Le scintille cinesi spaventano l'ue

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le scintille cinesi spaventano l'ue"

Transcript

1 23/13 new ANNO XVIII giugno 2013 Sistemi economici e sociali della Puglia e 1,00 - Settimanale di informazione economica - - Spedizione in abb. postale 45% Art 2 c. 20/B L. 662/96 - Filiale di Bari OSTUNI, LA CITTÀ BIANCA CHE PIÙ BIANCA NON SI PUÒ - STAGNANI A PAG. 19 L'INDAGINE DI SOSTARIFFE.IT Quanto conviene il conto online! Traversa alle pagine 4 e 5 RIFLESSIONI SUL CASO TARANTO Ambiente, salute e grandi aziende: il legislatore metterà ordine? nfederico PIRRO Un decreto governativo necessario, ma molto discusso in qualcuno dei suoi contenuti. Una decisione sofferta ma inevitabile quella dell'esecutivo dopo il sequestro per equivalente dei beni della Riva Fire, società controllante dell'ilva, che aveva indotto i suoi vertici a dimettersi nei giorni scorsi, creando così le condizioni oggettive che avrebbero potuto aggravare ancor di più una situazione aziendale già difficile e che sta alimentando ormai da tempo sul mercato persistenti incertezze di forniture per gli acquirenti dei prodotti del Siderurgico e ancor più, com'è intuibile, nelle banche creditrici dell'ilva e della Riva Fire. La decisione del Governo di sospendere gli organi societari dell'ilva e di procedere alla nomina di un Commissario a termine per la gestione dell'azienda e l'attuazione della nuova Aia - recepita nella legge 231, definita dalla Consulta il 9 aprile pienamente rispondente al dettato costituzionale - sollecita comunque alcune considerazioni e solleva qualche domanda. In primo luogo è di assoluto rilievo che l'esecutivo abbia assicurato la prosecuzione dell'attività produttiva dello stabilimento ionico, già definito di 'interesse strategico nazionale', a tutela dell'occupazione e delle esigenze dell'industria meccanica italiana. Così come è fondamentale che l'esercizio della fabbrica si coniughi con la piena attuazione delle norme previste dall'autorizzazione integrata ambientale, a difesa della salute di operai e cittadini e dell'ecosistema locale. Per l'assolvimento di un compito così complesso - che per la sua natura non ha precedenti nella storia dell'industria nazionale - è apprezzabile che sia stato scelto il Dott.Enrico Bondi con una lunga esperienza nella gestione di situazioni straordinarie, dalla Montedison alla Parmalat. Detto questo - in risposta a coloro che si ostinano invece a chiedere la dismissione del sito, che avrebbe conseguenze catastrofiche su migliaia di famiglie pugliesi e di altre regioni italiane con un crollo dell'economia locale - non ci si può tuttavia esimere da alcune domande. Con quali risorse effettive, al di là di quelle (presuntive) opportunamente dissequestrate, si realizzeranno gli interventi di gestione aziendale corrente e quelli (molto costosi) di piena attuazione dell'aia? SIDERURGIA: UN PIANO PER RILANCIARE UN PILASTRO DELL'ECONOMIA Le scintille cinesi spaventano l'ue Puzzovio alle pag. 2 e 3 ALL'ASI DI BARI Edilizia sostenibile: un convegno per "capire" STIPENDI ALTI, MERCHANDISING BASSO L'Italia del calcio scende dal podio CONNESSIONI WEB LUMACA Questa... banda non fa un colpo LE RECENSIONI a pag. 6 Il cambiamento è la forza del successo aziendale segue a pag. 21 Milano a pag. 7 Schirone alle pagine 12 e 13 a pag. 11

2 2 22 giugno 2013 INDUSTRIA Un'industria dal passato glorioso alle prese con la concorrenza cinese Fu il passato glorioso dell'industria europea, ma l'arrivo della concorrenza cinese tutto cambiò: la siderurgia del Vecchio Continente è pronta alla riscossa grazie ad un nuovo piano d'azione per il sostengo del settore. Meno burocrazia, più investimenti comunitari: la ricetta per riconquistare la leadership del mercato mondiale attende, però, una rapida applicazione. S V O LTA nfondi PER INNOVAZIONE E OCCUPAZIONE Siderurgia da rilanciare l'ue vara il suo Piano ngiorgio PUZZOVIO L' Europa sigla un "patto d'acciaio" per la ripresa economica. La Commissione UE ha approvato, la scorsa settimana, un piano d'azione per la siderurgia che prevede lo stanziamento di fondi per l'innovazione e l'occupazione oltre ad una più attenta tutela degli interessi commerciali rappresentati dalle aziende del Vecchio Continente. Dopo essere stata per decenni un fiore all'occhiello dell'industria europea, la produzione e la lavorazione dell'acciaio hanno subito una decisa battuta d'arresto a causa della crisi economica e dell'entrata sulla scena dei colossi finanziari cinesi. La débacle si è tradotta in una drastica riduzione di posti di lavoro: il settore può contare adesso su occupati (dislocati in 500 siti nei 23 paesi dell'ue), in meno negli ultimi 5 anni. Il trend negativo è sottolineato dalla bassa domanda d'acciaio in Europa (27%) che genera una sovracapacità produttiva di 80 milioni di tonnellate. L'industria siderurgica cinese, invece, si espande con continuità: nel 2013 ha raggiunto il 50% della quota di mercato mondiale. Il nuovo piano d'azione comunitario prevede un rilancio del settore: gli interventi riguarderanno il sistema normativo che riduca le lungaggini burocratiche, ma anche la previsione di fondi finanziari utili alla ristrutturazione industriale ed alla ricollocazione del personale inoccupato. L'ambito siderurgico sarà agevolato, inoltre, dalle prossime politiche di sostegno ai settori dell'auto e delle costruzioni, comparti che assorbono il 40% della produzione d'acciaio. Sul fronte della spietata concorrenza, Bruxelles è pronta al braccio di ferro con Pechino: l'accesso efficace ai mercati esteri passa attraverso la regolamentazione delle importazioni di rottami ferrosi dalla Cina ed il conseguente reimpiego nelle fonderie europee. Bisognerà garantire un minor costo dell'energia: dal 2005 ad oggi i prezzi per le industrie comunitarie sono cresciute del 38%. Ulteriori tasselli per la rinascita del settore siderurgico sono annoverabili nella lotta contro la delocalizzazione delle imprese e nel programma UE "Orizzonte 2020" che prevede lo stanziamento di aiuti di Stato. Il piano d'azione porterà liquidità immediata nelle casse dell'industria: la ripresa del settore sarà sostenuta attraverso l'utilizzo di 280 milioni di euro provenienti dal fondo di ricerca carbone ed acciaio. COMMENTO /PARLA IL VICEPRESIDENTE DELLA COMMISSIONE, TAJANI. LETTA SODDISFATTO "Obiettivo: 20% del Pil entro il 2020" nantonio Tajani, vicepresidente Commissione europea C'è anche un po' d'italia nel nuovo piano d'azione per la siderurgia: il vicepresidente della Commissione Europea e commissario responsabile per l'industria ed imprenditoria, Antonio Tajani, è anche uno degli artefici delle linee guida del programma. "L'industria siderurgica ha un futuro promettente in Europa - precisa Tajani - perché se continua a primeggiare nell'innovazione, suo tradizionale punto di forza, può ottenere vantaggi competitivi a livello mondiale". Nonostante la crisi, il settore dell'acciaio rimane uno dei punti cardine dell'industria continentale: "Con il programma per la rinascita della siderurgia - continua Tajani - vogliamo mandare un chiaro segnale alle imprese riconoscendone l'importanza strategica per l'europa ed il suo ruolo di motore della crescita. Il nostro obiettivo è il raggiungimento del 20% di Pil fornito dal settore entro il 2020". Viva soddisfazione per il nuovo corso europeo dell'acciaio è stata espressa anche dal presidente del Consiglio italiano, Enrico Letta che ha sottolineato come l'approvazione del piano d'azione sia "una buona notizia per l'italia e per il Governo". m.p.g. nil presidente del Consiglio, Enrico Letta

3 22 giugno 2013 L'obiettivo per tutto il pianeta è una produzione ecosostenibile L'UE chiede di giocare ad armi pari, senza colpi bassi: il piano d'azione per la siderurgia pone le basi per una produzione ecosostenibile estesa all'intero pianeta. La lotta contro la delocalizzazione delle imprese passa per un nuovo accordo internazionale contro le emissioni di anidride carbonica. Il Governo italiano nomina Edo Ronchi subcommissario per l'ilva. (g.p.) 3 INDUSTRIA LO SCENARIO nil PIANO ARRIVA A 36 ANNI DALL'ULTIMO L'Acciaio? Un business da 170 miliardi per tutto il continente Ronchi subcommissario per l'emergenza Taranto La siderurgia italiana vive il lungo dramma dell'ilva di Taranto: il Governo ha deciso di affiancare l'ex ministro dell'ambiente, Edo Ronchi, all'attuale commissario straordinario, Enrico Bondi. L'obiettivo primario del nuovo subcommissario è il risanamento ambientale dell'area. (g.p.) L' Ue fa sul serio. Per verificare l'applicazione efficace del piano d'azione, i vertici europei prevedono un costante monitoraggio sui vari step di crescita: la Commissione Europea, infatti, ha intenzione di istituire un "gruppo di alto livello" che controlli l'attuazione del piano e faccia il punto dei progressi compiuti entro 12 mesi. Il settore siderurgico torna al centro della politica economica continentale dopo 36 anni: il 1977 fu l'anno che segnò l'attuazione del piano Davignon, teso al sostegno dei produttori d'acciaio. I tempi, dunque, sono maturi per un nuovo intervento: i mutamenti dettati dall'imperiosa cavalcata dell'economia cinese hanno imposto un radicale cambio di direzione per un settore che attualmente realizza un fatturato annuo di 170 miliardi di euro. Nonostante la perdita di una sensibile fetta di mercato registrata negli ultimi decenni, l'europa rimane il secondo produttore mondiale d'acciaio con una quota mondiale pari all'11%. Le prospettive potrebbero essere positive, con opportuni accorgimenti potrebbero diventare addirittura rosee: le previsioni, infatti, indicano una crescita della domanda d'acciaio di 2,3 miliardi di tonnellate entro il Per non perdere il treno del grande business, è necessario un cambio di marcia: il nuovo piano d'azione per la siderurgia prepara così il terreno per la riscossa del Vecchio Continente. Il primo passo sarà rappresentato dalla revisione del comparto normativo che regola il settore per rendere l'azione imprenditoriale più snella e rapida. L'obiettivo della creazione di posti di lavoro si scontra, invece, con l'attuale contrazione della domanda del mercato globale. Accanto ai previsti incentivi per l'occupazione, ci sarà spazio anche per un processo di ricollocazione del personale in esubero: la politica di assistenza sarà garantita dagli investimenti del Fondo Sociale Europeo e dal fondo Europeo di Adeguamento alla Globalizzazione. g.p. NORME PER L'INDUSTRIA /PER SFIDARE LA CINA SERVONO REGOLE CONDIVISE Serve un accordo sull'inquinamento Il futuro del settore passa anche per una produzione industriale ecosostenibile. La fuga verso i Paesi meno attenti all'inquinamento, ha sfavorito le nazioni dotate di una efficace legislazione contro le emissioni nocive di anidride carbonica: l'europa ha così subito la concorrenza cinese, assistendo impotente al trasferimento di importanti fonderie dal Vecchio Continente all'asia. Per garantire pari opportunità nel mercato e promuovere la filosofia dell'ambiente ecosostenibile, il piano d'azione per la siderurgia indica l'ambizioso progetto di un accordo internazionale vincolante sui cambiamenti climatici. Il tema è strettamente legato alla siderurgia: i prodotti in ferro forgiato, infatti, saranno aggiunti all'elenco dei settori esposti al rischio di localizzazione delle emissioni di biossido di carbonio. La sfida, impegnativa sul piano politico internazionale, è a lunga scadenza: i mutamenti sostanziali saranno colti entro il (g.p.)

4 4 22 giugno 2013 Controllo di movimenti e di estratti conto e il pagamento di bonifici in Rete è meglio BANCA Utilizzare Internet per le operazioni bancarie più semplici, come il controllo di movimenti e di estratti conto e il pagamento di bonifici, consente un risparmio che oscilla tra il 40% e il 60% circa rispetto a un utente restio all utilizzo della tecnologia. Più ridotto il risparmio se si cerca di contenere i costi operando quasi esclusivamente online rispetto a un utilizzo già misto, generalmente intorno al 17-27%. Per tutti i profili presi in esame, passare a una banca online consente invece un vero e proprio abbattimento dei costi, con risparmi fino al 99%. ( f. t. ) SOSTARIFFE.IT ni COSTI SI POSSONO ABBATTERE FINO AL 99% Conti web: che risparmio! Operare online conviene ma italiani restii ni risultati parlano chiaro: con un utilizzo offline, un cittadino italiano arriva a spendere più di 120 euro l anno per il proprio conto corrente. Le banche online, invece, mantengono la promessa di un conto zero spese nfabio TRAVERSA Un conto corrente aperto con una banca tradizionale può arrivare a costare più di 130 euro all anno se non si usa mai Internet per operare. Avvalendosi del web per la maggior parte delle proprie operazioni questa spesa può essere dimezzata. Chi attiva un conto di una banca online vera e propria, invece, non paga quasi nulla e risparmia oltre il 99% rispetto a chi si reca sempre in filiale. Sono i dati più significativi del nuovo studio di SosTariffe.it. Gli italiani, che già devono avere a che fare con i conti correnti più cari d Europa, sono ancora restii ad effettuare operazioni bancarie su Internet: poco più di un italiano su cinque (il 21%) ha effettuato operazioni bancarie online negli ultimi tre mesi, molto meno della media UE (40%) e dei Paesi nordici, che superano l 80%. L indagine è stata condotta analizzando tre possibili correntisti tipo italiani: il single/giovane, la coppia e la famiglia. Per ogni profilo è stata individuata una modalità di utilizzo del conto corrente di una Banca tradizionale e calcolata la spesa media annua secondo tre diverse operatività. La prima, online, riguarda chi effettua quasi tutte le operazioni attraverso l internet banking. La seconda, misto, si riferisce a chi alterna operazioni in filiale a quelle al computer. La terza, no Internet, viene applicata da chi rifiuta decisamente di usare canali alternativi alla visita allo sportello. Il calcolo è stato effettuato scegliendo il conto più adatto per ogni profilo in ciascuna delle cinque principali banche italiane. I risultati sono stati poi confrontati con la spesa media annua sostenuta con i conti delle banche attive solo online. I risultati parlano chiaro. Con un utilizzo offline, un cittadino italiano arriva a spendere più di 120 euro l anno per il proprio conto corrente, a fronte di rendimenti pressoché nulli. Le banche online, invece, mantengono la promessa di un conto zero spese e hanno effettivamente costi di gestione prossimi allo zero. Alcune banche online rimborsano anche l imposta di bollo sui conti correnti di 34,20, introdotta lo scorso anno, obbligatoria per chi ha giacenze medie superiori ai euro. Avere un operatività online con un conto tradizionale per gestire le proprie finanze ed effettuare bonifici consente risparmi significativi, che oscillano tra il 40% e il 60% rispetto ad operare completamente offline. Ancora poco, comunque, in confronto alla scelta di passare a una banca online: in questo caso i costi tendono ad azzerarsi e i risparmi arrivano al 99%. La convenienza di passare a una banca online, o comunque di cominciare a operare online con un conto tradizionale, è chiarissima. Sempre più italiani stanno valutando la possibilità di cambiare conto. CRESCONO GLI ONLINE Mazzetti: Ma qualcosa va cambiando anche da noi Alberto Mazzetti, amministratore delegato e cofondatore di SosTariffe.it (nato a settembre 2008, permette di confrontare gratuitamente e in modo totalmente imparziale le tariffe adsl, Internet mobile, telefonia mobile, pay-tv, energia, gas, conti correnti e conti deposito), commenta: "Il numero crescente di sottoscrizioni di conti correnti online che registriamo su SosTariffe.it è indice che anche in Italia qualcosa sta cambiando nelle abitudini di consumo degli utenti". ( f. t.) FOCUS nsingle, COPPIA, FAMIGLIA Per lo studio tre profili di correntisti Per effettuare lo studio sono stati presi in esame tre profili di correntisti. Il profilo single si riferisce a un giovane lavoratore che ha terminato gli studi ed è da poco entrato nel mondo del lavoro. Spesso non può più usufruire di particolari sconti riservati a studenti o under 26 ma ha cominciato ad accreditare lo stipendio sul conto. Ha già una spesa continua mensile addebitata sul conto, come uno smartphone abbinato a un piano telefonico. Utilizza piuttosto frequentemente una carta prepagata per pagamenti vari e preleva principalmente da sportelli della propria banca, ma effettua anche due prelievi in vacanza all estero. La giacenza è limitata ed è mediamente intorno ai euro. Il profilo coppia è tipico di chi che utilizza frequentemente i più comuni servizi bancari: numerosi prelievi e versamenti, qualche assegno, pagamenti tramite bancomat, e deve finanziare un acquisto come le rate per un automobile. Ha una giacenza media di euro sul conto. Il profilo famiglia è quello che utilizza più servizi tra quelli esaminati. Oltre ad effettuare le operazioni degli altri profili, ha attivato una carta di credito, domicilia tutte le utenze e ha acceso un mutuo presso la stessa banca, la cui rata viene addebitata ogni mese sul conto. La giacenza media sul conto è di euro. Per ogni profilo si è ipotizzato che in nessun caso durante l anno l utilizzatore va in rosso e deve quindi usufruire del fido concesso; non viene vincolata alcuna somma; tutte le utenze vengono domiciliate e non si procede al pagamento di quelle non domiciliate allo sportello; gli estratti conto non vengono inviati in forma cartacea a casa; non vengono acquistati prodotti extra di alcun tipo. ( f. t. )

5 22 giugno 2013 Le carte conto opportunità al posto di soluzioni tradizionali Se non si hanno esigenze particolarmente evolute e non si desidera passare a una banca online, si può comunque risparmiare evitando di aprire un conto corrente vero e proprio grazie alle c.d. carte conto. Queste carte sono dotate di codice IBAN, consentendo quindi l accredito dello stipendio e la domiciliazione delle bollette e offrono funzionalità simili a una carta Bancomat come pagamenti, prelievi e versamenti di denaro. La spesa media annua per questo tipo di carta è inferiore a 40 euro, minore quindi del costo di un conto corrente tipico. ( f. t. ) 5 BANCA TENDENZE ncomporta COMUNQUE SPESE DI CIRCA 65 EURO Multicanale a metà tra Internet e sportelli Il costo maggiore è sostenuto, per tutti i profili, da chi utilizza il conto corrente unicamente tramite operazioni in filiale, senza l utilizzo di Internet. In questo caso la spesa media annua è di ben 122,80 euro a fronte di rendimenti sulle giacenze nulli o quasi. Molte banche tradizionali hanno rinunciato negli ultimi anni a proporre conti online puri, proponendo soluzioni definite come multicanale o modulari. L intenzione è quella di dare la possibilità di unire i risparmi delle attività online con la comodità di una rete di filiali capillare qualora si desideri effettuare alcune opzioni recandosi personalmente allo sportello. Sebbene questi conti si siano rivelati spesso i più convenienti per le varie tipologie di utilizzo nella nostra analisi, anche con un uso pressoché totale di canali alternativi per la normale operatività un conto multicanale comporta comunque spese rilevanti, mediamente di circa 65 euro. La convenienza maggiore è chiaramente appannaggio delle banche online, quelle che operano quasi esclusivamente tramite internet e si appoggiano a pochi sportelli e principalmente per funzioni di consulenza più che per l operatività. Questi conti mantengono la promessa di essere sostanzialmente zero spese anche con un operatività mediamente intensa e con prodotti come le carte di credito, fermo restando che per operazioni meno comuni vengono comunque addebitate commissioni di vario genere. ( f. t.) Dati trattati da Bankitalia Per favorire la replica dei risultati e a garanzia dell oggetti - vità dell analisi, l indicazione del costo medio annuale dei conti correnti si basa prevalentemente sugli Indicatori Sintetici di Costo (ISC) elaborati dalla Banca d Italia. I dati sono stati tratti dal sito della Banca d Italia e dai Fogli Informativi obbligatori presenti sul sito di ogni banca, consultando l ul - tima versione disponibile al 6 giugno. (f.t.) COSTI / GIÙ I RENDIMENTI, MENTRE LA GESTIONE IN DUE ANNI È AUMENTATA DEL 36% Nel Belpaese conti tra i più cari d Europa Secondo una recente indagine condotta dall Unione Europea i conti italiani sono tra i più cari in Europa: dato non confortante se letto insieme ad altre considerazioni. Il costo della gestione di un conto in due anni è aumentato del 36%, mentre è diminuito il tasso di rendimento, già risicato, dei conti che passa dallo 0,10% allo 0,02%. Questo aumento dei costi sarebbe imputabile per circa il 50% alle commissioni addebitate dagli istituti di credito per le operazioni effettuate nel mese. Forse spaventati da questo scenario circa 15 milioni di italiani non hanno ancora aperto un conto corrente, mentre sono 2 milioni i correntisti che ogni anno cambiano banca, molto probabilmente alla ricerca di offerte migliori. ( f. t. )

6 WEB 6 Collegamenti veloci: nell ultimo anno un aumento di 250mila accessi Negli ultimi dodici mesi la crescita degli accessi Internet a larga banda è v alutabile intorno alle 250mila unità. Rispetto a dicembre, la customer base risulta in crescita di 150 mila accessi. La quota di mercato di Telecom Italia (50,6%) scende in un anno di 1,7 punti percentuali, a vantaggio sostanzialmente Fastweb (+1,2%) e degli operatori minori rappresentati in larga parte da quelli WiMax (+0,8). E' quanto emerge dall' Osservatorio trimestrale dell'autorità per le comunicazioni aggiornato allo scorso marzo. ( f. t. ) 22 giugno 2013 INTERNET ndati EUROPEI DIFFUSI DAL COMMISSARIO DELL AGCOM, MAURIZIO DECINA In Italia connessioni lumaca Download a 6,2 mb contro il 23 del Portogallo SOLO IL 53% ACCEDE SPESSO AL WEB Commissione UE boccia il Belpaese ndue delle tabelle diffuse dal commissario dell Agcom, Maurizio Decina, nel corso del convegno Misura Internet nfabio TRAVERSA In Italia solo lo 0,1% delle linee offre una velocità nominale di navigazione superiore a 30 mega, contro il 14,8% della media europea, nella quale tra l altro il 3,4% delle linee supera addirittura i 100 mega. Sono dati di fonte europea diffusi dal commissario dell Agcom, Maurizio Decina, nel corso del convegno Misura Internet. L Italia è, quindi, indietro anche nella velocità media di download, pari a 6,2 mega contro i quasi 23 del Portogallo e i circa 20 di Regno Unito e Germania. Il problema, evidentemente, sta nella diffusione della banda larga e delle nuove reti: in Italia la penetrazione presso le famiglie è al 55,1% (72,5% in Europa) e presso la popolazione al 23,5% (28,8% in Europa). E' la Sardegna la regione italiana in cui l'adsl offre le migliori performance ovvero dove si naviga più ve- LA BANDA LARGA Metà famiglie a secco locemente. A seguire Lazio, Puglia, Lombardia e Piemonte. Maglia nera alla Valle D'Aosta, seguita da Veneto e Basilicata. Per tutelare i consumatori sia in termini tecnici che legali l'agcom nel 2008 ha avviato il progetto "Misura Internet" che comprende anche l'utilizzo di un programma di monitoraggio delle performance dell'adsl. Scaricabile liberamente dal sito il "Misura Internet Speed Test" consente di effettuare, per le linee di accesso a Internet da postazione fissa e per tutti i sistemi operativi, un test rapido che, entro 4 minuti dalla richiesta dell'utente, verifica la banda in download, la banda in upload e il ritardo. Tramite tale strumento, infatti, se la fornitura di connessione non risponde a quanto promesso in sede contrattuale dagli operatori, l utente è messo in condizione di recedere il contratto immediatamente senza penali. Secondo i dati Assinform nei primi 4 mesi del 2013 in Italia le abitazioni con accesso a banda larga si fermano al 55%, mentre la media Ue27 è del 73%, gli individui che non hanno mai usato Internet rappresentano il 37% della popolazione, quelli che acquistano online si fermano al 15% a fronte di medie europee rispettivamente del 22% e 35%. Il rapporto della Commissione europea che valuta l'avanzamento digitale dei Paesi che ne fanno parte boccia l'italia: solo il 53%, poco più della maggioranza, accede regolarmente al web (e lo fa almeno una volta a settimana), contro il 70% della media europea. Allo stesso tempo la quota di persone che non ha mai usato Internet - siamo al 37% nella penisola, sebbene in calo dal 39% del è quasi il doppio del 22% della media europea. Anche nel settore dell ecommerce siamo arretrati: un cittadino del vecchio continente ha fatto acquisti su Internet in media il doppio di un italiano, mentre solo il 5% dei nostri compatrioti ha comprato online prodotti provenienti da altri paesi UE. Colpa anche delle nostre imprese, che nel 2012 mostrano una delle percentuali più basse nell utilizzo del commercio digitale. Una situazione che punta il dito contro le strutture. Secondo Bruxelles, infatti, "l'italia dovrebbe rafforzare ulteriormente gli investimenti in infrastrutture (di telecomunicazioni), in modo da aumentare la disponibilità di reti a banda larga veloci". Nel 2012 la rete a banca larga standard copriva il 98,4% delle utenze domestiche in Italia, contro il 95,5% della media Ue. Ma le reti di ultima generazione, individuate come quelle che consentono connessioni di almeno 30 megabit al secondo, sono disponibili solo per il 14% delle famiglie italiane, contro il 53,8% della media Ue. Il rapporto della Commissione punta, poi, il dito sul fatto che l'operatore dominante nella penisola detiene una quota ben maggiore della media europea: 51,4% in Italia contro il 42,3% dell'ue. L'Adsl resta di gran lunga la tecnologia di connessione più diffusa: 96,3% di tutti gli abbonamenti nella penisola e 73,8% nell'unione. Ultimo dato allarmante: in Europa saranno 900mila i posti vacanti per specialisti in tecnologie informatiche e telecomunicazioni entro il ( f. t. )

7 22 giugno 2013 Dubbi e quesiti... urbani le risposte nel workshop Quanti sono gli immobili sfitti, vuoti o degradati nel nostro Paese? Perché, nonostante una innovativa disposizione regionale, non si demoliscono le strutture abusive e più fatiscenti? Perché non si interviene anche con bonus fiscali ed economici per rendere appetibile e conveniente la rigenerazione urbana? Non pochi cittadini, ponendosi queste impegnative domande, si aspettano risposte esaustive. Le troveranno al GreenWorkShop? 7 AMBIENTE L I N I Z I AT I VA ntecnologie E PROCEDURE INNOVATIVE PER TUTELARE L AMBIENTE Rigenerazione e ristrutturazioni così l impresa sarà... sostenibile Tre giorni di studio a Bari con il GreenWorkshop La sfida per una produzione più attenta alla salvaguardia del paesaggio ngiuseppe MILANO I PROTAGONISTI /L APPUNTO DAL 26 AL 28 NELLA SEDE ASI DI BARI Urbanisti e imprenditori a confronto Il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, l'assessore regionale all'urbanistica e al Governo del Territorio Angela Barbanente, il rettore del Politecnico di Bari, Nicola Costantino, i docenti universitari Giambattista De Tommasi e Fabio Fatiguso, gli imprenditori Domenico De Bartolomeo e Salvatore Matarrese, saranno solo alcuni tra i protagonisti di GreenWorkShop, la mostra-convegno sull'edilizia sostenibile che si svolgerà, dal 26 al 28 giugno, presso la sede del Consorzio Asi, nella Zona Industriale di Bari. I dibattiti saranno, pertanto, un'occasione propizia per scrutare verso quali orizzonti verdi tende il nostro Paese nel campo dell edilizia sia pubblica sia privata. Migliorare i processi edilizi attraverso tecnologie integrate ed innovative che sappiano valorizzare i materiali ecosostenibili con l'obiettivo prioritario di migliorare la qualità della vita delle persone. Realizzare organismi edilizi che possano rispondere anche ad esigenze estetiche perché inseriti in contesti riqualificati e liberati dal degrado. E la tutela del paesaggio come nuova frontiera di un'edilizia che vuole essere davvero sostenibile. Di tutto questo si parlerà a GreenWorkShop, la mostra-convegno dedicata all'edilizia sostenibile, che si svolgerà a Bari dal 26 al 28 giugno nella sede del Consorzio Asi, nella zona industriale della città. La rassegna è promossa e sostenuta da Ance Puglia, Regione Puglia, Politecnico di Bari, Consorzio Asi di Bari, Des Puglia, Camera di Commercio, Ilo Puglia, Anci Puglia, Puglia Sviluppo, Confindustria Puglia e dagli Ordini degli Ingegneri, degli Architetti e dei Geometri. L'edilizia, insieme ai trasporti, è oggi il comparto produttivo più energivoro e tra quelli più ambientalmente impattanti (il cemento è un miscuglio impermeabile corresponsabile dell'emissione di CO2 in atmosfera); per questo, probabilmente, è il più difficile da cambiare, poiché per decenni si sono adottati modelli costruttivi rigidi e assai razionali che hanno escluso ogni possibile innovazione. Soprattutto culturale. Oggi, tuttavia, imprenditori, tecnici, pubblici amministratori sono consapevoli, anche per ragioni economiche ed occupazionali, che è necessario cambiare i paradigmi compositivi e modellare, secondo una visione integrata e multidisciplinare rispettosa delle biodiversità naturali, i processi edilizi orientandoli verso una sostenibilità ambientale effettiva. Puntare sulla riqualificazione, non solo statica, del costruito invece che sulla nuova edificazione è fondamentale. Si parla, infatti, anche sulla base di tutta una serie di direttive emanate dall'unione Europea (alcune delle quali non ancora recepite dall'italia) da tempo impegnata a garantire alti standard di efficienza energetica nell'edilizia (essendo questo uno degli asset della strategia europea ), di edifici ad energia quasi zero o positiva : ossia di manufatti che prevedono sin dalla progettazione una molteplicità di accorgimenti - climatici, materici, impiantistici, tecnici - tesi a far consumare una quantità minima di energia (in relazione anche a quella prodotta usando fonti rinnovabili) o addirittura a generarne più di quanta necessaria con il bonus solitamente poi immesso nella rete nazionale. C'è, infine, un altro mercato, che si sta aprendo e le cui ragioni saranno esplorate nel corso della rassegna GreenWorkShop: quello connesso alle certificazioni energetiche ed ambientali. Prevedere la possibilità che gli edifici di nuova costruzione o riqualificati secondo precisi dettami prestazionali siano dotati di una sorta di carta d'identità può rappresentare, infatti, un valore aggiunto durante le fasi di compravendita immobiliare qualificando l'offerta anche su parametri estetici e funzionali.

8 SRL 8 22 giugno 2013 GreenWorkShop 2013 Programma patrocinio mainsponsor mediapartners sponsor tecnici pugliasviluppo GreenWorkShop 2013 Le imprese nell edilizia sostenibile sponsor Bari 26>28 Giugno Consorzio ASI Bari Zona Industriale INGRESSO GRATUITO Per informazioni: Evento a cura di

9 22 giugno 2013 Wo r k inprogress 9 a cura di Marcella Loporchio L AVORO ndal "VLOGGER" AL PANETTIERE, ECCO QUALI SONO LE FIGURE PIÙ RICERCATE Nuovi profili e vecchi mestieri: le soluzioni per chi "non molla" Ma il mondo del lavoro cosa vuole? Riduzione dei posti di lavoro, crisi nel settore edile, metalmeccanico, dei servizi, crescita di posti di lavoro nel turismo, nell information tecnology, nel web, nel benessere. In Germania ricercano operatori del benessere a tutto tondo. Cosa vuol dire? Che persone specializzate in pilates, yoga, gyrotonic, cura della persona anche in ambito spirituale, possono trovare immediatamente occupazione. Certo non in Italia ma, credo, che a fronte del nulla sia sempre meglio fare esperienza, andare nella terra dove alcune discipline sono nate, come il gyrotonic e magari poi tornare con nuove conoscenze e alcune varianti da sperimentare. Un sacrificio iniziale verrà sicuramente ricambiato, non fosse altro da un degno stipendio e la soddisfazione di svolgere il lavoro che piace. Se tutti potessimo realizzare il sogno di essere pagati per fare ciò che vogliamo, forse il popolo degli insoddisfatti non avrebbe ragione di esistere o, perlomeno, non troverebbe facile essere alimentato. "Consiglieri" richiesti. Ma torniamo in Italia, dove stanno nascendo tanti nuovi lavori. Iniziamo il percorso? Bene, sono richiesti, consiglieri per immagini e oggetti. Cosa intendo con questo? Per vendere un prodotto oggi non nil panettiere è un lavoro spesso snobbato dai giovani ma le offerte di lavoro non mancano basta avere un negozio, forse tra un po non servirà più, ma c è bisogno di qualcuno che parli, che narri la storia di quell oggetto, che lo renda quasi umano, che lo faccia diventare appetibile. Come fare? Iniziate partendo da ciò che volete vendere e usate, da subito, una bella pagina facebook per promuovere l iniziativa. Chiunque acquista oggi vuole che l oggetto sia personalizzato, unico e di ottima fattura, quasi introvabile. E lì vi inserite voi che magari realizzate un libro animato solo di conchiglie, al quale allegate un altro che spiega, in parole, il percorso narrativo, il pensiero che c è dietro. E dato che le notizie ve le forniscono gli utenti, il lavoro non potrà mai essere uguale. Sfruttate gli oggetti che avete in casa e allettate il cliente con l idea nuova. Non avete nulla da perdere visto che il lavoro viene pagato in anticipo, dovete armarvi, come sempre, di tanta pazienza e non perdere di vista l obiettivo. Il vostro guadagno! Vlogger in voga. Sempre sul web una professione richiesta il Vlogger. E una figura che nasce dalla combinazione dei termini video e blogger e si occupa di postare un video su un blog in aggiunta o in sostituzione al testo. Il post può avvenire direttamente dalle piattaforme di videosharing, oltre che smanettando nella rete alla ricerca dei video più interessanti per valorizzare, attraverso i contenuti multimediali, i siti web aziendali. Sales manager introvabili. Il web non è il vostro punto di forza e preferite i rapporti umani? Allora iniziate a non disdegnare le offerte, quelle serie logicamente, nel settore di sales manager, responsabile vendite e gestore unità di vendita. Lavori richiestissimi dai quali tutti rifuggono. Perché? Non ci sono garanzie, la retribuzione, al di là del rimborso spese, è legato al fatturato e bisogna avere una grandissima motivazione, argomento spesso perso nei meandri delle perdite di tempo alla ricerca del posto perfetto. Artigiani cercansi. Ma ci sono anche altri settori nei quali, soprattutto i giovani non hanno interesse: falegnami, calzolai, panettieri e sarti. Solo in quest ultimo settore la richiesta è di persone in Italia sia nel campo della moda che della piccola sartoria al dettaglio. Come mai questo divario? Il panettiere ha orari durissimi e il caldo, soprattutto d estate, non è facile sopportarlo, il sarto sta sempre con la schiena piegata e, nella gestione del tempo per il rispetto delle consegne, non conosce orari di lavoro, il calzolaio è troppo riduttivo ma, intanto, il lavoro c è, in alcuni settori, e basterebbe poco, principalmente per i giovani, approfittarne per iniziare a fare esperienza, magari utilizzando il voucher come pagamento. Aprire la mente. Eppure la sfiducia verso il sistema, il trincerarsi dietro frasi comuni: c è crisi e non c è lavoro, danno ad alcuni un alibi per non far nulla. Dall altro lato poi assistiamo, inermi, allo sfascio delle aziende, alla vera perdita di lavoro che in alcuni casi porta a gesti estremi. Non ci sono soluzioni ad hoc per tutto, ma bisogna che ognuno inizi ad aprire la mente e, soprattutto, a capire che, con un lavoro in continuo cambiamento, è necessario cambiare anche noi. INDAGINE UFFICIARREDATI.IT /LA DOMANDA È CRESCIUTA DEL 40% DA MARZO 2012 A MAGGIO 2013 In Italia scocca l'ora dei "temporary office" Si diffonde in Italia il fenomeno dell ufficio chiavi in mano. Secondo una ricerca effettuata dal network Ufficiarredati.it su 70 gestori affiliati e non, che costituiscono il 30% del mercato, la domanda di temporary office è cresciuta del 40% nell arco del periodo marzo maggio Il noleggio è richiesto soprattutto per brevi periodi: per mezze giornate, giornate intere o anche solo fasce orarie. A utilizzare questo servizio sono principalmente professionisti, come studi associati, società per la selezione del personale, studi legali. L ufficio temporaneo, conveniente e subito disponibile. E questo che viene più apprezzato nella scelta del servizio. Tra i plus, al primo posto nei risultati del sondaggio con il 62% delle preferenze troviamo l immediata disponibilità di un ufficio, anche in poche ore dalla richiesta. Seguono con il 59% il prezzo, e quindi la convenienza rispetto all affitto, e con il 48% la versatilità intesa come la possibilità di organizzare il lavoro e gli spazi secondo le specifiche esigenze del momento. Inoltre, il 47% degli intervistati ha dichiarato di aver registrato un mantenimento dei prezzi dei servizi di noleggio uffici, sia per brevi sia per lunghi periodi. La flessibilità è sempre più richiesta anche nell organizzazione e nella disponibilità degli spazi di lavoro, dove per imprese, multinazionali e professionisti il noleggio dell ufficio solo per periodi limitati è diventato una scelta più comoda e conveniente, dice Gianluca Mastroianni fondatore di Ufficiarredati.it, che aggiunge: Il temporary office è una diretta conseguenza di come il lavoro è cambiato, in primis nel passaggio dal posto fisso al ruolo di free lance e startupper, figure che spesso hanno bisogno di un ufficio solo per riunioni o per l utilizzo dei servizi di segreteria.

10 10 22 giugno 2013

11 22 giugno 2013 pillolediconoscenza In questa pagina, dedicata alla lettura, pubblichiamo le recensioni dei libri sui temi economici e sociali allo scopo di condividere con i Lettori spunti utili 11 LIBRI LEADERSHIP nseconda EDIZIONE DEL LIBRO-GUIDA DI JOE PUCCIO: DA NON PERDERE La forza è nel cambiamento Far sbocciare la creatività è una scelta obbligata "D a amministratore delegato o i vostri dirigenti aziendali, noi abbiamo sempre fatto così, perché dovremmo cambiare". Se in azienda sentite esprimersi così il vostro avete di che preoccuparvi. C'è una seria ipoteca sul futuro della vostra attività. Chi detiene la leadership, la detiene in modo formale. E' il sistema più... efficace per essere sbattuti fuori dal mercato. L'innovazione è una costante dal quando l'uomo è apparso sulla terra, ma negli ultimi decenni ha subito un'accelerazione che ha stravolto mercati, relazioni, pratiche, prassi aziendali. Una nuova dimensione quella della velocità ch amplifica la quantità di novità, ma ne riduce il ciclo di vita. Reggere il ritmo con le vecchie logiche aziendali è miope. Oltre che un'autostrada verso il fallimento. E' la creatività diffusa quella che garantisce sopravvivenza e successo. Anzi per dirla con Joe Puccio (docente e chairman dell'international studies in Creativity nell'università di Buffalo) è la "Leadership creativa" (FrancoAngeli, 280 pagine, 36 euro). E' questa la seconda edizione di un libro che indica quali siano le "competenze che guidano il cambiamento". Un manuale che supera gli aspetti esclusivamente concettuali e scende nel concreto Avviare una start-up digitale? Non è facile come sembra Nell'epoca in cui la tecnologia consente a chiunque di presentarsi sul mercato senza richidere cospicui investimenti è davvero socì facile avviare una start-up digitale? La risposat è no, perché la ricoluzione digitale è tanto ricca di nuove iniziative quanto costellata di insuccessi. Ma se volte saperne di più, questo libro "La star-up digitale, guida partica step by step di Cheryl Rickman (FrancoAngeli, 368 pagine, 35 euro) è una bussola che indica un percorso passo dopo passo e che evita errori grossolani di chi anche se ha una buona idea e a digiuno di qualsiasi nozione di gestione aziendale. della vita aziendale e nella capacità che i leader hanno di incidere sulla cultura aziendale favorendo condivisione e innovazione. La forza del testo è nella capacità di guidare verso l'apprendimento di tecniche uitili a promuovere la creatività, la leadership e il cambiamento. Dalle competenze di base per l'adozione del modello CPS (Creative problem solving) agli strumenti per sviluppare i pensieri diagnostico, visionario, strategico, ideativo, valutativo, contestuale e tattico. Considerando la diversità dei profili psicologici delle persone per creare un clima favorevole alla creatività rispettando gli stili degli interlocutori. C'è tanto da imparare in questo libro e probabilmente troverete anche alcune conferme alle intuizioni che avete avuto nel corso della vostra esperienza alla guida di aziende o gruppi. La forza è nel cambiamento e nella leadership in grado di assicurarla. Non è poco, ma è una ciambella di salvataggio per i molti che non comprendono quanto e cosa sia cambiato intorno a loro, perché si siano ridotte le marginalità e perche il mercato preferisce altre soluzioni. Oltre 2000 anni fa un signore di nome Eraclito aveva già compreso tutto: "Non c'è nulla di permanente al mondo, eccetto il cambiamento". LA GUIDA /UN TESTO CHE SEMPLIFICA, ORIENTA E AIUTA La Borsa un passo dopo l'altro Borsa, fondi, titoli, quotazioni, mercati, debito e poi le loro connessioni internet e con gli altri media. Non è facile districarsi in un ambiente in cui è in gioco il proprio denaro. Una bussola in questa... giungla viene da Domenico Dall'Olio e Nicola De Florio con il loro "Gli 8 passi per il successo in Borsa" (FrancoAngeli, 143 pagine, 21 euro). Come si ottiene un accesso? Quali tempi devo considerare? Quanto devo investire? Cosa fare quando le cose vanno male? Come si piazza un ordine? Solo alcuni degli 8 passi indispensabili per districarsi in questo mondo. Questo libro semplifica e aiuta. MANAGEMENT /UN VIAGGIO NELL AFFASCINANTE MONDO DELLA CUSTOMER EXPERIENCE Il business decolla con i clienti al centro Iveri padroni del vostro business sono i clienti. Giudici severi, ma anche brand ambassador straordinari. A dirla così sembra facile, ma in realtà molti imprenditori e moltissimi lavoratori ancora lo ignora. La tecnologia non solo ha profondamente mutato la relazione tra azienda e clienti, ma ha radicalmente trasformato i meccanismi di propagazione dei giudizi. Il passaparola ha da sempre avuto un peso significativo nel successo di un prodotto e di un servizio, ma i social network ne hanno amplificato il potere. Harley Manning e Kerry Bodine, fondatore del gruppo di lavoro sulla customer experience il primo e vicepresidente della Forrester Research la seconda hanno dato alle stampe Clienti al centro (Hoepli editore, 276 pagine, euro 19,90) che rappresenta uno studio unico ed eccezionale sulla materia. Il volume è l esito di 14 anni di ricerche e accompagna il lettore attraverso un percorso che parte dal concetto di customer experience, mostra la correlazione con il fatturato, ne illustra l ecosi - stema, la strategia, la conoscenza del cliente, la progetazione, la misurazione e la governance. Alla fine della lettura è difficile credere che ci sia ancora qualcuno che per un vero imprenditore non comprenda quanto siano centrali i clienti. Chi non lo comprende è perduto.

12 R APPOR TI 12 Nella torta del pallone tedeschi e inglesi i più golosi In Europa, i ricavi del calcio raggiungono i 19,4 miliardi di Euro (+11% rispetto alla passata stagione). La nostra Serie A arriva a quota 1,6 miliardi (+1%), mentre la Premier League inglese conferma la sua leadership con un ricavo di 2,9 miliardi. La Bundesliga tedesca, invece, si conferma il campionato più redditizio d'europa con 190 milioni di utili operativi. (a.s). 22 giugno 2013 I NUMERI DEL CALCIO nl ANALISI ANNUALE CURATA DA DELOITTE Premier, lega regina Tra le big 5 la minicrescita della Serie A ni ricavi inglesi sono pari a 2,9 mld di euro. Il boom della Bundesliga nspagna trainata da Barca e Real. Il PSG decisivo per l'exploite della Ligue1 nalessandro SCHIRONE Secondo la XXII edizione della ricerca annuale firmata dalla prestigiosa Deloitte Annual Review of Football Finance 2013, il calcio europeo continua a crescere in termini di ricavi a ritmi superiori rispetto agli altri settori dell'economia, per effetto dei progressi mostrati dalle leghe big 5, ovvero Bundesliga (Germania), Liga (Spagna), Ligue1 (Francia), Premier League (UK) e Serie A (Italia). La Premier League continua a essere la prima lega nel mondo, generando ricavi pari a 2,9 miliardi di Euro con una crescita del 16% nella stagione 2011/12. La Bundesliga, con un incremento di ricavi pari a 126 milioni di euro, segna la crescita assoluta più alta in Europa, raggiungendo 1,9 miliardi di euro di fatturato (+7%). Tale crescita è stata ottenuta grazie alle performance dei due maggiori club della Germania, Bayern Monaco e Borussia Dortmund, finaliste della Champions League di quest'anno. La Liga ha raggiunto 1,76 miliardi di Euro di fatturato, segnando una crescita del 3% rispetto al campionato scorso e confermandosi, ancora una volta, la lega più polarizzata d'europa: mentre i ricavi di Real Madrid e Barcellona crescono in media del 7%, i restanti 18 club soffrono una diminuzione media dei ricavi del 2%. La Serie A italiana, con il suo +1% dei ricavi rispetto alla stagione 2010/11, segna la crescita più bassa delle Top 5 d'europa. Il fatturato giunge a 1,57 miliardi di Euro, confermandosi la quarta lega europea. La Ligue1 registra la performance più alta in termini percentuali rispetto a tutte le altre leghe, con una crescita del fatturato del +9% che raggiunge i 1,14 miliardi di Euro. Il Paris-Saint Germain ha trainato la crescita del campionato francese con i suoi 222 milioni di euro di fatturato (+120% rispetto al campionato 2010/11), mentre le restanti 19 società hanno visto ridursi i ricavi aggregati di 25 milioni di euro. L'ANALISI /I CAMPIONATI PIÙ COMPETITIVI DEL MONDO In Europa l'elite del pallone Bundesliga, Liga, Ligue1, Premier League e Serie A. I campionati più competitivi del pianeta, tecnicamente parlando, sono europei. Ma non solo. Cifre alla mano, infatti, sono anche quelli più redditizi in termini di fatturato. Le cinque principali leghe europee - ha commentato Dario Righetti, partner Deloitte e responsabile Consumer Business - rappresentano circa il 48% dei ricavi totali generati nella stagione 2011/12, raggiungendo i 9,3 miliardi di Euro. Tale performance dimostra la continua capacità di crescita dei migliori club calcistici nonostante i negativi effetti della crisi economica internazionale. Infatti, secondo le nostre stime, entro i prossimi due anni, le maggiori leghe europee saranno in grado di raggiungere quota 10 miliardi di Euro di ricavi, raddoppiando - ha concluso Righetti - la dimensione della stagione 2001/02.(a.s.) BUSTE PAGA /SOLO ORA INTER E MILAN HANNO AVVIATO UNA RIDUZIONE. BENE I TEDESCHI Italia penalizzata dagli stipendi troppo alti Una luce in fondo al tunnel, dove si vedono finalmente segnali di miglioramento nei costi di gestione dei club. Gli stipendi complessivi delle big five tra le leghe europee sono aumentati di 430 milioni di Euro (+8%) superando i 6 miliardi nella stagione 2011/12, con differenti tassi di crescita tra le principali leghe europee. La Bundesliga si conferma il campionato con il più basso rapporto stipendi/ricavi (51%), mentre all'italia spetta il primato negativo (75%). Il rapporto stipendi/ricavi medio delle società calcistiche europee è pari al 70%. Singolare il caso della Spagna dove tale indicatore raggiunge l'ottimo valore del 47% per Real Madrid e Barcellona, mentre per le altre società della Liga si raggiungono valori di circa il 77%. Il controllo dei costi - ha rivelato Dario Righetti - continua a essere la sfida più grande per le società di calcio europee. I miglioramenti ottenuti in Inghilterra, Francia e Germania, sono un indicatore del desiderio dei club di raggiungere un equilibrio economico più sostenibile tra il livello dei costi di gestione e fatturato, in quella che è la prima stagione utile per il raggiungimento del punto di pareggio richiesto dal Fair Play finanziario della UEFA. Qualcosa di positivo inizia ad intravedersi anche in Italia, in particolare Milan e Inter che hanno effettuato una drastica riduzione degli ingaggi e un maggior focus sui giovani. In generale, si è assistito ad un netto taglio dei costi di calcio mercato.(a.s.)

13 22 giugno 2013 I ricavi delle italiane poggiano solo sulle tv È della Serie A il (triste) primato costituito dal più alto rapporto fra il costo dei tesserati delle Società professioniste e i ricavi ottenuti dagli stessi club (75%). C'è una differenza notevole, in questo senso, fra i ricavi della Serie A (ancora molto sbilanciati sul broadcasting, che si attesta sul 59%) e le entrate dal matchday (che raggiungono invece solo il 12%). (a.s.) 13 R APPOR TI I NUMERI nin CALO I RICAVI DAI BIGLIETTI PER LO STADIO Si vola con diritti tv e merchandising Numeri alla mano, è boom dei ricavi commerciali. Faticano a crescere, invece, i ricavi da stadio. Quelli commerciali sono cresciuti del 15% superando per la prima volta i 3 miliardi di euro e rappresentano il 33% dei ricavi complessivi delle big five. Nonostante tale crescita, la maggior fonte di ricavo delle big five e u- ropee si conferma derivare dai diritti televisivi che rappresentando circa il 47% dei ricavi complessivi ed hanno superato i 4,3 miliardi di euro. La più bassa crescita è relativa ai ricavi derivanti dalla vendita dei biglietti d'ingresso allo stadio: nella stagione 2011/12 hanno raggiunto 1,9 miliardi di euro (+5%) e rappresentano solo il 20% dei ricavi dei cinque principali campionati. In Italia - ha spiegato Riccardo Raffo, partner Deloitte - permane la forte concentrazione dei ricavi derivanti dalla cessione dei diritti ai media: quasi il 60% del totale ricavi. Se i nostri club vogliono migliorare la loro posizione, devono investire maggiormente in strategie idonee a incrementare anche i ricavi derivanti da fonti alternative ai diritti media prendendo spunto dalle best practice degli altri Pa e s i. La presenza media per partita è aumentata per la Bundesliga (da a ) e per la Liga (da a ). Nella Ligue1 è scesa per la quarta stagione consecutiva, mentre la Serie A subisce la più alta caduta con un -7% di presenze medie allo stadio. La fuga dagli stadi continua - ha ripreso Raffo - e la presenza media per partita registrata in Italia è una delle più basse in Europa. La forte dipendenza dai diritti televisivi è soprattutto riconducibile al fatto che le società estere dispongono di strutture e stadi di proprietà che consentono alle stesse di porre in essere maggiori strategie volte all'incremento del fatturato. Tale assunzione è confermata altresì dall'effetto positivo generatosi nel 2011/2012 sui ricavi della Juventus con l'apertura del nuovo stadio. Guardando al giro d'affari dei campionati al di fuori delle big five, lo studio Deloitte mette in evidenza come le leghe emergenti siano la Russia (636 milioni di euro), la Turchia (444 milioni di euro) e l'olanda (434 milioni di euro). Al di fuori dei campionati di massima serie, la England's Football League Championship (ovvero la Serie B i n- glese) è il campionato più profittevole del mondo tra quelli di seconda serie, avendo generato 588 milioni di Euro nella stagione 2011/12. Uscendo dai confini europei, il primato in termini di ricavi se lo aggiudica il massimo campionato brasiliano (Campeonato Brasileiro Série A) con i suoi 880 milioni di fatturato solo nel (a.s.) LO STUDIO /DELOITTE ANNUAL REVIEW OF FOOTBALL FINANCE Network al lavoro in 140 Paesi I numeri posti sotto la lente di ingrandimento negli articoli pubblicati in queste pagine sono stati estrapolati dalla più recente edizione dello studio Deloitte Annual Review of Football Finance. Deloitte è una tra le più grandi realtà nei servizi professionali alle imprese in Italia, dove è presente dal Grazie ad un network di società presenti in 140 Paesi, Deloitte porta i propri clienti al successo grazie al suo know how di alta qualità e a una profonda conoscenza dei singoli mercati in cui è presente. Obiettivo dei circa 170mila professionisti di Deloitte è quello di mirare all'eccellenza dei servizi professionali forniti. Il nome Deloitte si riferisce a una o più delle seguenti entità: Deloitte Touche Tohmatsu Limited, una società inglese a responsabilità limitata; e le member firm aderenti al suo network, ciascuna delle quali è un'entità giuridicamente separata e indipendente dalle altre. (a.s.)

14 14 22 giugno 2013 Quorum Italia - Photo: James Steidl - NaDi Più forti della Paura Più forti della Paura SOLO NELLE MIGLIORI LIBRERIE Più forti della Paura Vito CoVelli Dionisio CiCCarese a colloquio con Più forti della Paura Vito CoVelli Dionisio CiCCareseCCarese a colloquio con Più forti della Paura crescita, hanno un influenza che porta ad accrescere la paura, anzi le paure. nostri comportamenti, l organizzazione delle aziende e della pubblica ammini strazione, la morfologia delle città, il web, l impatto dell agenda mediatica, il mondo della scuola e dell contribuire a renderci più forti della pau ra garantendoci quell obiettivo di serenità che l essere umano auspica di raggiunge re. il nostro è un percorso tra paure reali e fittizie e sul convincimento che l unico modo per liberarsi delle fobie è quella di affrontarle con l aiuto della comunicazio ne e di persone competenti. Più forti della Paura la paura ci sta accanto da sempre. mo vagito sancisce l impatto con il nuovo mondo, sconosciuto e misterioso negli odori, nei colori, nei suoni. Comincia così la nostra convivenza con la paura. molo subito: non c è nulla di patologico in questo. Semplicemente, è la vita. tavia lo sviluppo dell essere umano, il suo accumulo di esperienze, il contesto della crescita, hanno un influenza che porta ad accrescere la paura, anzi le paure. nostri comportamenti, l organizzazione delle aziende e della pubblica ammini strazione, la morfologia delle città, il web, l impatto dell agenda mediatica, il mondo della scuola e dell contribuire a renderci più forti della pau ra garantendoci quell obiettivo di serenità che l essere umano auspica di raggiunge re. il nostro è un percorso tra paure reali e fittizie e sul convincimento che l unico modo per liberarsi delle fobie è quella di affrontarle con l aiuto della comunicazio ne e di persone competenti. Vito CoVelli Dionisio CiCCarese a colloquio con Più forti della Paura Più forti della Paura Più forti della Paura Vito CoVelli Dionisio CiCCarese Più forti della Paura Vito CoVelli Dionisio CiCCarese a colloquio con a colloquio con Più forti della Paura accumulo di esperienze, il contesto della crescita, hanno un influenza che porta ad accrescere la paura, anzi le paure. nostri comportamenti, l organizzazione delle aziende e della pubblica ammini strazione, la morfologia delle città, il web, l impatto dell agenda mediatica, il mondo della scuola e dell contribuire a renderci più forti della pau ra garantendoci quell obiettivo di serenità che l essere umano auspica di raggiunge re. il nostro è un percorso tra paure reali e fittizie e sul convincimento che l unico modo per liberarsi delle fobie è quella di affrontarle con l aiuto della comunicazio ne e di persone competenti. la paura ci sta accanto da sempre. mo vagito sancisce l impatto con il nuovo mondo, sconosciuto e misterioso negli odori, nei colori, nei suoni. Comincia così la nostra convivenza con la paura. molo subito: non c è nulla di patologico in questo. Semplicemente, è la vita. tavia lo sviluppo dell essere umano, il suo accumulo di esperienze, il contesto della crescita, hanno un influenza che porta ad accrescere la paura, anzi le paure. nostri comportamenti, l organizzazione delle aziende e della pubblica ammini strazione, la morfologia delle città, il web, l impatto dell agenda mediatica, il mondo della scuola e dell contribuire a renderci più forti della pau ra garantendoci quell obiettivo di serenità che l essere umano auspica di raggiunge re. Più forti della Paura Vito CoVelli Dionisio CiCCarese a colloquio con PIÙ FORTI DELLA PAURA VITO COVELLI a colloquio con DIONISIO CICCARESE

15 22 giugno Azioni a cura di Innovia Advisors COMMERCIO /INCENTIVATI PROGETTI DI PROMOZIONE INTERNAZIONALE PER LA COLLABORAZIONE INDUSTRIALE Regione: 20 mln per chi si apre all estero La Regione Puglia ha stanziato 20 milioni di euro per incentivare progetti di promozione internazionale, volti alla penetrazione commerciale ed alla collaborazione industriale, a favore delle reti per l internazionalizzazione, costituite da P.M.I. della Puglia. L avviso è stato pubblicato sul BURP n. 81 del 13/06/2013 ha la finalità di garantire una maggiore capacità di penetrazione e di presidio dei mercati emergenti e stimolare la crescita degli operatori all esportazioni presenti in Puglia. L avviso pone due condizioni molto specifiche: possono partecipare esclusivamente consorzi o società consortili costituiti anche in forma di società cooperativa, oppure di un raggruppamento legato da un contratto di rete costituite da almeno 3 aziende e aventi sede legale in Puglia; il raggruppamento deve individuare la figura del project manager, cioè un esperto di processi di internazionalizzazione con un esperienza di almeno 5 anni, che sia in grado di gestire il progetto di promozione internazionale della rete e contribuire a rafforzare le competenze, in materia di internazionalizzazione, delle imprese coinvolte. L avviso è rivolto a: raggruppamenti di PMI, aventi sede operativa in Puglia, costituiti con forma giuridica di contratto di rete e dotati di soggettività giuridica, consorzi con attività esterna, società consortili di PMI costituite anche in forma cooperativa., costituiti da piccole e medie imprese (PMI), attive da almeno 2 anni in uno dei seguenti settori: 1. il settore manifatturiero (codice primario Ateco 2007 lett. C); 2. il settore delle costruzioni (codice primario Ateco 2007 lett. F); 3. Il settore della fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (codice primario Ateco 2007 lett. D); 4. Il settore della fornitura di acqua, reti fognarie, attività di trattamento dei rifiuti e risanamento (codice primario Ateco 2007 lett. E); 5. i settori di servizi alle imprese (codice primario Ateco 2007): J 58 Attività editoriali; J 59 Produzione cinematografica, di video, di programmi televisivi, di registrazioni musicali e sonore; J 62 Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse; J 63 Attività di servizi d informazione ed altri servizi informatici; H Magazzini di custodia e deposito per conto terzi; H Movimentazione merci. Non sono finanziabili le iniziative promosse dalle imprese appartenenti ai settori: pesca e dell acquacoltura; produzione primaria dei prodotti agricoli di cui all allegato I del trattato; trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli elencati nell allegato I del trattato, settore carboniero; fibre sintetiche; servizi di alloggio e di ristorazione; attività finanziarie, assicurative ed immobiliari; attività di noleggio e leasing operativo; attività riguardanti le lotterie, le scommesse e le case da gioco; attività di organizzazioni associative; attività commerciali e di intermediazione; attività di consulenza e professionali, regolamentate e non regolamentate. Le spese ammissibili ai fini della determinazione dell importo di finanziamento possono riguardare: a) Spese per servizi di consulenza specialistica, finalizzati a sviluppare il progetto di promozione internazionale della rete, comprendente spese per progettazione, organizzazione e realizzazione di specifiche azioni promozionali sui mercati esteri di riferimento; b) Costi esterni per la figura del project manager dedicato esclusivamente al lavoro di conduzione, coordinamento e gestione delle attività del progetto di promozione internazionale della rete, da svilupparsi anche nel/i Paese/i target, fino ad un massimo di euro ,00/anno. Il project manager deve avere acquisito un minimo di 5 anni di esperienza specifica nella gestione e nella realizzazione di progetti di promozione e marketing internazionale a favore di singole imprese o raggruppamenti. Al progetto deve essere allegato il CV professionale dettagliato e sottoscritto dal project manager che sarà oggetto di valutazione; c) Spese per servizi di consulenza specialistica relativi a studi ed analisi di fattibilità, certificazione di qualità, assistenza postvendita, distribuzione e/o logistica per il sistema di offerta della rete; d) Spese per la partecipazione diretta e collettiva della rete a fiere specializzate di particolare rilevanza internazionale, spese per affitti di spazi espositivi, allestimenti, servizio hostess e interpretariato, ecc. Tali spese devono riguardare soltanto la prima partecipazione della rete a ciascun evento e nel limite del 20% dell intero importo del progetto da agevolare; e) Spese per l organizzazione e la realizzazione di iniziative promozionali comuni, finalizzate alla presentazione e promozione del sistema di offerta della rete ad operatori internazionali; f) Costi per la progettazione e la realizzazione di materiali promozionali e informativi della rete; g) Costi esterni per la progettazione, la realizzazione e la gestione, per l intera durata del progetto, del sito internet di rete in lingua inglese e/o nelle lingue dei Paesi target, nel limite massimo di euro ,00; h) Costi per la realizzazione e la registrazione di una marca (brand) unitaria, identificativa della rete, nel limite massimo di euro ,00. i) Spese del personale interno, dipendente da una o più delle imprese della rete che partecipano attivamente al progetto di promozione, dedicato alla realizzazione delle attività previste dal progetto di promozione, entro il limite massimo del valore pari al 20% della somma delle precedenti voci di spesa ammesse (a+b+c+d+e+f+g+h). Non sono ammesse le seguenti tipologie di spesa: - spese di personale dipendente per attività di ordinaria gestione; spese generali; - spese di viaggio e di soggiorno; - consulenze ordinarie; - spese di web marketing; - spese per l acquisto di autoveicoli per il trasporto di merci su strada Le agevolazioni non potranno superare il limite massimo dell 80% della spesa ritenuta ammissibile e saranno erogate attraverso un contributo in conto esercizio, fino ad un massimo del 30% della spesa ammissibile, e attraverso un mutuo a tasso agevolato, fino ad un massimo del 50% della spesa ammissibile. Il mutuo è concesso dal Fondo Internazionalizzazione, istituito dalla giunta regionale come strumento di ingegneria finanziaria. Le agevolazioni concedibili non potranno superare complessivamente l importo di 200mila euro, 75mila di contributo in conto esercizio e 125mila di valore di mutuo a tasso agevolato. La procedura di selezione dei progetti proposti sarà di tipo valutativo a sportello per ordine cronologico, fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Le domande potranno essere presentate a partire dal quindicesimo giorno dopo la pubblicazione dell avviso sul Burp ed entro il 30 settembre 2014 e dovranno essere spedite a Puglia Sviluppo Spa, via delle Dalie, Zona industriale Modugno (BA). il tuo quotidiano gratuito su carta e i ad Quorum Italia scarica l applicazione gratuita da itunes

16 16 22 giugno 2013 News da Territorio e Imprese Con il Festival Franciacorta Bari capitale del buon gusto Si è svolta a Bari la prima tappa del Festival Franciacorta itinerante, a Villa Romanazzi Carducci, che ha ospitato numerosi appassionati del capoluogo pugliese alla scoperta delle varie tipologie di Franciacorta: Brut, Extra Brut, Rosé, Pas Dosé, Riserva e l ormai celebre Satèn, un esclusiva assoluta della denominazione lombarda. Sono state 22 le aziende produttrici presenti ognuna, con il proprio banco d assaggio e si è registrata una grande affluenza: oltre 4 mila calici di Franciacorta. Presenti molti titolari delle cantine, enologi e sommelier del territorio, operatori del settore: un occasione unica per approfondire la conoscenza di un vino dalle molteplici interpretazioni, declinate nell ottica della qualità assoluta. Durante il Festival inoltre si sono svolti due seminari: Franciacorta al femminile: esperienze a confronto. L Origine, il Metodo, i Sensi, condotto da Agnese Di Noia, sommelier AIS - Vice Delegata AIS Bari e Fr a n c i a c o r t a un vino, una terra. Alla scoperta delle tipologie di Franciacorta, guidato da Betty Mezzina sommelier AIS Bari e Michele Bozza, produttore e membro Cda del Consorzio Fr a n c i a c o r t a. Internazionalizzazione imprese un nuovo bando da 20 milioni La Regione Puglia ha attivato un nuovo bando da 20 milioni di euro diretto all'internazionalizzazione. Questo intervento agevolerà 150 progetti di internazionalizzazione e coinvolgerà minimo 450 aziende che avranno l'opportunità di imparare ad internazionalizzare la propria attività: grazie all'incentivo, le imprese potranno realizzare progetti di promozione internazionale che prevedano un insieme articolato di azioni tra cui la partecipazione a fiere internazionali, la ricerca di partner, la gestione di centri comuni di servizi di promozione, logistica ed assistenza ai clienti, l'organizzazione di esposizioni temporanee e presentazioni di prodotti. Smart-Energy Grids: reti intelligenti per l energia Le Smart Energy Grids o reti intelligenti per l energia (gas, corrente elettrica), non sono più tecnologie di eccellenza sviluppate nelle Università e nei centri di ricerca, ma stanno rapidamente diventando una tangibile realtà industriale. Il Politecnico di Bari mediante il Dipartimento Elettronica e Elettrotecnica, responsabile del progetto strategico finanziato dalla Regione Puglia dal titolo: Smart grids: Tecnologie avanzate per i servizi pubblici e l energia (valore totale di ,00 euro), ha sviluppato la tematica in collaborazione con A.M.GAS Bari; Spa, Amet Spa Trani; 1200 Elettronica Srl Cellamare (Ba). Architettura sostenibile: primato del Politecnico Sono sei, tutti pugliesi e freschi di laurea in architettura, gli studenti del Politecnico che lo scorso 18 giugno hanno partecipato a Ferrara alla cerimonia del Premio Internazionale per Architettura Sostenibile Fossa e Bartolo per ritirare la medaglia d oro a loro attribuita per la migliore tesi di laurea. I vincitori del concorso sono: Francesco Garofoli (Bisceglie), Alberto Maria Ficele (Molfetta); Sara Lagna (Galatina); Vincenzo Salierno (Bitonto); Daniele Spirito (Latiano); Francesco Vurchio (Andria). I neo-architetti hanno sbaragliato il campo e ottenuto il miglior consenso di una qualificatissima e severa giuria internazionale proponendo il lavoro di tesi di laura con il titolo Architettura del Sale. Il loro apprezzato progetto, propone il restauro, riuso e la riconversione economica delle antichissime Saline di Cagliari, oggi all interno del Parco Naturale Regionale del Molentargius Saline. Medaglie d argento ex aequo, sono state attribuite all Università G, D Annunzio di Chieti e alla Harvard Graduate School of Design (USA) con una sorprendente tesi tutta pugliese: Brindisi 2050: riorganizzare il tempo/riarticolare l idrologia. Progetto Prisca sul riutilizzo per la prevenzione dei rifiuti Si è svolta a Bari, lo scorso 20 giugno, il seminario di lancio del progetto PRISCA - PRoject for SCAle re-use starting from bulky waste stream, Progetto Pilota di Riutilizzo su Scala a partire dal flusso dei Rifiuti solidi urbani. In perfetta coerenza con le indicazioni della Commissione Europea e la gerarchia europea dei rifiuti, il progetto LIFE + PRISCA (Progetto pilota di riutilizzo su scala a partire dal flusso dei rifiuti solidi urbani), attraverso il riutilizzo di beni e la preparazione al riutilizzo di rifiuti provenienti dal flusso dei rifiuti solidi urbani, contribuisce alla realizzazione degli obiettivi di prevenzione ampiamente intesa. Il progetto prevede la realizzazione di due azioni dimostrative, in Italia, nei comuni di Vicenza e di San Benedetto del Tronto, volte alla sperimentazione di un modello gestionale utile alla massimizzazione delle attività di riutilizzo di beni e di preparazione al riutilizzo dei rifiuti, in appositi centri di riuso e riparazione. L obiettivo finale di Prisca è quello di avviare a riutilizzo ed a preparazione al riutilizzo il 60% dei beni e dei rifiuti intercettati, verificando la sostenibilità economica della filiera. La Puglia vola a Parigi al salone dell'aeronautica La Puglia partecipa alla 50esima edizione del salone internazionale dell'aeronautica e dello spazio di Parigi - Le Bourget, Paris Air Show (fino a domani 23 giugno) organizzato da GIFAS, Federazione delle imprese francesi aeronautiche e spaziali, il cui principale scopo è presentare a potenziali acquirenti i migliori prodotti aeronautici militari e civili presenti sul mercato. Paris Air Show è l'evento leader a livello mondiale per l'industria aeronautica seguito solo dal Salone aeronautico di Farnborough, in Inghilterra, e dal Salone aeronautico di Berlino, in Germania. il tuo quotidiano gratuito su carta e i ad Quorum Italia scarica l applicazione gratuita da itunes

17 22 giugno 2013 di Vito RAIMONDO diciamolatutta FATTI & PAROLE ntra NODI MORALI ED ECONOMICI Le spine di Francesco e i guai di Enrico Letta 17 Alemanno è preso da forte nostalgia Vuole il ritorno di An ngianni Alemanno Gianni Alemanno, da buon ingegnere (!), ha capito (e ammesso) che il Pdl era stato costruito sulle palafitte. E da vero uomo di Destra vuole tornare a respirare quell'aria con gli ex di An, ma non solo. Gli si sono, poi, rizzati i capelli quando ha sentito parlare (l'amazzone) Daniela Santanchè (fresca organizzatrice del nuovo partito che ancora non c'è ) della possibilità che le strutture regionali debbano essere rette da manager (possibilmente ricchi!) al posto dei coordinatori. Insomma, l'ex sindaco di Roma teme il perpetuarsi dell'idea del partito leggero, del partitoazienda: Forza Italia bis. Per Alemanno, invece, i partiti debbono avere regole democratiche e fare i congressi. Tutto bene. Peccato, però, che abbia atteso di essere scalzato (malamente) dalla poltrona di sindaco di Roma per fare considerazioni così sostanziali. Ora, chiami a raccolta Fini, Storace, Matteoli, Gasparri, De Corato, La Russa, Meloni e gli altri simpaticoni ex camicie nere! Dario Di Vico ( Corriere della Sera ) commentando gli ultimi provvedimenti del Governo, parla di politica del cacciavite. Non ci sono riforme - sostiene - ma intelligenti riparazioni o riordini di normative esistenti. E' così, in effetti. Nel lavoro del giovane Governo manca il grande respiro, una filosofia, per portare il Paese fuori dalle secche in cui è arenato, da anni a causa dell enorme debito pubblico deflagrato in seguito alla pesantissima crisi economica mondiale. E il grande respiro, la filosofia non possono non essere che la riduzione del carico fiscale sul lavoro e precisi (anzi, analitici) obiettivi di politica industriale (manca da decenni). Le risorse? Suggerisce De Lo stop della Tv greca fa paura all'italia La Rai prepara piano-pensionamenti Ad Atene ha chiuso i battenti, negli scorsi giorni, Ert, la Tv di Stato (5 canali e 20 radiostazioni). Si ripartirà, forse, in autunno con un network privato (o semi) che dovrebbe riassorbire buona parte dei dipendenti licenziati. La decisione dei Consiglio di Stato di riaprire Ert sa tanto di pannicello caldo. Il Governo greco ha dovuto chinare il capo di fronte al diktat della troika europea che, da tempo, spinge sulle privatizzazioni delle aziende a partecipazione statale. Letta ascolti solo Saccomanni. Il resto del Governo è argenteria Vico: ristrutturazione seria dei trasferimenti - spesso dispersivi e inefficienti - alle imprese. Ironicamente, il collega ammonisce: e non si confonda il cacciavite con il passepartout! Enrico Letta è avvertito. Esca dagli equivoci. Subito. E si faccia aiutare solo da Saccomanni il quale è l'unico che conosce con esattezza, competenza e, soprattutto, dall interno gli snodi dell'economia e della finanza pubblica. Il resto del Governo è soltanto... argenteria. nuna sala di regia della tv di stato gerca ERT nil premier Enrico Letta La grande paura è arrivata dalle nostre parti. La Rai è in perdita di 244 mln. Non solo, ma sta diminuendo vistosamente anche la pubblicità e i dipendenti sono sempre tanti (troppi?). Mentre Grillo spinge, sostenendo, un po' paradossalmente, che la Tv pubblica somiglia al finanziamento (occulto) ai partiti. Il CdA si è mosso: a dicembre sono previsti 600 pensionamenti. Non sono gran che, ma si tratta di un buon segnale di spending review. L'Italia, insomma, non è (ancora?) la Grecia. I gay e lo Ior le dolorose spine di Papa Francesco npapa Francesco Papa Francesco ha la lingua lunga? Sembra proprio di sì. In due distinti incontri con la Confederazione latino-americana dei religiosi e con i vescovi siciliani, avrebbe ammesso, senza mezzi termini, che si parla di una lobby gay in Vaticano. Bisogna vedere cosa possiamo fare. Il Pontefice ha anche accennato al forte dolore provato durante la lettura del Rapporto Vatileaks (cose orrende, tra sesso e ruberie). Infine, ha sferrato un colpo basso ai maneggioni della finanza che pure nello Stato del Vaticano sembra essere in servizio permanente effettivo: San Pietro non aveva un conto in banca, con chiaro riferimento alle opache attività dell'istituto di Stato vaticano (Ior) che, negli anni, ne ha viste (e fatte) di cotte e di crude. Ora vedremo quali provvedimenti adotterà per sistemare le cose sia sul fronte omosessualità sia su quello bancario. Non vi offendo, perchè non vi ho insultato, ma vi ho descritto Indro Montanelli il tuo settimanale economico di fiducia su carta e i tutti i sabato in edicola ad Quorum Italia scarica l applicazione gratuita da itunes

18 SANITÀ 18 Ricerca e futuro in virologia c è il Premio Riccardo Tomassetti Promosso dal master I livello SGP dell'università La Sapienza, Roma, sostenuto da MSD Italia, bandito il Premio Riccardo Tomassetti. Focus: Ricerca, innovazione e futuro in virologia. Riservato a giornalisti under 35 anni al 1/1/13 che, nei loro articoli/servizi (1/1-10/11/2013) su stampa, web, radio e tv hanno interpretato al meglio il patrimonio di passione e competenza che Riccardo ha dedicato all'informazione scientifica. 22 giugno 2013 L ANALISI nla BRONCOPNEUMATIA OSTRUTTIVA È LA TERZA CAUSA DI MORTE NEL MONDO Meno respiri, più spendi Il fumo della sigaretta un nemico per salute e portafogli nnicola SIMONETTI TER APIA /RIDUZIONE DELLA FREQUENZA DELLE CRISI SOPRATTUTTO TRA I BAMBINI Neuromodulazione contro l epilessia Neuromodulazione, stimolazione elettrica per correggere - dice Gabriella Colicchio, Presidente del Congresso nazionale LICE - i disturbi funzionali del Sistema Nervoso Centrale e controllare crisi epilettiche. Interventi che funzionano specie in pediatria con riduzione della frequenza di crisi e miglioramento di qualità di vita, riservata a pazienti con epilessia ( con nuovi casi/anno e costo 800 mln euro di cui 140 per farmaci) resistenti ai farmaci e non passibili di chirurgia.. I NUMERI /UN MILIONE DI ITALIANI È PORTATORE CRONICO DELL INFEZIONE Epatite C, ma quanto ci costi Uno scandalo, in tempo di spending review, trascurare la gestione della Broncopatia cronica ostruttiva (BPCO) favorendo, così, le riacutizzazioni (in media 2 volte l'anno) che comportano spesa media per paziente di euro/anno (71% ospedalizzazione, 18% farmaci e 11% visite ed esami) di cui - dice Roberto Messina, presidente di FederAnziani - la quota maggiore ricade sui pazienti. La BPCO è la terza causa di morte al mondo, ma è poco conosciuta e, spesso, mal curata. Colpisce un italiano su 10 e 3-4 fumatori raggiungeranno, nella propria vita, la malattia conclamata. Il panorama si allarga alle altre malattie respiratorie, tutte in continua crescita, specie l'asma (prevalenza di 7% nella popolazione; 50% in più ogni dieci anni), per le quali il fumo di tabacco è galeotto. Prevenzione essenziale - dice il prof. Francesco Blasi, presidente European Respiratory Society - è stop alle sigarette, tradizionali o elettroniche che siano. Per queste ultime (mercato italiano di 250 mln euro) - dice Blasi - mancano studi indipendenti, non dati su efficacia e sicurezza con risultati di analisi contrastanti: molto variabili anche per e-sigarette di ugual marca i tassi di nicotina, presente pure in molte che ne dichiarano l'assenza. La sigaretta elettronica - dice prof. Claudio F. Donner, Fondazione Salute Ambiente e Respiro andrebbe utilizzata solo per smettere di fumare, al massimo per alcuni mesi. Utilizzata per lungo periodo può causare problemi respiratori seri. Importanti riviste mediche internazionali pubblicano studi riguardanti le sostanze contenute nelle sigarette elettroniche, con conclusioni non positive. Di diverse sostanze aromatiche contenute non si conosce la trasformazione chimica. Per il Consiglio Superiore di sanità non è opportuno l'utilizzo in gravidanza o allattamento e suggerisce divieto nelle scuole. Prevedibili, tra pochi anni, nuove generazioni di persone con malattie respiratorie croniche. Tosse e dispnea (mancanza di fiato, affanno), respiro sibilante, non sono normale conseguenza del fumo ma già sintomi di BPCO e, a questo punto, malattia irreversibile con 2-5 mln euro di costo/anno. Servono euro per 24 settimane, per 32 settimane e per 48 settimane per curare l'epatite virale C (genotipo 1) con Boceprevir (blocca un enzima (protesasi) indispensabile al virus per riprodursi) aggiunto ai tradizionali interferone peghilato e ribavirina, incrementandone l'efficacia del 40-50% e guarendo nel 70% dei casi. È economicamente corretto tenendo presente che 1 milione di italiani sono portatori cronici dell'infezione, malattia epatica progressiva, e 330mila hanno o stanno sviluppando importanti malattie del fegato (cirrosi: anni per scompensarsi) e che molti di loro sono anziani e con altre malattie in atto? Il criterio costo-benefici è da valutare - dice il prof. Massimo Colombo, università, Milano - a lungo termine: un anno di vita guadagnato equivale a dollari per persona e società. Per abbattere in modo significativo la mortalità da epatite C in 20 anni con ritorno in termini di costo/efficacia, dovremmo trattare 75% degli infetti con terapia che garantisca 75% di guarigioni. Non ci siamo ancora. Il trapianto di fegato (il trapiantato costa 130mila euro) per pazienti accuratamente selezionati dà sopravvivenza a 5 anni del 75%. Il 30% dei non trattati va in cirrosi e svilupperà scompenso e cancro di fegato. Non è possibile prevedere chi imboccherà tale strada. Opportuna osservazione del paziente considerando sua storia personale e stile di vita e, se occorre, accertamenti di laboratorio (per diagnosi di epatite prelievo di sangue e dosaggio anticorpo), ecografici, fibroscan (misura la durezza del fegato) per individuare prima i soggetti con infezione in atto che andranno, poi, seguiti. Il costo dei controlli diventa produttivo poiché diagnosi e terapia precoce aumentano le chance di guarigione.

19 22 giugno 2013 Perdersi nel Rione Terra la dolce confusione di Ostuni Ad Ostuni per l'antico Rione Terra con stradine, scalette, balconcini, in un susseguirsi di terrazzamenti, di pareti, di squarci panoramici, di lampioni, di linee bruscamente interrotte, di tetti in un groviglio di comignoli in pietra bianca e nera, il tutto in una stratificazione apparentemente disordinata e che invece è il frutto di sovrapposizioni culturali dal periodo dei messapi sino a quello degli aragonesi. Un guazzabuglio da fascino orientale. E per di più c'è la notte di san Giovanni. 19 ITINER ARI Più bianca non si può nvittorio STAGNANI Per tutto questo Ostuni si distacca dalle sia pur belle altre città bianche di Puglia, sino a raggiungere una sua originale autonomia. Senza paragoni. Abbacinante e compatto sotto il sole, fiabesco al tramonto, quando le luci accese nei vicoli e nascoste dietro lo schermo delle case frantumano l'unità dell'abitato con mille riverberi discreti scrive Pina Belli D'Elia in I t i n e- rari per la Puglia (Guide dell'espresso 1980). E su tanto bianco, ecco la guarnizione color ocra della Cattedrale del Quattrocento. Già nella preistoria la zona dove è ora Ostuni fu abitata dall'uomo e tanti sono i reperti raccolti del Neolitico sino all'età dei metalli. Tante le campagne di scavo condotte in particolare dal professor Donato Coppola che è stato anche il protagonista della scoperta dei resti fossili di mamma Delia di oltre mila anni ed è l 'unico fossile di donna con un feto. Fu rinvenuta nella grotta di Santa Maria di Agnano, Parco Archeologico visitabile con le guide. Interessante la visita ai frantoi che si trovano per lo più in ambienti di grande bellezza naturale, tra olivi secolari, a volte nei pressi di villaggi rupestri, o di gravine, sotto masserie fortificate come appunto la Pa l o m- baro. Questi opifici sono veri e propri monumenti all'economia rurale di un tempo e la loro conservazione rappresenta il r i- scatto di una civiltà nella lezione della storia come sostengono Dino Ciccarese, autore di molte pubblicazioni sulla storia e le tradizioni di Ostuni, e Gaetano Ghionda, in L'ulivo e il trappeto (Crsec di Ostuni- Schena), un libro fondamentale per conoscere la cultura dell'olivo e dell'olio. Buona ristorazione nella maggior parte dei tanti ristoranti e delle trattorie specie se sceglierete quelli del Rione Terra di Ostuni. I piatti sono a base di grano e ceci, di purè di fave e cicorielle selvatiche, di orecchiette con pomodoro e cacio ricotta, di pasta e fagioli, di ortaggi grigliati, di coniglio al forno e poi trippa in brodo, caciocavallo alla brace, timballo di uova e verdure, torta di ricotta. Buoni i vini, né potrebbe essere diversamente perché dove c'è olio buono... IL PERCORSO /A SPASSO PER I FRANTOI DISSEMINATI SULLE COLLINE DI BRINDISI Scivolare sulle strade dell olio Olio d'oliva. Come insuperabile alimento e ingrediente culturale. Un binomio offerto dalle Strade dell'olio che...scivolano in Puglia lungo itinerari a disposizione dei curiosi viaggiatori e da percorrere anche in un solo giorno o al massimo un fine settimana. In auto, in bici, a cavallo, a piedi, in calesse per leggere l'anima di un territorio, l'identità. e così valorizzarne le potenzialità. Una di queste strade è quella delle Colline di Brindisi, dove si produce olio DOP (denominazione di origine controllata. Un itinerario circolare, una collana le cui perle sono: Carovigno, Ceglie M., Cisternino, Fasano, Ostuni, San Michele S., San Vito dei Normanni e Villa Castelli. In ognuno di questi paesi ci sono centri storici, musei della civiltà contadina, aziende agrituristiche, olivicole, castelli, antichi trappeti (frantoi), osterie, parchi, attività artigianali, artistiche e tradizionali. Emblema di questi itinerari estensioni di oliveti con piante secolari, alcune delle quali da ammirare come monumenti. Ha scritto dell'ulivo il poeta Lino Angiuli: Affascina soprattutto, di lui, il mettersi a tu per tu con la rosa dei venti che lo sfotte in tutti i modi, strappandogli un gesto di dolore e rivoltandogli la chioma. La capacità di arrampicarsi sui chianconi, di tirare a campare con tanto di terra e una creta d'acqua appena... Tra le mirabilie per i curiosi viaggiatori il trappeto ipogeo Locopagliaro, del professor Cosimo Putignano, nel territorio di Ostuni. Un gioiello del periodo medievale, interamente ristrutturato senza sconvolgere l'architettura originale. Vi sono tutti gli elementi che caratterizzano i frantoi: le macine la fucagna, le presse, le cisterne. Alcuni frantoi, anche d'epoca romana (secondo Franco dell'aquila assai simili a quella di stesso periodo rinvenuti in Africa Settentrionale) e medievale, sono ipogei cioè realizzati scavando nel banco tufaceo delle cavità dove poi venivano disposte le macine, le presse in legno, le sentine, le vasche, le tramogge, i tini, i fiscoli di giunco, insomma tutti gli strumenti per la molitura delle olive e per la preparazione dell'olio. LA TRADIZIONE Non perdete la notte magica di S. Giovanni Ostuni celebra stanotte la tradizione della Notte di San Giovanni, ricca di magie, misteri e influenze sulle cose, gli animali e, soprattutto, sulle persone, tanto che da sempre essa è anche chiamata La Notte delle Streghe. La tradizione della notte del solstizio rivive con una manifestazione volta a recuperare un tessuto storico-popolare di tradizioni attraverso la loro spettacolarizzazione: teatro popolare di strada con rappresentazioni che ripercorrono i grandi temi della magia, della superstizione e del misterioso.

20 20 22 giugno 2013 [ ] SE DITe stampa dite SEDIT ph: angelo.gi Se dite stampa dite Sedit. Punto di riferimento per la stampa anche di quotidiani nel Sud Italia, partner privilegiato di case editrici e aziende. Tecnologie, conoscenza e organizzazione: la risposta alle nuove sfide della comunicazione e della stampa Modugno (Bari)

Conti correnti: analisi costo annuo e risparmi possibili usando Internet o passando a una banca online

Conti correnti: analisi costo annuo e risparmi possibili usando Internet o passando a una banca online Conti correnti: analisi costo annuo e risparmi possibili usando Internet o passando a una banca online Secondo recenti indagini i conti correnti italiani sono tra i più cari d Europa, con costi di gestione

Dettagli

Conti correnti: analisi costo annuo e risparmi possibili usando Internet o passando a una banca online

Conti correnti: analisi costo annuo e risparmi possibili usando Internet o passando a una banca online Conti correnti: analisi costo annuo e risparmi possibili usando Internet o passando a una banca online Secondo recenti indagini i conti correnti con costi di gestione aumentati del 36% in due anni a fronte

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Annual Review of Football Finance 2015

Annual Review of Football Finance 2015 Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Dario Esposito Barabino & Partners Tel: +39 02 72023535 Mob: +39 380 7360733 Email: d.esposito@barabino.it

Dettagli

Sette squadre inglesi nella top 20 Fenerbahce diventa la prima squadra turca ad entrare nella Football Money League

Sette squadre inglesi nella top 20 Fenerbahce diventa la prima squadra turca ad entrare nella Football Money League Comunicato Stampa Deloitte: Il Real Madrid rimane in testa alla Football Money League, compatto il gruppo delle squadre italiane. AS Roma e Juventus fanno un passo avanti verso le prime posizioni. Sette

Dettagli

"Un'industria automobilistica europea più forte e competitiva"

Un'industria automobilistica europea più forte e competitiva COMMISSIONE EUROPEA Antonio TAJANI Vicepresidente della Commissione europea, responsabile per l'industria e l'imprenditoria "Un'industria automobilistica europea più forte e competitiva" Piano d azione

Dettagli

Informazioni e Tendenze Immobiliari

Informazioni e Tendenze Immobiliari LUGLIO/AGOSTO 2015 NUMERO 41 Informazioni e Tendenze Immobiliari In questo numero 1 Introduzione 2 L Indagine 5: le famiglie italiane e il mercato immobiliare nelle sei grandi città la sicurezza in casa

Dettagli

Vantaggi della sottoscrizione di più servizi associati alle tariffe ADSL e. telefono: stima del risparmio

Vantaggi della sottoscrizione di più servizi associati alle tariffe ADSL e. telefono: stima del risparmio Vantaggi della sottoscrizione di più servizi associati alle tariffe ADSL e telefono: stima del risparmio Indice: Introduzione 1 Il panorama delle Telecomunicazioni in Italia 1 L'evoluzione delle tariffe

Dettagli

Nota stampa del 17 luglio 2010. Il mercato immobiliare in Sardegna Evoluzione e prospettive

Nota stampa del 17 luglio 2010. Il mercato immobiliare in Sardegna Evoluzione e prospettive Nota stampa del 17 luglio 2010 Il mercato immobiliare in Sardegna Evoluzione e prospettive Le dinamiche demografiche, secondo gli ultimi dati Istat indicano in Sardegna una popolazione residente di 1.672.404,

Dettagli

I ricavi record registrati dimostrano l impressionante capacità del settore di resistere anche alle turbolenze economiche internazionali.

I ricavi record registrati dimostrano l impressionante capacità del settore di resistere anche alle turbolenze economiche internazionali. Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Comunicato Stampa Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Via Tortona, 25 20142 Milano +39 0283326141 btagliaferri@deloitte.it I

Dettagli

REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI

REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI LICEO SCIENTIFICO MUSICALE MARCONI PESARO PROGETTO REALIZZATO DA: LETIZIA CARONI, THOMAS PARADISI, DENIS ESPOSITO

Dettagli

Osservatorio SosTariffe.it ADSL CONSUMER

Osservatorio SosTariffe.it ADSL CONSUMER 1 Osservatorio SosTariffe.it ADSL CONSUMER ADSL E TELEFONIA DOMESTICA: LE MIGLIORI SOLUZIONI PER CONNETTERSI E TELEFONARE DA CASA INDICE p. 1 1. Introduzione p.2 2. I profili di consumo: l utilizzo di

Dettagli

Executive summary. Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia. Febbraio 2013

Executive summary. Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia. Febbraio 2013 Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive summary Febbraio 2013 1 Finalità dell Osservatorio 3 Contenuto e metodologia dell indagine 3 Composizione del campione

Dettagli

PRESENTATO OGGI REPORTCALCIO 2015 : IL CALCIO TRA LE PRIME 10 INDUSTRIE ITALIANE

PRESENTATO OGGI REPORTCALCIO 2015 : IL CALCIO TRA LE PRIME 10 INDUSTRIE ITALIANE PRESENTATO OGGI REPORTCALCIO 2015 : IL CALCIO TRA LE PRIME 10 INDUSTRIE ITALIANE Il volume, edito dalla FIGC con la collaborazione di AREL e PwC, rappresenta la fotografia più aggiornata sullo stato del

Dettagli

Costruzioni, investimenti in ripresa?

Costruzioni, investimenti in ripresa? Costruzioni, investimenti in ripresa? Secondo lo studio Ance nelle costruzioni c'è ancora crisi nei livelli produttivi ma si riscontrano alcuni segnali positivi nel mercato immobiliare e nei bandi di gara

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2010/2011. agosto 2010

IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2010/2011. agosto 2010 IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2010/2011 agosto 2010 Sommario Introduzione.. pag. 3 Analisi del business pag. 5 Analisi dei bacini d utenza pag. 16 2 Introduzione (1/2) La stagione di Serie

Dettagli

Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle

Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle WHITE PAPER MARZO 2013 Come stanno rapidamente cambiando le preferenze sulle modalità di contatto e interazione tra utente e azienda Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente

Dettagli

Nota di sintesi per la stampa Dati maggio 2010

Nota di sintesi per la stampa Dati maggio 2010 Nota di sintesi per la stampa Dati maggio 2010 OSSERVATORIO FENEAL-UIL/CRESME Antonio Correale, Segretario Generale FeNEAL UIL: La crisi non è affatto finita nell edilizia. Per il 2010 previsioni nere:

Dettagli

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014 AUDIZIONE MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi X Commissione del Senato - X Commissione della Camera Roma, 27 marzo 2014 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO 2 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO

Dettagli

La filiera delle TLC ha confermato il suo periodo di difficoltà, accentuato dalla crisi economica, con un ulteriore diminuzione dei ricavi nel 2012

La filiera delle TLC ha confermato il suo periodo di difficoltà, accentuato dalla crisi economica, con un ulteriore diminuzione dei ricavi nel 2012 Sintesi del Rapporto 1 La filiera delle TLC ha confermato il suo periodo di difficoltà, accentuato dalla crisi economica, con un ulteriore diminuzione dei ricavi nel 2012 Ulteriore peggioramento della

Dettagli

IL CONTO CORRENTE E GLI INVESTIMENTI

IL CONTO CORRENTE E GLI INVESTIMENTI IL CONTO CORRENTE E GLI INVESTIMENTI Qualsiasi somma di denaro di pertinenza della parrocchia depositata sotto qualunque forma in un istituto bancario postale o investita (ad esempio, in titoli di Stato),

Dettagli

Le ragioni ambientali

Le ragioni ambientali Intervento Alex Pratissoli (Comune di Reggio Emilia) Il Progetto ECOABITA Il successo di una iniziativa come la certificazione energetica degli edifici, passa attraverso la creazione di parternariati fra

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2014 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE

COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2014 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2014 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE TRANSAZIONI EFFETTUATE E PREVISTE - MUTUI a cura del Centro Studi sull Economia Immobiliare - CSEI Tecnoborsa

Dettagli

a cura di Irene Testa (Associazione Radicale Detenuto Ignoto )

a cura di Irene Testa (Associazione Radicale Detenuto Ignoto ) I Numeri della Giustizia a cura di Irene Testa (Associazione Radicale Detenuto Ignoto ) Fonti: Le analisi di Confindustria, Confartigianato, Banca d Italia e Banca Mondiale Vediamolo nei numeri, questo

Dettagli

Le main sponsorship del calcio in Europa

Le main sponsorship del calcio in Europa Report speciale Le main sponsorship del calcio in Europa contenuto nell Annuario della Sponsorizzazione 2010 Sommario Introduzione pag.3 Investimenti medi per club pag.4 Ricavi per settore pag.5 Bundesliga

Dettagli

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

Avviso Comune. Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese

Avviso Comune. Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese CONFINDUSTRIA Avviso Comune CGIL CISL UIL Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese Il contesto Con l accordo europeo 20-20-20 l Italia dovrà raggiungere importanti ed onerosi obiettivi

Dettagli

PATTICHIARI: LE BANCHE CAMBIANO LA NUOVA STRATEGIA NEL CAMPO DEL RISPARMIO, PER DARE AI CLIENTI MAGGIORE INFORMAZIONE E CAPACITÀ DI SCELTA

PATTICHIARI: LE BANCHE CAMBIANO LA NUOVA STRATEGIA NEL CAMPO DEL RISPARMIO, PER DARE AI CLIENTI MAGGIORE INFORMAZIONE E CAPACITÀ DI SCELTA PATTICHIARI: LE BANCHE CAMBIANO LA NUOVA STRATEGIA NEL CAMPO DEL RISPARMIO, PER DARE AI CLIENTI MAGGIORE INFORMAZIONE E CAPACITÀ DI SCELTA Il sistema bancario italiano ha deciso di accettare la sfida della

Dettagli

2. Una economia equilibrata con un cuore pulsante industriale e turistico

2. Una economia equilibrata con un cuore pulsante industriale e turistico L analisi che il CRESME ha condotto, sulla base dell incarico ricevuto da ANCE COMO, con il contributo dalla CAMERA DI COMMERCIO DI COMO e sostenuto da Ordine degli Architetti, Ordine degli Ingegneri di

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

Audizione del. Direttore del Consorzio CEV. Gaetano Zoccatelli

Audizione del. Direttore del Consorzio CEV. Gaetano Zoccatelli Disegno di Legge n. 1541 conversione in legge del Decreto Legge 24 giugno 2014, n.91 Disposizioni urgenti per il settore agricolo, la tutela ambientale e l efficientamento energetico dell edilizia scolastica

Dettagli

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue Rassegna Stampa del 3 aprile 2015 Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue E' QUANTO EMERGE DALL ANALISI CONDOTTA A LIVELLO MONDIALE DALLA SOCIETÀ GLOBALE DI CONSULENZA

Dettagli

IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2009/2010. agosto 2009

IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2009/2010. agosto 2009 IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2009/2010 agosto 2009 Sommario 2 Introduzione Analisi dei bacini d utenza L interesse per la Serie A Le sponsorizzazioni Le scommesse Introduzione - LA STAGIONE

Dettagli

LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA. Il conto corrente. in parole semplici

LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA. Il conto corrente. in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici Cosa c è in questa guida? Le domande di base 2 i diritti 3 passi per scegliere il conto del cliente 3 7! 9 Le attenzioni del cliente Aalla

Dettagli

«Siamo una società che crede nell energia pulita, impegnata a diffondere soluzioni orientate al risparmio energetico per accrescere il

«Siamo una società che crede nell energia pulita, impegnata a diffondere soluzioni orientate al risparmio energetico per accrescere il «Siamo una società che crede nell energia pulita, impegnata a diffondere soluzioni orientate al risparmio energetico per accrescere il benessere dei nostri figli. Tutte le donne e gli uomini che lavorano

Dettagli

Informazioni di base...3. Principali tipologie di mutuo...5 MUTUO A TASSO FISSO...5 MUTUO A TASSO VARIABILE...6 MUTUO A TASSO MISTO...

Informazioni di base...3. Principali tipologie di mutuo...5 MUTUO A TASSO FISSO...5 MUTUO A TASSO VARIABILE...6 MUTUO A TASSO MISTO... GUIDA SUI MUTUI Sommario Informazioni di base...3 Principali tipologie di mutuo...5 MUTUO A TASSO FISSO...5 MUTUO A TASSO VARIABILE...6 MUTUO A TASSO MISTO...7 MUTUO A DUE TIPI DI TASSO...8 MUTUO A TASSO

Dettagli

PROGETTO LOCAL CASA Local Casa è il progetto mirato sul territorio

PROGETTO LOCAL CASA Local Casa è il progetto mirato sul territorio PROGETTO LOCAL CASA Il mercato immobiliare ha trovato in internet un utile alleato per dare risposte rapide ed efficaci come mai era stato possibile in passato. Il trend degli ultimi anni conferma tale

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite>> Sistemi di management

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite>> Sistemi di management EDILIZIA di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite>> Sistemi di management DEFINIZIONE DEL SETTORE Nel settore edilizio possono essere individuati 2 micro-settori: edilizia residenziale in conto proprio:

Dettagli

IL PRESENTE FOGLIO INFORMATIVO NON EDIZIONE N. 18 COSTITUISCE OFFERTA AL PUBBLICO AI SENSI DELL'ART. 1336 C.C. CONTO CERTO

IL PRESENTE FOGLIO INFORMATIVO NON EDIZIONE N. 18 COSTITUISCE OFFERTA AL PUBBLICO AI SENSI DELL'ART. 1336 C.C. CONTO CERTO Foglio informativo redatto ai sensi della disciplina in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari IL PRESENTE FOGLIO INFORMATIVO NON EDIZIONE N. 18 COSTITUISCE OFFERTA

Dettagli

Fondo Europeo per l integrazione di Cittadini di Paesi Terzi Progetto MEDIARE.COM. Glossario. dei principali termini finanziari di uso quotidiano

Fondo Europeo per l integrazione di Cittadini di Paesi Terzi Progetto MEDIARE.COM. Glossario. dei principali termini finanziari di uso quotidiano Fondo Europeo per l integrazione di Cittadini di Paesi Terzi Progetto MEDIARE.COM dei principali termini finanziari di uso quotidiano IL PROGETTO MEDIARE.COM La presente pubblicazione è stata curata da

Dettagli

Spedingo.com ( http://www.spedingo.com )

Spedingo.com ( http://www.spedingo.com ) Spedingo.com ( http://www.spedingo.com ) 1) Introduzione Spedingo.com è un internet marketplace dedicato al settore dei trasporti e delle spedizioni. Il portale che mette in contatto soggetti che hanno

Dettagli

Retail & Consumer Summit 2011

Retail & Consumer Summit 2011 www.pwc.com/it Retail & Consumer Summit 2011 La gestione della discontinuità e del cambiamento: sfide e opportunità 11 ottobre 2011 1 1 Discontinuità nei consumi: come sta cambiando il comportamento d

Dettagli

OECD Communications Outlook 2005. Prospettive OCSE sulle Comunicazioni 2005 SOMMARIO ESECUTIVO. Summary in Italian. Riassunto in italiano

OECD Communications Outlook 2005. Prospettive OCSE sulle Comunicazioni 2005 SOMMARIO ESECUTIVO. Summary in Italian. Riassunto in italiano OECD Communications Outlook 2005 Summary in Italian Prospettive OCSE sulle Comunicazioni 2005 Riassunto in italiano SOMMARIO ESECUTIVO A seguito dello scoppio della bolla di Internet (la cosiddetta dot-com

Dettagli

FINANZIAMENTO AGEVOLATO

FINANZIAMENTO AGEVOLATO FINANZIAMENTO AGEVOLATO MICROCREDITO CONTRIBUTO 40 MLN Il Microcredito è un fondo di garanzia istituito dal Ministero dello sviluppo economico ( MISE ), finanziato, per una cifra di 10 milioni di Euro,

Dettagli

Fibra ottica, vediamoci chiaro / Analisi e consigli sulla connessione dati giovedì 14 aprile 2016

Fibra ottica, vediamoci chiaro / Analisi e consigli sulla connessione dati giovedì 14 aprile 2016 Fibra ottica, vediamoci chiaro / Analisi e consigli sulla connessione dati giovedì 14 aprile 2016 Fibra ottica e Adsl, vediamoci chiaro! Analisi dell Adoc sulle nuove tecnologie di connessione dati. Consigli

Dettagli

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI DEI PRIMI ANNI NOVANTA E LA CRISI ATTUALE

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI DEI PRIMI ANNI NOVANTA E LA CRISI ATTUALE DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI LA CRISI DELLE COSTRUZIONI DEI PRIMI ANNI NOVANTA E LA CRISI ATTUALE ESTRATTO DALL OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI GIUGNO 2012 LA CRISI

Dettagli

Bank of America Il Mobile Banking

Bank of America Il Mobile Banking Bank of America Il Mobile Banking Questa breve sintesi è solo un supporto alla comprensione del caso e non ne sostitusce la lettura. L analisi del caso avverrà venerdì 11 settembre pomeriggio (le domande

Dettagli

Audizione Ance su: STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE. presso la X Commissione "Industria, Commercio e Turismo" Senato della Repubblica

Audizione Ance su: STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE. presso la X Commissione Industria, Commercio e Turismo Senato della Repubblica Audizione Ance su: STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE presso la X Commissione "Industria, Commercio e Turismo" Senato della Repubblica Roma, 25 settembre 2012 1 STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE Il ruolo del

Dettagli

Dove Famiglia SpA assorbe la crisi

Dove Famiglia SpA assorbe la crisi Nel 200 si prevede che la ricchezza finanziaria delle famiglie in Europa centro-orientale raggiungerà i 1 miliardi di euro, sostenuta da una forte crescita economica e da migliorate condizioni del mercato

Dettagli

Il mercato dell involucro edilizio in Italia

Il mercato dell involucro edilizio in Italia Osservatorio Economico Uncsaal Il mercato dell involucro edilizio in Italia Serramenti Metallici Facciate Continue Anno 2008 Scenari 2009 Gennaio 2009 Commissione Studi Economici Uncsaal Coordinatore Carmine

Dettagli

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali Bando/Agevolazione: Beni strumentali ("Nuova Sabatini") Obiettivo: incrementare la competitività e migliorare l accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese, attraverso l acquisto di nuovi macchinari,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 10 Aprile 2015

COMUNICATO STAMPA 10 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA 10 Aprile 2015 Il Consiglio di Amministrazione ha esaminato e approvato il Piano Strategico 2015-2019 del Gruppo A2A *** Importante rilancio degli investimenti 2,1 miliardi di euro di

Dettagli

Il factoring nel 2014 e le previsioni per il 2015

Il factoring nel 2014 e le previsioni per il 2015 Milano17 marzo 2015 2 Il factoring nel 2014 e le previsioni per il 2015 Mercato del factoring in Italia Turnover 2014: 178 mld euro Lo scenario: PIL Italia -0,4% nel 2014 PIL area Euro +0,9% nel 2014 +0,4%

Dettagli

QUAL È L ATTENZIONE CHE LA RETE DEDICA

QUAL È L ATTENZIONE CHE LA RETE DEDICA DONNE&WEB: UN FORTINO ROSA Cosa si dice online su pari opportunità, lavoro flessibile e politiche di sostegno alla famiglia? Ecco una sintesi dei dati della prima ricerca di social intelligence promossa

Dettagli

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p.

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p. Conti deposito e altre forme di investimento: a quanto ammonta il rendimento e qual è la forma di Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p.

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE E GLI ENTI COOPERATIVI Divisione VIII PMI e Artigianato Indagine

Dettagli

L OSSERVATORIO DELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE

L OSSERVATORIO DELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE L OSSERVATORIO DELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE Federcomin/MIT Osservatorio permanente della Società dell Informazione Sintesi a cura del Centro Studi Giugno 2005 Sommario 1. Il settore ICT in Italia...

Dettagli

Osservatorio Professione Architetto nella Provincia di Como

Osservatorio Professione Architetto nella Provincia di Como Osservatorio Professione Architetto nella Provincia di Como L Osservatorio sul Mercato della Progettazione Architettonica realizzato dal Cresme per il Consiglio nazionale dell ordine degli Architetti,

Dettagli

Workshop Web marketing a supporto dell'internazionalizzazione d'impresa. Reggio Emilia, 10 luglio 2014

Workshop Web marketing a supporto dell'internazionalizzazione d'impresa. Reggio Emilia, 10 luglio 2014 Workshop Web marketing a supporto dell'internazionalizzazione d'impresa Reggio Emilia, 10 luglio 2014 MAURIZIO MENNITI CLIENT MANAGER https://www.linkedin.com/in/mauriziomenniti AGENDA COMMERCIO ELETTRONICO

Dettagli

La copertura dei rischi nelle imprese: strumenti finanziari e assicurativi

La copertura dei rischi nelle imprese: strumenti finanziari e assicurativi La copertura dei rischi nelle imprese: strumenti finanziari e assicurativi Genova 8 novembre 2012 Pier Giorgio Saladini Dirigente Servizi alle Imprese Banca Carige S.p.A. Agenda I principali rischi connessi

Dettagli

Ecommerce. di Gianluca Diegoli. 1. Alcune leggende da sfatare

Ecommerce. di Gianluca Diegoli. 1. Alcune leggende da sfatare 7 Ecommerce di Gianluca Diegoli 1. Alcune leggende da sfatare Si pensa spesso, da parte di un imprenditore, all ecommerce come a una panacea per un fatturato stagnante, o peggio come un arma magica che

Dettagli

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide FORUM BANCASSICURAZIONE 2015 Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide Umberto Guidoni Servizio Auto Agenda Focus sulla raccolta premi in Italia Il mercato

Dettagli

Più energia per le imprese italiane di Dario Vascellaro

Più energia per le imprese italiane di Dario Vascellaro Intervista a Corrado Danesi, ad di Utilità Più energia per le imprese italiane di Dario Vascellaro TRA GLI INIZI E LA FINE DEGLI ANNI 90 il nostro Paese, come tutta l Europa occidentale, ha conosciuto

Dettagli

2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO

2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO AIMC PIEMONTE S. DAMIANO ( convegno UCIIM) 2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO Sentiamo ormai da qualche anno parlare di emergenza educativa ma io amo di più l espressione Sfida educativa

Dettagli

Sintesi dell intervento

Sintesi dell intervento La programmazione dell efficientamento energetico comunale: alcune riflessioni. Marcello Magoni (Dastu Politecnico di Milano) con la collaborazione di Rachele Radaelli (Dastu Politecnico di Milano) e Chiara

Dettagli

SERIE A 2007/08 Le potenzialità economiche italiane ed europee dell evento

SERIE A 2007/08 Le potenzialità economiche italiane ed europee dell evento Le potenzialità economiche italiane ed europee dell evento evento Scaricato da Bologna, 26 ottobre 2007 www.largoconsumo.info IL BACINO DEI TIFOSI DELLA SERIE A 2 I TIFOSI DELLE SQUADRE DI SERIE A Oltre

Dettagli

1 2 3 4 5 6 7 La riduzione delle copie vendute nel quinquennio è stata di 400 milioni, oltre un milione di copie al giorno. Lievemente meno accentuato il calo degli abbonamenti, passati da circa 380mila

Dettagli

Conto Corrente CONTO di BASE Soggetti aventi diritto a trattamenti pensionistici fino a 18.000,00 euro annui Opzione B

Conto Corrente CONTO di BASE Soggetti aventi diritto a trattamenti pensionistici fino a 18.000,00 euro annui Opzione B Data release 1/10/2015 N release 0007 Pagina 1 di 10 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. Sede legale: P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE ORDINARIO PER CLIENTI CONSUMATORI

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE ORDINARIO PER CLIENTI CONSUMATORI CONTO CORRENTE ORDINARIO PER FOGLIO INFORMATIVO Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può stabilire,

Dettagli

Osservatorio sulla Green Economy

Osservatorio sulla Green Economy Osservatorio sulla Green Economy Progetto delle attività 2014-2015 1. Premessa Il tema della green economy è al centro del dibattito internazionale, europeo e nazionale. La Conferenza delle Nazioni Unite

Dettagli

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Milano, 30 Giugno 2010 Scaricato da www.largoconsumo.info Il mercato della comunicazione mondiale Le previsioni per

Dettagli

Info finanza. e previdenza. Anche nel 2013 interessante remunerazione complessiva

Info finanza. e previdenza. Anche nel 2013 interessante remunerazione complessiva Allianz Suisse Casella postale 8010 Zurigo www.allianz-suisse.ch Info finanza 01 YDPPR267I e previdenza Edizione 01 / Marzo 2013 ECCEDENZE LPP Anche nel 2013 interessante remunerazione complessiva Senza

Dettagli

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI COMUNICATO STAMPA PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI 2014 Cresce la propensione al risparmio. Le famiglie

Dettagli

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese italiane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese italiane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati COMUNICATO STAMPA Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese italiane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Presentato oggi a Roma, lo studio è dedicato

Dettagli

Guida semplificata per la comprensione degli incentivi per impianti fotovoltaici connessi in modalità di scambio sul posto

Guida semplificata per la comprensione degli incentivi per impianti fotovoltaici connessi in modalità di scambio sul posto Guida semplificata per la comprensione degli incentivi per impianti fotovoltaici connessi in modalità di scambio sul posto Scopo di questo semplice manuale è di permettere ai nostri clienti di comprendere

Dettagli

L accordo. L offerta del Gruppo Intesa Sanpaolo riservata ai dipendenti AS REGIONE EMILIA ROMAGNA

L accordo. L offerta del Gruppo Intesa Sanpaolo riservata ai dipendenti AS REGIONE EMILIA ROMAGNA L accordo L offerta del Gruppo Intesa Sanpaolo riservata ai dipendenti AS REGIONE EMILIA ROMAGNA Agenda Proposta di Convenzione Conti e Carte Investimenti Finanziamenti Programma di Loyalty - Bonus Intesa

Dettagli

Negli ultimi 12 mesi, la sua famiglia ha effettuato interventi di ristrutturazione dell'abitazione principale? 20,7

Negli ultimi 12 mesi, la sua famiglia ha effettuato interventi di ristrutturazione dell'abitazione principale? 20,7 % Dalla riqualificazione (anche energetica) degli edifici nuova linfa al settore immobiliare Nomisma e Saie fotografano il trend e le prospettive della ri-qualificazione energetica e del ri-uso urbano

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto ai consumatori. Dedicato a: tutti i profili di clientela

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto ai consumatori. Dedicato a: tutti i profili di clientela FOGLIO INFORMATIVO Conto Corrente offerto ai consumatori Conto Corrente a pacchetto Dipendenti Aziende 2 e Federazioni - CO 333 (Co 3331 Co 3332) Dedicato a: tutti i profili di clientela INFORMAZIONI SULLA

Dettagli

Memoria di Assotelecomunicazioni-ASSTEL per X Commissione della Camera dei Deputati e X Commissione del Senato

Memoria di Assotelecomunicazioni-ASSTEL per X Commissione della Camera dei Deputati e X Commissione del Senato Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica Memoria di Assotelecomunicazioni-ASSTEL per X Commissione della Camera dei Deputati e X Commissione

Dettagli

L INDAGINE TECNOBORSA 2015 LE FAMIGLIE ROMANE E IL MERCATO IMMOBILIARE: INTERMEDIAZIONE E VALUTAZIONE

L INDAGINE TECNOBORSA 2015 LE FAMIGLIE ROMANE E IL MERCATO IMMOBILIARE: INTERMEDIAZIONE E VALUTAZIONE N 143 15/11/2015 L INDAGINE TECNOBORSA 2015 LE FAMIGLIE ROMANE E IL MERCATO IMMOBILIARE: INTERMEDIAZIONE E VALUTAZIONE SONDAGGIO CONGIUNTURALE SUL MERCATO DELLE ABITAZIONI IN ITALIA III TRIMESTRE 2015

Dettagli

Le biomasse al test convenienza

Le biomasse al test convenienza Luglio / Agosto 2012 - Anno 5 - Numero 45 24 Le biomasse al test convenienza Nel settore termico investire in bioenergie è sempre un affare. Nella generazione di elettricità, invece, il vantaggio è legato

Dettagli

Servizio Assistenza tecnica e supporto al funzionamento Osservatorio Regionale per la Formazione Continua Rif.to contratto rep. n. 1236 del 24.09.

Servizio Assistenza tecnica e supporto al funzionamento Osservatorio Regionale per la Formazione Continua Rif.to contratto rep. n. 1236 del 24.09. Servizio Assistenza tecnica e supporto al funzionamento Osservatorio Regionale per la Formazione Continua Rif.to contratto rep. n. 1236 del 24.09.2013 FASE 1.a ) Stabilizzazione delle articolazioni territoriali

Dettagli

Il mercato IT nelle regioni italiane

Il mercato IT nelle regioni italiane RAPPORTO NAZIONALE 2004 Contributi esterni nelle regioni italiane a cura di Assinform Premessa e obiettivi del contributo Il presente contributo contiene la seconda edizione del Rapporto sull IT nelle

Dettagli

Banca e cliente cavalcano l onda del Mobile

Banca e cliente cavalcano l onda del Mobile Saldo/lista movimenti c/c Ricarica cellulare Ricerca sportelli Bancomat/ATM più Ricerca filiali più vicine Bonifici e giroconti Saldo/lista movimenti conto Ricarica carta di credito prepagata Informazioni

Dettagli

Lo sviluppo economico del Meridione e i sistemi di sostegno alle imprese

Lo sviluppo economico del Meridione e i sistemi di sostegno alle imprese VINCENZO MAGGIONI Lo sviluppo economico del Meridione e i sistemi di sostegno alle imprese Parlare del Mezzogiorno è al tempo stesso cosa molto facile e molto difficile: facile, perché tutti sono pieni

Dettagli

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Gianluca Riu, Direttore Impianti Energia Gruppo Egea Energie a servizio del territorio 22-24 maggio 2015 mercoledì

Dettagli

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO Intervento Roberto Albonetti direttore Attività Produttive Regione Lombardia Il mondo delle imprese ha subito negli ultimi anni un accelerazione impressionante:

Dettagli

MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI

MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI La riconfigurazione del mercato delle costruzioni Lo scenario delle costruzioni

Dettagli

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 Nel bilancio di previsione 2013, il precedente direttivo aveva previsto un

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto ai consumatori. Dedicato a: tutti i profili di clientela

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto ai consumatori. Dedicato a: tutti i profili di clientela FOGLIO INFORMATIVO Conto Corrente offerto ai consumatori Conto Corrente a pacchetto Nuovo Conto Felix - CO 88 - Dedicato a: tutti i profili di clientela INFORMAZIONI SULLA BANCA SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE I DATI RELATIVI AL 2014 Nel 2014 l economia mondiale ha mantenuto lo stesso ritmo di crescita (+3,1%) dell anno precedente (+3,1%).

Dettagli

TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI

TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CARATE BRIANZA Società Cooperativa Sede Legale: 20841 Carate Brianza (MB) - Via Cusani, 6 Tel. 0362 9401 - Fax 0362 903634 Cod. Fiscale 01309550158

Dettagli