Obiettivo valorizzazione: tendenze in atto, strategie finanziarie e modelli di business nel settore immobiliare italiano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Obiettivo valorizzazione: tendenze in atto, strategie finanziarie e modelli di business nel settore immobiliare italiano"

Transcript

1 ! VPPD040405AnBoerP1 Obiettivo valorizzazione: tendenze in atto, strategie finanziarie e modelli di business nel settore immobiliare italiano Intervento di Andrea Boeri Milano, 27 aprile 2004

2 VPPD040405AnBoerP2 Le dinamiche di volumi e prezzi nel mercato immobiliare italiano I nuovi strumenti di recupero urbanistico e sviluppo immobiliare I nuovi protagonisti: operatori, fondi immobiliari, altri approcci finanziari avanzati e corporate real estate Possibili scenari di evoluzione del mercato

3 VPPD040405AnBoerP3 Miliardi di Euro, Percento, Valori nominali, Fatturato* 96,6 5% 103,3 107,4 2% 4% 6% Tasso di crescita medio annuo (CAGR) 10% 6% 80,7 Turistico Industriale Terziario/uffici Commerciale 62,4 5% 5% 5% 8% 2% 65,3 72,8 82% E previsto un rallentamento, ma non un esaurimento, della crescita Residenziale 77% Residenziale % (stima) (previsione) Prezzo (/mq) % % % Volume (Mio mq) % % % * Da transazioni di vendita Fonte: Scenari immobiliari dati , CRESME: Il mercato delle costruzioni 2004, Analisi Value Partners

4 , indice 100=1995 VPPD040405AnBoerP Indice dei prezzi nominali CAGR* ,8% Picco di prezzo 1992 (prezzi reali) Indice dei prezzi reali 2,4% (stima)(previsione) * Compounded Average Growth rate (tasso medio annuo ponderato) Fonte: Scenari immobiliari dati , CRESME: Il mercato delle costruzioni 2004, Datastream (per dati inflazione), Analisi Value Partners

5 VPPD040405AnBoerP5 Crescita totale % reale Crescita dei prezzi medi reali residenziali nei principali paesi europei Crescita dei prezzi medi reali residenziali nelle principali città europee ESEMPIO: RESIDENZIALE Irlanda 152% Dublino 195% UK 89% Londra 136% Olanda Spagna Svezia Belgio Francia Italia 39% 31% 17% 58% 56% 83% CAGR '95'02. Reale = 2,2%. Nominale = 4,7% Stoccolma Amsterdam Madrid Bruxelles Parigi Milano 32% 23% 20% 68% 63% 99% CAGR '95'02. Reale = 2,6%. Nominale = 5,0% L Italia mostra una crescita dei prezzi medi reali residenziali inferiore rispetto alla media europea Germania 5% Francoforte1% Area Euro 19% I prezzi a Milano in termini reali nel 2002 erano ancora sotto il valore del 1992 Area Euro 19% Fonte: The Economist, Survey 29/05/03 (per le crescite '95'02 Paesi e città europee); Scenari Immobiliari: Monitor Immobiliare anni (per crescite Italia e Milano); CRESME: Il mercato delle costruzioni 2004; Analisi Value Partners

6 VPPD040405AnBoerP6!"" Contesto Presenza di investitori stranieri Principali operatori immobiliari Strumenti urbanistici Approcci finanziari innovativi Competitività di altri investimenti finanziari 1992 Oggi Instabilità monetaria Rischio Paese Mattone come rifugio patrimoniale in un lungo periodo precedente di forte inflazione Stabilità monetaria Rischio Paese ridotto Immobiliare come asset da cui ottenere sia capital gain che rendimenti elevati da affitti Molto ridotta Significativa, con presenza di tutti i leader internazionali. Banche di investimento. Fondi opportunistici. Fondi retail (es. tedeschi). Developer. Fondi specializzati (es. per il recupero di aree brownfield) Costruttori Società con origine nei servizi immobiliari o nel trading o come property company Soggetti nati per valorizzare il patrimonio pubblico (es. Patrimonio S.p.A.) Tradizionali, con scarsa flessibilità Nuovi strumenti, più flessibili Nuova regolamentazione, che incentiva al recupero di aree dismesse (es. obblighi di bonifica, ) Non presenti, o presenti solo con taglio speculativo Forte concorrenza da parte dei titoli di stato prima, dei mercati azionari dopo (fino ad aprile 2000) Nuovi strumenti. Fondi immobiliari. Cartolarizzazioni di immobili (es. SCIP I e II). Cartolarizzazioni di mutui (performing e non. performing) Bassa

7 VPPD040405AnBoerP7 Le dinamiche di volumi e prezzi nel mercato immobiliare italiano I nuovi strumenti di recupero urbanistico e sviluppo immobiliare I nuovi protagonisti: operatori, fondi immobiliari, altri approcci finanziari avanzati e corporate real estate Possibili scenari di evoluzione del mercato

8 VPPD040405AnBoerP8 Esempi Le operazioni di recupero urbano e di trasformazione urbana hanno costituito la quota più importante del mercato immobiliare delle città dell Unione Europea negli anni 90* Nel decennio sono stati realizzati grandi interventi di recupero urbano per circa 200 Miliardi di Euro attraverso collaborazioni tra soggetti pubblici e privati Centro direzionale di Lille Villaggio olimpico di Barcellona Riqualificazione urbanistica di Bilbao Grandi progetti di Parigi, Londra, Birmingham, Berlino Porto di Amburgo e Rotterdam * Fonte: stima scenari immobiliari

9 VPPD040405AnBoerP9 ESEMPIO: BULLRING Property Company Fondo d investimento Profilo dell iniziativa Costruzione/riqualificazione di ~ m 2 di spazio coperto ad uso commerciale e direzionale, su un area nel centro di Birmingham Cessione dal pubblico a TBA di aree di proprietà necessarie per lo sviluppo dell iniziativa nella modalità leasehold (concessione d uso) a titolo gratuito per un periodo di 250 anni, a fronte della realizzazione di tutte le infrastrutture necessarie al progetto Modello organizzativo JV di investitori Hammerson Plc Architetto Progettista (strutturista) Developer Benoy Waterman partnership Henderson Global Investors Ltd The Birmingham Alliance Land Securities Cushman & Wakefield Jones Lang LaSalle Lunson Michenall Locazione degli immobili Building Consultancy Service Designbuild general contractor Sir Robert Società pubblica, appartenente Mc Alpine team** al City Council che ha svolto le attività di: Architetto di Chapman. Supervisione della dettaglio Taylor pianificazione e costruzione. Controllo delle norme di sicurezza e sanitarie Fornitore 1 Fornitore 2 Fornitore Fornitore N Fonte: Informazioni pubbliche disponibili, intervista a Land Securities

10 ! VPPD040405AnBoerP10 PRUSST Circa gli interventi di riqualificazione urbana (tra cui i Programmi di Riqualificazione Urbana per lo Sviluppo Sostenibile), pianificati dai Comuni. L ammontare complessivo degli investimenti è di circa 32 Miliardi di Euro, provenienti da risorse pubbliche e private, in gran parte da impiegare Tempi medi di realizzazione degli investimenti (57 anni) sono ancora troppo lunghi. Partenariato fra pubblico e privato funziona solo se gli interventi contano su elevate di risorse pubbliche Società di Trasformazione Urbana Società miste pubblico private, per favorire il decollo di collaborazioni efficaci tra Amministrazioni locali e investitori immobiliari. Negli ultimi mesi si sono moltiplicati i casi di Comuni attivi su studi di fattibilità, o i casi di STU costituite che si muovono verso il passo successivo, cioè la ricerca dei soci privati Provvedono alla progettazione, alla costruzione e quindi alla commercializzazione delle aree trasformate Concorsi internazionali Solo a Milano ricordiamo:. Il concorso per l area della Fiera di Milano. I concorsi relativi all area di GaribaldiRepubblica

11 VPPD040405AnBoerP11 Le dinamiche di volumi e prezzi nel mercato immobiliare italiano I nuovi strumenti di recupero urbanistico e sviluppo immobiliare I nuovi protagonisti: operatori, fondi immobiliari, altri approcci finanziari avanzati e corporate real estate Possibili scenari di evoluzione del mercato

12 # $ VPPD040405AnBoerP12 Miliardi di Euro, marzo %= 505,7 100%=4,1 Altre* Altri settori 99,2% IMMSI 6% 18% 29% Pirelli RE AEDES 9% 13% 25% Immobiliare 0,8% Zunino (IPI+Risanamento) Beni Stabili Capitalizzazione di Borsa Italiana * Gabetti, Acqua Marcia, Alerion, Bastogi, Brioschi, Garboli, Immobiliare Lombarda, La Gaiana

13 % & $ Indice 100 a giugno 2002* VPPD040405AnBoerP IMMSI Pirelli & C. Real Estate Beni Stabili AEDES Indice MIB IPI Risanamento Giugno 2002 Gennaio 2003 Gennaio 2004 * Stabilito sulla data di quotazione di Pirelli RE

14 VPPD040405AnBoerP14 ' & Percento, ,3% 7,5% 2,8% 1,6% 0,8% 0,5% 0,3% 0,2% Olanda Svizzera Germania USA UK Spagna Italia Giappone Fonte: Scenari Immobiliari, Assogestioni, Economist Intelligence Unit (EIU)

15 VPPD040405AnBoerP15 ( & SGR Beni Stabili SGR Pirelli & C. Real Estate SGR Sorgente SGR BNL Fondi Immobiliari BPM Real Estate DB Fondimmobiliari Fimit Investire Immobiliare SGR Nextra Pioneer Investment Management SGRpA Polis Fondi Immobiliari Mediolanum Gestione Fondi SGR Marzo 2003 Immobiliare Bancaria Origine Immobiliare Bancaria Assicurativa Industriale Previsione al 2005 sulla base dei programmi annunciati SGR nuove entranti Aedes IMMSI Magiste Real Estate Norman Fabbrica Immobiliare (MPS/Caltagirone) Generali Properties SAI Investimenti SGR Borgosesia Fonte: Analisi Value Partners su notizie apparse nella stampa

16 & & & VPPD040405AnBoerP16 Natura dei fattori Descrizione Status Norme regolamentari Limitazioni poste originariamente ai fondi nel ricorso al capitale di debito (massimo 25% del valore complessivo netto, con utilizzo del solo mutuo ipotecario) Disciplina fiscale Fondi immobiliari inizialmente penalizzati rispetto ai fondi mobiliari (imposta sostitutiva pari al 25% del reddito prodotto rispetto a quella dei fondi mobiliari, generalmente pari al 12,5%; solo le plusvalenze tassate al 12,5%) Limite superato dalla Legge 410/01 Limite superato dalla Legge 326/03 Capacità gestionali delle SGR Caratteristiche del prodotto Le differenze di performance dei fondi appaiono direttamente legate alle capacità di gestione immobiliare delle SGR Il prodotto presenta diverse criticità, che appaiono risolvibili solo attraverso approcci più innovativi Fattori chiave di successo che diverranno sempre più importanti *Salvo l ipotesi dei fondi chiusi mobiliari, che scontano un impostazione del 27% sulle plusvalenze da cessione di partecipazioni qualificate

17 VPPD040405AnBoerP17 & & & )*'+ Percento, Fondi attivi almeno dal 31 dicembre ,3% Rendimento non cash (variazione NAV) Rendimento cash (dividendi distribuiti nell anno) Rendimento netto di affitto Crescita NAV 13,8% 15,2% 4,1% Fondo Alpha Securfondo Michelangelo 8.5% 7,5% 1,0% Nextra Sviluppo Immobiliare 7,2% BNL Portfolio Immobiliare Crescita 7,1% 5,0% 4,5% 4,5% 4,6% 3,1% 2,6% 2,1% 1,6% 0,8% 1,4% 1,5% 6,1% BNL Portfolio Immobiliare 5,3% Polis Piramide Globale 4,5% 4,1% UniCredito Immobiliare Uno Valore Immobiliare Globale 1,3% Nextra Immobiliare Europa 9,5% 5,5% 4,0% 7,8% media Benchmark sperimentale di IPD/ Nomisma per gli uffici 2002 *Rispetto al valore iniziale della quota Fonte: Analisi Value Partners sui dati pubblici forniti dalle SGR

18 VPPD040405AnBoerP18 & & & & & Fondi attivi almeno dal 31 dicembre 2001 Fondo Anno di avvio Tipo di fondo Attività totali al 31/12/03 Debito Anni netto su dall'avvio attività necessari totali al per 31/12/03 investire in immobili almeno il 50% delle attività Numero di Numero settori con Paesi di presenza presenza almeno del 20% sul patrimonio immobiliare Peso della provincia più presente sul totale immobili Mio Euro Percento Percento Numero di immobili in portafoglio al 31/12/03 Numero di immobili acquisiti e venduti nel 2003 Fattori che influenzano positivamente la performance di un fondo immobiliare 1. Tempistica di contrattualizzazione dei tenant (meglio se al termine della fase di forte crescita dei valori immobiliari) 3 fondi migliori Fondo Alpha 2001 Apporto 471,6 18% % 25 2 Michelangelo Nestra Sviluppo Immobiliare 2001 Raccolta 129,4* 1* 1** 1* 1* 100%* N.d. N.d Raccolta 262, % Dimensioni (meglio più piccole, tranne che per fondi ad apporto) 3. Utilizzo della leva finanziaria 4. Velocità di investimento in immobili 3 fondi peggiori UniCredito Immobiliare Uno Valore Immobiliare Globale Nestra Immobiliare Europa 1999 Raccolta 443,0* 2* 3 3* 1* 33% 9* 1* 1999 Raccolta 205,0 12 <2*** % Raccolta 226,7 4 2** % 6 2 * Al 30 giugno 2003 ** Comprende le partecipazioni di controllo in Società proprietarie di immobili *** Non è disponibile un dato più preciso Fonte: Analisi Value Partners su dati pubblici forniti dalle SGR 5. Specializzazione per settore (facilita una gestione immobiliare più incisiva) 6. Concentrazione geografica 7. Numerosità e minore dimensione degli immobili (facilità l attività di trading) 8. Rotazione del portafoglio (per cogliere opportunità di plusvalenza)

19 VPPD040405AnBoerP19 & & # Percezione che alcune delle iniziative più recenti si basino su valori immobiliari già molto elevati Track record limitato per la maggior parte dei Fondi e per diverse SGR, con performance di breve legate al momento favorevole del mercato o ad opportunità specifiche (es. trading) Mancanza di benchmark di riferimento (accettabile solo per mercati quali l Europa Centrale,...) Scarsa liquidità, e quindi forte sconto del titolo quotato (dove presente) rispetto al NAV Limitata specializzazione dei prodotti Altre caratteristiche dei prodotti (es. durata) definite più dalle esigenze delle SGR che dalle preferenze degli investitori Strategie di gestione del rischio immobiliare da parte delle SGR ancora da affinare Governance migliorabile (soprattutto per i fondi retail)

20 VPPD040405AnBoerP20, &. /) Numero di fondi immobiliari 15 Industria/uffici Retail Residenza Alberghiero Sanitario Altro Diversificati Specializzati Diversificati Specializzati Italia (settembre 2003) USA (2002) Fonte: Assogestioni, SDA Bocconi

21 VPPD040405AnBoerP21 & & 0 & & + ' Office Retail Residential Industrial Parking Mixed Listed Unlisted ESEMPIO Europa Europa Centrale USA Australia Asia Ing Dutch retail Fund NV Ing Dutch Residential Fund NV Ing Dutch Office Fund NV Ing Logistics Property Fund Europe Ing Retail Property Fund France Belgium Ing Retail Property Fund Ibérica, LP Ing Retail Property Partnership Southern Europe CV QPark Fund Lionbrook Property Partnership Ing UK Residential Property Fund Ing UK Property Income Limited Partnership Ing UK Covent Garden Partnership Ing Property Fund Central Europe Ing Residential Fund USA Clarion Lion Properties Fund Clarion Development Ventures Lion Industrial Trust Clarion CMBS Value Fund Gramercy Fund Ing Clarion Commercial Mortgage Securitization Fund Clarion Total Return Fund Ing Reality Partners I Ing Reality Partners II Ing Real Estate Fund Clarion CRA Hedge Fund Ing Retail Property Fund Australia Ing Office Fund Australia Ing Industrial Fund Australia IP Property Fund Asia Ltd Pte Ing Global Real Estate Fund Mix di:. Segmenti. Veicoli quotati/non quotati. Investimenti diretti/in securities Offerta anche di fondi di fondi Offerta per grandi investitori della gestione di segregated portfolios

22 VPPD040405AnBoerP22 + & USA Italia ESEMPI I Real Estate Investment Trust (Reit) sono quotati in Borsa, e quindi soggetti a. Sarbanes and Oxley Act del 2002 e relativi Sec Rulings. Nyse Regulations sulla corporate governance del novembre Sec Regulations Principali requisiti di governance. Board con maggioranza di amministratori non esecutivi e indipendenti. Almeno tre comitati a livello di board (controllo interno, remunerazione, nomine) composti esclusivamente da amministratori indipendenti. Elevata trasparenza sui processi e sulle decisioni a livello di board. Responsabilizzazione esplicita del board sulle decisioni chiave, sull affidabilità delle informazioni finanziarie fornite e sull efficacia dei sistemi di risk management e di controllo interno Fondi immobiliari soggetti, tra l altro. Al codice di comportamento di Borsa S.p.A. in materia di internal dealing (se quotati). Al regolamento della Banca d Italia sulla Trasparenza delle operazioni e dei servizi finanziari. Alla riforma del regolamento Consob n /1998 ( regolamento intermediari, da approvare) Fondi per investitori istituzionali con garanzie maggiori rispetto a quelli retail Novità per i fondi retail con il Fondo Tecla di Pirelli & C. Real Estate (3 consiglieri indipendenti su 7 nel CDA della SGR, Comitato consultivo con 5 membri scelti dall assemblea dei sottoscrittori, Comitato investimenti con esperti indipendenti), però ancora lontano da best practice USA (es. no maggioranza di consiglieri indipendenti, comitati con poteri solo consultivi, no comitato nomine)

23 + # & # $ &+ )*' VPPD040405AnBoerP23 Attrattività intrinseca dell investimento immobiliare (fattore esogeno, non influenzabile) (Per i prodotti destinati alla clientela retail) capacità distributiva, che resta un fattore chiave di raccolta nel risparmio gestito in Italia Capacità della SGR di garantire performance elevate, attraverso una progettazione dei prodotti più mirata sui fattori chiave di successo e una gestione immobiliare efficace Capacità della SGR di innovare il prodotto, rendendolo sempre più attraente per la clientela cui è destinato (retail; istituzionale italiana, istituzionale estera)

24 # & & VPPD040405AnBoerP24 Criticità Valori immobiliari Track record del prodotto Benchmark Liquidità Specializzazione Altre caratteristiche del prodotto Gestione del rischio Governance Possibili contromisure/azioni innovative Acquisto anche di immobili da riqualificare e di quote di aree da sviluppare Maggiori garanzie sulle valutazioni Sforzo di comunicazione/educazione del potenziale investitore Utilizzo di un benchmark sviluppato da un service provider indipendente Utilizzo di finestre (consentite dalla nuova normativa) per permettere l uscita con sconto ridotto rispetto al NAV Facoltà di uscita per investimenti in altri fondi gestiti dalla SGR, con lock up per un certo periodo Concessione su richiesta di fidi temporanei (in assenza di uscita) a fronte dell investimento Lancio di prodotti specializzati su segmenti e Paese Abbinamento con altri prodotti offerti dalla SGR (es. polizze vita unit linked) Da mettere a fuoco coinvolgendo fin dall inizio le reti di vendita (es. durata) Mix di strategie immobiliari (le stesse utilizzate per contenere i valori immobiliari) e di strategie finanziarie (es. hedging su indici di settore o su mercati correlati inversamente) In linea con la normativa USA per i REIT

25 VPPD040405AnBoerP25 1 # & + Data di avvio Patrimonio immobiliare Caratteristiche dei titoli emessi Consorzio responsabile per la vendita (attraverso aste pubbliche) Principali risultati SCIP I Dicembre 2001 Portafoglio residenziale con un valore di mercato di 3,5 Miliardi di Euro Portafoglio commerciale con un valore di mercato di 1,5 Miliardi di Euro Emissione totale di 2,3 Miliardi di Euro suddivisa in:. Classe A1: titoli per 1 Miliardo con scadenza attesa 1 anno. Classe A2: titoli per 1,3 Miliardi con scadenza attesa 2 anni G6: Pirelli & C. Real Estate, Romeo Gestioni, Deloitte & Touche, Banca Intesa, Romeo Immobiliare, Knight Frank Sono state rimborsate entrambe le due classi di titoli alla 1a scadenza prevista SCIP II Dicembre 2002 Portafoglio residenziale e commerciale con un valore di mercato di 7,8 Miliardi di Euro Emissione totale di 6,6 Miliardi di Euro suddivisa in:. A1: titoli per 1,5 Miliardi con scadenza attesa aprile A2: titoli per 2 Miliardi con scadenza attesa aprile A3: titoli per 1,7 Miliardi con scadenza attesa aprile B: titoli per 0,8 Miliardi con scadenza attesa ottobre C: titoli per 0,5 Miliardi con scadenza attesa ottobre 2006 Lazard Real Estate e Fintecna I risultati delle vendite nel 2003 sono largamente inferiori alle previsioni, con ricavi di ~ 700 Milioni di Euro, insufficienti a rimborsare in tempo la 1 emissione in scadenza ad aprile. Il MEF dovrà far ricorso ad un prestito di 800 Milioni di Euro dalle banche per consentire a SCIP di rimborsare le obbligazioni

26 2 )... VPPD040405AnBoerP26 Patrimonio SpA è stata creata dal Ministero dell Economia e delle Finanze con la Finanziaria 2003 per migliorare la gestione degli asset dello Stato, operando su tre linee: Gestione, valorizzazione e vendita di beni disponibili Gestione e valorizzazione di beni demaniali Gestione e valorizzazione di concessioni e diritti d uso L entità del patrimonio immobiliare pubblico è stata stimata intorno agli 800 Miliardi di Euro, di cui circa il 60% è costituito da terreni, il 40% da fabbricati di proprietà di Amministrazioni centrali, Comuni, Enti pubblici. Per quanto riguarda gli immobili, i beni che si possono dismettere sono stati valutati circa 90 Miliardi di Euro A fine 2003 i primi 39 immobili sono stati conferiti dallo Stato alla Patrimonio SpA; 11 di questi erano carceri. A questo proposito è stata inoltre costituita da Patrimonio S.p.A. una società di scopo, con la missione di vendere i vecchi edifici penitenziari A ottobre 2003 Patrimonio ha selezionato gli advisor e la SGR per il lancio del proprio fondo immobiliare L avvio dell operazione SCIP III (che interesserà in particolare gli immobili della Difesa, delle Poste e delle Ferrovie) al momento è ferma

27 VPPD040405AnBoerP27 Banca cedente Cede portafogli di mutui performing e/o non performing Società costituita per acquistare il portafoglio di mutui, finanziata tramite. Equity. Emissione obbligazionaria Master Servicer Amministra i portafogli acquisiti e tiene i rapporti con gli investitori Società Veicolo (Special Purpose Vehicle SPV) Servicing Special Servicer Gestisce i portafogli di mutui non performing in coerenza con gli obiettivi del piano di recupero Finanziatore Finanzia l equity di SPV Investitori istituzionali Acquistano le obbligazioni emesse da SPV Approccio introdotto in Italia a valle della Legge 130/99 sulle cartolarizzazioni Schema utilizzabile anche per operazioni di conduit (portafogli di Mortage Backed Securities a basso rischio, costruiti da subito per essere cartolarizzati e finanziati attraverso l emissione di obbligazioni) Il mercato MBS negli USA si è moltiplicato per 9 in 20 anni e coinvolge operatori istituzionali (Federal National Mortgage Association/ Fannie Mae; Federal Home Loan Mortgage Corporation/ Freddie Mac)

28 &+ VPPD040405AnBoerP28 MODELLO SVILUPPATO PER UNA GRANDE BANCA ITALIANA Funzione Real Estate Principali aree di responsabilità Monitoraggio del mercato immobiliare Focus sulle opportunità legate a operazioni straordinarie Marketing & Business intelligence Supporti operativi e Staff dedicate Servizi al Top Management Demand management & Planning Presidio di servizi specifici per il Top Management Definizione dei fabbisogni immobiliari dei clienti interno Recepimento, valutazione e smistamento delle richieste di intervento Asset Management Property Management Facility Management Project Management Agenzia Definizione delle scelte di portafoglio per massimizzare il rendimento del patrimonio e minimizzare i costi degli spazi occupati Gestione delle attività amministrative legate agli immobili di proprietà ed in uso Soddisfacimento delle esigenze di servizi (alle persone, tecnico manutentivi ) degli utilizzatori e gestione dei rapporti con subcontractor Definizione del piano di realizzazione degli interventi sugli immobili e gestione dei rapporti con gli appaltatori Governo delle attività per l intermediazione degli immobili (compravendita, locazione)

29 VPPD040405AnBoerP29 Le dinamiche di volumi e prezzi nel mercato immobiliare italiano I nuovi strumenti di recupero urbanistico e sviluppo immobiliare I nuovi protagonisti: operatori, fondi immobiliari, altri approcci finanziari avanzati e corporate real estate Possibili scenari di evoluzione del mercato

30 VPPD040405AnBoerP30 2 Crescita Avvitamento Rialzo lento e graduale dei tassi di interesse Tenuta sostanziale del mercato (con ciclicità contenute) Progressiva diffusione di strumenti finanziari coerenti con le specificità del settore Aumento della trasparenza del mercato (informazioni, benchmark, ) Successo di alcuni grandi progetti di riqualificazione urbana Rialzo accelerato dei tassi di interesse Ciclicità forte di alcuni segmenti (in particolare residenziale), accelerato dalla messa sul mercato di immobili con mutui non più rimborsabili Forte ripresa dei mercati di borsa Crack di operatori/operazioni fortemente indebitate Performance negativa dei prodotti destinati al retail (es. fondi) PER DISCUSSIONE Evoluzione condizionata da: Fattori esogeni (tassi di interesse, ciclo economico, mercati di borsa, psicologia dei risparmiatori, ), ma anche da fattori gestibili dagli operatori e dalle amministrazioni pubbliche (professionalità, corretta gestione dei rischi, successo nella collaborazione tra pubblico e privato, )

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

L analisi economico finanziaria dei progetti

L analisi economico finanziaria dei progetti PROVINCIA di FROSINONE CIOCIARIA SVILUPPO S.c.p.a. LABORATORI PER LO SVILUPPO LOCALE L analisi economico finanziaria dei progetti Azione n. 2 Progetti per lo sviluppo locale LA FINANZA DI PROGETTO Frosinone,

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Ing. Stefano Molino Investment Manager Innogest SGR SpA Torino, 31 Marzo 2011 Venture Capital: che cos è? L attività di investimento istituzionale

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario

Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario 9 Signori azionisti, il 2005 è stato per Manutencoop Facility Management S.p.A. un anno di particolare impegno: il completamento delle

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI Asset, Property e facility management Roma 28 febbraio 2015 Relatore: Ing. Juan Pedro Grammaldo Argomenti trattati nei precedenti incontri Principi di Due Diligence

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

LA NOSTRA GENTE. Europa continentale

LA NOSTRA GENTE. Europa continentale LA NOSTRA GENTE Europa continentale LA NOSTRA GENTE 02 IL NOSTRO TEAM Il nostro Retail Team Europa gestisce parchi commerciali in Francia, Italia, Portogallo e Spagna con uffici a Londra, Parigi e Madrid.

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania)

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Business Plan KIG RE - DIOMA Valore acquisizioni immobiliari, gestione, sviluppo e ricollocazione assets immobiliari della società veicolo di investimento

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1. Il Gruppo e le sue attività Pag. 2. La filosofia della holding Pag. 4

Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1. Il Gruppo e le sue attività Pag. 2. La filosofia della holding Pag. 4 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1 Il Gruppo e le sue attività Pag. 2 La filosofia della holding Pag. 4 Contact: Barabino & Partners Claudio Cosetti c.cosetti@barabino.it

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

AEDES S.p.A. Bastioni di Porta Nuova, 21 20121 MILANO TEL: 02 6243.1 FAX: 02 29002719 Cap.Soc. sottoscritto e versato Euro 26.460.001,62 R.E.A. Milano N.112395 Registro delle Imprese di Milano e C.F. 00824960157

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09

Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Prof.ssa Claudia M. Golinelli Relazioni tra proprietà, gestione

Dettagli

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE LINEE GUIDA PER UNA EFFICACE PRESENTAZIONE DI UN BUSINESS PLAN INTRODUZIONE ALLA GUIDA Questa breve guida vuole indicare in maniera chiara ed efficiente gli elementi salienti

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Advisory Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 1 2 3 Il trend del risparmio gestito prima e dopo la crisi finanziaria

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli