Le Tecnologie Digitali per lo Sviluppo del Progetto Paese

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le Tecnologie Digitali per lo Sviluppo del Progetto Paese"

Transcript

1 Le Tecnologie Digitali per lo Sviluppo del Progetto Paese 21 Ottobre 2009 Stefano Pileri Presidente CSIT Vice Presidente UIR

2 LE TECNOLOGIE DIGITALI PER LO SVILUPPO DEL PROGETTO PAESE Il Gap Digitale delle Imprese La Situazione Infrastrutturale Verso un nuovo Progetto Paese Il Vademecum per il rilancio delle Imprese Stefano Pileri Presidente CSIT

3 Alfabetizzazione digitale nelle imprese La diffusione di internet nel mondo business prosegue: nel 2008 il 66% delle aziende italiane erano on-line Il mercato delle medio-grandi imprese sembra vicino alla saturazione: negli ultimi tre anni gli scostamenti sono marginali. A causa della forte incidenza delle piccole imprese (oltre 4,2 milioni pari al 95% del totale), complessivamente 1/3 delle aziende continua a non essere in rete (e tra le microimprese il tasso sale al 43%) Migliaia imprese Aziende Aziende internet internet e e penetrazione penetrazione sull universo sull universo 61% % 66% Imprese % Imprese Aziende Aziende internet: internet: SOHO SOHO vs vs PMI PMI (2006-8) (2006-8) 49% 46% 43% 51% 54% 57% 8% 7% 7% 92% 93% 93% 100% 80% 60% 40% 20% 0% % Imprese Fonte: Elaborazioni Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici su dati Between, Base: aziende con 1+ dipendenti. Interviste ad un campione rappresentativo di imprese 3

4 L ICT è ancora poco associato allo sviluppo del business ICT ICT motore motore di di sviluppo sviluppo per per il il business business -- Benefici Benefici attesi attesi dall ICT dall ICT La percezione dell IT 60% finalizzata alla riduzione costi è ancora troppo 50% radicata 40% Solo per 1/3 ca. delle aziende l ICT l è visto come 30% miglioramento della 20% conoscenza dei clienti, miglioramento 10% dell assistenza, incremento della visibilità sul mercato. 0% 1-9 add add 50 + add Totale Sviluppo ricavi 14% 17% 19% 14% Contenimento dei costi 51% 48% 47% 51% Sviluppo innovazione tecn. 14% 12% 12% 14% Maggiore qualità dei servizi offerti 18% 19% 17% 18% Diversificazione dei servizi offerti 2% 3% 4% 2% Base: aziende con 1+ dipendenti. Interviste ad un campione rappresentativo di imprese Fonte: Elaborazioni Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici su dati Between,

5 Motivazioni del non utilizzo della larga banda e di internet Inutilità Motivazioni Motivazioni del del non non uso uso della della larga larga banda banda 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% 1-9 add add 50 + add Totale Ci collegheremo nei prossimi 12 mesi 11% 14% 6% 11% Stiamo valutando 5% 13% 0% 6% Non conosco questi collegamenti 1% 0% 0% 1% La nostra zona non è coperta 17% 64% 69% 21% I collegamenti sono troppo costosi 4% 4% 10% 4% Questi collegamenti non servono 66% 2% 0% 61% E troppo complicato 3% 0% 0% 3% Costano troppo i PC, l'abbonamento al servizio o i costi telefonici per navigare Fonte: Elaborazioni Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici su dati Between, % 60% 40% 20% 0% in 12 mesi 11% 46% 0% 10% Stiamo valutando 15% 0% 0% 14% Non serve 71% 54% 0% 75% Non viene garantita la sicurezza dello scambio di informazioni e dati Digital Divide Costo Motivazioni Motivazioni del del non non uso uso di di internet internet 1-9 add add 50 + add Totale 0% 29% 0% 2% 20% 0% 0% 18% 5

6 Imprese digitali: il benchmarking con l Europa Percentuale Percentuale di di imprese imprese (10-49 (10-49 addetti) addetti) con con collegamento collegamento internet internet a a larga larga banda banda Spagna Francia Belgio Svezia Regno Unito UE Paesi Bassi Germania Irlanda Italia Portogallo Danimarca Austria Grecia Fonte: Elaborazioni Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici su dati Eurostat, 2008 Percentuale Percentuale di di imprese imprese che che hanno hanno ricevuto ricevuto ordinativi ordinativi tramite tramite strumenti strumenti di di rete rete (EDI (EDI o o internet) internet) Regno Unito Paesi Bassi Irlanda Germania Danimarca Portogallo Svezia UE Belgio Finlandia Austria Francia : : 13 Spagna Lussemburgo Grecia Italia N.B: sono considerate nel dato solo le imprese che hanno venduto almeno l 1% on-line Fonte: Elaborazioni Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici su dati Eurostat,

7 La Spesa IT nel 2008 nelle Imprese Italiane Fonte: Rapporto Assinform 2009 per dimensioni di impresa (dati in M ) Una spesa IT ridotta rispetto ai Paesi Europei (es Francia: 55B ) e particolarmente ridotta tra le PMI 7

8 LE TECNOLOGIE DIGITALI PER LO SVILUPPO DEL PROGETTO PAESE Il Gap Digitale delle Imprese La Situazione Infrastrutturale Verso un nuovo Progetto Paese Il Vademecum per il rilancio delle Imprese Stefano Pileri Presidente CSIT

9 Il problema del Digital Divide La connessione in fibra ottica della centrale telefonica alla rete di trasporto e la presenza di apparati DSLAM nelle centrali telefoniche sono le condizioni abilitanti per la diffusione di servizi ad alta velocità Nel 2008 il 5% della popolazione italiana risiedeva in zone caratterizzate da situazioni di digital divide di lungo periodo, mentre il 7% si trovava in aree di digital divide di medio periodo Digital Digital Divide Divide e Vincoli Vincolistrutturali Vincoli strutturali Popolazione % Senza DSLAM, senza fibra 3% Linee lunghe (centrali con 2% DD lungo clienti a oltre 3-4 km) Con MUX, senza fibra 3% Con mini DSLAM, senza fibra DD medio 4% Con DSLAM e fibra 88% TOTALE 100% Coperto Elaborazioni Confindustria Servizi Innovativi su dati vari 9

10 Piano Romani: un impegno del Governo per abbattere il Digital Divide (1471 mln ) Obiettivi di di riduzione del del Digital DigitalDivide Divide del del Piano Piano Romani Soluzioni proposte N. Nodi Incidenza su DD (%) % soluzioni Mobile % soluzioni Fisse Incidenza su DD da soluzioni Mobile Incidenza su DD da soluzioni Fisso Centrali non servite da BB Centrali con MiniDslam Linee lunghe (al netto di quelle su apparati) Apparati mux/ concentratori ,0% 67% 33% 2,0% 1,0% ,0% 12% 88% 0,5% 3,5% ,8% 86% 14% 1,5% 0,3% ,4% 40% 60% 1,4% 2,0% 12,2% 5,4% 6,8% 10

11 REGIONI Abruzzo Abruzzo Abruzzo Basilicata Basilicata Calabria Calabria Campania Campania Campania Emilia Romagna Emilia Romagna Emilia Romagna Emilia Romagna Emilia Romagna Friuli Friuli Friuli Lazio Lazio Lazio Lazio Liguria Liguria Lombardia Lombardia Lombardia Lombardia Lombardia Lombardia Lombardia Lombardia Lombardia Lombardia Marche Marche Piemonte Piemonte Piemonte Piemonte Puglia Puglia Sardegna Sicilia Sicilia Sicilia Toscana Toscana Toscana Toscana Trentino Alto Adige Trentino Alto Adige Umbria Umbria Veneto Veneto Veneto Veneto Veneto DISTRETTI Atessa Teramo - Pescara Val di Sangro Matera Metapontino Bisignano Sibari Avellino Marcianese Solofra Bologna Carpi Mirandola Parma - Langhirano Sassuolo Pordenone Pordenone San Daniele Civitavecchia Frosinone Guidonia Roma La Spezia Riviera di Ponente Brenta Castel Goffredo Gallaratese Lumezzane Monza Brianza Serico Comasco Val Seriana Valle dell'arno Varese Vimercate Fermano-Maceratese Pesaro Biella Borgomanero Canavese Verbano-Cusio-Ossola Bari Lecce Calangianus-Tempio Pausania Mazzara de Vallo Palermo Siracusa Arezzo Capannori Massa Carrara Prato Trentino Trentino Deruta Marsciano Belluno Montebelluna Treviso - Vicenza Verona Verona SETTORI Apparecchiature elettriche Mobile Automotive Mobile Agroalimentare Agroalimentare Alimentare Vitivinicolo Orafo Conciario Motoristico Abbigliamento Biomedicale Agroalimentare Ceramica Sedia Mobile Agroalimentare Nautica Carta Lapideo Aerospaziale Nautico - Cantieristica Agricolo - Florovivaistico Calzaturiero Tessile Abbigliamento Rubinetteria Mobile Tessile Tessile Meccanica Termoelettromeccanica HiTech Calzaturiero Mobile Tessile Metalmeccanico Stampaggio Lamiere Casalinghi HiTech Nanotecnologie Sughero Pesca Meccatronica Meccanica Orafo Carta Marmo Tessile Tecnologico Porfido Ceramica Arredamento e Metalmeccanico Occhiale Sportsystem Moda Moda Termomeccanica Le Tecnologie Digitali per lo Sviluppo del Progetto Paese Distretti Industriali: una priorità per le Imprese da rispettare Occorre dare priorità ai 60 distretti industriali selezionati da Confindustria per il progetto pilota sulla Larga Banda. Copertura Copertura ADSL ADSL Lorda Lorda dei dei distretti distretti industriali industriali italiani italiani Lista Lista dei dei distretti distretti industriali industriali selezionati selezionati da da Confindustria Confindustria Numero Distretti Industriali Distriduzione Numero Distretti Industriali per % di copertura ADSL 156 Totale Distretti Industriali 1 5 0% >0% - <50% 6 50% - <70% 10 70% - <80% % di copertura lorda 27 80% - <90% 84 90% - <100% % 11

12 ANALISI INFRASTRUTTURE Copertura a Larga Banda nel Lazio, nella Provincia e nel Comune di Roma Accesso Fisso Copertura broadband a fine 2008 Amministrazioni Copertura Broadband lorda Copertura Broadband netta ( ) Copertura IPTV Regione Lazio 96,8% 94,2% 64,8% Provincia di Roma 99,0% 97,0% 77,3% Comune Roma 99,6% 97,8% 86,4% Evoluzione copertura Broadband netta Amministrazioni Regione Lazio 94,2% 94,4% 95,9% Provincia di Roma 97,0% 97,2% 98,1% Comune Roma 97,8% 98,0% 99,0% ( ) per effetto degli apparati in rete di accesso; si stima che fino a 2 punti percentuali siano soggetti al fenomeno delle linee lunghe Accesso Mobile ( ) Amministrazioni Copertura UMTS Popolazione Copertura GSM Popolazione Regione Lazio 82,70% 99,70% Provincia di Roma 89,70% 99,80% Comune di Roma 96,20% 99,90% Evoluzione copertura UMTS/HSDPA (popolazione) Amministrazioni Regione Lazio 82,7% 85,7% 88,7% Provincia di Roma 89,7% 92,7% 95,7% Comune Roma 96,2% 97,4% 98,6% ( ) Dati riferiti alla rete Telecom Italia 12

13 ANALISI INFRASTRUTTURE Copertura Servizi Broadband a Roma fino a 20Mb/s (IP e ADSL2+) fino a 7Mb/s con servizio a 20Mb/s parzialmente coperta da Minidslam con servizio a 7Mb/s parzialmente coperta da Minidslam coperta parzialmente da Minidslam senza copertura o con servizio chiuso al provisioning Copertura Servizio Fast Ethernet FO Servizi Broadband, copertura della popolazione telefonica del Comune di Roma: Servizio ADSL (min 640 Kbit/s): 99,5 %. Servizio ADSL2+ (min 7 Mbit/s): 97,4%. Servizio IPTV (20 Mbit/s): 86,38% Servizio Fast Ethernet FO (10 Mbit/s bidirez.): 23% 13

14 ANALISI INFRASTRUTTURE: Roma e Milano ROMA E MILANO: infrastrutture a confronto / Rete Fissa Dimensioni di riferimento (Comune) ROMA MILANO Note Numero di Unità immobiliari Fonte: Numero di edifici Fonte: Estensione rete viaria (km di strade) Fonte: Tele Atlas Infrastrutture di telecomunicazioni ROMA MILANO Note Aree di Centrale Fonte: Telecom Italia (TI) Infrastrutture (km di tracciato) (TI ) 300 (FW) MW TI FW (parziale sovrapp.) Fonti: Telecom Italia (TI) Metroweb (MW) Fastweb (FW) La rete di distribuzione in rame (km cavo) Fonte: Telecom Italia (TI) TI Fonti: Telecom Italia (TI) MW TI La rete in fibra ottica esistente (km cavo) Metroweb (MW) FW FW Fastweb (FW) Stime per la Rete di Nuove generazione Stima dei km cavo in fibra ottica da posare per cablare tutti gli edifici (in aggiunta a quelli già disponibili) Stima dei km di scavo per cablare tutti gli edifici (in aggiunta a quelli gia' disponibili) Percentuale di edifici raggiunti da infrastrutture utili (anche di terze parti ) per la posa di fibra ottica Building potenzialmente raggiungibili in f.o. senza opere di scavo di cui building passed/connected in f.o. da TI e FW ROMA MILANO ~ ~1600 ~3200 ~100 ~12% ~82% ~ ~ ~ TI (sedi business) FW ~ (7200 NGN FTTx TI ( FTTH FW) Note Elaborazione TI con dati MW (per Milano) Elaborazione TI con dati MW (per Milano) Elaborazione TI con dati MW (per Milano) Elaborazione Telecom Italia Fonte: Telecom Italia Fastweb 14

15 LE TECNOLOGIE DIGITALI PER LO SVILUPPO DEL PROGETTO PAESE Il Gap Digitale delle Imprese La Situazione Infrastrutturale Verso un nuovo Progetto Paese Il Vademecum per il rilancio delle Imprese Stefano Pileri Presidente CSIT

16 Verso un nuovo Progetto Paese Innovare è una priorità di Sistema L Innovazione Digitale costituisce oggi una priorità non più dilazionabile, infatti essa ha impatti diretti sulla crescita del PIL dei Paesi in quanto migliora la produttività, migliora l occupazione ed incrementa gli investimenti. Il Progetto Paese Italia Digitale richiede di: Sviluppare il Know how Digitale tramite la Scuola, la promozione del Governo e dell Industria (e di Confindustria); Sviluppare i Servizi Digitali (offerta di e-government della PA, e-banking, delle BANCHE, e-commerce) Stimolare l utilizzo dei Servizi Digitali nelle Imprese, nella PA e nelle Famiglie ( Norme per lo Switch Off assistito dalle Reti Amiche) Sviluppare l Infrastruttura Digitale a banda larga: eliminare il Digital Divide, sviluppare le reti di nuova generazione (NGN) Know How Digitale Infrastrutture Digitali Offerta di Servizi Digitali Domanda di Servizi Digitali 16

17 La Crescita della Ricerca e dell Innovazione Nel Merito... Promuovere la ricerca su Internet di nuova generazione Stimolare la ricerca sulle Tecnologie per Nuovi Servizi (wireless, ottica, Networking, IT), tecniche di Efficienza Energetica, Monitoraggio Ambientale, Sicurezza delle reti ICT Indirizzare le Università ed il mondo della scuola verso la preparazione di profili professionali interessanti per le imprese del settore ICMT Promuovere trasferimento scientifico e tecnologico a livello nazionale ed internazionale... e nel Metodo Know How Digitale Infrastrutture Digitali CNR Offerta di Servizi Digitali Domanda di Servizi Digitali Raccordo con Industria 2015 e nuovo programma ICT Sviluppare la diffusione di Know How tra le nostre PMI Accordi e collaborazione con i centri di eccellenza nazionali ed internazionali 17

18 Sviluppare le Infrastrutture Digitali Attuazione del Piano Romani per l eliminazione del Digital Divide di prima e seconda generazione (1471 M ) ed avvio della realizzazione NGN Know How Digitale Sviluppo di Infrastrutture Digitali Offerta di Servizi Digitali Domanda di Servizi Digitali Innovazione della Normativa per il forte stimolo allo sviluppo di reti ottiche di nuova generazione ( infrastrutture leggere, condivisione di infrastrutture, nuovi piani regolatori per le infrastrutture, sistematico sviluppo dei piani Innovazione della Regolamentazione NGN secondo i principi del Risk Premium e del Risk Sharing per la massimizzazione del ritorno sui notevoli investimenti necessari Sviluppo del Piano di Switch Off al Digitale Terrestre come opportunità di arricchimento dei contenuti digitali e di accesso ad Internet a Larga Banda per i non PC - user 18

19 Sviluppare la Domanda Digitale Imprese Know How Digitale Infrastrutture Digitali Utilità: Necessità e convenienza all utilizzo di Internet per la fruizione dei servizi delle PA (Sviluppo servizi e-government nei comuni, sportello unico di accesso impresa in un giorno,..), Sicurezza, Green Enterprise. Offerta di Servizi Digitali Domanda di Servizi Digitali Know How ed Incentivazione: Diffondere la cultura dell azienda in rete (Benchmarks, Seminari di aggiornamento, Corsi online, ecc.), (Road Show Confindustria), defiscalizzazione. Semplicità: semplificare le offerte, anche con le nuove tecnologie IT (Cloud Computing ed Outsourcing) e investire sulle funzioni di help desk ed assistenza tecnica Copertura: Eliminazione del Digital Divide nelle Aree di Sviluppo Industriale e nei Distretti per soddisfare la domanda inestressa da parte delle Aziende 19

20 Sviluppare l Offerta Digitale Piano Brunetta (+ Ministri competenti) per e-government (priorità per Comuni, Scuole, Sanità, Giustizia ma poi Turismo e Beni Culturali, Sicurezza, Energia ed Ambiente) Know How Digitale Infrastrutture Digitali Offerta di Servizi Digitali Domanda di Servizi Digitali Innovazione Normativa per il forte stimolo alla erogazione e fruizione dei servizi pubblici online (l interazione on-line deve diventare un diritto dovere con assistenza delle Reti Amiche). Ruolo attivo dell Industria ICT e delle Banche per facilitare lo sviluppo dei grandi sistemi digitali project financing ed innovazione tecnologica (Cloud Comp, SaaS), velocizzazione pagamenti della PA Necessità di un opportuno finanziamento del Governo almeno nella fase iniziale del lancio dei progetti ( % new, % all interno della spesa IT corrente della PAC e PAL). 20

21 L incentivazione: una necessità per le Imprese nel progetto i2012 Nelle relazioni con la PA, può essere proposto una soluzione ICT Impresa-PA Digitale per Gli adempimenti necessari alla creazione di imprese on line tramite SUAP L impiego della Firma Elettronica e della Posta Elettronica Certificata La Gestione della Fatturazione Elettronica La Digitalizzazione della Documentazione d impresa e la sua Conservazione accedendo a forme di Incentivazione da promuovere presso la PA - Aumento delle agevolazioni fiscali (su IRES e IVA) per le aziende che adottano servizi a Banda Larga - Sgravi per le imprese che investono in attività di R&D associate alla Digitalizzazione - Sgravi per le Imprese che investono in ICT per il dialogo con la PA - Riduzione degli oneri contributivi per le aziende che assumono personale specificamente dedicato ad attività ICT, secondo i profili EUCIP 21

22 La piattaforma Roma Digitale UNA ROMA PIU MODERNA, SICURA, PRODUTTIVA, VIVIBILE Servizi Sicurezza e Monitoraggio degli accessi e delle aree critiche Controllo ambiente Info-Mobilità E-Health (Sanità Elettronica) Telemedicina Formazione e Teledidattica Efficienza della PA Efficienza Energetica Promozione del Patrimonio Culturale ed Artistico Piattaforma Applicazioni e Soluzioni a beneficio di Cittadini e delle Imprese Reti a larga e larghissima banda, fisse e mobili (Fattore Abilitante) 22

23 CONTENUTI PROGETTUALI: possibili applicazioni Sicurezza pubblica E-Health Pubblica Amm. Infomobilita Beni culturali Scuola Ambiente Produttivita d impresa Telesorveglianza, supporti specifici per ambiti istituzionali (polizia, pompieri,..) Fascicolo Elettronico, Digitalizzazione dei dati, Prescrizioni online, Telemedicina Gestione pratiche paperless, digitalizzazione documenti Informazioni su traffico in tempo reale e sul trasporto pubblico, Telepayment Informazioni turistiche, mappe, servizi di localizzazione via mobile Larga banda, Wifi, PC low cost, biblioteca digitale Efficienza energetica, controllo basato su sensor networks Asssistenza remota, CRM, ERP, Sales Force Management, Work Force Management 23

24 La Sicurezza a tutela del Cittadino e dei Beni Pubblici La digitalizzazione infrastrutturale delle PA, attuata con la piattaforma di rete e i data center di nuova generazione, costituiscono il naturale supporto per servizi con elevate performance e capillarità Beni Culturali Territorio Cittadino Infrastrutture Pubbl. Tutela del patrimonio e dei siti Controllo dei flussi Analisi dei percorsi nei siti Monitoraggio opere Integrazione con i sistemi anti-intrusione intrusione e anti-incendio incendio Videosorveglianza discreta ed integrata negli ambienti Sicurezza dei cittadini Tutela del patrimonio artistico Monitoraggio del traffico Sistemi antiterrorismo Monitoraggio zone sensibili (Stazioni, Parchi, Scuole, etc.) Tutela del centro storico con Zone a Traffico Limitato (ZTL) Sicurezza dei viaggiatori tifosi autorità etc. Tutela infrastrutture e rete di trasporto Sistemi antiterrorismo Sistemi identificazione persone Monitoraggio zone sensibili Integrazione con le attività di pubblica sicurezza SICUREZZA CITTADINI E BENI PUBBLICI 24

25 LE TECNOLOGIE DIGITALI PER LO SVILUPPO DEL PROGETTO PAESE Il Gap Digitale delle Imprese La Situazione Infrastrutturale Verso un nuovo Progetto Paese Il Vademecum per il rilancio delle Imprese Stefano Pileri Presidente CSIT

26 Il Vademecum per l Impresa Digitale Roadmap per il rilancio delle Imprese attraverso le risorse dell ICT e linee guida progettuali per una Digital Platform utilizzando i building blocks. Application Application & People People based based Services Services Desk. & Lan Mgt. Application Services SaaS Cloud Comput. Digitalizzazione IT/TLC IT/TLC Services Services Unified Commun. Security Services Storage Services Backup Services DRaaS Virtualization IT/TLC IT/TLC Infrastracture Infrastracture Office Internet Broadband IaaS LAN Data Center Sviluppo delle Infrastrutture e del Business 26

27 Le nuove dotazioni tecnologiche per l Impresa Digitale, semplice ma evoluta Un solo numero verde! Portale di amministrazione Non è necessario fare un progetto! Vantaggi per l Impresa Ottimizzazione dello spazio ed abilitazione ai servizi di voce evoluta Un solo cablaggio dati e fonia in aggiunta al risparmio energetico 27

28 Processi nelle Imprese e mapping delle soluzioni ICT Dematerializzazione PEC Fatturazione Elettronica 28

29 Le soluzioni e la ricaduta sulla produttività Piena valorizzazione della Larga Banda e delle opportunità di Business dell Impresa in Rete Sviluppo di soluzioni sia per l ottimizzazione dei costi sia per lo sviluppo del business aziendale tramite l ICT (extended enterprise) Sviluppo di soluzioni integrate, basate su IP e WEB ( Unified Communication ), soluzioni WEB Centriche, secondo il paradigma della Virtualizzazione delle risorse e del Cloud Computing Focalizzazione sulle semplificazione e dematerializzazione (Sportello Unico e aggiornamento Normative) Customizzazione e Caring per le esigenze delle singole imprese e categorie (negozi, studi professionali, aziende) Possibilità di bundling e combinazione di soluzioni sia infrastrutturali (sia come IT che come TLC) che applicative Aggregazione di Partners commerciali, con molteplicità di soluzioni e dei modelli di business (es. Open Source) Fonte: Commissione Europea, DG Infomation Society - The ICT impact on growth and productivity,

30 Il Progetto Paese Crescita delle Infrastrutture Crescita dei Servizi e Migliore operatività Superamento DD Next Generation Network Cloud Computing Tecnologie IT Investimenti Pubblico e Privato Le Reti di Impresa e-gov 2012 Normativa Efficace Incentivazione ICT Opportunità di Crescita per le Imprese del Paese 30

31 Backup Stefano Pileri Presidente CSIT

32 Cloud computing, the next generation IT, i servizi digitali nelle Imprese SaaS Markets Connectors Cloud Development Platforms Integration Standards Multi-tenancy Architecture Internet-caching technologies vcloud Infrastructure Virtualization Local caching Rich Internet Applications 32

33 Ufficio Virtuale Integrato Una Consolle WEB integrata per tutti I servizi di dicomunicazione aziendale della PMI Attivazione diretta one click dai PC Aziendali Toolbar personalizzate Backup Locale / Remota Dei Documenti del PC Link Diretto al Service Provider (CRM, Trouble Ticketing, ) Barra Aggiuntiva Personalizzabile Unified Messaging (Fax, SMS, MMS, Voice, ) A/V Comunicazione PC 2 PC Archivio MAIL Posta Elettronica Accesso e Gestione Documentazione Aziendale Gestione sale Riunioni E Web Conference Instant Messaging Segreteria Vocale 33

34 Gestione Documentale Digitale La Normativa in in vigore favorisce la la Dematerializzazione documentale anche per le le PMI T.U. sulla docum. amministrativa D.P.R. 445/2000 e successive modifiche DL 23/01/2004 e Delibera CNIPA 19/02/2004 n 11 DL 20/02/2004 n 52, Decreto Presid. CM 13/01/2004 (G.U. 27/04/2004) Codice dell Amministrazione Digitale, DL n.82/2005, articolo 23 comma 4 e 5 Circolari dell Agenzia delle Entrate n 45 (19/10/2005) e n 36 (06/12/2006) DL 185/2008 (Art 16) su gestione e trasmissione dei documenti di Impresa Un costo per le PMI (1-9 addetti) Stimato in 11B /anno La legislazione permette di eliminare buona parte dei documenti cartacei (es. Libro Soci per le srl) e la semplificazione di tutta la documentazione di Impresa La dematerializzazione presuppone l esistenza di un sistema elettronico di ricerca, di ordinamento e di certificazione, di Posta Elettronica Certificata (PEC) e Firma Digitale La conservazione dei dati deve garantire accessibilita e integrità nel tempo, nel rispetto delle procedure fissate per legge Le Soluzioni Web Based si stanno dimostrando tra le piu efficaci ed affidabili 34

35 La Fatturazione Elettronica La normativa La legge Finanziaria 2008 prevede l'abbandono del documento cartaceo per tutti gli operatori che hanno relazioni con la Pubblica Amministrazione (decreti in predisposiz.) Il tasso di adozione di questo documento a fine 2008 era inferiore al 5% Da stime TI, la Fatturazione elettronica rappresenta il 15% circa del valore complessivo dell intero mercato della gestione documentale digitale. A livello Italia, l adozione completa della fatturazione elettronica integrata nei processi aziendali comporterebbe benefici per circa 60 B e risparmi per la PA di 2B L uso della F.E. consente notevoli risparmi alle aziende per ciclo di fatturazione 1-2 con sola archiviazione 5-8 con scambio dati strutturato con piena digitalizzazione dell intero ciclo buyer/seller (fonte: Politecnico Milano, 2009) 35

36 Archiviazione delle mail in crescente diffusione presso le PMI: Utilizzo massivo mail per comunicazioni ufficiali Diffusione della PEC Tracciabilità scambio di documenti con PA e partners Documentazione sostitutiva Si stima che circa il 20% delle oltre 2M mailbox di PMI necessiti archiviazione, per un totale di circa 1 GB/anno/addetto Funzionalità di Riferimento Controllo messaggi in tempo reale Archiviazione automatica messaggi mail archiviare automaticamente su server centrale i messaggi rendendoli accessibili in qualsiasi momento tramite web Assegnazione automatica di un numero di protocollo univoco in modo centralizzato, anche in funzione delle policy di interesse dell azienda (solo alcuni account, tipologie di documenti, posta interna, etc.). Archiviazione automatica dei documenti/mail protocollate e sua conservazione sicura in linea con le leggi Italiane sulla Privacy (ad es. conservazione per 5 anni) Protocollazione automatica messaggi mail Gestione Policy per messaggi inbound/outbound Integrazione con Firma Digitale Spazio Mailbox virtualmente infinito Funzionalità Digital Rights Management (DRM) Alter Ego (gestione ininterrotta della corrispondenza via mail) Archiviazione Sostitutiva Gestione ciclo di vita dei documenti Integrazione con sistemi gestionali Supporto alla fatturazione elettronica 36

37 Posta Elettronica Certificata Una mail con valore legale per lo scambio di documenti, fatture, DPR 68/05, DL 185/08, DL 2/09 Obbligatorio disporre di PEC per Imprese, Professionisti e Pubblica Amministrazione entro il 2011 Esteso ai cittadini che ne fanno richiesta (DPCM del 6/5/09) I Gestori PEC devono essere accreditati da CNIPA A Marzo Gestori Accreditati da CNIPA, con soluzioni certificate 37

38 Antispam/Antivirus Network Centric Una fascia consistente di PMI dispone di server di posta presso la propria sede o in outsourcing ma privo di protezioni di antispam e antivirus Internet Prima Dopo Dominio cliente Si ritiene che questa situazione possa riguardare circa 250k Imprese Mail server del cliente AS Network Centric IDC Redirezione del traffico (SMTP) destinato verso il dominio di posta delle aziende verso i sistemi di filtraggio del Service Provider, attraverso una opportuna configurazione del DNS. Nessuna installazione HW/SW in azienda, con gestione automatica delle attivazioni e e degli aggiornamenti presso il SP, inclusi dimensionamenti e ridondanze dei server antispam ed antivirus Minore carico sui sistemi dell azienda azienda: i tentativi di spam o diffusione virus sono bloccati prima che arrivino sul server di posta elettronica, con riduzione del traffico della rete e del server mail Indipendenza dal server di posta: la soluzione anti-spam ed antivirus esterna funziona direttamente sul protocollo standard di trasmissione delle mail (SMTP), Modello di prezzo basato sulle effettive caselle postali impiegate 38

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Direzione generale degli affari generali e riforma La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Dematerializzazione dei document i dell Amministrazione Regionale Conferenza stampa dell Assessore Massimo

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014 Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della statale A.S. 2013/2014 Premessa In questo Focus viene fornita un anticipazione dei dati relativi all a.s. 2013/2014 relativamente

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

I Professionisti della digitalizzazione documentale

I Professionisti della digitalizzazione documentale CON IL PATROCINIO DI PROGRAMMA MASTER COURSE ANORC MILANO, dal 3 al 26 NOVEMBRE 2015 Hotel degli Arcimboldi (Viale Sarca, n. 336) I Professionisti della digitalizzazione documentale Guida formativa per

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

Strategia per la crescita digitale 2014-2020. Presidenza del Consiglio dei Ministri

Strategia per la crescita digitale 2014-2020. Presidenza del Consiglio dei Ministri Strategia per la crescita digitale 2014-2020 Presidenza del Consiglio dei Ministri Roma 3 marzo 2015 Strategia per la crescita digitale 2014-2020 1 Premessa 4 1. Obiettivi strategici 7 2. Il contesto di

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY.

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY. Profilo ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI CISCO NETWORKING ACADEMY Educazione e tecnologia sono due dei più grandi equalizzatori sociali. La prima aiuta le persone

Dettagli

Comoda, sicura, conveniente. Legale.

Comoda, sicura, conveniente. Legale. Comoda, sicura, conveniente. Legale. 80.000 caselle attivate. E voi, cosa aspettate? InfoCert è il più importante gestore di Posta Elettronica Certificata. Legalmail è il servizio pensato per professionisti,

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Marzo 2011 2 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Il Dipartimento per le Comunicazioni, uno dei

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Italia e Unione Europea: una valutazione comparata della gestione dei rifiuti

Italia e Unione Europea: una valutazione comparata della gestione dei rifiuti una valutazione comparata della gestione dei rifiuti Parte una valutazione comparata della gestione dei rifiuti La Commissione europea nell Aprile del 01 ha presentato gli esiti di una ricerca eseguita

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Rapporto sull Innovazione nell Italia delle Regioni

Rapporto sull Innovazione nell Italia delle Regioni 2012 Rapporto sull Innovazione nell Italia delle Regioni 2012 Il Rapporto Innovazione nell Italia delle Regioni è un iniziativa CISIS. Il CISIS (Centro Interregionale per i Sistemi informatici, geografici

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL RICORSO - RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE RICORSO ALL ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO Istruzioni per la compilazione ATTENZIONE:

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli

Protagonista dello sviluppo locale

Protagonista dello sviluppo locale Bic Umbria Protagonista dello sviluppo locale Sviluppo Italia Bic Umbria promuove, accelera e diffonde lo sviluppo produttivo e imprenditoriale nella regione. È controllata da Sviluppo Italia, l Agenzia

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA. Domestic market. Progetto Internalizzazioni Dettaglio Profili

GRUPPO TELECOM ITALIA. Domestic market. Progetto Internalizzazioni Dettaglio Profili GRUPPO TELECOM ITALIA Domestic market Progetto Internalizzazioni Dettaglio Profili 8 maggio 2013 BUSINESS. Assurance Clienti Top 7 addetti front end/help desk - 102 tecnici 1 liv. - 62 specialisti NW La

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano www.osservatori.net COMUNICATO STAMPA Osservatorio Mobile Enterprise Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Il mercato

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento al 31 dicembre 2013 Marzo 2014 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento

Dettagli

Scheda descrittiva del progetto

Scheda descrittiva del progetto Scheda descrittiva del progetto 1. Anagrafica di progetto Titolo Banda ultralarga Acronimo (se esiste) UltraNet Data Inizio Data Fine 01/09/2011 31/12/2014 Budget totale (migliaia di euro) 60,50k Responsabile

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli