Istituto Tecnico dei Trasporti e Logistica Nautico San Giorgio Genova A/S 2012/2013 Programma Didattico Svolto Elettrotecnica ed Elettronica

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Istituto Tecnico dei Trasporti e Logistica Nautico San Giorgio Genova A/S 2012/2013 Programma Didattico Svolto Elettrotecnica ed Elettronica"

Transcript

1 Docenti: Coppola Filippo Sergio Sacco Giuseppe Istituto Tecnico dei Trasporti e Logistica Nautico San Giorgio Genova A/S 2012/2013 Programma Didattico Svolto Classe 3A2 Elettrotecnica ed Elettronica Modulo 1: Le grandezze elettriche in corrente continua. Intensità della corrente elettrica. Forma d onda della corrente. Densità di corrente. Differenza di potenziale, tensione elettrica. Esercizio pg. 14 n. 1. Potenza elettrica. Esercizio pg. 15 n. 2. Resistenza e conduttanza, legge di Ohm. Esercizio pg. 17 n. 3. Resistività e conduttività. Esercizio pg. 19 n. 4. Esercizio pg. 20 n. 5. Variazione della resistenza con la temperatura. Esercizio pg. 23 n. 6. Effetto Joule. Esercizio pg. 26 n. 9. Concetto di bipolo elettrico. Convenzioni di segno. Caratteristica esterna. Tensione a vuoto e corrente di cortocircuito. Bipoli ideali. Generatore ideale di tensione. Generatore ideale di corrente. Resistore ideale. Circuito aperto ideale. Cortocircuito ideale. Bipoli in serie, in parallelo, in serie-parallelo. Collegamento in serie di resistori. Esercizio pg. 45 n. 5. Esercizio pg. 46 n. 6. Regola del partitore di tensione. Esercizio pg. 47 n. 7. Collegamento in parallelo dei resistori. Esercizio pg. 49 n. 8. Esercizio pg. 50 n. 9. Regola del partitore di corrente. Esercizio pg. 51 n. 10. Risoluzione dei circuiti con resistori in serie-parallelo. Esercizio pg. 52 n. 11. Esercizio pg. 54 n. 12. Resistori collegati a stella e a triangolo. Esercizio pg. 58 n. 13. Prima esercitazione: Calcolo del valore di alcune resistenze e misura delle stesse tramite l'uso del tester. Seconda esercitazione: Tester utilizzato per la misura di una tensione e di una corrente. Terza esercitazione: Verifica sperimentale della legge di Ohm con il metodo volt-amperometrico. Quarta esercitazione: Partitore di tensione. Modulo 2: Gli strumenti di misura. Concetto di misura. Errori di misura e loro classificazione. Errore nella misura indiretta di una grandezza. Classificazione degli strumenti di misura. Caratteristiche degli strumenti di misura. Misura di corrente. Misura di tensione. Misura di resistenza, metodo volt - amperometrico. Misura di potenza. Modulo 3: Le reti elettriche in corrente continua. Maglie e nodi, leggi di Kirchhoff. Esercizio pg. 38 n. 1. Tensione tra due punti. Esercizi pg. 41 n. 3 e n. 4. Resistenza tra due punti di una rete elettrica passiva. Esercizio pg. 62 n. 14. Circuito equivalente del generatore reale. Generatore reale di tensione. Generatore reale di corrente. Applicazione dei principi di Kirchhoff. Esercizio pg. 127 n. 1. Principio di sovrapposizione degli effetti. 1

2 Teorema del generatore equivalente di Thevenin. Esercizio pg. 139 n. 8. Modulo 4: Energia e potenza elettrica. Potenza elettrica. Bilancio delle potenze in una rete elettrica. Esercizio pg. 129 n. 3. Bilancio energetico in un generatore reale di tensione. Rendimento di un generatore reale di tensione. Bilancio energetico in un generatore reale di corrente. Rendimento di un generatore reale di corrente. Modulo 5: Il campo elettrico. Richiami di elettrostatica (Legge di Coulomb; Costante dielettrica assoluta; Costante dielettrica del mezzo; Costante dielettrica relativa; Campo elettrico; Vettore campo elettrico; Linee di campo; Campo elettrico uniforme; Differenza di potenziale elettrico (tensione elettrica); Superfici equipotenziali. Condensatore. Polarizzazione del dielettrico. Capacità di un condensatore. Esercizio pg. 177 n. 1. Esercizio pg. 178 n. 2. Energia elettrostatica. Esercizio pg. 179 n. 3. Condensatori in serie. Esercizi pg. 182 n. 4 e 5. Condensatori in parallelo. Esercizio pg. 185 n. 7. Condensatori in serie - parallelo. Esercizio pg. 187 n. 9. Risoluzione delle reti capacitive a regime costante. Transitorio di carica di un condensatore. Transitorio di scarica di un condensatore. Esercitazione Verifica della carica e scarica di un condensatore. Modulo 6: Magnetismo ed elettromagnetismo. Richiami di magnetismo (Campo magnetico; Magnete di prova; Origine del campo magnetico; Linee di campo; Polarità di un magnete; Poli magneti isolati. Campo magnetico prodotto da un conduttore rettilineo. Vettore induzione magnetica. Campo magnetico prodotto da una spira circolare. Campo magnetico prodotto da un solenoide. Forza magnetomotrice e forza magnetizzante. Permeabilità magnetica relativa, classificazione dei materiali magnetici. Caratteristica di magnetizzazione. Isteresi magnetica. Flusso magnetico. Riluttanza e permeanza, legge di Hopkinson. Legge della circuitazione magnetica. Induttanza. Energia del campo magnetico. Forza agente su un conduttore elettrico. Coppia agente su una spira. Forze agenti tra conduttori paralleli. Induzione elettromagnetica. Genova lì, 08/06/2013 2

3 Docenti: Coppola Filippo Sergio Cavelli Pietro Istituto Tecnico dei Trasporti e Logistica Nautico San Giorgio Genova A/S 2012/2013 Programma Didattico Svolto Classe 3B1 Elettrotecnica ed Elettronica Modulo 1: Le grandezze elettriche in corrente continua. Intensità della corrente elettrica. Forma d onda della corrente. Densità di corrente. Differenza di potenziale, tensione elettrica. Esercizio pg. 14 n. 1. Potenza elettrica. Esercizio pg. 15 n. 2. Resistenza e conduttanza, legge di Ohm. Esercizio pg. 17 n. 3. Resistività e conduttività. Esercizio pg. 19 n. 4. Esercizio pg. 20 n. 5. Variazione della resistenza con la temperatura. Esercizio pg. 23 n. 6. Effetto Joule. Esercizio pg. 26 n. 9. Concetto di bipolo elettrico. Convenzioni di segno. Caratteristica esterna. Tensione a vuoto e corrente di cortocircuito. Bipoli ideali. Generatore ideale di tensione. Generatore ideale di corrente. Resistore ideale. Circuito aperto ideale. Cortocircuito ideale. Bipoli in serie, in parallelo, in serie-parallelo. Collegamento in serie di resistori. Esercizio pg. 45 n. 5. Esercizio pg. 46 n. 6. Regola del partitore di tensione. Esercizio pg. 47 n. 7. Collegamento in parallelo dei resistori. Esercizio pg. 49 n. 8. Esercizio pg. 50 n. 9. Regola del partitore di corrente. Esercizio pg. 51 n. 10. Risoluzione dei circuiti con resistori in serie-parallelo. Esercizio pg. 52 n. 11. Esercizio pg. 54 n. 12. Resistori collegati a stella e a triangolo. Esercizio pg. 58 n. 13. Prima esercitazione: Calcolo del valore di alcune resistenze e misura delle stesse tramite l'uso del tester. Seconda esercitazione: Tester utilizzato per la misura di una tensione e di una corrente. Terza esercitazione: Verifica sperimentale della legge di Ohm con il metodo volt-amperometrico. Quarta esercitazione: Partitore di tensione con trimmer. Strumentazione analogica Prove pratiche con strumentazione analogica. Modulo 2: Gli strumenti di misura. Concetto di misura. Errori di misura e loro classificazione. Errore nella misura indiretta di una grandezza. Classificazione degli strumenti di misura. Caratteristiche degli strumenti di misura. Misura di corrente. Misura di tensione. Misura di resistenza, metodo volt - amperometrico. Misura di potenza. Strumenti analogici. Uso degli strumenti, redazione della tabella per esercitazioni. Modulo 3: Le reti elettriche in corrente continua. Maglie e nodi, leggi di Kirchhoff. Esercizio pg. 38 n. 1. Tensione tra due punti. Esercizi pg. 41 n. 3 e n. 4. Resistenza tra due punti di una rete elettrica passiva. Esercizio pg. 62 n. 14. Circuito equivalente del generatore reale. Generatore reale di tensione. 3

4 Generatore reale di corrente. Applicazione dei principi di Kirchhoff. Esercizio pg. 127 n. 1. Principio di sovrapposizione degli effetti. Teorema del generatore equivalente di Thevenin. Esercizio pg. 139 n. 8. Modulo 4: Energia e potenza elettrica. Potenza elettrica. Bilancio delle potenze in una rete elettrica. Esercizio pg. 129 n. 3. Bilancio energetico in un generatore reale di tensione. Rendimento di un generatore reale di tensione. Bilancio energetico in un generatore reale di corrente. Rendimento di un generatore reale di corrente. Modulo 5: Il campo elettrico. Richiami di elettrostatica (Legge di Coulomb; Costante dielettrica assoluta; Costante dielettrica del mezzo; Costante dielettrica relativa; Campo elettrico; Vettore campo elettrico; Linee di campo; Campo elettrico uniforme; Differenza di potenziale elettrico (tensione elettrica); Superfici equipotenziali. Condensatore. Polarizzazione del dielettrico. Capacità di un condensatore. Esercizio pg. 177 n. 1. Esercizio pg. 178 n. 2. Energia elettrostatica. Esercizio pg. 179 n. 3. Condensatori in serie. Esercizi pg. 182 n. 4 e 5. Condensatori in parallelo. Esercizio pg. 185 n. 7. Condensatori in serie - parallelo. Esercizio pg. 187 n. 9. Risoluzione delle reti capacitive a regime costante. Transitorio di carica di un condensatore. Transitorio di scarica di un condensatore. Esercitazione Transitorio di carica e scarica di un condensatore. Modulo 6: Magnetismo ed elettromagnetismo. Richiami di magnetismo (Campo magnetico; Magnete di prova; Origine del campo magnetico; Linee di campo; Polarità di un magnete; Poli magneti isolati. Campo magnetico prodotto da un conduttore rettilineo. Vettore induzione magnetica. Genova lì, 07/06/2013 4

5 Docenti: Coppola Filippo Sergio Bisio Giorgio Istituto Tecnico dei Trasporti e Logistica Nautico San Giorgio Genova A/S 2012/2013 Programma Didattico Svolto Classe 3B2 Elettrotecnica ed Elettronica Modulo 1: Le grandezze elettriche in corrente continua. Intensità della corrente elettrica. Forma d onda della corrente. Densità di corrente. Differenza di potenziale, tensione elettrica. Esercizio pg. 14 n. 1. Potenza elettrica. Esercizio pg. 15 n. 2. Resistenza e conduttanza, legge di Ohm. Esercizio pg. 17 n. 3. Resistività e conduttività. Esercizio pg. 19 n. 4. Esercizio pg. 20 n. 5. Variazione della resistenza con la temperatura. Esercizio pg. 23 n. 6. Effetto Joule. Esercizio pg. 26 n. 9. Esercizio pg. 27 n. 1. Concetto di bipolo elettrico. Convenzioni di segno. Caratteristica esterna. Tensione a vuoto e corrente di cortocircuito. Bipoli ideali. Generatore ideale di tensione. Generatore ideale di corrente. Resistore ideale. Circuito aperto ideale. Cortocircuito ideale. Bipoli in serie, in parallelo, in serie-parallelo. Collegamento in serie di resistori. Esercizio pg. 45 n. 5. Esercizio pg. 46 n. 6. Regola del partitore di tensione. Esercizio pg. 47 n. 7. Collegamento in parallelo dei resistori. Esercizio pg. 49 n. 8. Esercizio pg. 50 n. 9. Regola del partitore di corrente. Esercizio pg. 51 n. 10. Risoluzione dei circuiti con resistori in serie-parallelo. Esercizio pg. 52 n. 11. Esercizio pg. 54 n. 12. Resistori collegati a stella e a triangolo. Esercizio pg. 58 n. 13. Esercizio pg. 58 n. 13. Prima esercitazione: Calcolo del valore di alcune resistenze e misura delle stesse tramite l'uso del tester. Seconda esercitazione: Tester utilizzato per la misura di una tensione e di una corrente. Terza esercitazione: Verifica sperimentale della legge di Ohm con il metodo volt-amperometrico. Modulo 2: Gli strumenti di misura. Concetto di misura. Errori di misura e loro classificazione. Errore nella misura indiretta di una grandezza. Classificazione degli strumenti di misura. Caratteristiche degli strumenti di misura. Misura di corrente. Misura di tensione. Misura di resistenza, metodo volt - amperometrico. Misura di potenza. Modulo 3: Le reti elettriche in corrente continua. Maglie e nodi, leggi di Kirchhoff. Esercizio pg. 38 n. 1. Tensione tra due punti. Esercizi pg. 41 n. 3 e n. 4. Resistenza tra due punti di una rete elettrica passiva. Esercizio pg. 62 n. 14. Circuito equivalente del generatore reale. Generatore reale di tensione. Generatore reale di corrente. 5

6 Applicazione dei principi di Kirchhoff. Esercizio pg. 127 n. 1. Principio di sovrapposizione degli effetti. Teorema del generatore equivalente di Thevenin. Esercizio pg. 139 n. 8. Modulo 4: Energia e potenza elettrica. Potenza elettrica. Bilancio delle potenze in una rete elettrica. Esercizio pg. 129 n. 3. Bilancio energetico in un generatore reale di tensione. Rendimento di un generatore reale di tensione. Bilancio energetico in un generatore reale di corrente. Rendimento di un generatore reale di corrente. Modulo 5: Il campo elettrico. Richiami di elettrostatica (Legge di Coulomb; Costante dielettrica assoluta; Costante dielettrica del mezzo; Costante dielettrica relativa; Campo elettrico; Vettore campo elettrico; Linee di campo; Campo elettrico uniforme; Differenza di potenziale elettrico (tensione elettrica); Superfici equipotenziali. Condensatore. Polarizzazione del dielettrico. Capacità di un condensatore. Esercizio pg. 177 n. 1. Esercizio pg. 178 n. 2. Energia elettrostatica. Esercizio pg. 179 n. 3. Condensatori in serie. Esercizi pg. 182 n. 4 e 5. Condensatori in parallelo. Esercizio pg. 185 n. 7. Condensatori in serie - parallelo. Esercizio pg. 187 n. 9. Risoluzione delle reti capacitive a regime costante. Transitorio di carica di un condensatore. Transitorio di scarica di un condensatore. Esercitazione Transitorio di carica e scarica di un condensatore. Modulo 6: Magnetismo ed elettromagnetismo. Richiami di magnetismo (Campo magnetico; Magnete di prova; Origine del campo magnetico; Linee di campo; Polarità di un magnete; Poli magneti isolati. Campo magnetico prodotto da un conduttore rettilineo. Vettore induzione magnetica. Campo magnetico prodotto da una spira circolare. Campo magnetico prodotto da un solenoide. Genova lì, 08/06/2013 6

7 Docenti: Coppola Filippo Sergio Cavelli Pietro Istituto Tecnico dei Trasporti e Logistica Nautico San Giorgio Genova A/S 2012/2013 Programma Didattico Svolto Classe 3L1 Elettrotecnica ed Elettronica Modulo 1: Le grandezze elettriche in corrente continua. Intensità della corrente elettrica. Forma d onda della corrente. Densità di corrente. Differenza di potenziale, tensione elettrica. Esercizio pg. 14 n. 1. Potenza elettrica. Esercizio pg. 15 n. 2. Resistenza e conduttanza, legge di Ohm. Esercizio pg. 17 n. 3. Resistività e conduttività. Esercizio pg. 19 n. 4. Esercizio pg. 20 n. 5. Variazione della resistenza con la temperatura. Esercizio pg. 23 n. 6. Effetto Joule. Esercizio pg. 26 n. 9. Concetto di bipolo elettrico. Convenzioni di segno. Caratteristica esterna. Tensione a vuoto e corrente di cortocircuito. Bipoli ideali. Generatore ideale di tensione. Generatore ideale di corrente. Resistore ideale. Circuito aperto ideale. Cortocircuito ideale. Bipoli in serie, in parallelo, in serie-parallelo. Collegamento in serie di resistori. Esercizio pg. 45 n. 5. Esercizio pg. 46 n. 6. Regola del partitore di tensione. Esercizio pg. 47 n. 7. Collegamento in parallelo dei resistori. Esercizio pg. 49 n. 8. Esercizio pg. 50 n. 9. Regola del partitore di corrente. Esercizio pg. 51 n. 10. Risoluzione dei circuiti con resistori in serie-parallelo. Esercizio pg. 52 n. 11. Esercizio pg. 54 n. 12. Resistori collegati a stella e a triangolo. Esercizio pg. 58 n. 13. Prima esercitazione: Calcolo del valore di alcune resistenze e misura delle stesse tramite l'uso del tester. Seconda esercitazione: Tester utilizzato per la misura di una tensione n un circuito resistivo serie. Terza esercitazione: Verifica sperimentale della legge di Ohm con il metodo volt-amperometrico. Strumentazione analogica. Prove pratiche con strumentazione analogica. Modulo 2: Gli strumenti di misura. Concetto di misura. Errori di misura e loro classificazione. Errore nella misura indiretta di una grandezza. Classificazione degli strumenti di misura. Caratteristiche degli strumenti di misura. Misura di corrente. Misura di tensione. Misura di resistenza, metodo volt - amperometrico. Misura di potenza. Strumenti analogici. Uso degli strumenti, redazione della tabella per esercitazioni. Modulo 3: Le reti elettriche in corrente continua. Maglie e nodi, leggi di Kirchhoff. Esercizio pg. 38 n. 1. Tensione tra due punti. Esercizi pg. 41 n. 3 e n. 4. Resistenza tra due punti di una rete elettrica passiva. Esercizio pg. 62 n. 14. Circuito equivalente del generatore reale. Generatore reale di tensione. Generatore reale di corrente. Applicazione dei principi di Kirchhoff. Esercizio pg. 127 n. 1. 7

8 Principio di sovrapposizione degli effetti. Teorema del generatore equivalente di Thevenin. Esercizio pg. 139 n. 8. Modulo 4: Energia e potenza elettrica. Potenza elettrica. Bilancio delle potenze in una rete elettrica. Esercizio pg. 129 n. 3. Bilancio energetico in un generatore reale di tensione. Rendimento di un generatore reale di tensione. Bilancio energetico in un generatore reale di corrente. Rendimento di un generatore reale di corrente. Modulo 5: Il campo elettrico. Richiami di elettrostatica (Legge di Coulomb; Costante dielettrica assoluta; Costante dielettrica del mezzo; Costante dielettrica relativa; Campo elettrico; Vettore campo elettrico; Linee di campo; Campo elettrico uniforme; Differenza di potenziale elettrico (tensione elettrica); Superfici equipotenziali. Condensatore. Polarizzazione del dielettrico. Capacità di un condensatore. Esercizio pg. 177 n. 1. Esercizio pg. 178 n. 2. Energia elettrostatica. Esercizio pg. 179 n. 3. Condensatori in serie. Esercizi pg. 182 n. 4 e 5. Condensatori in parallelo. Esercizio pg. 185 n. 7. Condensatori in serie - parallelo. Esercizio pg. 187 n. 9. Risoluzione delle reti capacitive a regime costante. Transitorio di carica di un condensatore. Transitorio di scarica di un condensatore. Esercitazione: Transitorio di carica e scarica del condensatore. Genova lì, 06/06/2013 8

9 Docenti: Coppola Filippo Sergio Sacco Giuseppe Istituto Tecnico dei Trasporti e Logistica Nautico San Giorgio Genova A/S 2012/2013 Programma Didattico Svolto Classe 5D Elettrotecnica ed Elettronica Modulo 1: Macchine elettriche. Definizione di macchina elettrica. Classificazione delle macchine elettriche. Circuiti elettrici e magnetici. Perdite nei nuclei magnetici. Cifra di perdita. Perdite negli isolamenti. Perdite meccaniche. Rendimento effettivo e convenzionale di una macchina elettrica. Esercizio pg. 194 n. 3. Classificazione dei materiali. Materiali conduttori. Materiali magnetici. Materiali isolanti. Materiali strutturali. Struttura generale dei trasformatori. Nucleo magnetico. Avvolgimenti. Sistemi di raffreddamento. Modulo 2: Trasformatore monofase. Principio di funzionamento del trasformatore ideale. Funzionamento a vuoto del trasformatore ideale. Funzionamento a carico del trasformatore ideale. Trasformazione delle impedenze. Autoinduzione. Mutua induzione. Circuito equivalente del trasformatore reale. Funzionamento a vuoto. Prova a vuoto del trasformatore reale. Funzionamento a carico. Circuito equivalente primario. Circuito equivalente secondario. Funzionamento in cortocircuito. Prova di cortocircuito. Dati di targa del trasformatore. Variazione di tensione da vuoto a carico. Caratteristica esterna. Perdite e rendimento. Cenni sull autotrasformatore monofase. Esercitazioni di laboratorio: Strumenti di misura; Scale e classi di precisione. Misura di ampiezza, periodo, frequenza e sfasamento con oscilloscopio. Corrente alternata monofase. Misura delle potenze assorbite da un carico alimentato in corrente alternata monofase. Misura delle tensioni concatenate e di fase di un sistema di distribuzione trifase di energia elettrica. Misura delle correnti di linea e di fase per un sistema trifase con carico collegato a stella e a triangolo. Modulo 3: Trasformatore trifase. Generalità del trasformatore trifase. Tipi di collegamento. Circuito equivalente primario e circuito equivalente secondario. Potenze, perdite e rendimento. Variazione di tensione da vuoto a carico. Dati di targa del trasformatore trifase. Autotrasformatore trifase. Funzionamento in parallelo dei trasformatori trifase. Trasformatori monofase in parallelo. Trasformatori trifase in parallelo. Esercitazioni di laboratorio: Misura delle potenze assorbite da un carico trifase con l alimentazione ARON. Prova a vuoto di un trasformatore monofase. 9

10 Prova di corto circuito di un trasformatore monofase. Prova a vuoto di un trasformatore trifase. Prova di corto circuito di un trasformatore trifase. Prova di corto circuito di un trasformatore trifase. Modulo 4: Macchina asincrona. Struttura generale del motore asincrono trifase. Cassa statorica. Circuito magnetico statorico. Circuito magnetico rotorico. Avvolgimento statorico. Avvolgimento rotorico. Tipi di raffreddamento. Campo magnetico rotante trifase. Campo magnetico rotante nella macchina asincrona trifase. Tensioni indotte negli avvolgimenti. Funzionamento con rotore in movimento, scorrimento. Circuito equivalente del motore asincrono trifase. Funzionamento a carico, bilancio delle potenze. Funzionamento a vuoto. Funzionamento a rotore bloccato. Circuito equivalente statorico. Dati di targa del motore asincrono trifase. Curve caratteristiche del motore asincrono trifase. Caratteristica meccanica del motore asincrono trifase. Cenni sul funzionamento da generatore e da freno della macchina asincrona. Avviamento del motore asincrono trifase. Aspetti generali. Motore con rotore avvolto e reostato di avviamento. Motori a doppia gabbia e a barre alte. Avviamento a tensione ridotta. Regolazione della velocità mediante variazione della frequenza e della tensione. Cenni sui motori a più velocità ottenuti per variazione del numero dei poli. Esercitazioni di laboratorio: Prova a vuoto di un motore asincrono trifase con rotore avvolto. Prova di corto circuito di un motore asincrono trifase con rotore avvolto. Modulo 5: Macchina sincrona. Struttura generale dell alternatore trifase. Rotore e avvolgimento di eccitazione. Statore e avvolgimento indotto. Sistemi di eccitazione. Funzionamento a vuoto. Funzionamento a carico, reazione di indotto. Circuito equivalente e diagramma vettoriale di Behn-Eshemburg. Determinazione dell impedenza sincrona. Variazione di tensione e curve caratteristiche (Caratteristica esterna, caratteristica di regolazione, caratteristica di carico). Bilancio delle potenze e rendimento. Cenni sul funzionamento da motore sincrono. Cenni sulla regolazione del motore asincrono. Dati di targa della macchina sincrona. Modulo 6: Macchina a corrente continua. Struttura generale della macchina a corrente continua. Nucleo magnetico statorico. Avvolgimento induttore. Nucleo magnetico rotorico. Avvolgimento indotto. Collettore e spazzole. Generalità e funzionamento a vuoto del generatore a corrente continua (Dinamo). Funzionamento a carico, cenni sulla reazione d indotto. Bilancio delle potenze, rendimento. Cenni Dinamo con eccitazione indipendente. Dinamo con eccitazione in derivazione. Dinamo tachimetrica. Dati di targa del generatore in corrente continua. Principio di funzionamento del motore a corrente continua. Funzionamento a vuoto. Funzionamento a carico. Bilancio delle potenze, coppie e rendimento. Caratteristica meccanica per il motore con eccitazione indipendente, per il motore con eccitazione derivata, per il motore con eccitazione serie. Tipi di regolazione per gli azionamenti con motori elettrici a corrente continua con eccitazione indipendente (o in derivazione). Regolazione a coppia costante. Regolazione a potenza costante. Regolazione mista. Quadranti di funzionamento della macchina a corrente continua. Dati di targa dei motori a corrente continua. Genova lì, 08/06/

I.T.I. A. MALIGNANI UDINE CLASSI 3 e ELT MATERIA: ELETTROTECNICA PROGRAMMA PREVENTIVO

I.T.I. A. MALIGNANI UDINE CLASSI 3 e ELT MATERIA: ELETTROTECNICA PROGRAMMA PREVENTIVO CORRENTE CONTINUA: FENOMENI FISICI E PRINCIPI FONDAMENTALI - Richiami sulle unità di misura e sui sistemi di unità di misura. - Cenni sulla struttura e sulle proprietà elettriche della materia. - Le cariche

Dettagli

ISTITUTO TECNICO DEI TRASPORTI E LOGISTICA NAUTICO SAN GIORGIO NAUTICO C.COLOMBO. CLASSE 3 A sez. 3CI

ISTITUTO TECNICO DEI TRASPORTI E LOGISTICA NAUTICO SAN GIORGIO NAUTICO C.COLOMBO. CLASSE 3 A sez. 3CI CLASSE 3 A sez. 3CI MATERIA: Elettrotecnica, laboratorio 1. Contenuti del corso DOCENTI: SILVANO Stefano FERRARO Silvano Unità didattica 1: Gli strumenti di misura Il concetto di misura, errori di misura

Dettagli

Libri di testo adottati: Elettrotecnica generale HOEPLI di Gaetano Conte.

Libri di testo adottati: Elettrotecnica generale HOEPLI di Gaetano Conte. Libri di testo adottati: Elettrotecnica generale HOEPLI di Gaetano Conte. Obiettivi generali. L insegnamento di Elettrotecnica, formativo del profilo professionale e propedeutico, deve fornire agli allievi

Dettagli

ITI M. FARADAY Programmazione modulare

ITI M. FARADAY Programmazione modulare ITI M. FARADAY Programmazione modulare A.S. 2015/16 Indirizzo: ELETTROTECNICA ed ELETTRONICA Disciplina: ELETTROTECNICA ed ELETTRONICA Classe: V A elettrotecnica settimanali previste: 6 INSEGNANTI: ERBAGGIO

Dettagli

Libri di testo adottati: Elettrotecnica generale HOEPLI di Gaetano Conte;

Libri di testo adottati: Elettrotecnica generale HOEPLI di Gaetano Conte; Libri di testo adottati: Elettrotecnica generale HOEPLI di Gaetano Conte; Obiettivi generali. Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte; Laboratorio di Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte;

Dettagli

I.T.I.S. M. FARADAY - Programmazione modulare

I.T.I.S. M. FARADAY - Programmazione modulare I.T.I.S. M. FARADAY - Programmazione modulare A.S. 2015/2016 Indirizzo: ELETTROTECNICA Disciplina: ELETTROTECNICA E ELETTRONICA Classe: 5Aes Ore settimanali previste: 5 (2) INSEGNANTI: SCIARRA MAURIZIO

Dettagli

Scheda di progettazione generale (UFC effettivamente svolte) UNITÀ DIDATTICHE 1. Elettromagnetismo 2. Le macchine elettromagnetiche

Scheda di progettazione generale (UFC effettivamente svolte) UNITÀ DIDATTICHE 1. Elettromagnetismo 2. Le macchine elettromagnetiche Elettrotecnica-Elettronica AREA DI RIFERIMENTO Professionale Docenti: INGROSSO Pasquale DANZA Salvatore Libro di testo adottato: Gaetano Conte, Corso di Elettrotecnica ed Elettronica per l articolazione

Dettagli

CORSO DI SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ELETTRONICA A.S. 2014-2015 CLASSE III ELN

CORSO DI SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ELETTRONICA A.S. 2014-2015 CLASSE III ELN 1. ATOMO MODULI Modelli atomici; Bohr-Sommerfield; Teoria delle bande e classificazione dei materiali; 2. CORRENTE, TENSIONE, RESISTENZA Corrente elettrica; Tensione elettrica; Resistenza elettrica, resistori,

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI IN CORRENTE ALTERNATA

MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI IN CORRENTE ALTERNATA RICHIAMI SUI SISTEMI TRIFASE E SUI TRASFORMATORI - Ripasso generale sui sistemi trifase. - Ripasso generale sulle misure di potenza nei sistemi trifase. - Ripasso generale sui trasformatori monofase e

Dettagli

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSI DI LAUREA MAGISTRALI DI INGEGNERIA ELETTROTECNICA ED ENERGETICA

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSI DI LAUREA MAGISTRALI DI INGEGNERIA ELETTROTECNICA ED ENERGETICA SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSI DI LAUREA MAGISTRALI DI INGEGNERIA ELETTROTECNICA ED ENERGETICA LIBRETTO DELLE LEZIONI DEL CORSO MACCHINE ELETTRICHE MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICI Anno Accademico 2014-2015

Dettagli

DOCENTI : VINCENZI RICCARDO MATERIA: ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA A.S.: 2014-2015 CLASSE: 3 A-ET

DOCENTI : VINCENZI RICCARDO MATERIA: ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA A.S.: 2014-2015 CLASSE: 3 A-ET : VINCENZI RICCARDO MATERIA: ELETTROTECNICA ED ENZO LUCIO ELETTRONICA A.S.: 2014-2015 CLASSE: 3 A-ET Continuità di insegnante nella materia rispetto all anno precedente 1 Si No Gli obiettivi disciplinari

Dettagli

Libri di testo adottati: Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte;

Libri di testo adottati: Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte; Libri di testo adottati: Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte; Obiettivi generali. Laboratorio di Macchine Elettriche, HOEPLI di Gaetano Conte; Manuale di Elettrotecnica e Automazione, Hoepli;

Dettagli

INDICE ARGOMENTI TRATTATI N 3-89 PARTE PRIMA ELETTROTECNICA 5 8

INDICE ARGOMENTI TRATTATI N 3-89 PARTE PRIMA ELETTROTECNICA 5 8 DA PAG. PAG. INDICE LEZIONE ARGOMENTI TRATTATI N 3-89 PARTE PRIMA ELETTROTECNICA 5 8 9 11 1 ELETTROSTATICA. Cariche elettriche, campo elettrico, capacità elettrica, condensatore, Farad e sottomultipli.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI T.E.E.

PROGRAMMAZIONE DI T.E.E. Materia: TECNOLOGIA ELETTRICO ELETTRONICA E APPLICAZIONI - 2014/1 ( ore/settimana programmate su 30 settimane/anno, di cui 2 ore/settimana di compresenza) - ore/anno ) PROGRAMMAZIONE DI T.E.E. (TECNOLOGIE

Dettagli

PROGRAMMA DEFINITIVO di Tecnologie Elettrico-Elettroniche e Applicazioni. Docente: VARAGNOLO GIAMPAOLO. Insegnante Tecnico Pratico: ZANINELLO LORIS

PROGRAMMA DEFINITIVO di Tecnologie Elettrico-Elettroniche e Applicazioni. Docente: VARAGNOLO GIAMPAOLO. Insegnante Tecnico Pratico: ZANINELLO LORIS ISTITUTO VERONESE MARCONI Sede di Cavarzere (VE) PROGRAMMA DEFINITIVO di Tecnologie Elettrico-Elettroniche e Applicazioni Docente: VARAGNOLO GIAMPAOLO Insegnante Tecnico Pratico: ZANINELLO LORIS Classe

Dettagli

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO Elettrotecnica e Automazione (I.T.I.S.) MATERIA Elettrotecnica ANNO DI CORSO Quinto

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO Elettrotecnica e Automazione (I.T.I.S.) MATERIA Elettrotecnica ANNO DI CORSO Quinto INDICE DELLE UFC N. DENOMINAZIONE 1 Generalità sulle macchine elettriche. 2 Macchine elettriche statiche. 3 Macchine elettriche asincrone. 4 Macchine elettriche sincrone. 5 Macchine elettriche in corrente

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO A. SC. 2014 2015 classe III W. Conoscenze, abilità e competenze. Conoscere:

PROGRAMMA SVOLTO A. SC. 2014 2015 classe III W. Conoscenze, abilità e competenze. Conoscere: Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE BUCCARI MARCONI Indirizzi: Trasporti Marittimi / Apparati ed Impianti

Dettagli

Norme di rappresentazione grafica di reti e impianti elettrici. Classificazione dei materiali d interesse in relazione alle proprietà elettriche

Norme di rappresentazione grafica di reti e impianti elettrici. Classificazione dei materiali d interesse in relazione alle proprietà elettriche IPIA PLANA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SEDE PROGRAMMA DI TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE E APPLICAZIONI CLASSE 3A MANUTENTORI E ASSISTENZA TECNICA PROF S. SECCIA CONTENUTI Norme di rappresentazione grafica

Dettagli

PIANO DI LAVORO COMUNE

PIANO DI LAVORO COMUNE PIANO DI LAVORO COMUNE Anno Scolastico 2015 2016 Materia: Elettrotecnica Elettronica Classe: 5^ elettrotecnici DOCENTE FIRMA Cottini Marzio Data di presentazione: 14-09-2015 Pagina 1 di 10 OBIETTIVI D

Dettagli

Programma Svolto. Tecnologie e Tecniche di Installazione e Manutenzione. Classe IIIA

Programma Svolto. Tecnologie e Tecniche di Installazione e Manutenzione. Classe IIIA ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALESSANDRO VOLTA Via Volta, 1 - Tel. : 0785/53024 fax: 0785/52654 - e-mail: isisghilarza@tiscalinet.it - C.M. ORIS00100L - C.F.90027890954 09074 GHILARZA (Oristano)

Dettagli

PROGRAMMA PRELIMINARE DI TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE E APPLICAZIONI

PROGRAMMA PRELIMINARE DI TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE E APPLICAZIONI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "G. VERONESE - G. MARCONI" SEZIONE ASSOCIATA G. MARCONI Via T. Serafin, 15-30014 CAVARZERE (VE) Tel. 0426/51151 - Fax 0426/310911 E-mail: ipsiamarconi@veronesemarconi.it

Dettagli

Classe 35 A Anno Accademico 2005-06

Classe 35 A Anno Accademico 2005-06 Classe 35 A Anno Accademico 2005-06 1) In un bipolo C, in regime sinusoidale, la tensione ai suoi capi e la corrente che l attraversa sono: A) in fase; B) in opposizione di fase; C) il fasore della corrente

Dettagli

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTROTECNICA

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTROTECNICA SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA ELETTROTECNICA PROGRAMMA DEL CORSO MACCHINE ELETTRICHE MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICI Anno Accademico 2014-2015 Docente: Ezio Santini

Dettagli

Fisica Generale II Facoltà di Ingegneria. a.a. 2013/2014 Prof. Luigi Renna Programma dettagliato

Fisica Generale II Facoltà di Ingegneria. a.a. 2013/2014 Prof. Luigi Renna Programma dettagliato 1 Fisica Generale II Facoltà di Ingegneria. a.a. 2013/2014 Prof. Luigi Renna Programma dettagliato Libro di testo: P. Mazzoldi M. Nigro C. Voci: Elementi di FISICA Elettromagnetismo Onde II edizione (EdiSES,

Dettagli

ISTITUTO TECNICO AERONAUTICO A. FERRARIN - CATANIA

ISTITUTO TECNICO AERONAUTICO A. FERRARIN - CATANIA ISTITUTO TECNICO AERONAUTICO A. FERRARIN - CATANIA A. S. 2012-2013 ELETTROTECNICA, ELETTRONICA, AUTOMAZIONE CLASSE 3 Sez. C Prof. Fiorio Walter - Prof. Distefano Antonino LIVELLO DI PARTENZA: La classe

Dettagli

MATERIA: TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ED APPLICAZIONI

MATERIA: TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ED APPLICAZIONI MATERIA: TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ED APPLICAZIONI PROGRAMMA SVOLTO ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 INSEGNANTE: MARCO LAGASIO CLASSE: V A MANUTENTORI FINALITA DELLA DISCIPLINA: Il corso si è proposto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI T.E.E.A. (TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ) Opzione manutentore Meccanico CLASSE III

PROGRAMMAZIONE DI T.E.E.A. (TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ) Opzione manutentore Meccanico CLASSE III Materia: TECNOLOGIA ELETTRICO ELETTRONICA E APPLICAZIONI - 201/16 ( ore/settimana programmate su 30 settimane/anno, di cui 2 ore/settimana di compresenza) - 10 ore/anno ) PROGRAMMAZIONE DI T.E.E.A. (TECNOLOGIE

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ

SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Modulo SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Programmazione Moduli Didattici Indirizzo Trasporti e Logistica Ist. Tec. Aeronautico Statale Arturo Ferrarin Via Galermo, 172 95123 Catania (CT) Codice M PMD

Dettagli

A BCDEFBCD A AA F AA A A A A

A BCDEFBCD A AA F AA A A A A ABCDEFBCD AAAFAA AAAA AA A AABCDECFDACDDD BBECDCDBBCEC AADDD DCDCDDCDBAD CFCFAADCFACDCD DDCD CEADCEEDDDCDADCE DD CADDDCDDCCBDD DDCBDB DEEDCBECDDA ACBCCECFBD DDBDDCBCCDACA ACCDDDDDC CDDBDDDBABDDD AAECBFCDDFB

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO T.E.E.A. CLASSE IV Opzione manutentore impianti elettrici e automazione

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO T.E.E.A. CLASSE IV Opzione manutentore impianti elettrici e automazione PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO T.E.E.A. (TECNOLOGIE ELETTRICO - ELETTRONICHE ) CLASSE IV Opzione manutentore impianti elettrici e automazione 1 Modulo 1 Circuiti e reti in corrente alternata 1.1 Risoluzioni

Dettagli

Ambiente di apprendimento

Ambiente di apprendimento ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA MAIO LINO, PALUMBO GAETANO 3EET Settembre novembre Saper risolvere un circuito elettrico in corrente continua, e saperne valutare i risultati. Saper applicare i teoremi dell

Dettagli

Macchina sincrona (alternatore)

Macchina sincrona (alternatore) Macchina sincrona (alternatore) Principio di funzionamento Le macchine sincrone si dividono in: macchina sincrona isotropa, se è realizzata la simmetria del flusso; macchina sincrona anisotropa, quanto

Dettagli

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Insegnante: LUCIA CERVELLI Testo in uso: Claudio Romeni FISICA E REALTA Zanichelli Su alcuni

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICI PROGRAMMA DEL CORSO

MACCHINE ELETTRICHE MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICI PROGRAMMA DEL CORSO MACCHINE ELETTRICHE MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICI PROGRAMMA DEL CORSO Docente: Ezio Santini Denominazione del corso: Macchine Elettriche Settore scientifico disciplinare: ING-IND/32 Crediti formativi:

Dettagli

GUIDA ALLA PREPARAZIONE DELL ESAME

GUIDA ALLA PREPARAZIONE DELL ESAME GUIDA ALLA PREPARAZIONE DELL ESAME INTRODUZIONE Questa guida è rivolta a tutti gli studenti che intendono sostenere l esame del corso di Macchine e Azionamenti Elettrici in forma orale. I testi consigliati

Dettagli

Programma svolto di Elettrotecnica, elettronica e automazione. Modulo n 1/ Argomento: Studio di reti in corrente continua

Programma svolto di Elettrotecnica, elettronica e automazione. Modulo n 1/ Argomento: Studio di reti in corrente continua Programma svolto di Elettrotecnica, elettronica e automazione Classe III sez. CR Istituto Tecnico dei Trasporti e Logistica Nautico Colombo di Camogli Docenti: D Alessandro Donato, Ferraro Silvano Testo

Dettagli

Programmazione modulare

Programmazione modulare Programmazione modulare Indirizzo: ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Disciplina: ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Docenti: Erbaggio Maria Pia e Iannì Gaetano Classe: IV A e settimanali previste: 6 Prerequisiti

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore Statale Cigna - Garelli - Baruffi Sede: IPSIA "F. Garelli" Via Bona n 4 12084 Mondovì (CN) tel.

Istituto d Istruzione Superiore Statale Cigna - Garelli - Baruffi Sede: IPSIA F. Garelli Via Bona n 4 12084 Mondovì (CN) tel. Istituto d Istruzione Superiore Statale Cigna - Garelli - Baruffi Sede: IPSIA "F. Garelli" Via Bona n 4 12084 Mondovì (CN) tel. 0174/42611 A. s. 2013 / 14 Corso: MANUTENZIONE ASSISTENZA TECNICA Materia:

Dettagli

Macchine elettriche. La macchina sincrona. Corso SSIS 2006-07. 07 prof. Riolo Salvatore

Macchine elettriche. La macchina sincrona. Corso SSIS 2006-07. 07 prof. Riolo Salvatore Macchine elettriche La macchina sincrona 07 prof. Struttura Essa comprende : a) albero meccanico collegato al motore primo b) circuito magnetico rotorico fissato all albero (poli induttori) i) c) avvolgimento

Dettagli

L avviamento dei motori asincroni

L avviamento dei motori asincroni L avviamento dei motori asincroni Un problema rilevante è quello dell avviamento dei motori. Nei motori asincroni infatti, durante l avviamento, circolano nel motore correnti notevoli sia perché la resistenza

Dettagli

Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11

Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11 Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11 14 marzo (2 ore) Introduzione al corso, modalità del corso, libri di testo, esercitazioni. Il fenomeno dell elettricità. Elettrizzazione per

Dettagli

PREMESSA caratteristiche di funzionamento metodo diretto metodo indiretto

PREMESSA caratteristiche di funzionamento metodo diretto metodo indiretto pag. 1 PREMESSA Le prove di collaudo o di verifica delle macchine elettriche devono essere eseguite seguendo i criteri stabiliti dalle Norme CEI a meno che non vi siano accordi particolari tra le parti.

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO: Tecnologie Elettrico-Elettroniche e Applicazioni. Modulo n 1: STRUTTURA DELLA MATERIA E FENOMENI ELETTRICI CONTENUTI OBIETTIVI

PROGRAMMA PREVENTIVO: Tecnologie Elettrico-Elettroniche e Applicazioni. Modulo n 1: STRUTTURA DELLA MATERIA E FENOMENI ELETTRICI CONTENUTI OBIETTIVI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "G. VERONESE - G. MARCONI" SEZIONE ASSOCIATA G. MARCONI Via T. Serafin, 15-30014 CAVARZERE (VE) Tel. 0426/51151 - Fax 0426/310911 E-mail: ipsiamarconi@ipsiamarconi.it -

Dettagli

OPENLAB APPLICAZIONI

OPENLAB APPLICAZIONI IL SISTEMA DL 10280 È COSTITUITO DA UN KIT DI COMPONENTI ADATTO PER ASSEMBLARE LE MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI, SIA PER CORRENTE CONTINUA CHE PER CORRENTE ALTERNATA. CONSENTE ALLO STUDENTE UNA REALIZZAZIONE

Dettagli

di Heaveside: ricaviamo:. Associamo alle grandezze sinusoidali i corrispondenti fasori:, Adesso sostituiamo nella

di Heaveside: ricaviamo:. Associamo alle grandezze sinusoidali i corrispondenti fasori:, Adesso sostituiamo nella Equazione di Ohm nel dominio fasoriale: Legge di Ohm:. Dalla definizione di operatore di Heaveside: ricaviamo:. Associamo alle grandezze sinusoidali i corrispondenti fasori:, dove Adesso sostituiamo nella

Dettagli

RELAZIONE ELETTROTECNICA

RELAZIONE ELETTROTECNICA FINALITA' RELAZIONE ELETTROTECNICA L'insegnamento di Elettrotecnica, formativo e propedeutico, deve fornire agli allievi essenziali strumenti di interpretazione e valutazione dei fenomeni elettrici, elettromagnetici

Dettagli

Macchine in corrente continua e speciali

Macchine in corrente continua e speciali rendimento2 2 Macchine in corrente continua e speciali 1 Motori in corrente continua a magneti permanenti 12 2 Dinamo tachimetrica 17 3 Circuito analogo del motore in corrente continua a magneti permanenti

Dettagli

Circuiti Elettrici. Un introduzione per studenti di Fisica. Giulio D Agostini. Dipartimento di Fisica, Università La Sapienza, Roma

Circuiti Elettrici. Un introduzione per studenti di Fisica. Giulio D Agostini. Dipartimento di Fisica, Università La Sapienza, Roma Circuiti Elettrici Un introduzione per studenti di Fisica Giulio D Agostini Dipartimento di Fisica, Università La Sapienza, Roma 6 marzo 2015 ii Indice 1 Forze gravitazionali e forze elettriche 1 1.1 Forze

Dettagli

Indice. Prefazione all edizione italiana Prefazione all edizione americana. Capitolo 1 Introduzione: onde e fasori 1

Indice. Prefazione all edizione italiana Prefazione all edizione americana. Capitolo 1 Introduzione: onde e fasori 1 Indice Prefazione all edizione italiana Prefazione all edizione americana VII IX Capitolo 1 Introduzione: onde e fasori 1 Generalità 1 1.1 Dimensioni, unità di misura e notazione 2 1.2 La natura dell elettromagnetismo

Dettagli

Principi di ingegneria elettrica. Lezione 15 a. Sistemi trifase

Principi di ingegneria elettrica. Lezione 15 a. Sistemi trifase rincipi di ingegneria elettrica Lezione 15 a Sistemi trifase Teorema di Boucherot La potenza attiva assorbita da un bipolo è uguale alla somma aritmetica delle potenze attive assorbite dagli elementi che

Dettagli

Le macchine elettriche

Le macchine elettriche Le macchine elettriche Cosa sono le macchine elettriche? Le macchine elettriche sono dispositivi atti a: convertire energia elettrica in energia meccanica; convertire energia meccanica in energia elettrica;

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

LE MACCHINE ELETTRICHE

LE MACCHINE ELETTRICHE LE MACCHINE ELETTRICHE Principi generali Le macchine sono sistemi fisici in cui avvengono trasformazioni di energia. Quelle particolari macchine in cui almeno una delle forme di energia, ricevuta o resa,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M334 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M334 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M334 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: ELETTROTECNICA E AUTOMAZIONE Tema di: ELETTROTECNICA (Testo

Dettagli

Programmazione Modulare

Programmazione Modulare Indirizzo: BIENNIO Programmazione Modulare Disciplina: FISICA Classe: 2 a D Ore settimanali previste: (2 ore Teoria 1 ora Laboratorio) Prerequisiti per l'accesso alla PARTE D: Effetti delle forze. Scomposizione

Dettagli

Lezione 16. Motori elettrici: introduzione

Lezione 16. Motori elettrici: introduzione Lezione 16. Motori elettrici: introduzione 1 0. Premessa Un azionamento è un sistema che trasforma potenza elettrica in potenza meccanica in modo controllato. Esso è costituito, nella sua forma usuale,

Dettagli

Corso di Elettrotecnica

Corso di Elettrotecnica Anno Accad. 2013/2014, II anno: Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica Corso di Elettrotecnica (prof. G. Rubinacci) Diario delle Lezioni Materiale didattico di riferimento: Circuiti M. De Magistris e

Dettagli

PIANO DI LAVORO COMUNE

PIANO DI LAVORO COMUNE PIANO DI LAVORO COMUNE Anno Scolastico 2014 2015 Materia: Elettrotecnica ed Elettronica Classe: 4^ elettrotecnici Data di presentazione: 16-09-2014 DOCENTE FIRMA Cottini Marzio Maulini Stefano Pagina 1

Dettagli

PIANO DI LAVORO COMUNE

PIANO DI LAVORO COMUNE PIANO DI LAVORO COMUNE Anno Scolastico 2015 2016 Materia: Elettrotecnica-Elettronica Classe: 3 elettrotecnici DOCENTE FIRMA Cottini Marzio Maulini Stefano Data di presentazione: 11-09-2015 Pagina 1 di

Dettagli

ISTITUTO TECNICO NAUTICO "L. GIOVANNI LIZZIO PROF. SALVATORE GRASSO PROGRAMMA SVOLTO MODULO 0 : "RICHIAMI RELATIVI AL PRIMO ANNO"

ISTITUTO TECNICO NAUTICO L. GIOVANNI LIZZIO PROF. SALVATORE GRASSO PROGRAMMA SVOLTO MODULO 0 : RICHIAMI RELATIVI AL PRIMO ANNO 1 ISTITUTO TECNICO NAUTICO "L. RIZZO" - RIPOSTO ------------------------------------ ANNO SCOLASTICO : 2014-2015 CLASSE : SECONDA SEZIONE : D MATERIA D'INSEGNAMENTO : FISICA E LABORATORIO DOCENTI : PROF.

Dettagli

Dipartimento di Fisica Programmazione classi seconde Anno scolastico2010-2011

Dipartimento di Fisica Programmazione classi seconde Anno scolastico2010-2011 Liceo Tecnico Chimica Industriale Meccanica Elettrotecnica e Automazione Elettronica e Telecomunicazioni Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Volta Via Assisana, 40/E - loc. Piscille - 06087

Dettagli

Azionamenti Elettrici Parte 2 Tipologie dei motori e relativi azionamenti: Motori asincroni Motori e Riluttanza Variabile

Azionamenti Elettrici Parte 2 Tipologie dei motori e relativi azionamenti: Motori asincroni Motori e Riluttanza Variabile Azionamenti Elettrici Parte 2 Tipologie dei motori e relativi azionamenti: Motori asincroni Motori e Riluttanza Variabile Prof. Alberto Tonielli DEIS - Università di Bologna Tel. 051-6443024 E-mail mail:

Dettagli

Fondamenti di macchine elettriche Corso SSIS 2006/07

Fondamenti di macchine elettriche Corso SSIS 2006/07 9.13 Caratteristica meccanica del motore asincrono trifase Essa è un grafico cartesiano che rappresenta l andamento della coppia C sviluppata dal motore in funzione della sua velocità n. La coppia è legata

Dettagli

Programmazione Individuale

Programmazione Individuale Programmazione Individuale A.S. 2015/2016 MATERIA: Tecnologie Elettriche, Elettroniche, Automazione ed Applicazioni DOCENTE: Cisci Giuseppe Serra Carmelo CLASSE: 3 Serale DATA:15/12/2015 SEDE CENTRALE:

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014 Nome docente DAGHERO LUIGI Materia insegnata Classe Testo in adozione TECNICA PROFESSIONALE ELETTROTECNICA 4G TECNOLOGIE ELETTRICO ELETTRONICHE E APPLICAZIONI/1-2 ED. Mondadori 1 PIANO di LAVORO Punti

Dettagli

funziona meglio con FIREFOX! FENOMENI ELETTROSTATICI mappa 1 mappa 2 mappa 3 mappa 4 http://cmap.ihmc.us/

funziona meglio con FIREFOX! FENOMENI ELETTROSTATICI mappa 1 mappa 2 mappa 3 mappa 4 http://cmap.ihmc.us/ mappa 1 mappa 2 mappa 3 mappa 4 http://cmap.ihmc.us/ funziona meglio con FIREFOX! FENOMENI ELETTROSTATICI Struttura dell'atomo (nucleo, protoni, neutroni, elettroni); cariche elettriche elementari (elettrone,

Dettagli

PIANO DI LAVORO PERSONALE

PIANO DI LAVORO PERSONALE OBIETTIVI GENERALI DELLA DISCIPLINA NEL TRIENNIO Il docente di Elettrotecnica ed elettronica concorre a far conseguire allo studente, al termine del percorso quinquennale, i seguenti risultati di apprendimento

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014 Nome docente DAGHERO LUIGI Materia insegnata MANUTENZIONE ELETTRICA Classe Testo in adozione 4G TECNOLOGIE E TECNICHE DI INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE/2 ED. Calderini 1 PIANO di LAVORO Punti della relazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Pag 1 di 7 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Disciplina a.s.2015/2016 Classe: II Sez. R INDIRIZZO: Elettronica ed Elettrotecnica Docente : Prof. Roberto Manovella Pag 2 di 7 ANALISI DELLA SITUAZIONE

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI ITTL

FONDAZIONE MALAVASI ITTL FONDAZIONE MALAVASI ITTL PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: Elettrotecnica, elettronica e automazione DOCENTE: Colica CLASSE III SEZ. A A.S2014 /2015 2 OBIETTIVI E COMPETENZE 2.1 OBIETTIVI

Dettagli

AZIONAMENTI ELETTRICI

AZIONAMENTI ELETTRICI AZIONAMENTI ELETTRICI SORGENTE ENERGIA UTENTE SUPERVISORE PROCESSO C I R C U I T O D ' I N T E R F A C C I A CONVERTITORE STATICO CIRCUITO DI CONTROLLO SENSOR I \ \ MOTORE TRASMISSIO NE MECCANICA CARICO

Dettagli

FISICA E LABORATORIO

FISICA E LABORATORIO Programma di FISICA E LABORATORIO Anno Scolastico 2014-2015 Classe V P indirizzo OTTICO Docente Giuseppe CORSINO Programma di FISICA E LABORATORIO Anno Scolastico 2013-2014 Classe V P indirizzo OTTICO

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO GUSPINI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PIANO DI LAVORO

ISTITUTO PROFESSIONALE PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO GUSPINI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PIANO DI LAVORO ISTITUTO PROFESSIONALE PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO GUSPINI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PIANO DI LAVORO MATERIA CLASSE INDIRIZZO DOCENTI TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE E APPLICAZIONI III^B (Qualifica

Dettagli

GARA NAZIONALE OPERATORI ELETTRICI Prova teorica di Elettrotecnica ed Applicazioni

GARA NAZIONALE OPERATORI ELETTRICI Prova teorica di Elettrotecnica ed Applicazioni ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO PIER ANGELO FIOCCHI Via Belfiore n.4-23900 LECCO - Tel. 0341-363310 - Fax.0341-286545 Sito web: www.istitutofiocchi.it E-mail: segreteriafiocchi@genie.it

Dettagli

Statiche se la trasformazione dell energia avviene senza organi in movimento (es. Trasformatori.)

Statiche se la trasformazione dell energia avviene senza organi in movimento (es. Trasformatori.) Macchine elettriche parte Macchine elettriche Generalità Definizioni Molto spesso le forme di energia in natura non sono direttamente utilizzabili, ma occorre fare delle conversioni. Un qualunque sistema

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI T.E.E.

PROGRAMMAZIONE DI T.E.E. PROGRAMMAZIONE DI T.E.E. (TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE ) Opzione manutentore meccanico CLASSE III 1 Modulo 0 : PREMESSE U.D.A OBBIETTIVI CONTENUTI ORE 0.1 Simboli di grandezze e unità di misura 0.2

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013 Liceo Scientifico Statale LEONARDO DA VINCI Via Cavour, 6 Casalecchio di Reno (BO) - Tel. 051/591868 051/574124 - Fax 051/6130834 C. F. 92022940370 E-mail: LSLVINCI@IPERBOLE.BOLOGNA.IT PROGRAMMA SVOLTO

Dettagli

Potenza elettrica nei circuiti in regime sinusoidale

Potenza elettrica nei circuiti in regime sinusoidale Per gli Istituti Tecnici Industriali e Professionali Potenza elettrica nei circuiti in regime sinusoidale A cura del Prof. Chirizzi Marco www.elettrone.altervista.org 2010/2011 POTENZA ELETTRICA NEI CIRCUITI

Dettagli

isolanti e conduttori

isolanti e conduttori 1. ELETTROMAGNETISMO 1.1. Carica elettrica 1.1.1. Storia: Franklin Thomson Rutherford Millikan 1.1.2. L atomo: struttura elettroni di valenza (legame metallico) isolanti e conduttori ATOMO legge di conservazione

Dettagli

Il motore asincrono (4 parte): avviamento, funzionamento da generatore. Lucia FROSINI

Il motore asincrono (4 parte): avviamento, funzionamento da generatore. Lucia FROSINI Il motore asincrono (4 parte): avviamento, funzionamento da generatore Lucia FROSINI Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell Informazione Università di Pavia E-mail: lucia@unipv.it 1 Avviamento del

Dettagli

6.1 Macchine sincrone generalità

6.1 Macchine sincrone generalità Capitolo 6 (ultimo aggiornamento 31/05/04) 6.1 Macchine sincrone generalità La macchina sincrona è un particolare tipo di macchina elettrica rotante che ha velocità di rotazione strettamente correlata

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

MISURE DI GRANDEZZE ELETTRICHE

MISURE DI GRANDEZZE ELETTRICHE MISURE DI GRANDEZZE ELETTRICHE La tecnologia oggi permette di effettuare misure di grandezze elettriche molto accurate: precisioni dell ordine dello 0,1 0,2% sono piuttosto facilmente raggiungibili. corrente:

Dettagli

I.I.S. N. BOBBIO DI CARIGNANO - PROGRAMMAZIONE PER L A. S. 2014-15

I.I.S. N. BOBBIO DI CARIGNANO - PROGRAMMAZIONE PER L A. S. 2014-15 I.I.S. N. BOBBIO DI CARIGNANO - PROGRAMMAZIONE PER L A. S. 2014-15 DISCIPLINA: FISICA (Indirizzi scientifico e scientifico sportivo) CLASSE: QUARTA (tutte le sezioni) COMPETENZE DISCIPLINARI ABILITA CONTENUTI

Dettagli

Sistemi Elettrici. Debora Botturi ALTAIR. http://metropolis.sci.univr.it. Debora Botturi. Laboratorio di Sistemi e Segnali

Sistemi Elettrici. Debora Botturi ALTAIR. http://metropolis.sci.univr.it. Debora Botturi. Laboratorio di Sistemi e Segnali Sistemi Elettrici ALTAIR http://metropolis.sci.univr.it Argomenti Osservazioni generali Argomenti Argomenti Osservazioni generali Componenti di base: resistori, sorgenti elettriche, capacitori, induttori

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE PIETROBELLI LUCA. Materia ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Classe 5 AES Anno Scolastico 2015-16

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE PIETROBELLI LUCA. Materia ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Classe 5 AES Anno Scolastico 2015-16 Allegato A RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE PIETROBELLI LUCA (eventuale compresente) DOCENTE COLOMBARA MAURIZIO Materia ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Classe 5 AES Anno Scolastico 2015-16 In relazione alla

Dettagli

Liceo Scientifico Statale A. Volta, Torino Anno scolastico 2015 / 2016

Liceo Scientifico Statale A. Volta, Torino Anno scolastico 2015 / 2016 Liceo Scientifico Statale A. Volta, Torino Anno scolastico 2015 / 2016 FISICA ELETTROMAGNETISMO FISICA MODERNA classe 5 B MAG. 2016 Esercitazione di Fisica in preparazione all Esame di Stato A.S. 2015-2016

Dettagli

ESERCIZI DI MACCHINE ELETTRICHE Problemi e aspetti teorici. Sandro Ronca

ESERCIZI DI MACCHINE ELETTRICHE Problemi e aspetti teorici. Sandro Ronca ESERCIZI DI MACCHINE ELETTRICHE Problemi e aspetti teorici Sandro Ronca Proprietà letteraria riservata libreriauniversitaria.it edizioni Webster srl, Padova, Italy I diritti di traduzione, di memorizzazione

Dettagli

MicroLab TRASFORMATORI DL 10100 TRASFORMATORE TRIFASE DL 10103 TRASFORMATORE MONOFASE

MicroLab TRASFORMATORI DL 10100 TRASFORMATORE TRIFASE DL 10103 TRASFORMATORE MONOFASE TRASFORMATORI Le macchine statiche sono dimensionate per una potenza standard con bassa tensione di lavoro, mentre gli avvolgimenti sono suddivisi in più sezioni per consentire il maggior numero possibile

Dettagli

I motori asincroni trifase possono essere considerati tra le macchine elettriche più affidabili; svolgono la loro funzione per molti anni con

I motori asincroni trifase possono essere considerati tra le macchine elettriche più affidabili; svolgono la loro funzione per molti anni con MOTORE ASINCRONO Il Motore Asincrono Trifase (MAT), venne per la prima volta realizzato da Galileo Ferraris nel 1885. Esso viene alimentato direttamente dalla rete di distribuzione, a tensione e frequenza

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE DI TEEA

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE DI TEEA COMPT PE LE VCNZE ESTVE D TEE CLSSE 4P.S. 2014-15 Per tutta la classe: l rientro verranno controllati e valutati i quaderni, saranno considerati sufficienti i lavori con almeno 15 esercizi svolti. Per

Dettagli

SCUOLA SOTTUFFICIALI MARINA MILITARE TARANTO

SCUOLA SOTTUFFICIALI MARINA MILITARE TARANTO SCUOLA SOTTUFFICIALI MARINA MILITARE TARANTO PARTE TERZA della GUIDA PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO PRATICO INDIVIDUALE (T.P.I.) PER IL PERSONALE VOLONTARIO NON DIRETTIVO DELLA MARINA MILITARE (per destinazioni

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI RISPARMIO ENERGETICO

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI RISPARMIO ENERGETICO IPIA C.A. DALLA CHIESA OMEGNA PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO classi 4 e 5 MANUTENTORI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI RISPARMIO ENERGETICO prof. Massimo M. Bonini MACCHINE PER LA GENERAZIONE

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO E L E T T R O N I C A Anno Scolastico 2014/2015 Classe III Ae Prof. Boldrini Renato Prof. Procopio Sostene

PROGRAMMA SVOLTO E L E T T R O N I C A Anno Scolastico 2014/2015 Classe III Ae Prof. Boldrini Renato Prof. Procopio Sostene PROGRAMMA SVOLTO E L E T T R O N I C A Anno Scolastico 2014/2015 Classe III Ae Prof. Boldrini Renato Prof. Procopio Sostene LIBRI DI TESTO: Autore: Conte/Ceserani/Impallomeni Titolo: ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA

Dettagli

APPUNTI DI MACCHINE ELETTRICHE versione 0.7

APPUNTI DI MACCHINE ELETTRICHE versione 0.7 APPUNTI DI MACCHINE ELETTRICHE versione 0.7 11 settembre 2007 2 Indice 1 ASPETTI GENERALI 7 1.1 Introduzione........................................ 7 1.2 Classificazione delle macchine elettriche........................

Dettagli

Il campo magnetico. 1. Fenomeni magnetici 2. Calcolo del campo magnetico 3. Forze su conduttori percorsi da corrente 4. La forza di Lorentz

Il campo magnetico. 1. Fenomeni magnetici 2. Calcolo del campo magnetico 3. Forze su conduttori percorsi da corrente 4. La forza di Lorentz Il campo magnetico 1. Fenomeni magnetici 2. Calcolo del campo magnetico 3. Forze su conduttori percorsi da corrente 4. La forza di Lorentz 1 Lezione 1 - Fenomeni magnetici I campi magnetici possono essere

Dettagli

Capitolo 9 Introduzione alle macchine elettriche

Capitolo 9 Introduzione alle macchine elettriche Capitolo 9 Introduzione alle macchine elettriche Sezione 9.1: Macchine elettriche rotanti Problema 9.1 Relazione tra potenza nominale e temperatura ambiente mostrata in tabella. Un motore con funziona

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ZERMIAN ALESSANDRO. Materia ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Classe 5AEA Anno Scolastico 2015-2016

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ZERMIAN ALESSANDRO. Materia ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Classe 5AEA Anno Scolastico 2015-2016 Allegato A RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE ZERMIAN ALESSANDRO (eventuale compresente) DOCENTE DE POLO MARCELLINO Materia ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA Classe 5AEA Anno Scolastico 2015-2016 In relazione alla

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEI DOCENTI

PIANO DI LAVORO DEI DOCENTI PROGRAMMAZIONE PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE A. S. 2009/2010 Fisica Classe quinta C liceo Ore annuali: DOCENTE: Giorgio Follo Obiettivi disciplinari Conoscenze Elettromagnetismo: teoria e semplici applicazioni.

Dettagli

D.Favoino MACCHINE ELETTRICHE. Pearson Italia spa

D.Favoino MACCHINE ELETTRICHE. Pearson Italia spa E L E T T R O T E C N I C A D.Favoino MACCHINE ELETTRICHE D. Favoino MACCHINE ELETTRICHE Coordinamento editoriale: Paolo Tartaglino Redazione: Valeria Castellar Coordinamento grafico e di impaginazione:

Dettagli