Ci si ammala a causa dell'elettrosmog!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ci si ammala a causa dell'elettrosmog!"

Transcript

1

2 Ci si ammala a causa dell'elettrosmog! Cos'è l'elettrosmog? Elettrosmog è il termine usato per la descrizione dell'inquinamento ambientale dovuto ai campi elettromagnetici. Alla fine degli anni settanta è cominciata la ricerca sistematica sugli influssi elettromagnetici esercitati su uomo ed ambiente. Per rendere più comprensibile la presenza dei campi onnipresenti si utilizza il termine smog, ormai entrato nel linguaggio comune, formato dalla combinazione di due parole inglesi: smoke (fumo) e fog (nebbia). Lo smog provocato dall'inquinamento atmosferico può essere odorato e visto, mentre la presenza nell'ambiente di campi elettromagnetici si sottrae alla nostra percezione diretta. Per questo siamo costretti ad affrontare la discussione condotta emozionalmente con strumenti affidabili, metodi di misurazione e persone competenti. Il corpo umano - una macchina perfetta In condizioni normali e senza influssi esterni o interni, il corpo si trova in equilibrio armonico. In questa situazione la persona si sente sana, rilassata e bene. Se questo equilibrio viene a mancare a causa di influssi negativi esterni, l'organismo si regolarizza con diversi meccanismi di controllo per riportare la condizione allo stato naturale ed ottimale. Le direttive per questa regolarizzazione vengono impartite dal cervello e dai centri vegetativi e trasportate alle cellule ed agli organi attraverso gli ormoni, le vie nervose ed altri canali informativi. L'influsso dell'elettrosmog Nella nostra civilizzazione l'elettrosmog ed il radiosmog rivestono un ruolo rilevante. Non appena le condizioni ideali in cui si trova l'organismo umano vengono influenzate dalle radiazioni elettromagnetiche, le direttive del cervello non possono più essere trasportate ed eseguite in modo corretto; a volte le direttive possono addirittura risultare sbagliate. Allo stesso modo intervengono delle regolazioni errate nel metabolismo cellulare con conseguenti disfunzioni organiche ed alterazioni dei tessuti nel caso in cui l'influsso perduri a lungo: la persona si ammala. La regolazione, che normalmente funziona in modo del tutto autonomo, viene disturbata fortemente dall'influsso elettromagnetico. Negli ultimi tre decenni l'inquinamento ambientale è aumentato enormemente a causa dei campi elettromagnetici e delle onde elettromagnetiche. Parallelamente a questo fenomeno si sono sviluppate o sono aumentate considerevolmente le malattie: astenia, disturbi del sonno, allergie, neurodermatiti, attacchi epilettici nei bambini, disturbi del ritmo cardiaco, asma, caduta dei capelli, sterilità, cancro, aggressività e depressione, per nominarne solo alcune. Ci sono evidenti indicazioni che collegano questo fatto ai 1

3 campi elettromagnetici. Gli studi 1 effettuati in tutto il mondo confermano gli influssi negativi esercitati da queste radiazioni su uomini, animali e natura. Sottrarsi all'elettrosmog e al radiosmog è impossibile. Nei prossimi anni c'è da aspettarsi un aumento estremo di questo tipo di inquinamento proprio nell'ambito delle comunicazioni ad alta frequenza che utilizzano spettri di frequenza digitali assolutamente non fisiologici. Siamo esposti giorno e notte ai campi elettromagnetici, che penetrano anche attraverso le pareti delle case: impossibile eluderli! Le alterazioni biochimiche e cellulari (che riguardano una cellula) dovute ad influssi elettromagnetici hanno bisogno di tempi relativamente lunghi perché si sviluppino in modo rilevabile. Queste reazioni vengono, comunque, controllate ed influenzate nell'organismo da meccanismi di controllo biofisici, che a loro volta reagiscono molto rapidamente ad influssi elettromagnetici, biofisici, simili (prof. Cyril W Smith, Salford University, Inghilterra; tra gli altri). Da millenni la medicina cinese è a conoscenza della presenza di un sistema energetico nell'organismo umano ed animale: il sistema dei meridiani dell'agopuntura. Sistema che negli ultimi due decenni ha guadagnato terreno anche nella diagnostica e nelle terapie della medicina occidentale. Considerando valida la ricerca del prof. Smith, sotto l'influsso di campi elettromagnetici dovrebbero intervenire delle alterazioni molto rapide nel sistema energetico. Le misurazioni effettuate con l'elettroagopuntura applicata secondo il metodo del dr. Voll (EAV) si propongono come strumento appropriato per stabilirlo. Le prime misurazioni EAV effettuate nel mondo per dimostrare gli effetti patologici dell'elettrosmog sono state condotte dal dr. med. Paul Gerhard Valeske, che ha dimostrato anche la capacità funzionale degli apparecchi RayGuard mobil ed home. Già le prime misurazioni di prova hanno dimostrato la validità delle ipotesi teoriche che stavano alla base del test. Delle cavie umane adulte sono state sottoposte a EAV, in più cicli di misurazione. Questi cicli di misurazione hanno confermato gli effetti negativi dei campi elettromagnetici sul sistema dei meridiani dell'uomo. È già stato dimostrato che i campi elettromagnetici provocano effetti diretti e dannosi sull'organismo umano in quanto provocano delle alterazioni morfologiche (organiche), cellulari o chimiche. Sono state, per esempio, documentate le alterazioni intervenute nell'elettroencefalogramma dopo telefonate brevi effettuate con i normali telefonini in commercio, presenti anche dopo più ore. Lo studio del dr. Valeske conferma anche l'influsso dei campi elettromagnetici e delle onde elettromagnetiche sul sistema energetico umano. Questi disturbi si manifestano in modo organico solo dopo molto tempo dall'esposizione (azione della radiazione) e non sono ravvisabili come tali dai procedimenti diagnostici medici tradizionali: è possibile determinarli solo per mezzo del metodo diagnostico energetico, l'eav, che consente di individuare anche altri fattori di disturbo. 1 Per esempio: ing. Andras Varga, Università di Heidelberg: "Dimostrazione di biologia molecolare sull'effetto biologico delle radiazioni e dei campi elettromagnetici"; prof. dr. Ronald Grossarth-Maticek, Istituto di medicina preventiva di Heidelberg, per l'università delle Nazioni Unite: "L'elettrosmog negli studi televisivi e l'elevato aggravio psichico"; prof. Andrea Ahlbom, Istituto di medicina ambientale al famoso Istituto Karolinska di Stoccolma: "Cancro dovuto alla corrente"; tra gli atri. 2

4 Procedimenti di misurazione effettuati per dimostrare l'effetto dei campi elettromagnetici sul sistema energetico umano EAV, Computer-Decoder-Dermograph e Bioelettronica di Vincent (BEV) Per localizzare in modo riproduttivo il problema sono stati usati finora due metodi di misurazione: le sopramenzionate misurazioni EAV (elettroagopuntura effettuata secondo il metodo del dr. Voll) e la Computer-Decoder-Dermographie. L'EAV è uno dei metodi di misurazione medico-biologici praticato internazionalmente dai medici. L'elettroagopuntura (EAV), elaborata circa 45 anni fa dal medico tedesco Reinhard Voll, si basa sull'antico sistema di cura dell'agopuntura cinese tradizionale. Il dr. Voll ha constatato che ad un punto di agopuntura non disturbato la resistenza elettrica della pelle si abbassa rispetto alla regione del punto di agopuntura ed ammonta a circa 100 kohm. Gli stati ricchi di energia, quali infiammazioni od allergie, abbassano la resistenza, mentre gli stati degenerativi poveri di energia la innalzano. Con il suo procedimento di misurazione, esatto e sensibile, l'eav riassume le correlazioni globali e le interazioni che avvengono nell'organismo ed è in grado di diagnosticare le disfunzioni già ad uno stadio molto precoce. Il Computer-Decoder-Dermograph è un apparecchio di misurazione che si avvale di sei elettrodi: due alla fronte, due alle mani e due ai piedi. Nel corso delle misurazioni vengono applicati stimoli elettrici alla pelle sotto forma di tensioni negative e positive. All'interno dello spazio di misurazione che intercorre tra elettrodo, pelle, corpo, pelle ed elettrodo la tensione viene variata in modo specifico. Sulla base delle alterazioni intervenute vengono riprodotti sul diagramma i parametri energia, regolazione e carico. Il Computer-Decoder-Dermograph consente di oggettivare e rappresentare le anomalie dal valore medio fisiologico di questi importanti parametri. La Bioelettronica di Vincent(BEV) o scienza dei terreni biologici è una scienza esatta spesso utilizzata nella pratica clinica della Medicina Ortomolecolare per evidenziare terreni individuali predisposti all insorgenza di infezioni e patologie degenerative, ivi incluse le malattie tumorali e cardiovascolari tipo ictus, infarto, trombosi, ecc.. La bioelettronica di Vincent (BEV) misura le correnti elettromagnetiche che caratterizzano la Vita standardizzandole in tre parametri fisici di riferimento: ph, rh2, R. La tecnica elaborata da Louis Claude Vincent consiste nella valutazione quantitativa dell intima struttura dell atomo di un fluido, in questo caso in campione di acqua prima e dopo l esposizione ad un campo energetico quantico. Tale indagine consente di valutare i protoni con la loro carica elettromagnetica positiva e gli elettroni con la 3

5 loro carica opposta, tramite l applicazione di tre specifici parametri fisici: ph, rh2, R. Tutte le soluzioni acquose, ivi compreso il tessuto ematico, possono essere classificate tramite questi tre parametri. L organismo umano è stato concepito secondo regole ben precise stigmatizzabili in questi tre fattori biologici necessari per identificare globalmente una qualunque situazione clinica. Funzione del RayGuard mobil e home I metodi di misurazione appena esposti non solo garantiscono la rilevazione del disturbo dovuto all'esposizione elettromagnetica, ma dimostrano anche la funzionalità degli apparecchi RayGuard. Dopo l'installazione di RayGuard mobil o home i campi elettromagnetici sono ancora rilevabili con gli apparecchi tradizionali di misurazione di campo. Gli apparecchi RayGuard, però, compensano la parte patogena non termica dei campi elettromagnetici nella loro azione sul sistema energetico umano, come è stato dimostrato dalle misurazioni e dalle ricerche effettuate dal dr. med. P. G. Valeske (tra l'altro, all'università delle Forze armate di Monaco). Le ripercussioni delle onde elettromagnetiche e l'effetto degli apparecchi RayGuard possono essere rilevati solo direttamente sull'uomo. La presenza di una frequenza non dice nulla sul suo influsso sul sistema biologico. Le particolari proprietà del RayGuard consistono nel fatto che ad ogni carico di trasmissione e frequenza è garantita una capacità di funzione. Questo problema non è risolvibile ricorrendo all'elettronica moderna, poiché l'enorme spettro di frequenza non potrebbe essere coperto. La soluzione del problema negli apparecchi RayGuard non si basa, quindi, sull'elettronica, ma sulla fisica. Potete trovare i principi biofisici nelle pubblicazioni sul tema Quanti ed Ambiente. In un raggio di azione dipendente dal tipo di apparecchio vengono captate tutte le frequenze del campo periferico. Lo spettro di frequenza viene indirizzato ad uno speciale sistema di valutazione e di selezione, dove avviene la compensazione delle parti patogene delle oscillazioni. Per chiarire meglio prendiamo come esempio una macchina fotografica. Confrontate l'azione del RayGuard con il filtro di polarizzazione. Gli inopportuni effetti di riflessione vengono eliminati dal filtro di polarizzazione e l'immagine appare nuovamente chiara e colorata. I RayGuard per funzionare utilizzano esclusivamente le energie oscillatorie che dominano nel loro ambiente, per questo non necessitano di accumulatori o di allacciamenti alla rete. La capacità funzionale degli apparecchi RayGuard, inoltre, non viene influenzata negativamente dalle frequenze di rete con le loro armoniche superiori. 4

6 I seguenti metodi di misurazione hanno già dimostrato in modo significativo e riproducibile l'effetto positivo del RayGuard. Metodi di misurazione per la dimostrazione: - misurazione con l'elettroagopuntura, effettuata secondo il metodo del dr. Voll (studio a doppio cieco) - Diagnostica elettrofisiologica dei punti terminali - Computer-Decoder-Dermographie - Bioelettronica di Vincent (BEV) - microscopia a campo oscuro - test ottico degli eritrociti - test sulla sedimentazione del sangue - analisi REDOX (ossidoriduzione) - analisi melatonina - cinesiologia - olopatia (sistema quintessenziale per la medicina globale) - fotografia Kirlian - fotografia dell'aura - test ematologico di Aschhoff Tra gli istituti che hanno già attestato l efficacia dei prodotti RayGuard vi sono: l università militare di Monaco (Prof. G. Käs), Universitätsklinikum Tübingen, ESK (certificazione CE), A.I.M.O. (Associazione Internazionale di Medicina Ortomolecolare dr. med. Adolfo Panfili); Perizie di medici e bioarchitetti: Dr. med. Adolfo Panfili, dr. med. Paul Valeske (esperimento doppio cieco), dr. med Manfred Doepp (Nuclear Medicin), dr. med. bioarchitetto IBN Manfred A. Amann. Venite a trovarci sul nostro sito internet: 5

7 Vantaggi derivanti dall'applicazione di apparecchi RayGuard? La funzione del RayGuard può essere dimostrata direttamente sul corpo umano. Tutte le misurazioni (misurazioni EAV o misurazioni effettuate con il Computer- Decoder-Dermograph) sono riproducibili.? Con gli apparecchi RayGuard non si esegue alcun tipo di terapia. Con la schermatura dell'organismo biologico si ottiene uno sgravio che consente la riattivazione dei sistemi auto organizzati.? Tutti gli apparecchi RayGuard servono ad ottimizzare l'energia vitale.? I blocchi dovuti all'ambiente, che sollevano tanti problemi a medici e guaritori nel corso dei trattamenti energetici, possono essere risolti con la schermatura degli influssi elettromagnetici.? Secondo le perizie mediche effettuate, la schermatura descritta supporta i successi nella cura di persone affette da neurodermatite, asma, allergia, ecc.? Viene meno la necessità di condutture schermate in casa.? Le possibilità di installazione sono illimitate e spaziano dal posto di guida all'impianto radar.? Per la protezione del personale che lavora al computer ed ai sistemi di comunicazione.? Nell'applicazione per la protezione dei pazienti e del personale dall'elettrosmog e dal radiosmog nei reparti di terapia intensiva degli ospedali.? Tutti gli apparecchi RayGuard operano indipendentemente dalla rete e, quindi, la funzione degli apparecchi non è influenzata dalle frequenze di rete con le loro armoniche superiori. Un esempio proveniente dalla ricerca RayGuard In più cicli di misurazione sono state effettuate su diversi probandi delle misurazioni EAV, cioè misurazioni della resistenza della pelle. Le misurazioni si sono succedute su diversi punti dei meridiani (alle dita, alle dita dei piedi, alla testa). Le misurazioni sono state effettuate in tre cicli complessivi: 1. il primo ciclo di misurazione è stato eseguito come misurazione iniziale; 2. il secondo ciclo di misurazione è stato eseguito sotto il campo di azione di un telefonino tradizionale della rete D; 3. il terzo ciclo di misurazione è stato eseguito come quello descritto al punto 2, ma in presenza del RayGuard. 6

8 Risultato In ogni ciclo di misurazione si sono evidenziati gli effetti negativi dei campi elettromagnetici su tutti i punti dei meridiani della persona. Particolarmente evidente è risultato il forte abbassamento dei valori (cioè: innalzamento della resistenza = minore capacità di conduzione delle cellule e della sostanza intracellulare) nel meridiano dei polmoni e delle allergie. In alcuni probandi i valori si sono abbassati raggiungendo quasi lo zero. Non si è presentata alcuna differenza significativa tra le singole persone sottoposte a test ed i cicli di misurazione così che si può parlare di danno generale. Come tendenza generale si può affermare che le frequenze elevate (regione alta dei Megahertz e Gigahertz) sembrano più dannose; anche le frequenze digitalizzate agiscono in modo particolarmente negativo. La totale compensazione operata dal RayGuard è stata chiaramente dimostrata: quasi tutti i valori sono stati riportati nella norma. Quasi tutti i meridiani sotto il campo di azione del telefonino e del RayGuard si sono ristabiliti nell'ambito dei valori dovuti, anche i valori patologicamente alterati della misurazione iniziale. La normalizzazione nell'ambito energetico ha portato con sé un miglioramento della salute nell'ambito fisico. Sulla base degli esiti patologici in alcuni pazienti del dr. Valeske, sono stati installati nelle loro case degli apparecchi RayGuard. Nel periodo di osservazione durato più di due anni, in tutti i casi si è riscontrato un miglioramento palese intervenuto nella salute (come, per esempio, recessione di allergie e neurodermatiti, miglioramento nell'eliminazione di diverse sostanze nocive), senza apporto medicamentoso. I RayGuard sono apparecchi innovativi propri del nostro tempo, aiutano le persone (presunte sane) ad acquisire un benessere migliore. Essi salvaguardano dalle ripercussioni negative dell'elettrosmog che ci avvolge quotidianamente. Gli apparecchi, inoltre, ottemperano a tutti i criteri previsti per le nuove invenzioni tecniche. Gli apparecchi RayGuard mobil ed home risparmiano energia rispettano l'ambiente fanno risparmiare tempo sono maneggevoli 7

9 AIMO Associazione Internazionale di Medicina Ortomolecolare Riconosciuta da Linus Pauling, 2 volte Premio Nobel Web address: Via della Mendola 68 Telefax: 06/ Roma ITALIA Roma, 20 Settembre, 1999 Spett. le Signor Kircher Siamo lieti di inviarle i positivi risultati emersi dalle analisi da Voi richieste eseguite presso i nostri laboratori concernenti i presidi RayGuard mobil e home sottoposti a valutazioni Bioelettroniche secondo i parametri riconosciuti dall AIMO. Si tratta a ns avviso di presidi validi ed efficaci da utilizzare per una seria e vigile prevenzione del progressivo inquinamento da elettrosmog che caratterizzerà, purtroppo, il prossimo millennio. Sarà comunque grazie a d aziende come la Vs che sarà possibile elevare il livello della qualità della vita individuale. Distinti saluti. Valeria Mangani (Segretaria dell AIMO ) Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 8

10 BEV COMPARATA E SEQUENZIALE (ANALISI BIOLETTRONICA DI VINCENT) PER LO STUDIO DEL POTENZIALE REDOX MODIFICABILI DAI PRESIDI RAYGUARD mobil e home MATERIALI E METODI: - Presidio analizzato RayGuard RayGuard mobil: lunghezza: mm. 130 circa larghezza: mm. 55 circa altezza: mm. 25 circa Contenitore funzionale in materiale sintetico con l'emblema del nome registrato RAYGUARD laminato in rialzo. Peso: 90 grammi circa Contenuto: non conosciuto -Presidio analizzato RayGuard RayGuard home: Contenitore funzionale a forma di cono con apice rivolto verso l alto. Diametro di base: mm. 250 circa Altezza verticale: mm. 130 circa Peso: 630 grammi circa Contenuto: non conosciuto Caratteristiche del materiale del contenitore uguali a quelle descritte per l'apparecchio RayGuard mobil. Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 9

11 -BEV der Bio-Elektronik-Vincent 2.60 Leitung: W. Seib Med Tronik GmbH Aubenstelle Stuttgart Marquardstrabe 46 C D-7000 Stuttgart 1 La BEV utilizzata dalla ns equipe è stata del con sistema di depolarizzazione automatico adatto per ogni misurazione della resistenza ed elettrodo Kombi secondo Vincent allestito e progettato dall Ing. Rasche D-7632 FRIESENHEIM. In questo studio: - Serie di misurazioni BEV per la determinazione del potenziale redox di un liquido dalle caratteristiche ph, rh e ro conosciute prima e dopo esposizione prolungata(24 ore) a campo elettromagnetico (del tipo da quello emesso da un comune telefonino portatile Dual Band) con e senza la schermatura protettiva antiossidante di RayGuard mobil e home Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 10

12 CONSIDERAZIONI SULLA METODICA: La Bioelettronica è una scienza esatta spesso utilizzata nella pratica clinica della Medicina Ortomolecolare per evidenziare terreni individuali predisposti all insorgenza di infezioni e patologie degenerative. La bioelettronica di Vincent (BEV) è anche definita la Scienza dei terreni Biologici ; misura le correnti elettromagnetiche che caratterizzano la Vita standardizzandole in tre parametri fisici di riferimento : Ph, Rh2, Rho. La tecnica elaborata da Louis Claude Vincent consiste nella valutazione quantitativa dell intima struttura dell atomo di un fluido, in questo caso in campione di acqua prima e dopo l esposizione ad un campo energetico quantico. Tale indagine consente di valutare i protoni con la loro carica elettromagnetica positiva e gli elettroni con la loro carica opposta, tramite l applicazione di tre specifici parametri fisici : ph, rh, Ro. Tutte le soluzioni acquose, ivi compreso il tessuto ematico, possono essere descritte anche tramite questi tre parametri. L organismo umano è stato concepito secondo regole ben precise stigmatizzabili in questi tre fattori biologici necessari per identificare globalmente una qualunque situazione clinica. Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 11

13 Di acqua si può morire e fu proprio di ciò che L. Vincent, in qualità di presidente dell Associazione Francese di Ingegneria e Sanità, si occupò specialmente nel 1936, giungendo alla conclusione, che Tutti i tipi di mortalità conseguenti a : tubercolosi, malattie cardiovascolari, tumori, sono direttamente correlate con la qualità di acqua consumata. Vincent osservò inoltre che il tasso di mortalità cresceva drammaticamente con l utilizzo di acqua altamente mineralizzata, specialmente se preventivamente sottoposta a trattamenti fisici con agenti chimici ossidanti. La biologia della vita è regolata fondamentalmente dal fattore ph, che rappresenta numericamente il valore dell alcalinità o dell acidità delle sostanze. Tutte le reazioni biochimiche, che sono attualmente possibili in natura dipendono da questi fattori ionico-elettronici. La vita stessa è regolata da questi fattori che devono pertanto essere mantenuti entro un ristretto campo di valori, anche tramite la selezione del nostro vestiario, oltre il controllo di ciò che ingurgitiamo per vivere. Sempre più spesso l essere umano indossa indumenti energicamente scarichi, precludendosi ulteriori chances di benessere, dimenticando inoltre che mangiare è una necessità e non un fine.? rh : per misurare il coefficiente di ossidoriduzione o potenziale elettrico. Il Rh2 determina, per un particolare ph, la quantità di elettroni disponibili per una soluzione. Si tratta della capacità di una soluzione di acquisire o cedere elettroni, ovvero di essere viva. Rappresenta il potere elettrico di una soluzione.? Ro : resistività, per misurare la concentrazione degli ioni o potenziale dielettrico o fattore d isolamento. Quantifica la resistività di un liquido al flusso di una corrente elettrica. Tutti e tre questi parametri possono influenzarsi vicendevolmente, e possono essere valutati non solo nell acqua, ma anche sui principali fluidi biologici : sangue, urine, saliva, ecc. L interessante morale di questi affascinanti studi, consisteva nell ipotesi che la deviazione bioelettronica dell acqua può creare analoghe deviazioni negli organismi viventi, perciò ponendo in risalto tale peculiarità è possibile valutare la deviazione bioelettronica di un campione di acqua. Tale suggestiva ipotesi rivoluzionaria trovò una convalida in Libano nel corso degli anni , allorché Vincent debellò una serie di malattie epidemiche batteriche delle vie aeree superiori e del sistema digerente trattando i pazienti affetti con semplice ed economica acqua bioelettronicamente pura, invece che con costosi e pericolosi antibiotici. I valori di questi tre fattori elettromagnetici sono sufficienti e necessari per definire globalmente una qualunque condizione biologica di salute, malattia, di un acqua potabile di un cibo. Attraverso la BEV è possibile concretizzare tale indagine analizzando la concezione di terreno biologico, che ci consente di definire il grado e la direzione delle deviazioni patologiche, correlandole ai valori di salute ottimale, offrendoci la possibilità di correggerle per ristabilire l equilibrio originale, nella fattispecie utilizzando i presidi commercializzati tipo RayGuard mobil e home Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 12

14 DESCRIZIONE DELL ANALISI ESEGUITA: Un campione di acqua di riferimento è stato sottoposto all azione di campo generato da un comune telefonino tipo Dual Band(del quale si preferisce tacere la marca per non incorrere in polemiche con i costruttori, nda) per 2 ore. Tali campioni sono stati poi analizzati al fine di evidenziare eventuali modificazioni dei tre parametri della BEV. Come parametri ottimali per i campioni di acqua ci si è basati su acque dotate di capacità organolettiche ideali tipo Lauretana e Plose: -ph leggermente acido nell ambito di 6-6,8 ; -rh leggermente ridotto nell ambito di ; -Ro il più possibile alto. Per lo meno > di ohm - CAMPIONE DI ACQUA PRIMA DELL ESPOSIZIONE : ph = 6.30 rh = 27,5 Ro 20 C = uw = 7,35 - CAMPIONE DI ACQUA DOPO 24 ORE DI ESPOSIZIONE AL CAMPO ELETTROMAGNETICO DEL TELEFONINO DUAL BAND (DB) SENZA LA PROTEZIONE ANTIOSSIDANTE DI RAYGUARD mobil e home: ph = 7,76 rh= 33.8 Ro 20 C = 1850 uw = 173,976 (174!!!) - CAMPIONE DI ACQUA DOPO 24 ORE DI ESPOSIZIONE AL CAMPO ELETTROMAGNETICO DEL TELEFONINO DB CON PROTEZIONE ANTIOSSIDANTE RAYGUARD home: Ph = 6.55 Rh = 30.5 Ro 20 C = 5940 uw = CAMPIONE DI ACQUA DOPO 24 ORE DI ESPOSIZIONE AL CAMPO ELETTROMAGNETICO DEL TELEFONINO DB CON PROTEZIONE ANTIOSSIDANTE RAYGUARD mobil: Ph = 6.80 Rh = 32.1 Ro 20 C = 4300 uw = 41.4 Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 13

15 TENDENZE FONDAMENTALI DEI TERRENI BIOLOGICI UMANI Queste le quattro tendenze analizzabili nella valutazione del Bioelettronigramma base: Acido & Ridotto - Crescita di Batteri Fisiologici Acido & Ossidato - Crescita di lieviti, funghi e muffe (Candida ecc.) Alcalino & Ossidato - Crescita di Virus, Patologie Degenerative, Tumori Alcalino & Ridotto - Crescita di Batteri Patogeni I tre dati raccolti con la BEV su sangue, saliva ed urine vengono riportati su di un grafico, consentendoci di quantificare, dal punto di vista diagnostico il terreno di ciascun individuo, in maniera semplice, efficace, veloce ed economica. Attraverso la BEV è possibile concretizzare la concezione di terreno biologico, che ci consente di definire il grado e la direzione delle deviazioni patologiche, correlandole ai valori di salute ottimale, offrendoci la possibilità di correggerle per ristabilire l equilibrio vitale originario. L equilibrio scaturisce dal risultato dell azione di forze antagoniste e dipende dai fattori ph - rh2 - R. I valori di questi tre fattori elettromagnetici sono sufficienti e necessari per definire globalmente una qualunque condizione biologica, di salute, malattia, di un acqua potabile, di un cibo, ecc. Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 14

16 CONCLUSIONI Dagli studi effettuati emergerebbe che l esposizione prolungata a campi elettromagnetici tipo quelli emessi da un comune telefonino portatile tipo Dual Band sarebbe nociva per la salute in quanto in grado di interferire con il normale equilibrio ossidativo, sottraendo elettroni ai tessuti biologici alle sue radiazioni esposte, mentre di contro l utilizzo di dispositivi tipo RayGuard mobil e home ne ridurrebbe sensibilmente l entità del danno inibendo gli effetti di dispersione di elettroni. Maggior effetto antiossidante verrebbe espletato dal presidio denominato RayGuard home, pur considerandone valida ed efficace il tipo di protezione emergente dai 3 parametri bioeletrronici analizzati. In conclusione l utilizzo dei presidi RayGuard è compatibile ed auspicabile nell ambito di un programma globale di protezione dall elettrosmog. Ulteriori studi dovranno comunque essere svolti in proposito per appurare l arco di efficacia in funzione della distanza dalla fonte emettitrice di radaizioni sempre sulla base di comparazioni tramite BEV. L analista dell AIMO l Analisi eseguita c/o : Laboratorio Analisi LA.RI.CL.AN. srl - Via Fabio Massimo, 88 - ROMA Direttore sanitario : Dott.ssa Luciana AMMENDOLIA 15

17 Effetti biologici dell esposizione a campi elettromagnetici di 900 MHz vengono ridotti dalla presenza dell apparato RayGuard. Studio sperimentale su cellule CCRF-CEM in coltura. CNR-Bologna Introduzione Si fa sempre piu evidente che le radiazioni elettromagnetiche (NIR) sono in grado di produrre effetti sui sistemi biologici. Esiste un ampia serie di dati che documentano la capacità delle radiazioni non ionizzanti (NIR) di influenzare gli organismi viventi (Adey 1990) e i meccanismi biochimici e molecolari di cellule sia in vitro che in vivo con effetti non dipendenti da fenomeni termici. (Barnes 1996, Astumian et al.1995, Litovitz et al. 1993). Studi recenti hanno dimostrato che le NIR influenzano il metabolismo e la proliferazione cellulare inducendo effetti potenzialmente dannosi in tutti i comparti cellulari, dalla membrana citoplasmatica in cui risulta modificata la distribuzione delle proteine (Bersani et al. 1997) al citoplasma ed al nucleo in cui le NIR attivano una serie di eventi a cascata che coinvolgono enzimi intracellulari (signalling) (Hill 1998) e molecole di regolazione della crescita cellulare. Allo scopo di verificare gli effetti biologici prodotti dalle NIR in sistemi cellulari, abbiamo analizzato i cambiamenti che possono avvenire nei linfociti esposti a radiofrequenze e microonde (RF/MW) utilizzando linee cellulari leucemiche T umane (CCRF-CEM) che rappresentano il sistema piu vicino e simile rispetto a linfociti primari umani i quali potrebbero presentare una variabilita dovuta, ad esempio, alle caratteristiche intrinseche dei donatori. Su queste cellule abbiamo studiato la variazione di proliferazione cellulare e l andamento del ciclo cellulare mediante FACS-analysis in presenza e non dell apparato protettore RayGuard durante l esposizione a campi elettromagnetici di 900 MHz per valutare se il sistema di protezione cellulare RayGuard può annullare o ridurre gli effetti delle NIR sulle cellule in coltura documentate in altre pubblicazioni Materiali e metodi COLTURE CELLULARI Linee cellulari leucemiche T umane CCRF-CEM, sono state coltivate in terreno di coltura RPMI 1640 con aggiunta di FCS 10%. Le cellule sono state coltivate in fiasche di coltura di 8 cm di diametro alla densita di 1x 10 6 cellule per capsula ed esposte a campi elettromagnetici a 900 MHz per 2, 4, 24, 48 ore in presenza ed in assenza di RayGuard. La stessa quantita di cellule e stata usata come controllo nello stesso incubatore al di fuori della cella TEM. Quale ulteriore sistema di controllo le cellule non esposte a campi sono state incubate in un incubatore diverso da quello che conteneva la cella TEM. SISTEMA DI ESPOSIZIONE CELLULARE A 900 MHz Le cellule sono state irradiate da un campo elettromagnetico prodotto dal generatore di segnale sinusoidale tra 800 e 1000 MHz con 5 dbm di potenza di uscita che generava un campo elettrico, calcolato, all interno della cella TEM di 4,89 V/m. Il campo elettromagnetico è stato prodotto per mezzo di un generatore di segnale, a larga banda e inviato ad una cella TEM (Transverse Elettro Magnetic) nella gamma di frequenze da 800 a 1000 MHz terminante con un carico opportunamente adattato per frequenze da 850 a 950 MHz con impedenza caratteristica di 75?. La cella TEM, (Fig. 1), è una linea di trasmissione di tre piani con le pareti laterali chiuse, per non permettere irradiazione di energia verso l esterno e quindi assicurarsi l isolamento elettromagnetico nell ambiente circostante. Progettata per frequenze maggiori di 800 MHz e impedenza caratteristica di 75? produce un campo elettromagnetico stabile all interno (0-2dBm). Per l esposizione delle cellule a campo in presenza del RayGuard quest ultimo e stato inserito all interno della cella TEM. E stata effettuata una mappatura del 16

18 campo all interno della cella allo scopo di verificare se esistevano perturbazioni del campo che potessero influenzare le esposizioni delle cellule nelle fiasche di coltura. ESPOSIZIONE SHAM Al fine di effettuare un controllo delle influenze delle apparecchiature sulle cellule in coltura ma senza somministrare il campo, cellule leucemiche (CCRF-CEM) sono state coltivate per 2, 4, 24 e 48 ore all interno della cella TEM ed al di fuori senza somministrare radiazione elettromagnetica a generatore spento con e senza RayGuard. Al termine dell esposizione sham si è proceduto, come con i campioni esposti ai test di proliferazione ed alla FACS analisi. TEST DI PROLIFERAZIONE CELLULARE 100? l/pozzetto di sospensione cellulare (5000 cellule) esposte e non, in presenza e in assenza del RayGuard, sono state aliquotate in una piastra ELISA 96 pozzetti. Per ciascun punto di esposizione sono stati preparati 12 pozzetti di lettura per ottenere valori statisticamente validi. Ad ogni pozzetto sono stati aggiunti 50? g di MTT (3-?4,5-dimetiltiazol-2-yl?-2,5-difenil tetrazolium bromide), a cui si e fatta seguire una incubazione di 4 ore a 37 C. L MTT viene scisso in maniera NADP/NADPH dipendente, da cellule metabolicamente attive, in sali di formazano che, insolubili in soluzione acquosa, formano precipitati violetti. In seguito sono stati aggiunti 100 microlitri di buffer di solubilizzazione (0.01M HCl, 10% SDS) e sono stati re-incubati a 37 C overnight. I cristalli di formazano vengono, così, solubilizzati e quantificati spettrofotometricamente ( 550nm- 690nm) mediante lettore di piastre ELISA. L intensità di colorazione è direttamente correlata alla quantità di cellule metabolicamente attive presenti nel pozzetto al momento dell aggiunta di MTT. L indice di proliferazione e stato calcolato facendo il rapporto tra la misura diretta del campione preso in esame ed uno di riferimento. La deviazione standard e stata calcolata secondo le regole classiche della propagazione dell errore. ANALISI CITOFLUORIMETRICA A FLUSSO (FACS) Allo scopo di determinare il quantitativo di DNA le cellule sono state coltivate per 2, 4, 24 e 48 ore, in assenza o in presenza di campo elettromagnetico e RayGuard, sono state fissate in alcool etilico 70% a 4 C per 30 min. I nuclei sono stati colorati con 25 ug/ml di ioduro di propidio e incubati con 1mg/ml di RNasi per 1 ora a 37 C. Il contenuto nucleare di DNA e stato determinato mediante citofluorimetro a flusso. Risultati TEST DI PROLIFERAZIONE Un uguale numero di cellule ( /ml di terreno di coltura) e stato usato per la coltivazione nelle condizioni sperimentali citate in materiali e metodi. Esaminando i risultati del test di proliferazione, che rivela il numero di cellule presenti al termine dell esperimento, si evidenzia che, nelle cellule esposte, si ha una diminuzione statisticamente significativa (p<0.01) del numero totale di cellule per esposizioni di 48 ore. Nessuna significativa differenza tra cellule esposte e non esposte e stata osservata per esposizioni a tempi piu brevi (2, 4, 24 ore) (Fig. 2). Le cellule coltivate all interno della cella TEM nelle stesse condizioni di coltura, ma senza la somministrazione del campo (sham) non mostrano alcuna differenza con il gruppo di cellule di controllo (Fig. 3), suggerendo che la cella TEM, da sola, non causa alcuna alterazione della proliferazione cellulare in assenza di campo elettromagnetico. Gli stessi risultati si ottengono nelle stesse condizioni sham ma in presenza di RayGuard all interno della cella TEM. 17

19 Il test di proliferazione su cellule coltivate all interno della cella TEM ed esposte al campo elettromagnetico, a 900 MHz in presenza del RayGuard, non mostra alcuna significativa differenza di proliferazione rispetto al controllo, anche dopo 48 ore di esposizione (Fig.4). Pertanto il RayGuard annulla l effetto dell esposizione a campo elettromagnetico sulla proliferazione cellulare. CITOMETRIA A FLUSSO (FACS Analysis) Allo scopo di verificare se tuttavia fossero presenti modificazioni delle fasi del ciclo cellulare, non riconducibili alla sola quantita di cellule, e stata effettuata la determinazione del contenuto di DNA cellulare e quindi della percentuale del numero delle cellule impegnate nelle varie fasi del ciclo cellulare mediante citometria a flusso. L analisi dei campioni esposti ha evidenziato un aumento significativo (p<0.01) (18.07% nelle cellule esposte a campi elettromagnetici e 3.89% nei controlli ) del numero di cellule in apoptosi a partire dalle due ore di esposizione, tale aumento si evidenzia anche a 24 (7.98% nelle cellule esposte a campi elettromagnetici e 4.03% nei controlli ) e 48 ore (3.38% nelle cellule esposte a campi elettromagnetici e 1.37% nei controlli ) di esposizione (p<0.05). Inoltre i campi elettromagnetici inducono un aumento significativo del numero di cellule in fase di duplicazione (39.63% nelle cellule esposte e 22.6% nei controlli) ed una riduzione significativa delle cellule bloccate (resting) (26.68% nelle cellule esposte e 40.06% nei controlli) (p<0.01) dopo 48 ore di esposizione. Per quanto riguarda gli effetti dei campi elettromagnetici in presenza di RayGuard, la FACSanalysis ha rivelato valori analoghi a quelli ottenuti nei controlli, sia per le cellule nelle varie fasi del ciclo cellulare sia per quanto riguarda la percentuale di cellule in apoptosi. Pertanto la presenza del RayGuard nella cella di esposizione determina l annullamento degli effetti che le emissioni elettromagnetiche causano nelle cellule ciclanti. (Tab.1 e Fig. 5) Discussione I meccanismi molecolari di controllo del ciclo cellulare sono stati oggetto, nel corso degli ultimi anni, di numerose ricerche anche grazie al crescere di informazioni sul ruolo da essi svolto nella genesi del cancro, una malattia che coinvolge cambiamenti dinamici del genoma. Potenziali effetti cancerogeni delle NIR, sia a bassa che ad alta frequenza sono stati ipotizzati sulla base degli effetti dimostrati in vari tipi di tumore (Byus et al, 1987; O Brien et al 1994, 1998; Liburdy et al, 1993;Cain et al, 1993) tra cui la leucemia linfatica cronica dei bambini (Uckun et al, 1995; Feychting e Ahlbom 1993). Tali dati dimostrano che le NIR possono avere effetto genotossico. E stato dimostrato che le microonde sono in grado di indurre tagli ( break) alla doppia elica del DNA e che rotture su singolo filamento del DNA sono spesso associate all insorgenza di tumori (Tice 1978; Ames 1989), all apoptosi (Walker et al. 1991; Prigent et al. 1993) e all invecchiamento (Hart e Setlow 1974). Effetti mutageni di bassi livelli di microonde (2.45 GHz calcolato come SAR 1.8 W/Kg) sulla sequenza di DNA nel cervello e nel testicolo di ratto sono stati dimostrati da Sarkar et al Lai e Singh 1995 hanno dimostrato che le microonde e campi non modulati (CW) causano rotture al DNA nel tessuto cerebrale e che queste rotture si verificano dopo 4 ore a seguito di una seconda esposizione in maniera dose-dipendente come anche riportato da Adey Evidenze cliniche suggeriscono che un difetto dei meccanismi di riparazione del danno al DNA e un processo fondamentale e necessario per la carcinogenesi. Inoltre Garaj-Vrhovac et al hanno dimostrato che lavoratori esposti a microonde con potenze di 10-50? W/cm2 mostrano il 27.9% di formazione di micronuclei a seguito di attivazione del processo apoptotico e il 31,5 % di 18

20 aberrazioni cromosomiche rispetto a soggetti di controllo che mostrano, invece, una incidenza nella formazione di micronuclei dell 1.8% ed aberrazioni cromosomiche del 1.5%. Al fine di verificare se il Ray Guard possa ridurre o eliminare gli effetti dannosi prodotti dalle NIR sono state esposte cellule tumorali a campi elettromagnetici a 900 MHz in presenza dello strumento. Cellule tumorali esposte a NIR diminuiscono progressivamente di numero rispetto alle colture di controllo. Questa diminuzione del numero di cellule in coltura e correlata ad una alterata proliferazione cellulare che deriva da una anormale duplicazione del corredo genetico (DNA) cui non fa seguito la divisione cellulare prevalentemente nei tempi di esposizione piu lunghi (48 ore). Questo fatto porta alla comparsa di cellule tumorigeniche che, se non eliminate attraverso il processo di morte cellulare programmata (apoptosi), potrebbero dare origine a cloni di cellule tumorali altamente aggressive. Infatti le cellule esposte a NIR nei tempi brevi mostrano un considerevole aumento delle cellule apoptotiche prevalentemente a 2 e 24 ore di esposizione. Questo dato suggerisce che le cellule rispondono immediatamente al segnale di danno indotto dai campi elettromagnetici attivando il processo apoptotico. Dal momento che l esposizione si protrae per tempi lunghi, le cellule sopravvissute che hanno evitato il processo apoptotico proseguono nella duplicazione genomica, dando origine alla selezione di cloni altamente aggressivi che hanno accumulato danni al DNA. Le colture cellulari esposte a campi elettromagnetici in presenza del RayGuard, mostrano una proliferazione cellulare e una percentuale di cellule nelle varie fasi del ciclo cellulare comparabile a quella delle cellule di controllo non esposte a campi elettromagnetici. La presenza del RayGuard durante l esposizione a NIR sembra neutralizzare gli effetti dannosi a livello genomico indotto dai campi elettromagnetici a 900 MHz. Ulteriori studi sui meccanismi biologici e molecolari sottesi a questo fenomeno dovranno essere condotti al fine di chiarire piu approfonditamente questi risultati preliminari. 19

RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE Fattori di impatto ambientale Un sistema fotovoltaico non crea un impatto ambientale importante, visto che tale tecnologia è utilizzata per il risparmio energetico. I fattori

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

Esposizioni in condizioni complesse. Gian Marco Contessa grazie a Rosaria Falsaperla gianmarco.contessa@ispesl.it

Esposizioni in condizioni complesse. Gian Marco Contessa grazie a Rosaria Falsaperla gianmarco.contessa@ispesl.it Esposizioni in condizioni complesse Gian Marco Contessa grazie a Rosaria Falsaperla gianmarco.contessa@ispesl.it Valutazione dell esposizione a CEM La valutazione pratica dell esposizione ai campi elettrici

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi?

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi? Che cos'è il radon? Il Radon è un gas inodore e incolore presente in natura. Il suo isotopo (atomo di uno stesso elemento chimico con numero di protoni fisso e numero di neutroni variabile) 222Rn è radioattivo

Dettagli

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro Prof.ssa Grazia Maria La Torre è il seguente: Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro SORGENTE SISTEMA DISPERSIVO CELLA PORTACAMPIONI RIVELATORE REGISTRATORE LA SORGENTE delle radiazioni elettromagnetiche

Dettagli

STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI

STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI Gaetano Licitra, Fabio Francia Italia - Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana

Dettagli

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d

Dettagli

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata Perché invecchiamo? La selezione naturale opera in maniera da consentire agli organismi con i migliori assetti genotipici di tramandare i propri geni alla prole attraverso la riproduzione. Come si intuisce

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Misura dell esposizione ai campi elettromagnetici prodotti da sistemi Wi-Fi

Misura dell esposizione ai campi elettromagnetici prodotti da sistemi Wi-Fi rapporti tecnici 2008 Misura dell esposizione ai campi elettromagnetici prodotti da sistemi Wi-Fi Giuseppe Anania Sezione provinciale Bologna Campi elettromagnetici INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. LO STANDARD

Dettagli

SUPERAVVOLGIMENTO DEL DNA (ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA)

SUPERAVVOLGIMENTO DEL DNA (ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA) SUPERAVVOLGIMENTO DEL DNA (ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA) ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA Il DNA cellulare contiene porzioni geniche e intergeniche, entrambe necessarie per le funzioni vitali della

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

Esperienza 3: clonaggio di un gene in un plasmide

Esperienza 3: clonaggio di un gene in un plasmide Esperienza 3: clonaggio di un gene in un plasmide Il clonaggio molecolare è una delle basi dell ingegneria genetica. Esso consiste nell inserire un frammento di DNA (chiamato inserto) in un vettore appropriato

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca Trascrizione del testo e redazione delle soluzioni di Paolo Cavallo. La prova Il candidato svolga una relazione

Dettagli

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Corso di laurea magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Trasmettitore

Dettagli

Deceduti Regione LOMBARDIA

Deceduti Regione LOMBARDIA Tumore della vescica Di maggior rilievo nei maschi (più di 3/4 dei casi), presenta variazioni geografiche di entità modestissima, minori di ogni altro tipo di carcinoma. Il 9-95% circa è costituito da

Dettagli

Radiazioni non ionizzanti

Radiazioni non ionizzanti 12. Da sempre sulla Terra è presente un fondo naturale di radiazione elettromagnetica non ionizzante dovuto ad emissioni del sole, della Terra stessa e dell atmosfera. Il progresso tecnologico ha aggiunto

Dettagli

tanhαl + i tan(ωl/v) 1 + i tanh αl tan(ωl/v). (10.1)

tanhαl + i tan(ωl/v) 1 + i tanh αl tan(ωl/v). (10.1) 10 - La voce umana Lo strumento a fiato senz altro più importante è la voce, ma è anche il più difficile da trattare in modo esauriente in queste brevi note, a causa della sua complessità. Vediamo innanzitutto

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

Radioastronomia. Come costruirsi un radiotelescopio

Radioastronomia. Come costruirsi un radiotelescopio Radioastronomia Come costruirsi un radiotelescopio Come posso costruire un radiotelescopio? Non esiste un unica risposta a tale domanda, molti sono i progetti che si possono fare in base al tipo di ricerca

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

M A G N E T I C I G E N E R A L I T A'

M A G N E T I C I G E N E R A L I T A' S C H E R M I M A G N E T I C I G E N E R A L I T A' Gli schermi magnetici hanno la funzione di proteggere oggetti sensibili dall'aggressione magnetica esterna. Questi schermi possono essere suddivisi

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro Valori limite di Rumore e Vibrazioni

Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro Valori limite di Rumore e Vibrazioni Valori limite di Rumore e Vibrazioni Le Norme UE Protezione sul Lavoro entrano nel diritto tedesco Crescita del livello di Sicurezza e di tutela della Salute sul luogo di lavoro Le Norme relative alla

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Introduzione ai Microarray

Introduzione ai Microarray Introduzione ai Microarray Anastasios Koutsos Alexandra Manaia Julia Willingale-Theune Versione 2.3 Versione italiana ELLS European Learning Laboratory for the Life Sciences Anastasios Koutsos, Alexandra

Dettagli

Cosa sono i campi elettromagnetici?

Cosa sono i campi elettromagnetici? Cosa sono i campi elettromagnetici? Definizioni e sorgenti I campi elettrici sono creati da differenze di potenziale elettrico, o tensioni: più alta è la tensione, più intenso è il campo elettrico risultante.

Dettagli

Recuperare energia dai

Recuperare energia dai Recuperare energia dai rifiuti del tabacco Riduzione dell impatto ambientale e sanitario delle cicche di sigaretta e produzione di energia mediante pirogassificazione Raffaella Uccelli- Ricercatore ENEA

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

25/01/2014. Perché filtrare la luce? Filtri e lenti per patologie oculari. Cosa conoscere? Spettro elettromagnetico. Radiazione elettromagnetica

25/01/2014. Perché filtrare la luce? Filtri e lenti per patologie oculari. Cosa conoscere? Spettro elettromagnetico. Radiazione elettromagnetica Filtri e lenti per patologie oculari FIRENZE 19 GENNAIO 2014 Silvano Abati silvanoabati@tiscali.it Dr. Scuola Internazionale di Ottica Optometria Firenze Stazione di Santa Maria Novella Binario 1 A Perché

Dettagli

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA Nicola Mazzei - Antonella Mazzei Stazione sperimentale per i Combustibili - Viale A. De Gasperi, 3-20097 San Donato Milanese Tel.:

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

La corrente elettrica

La corrente elettrica PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE Fondo Sociale Europeo "Competenze per lo Sviluppo" Obiettivo C-Azione C1: Dall esperienza alla legge: la Fisica in Laboratorio La corrente elettrica Sommario 1) Corrente elettrica

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI

DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI LEZIONE 16 Sistemi di regolazione SISTEMI DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI In che modo un batterio sente e risponde a specifici segnali provenienti dall ambiente? Per esempio, nel caso dell operone lac

Dettagli

Domande e Risposte sui CEM. Campi Elettrici e Magnetici. Associati all Uso di Energia Elettrica. Dicembre 1998. Tradotto e curato da:

Domande e Risposte sui CEM. Campi Elettrici e Magnetici. Associati all Uso di Energia Elettrica. Dicembre 1998. Tradotto e curato da: Domande e Risposte sui CEM Campi Elettrici e Magnetici Associati all Uso di Energia Elettrica Dicembre 1998 Tradotto e curato da: Dr. Carla Malacarne Istituto Trentino di Cultura VERSIONE PRELIMINARE Indice

Dettagli

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO kio-polieco.com Group ha recentemente brevettato un innovativo processo di produzione industriale per l impiego di uno speciale materiale composito. CHIUSINO KIO EN 124

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

1 Congresso Nazionale ANFeA Roma, Auditorium ISPRA 1 e 2 dicembre 2011

1 Congresso Nazionale ANFeA Roma, Auditorium ISPRA 1 e 2 dicembre 2011 1 Congresso Nazionale ANFeA Roma, Auditorium ISPRA 1 e 2 dicembre 2011 DETERMINAZIONE DEI PARAMETRI DI CAPTAZIONE DEI NUCLEI DELLA BASE DA ESAME DATSCAN CON I 123 TRAMITE SOFTWARE BASAL GANGLIA MATCHING

Dettagli

I METALLI PESANTI NEL LATTE

I METALLI PESANTI NEL LATTE I METALLI PESANTI NEL LATTE di Serraino Andrea Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Patologia Animale - Facoltà Medicina Veterinaria - Università di Bologna - Alma Mater Studiorum. I metalli sono

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

Ecco come funziona un sistema di recinzione!

Ecco come funziona un sistema di recinzione! Ecco come funziona un sistema di recinzione! A) Recinto elettrico B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra 3 m 3 m 1 m Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

3 m 3 m. 1 m. B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra. Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea del recinto

3 m 3 m. 1 m. B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra. Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea del recinto B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra 3 m 3 m 1 m Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea del recinto Il sistema di recinzione elettrico consiste di: A) un

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

La corrente elettrica

La corrente elettrica Unità didattica 8 La corrente elettrica Competenze Costruire semplici circuiti elettrici e spiegare il modello di spostamento delle cariche elettriche. Definire l intensità di corrente, la resistenza e

Dettagli

I modelli atomici da Dalton a Bohr

I modelli atomici da Dalton a Bohr 1 Espansione 2.1 I modelli atomici da Dalton a Bohr Modello atomico di Dalton: l atomo è una particella indivisibile. Modello atomico di Dalton Nel 1808 John Dalton (Eaglesfield, 1766 Manchester, 1844)

Dettagli

Diversità tra i viventi

Diversità tra i viventi Diversità tra i viventi PROPRIETÀ della VITA La CELLULA CLASSIFICAZIONE dei VIVENTI Presentazione sintetica Alunni OIRM Torino Tutti i viventi possiedono delle caratteristiche comuni Ciascun vivente nasce,

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali Differenziamento = Creazione cellule specializzate Cos è una cellula staminale? Cosa mostra la foto Un pezzo di metallo e molti diversi tipi di viti. Dare origine a diversi tipi di cellule è un processo

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

Da dove prendono energia le cellule animali?

Da dove prendono energia le cellule animali? Da dove prendono energia le cellule animali? La cellula trae energia dai legami chimici contenuti nelle molecole nutritive Probabilmente le più importanti sono gli zuccheri, che le piante sintetizzano

Dettagli

LASER Holmium CALCULASE II 20 W:

LASER Holmium CALCULASE II 20 W: URO 32 10.0 05/2015-IT LASER Holmium CALCULASE II 20 W: Campi di applicazione ampliati LASER Holmium CALCULASE II 20 W CALCULASE II rappresenta la concreta possibilità di effettuare, rapidamente e con

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio -

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio - nutrizione & composizione corporea fisioterapia & recupero funzionale medicina d alta quota piani di allenamento articoli, studi, ricerche dal mondo della Nutrizione, delle Terapie Fisiche, delle Neuroscienze

Dettagli

hanno collaborato: Roberto Lo Sterzo Elia Marchetta Paolo Vecchia Salvatore Curcuruto Valeria Canè Fotografie: Paolo Orlandi

hanno collaborato: Roberto Lo Sterzo Elia Marchetta Paolo Vecchia Salvatore Curcuruto Valeria Canè Fotografie: Paolo Orlandi hanno collaborato: per l'iscti Roberto Lo Sterzo Elia Marchetta per l'iss Paolo Vecchia per l'ispra Salvatore Curcuruto Valeria Canè Fotografie: Paolo Orlandi Grafica di copertina e disegni: Franco Iozzoli

Dettagli

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente Unità G16 - La corrente elettrica continua La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente 1 Lezione 1 - La corrente elettrica

Dettagli

I db, cosa sono e come si usano. Vediamo di chiarire le formule.

I db, cosa sono e come si usano. Vediamo di chiarire le formule. I db, cosa sono e come si usano. Il decibel è semplicemente una definizione; che la sua formulazione è arbitraria o, meglio, è definita per comodità e convenienza. La convenienza deriva dall osservazione

Dettagli

DALLA TEORIA ALLA PRATICA

DALLA TEORIA ALLA PRATICA DALLA TEORIA ALLA PRATICA Comunicare a distanza: il telefono a filo La prima esperienza di telecomunicazione (dal greco tele = distante) si realizza con due piccoli contenitori di plastica, cartone o metallo,

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

Il giardino nella macchina

Il giardino nella macchina Idee per una rilettura Il giardino nella macchina La nuova scienza della vita artificiale Claus Emmeche Bollati Boringhieri, 1996 È possibile la vita artificiale? In che modo gli strumenti offerti dalla

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml.

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml. Pagina: 1/ 6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Articolo numero: art.04920 Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Rivelatore fughe gas Produttore/fornitore: FIMI

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

COMPLESSO xxxxxxxxxxx

COMPLESSO xxxxxxxxxxx PROVE DI CARICO SU PALI E INDAGINI SIT COMPLESSO xxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx PROVE N 131/132/133/134/135 /FI 8, 9, 10, 11 Giugno 2009 Committente: Direttore Lavori: Relatore: xxxxxxxxxxxxxxxx

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA Premesso che nell ambito del progetto Castagna di Montella:

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah POWER BANK Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED mah 2800 CON TORCIA LED Batteria Supplementare Universale per ricaricare tutti i dispositivi portatili di utlima generazione Manuale d uso SPE006-MCAL

Dettagli

Misure di temperatura nei processi biotecnologici

Misure di temperatura nei processi biotecnologici Misure di temperatura nei processi biotecnologici L industria chimica sta mostrando una tendenza verso la fabbricazione di elementi chimici di base tramite processi biotecnologici. Questi elementi sono

Dettagli

Corrente elettrica (regime stazionario)

Corrente elettrica (regime stazionario) Corrente elettrica (regime stazionario) Metalli Corrente elettrica Legge di Ohm Resistori Collegamento di resistori Generatori di forza elettromotrice Metalli Struttura cristallina: ripetizione di unita`

Dettagli

Raccomandazione del Consiglio relativa alla limitazione dell'esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici da 0 Hz a 300.

Raccomandazione del Consiglio relativa alla limitazione dell'esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici da 0 Hz a 300. Raccomandazione. 1999/512/CE del 12 luglio 1999 Pubblicata sulla G. U. C. E n. L199 del 30/07/1999 Raccomandazione del Consiglio relativa alla limitazione dell'esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

Radiodays. Elio e le Storie Tese

Radiodays. Elio e le Storie Tese Radiodays Elio e le Storie Tese EFFETTI DELLE RADIAZIONI IONIZZANTI SULL UOMO Elio Giroletti Dip. Fisica nucleare e teorica, Università di Pavia Ist. Naz. di Fisica Nucleare Sez. Pavia elio.giroletti@pv.infn.it

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

MODALITA DI VALUTAZIONE DELLA DOSE EFFICACE PER I LAVORATORI ESPOSTI

MODALITA DI VALUTAZIONE DELLA DOSE EFFICACE PER I LAVORATORI ESPOSTI MODALITA DI VALUTAZIONE DELLA DOSE EFFICACE PER I LAVORATORI ESPOSTI Premessa La presente relazione fornisce i criteri e le modalità mediante i quali verranno valutate le dosi efficaci per lavoratori dipendenti,

Dettagli

QUADERNI CORECOM PIEMONTE

QUADERNI CORECOM PIEMONTE ESPOSIZIONE UMANA A RADIOFREQUENZE. STUDIO SULL IMPATTO DELLA TELEFONIA CELLULARE E SULLE MODALITÀ DI UTILIZZO DEL TELEFONINO PER LA RIDUZIONE DEI RISCHI QUADERNI CORECOM PIEMONTE ESPOSIZIONE UMANA A RADIOFREQUENZE.

Dettagli