è il tuo giornale! fatti sentire!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "è il tuo giornale! fatti sentire!"

Transcript

1 è il tuo giornale! fatti sentire! Redazione ( Pubblicità ( 7 anno XI n maggio 2013 S. Vittore a pagina 11 CRONACA GIALLO A PESCHIERA: 30ENNE PRECIPITA DAL SESTO PIANO, LO TROVANO DUE GIORNI DOPO APPROFONDIMENTI L era degli Enti locali con potere di investimento è finita, il Patto di Stabilità strangola i Comuni dell area del Sud Est Milano IN PRIMO PIANO Peschiera - Diniego per l agibilità di 6 palazzi di Bellaria: troppo rumore e il rischio di un onda d urto in caso di esplosione DAL TERRITORIO Segrate - Arriva la televisione! Le Iene di Italia 1 azzannano il Municipio per la questione T-Red e multe maledette DAL TERRITORIO Zelo Buon Persico - Scuolabus preso come un ring: alunni picchiano un coetaneo. Il Comune ora vuole vederci chiaro a pagina 8 a pagina 9 a pagina 12 a pagina 12

2

3

4

5

6 6 Editoriali 7 GIORNI - Voce fuori dal coro: la lezione anticonformista di Pippo Civati Di fronte alla grande ammucchiata parlamentare, che ha visto nemici di lunga data finire improvvisamente a braccetto insieme come una comitiva di anziani a un ballo di gruppo, forse ci si aspettava una rivoluzione o giù di lì. Invece, protagonisti diretti (i politici) e indiretti (il popolo) hanno ingoiato la pillola più strana e inattesa quasi senza battere ciglio. Si sa, in Italia far finire le situazioni a tarallucci e vino è una consuetudine rafforzata. E poi, con l'europa che preme da una parte e Beppe Grillo dall'altra, una soluzione andava pure trovata. Così, oggi al tavolo dei ministri siedono persone che fino a pochi giorni fa si davano allegramente del farabutto e del mafioso a vicenda. Eppure, la mosca bianca la si trova. È proprio un caso isolato, il pelo nell'uovo, l'eccezione che conferma la regola. I tre gruppi parlamentari che hanno votato la fiducia al governo Letta schieravano la bellezza di 677 tra deputati e senatori. Di questi, uno solo è andato controcorrente. Pippo Civati di Davide Zanardi Chissà cosa è girato per la testa di Pippo Civati, 37 anni, monzese, appena eletto alla Camera dei Deputati, quando ha deciso che era il momento di prendere una strada diversa da quella dei suoi compagni di partito e dei suoi nuovi inaspettati compagni di coalizione. Da solo, come Don Chisciotte contro un'armata di mulini a vento. Forse lo ha fatto per ritagliarsi uno spazio politico tutto suo, o forse ha voluto semplicemente dimostrare al suo titubante e masochista (ex) segretario Pierluigi Bersani cosa significa essere un hombre vertical, in grado di portare avanti fino in fondo il coraggio delle proprie idee. Non si sa dove Enrico Letta riuscirà a portare il suo nuovo Governo, con le prove tremende che lo attendono. Ma il "no" di Civati è una piccola lezione di libertà e anticonformismo. In un'omologazione pressoché totale, in una moltitudine che si muove a testa bassa in un'unica direzione, c'è una pecorella che esce dal gruppo. Anche se il gregge dice: «Non è beeeh...ne». Pd e M5S sconfitti, il Governo Letta resta l unica via d uscita di Moreno Mazzola In queste ultime settimane c erano degli obiettivi da raggiungere: l elezione di un Presidente della Repubblica condiviso tra maggioranza ed opposizione; evitare elezioni anticipate che avrebbero prolungato l agonia dell economia italiana; formare un Governo che avesse le possibilità concrete di avviare quel cambiamento richiesto da tutti. Il primo risultato è stato raggiunto con l elezione di Giorgio Napolitano, è la prima volta che accade nella storia repubblicana e questo la dice lunga sull attuale momento drammatico. Gli altri due sono stati raggiunti con la formazione del Governo Letta che, seppur non prevedibile rispetto a quanto detto in campagna elettorale e a quanto previsto dopo le elezioni, rimane la sola strada praticabile in questo contesto storico e politico, anche se io sono critico su questo tipo di soluzione. I risultati delle elezioni hanno dato una situazione politica di difficile gestione e gli sconfitti in questa fase sono stati il Pd e il M5S. Il Pd perché non è stato in grado di definire una strategia politica condivisa al proprio interno, ne sono la riprova quanto successo con Marini e Prodi. Il M5S si è chiuso in un isolamento tipico di chi sa distruggere e non costruire, di chi privilegia la protesta alla proposta. Gli estremismi urlati del M5S, la chiamata a una nuova marcia su Roma, la dichiarazione di morte del 25 Aprile, gli insulti e le urla lo pongono esterno alle azioni di cambiamento necessarie nell interesse dell Italia. La pretesa che Rodotà fosse il candidato degli Italiani - quando alle Quirinarie su persone iscritte hanno votato circa , e Rodotà ha ottenuto circa voti, circa lo 0,01% degli italiani aventi diritto al voto - non corrisponde al vero. Se la politica è confronto e mediazione sarebbe stato opportuno spendersi sulle capacità delle persone e non irrigidirsi su di un nome. Il M5S ha un atteggiamento denigratorio se quello che viene fatto o proposto non lo vede come elemento centrale, mi auguro che questo atteggiamento venga meno e che le proposte fatte vengano tenute in considerazione se sono fatte nell interesse del Paese. Il Pd, l altro sconfitto, si appresta a definire un percorso per la nuova fase congressuale che dovrà eleggere il nuovo gruppo dirigente; spero che questo congresso possa essere vissuto come un opportunità e non come l ennesima occasione di divisione. Avere un forte partito riformista e progressista, come in tutte le più avanzate democrazie, è un vantaggio per tutti anche per gli avversari politici. Se il Governo Letta riuscirà a raggiungere gli obiettivi prefissati, cancellazione Imu, non applicabilità del punto di Iva, sviluppo e crescita economica, ecc.. sarà solo il tempo a dirlo ma alea iacta est (il dado è tratto) e bisognava trovare il coraggioso che lo lanciasse.

7

8 8 Approfondimenti: Patto di Stabilità 7 GIORNI - L era degli Enti locali con potere d investimento può dirsi terminata. La seconda e ultima tappa della nostra inchiesta nel Sud Est Milano fotografa una situazione preoccupante Comuni come malati terminali, strangolati dalla morsa del Patto di Stabilità È la fine dell era dei Comuni con potere d investimento. Non è uno scherzo se c è chi dichiara che: «I Comuni sono malati terminali». Non c è bisogno di un analista computazionale per conoscere il pensiero dominante delle Amministrazioni: il Patto di Stabilità procura dolori. Un evidenza. Sindaci e Amministratori risultano spiazzati dal funzionamento del Patto e si rivelano sconcertati sulla sua funzionalità. È dalle voci stesse dei Primi cittadini del Sud Est Milano che abbiamo raccolto contingenze e riflessioni sviluppate a partire dall applicazione delle misure contenute nel Trattato di Amsterdam, il Patto di Stabilità e Crescita fedelmente applicato dalla legge italiana l ultima delle quali, la 228/2012, lo ha introdotto presso i Comuni con popolazione tra i mille e i 5mila abitanti. Esaminiamo alcuni dati. «Frustrante» è il lamento strappato a Lidia Rozzoni, prima cittadina di Pantigliate. «Noi Sindaci ormai facciamo da esattori per conto dello Stato. Non possiamo investire» è l affermazione di Paolo Bianchi, sindaco medigliese, pregnante e tanto più amara quanto più elevato è l ammontare del conto che il Comune tiene in banca, bloccato per osservanza della legge (parliamo di ben 8 milioni di euro). «Un modo di dire all economia italiana: Blocchiamo tutto, continuiamo a restare in crisi», sospetta Franco Lucente, primo cittadino di Tribiano. «Congegno infernale», macchina capace di «far scoppiare la testa», l attuale configurazione del Patto è tale da suggerire a Enrico Sozzi, sindaco di Settala, l idea di rispolverare un nomignolo firmato dall ex ministro Tremonti: «patto di stupidità». In tutto questo, grave e unanime è il grido: «I cittadini non ne sanno niente». Bell inciarmo, si direbbe a Napoli. Tra chi paventa di mettere in mobilitazione il personale e chi spenderà energie per non tagliare se non il superfluo, andiamo a esplorare quanto accade nei Comuni di Melegnano, San Giuliano Milanese, San Donato Milanese e Segrate, lungo le direttrici portanti dei servizi del Sud Est Milano. Marco Maccari San Donato, San Giuliano, Melegnano, Segrate: cambia la dimensione o il numero degli abitanti, restano però le stesse problematicità Una contromisura simile alla spending review «Patto rispettato nel Nel 2013, vedremo», dichiara l'assessore al Bilancio, Angelo Bigagnoli. «Il problema sarà come utilizzare i nostri soldi: stiamo studiando il Decreto Paga-debiti, per sapere se sarà dato in deroga che il pagamento di queste cifre non influisca sul Comune. Le nostre contromisure? Nulla di particolarmente eclatante, solo una sorta di spending review per rosicchiare quei pochi margini di risparmio rimasti. C è chi, tra i colleghi, dice: Sforiamo il Patto e vediamo cosa succede : ma sono provocazioni che rischiano di portare più danni che altro. Non sappiamo cosa ci sarebbe dopo». Il Comune ha in cassa: 17 milioni di euro. Angelo Bigagnoli, assessore di San Donato Milanese Se solamente l avanzo di bilancio fosse sbloccato... A Melegnano - dove il Comune ha recentemente sforato il Patto - dichiara il sindaco Vito Bellomo: «È un sistema che non regge più. Costringe i Comuni ad aumentare le entrate e a diminuire le uscite, impedendo di fare investimenti e di offrire servizi: i cittadini poi chiedono l intervento del Sindaco, ma il Sindaco ha le mani legate. Rimettere in circolo un avanzo di bilancio come il nostro, 2 milioni di euro, risolverebbe invece tanti problemi. Bisognerebbe allentare il Patto di Stabilità e spero che Del Rio, a capo di Anci, intervenga. Che lo Stato tagli altrove, non sui finanziamenti agli Enti locali». Il Comune ha in cassa: 2,5 milioni di euro. Vito Bellomo, sindaco di Melegnano Il paradosso: oggi si spendono i soldi stanziati 2 anni fa «Semaforo verde: San Giuliano Milanese ha rispettato il Patto», esordisce il primo cittadino Alessandro Lorenzano. «Il consuntivo 2011 aveva registrato un avanzo di bilancio di 2 milioni e 200mila euro, messi a riserva per salvare il Comune da un emergenza debitoria. Nel 2012 l avanzo è stato di 1 milione e 400mila euro, da cui abbiamo tratto un investimento di 800mila euro e tenuto 700mila euro circa come fondo rischi. Assurdo che io stia spendendo 800mila euro stanziati due anni fa: ma è il rigore dei conti. Del resto, il Paese fondava la spesa corrente sugli oneri di urbanizzazione e sul consumo di suolo della città». Il Comune ha in cassa: 1 milione e 400mila euro. Alessandro Lorenzano, sindaco di San Giuliano Milanese La migliore ricetta è l autonomia, «sono tutti euro nostri» «Avrei una mia ricetta - chiarisce Adriano Alessandrini -. Più autonomia. Il Comune ha sempre rispettato il Patto, ha versato 73mila euro di pagamenti alle aziende e tiene 4 milioni di fondi di bilancio in parte corrente. Speriamo che le cose cambino, e presto. Tutti gli euro che mettiamo in circolo sono euro nostri. Liberare risorse significherebbe imprimere una svolta positiva all economia: un Comune virtuoso, che possiede denari propri, potrebbe essere più libero di scegliere. Perché poi diminuire le spese per il personale? Nel Paese siamo già sotto la media». Il Comune ha in cassa: 4 milioni di euro. Adriano Alessandrini, sindaco di Segrate

9 7 GIORNI - tel fax In Primo Piano 9 Peschiera, diniego al rilascio dell agibilità Affaire Bellaria, 6 Palazzi senza certificato: rumore dalla Paullese e rischio onda d urto IIl Comune di Peschiera Borromeo, obbedendo al Tribunale Amministrativo della Lombardia, ha negato l agibilità alle case di Idea Fimit Sgr Spa. L atto è stato firmato il 24 aprile anche dal sindaco di Peschiera Borromeo Antonio Salvatore Falletta che così commenta: «Dopo tre anni, di corsi e ricorsi, Idea Fimit Sgr Spa, invece di investire nelle mitigazioni necessarie, continua a sperperare i suoi soldi in cause e opposizioni, non tenendo conto del dramma che vivono centinaia di famiglie che hanno comprato casa, in quell area. Nonostante ci siano loschi personaggi che per convenienza politica affermino altro, la vera motivazione del diniego non sono i rumori della Mapei. A quattro di quei palazzi non viene concessa l agibilità a causa dei rumori del traffico sulla strada Paullese, e agli altri due perché interessati dall onda d urto che si verificherebbe in seguito all eventuale esplosione del deposito dei perossidi della Mapei. Inoltre continua, anche la mancata ultimazione e il mancato collaudo delle opere di urbanizzazione primaria costituiscono impedimento al rilascio del certificato di agibilità per quanto espressamente previsto all art. 17, comma 3 della convenzione accessoria PII Bellaria (per il quale: L agibilità sarà rilasciata solo dopo l approvazione del collaudo delle opere di urbanizzazione primaria )». «Anche se gli organi preposti, Arpa, Asl, Vigili del Fuoco, ad oggi non si sono voluti prendere la responsabilità di decidere definitivamente in base agli atti acquisiti, e l ordinanza del Tar, non ha voluto entrare nel merito ma solo nelle tempistiche dichiara Falletta -, mi sono preso personalmente la responsabilità di firmare questo atto, senza scaricare le incombenze ai tecnici, come solito fare da certi politici». Il diniego però non interrompe la ricerca di una soluzione da parte del Comune di Peschiera. Il 9 maggio la casa comunale ospiterà la nuova conferenza dei servizi per il prosieguo dell istruttoria nei termini e con le modalità di cui ai precedenti provvedimenti, al fine di verificare a mezzo di misurazioni post operam, effettuate da Arpa, il rispetto dei limiti di immissione acustica prescritti e con riferimento a tutte le sorgenti acustiche presenti. Conclude Falletta: «Nel caso in cui nell istruttoria e/o in ogni altro accertamento e verifica in rapporto a tutti i rilevati motivi ostativi, si riscontri il superamento, in tutto o in parte, delle problematiche che allo stato ne precludono il rilascio del certificato, l Amministrazione procederà senza indugio alla concessione dell agibilità, anche parziale. Siamo in attesa del punto di vista della Idea Fimit Sgr Spa sulla vicenda, appena lo rilasceranno vi informeremo». Il Sindaco Antonio Salvatore Falletta Commenta su Segrate - Una nuova leva della politica residente al Villaggio Ambrosiano Sfuma la candidatura a Sindaco di Gorgonzola per Federico Figini, resta però la voglia di fare Dinamismo e tanto entusiasmo caratterizzano un volto nuovo della politica segratese. Federico Figini, classe 1990, residente al Villaggio Ambrosiano quartiere di Segrate studente in Economia e Gestione Aziendale, dopo aver maturato diverse esperienze nel sociale, oggi è attivista nel movimento Fare per fermare il declino. La scintilla politica è scoccata prestissimo per Federico, «una passione innata fin da bambino», ci racconta. Poi da grande l incontro con Fare in occasione di una manifestazione a Milano e «mi sono subito appassionato alle idee del movimento, la voglia di rinnovamento inteso in senso costruttivo e la nuova visione della politica slegata dalle vecchie concezioni mi hanno letteralmente catturato. Ho deciso così di darmi da fare partecipando alla campagna elettorale per le Politiche e le Regionali e oggi sono un membro, forse il più giovane, del Comitato Martesana al cui interno svolgo il ruolo di delegato politico». San Donato Milanese - Il killer di Prima Linea Latitanza eccessivamente lunga per Maurizio Baldasseroni, si presume abbia incontrato la morte Le ultime notizie al riguardo risalgono al 1983, quando le Autorità lo avevano accusato di essere a capo di una banda di narcotrafficanti in Perù. Da allora di Maurizio Baldasseroni si erano perse letteralmente le tracce e di lui ora resta solo un appartamento in via Kennedy 29/b a San Donato Milanese, che però è vuoto da oltre 30 anni. L ex operaio sandonatese è stato una vera e propria bestia nera per le Forze dell ordine impegnate nella repressione dei fenomeni di violenza durante gli Anni di Piombo. Assieme al compare Oscar Tagliaferri, infatti, fu Presenza concreta sul territorio dal novembre 2012, l attività del comitato interessa tutti i Comuni del bacino della Martesana e vanta oggi una quarantina di iscritti. Federico doveva concorrere alla poltrona di sindaco di Gorgonzola alle imminenti elezioni, ma «all ultimo non ce l abbiamo fatta, mancavano davvero poche firme per presentare una nostra lista, ma ci siamo mossi un po tardi e non per colpa nostra. I dissidi interni dovuti ai motivi ben noti (la bufera Giannino e lo scontro con Zingales) avevano gettato il movimento in un periodo molto critico. Dopo una pausa di riflessione, oggi è di nuovo compatto, unito e dal Congresso il 26/27 maggio forse a Bologna uscirà il nome del nuovo leader e una linea politica comune a livello nazionale. Come comitato, invece, abbiamo intenzione di far sentire la nostra voce attraverso la presentazione di una lista e di un nostro candidato primo cittadino in tutti i Comuni della Martesana». uno dei nomi più famigerati nell organigramma dell organizzazione armata Prima Linea. Di lui si persero le tracce per la prima volta nel 1978, quando assieme a Tagliaferri assassinò tre persone fuori da un bar in via Adige a Milano, il che poi gli costò la condanna all ergastolo in contumacia. Successivamente, le sue tracce erano riapparse in Sudamerica all inizio degli anni 80, salvo poi perdersi nuovamente nel nulla. Ora, a distanza di diversi anni, l iter legislativo volto a dichiarare la morte presunta del killer fantasma è ormai giunto alle battute decisive.

10 10 Cronaca 7 GIORNI - Pregiudicato rapisce e picchia selvaggiamente una prostituta albanese a scopo di rapina La 28enne è stata prelevata mentre stazionava sulla via Cerca, a Mombretto L ha letteralmente segregata per quasi un ora, nel corso della quale l ha percossa per farsi consegnare del denaro, che però lei non aveva con sé. È stata una serata infernale quella vissuta da una prostituta albanese di 28 anni, che stazionava lungo la Provinciale 39 Cerca all altezza di Mombretto di Mediglia. Tutto è accaduto attorno alle di lunedì 29 aprile, quando la donna è stata avvicinata da un pregiudicato 41enne di origine rumena, che sembrava un normale cliente. Dopo poco, però, l uomo ha iniziato ad assumere un atteggiamento particolarmente aggressivo, fino a caricare la donna con violenza sulla sua vettura e poi dirigersi verso la vecchia Paullese. Qui, all interno di una piazzola di sosta, la 28enne è rimasta in balìa del rumeno per alcuni interminabili minuti, finché un automobilista si è accorto di quanto stava accadendo e ha dato l allarme. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di San Giuliano Milanese, che hanno arrestato il pregiudicato per tentata rapina aggravata, lesioni e sequestro. La malcapitata è invece stata medicata presso l ospedale di San Donato Milanese, dove le è stata prescritta una prognosi di 25 giorni. San Donato Milanese - Al capolinea della MM3 Aggressioni sugli autobus: al via un presidio fisso dei Militari dell arma per ripristinare la sicurezza L ultimo grave episodio risale al 21 aprile scorso, quando alcuni giovani extracomunitari avevano aggredito un autista che aveva chiesto loro di mostrare il biglietto. Le aggressioni a danno di conducenti e controllori, perpetrati principalmente da pendolari sprovvisti del regolare documento di viaggio, negli ultimi mesi hanno raggiunto lo status di vera urgenza, con circa dieci denunce dall inizio dell anno. Uno dei luoghi più sensibili in tal senso è il capolinea sandonatese della linea 3 della metropolitana, in cui confluiscono numerose linee in servizio su tutto il territorio. Proprio allo scopo di tutelare la sicurezza degli operatori e prevenire aggressioni veementi, i carabinieri di Milano hanno istituito un presidio fisso presso il terminal di San Donato Milanese. I Militari dell arma, presenti in loco tutti i giorni dalle alle 19.00, non solo potranno intervenire tempestivamente in caso di emergenza, ma avranno anche una fondamentale funzione di deterrenza e dissuasione. Colpo al cimitero di Melegnano: ladri in azione per saccheggiare il rame dalla cappella dei sacerdoti Il redditizio fenomeno criminale del furto di metalli, principalmente di rame, si è abbattuto inesorabilmente contro il Camposanto di Melegnano, in zona Montorfano. A segnalare l atto sacrilego sono stati proprio i cittadini che, quotidianamente, si recano in visita alle tombe dei loro congiunti. Nello specifico i predoni del rame, nei giorni scorsi, hanno rivolto le loro attenzioni all indirizzo della cappella che custodisce le spoglie dei sacerdoti originari del Comune melegnanese o che, nel corso degli ultimi decenni, sono stati parroci della città. Da qui i malviventi hanno asportato i pluviali in rame, metallo in assoluto tra i più ricercati e rivenduti sul mercato nero. Questo episodio segue altre circostanze analoghe verificatesi in passato, quando il cimitero melegnanese era già stato a più riprese fatto oggetto del furto di metallo dalle cappelle di famiglia. Zelo Buon Persico - Un insolito furto in piazza Italia Ignoti rubano un freezer, contenente oltre 300 kg di viveri, in una pizzeria da asporto Un congelatore da oltre 300 kg, stipato di alimentari, oltre a varie confezioni di bibite e alcolici pronte per essere messe in vendita. È stato questo il ricco quanto insolito bottino messo a segno in una pizzeria da asporto in piazza Italia a Zelo Buon Persico. Data la mole del freezer rubato, le Forze dell ordine hanno ragione di credere che ad agire sia stata una banda composta da un nutrito gruppo di elementi. Tutto è accaduto nella notte tra venerdì 26 e sabato 27 aprile, quando gli sconosciuti si sono introdotti nel magazzino dell esercizio commerciale, collocato nella zona delle rimesse condominiali. Dopo averne forzato l accesso, i malviventi si sono diretti verso il congelatore e, riuscendo a passare inosservati, lo hanno portato via con loro, assieme a varie cataste di bibite. Sembra inoltre che i ladri abbiano successivamente tentato di introdursi anche all interno della pizzeria, salvo però non riuscire ad avere ragione della porta di sicurezza. Sul caso indagano i carabinieri zelaschi, i quali sospettano che i ladri abbiano agito a colpo sicuro, probabilmente sapendo che il freezer era stato riempito di cibarie.

11 7 GIORNI - tel fax Cronaca 11 Giallo a Peschiera: ragazzo muore precipitando dal sesto piano e lo trovano due giorni dopo Giallo a Peschiera Borromeo, Gabriele Farella è stato trovato morto la mattina di venerdì 3 maggio all entrata di uno scantinato delle case popolari di via Matteotti 23. Dalle prime indagini, il 31enne sembra essere precipitato dal sesto piano, dove ci sono dei solai a vista sul pianerottolo aperto. A sentire i suoi amici, sembra che il trentenne fosse appena rientrato da una comunità di recupero, cadendo però vittima di una depressione. Il giallo si infittisce perché qualche giorno prima alcuni suoi documenti sono stati ritrovati in tasca al suo giubbotto trovato in giardino. Inoltre, fatto strano, i vestiti del ragazzo erano sparsi un po ovunque all interno del cortile delle case Aler di Peschiera Borromeo. Anche le scarpe rinvenute, se fosse confermato che appartenessero allo sfortunato ragazzo, sono state ritrovate a circa 30 metri dall accaduto. La domanda che sorge spontanea è: in che modo ci sono arrivate? Secondo alcune testimonianze dirette, di qualche residente, il ragazzo è stato ritrovato seminudo - altro elemento strano - ma soprattutto sembrerebbe che la morte risalga ad un paio di giorni fa; solo il 3 maggio è stato trovato il suo corpo senza vita. Al momento due o tre persone (non si sa ancora bene) sono sotto interrogatorio; uno di questi è un giovane residente al quinto piano che secondo le prime ricostruzioni avrebbe ospitato Gabriele Farella nei giorni precedenti al ritrovamento. È stata ritrovata anche l auto del giovane peschierese, un'alfa Romeo 147 nera, parcheggiata in via Matteotti. Al momento non è ancora stato trovato il cellulare della vittima. Il cognato di Gabriele Farella, la sera prima, aveva chiamato numerosi amici chiedendo se avessero visto Gabriele, perché non rientrava a casa da due giorni ma a nessuno è venuto in mente di cercarlo in quell angolo di giardino. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del RIS con il Magistrato di guardia che, coadiuvati dai Carabinieri della stazione di Peschiera Borromeo comandati dal Maresciallo Walter Salsi, hanno fatto i rilievi del caso. Molte sono le domande che non trovano risposta: da quanto tempo il cadavere era li? Il cadavere era ben visibile transitando dai pianerottoli e affacciandosi a quasi tutte le finestre; come è possibile che, pur ben protetto da un muretto che nascondeva in parte il corpo, nessuno si sia accorto prima della sua presenza? Qual è stata la dinamica? A questi interrogativi è chiamata a rispondere l Arma dei Carabinieri. In attesa di nuovi sviluppi per il momento quello che è certo è che in quel complesso di via Matteotti 23, non è la prima volta che si consuma una tragedia del genere. Una signora con qualche turba si è suicidata qualche anno fa buttandosi sempre dal balcone di uno di quei palazzi. Giulio Carnevale Peschiera Borromeo - Niente happy end al Cinema Teatro De Sica Pellicola guasta e film interrotto, ma ai presenti verrà concessa una riduzione o un ingresso omaggio «Questa operazione si è resa necessaria per garantire da un lato la legalità, dall altro la sicurezza delle persone coinvolte, insediatesi in strutture cadenti e pericolose». Così Andrea Checchi, sindaco di San Donato Milanese, ha commentato una importante operazione che ha visto l intervento congiunto delle Forze dell ordine sandonatesi e milanesi. Nel pomeriggio del primo maggio, infatti, gli agenti della Polizia locale di San Donato, i colleghi di Milano e i Carabinieri della Stazione di via Maritano hanno proceduto ad allontanare una quarantina di rom che si Il peggiore incubo per un appassionato di cinema, secondo solo agli spettatori che uscendo dalla proiezione precedente sbandierano ai quattro venti il finale del film, è sicuramente il blocco della pellicola a pochi minuti dalla fine. Quando l interruzione sul finale è una scelta artistica, come nel caso della nota serie tv I Soprano, allora la si può anche capire, ma quando lo stop arriva per problemi tecnici allora è lì che il dissenso del pubblico presente in sala si fa sentire a gran voce. È successo al Cinema Teatro De Sica di Peschiera Borromeo, durante la proiezione del film Ci vediamo domani con Enrico Brignano. A dieci minuti dalla fine, durante la scena conclusiva del film, la pellicola si è rotta, lasciando gli spettatori a bocca asciutta proprio sul più bello. Quello che però ha scatenato il disappunto dei presenti non è stato l incidente in sé, bensì il fatto che subito dopo siano stati invitati a lasciare il cinema senza aver visionato il finale della pellicola. La direzione fa sapere che per scusarsi del disguido tecnico, presentando il biglietto del film datato 1 maggio, sarà prevista una riduzione o una proiezione gratis da poter utilizzare in un'altra occasione. San Donato Milanese - Allontanata una quarantina di nomadi Sgomberato il campo rom abusivo sorto nella vecchia cascina dismessa di via Marignano era insediata fra i ruderi di una vecchia cascina dismessa di via Marignano. Il gruppo proveniva principalmente dall insediamento abusivo di viale Ungheria a Milano, che era stato sgomberato qualche giorno prima. «Ferma restando la necessità di non tollerare occupazioni illegali e foriere di problemi di gestione a livello territoriale ha aggiunto Checchi -, siamo altresì consapevoli che situazioni come queste necessitino di risposte anche sul fronte dell accoglienza, che potranno essere fornite solo in un ottica di collaborazione intercomunale».

12 12 Dal Territorio 7 GIORNI - Zelo Buon Persico - Baby bullismo sullo scuolabus? Alunni pestano un coetaneo sul mezzo di trasporto scolastico, il Comune adesso vuole fare chiarezza Le Iene azzannano il Comune di Segrate Interviene la trasmissione di denuncia di Italia 1 sulla questione T-Red e multe maledette T-Red e le multe maledette. Il Comune di Segrate pretende i pagamenti delle multe prese con i T-Red sequestrati, questa la provocazione lanciata da Matteo Viviani durante la puntata della trasmissione Le Iene dedicata al caso T-Red a Segrate. Proprio qui, infatti, su un'unica strada, la Cassanese, i T-Red così si chiamano gli apparecchi che fotografano e multano chi passa con il rosso erano ben cinque. E cosa succedeva? Un giallo fulmineo la durata era passata da sei a meno di quattro secondi costringeva gli automobilisti a inchiodare bruscamente, con il rischio di essere tamponati, o a imboccare velocemente l incrocio prendendo così la multa. Dichiarati dalla Magistratura fuorilegge (è in corso un procedimento penale che vede coinvolti 130 comuni in tutta Italia), i T-Red erano stati definitivamente disinstallati dalla Cassanese. E le multe? «Se i semafori erano stati dichiarati irregolari e sequestrati si chiede Viviani allora anche le multe erano irregolari?». Ma la risposta non è così ovvia. Dopo le multe circa i segratesi multati oggi stanno arrivando gli atti ingiuntivi. Insomma il Comune non intende rinunciare a incassare questi soldi. «Che cosa deciderà il processo non lo possiamo sapere continua Viviani ma una cosa la sappiamo, in questa vicenda ci sono molte irregolarità». E a quanto pare non solo quella del giallo accorciato. A tal proposito, citiamo la tesi sostenuta dal distributore dei T-Red ai Comuni, «tutta colpa del malfunzionamento del relais. Questo interruttore, che collega il semaforo al T-Red, sarebbe impazzito e avrebbe modificato i tempi del giallo facendolo durare a volte un secondo e a volte quattro». Sarà, ma l appello ironico finale di Viviani chiama in causa i Sindaci di tutta Italia: «Sindaci, riconoscete lo sbaglio e rinunciate a incassare!» e, rincorrendo per le scale del Municipio il sindaco di Segrate, Adriano Alessandrini, gli domanda: «Sindaco, perché continua a pretendere dai suoi cittadini il pagamento di queste multe fatte da apparecchiature sequestrate?». Ma lui, alla provocazione della Iena non ha voluto rispondere e con un lapidario «c è un processo in corso» l ha congedato. Cristiana Pisani È il secondo episodio in pochi mesi e ora il Comune di Zelo ha deciso di vederci chiaro. Dopo l incredibile vicenda dello scorso settembre del bimbo dimenticato dopo essersi addormentato sui sedili posteriori dello scuolabus, ora la questione sembra ancora più grave. Questa volta si tratta, infatti, di un litigio tra bambini delle elementari, per alcuni un vero e proprio pestaggio, che ha causato l intervento dell assessore all istruzione Sebastiano Ponzio e che è stato segnalato ai servizi sociali. Nello specifico, pare che un alunno abbia subìto percosse da parte di alcuni coetanei e che sia poi stato medicato a scuola. Il Comune ha indirizzato un richiamo alla cooperativa che gestisce il servizio di accompagnamento dei minori e all azienda di trasporto. L assessore Ponzio ribadisce, però, che il Comune non è stato informato dell accaduto né dalla cooperativa in questione né dall azienda di trasporto, bensì direttamente dal genitore del bambino offeso, che ha presentato istanza. Dal canto suo, la società di trasporto ha provveduto subito a difendere il proprio autista, sostenendo che il suo compito è guidare il mezzo e non badare ai bambini; la cooperativa non ha invece ancora dato risposte circa le proprie responsabilità. «La situazione è rientrata immediatamente tiene a precisare l assessore Ponzio e da nostre informazioni il genitore del bambino offeso non intende sporgere denuncia. Considerata la gravità del fatto, ho chiesto agli uffici competenti di esigere dalle aziende interessate una relazione scritta dettagliata dell accaduto. Fino a prova contraria non voglio parlare di baby bullismo, ma non voglio nemmeno minimizzare. Voglio solo capire cosa è realmente successo. Non appena avrò un quadro certo della situazione cercherò di individuare un percorso adeguato perché tali eventi non si verifichino più. Ripeto che l episodio non verrà sottovalutato: quello che accaduto sullo scuolabus è un atto grave. Ribadisco inoltre che la scuola fa il possibile per educare i ragazzi alla responsabilità e credo che si debba radicare l educazione civica sempre di più, ma ritengo che anche le famiglie debbano fare la loro parte». Lara Mikula

13 7 GIORNI - tel fax Ultime News 13 Un centro cottura per Peschiera Borromeo, si materializza dopo una attesa di 25 anni Approvata la sera di lunedì 7 maggio in Consiglio comunale la delibera presentata dall assessore ai Lavori Pubblici Massimo Chiodo che dà inizio alla realizzazione del nuovo Centro Cottura di Peschiera Borromeo. Il Consiglio si è espresso favorevolmente con un voto unanime: la struttura verrà così realizzata utilizzando uno spazio comunale situato sotto le scuole di via Carducci, quindi senza consumo di territorio, in una posizione strategica per la distribuzione dei pasti e per la vicinanza con il futuro polo scolastico cittadino. Si tratta di una svolta epocale per la città: il progetto era infatti atteso da 25 anni. Inserito nei programmi elettorali di tutti i Sindaci che si sono succeduti, fino ad oggi non era mai stato approvato. Il costo dell'operazione è di 1 milione e 200mila euro e sarà a carico del concessionario che si aggiudicherà il bando di prossima pubblicazione. A fronte di un fabbisogno scolastico massimo di pasti al giorno, la struttura avrà inizialmente una capacità di confezionamento giornaliero di pasti ma, una volta entrato a regime, potrà superare i 5mila pasti al giorno, per fare fronte ad un aumento della popolazione scolastica e per poter stringere sinergie con i Comuni limitrofi, così da abbattere i costi dei pasti per le famiglie di Peschiera. Soddisfatto, il sindaco Antonio Salvatore Falletta ha dichiarato: «Nonostante la crisi e la spending review, porteremo a Peschiera un servizio di qualità, che i nostri cittadini attendevano da anni. Abbiamo trovato la soluzione migliore grazie all aiuto dei nostri tecnici comunali e degli esperti di Conal (un'azienda che da 30 anni si occupa di analisi in ambito alimentare) per poter avere un Centro cottura di alta qualità e a costi contenuti per la collettività. In Consiglio comunale abbiamo indicato un indirizzo politico preciso: il Centro Cottura deve diventare il punto di riferimento per tutto il Sud Est milanese. Per troppi anni, i nostri ragazzi hanno consumato pasti trasportati da Comuni anche più piccoli del nostro. Siamo riusciti a dare centralità a Peschiera, finalmente la nostra città ha acquistato il ruolo che merita per le sue caratteristiche economiche e sociali. Con me la città vince, sono riuscito a scardinare una politica lenta e inefficace che per troppi decenni ha affossato Peschiera». Il bando avrà una durata di 20 anni. Un altra novità che porterà il Centro sarà il costo a carico delle famiglie molto contenuto: «La struttura è stata pensata per poter stipulare accordi per fornire i pasti anche alle mense dei Comuni limitrofi - continua Falletta - e, in questo caso, attraverso le royalty che verranno pagate al Comune di Peschiera riusciremo ad abbattere ulteriormente il costo dei pasti a carico delle nostre famiglie». Una novità anche sul fronte dei Servizi sociali: «Nel bando - conclude il Sindaco - inseriremo anche una clausola che ci permetterà di fornire dei pasti gratuiti alle famiglie e alle persone in difficoltà di Peschiera. La crisi ci impone uno scatto in avanti: i tagli si devono fare sugli sprechi e non sui servizi destinati ai nostri cittadini». San Donato Milanese - Blitz al suk della MM3 Giro di vite all abusivismo selvaggio, le Forze dell ordine allontanano 200 venditori irregolari La Polizia locale di Milano è tornata nuovamente ad intervenire presso il terminal della metropolitana di San Donato Milanese, per contrastare il fenomeno dell abusivismo selvaggio. Nella mattinata di domenica 5 maggio, infatti, gli agenti hanno allontanato circa 200 venditori non in regola, che si erano letteralmente assiepati nei Una densa colonna di fumo si è alzata in via Liberazione all'altezza del n 10 (Peschiera Borromeo), intorno alle ore 7 della mattina di martedì 7 maggio. Una camionetta dei Vigili del fuoco si è trovata impegnata a spegnere un incendio all interno di un veicolo precisamente un furgone della nota azienda alimentare Granarolo, forse dovuto a qualche guasto al motore. pressi del capolinea, sotto la tettoia e attorno al deposito. Già qualche settimana fa, il terminal della MM3 era stato oggetto di un altra significativa operazione, che aveva praticamente fatto chiudere i battenti allo storico mercatino etnico, luogo di abusivismo e di merci di dubbia provenienza. Domenica 5 maggio, però, i venditori ambulanti sono tornati alla carica, tanto da impedire letteralmente agli autobus di raggiungere il parcheggio. Intanto, l associazione che gestiva il suk ha finalmente presentato al Comune di Milano tutta la documentazione necessaria alla ridefinizione di una convenzione, atta a regolamentare in maniera ferrea lo svolgimento dell attività commerciale. Peschiera, furgone in fiamme!

14 14 Pubbliredazionali 7 GIORNI - La passione per la musica prende vita alla Skel Music School di Segrate Si impara a suonare o cantare, attraverso corsi tenuti da illustri docenti di concezione americana Imperdibile: Sposi al Castello di Melegnano Il 19 maggio si terrà un grande evento dedicato al matrimonio e a ogni tipo di cerimonia L affascinante Castello di Melegnano ospiterà domenica 19 maggio (dalle alle 20.00) l evento SPOSI AL CASTEL- LO, open day ideato e realizzato dallo showroom StileLibero in collaborazione con Plumeria Wedding Planner e patrocinato dal Comune. L evento, con ingresso libero, è dedicato ai futuri sposi ma anche a tutti coloro che devono organizzare una cerimonia (battesimi, comunioni e cresime) e naturalmente a chi desidererà passare un pomeriggio piacevole. La suggestiva location ospiterà molti professionisti del settore, ognuno dei quali con esclusiva di partecipazione, si potranno incontrare personalmente gli operatori, chiedere informazioni e visionare brochure e promozioni, con la garanzia di supervisione da parte degli organizzatori. Oltre agli organizzatori dell evento, lo showroom StileLibero e Plumeria Wedding Planner, saranno presenti i fotografi Valeria Abbis e Simone Pacifici, la fiorista Arianna Obertelli di Floricoltura Obertelli (Voghera), trucco e benessere di BeauLine, il servizio di auto a noleggio con Le auto di Piero di Voghera, l allestimento palloncini di BaloonMania, partecipazioni personalizzate e tableau Dodo Design, il servizio di baby sitting e animazione per bambini di Giulia Giuliano, la pasticceria Travaini, l agenzia viaggi Honey Moon, l orafo Conti Gioielli, le bomboniere Milleidee, Giovanni D Angella comico e cabarettista, la cantante Dora Lee Marchi intratterrà con la sua bellissima voce i presenti e il catering dell evento Ariston Party. Ecco il programma: Alle ore 16.00: apertura della corte, Plumeria Wedding Planner sarà a disposizione delle future coppie per consigli, suggerimenti e pillole di bon ton. Dalle sarà presentata dallo showroom StileLibero Cerimonia la sfilata di abiti da sposa e da sposo, sia per il rito civile che per quello religioso, con particolare focus sugli abiti Dual Dress (un doppio outfit in un unico abito), oltre ai look studiati per testimoni e per i bimbi, damigelle e paggetti di Pignatelli Junior. Dalle 18.30: aperitivo a buffet by Ariston Party L open day Sposi al Castello sarà un evento unico per incontrare i professionisti del settore, grazie al quale si potranno conoscere a fondo i servizi offerti e le promozioni in corso, in presenza delle autorità comunali da cui l evento è patrocinato. Contatti: SHOWROOM STILELIBERO, via Dezza 21, Melegnano. Tel: PLUMERIA WEDDING PLANNER, via 4 Novembre 7, Landriano. Tel: Daniela, Erika e Francesca di Skel Music School Tre ragazze che da sempre lavorano nel mondo della musica hanno unito le forze e con tanti sacrifici hanno aperto una scuola di musica, SKEL MUSIC SCHOOL, nel cuore del Villaggio Ambrosiano a Segrate. «La struttura era messa malissimo - racconta Daniela - ma quando siamo entrate per la prima volta abbiamo immaginato e sentito che il nostro progetto potesse realizzarsi proprio lì e piano piano e con pochi soldi siamo riuscite a creare uno spazio accogliente, elegante e anche estremamente piacevole». Skel Music School è di concezione americana, ovvero è basata sulla straordinaria esperienza dei docenti che, oltre ad insegnare, effettueranno vari seminari e dimostrazioni durante il corso dell'anno. «Alcuni di loro sono conosciuti e addirittura famosi - spiega Erika - e hanno accettato di lavorare per noi solamente grazie ai rapporti di amicizia e conoscendo la nostra forte determinazione e la nostra idea». Le tre ragazze, esperte di internet e di design e in contatto con i principali canali musicali italiani ed europei, hanno messo in piedi un nuovo sistema per appoggiare la musica originale, live e per indirizzare bambini, ragazzi e adulti verso il canto o lo strumento in modo pratico, concreto e allo stesso tempo professionale. «Non si può non fare musica - ci spiega Francesca (Francesca Chiara, partecipazione a Sanremo '99, Sony Musica, cantante della band The LoveCrave) - è importantissimo per i bambini ma anche per gli adulti. Apre il carattere, aiuta, risolve problemi, sfoga. Si scoprono talenti incredibili nei bambini già dalle prime lezioni e alcuni adulti imparano velocemente e si pentono spesso di non aver iniziato prima a suonare». Importante sapere che il Centro Skel da settembre diventerà anche un centro polivalente di corsi di formazione e per il tempo libero (yoga, cake design, lingue straniere, wedding planner, informatica, magia e illusionismo, difesa personale e molti altri ) e sarà aperto per le feste a tema per bambini. Per informazioni: CENTRO SKEL - via Papa Giovanni XXIII n Segrate (MI) Tel ,

15 Pellegrinare a Medjugorje, un cammino dell anima Un pellegrinaggio è qualcosa di più di un viaggio, e un pellegrinaggio a Medjugorje è qualcosa in più di un pellegrinaggio. L'esperienza fortissima, le sensazioni interne, la reazione emotiva che è provocata da un pellegrinaggio a Medjugorje è causata dalla presenza costante della Madonna, che da oltre 30 anni, in questo minuscolo e desolato paese, dalla vegetazione brulla, appare ai 6 bambinelli scelti per fare da tramite ai suoi messaggi, i messaggi della "Gospa" per dirlo con l'idioma locale. Per fare un paragone si potrebbe dire che andare a Medjugorje oggi è un po' come sarebbe stato andare a Lourdes ai tempi di Bernadette, durante le apparizioni, quando lei era viva. C'è un momento per tutto, e c'è un momento ben preciso nella vita di ognuno per andare a Medjugorje. Se non ci si è andati fino ad ora, probabilmente è perchè ancora non erano maturi i tempi, non eravamo pronti, forse era presto, forse non siamo ancora stati chiamati. Probabilmente andremo quando il nostro cuore sarà aperto all'ascolto, e quando i nostri occhi potranno vedere la luce, quando il destino, anzi, quando Dio, avrà messo tutti i nostri tasselli al punto giusto per chiamarci, facendo incastrare tutto, facendo si che accadano le coincidenze giuste, nel momento giusto... Ecco, quest'articolo magari è la coincidenza che aspettavamo, e ci rendiamo conto che non aspettavamo altro che uno stimolo... O magari no... Magari il nostro momento deve ancora arrivare, e arriverà. Da tempo Club Magellano organizza con cadenza mensile o bisettimanale pellegrinaggi in Bosnia per Medjugorje, con partenze da Melegnano, Peschiera Borromeo e Milano. Il pellegrinaggio dura 5 giorni, comprende viaggio in pullman, hotel o pensione in pensione completa dal pranzo del giorno di arrivo alla colazione del giorno della partenza, bevande ai pasti, accompagnatore durante il viaggio, salita al colle delle apparizioni (Podbdo), salita al Krizevac per la Via Crucis, ove possibile incontro con i veggenti, incontri con le comunità, altre visite come da programma, assistenza tecnica e spirituale durante il soggiorno al costo di 280. Le prossime partenze saranno il 30 maggio, il 5, il 22 e il 29 giugno. Per info e prenotazioni: messaggio promozionale -

16 16 Curiosità 7 GIORNI - Presto in città un viaggio nella natura, per imparare a conoscere il mondo degli arbusti Walter Ferrari presenterà il volume da lui scritto Arbusti di Peschiera Borromeo Giovedì 23 maggio 2013, alle ore 21, in Sala Matteotti del Palazzo Comunale (via 25 Aprile n 1 a Peschiera Borromeo) presenterò al pubblico il libro Arbusti di Peschiera Borromeo. Durante la serata illustrerò, attraverso la proiezione di immagini tratte dal libro, le principali specie di arbusti presenti sul territorio comunale, fornendo spiegazioni e curiosità di carattere botanico. Ai partecipanti all iniziativa sarà dato gratuitamente il libro su supporto informatico (Cd- Rom). Questo testo, estremamente ricco per il numero delle specie illustrate, che mi ha impegnato per parecchio tempo (circa 3 anni), è la risposta alla necessità di avere a disposizione una guida semplice e facile delle specie arbustive presenti nei parchi e nei giardini pubblici e privati di Peschiera Borromeo, per poter aiutare studenti e insegnanti o semplici cittadini a riconoscerle e dare loro un nome. Gli arbusti sono piante legnose, la cui altezza non supera in genere i 5 metri, hanno i rami che si separano dal tronco centrale molto vicino al terreno (in alcuni il tronco non è presente del tutto) e mantengono in modo perenne parte della vegetazione legnosa durante tutto l anno. Essi offrono una notevole varietà di forme e di portamenti, compreso quello arrotondato, arcuato ed eretto. Sono insostituibili in ogni giardino, potendo fornire, grazie ai loro frutti, fiori e foglie, una vasta gamma di forme, colori e tessiture. Molti arbusti possono apportare profumo e colore durante i mesi più caldi; alcuni di essi producono frutti e bacche ornamentali o posseggono fogliame intensamente colorato nella stagione autunnale. I fiori sono particolarmente gradevoli quando sono anche profumati, come quelli di molte specie: amamelide, calicanto invernale, edgevorzia, filadelfo, oleandro, osmanto, pittosporo, buddleia, sambuco nero, ligustro, ecc Dopo un censimento che mi ha permesso di catalogare la quasi totalità delle specie arbustive presenti sul suolo pubblico e privato, ho scelto ottantaquattro arbusti che più facilmente si possono incontrare a Peschiera Borromeo. Le 84 specie presentate sono in prevalenza essenze alloctone o esotiche che arrivano da varie parti del mondo, Americhe o Asia (Cina e Giappone), ma si adattano bene nelle nostre zone perché ci troviamo sugli stessi paralleli: 40 N - 50 N (il 45 N si trova nei pressi di Voghera in provincia di Pavia, equidistante fra il Polo Nord e l Equatore). Le accurate fotografie (circa 600 scelte tra le 2000 realizzate) degli arbusti con relativi fiori, frutti e foglie, e le schede tecniche che ne specificano portamento, scorza, origine e utilizzo, permettono un immediato riconoscimento anche ai non esperti. Nella stesura delle schede ho voluto evitare un linguaggio troppo tecnico, scegliendo spiegazioni e termini che, credo, possano essere capiti da tutti, anche con l ausilio del glossario allegato. Un libro importante quindi, alla portata di tutti, di facile utilizzazione e uso, sia per i naturalisti sia per chi voglia orientarsi nella scelta delle specie ornamentali da giardino o che desideri conoscere più dettagliatamente il ricco e spesso sconosciuto mondo degli arbusti. Walter Ferrari - Associazione Naturalista Carengione tel: San Donato Milanese - Stranezze Componimenti che appaiono nelle strade, il mistero di Mr. Caos Il primo episodio risale a circa due mesi fa quando alcuni volantini, evidentemente autoprodotti, hanno iniziato a fare bella mostra di sé nelle zone di via Di Vittorio e Certosa a San Donato Milanese. Da allora si sono registrate altre tre apparizioni di depliant contenenti pensieri e poesie, l ultima coincidente con la recente ricorrenza del 25 aprile ( Quanto costa una liber-azione/in questo Stato di oppressione? ). L autore dei componimenti, nonché responsabile dell affissione dei volantini, si cela dietro il curioso pseudonimo di Mr. Caos. Da quando il suo nome ha iniziato campeggiare sui muri, sulle bacheche e alle fermate degli autobus, è cresciuta esponenzialmente anche la curiosità dei residenti. La discussione circa la possibile identità del misterioso poeta ha trovato terreno fertile sui social network e, in particolare, proprio all interno del gruppo Amici di via Di Vittorio, attivo su Facebook. Qui, gli abitanti si dividono tra coloro che apprezzano l estro dell anonimo autore e coloro che, invece, nutrono una certa diffidenza. Ad ogni modo si attendono le eventuali future pubblicazioni di strada di Mr. Caos.

17 7 GIORNI - tel fax Amici a 4 Zampe 17 Dog Angels: l associazione che veglia sugli animali, nuova firma di Amici a 4 zampe Tutto su Dog Angels, l'associazione di protezione animali che da oggi si occuperà della rubrica "Amici a 4 zampe" di 7giorni! Dog Angels - Associazione Italiana Protezione Animali - è un'organizzazione O.N.L.U.S. che nasce a San Donato Milanese nel 1996 contro l abbandono, il randagismo, l importazione, l esportazione, il traffico di animali e ogni forma di sfruttamento e maltrattamento degli stessi, dalla caccia, alla vivisezione, ai circhi, alle pellicce, ai combattimenti, agli allevamenti intensivi. Non abbiamo alcuno scopo di lucro e ci basiamo esclusivamente sull'autofinanziamento derivato da donazioni, quote associative e iniziative quali banchetti informativi o eventi. Operiamo sul territorio della Lombardia e ci occupiamo prevalentemente di cani e gatti, ma siamo pronti a soccorrere qualsiasi animale si trovi in difficoltà. Siamo sempre in prima fila ovunque ci sia da mobilitarsi per una giusta causa. L utenza principale dell Associazione è la cittadinanza tutta e, attraverso il nostro sito svolgiamo un importante attività di supporto, assistenza, consulenza per tutti i problemi inerenti il rapporto uomo-animaleambiente e forniamo tutti gli strumenti per informarsi, condividere e diffondere la cultura animalista ed ambientalista; il sito inoltre presenta una sezione apposita (adozioni) riguardante gli animali in cerca di casa. I nostri volontari operano in diverse strutture quali canili, gattili e rifugi dislocati nelle province di Milano, Lodi e Bergamo, dove sono presenti anche animali di proprietà dell'associazione stessa; inoltre, sono di supporto alle colonie feline del territorio e collaborano attivamente con diverse Amministrazioni comunali. In particolare con alcuni Comuni abbiamo stipulato un accordo per quanto riguarda la gestione dell'ufficio Diritti Animali (UDA): Melegnano e Zelo Buon Persico. Ci avvaliamo della collaborazione di educatori cinofili, che mettono a disposizione la loro esperienza e competenza per il recupero di animali problematici e di volontari esperti in adozioni e problematiche sanitarie. Dog Angels Onlus Twitter: twitter.com/dogangelsonlus Facebook: Da non perdere: Zelo in Bau e Lezioni di cucina vegana I prossimi appuntamenti con Dog Angels Onlus saranno a Zelo Buon Persico (LO) e a San Donato Milanese (MI). Il primo, il 12 maggio, con l annuale festa dedicata ai nostri amici a 4 zampe denominata Zelo in Bau. Una giornata intera per i nostri amici a 4 zampe dove chiunque potrà partecipare alla simpatica sfilata non competitiva con il proprio fedele compagno. A disposizione educatori cinofili e veterinari della ASL per dare utili consigli, nonché verificare ed applicare a un prezzo vantaggioso il microchip. Sarà infine un'occasione per presentare il lavoro svolto come UDA dalla nostra Associazione. Il secondo, "Lezioni di cucina Vegana" si terrà il 17 maggio presso la sala UTE (Università Terza Età) di via Unica Bolgiano a San Donato, con inizio alle ore 20:45. Questo appuntamento promosso da Dog Angels Onlus in collaborazione con l associazione Apida, è volto a sensibilizzare, informare e rendere il più consapevole possibile tutte le persone su quanto le proprie scelte alimentari possano contribuire a un mondo più sensibile e attento a tutte le creature viventi, parti integranti del nostro habitat e aventi diritto a una vita senza sofferenze. La serata sarà preceduta da una breve introduzione al tema. Seguirà un piccolo e gustoso rinfresco vegano. CERCANO CASA Ugo Ciao sono Ugo, sono molto simpatico e dotato di grande energia. Diciamo che è difficile scaricarmi le pile! Imparo in fretta e mi piacerebbe poter trovare una casa con giardino, e un padrone che possa dedicarmi del tempo. Amo esplorare il mondo, se sei un amante delle lunghe passeggiate, io sono il compagno perfetto. Ugo è adottabile previo controlli pre e post affido. Per informazioni: Cristina Mi chiamo Willy e sono un bellissimo meticcio lupoide di solo 10 mesi che gode di ottima salute. Sono buono, allegro e giocherellone, solo un po' timido all'inizio ma una volta fatta amicizia adoro le coccole. Ah! Vado d'accordo Willy con chiunque, cani, gatti e persone di tutte le età! Chi mi adotta per sempre? Willy è adottabile previo controlli pre e post affido. Per informazioni: Graziella

18 18 Lettere alla Redazione 7 GIORNI - tel fax Mezzate: pericolosa rotatoria tra via Galvani e XXV Aprile Edoardo Musci Peschiera Borromeo La rotonda tra via Galvani e via XXV Aprile a Peschiera Borromeo (che poi sono 3 rotonde in una) è un intervento estremamente pericoloso e vi è un reale e concreto rischio per l'incolumità degli automobilisti: è chiaro come il raggio di curva sia troppo stretto e che si è portati a tagliare la curva, invadendo l'altra corsia. Il rischio aumenta esponenzialmente di notte e con bagnato o neve. Ho parlato direttamente con molti automobilisti, io stesso ho rischiato un frontale una notte, mi sono fermato più volte a osservare il traffico, ho calcolato il raggio di curva (strettissimo) e la vicinanza dei marciapiedi e lampioni posizionati. Anche se mancano ancora alcuni dettagli da completare, è chiaro come sarà l'intervento e quali siano le distanze. Non voglio in alcun modo essere spettatore passivo di fronte ad interventi che mettono in gioco l'incolumità delle persone, richiedo immediatamente che venga messo in sicurezza tale progetto, allargando il raggio di curva e ripristinando una situazione di sicurezza; si richiede semplicemente un atto di buon senso e di non nascondersi dietro ad un dito o ad un cartello, di non nascondersi dietro assurde regole burocratiche. Non si può in alcun modo pensare che basti mettere un cartello e un lampione per correggere un'opera pericolosa e sbagliata. I responsabili di quest'opera e di eventuali incidenti e tragedie, devono ora mettersi la mano sulla coscienza e fare un passo indietro, correggendo l'errore commesso. Guai aspettare la tragedia!!! Introdurre il limite di 30 km/h sulle strade di Peschiera Borromeo Elisabetta Cipollone Peschiera Borromeo Riceviamo e pubblichiamo una lettera inviata al Sindaco di Peschiera Borromeo e ricevuta da noi in copia: Buongiorno Sindaco e grazie per l attenzione che vorrà dedicare a questa mia mail. Io, quale mamma di vittima e quale Direttrice del Dipartimento tematico Vittime della Strada dell Associazione l Italia Vera, in cooperazione e accordo con Società Famiglia e un nutrito gruppo di persone favorevoli a tale cambiamento, vorremmo farci promotori di un importante iniziativa atta a prevenire gli incidenti stradali anche e soprattutto a danno di pedoni e/o ciclisti. Il punto focale che desideriamo discutere sarebbe l introduzione in tutto il territorio di Peschiera Borromeo (strade che possano essere definite del centro urbano) del limite di velocità a 30 km/h per veicoli, motoveicoli e tutti i mezzi a motore che circolano nel nostro territorio. Tale soluzione è stata più volte auspicata anche dall Associazione Salvaciclisti presente in tutta Italia e noi vorremmo sottoporla a questa Amministrazione comunale per mezzo della sua persona e del signor Chiodo, assessore alla Viabilità. Non conosco le dinamiche di approvazione di una proposta di questo genere, possiamo cominciarne a discutere, se Lei è d accordo anche con Vigili urbani e Carabinieri. In sostanza, ciò che Le stiamo proponendo sarebbe un progetto pilota, che potrebbe avere quale start-up proprio il nostro Comune che, attraverso una simile iniziativa potrebbe diventare il Comune d eccellenza, sicuramente elogiato ed anche emulato da altri Comuni che troverebbero l iniziativa veramente innovativa. Ci pensi e ci contatti. Sarebbe un importante risposta, e veramente significativa, alle troppe morti sulla strada. Nel frattempo desidero ringraziarla personalmente, anche a nome di molte persone, per aver illuminato così bene il maledetto incrocio in cui ha perso la vita mio figlio e desidero portare alla sua attenzione la urgente necessità di far ripitturare le strisce pedonali al suddetto incrocio ed anche a quello successivo in prossimità del cimitero. Le stesse sono notevolmente sbiadite e pertanto pericolose, quelle accanto al cimitero addirittura quasi invisibili. La ringrazio in anticipo e porgo cordiali saluti. Parole rivolte al cielo, in ricordo della mai dimenticata mamma Antonella e Paola Zaffanella Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Antonella rivolta alla sua mamma, scomparsa 5 anni fa: A Nella, la mia dolce mamma. Non smetterò mai di cercare il tuo volto, né mai perderò la speranza di poterti riabbracciare in silenzio, anche solo per un istante. Vivo con te accanto, mamma silenziosa eppur presente, generosa d'amore e coraggio, volto della stella maestra, luce del più bel raggio di sole, profumo del fiore dai petali di morbido velluto. Sei l'essenza del puro indiscutibile, dell'onestà che si tramanda, del presente avvolto di nostalgia che mai diverrà ricordo né memoria. Al cielo, più su. Auguri mamma! A Mezzate cestini pieni e rifiuti sparsi attorno: tutta colpa dei volatili! Roberto Pons Peschiera Borromeo Sulla ciclo-pedonabile che costeggia il parco del Carengione, dal lato della frazione di Mezzate, sono presenti alcuni cestini della spazzatura. Previdente e lodevolissimo servizio necessario a mantenere puliti questi luoghi così affascinanti e mantenere bella la nostra zona. Passeggiando lungo la ciclabile abbiamo constatato con piacere che i cestini sono regolarmente vuotati ed il sacchetto cambiato spesso dagli addetti al servizio (operatori ecologici dell impresa Sangalli). Non così, purtroppo, avviene per quei cestini più lontani dal centro abitato di Mezzate posti, per intenderci, di fronte ai depositi di trasporti. Qui i cestini probabilmente non vengono controllati da tempo perché si nota che il materiale di risulta è sparso tutt attorno. E questa situazione risale già da qualche tempo. Tale maleducazione, una volta tanto, non è da attribuire al genere umano ma... ai nostri amici volatili: ho personalmente visto i grossi corvi, che abitano nella nostra zona, frugare all interno dei cestini spargendo tutt attorno il contenuto non gradito al loro... becco. Siccome è altamente improbabile che si riesca ad educare i nostri concittadini pennuti, ed anche per dare eguale dignità a tutta la zona prospiciente e confinante col parco, credo sarebbe necessario che chi di dovere controlli che il servizio di svuotamento dei cestini (e pulizia delle aree limitrofe) venga effettuato correttamente secondo quanto stabilito dal protocollo contrattuale tra l azienda appaltatrice del servizio e il Comune. Segrate, Cascina Bruciata al degrado Il circolo segratese di Sel torna a denunciare lo stato di profondo degrado in cui versa Cascina Bruciata, che sorge a Novegro. Gli esponenti, infatti, da anni segnalano come la struttura abbandonata sia stata scelta da senza tetto e vagabondi, che l hanno a più riprese eletta a propria dimora di fortuna. L Amministrazione ha manifestato l intenzione di operare tutte le verifiche del caso e, quindi, di intervenire tempestivamente. Direttore Responsabile Alessandro Robecchi > Vicedirettore Maurizio Zanoni > Coordinatore di redazione Giulio Carnevale Bonino > Segretaria di redazione Francesca Tedeschi > Redattore web Alessandro Garlaschi > Grafica & design Alex Marocchi Editore 7giorni Sas di Bersani e Robecchi Via Dante, Peschiera Borromeo MI Tipografia SEREGNI CERNUSCO S.r.l. Gruppo Seregni, via Brescia n Cernusco sul Naviglio (MI) Tel Redazione Via Dante Peschiera Borromeo MI tel > Pubblicità Via Dante Peschiera Borromeo MI cell > Testata registrata presso il Tribunale di Milano il 30/09/2002, numero 524 Questo numero è stato chiuso in redazione il 7 maggio 2013 Per scrivere alla redazione potete inviare una a: oppure scrivere a: 7giorni - Il giornale del Sud Est Milano via Dante Peschiera Borromeo (MI) Non verrano pubblicate lettere anonime e/o offensive

19 7 GIORNI - tel fax Sport 19 Settala - Il ritmo impazza nella frazione di Caleppio Alloro per "L'Alma Latina": la scuola di danza conquista 8 titoli ai campionati regionali Batte un nuovo cuore sportivo all oratorio Nella frazione peschierese di Mezzate si è da poco costituita la polisportiva A.P.O. La polisportiva A.P.O. Mezzate (Associazione Polisportiva Oratorio Mezzate) Asd, nasce nell'anno 2013, raccogliendo un bisogno e una domanda sempre più frequente nella frazione di Mezzate di un offerta educativa tramite lo sport, rivolta alle famiglie e i loro figli. La costituzione avvenuta nel mese di febbraio, è stata possibile grazie al nuovo parroco Don Luca (consulente ecclesiastico), Alessandro Gatti (presidente) e 3 consiglieri (Fabrizio Aceti, Michele Santomauro e Fabrizio Mutti). In questi primi mesi si è provveduto a creare e organizzare numerosi aspetti che verranno sviluppati di pari passo con la crescita della polisportiva. Le affiliazioni al Coni e all'asi (Associazioni Sportive Sociali Italiane) sono già attive. A settembre - con la partenza dei campionati - verranno effettuate le affiliazioni inerenti agli sport Da sinistra: Fabrizio Aceti, la squadra e Alessandro Gatti praticati. «Le attività e l'organigramma della polisportiva - fanno sapere - sono speculari, in quanto crediamo che ogni attività iniziata, o che inizieremo, debba essere seguita da vicino da dirigenti e collaboratori che concordino con le linee educative dell'associazione sportiva e ne seguano lo sviluppo». In questi primi mesi si è formata la squadra di calcio dei ragazzi che è quindi diventata la prima squadra di calcio dell'a.p.o. Mezzate. Hanno effettuato gli allenamenti ogni sabato mattina e hanno partecipato al recente Torneo Briani. A settembre partiranno con il campionato di calcio del Csi. Per quanto riguarda l'organizzazione degli eventi, la polisportiva ha preso in carico l'organizzazione del II Torneo Aziendale in corso proprio in questi giorni. Quest'anno le aziende partecipanti sono 12 e le partite si svolgono la sera, dalle 20 alle 22. Con il ricavato della manifestazione si provvederà a mettere a norma e rinnovare gli spogliatoi dell'oratorio al fine di rendere possibili le attività istituzionali dell'associazione già dal prossimo settembre. Si sta lavorando per rendere possibile lo sviluppo di altre 2 squadre di calcio (2001 e 2006/07) e di altre discipline sportive. Verranno aperte le pre-iscrizioni alle attività anche durante l'oratorio estivo. Fondamentale anche la comunicazione: per questo, l associazione è presente sul web con un sito in fase di ampliamento, grazie al quale sarà possibile visionare le linee educative e scaricare tutti i moduli per le pre-iscrizioni, iscrizioni, abbigliamento, ecc. Sono anche attivi i blog e l account Facebook. Per informazioni e La scuola "L'Alma Latina" di Caleppio di Settala, presieduta da Anna Bernardo e Silvio Minzoni, promuove la danza come disciplina sportiva e motivo di aggregazione. Tra i numerosi trofei, a livello regionale possono vantare sei coppe, cinque medaglie d'oro, due d'argento e cinque per altri tipi di piazzamento. Insieme alla sede di Pieve Emanuele che fa riferimento a Irene Montanaro e Francesco Castro, "L'Alma Latina" si porta a casa otto titoli agli ultimi campionati regionali Fids. La finale ha avuto luogo il 25 aprile al palazzetto dello sport di Castellanza (VA). "L'Alma Latina" si è presentata con numerose squadre che, in diverse specialità, hanno dimostrato grande preparazione. Anna Bernardo ha preparato cinque squadre nelle specialità Show open classe A, Choreographic Dance U21 classe B, Trofei vinti da "L'Alma Latina" Synchro Modern U15, Choreographic Dance U15 classe B e Street Show U21 classe A. Valentina Aiolfi si è dedicata ai due gruppi U15 classe C di Choreographic Dance e Synchro Dance. Infine, Elisa Verardi ci ha regalato l'esibizione dei piccoli gruppi U15 di Street Show classe A, di Show Freestyle classe B e C. Otto sono le coreografie, tra quelle presentate dalle due sedi de "L'Alma", che si sono aggiudicate il titolo di campione regionale. Tra queste sei squadre nelle specialità di Syncro U11 Classe C, Syncro U15 Classe C, Choreographic U15 classe C, Choreographic U21 Classe B sono state preparate da Irene Montanaro. Le ultime due sono state seguite da Nuni Grossano (per la specialità dello Show U15 classe B) e da Anna Bernardo (Show Open classe A). Claudia Zanella

20 20 Il Cartellone degli Appuntamenti Appuntamenti 7 GIORNI - tel fax SEGNALA I TUOI EVENTI A a cura di Ilaria Piermatteo Mercoledì 8 maggio San Donato Milanese In occasione della Festa del Cinema, che si terrà in tutta Italia dall 8 al 16 maggio, il Cinema Troisi offrirà la normale programmazione al costo di solo 3. Vi saranno, inoltre, numerosi incontri con registi e proiezioni per bambini con pop corn offerto all ingresso in sala e animazione a cura della compagnia MagaLuna. Info:www.progettolumiere.it Giovedì 9 maggio Peschiera Borromeo Il Comitato ambientalista locale si riunisce, alle ore 20.30, presso la Sala Matteotti del Comune con l Associazione per il Parco Sud e con le sentinelle del Parco e invita tutti coloro che vivono e amano il territorio. Info: Segrate Altro appuntamento della stagione di musica classica 2013 Musica Maestro! Classic, Movies & Disney Songs alle ore 21 presso l Auditorium Toscanini, Cascina Commenda, via Amendola 3, frazione Rovagnasco. Ensemble strumentale da camera, introduce i brani Serena Ferrara, al violino solista Elsa Martignoni. Info: tel , Venerdì 10 maggio Peschiera Borromeo Per la rassegna La musica e l arte a Peschiera Borromeo la Chiesa di San Martino, frazione Zeloforamagno, ospita, alle ore 21, il Concerto d organo del Maestro Edoardo Maria Bellotti La Passacaglia ossia l arte della variazione. Segrate Ultimo giorno per aderire alla cordata umana che sabato 25 maggio si passerà di mano in mano i volumi rimasti nella vecchia sede della biblioteca per farli arrivare al nuovo centro civico nel cuore della città. Ad ogni partecipante verranno consegnati gadgets 3M. Iscrizioni a Sabato 11 maggio Peschiera Borromeo Al teatro De Sica, in via Don Sturzo 5, andrà in scena lo spettacolo musicale Non sempre le nuvole oscurano il cielo. Ingresso gratuito con prenotazione dalle ore 14 alle ore 16 al numero di telefono Il biglietto va ritirato entro le ore 16 del giorno dello spettacolo. Segrate Sul palco dell Auditorium Arturo Toscanini, Cascina Commenda, via Amendola 3, frazione Rovagnasco, per la stagione di cabaret vanno in scena, alle ore 21.15, i Seriamentecomici.com. Intero: 12. Info: tel , Domenica 12 maggio Zelo Buon Persico Il Parco della Cince, angolo via Miglioli, ospiterà l esposizione e la premiazione del secondo concorso fotografico Zampette in relax. Info: Peschiera Borromeo L Auser organizza una gita sul trenino delle Centovalli con ritrovo alle ore 6.30 in via Moro 1, piazzale Coop. Quota di partecipazione 50. tel Segrate L associazione FIAB SegrateCiclabile organizza Bimbimbici per una vivere insieme una giornata in una città più sicura e vivibile. Ritrovo nel prato del Centroparco, in via San Rocco, alle ore 14. Circa 10 km di percorso con arrivo alle 17 ai giardini di Cascina Commenda. Merenda offerta dal Gas di Segrate. Quota: 3. Info: Milano L OttavaNota, in via Marco Bruto 24, nell ambito della Rassegna concertistica da camera 2013, propone il concerto di violoncello a cura di Luca Franzetti; musiche di Giovanni Sollima. Inizio concerto ore 21. Ingresso 10. Informazioni: tel Segrate Come tradizione, in occasione della Festa della Mamma, AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) torna in piazza con l Azalea della Ricerca. A Segrate i banchetti verranno posizionati sia al Centro che nelle frazioni, in prossimità dei sagrati delle Chiese. Peschiera Borromeo Tredicesima edizione della Corsa dei Fontanili con ritrovo, alle ore 16, in piazzale della Chiesa, frazione San Bovio. Quote di partecipazione: 6 adulti, 4 under 12. Iscrizioni: Sarà possibile iscriversi fino a 30 minuti prima della partenza. Martedì 14 maggio San Giuliano Milanese Per la rassegna Viaggiando nella Musica 2013 si terrà il secondo incontro serale dedicato alla Storia della Musica, attraverso ascolti registrati, a cura del maestro Adriano Bassi. L incontro verterà su Il Sinfonismo. Il terzo, e ultimo incontro, si terrà il 21 maggio. Sabato 18 maggio Peschiera Borromeo L associazione commercianti Shopping Magnolia di via Due Giugno organizza Tiriamoci in ballo con un fitto programma che prevede, alle ore 18, baby dance con baby spettacolo, alle 19, aperitivo "Balla e brucia" con Beba, alle 20 Salamella time e, per finire, a partire dalle ore una serata danzante con dj e animazione. Per i più piccoli tanti gonfiabili. Domenica 19 maggio Peschiera Borromeo Dalle ore 10 alle ore 19, in via Liberazione 53/57 l associazione "Orchidea Shopping" organizza Orchidea in Festa con degustazioni gratuite, musica, gonfiabili per i più piccoli, stand gastronomici, stand degli hobbysti e un caratteristico battesimo della sella.

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Inizio della vita di Hyde e prime malefatte-si trasforma in Hyde

Inizio della vita di Hyde e prime malefatte-si trasforma in Hyde 1 STRUTTURA FABULA: Primi esperimenti del Dr Jekyll -Jekyll nasce nel 18.. Jekyll ha divergenze con Lanyon -Poole comincia a lavorare come maggiordomo da Jekyll nel 1860 circa Jekyll scopre la dualità

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

PRIORITY. Precedenza

PRIORITY. Precedenza www.italy-ontheroad.it PRIORITY Precedenza Informazioni generali e consigli. Ciao, sono Namauel Sono una voce amica che prova ad aiutarti, con qualche consiglio, nella circolazione stradale. Mi rivolgo

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3 non statuto REGOLAMENTO pagina 2 di 5 Articolo 1 Natura e Sede 3 Articolo 2 Durata. 3 Articolo 3 - Contrassegno 3 Articolo 4 Oggetto e finalità 3 Articolo 5 Adesione al MoVimento 4 Articolo 6 Finanziamento

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO L ITALIA È PIENA DI ZINGARI FALSO. In Italia rom, sinti e camminanti sono circa 170mila cioè lo 0,25% della popolazione complessiva, UNA DELLE PERCENTUALI PIÙ

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore.

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. L ASCENSORE Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. Cosa fare? Cosa non fare? Questo pieghevole è offerto dal vostro ascensorista

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO. AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.EU Tra le giornate di martedì 7 e venerdì 10 Settembre 2010, il Veneto è stato interessato

Dettagli

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione.

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione. 1. Per l entrata ed il soggiorno in campeggio è obbligatoria la registrazione di ogni singola persona. All arrivo ogni ospite è tenuto a depositare un documento d identità e controllare l esattezza delle

Dettagli

Regolamento di disciplina alunne/i

Regolamento di disciplina alunne/i Regolamento di disciplina alunne/i Premessa: La scuola, quale luogo di crescita civile e culturale della persona, rappresenta, insieme alla famiglia, la risorsa più idonea ad arginare il rischio del dilagare

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia SCHREBERGARTEN 8 luglio 2015 Questione greca e scontro di civiltà Le città del mondo sono fatte di case, strade, piazze, fabbriche e parchi ma sono anche piene

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli