice Euro Stoxx 50 a -1.69%, l indice americano S&P 500 a -3.13%. Gli emergenti, che già avevano sottoperformato a luglio, hanno registrato una performance negativa con l indice MSCI Emerging Markets a -1.90%. Nel mese di luglio lo scenario macro ha dato segni di stabilizzazione in Europa e di consolidamento della crescita in US. Gli indici PMI dell Eurozona sono tornati sopra 50 per la prima volta dopo 18 mesi, segnalando un espansione dell output. In US i dati sull occupazione hanno sorpreso al rialzo, mentre a livello micro la reporting season del secondo trimestre ha supportato l andamento delle azioni. Sul fronte tassi, la prospettiva di una riduzione del piano di QE della Fed ha portato il decennale americano al 2.58% a fine luglio. La debolezza del mese di agosto è legata invece a due temi che hanno impattato l andamento dei mercati e preoccupato gli investitori. In primo luogo, ancora l andamento in rialzo dei tassi di interesse: il decennale americano ha proseguito la sua corsa, toccando un massimo di 2.89% verso la metà del mese, anticipando il tapering il cui inizio è atteso già dal prossimo mese di settembre. I settori e i titoli più sensibili ai tassi di interesse sono stati ancora tra i più penalizzati, in particolar modo i titoli legati al real estate. Il secondo tema, sviluppatosi verso la seconda metà del mese, è stato il ritorno delle tensioni geopolitiche con il rischio di un intervento in Siria. Questo ha impattato il prezzo del KIS Selection petrolio e portato a ulteriori prese di profitto sull azionario. In questo contesto di avversione al rischio è importante sottolineare che, considerate le tensioni geopolitiche come transitorie, lo scenario macroeconomico rimane in miglioramento, in particolare in Europa dove i dati PMI hanno segnalato un espansione per il secondo mese consecutivo. Nel periodo il Fondo ha riportato una performance netta pari a +2.03%. Il risultato da inizio anno si attesta dunque a +2.15%. Di seguito i principali contributori positivi del periodo: 1) Autogrill - il titolo ha avuto una performance positiva in vista del prossimo spin-off, le divisioni food & beverage e duty free dovrebbero essere listate separatamente da ottobre; 2) Gold miners - i titoli hanno registrato un bimestre positivo, beneficiando di un rimbalzo della commodity; 3) Soco - la società ha annunciato l introduzione di un dividendo superiore alle attese degli analisti. Tra i contributori negativi: 1) Strategie di opzioni su Euro Stoxx 50 e Dax; 2) Telecity; 3) Jive Software. Il Fondo mantiene un atteggiamento costruttivo, confermando una preferenza per i mercati europei periferici con gli investimenti in Autogrill, Terna, Snam, banche. Tra le principali posizioni citiamo anche Vodafone. Gli eventi in Siria potrebbero generare volatilità di breve, ma si ritiene che il primo fattore di rischio rimanga l andamento dei tassi: un riprezzamento dei rendimenti è positivo se segnale di una maggiore crescita, ma i tempi e modi sono fondamentali per l impatto sui settori più sensibili ai tassi. L Europa dovrebbe essere un area di sovraperformance per valutazioni relativamente più attraenti, unite al ciclo di recupero che stiamo osservando. NAV 30 agosto 2013 (292,036,866) KIS Selection Rendimento complessivo 17.50% Rendimento del periodo 2.03% Rendimento annualizzato 5.86% Rendimento da inizio anno 2.15% Percentuale di mesi positivi 67.65% Volatilità mensile annualizzata 4.56% Percentuale di mesi negativi 32.35% Rendimento ultimi 12 mesi in trimestri 3.78% Miglior mese 3.35% Rendimento annuo composto 3 anni n.a. Peggior mese -2.39% Rendimento annuo composto 5 anni n.a. Ex-ante: VaR (1 mese, 99%) -5.52% Ex-post: minor rendimento mensile* -3.22% Da ottobre 2010 a agosto 2013 KIS Selection % % 6.03% 4.74% 4.48% % 1.38% 1.08% 0.84% 0.67% 90 Prime 5 esposizioni per peso sul patrimonio GEMINA SPA 10.08% SNAM RETE GAS 5.24% TERNA SPA 5.13% AUTOGRILL SPA 5.01% NIKKEI 225 INDEX 3.19% Principali esposizioni per settore 11.73% 11.26% 8.39% 6.25% 4.80% 4.01% 2.09% 1.88% 1.73% -3.95%

13 US Asia Giappone Europa UK Financials Consumer Discretionary Industrials Telecom Technology Healthcare Energy Materials Consumer Staples Utilities Indices/Others mag 09 lug 09 ott 09 gen 10 apr 10 lug 10 ott 10 gen 11 apr 11 lug 11 ott 11 gen 12 apr 12 lug 12 ott 12 gen 13 apr 13 lug 13 KIS Multi-Strategy UCITS A luglio i mercati azionari globali hanno messo a segno un mese positivo recuperando le perdite subite nel corso di giugno, mentre il mese di agosto ha messo a dura prova l ottimismo che ha finora guidato gli investitori nel Nel complesso i due mesi si sono chiusi col segno positivo per i mercati europei, grazie alle buone performance della prima parte dell estate (Euro Stoxx in rialzo del 4.6%), così come per quelli americani, sebbene con performance meno brillanti a causa delle continue preoccupazioni sulla imminente fine dello stimolo monetario da parte della Federal Reserve. Nel mese di agosto il sentiment degli operatori ha generalmente virato verso una maggiore cautela anche a causa dei venti di guerra in arrivo dalla Siria che hanno creato una volatilità generalizzata sui principali indici azionari. Il Fondo ha risposto al mutato contesto generale con un minor livello di investito (attualmente pari all 86%) rispetto ai mesi precedenti, un movimento dettato da una maggiore cautela dei fondi sottostanti rispetto alle prospettive di breve termine e che ha quindi avuto natura più tattica che strategica. L attuale esposizione netta è pari al 32%, con una componente americana ancora maggioritaria. Tuttavia, qualora dovessero consolidarsi le prospettive di ripresa in Europa, potremmo a breve procedere ad un aumento dell investito in quest area, in cui già abbiamo aggiunto un allocazione iniziale ad un gestore di grande esperienza su questi mercati. In generale crediamo si tratti di una fase in cui flessibilità operativa e diversificazione possono risultare determinanti: il Fondo è pertanto esposto a tutte le principali strategie alternative e mostra contribuzioni ben diversificate da inizio anno, con una prevalenza di risultati positivi nell ambito azionario a livello globale ma con buone performance anche dalle componenti event driven e credito. Come accennato, l attuale incertezza del quadro geopolitico non consente di muovere l esposizione al rialzo in maniera significativa in questa fase. A prescindere da questi fattori esogeni, tuttavia, la ripresa a livello economico del Vecchio Continente appare più generalizzata rispetto agli anni scorsi, quando la divisione tra paesi virtuosi e periferici non lasciava scampo ad un ottimismo generalizzato. Se e Spagna dovessero almeno in parte accodarsi alle migliori prospettive di crescita, nei prossimi mesi potremo assistere a un rimbalzo significativo della parte più ciclica dei mercati europei, che insieme al Regno Unito e al Giappone costituiscono probabilmente l area di maggior interesse in questo momento. Se negli Stati Uniti saranno i dati economici di questo mese a determinare l orientamento della Banca Centrale e le conseguenti reazioni degli operatori, i mercati emergenti continuano per il momento ad essere ignorati se non penalizzati dagli investitori internazionali, contribuendo a creare opportunità di ingresso in singole società virtuose che manteniamo in portafoglio in un ottica di medio periodo. NAV 30 agosto 2013 (152,708,891) Riassunto rischiosità KIS Multi-Strategy UCITS KIS Multi-Strategy UCITS Rendimento complessivo 11.79% Rendimento del periodo -0.01% Rendimento annualizzato 2.61% Rendimento da inizio anno 3.59% Percentuale di mesi positivi 69.23% Volatilità mensile annualizzata 4.08% Percentuale di mesi negativi 30.77% Rendimento ultimi 12 mesi in trimestri 7.13% Miglior mese 2.42% Rendimento annuo composto 3 anni 2.65% Peggior mese -3.90% Rendimento annuo composto 5 anni n.a. Da maggio 2009 a agosto KIS Multi-Strategy UCITS Scomposizione del portafoglio per strategia 33.2% US Equity 24.0% EU Equity 13.4% Asia Equity 7.9% Japan Equity 5.8% Event Driven 5.7% Credit Arbitrage 3.8% EM Fixed Income 3.0% Global Equity 2.6% Macro 0.7% Credit Long Only Scomposizione dell'esposizione azionaria netta per area geografica Scomposizione dell'esposizione azionaria netta per settore 10.0% 6.7% 6.2% 6.9% 5.2% 4.2% 3.8% 3.7% 2.8% 2.7% 1.8% 1.2% 0.8% 0.7% 0.4% 0.9%

14 Technology Financials Healthcare Consumer Discretionary Industrials Telecom Consumer Staples Energy Materials Utilities gen 09 mar 09 giu 09 set 09 dic 09 mar 10 giu 10 set 10 dic 10 mar 11 giu 11 set 11 dic 11 mar 12 giu 12 set 12 dic 12 mar 13 giu 13 KIS America I mercati azionari americani hanno vissuto un estate altalenante tra i rialzi di luglio e i ribassi di agosto. Le tensioni relative a un possibile intervento in Siria si sono infatti sommate al possibile ritiro dello stimolo monetario nel corso dei prossimi mesi, determinando una volatilità notevole, in special modo durante le ultime settimane. Ciò ha portato a risultati sostanzialmente positivi (con l eccezione del Dow Jones Industrials in calo dello 0.7% nei due mesi) ma meno brillanti rispetto ai mercati europei, e a una generale cautela da parte degli investitori che cominciano a ponderare ulteriori investimenti direzionali anche alla luce dell ottimo risultato degli indici dall inizio dell anno. Tra luglio e agosto l S&P 500 ha realizzato una performance pari a +1.7% mentre il Nasdaq è salito del 5.5%. Pur in presenza degli elementi di incertezza sopra evidenziati, il posizionamento del Fondo rimane improntato ad un cauto ottimismo. Il livello di investito, attualmente pari al %, riflette una serie di fattori che crediamo sufficienti a mantenere un esposizione significativa a questo mercato. Nel settore della tecnologia, ad esempio, conserviamo una serie di investimenti che hanno finora dato ottimi risultati e che costituiscono la componente più importante a livello settoriale. Recentemente, a seguito di un lavoro di due diligence durato alcuni mesi, abbiamo rinforzato l allocazione di portafoglio con un fondo di nuova costituzione che replica la strategia di un portafoglio attivo dal Si tratta di un prodotto coerente con il nostro approccio, dunque con una prevalenza di large e mid caps e con un esposizione settoriale diversificata e attiva rispetto agli indici di riferimento. Negli ultimi mesi del 2013 l evento fondamentale sarà la possibile marcia indietro della Federal Reserve sul c.d. Quantitative Easing, in corso ormai, in diverse forme, da alcuni anni. A determinare le decisioni della Banca Centrale, il cui nuovo governatore sarà scelto da Obama nel corso delle prossime settimane, saranno i dati economici in arrivo dagli Stati Uniti di qui alla fine del mese. È su questi dati che si concentrerà l attenzione degli investitori per capire se i livelli occupazionali e la ripresa del settore immobiliare consentiranno una parziale inversione di marcia nella politica monetaria ultra espansiva del post NAV 30 agosto 2013 (108,352,536) Riassunto rischiosità KIS America KIS America Rendimento complessivo 70.14% Rendimento del periodo 3.03% Rendimento annualizzato 12.19% Rendimento da inizio anno 14.71% Percentuale di mesi positivi 67.86% Volatilità mensile annualizzata 14.41% Percentuale di mesi negativi 32.14% Rendimento ultimi 12 mesi in trimestri 15.62% Miglior mese 8.56% Rendimento annuo composto 3 anni 11.68% Peggior mese % Rendimento annuo composto 5 anni n.a. Da gennaio 2009 a agosto KIS America Prime 5 esposizioni azionarie per peso sul patrimonio del fondo Google Inc 2.22% Apple Inc 1.50% Microsoft Corp 1.06% Wells Fargo & Co 0.80% ARM Holdings Plc 0.75% Scomposizione dell'esposizione azionaria netta per settore 21.5% 15.0% 11.9% 11.6% 10.5% 7.6% 7.1% 6.8% 2.8% 1.1%

15 Cina Hong Kong India Corea Russia Giappone Sud-Est Asia Messico Taiwan Brasile Australia Altro Financials Consumer Discretionary Consumer Staples Technology Energy Industrials Materials Telecom Utilities Healthcare lug 09 set 09 dic 09 mar 10 giu 10 set 10 dic 10 mar 11 giu 11 set 11 dic 11 mar 12 giu 12 set 12 dic 12 mar 13 giu 13 KIS Emerging Markets I risultati dei mesi estivi non hanno dissolto le nubi che continuano ad addensarsi sui paesi emergenti. Le performance sono state infatti piuttosto contrastanti e testimoniano un incertezza di fondo degli operatori, in bilico tra la paura di puntare su mercati in forte sviluppo ma inevitabilmente volatili e la cautela indotta dai risultati degli ultimi anni. In questo quadro la brillante performance della Cina si è accompagnata ai cali del mercato azionario (e valutario) indiano, mentre i risultati del Sud-est asiatico hanno lasciato ampiamente a desiderare. Russia e Brasile hanno finalmente fatto segnare un passo in avanti dopo un anno molto negativo, che verrà auspicabilmente reso meno amaro dai prossimi mesi. Abbiamo lasciato sostanzialmente invariate le esposizioni alle aree cinese e indiana. Ci sembra che nel breve ci possa essere - soprattutto in India dopo la recente debolezza - la possibilità di un rimbalzo tecnico a fronte del quale prenderemmo profitto su alcune delle posizioni. Indubbiamente lo storno dei corsi in India fornisce allo stesso tempo delle opportunità come anche dei motivi di preoccupazione qualora la correzione, per ora finanziaria, dovesse traslarsi anche in crisi economica. Una maggiore stabilità dei mercati darebbe grande respiro a questi titoli, colpiti da flussi in uscita e da un pessimismo raramente riscontrato in tempi recenti. Tra le altre operazioni effettuate, abbiamo a inizio luglio approfittato dell ottima performance del mercato russo per prendere profitto e ridurre il sovrappeso che avevamo in quest area. I gestori continuano a sovraperformare significativamente il mercato di riferimento grazie al loro approccio attivo e flessibile a livello settoriale e di singole società. Quanto alle altre aree, abbiamo continuato a ridurre il nostro sottopeso in Africa attraverso uno dei migliori gestori attivi nell area, che pone un enfasi sui titoli quotati in Sud Africa ma con un esposizione all economia dell Africa Sub- Sahariana, approfittando anche della pesante correzione sui listini dell area. È aumentata poi l esposizione al Messico, dove riteniamo che i fondamentali siano assai solidi e migliori di altre realtà all interno del panorama degli emergenti. In Brasile, infine, continuiamo a mantenere un esposizione minimale in quanto la situazione non ci appare in miglioramento: crediamo che soltanto una schiarita sul fronte delle riforme e dei progetti infrastrutturali, insieme ad una ricomposizione della compagine di governo, possano dare al Paese la necessaria stabilità. NAV 30 agosto 2013 (101,099,755) Riassunto rischiosità KIS Emerging Markets KIS Emerging Markets Rendimento complessivo 12.46% Rendimento del periodo -0.61% Rendimento annualizzato 2.88% Rendimento da inizio anno -6.87% Percentuale di mesi positivi 60.00% Volatilità mensile annualizzata 13.76% Percentuale di mesi negativi 40.00% Rendimento ultimi 12 mesi in trimestri 6.62% Miglior mese 8.77% Rendimento annuo composto 3 anni -0.11% Peggior mese -9.41% Rendimento annuo composto 5 anni n.a. Da luglio 2009 a agosto KIS Emerging Markets Prime 5 esposizioni azionarie per peso sul patrimonio del fondo Samsung Electronics Co Ltd 2.16% Tencent Holdings Ltd 1.73% Industrial & Commercial Bank Of China 1.54% China Vanke Co Ltd 1.18% Toyota Motor Corp 1.01% Scomposizione dell'esposizione azionaria netta per area geografica 29.0% Scomposizione dell'esposizione azionaria netta per settore 28.2% 15.0% 13.5% 12.0% 11.7% 7.3% 5.7% 5.3% 4.8% 4.2% 1.4% 0.6% 4.6% 10.0% 9.8% 8.4% 7.1% 7.0% 6.5% 4.7% 3.3%

16 Milano Via Bigli 21 I Milano Tel Fax Roma Piazza di Spagna 20 I Roma Tel Fax Torino Via della Rocca 21 I Torino Tel Fax Londra 77 Cornhill GB-London EC3V 3QQ Tel. +44 (0) Fax +44 (0) Lugano Via Greina 2 CH-6900 Lugano Tel. +41 (0) Fax +41 (0) New York 340 Madison Avenue 19th Floor New York NY Tel Fax Prima dell adesione leggere attentamente il prospetto informativo. La performance del fondo riflette oneri sullo stesso gravanti e non contabilizzati nell andamento del benchmark. Le performance dei fondi sono al netto degli oneri fiscali. I risultati passati non sono indicativi di quelli futuri.

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager FONTEDIR Selezione Gestori Finanziari Monica Basso Milano, luglio 2007 Institutional Sales Manager Agenda Struttura e esperienza del mercato dei Fondi pensione Filosofia e Processo di investimento Sistema

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE COMUNICATO STAMPA Claudia Buccini +39 02 63799210 claudia.buccini@eur.cushwake.com CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE Causeway Bay a Hong Kong

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità Cristiana Brocchetti Milano, 17 dicembre 2012 1 Tradizionale o Alternativo? Due le principali aree che caratterizzano le tipologie di investimento: Tradizionali

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

UBS CIO Monthly Letter

UBS CIO Monthly Letter ab CIO WM Ottobre 2012 UBS CIO Monthly Letter I banchieri centrali vestono il mantello dei supereroi Alexander S. Friedman CIO UBS WM Quando ero piccolo, mi piaceva guardare film come Superman. Oggi quei

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA CRESME RICERCHE SPA OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA Cantiermacchine-ASCOMAC Comamoter-FEDERUNACOMA Ucomesa-ANIMA NELL AMBITO DI FEDERCOSTRUZIONI

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Giugno 2015 CIO View Un pezzo dopo l altro Verso l integrazione fiscale europea Nove posizioni Le nostre previsioni L aumento

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO Ufficio studi I dati più recenti indicano in oltre 1,4 milioni il numero degli occupati nelle imprese del turismo. Il 68% sono dipendenti. Per conto dell EBNT (Ente Bilaterale Nazionale del Turismo) Fipe,

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Il presidente della Bundesbank a La Stampa: nei trattati va previsto il crac di uno Stato TONIA MASTROBUONI INVIATA A FRANCOFORTE

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Politica economica in economia aperta

Politica economica in economia aperta Politica economica in economia aperta Economia aperta L economia di ciascun paese ha relazioni con il Resto del Mondo La bilancia dei pagamenti (BP) è il documento contabile che registra gli scambi commerciali

Dettagli

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata?

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata? CON-TRA S.p.a. Tel. +39 089 253-110 Sede operativa Fax +39 089 253-575 Piazza Umberto I, 1 E-mail: contra@contra.it 84121 Salerno Italia Internet: www.contra.it D. Che cosa è la ISPM15? R. Le International

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

Adottare una prospettiva di più lungo periodo

Adottare una prospettiva di più lungo periodo Adottare una prospettiva di più lungo periodo Discorso di Jaime Caruana, Direttore generale della Banca dei Regolamenti Internazionali in occasione dell Assemblea generale ordinaria della Banca tenuta

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (Ateco 23)

Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (Ateco 23) Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (Ateco 23) Indicatori congiunturali di settore e previsioni Business Analysis Aprile 2015 Indicatori congiunturali Indice della

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Aprile 2014 La presente pubblicazione è consultabile sul sito internet della

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 Centralized control with decentralized responsibility (Johnson and Kaplan, 1987) 1. Dalla nascita fino al 1920 La General Motors,

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT Breve ritratto «Focalizzazione, continuità, prospettiva globale e l opportunità per i clienti di coinvestire con la proprietaria e i collaboratori ci hanno aiutato a sviluppare ulteriormente la nostra

Dettagli