Ci si ammala a causa dell'elettrosmog!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ci si ammala a causa dell'elettrosmog!"

Transcript

1

2 Ci si ammala a causa dell'elettrosmog! Cos'è l'elettrosmog? Elettrosmog è il termine usato per la descrizione dell'inquinamento ambientale dovuto ai campi elettromagnetici. Alla fine degli anni settanta è cominciata la ricerca sistematica sugli influssi elettromagnetici esercitati su uomo ed ambiente. Per rendere più comprensibile la presenza dei campi onnipresenti si utilizza il termine smog, ormai entrato nel linguaggio comune, formato dalla combinazione di due parole inglesi: smoke (fumo) e fog (nebbia). Lo smog provocato dall'inquinamento atmosferico può essere odorato e visto, mentre la presenza nell'ambiente di campi elettromagnetici si sottrae alla nostra percezione diretta. Per questo siamo costretti ad affrontare la discussione condotta emozionalmente con strumenti affidabili, metodi di misurazione e persone competenti. Il corpo umano - una macchina perfetta In condizioni normali e senza influssi esterni o interni, il corpo si trova in equilibrio armonico. In questa situazione la persona si sente sana, rilassata e bene. Se questo equilibrio viene a mancare a causa di influssi negativi esterni, l'organismo si regolarizza con diversi meccanismi di controllo per riportare la condizione allo stato naturale ed ottimale. Le direttive per questa regolarizzazione vengono impartite dal cervello e dai centri vegetativi e trasportate alle cellule ed agli organi attraverso gli ormoni, le vie nervose ed altri canali informativi. L'influsso dell'elettrosmog Nella nostra civilizzazione l'elettrosmog ed il radiosmog rivestono un ruolo rilevante. Non appena le condizioni ideali in cui si trova l'organismo umano vengono influenzate dalle radiazioni elettromagnetiche, le direttive del cervello non possono più essere trasportate ed eseguite in modo corretto; a volte le direttive possono addirittura risultare sbagliate. Allo stesso modo intervengono delle regolazioni errate nel metabolismo cellulare con conseguenti disfunzioni organiche ed alterazioni dei tessuti nel caso in cui l'influsso perduri a lungo: la persona si ammala. La regolazione, che normalmente funziona in modo del tutto autonomo, viene disturbata fortemente dall'influsso elettromagnetico. Negli ultimi tre decenni l'inquinamento ambientale è aumentato enormemente a causa dei campi elettromagnetici e delle onde elettromagnetiche. Parallelamente a questo fenomeno si sono sviluppate o sono aumentate considerevolmente le malattie: astenia, disturbi del sonno, allergie, neurodermatiti, attacchi epilettici nei bambini, disturbi del ritmo cardiaco, asma, caduta dei capelli, sterilità, cancro, aggressività e depressione, per nominarne solo alcune. Ci sono evidenti indicazioni che collegano questo fatto ai 1

3 campi elettromagnetici. Gli studi 1 effettuati in tutto il mondo confermano gli influssi negativi esercitati da queste radiazioni su uomini, animali e natura. Sottrarsi all'elettrosmog e al radiosmog è impossibile. Nei prossimi anni c'è da aspettarsi un aumento estremo di questo tipo di inquinamento proprio nell'ambito delle comunicazioni ad alta frequenza che utilizzano spettri di frequenza digitali assolutamente non fisiologici. Siamo esposti giorno e notte ai campi elettromagnetici, che penetrano anche attraverso le pareti delle case: impossibile eluderli! Le alterazioni biochimiche e cellulari (che riguardano una cellula) dovute ad influssi elettromagnetici hanno bisogno di tempi relativamente lunghi perché si sviluppino in modo rilevabile. Queste reazioni vengono, comunque, controllate ed influenzate nell'organismo da meccanismi di controllo biofisici, che a loro volta reagiscono molto rapidamente ad influssi elettromagnetici, biofisici, simili (prof. Cyril W Smith, Salford University, Inghilterra; tra gli altri). Da millenni la medicina cinese è a conoscenza della presenza di un sistema energetico nell'organismo umano ed animale: il sistema dei meridiani dell'agopuntura. Sistema che negli ultimi due decenni ha guadagnato terreno anche nella diagnostica e nelle terapie della medicina occidentale. Considerando valida la ricerca del prof. Smith, sotto l'influsso di campi elettromagnetici dovrebbero intervenire delle alterazioni molto rapide nel sistema energetico. Le misurazioni effettuate con l'elettroagopuntura applicata secondo il metodo del dr. Voll (EAV) si propongono come strumento appropriato per stabilirlo. Le prime misurazioni EAV effettuate nel mondo per dimostrare gli effetti patologici dell'elettrosmog sono state condotte dal dr. med. Paul Gerhard Valeske, che ha dimostrato anche la capacità funzionale degli apparecchi RayGuard mobil ed home. Già le prime misurazioni di prova hanno dimostrato la validità delle ipotesi teoriche che stavano alla base del test. Delle cavie umane adulte sono state sottoposte a EAV, in più cicli di misurazione. Questi cicli di misurazione hanno confermato gli effetti negativi dei campi elettromagnetici sul sistema dei meridiani dell'uomo. È già stato dimostrato che i campi elettromagnetici provocano effetti diretti e dannosi sull'organismo umano in quanto provocano delle alterazioni morfologiche (organiche), cellulari o chimiche. Sono state, per esempio, documentate le alterazioni intervenute nell'elettroencefalogramma dopo telefonate brevi effettuate con i normali telefonini in commercio, presenti anche dopo più ore. Lo studio del dr. Valeske conferma anche l'influsso dei campi elettromagnetici e delle onde elettromagnetiche sul sistema energetico umano. Questi disturbi si manifestano in modo organico solo dopo molto tempo dall'esposizione (azione della radiazione) e non sono ravvisabili come tali dai procedimenti diagnostici medici tradizionali: è possibile determinarli solo per mezzo del metodo diagnostico energetico, l'eav, che consente di individuare anche altri fattori di disturbo. 1 Per esempio: ing. Andras Varga, Università di Heidelberg: "Dimostrazione di biologia molecolare sull'effetto biologico delle radiazioni e dei campi elettromagnetici"; prof. dr. Ronald Grossarth-Maticek, Istituto di medicina preventiva di Heidelberg, per l'università delle Nazioni Unite: "L'elettrosmog negli studi televisivi e l'elevato aggravio psichico"; prof. Andrea Ahlbom, Istituto di medicina ambientale al famoso Istituto Karolinska di Stoccolma: "Cancro dovuto alla corrente"; tra gli atri. 2

4 Procedimenti di misurazione effettuati per dimostrare l'effetto dei campi elettromagnetici sul sistema energetico umano EAV, Computer-Decoder-Dermograph e Bioelettronica di Vincent (BEV) Per localizzare in modo riproduttivo il problema sono stati usati finora due metodi di misurazione: le sopramenzionate misurazioni EAV (elettroagopuntura effettuata secondo il metodo del dr. Voll) e la Computer-Decoder-Dermographie. L'EAV è uno dei metodi di misurazione medico-biologici praticato internazionalmente dai medici. L'elettroagopuntura (EAV), elaborata circa 45 anni fa dal medico tedesco Reinhard Voll, si basa sull'antico sistema di cura dell'agopuntura cinese tradizionale. Il dr. Voll ha constatato che ad un punto di agopuntura non disturbato la resistenza elettrica della pelle si abbassa rispetto alla regione del punto di agopuntura ed ammonta a circa 100 kohm. Gli stati ricchi di energia, quali infiammazioni od allergie, abbassano la resistenza, mentre gli stati degenerativi poveri di energia la innalzano. Con il suo procedimento di misurazione, esatto e sensibile, l'eav riassume le correlazioni globali e le interazioni che avvengono nell'organismo ed è in grado di diagnosticare le disfunzioni già ad uno stadio molto precoce. Il Computer-Decoder-Dermograph è un apparecchio di misurazione che si avvale di sei elettrodi: due alla fronte, due alle mani e due ai piedi. Nel corso delle misurazioni vengono applicati stimoli elettrici alla pelle sotto forma di tensioni negative e positive. All'interno dello spazio di misurazione che intercorre tra elettrodo, pelle, corpo, pelle ed elettrodo la tensione viene variata in modo specifico. Sulla base delle alterazioni intervenute vengono riprodotti sul diagramma i parametri energia, regolazione e carico. Il Computer-Decoder-Dermograph consente di oggettivare e rappresentare le anomalie dal valore medio fisiologico di questi importanti parametri. La Bioelettronica di Vincent(BEV) o scienza dei terreni biologici è una scienza esatta spesso utilizzata nella pratica clinica della Medicina Ortomolecolare per evidenziare terreni individuali predisposti all insorgenza di infezioni e patologie degenerative, ivi incluse le malattie tumorali e cardiovascolari tipo ictus, infarto, trombosi, ecc.. La bioelettronica di Vincent (BEV) misura le correnti elettromagnetiche che caratterizzano la Vita standardizzandole in tre parametri fisici di riferimento: ph, rh2, R. La tecnica elaborata da Louis Claude Vincent consiste nella valutazione quantitativa dell intima struttura dell atomo di un fluido, in questo caso in campione di acqua prima e dopo l esposizione ad un campo energetico quantico. Tale indagine consente di valutare i protoni con la loro carica elettromagnetica positiva e gli elettroni con la 3

5 loro carica opposta, tramite l applicazione di tre specifici parametri fisici: ph, rh2, R. Tutte le soluzioni acquose, ivi compreso il tessuto ematico, possono essere classificate tramite questi tre parametri. L organismo umano è stato concepito secondo regole ben precise stigmatizzabili in questi tre fattori biologici necessari per identificare globalmente una qualunque situazione clinica. Funzione del RayGuard mobil e home I metodi di misurazione appena esposti non solo garantiscono la rilevazione del disturbo dovuto all'esposizione elettromagnetica, ma dimostrano anche la funzionalità degli apparecchi RayGuard. Dopo l'installazione di RayGuard mobil o home i campi elettromagnetici sono ancora rilevabili con gli apparecchi tradizionali di misurazione di campo. Gli apparecchi RayGuard, però, compensano la parte patogena non termica dei campi elettromagnetici nella loro azione sul sistema energetico umano, come è stato dimostrato dalle misurazioni e dalle ricerche effettuate dal dr. med. P. G. Valeske (tra l'altro, all'università delle Forze armate di Monaco). Le ripercussioni delle onde elettromagnetiche e l'effetto degli apparecchi RayGuard possono essere rilevati solo direttamente sull'uomo. La presenza di una frequenza non dice nulla sul suo influsso sul sistema biologico. Le particolari proprietà del RayGuard consistono nel fatto che ad ogni carico di trasmissione e frequenza è garantita una capacità di funzione. Questo problema non è risolvibile ricorrendo all'elettronica moderna, poiché l'enorme spettro di frequenza non potrebbe essere coperto. La soluzione del problema negli apparecchi RayGuard non si basa, quindi, sull'elettronica, ma sulla fisica. Potete trovare i principi biofisici nelle pubblicazioni sul tema Quanti ed Ambiente. In un raggio di azione dipendente dal tipo di apparecchio vengono captate tutte le frequenze del campo periferico. Lo spettro di frequenza viene indirizzato ad uno speciale sistema di valutazione e di selezione, dove avviene la compensazione delle parti patogene delle oscillazioni. Per chiarire meglio prendiamo come esempio una macchina fotografica. Confrontate l'azione del RayGuard con il filtro di polarizzazione. Gli inopportuni effetti di riflessione vengono eliminati dal filtro di polarizzazione e l'immagine appare nuovamente chiara e colorata. I RayGuard per funzionare utilizzano esclusivamente le energie oscillatorie che dominano nel loro ambiente, per questo non necessitano di accumulatori o di allacciamenti alla rete. La capacità funzionale degli apparecchi RayGuard, inoltre, non viene influenzata negativamente dalle frequenze di rete con le loro armoniche superiori. 4

6 I seguenti metodi di misurazione hanno già dimostrato in modo significativo e riproducibile l'effetto positivo del RayGuard. Metodi di misurazione per la dimostrazione: - misurazione con l'elettroagopuntura, effettuata secondo il metodo del dr. Voll (studio a doppio cieco) - Diagnostica elettrofisiologica dei punti terminali - Computer-Decoder-Dermographie - Bioelettronica di Vincent (BEV) - microscopia a campo oscuro - test ottico degli eritrociti - test sulla sedimentazione del sangue - analisi REDOX (ossidoriduzione) - analisi melatonina - cinesiologia - olopatia (sistema quintessenziale per la medicina globale) - fotografia Kirlian - fotografia dell'aura - test ematologico di Aschhoff Tra gli istituti che hanno già attestato l efficacia dei prodotti RayGuard vi sono: l università militare di Monaco (Prof. G. Käs), Universitätsklinikum Tübingen, ESK (certificazione CE), A.I.M.O. (Associazione Internazionale di Medicina Ortomolecolare dr. med. Adolfo Panfili); Perizie di medici e bioarchitetti: Dr. med. Adolfo Panfili, dr. med. Paul Valeske (esperimento doppio cieco), dr. med Manfred Doepp (Nuclear Medicin), dr. med. bioarchitetto IBN Manfred A. Amann. Venite a trovarci sul nostro sito internet: 5

7 Vantaggi derivanti dall'applicazione di apparecchi RayGuard? La funzione del RayGuard può essere dimostrata direttamente sul corpo umano. Tutte le misurazioni (misurazioni EAV o misurazioni effettuate con il Computer- Decoder-Dermograph) sono riproducibili.? Con gli apparecchi RayGuard non si esegue alcun tipo di terapia. Con la schermatura dell'organismo biologico si ottiene uno sgravio che consente la riattivazione dei sistemi auto organizzati.? Tutti gli apparecchi RayGuard servono ad ottimizzare l'energia vitale.? I blocchi dovuti all'ambiente, che sollevano tanti problemi a medici e guaritori nel corso dei trattamenti energetici, possono essere risolti con la schermatura degli influssi elettromagnetici.? Secondo le perizie mediche effettuate, la schermatura descritta supporta i successi nella cura di persone affette da neurodermatite, asma, allergia, ecc.? Viene meno la necessità di condutture schermate in casa.? Le possibilità di installazione sono illimitate e spaziano dal posto di guida all'impianto radar.? Per la protezione del personale che lavora al computer ed ai sistemi di comunicazione.? Nell'applicazione per la protezione dei pazienti e del personale dall'elettrosmog e dal radiosmog nei reparti di terapia intensiva degli ospedali.? Tutti gli apparecchi RayGuard operano indipendentemente dalla rete e, quindi, la funzione degli apparecchi non è influenzata dalle frequenze di rete con le loro armoniche superiori. Un esempio proveniente dalla ricerca RayGuard In più cicli di misurazione sono state effettuate su diversi probandi delle misurazioni EAV, cioè misurazioni della resistenza della pelle. Le misurazioni si sono succedute su diversi punti dei meridiani (alle dita, alle dita dei piedi, alla testa). Le misurazioni sono state effettuate in tre cicli complessivi: 1. il primo ciclo di misurazione è stato eseguito come misurazione iniziale; 2. il secondo ciclo di misurazione è stato eseguito sotto il campo di azione di un telefonino tradizionale della rete D; 3. il terzo ciclo di misurazione è stato eseguito come quello descritto al punto 2, ma in presenza del RayGuard. 6

8 Risultato In ogni ciclo di misurazione si sono evidenziati gli effetti negativi dei campi elettromagnetici su tutti i punti dei meridiani della persona. Particolarmente evidente è risultato il forte abbassamento dei valori (cioè: innalzamento della resistenza = minore capacità di conduzione delle cellule e della sostanza intracellulare) nel meridiano dei polmoni e delle allergie. In alcuni probandi i valori si sono abbassati raggiungendo quasi lo zero. Non si è presentata alcuna differenza significativa tra le singole persone sottoposte a test ed i cicli di misurazione così che si può parlare di danno generale. Come tendenza generale si può affermare che le frequenze elevate (regione alta dei Megahertz e Gigahertz) sembrano più dannose; anche le frequenze digitalizzate agiscono in modo particolarmente negativo. La totale compensazione operata dal RayGuard è stata chiaramente dimostrata: quasi tutti i valori sono stati riportati nella norma. Quasi tutti i meridiani sotto il campo di azione del telefonino e del RayGuard si sono ristabiliti nell'ambito dei valori dovuti, anche i valori patologicamente alterati della misurazione iniziale. La normalizzazione nell'ambito energetico ha portato con sé un miglioramento della salute nell'ambito fisico. Sulla base degli esiti patologici in alcuni pazienti del dr. Valeske, sono stati installati nelle loro case degli apparecchi RayGuard. Nel periodo di osservazione durato più di due anni, in tutti i casi si è riscontrato un miglioramento palese intervenuto nella salute (come, per esempio, recessione di allergie e neurodermatiti, miglioramento nell'eliminazione di diverse sostanze nocive), senza apporto medicamentoso. I RayGuard sono apparecchi innovativi propri del nostro tempo, aiutano le persone (presunte sane) ad acquisire un benessere migliore. Essi salvaguardano dalle ripercussioni negative dell'elettrosmog che ci avvolge quotidianamente. Gli apparecchi, inoltre, ottemperano a tutti i criteri previsti per le nuove invenzioni tecniche. Gli apparecchi RayGuard mobil ed home risparmiano energia rispettano l'ambiente fanno risparmiare tempo sono maneggevoli 7

9 AIMO Associazione Internazionale di Medicina Ortomolecolare Riconosciuta da Linus Pauling, 2 volte Premio Nobel Web address: Via della Mendola 68 Telefax: 06/ Roma ITALIA Roma, 20 Settembre, 1999 Spett. le Signor Kircher Siamo lieti di inviarle i positivi risultati emersi dalle analisi da Voi richieste eseguite presso i nostri laboratori concernenti i presidi RayGuard mobil e home sottoposti a valutazioni Bioelettroniche secondo i parametri riconosciuti dall AIMO. Si tratta a ns avviso di presidi validi ed efficaci da utilizzare per una seria e vigile prevenzione del progressivo inquinamento da elettrosmog che caratterizzerà, purtroppo, il prossimo millennio. Sarà comunque grazie a d aziende come la Vs che sarà possibile elevare il livello della qualità della vita individuale. Distinti saluti. Valeria Mangani (Segretaria dell AIMO ) Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 8

10 BEV COMPARATA E SEQUENZIALE (ANALISI BIOLETTRONICA DI VINCENT) PER LO STUDIO DEL POTENZIALE REDOX MODIFICABILI DAI PRESIDI RAYGUARD mobil e home MATERIALI E METODI: - Presidio analizzato RayGuard RayGuard mobil: lunghezza: mm. 130 circa larghezza: mm. 55 circa altezza: mm. 25 circa Contenitore funzionale in materiale sintetico con l'emblema del nome registrato RAYGUARD laminato in rialzo. Peso: 90 grammi circa Contenuto: non conosciuto -Presidio analizzato RayGuard RayGuard home: Contenitore funzionale a forma di cono con apice rivolto verso l alto. Diametro di base: mm. 250 circa Altezza verticale: mm. 130 circa Peso: 630 grammi circa Contenuto: non conosciuto Caratteristiche del materiale del contenitore uguali a quelle descritte per l'apparecchio RayGuard mobil. Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 9

11 -BEV der Bio-Elektronik-Vincent 2.60 Leitung: W. Seib Med Tronik GmbH Aubenstelle Stuttgart Marquardstrabe 46 C D-7000 Stuttgart 1 La BEV utilizzata dalla ns equipe è stata del con sistema di depolarizzazione automatico adatto per ogni misurazione della resistenza ed elettrodo Kombi secondo Vincent allestito e progettato dall Ing. Rasche D-7632 FRIESENHEIM. In questo studio: - Serie di misurazioni BEV per la determinazione del potenziale redox di un liquido dalle caratteristiche ph, rh e ro conosciute prima e dopo esposizione prolungata(24 ore) a campo elettromagnetico (del tipo da quello emesso da un comune telefonino portatile Dual Band) con e senza la schermatura protettiva antiossidante di RayGuard mobil e home Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 10

12 CONSIDERAZIONI SULLA METODICA: La Bioelettronica è una scienza esatta spesso utilizzata nella pratica clinica della Medicina Ortomolecolare per evidenziare terreni individuali predisposti all insorgenza di infezioni e patologie degenerative. La bioelettronica di Vincent (BEV) è anche definita la Scienza dei terreni Biologici ; misura le correnti elettromagnetiche che caratterizzano la Vita standardizzandole in tre parametri fisici di riferimento : Ph, Rh2, Rho. La tecnica elaborata da Louis Claude Vincent consiste nella valutazione quantitativa dell intima struttura dell atomo di un fluido, in questo caso in campione di acqua prima e dopo l esposizione ad un campo energetico quantico. Tale indagine consente di valutare i protoni con la loro carica elettromagnetica positiva e gli elettroni con la loro carica opposta, tramite l applicazione di tre specifici parametri fisici : ph, rh, Ro. Tutte le soluzioni acquose, ivi compreso il tessuto ematico, possono essere descritte anche tramite questi tre parametri. L organismo umano è stato concepito secondo regole ben precise stigmatizzabili in questi tre fattori biologici necessari per identificare globalmente una qualunque situazione clinica. Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 11

13 Di acqua si può morire e fu proprio di ciò che L. Vincent, in qualità di presidente dell Associazione Francese di Ingegneria e Sanità, si occupò specialmente nel 1936, giungendo alla conclusione, che Tutti i tipi di mortalità conseguenti a : tubercolosi, malattie cardiovascolari, tumori, sono direttamente correlate con la qualità di acqua consumata. Vincent osservò inoltre che il tasso di mortalità cresceva drammaticamente con l utilizzo di acqua altamente mineralizzata, specialmente se preventivamente sottoposta a trattamenti fisici con agenti chimici ossidanti. La biologia della vita è regolata fondamentalmente dal fattore ph, che rappresenta numericamente il valore dell alcalinità o dell acidità delle sostanze. Tutte le reazioni biochimiche, che sono attualmente possibili in natura dipendono da questi fattori ionico-elettronici. La vita stessa è regolata da questi fattori che devono pertanto essere mantenuti entro un ristretto campo di valori, anche tramite la selezione del nostro vestiario, oltre il controllo di ciò che ingurgitiamo per vivere. Sempre più spesso l essere umano indossa indumenti energicamente scarichi, precludendosi ulteriori chances di benessere, dimenticando inoltre che mangiare è una necessità e non un fine.? rh : per misurare il coefficiente di ossidoriduzione o potenziale elettrico. Il Rh2 determina, per un particolare ph, la quantità di elettroni disponibili per una soluzione. Si tratta della capacità di una soluzione di acquisire o cedere elettroni, ovvero di essere viva. Rappresenta il potere elettrico di una soluzione.? Ro : resistività, per misurare la concentrazione degli ioni o potenziale dielettrico o fattore d isolamento. Quantifica la resistività di un liquido al flusso di una corrente elettrica. Tutti e tre questi parametri possono influenzarsi vicendevolmente, e possono essere valutati non solo nell acqua, ma anche sui principali fluidi biologici : sangue, urine, saliva, ecc. L interessante morale di questi affascinanti studi, consisteva nell ipotesi che la deviazione bioelettronica dell acqua può creare analoghe deviazioni negli organismi viventi, perciò ponendo in risalto tale peculiarità è possibile valutare la deviazione bioelettronica di un campione di acqua. Tale suggestiva ipotesi rivoluzionaria trovò una convalida in Libano nel corso degli anni , allorché Vincent debellò una serie di malattie epidemiche batteriche delle vie aeree superiori e del sistema digerente trattando i pazienti affetti con semplice ed economica acqua bioelettronicamente pura, invece che con costosi e pericolosi antibiotici. I valori di questi tre fattori elettromagnetici sono sufficienti e necessari per definire globalmente una qualunque condizione biologica di salute, malattia, di un acqua potabile di un cibo. Attraverso la BEV è possibile concretizzare tale indagine analizzando la concezione di terreno biologico, che ci consente di definire il grado e la direzione delle deviazioni patologiche, correlandole ai valori di salute ottimale, offrendoci la possibilità di correggerle per ristabilire l equilibrio originale, nella fattispecie utilizzando i presidi commercializzati tipo RayGuard mobil e home Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 12

14 DESCRIZIONE DELL ANALISI ESEGUITA: Un campione di acqua di riferimento è stato sottoposto all azione di campo generato da un comune telefonino tipo Dual Band(del quale si preferisce tacere la marca per non incorrere in polemiche con i costruttori, nda) per 2 ore. Tali campioni sono stati poi analizzati al fine di evidenziare eventuali modificazioni dei tre parametri della BEV. Come parametri ottimali per i campioni di acqua ci si è basati su acque dotate di capacità organolettiche ideali tipo Lauretana e Plose: -ph leggermente acido nell ambito di 6-6,8 ; -rh leggermente ridotto nell ambito di ; -Ro il più possibile alto. Per lo meno > di ohm - CAMPIONE DI ACQUA PRIMA DELL ESPOSIZIONE : ph = 6.30 rh = 27,5 Ro 20 C = uw = 7,35 - CAMPIONE DI ACQUA DOPO 24 ORE DI ESPOSIZIONE AL CAMPO ELETTROMAGNETICO DEL TELEFONINO DUAL BAND (DB) SENZA LA PROTEZIONE ANTIOSSIDANTE DI RAYGUARD mobil e home: ph = 7,76 rh= 33.8 Ro 20 C = 1850 uw = 173,976 (174!!!) - CAMPIONE DI ACQUA DOPO 24 ORE DI ESPOSIZIONE AL CAMPO ELETTROMAGNETICO DEL TELEFONINO DB CON PROTEZIONE ANTIOSSIDANTE RAYGUARD home: Ph = 6.55 Rh = 30.5 Ro 20 C = 5940 uw = CAMPIONE DI ACQUA DOPO 24 ORE DI ESPOSIZIONE AL CAMPO ELETTROMAGNETICO DEL TELEFONINO DB CON PROTEZIONE ANTIOSSIDANTE RAYGUARD mobil: Ph = 6.80 Rh = 32.1 Ro 20 C = 4300 uw = 41.4 Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 13

15 TENDENZE FONDAMENTALI DEI TERRENI BIOLOGICI UMANI Queste le quattro tendenze analizzabili nella valutazione del Bioelettronigramma base: Acido & Ridotto - Crescita di Batteri Fisiologici Acido & Ossidato - Crescita di lieviti, funghi e muffe (Candida ecc.) Alcalino & Ossidato - Crescita di Virus, Patologie Degenerative, Tumori Alcalino & Ridotto - Crescita di Batteri Patogeni I tre dati raccolti con la BEV su sangue, saliva ed urine vengono riportati su di un grafico, consentendoci di quantificare, dal punto di vista diagnostico il terreno di ciascun individuo, in maniera semplice, efficace, veloce ed economica. Attraverso la BEV è possibile concretizzare la concezione di terreno biologico, che ci consente di definire il grado e la direzione delle deviazioni patologiche, correlandole ai valori di salute ottimale, offrendoci la possibilità di correggerle per ristabilire l equilibrio vitale originario. L equilibrio scaturisce dal risultato dell azione di forze antagoniste e dipende dai fattori ph - rh2 - R. I valori di questi tre fattori elettromagnetici sono sufficienti e necessari per definire globalmente una qualunque condizione biologica, di salute, malattia, di un acqua potabile, di un cibo, ecc. Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 14

16 CONCLUSIONI Dagli studi effettuati emergerebbe che l esposizione prolungata a campi elettromagnetici tipo quelli emessi da un comune telefonino portatile tipo Dual Band sarebbe nociva per la salute in quanto in grado di interferire con il normale equilibrio ossidativo, sottraendo elettroni ai tessuti biologici alle sue radiazioni esposte, mentre di contro l utilizzo di dispositivi tipo RayGuard mobil e home ne ridurrebbe sensibilmente l entità del danno inibendo gli effetti di dispersione di elettroni. Maggior effetto antiossidante verrebbe espletato dal presidio denominato RayGuard home, pur considerandone valida ed efficace il tipo di protezione emergente dai 3 parametri bioeletrronici analizzati. In conclusione l utilizzo dei presidi RayGuard è compatibile ed auspicabile nell ambito di un programma globale di protezione dall elettrosmog. Ulteriori studi dovranno comunque essere svolti in proposito per appurare l arco di efficacia in funzione della distanza dalla fonte emettitrice di radaizioni sempre sulla base di comparazioni tramite BEV. L analista dell AIMO l Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 15

17 Effetti biologici dell esposizione a campi elettromagnetici di 900 MHz vengono ridotti dalla presenza dell apparato RayGuard. Studio sperimentale su cellule CCRF-CEM in coltura. CNR-Bologna Introduzione Si fa sempre piu evidente che le radiazioni elettromagnetiche (NIR) sono in grado di produrre effetti sui sistemi biologici. Esiste un ampia serie di dati che documentano la capacità delle radiazioni non ionizzanti (NIR) di influenzare gli organismi viventi (Adey 1990) e i meccanismi biochimici e molecolari di cellule sia in vitro che in vivo con effetti non dipendenti da fenomeni termici. (Barnes 1996, Astumian et al.1995, Litovitz et al. 1993). Studi recenti hanno dimostrato che le NIR influenzano il metabolismo e la proliferazione cellulare inducendo effetti potenzialmente dannosi in tutti i comparti cellulari, dalla membrana citoplasmatica in cui risulta modificata la distribuzione delle proteine (Bersani et al. 1997) al citoplasma ed al nucleo in cui le NIR attivano una serie di eventi a cascata che coinvolgono enzimi intracellulari (signalling) (Hill 1998) e molecole di regolazione della crescita cellulare. Allo scopo di verificare gli effetti biologici prodotti dalle NIR in sistemi cellulari, abbiamo analizzato i cambiamenti che possono avvenire nei linfociti esposti a radiofrequenze e microonde (RF/MW) utilizzando linee cellulari leucemiche T umane (CCRF-CEM) che rappresentano il sistema piu vicino e simile rispetto a linfociti primari umani i quali potrebbero presentare una variabilita dovuta, ad esempio, alle caratteristiche intrinseche dei donatori. Su queste cellule abbiamo studiato la variazione di proliferazione cellulare e l andamento del ciclo cellulare mediante FACS-analysis in presenza e non dell apparato protettore RayGuard durante l esposizione a campi elettromagnetici di 900 MHz per valutare se il sistema di protezione cellulare RayGuard può annullare o ridurre gli effetti delle NIR sulle cellule in coltura documentate in altre pubblicazioni Materiali e metodi COLTURE CELLULARI Linee cellulari leucemiche T umane CCRF-CEM, sono state coltivate in terreno di coltura RPMI 1640 con aggiunta di FCS 10%. Le cellule sono state coltivate in fiasche di coltura di 8 cm di diametro alla densita di 1x 10 6 cellule per capsula ed esposte a campi elettromagnetici a 900 MHz per 2, 4, 24, 48 ore in presenza ed in assenza di RayGuard. La stessa quantita di cellule e stata usata come controllo nello stesso incubatore al di fuori della cella TEM. Quale ulteriore sistema di controllo le cellule non esposte a campi sono state incubate in un incubatore diverso da quello che conteneva la cella TEM. SISTEMA DI ESPOSIZIONE CELLULARE A 900 MHz Le cellule sono state irradiate da un campo elettromagnetico prodotto dal generatore di segnale sinusoidale tra 800 e 1000 MHz con 5 dbm di potenza di uscita che generava un campo elettrico, calcolato, all interno della cella TEM di 4,89 V/m. Il campo elettromagnetico è stato prodotto per mezzo di un generatore di segnale, a larga banda e inviato ad una cella TEM (Transverse Elettro Magnetic) nella gamma di frequenze da 800 a 1000 MHz terminante con un carico opportunamente adattato per frequenze da 850 a 950 MHz con impedenza caratteristica di 75?. La cella TEM, (Fig. 1), è una linea di trasmissione di tre piani con le pareti laterali chiuse, per non permettere irradiazione di energia verso l esterno e quindi assicurarsi l isolamento elettromagnetico nell ambiente circostante. Progettata per frequenze maggiori di 800 MHz e impedenza caratteristica di 75? produce un campo elettromagnetico stabile all interno (0-2dBm). Per l esposizione delle cellule a campo in presenza del RayGuard quest ultimo e stato inserito all interno della cella TEM. E stata effettuata una mappatura del 16

18 campo all interno della cella allo scopo di verificare se esistevano perturbazioni del campo che potessero influenzare le esposizioni delle cellule nelle fiasche di coltura. ESPOSIZIONE SHAM Al fine di effettuare un controllo delle influenze delle apparecchiature sulle cellule in coltura ma senza somministrare il campo, cellule leucemiche (CCRF-CEM) sono state coltivate per 2, 4, 24 e 48 ore all interno della cella TEM ed al di fuori senza somministrare radiazione elettromagnetica a generatore spento con e senza RayGuard. Al termine dell esposizione sham si è proceduto, come con i campioni esposti ai test di proliferazione ed alla FACS analisi. TEST DI PROLIFERAZIONE CELLULARE 100? l/pozzetto di sospensione cellulare (5000 cellule) esposte e non, in presenza e in assenza del RayGuard, sono state aliquotate in una piastra ELISA 96 pozzetti. Per ciascun punto di esposizione sono stati preparati 12 pozzetti di lettura per ottenere valori statisticamente validi. Ad ogni pozzetto sono stati aggiunti 50? g di MTT (3-?4,5-dimetiltiazol-2-yl?-2,5-difenil tetrazolium bromide), a cui si e fatta seguire una incubazione di 4 ore a 37 C. L MTT viene scisso in maniera NADP/NADPH dipendente, da cellule metabolicamente attive, in sali di formazano che, insolubili in soluzione acquosa, formano precipitati violetti. In seguito sono stati aggiunti 100 microlitri di buffer di solubilizzazione (0.01M HCl, 10% SDS) e sono stati re-incubati a 37 C overnight. I cristalli di formazano vengono, così, solubilizzati e quantificati spettrofotometricamente ( 550nm- 690nm) mediante lettore di piastre ELISA. L intensità di colorazione è direttamente correlata alla quantità di cellule metabolicamente attive presenti nel pozzetto al momento dell aggiunta di MTT. L indice di proliferazione e stato calcolato facendo il rapporto tra la misura diretta del campione preso in esame ed uno di riferimento. La deviazione standard e stata calcolata secondo le regole classiche della propagazione dell errore. ANALISI CITOFLUORIMETRICA A FLUSSO (FACS) Allo scopo di determinare il quantitativo di DNA le cellule sono state coltivate per 2, 4, 24 e 48 ore, in assenza o in presenza di campo elettromagnetico e RayGuard, sono state fissate in alcool etilico 70% a 4 C per 30 min. I nuclei sono stati colorati con 25 ug/ml di ioduro di propidio e incubati con 1mg/ml di RNasi per 1 ora a 37 C. Il contenuto nucleare di DNA e stato determinato mediante citofluorimetro a flusso. Risultati TEST DI PROLIFERAZIONE Un uguale numero di cellule ( /ml di terreno di coltura) e stato usato per la coltivazione nelle condizioni sperimentali citate in materiali e metodi. Esaminando i risultati del test di proliferazione, che rivela il numero di cellule presenti al termine dell esperimento, si evidenzia che, nelle cellule esposte, si ha una diminuzione statisticamente significativa (p<0.01) del numero totale di cellule per esposizioni di 48 ore. Nessuna significativa differenza tra cellule esposte e non esposte e stata osservata per esposizioni a tempi piu brevi (2, 4, 24 ore) (Fig. 2). Le cellule coltivate all interno della cella TEM nelle stesse condizioni di coltura, ma senza la somministrazione del campo (sham) non mostrano alcuna differenza con il gruppo di cellule di controllo (Fig. 3), suggerendo che la cella TEM, da sola, non causa alcuna alterazione della proliferazione cellulare in assenza di campo elettromagnetico. Gli stessi risultati si ottengono nelle stesse condizioni sham ma in presenza di RayGuard all interno della cella TEM. 17

19 Il test di proliferazione su cellule coltivate all interno della cella TEM ed esposte al campo elettromagnetico, a 900 MHz in presenza del RayGuard, non mostra alcuna significativa differenza di proliferazione rispetto al controllo, anche dopo 48 ore di esposizione (Fig.4). Pertanto il RayGuard annulla l effetto dell esposizione a campo elettromagnetico sulla proliferazione cellulare. CITOMETRIA A FLUSSO (FACS Analysis) Allo scopo di verificare se tuttavia fossero presenti modificazioni delle fasi del ciclo cellulare, non riconducibili alla sola quantita di cellule, e stata effettuata la determinazione del contenuto di DNA cellulare e quindi della percentuale del numero delle cellule impegnate nelle varie fasi del ciclo cellulare mediante citometria a flusso. L analisi dei campioni esposti ha evidenziato un aumento significativo (p<0.01) (18.07% nelle cellule esposte a campi elettromagnetici e 3.89% nei controlli ) del numero di cellule in apoptosi a partire dalle due ore di esposizione, tale aumento si evidenzia anche a 24 (7.98% nelle cellule esposte a campi elettromagnetici e 4.03% nei controlli ) e 48 ore (3.38% nelle cellule esposte a campi elettromagnetici e 1.37% nei controlli ) di esposizione (p<0.05). Inoltre i campi elettromagnetici inducono un aumento significativo del numero di cellule in fase di duplicazione (39.63% nelle cellule esposte e 22.6% nei controlli) ed una riduzione significativa delle cellule bloccate (resting) (26.68% nelle cellule esposte e 40.06% nei controlli) (p<0.01) dopo 48 ore di esposizione. Per quanto riguarda gli effetti dei campi elettromagnetici in presenza di RayGuard, la FACSanalysis ha rivelato valori analoghi a quelli ottenuti nei controlli, sia per le cellule nelle varie fasi del ciclo cellulare sia per quanto riguarda la percentuale di cellule in apoptosi. Pertanto la presenza del RayGuard nella cella di esposizione determina l annullamento degli effetti che le emissioni elettromagnetiche causano nelle cellule ciclanti. (Tab.1 e Fig. 5) Discussione I meccanismi molecolari di controllo del ciclo cellulare sono stati oggetto, nel corso degli ultimi anni, di numerose ricerche anche grazie al crescere di informazioni sul ruolo da essi svolto nella genesi del cancro, una malattia che coinvolge cambiamenti dinamici del genoma. Potenziali effetti cancerogeni delle NIR, sia a bassa che ad alta frequenza sono stati ipotizzati sulla base degli effetti dimostrati in vari tipi di tumore (Byus et al, 1987; O Brien et al 1994, 1998; Liburdy et al, 1993;Cain et al, 1993) tra cui la leucemia linfatica cronica dei bambini (Uckun et al, 1995; Feychting e Ahlbom 1993). Tali dati dimostrano che le NIR possono avere effetto genotossico. E stato dimostrato che le microonde sono in grado di indurre tagli ( break) alla doppia elica del DNA e che rotture su singolo filamento del DNA sono spesso associate all insorgenza di tumori (Tice 1978; Ames 1989), all apoptosi (Walker et al. 1991; Prigent et al. 1993) e all invecchiamento (Hart e Setlow 1974). Effetti mutageni di bassi livelli di microonde (2.45 GHz calcolato come SAR 1.8 W/Kg) sulla sequenza di DNA nel cervello e nel testicolo di ratto sono stati dimostrati da Sarkar et al Lai e Singh 1995 hanno dimostrato che le microonde e campi non modulati (CW) causano rotture al DNA nel tessuto cerebrale e che queste rotture si verificano dopo 4 ore a seguito di una seconda esposizione in maniera dose-dipendente come anche riportato da Adey Evidenze cliniche suggeriscono che un difetto dei meccanismi di riparazione del danno al DNA e un processo fondamentale e necessario per la carcinogenesi. Inoltre Garaj-Vrhovac et al hanno dimostrato che lavoratori esposti a microonde con potenze di 10-50? W/cm2 mostrano il 27.9% di formazione di micronuclei a seguito di attivazione del processo apoptotico e il 31,5 % di 18

20 aberrazioni cromosomiche rispetto a soggetti di controllo che mostrano, invece, una incidenza nella formazione di micronuclei dell 1.8% ed aberrazioni cromosomiche del 1.5%. Al fine di verificare se il Ray Guard possa ridurre o eliminare gli effetti dannosi prodotti dalle NIR sono state esposte cellule tumorali a campi elettromagnetici a 900 MHz in presenza dello strumento. Cellule tumorali esposte a NIR diminuiscono progressivamente di numero rispetto alle colture di controllo. Questa diminuzione del numero di cellule in coltura e correlata ad una alterata proliferazione cellulare che deriva da una anormale duplicazione del corredo genetico (DNA) cui non fa seguito la divisione cellulare prevalentemente nei tempi di esposizione piu lunghi (48 ore). Questo fatto porta alla comparsa di cellule tumorigeniche che, se non eliminate attraverso il processo di morte cellulare programmata (apoptosi), potrebbero dare origine a cloni di cellule tumorali altamente aggressive. Infatti le cellule esposte a NIR nei tempi brevi mostrano un considerevole aumento delle cellule apoptotiche prevalentemente a 2 e 24 ore di esposizione. Questo dato suggerisce che le cellule rispondono immediatamente al segnale di danno indotto dai campi elettromagnetici attivando il processo apoptotico. Dal momento che l esposizione si protrae per tempi lunghi, le cellule sopravvissute che hanno evitato il processo apoptotico proseguono nella duplicazione genomica, dando origine alla selezione di cloni altamente aggressivi che hanno accumulato danni al DNA. Le colture cellulari esposte a campi elettromagnetici in presenza del RayGuard, mostrano una proliferazione cellulare e una percentuale di cellule nelle varie fasi del ciclo cellulare comparabile a quella delle cellule di controllo non esposte a campi elettromagnetici. La presenza del RayGuard durante l esposizione a NIR sembra neutralizzare gli effetti dannosi a livello genomico indotto dai campi elettromagnetici a 900 MHz. Ulteriori studi sui meccanismi biologici e molecolari sottesi a questo fenomeno dovranno essere condotti al fine di chiarire piu approfonditamente questi risultati preliminari. 19

COLTURE DI CELLULE LEUCEMICHE ESPOSTE A CAMPI ELETTROMAGNETICI, VALUTAZIONE DEGLI INDICI DI PROLIFERAZIONE E DEI PROFILI DI ESPRESSIONE GENICA

COLTURE DI CELLULE LEUCEMICHE ESPOSTE A CAMPI ELETTROMAGNETICI, VALUTAZIONE DEGLI INDICI DI PROLIFERAZIONE E DEI PROFILI DI ESPRESSIONE GENICA PROGETTO ISPESL/CNR: COLTURE DI CELLULE LEUCEMICHE ESPOSTE A CAMPI ELETTROMAGNETICI, VALUTAZIONE DEGLI INDICI DI PROLIFERAZIONE E DEI PROFILI DI ESPRESSIONE GENICA - INTRODUZIONE 2 - MATERIALI E METODI:..

Dettagli

elettrosmog radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti frequenze.

elettrosmog radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti frequenze. Con il termine elettrosmog si intende l'inquinamento elettromagnetico derivante da radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti quali quelle prodotte dalle infrastrutture di telecomunicazioni come la radiodiffusione

Dettagli

CAMPI ELETTROMAGNETICI: MISURE ED ESPERIMENTI COSA SONO I CAMPI ELETTROMAGNETICI (CEM): UNA BREVISSIMA INTRODUZIONE.

CAMPI ELETTROMAGNETICI: MISURE ED ESPERIMENTI COSA SONO I CAMPI ELETTROMAGNETICI (CEM): UNA BREVISSIMA INTRODUZIONE. CAMPI ELETTROMAGNETICI: MISURE ED ESPERIMENTI F. Bersani, P. Mesirca, D. Platano (mesirca@df.unibo.it; 051 2095304) COSA SONO I CAMPI ELETTROMAGNETICI (CEM): UNA BREVISSIMA INTRODUZIONE. Da sempre esistono

Dettagli

ONDE ELETTROMAGNETICHE

ONDE ELETTROMAGNETICHE ONDE ELETTROMAGNETICHE ONDE ELETTROMAGNETICHE Sono parte integrante dell ambiente in cui viviamo e lavoriamo Di origine artificiale (per esempio le onde radio, radar e nelle telecomunicazioni) Di origine

Dettagli

Studi su animali: i risultati

Studi su animali: i risultati Studi su animali: i risultati Gli studi su animali rappresentano un'opportunità per ottenere informazioni dettagliate sull'interazione tra campi elettromagnetici e sistemi viventi, nonchè l'intero insieme

Dettagli

Con il termine elettrosmogsi designa il presunto inquinamento derivante dalla formazione di campi elettromagnetici (CEM) dovuti a radiazioni

Con il termine elettrosmogsi designa il presunto inquinamento derivante dalla formazione di campi elettromagnetici (CEM) dovuti a radiazioni ELETTROSMOG Con il termine elettrosmogsi designa il presunto inquinamento derivante dalla formazione di campi elettromagnetici (CEM) dovuti a radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti, quali quelle prodotte

Dettagli

EFFETTI BIOLOGICI DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI

EFFETTI BIOLOGICI DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI EFFETTI BIOLOGICI DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI In questo capitolo analizzeremo le problematiche legate agli effetti che i campi elettromagnetici a radiofrequenza possono avere nei confronti dell uomo. Verranno,

Dettagli

Campi elettromagnetici e tumori: la risposta della IARC

Campi elettromagnetici e tumori: la risposta della IARC Page 1 of 5 Campi elettromagnetici e tumori: la risposta della IARC Nel maggio 2011 l Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) ha classificato i campi elettromagnetici a radiofrequenza tra

Dettagli

TOSSICOLOGIA. TOSSICO Ogni sostanza capace di provocare in un organismo modificazioni funzionali DANNOSE mediante una azione fisica o chimica.

TOSSICOLOGIA. TOSSICO Ogni sostanza capace di provocare in un organismo modificazioni funzionali DANNOSE mediante una azione fisica o chimica. TOSSICOLOGIA COS E UN FARMACO? - ogni sostanza capace di provocare in un organismo modificazioni funzionali mediante un azione fisica o chimica. - Per l OMS è farmaco una sostanza o un prodotto utilizzato

Dettagli

CAMPI ELETTROMAGNETICI

CAMPI ELETTROMAGNETICI CAMPI ELETTROMAGNETICI Che cos è un campo elettromagnetico? Un campo elettromagnetico è una regione dello spazio in cui c è tensione elettrica. È il caso, ad esempio, della regione di spazio in cui vi

Dettagli

Anno 1. ELETTROSMOG ( Inquinamento elettromagnetico )

Anno 1. ELETTROSMOG ( Inquinamento elettromagnetico ) Anno 1 ELETTROSMOG ( Inquinamento elettromagnetico ) Dispense preparate da : Tiziano Guerzoni In collaborazione con Sergio Berti ORGANIZZAZIONE DELLE DISPENSE Basi propedeutiche Effetti 1 BASI PROPEDEUTICHE

Dettagli

Como 3 aprile 2004 Gara nazionale qualificati Operatore elettronico per le telecomunicazioni 1. Seconda Prova

Como 3 aprile 2004 Gara nazionale qualificati Operatore elettronico per le telecomunicazioni 1. Seconda Prova Como 3 aprile 2004 Gara nazionale qualificati Operatore elettronico per le telecomunicazioni Si consiglia di leggere attentamente il testo proposto prima di segnare la risposta. Seconda Prova La prova

Dettagli

Aifm Associazione Italiana di Fisica Medica

Aifm Associazione Italiana di Fisica Medica RADIAZIONI PERICOLOSE PER LA SALUTE: VERO O FALSO? 1. Le radiazioni ionizzanti possono danneggiare l organismo dell uomo. Vero. Il danno provocato dalle radiazioni ionizzanti dipende da molti fattori,

Dettagli

ANTIAGING PROFILE. Valutazione globale dello stress ossidativo ANTIAGING PROFILE COS E ANTIAGING PROFILE? GUIDA ALLA LETTURA DEL TEST

ANTIAGING PROFILE. Valutazione globale dello stress ossidativo ANTIAGING PROFILE COS E ANTIAGING PROFILE? GUIDA ALLA LETTURA DEL TEST Cod. ID: Data: Paziente: ANTIAGING PROFILE Valutazione globale dello stress ossidativo ANTIAGING PROFILE COS E ANTIAGING PROFILE? GUIDA ALLA LETTURA DEL TEST LO STRESS OSSIDATIVO NOME COGNOME Cod. ID 215xxxxx

Dettagli

CAMPI ELETTROMAGNETICI E SALUTE PUBBLICA

CAMPI ELETTROMAGNETICI E SALUTE PUBBLICA Promemoria n. 263 Ottobre 2001 CAMPI ELETTROMAGNETICI E SALUTE PUBBLICA Campi a frequenza estremamente bassa e cancro Nel 1996, l Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha avviato il Progetto internazionale

Dettagli

GLI EFFETTI BIOLOGICI DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE: dalla teoria a una esperienza di ricerca

GLI EFFETTI BIOLOGICI DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE: dalla teoria a una esperienza di ricerca GLI EFFETTI BIOLOGICI DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE: dalla teoria a una esperienza di ricerca Le onde elettromagnetiche Le onde elettromagnetiche pervadono invisibilmente il nostro ambiente. Non ne abbiamo

Dettagli

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati.

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. Biotecnologie ed OGM Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. COSA SONO LE BIOTECNOLOGIE? Si dicono Biotecnologie i metodi tecnici che permettono lo sfruttamento di sistemi

Dettagli

Disturbi e schermature

Disturbi e schermature Disturbi e schermature Introduzione Cause di degrado di un segnale: il rumore,, un contributo legato alla fisica del moto dei portatori di carica nei dispositivi, descritto da leggi statistiche; Filtraggio

Dettagli

Lo sviluppo del cancro è un processo complesso che coinvolge parecchi cambiamenti nella stessa cellula staminale. Poiché tutte le cellule staminali

Lo sviluppo del cancro è un processo complesso che coinvolge parecchi cambiamenti nella stessa cellula staminale. Poiché tutte le cellule staminali Tumore Cos è il tumore? Il tumore o neoplasia (dal greco neo,, nuovo, e plasìa,, formazione), o cancro se è maligno, è una classe di malattie caratterizzate da una incontrollata riproduzione di alcune

Dettagli

INVECCHIAMENTO come PROCESSO FISIOLOGICO INVECCHIAMENTO DOVUTO ALL INSORGENZA DI PATOLOGIE. - malattie cardiovascolari - cancro

INVECCHIAMENTO come PROCESSO FISIOLOGICO INVECCHIAMENTO DOVUTO ALL INSORGENZA DI PATOLOGIE. - malattie cardiovascolari - cancro INVECCHIAMENTO come PROCESSO FISIOLOGICO INVECCHIAMENTO DOVUTO ALL INSORGENZA DI PATOLOGIE - malattie cardiovascolari - cancro Il processo di BIOSENESCENZA implica le caratteristiche seguenti: 1. è deleterio

Dettagli

LE AREE TEMATICHE : L INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO

LE AREE TEMATICHE : L INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO LE AREE TEMATICHE : L INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO Quando si parla di inquinamento elettromagnetico o più comunemente elettrosmog ci si riferisce alle alterazioni del campo magnetico naturale generate

Dettagli

Metodi per l analisi morfo-funzionale delle cellule Prof. Marisa Levi Parte 5

Metodi per l analisi morfo-funzionale delle cellule Prof. Marisa Levi Parte 5 Metodi per l analisi morfo-funzionale delle cellule Prof. Marisa Levi Parte 5 Colture cellulari Un organismo è un sistema molto complesso, costituito da organi, che a loro volta sono costituiti da diversi

Dettagli

Le grosse elettrocalamite per il sollevamento o la cernita di materiali ferrosi rientrano tra le sorgenti pericolose?

Le grosse elettrocalamite per il sollevamento o la cernita di materiali ferrosi rientrano tra le sorgenti pericolose? Un antenna WiFi posizionata nella tromba delle scale, che quindi fornisce il segnale a più piani, può causare danni alle persone e in particolare ai bambini? Non ci sono evidenze scientifiche di danni

Dettagli

Energetic Building Biology. Energia Elettromagnetica

Energetic Building Biology. Energia Elettromagnetica Energetic Building Biology Energia Elettromagnetica CEM - effetti sulla salute umana, cenni sulle indagini epidemiologiche e sui test biologici Negli anni 50 l inquinamento elettromagnetico (il cosiddetto

Dettagli

Tecniche di Misura e Strumentazione per l adeguamento alle nuove

Tecniche di Misura e Strumentazione per l adeguamento alle nuove Tecniche di Misura e Strumentazione per l adeguamento alle nuove Normative Alessandro ROGOVICH Dept. of Information Engineering, Pisa University, Pisa, Italy Microwave & Radiation Laboratory alessandro.rogovich@iet.unipi.it

Dettagli

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi generali Metodi mirati Scoperta e sviluppo di nuovi

Dettagli

ELEMENTI DI EZIOPATOGENESI DELLE MALATTIE UMANE. Corso di Laurea Magistrale in Farmacia

ELEMENTI DI EZIOPATOGENESI DELLE MALATTIE UMANE. Corso di Laurea Magistrale in Farmacia ELEMENTI DI EZIOPATOGENESI DELLE MALATTIE UMANE Corso di Laurea Magistrale in Farmacia A.A. 2013-2014 -seconda sessione: dal 16 giugno al 31 luglio 2014 -terza sessione: dal 1 al 30 settembre 2014 sessione

Dettagli

I test di laboratorio per la valutazione dello stress ossidativo (d-roms test) e delle difese antiossidanti (BAP test)

I test di laboratorio per la valutazione dello stress ossidativo (d-roms test) e delle difese antiossidanti (BAP test) I test di laboratorio per la valutazione dello stress ossidativo (d-roms test) e delle difese antiossidanti (BAP test) E ampiamente riconosciuto dalla comunità scientifica che lo stress ossidativo gioca

Dettagli

Misure di compatibilità elettromagnetica (EMC: ElectroMagnetic Compatibility)

Misure di compatibilità elettromagnetica (EMC: ElectroMagnetic Compatibility) Misure di compatibilità elettromagnetica (EMC: ElectroMagnetic Compatibility) Compatibilità Elettromagnetica sta ad indicare l idoneità di un apparecchio o di un sistema a funzionare nel proprio campo

Dettagli

EFFETTI BIOLOGICI DELLE RADIAZIONI

EFFETTI BIOLOGICI DELLE RADIAZIONI EFFETTI BIOLOGICI DELLE RADIAZIONI Asp 2- Caltanissetta- Dott.ssa G. Di Franco Dirigente medico U.O. Radioterapia San Cataldo RADIAZIONI IONIZZANTI Radiazioni capaci di causare direttamente o indirettamente

Dettagli

DARTSCH SCIENTIFIC GMBH. Istituto di Sistemi di Test Biologici Cellulari. qui certifica che il prodotto chiamato. Mini-Rayonex

DARTSCH SCIENTIFIC GMBH. Istituto di Sistemi di Test Biologici Cellulari. qui certifica che il prodotto chiamato. Mini-Rayonex DARTSCH SCIENTIFIC GMBH Istituto di Sistemi di Test Biologici Cellulari qui certifica che il prodotto chiamato Mini-Rayonex Prodotto e distribuito da Rayonex Bomedical GmbH a 57368 Lennestadt Germania

Dettagli

Fondazione Ordine degli Ingegneri

Fondazione Ordine degli Ingegneri Istituto Nazionale B. Ramazzini Centro di Ricerca sul Cancro Cesare Maltoni Effetti sulla salute dei campi elettromagnetici ad alta frequenza Fondazione Ordine degli Ingegneri Milano, 16 maggio 2014 Dott.

Dettagli

La Radiazione da Raggi Ultravioletti di origine solare

La Radiazione da Raggi Ultravioletti di origine solare La Radiazione da Raggi Ultravioletti di origine solare (1) Premessa L esposizione del corpo umano alla radiazione solare è un evento naturale, entro certi limiti inevitabile e responsabile di pressione

Dettagli

Servizio di Terapia Strumentale Cinesiologia - Riabilitazione

Servizio di Terapia Strumentale Cinesiologia - Riabilitazione Servizio di Terapia Strumentale Cinesiologia - Riabilitazione Istituto di Medicina dello Sport CONI - F.M.S.I Centro Interuniversitario di Studi e Ricerche in Medicina dello Sport Sede di Bologna PULSED

Dettagli

Il rischio cancerogeno e mutageno

Il rischio cancerogeno e mutageno Il rischio cancerogeno e mutageno Le sostanze cancerogene Un cancerogeno è un agente capace di provocare l insorgenza del cancro o di aumentarne la frequenza in una popolazione esposta. Il cancro è caratterizzato

Dettagli

Note introduttive sullo Scenar

Note introduttive sullo Scenar Note introduttive sullo Scenar Informazioni estratte da letture di Dott. A.N.Revenko, dott.ssa G.V.Subbotina, Dott. I.V.Semikatov Una delle più frequenti domande che ci sentiamo porre dai pazienti è: quale

Dettagli

Risonanza Magnetica Nucleare: quale futuro?

Risonanza Magnetica Nucleare: quale futuro? Università degli Studi di Messina Dipartimento di Protezionistica Ambientale, Sanitaria, Sociale ed Industriale Scuola di Specializzazione in Fisica Sanitaria Risonanza Magnetica Nucleare: quale futuro?

Dettagli

Campagna Qual è la MIA PCR? www.whatismypcr.org

Campagna Qual è la MIA PCR? www.whatismypcr.org Campagna Qual è la MIA PCR? www.whatismypcr.org Le domande sulla PCR rivolte con maggior frequenza Autore: Dott. Michael Mauro, Professore di Medicina della Divisione di Ematologia e Oncologia medica;

Dettagli

SPETTROSCOPIA MOLECOLARE

SPETTROSCOPIA MOLECOLARE SPETTROSCOPIA MOLECOLARE La spettroscopia molecolare studia l assorbimento o l emissione delle radiazioni elettromagnetiche da parte delle molecole. Il dato sperimentale che si ottiene, chiamato rispettivamente

Dettagli

LA BIORISONANZA SECONDO PAUL SCHMIDT E RAYOSCAN LA METODOLOGIA DI TEST PIU ATTUALE

LA BIORISONANZA SECONDO PAUL SCHMIDT E RAYOSCAN LA METODOLOGIA DI TEST PIU ATTUALE LA BIORISONANZA SECONDO PAUL SCHMIDT E RAYOSCAN LA METODOLOGIA DI TEST PIU ATTUALE COMPRENDERE LA TERAPIA QUANTICA PER CAPIRE LA BIORISONANZA Il termine terapia quantica fa riferimento alle pratiche mediche

Dettagli

Biomarkers per la diagnosi precoce di tumori

Biomarkers per la diagnosi precoce di tumori Università degli Studi di Bari Aldo Moro Dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Biofarmaceutica Biomarkers per la diagnosi precoce di tumori Dott.ssa Maria Luana Poeta Cos è un Tumore Omeostasi Tissutale

Dettagli

Commento ai dati sperimentali su Stamina

Commento ai dati sperimentali su Stamina Commento ai dati sperimentali su Stamina Sono un ricercatore, impegnato da più di dieci anni in progetti di immunologia dei tumori e terapia genica. Nel momento in cui credo di avere raggiunto un risultato

Dettagli

RISCHI DA CAMPI ELETTROMAGNETICI E SISTEMI WI-FI

RISCHI DA CAMPI ELETTROMAGNETICI E SISTEMI WI-FI RISCHI DA CAMPI ELETTROMAGNETICI E SISTEMI WI-FI PRINCIPALI FONTI DI CAMPI ELETTROMAGNETICI: ELETTRODOTTI ELETTRODOMESTICI TELEFONIA MOBILE RETI DATI WIRELESS ANTENNE RADIO BC 1 IL CAMPO ELETTRICO È una

Dettagli

Campi magnetici. in terapia fisica

Campi magnetici. in terapia fisica Campi magnetici in terapia fisica I Campi Magnetici Pulsanti propriamente detti (cioè i CMP dotati di opportune ed efficaci caratteristiche in termini di dose, frequenza, modalità di emissione, modalità

Dettagli

IMPLEMENTAZIONE DELLE POLITICHE AMBIENTALI, ASPETTI EMPIRICI: ANALISI DEL RISCHIO AMBIENTALE

IMPLEMENTAZIONE DELLE POLITICHE AMBIENTALI, ASPETTI EMPIRICI: ANALISI DEL RISCHIO AMBIENTALE IMPLEMENTAZIONE DELLE POLITICHE AMBIENTALI, ASPETTI EMPIRICI: ANALISI DEL RISCHIO AMBIENTALE 1. L analisi del rischio ambientale Concetto di rischio Il concetto di rischio si riferisce in modo generale

Dettagli

Metodi di conta microbica

Metodi di conta microbica Metodi di conta microbica esistono differenti metodiche per la determinazione quantitativa dei microrganismi tecniche colturali e non colturali conta diretta ed indiretta il tipo di microrganismo/i ed

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE Servizio Risorse Umane e Relazioni Sindacali delegato dal Direttore Generale dell Azienda con

Dettagli

Attivitá e cinetica enzimatica

Attivitá e cinetica enzimatica Attivitá e cinetica enzimatica PAS : Classe di insegnamento A60 Biologia e scienze A.A. 2013/2014 09/05/2014 Cinetica Enzimatica La cinetica enzimatica è misurata come velocità di conversione del substrato

Dettagli

Trasformatore di corrente (TA)

Trasformatore di corrente (TA) Sensori di corrente Il modo più semplice di eseguire la misura di corrente è il metodo volt-amperometrico, in cui si misura la caduta di tensione su di una resistenza di misura percorsa dalla corrente

Dettagli

Campi Elettromagnetici in Alta Frequenza. Sorgenti, Misure, Effetti, Normativa

Campi Elettromagnetici in Alta Frequenza. Sorgenti, Misure, Effetti, Normativa Campi Elettromagnetici in Alta Frequenza Sorgenti, Misure, Effetti, Normativa Campi elettromagnetici ad alta frequenza I campi elettromagnetici non ionizzanti (sorgenti NIR) hanno una banda compresa tra

Dettagli

CAMPI ELETTROMAGNETICI

CAMPI ELETTROMAGNETICI Riferimenti Normativi Decreto Legislativo 81/2008 come modificato da D. Lgs. 106/09 TITOLO VIII AGENTI FISICI Capo IV Protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a campi elettromagnetici Art. 207

Dettagli

Campi elettromagnetici: conoscenze attuali e misure a Pavia

Campi elettromagnetici: conoscenze attuali e misure a Pavia Campi elettromagnetici: conoscenze attuali e misure a Pavia Gli esseri viventi sono da sempre esposti alle radiazioni naturali prodotte dalla Terra, dall atmosfera e dal Sole: raggi cosmici, radiazioni

Dettagli

Riequilibrare il proprio organismo con gli schermi selettivi Tecnostan

Riequilibrare il proprio organismo con gli schermi selettivi Tecnostan Riequilibrare il proprio organismo con gli schermi selettivi Tecnostan DOTT. GRIMALDI I segnali elettrici sono chiaramente importanti nel controllo di tutti i processi biologici e nella trasmissione di

Dettagli

SISTEMA RIPRODUTTIVO TOSSICITA RIPRODUTTIVA

SISTEMA RIPRODUTTIVO TOSSICITA RIPRODUTTIVA TOSSICITA RIPRODUTTIVA disfunzione indotta da sostanze xenobiotiche che colpiscono i processi di gametogenesi dal loro stadio più precoce all impianto del prodotto del concepimento nell endometrio. La

Dettagli

Biologia Cellulare e DNA «Bigino»

Biologia Cellulare e DNA «Bigino» Biologia Cellulare e DNA «Bigino» Giulio Barigelletti www.baveno.net Premesse 2 Sempre più frequentemente si sente parlare di DNA, Proteine, Amminoacidi, etc., relazionati all esistenza dell essere umano.

Dettagli

Caratterizzazione biologica del tessuto cutaneo in seguito ad omogeneizzazione

Caratterizzazione biologica del tessuto cutaneo in seguito ad omogeneizzazione Caratterizzazione biologica del tessuto cutaneo in seguito ad omogeneizzazione V. Purpura 1, M. Ghetti 1, E. Bondioli 1, P. Minghetti 1, D. Melandri 1, M. Riccio 2 Accademia del Lipofilling Centro Studi

Dettagli

CAMPI ELETTROMAGNETICI

CAMPI ELETTROMAGNETICI CAMPI ELETTROMAGNETICI EFFETTI SANITARI Nembro 9 ottobre 2007 Dr. Pietro Imbrogno Dr.ssa Lucia Antonioli Area Dipartimentale SALUTE E AMBIENTE Esposizione ai campi elettromagnetici L umanità è sempre stata

Dettagli

NUTRIGENOMICA :foresight bio-tecnologico Paolo Manzelli pmanzelli@gmail.com : www.egocreanet.it ; www.edscuola.it/lre.html

NUTRIGENOMICA :foresight bio-tecnologico Paolo Manzelli pmanzelli@gmail.com : www.egocreanet.it ; www.edscuola.it/lre.html NUTRIGENOMICA :foresight bio-tecnologico Paolo Manzelli pmanzelli@gmail.com : www.egocreanet.it ; www.edscuola.it/lre.html http://www.medicinalive.com/wp-content/uploads/2008/07/nutrigenomica.jpg Ippocrate

Dettagli

La formazione nell ambito della norma CEI 11-27 e la valutazione del rischio campi elettromagnetici

La formazione nell ambito della norma CEI 11-27 e la valutazione del rischio campi elettromagnetici La formazione nell ambito della norma CEI 11-27 e la valutazione del rischio campi elettromagnetici Ing. Ciro Ruocco Responsabile ANCORS Angri CR Elettroambiente relation1@tin.it Battipaglia, 21 Maggio

Dettagli

La prevenzione primaria e secondaria delle malattie allergiche

La prevenzione primaria e secondaria delle malattie allergiche La prevenzione primaria e secondaria delle malattie allergiche Negli ultimi decenni la frequenza delle malattie allergiche in Italia e nel mondo ha subìto un continuo aumento, dando luogo a quella che

Dettagli

5-Misurazione di campi elettrici e magnetici

5-Misurazione di campi elettrici e magnetici 5-Misurazione di campi elettrici e magnetici 5.1 Tecniche di misura e strumentazione Nel corso della nostra analisi abbiamo misurato il campo magnetico generato da elettrodotti e dato che si tratta di

Dettagli

LA NUOVA TECNOLOGIA DI TERAPIA AD ONDE MILLIMETRICHE AKTom

LA NUOVA TECNOLOGIA DI TERAPIA AD ONDE MILLIMETRICHE AKTom LA NUOVA TECNOLOGIA DI TERAPIA AD ONDE MILLIMETRICHE AKTom per il trattamento integrato di qualsiasi disturbo fisico e psicologico Da 30 anni la terapia MMW EHF è studiata in Russia sulla base di centinaia

Dettagli

RADIAZIONI RADIAZIONI IONIZZANTI RADIAZIONI IONIZZANTI

RADIAZIONI RADIAZIONI IONIZZANTI RADIAZIONI IONIZZANTI RADIAZIONI Le radiazioni ionizzanti sono quelle onde elettromagnetiche in grado di produrre coppie di ioni al loro passaggio nella materia (raggi X, raggi gamma, raggi corpuscolari). Le radiazioni non

Dettagli

USO DIAGNOSTICO E DI COMPLESSI METALLICI

USO DIAGNOSTICO E DI COMPLESSI METALLICI USO DIAGNOSTICO E DI COMPLESSI METALLICI Uso diagnostico di complessi di gadolinio La Risonanza Magnetica e un fenomeno che accade quando i nuclei di alcuni atomi immersi in un campo magnetico statico

Dettagli

Danni somatici si manifestano direttamente a carico dell individuo irradiato. Si dividono in A) Effetti Stocastici B) Effetti Deterministici

Danni somatici si manifestano direttamente a carico dell individuo irradiato. Si dividono in A) Effetti Stocastici B) Effetti Deterministici LEZIONE 7 EFFETTI BIOLOGICI DELLE RADIAZIONI IONIZZANTI Danni somatici si manifestano direttamente a carico dell individuo irradiato. Si dividono in A) Effetti Stocastici B) Effetti Deterministici Effetti

Dettagli

Analogico: rappresentano grandezze fisiche che variano

Analogico: rappresentano grandezze fisiche che variano condizionamento e conversione dei segnali Introduzione I segnali forniti dagli elementi sensibili di misura richiedono specifici trattamenti (condizionamento) prima del campionamento e della conversione

Dettagli

Proliferazione e morte cellulare sono eventi fisiologici

Proliferazione e morte cellulare sono eventi fisiologici MORTE CELLULARE Proliferazione e morte cellulare sono eventi fisiologici Omeostasi tissutale (di tessuti dinamici) Sviluppo embrionale Eliminazione di strutture corporee inutili - Fasi di scultura/rimodellamento

Dettagli

Viaggio tra le ONDE PER SAPERNE DI PIU

Viaggio tra le ONDE PER SAPERNE DI PIU PER SAPERNE DI PIU Su queste tematiche esiste una notevole pubblicistica, di seguito si segnalano alcuni siti web di valenza istituzionale, che si occupano di salute e di ambiente e quindi anche dell argomento

Dettagli

I CAMPI AD ALTA FREQUENZA

I CAMPI AD ALTA FREQUENZA MERCOLEDÌ 14 OTTOBRE 2015 CAMPI ELETTROMAGNETICI (CEM) IN CASA, NELL AMBIENTE, NELLA SANITÀ, NELL INDUSTRIA: NOI IN UN MONDO DI ONDE I CAMPI AD ALTA FREQUENZA RELATORE: FEDERICO MOLINA DR.SSA ANNA MARIA

Dettagli

Sicurezza nel Laboratorio: Radiazioni non ionizzanti

Sicurezza nel Laboratorio: Radiazioni non ionizzanti Sicurezza nel Laboratorio: Radiazioni non ionizzanti Per questo corso non si consiglia nessun libro di testo t pertanto t il file contiene sia pagine didattiche sia pagine di approfondimento messe a punto

Dettagli

Compatibilità elettromagnetica (ambientale)

Compatibilità elettromagnetica (ambientale) Compatibilità elettromagnetica (ambientale) Contenuto Qualsiasi tensione elettrica provoca campi elettrici, qualsiasi corrente elettrica provoca campi magnetici. Poiché anche tutte le funzioni del corpo

Dettagli

Effetti di correnti ad alta frequenza e bassa intensità: biostimolazione e rigenerazione cellulare

Effetti di correnti ad alta frequenza e bassa intensità: biostimolazione e rigenerazione cellulare UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA Dipartimento di Anatomia e Fisiologia Umana Department of Human Anatomy and Physiology Effetti di correnti ad alta frequenza e bassa intensità: biostimolazione e rigenerazione

Dettagli

NORMATIVA REGIONALE IN MATERIA DI PREVENZIONE DELL'INQUINAMENTO DA CAMPI ELETTROMAGNETICI

NORMATIVA REGIONALE IN MATERIA DI PREVENZIONE DELL'INQUINAMENTO DA CAMPI ELETTROMAGNETICI LEGGE REGIONALE N. 30 DEL 05-04-2000 REGIONE BASILICATA NORMATIVA REGIONALE IN MATERIA DI PREVENZIONE DELL'INQUINAMENTO DA CAMPI ELETTROMAGNETICI Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA N.

Dettagli

Human Tecar Physio TT. Si apre una nuova fisioterapia per il benessere e il recupero della forma

Human Tecar Physio TT. Si apre una nuova fisioterapia per il benessere e il recupero della forma Istituto di Medicina Human Tecar è partner tecnico di e Scienza dello Sport Human Tecar Physio TT. Si apre una nuova fisioterapia per il benessere e il recupero della forma Tecnologia innovativa per il

Dettagli

Fisica Applicata, Area Infermieristica, M. Ruspa ELETTROMAGNETISMO

Fisica Applicata, Area Infermieristica, M. Ruspa ELETTROMAGNETISMO ELETTROMAGNETISMO Seconda legge di Ohm Seconda legge di Ohm La resistenza elettrica di un conduttore di sezione S e lunghezza l si calcola come: Unità di misura: R = resistenza elettrica in Ω l = lunghezza

Dettagli

Human Tecar Physio TT. Si apre una nuova fisioterapia per il benessere e il recupero della forma

Human Tecar Physio TT. Si apre una nuova fisioterapia per il benessere e il recupero della forma Istituto di Medicina Human Tecar è partner tecnico di e Scienza dello Sport Human Tecar Physio TT. Si apre una nuova fisioterapia per il benessere e il recupero della forma Tecnologia innovativa per il

Dettagli

DOSIMETRIA e primi cenni di radioprotezione

DOSIMETRIA e primi cenni di radioprotezione DOSIMETRIA e primi cenni di radioprotezione Effetti biologici delle radiazioni Range, esposizione Dose assorbita, equivalente, efficace Danno biologico Dosi limite e radioprotezione pag.1 Le radiazioni

Dettagli

Analisi Bioelettronica ATC 330 ed effetti di Vibracell sul Terreno Cellulare

Analisi Bioelettronica ATC 330 ed effetti di Vibracell sul Terreno Cellulare Analisi Bioelettronica ATC 330 ed effetti di Vibracell sul Terreno Cellulare Questa analisi ha misurato alcuni parametri elettrochimici ed energetici di Vibracell, al fine di poterne valutare i livelli

Dettagli

Human Tecar Physio TT. Si apre una nuova fisioterapia per il benessere e il recupero della forma

Human Tecar Physio TT. Si apre una nuova fisioterapia per il benessere e il recupero della forma Istituto di Medicina Human Tecar è partner tecnico di e Scienza dello Sport Human Tecar Physio TT. Si apre una nuova fisioterapia per il benessere e il recupero della forma Tecnologia innovativa per il

Dettagli

CONOSCERE I RISCHI, COME PREVENIRLI E CONTROLLARLI REGGIO EMILIA 4 DICEMBRE 2013. Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro

CONOSCERE I RISCHI, COME PREVENIRLI E CONTROLLARLI REGGIO EMILIA 4 DICEMBRE 2013. Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro CAMPI ELETTROMAGNETICI: CONOSCERE I RISCHI, COME PREVENIRLI E CONTROLLARLI REGGIO EMILIA 4 DICEMBRE 2013 Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro 1 Generalità sui campi elettromagnetici L evoluzione

Dettagli

La valutazione dei rischi da campi elettromagnetici in ambiente lavorativo

La valutazione dei rischi da campi elettromagnetici in ambiente lavorativo La valutazione dei rischi da campi elettromagnetici in ambiente lavorativo Generalità sui campi elettromagnetici (CEM) Campi elettromagnetici naturali Campo elettrico Campo magnetico Campi elettromagnetici

Dettagli

NUMERO DI SITI DI TELEFONIA CELLULARE E RADIOTELEVISIVI PRESENTI NEL LAZIO

NUMERO DI SITI DI TELEFONIA CELLULARE E RADIOTELEVISIVI PRESENTI NEL LAZIO NUMERO DI SITI DI TELEFONIA CELLULARE E RADIOTELEVISIVI PRESENTI NEL LAZIO Anno 2014 Inquadramento del tema L esposizione a campi elettromagnetici (CEM) associata al rischio per la salute rappresenta una

Dettagli

COMUNE DI ERACLEA DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA CAMPI ELETTROMAGNETICI

COMUNE DI ERACLEA DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA CAMPI ELETTROMAGNETICI SEDE LEGALE: piazza Garibaldi, 54 30020 Eraclea (VE) DOCUMENTO VALUTAZIONE DEI RISCHI DA CAMPI ELETTROMAGNETICI Redatto ai sensi: Titolo VIII, Capitolo IV del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 e s.m.i. Prot.

Dettagli

Analisi Ambientale del Distretto Conciario Toscano. Scheda 3 Inquinamento elettromagnetico

Analisi Ambientale del Distretto Conciario Toscano. Scheda 3 Inquinamento elettromagnetico Analisi Ambientale del Distretto Conciario Toscano Scheda 3 Inquinamento elettromagnetico Indice 1. Basse frequenze... 79 2. RadioFrequenze e MicroOnde... 84 3. Attività ARPAT nel Distretto, Pareri SRB...

Dettagli

Antenne per i telefoni cellulari

Antenne per i telefoni cellulari Antenne per i telefoni cellulari annamaria.cucinotta@unipr.it http://www.tlc.unipr.it/cucinotta 1 Requisiti terminali mobili I principali vincoli da tenere in conto nella progettazione di un antenna per

Dettagli

La cellula. Copyright (c) by W. H. Freeman and Company

La cellula. Copyright (c) by W. H. Freeman and Company La cellula Gli organismi contengono organi, gli organi sono costituiti da tessuti, i tessuti sono composti da cellule e le cellule sono formate da molecole Evoluzione molecolare L evoluzione è un processo

Dettagli

Premesse. Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico:

Premesse. Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico: Premesse 2 Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico: Su 8 molecole che presentano potenzialità terapeutiche solo 1, solitamente,

Dettagli

Franco Patrone DIMI, Università di Genova

Franco Patrone DIMI, Università di Genova PRINCIPI DI ONCOLOGIA GERIATRICA Franco Patrone DIMI, Università di Genova Genova, 16 Ottobre 2010 I Tumori nell Anziano: Dimensioni del Problema Più del 50 % dei tumori si manifestano tra i 65 e i 95

Dettagli

Divulgato gratis da www.aldexnapoli.com Le onde elettromagnetiche, un pericolo per la salute.fonte articolo www.lanaturaticura.com

Divulgato gratis da www.aldexnapoli.com Le onde elettromagnetiche, un pericolo per la salute.fonte articolo www.lanaturaticura.com Divulgato gratis da www.aldexnapoli.com Le onde elettromagnetiche, un pericolo per la salute.fonte articolo www.lanaturaticura.com Tutti hanno almeno un telefono fisso, un cellulare o connessione internet

Dettagli

ID55/2005 PROGETTO R&S Lo sviluppo di nuovi inibitori delle istone deacetilasi per un approccio epigenetico alla terapia dei tumori.

ID55/2005 PROGETTO R&S Lo sviluppo di nuovi inibitori delle istone deacetilasi per un approccio epigenetico alla terapia dei tumori. SCHEDE TECNICHE INTERVENTI CONCLUSI ATI CONGENIA - CONGENIA Srl Milano - DAC Srl Milano - NIKEM RESEARCH Srl Bollate MI - ISTITUTO EUROPEO DI ONCOLOGIA Milano - ISTITUTO FIRC DI ONCOLOGIA MOLECOLARE Milano

Dettagli

IL RISCHIO BIOLOGICO

IL RISCHIO BIOLOGICO LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA IL RISCHIO BIOLOGICO protocollo d intesa 5 febbraio 2015 ASL Brescia ASL Vallecamonica Sebino - Direzione Territoriale del Lavoro Ufficio Scolastico

Dettagli

Sviluppo di un tumore

Sviluppo di un tumore TUMORI I tumori Si tratta di diversi tipi di malattie, che hanno cause diverse e che colpiscono organi e tessuti differenti Caratteristica di tutti i tumori è la proliferazione incontrollata di cellule

Dettagli

Riducete subito la vostra esposizione alle radiazioni dei telefoni cellulari!

Riducete subito la vostra esposizione alle radiazioni dei telefoni cellulari! Riducete subito la vostra esposizione alle radiazioni dei telefoni cellulari! L esposizione alle radiazioni dei telefoni cellulari è realmente pericolosa per la salute? L industria delle telecomunicazioni

Dettagli

U.O. FISICA SANITARIA

U.O. FISICA SANITARIA REGIONE LAZIO AZIENDA SANITARIA LOCALE VITERBO U.O. FISICA SANITARIA RADIAZIONI IONIZZANTI E LASER IN AMBIENTE MEDICALE (Informazioni a cura del Dott. L. Chiatti) 1 Parametri caratteristici della radiazione

Dettagli

La sicurezza degli impianti elettrici nei locali ad uso medico. 1. Generalità

La sicurezza degli impianti elettrici nei locali ad uso medico. 1. Generalità La sicurezza degli impianti elettrici nei locali ad uso medico. Generalità Il paziente all'interno di un locale ad uso medico è sottoposto ad una serie di pericoli di natura elettrica sicuramente maggiori

Dettagli

LINEE DI RICERCA SOSTENUTE DAL 5xMILLE 2013

LINEE DI RICERCA SOSTENUTE DAL 5xMILLE 2013 LINEE DI RICERCA SOSTENUTE DAL 5xMILLE 2013 I Ricercatori del Centro di Genomica e Bioinformatica Traslazionale stanno lavorando a linee di ricerca legate a 1. Sclerosi Multipla 2. Tumore della Prostata

Dettagli

Principi costruttivi e progettazione di Gioacchino Minafò IW9 DQW. Tratto dal sito web WWW.IT9UMH.ALTERVISTA.ORG

Principi costruttivi e progettazione di Gioacchino Minafò IW9 DQW. Tratto dal sito web WWW.IT9UMH.ALTERVISTA.ORG Principi costruttivi e progettazione di Gioacchino Minafò IW9 DQW Le antenne a quadro (o telaio) Il principio di funzionamento di un'antenna a quadro è differente da quello delle comuni antenne filari

Dettagli

Scritto da RyderItalia Mercoledì 12 Maggio 2010 11:19 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Novembre 2010 15:57

Scritto da RyderItalia Mercoledì 12 Maggio 2010 11:19 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Novembre 2010 15:57 LA TERAPIA METRONOMICA Per oltre mezzo secolo, la terapia sistemica per i tumori è stata caratterizzata dalla somministrazione dei farmaci chemioterapici. La maggior parte di questi farmaci ha lo scopo

Dettagli

NOTE TECNICHE. I kit telefonici sono composti da: -unità interne. -unità esterna. -alimentatori switching. -antenne

NOTE TECNICHE. I kit telefonici sono composti da: -unità interne. -unità esterna. -alimentatori switching. -antenne Skylink Engineering Sas Via XXIV Maggio, 2-20035 Lissone (MI) Tel. 039/245.74.92 - Fax. 039/245.75.91 www.skylinksas.com - info@skylinksas.com NOTE TECNICHE I kit telefonici consentono di portare i segnali

Dettagli