Sociale LA MALATTIA DI FABRY

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sociale LA MALATTIA DI FABRY"

Transcript

1 Sociale MAGGIO/SETTEMBRE 2009 MEDICAL TEAM MAGAZINE MTM di DANIELA CONCOLINO Ricercatore della Cattedra di Pediatria Università Magna Graecia di Catanzaro. Referente del Centro Regionale Malattie Rare Pediatriche Regione Calabria LA MALATTIA DI FABRY Malattia rara con gravi conseguenze sulla qualità di vita che oggi può essere facilmente diagnosticata e curata Malattie rare NOTIZIE UTILI CODICE MALATTIA RARA: RCG080 la nuova frontiera della terapia enzimatica sostitutiva Numero verde LA MALATTIA DI FABRY [detta anche di Anderson- Fabry] è un errore congenito del metabolismo, legato al cromosoma X, che fa parte delle cosiddette patologie da accumulo lisosomiale. I lisosomi sono organelli cellulari all interno dei quali sono localizzati enzimi deputati alla degradazione di molecole di scarto cellulare [glicoproteine, glicolipidi, glicosaminoglicani, glicogeno] con formazione di prodotti piccoli e riutilizzabili dalla cellula stessa. Il difetto di un enzima lisosomiale comporta un accumulo all interno del lisosoma di sostanze che di norma sarebbero degradate con un conseguente progressivo danno cellulare. La malattia di Fabry è causata dall assenza dell enzima lisosomiale alfa-galattosidasi A che conduce all accumulo di un substrato chiamato Gb3 [globotriaosilceramide] principalmente nei lisosomi delle cellule endoteliali del sistema vascolare e in molti altri tessuti. Ciò comporta un danno progressivo di diversi apparati con un'ampia gamma di segni e sintomi a carico di numerosi organi fra cui rene, cuore e cervello. Sebbene la malattia venga ancora oggi diagnosticata in età adulta i primi segni sono già presenti in età pediatrica con sintomi spesso generici, sovrapponibili ad altre malattie ed a volte non facili da individuare. Le principali manifestazioni cliniche includono dolore, angiocheratomi [caratteristiche lesioni della cute], cornea verticillata [evidenti opacità della cornea], ipoidrosi [ridotta produzione del sudore] e spesso disturbi gastrointestinali, normalmente osservati nell infanzia e nell adolescenza. Primi segni di malattia possono essere stanchezza, dolori addominali, inappetenza, febbre, mal di testa, ronzii alle orecchie, intolleranza al caldo e al freddo e soprattutto dolori a mani e piedi, riferiti dai bambini come bruciature o spilli. Spesso la stanchezza è confusa con svogliatezza o pigrizia; le febbri ricondotte a normali episodi infettivi; i mal di testa associati alla sinusite; i dolori scambiati per dolori reumatici o dolori di crescita. Il dolore è uno dei sintomi più precoci, mentre generalmente la fre- Sebbene la malattia venga ancora oggi diagnosticata in età adulta i primi segni sono già presenti in età pediatrica con sintomi spesso generici, sovrapponibili ad altre malattie ed a volte non facili da individuare 33

2 MTM MEDICAL TEAM MAGAZINE MAGGIO/SETTEMBRE 2009 Sociale Malattie rare Fino a pochi anni fa si potevano solo alleviare i sintomi della malattia, attualmente si dispone della terapia enzimatica sostitutiva [ERT] che permette di ottenere i migliori risultati quanto più precocemente viene iniziata. quenza e la gravità degli altri sintomi aumentano con il progredire dell età. Dai 10 anni in poi, più spesso nei maschi, compaiono le macchie cutanee [angiocheratoma] che, quando sono situate su glutei, cosce e inguine, arti inferiori come fosse una mutandina, rappresentano una chiara e facile indicazione diagnostica. In età adulta si evidenziano i danni più seri, a carico degli organi vitali [cuore, reni, sistema nervoso], con cardiomiopatie ipertrofiche, insufficienza renale, ictus. La malattia di Fabry è una malattia rara, ancora oggi poco conosciuta e quindi sicuramente sottostimata. L incidenza nella sua forma classica risulta essere di 1 su [a livello mondiale], i registri europei segnalano casi ed in Italia sono noti circa 300 pazienti. Considerando i pazienti affetti da forme più lievi, con prevalente coinvolgimento di un solo organo [varianti atipiche ], è stato ipotizzato che la reale incidenza sia effettivamente molto più alta rispetto ai valori riportati precedentemente. La malattia di Fabry è causata da mutazioni nel gene, noto come gene GLA, che codifica per l enzima alfa-galattosiadasi A. Il gene è localizzato sul cromosoma X, pertanto, la malattia ha una modalità di trasmissione X- linked. Ciò significa che un maschio affetto trasmetterà quindi il gene responsabile della malattia a tutte le figlie femmine, mentre una femmina affetta potenzialmente lo trasmetterà indipendentemente dal sesso a metà dei suoi figli. La malattia si manifesta in entrambi i sessi sebbene nelle donne la sintomatologia compaia più tardivamente. La diagnosi viene effettuata nei maschi dosando l attività dell enzima sul plasma o sui leucociti [da un prelievo di sangue periferico], mentre nelle femmine tramite la ricerca di mutazioni del gene GLA. Se fino a pochi anni fa si potevano solo alleviare i sintomi della malattia, attualmente si dispone della terapia enzimatica sostitutiva [ERT] che permette di ottenere i migliori risultati quanto più precocemente viene iniziata. Tale terapia è basata sulla somministrazione dell enzima carente che, prodotto con le tecniche di biologia molecolare, è in grado di raggiungere ed entrare nelle cellule dove smaltisce il Gb3, il cui accumulo è responsabile delle manifestazioni cliniche della malattia. La ERT essendo basata sul principio di sostituire la normale attività enzimatica carente, deve essere effettuata in maniera continuativa per tutta la vita In Italia, fino ad oggi, la somministrazione del farmaco - un infusione per via endovenosa della durata di 40 minuti circa, da eseguire ogni 14 giorni sotto stretto e costante controllo di personale infermieristico specializzato - veniva attuata solo ed esclusivamente in ospedale. Da poco è possibile effettuare l infusione a domicilio del paziente con l aiuto di personale infermieristico specializzato mediante il programma chiamato che coniuga la possibilità di una terapia efficace ad una migliore qualità della vita grazie ad un assistenza professionale specializzata e personalizzata la nuova frontiera della terapia enzimatica sostitutiva» Da quest anno, per le persone affette dalla Malattia di Fabry, non è più un sogno seguire la terapia a casa propria. È infatti possibile usufruire di un programma di assistenza domiciliare, totalmente gratuito, che prevede la consegna del farmaco e la somministrazione della terapia enzimatica sostitutiva da parte di un infermiere specializzato al domicilio, secondo il piano terapeutico previsto dal Centro Clinico. Il programma, battezzato è supportato da Shire HGT azienda multinazionale biofarmaceutica produttrice del trattamento enzimatico sostitutivo ed è erogato da Domedica, società specializzata nell assistenza domiciliare a pazienti cronici in terapie complesse. Obiettivo del servizio è migliorare la qualità di vita dei pazienti in quanto consente di seguire la terapia a casa propria, assistiti da infermieri specializzati, concordando i tempi secondo le proprie esigenze familiari, di lavoro o scolastiche. Il paziente che viene inserito nel programma ha a disposizione un servizio personalizzato, composto da un infermiere dedicato e da un centro di assistenza con personale medico, che riduce i disagi legati agli spostamenti presso il Centro Clinico per effettuare le infusioni migliorando l aderenza al calendario infusionale. Il programma è erogato in accordo e secondo le linee guida concordate con il medico specialista del Centro Clinico che ha in cura il paziente. Per saperne di più è possibile contattare il numero verde

3 del DOTT. GIUSEPPE DE MARIA Ingegnere Elettronico International Certification & Patents Manager DLA Datalogic Automation, Bologna Phone: +39 [0] Mobile: Skype: demariapino Sociale MAGGIO/SETTEMBRE 2009 MEDICAL TEAM MAGAZINE MTM ARCOBALENO PRIMARY SCHOOL: ADOZIONI A DISTANZA IN UGANDA «Muzungu, muzungu!» sono le prime parole che ho sentito gridare da un gruppo di bambini scalzi e sorridenti che rincorrevano il nostro fuoristrada, trascinando le loro taniche di plastica gialla piene d acqua. Novembre 2000, era il mio primo viaggio in Uganda e «Muzungu» significa «uomo bianco». Parola impressa nella mia mente anche nelle successive 5 visite in questa travagliata terra d Africa a noi nota solo per tragici eventi di guerriglia o di malattie endemiche quali Ebola e Aids. Ma l Uganda non è solo questo. W. Churchill la definiva come «La perla dell Africa» per le bellezze incomparabili della natura e per le caratteristiche uniche della sua gente. Oggi altre «perle» si aggiungono grazie alle adozioni a distanza Solidarietà SIAMO A KAMPALA, capitale dell Uganda, Est Africa sull equatore. Il visitatore riconosce subito il contrasto tra una terra rigogliosa di bellezze naturali ancora poco conosciute ed i problemi sociali evidenti, in particolare nel campo della sanità e della educazione. Con una mortalità infantile del 60%, una aspettativa di vita di appena 52 anni ed un reddito medio mensile di euro la vita non è certo facile per i giovani ugandesi. Ma si avverte anche un fortissimo desiderio di formazione scolastica, la consapevolezza che la conoscenza è uno strumento indispensabile per l emancipazione economica e sociale. Anche dopo l indipendenza dalla colonizzazione britannica [1962] l Uganda ha mantenuto lo stesso sistema scolastico: 7 anni di Primary School, seguiti da 4 anni di Secondary School e 2 di High School prima di accedere, i pochi eletti, all Università. Lo stato garantisce la formazione per la scuola primaria ma solo per 4 bambini per nucleo familiare; poiché la media è di 8 bambini e le tasse scolastiche sono comunque elevate, è evidente che la formazione non può essere un diritto per tutti i bambini. Oggi solamente il 40% dei bambini prosegue oltre il ciclo della scuola primaria. Numerose strutture private offrono formazione in cambio di spese di iscrizione variabili; la qualità dell insegnamento è proporzionale alla disponibilità economica, senza prendere in considerazione l attitudine o il merito. In un panorama educativo così limitato Arcobaleno Primary School di Kampala si distingue non solo per la bellezza ambientale del giardino in cui è posta, ma principalmente per la gioia di vivere che i bambini trasmettono al visitatore e la loro grande voglia di imparare. Nella scuola Arcobaleno ben 240 bambini ricevono la formazione scolastica a titolo gratuito, grazie ad un programma di Adozioni a distanza. La scuola è una realizzazione del Movimento dei Focolari [www.focolare.org], organizzazione cattolica fondata da Chiara Lubich ed oggi presieduta da Maria Luce, avvocato di origine calabrese. Il Movimento è diffuso in tutto il mondo e trasmette in tutte le sue manifestazioni una profonda spiritualità legata al Vangelo, realizzando anche opere sociali quali le adozioni a distanza e le strutture sanitarie: una di queste Zia Angelina Health Centre proprio alla periferia di Kampala. La formazione scolastica avviene in un ambiente sereno ove il bambino è considerato nella sua umanità; essi provengono da situazioni familiari disastrose, ove uno o entrambi i genitori sono morti per HIV e le cui condizioni economiche sono estremamente precarie. Arrivano al mattino da villaggi distanti parecchi chilometri e durante la giornata ricevono una solida educazione scolastica insieme all alimentazione ed all assistenza sanitaria. Alla sera ritornato nei loro villaggi e trasmettono ai familiari il senso dell amore e della educazione che hanno ricevuto. Per questi bambini vestire una divisa con la scritta Arcobaleno è un segno di distinzione, di appartenenza ad un progetto di emancipazione sociale che passa attraverso la formazione scolastica. Grazie al sostegno economico delle adozioni a distanza si potranno far progredire negli studi altri bambini. Ma anche affrontare un nuovo importante progetto: un asilo e un Centro nutrizionale dove le mamme saranno formate sui principi di una corretta nutrizione equilibrata dei bambini. Il progetto è ambizioso ma avrà sicuramente successo, grazie anche alla disponibilità di quanti di voi vorranno contribuire al miglioramento della scuola Arcobaleno Riferimenti: in Italia: in Uganda: Arcobaleno Primary School P.O. Box 1048 Kampala-Uganda 35

4 MTM MEDICAL TEAM MAGAZINE MAGGIO/SETTEMBRE 2009 Medicina Non Convenzionale M.N.C./Alimentazione CHE LA CIPOLLA ROSSA DI TROPEA fosse un «amica del cuore» lo si sapeva già da tempo. Insigni studiosi internazionali [e tra questi, il prof. Lino Businco, luminare della scienza e della medicina] diversi lustri addietro esaltarono a più riprese le sue virtù salutari e curative. La proprietà più nota, evidenziata fino ad oggi? È stata quella relativa alla capacità di difendere l organismo dall angina pectoris, malattia che si caratterizza per un dolore avvertito improvvisamente al petto e che si irradia a volte al braccio sinistro. Successivamente, però, la ricerca biochimica, dopo una serie di esami approfonditi sui suoi estratti standardizzati, ha messo in luce anche la capacità di ridurre la quantità di colesterolo e di trigliceridi nel sangue, lasciando invariato il colesterolo «buono». È già tanto e solo per questo, sua maestà la cipolla rossa di Tropea, merita un elogio solenne. Tuttavia, i suoi pregi non si esauriscono qui. Anzi, continuano sempre di più [piacevolmente] a sorprendere. Ultimamente, proprio a causa delle sue molteplici doti, ha fatto il suo ingresso trionfale addirittura nell Università del Texas, finendo al centro di un interessantissimo processo di studio e sperimentazione, volto a ricercare - tra le sostanze contenute nel bulbo di color rossastro - tanti altri principi attivi: quelle molecole, cioè, a cui è possibile attribuire [con certezza] l azione teradel PROF. VINCENZO PITARO Giornalista e Scrittore, autore SIAE per la parte letteraria. La «rossa» di Tropea, Sperimentazioni recenti 36 peutica riscontrata nell intera pianta. «Già di per sé, la cipolla mediterranea», affermano gli studiosi, «contiene un essenza volatile ricca di glucosidi solforati, il più importante dei quali è il disolfuro di allilpropile, a cui si deve la maggior parte delle sue proprietà. Contiene anche enzimi in abbondanza che stimolano la digestione e il metabolismo; oligoelementi [zolfo, potassio, magnesio, fosforo, ferro, fluoro, calcio e manganese, nonché vitamine [A, B, C, E] e flavonoidi dall azione diuretica, oltre alla glucochinina, un ormone vegetale dall azione antidiabetica». I principi attivi della cipolla rossa di Tropea, come se il tutto non bastasse, però andrebbero ben oltre e gioverebbero persino «a chi

5 Medicina Non Convenzionale MAGGIO/SETTEMBRE 2009 MEDICAL TEAM MAGAZINE MTM amica del cuore [e non solo] hanno evidenziato nuove virtù salutari e curative La cipolla è antibiotica, afrodisiaca, espettorante, diuretica, depurativa, fluidificante del sangue, vermifuga, ipoglicemizzante, tonificante e preverrebbe addirittura il tumore intestinale soffre di ipertensione, di obesità, di reumatismi, di artrosi, di gotta e di malattie renali». Fra l altro, viene consigliata anche in caso di nefrosi, di albuminuria, di ritenzione di liquidi, di renella e di calcoli renali, in quanto «riduce l acidità nell orina, favorendo l eliminazione dell acido urico e di altri residui tossici del metabolismo». Agirebbe, inoltre, come antiaggregante delle piastrine, contrastandone l eccessiva tendenza a raggrupparsi e a dar luogo alla formazione di trombi e di coaguli. Che dire? Davvero straordinarie le azioni farmacologiche di questo bulbo, per giunta usato pure come cosmetico sotto forma di lozioni, cataplasmi e impacchi, per ammorbidire e rendere più bella la pelle o per purificarla da impurità, acne, foruncoli, ecc. Ma c è di più. La cipolla è antibiotica, afrodisiaca, espettorante, diuretica, depurativa, fluidificante del sangue, vermifuga, ipoglicemizzante, tonificante e preverrebbe addirittura il tumore intestinale. Chissà, forse anche per questo motivo costituisce da tempo un elemento fondamentale della «dieta mediterranea», che la impiega sia cruda [in insalata] sia cucinata nella preparazione di vari piatti, con l aggiunta di un buon olio d oliva. La cipolla rossa di Tropea, insomma, è maggiormente ricca di proprietà rispetto a quella comune e fa veramente bene alla salute. E pensare che l espressione popolare «mangiar pane e cipolla», ancora oggi viene usata, specie dagli anziani, in quasi tutta la Calabria per alludere all estrema povertà di questo bulbo commestibile! L ORIGANO DI GAGLIATO, OGGETTO DI STUDIO DA PARTE DI RICERCATORI CANADESI L origano gagliatese? Ha un profumo unico e inconfondibile. Si differenzia di gran lunga da quello che si trova in ogni altra parte della regione, per il suo «intenso profumo di spezie e per le molteplici proprietà e indicazioni». Sono in molti a sostenerlo. Per iniziativa di alcuni studiosi canadesi, peraltro, l origano di Gagliato è stato recentemente al centro di importanti ricerche a causa della sua ricchezza di principi curativi per l apparato respiratorio. I risultati ottenuti sono piuttosto soddisfacenti. Questa pianta perenne, usata sia in cucina come aromatizzante che in erboristeria, d altronde, è conosciuta fin dall antichità. Ora, finanche la fitoterapia l annovera tra i suoi migliori rimedi, soprattutto come espettorante, antitussigeno, antisettico, analgesico, antispasmodico, calmante. L origano indicato anche in caso di inappetenza, aerofagia, pigrizia intestinale, contro cellulite, eczemi, psoriasi, e via dicendo. Viene adoperato sotto forma di olio essenziale, infuso, decotto, sciroppo, tramite inalazioni con le essenze [l aromaterapia], bagni, cataplasmi e fomenti. A Gagliato, in provincia di Catanzaro, questa pianta medicinale cresce spontanea in buona parte del territorio. A farne un aroma esclusivo nel campo gastronomico e ad affidarle tutte queste straordinarie virtù nel settore officinale, sarà forse il clima di questa zona, sarà il suggestivo contrasto mare-monti che avvolge l intero territorio collinare o chissà. A tal proposito, va detto che, fino a poco tempo addietro, in questo centro si è registrata una vera e propria raccolta selvaggia. Ognuno si è sentito autorizzato dall indifferenza ad effettuare il raccolto a modo suo, arrivando quasi sempre a sradicarlo dal terreno, anziché tagliarlo e lasciare una piccola parte dello stelo. Ora, c è già chi pensa di sensibilizzare l amministrazione comunale al fine di adottare un provvedimento che possa impedire questo devastamento ad opera, soprattutto, di persone che verrebbero da tutto il comprensorio per raccoglierlo e venderlo nei mercati. E c è di più: l intenzione di creare un marchio sull origano di Gagliato e di richiedere il riconoscimento della Dop [denominazione d origine protetta]. M.N.C./Alimentazione 37

6 MTM MEDICAL TEAM MAGAZINE MAGGIO/SETTEMBRE 2009 Medicina Non Convenzionale M.N.C./Congresso AMNCO [Associazione per Medicine Non Convenzionali in Odontoiatria] Congresso Nazionale 2009 VIº CONGRESSO NAZIONALE AMNCO «Il ruolo dello Stress in Odontoiatria» Psiche, Sistema Nervoso, Ormoni e Citochine CONGRESSO SCIENTIFICO VENERDÌ 27 NOVEMBRE SABATO 28 NOVEMBRE 2009 SAVOIA HOTEL REGENCY- VIA DEL PILASTRO, 2 BOLOGNA RICHIESTO ACCREDITAMENTO ECM EVENTO UTILE PER IL CONSEGUIMENTO DEL MASTER AMNCO COMITATO SCIENTIFICO: PROF. VINCENZO ALOISANTONI UNIVERSITÀ ROMA 3 E GRAF-KLAGENFURT AUSTRIA PROF. SALVATORE BARDARO PRESIDENTE AMNCO, COMM. MC FNOMCEO, UNIVERSITÀ DI SIENA PROF. PAOLO BELLAVITE UNIVERSITÀ DI VERONA PROF. MAURIZIO NORDIO UNIVERSITÀ LA SAPIENZA ROMA DOTT.SSA RITA TRONCONI VICEPRESIDENTE AMNCO VENERDÌ 27 NOVEMBRE ORE 9,00-19,00 8,30 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI 9,00 APERTURA DEI LAVORI DA PARTE DEL PRESIDENTE AMNCO 9,15 SALUTO DELLE AUTORITÀ. INTERVENTI DI: Claudio Cortesini, Presidente Comm. Albo Odontoiatri OMCeO Roma, Membro Commissione Nazionale albo Odontoiatri, Membro FNOMCeO Luciano Fonzi, Prorettore Università di Siena, Presidente CoNMI [Consulta Naz. Medicina Integrata] PRIMA SESSIONE PRESIDENTI: S. BERNARDINI, L. FONZI 9,30 V. ALOISANTONI «L'INVECCHIAMENTO, GLI ORMONI E I RADICALI LIBERI IN ODON- TOIATRIA» 10,10 S. BARDARO «LO STRESS E LE PATOLOGIE ODONTOIATRICHE: RUOLO CRUCIALE DELL ASSE PSICONEUROENDOCRINOIMMUNOLOGICO» 10,50 COFFEE BREAK 11,10 P. BELLAVITE, P. MAGNANI, A. CONFORTI «RISULTATI SPERIMENTALI CIRCA L EFFETTO DEI MEDICINALI OMEOPATICI SUI MODELLI ANSIOSO-STRESSOGENI ANIMAL» 11,50 I. BIANCHI «SQUILIBRIO ORMONALE E PROBLEMI ODONTOIATRICI. CORRELAZIONI» 12,30 COMUNICAZIONE PREDEFINITA 12,40 CONFRONTO/DIBATTITO FRA PUBBLICO ED ESPERTI 13,00 LUNCH SECONDA SESSIONE PRESIDENTI: P. BELLAVITE, M. NORDIO 14,30 COMUNICAZIONE PREDEFINITA 14,40 S. COLASANTO «LO STRESS STRUTTURALE DELL APPARATO STOMATOGNATICO: PARTICOLARITÀ RADIOGRAFICHE» 15,20 V. DE CICCO «L EZIOPATOGENESI DEI DISTURBI ATTENTIVI E COGNITIVI INDOTTI DALLE ASIMMETRIE PROPRIOCETTIVE OCCLUSALI: LA DOMINANZA OCCLUSALE» 16,00 COFFEE BREAK 16,20 M. MANDATORI «STRESS E NUTRIZIONE IN ODONTOIATRIA» 17,00 G. PAGLIARO «LE PRATICHE DEL BENESSERE PER L'ODONTOIATRA» 17,40 W. B. ZOLK «PAURA: STRESSORE N 1 NELLO STUDIO ODONTOIATRICO» CONFRONTO/DIBATTITO FRA PUBBLICO ED ESPERTI 18,20 VERIFICA APPRENDIMENTO CON QUESTIONARIO AI FINI ECM 18,50 CHIUSURA LAVORI SABATO 28 NOVEMBRE CORSO POST CONGRESSUALE «FLOWER LIVE» TECNICA DI PRESA E GESTIONE DEGLI ASPETTI CLINICI ODONTOIATRICI TRATTABILI CON LA FLORITERAPIA DI BACH SEMINARIO PRATICO IN DIRETTA A CURA DEL DOTT. FEDERICO AUDISIO DI SOMMA ORE 9,00-13,00 Richiesto accreditamento ECM Evento utile per il conseguimento del Master AMNCO 38

7 Medicina Non Convenzionale MAGGIO/SETTEMBRE 2009 MEDICAL TEAM MAGAZINE MTM del PROF. VINCENZO ALOISANTONI Dottore in odontoiatria e in biologia molecolare e biochimica, ricercatore e docente universitario DHEA: La Fonte della Giovinezza Nell'uomo è stata dimostrata una sua diretta azione a livello cerebrale nel regolare i recettori gabaergici e quindi aumentare il rilascio di acetilcolina e catecolamine; in tal modo vengono migliorate le capacità cognitiva e mnemonica, il senso del benessere, l'umore e l'autostima, allievando così molti sintomi delle sindromi depressive M.N.C./scoperte DA ALCUNI ANNI I RICERCATORI DI TUTTO IL MONDO stanno cercando di capire i meccanismi che regolano l invecchiamento umano. Due teorie principali si sono affacciate per spiegare il fenomeno anzianità : la teoria dei Radicali Liberi e quella della Caduta Ormonale. Ambedue sono accomunate dal presupposto che i radicali liberi lesionano le ghiandole a secrezione interna diminuendo la produzione ormonale che, a sua volta, indebolisce le difese organiche che contrastano i radicali liberi. Tra i vari ormoni che mantengono il benessere psicofisico durante la vita risalta il DHEA [deidroepiandrosterone]. Il DHEA è il più abbondante steroide nel nostro sangue. Inizia a comparire nel sangue in quantità significativa prima della pubertà [adrenarca], ha un picco massimo intorno al ventesimo anno di vita per poi declinare in maniera costante con l avanzare dell età fino a raggiungere valori, considerati oggi carenziali, intorno ai cinquanta anni [adrenopausa]. Il DHEA viene prodotto nel surrene, nel cervello, nella pelle e in altri tessuti a partire dal tanto bistrattato colesterolo [che invece è la materia prima per la costruzione di tutti gli ormoni steroidei]. Che cosa fà il DHEA? Sarebbe meglio chiedersi che cosa non faccia, infatti i ricercatori più esperti sull argomento dicono che fa tutto dovunque. Si rivela 39

8 MTM MEDICAL TEAM MAGAZINE MAGGIO/SETTEMBRE 2009 Medicina Non Convenzionale M.N.C./scoperte 40 innanzitutto un perfetto ormone antiinvecchiamento allungando la vita degli animali da laboratorio del 50% e conferendo ad essi un aspetto più giovanile. Nell uomo è stata dimostrata una sua diretta azione a livello cerebrale nel regolare i recettori gabaergici e quindi aumentare il rilascio di acetilcolina e catecolamine; in tal modo vengono migliorate le capacità cognitiva e mnemonica, il senso del benessere, l umore e l autostima, allievando così molti sintomi delle sindromi depressive. A livello periferico si converte in progesterone, testosterone ed estrogeno a seconda delle necessità, aumentando in tal modo la sensibilità dei tessuti sia all insulina che all ormone della crescita [GH] e quindi producendo un potente effetto anabolico ed antiinvecchiamento. Le conseguenze immediate nella pratica clinica sono state un conseguente miglioramento del trofismo cutaneo [attenuazione delle rughe del viso], un ridisegnamento del profilo corporeo con riduzione del grasso corporeo, in special modo quello addominale [il più pericoloso], ed un contemporaneo aumento della massa muscolare [anche Si rivela innanzitutto un perfetto ormone antiinvecchiamento allungando la vita degli animali da laboratorio del 50% e conferendo ad essi un aspetto più giovanile. Nell uomo è stata dimostrata una sua diretta azione a livello cerebrale in assenza di esercizio fisico]. La diagnosi di insufficienza di DHEA si può fare con una semplice analisi del sangue [il DHEA deve essere sempre sopra a 100 microgrammi per decilitro]; solo in presenza di una dimostrata deficienza di DHEA nel sangue associata a sintomi chiari di decadimento organico, si può iniziare una terapia con DHEA esogeno, sempre sotto la supervisione di un medico esperto; il DHEA si puo assumere per via orale al mattino [10 mg. per iniziare, aumentando gradualmente, fino a raggiungere la dose necessaria] oppure per via transdermale con crema al 5% [il mio collega a Dallas in USA, dott John Woodward m.d., sostiene che questa via di somministrazione assicura livelli ematici di DHEA più fisiologici, con migliori risultati clinici]. In realtà ogni somministrazione di un singolo ormone non risolve la causa della sua deficienza, ma ne cura solo il sintomo; sarebbe quindi meglio stimolarne la produzione attraverso la corretta alimentazione, il regolare esercizio fisico, e soprattutto attraverso le medicine non convenzionali quali l agopuntura e l omeopatia; queste ultime due infatti da sempre hanno l obiettivo di ripristinare l equilibrio ormonale stimolando la secrezione naturale degli ormoni secondo i ritmi biologici e riequilibrando il terreno citochinico che molto spesso è alla base di tale squilibrio [prof. Salvatore Bardaro]; è quindi a mio parere fondamentale valorizzare gli studi eseguiti dalla medicina antiinvecchiamento sulla deficienza da DHEA, al fine di migliorare la terapia integrando la somministrazione dell ormone con una stimolazione della sua produzione fisiologica così da ottenere un più naturale risultato con sicuramente minori effetti collaterali

9 Medicina Non Convenzionale MAGGIO/SETTEMBRE 2009 MEDICAL TEAM MAGAZINE MTM di MIRELLA BUFALINI Naturopata Le intolleranze alimentari tra le cause del sovrappeso M.N.C./scoperte Le intolleranze alimentari non vanno confuse con le allergie, pur essendo entrambe espressione della reattività e quindi del funzionamento del sistema immunitario NELLA MIA ATTIVITÀ DI NATUROPATA spesso suggerisco di fare il test delle intolleranze alimentari e 5-6 persone su 10, risultano intolleranti a qualche sostanza che normalmente consumano nella loro dieta. Ma cosa sono le intolleranze alimentari? Non vanno confuse con le allergie, pur essendo entrambe espressione della reattività e quindi del funzionamento del sistema immunitario. Le allergie provocano una reazione immediata dell organismo alla sostanza nociva, per esempio un soggetto allergico alle fragole, potrebbe avere, pochi secondi dopo l ingestione delle medesime, un prurito intenso dovuto a orticaria, oppure un soggetto allergico all aglio, potrebbe avere una reazione grave, come uno shock subito dopo l ingestione. L intolleranza invece è subdola e potrebbe insorgere dopo ore o addirittura giorni, quindi è più difficile da smascherare e nel frattempo intossica lentamente l organismo. Ci vengono in aiuto i test non convenzionali per scoprire le intolleranze tra cui: citotest, alcatest, natrix, test dria, test muscolare kinesiologico, test elettrodiagnostici ed energetici. I risultati evidenziano gli alimenti a cui si è intolleranti ed insieme al medico o al terapeuta si deciderà il tempo di astensione e di reinserimento dal piano alimentare suggerito, rispetto anche al livello di positività. Spesso eliminando quel cibo dall alimentazione si verifica la scomparsa dei sintomi o malattie come cefalee, ipertensione, problemi gastrointestinali o disbiosi, come la stipsi o la diarrea, cistiti croniche, artrosi, orticarie, dermatiti, eczemi, psoriasi, nevrosi, difficoltà di concentrazione, astenia, alitosi, aereofagia, meteorismo, edemi e non per ultimo sovrappeso e dismetabolismo. Su queste ultime due manifestazioni è importante sottolineare che una dieta corretta e bilanciata è fondamentale nella perdita di peso ma avolte,nonostante il paziente segua scrupolosamente gli schemi consigliati, non riesce ad eliminare il peso superfluo con facilità, oppure quando vi riesce, magari anche con grossi sacrifici, tende a riprenderlo immediatamente alla fine del periodo di dieta. In questi casi è sempre utile abbinare allo schema dietetico suggerito dall esperto, l individuazione e quindi l eliminazione degli alimenti non tollerati, per riattivare il metabolismo, prima rallentato dal sovraccarico tossinico, ed ottenere una perdita di peso sicuramente maggiore e anche senza restrizioni caloriche particolari. Quindi le intolleranze alimentari non vanno sottovalutate,visto che l alimentazione è la prima cura di noi stessi lo stesso padre della medicina, Ippocrate, fin dai tempi antichi si era reso conto che «alcuni individui non tolleravano determinati alimenti che altri utilizzavano senza subire alcun danno», fu il primo a parlare di reazioni allergico-intolleranti al latte che si manifestavano con disturbi digestivi e orticaria, tanto che affermò «lascia che il cibo sia la tua medicina e che la tua medicina sia il cibo» 41

10 MTM MEDICAL TEAM MAGAZINE MAGGIO/SETTEMBRE 2009 Intervista di SERENA FUMARIA Modella e opinionista. Corrispondente da Milano. serenafumar.splinder.com INTERVISTA A MASSIMILIANO ROSOLINO E EMILIANO BREMBILLA I campioni del nuoto Italiano e la Medicina 42 INCONTRO I NOSTRI CAMPIONI DI NUOTO immediatamente dopo le fatiche del meeting di Pescara, durante il post meeting di Gallarate. Oggi hanno nuotato sotto la pioggia e il nostro l appuntamento me li mostra per quello che sono fuori dall acqua: affamati e infreddoliti, ma disponibili a parlare di loro stessi e sorridenti. Massimiliano Rosolino, il biondo napoletano ed Emiliano Brembilla, il moro bergamasco. Entrambi trentenni, entrambi campioni di fama internazionale. Anni di gare, rivalità e infine di amicizia che hanno reso nota l Italia nel panorama sportivo. Decido, vista la loro sinergia, di fare un intervista doppia e noto immediatamente il loro divertimento. Come vi siete conosciuti? M. Fin dall inizio eravamo grandi rivali. Dal primo momento! Il nord contro il sud. Il biondo ed estroso napoletano contro il moro e pacifico bergamasco. E. Ci siamo incontrati nel 92. Ci incontravamo spesso ma non ci conoscevamo. Avendo la stessa età, facevamo lo stesso percorso sportivo. Diciamo che ci parliamo dal 93, da quando siamo entrati in Nazionale. Quindi è una competizione diventata amicizia? M. All inizio c era una lotta agguerritissima. Non ci salutavamo anche se ci incontravamo spesso. Poi grazie all allenatore, siamo entrati entrambi nei Carabinieri, ma la competizione veniva comunque fomentata. Nel 96 ci siamo avvicinati, ma immediatamente dopo si è riaccesa una lotta più forte, perché i nomi dominanti nel panorama italiano erano sempre i nostri. E. La nostra rivalità però è sempre stata leale, mai cattiva. Lo dimostra il fatto che negli ultimi due anni siamo diventati veramente amici, anche al di fuori dell attività sportiva. Siamo due caratteri diversi e limiamo i difetti l uno dell altro. Ci aiutiamo nelle cose di tutti i giorni come due fratelli. Definite l altro con tre pregi e tre difetti. M. I pregi? Emiliano è buono, coerente e faticatore, fuori e dentro l acqua. Difetti: testardo, orgoglioso e a volte troppo buono. E. Max è altruista, professionista e consapevole dei propri mezzi, sempre. Difetti? Permaloso, egocentrico e calcolatore. Siete abituati a periodi di grande stress, emotivo e fisico. Qual è il vostro rapporto con la salute? M. Oramai io sono diventato il medico di me stesso. Mi faccio la diagnosi e mi curo da solo E. Siamo entrambi ipocondriaci! Ci chiamano porcellana e cristallo! Il mio beauty dei medicinali è una farmacia vera e propria. Ho medicinali tradizionali, omeopatici e fitoterapici. Non si sa mai! E che rapporto avete con la medicina? M. Io sinceramente ho un ottimo rapporto. Porto di tutto con me, dalla tradizionale all omeopatica. Insomma, dico solo che faccio la raccolta punti in farmacia! E. Io sarei contrario a quella tradizionale, ma non posso farne a meno. Il corpo sotto pressione, ha bisogno di cure immediate. Non si hanno i tempi per le cure alternative Massimiliano Rosolino è nato a Napoli nel 1978 da padre italiano e madre australiana. Ad oggi vanta l onore di aver in attivo 60 medaglie internazionali. Emiliano Brembilla, bergamasco, è nato il 21 dicembre È considerato un atleta poliedrico e un campione di fama internazionale. Entrambi si allenano a Verona sotto la guida tecnica di Alberto Castagnetti.

11 Recensione musicale a cura di Lucio Sessa MAGGIO/SETTEMBRE 2009 MEDICAL TEAM MAGAZINE MTM di LUCIO SESSA PJ HARVEY & JOHN PARISH : A WOMAN A MAN WALK BY [2009] Recensione musicale Va bene, ho un debole dichiarato per Lei, non posso farci nulla, e soprattutto non voglio farci nulla. PJ, qualcuno potrà scambiare questa passione per debolezza, perché chi non rinuncia alla propria passione potrebbe rendersi oggetto di malintesi giudizi, fuorviati dalla distanza mentale ed emozionale che c è tra mondi diversi, ma altro non è che una volontaria, consapevole, dolce condanna. In un passato recente, PJ Harvey ha dato vita a lavori di transizione, ma se il risultato di tale gestazione è questo, ben vengano altri anni anonimi nell espressione esterna. Che disco! La prima traccia, Black Hearted Love, accende il fuoco di una passione mai sopita, magari non sempre rovente nell esplicitarsi, ma profonda e totale. Con Sixteen fifteen fourteen, si decolla: timbrica e ritmica chiaramente celtica, atmosfera elettricamente medievale, intrisa di un pathos e drammaticità che solo lei riesce ancora a trasmettere ai sensi di chi ascolta. La terza traccia, Leaving California, pezzo che si insinua lievemente nel disco, mi fa venire in mente di non trascurare la mano di John Parish, uomo che ha evidentemente rivitalizzato la vena creativa di Polly Jean, corroborandone l animo, conferendole evidentemente sicurezza, fiducia, voglia. Un pezzo apparentemente semplice, il cui incedere lento ma gradevole, è degno della visione di un polistrumentista in grado di trasmettere linfa vitale a tutti: dai nostri VFAVOLOSO. LAVORO DENSO E FAVOLOSO. Afterhours fino ai Giant Sand, in molti si sono avvalsi della sensibilità artistica di cotanto musicista. The Chair, mi porta ad oriente, ma ad un oriente non molto distante dalle città europee che ormai ne contengono evidenti tracce, contaminandone l animo, il quale a propria volta reagisce restituendo quanto il rock occidentale è in grado di trasmettere, anche in termini di un vago senso prog d annata. Una traccia brevissima che introduce april, a prima vista autentico infortunio, tranne per chi ama anche la PJ di dry, meno scintillante ed energica del solito, ma disperatamente viva. The crow ci restituisce la PJ degli esordi, spontanea, che non si preoccupa di piacere a nessuno, forse neanche a se stessa: va avanti, e basta. Non si chiede nulla, si presenta così com è, prendere o lasciare. Controtempi a chiosare un ritorno atteso per troppo tempo. Bislacca ballata, l inizio di The soldier, porta nei vortici di un carillon il cui fascino deriva da un apparente perfetto cattivo funzionamento: c è tutta l essenza di un animo attraversato da venature di appagante, densa malinconia. PJ Harvey, l ultima musa. Che urla, subito dopo, Pig will not, straziante sdegno musicale che, se non altro per il tono scelto, ricorda molto da vicino uno dei miei pazzi preferiti, tale John Lydon [do you remember Sex Pistols?]. Si arriva a Passionless pointless, traccia inesorabilmente poco musicale e molto scarna e ruvida, che si avvia a chiudere una parentesi attesa da tanto, troppo tempo. I 2 minuti di Cracks in the canvas, mi sorprendono a pensare ciò di cui non dovrei essere sorpreso: senza enfasi, lunga vita a te, PJ. C è bisogno di te, nonostante tutto. E c è bisogno di chi sa leggerti ed ascoltarti, anche nel silenzio 43

12 MTM MEDICAL TEAM MAGAZINE MAGGIO/SETTEMBRE 2009 Appuntamenti Mostre di OLIMPIA DE CARO LE VIE DELL ARTE INIZIATIVE NON-PROFIT MOSTRE DEREDIA. LA GENESI E IL SIMBOLO - LA RUTA DE LA PAZ ROMA DEREDIA. LA GENESI E IL SIMBOLO PRESSO IL FORO ROMANO, LUNGO LA VIA SACRA DAL 23 GIUGNO AL 30 NOVEMBRE 2009 ROMA DEREDIA. LA RUTA DE LA PAZ PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI DAL 23 GIUGNO AL 13 SETTEMBRE 2009 LO SCULTORE costaricano Jiménez Deredia espone per la prima volta le sue creazioni a Roma presso il Foro Romano, precisamente lungo la Via Sacra dal 23 giugno al 30 novembre Con la mostra Deredia. La genesi e il simbolo vengono presentate al pubblico tra l Arco di Tito e la Curia del Senato otto grandi sculture in marmo e contemporaneamente al Palazzo delle Esposizioni si svolgerà dal 23 giugno al 13 settembre 2009 l esposizione Deredia. La Ruta de la Paz un progetto assai ambizioso, che si realizzerà nel Continente americano denominato La Ruta de la Paz, il Cammino della Pace: in nove Paesi, dal Canada alla Terra del Fuoco in Argentina, l artista vuole esporre altrettante grandi strutture monumentali, realizzazioni di scultura e architettura ispirate agli elementi circolari che ogni Paese e popolazione del luogo possedevano prima della conquista di Cristoforo Colombo, e che saranno posizionate in coincidenza con le costellazioni di ciascun sito. Le sculture esposte al Foro costituiscono parte del progetto pan-americano che, nei suoi dettagli e nella totalità, si potrà apprezzare nella mostra di Palazzo delle Esposizioni, dove saranno presentati i progetti architettonici, le relative sculture in formato ridotto ed opere monumentali in bronzo. Per questo evento, Deredia, 55 anni, che lavora il marmo e fonde il bronzo, ha scolpito oltre 600 tonnellate di marmo di Carrara. Dal 1976 quando arrivò in Italia con una borsa di studio, Deredia vive vicino a Pietrasanta; ha frequentato l Accademia di Belle Arti a Carrara, e la Facoltà di Architettura a Firenze; sue opere sono esposte in luoghi pubblici di dodici Paesi del mondo e in alcuni musei tra i più importanti; ha realizzato molte mostre, una tra le più recenti a Firenze, nel L ispirazione di Deredia trae origine da un antica cultura: le sfere precolombiane in pietra, costruite dagli antichi indiani Boruca del Costa Rica circa 2000 anni fa. La simbologia legata alla sfera ripercorre la trasformazione della materia ed il cerchio rappresenta l essere alla ricerca di se stesso. Deredia ha ideato questo progetto e la scelta di Roma come sede non è casuale ma espressamente voluta. Egli stesso ha dichiarato : «Ho scelto Roma perchè la ritengo una città universale e della pace. Cerco attraverso la trasmutazione e la genesi di raccontare la vita che osservo, per questo uno sguardo lo rivolgo alle culture precolombiane: hanno creato dei simboli attraverso i quali ci hanno raccontato l esperienza della vita, e io ho cercato di reinterpretarli secondo il sentimento contemporaneo». «Non sia solo un dato archeologico, ma possano anche vivere nel ventunesimo secolo - continua Dereida - è la lettura di queste culture attraverso un arte contemporanea, è per questo che le sfere precolombiane per me sono state una rivelazione. Tutto ciò - conclude - ho cercato di riproporlo in chiave contemporanea con tutta l umiltà e la semplicità che la vita ci insegna» 44

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

PIU' eliminarle e così via. Se. provocare. maligne. metastasi. uno. durante saranno. eliminate: Italia

PIU' eliminarle e così via. Se. provocare. maligne. metastasi. uno. durante saranno. eliminate: Italia PIU' BELLEZZA Quali sono le fasi che determin nano l accumularsi dellee tossine nel nostro corpo: L organismo, non sapendo gestire le tossine chee entrano, le espelle attraverso il sudore, l urina, feci,

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3 Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita Serie N. 3 Guida per il paziente Livello: medio Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita - Serie 3 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI Che cos è la depressione? LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI La depressione è un disturbo caratterizzato da un persistente stato di tristezza che può durare mesi o addirittura anni. Può manifestarsi

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE La stima del Filtrato Glomerulare (FG) èil miglior indicatore complessivo della funzione renale. La sola creatininemia non deve essere usata come indice di

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN)

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) VALUTAZIONE DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA PER LA CURA DEI COMPORTAMENTI PROBLEMATICI IN SOGGETTI CON SINDROME DI PRADER WILLI State per compilare un questionario sull'utilizzo

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Ipertiroidismo. Serie n. 15a

Ipertiroidismo. Serie n. 15a Ipertiroidismo Serie n. 15a Guida per il paziente Livello: medio Ipertiroidismo - Series n. 15a (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera, dal Prof. Gary Butler

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Sindrome di Behçet Che cos è? La sindrome di Behçet (BS), o malattia di Behçet, è una vasculite sistemica (infiammazione dei vasi sanguigni) la

Dettagli

VITAMINA D : Nuove evidenze per una vitamina poco conosciuta

VITAMINA D : Nuove evidenze per una vitamina poco conosciuta - WELKOME FITNESS 2013 Evoluzione e ricerca nel mondo degli integratori Vitamina D3: aggiornamenti e nuove applicazioni Dott Marco Neri: Comitato Tecnico Nazionale FIPCF/CONI Comitato scientifico Federazione

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina UN ESPERIENZA Dott.ssa Stefania Bracci Datré S.r.l via di Vorno 9A/4 Guamo (Lucca) s.bracci@datre.it Sommario In questo contributo presentiamo

Dettagli

VLT. Aminoacidi Caffeina Derivati botanici Vitamine idrosolubili.

VLT. Aminoacidi Caffeina Derivati botanici Vitamine idrosolubili. VLT VLT (leggi Volt) è un gel energizzante il cui effetto si fonda sulla combinazione e sinergia d azione propria dei componenti in esso contenuti. In VLT si ritrovano, difatti, molteplici principi attivi

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante!

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport non solo stanno meglio in salute ma prendono anche voti migliori a scuola! Lo dimostra una ricerca svolta al dipartimento

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae Benessere olistico del viso 100% natura sulla pelle 100% trattamento olistico 100% benessere del viso La natura restituisce......cio che il tempo sottrae BiO-REVITAL il Benessere Olistico del Viso La Natura

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli