Per Clienti Domestici Proposta di contratto per la somministrazione di gas naturale e/o di energia elettrica DOCUMENTO D'IDENTITA' * NUMERO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Per Clienti Domestici Proposta di contratto per la somministrazione di gas naturale e/o di energia elettrica DOCUMENTO D'IDENTITA' * NUMERO"

Transcript

1 COD. CONV. COD. INCARICATO COD.PRO. Piazzale Ezio Vanoni, 1 Dual Switch-in N PLICO Per Clienti Domestici Proposta di contratto per la somministrazione di gas naturale e/o di energia elettrica Il Cliente, come di seguito identificato, propone a Eni S.p.A. (di seguito "Eni") di concludere un contratto di somministrazione di gas naturale, di energia elettrica o di entrambi i beni (di seguito "Contratto"), secondo i termini e le condizioni indicate nel presente modulo contrattuale (di seguito "Modulo") e nei relativi allegati, che costituiscono parte integrante e sostanziale del Contratto. Nel caso in cui il Punto di Riconsegna ("PdR") e/o il Punto di Prelievo ("PdP") siano rispettivamente già forniti di gas e/o di energia elettrica da Eni, il Contratto è valido con esclusivo riferimento alla fornitura non ancora attivata con Eni, salvo il caso in cui il presente Modulo sia accompagnato da una richiesta di voltura per l energia elettrica. DATI DEL CLIENTE (COMPILARE IN STAMPATELLO MAIUSCOLO) COGNOME E NOME * DATA DI NASCITA / / CODICE FISCALE * NUMERO DOCUMENTO * TELEFONO * LUOGO DI NASCITA RILASCIATO DA (ENTE)* DOCUMENTO D'IDENTITA' * CARTA D'IDENTITA' PATENTE ALTRO: DATA DI RILASCIO * / / SESSO * PROV. M F CELLULARE FAX NUMERO CLIENTE ENI INDIRIZZO DI FORNITURA INDIRIZZO FORNITURA * USO * CHIEDE LA SOMMINISTRAZIONE DI GAS NATURALE CODICE PDR * CODICE PUNTO CONSEGNA (CITYGATE) CODICE POD * COTTURA ACQUA CALDA RISCALDAMENTO ALTRI USI CHIEDE LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA FORNITORE USCENTE GAS * MATRICOLA CONTATORE* CLASSE CONTATORE* G1,6 G2,5 G4 G6 G10 G16 G25 G40 ALTRO CONSUMO ANNUO (Smc) FORNITORE USCENTE ELETTRICO * POTENZA (kw) IMPEGNATA CONSUMO ANNUO (kwh) RECAPITO PER INVIO COMUNICAZIONI E FATTURE (Indicare il recapito per invio fatture solo se diverso dall'indirizzo fornitura) INDIRIZZO VIA * CAP * VIA CAP COMUNE * DATO OBBLIGATORIO PER LA STIPULA E/O L ESECUZIONE DEL CONTRATTO SALVO DIVERSA VALUTAZIONE DI ENI TIPO ABITAZIONE * Firma del titolare del C/C (PER RICHIESTA DOMICILIAZIONE BANCARIA O POSTALE) Condizioni economiche della somministrazione di gas naturale e/o energia elettrica Con riferimento all'allegato "Condizioni Economiche", il Cliente dichiara di aver accettato le condizioni economiche come di seguito identificate: Codice condizioni Scadenza condizioni 14/04/2013 Sottoscrizione del Modulo, mandati, dichiarazione di recesso dal Fornitore Uscente Gas e/o Elettrico ed espressione del consenso al trattamento dei dati personali Il Cliente con la sottoscrizione in calce formula la proposta di contratto ad Eni e contestualmente dichiara di aver ricevuto ed aver preso visione dei seguenti allegati: Condizioni Generali di Contratto; Condizioni Economiche; Nota informativa per il Cliente Finale; Livelli di qualità commerciale dei servizi di vendita di energia elettrica e gas naturale; Schede di confrontabilità per clienti finali domestici di gas naturale e/o energia elettrica. Il termine entro cui sottoscrivere il presente Modulo è indicato nell'allegato "Condizioni Economiche". Con la sottoscrizione del Modulo, il Cliente conferma le scelte indicate nel Contratto e si assume la responsabilità dell'esattezza e della veridicità dei dati riportati nel Modulo. Indipendentemente dall'offerta di Eni prescelta, il Cliente dichiara di conoscere le condizioni contrattuali ed economiche di tutela definite dall'aeeg e che la somministrazione si riferisce ad un "cliente domestico". Con la sottoscrizione del Modulo, infine, il Cliente dichiara di recedere irrevocabilmente, in funzione della tipologia di somministrazione richiesta a Eni S.p.A., dal contratto di fornitura di gas naturale e/o energia elettrica per usi domestici in essere con il Fornitore Gas Uscente e/o con il Fornitore Elettrico Uscente, sopra indicati, incaricando Eni di darne comunicazione a questi ultimi e che, a partire dalla data di efficacia del predetto recesso, sarà rifornito di gas naturale e/o di energia elettrica da Eni. Il Cliente dichiara inoltre di dare specifico mandato con rappresentanza a Eni S.p.A., affinché formalizzi al Fornitore Gas Uscente e/o al Fornitore Elettrico Uscente il suddetto recesso ed effettui altresì le necessarie comunicazioni agli eventuali soggetti terzi competenti, come individuati dalla disciplina regolamentare vigente. Come previsto dalla normativa vigente, il recesso oggetto della presente dichiarazione avrà effetto a decorrere dal primo giorno del secondo mese successivo al ricevimento da parte del Fornitore Gas Uscente e/o del Fornitore Elettrico Uscente della relativa comunicazione, che sarà effettuata da Eni una volta trascorso il termine previsto per l'esercizio del diritto di ripensamento da parte del Cliente. Con la sottoscrizione del Modulo, il Cliente dichiara di aver preso visione dell'informativa di cui all'art. 13 del D. lgs. 196/2003, riportata nell'art. 17 delle CGC. Barrando le successive caselle, il Cliente può decidere liberamente di esprimere o meno il consenso ad Eni per l'utilizzo dei dati personali finalizzato alle seguenti attività: future iniziative promozionali curate da Eni; SI NO analisi e ricerche di mercato effettuate direttamente da Eni o attraverso società terze; SI NO future iniziative promozionali curate da altre imprese. SI NO // Data Firma del Cliente Il Cliente dichiara di approvare le Condizioni Economiche (riportate nelle CGC e nell'apposito Allegato) e, ai sensi e per gli effetti degli artt e 1342 del Codice Civile, dichiara di aver preso visione e di approvare specificamente i seguenti articoli delle CGC: art. 3 (mancata esecuzione del Contratto); art. 6 (responsabilità del Cliente in caso di manomissione del Contatore Gas e/o del Contatore Elettrico); art. 8.3 (azioni in caso di mancato o parziale pagamento); art.10 (diritto di recesso; cessazione della somministrazione); art.13 (limitazioni al diritto di rimborso in favore del Cliente). PER INFORMAZIONI E COMUNICAZIONI SUL CONTRATTO: eni spa -, Casella Postale n Peschiera Borromeo (MI) Servizio Clienti fax web eni.com IN CONDOMINIO (Più di 6 unità abitative) DOMICILIAZIONE BANCARIA O POSTALE DELLE FATTURE (COMPILARE E SOTTOSCRIVERE IN CASO DI SCELTA DI TALE METODO DI PAGAMENTO O PER MODIFICARE IL CODICE IBAN PRECEDENTE) TITOLARE DEL CONTO CORRENTE COORDINATE BANCARIE O POSTALI COD. PAESE CIN INT. CIN COMUNE* ABI COGNOME E NOME CAB NUMERO CONTO CORRENTE IN STABILE UNI-PLURIFAMILIARE (Massimo 6 unità abitative) CODICE FISCALE Il titolare del conto corrente ("Titolare") autorizza l'azienda di credito presso la quale è attivo il conto corrente sopra indicato a provvedere al pagamento di tutti gli ordini d'incasso elettronici inviati da Eni e relativi alle fatture di cui all'art. 7 delle CGC addebitando il conto sopraindicato ed applicando le condizioni del contratto di conto corrente in essere. Il Titolare dichiara di essere a conoscenza che l'azienda di credito assume l'incarico del pagamento dei citati ordini d'incasso elettronici, e relativi alle fatture di cui all'art. 7 delle CGC che Eni invierà direttamente al Cliente, a condizione che, al momento del pagamento, il conto sia in essere ed assicuri disponibilità sufficienti. In caso contrario la modalità di pagamento delle fatture si intenderà automaticamente revocata con effetto immediato e l'azienda di credito resterà esonerata da qualsiasi responsabilità inerente al mancato pagamento. In tal caso, il pagamento dovrà essere effettuato a Eni direttamente a cura del Cliente. Il Titolare ha facoltà di opporsi all'addebito dando avviso all'azienda di credito entro 5 giorni lavorativi dalla scadenza dell'obbligazione. Il Titolare e l'azienda di credito hanno facoltà di recedere in ogni momento dal presente accordo relativo al metodo di pagamento, con un preavviso pari a quello previsto nel contratto di conto corrente per il recesso da questo tipo di rapporti, da darsi mediante comunicazione scritta. Per quanto non espressamente previsto dalle presenti disposizioni, sono applicabili le "norme che regolano i conti correnti di corrispondenza e servizi connessi". Ulteriori dettagli operativi relativi alla domiciliazione bancaria o postale delle bollette sono riportati all'art. 8.1 delle CGC. NUMERO* ABITAZIONE DI RESIDENZA * PROV. * Chiede l'attivazione dell'opzione Bioraria, in base a quanto indicato nell'allegato "Condizioni Economiche" NUMERO PROV. Firma del Cliente eni spa sede legale in Roma, Capitale sociale Euro ,00 l.v. Registro Imprese di Roma, Codice Fiscale Partita IVA , R.E.A. Roma n SI NO

2 eni spa Sede legale in Roma, Capitale sociale Euro ,00 i.v. Registro Imprese di Roma, Codice Fiscale Partita IVA , R.E.A. Roma n N PLICO sede secondaria Piazzale Ezio Vanoni, 1 Condizioni Economiche di somministrazione di gas naturale Termine entro cui sottoscrivere il Modulo cui sono allegate le presenti Condizioni Economiche: 14/04/2013 Nel presente documentoo sono dettagliate le Condizioni Economiche applicate alla somministrazione di gas naturale. Le condizioni e i termini di cui al presente documento prevalgono sulle previsioni di cui alle Condizioni Generali di Contratto, ove discordanti. Condizionii regolate di tutela CONDIZIONI ECONOMICHE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI GAS NATURALE (SERVIZIO DI TUTELA) CODICE CONDIZIONI: TR20 Per la fatturazione relativa alla somministrazione di gas naturale sono utilizzate le condizioni economiche relativee al Servizio di Tutela Gas per i clienti domestici, stabilite e periodicamente aggiornate dall AEEG. Per la somministrazione di gas naturale vengono fatturati al Cliente i corrispettivi relativi ai Servizi di Vendita e i corrispettivi relativi ai Servizi di Rete di seguito dettagliati. Rientrano fra i Servizi di Vendita: la Componente relativa allaa Commercializzazione all Ingrosso (0, /smc, pari al 58% della spesa annua ante imposte ed esposto in fattura come Materia Prima ) ), un corrispettivo di importo pari alla Commercializzazione al dettaglio (3,36166 /mese e 0,0048, pari al 6% della spesa annua ante imposte) ); un corrispettivo di importoo pari agli Oneri Aggiuntivi (0,001402, pari allo 0% della spesa annua ante imposte). Oltre ai Servizi di Vendita, sono fatturati al Cliente i Servizi di Rete, che sono costituiti da corrispettivi di importi pari ai costi e agli oneri sostenuti da Eni in relazione ai servizi di trasporto, stoccaggio, distribuzione e misura del gas. Nella loro totalità, i Servizi di Rete costituiscono il 36% della spesa annua ante imposte di un cliente tipo. Tutti i dati sopra indicati fanno riferimento a un cliente tipo che consuma mc all anno nell ambito tariffario Centro-Sud e aggiornati periodicamente dall AEEG. Saranno fatturati al Cliente ulteriori oneri, corrispettivi, componenti tariffarie e/o maggiorazioni eventualmente introdotti dalle competenti autorità con riferimento alla fornitura di gas Occidentale. Tutti i suddetti corrispettivi sono indicati nel TIVG e i relativi valori e le eventuali variazioni sono pubblicati naturale a punti di prelievo domestici, anche (ma non esclusivamente) in sostituzione di altri precedentemente previsti dalla normativa di settore. In sede di fatturazione, i corrispettivi e le componenti di cui sopra saranno applicati ai volumi con riferimento al potere calorifico superiore convenzionale P (PCS) relativo all impianto di distribuzione cui è connesso il PdR, secondo le disposizioni del TIVG. Nel caso in cui il PdR non sia dotato di apparecchiatura per la correzione delle misure alle condizioni standard, la correzione ai fini della fatturazione dei volumi misurati avverrà in base al valore del coefficiente C applicabile, secondo le disposizioni del TIVG. Oltre ai corrispettivi sopra definiti, il Clientee è tenuto a corrispondere le imposte relative al Contratto di cui all art. 13 delle CGC e le cui aliquote sono consultabili sul sito eni.com. In caso di pagamento delle fatture con carta di credito, a parziale modifica delle previsioni di cui all art. 8.1 delle CGC, in via promozionale fino al 31/12/2013 non è prevista alcuna commissione a carico del Cliente. Con riferimento all art 8.3. delle Condizioni Generali di Contratto, in armonia con quanto stabilito dalla Delibera ARG/ Gas 99/2011 per i PDR gas disalimentabili, si specifica che il termine ultimo intercorrente tra la scadenza di pagamento indicata nelle fatture e l attivazione da parte di Eni delle procedure previste in caso di morosità del Cliente (a partire dalla data di costituzione in mora) è pari a trenta giorni di calendario; in ogni caso, Eni procederà all eventuale richiesta di chiusura del PDR del Cliente per sospensione della fornitura per morosità non prima che sia decorso il termine per il pagamento indicato in diffida, non inferiore a dieci giorni di calendario dalla data della raccomandata di costituzione in mora. Il Cliente potrà fornire a Eni riscontro dell avvenuto pagamento inviando una copia della ricevuta di pagamento a mezzo fax utilizzando il numero verde gratuito ALL2_RES_CE_TARIFFA_REGOLATA_ docx

3 Art. 1 Definizioni AEEG: Autorità per l Energia Elettrica e il Gas, istituita ai sensi della legge 14 novembre 1995, n Codice Civile: testo del Codice Civile approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262 Condotte: insieme di tubazioni, curve, raccordi ed accessori uniti tra loro per il trasporto (di seguito anche Condotte di Trasporto ) o per la distribuzione (di seguito anche Condotte di Distribuzione ) del gas naturale. Consumatore: persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta, così come definito al comma 1), punto a) dell art. 3 del D.Lgs. 206/2005 Codice del Consumo. Contatore Gas: strumento di misurazione dei volumi di gas naturale, munito di totalizzatore numerico, installato dal Distributore Gas presso il PdR o i PdR del Cliente. Contatore Elettrico: insieme delle apparecchiature poste presso il punto di consegna dell energia elettrica al cliente finale, atto a misurare l energia elettrica prelevata ed eventualmente dedicato ad altre funzioni caratteristiche del punto di consegna. Delibera: deliberazione emanata dall AEEG, disponibile sul sito Distributore Elettrico: soggetto esercente in regime di concessione l attività di distribuzione e misura dell energia elettrica, alla cui rete è connesso il PdP o i PdP del Cliente. Distributore Gas: azienda, alla cui rete è connesso il PdR o i PdR del Cliente, che opera il trasporto del gas naturale attraverso la rete di distribuzione. Impianto Interno del Cliente: complesso costituito dall insieme delle Condotte e dei loro accessori - dal PdR agli apparecchi utilizzatori (quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: caldaie, piani cottura, forni a gas) esclusi - nonché dall installazione e dai collegamenti dei medesimi, dalle predisposizioni edili e/o meccaniche per la ventilazione del locale dove deve essere installato l apparecchio utilizzatore, dalle predisposizioni edili e/o meccaniche per lo scarico all esterno dei prodotti della combustione. Indirizzo di fornitura: recapito presso il quale il Cliente beneficia della somministrazione del gas naturale e/o di energia elettrica oggetto del Contratto. Indirizzo invio fatture: recapito presso il quale il Cliente richiede di ricevere la corrispondenza commerciale. Parti: Eni e Cliente. Punto di Prelievo: (o PdP ): Punto di Prelievo in cui Eni mette a disposizione l energia elettrica al Cliente. PdP Uso Domestico: PdP nella titolarità di un cliente domestico, così come definito al comma a) dell art. 2.3 del TIV. PdP Illuminazione Pubblica: PdP per illuminazione pubblica, così come definito al comma b) e d) dell art. 2.3 del TIV. PdP Altri Usi: PdP per usi diversi, così come definito al comma c), e), e f) dell art. 2.3 del TIV. Punto di Riconsegna (o PdR ): punto di riconsegna della rete di distribuzione in cui Eni mette a disposizione il gas al Cliente. PdR Altri Usi: PdR per usi diversi, così come definito al comma d) dell articolo 2.3 del TIVG. PdR Condominio Domestico: PdR relativo a un condominio con uso domestico, così come definito al comma b) dell articolo 2.3 del TIVG. PdR Uso Domestico: PdR nella titolarità di un cliente domestico, così come definito al comma a) dell articolo 2.3 del TIVG. PdR Servizio Pubblico: PdR nella titolarità di un una struttura pubblica o privata che svolge un attività riconosciuta di assistenza, così come definito al comma c) dell articolo 2.3 del TIVG. Servizio di Tutela Gas: condizioni economiche e contrattuali di fornitura gas definite dalla Delibera 229/01 ( Adozione di direttiva concernente le condizioni contrattuali del servizio di vendita del gas ai clienti finali attraverso reti di gasdotti locali, ai sensi dell'articolo 2, comma 12, lettera h), della legge 14 novembre 1995, n. 481 ) e dalla Delibera ARG/gas 64/09 ( Approvazione del Testo integrato delle attività di vendita al dettaglio di gas naturale e gas diversi da gas naturale distribuiti a mezzo di reti urbane ). TIQE: Testo Integrato Qualità, Allegato A della Delibera n. 333/07 ( Testo integrato della regolazione della qualità dei servizi di distribuzione, misura e vendita dell energia elettrica per il periodo di regolazione ) e succ. mod. e integr. TIV: Testo Integrato Vendita, Allegato A della Delibera 156/07 ( Approvazione del Testo integrato delle disposizioni dell AEEG per l erogazione dei servizi di vendita dell energia elettrica di maggior tutela e di salvaguardia ai clienti finali ai sensi del decreto legge 18 giugno 2007, n. 73/07 ). TIVG: Testo integrato delle attività di vendita al dettaglio di gas naturale e gas diversi da gas naturale distribuiti a mezzo di reti urbane, Allegato A della Delibera ARG/gas 64/09. Trasporto: è il servizio di distribuzione e misura dell energia elettrica e indirettamente di trasmissione erogato dal Distributore Elettrico nel cui ambito territoriale è ubicato il PdP del cliente finale. Art. 2 Oggetto del Contratto Oggetto del Contratto è la somministrazione di gas naturale e/o di energia elettrica presso il/i PdR e/o il/i PdP del Cliente da parte di Eni in base a quanto richiesto dal Cliente, nonché la stipula da parte di Eni nell interesse del Cliente stesso dei contratti di dispacciamento e di Trasporto dell energia elettrica con le controparti designate dalle norme regolamentari vigenti in materia. Il gas naturale e/o l energia elettrica somministrati da Eni saranno utilizzati dal Cliente esclusivamente nel/nei PdR e/o nel/nei PdP indicati: in caso di PdP Uso Domestico nel Modulo; in tutti gli altri casi, nell Allegato Elenco PdR/PdP ed esclusivamente per l uso indicato dal Cliente. Il Cliente si impegna altresì a comunicare ad Eni ogni variazione relativa ai dati riportati nel Modulo o nell Allegato Elenco PdR/PdP. Per la somministrazione di gas naturale, l Impianto Interno del Cliente deve essere già allacciato alla condotta di distribuzione gas. Quanto alla somministrazione di energia elettrica, ai fini contrattuali verrà considerata la potenza impegnata del/i PdP indicata dal Cliente ad Eni fino a quando non sarà resa disponibile la potenza impegnata comunicata dal Distributore Elettrico ad Eni. Tale comunicazione del Distributore Elettrico prevarrà rispetto a quanto indicato dal Cliente. Art. 3 Proposta di contratto; accettazione; ripensamento; durata; risoluzione automatica Il Cliente può formulare la proposta di contratto sottoscrivendola attraverso la compilazione e la firma dell apposito Modulo cartaceo in tutte le sue copie, o, qualora previsto, tramite il completo inserimento dei dati richiesti nel Modulo elettronico disponibile sui sistemi informatici di Eni o di soggetti incaricati da Eni e la selezione dell apposito pulsante Formula la proposta, senza sottoscrivere fisicamente il Modulo. La selezione del predetto pulsante deve intendersi sottoscrizione agli effetti del presente Contratto. La proposta è valida per 45 giorni decorrenti dalla sua data di sottoscrizione. Il Contratto si perfeziona nel momento in cui il Cliente riceve la comunicazione di accettazione da parte di Eni relativa ad una sola o a entrambe le somministrazioni. L eventuale predetta accettazione verrà comunicata al Cliente entro 45 giorni dalla data di sottoscrizione del Modulo. Nel caso in cui il Cliente sia un Consumatore o un condominio, esso può esercitare il diritto di ripensamento, anche con riferimento ad una sola somministrazione, senza alcuna penalità e senza specificarne il motivo, con comunicazione scritta da inviare a Eni, nei termini sotto indicati, mediante Raccomandata A.R. o mediante telegramma e fax; negli ultimi due casi a condizione che sia confermata mediante Raccomandata A.R. entro le quarantotto ore successive. La Raccomandata A.R. si intende spedita in tempo utile se consegnata all ufficio postale accettante entro i suindicati termini. L indirizzo per l invio della comunicazione relativa al ripensamento è: Eni S.p.A. Divisione Gas & Power - Casella Postale Peschiera Borromeo (MI). Nel caso di Modulo cartaceo, la proposta è irrevocabile ai sensi e per gli effetti dell art del Codice Civile, fatto salvo il diritto per il Cliente che ne abbia diritto di esercitare il diritto di ripensamento, revocando la proposta entro i dieci giorni lavorativi successivi alla data della sua sottoscrizione o della sua consegna, qualora successiva; in caso di accettazione della proposta da parte di Eni, quest ultima ne invierà comunicazione per iscritto all indirizzo indicato dal Cliente. In seguito, Eni invierà per iscritto la comunicazione della data di inizio della fornitura, che sarà riportata anche nelle fatture nel campo Data di attivazione. Nel caso di Modulo elettronico il Cliente che ne ha diritto può avvalersi del diritto di ripensamento revocando la proposta nel corso del periodo di sua validità e prima della ricezione della comunicazione dell accettazione da parte di Eni oppure recedendo dal Contratto entro i dieci giorni lavorativi successivi alla data di ricezione dello stesso tramite ; in caso di accettazione della proposta da parte di Eni, quest ultima ne invierà comunicazione, tramite e- mail. In seguito, Eni invierà per iscritto la comunicazione della data di inizio della fornitura. Il Contratto ha durata indeterminata, fermo il diritto di recesso di cui al successivo art. 10. Nel caso in cui sul Modulo sia indicato che il presente Contratto può essere stipulato nel solo caso in cui non sia già in essere un contratto tra Eni e il Cliente per la somministrazione di gas naturale e/o energia elettrica presso il/i PdR/PdP indicati dal Cliente, le somministrazioni potranno avere inizio non prima del secondo mese successivo a quello di sottoscrizione del Modulo, nelle date comunque indicate da Eni al Cliente in forma scritta; l esecuzione del Contratto avverrà in base Condizioni Generali di Contratto Allegato Condizioni Generali di Contratto alle tempistiche stabilite dalle autorità competenti ed è subordinata al buon esito della procedura di cambio fornitore presso i distributori locali (che dipende per esempio dalla corrispondenza dei dati anagrafici riportati sul Modulo con quelli in possesso dei distributori), in mancanza del quale Eni contatterà il Cliente affinché questi, per quanto di sua competenza, possa fornire i dati richiesti ai fini del completamento della procedura. Qualora, nonostante quanto sopra, il Contratto non possa avere esecuzione per causa non imputabile a Eni, il Contratto si intenderà automaticamente risolto senza responsabilità di nessuna delle due Parti. Eni darà comunicazione scritta al Cliente della predetta risoluzione, indicando in essa la data di risoluzione del Contratto. Inoltre, nel caso in cui il Distributore Elettrico comunichi l avvio di una procedura per la sospensione della fornitura del PdP per morosità del Cliente o la fattispecie, regolata dalla delibera ARG/elt 191/09 ( Disposizioni in materia di contenimento del rischio creditizio per il mercato dell energia elettrica al dettaglio e istituzione di un sistema indennitario a favore degli esercenti la vendita per morosità dei clienti finali ), per cui il Cliente è stato oggetto di una richiesta di indennizzo, Eni si riserva la facoltà di non dare esecuzione al Contratto con riferimento alla somministrazione di energia elettrica dandone tempestiva comunicazione scritta al Cliente indicando in essa la data di risoluzione del Contratto. In questo caso, il Contratto, con esclusivo riferimento alla somministrazione di energia elettrica, si intenderà automaticamente risolto senza responsabilità di nessuna delle due Parti. Nel caso in cui, invece, sul Modulo sia indicato che il presente Contratto può essere stipulato nel solo caso in cui sia già in essere un contratto tra Eni e il Cliente per la somministrazione di gas naturale e/o energia elettrica presso il/i PdR/PdP indicati dal Cliente, il presente Contratto avrà efficacia dal primo giorno del secondo mese successivo a quello della data di accettazione da parte di Eni della proposta di contratto nelle date comunque indicate da Eni al Cliente in forma scritta. Inoltre, il precedente contratto in essere tra Eni e il Cliente relativo al/ai medesimo/i PdR/PdP si scioglierà nel momento in cui acquisterà efficacia il presente Contratto. Il precedente contratto rimane invece in vigore qualora il Cliente, ove previsto, eserciti il diritto di ripensamento secondo i tempi e le modalità sopra esposte. Nel caso in cui il presente Contratto sia sottoscritto relativamente ad una richiesta di attivazione della somministrazione di energia elettrica con Eni la somministrazione potrà avere inizio secondo le tempistiche stabilite dal Testo integrato della regolazione della qualità dei servizi di distribuzione, misura e vendita dell energia elettrica per il periodo di regolazione , allegato A della Delibera AEEG n. 333/07 e comunque secondo le tempistiche riportate sul preventivo inviato al Cliente. Nel caso in cui il presente Contratto sia sottoscritto relativamente ad una richiesta di voltura della somministrazione di energia elettrica con Eni la somministrazione potrà avere inizio secondo le tempistiche stabilite dal Distributore Elettrico, che saranno indicate da Eni al Cliente con apposita comunicazione scritta. Art. 4 Dispacciamento e Trasporto dell energia elettrica: mandati del Cliente Il Cliente, con la sottoscrizione del Modulo e dei suoi allegati, conferisce in via esclusiva ad Eni per la durata del Contratto mandato a titolo gratuito, senza rappresentanza e irrevocabile, affinché quest ultima, dopo il perfezionamento del Contratto, sottoscriva e gestisca in nome proprio e nell interesse del Cliente il contratto di dispacciamento (contratto che regola i rapporti tra il gestore della rete e l utente del dispacciamento in merito all erogazione del servizio di dispacciamento come disciplinato dalle Delibere) dell energia elettrica con il gestore della rete, attualmente Terna S.p.A., e il contratto di trasporto relativo al PdP con il Distributore Elettrico avente ad oggetto la prestazione del servizio di trasporto per conto del Cliente, inclusa la gestione dei dati di misura. Tale mandato si intenderà accettato da Eni con la comunicazione di accettazione della proposta. Eni, in conformità con quanto previsto dall'art del Codice Civile, non è responsabile del corretto adempimento delle obbligazioni derivanti dal contratto di dispacciamento dell'energia elettrica stipulato con il gestore della rete e del contratto di trasporto stipulato col Distributore Elettrico. In ogni caso, Eni risponderà nei confronti del Cliente per i soli fatti ad essa direttamente imputabili e in relazione all'adempimento delle proprie obbligazioni contrattuali. Il Cliente, con la sottoscrizione del Modulo e dei sui allegati, conferisce ad Eni, che accetta, mandato con rappresentanza a titolo gratuito ad accettare in nome e per conto del Cliente stesso le Condizioni Tecniche predisposte dal Distributore Elettrico o a sottoscrivere il contratto per il servizio di connessione alla rete elettrica, che disciplinano il servizio di connessione degli impianti e apparecchi elettrici del Cliente alla rete del Distributore Elettrico, funzionale all erogazione del servizio di trasporto per il PdP. Il Cliente, sottoscrivendo il Modulo e i suoi allegati, conferisce ad Eni, che accetta, mandato senza rappresentanza ad inoltrare al Distributore Elettrico eventuali proprie richieste inerenti le prestazioni di cui alla Delibera n. 333/07 ( Testo integrato della regolazione della qualità dei servizi di distribuzione, misura e vendita dell'energia elettrica per il periodo di regolazione ). Eni, per conto del Cliente, inoltrerà al Distributore Elettrico ogni altra richiesta relativa a prestazioni di competenza di quest ultimo, previa accettazione da parte del Cliente stesso degli eventuali preventivi relativi alle prestazioni del Distributore Elettrico, addebitando al Cliente gli eventuali oneri ad essa fatturati dal Distributore Elettrico, ferma restando la facoltà del Cliente di rivolgersi direttamente a quest ultimo ove previsto dalla normativa vigente. Con riferimento alle attività citate nel presente comma, Eni si riserva di addebitare al Cliente corrispettivi di valori pari agli oneri previsti dalla normativa regolamentare relativa al mercato di maggior tutela, nonché gli oneri eventualmente ad Eni fatturati dal Distributore Elettrico. Art. 5 Condizioni economiche della somministrazione Le condizioni economiche di somministrazione, le modalità per la determinazione delle eventuali variazioni e/o adeguamenti automatici dei corrispettivi sono riportati nell Allegato Condizioni Economiche. Le condizioni e i termini di cui all allegato Condizioni Economiche prevalgono sulle previsioni di cui alle presenti CGC, ove discordanti. Saranno poste a carico del Cliente eventuali spese amministrative e qualsiasi onere richiesto dal Distributore Gas e/o dal Distributore Elettrico per prestazioni richieste dal Cliente. A titolo esemplificativo e non esaustivo rientrano tra le prestazioni indicate le seguenti: attivazione, disattivazione della fornitura su richiesta del cliente finale, voltura e subentro, variazione di potenza di un PdP già attivo. In riferimento alla somministrazione di energia elettrica, nel solo caso di PdP Altri Usi o PdP Illuminazione Pubblica, a copertura degli oneri di sbilanciamento sostenuti da Eni e dell attività da esso svolta nell ambito della programmazione delle somministrazioni ai propri clienti, sarà addebitato al Cliente un onere forfetario fisso pari a 0,0014 /kwh, applicato all energia elettrica prelevata dal Cliente maggiorata delle perdite per il Trasporto e sempre nel solo caso di PdP Altri Usi o PdP Illuminazione Pubblica, nel caso in cui con il presente Contratto si realizzi un operazione di cambio fornitore, sarà addebitato al Cliente, per ciascun PdP, un corrispettivo fisso pari a 23 euro. I corrispettivi per la somministrazione di energia elettrica tengono conto di eventuali benefici derivanti da assegnazioni di diritti di capacità di Trasporto e/o di capacità produttiva di energia CIP6 (di cui al D.M Cessione dei diritti e delle obbligazioni relativi all'acquisto di energia elettrica prodotta da altri operatori nazionali, da parte dell'enel S.p.A. al GRTN S.p.A. ). Art. 6 Rilevazione dei consumi Il Distributore Gas è responsabile dell attività di misura dei consumi di gas naturale. La quantificazione dei consumi di gas naturale avviene sulla base della lettura rilevata del Contatore Gas da parte del Distributore Gas o dell autolettura da parte del Cliente. La lettura rilevata del Contatore Gas è valida ai fini della fatturazione a conguaglio dei consumi ed è disciplinata dal TIVG che stabilisce quanto segue. Per i PdR con consumi fino a 500 : un tentativo di raccolta nell anno, con intercorrenza massima di tredici mesi e minima di sei mesi, fra due tentativi consecutivi; per i PdR con consumi superiori a 500 e fino a : due nell anno, con intercorrenza massima di sette mesi e minima di tre mesi fra due tentativi consecutivi; per i PdR con consumi superiori a 5.000, ad esclusione dei mesi in cui i consumi storici sono inferiori del 90% ai consumi medi mensili: mensile con intercorrenza minima di venticinque e massima di trentacinque giorni fra due tentativi consecutivi. In caso di mancata lettura del Contatore Gas, Eni ne fornirà informazione al Cliente in fattura. Il Cliente si impegna a permettere l accesso agli incaricati per la rilevazione dei consumi, al fine di consentire la lettura diretta del Contatore Gas. L autolettura è valida ai fini della fatturazione a conguaglio, come definita all art. 1, comma 1, lettera n), della Delibera 229/01, dei consumi per la somministrazione di gas naturale, salvo il caso in cui il Distributore Gas effettui una lettura rilevata lo stesso giorno a cui fa riferimento l autolettura CGC_Retail_2011.4_pag.1 di 3

4 del Cliente o comunichi che l autolettura non è valida o salvo il caso in cui Eni riscontri la non verosimiglianza statistica del dato di autolettura rispetto ai consumi storici del Cliente, informandone lo stesso, e solo per quest ultimo caso in assenza del riconoscimento del dato di autolettura da parte del Distributore Gas. Per i consumi di gas naturale effettuati nei periodi di somministrazione non coperti da letture rilevate del Distributore Gas o da autoletture, i consumi verranno stimati da Eni in relazione all andamento climatico, ai dati storici di consumo del Cliente, alla tipologia d uso del gas e al tipo di apparecchiature alimentate a gas comunicate dal Cliente. Allorquando Eni entrerà in possesso dei dati di lettura, emetterà fattura di conguaglio dei consumi. Il Cliente si impegna a comunicare a Eni l autolettura del Contatore Gas alla data di avvio della somministrazione e al momento della cessazione della somministrazione. Il Distributore Elettrico è responsabile dell attività di misura dei consumi di energia elettrica. La quantificazione dei consumi di energia elettrica avviene sulla base della lettura rilevata del Contatore Elettrico da parte del Distributore Elettrico, o in mancanza di essa e nel solo caso di PdP in bassa tensione così come definito nell ex. art 1), comma 4), DPCM 11 maggio 2004 Codice di trasmissione dispacciamento, sviluppo e sicurezza della rete di Terna S.p.A., tramite autolettura da parte del Cliente. Il Distributore Elettrico è tenuto, in base all art. 18 del TIV, ad effettuare almeno un tentativo di lettura rilevata del Contatore Elettrico all anno. Il Cliente si impegna a permettere l accesso agli incaricati per la rilevazione dei consumi, al fine di consentire la lettura rilevata del Contatore Elettrico. Per i consumi di energia elettrica effettuati nei periodi di somministrazione non coperti da lettura rilevata del Distributore Elettrico o da autoletture ove previste, i consumi verranno stimati da Eni in relazione ai dati storici di consumo del Cliente che Eni acquisisce durante la fornitura, al fatto che il Cliente stesso sia residente o meno presso il PdP e alle caratteristiche tecniche di quest ultimo comunicate dal Cliente al momento della sottoscrizione del Modulo. L autolettura ove prevista sarà utilizzata per ricalcolare i consumi delle fatturazioni emesse sulla base di stime Eni, in assenza di lettura rilevata del Distributore Elettrico e salvo il caso in cui Eni riscontri la non verosimiglianza statistica rispetto ai consumi storici del Cliente informandone lo stesso. In ogni caso, a fronte della disponibilità di lettura rilevata del Distributore Elettrico saranno sottoposte a conguaglio dei consumi le eventuali fatture emesse sulla base di consumi stimati da Eni e/o di autoletture del Cliente. Il Cliente sarà responsabile dell'eventuale manomissione del Contatore Gas e/o del Contatore Elettrico; ogni tentativo di alterazione della misura o di sottrazione di gas naturale e/o energia elettrica non misurati darà facoltà a Eni, ai sensi dell'art del Codice Civile, di risolvere il Contratto con riferimento alla somministrazione di gas naturale e/o di energia elettrica, salvo ogni diritto al risarcimento del danno. Entrambe le parti possono richiedere al Distributore Gas e/o Elettrico la verifica del Contatore Gas e/o Elettrico installato; le richieste del Cliente saranno inoltrate da Eni al distributore competente. In caso di corretto funzionamento, gli eventuali oneri e spese connesse all attività di verifica saranno a carico della sola Parte che ne abbia avanzato richiesta. Art. 7 Fatturazione I consumi rilevati come sopra definito saranno utilizzati ai fini della fatturazione. In particolare, le letture rilevate e le autoletture saranno utilizzate nel primo ciclo di fatturazione utile. La fatturazione è da intendersi in acconto e salvo conguaglio, errori od omissioni. Eni attribuisce i consumi di gas naturale e di energia elettrica del Cliente su base giornaliera, considerando convenzionalmente costante il consumo nel periodo di riferimento di ciascuna fattura. In caso di inesattezza della fatturazione, il Cliente può chiederne l eventuale rettifica. Eni darà corso alla rettifica secondo quanto previsto dalla Delibera ARG/com 164/08. In caso di malfunzionamento del Contatore Gas o del Contatore Elettrico, Eni fatturerà i consumi relativi al periodo di malfunzionamento come ricostruiti rispettivamente dal Distributore Gas e dal Distributore Elettrico, secondo quanto previsto dalla disciplina regolamentare vigente. In caso di somministrazione di solo gas naturale, la periodicità di fatturazione avviene secondo le periodicità stabilite dalla Delibera 229/01: quadrimestrale per clienti con consumi fino a 500 ; bimestrale per clienti con consumi compresi tra 500 e ; mensile per clienti con consumi superiori a 5.000, ad esclusione dei mesi in cui i consumi storici sono inferiori del 90% ai consumi medi mensili. In caso di somministrazione di sola energia elettrica, la periodicità di fatturazione sarà bimestrale nel caso di PdP Uso Domestico, mensile in tutti gli altri casi e solo in quest ultimo caso potrà essere variata da Eni previa comunicazione al Cliente attraverso uno specifico avviso inserito in fattura. Nel solo caso in cui il Cliente abbia sottoscritto un unico Modulo per la somministrazione di energia elettrica e di gas naturale con Eni, non essendo già titolare di un contratto di somministrazione di gas naturale e/o di energia elettrica con Eni per il PdR/PdP di cui al suddetto Modulo, il Cliente riceverà un unica fattura per entrambe le somministrazioni a partire dal momento in cui avranno inizio entrambe le somministrazioni da parte di Eni. Nel caso di unica fattura per entrambe le somministrazioni, la periodicità di fatturazione sarà bimestrale; nel solo caso di Cliente con consumi annui di gas naturale superiori a 5.000, tale periodicità sarà mensile. Art. 8 Pagamenti; interessi di mora; mancato pagamento 8.1. Pagamenti Il Cliente è tenuto al pagamento dell intero importo riportato in fattura entro il termine di scadenza in essa indicato, che non sarà inferiore a venti giorni dalla data di emissione della stessa. Il Cliente può effettuare il pagamento delle fatture attraverso gli sportelli bancari e postali, le tabaccherie ricevitorie del Lotto affiliate PuntoLIS e gli esercizi commerciali collegati alla rete di Lottomatica che offrono il servizio, le ricevitorie autorizzate SISAL che espongono la vetrofania "Qui puoi pagare le fatture Eni", nonché utilizzando la domiciliazione bancaria e postale. Per le sole fatture aventi importo non superiore a duemila euro, il Cliente può inoltre utilizzare il servizio di pagamento sul sito eni.com tramite carta di credito, previa registrazione sul portale. Per ciascun pagamento con carta di credito sarà addebitata una commissione d incasso di importo non superiore a due euro + IVA. L eventuale disponibilità di ulteriori modalità di pagamento sarà comunicata con apposita nota in fattura. In caso di domiciliazione bancaria o postale si applicano le condizioni riportate in calce alla richiesta di domiciliazione bancaria o postale. In tal caso, l Azienda di credito provvederà al pagamento mediante addebito diretto in conto delle sole fatture per le quali sarà pervenuta all'azienda stessa la relativa richiesta di Eni. Le fatture continueranno ad essere inviate da Eni al Cliente e saranno contrassegnate con apposita dicitura e sovrastampa. Eventuali ritardi di comunicazione dell avvenuto pagamento a Eni da parte del soggetto autorizzato alla riscossione non saranno imputati al Cliente. Nei casi di applicabilità della Delibera 229/01 e in coerenza con le previsioni della stessa, Eni evidenzierà nelle fatture interessate la facoltà del Cliente di chiedere la rateizzazione degli importi. In caso di ricezione di pagamento effettuato al di fuori delle modalità comunicate da Eni, Eni ha facoltà di imputare prioritariamente l'importo pagato alle fatture con data di emissione anteriore, quando la dichiarazione del Cliente prevista all art del Codice Civile sia mancante. In caso di ricezione di un unica fattura per il gas naturale e l energia elettrica, in deroga al disposto degli artt del Codice Civile e a quanto stabilito nel presente art. 8, ogni eventuale pagamento parziale effettuato al di fuori delle modalità eventualmente comunicate da Eni per il pagamento separato delle due somministrazioni, verrà prioritariamente imputato a quanto dovuto (inclusi eventuali interessi moratori) per la somministrazione di gas naturale Interessi di mora In caso di mancato, parziale o ritardato pagamento saranno applicati interessi di mora calcolati su base annua e pari al Tasso Ufficiale di Riferimento (TUR) aumentato di 3,5 punti percentuali. Al Cliente con pagamenti regolari da almeno due anni sono applicati i soli interessi legali per ritardi non superiori a dieci giorni dalla data di scadenza del pagamento Azioni in caso di mancato o parziale pagamento Nel caso di mancato o parziale pagamento alla scadenza della fattura, Eni costituirà in mora il Cliente con diffida legale inviata con Raccomandata A.R., indicando un termine per il pagamento pari ad almeno dieci giorni solari dalla data di ricezione della stessa da parte del Cliente. Eni addebiterà al Cliente le spese della diffida e degli eventuali solleciti di pagamento inviati nei limiti di quanto previsto dalla normativa applicabile. La somministrazione di gas naturale potrà essere sospesa, mediante la chiusura del Contatore Gas e/o altro intervento tecnico equivalente, a partire dal trentesimo giorno successivo alla data di scadenza della fattura ed in ogni caso non prima che sia decorso il termine per il pagamento indicato in diffida. Ai sensi dell art del Codice Civile, in caso di sospensione della somministrazione di gas naturale per morosità, qualora il Cliente non abbia provveduto a sanare la situazione di morosità entro trenta giorni dalla suddetta sospensione, il Contratto si intenderà automaticamente risolto con riferimento alla somministrazione di gas naturale, senza ulteriore comunicazione da parte di Eni. Nel caso in cui non sia stato possibile effettuare la predetta sospensione, si potrà procedere all interruzione della somministrazione di gas naturale, che avviene mediante interventi tecnici più complessi; in tal caso, il Contratto si intenderà risolto, con riferimento alla somministrazione di gas naturale, all atto dell esecuzione dell intervento. Saranno a carico del Cliente le spese per le operazioni di sospensione, di interruzione e di riattivazione della somministrazione di gas naturale, nei limiti dei costi sostenuti da Eni. Eni non sospenderà la somministrazione di gas naturale limitatamente ai casi previsti dall art. 9.2 della Delibera 229/01. In deroga a quanto previsto dal comma 9.2, al punto a) della Del. 229/01, Eni può richiedere la sospensione/interruzione della somministrazione di gas naturale al Distributore Gas, anche senza preavviso, a motivo di accertata appropriazione fraudolenta del bene, di manomissione e rottura dei sigilli del Contatore Gas ovvero di utilizzo degli impianti in modo non conforme al Contratto. Con riferimento alla somministrazione di energia elettrica, qualora il Cliente non abbia provveduto a sanare la situazione di morosità, a partire dal trentesimo giorno successivo alla data di scadenza della fattura ed in ogni caso non prima che sia decorso il termine per il pagamento indicato in diffida, Eni sarà titolata a dichiarare risolto il Contratto ai sensi dell art del Codice Civile alla prima fine mese utile per fatto e colpa del Cliente, con il conseguente anticipato scioglimento dei contratti di cui al precedente art. 4 e la cessazione delle attività di cui allo stesso articolo. In tal caso, fermo restando l obbligo per il Cliente di minimizzare il disagio causato a Eni, il Cliente stesso sarà tenuto a rimborsare a quest ultimo le somme eventualmente versate per l estinzione dei rapporti contrattuali accessori, salvo in ogni caso il risarcimento dei danni subiti da Eni. Fatto salvo quanto previsto al paragrafo precedente e nel rispetto delle medesime tempistiche sopra indicate, Eni potrà inviare al Distributore Elettrico la richiesta di sospensione della fornitura presso il PdP del Cliente. In tal caso, Eni si riserva di addebitare al Cliente stesso il corrispettivo di sospensione e riattivazione della fornitura, nel limite dell ammontare previsto dall AEEG. Qualora sussistano le condizioni tecniche, prima della sospensione della fornitura, verrà effettuata una riduzione di potenza ad un livello pari al 15% della potenza disponibile per un periodo pari ad almeno dieci giorni solari, dopodiché, in caso di mancato pagamento da parte del Cliente, avverrà la sospensione della fornitura. Con riferimento alla somministrazione di energia elettrica, nel caso di morosità del Cliente che rientra tra i clienti finali non disalimentabili di cui all art. 18 dell Allegato A alla Delibera ARG/elt 4/08 ( Regolazione del servizio di dispacciamento e del servizio di trasporto (trasmissione, distribuzione e misura) dell'energia elettrica nei casi di morosità dei clienti finali o di inadempimento da parte del venditore ) verranno seguite le procedure previste dall art. 19 della predetta Delibera in modo che il Cliente non venga disalimentato. Eni, a fronte del pagamento da parte del cliente finale moroso delle somme dovute, si impegna ad inoltrare al Distributore Elettrico e/o al Distributore Gas la richiesta di riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per morosità nei casi della relativa prestazione definita dalle Delibere n. 333/07 e ARG/gas 120/08. Art. 9 Strumenti a garanzia dei pagamenti del Cliente Nel solo caso di Cliente titolare di un PdR/PdP Uso Domestico: per la somministrazione di gas naturale, a garanzia delle obbligazioni derivanti dal Contratto, Eni fatturerà al Cliente a titolo di deposito cauzionale un importo calcolato in funzione del consumo annuo di gas naturale del PdR, secondo i criteri di seguito riportati: 15 euro da 0 a 100 mc; 25 euro da 101 a 500 mc; 40 euro da 501 a mc; 60 euro da a mc; 115 euro da a mc; 230 euro da a mc; 500 euro da a mc; 800 euro da a mc; euro da a mc. Per la somministrazione di energia elettrica, Eni fatturerà al Cliente a titolo di deposito cauzionale un importo pari a 5,16 euro per ogni kw di potenza impegnata. In tutti gli altri casi gli strumenti a garanzia dei pagamenti del Cliente sono riportati nell Allegato Condizioni Economiche. Con la fattura di chiusura del rapporto contrattuale (anche nel caso di chiusura relativa ad una sola delle somministrazioni), sarà restituito, senza bisogno di specifica richiesta del Cliente e con la maggiorazione degli interessi legali, il deposito cauzionale relativo alla somministrazione rispetto alla quale avviene la chiusura del rapporto, qualora non trattenuto in tutto o in parte a saldo di eventuali fatture rimaste impagate e dei relativi interessi moratori, come previsto al precedente art. 8. I depositi cauzionali non saranno dovuti qualora il Cliente, in qualsiasi momento del rapporto contrattuale, attivi la domiciliazione bancaria o postale per il pagamento delle fatture e, con riferimento al solo deposito dovuto per la somministrazione di gas naturale, contemporaneamente abbia consumi non superiori a In tali casi, i depositi eventualmente già versati verranno restituiti in occasione del primo ciclo utile di fatturazione. Art. 10 Diritto di recesso; cessazione della fornitura Ciascuna Parte ha diritto di recedere unilateralmente e senza oneri dal Contratto (anche con riferimento ad una sola delle somministrazioni) con comunicazione scritta e con modalità tali da permettere la verifica dell effettiva ricezione e con preavviso di un mese nel caso di recesso del Cliente titolare di un PdP/PdR Uso Domestico o di un PdR Condominio Domestico o di tre mesi in tutti gli altri casi, mentre nel caso di recesso del Fornitore il preavviso è di sei mesi. Tale preavviso decorre a partire dal primo giorno del primo mese successivo a quello in cui l altra Parte riceve la comunicazione di recesso. Il Cliente potrà recedere dal Contratto al fine di cambiare il fornitore di energia elettrica e/o gas solo avvalendosi del nuovo fornitore per inoltrare la comunicazione di recesso ad Eni. Nel solo caso in cui il Cliente receda dal Contratto senza il fine di cambiare fornitore, ma al fine di cessare la fornitura di energia elettrica e/o gas, il Cliente dovrà inviare direttamente la comunicazione di recesso a: Eni S.p.A. Divisione Gas & Power - Casella Postale Peschiera Borromeo (MI). In tal caso, il preavviso decorre dalla data in cui Eni riceve la relativa comunicazione e il recesso assumerà efficacia un mese dopo la predetta ricezione, oppure, con riferimento alla somministrazione di gas naturale, alla data, se antecedente, in cui verrà effettuata la chiusura o la rimozione del Contatore Gas da parte del Distributore Gas. Qualora, a seguito della comunicazione di recesso per la somministrazione di gas naturale, il Cliente non renda possibile la rilevazione finale dei consumi o la chiusura del Contatore Gas o la sua rimozione, il Cliente stesso resterà in ogni caso responsabile dei consumi di gas naturale e di quant altro dovuto (ad esempio eventuali corrispettivi richiesti ad Eni dal Distributore Gas). Nella comunicazione di recesso da parte di Eni viene indicata puntualmente la data di efficacia del recesso. Con riferimento alla somministrazione di gas naturale, il diritto di recesso da parte del Fornitore non può essere esercitato nel caso in cui l offerta Eni sia basata integralmente sul Servizio di Tutela Gas e il Cliente sia titolare di un PdR Uso Domestico o PdR Condominio Domestico. Nel caso di recesso relativo alla somministrazione di energia elettrica, l esercizio da parte di una delle Parti del diritto di recesso comporterà il conseguente scioglimento dei contratti di cui al precedente art. 4 e la cessazione delle attività di cui allo stesso articolo. Art. 11 Variazione delle condizioni contrattuali Si intendono automaticamente inserite nel Contratto, con abrogazione delle clausole che risultassero incompatibili, eventuali condizioni imposte dalla legge ovvero da provvedimenti delle autorità pubbliche competenti. Fatto salvo quanto precede, Eni si riserva il diritto di modificare unilateralmente per giustificato motivo le condizioni contrattuali, incluse quelle economiche, quali, a titolo esemplificativo, i corrispettivi di somministrazione, le commissioni d incasso, le periodicità di fatturazione etc. Ai fini del Contratto si intende per giustificato motivo il mutamento del contesto legislativo o regolamentare di riferimento, così come mutamenti dei presupposti economici utilizzati da Eni per la formulazione delle condizioni economiche e contrattuali. In tal caso, salvo che norme di legge o provvedimenti amministrativi non impongano o comportino una data di applicazione anticipata, le modificazioni saranno applicate a partire dall inizio del terzo mese successivo a quello in cui Eni le avrà preannunciate al Cliente in forma scritta. In caso di dissenso, il Cliente potrà recedere senza oneri dal Contratto, con comunicazione a mezzo Raccomandata A.R. (anticipata via fax) che dovrà pervenire a Eni entro e non oltre trenta giorni solari dalla data di ricezione della comunicazione di Eni. In tal caso, il recesso diverrà efficace alle ore del giorno precedente quello in cui le modificazioni avrebbero trovato altrimenti applicazione. Art. 12 Forza maggiore In caso di lavori programmati sulle condotte di distribuzione o di trasporto del gas, il Distributore Gas può sospendere l erogazione del servizio di distribuzione. Non è riconosciuto alcun indennizzo per il Cliente per la sospensione programmata o per la riduzione o sospensione dell erogazione del gas naturale da parte del Distributore Gas per caso fortuito o per causa di forza maggiore, ai sensi degli artt. 49.1, lettere a) e b), e 51 della Delibera ARG/gas 120/08. Fatto salvo il diritto di recesso di cui al precedente art. 10, in ogni caso tali sospensioni non potranno costituire motivo per il Cliente di anticipata risoluzione del Contratto per inadempimento di Eni. La trasmissione e il dispacciamento dell energia elettrica sulla rete di trasmissione nazionale sono affidati alla responsabilità di Terna, mentre la distribuzione fino al PdP del Cliente è di competenza del Distributore Elettrico. Eni inoltre non è pertanto responsabile in caso di problemi tecnici concernenti la consegna dell energia elettrica al PdP, salvo che dipendano da fatti imputabili a Eni. Tali problemi tecnici afferiscono esclusivamente ai rapporti tra Cliente e Terna S.p.A. e/o Distributore Elettrico (ad esempio, variazioni di tensione, di frequenza o di forma d onda, interruzioni della continuità del servizio, microinterruzioni, buchi di tensione, anomalie connesse alla gestione del collegamento del PdP del Cliente alla rete elettrica). Eni non risponde quindi dei danni subiti dal Cliente derivanti dai suddetti problemi tecnici. Eni si impegna comunque a fornire su richiesta del Cliente le informazioni in suo possesso, necessarie affinché il Cliente stesso possa eventualmente agire nei confronti del soggetto responsabile. In ogni caso, Eni non è responsabile per sospensioni od interruzioni nella somministrazione di gas naturale e/o di energia elettrica dovute a cause di forza CGC_Retail_2011.4_pag.2 di 3

5 maggiore, intendendosi per tale ogni evento, atto, fatto o circostanza non imputabile a Eni e che non sia possibile evitare usando con continuità la dovuta diligenza e le specifiche competenze necessarie, tale da rendere impossibile, in tutto o in parte, la somministrazione da parte di Eni fintantoché la causa di forza maggiore perduri. Si considerano in ogni caso cause di forza maggiore tutti i fatti e/o atti riferibili alla gestione delle reti di trasmissione e di distribuzione che comportino l impossibilità per fatto non imputabile a Eni di somministrare energia elettrica al Cliente. Art. 13 Imposte Oltre ai corrispettivi previsti nel Contratto, sono posti a carico del Cliente tutti i diritti e le imposte che Eni è tenuta a pagare all Amministrazione Finanziaria e/o agli Enti Locali in relazione al Contratto stesso. Per i consumi di gas, il trattamento fiscale in materia di IVA, accise ed imposte addizionali è determinato sulla base della tassazione prevista per gli usi civili. La normativa fiscale riguardante la somministrazione del gas prevede, per alcuni utilizzi, un trattamento fiscale agevolato, come illustrato dalla documentazione messa a disposizione da Eni sul proprio sito eni.com. Il Cliente che ritiene di rientrare in tali categorie di utilizzo e di poter essere assoggettato al trattamento agevolato, deve fare specifica richiesta a Eni. Pertanto, l applicazione di un trattamento fiscale agevolato (rispetto a quello previsto, in materia di imposte erariali di consumo e di imposte regionali sul gas, con riferimento agli usi civili e/o rispetto all applicazione dell aliquota IVA ordinaria) verrà effettuata da Eni, sulla base di un apposita istanza, delle dichiarazioni e della documentazione consegnate dal Cliente, riportanti tutti gli elementi necessari all applicazione del regime fiscale richiesto. In assenza di produzione dei predetti documenti verranno applicate le imposte erariali di consumo e le imposte regionali previsti per gli usi civili, nonché l aliquota IVA nella misura ordinaria, fatto salvo quanto stabilito al successivo paragrafo. In mancanza di diversa comunicazione del Cliente, Eni considererà valide, ai fini della corretta applicazione delle imposte, l istanza, le dichiarazioni e la documentazione, riferite al medesimo PdR, già ritenute valide nell ambito di un precedente contratto di somministrazione di gas tra le Parti, a condizione che, successivamente a quest ultimo, si siano susseguiti tra le Parti, senza soluzione di continuità, contratti di somministrazione e non siano intervenute modifiche normative e/o interpretative, che ne rendano necessaria l integrazione o la modificazione. Il Cliente titolare di un PdR Altri Usi o PdR Condominio Domestico o PdR Servizio Pubblico si impegna, nel caso sussistano contemporaneamente utilizzi del gas soggetti a diverse aliquote fiscali, a comunicare ad Eni, entro il secondo giorno feriale del mese successivo a quello di prelievo, i valori mensili dei quantitativi di gas, distinti per ciascuna diversa aliquota (a mero titolo esemplificativo: industriale, civile, energia elettrica, esente ecc.). Per l energia elettrica, il trattamento fiscale in materia di IVA, accise ed imposte addizionali è determinato, nel caso di Cliente titolare di un PdP Uso Domestico, dall indicazione sul tipo d abitazione ( di residenza o non di residenza ) riportata dal Cliente nella documentazione contrattuale sottoscritta e, in caso di assenza di tale indicazione, l abitazione del Cliente verrà sottoposta al regime di maggior imposizione fiscale vigente. La normativa fiscale riguardante la somministrazione di energia elettrica prevede tipologie di tassazione, di esclusione o di esenzione in ragione delle diverse destinazioni d uso dichiarate dal Cliente, come illustrato dalla documentazione messa a disposizione da Eni sul proprio sito eni.com. Salvo una diversa indicazione risultante da apposite dichiarazioni predisposte da Eni e sottoscritte dal Cliente, verrà applicata da Eni, sulla predetta fornitura, l aliquota IVA nella misura ordinaria nonché l aliquota dell imposta erariale di consumo di addizionale prevista per qualsiasi uso in locali e luoghi diversi da abitazione. Senza diversa comunicazione del Cliente, Eni considererà valide, ai fini della corretta applicazione delle imposte, le dichiarazioni riferite al medesimo PdP, già ritenute valide nell ambito di un precedente contratto di somministrazione di energia elettrica tra le Parti, a condizione che, successivamente a quest ultimo, si siano susseguiti tra le Parti, senza soluzione di continuità, contratti di somministrazione e non siano intervenute modifiche normative e/o interpretative, che ne rendano necessaria l integrazione o la modificazione. Il Cliente titolare di un PdP Altri Usi o PdP Illuminazione Pubblica si impegna, nel caso sussistano contemporaneamente utilizzi dell energia elettrica soggetti a diversa tassazione (es. promiscuità tra usi soggetti ad imposta ed usi esenti e/o usi soggetti a diverse aliquote d imposta) e qualora non sia stata stipulato con l ufficio dell Agenzia delle Dogane un canone d imposta corrispondente in base ai consumi presunti tassabili ed alle rispettive aliquote, a comunicare ad Eni, entro il secondo giorno feriale del mese successivo a quello di prelievo, i valori mensili dei quantitativi di energia elettrica destinati ad usi esenti e/o esclusi. Eni procederà, in mancanza di dette comunicazioni e degli atti con cui l Ufficio dell Agenzia delle Dogane ha riconosciuto le distinte tassazioni, a tassare l intero quantitativo di energia elettrica somministrata ad usi soggetti ad imposta. Sarà cura del Cliente fornire tempestivamente l aggiornamento dell istanza, delle dichiarazioni e della documentazione, nel caso di variazioni riguardanti gli impieghi del gas naturale e/o dell energia elettrica, la destinazione d uso dei locali, la tipologia di attività svolta, la titolarità dell utenza (cessione, affitto, cambiamenti di ragione sociale, denominazione, tipologia societaria, indirizzo, ecc.), nonché ogni altro elemento in precedenza dichiarato. Il Cliente assume la responsabilità dell esattezza e della veridicità delle dichiarazioni e dei dati forniti e manleva e terrà indenne Eni da ogni responsabilità in merito alla corretta applicazione delle imposte determinate sulla base delle istanze, delle dichiarazioni e della documentazione dal Cliente stesso consegnate a Eni. Qualora dovessero emergere realtà differenti rispetto a quanto risultante dall istanza, dalle dichiarazioni e dalla documentazione fatta pervenire dal Cliente a Eni, saranno poste a carico del Cliente stesso le eventuali differenze di imposte, le sanzioni pecuniarie, indennità, interessi ed ogni altra somma che Eni fosse tenuta a pagare all Amministrazione Finanziaria e/o agli Enti Locali. Saranno in ogni caso posti a carico del Cliente eventuali recuperi d imposte che Eni sarà tenuta a pagare ai soggetti preposti (Amministrazione Finanziaria e/o Enti Locali) in conseguenza di accertamenti da cui risulti che sia stato effettuato un minor versamento d imposte, causato dalla non corrispondenza tra quanto accertato come dovuto e quanto fino ad allora versato. Nel solo caso in cui i recuperi d imposta siano causati da un errore attribuibile al Cliente sarà posta a carico di quest ultimo anche ogni ulteriore somma (a mero titolo esemplificativo e non esaustivo: sanzioni, oneri, indennità, interessi) che Eni sarà tenuta a pagare all Amministrazione Finanziaria e/o Enti Locali. Nel caso in cui in conseguenza di accertamenti risulti che sia stato effettuato un maggior versamento d imposte, saranno riconosciuti al Cliente i relativi rimborsi d imposta. Nel solo caso in cui il maggior versamento d imposte sia stato causato da un errore attribuibile al Cliente, Eni procederà al rimborso d imposta al Cliente solo entro i termini e nella misura in cui Eni potrà ottenere il rimborso dall Amministrazione Finanziaria e/o Enti Locali. Il Contratto è soggetto a registrazione soltanto in caso d uso ed in misura fissa. Il relativo onere è a carico della Parte che con il proprio comportamento renda necessaria la registrazione. Art. 14 Informazioni, comunicazioni e reclami Eni comunica sulla fattura e sul sito eni.com i canali di contatto ai quali il Cliente può rivolgersi per richiedere informazioni. Sul sito rende disponibile un modulo scaricabile per l inoltro di reclami. È fatta salva la possibilità per il Cliente di inviare a Eni un reclamo scritto anche senza utilizzare il predetto modulo, purché tale comunicazione contenga almeno: nome e cognome, indirizzo di fornitura, indirizzo postale (se diverso da quello di fornitura) o telematico, somministrazione cui si riferisce il reclamo scritto. I reclami possono essere inviati dal Cliente ai canali di contatto indicati in fattura e sul sito eni.com, nonché al recapito: Eni S.p.A. Divisione Gas & Power - Corrispondenza Clienti e Gestione Reclami - Casella Postale Peschiera Borromeo (MI). Art. 15 Foro competente Qualora il Cliente sia un Consumatore o un condominio sarà competente, per ogni eventuale controversia comunque originata dal Contratto, o ad esso connessa o da esso derivante, il Foro del luogo di residenza o di domicilio del Cliente stesso, se ubicati nel territorio dello Stato. Per tutti gli altri casi, ogni controversia comunque originata e connessa con il Contratto, o da esso derivante, sarà di competenza esclusiva del Foro di Milano, con esclusione espressa di qualunque altro foro eventualmente concorrente. Art. 16 Cessione della posizione contrattuale da parte di Eni Ai sensi e per gli effetti di cui all art del Codice Civile, il Cliente presta sin d ora il suo consenso alla cessione da parte di Eni della propria posizione contrattuale a società da essa controllata o collegata ai sensi dell art del Codice Civile, cessione della quale gli verrà data comunicazione tempestivamente. La cessione non comporterà comunque un aggravio di costi per il Cliente o condizioni meno favorevoli. In caso di cessione di ramo d azienda sotto qualsiasi forma da parte del Cliente ad esclusione del Cliente Consumatore o condominio, che concerna uno o più PdR/PdP del Cliente stesso, questi rimarrà solidalmente obbligato insieme al cessionario verso Eni per il pagamento delle somme dovute per causa del Contratto e dei contratti accessori fino alla relativa scadenza, salva liberazione scritta di Eni dopo richiesta trasmessa a mezzo raccomandata a.r. da parte del Cliente almeno un mese prima della data di efficacia della cessione. In ogni caso, il Cliente trasmetterà preventivamente in forma scritta ad Eni dettagliata informazione sulla cessione, indicandone tempi e modalità, nonché i PdR/PdP previsti nel Contratto interessati, e precisando altresì ragione sociale, capitale sociale, sede legale, codice fiscale e Partita IVA, nonché identità del rappresentante legale del soggetto cessionario. Art. 17 Trattamento dei dati personali Il trattamento da parte di Eni dei dati personali del Cliente, il cui conferimento è condizione necessaria per la conclusione ed esecuzione del Contratto, avverrà nel rispetto del D.Lgs. n. 196 del 2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali", di seguito Codice ). Il trattamento sarà effettuato per consentire la gestione dei necessari rapporti con il Distributore Gas (sulla base del codice di rete), e con il Distributore Elettrico e Terna (sulla base dei relativi contratti di cui al precedente art. 4, soggetti ai quali tali dati potranno essere a tal fine comunicati, oltre che per adempiere a obblighi di legge, regolamenti o disposizioni comunitarie. I dati personali raccolti, previo espresso consenso del Cliente rilasciato nell apposito riquadro della Proposta, potranno essere trattati anche per le seguenti finalità: la progettazione e l attuazione di iniziative commerciali da parte di Eni, di società terze per conto di Eni o di società terze per proprie finalità, e sondaggi, ricerche e analisi di mercato finalizzate a sviluppare la qualità complessiva dell offerta di Eni, effettuate, direttamente da Eni o da società terze per conto della stessa, nel pieno rispetto della normativa vigente in materia di protezione dei dati personali ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. n. 196 del 2003, ivi compreso quanto disposto dal D.P.R n. 178 del 7 settembre 2010 contenente il Regolamento recante istituzione e gestione del registro pubblico degli abbonati che si oppongono all'utilizzo del proprio numero telefonico per vendite o promozioni commerciali e successive modifiche e integrazioni. Il consenso al trattamento dei dati per le predette finalità è facoltativo e l eventuale mancato consenso non impedisce la conclusione né pregiudica l esecuzione, la gestione e il rinnovo del Contratto. Eni, quale Titolare del trattamento dei dati personali del Cliente, è abilitata senza necessità di preventivo consenso del Cliente a trattare i dati personali nei casi stabiliti dal Codice (art. 24). I dati, assoggettabili a tutti i trattamenti di cui all art. 4 del Codice, anche con strumenti elettronici o comunque automatizzati atti a consentire la loro raccolta, la registrazione, l organizzazione, la conservazione, la consultazione, l elaborazione, la modificazione, la selezione, l estrazione, il raffronto, l utilizzo, l interconnessione, il blocco, la comunicazione, la cancellazione e la distruzione, verranno trattati dalle funzioni aziendali preposte alla gestione operativa, amministrativa e contabile del rapporto commerciale, il cui personale è specificatamente incaricato del trattamento e opportunamente istruito al fine di garantire la riservatezza ed evitare la perdita, la distruzione, gli accessi non autorizzati o trattamenti non consentiti degli stessi dati.il trattamento di tutti i dati sarà effettuato unicamente con logiche e mediante forme di organizzazione degli stessi strettamente correlate agli obblighi, ai compiti, alle finalità descritte dalla presente informativa. I dati saranno conservati per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati conformemente a quanto previsto dagli obblighi di legge. I dati saranno altresì comunicati a imprese terze che svolgeranno per conto di Eni compiti di natura tecnica, organizzativa ed operativa e saranno designate quali responsabili del trattamento oppure opereranno in totale autonomia come distinti titolari del trattamento. Si tratta, in particolare, di società che svolgono interventi tecnici sugli impianti, attività di acquisizione e di gestione della clientela, incasso pagamenti, trasmissione, stampa, imbustamento, trasporto e smistamento delle comunicazioni e dei documenti alla clientela, archiviazione dei documenti relativi ai rapporti intercorsi con i Clienti, revisione contabile e certificazione di bilancio e, previo espresso consenso del Cliente, a società che effettuano iniziative promozionali per conto di Eni o per proprie finalità o che svolgono sondaggi, ricerche e analisi di mercato per conto di Eni. Il Cliente potrà esercitare, in conformità agli articoli 8 e 9 del Codice, i diritti di cui all articolo 7 del Codice stesso. Nel garantire che i dati del Cliente saranno trattati da Eni in modo lecito e secondo correttezza, raccolti e registrati per gli scopi legittimi su esplicitati e, se necessario, aggiornati ai medesimi scopi, precisiamo che essi, nel loro complesso, saranno conservati nella titolarità di Eni S.p.A. presso Eni Divisione Gas & Power, Piazza Vanoni, 1 -. I Responsabili del Trattamento dei Dati Personali sono il Responsabile Marketing e Clienti Retail e il Responsabile Mercato Italia Clienti Business e Grossisti, a seconda dell unità organizzativa cui è assegnato il Cliente, domiciliati come sopra presso Eni Divisione Gas & Power, presso il quale è disponibile l elenco completo degli altri Responsabili del Trattamento e al quale è possibile rivolgersi per esercitare i diritti di cui all art. 7 del Codice. Per aggiornamenti sul responsabile del trattamento dei dati personali è a disposizione del Cliente il Servizio Clienti al numero verde riportato nella Proposta. Art. 18 Responsabilità amministrativa Con riferimento all'esecuzione delle attività oggetto del presente Contratto, il Cliente dichiara di aver preso visione e di essere a conoscenza del contenuto del documento Modello 231, che include anche il Codice Etico Eni, elaborato da Eni in riferimento alla normativa vigente in materia di illecito amministrativo della persona giuridica dipendente da reato commesso da amministratori, dipendenti e/o collaboratori. A tale riferimento, il documento sopra citato è disponibile sul sito internet eni.com e il Cliente, in ogni momento, avrà inoltre facoltà di richiedere a Eni la consegna di copia cartacea. Art. 19 Sicurezza degli impianti gas Il Cliente si impegna a mantenere l Impianto Interno in stato di sicuro funzionamento, nel rispetto della legislazione vigente. L esecuzione, l esercizio e la manutenzione dell Impianto Interno e degli apparecchi di utilizzazione sono di esclusiva competenza e responsabilità del Cliente. Il Cliente dovrà avvertire immediatamente il Distributore Gas in caso di difettoso funzionamento del Contatore Gas o di altra parte dell impianto di proprietà del Distributore Gas stesso e dovrà permettere a quest ultimo l accesso al suo impianto. É responsabilità del Cliente provvedere alla cura e protezione del Contatore Gas; pertanto il Cliente risponde di eventuali danni arrecati al Contatore Gas derivanti da incuria o intemperie. Eni rende disponibile sul proprio sito eni.com informazioni sulle modalità da seguire per una corretta e sicura gestione degli impianti di utenza, per l uso sicuro ed efficiente del gas naturale e per il risparmio energetico, come previsto dalla Delibera 40/04 ( Adozione del regolamento delle attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza a gas ). Art. 20 Riferimenti normativi Il Contratto, rispetta il codice di condotta commerciale di gas naturale e di energia elettrica, allegato alla Delibera ARG/com 104/10 ( Approvazione del Codice di condotta commerciale per la vendita di energia elettrica e di gas naturale ai clienti finali di cui alla delibera 12 luglio 2010, ARG/com 104/10 ). Qualora il Cliente utilizzi ai fini contrattuali il Modulo elettronico, il Contratto è soggetto alle disposizioni della sezione seconda del Capo I del d. lgs. N. 206/2005 ( Codice del consumo, a norma dell art. 7 della legge 29 luglio 2003, n. 229 ). Con riferimento alla modalità di calcolo dei consumi di gas naturale, ai tempi e alla modalità di pagamento della fattura, agli interessi di mora in caso di ritardato o mancato pagamento, alle modalità e tempi di sospensione della fornitura di gas naturale, alle garanzie applicabili a tutti i clienti, alle condizioni per il deposito cauzionale, all ammontare del deposito cauzionale, alla domiciliazione bancaria o postale come forma di garanzia e alle modalità e procedure di reclamo, nel presente Contratto si applicano le condizioni di cui alla Delibera 229/01. Chiunque usi, anche occasionalmente, il gas fornito tramite reti di distribuzione urbana o reti di trasporto, beneficia in via automatica di una copertura assicurativa contro gli incidenti da gas, ai sensi della Delibera ARG/gas 79/10 ( Disposizioni per l estensione dell'assicurazione dei clienti finali civili del gas distribuito a mezzo di gasdotti locali e di reti di trasporto fino al 31 dicembre 2013 ). Per ulteriori informazioni si può contattare lo Sportello per il consumatore di energia al numero verde o con le modalità indicate nel sito In caso di sinistro, il modulo per la denuncia di sinistro è disponibile sul sito di Eni o del Cig: il Cliente è tenuto a compilare il modulo in ogni sua parte ed inviarlo al Cig all'indirizzo indicato nel modulo stesso. Tutti i riferimenti normativi nazionali citati nel Contratto e nei suoi allegati (incluse le presenti CGC) sono da intendersi aggiornati alle eventuali successive modifiche e integrazioni. Tali riferimenti sono pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Art. 21 Rilascio dei permessi e delle concessioni per il gas naturale L accettazione della Proposta da parte di Eni, di cui al precedente art. 3, è subordinata alla sussistenza dei necessari permessi e concessioni rilasciati da parte delle competenti autorità per quanto concerne la posa delle tubazioni e l'esercizio della distribuzione del gas, nonché alla costituzione delle necessarie servitù di attraversamento, con i proprietari dei terreni interessati, dalle Condotte fino al PdR del Cliente. Il Cliente dovrà richiedere i permessi e le concessioni di sua competenza in tempo utile. Nessuna responsabilità potrà essere posta a carico di Eni per il ritardato o il mancato ottenimento di detti permessi, concessioni o servitù. Nel caso venissero revocate le concessioni e/o le autorizzazioni necessarie alla posa e all'esercizio delle Condotte di Distribuzione nel corso di vigenza del Contratto, questo si intenderà risolto ai sensi dell art del Codice Civile, senza che possa essere posto a carico di Eni alcun onere. CGC_Retail_2011.4_pag.3 di 3

6 eni spa Sede legale in Roma, Capitale sociale Euro ,00 i.v. Registro Imprese di Roma, Codice Fiscale Partita IVA , R.E.A. Roma n COD. CONV. COD. INCARICATO N PLICO COD. PRO sede secondaria Piazzale Ezio Vanoni, 1 NOTA INFORMATIVA PER IL CLIENTE FINALE applicabile nel caso di condizioni economiche del mercato libero Tutti i clienti sono liberi di scegliere il proprio fornitore di energia elettrica e/o di gas naturale. Aderendo al contratto che Le è stato sottoposto o sottoscrivendo la relativa proposta contrattuale Lei entrerà/rimarrà nel mercato libero. Se Lei è un cliente domestico di gas naturale o comunque un cliente avente diritto al servizio di tutela (ad esempio un cliente domestico), l esercente la vendita è sempre tenuto ad informarla della possibilità di richiedere l applicazione delle condizioni economiche e contrattuali fissate dall Autorità per l energia elettrica e il gas, in alternativa all offerta attuale. Se Lei è un cliente domestico elettrico o una PMI 1, Lei ha sempre la possibilità di richiedere all esercente il servizio di maggior tutela della sua località, in alternativa all offerta attuale, l attivazione del servizio a condizioni economiche e contrattuali fissate dall Autorità per l energia elettrica e il gas. Per garantire che i clienti dispongano degli elementi necessari per poter consapevolmente scegliere, l Autorità per l energia elettrica e il gas ha emanato un Codice di condotta commerciale che impone a tutte le imprese di vendita precise regole di comportamento. Per ulteriori informazioni sul Codice di condotta commerciale e più in generale sui diritti del cliente può visitare il sito o chiamare il numero verde Di seguito vengono riassunte, come promemoria, le informazioni che devono essere fornite nel corso della presentazione di una offerta contrattuale Identità dell impresa e dell operatore commerciale Nome impresa: Eni SpA Indirizzo utile anche per l invio di reclami scritti o dell esercizio del diritto di ripensamento: Eni S.p.A. Divisione Gas & Power - Casella Postale Peschiera Borromeo (MI) Codice Identificativo o nome del personale commerciale che l ha contattata: Portale ENI Data e ora del contatto: // : Firma del personale commerciale che l ha contattata: Scadenze ed eventuali oneri per l attivazione del contratto Data di presunta attivazione: vedere articolo 3 delle Condizioni Generali di Contratto Periodo di validità della proposta: vedere quanto indicato nelle Condizioni Economiche Nota: in caso di proposta contrattuale del cliente domestico o cliente PMI 2, se l impresa di vendita non invia l accettazione della proposta entro 45 giorni dalla sottoscrizione da parte del cliente, la proposta si considera decaduta Eventuali oneri a carico del cliente: vedere quanto indicato nelle Condizioni Economiche Contenuto del contratto Il contratto che Le è stato proposto deve sempre contenere almeno le seguenti clausole: prezzo del servizio durata del contratto modalità di utilizzo dei dati di lettura modalità e tempistiche di pagamento conseguenze del mancato pagamento eventuali garanzie richieste modalità e tempistiche per l esercizio del diritto di recesso modalità per ottenere informazioni, presentare un reclamo o risolvere una controversia con l impresa di vendita Documenti che devono essere consegnati oltre alla presente nota informativa Copia contratto Scheda di confrontabilità della spesa annua prevista (solo clienti domestici) Diritto di ripensamento Se Lei è un cliente domestico il diritto di ripensamento (cioè la facoltà di rivedere la scelta fatta e restare nella situazione di partenza) va esercitato sempre in forma scritta entro: 10 giorni dalla conclusione del contratto se il contratto viene stipulato in un luogo diverso dagli uffici o dagli sportelli dell impresa di vendita (ad esempio, a casa del cliente o in un centro commerciale); 10 giorni dal ricevimento della copia scritta del contratto se il contratto viene stipulato attraverso forme di comunicazione a distanza (ad esempio, al telefono) 10 giorni dalla consegna della proposta sottoscritta nel caso di proposta contrattuale da parte del cliente. 1 PMI: imprese con fino a 50 addetti e un fatturato non superiore a 10 milioni di euro 2 Nel caso di proposta per la fornitura di energia elettrica. LIVELLI DI QUALITÀ COMMERCIALE DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E GAS NATURALE ai sensi della Delibera n. 164/08 dell Autorità per l energia elettrica e il gas Livelli specifici di qualità commerciale del servizio di vendita di energia elettrica e di gas naturale: il tempo massimo per la risposta motivata ai reclami scritti è pari a 40 giorni solari, per la rettifica di fatturazione è pari a 90 giorni solari e per la rettifica di doppia fatturazione è pari a 20 giorni solari. Indennizzi automatici per mancato rispetto dei livelli specifici di qualità commerciale: in caso di mancato rispetto degli standard specifici di qualità, il venditore corrisponde al cliente finale, in base alle modalità previste dal quadro normativo vigente, un indennizzo automatico base, secondo quanto di seguito indicato: a) per il mancato rispetto del tempo di risposta a reclami scritti 20 euro se la prestazione è eseguita tra 40 e 80 giorni, 40 euro se è eseguita fra 80 e 120 giorni e 60 euro se è eseguita oltre 120 giorni; b) per il mancato rispetto del tempo massimo di rettifica di fatturazione 20 euro se la prestazione è eseguita tra 90 e 180 giorni, 40 euro se la prestazione è eseguita tra 180 e 270 giorni e 60 euro se la prestazione è eseguita oltre 270 giorni; c) per il mancato rispetto del tempo di rettifica di doppia fatturazione 20 euro se la prestazione è eseguita tra 20 e 40 giorni, 40 euro se la prestazione è eseguita tra 40 e 60 giorni e 60 euro se la prestazione è eseguita oltre 60 giorni. La corresponsione dell'indennizzo automatico non esclude la possibilità per il cliente di richiedere nelle opportune sedi il risarcimento dell'eventuale danno ulteriore subito. Livelli generali di qualità commerciale del servizio di vendita di energia elettrica e di gas naturale: la percentuale minima di risposte a richieste scritte di informazioni inviate entro il tempo massimo di 30 giorni solari è pari a 95%; la percentuale minima di risposte motivate a richieste scritte di rettifica di fatturazione (da non intendersi come doppia fatturazione) inviate entro il tempo massimo di 40 giorni solari è pari a 95%. Grado di rispetto degli standard specifici e generali di qualità dei servizi di vendita di energia elettrica e gas naturale, 2 semestre 2010 Livelli di qualità venditore Risposte inviate Risposte inviate Indennizzi Richieste ricevute (Delibera ARG/com 164/08) entro lo standard oltre lo standard Tempo massimo rettifica di Per questi standard è previsto un indennizzo base di euro fatturazione (standard 90 gg) crescente in base al ritardo nell'esecuzione della prestazione Tempo di risposta a richieste scritte di informazioni (standard 30 gg nel non previsti % dei casi) Tempo di risposta a richieste scritte di rettifica (standard 40 gg nel 95% dei non previsti casi) N.B. La differenza tra il totale delle richieste ricevute e il totale delle risposte inviate è dovuta alle pratiche in sospeso. Tempo massimo di risposta a reclami scritti venditore (standard 40 gg) L'importo dell'indennizzo è pari a euro 40 nel caso in cui la prestazione venga effettuata oltre un tempo doppio ma entro un Tempo massimo di rettifica di doppia tempo triplo dello standard; l'indennizzo e' pari a euro 60 nel caso in fatturazione (standard 20 gg) cui la prestazione avvenga oltre un tempo triplo dello standard. 5a-ALL_RES_INFO AEEG+QUALITA_ doc

7 eni spa Sede legale in Roma, Capitale sociale Euro ,00 i.v. Registro Imprese di Roma, Codice Fiscale Partita IVA , R.E.A. Roma n sede secondaria Piazzale Ezio Vanoni, 1 CORRISPETTIVI DELLEE CONDIZIONI ECONOMICHE PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE PREVISTI DALLA DELIBERA ARG/gas 64/ /09 DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Corrispettivi in vigore per le somministrazioni effettuate nel corso del 1 trimestre 2013 Corrispettivi uniformi sull intero territorio nazionale Componente Componente relativa alla commercializzazione all'ingrossoo per la fornitura di gas naturale (CCI)* Componente relativa al servizio di stoccaggio (QS)* Componente a copertura degli oneri aggiuntivi relativi alla fornitura di gas naturale (QOA) punto di prelievo nella titolarità di clientee domestico - parte fissa condominio uso domestico con consumi < Smc - parte fissa utenza servizio pubblico - parte fissa punti di prelievo nella titolarità di usi diversi con consumi < Smc - parte fissa Scaglione di consumo Valore 0, , , ,34 55,40 55,40 55,40 Unità di misura Componente relativa alla commercializzazione della vendita al dettaglio di gas naturale (QVD) -parte variabile Componente a copertura di eventuali squilibri dei sistemi di perequazione e a copertura di eventuali conguagli (GS), applicata ai soli punti di prelievo nella titolarità di clienti non domestici e di condomini ad uso domestico 0, , Componente a copertura degli oneri che gravano sul Fondoo per misure ed interventi per il risparmio energetico e lo sviluppo delle fonti rinnovabili nel settore del gas naturale (RE) Componente a copertura degli oneri gravanti sul Conto per la qualità dei servizi gas (RS) Componente a copertura di eventuali squilibri dei sistemi di perequazione e di eventuali conguagli (UG1) Componente a compensazione dei costi di commercializzazione della vendita al dettaglio (UG2) - parte fissa Componente a compensazione dei costi di commercializzazione della vendita al dettaglio (UG2) - parte variabile da 0 a 120 0, , , ,01 0, da 121 a 480 0, da 481 a , da a , da a , da a , oltre , Corrispettivi differenziati in base all ambito tariffario della località di fornitura Ambito nord orientale Ambito nord Ambito centro-sud (Lombardia, Ambito centrale Ambito centro-sud Scaglione di occidentale (Valle orientale (Abruzzo, Ambito meridionale Componente Trentino Alto Adige, (Toscana, Umbria e occidentale (Lazio consumo d'aosta, Piemonte e Molise, Puglia, (Calabria e Sicilia) Veneto, Friuli Marche) e Campania) Liguria) Basilicata) Venezia Giulia ed Emilia Romagna) Componente relativa al servizio di 0, , , , , , trasporto (QTI)*, espressa in /smc Elementi a copertura dei costi relativi al servizio di 70, , , , , , distribuzione (τ1) - parte fissa, espressa in da 0 a 120 0, , , , , , da 121 a 480 0, , , , , , Elementi a copertura da 481 a , , , , , , dei costi relativi ai servizi di da a , , , , , , commercializzazion e, distribuzione e da a , , , , , , misura (τ3) - parte variabile, espressa in da a , , , , , , /smc da a 0, , , , , , oltre , , , , , , *Le componenti CCI, QS e QTi sono pubblicate dall Autorità per l energia elettrica e il gas in euro per Gigajoule ( /GJ). Nelle tabelle sopra riportate, tali valori sono stati convertiti in euro per standard metro cubo () facendo riferimento ad un potere calorifico superiore (PCS) pari a 38,52 MJ/mc. In sede di fatturazione, tali corrispettivi saranno invece calcolati con riferimento al PCS effettivo del gas distribuito nella località di fornitura. Nei soli Comuni che hanno incrementato il canone delle concessioni di distribuzione, ai sensi di quanto previsto dal comma 4, articolo 46-bis, del decreto-legge 1 ottobre 2007, n.159, verrà inoltre applicata la componente COL, espressa in euro per punto di riconsegna all anno e differenziata per singolo territorio comunale, secondo quanto stabilito dall AEEG. Il bonus sociale per la fornitura di gas naturale del Ministero dello Sviluppo Economico per le famiglie in disagio economico può essere chiesto al proprio Comune. Per informazioni visita o o chiama il numero verde Tutti i corrispettivi indicati nel presente documento sono soggetti ad eventuali indicizzazioni/variazioni definite dall AEEG, qualoraa applicabili, e sonoo da intendersi al netto dellee imposte. SCHEDA_TARIFFA_GAS_TR20_2013.1_ do ocx

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Art. 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente provvedimento si applicano le seguenti definizioni:

Dettagli

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA Per tutelare i clienti che subiscono interruzioni o disservizi nella fornitura di energia elettrica e gas e per incentivare le società

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE AI CLIENTI FINALI

CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE AI CLIENTI FINALI CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE AI CLIENTI FINALI Allegato A alla deliberazione ARG/com 104/10 versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/com

Dettagli

SOMMARIO TITOLO 1 DISPOSIZIONI GENERALI... 4 SEZIONE 1 CONDIZIONI DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA AI CLIENTI FINALI...

SOMMARIO TITOLO 1 DISPOSIZIONI GENERALI... 4 SEZIONE 1 CONDIZIONI DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA AI CLIENTI FINALI... TESTO INTEGRATO DELLE DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI VENDITA DELL ENERGIA ELETTRICA DI MAGGIOR TUTELA E DI SALVAGUARDIA AI CLIENTI FINALI AI

Dettagli

Energia Elettrica e Gas Prontuario 2015

Energia Elettrica e Gas Prontuario 2015 Energia Elettrica e Gas Prontuario 2015 BARI ENERGIA Srl Via Junipero Serra, 19 - CAP 70125 Bari (BA) C.F./P.I. 07383800724 2 PRONTUARIO ENERGIA ELETTRICA & GAS 2015 PRONTUARIO ENERGIA ELETTRICA & GAS

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Allegato A. Valido dall 1 gennaio 2015

Allegato A. Valido dall 1 gennaio 2015 TESTO INTEGRATO DELLE DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI VENDITA DELL ENERGIA ELETTRICA DI MAGGIOR TUTELA E DI SALVAGUARDIA AI CLIENTI FINALI AI

Dettagli

Stampare in modalità fronte-retro

Stampare in modalità fronte-retro CODICE DI RETE TIPO PER LA DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE ALLEGATO 2 DELIBERAZIONE 6 GIUGNO 2006, N. 108/06 COME MODIFICATO DALLE DELIBERAZIONI 2 OTTOBRE 2007, N. 247/07, 14 DI- CEMBRE 2007, N. 324/07,

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV)

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) Allegato A TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) (Versione integrata con le modifiche apportate con le deliberazioni ARG/com

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 29 MAGGIO 2015 258/2015/R/COM PRIMI INTERVENTI IN MATERIA DI MOROSITÀ NEI MERCATI RETAIL DELL ENERGIA ELETTRICA E GAS NATURALE E REVISIONE DEI TEMPI DELLO SWITCHING NEL SETTORE DEL GAS NATURALE

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

Cessazione del Servizio di tutela gas per i clienti finali non domestici (deliberazioni 280/2013/R/gas e 457/2013/R/gas)

Cessazione del Servizio di tutela gas per i clienti finali non domestici (deliberazioni 280/2013/R/gas e 457/2013/R/gas) Cessazione del Servizio di tutela gas per i clienti finali non domestici (deliberazioni 280/2013/R/gas e 457/2013/R/gas) Direzione Consumatori e Utenti Seminario online - organizzazioni PMI 5 marzo 2014

Dettagli

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete CG di BKW I per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : /

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / GARDA UNO SPA Spazio per timbro e data di protocollo Via I. Barbieri, 20 25080 PADENGHE s/g

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA Nell ambito del processo di completa liberalizzazione del mercato dell energia elettrica

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Modulo di richiesta Migrazione da Ricaricabile ad Abbonamento

Modulo di richiesta Migrazione da Ricaricabile ad Abbonamento Dati dell'azienda intestataria della SIM Card PosteMobile Modulo di richiesta Migrazione da Ricaricabile ad Abbonamento Ragione Sociale P.IVA Codice Fiscale Sede Legale: Indirizzo N civico Provincia Cap

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile)

CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile) CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile) SERVIZIO DI PORTABILITA DEL NUMERO (MNP) DA ALTRO OPERATORE MOBILE A POSTEMOBILE S.p.A. INFORMATIVA PRIVACY CONDIZIONI

Dettagli

La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero

La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero La nuova tariffa bioraria Il 1 luglio del 2010 entreranno in vigore le nuove tariffe biorarie fissate dall'autorità per l'energia Elettrica

Dettagli

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento s intendono per: a) "Autorità",

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA)

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) Il presente documento descrive le modalità di coordinamento tra gestori

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO TELEFONICO DI BASE

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO TELEFONICO DI BASE CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO TELEFONICO DI BASE Articolo 1 Oggetto 1. Le presenti condizioni generali disciplinano la fornitura del servizio di telefonia di base (di seguito

Dettagli

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA GESTORE DEI SERVIZI ELETTRICI GSE SPA Direzione Operativa www.gse.it www.gsel.it 2 Commercializzazione dell energia energia elettrica

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

La fattura Hera Comm. Energia Elettrica

La fattura Hera Comm. Energia Elettrica La fattura Hera Comm. Energia Elettrica Hera Comm è la società del Gruppo Hera che fattura i servizi Gas ed Energia elettrica. Nella bolletta multiservizio, il secondo contratto fatturato da Hera Comm

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax Sito web Creditis Servizi Finanziari

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche

Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche Distribuzione Energia Elettrica Sommario 1. Ambito di applicazione... 4 2. Nuove connessioni e

Dettagli

Condizioni Generali di Abbonamento al Servizio Telefonico di Base

Condizioni Generali di Abbonamento al Servizio Telefonico di Base Condizioni Generali di Abbonamento al Servizio Telefonico di Base Articolo 1 - Oggetto Le presenti Condizioni Generali (di seguito Contratto ) definiscono modalità e termini secondo cui Telecom Italia

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A.

CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A. CARTA DEI SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS S.p.A. Indice INTRODUZIONE 1- PRINCIPI FONDAMENTALI... 1 2- IMPEGNI... 3 3- I SERVIZI DI UNO COMMUNICATIONS... 3 4- STANDARD DI QUALITÀ... 5 5- RAPPORTO CONTRATTUALE

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

RELAZIONE TECNICA MODALITÀ E CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO

RELAZIONE TECNICA MODALITÀ E CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO RELAZIONE TECNICA MODALITÀ E CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO Relazione tecnica alla deliberazione 20 dicembre 2012, 570/2012/R/efr Mercato di incidenza:

Dettagli

V02-2012 Maggio 2012 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI

V02-2012 Maggio 2012 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI V02-2012 Maggio 2012 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI Edison Energia S.p.A. è Certificata ISO 9001:2008 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI La Carta della Qualità dei Servizi di Edison

Dettagli

Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo.

Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo. Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo. Guida semplice per i clienti alla Conciliazione Paritetica on-line Per risolvere le controversie in modo semplice, veloce e gratuito,

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 16 GENNAIO 2013 6/2013/R/COM DISPOSIZIONI IN MATERIA DI AGEVOLAZIONI TARIFFARIE E RATEIZZAZIONE DEI PAGAMENTI PER LE POPOLAZIONI COLPITE DAGLI EVENTI SISMICI VERIFICATISI NEI GIORNI DEL 20

Dettagli

Scambio sul posto. www.gse.it. www.gsel.it

Scambio sul posto. www.gse.it. www.gsel.it Scambio sul posto www.gse.it www.gsel.it 2 Lo scambio sul posto: ammissione al contributo La Deliberazione ARG/elt n. 74/08 (TISP) prevede che lo scambio sul posto sia erogato dal GSE su istanza degli

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

Condizioni generali di abbonamento al servizio telefonico di base

Condizioni generali di abbonamento al servizio telefonico di base Condizioni generali di abbonamento al servizio telefonico di base Articolo 1 - Oggetto 1. Le presenti condizioni generali disciplinano la fornitura del servizio di telefonia ai Clienti (di seguito il "Servizio")

Dettagli

Servizio POS - contratto esercenti

Servizio POS - contratto esercenti 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Servizio POS - contratto

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA Conforme alle disposizioni di vigilanza sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari e degli artt. 115 e segg. T.U.B aggiornamento 21-apr-2015 CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI,

Dettagli

REGO OLAMENTO FUI Regolamento disciplinante

REGO OLAMENTO FUI Regolamento disciplinante REGOLAMENTO FUI anni termici 2014-2016 Regolamento disciplinante le procedur re concorsuali per l individuazione dei fornitori i di ultima istanza di gass naturale per il periodo 1 ottobre 2014-30 settembre

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009 RISOLUZIONE N. 13/E Roma, 20 gennaio 2009 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Gestore dei Servizi Elettrici, SPA Dpr 26 ottobre

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express.

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale delle Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

Sede Secondaria: Via Lorenteggio, 257-20152 Milano Reg. Imp.: 05410741002 di Roma C.F.: 05410741002 - Partita IVA: 05410741002

Sede Secondaria: Via Lorenteggio, 257-20152 Milano Reg. Imp.: 05410741002 di Roma C.F.: 05410741002 - Partita IVA: 05410741002 CONDIZIONI DI CONTRATTO INFOSTRADA PER LE AZIENDE 1. OGGETTO DEL CONTRATTO 1.1 WIND Telecomunicazioni S.p.A. con sede legale in Roma, Via Cesare Giulio Viola 48, sede operativa in Milano, via Lorenteggio

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

ENERGIA ELETTRICA Guida alla lettura dei costi

ENERGIA ELETTRICA Guida alla lettura dei costi Spedizione Abbonamento Postale 45% art. 2 comma 20/b legge 662/96 filiale di Roma ANNO XV - Lire 3.000 - Supplemento al n. 10 di Impresa Artigiana del 01 febbraio 2001 I QUADERNI DI ENERGIA ELETTRICA Guida

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 21 febbraio 2008 - ARG/elt 18/08 Perequazione dei costi di approvvigionamento dell energia elettrica per il servizio di maggior tutela e definizione dei meccanismi di conguaglio tra l Acquirente

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI PESCIA-CREDITO COOPERATIVO SOC.COOP. Via Alberghi n. 26-51012 - PESCIA (PT) Tel. : 0572-45941 - Fax: 0572-451621 Email:

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Soc. Coop. Piazza Roma, 17-25016 - GHEDI (BS) Tel. : 03090441 - Fax: 0309058501 Email:

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

CONDIZIONI RELATIVE AI SERVIZI WIND

CONDIZIONI RELATIVE AI SERVIZI WIND CONDIZIONI RELATIVE AI SERVIZI WIND CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVO AI SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONI WIND Art. 1 Oggetto del contratto e definizione ART. 1.1 Condizioni Generali WIND Telecomunicazioni

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI (Conto corrente di corrispondenza per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale)

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli